OSSERVATORE MARZIANO NON SI SCANDALIZZA DELLA BENDA. MOSTRA UNA FOTO MADE IN USA…

29 Luglio 2019 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

Cari amici di Stilum Curiae, oggi avevo deciso di prendermi un pomeriggio di quasi vacanza – vacanza punteggiata solo, come al solito dalla moderazione dei commenti….- quando sono stato colpito da un commento contundente proveniente da Marte. E visto che è un commento di attualità attualissima ho sfoderato il computer, ed eccoci qua…E poi ci sarà un commentino-risposta alla domanda di Osservatore Marziano.

α

 

Da Osservatore Marziano. Caro Tosatti, allego due foto.

La prima, preceduta dal commento Twitter del giornalista Enrico Mentana che si scandalizza per il violento incivile, inaccettabile, trattamento subito, raffigura il giovane americano accusato di aver ucciso il bravo e coraggioso carabiniere.

La seconda foto illustra, con spiegazione, il medesimo trattamento, made in USA, riservato a persone, suppongo, accusate dello stesso crimine.

Ieri abbiamo letto il commento di una professoressa che disprezzava il povero carabiniere, assassinato, mentre faceva il suo dovere.

Oggi leggiamo il commento di Mentana che si sente offeso per la bendatura- legatura di sicurezza del presunto colpevole dell’omicidio.

Caro Tosatti, ma dove vivete voi terrestri?

La voglio sorprendere per il mio cinismo marziano; sa che cosa mi sono chiesto quando ho visto le foto ed il commento di Mentana? Mi son chiesto: “Ma che ne penserà il Papa Bergoglio? Penserà come Mentana o come la moglie e la madre del carabiniere ucciso e come me ? Lei che ne dice?”.

O.M.


Caro Osservatore, dico, che la capacità di scandalizzarsi a frequenza irregolare, e a scelta,  è stupenda. Non mi sembra che ci si sia scandalizzati tanto quanto ci si scandalizza per una benda (e un paio di manette: ma si tratta d uno che ha inferto undici coltellate, non pare una bimba da comunione, che fa, diventa triste se lo ammanettano, si dispacci?) per altre cose. Mi devo essere perso gli scandalizzii per la povera Pamela, violentata e fatta a pezzi, o per la povera Desireé Mariottini, a Roma, o per i bambini di Bibbiano. ma di sicuro ci sono state, queste prese di posizione, sono io che me le sono perse. Quello che non ho perso, in cinquant’anni di professione è la capacità di tanti colleghi, alto o basso locati, di pronunciare il “Serviam” che l’arcangelo scagliò in faccia a Lucifero. Loro non lo scagliano, lo porgono, su un vassoio d’argento contornato di crescione… 





SE VOLETE DARE UNA MANO A STILUM CURIAE, ANDATE ALLA HOME PAGE SOTTO LA BIOGRAFIA, E LEGGETE COME FARE. OPPURE CLICKATE QUI




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

81 commenti

  • Monica ha detto:

    Ma quindi non sono le foto dei francescani dell Immacolata davanti ai commissari?

  • monsignore ha detto:

    se i sicari che sono stati spediti dietro a viganò per farlo tacere lo acchiappano, altro che benda sugli occhi.

  • Elena Panzeri ha detto:

    Se fossi atea e comunista, mi guarderei bene dal frequentare questo e simili siti e commentare. Saro’ debole di stomaco e ipersensibile, ma proprio non capisco lo scopo (a parte rompere inutilmente le palle). Questo per il ridicolo borghese pasciuto, che comunque rappresenta perfettamente il sentire della sinistra italiana(appunto borghesuccia e nulla facente). Questa brutta vicenda non fa che allungare l’elenco dei motivi per i quali ho lasciato da tempo l’Italia. Non e’che dove vivo ora sia il Paradiso, ma un minimo di decenza e’ garantito. In qualsiasi paese cosiddetto democratico, i deliquenti sono trattati da deliquenti, non da eroi. In Italia osannano Luxuria, Carola, Bergoglio, Scalfari e pseudo assistenti sociali lesbiche. Mah!

    • Zuzzerellone ha detto:

      Spero che da lontano gentile Elena lei però cerchi di difendere la nostra povera Italia.
      Avremo sicuramente tanta feccia umana ma abbiamo anche tanta brava gente che lavora e spera nel futuro. Quelli di sinistra vanno invece all’estero per spargere fango sull’italia. Cosicché all’estero vedono l’Italia non come realmente è, ma con le lenti deformanti dei sinistresi. Perché un pluriomicida come Cesare Battisti ci venisse restituito è dovuto cambiare il governo in Brasile. Ma quanti brigatisti rossi sono ancora nascosti in Francia ?

      • Elena Panzeri ha detto:

        Difendo il difensibile, ad esempio la sanita’ italiana che ha pochi eguali in Europa (in senso del tutto positivo). Non salvo nulla della politica Italiana invece. Non so quali personaggi della sinistra spalino, come dire, letame dall’estero. Purtroppo quello che passa agli stranieri, Europei e non, e’ quello che vedono e leggono sui media italiani. Pietosa e’ la situazione giornalistica, me ne rendo conto. Pero’ la responsabilita’ e’ anche nostra se forniamo una brutta immagine del paese. Dobbiamo essere onesti.

        • Milli ha detto:

          Mi Scusi Sig.ra Elena, ci potrebbe dire da dove scrive? O teme che il suo paese potrebbe essere invaso da barconi pieni di italiani?
          Lo scrivo per sdrammatizzare (e anche per cominciare a imparare una nuova lingua , che non è mai tardi)

          • Elena Panzeri ha detto:

            Gentile Milli, scrivo da Londra e questo non e’ il mio Paese essendo io Italiana. Non temo che gli Italiani sbarchino coi barconi ma ce ne sono circa 700000 (registrati all’AIRE, molti di piu’ che vanno e vengono o non si registrano mai) e questo vorra’ ben dire qualcosa.Non c’e’ da fare gli offesi se si vedono in ,maniera piu’ obbiettiva i propri difetti guardandoli da fuori. Sarebbe inutilmente lungo e fuori tema fare un elenco dei difetti/pregi di uno e dell’altro paese. Ribadisco che qui non fanno tanti complimenti nel trattare un deliquente, particolarmente se aggredisce forze dell’ordine.

  • Il veritiero ha detto:

    No vabbè… un giorno dicono una cosa è il giorno dopo ne dicono un altra, il giorno prima dicono che i carabinieri ha detto la loro identità durante la colluttazione e dopo la coltellata, ora invece dicono che hanno detto la loro identità subito e sono stati aggrediti intenzionalmente….. c’è il parcheggiatori egiziano della piazza che inveve ha detto che ha visto un inseguimento…. e ha indicato una telecamera che ha ripreso tutto….
    Il carabiniere stranamente non aveva la pistola… “l’aveva scordata nell’armadietto”….. ed era in borghese. Vabbè se vogliono prendere in giro la gente. O dicono le bugie i giornali, o qualcosa non torna.

  • Il veritiero ha detto:

    LA POLIZIA HA FATTO UNA DICHIARAZIONE UFFICIALE E DICE CHE IL CARABINIERE UCCISO “AVEVA DIMENTICATO LA PISTOLA”…… SIGNORI MA DI COSA STIAMO PARLANDO….NON ERA NEMMENO IN SERVIZIO E SI TROVAVA IN QUEL POSTO DI SPACCIATORI INVECE DI STARE A CASA CON LA MOGLIE….QUESTA STORIA STA SFIORANDO IL GROTTESCO…. MA SECONDO VOI UN POLIZIOTTO IN SERVIZIO SI “SCORDA LA PISTOLA?” Io non dico niente, ma 1+1 A casa mia fa 2….
    Sto iniziando a pensare che forse le vittime sono i 2 Americani.
    Ribadisco che è un “mio pensiero sulla base delle dichiarazioni fatte dalle polizia stessa e dai giornali” precisiamo…visto che bisogna stare attenti anche a come si parla…

  • Il veritiero ha detto:

    Ho seguito tutti i commenti in fondo alla pagina, quelli dove si è unito anche il dott. Tosatti. Non si può negare che la sinistra sta usando e manipolando in modo vergognoso questa storia, è un attacco continuo e ripetuto a Salvini e al governo.
    Nella loro poca inteligenza e miseria intellettuale non si rendono nemmeno conto che se continuano ad attaccare l’arma dei carabinieri dopo che un loro uomo è stata assassinato alle prossime elezioni non prenderanno nemmeno 1 voto dalle forze dell’ordine e dai loro parenti. In Italia ci sono 400.000 mila forze dell’ordine, fra carabinieri, poliziotti, vigili, pompieri. Mettiamoci anche mogli e figli parliamo di ” 1Milione” di persone, che porteranno tutti i voti a Salvini. La sinistra è i loro accoliti giornalisti hanno l’inteligenza di un bambino di 2 anni. Porteranno Salvini dal 30% al 40% dei voti.
    E poi parliamoci sinceramente, se quel ragazzo fosse stato un africano o un indiano avrebbe suscitato lo stesso scalpore? Si stanno perdendo tutte queste pare solo perché è Americano e l’America è molto influente sull’Italia.
    Comunque voglio segnalare un fatto che in pochi conoscono, io sono di Roma e frequento molto il posto dell’omicidio. SONO 15 ANNI CHE QUEL POSTO È LUOGO DI SPACCIO DALLA MATTINA FINO ALLA NOTTE, TUTTI AFRICANI E ANCHE ITALIANI CHE SPACCIANO DALLA MATTINA ALLA NOTTE DA 15 ANNI. BASTA semplicemente che passeghi o attraversi il “Ponte sisto” “Ponte garibaldi” “piazza mastai” “piazza trilussa” e vieni assalito da decine di africani e spacciatori che ti offrono droga senza che nemmeno ti conoscono e senza paura di essere arrestati….
    SONO 15 ANNI CHE QUELLA ZONA DI ROMA È SOTTO SCACCO DEI SPACCIATORI AFRICANI CHE SPACCIANO SENZA PROBLEMI E SENZA PAURA DALLA MATTINA ALLA NOTTE…..ogni tanto ne arrestano uno, il pesce più piccolo, oppure quello che “Il gruppo vuole togliersi dai piedi” e lo schifo va avanti da 15 anni alla luce del giorno. COME È POSSIBILE CHE 40-50 SPACCIATORI VENDONO DROGA “INDISTURBATI DA 15 ANNI??” MA I CARABINIERI E LA POLIZIA PERCHE NON INTERVENGONO?
    Capite benissimo che se io sono uno spacciatore, è mi rubano una borsa in una circostanza del genere come quella degli Americani, io non chiamo i carabinieri per recuperare la borsa, perché io recupero la borsa ma poi i carabinieri mi arrestano per spaccio…. Capite che quello che è successo è assurdo…..oppure questo uomo era SICURO DI RIMANERE IMPUNITO? Chi vuol capire capisca. Le mie sono ipotesi ovviamente, le stesse ipotesi che hanno avanzato i giornali…diciamo così, perché altrimenti finisce che una persona viene anche denunciata anche se sta dicendo la verità….

    • Giorgio C. ha detto:

      CARO- il Veritiero- SON CERTO ANCHE IO DI QUELLO CHE LEI DICE , E POTREI AGGIUNGERNE. MA NON E’ LA -SINISTRA – IL VERO O SOLO COLPEVOLE. LA SINISTRA DA IDEOLOGIA MARXISTA E GNOSTICA SI TRASFORMO’ IN CULTURA GNOSTICO- BANALE, OGGI CERCA DI TRASFORMARSI IN -RADICAL- ALLA AMERICANA. MA TUTT’ALPIU’ RIESCE A SEMBRARE UN PARTITO DA FILM DI VERDONE- , PRENDE LE PARTI DI CHIUNQUE GLI PERMETTA DI SENTIRSI ESISTERE. DI AVERE EVIDENZA IN TV SECONDO ME TRA POCO LA SINISTRA DIFENDERA’ I FRANCESCANI DELL’IMMACOLATA DALLE PERSECUZIONI DI BERGOGLIO , OPPURE CASA POUND DA QUELLE
      DI UNA CERTA MAGISTRATURA . CHI E’ IL VERO RESPONSABILE DI QUESTO SFACELO ? RIVOLTO LA DOMANDA : CHI AVREBBE DOVUTO PRESIDIARE , DIFENDERE E DIVULGARE I VALORI EDUCATIVI DELLA CIVILTA’ ? CHI AVREBBE DOVUTO PROPORRE IL SOLO SENSO DELLA VITA E DELLE AZIONI ? CHI ??

    • Gian ha detto:

      Se è vero quello che dici, e non dubito che sia vero, significa che a Roma sono tutti complici di questa situazione, istituzioni comprese, anche quelle di là dal Tevere. Sulla morte del povero carabiniere di vero c’è solo la sua uccisione, tutto il resto non regge e fa pensare che anche il nostro “deep state”, manovrato ancora a tutti i livelli dalla sinistra “democratica” e, va da sé, “antifascista”, si dà un gran da fare per distrarre il popolo bue che guarda Mediaset, La7 e Rai di tutto di più. Un posto simile meriterebbe la sorte di Sodoma e Gomorra, e non è detto che presto non abbia a verificarsi, da come sono messe le cose. Non basteranno dieci giusti in un luogo così corrotto, come non ne basteranno mille, tutto verrà falciato e la selezione avverrà dopo.

      • Il veritiero ha detto:

        Secondo me non è corruzione, secondo me è il vecchio e classico sistema degli informatori, tu ogni tanto mi dai qualche informazione e io chiudo un occhio e faccio finta di non vedere quello che fai, in fondo non sono crimini grossi, un Po di erba, un Po di coca….in fondo loro sono i pesci piccoli, quelli che cercano di sopravvivere a questa giungla di vita, non sono quelli che fanno i soldi veri. La mia è solo un ipotesi, lo sanno tutti con e funziona il sistema “informatore-forza dell’ordine” , non sto dicendo cose nuove, sono cose che più o meno sanno tutti quelli che non sono proprio ingenui. Gli i formatori spesso sono molto utili , spesso hanno fatto fare grandi arresti alla polizia, diciamo che ci sono i lati positivi e i lati negativi. Ma la mia ovviamente è solo un ipotesi, nessuno saprà mai la verità. Ci sono leggi che tutelato il segreto sugli informatori.

    • Corrado Bassanese ha detto:

      Scusi, Veritiero, se lei conosce la situazione così bene, perché non si reca in procura e fa un bel esposto cosicché la magistratura possa indagare?
      O magari già l’ha fatto, con zero risultati.

      • Il veritiero ha detto:

        Lei entra nella cucina di un ristorante a spiegare al cuoco come si prepara un piatto di pasta alla carbonara?
        Le forze dell’ordine lo sanno benissimo cosa succede in quel posto, senza che glielo dice nessuno.
        O VERAMENTE LEI PENSA CHE IN UNA CITTÀ COME ROMA ARRIVANO 4 AFRICANI SU UN GOMMONE A FARE I PADRONI DELLA CITTÀ SE NON C’È QUALCUNO “CHE GLIELO PERMETTE”? SE NON C’È QUALCUNO CHE LI HA MESSI?

  • Andrea ha detto:

    Ho letto la dichiarazione del monsignore al funerale del carabiniere: “non accada mai più”.
    Invece accadrà ancora e sarà sempre peggio… perchè siamo sempre più lontani da Dio, immersi in un mare di ideologie mostruose che stanno divorando lo spirito. Uno stato barcollante che diventerà sempre più tirannico, o nel nichilismo o nella persecuzione. Una chiesa disperatamente umana, senza più sussulti celesti. Questi due giovani, vittime di una generazione sempre più sedotta dal male, di un demonio sempre più potente e vano. Qualche giorno fa vagando sul tubo mi son soffermato su di un personaggio che non nomino, che si sta letteralmente dannando, tra droga e dissolutezze e ho provato sconcerto, dolore per il suo dolore. Bisogna pregare tanto per impedire a quel vuoto satanico di pervaderci e portarci via il senso del creato, della speranza, dell’eterno. Perchè senza Dio, solo con propositi umani, sociali, politici, non risolveremo niente, sarà un’inevitabile regressione dell’anima fino all’annullamento.

  • Luca Antonio ha detto:

    Il dramma, anzi la farsa, di questo paese e’ che tutto, ma proprio tutto viene politicizzato.
    Fatti semplici in se stessi- un’ imprudente carabiniere affronta uno sconosciuto contravvenendo alla piu’ elementare, lapalissiana , delle regole : – quando affronti uno sconosciuto non sai chi hai davanti- e, anziche’ fermarlo con l’arma d’ordinanza, viene ucciso.
    Un assassino viene bendato, senza ovviamente subire alcun danno, per motivi da appurare.
    Sul primo episodio si affretta a mettere il cappello un improvvido Salvini-pensando che si tratta di due magrebini e invece, ahilui, sono due yankee che mal che vada sconteranno qualche anno negli states-; sul secondo – uno sterco di vacca, ma non c’era di meglio- mette il cappello l’opposizione, presidente del consiglio in testa(?!).
    Coppi se l’erano accaparrato i comunisti, ai democristiani non restava che Bartali.
    Altri tempi, altri uomini, dove almeno nessuna delle alternative era uno sterco di vacca.

  • paolo deotto ha detto:

    caro marco, non c’è limite alla faccia di bronzo degli “indignati” di professione. questa bestia feroce, che ha massacrato un carabiniere, meriterebbe ben di peggio di una semplice benda sugli occhi. meriterebbe una salutare “cura” , non per capire il male che ha fatto (non lo capirà mai), ma perchè sarebbe giusto, giustissimo. poi, si può sempre verbalizzare una caduta dalle scale…
    un cordiale saluto e buon lavoro.
    paolo deotto

    • Milli ha detto:

      Non bisogna abbassarsi ad essere bestie con le bestie.
      Non è bastata la lezione di Cucchi?
      Bisogna rimanere civili, a cominciare dalle parole che si usano. Altrimenti non siamo né diversi né migliori di chi deprechiamo .

    • ricc- palermo ha detto:

      UNA BELLA CURA TIPO QUELLA PRATICATA A – ARANCIA MECCANICA – ?

  • Il veritiero ha detto:

    Negli Stati Uniti quel ragazzo non ci sarebbe nemmeno arrivato in caserma, gli avrebbero sparato già in diverse occasioni. 1) al momento dell’omicidio – 2) al momento della cattura – 3) al momento dell’interrogatorio, invece non gli è stato messo nemmeno un dito addosso, nemmeno un livido.
    Ovviamente si deve capire ancora come mai non sono state seguite le procedure….come mai i carabinieri hanno cercato di acciuffare i 2 ladri americani a mani nude….e cosa ci facevano loro che sono di un altra giurisdizione in quella zona che non è di loro competenza, e che rapporti hanno con il proprietario della borsa….forse i 2 americani hanno reagito per autodifesa non sapendo che si trattava di 2 carabinieri? Forse hanno pensato che erano 2 complici dello spacciatore e hanno avuto paura? Bisogna vedere bene le dinamiche, e capire cosa ha portato 2 ragazzi senza precedenti penali e studenti ad arrivare a un gesto così estremo, c’è la possibilità che hanno pensato che i 2 carabinieri erano complici dello spacciatore e hanno avuto paura e hanno agito per legittima difesa. La mia è solo un ipotesi.

    • Il veritiero ha detto:

      C’È la forte possibilità che i 2 ragazzi americani hanno agito per “Legittima difesa” avendo pensato che la loro vita era in pericolo in quanto potrebbero aver scambiato i 2 carabinieri per 2 criminali complici dello spacciatore.
      Da quello che si è inteso sui giornali i 2 carabinieri “Non si sono fatti riconoscere come carabinieri o forze dell’ordine” il carabiniere sopravissuto ha detto hanno detto la loro identita’ urlando la parola “carabinieri” solamente dopo le coltellate , quando ormai era troppo tardi, e poi considerando anche se i 2 americani parlano italiano e se comprendono cosa significa la parola “carabinieri”…. C’è la forte possibilità che i 2 ragazzi hanno agito per legittima difesa.
      Tutto ruota intorno al momento in cui i carabinieri si sono fatti riconoscere come forze dell’ordine italiane… se prima di tentare di acciuffarli a mani nude e vestiti in borghese, oppure se dopo. voi se venite aggrediti da 2 spacciatori o criminali non vi difendete?

    • Milli ha detto:

      Premesso che le sue sono domande più che legittime, parliamo della loro paura. È legittima difesa sferrare 11 coltellate senza averne ricevuta una? È lecito ammazzare i pusher per paura solo perché sono pusher?
      Ultima domanda: ma non potevano drogarsi a casa loro?

      • Il veritiero ha detto:

        Quel posto è un posto particolare, c’è una strana situazione dove da 15 anni viene permesso ai criminali di spacciare liberamente senza problemi e senza controlli….ci SAREBBE molto da discutere…. sopratutto sul fatto che uno spacciatore chiama i carabinieri per recuperare un borsello rischiando di essere arrestati per spaccio…oppure era sicuro di riavere il borsello e rimanere impunito? Io conosco quel posto, ci sarebbe molto da parlare

    • Aldo ha detto:

      A parte la mancanza di due apostrofi, ma secondo Lei i viandanti dovrebbero girare per le città, con in tasca dei coltelli? …

      • Il veritiero ha detto:

        Infatti è strano, le rigiro la domanda, secondo lei è normale che 2 ragazzi che stanno facendo una vacanza che sono arrivati in aereo e hanno passato o metal detector possono avere un coltello del genere con loro? Oppure lo hanno trovato dentro la borsa dello spacciatore?

        • Milli ha detto:

          Ci sono diversi punti oscuri.
          Primo, lo spacciatore che chiama i carabinieri per recuperare la borsa. Ma davvero??!
          Secondo, due ragazzi riescono ad aggredire e uccidere un carabiniere in maniera fulminea, abbrancandolo alle spalle e accoltellandolo alla schiena senza che nemmeno il collega riesca a intervenire (con mossa da marines?)
          Terzo, il coltello da combattimento sembra sia stato imbarcato sulla stiva dell’aereo. Come ci sono riusciti? Forse James Bond o in Mission Impossible…
          Quarto, questa foto improvvida che presumibilmente porterà a vanificare l’accusa. Chi è l’autore?
          Chi sono davvero questi ragazzi?
          Posssibile che quei due ragazzi strafatti (hanno trovato lo xanax che è un calmante che stende pure un elefante) riescano a uccidere un Carabiniere sferrando 11 coltellate in pochi secondi?
          Ma quale legittima difesa? Non hanno un graffio.

          • Milli ha detto:

            Altra cosa: i “buchi” nella videosorveglianza, a quanto pare non si vede il momento dell’aggressione.

  • Anonimo ha detto:

    Bravo OM! Neanch’io mi scandalizzo. Anzi, segnalo che sul suo sito personale l'”insegnante” si è definita “assunta a tempo indeterminato”. Brava…siamo buoni tutti a fare i vigliacchi coperti dallo stipendio statale…e adesso lo stipendio spero con tutto il cuore che non lo veda mai più, e che finisca in mezzo ad una strada. Gli USA fabbricano delinquenti in serie che poi vengono a delinquere in Italia …vi ricorda niente questo caso? Vedremo questo smidollato tossico chiedere i soldi per sposarsi agli italiani come qualcun altro prima di lui…quanta ipocrisia! Bravo Salvini e bravissimo OM! Ci siamo tutti rotti le scatole!

  • MARIO ha detto:

    Non si capisce cosa c’entri papa Francesco con questa faccenda.
    Possibile che si debba tirare in ballo in ogni discorso ?
    Lasciatelo in pace ogni tanto, dategli un po’ di respiro, pensate che è un uomo di 82 anni e ha qualche problema ai polmoni…
    E poi, a intervalli più o meno regolari, cercate di distrarre un po’ la mente con qualcosa di più allegro, che fa tanto bene alla salute.
    Pace e bene.

    • Paolo ha detto:

      È bergoglio che NON lascia in pace la Chiesa,anzi cerca di distruggerla , ma NON PREVALEBUNT 🙏🙏 ….
      Inutile ripetere ancora i motivi per cui bergoglio NON è papa, anzi è scomunicato !!!!

    • karl ha detto:

      E’ sicuro che i danni li abbia solo ai pomoni ? Mariolino …

  • Francesco ha detto:

    Innorridisco alle reazioni perbeniste e scomposte di giornali, giornalisti, politici, cittadini qualsiasi, che si sentono offesi ed indignati dalla foto del ragazzo bendato. Signori tutti vergognatevi perché avete dato prova di aver perso il senso della misura. Le manette, la benda sugli occhi valgono 1 a 100 rispetto alle 11 pugnalate e la conseguente morte di un uomo, prima ancora che carabiniere.

  • Nuccio Viglietti ha detto:

    Scandalizzarsi per benda!…questo pianeta trasuda ipocrisia…oppure bipedi idioti sono ben più idioti di sopportabile…!!…ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Enrico ha detto:

    Dear Dr. Tosatti and to all of the italian people, I cannot express the shame I feel as an american citizen and the intense sorrow that these two idiots caused to his wife and family members. Unfortunately they, like many others are the products of our modern society and it seems that our culture in general will not get better any time soon. May the soul of this officer rest in peace and Jesus Christ our savior confort his widow.

    • wp_7512482 ha detto:

      Thanks a lot for your words! And your simpathy!

    • Giorgio C. ha detto:

      dear Enrico.yes, his words are from a responsible person. Please also write to the Washington Post, asking for two things: 1 The apologies of the American ambassador for the indifference shown towards the Arma dei Carabinieri in this affair. 2 ° An exemplary sentence

  • franz ha detto:

    caro TOSATTI, LAI NON HA PERO’ RISPOSTO ALLA INTRIGANTE DOMANDA DI O.M. – che ne pensera’ il Papa Bergoglio ?

  • Giulio Di Nardo ha detto:

    Un giovane sposo, carabiniere, difensore della patria e dei cittadini, viene ucciso da dei debosciati americanii. Ormai per tanti giovani la vita non è più un valore. Può essere tolta con freddezza e indifferenza. Non basta il carcere. Deve essere rieducato con metodi appropriati e per anni. Deve lavorare tutti i giorni e devolvere la paga alla famiglia del povero giovane ucciso.

  • Nicola B. ha detto:

    Ecco con la magistratura rossa che ci ritroviamo e che continuamente soccorre i delinquenti specie se risorse boldriniane, questi potrebbero essere scarcerati. Ecco l’ultimo esempio di soccorso rosso della magistratura rossa ai delinquenti, esempio fresco, fresco.

    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/nigeriano-aggredisce-agenti-richiedente-asilo-liberatelo-1733375.html

    P.S. ecco le regole di ingaggio. Praticamente di aspettare che ti ammazzino e poi …da morto reagire….Ma ste regole ovviamente sono state emesse dalla Magistratura e Politica Rossa a suo tempo, ovviamente

    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/carabiniere-ucciso-se-non-spari-sei-morto-se-fai-ti-1733056.html

    • Davide ha detto:

      Tranquillo…
      Secondo @BORGHESE PASCIUTTO viviamo in uno stato di diritto.
      Sicuramente lo siamo; solo che alcuni mi sembrano (molto) più uguali di altri; forse sarà proprio perché viviamo in uno stato di diritto (sic !!!).

  • Zuzzerellone ha detto:

    Se in un pronto soccorso di un ospedale arriva un paziente sotto effetto di droghe i medici sono in grado, per via chimica, con una qualche iniezione di metterlo in condizione di non nuocere. Ovvero anche se il paziente si dimena urla e sbraita i medici sono in grado di domarlo. Evidentemente i carabinieri non hanno questa possibilità.

    • Davide ha detto:

      I carabinieri non sono medici e non possono somministrare medicine a loro piacimento.

      • Zuzzerellone ha detto:

        Infatti: i medici in ospedale hanno la reperibilità : occorrerebbe che anche le forze dell’ordine potessero usufruire all’occorrenza dell’opera dei medici militari. Esistono e sono a libro paga dello stato italiano.

  • Milli ha detto:

    Io mi in verità mi sono dispiaciuta per questa foto (ma vhi l’ha scattata?).
    Non tanto per l’assassino reo confesso ma perché potrebbe essere usata per dimostrare che è stato torturato e costretto a confessare.
    Ho una gran paura che qualche giudice possa scarcerarli dopodiché torneranno negli USA e ..tanti saluti.
    Vi ricordate come è finita la vicenda della strage del Cernis? Certo, allora c’erano di mezzo dei militari americani e un incidente, ma l’unica cosa che l’Italia ebbe come risarcimento fu la restituzione di una terrorista italiana in carcere negli USA , grazie agli auspici di Baffetto-Fu-Fu. Terrorista di cui quasi nessuno sentiva la mancanza.

    • Zuzzerellone ha detto:

      E’ chiaro che chi ha diffuso la foto voleva dare un un’aiuto ai giudici contro i propri colleghi…
      Ho comunque sentito in televisione che le ferite inferte al carabiniere vittima erano compatibili con l’addestramento in uso nel corpo dei marines.

      • Alessandro2 ha detto:

        Le cose che non tornano in questa vicenda sono tante, troppe. È stato ipotizzato da più parti che possa trattarsi di un tentativo di destabilizzare i rapporti fra Governo italiano (Salvini) e Trump da parte dei soliti attori (servizi deviati dell’una e dell’altra parte). Così, il povero Carabiniere diventa vittima sacrificale inconsapevole, non differentemente da Regeni in Egitto.

        • Per Giulio ha detto:

          Giulio Regeni è stato usato a sua stessa insaputa come un docile strumento contro l’attuale governo egiziano dalla sua docente dell’Università inglese. Detta docente appartiene infatti alla Fratellanza Musulmana che con Morsi ha ripreso la persecuzione dei cristiani. Ed è stata a sua volta perseguitata da Al Sisi.

  • Borghese pasciuto ha detto:

    Si chiama stato di diritto.
    Quello in cui chi uccide qualcuno deve essere indagato, rinviato a giudizio, processato e condannato.
    Quello in cui chi uccide una persona o commette un crimine (o è sospettato di averlo fatto) NON viene condotto bendato in caserma.
    Quello in cui chi dice una “boiata” come quella che ha (o avrebbe) scritto quella sig.ra su Facebook (o quant’altro) viene giudicata molto negativamente.
    Uno stato di diritto è tale se queste tre situazioni si realizzano tutte insieme, senza che l’una sminuisca o escluda l’altra.
    Quando questo non è avvenuto, Stefano Cucchi è morto (giusto per fare un esempio).
    Che un ragionamento come quello di OM lo faccia Salvini come leader della Lega o uno dei suoi degni elettori, me lo posso aspettare; che lo faccia Salvini Ministro degli Interni o che lo pubblichi compiaciuto un navigato giornalista iper cattolico, è semplicemente indecoroso.

    • Bastian contrario ha detto:

      Forse sarebbe stato più opportuno condurlo direttamente in una cella come quella dei telefilm e non farlo sedere su una qualsiasi sedia in un qualsiasi ufficio non certamente adeguato alle necessità della situazione.

      • Milli ha detto:

        Ovviamente sono contraria a qualsiasi violazione dei diritti di un cittadino, anche in questi casi. Però l’uso di una benda può essere funzionale per calmare un uomo in stato di alterazione mentale.
        Nessuno ha mai affermato che sia stato maltrattato.

    • MASSIMILIANO ha detto:

      Vero. Anzi verissimo. Ho sempre sospettato che gli stati uniti non fossero uno stato di diritto… Saluti.
      Massimiliano
      Ps. colui che ha fatto la foto però credo che ora abbia qualcosina da spiegare ai colleghi… A ognuno il suo.

    • wp_7512482 ha detto:

      Di indecoroso c’è la doppia tripla è quadrupla morale praticata dalla sinistra, dai mass media asserviti alla sinistra. E da quelli come lei che i seguono a pecora.

      • Anima smarrita ha detto:

        Mi permetta una postilla, dott. Tosatti, forse incomprensibile perché non esplicitata con dettagli che solo Dio non condannerebbe: indecoroso impartire lezioncine di morale e negarle all’atto pratico. Incredibile, ma vero: non tutti possono godere delle garanzie assicurate da uno stato di diritto, a partire dal diritto a difendersi in un regolare processo. Lo ha fatto notare anche RVC nella riflessione del 26 luglio su “La storia infinita dei soldi gestiti dagli amici di questa chiesuncola” e… trattengo nel mouse il resto, a protezione di “beni” superiori… Grazie per la comprensione!

      • Davide ha detto:

        Condivido appieno

    • Adriana ha detto:

      Le altre foto dei bendati in Austria , Francia , Israele , UK , Usa , Germania , non le ha viste ? Paesi democraticissimi …

    • Milli ha detto:

      La Carola ha commesso un reato sotto gli occhi di tutti ed è stata liberata immediatamente.
      Provaci tu a speronare un mezzo militare (uno qualsiasi) e vedi cosa ti succede.

      • Borghese pasciuto ha detto:

        Non è stata giudicata dal Ministro degli Interni, ma da un Giudice, il quale è l’unico soggetto deputato a stabilire ciò che è reato e ciò che non lo è.
        Che è quel che succede in uno stato di diritto.

        • MASSIMILIANO ha detto:

          Lei mi fa pena, compassione. Vive nelle sue illusioni. Vive pensando a uno stato che non esiste e che non esisterà mai. Vive nella costante menzogna dell’antico serpente. Vive, e come Lei i suoi simili, nella visione beatifica dell’anticristo. Mi spiace. Mi spiace e mi addolora moltissimo perchè purtroppo siete legione. Le lascio di seguito queste bellissime parole del beato Fulton J. Sheen, sperando che un giorno Le possano servire:” Nell’era che viene ci sarà un solo modo per fermare le vostre ginocchia tremanti, e sarà piegarle e mettersi a pregare…”. Saluti.
          Massimiliano

          • Borghese pasciuto ha detto:

            Curioso che un credente (integralista) rimproveri a un ateo di vivere nell’illusione di qualcosa che non esiste.
            Il mondo a rovescio.

        • Gian ha detto:

          Ci vuole un bel fegato ad affermare che “è stata giudicata da un Giudice”… e tu fai finta di crederci che quella è un… “Giudice”!

        • Adriana ha detto:

          Anche Calabresi aveva il suo diritto di vivere , anche Ambrosoli.. perfino Sindona…anche i passeggeri dell’aereo di Ustica . E’ un ben strano Stato di Diritto , questo , dove un Magistrato sulla cresta dell’onda ( Di Pietro ) dice pubblicamente : ” Io questo lo sfracello ” , riferendosi a Berlusconi .

        • Sherden ha detto:

          Quel che dovrebbe succedere in uno stato di diritto, egregio signore, è che il giudice, nel sentenziare in merito ai fatti contestati, applichi le leggi approvate dal parlamento. Non se ne inventi di nuove e non faccia finta che non ci siano state violazioni delle stesse, né si arrampichi su attenuanti fantasiose e senza fondamento.
          Nel caso di specie:
          a) la “capitana” (tedesca e su nave olandese) ha esplicitamente ammesso di aver voluto forzare il blocco avendo ben chiaro l’obiettivo primario: contestare il decreto sicurezza (dello stato italiano);
          b) ha violato senza autorizzazione le acque territoriali, quando invece in sedici giorni avrebbe potuto raggiungere qualunque porto d’europa (in particolare quelli di quelle nazioni che ci fanno il predicozzo, o quelli della sua nazione o di quella della bandiera battuta dalla nave);
          c) nel forzare il blocco ha speronato una nave da guerra e messo in serio pericolo la vita dei militari.
          In uno stato di diritto ce ne sarebbe stato abbastanza per spedirla in galera per un bel po’ di annetti.
          In uno stato di diritto, appunto

        • Davide ha detto:

          Se vivessimo veramente in uno Stato di Diritto, come lei ha il coraggio di sostenere; costui non sarebbe più sul suolo italiano già da tempo.
          http://www.ilgiornale.it/news/cronache/nigeriano-aggredisce-agenti-richiedente-asilo-liberatelo-1733375.html

        • Altro Giuseppe ha detto:

          A giuseppe rigorosamente minuscolo (nell’occasione borghese pasciuto), te l’ho detto che fai ridere con i tuoi interventi da progressista chic, cerca almeno di fingere e provare a scrivere qualcosa di intelligente. Se non ci riesci, prova a copiare da qualche parte.

        • Adriana ha detto:

          Quale stato di diritto ? Hans-Georg Maassen , ex capo Servizi Segreti tedeschi afferma che lo spettacolo Carola-Sea Watch è stato messo su dalla Merkel . Ne trova notizia da per tutto !
          http ://www.affaritaliani.it/cronache/sea-watch-excapo-servizi-segreti-tedeschi-dietro-carola-c-e-merkel-618289.html…
          Quanto ai giudici di Reggio Emilia e di Bibbiano…tutti con la museruola ! L’avv. Taormina – viste le evidenze della loro
          complicità- sostiene , a ragione , che devono affrontare un giudizio penale ….”Legge Repubblica e poi non ci pensa più …”
          Capisco : gli atei formato standard- sciccoso non vogliono commettere peccati mortali laici , pensando .

    • GMZ ha detto:

      Caro Borghese Pasciuto,
      Tirare in ballo il caso del povero Cucchi è come paragonare uno scapaccione all’incatenamento a pane e acqua – quanto a mezzi di correzione: c’è una misura in ogni cosa, e conviene prenderne atto per non esporsi al ridicolo.
      Se lei – fresco di Repubblica o per via di qualche reminiscenza dell’ora di educazione civica – crede che uno stato di diritto si possa cadere per una benda calata sugli occhi, allora si regga forte: in nessuna caserma di nessuno stato di diritto gli interrogatori sono amabili conversazioni rallegrate da tè e pasticcini. Ciò che abbiamo visto non è un qualcosa di eccezionale; è eccezionale, invece, che lo abbiamo visto.
      Senza dubbio si tratta di un’immagine che disturba le anime belle e le muove a sdegno, ispirando le solite articolesse ai campioni bentuittanti; ognuno fa il suo mestiere, del resto, e siamo fortunati che anche le forze dell’ordine lo facciano.
      Ossequi.

      • wp_7512482 ha detto:

        Povero Cucchi che ha fatto una fine pessima. Ma che comunque era una persona che ha contribuito a rovinare quante vite, oltre alla sua, spacciando?

        • GMZ ha detto:

          Caro Tosatti,
          non nutro affetto alcuno per la figura del Cucchi, e “povero” è il termine che dalle mie parti invariabilmente precede il nome di un morto. Inoltre, credo la pena debba essere innanzitutto retributiva, e solo in seconda battuta educativa (ho appena rinnovato la patente da cattivista, come si vede).
          Ciò premesso, penso che in questo caso i carabinieri abbiano disatteso ai loro doveri, e ho la sensazione che in loro si sia attivato lo stesso circuito che in altre circostanze ha dato il via alla mattanza di Bolzaneto.
          Mi rattristerò quando intitoleranno una strada al Cucchi (probabilmente una traversa di qualche via Giuliani – c’è da scommetterci), ma mi rattristo ancor più all’idea che le forze dell’ordine non abbiano evitato la vendetta di sangue.
          Infine, prego il Signore che preservi i miei figli dal diventare come lui, o come le persone che egli ha rovinato, o come chi l’ha ucciso. Per me è, e resta, un no-win scenario.

        • Borghese pasciuto ha detto:

          Bene Tosatti, peggio di così è difficile.
          Questo blog è a sua perfetta immagine e somiglianza. Ora ne sono certo.

        • Gianluca C. ha detto:

          “Povero Cucchi che ha fatto una fine pessima. Ma che comunque era una persona che ha contribuito a rovinare quante vite, oltre alla sua, spacciando?”

          Con ogni probabilità molti meno di un qualsiasi tabaccaio.

          • toposano ha detto:

            SICURAMENTE MENO DI QUANTI NE HA ROVINATI L’INSEGNATE CHE HA PRODOTTO LA SUA VISIONE DI VITA…

    • Anonimo ha detto:

      Il decoro dell’africano che butta la gente sotto la metro. Il decoro di strappare braccia e gambe a un feto indifeso nel ventre della mamma. Ipocrita, ti aspetta pianto e stridore di denti .