ABORTO PEZZO, GROSSO CONTRO FOA. LA MARCIA PER LA VITA, IL SILENZIO TOMBALE EPISCOPALE. QUOUSQUE TANDEM, CATILINA…

19 Maggio 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae ieri a Eoma si è svolta la nona edizione della Marcia per la Vita; e ancora una volta, a se si eccettua la presenza dei cardinali Burke e Eijk, di mons. Luigi Negri, arcivescovo emerito di Ferrara, e di un messaggio del vescovo di Ventimiglia-Sanremo, mons. Antonio Suetta il silenzio e l’assenza dei vescovi, della Conferenza Episcopale, e delle propaggini “laiche” da essa nutrite e finanziate era clamorosa.  Per non parlare, ovviamente del cosiddetto dicastero per Vita e Famiglia. Leggevo ieri su twitter di un gerarcuccio della nomenklatura cattolica che si rivolgeva a Salvini con le parole di Cicerone: “quousque tandem abutere Catilina patientia nostra?”, fino a quando abuserai della nostra pazienza, Catilina?, per i suoi riferimenti ai santi Patroni d’Europa, al Rosario e all’Immacolata. Ma non si rende conto, il monsignore, che la frase da tempo sempre più laici e cattolici e laici-cattolici la stanno mormorando verso i professionisti della religione nostrani, a ogni livello? E con buona ragione.

In un momento in cui la scienza ci dimostra in maniera evidente che un aborto è l’uccisione di un essere umano, e non di un grumo di cellule, forse è necessario ridiscutere alla radice le leggi che permettono la mattanza, e la semplificano, e la rendono velocissima, invece di aiutare concretamente le donne in difficoltà.

Oggi vi offriamo due cose. La prima è un Pezzo Grosso furibondo (la mail è di ieri sera) contro la Rai, e il suo Presidente perché i TG non hanno passato neanche una notizia, neanche un’immagine della Marcia per la Vita. (Ma anche TV2000 ha ignorato la Marcia…). E la seconda è il discorso finale alla Marcia di Virginia Coda Nunziante. Buona lettura.

Δ Δ Δ

“Caro Tosatti, stavolta sarò molto diretto, sintetico e ultra modo chiaro:  Il Presidente della Rai Marcello Foa  deve dimettersi immediatamente. Stasera  sui canali Rai 1 e Rai 2  non è stato dato nessun cenno alla marcia per la vita. Si è parlato di tutto, persino di film a Cannes e di Iuventus, neppure un secondo, un semplice riferimento alla marcia per la vita. Lo trovo scandaloso anche perché detto Presidente pochi giorni fa ha auspicato più cattolici, più valori cattolici, nelle reti TV Rai.  Sono indignato e farò quello che posso perché il consenso a Foa sia   rivisto e ritirato quanto prima. Pezzo Grosso”.

Δ Δ Δ

Cari amici,

Ringrazio tutti per lo straordinario spettacolo che oggi ci offrite.

La Marcia per la Vita cresce. Cresce nel numero: vogliamo sottrarci al balletto delle cifre, ma siamo molti di più degli anni precedenti.

Cresce come impatto nazionale e internazionale, come è evidente dai videomessaggi che abbiamo ricevuti: la più grande emittente cattolica americana sta ritrasmettendo in tutti il mondo la nostra marcia.

Ma ciò che soprattutto cresce è la nostra consapevolezza di combattere una grande battaglia morale e civile, è la nostra determinazione a non retrocedere, a non accettare compromessi, perché non sono possibili compromessi sulla vita umana innocente. Non si può accettare che nemmeno un bambino sia sottratto con la violenza al grembo della madre. E si sottoscrive questo delitto quando si accetta una legge che prevede l’aborto.

Questa legge noi la vogliamo abrogare. E’ evidente che l’obiettivo richiederà del tempo ma intanto iniziamo con lo smontare pezzo per pezzo la legge.

E il primo pezzo da smontare è quello del finanziamento: non è ammissibile che ogni anno, per uccidere i nostri bambini negli ospedali, si spenda tra i 200 e 300 milioni di euro. Quando abbiamo una sanità che fa acqua da tutte le parti: chiunque di noi ha fatto l’esperienza, una visita urgente, un’ecografia, un controllo… se si vuole farlo con rapidità si deve andare a pagamento perché  i tempi degli ospedali sono spesso biblici. Potremmo fare un lungo elenco delle cose che non vanno nella Sanità. Eppure, se una donna decide di abortire viene immediatamente ricoverata e tutto è spesato, tutto le è pagato. Ma è mai possibile che se si vuole abortire si ha un tappeto rosso e tutto è facile e organizzato, e se si vuole portare avanti la gravidanza il percorso è tutto ad ostacoli e anche particolarmente oneroso?

Certamente noi siamo qui perché siamo a favore della vita, perché amiamo la vita, perché la vita è un dono prezioso che tutti noi qui presenti abbiamo ricevuto perché ci è stato donato da Dio e perché abbiamo avuto dei genitori che hanno amato la vita.

Ma siamo qui oggi anche per manifestare contro leggi ingiuste, contro leggi che uccidono degli innocenti, uccidono delle persone che non possono reagire, che non possono difendersi.

Abbiamo di fronte a noi un movimento ideologico organizzato che predica e pratica la cultura di morte, che dopo avere introdotto l’aborto, vuole passare all’infanticidio e all’eutanasia. La giustificazione per l’aborto, quarant’anni fa, era che quell’embrione che si sviluppava nel grembo della madre non fosse un essere umano, fosse solo un grumo indistinto di cellule, senza anima, senza un’identità umana.

I progressi della scienza hanno dimostrato che fin dal primissimo atto del concepimento quell’essere umano ha un’identità propria, ha in sé dei caratteri che sono unici e irripetibili: che è un uomo.

Gli abortisti che vollero l’introduzione della legge 194 in Italia mentivano, quando negavano l’identità umana al feto; e che fosse una menzogna deliberata lo dimostra il fatto che se ieri reclamavano la soppressione di quell’embrione, oggi chiedono l’uccisione dell’essere umano fino a nove mesi, quando è perfettamente formato, e addirittura dopo. Ieri dicevano che l’aborto era lecito perché non sopprimeva un uomo, oggi dicono che si può sopprimere un uomo per gli interessi della collettività, ripetendo il ragionamento di Caifa. “E’ meglio che muoia un solo uomo per il popolo e non perisca la nazione intera”. E’ il ragionamento con cui si giustifica l’eutanasia attiva: i vecchi sono inutili, sono un peso per la collettività: “è meglio che perisca qualcuno di essi che non perisca la nazione intera”.

Noi questo sofisma di Caifa lo rifiutiamo con tutte le nostre forze e abbiamo davanti ai nostri occhi l’Agnello innocente, Nostro Signore Gesù Cristo, ingiustamente condannato e immolato. Anche in questo caso non ci fu nessuno che lo difese e anche Pietro si voltò dall’altra parte.

La forza delle Marcie per la Vita, in Italia e nel mondo, non sta nel numero dei partecipanti: non sta nell’importanza dei testimoni, non sta nell’eco mediatico di questa iniziativa, sta nella coerenza nella perseveranza con cui noi da nove anni in Italia portiamo avanti un messaggio di difesa della vita umana innocente, di rifiuto dell’aborto, senza eccezioni e senza compromessi.

In Argentina, si sta sviluppando, come avete sentito, un grande movimento contro l’aborto; in Brasile, il nuovo governo ha bloccato tutte le richieste di legalizzazione dell’aborto, negli Stati Uniti è stata appena approvata in Alabama una legge fortemente restrittiva, che vieta quasi completamente l’aborto. E altri Stati stanno andando nella stessa direzione.  Non ci sono dubbi che questo è dovuto alla costanza, alla perseveranza con la quale ogni anno centinaia di migliaia di americani sono scesi in piazza per protestare contro la legge Roe/Wade. Ebbene dobbiamo fare anche noi la stessa cosa. Anno dopo anno dobbiamo continuare a scendere in piazza, dobbiamo avere chiara l’idea che la legge 194 va abolita in toto, così come in America vogliono abolire la Roe/Wade.

Ciò dimostra che il processo storico non è irreversibile, perché la storia è fatta dalla libera volontà degli uomini e dall’intervento di Dio.

Noi siamo qui in piazza in quanto cittadini italiani che amano il proprio paese e sanno che uno Stato che permette leggi che uccidono i propri figli distrugge il futuro della nazione. L’Italia era sempre stata vista come la culla della vita, delle famiglie numerose. Molti stranieri lo osservano: non vediamo più bambini in Italia, vediamo persone sempre più anziane. Infatti la gioia di vivere che caratterizzava il nostro paese si sta spegnendo.

Ma oltre che cittadini, la maggior parte di noi è anche cattolico, e fieri di esserlo.

Noi dobbiamo desiderare una società che rispetti la legge naturale e divina e dobbiamo amare una società che riconosca la regalità sociale di Cristo perché questo è il fine ultimo della nostra azione.

L’aborto calpesta la legge divina e naturale. Come immaginare che possa mancare l’aiuto di Dio a chi generosamente si impegna per difendere la vita, materiale e spirituale, che è il primo bene che Dio ci ha donato, quello da cui tutti gli altri beni dipendono?

Noi abbiamo un’immensa fiducia nell’esito vittorioso della nostra battaglia. La vittoria la leggiamo negli occhi di tanti giovani e meno giovani che oggi hanno sfilato con noi, negli occhi dei bambini, che rappresentano il futuro, e in quelli degli anziani, che non vogliono ripetere gli errori del passato.

Negli occhi dei laici, dei religiosi, dei gruppi, delle associazioni che oggi manifestano. Costituiamo un’unica grande famiglia e respingiamo ogni tentativo di dividerci e di frammentarci, nella convinzione che l’unione attorno alla verità costituisce una forza irresistibile: la forza del bene che avanza e che nulla e nessuno potrà fermare. Ci ritroveremo dunque in piazza il prossimo 23 maggio 2020!

Virginia Coda Nunziante



Oggi è il 260° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Tag: , , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

142 commenti

  • Tiziana ha detto:

    Vincebt Lambert e stato sedato. Stiamo dando avvio alla eutanasia dei più deboli. Nuova Aktion T 4. Bisognerebbe parlarne. Anche se ai più non. Interessa

  • Max ha detto:

    Ma è solo colpa di Foa?

  • Max ha detto:

    Il miglior modo per divulgare bufale (è questo il termine italiano) è di usare cascate di parole. Il cristiano del Vangelo è semplice (non sempliciotto), umile: “Sì, “Sì” “No, “No”.

  • carlone ha detto:

    È vero che nella Chiesa è sempre stata diffusa la pratica omosessuale , ma non si è mai sentito di un Cardinale ingravidato, si è sentito di suore e forse era più opportuna la loro presenza. Sempre la Chiesa ha condannato l aborto , ma noi o i nostri genitori per due volte abbiamo voltato le spalle alla Chiesa chiedendo che l aborto fosse un diritto. Il discorso della Sig. Virginia , in soldoni , accusa l ignoranza sopratutto femminile, visto che parla di scelta della donna , come causa principale.
    Forse piu che Cardinali , c era bisogno di scienziati .

  • Il veritiero ha detto:

    Ecco un altro video di FARAGE al parlamento europeo che difende L’ITALIA, ci hanno fatto prestare 20 miliardi di euro alla Spagna ( il 20% di 100 miliardi ) con un interesse del 3% , e poi noi abbiamo dovuto chiederli in prestito all’Europa al 7% degli interessi, a più del doppio. E tutti sono stati zitti, allora al governo c’era il PD.
    https://youtu.be/xQHcvS3kIKI

  • Il veritiero ha detto:

    Voi SEGUACI DI BERGOGLIO, siete una ” SETTA ARCAICA ” ( setta arcaica nel dizionario )
    1. SETTA
    Associazione caratterizzata da distinzione o separazione ideologica nei confronti di una dottrina.
    “le s. ereticali”
    2. ARCAICO
    Compagnia; il complesso dei seguaci di un’idea; part., ordine religioso.

    Bergoglio dopo aver creato e firmato il “TRATTATO SULLA FRATELLANZA UMANA” negli Emirati Arabi, insegnando una cosa contraria al Vangelo e al Catechismo della chiesa Cattolica ” SI È SEPARATO DALLA DOTTRINA CATTOLICA ” ed è diventato ” CREATORE E PADRE DI UNA NUOVA SETTA ARCAICA” e voi suoi SEGUACI DELLE SUE IDEE CHE IDEOLOGICAMENTE SI SEPARANO DALLA DOTTRINA DELLA CHIESA CATTOLICA…..di conseguenza siete diventati ADEPTI DI UNA SETTA ARCAICA.
    Te lo spiegato con il dizionario, per farti rendere conto dei dann8 che sta’ facendo Bergoglio, e voi gli andate anche dietro senza rendervi nemmeno conto che siete diventati una ADEPTI DI UNA SETTA che sta’ OCCUPANDO CON L’INGANNO E IL RAGGIRO KA SEDE DELLA CHIESA CATTOLICA.

    • Adriana ha detto:

      VERITIERO ,
      una sola osservazione : Arcaico significa antico , antichissimo , risalente alle origini , anche : roba o idee desuete , fuori moda ,inutili .

      • Il veritiero ha detto:

        Ha più significati, considera che la spiegazione di arcaico ho fatto copia e incolla dal dizionario.

      • Il veritiero ha detto:

        Hai ragione tu, ho controllato meglio, la parola “arcaico” l’ho sbagliata 😂 significa quello che hai detto tu , perdonate l’ignoranza , sono una setta “Non” ARCAICA 😂

        • Adriana ha detto:

          Sei simpatico lo stesso !

          • Il veritiero ha detto:

            Mi erano venuti i 5 minuti di ” bergoglionite ” patologia rara di chi usa le parole come gli pare e si inventa i significati, e vuole avere ragione per forza. Il dottore mi ha detto che passa con 2 calci ben assestati nel sedere 😂

          • Adriana ha detto:

            VERITIERO ,
            il tuo dottore dovrebbe diventare ” Archiatra pontificio ” .

  • Il veritiero ha detto:

    Cari MASSIMILIANO zennari, TU NEGHI LA VERITA’, potrei risponderti punto su punto a ogni parola che hai scritto e s ogni affermazione che hai fatto.
    Mi limiterò a controbattere solo 2-3 punti, altrimenti dovrei scrivere un messaggio 10 volte più lungo del tuo.
    1) è proprio Bergoglio con i suoi ” adepti ” che censura e distorce l’informazione, manipolando la verità a suo comodo, Bergoglio è il maestro delle ” fake news ”
    2) Bergoglio inveve di annunciarci la parola di Gesù Cristo , ci annuncia la ” parola di Bergoglio ” ovvero, ha fatto diventare il vangelo un opinione, e la “sua opinione personale ce la vuole passare come una verità” distorce e manipola le parole del vangelo per far passare messaggi molto pericolosi per la salvezza delle anime, ” con le sue parole e opinioni menzoniere porta le anime dei fedeli alla perdizione e all’inferno” ( se tu fossi un VERO CATTOLICO sapresti di cosa parlo.
    3 ) Bergoglio è bugiardo, in molte occasioni ha detto parole PALESEMENTE MENZONIERE, un pontefice non può mentire, ” se mente evidentemente non è LO SPIRITO SANTO che lo accompagna, ma lo accompagna LO SPIRITO DI MENZOGNA, e lo spirito di menzogna VIENE DAL DIAVOLO.
    Un apostolo di Dio non può essere un bugiardo menzoniero, Bergoglio È UN ERETICO, NEGLI EMIRATI ARABI HA FIRMATO IL “DOCUMENTO SULLA FRATELLANZA” DOVE HA DICHIARATO E FIRMATO UN ERESIA” HA firmato e dichiarato un accordo che va’ contro il vangelo e contro il catechismo della chiesa cattolica.
    Vabbè, ma che te lo spiego a fare, per gente come te che parla parla parla, che dice di essere cattolico e poi rinnega il vangelo e il catechismo… Ma che te lo spiego a fare….voi avete una religione vostra e inveve di chiamarla ” neo protestante ” la volte chiamare cattolica , volete farla passare per la chiesa madre. Voi non siete cattolici, voi siete una ” nuova diramazione ” una ” nuova setta ” che vuole RUBARE IL NOME CATTOLICA ” E’ come se io faccio una ciabattine di pane e la voglio chiamare baguette, la baugette è baguette e la ciabattina è ciabattina, non posso chiamare la ciabattine baguette. Voi siete UNA NUOVA SETTA NASCENTE.

    • Catholicus ha detto:

      Che forte questi suoi commenti, caro amico, si merita un encomio ufficiale, un abbraccio e una medaglia al valor cattolico ! Finora non avevo ancora sentito parlar così chiaro (tranne rarissimi esempi, come i professori Francesco Lamendola e Luciano Prazetti, che forse i frequentatori di questo blog avranno avuto occasione di leggere); è ora di parlar chiaro, fuori dai denti, abbandonando le suppliche,i dubia e via dicendo; è una guerra quella che ci hanno dichiarato questi infiltrati, occupanti abusivi di Santa Romana Chiesa, ipocriti menzogneri e veri anticristi. L’Immacolata è pronta, fori della porta della città santa, con un esercito schierato a battaglia, ma attende anche la nostra collaborazione, come ci ricorda San Luigi Maria Grignon de Monfort nel suo “Trattato della vera devozione alla Madonna” : Apostoli degli ultimi tempi, coraggiosi difensori della Verità tutta intera, veri combattenti per la fede, non paurosi rintanati nelle loro camerette…

  • massimiliano zennari ha detto:

    e fake news su un Papa che difende sempre la vita
    Quando Francesco parla di tutti gli esseri umani esposti a sofferenze e ingiustizie non fa che annunciare, come è suo dovere, il messaggio evangelico
    di Claudio Magris

    Papa Francesco (foto Imagoeconomica)
    shadow

    Fake News, da qualche tempo una delle parole più frequenti della nostra realtà e delle sue cronache ; se arriva una notizia la prima cosa che ci si chiede è se non sia falsa, una fanfaluca o una truffa. Le tecniche della falsificazione sono molte. La bufala totale, l’annuncio di un avvenimento mai accaduto, di un disastro o di un attentato che non hanno avuto luogo. L’attribuzione di un delitto o di una delittuosa manovra a persone o a gruppi che non ne sono responsabili o la cui responsabilità non è stata accertata con rigore, come nei casi eclatanti di stragi. Menzogne goffe e pacchiane ma efficaci nel loro imponente e macchinoso rumore dai tanti decibel.
    C’è un’altra tecnica efficace : censurare la comunicazione di un fatto, darne una versione amputata di alcuni fondamentali elementi e dunque alterata ; citare solo quegli aspetti che sono utili alla tesi che si vuol sostenere o al risultato che con quell’informazione si vuole ottenere. Questa operazione chirurgica svisa radicalmente il significato di ciò che si dice o si scrive. Se si dà notizia che un uomo ha sparato ad un altro è importante sapere se per caso pure quest’ultimo impugnava una pistola o stava per sparare. Un esempio di tale deformazione tramite sottrazione è costituito da tante faziose aggressioni mediatiche a papa Francesco I, attaccato quale eversore della Tradizione cristiana cattolica, sabotatore della bimillenaria struttura della Chiesa, delle sue gerarchie e delle sue verità.

    Quale è la sostanza di tali anatemi ? Quando papa Francesco parla delle sofferenze degli uomini, di tutti gli esseri umani esposti a innominabili sofferenze e ingiustizie, non fa che annunciare, come è suo dovere, il messaggio evangelico, le parole di Gesù, il quale ha detto che respingerà e condannerà chi ha negato aiuto ai sofferenti, ai bisognosi, agli affamati assetati ed ignudi, perché così facendo ha negato aiuto pure a lui. La stessa idea di Europa di papa Francesco, più volte da lui ribadita, è l’idea di un’Europa solidale, laica e cristiana in quanto è stato il cristianesimo a sfatare l’assolutezza totalitaria del potere ed affermare i diritti inalienabili di ogni individuo nei confronti di ogni potere. Lo ha sottolineato di recente con grande vigore un intenso saggio di Dario Antiseri, studioso e filosofo liberale e liberista.
    Ma quando papa Francesco ha alzato la voce in difesa ad esempio dei migranti, gli ultimi degli ultimi, vittime di tutti e spesso usati da tutti in ignobili propagande politiche, è stato vilipeso e attaccato da demagoghi rozzi e inumani. Si è giunti a definirlo un agente al servizio di un bieco progetto di un nuovo Ordine asservito alla grande finanza speculativa e globalizzata, creatore di un’umanità omogeneizzata e indistinta. Papa Francesco diventa così un personaggio dei romanzi di James Bond, uno di quei nascosti o camuffati Signori del Male, a capo di misteriose e delittuose associazioni più o meno segrete che progettano distruzioni apocalittiche e planetarie.
    Come rivelano queste accuse pacchiane, la barbarie è spesso anche kitsch. Del resto lo starnazzare contro i Pontefici – ben diverso dalla critica rispettosa ma anche doverosamente dura nei confronti dell’uno o dell’altro pontificato – è un tiro al bersaglio prediletto nello sconcio Luna Park in cui viviamo. Quattro palle per un soldo, invita il baraccone. E’ accaduto pure al predecessore di papa Francesco, a Benedetto XVI, oggetto di molte indecenti trivialità, alle quali la sua personalità di grande intellettuale studioso aveva forse difficoltà a rispondere con la dovuta rudezza, come il pastore che prende il bastone per scacciare i lupi. Non ho mai capito, ad esempio, perché chi fischiava Benedetto XVI per la sua contrarietà al matrimonio omosessuale non abbia sentito il dovere di tirare almeno pomodori, ma possibilmente pure corpi più contundenti, contro le finestre delle ambasciate di quei Paesi in cui — come documentava una spaventosa fotografia sul Corriere di qualche anno fa — gli omosessuali vengono decapitati.
    Fake News sono pure le notizie parziali e dunque settarie. Spesso i bercianti contro papa Francesco lo accusano di infangare o alterare la tradizione cattolica. Dovrebbero leggere ciò che scriveva un notevolissimo intellettuale e poeta morto ancor giovane parecchi anni fa, Rodolfo Quadrelli, cattolico fortemente legato alla tradizione — che egli scriveva sempre con la maiuscola — il quale diceva che sia i tradizionalisti retrogradi sia i progressisti zelanti negano la vitalità della Chiesa : i primi perché la ritengono esaurita e dunque morta dopo i primi secoli, i secondi perché la vedono iniziare col modernismo, negandola in blocco per quel che riguarda i secoli precedenti.
    C’è chi accusa papa Francesco e i cattolici impegnati nel soccorso ai più sventurati — quali ma non solo i migranti sballottati in mare o sputati sulle spiagge — di trascurare i valori e la difesa della vita in tutto l’arco della sua parabola, dai primi battiti nel ventre materno agli ultimi sulla soglia della morte. Come mai non citano le parole e i moniti di papa Francesco sull’aborto e la sua disinvolta pratica, da lui definita « assassinio per mano di un sicario », parole chiare e dure raramente sentite ? Pure in questo caso, l’omissione ovvero censura di un aspetto della realtà presa in esame altera e falsifica quella stessa realtà. Fake News, No News.

    • Adriana ha detto:

      Benissimo , Ma chissà perchè a nessun Gayo è mai passato per la testa di usare l’immagine di Benedetto XVI per farne un abbigliamento da Gay Pride . Questo cos’è ? Una fake fraterna ?

    • Il veritiero ha detto:

      È un calcolatore, un falso, quando hanno sterminato tutto il popolo dei rhoinga ( scusate il nome inesatto ) è stato zitto, è andato lì e ha fatto finta di niente, facendo sul GENOCIDIO che si stava attuando, poi il giorno dopo quando è partito ne ha parlato , perché non ne ha parlato il giorno prima in myanmar? A casa loro? Per non urtare la sensibilità del presidente che stava compiendo il genocidio con il quale era seduto insieme? Ma fammi il piacere.
      Oppure solo i morti dei barconi di SOROS sono degni di essere difesi? Il GENOCIDIO IN YEMEN inveve no?
      E tutti i bambini che muoiono di fame E malattie in Africa? Malattie per il quale basterebbero 2-3 pasticche di antibiotico e che inveve noi lasciamo morire? Antibiotico che costa 2-3 euro…E non 1000 euro…. Ma fammi il piacere…
      Sai cosa significa MORIRE DI FAME o MORIRE DI SETE ? Hai idea di che atroce dolore e sofferenza può passare una persone che arriva alla morte per cibo o acqua? Sai che dolori? E perché non difende loro che non hanno scelto quella situazione? Chi sale su una barca clandestina pagando 3000 euro per entrare clandestinamente ha fatto una scelta, ha scelto di rischiare…..Si faccia una domanda, perché quei 3000-5000 euro del viaggio in barcone clandestino non li hanno usati per pagarsi un AEREO? perche’ non entrano in ITALIA CON UN VISTO DA TURISTA O DA VISITATORE CON L’AEREO? E PERCHE’ PER FORZA IN ITALIA VOGLIONO SBARCARE?
      te lo spiego io, perché se arrivano come rifugiati di guerra sul barcone una volta che sono in ITALIA dicono che vengono da un paese dove c’è guerra e diventano rifugiati politici, così hanno diritto a CASA GRATIS, E SUSSISIO DI 30-35 EURO AL GIORNO ( E inveve non è vero che sono rifugiati che scappano dalla guerra, ma vengono solo da paesi poveri, vengono senza documenti e dicono che sono della Siria quando invece sono tunisini e marocchini ) E NOI PAGHIAMO !!! E PANTALONE PAGA !!!
      Se invece vengono con l’aereo con i documenti risulta che non è vero che sono rifugiati politici che scappano dalla guerra, ENTRANO LO STESSO COME VISITATORI, MA NON HANNO DIRITTO AL SUSSIDIO E A CASA, è per questo che vengono con il barcone senza documenti, È UNA TRUFFA, LORO RISCHIANO LA VITA PER POTER TRUFFARE L’ITALIA, È UNA LORO SCELTA. Svegliatevi !!!!

    • LucioR ha detto:

      Gentile Signor Zennari,

      nella sua appassionata apologia delle opere “pastorali” di Papa Francesco ci ha descritto le varie “tecniche” con cui si può costruire una falsa notizia (se per comprenderla meglio si preferisce dire “”fake news”, vabbè… veniamo incontro eccezionalmente a questo tradimento della nostra identità (anche deturpare la propria Lingua, soprattutto immettendoci inutili e laidi termini stranieri è tradimento).

      Tra queste tecniche Lei cita:

      «C’è un’altra tecnica efficace : censurare la comunicazione di un fatto, darne una versione amputata di alcuni fondamentali elementi e dunque alterata».

      E ne fa l’esempio:

      «Quando papa Francesco parla delle sofferenze degli uomini, di tutti gli esseri umani esposti a innominabili sofferenze e ingiustizie, non fa che annunciare, come è suo dovere, il messaggio evangelico, le parole di Gesù»; «Ma quando papa Francesco ha alzato la voce in difesa ad esempio dei migranti, gli ultimi degli ultimi, vittime di tutti e spesso usati da tutti in ignobili propagande politiche, è stato vilipeso e attaccato da demagoghi rozzi e inumani».

      Ora, per evitare che questo suo esempio sia considerata, sulla scorta dei suoi insegnamenti, una fake new; ossia «una versione amputata di alcuni fondamentali elementi e dunque alterata», lei dovrebbe fornirci questi fondamentali elementi, e cioè:

      – in considerazione di «Quando papa Francesco parla delle sofferenze degli uomini, di tutti gli esseri umani esposti a innominabili sofferenze e ingiustizie» che senza fare esempi sono parole al vento che possono benissimo dire una Bonino, un Soros, ed altri benefattori dell’umanità di questo genere; in considerazione di tali parole di Bergoglio – dicevo – quante volte, a confronto delle pluriquotidiane occasioni in cui il Nostro «ha alzato la voce in difesa dei migranti, gli ultimi degli ultimi, vittime di tutti», ha alzato la voce in difesa degli “ultimissimi di tutti”, talmente ultimi da non aver ancora visto la luce, di cui sotto i suoi occhi, possiamo dire, avviene quotidianamente una mattanza, grazie anche all’opera di colei che il Nostro ha elogiato come esempio di “illustre Italiana”, la quale armata di una pompa di bicicletta contribuiva allegramente a tale mattanza? Non dico numerose volte al giorno come nel caso dei migranti, ma una sola volta al giorno? alla settimana? al mese? all’anno? al quinquennio? Mah! forse è colpa dei “rozzi ed inumani” se non se ne ricordano.

      Ed ancora: salvo qualche molto flebile ed estremamente raro mormorio senza citarne gli autori, quante volte (una volta al giorno? alla settimana? ecc.) ha parlato delle altrettanto numerose mattanze di Cristiani, assimilabili ad un genocidio, che stanno avvenendo in Asia ed in Africa, tali da far scomparire fiorenti, numerose ed antichissime comunità cristiane in quei due continenti, che costituivano il germe di una rinascita del Cristianesimo là dove la pianta può ancora attecchire, visto che in Occidente ormai non c’è più speranza (in Europa ed in America il Cristianesimo si è già autoestinto)?

      Mi fermo qui sorvolando sul “munus” principale che ha un Papa, l’unico, si può dire, che distingue essenzialmente il suo ufficio, cioè quello di confermare nella fede i suoi fratelli e di conservare e difendere il Deposito della Fede, e non stravolgerlo e relativizzarlo, cosa di cui mi astengo qui dal parlarne.

      Ecco, fornisca questi fondamentali elementi, caro Signor Zennari, e noi la seguiremo nel criticare i «demagoghi rozzi ed inumani» ai quali sembra che sia Bergoglio a «censurare la comunicazione di un fatto», per usare le sue parole, anzi di quei “fatti” sopra ricordati

    • Andrea ha detto:

      Dio non vuole la morte di nessun uomo. Allo stesso modo non desidera che la civiltà cristiana scompaia poiché vorrebbe che tutti gli esseri umani fossero cristiani, che tutto il mondo scegliesse Lui. Ma così non è. E l’invasione che stiamo subendo non è, né sul piano terreno nè sul piano spirituale, giusta tantomeno saggia. Il buonismo di oggi è semplicemente mancanza di fede poichè chi crede sinceramente sa che la pace vera esiste solo in Gesù. Andrebbe ribadito con forza il primato di Cristo e del cattolicesimo Ancor più oggi di fronte a questa miscela forzata di identità differenti. Ed invece l’inganno è stato quello di trasformare la Chiesa in una ONG e fare credere che il messaggio di Cristo fosse ridotto al mero benessere terreno. Ma la Chiesa è stata fondata per la salvezza delle anime. La carità che ne deriva poi sul piano corporeo e temporale è sempre collegata al fine principale. Cancellarlo, questo fine, significa cadere nelle fauci della mondanitá, nello sragionamento e squilibrio degli intenti e il prezzo da pagare non sarà solo la morte fisica ma, con il tradimento a Dio, anche quella spirituale. Ci si continua ad illudere di poter costruire un mondo di pace per la via non tracciata da Gesù, limitandosi a “salvare corpi” fregandosene altamente della predicazione del Verbo. Ma un corpo lo salvi davvero se prima aiuti la sua anima. Lo spegnimento dello spirito sta portando l’uomo occidentale in un vicolo sentimentalista e narcisista. Una via autodistruttiva inarrestabile. Credere che sia volontà di Dio farci sottomettere e infine seppellire da un’orda infinita di clandestini a maggioranza islamici è segno evidente di tale cecitá e stoltezza. Dieci cattolici che accolgono un islamico fanno la volontà di Dio. Un cattolico che accoglie dieci islamici finirà per fare la loro volontá.

      • Alda ha detto:

        Andrea👏👏👏👏👏… Giusto fra gli ingiusti. Che Dio ti benedica🙏

        • Andrea ha detto:

          Ti ringrazio Alda, sei esageratamente generosa nei miei riguardi. Non posso sfoggiare un titolo così alto! Cerco nel mio piccolo di ascoltare la voce di Dio, come tutti i credenti, ed è giá faticoso così. Dio ci perdoni e ci illumini. Ciao!

  • ATHANASIUS ha detto:

    ALSO SPRACH PAROLIN Credo che la politica partitica divida. Bisogna fare come in Cina, un solo partito che si occupi di economia, di finanza, di sicurezza, di cultura, di educazione, e che pure nomini i vescovi.

  • Klaus B ha detto:

    Ho pregato il Rosario per l’Europa e spero di poterlo fare anche nei prossimi giorni. Francamente non ne posso più di amici cattolici che continuano a predicare la bontà dell’UE e la cattiveria dei sovranisti. Non sto più andando su Facebook da giorni perché non sopporto i loro post continui. Ogni volta mi riprometto di ignorarli e ogni volta non ci riesco e mi lascio trascinare in discussioni dannose per la mia ipertensione. Chiedo scusa per lo sfogo ma non sopporto più questo atteggiamento di superiorità per cui loro non hanno bagliato nulla negli ultimi trent’anni e se gli elettori li hanno abbandonati è solo perché sono degli ignoranti che si fanno traviare dalla propaganda di Salvini. Mi suscita pensieri poco degni di un cristiano nei loro confronti. Meglio stare alla larga dalle tentazioni.

  • virro ha detto:

    Foa questa sera ha fatto sapere che i responsabili di questa chiesa hanno detto “Dio è di tutti, è pericoloso invocarlo per se”,
    Bergoglio, Parolin, Bassetti, noi preghiamo, il DIO CHE E’ VERITA’ non quello dei compromessi
    Noi preghiamo il DIO CHE SI E’FATTO UOMO non il Dio che stà sopra le nuvole
    Noi preghiamo il DIO SACRAMENTO non il Dio che per forza devo mettere il tappeto verso la Mecca, altrimenti…
    Noi preghiamo il DIO DELLA VITA , e mi dice NON UCCIDERE,
    Gesù tu sei RE, Via Verità e Vita, aiutaci a stare alla tua sequela in umiltà.

    Dimenticavo: e i PATTI LATERANENSI?

    • Adriana ha detto:

      VIRRO ,
      cioè a noi è proibito rivolgersi a Dio ! Non agli Ebrei e neppure
      agli Islamici ! S. Giorgio è stato depennato dagli elenchi dei Santi
      come mito guerrafondaio , Santa Giovanna D’Arco ha dato fastidio per secoli . Su S. Bernardo di Chiaravalle , fautore dell’Ordine dei Templari è stato fatto calare un religiosissimo silenzio . Il ricordo delle crociate fanno torcere il bocchino delle Monsignorine …Al giudizio di Dio si andrà solo in gruppo , sperando nella misericordia di Allah .

      • Adriana ha detto:

        E.C. ” fa torcere “.

        • Adriana ha detto:

          Parla Parolin , l’autore del contratto – di sangue – con la Cina !
          Il Card . Zen lo aveva chiamato ” Uomo senza Fede “.

          • Adriana ha detto:

            Parla Parolin , colui che nel 2018 si giustificò e …..promosse per aver partecipato al Bilderberg !

        • Il veritiero ha detto:

          Lo cosa sconcertante è che hanno fatto tutti finta di niente e continuano a fare finta di niente sul card. PAROLIN al BIELDENBERG .
          Come fanno tutti finta di niente che una “associata permante del BIELDENBERG ” è anche la giornalista Lili Gruber del canale la7.
          Infatti tutte le volte che quelli della lega o del movimento 5 stelle cercano di parlare di SOROS lei cerca sempre di non farli parlare di lui. Anche jonh elkan della famiglia Agnelli è membro permanente.
          E.i fondatori e comandanti del BIELDENBERG sono i grandi banchieri mondiali ROCKFELLER e ROTCHIELD, che oltre ad avere l’economia mondiale.in mano e a decidere le sorti del mondo e delle guerre degli ultimi 30 anni, ” HANNO STRANI RICOLLEGAMENTI CON L’OCCULTISMO E L’ESOTERISMO ” E il card. PAROLIN ci è andato lo stesso….

  • Alessandro2 ha detto:

    Andate a rivedervi da dove viene Foa e ditemi che c… vi aspettavate di diverso da lui.

  • Il veritiero ha detto:

    Io ho il serio timore che possano cercare di uccidere SALVINI, con un attentato o un sabotaggio per farlo sembrare un incidente. Come hanno fatto.con FARAGE il leader politico britannico , che dopo aver attaccato i vertice della Unione europea , la Germania e la Francia e la BCE come sta’ facendo SALVINI adesso ha avuto 2 attentati al quale è sopravissuto miracolosamente.
    Il primo attentato nel 2010, hanno sabotato il suo aereo privato ed è precipitato, e il secondo attentato nel 2015 in Francia, alla sua auto personale si sono staccate tutte e 4 le ruote mentre guidava e dopo perizie hanno riscontrato una manomissione volontaria’ su tutte e 4 le ruote, e anche a questo incidente è sopravissuto per miracolo.
    FARAGE è l’unico che ha “DIFESO L’ITALIA” QUANDO L’EUROPA HA FATTO IL COLPO DI STATO SILENZIOSO IN ITALIA E CI HA MESSO COME PRESIDENTE il signor MARIO MONTI, uomo non eletto dal parlamento e nemmeno appartenente al parlamento, ed è l’unico che ci ha difeso in Europa “DURANTE LE ULTIME ELEZIONI, CHE IL PRESIDENTE MATRARELLA VOLEVA DI SUA TESTA METTERE COME PRESIDENTE DEL CONSIGLIO UN UOMO DEL PD ANCHE SE AVEVA VINTO IL M5S E LA LEGA” È L’UNICO CHE HA STRILLATO AL GOLPE!!!! ”
    Io io temo per SALVINI, perché Salvini è diventato un problema per l’Europa come lo è FARAGE. Ecco il video DI FARAGE CHE DIFENDE L’ITALIA AL PARLAMENTO EUROPEO
    https://youtu.be/-XahMyBT-Qo

    • Adriana ha detto:

      Forse , dico forse , non lo ammazzano ora perchè ne farebbero una vittima ingombrante . Ma è un’escalation di guerriglia , almeno fino alle elezioni .P.S. hai dimenticato Haider .e Pym Fortuin .

    • Mazzarino ha detto:

      Lo penso da tempo. Ma finchè c’è Trump non accadrá.

  • Giovanni ha detto:

    Sarebbe il caso di fare qualche gesto eclatante in questi casi per imporre anche ai media più refrattari di occuparsi della marcia per la vita.
    E bisognerebbe avere il coraggio di chiamare in causa dal palco dell’evento gli illustri assenti di turno: la CEI, appunto, i cardinaloni, compresi gli elettricisti e quelli apparentemente addetti ai lavori come Paglia, i tanti tirapiedi tutti Ramadan/Lutero e Chiesa in uscita. I nomi illustri che si gonfiano la pancia con un cattolicesimo tutto sdilinquimenti, ipocrisia e obbedienza al duce.

  • Lucis ha detto:

    Salvini mi ricorda un po’ Walesa in Polonia negli anni 80. Con il risario al collo e il suo Solidarnosh riuscì a liberare la Polonia dal comunismo e a dare una spallata a tutta lUnione Sovietica. Ora a Salvini, con l’aiuto della Madonna tocca dare una spallata a questa Europa sempre più anticristiana, direi anticristica. Ma l’impresa è più ardua, perché nemmeno c’è più l’appoggio della Chiesa.

    • Giovanni ha detto:

      Salvini ne deve mangiare di polenta “cattolica” prima di avvalersi dell’aiuto della Madonna. Non è un esempio di cristiano modello, almeno sul piano morale.

      • Lucis ha detto:

        Nemmeno Costantino il Grande era un esempio di cristiano modello. Si fece battezzare in punto di morte, per poter continuare a fare i suoi comodi… Ma Dio può servirsi di chiunque.

      • Adriana ha detto:

        Ineccepibile ! Che bella parola ! Sicuramente pronunciata da un cattolico ineccepibile … Mi faccia il nome di un cattolico ineccepibile che abbia guidato nei secoli questo disgraziato paese
        con beneficio del medesimo , o almeno , di una qualche parte di esso .

    • Maria Cristina ha detto:

      Il nostro problema e’ che siamo uomini di poca fede. Se avessimo Fede quanto un granellino di senape potremmo spostare montagne, cioe’ detto terra terra potremmo pregando digiunando, facendo penitenza, operare il miracolo di una Europa che cambia e si discosta dalle direttive dei poteri forti, e delle forze massoniche -anticristiche. La Storia ci dimostra che quando si crede appassionatamente in qualcosa anche se sembra impossibile si ottiene. Chi poteva pensare al crollo del comunismo, al crollo del Muro di Berlino , eppure e’ successo !
      Preghiamo intensamente con l’ iniziativa del Santo Rosario per l’ Europa i giorni 19 /20/21- , appassionatamente per il crollo dell’ Europa dei burocrati mortiferi e della dittatura del pensiero unico. L’ Europa che ingiunge di far morire persone innocenti come Vincent Lambert. Notre Dame de Paris non e’ bruciata per caso, e’ un avvertimento che il cielo ci manda!
      E oltre a pregare andiamo a votare per il cambiamento dello status quo. Votiamo per chi difende vita, famiglia, confini nazionali, per chi cerca di fare argine all’ immorale globalismo ed immigrazionismo selvaggio. Non saranno perfetti i politici sovranisti, ma non votare per loro significa consegnarsi nelle mani degli Junker e dei Macron per altri anni. Consegnarsi nelle mani dei nemici di Cristo.

      • Fabrizio Giudici ha detto:

        Salvini ne deve mangiare di polenta “cattolica” prima di avvalersi dell’aiuto della Madonna. Non è un esempio di cristiano modello, almeno sul piano morale.

        È vero. Vorremo tutti un novello San Luigi, ma non c’è e dobbiamo accontentarci.

        Però l’affermazione è curiosa: se si trattasse di “un gay che cerca Dio”, e un gay deve pure mangiarsi un sacco di polenta cattolica, allora varrebbe il “chi siamo noi per giudicare”. Essendo invece un Salvini, che vada all’inferno.

    • Alessandro2 ha detto:

      Ma Walesa era sostenuto da San Giovanni Paolo II, non avversato da un antipapa.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Dal 1974 in poi, con centinaia di migliaia di aborti ufficiali l’anno solo in Italia, di cui molti Pastori della Chiesa, invece di indire una crociata, se ne sono fregati, c’è stato un vero genocidio di proporzioni gigantesche.
    Oggi quegli stessi omicidi o omertosi, che meriterebbero una Norimberga (altro che essere additati da Papa come grandi politici!) vogliono i migranti.
    Dicono: “Noi saccheggiamo l’Africa, perché non li dovremmo accettare”?
    NOI saccheggiamo? Siete VOI liberisti dalla testa comunista! Chi saccheggia l’Africa è proprio chi saccheggia NOI! Liberisti, europeisti, immigrazionisti, lobbisti ex marxisti…
    L’immigrazionismo non aiuta i poveri come come il Raich, occupando l’URSS, non intendeva liberare le Repubbliche Baltiche!
    Gli immigrazionisti in nome dei poveri sono come quei preti che baciano le mani ai boss perché hanno fatto la carità per le opere pie.

  • Catholicus ha detto:

    Imperdibile e assolutamente da divulgare questo pensiero :
    L’ho detto e ripetuto nei tanti post indignati, anche a quanti, come il cosiddetto priore di Bose, chiede una rivolta, contro Salvini, dei “cattolici” nelle urne.
    Ma dove eravate voi “cattolici”, dove era il “priore”, e questo “papa” dove era davanti all’aborto, al divorzio ed alle unioni civili omosessuali.
    Non avete fatto “BAO”, mai una parola a favore della famiglia, respingendo e condannando gli organizzatori di qualsiasi evento a favore e osannando abortisti/e, lasciandoli anche parlare, esporre le loro demoniache idee, all’interno delle nostre chiese, coprendo, perche’ non provocasse loro disturbo, e cosi’ profanando, la Santa Eucaristia.
    Dove eravate voi davanti ai martiri cristiani, ormai giornalieri.
    Ed ora vi indigniate se un politico invoca i Santi a protezione di questa Europa ormai perduta?
    Siete proprio senza vergogna….
    Che Dio abbia pieta’ di voi e ci perdoni tutti!!
    (Mario Minetti)

  • Mazzarino ha detto:

    ARMI LETALI-Ognuno è ovviamente libero di votare come vuole. Personalmente mi regolo così: Primo: Evitare assolutamente le indicazioni del comunista vestito di bianco. Secondo: non votare il PPE, egemonizzato dai protestanti tedeschi da sempre vero e schifoso traditore dei principi cristiani, Terzo: Attualmente non vedo un partito in cui identificarmi, ma ho sentito parlare di un’Europa Cristiana così come costruita dai Santi Fondatori. E soprattutto vedo esposto urbi et orbi un Rosario e sento una persona affidarsi al Cuore Immacolato di Maria. Sono le due armi micidiali che la Madonna ci ha dato a Fatima. Anche solo a nominarli i Bergogliani, ong, Soros, Clinton, i senza frontiere, i preservativisti bergogliani, i coniugi Clinton e Obama si strappano lo vesti. Non so se sta nascendo una forza politica in grado di spazzare via 200 anni di marciume europeo, ma ne vedo il capo con in mano un Rosario e il Cuore Immacolato di Maria. Per ora mi basta. Manca solo il Papa. Ci sono però in pectore tantissimi sacerdoti cattolici,adusi fin dai tempi di Mortadella, a disobbedire agli imput politici vaticani , molti vescovi e diversi cardinali. Quando un Papa tornerà a guidare le anime che ieri erano a Milano e a benedirle urbi et orbi. la supplenza dei laici cristiani potrà terminare e il percorso sarà completato.

    • Lucis ha detto:

      La Chiesa di Giovanmi Paolo II sarebbe stata compatta attorno a Salvini. C’è poco da scegliere, è l’unica e ultima (?) speranza per questa Europa ormai disfatta.

    • Andrea ha detto:

      Non voglio giudicare personalmente nessuno. Dico solo e non perchè lo insegno io, che il rosario è fatto per essere recitato. E se lo si recita è perchè si accetta “interamente” la dottrina cattolica e ci si sforza di aderirvi. Salvini, attualmente, sta usando il rosario contro l’invasione clandestina ideologicamente, come Bush chiamò in causa Dio quando fece la guerra a Saddam. Ma se cerchiamo in internet possiamo trovare dichiarazioni del ministro dell’interno a favore, tra le altre cose, di aborto e unioni gay, riapertura di case chiuse etc… Se ci si affida alla politica allora condivido il fatto che in questo inferno lui certamente merita più apprezzamenti rispetto a tanti altri suoi colleghi. Magari si convertirà e allora sarà un altro discorso. Un bel discorso. Ma se rimane così, farà il gioco del diavolo. E’ grave che i globalisti chiamino in causa Dio distorcendo la Sua volontà per propagandare eresie e depravazioni. Ma è ugualmente grave che i sovranisti Lo chiamarlo in causa per i propri fini per poi rimetterlo nel cassetto quando non è più conveniente dal punto di vista dei consensi. Dico questo senza nessuna disistima per il ministro, ma prima di tutto va difesa la verità. Poi ognuno è libero di votare chi vuole. Politicamente probabilmente Salvini è in gergo comune il meno peggio. Ma nella fede il meno peggio non esiste: o con Dio o con satana.

      • Lucis ha detto:

        Salvini è un politico e sa come muoversi per ottenere consensi. Dalla situazione disastrosa in cui ci si trova non si può uscirne in quattro e quattr’otto. Ma mi sembra che con la politica che porta avanti si possa cominciare ad invertire la rotta.

        • Andrea ha detto:

          È proprio quello che mi preoccupa. Che sa come muoversi per ottenere il consenso terreno. Ma un cattolico deve preoccuparsi solo del consenso Divino. Io gli auguro e mi auguro che lui davvero si faccia attirare dalla Madonna integralmente. Però non esiste nè il passato nè il futuro. Esiste il presente. E ora lui non è cattolico e su diversi temi grossi è in linea con i globalisti. Dio ha detto “stolto l’uomo che confida nell’uomo” e io credo in questo Suo insegnamento. Non mi incantano più le creature, almeno che non siano sante perchè solo in quel caso hanno possibilità di contrastare efficacemente le tenebre. Specialmente in questi tempi. Se vinceranno le dx in Europa sará certamente preferibile rispetto alle sx ormai serve totali dei massoni. Ma questo semplicemente rallenterá il diavolo. Alla fine vincerà comunque lui contro gli uomini del mondo. Però contro Dio e i suoi servi umili e sinceri troverà la sua fine.

  • Salvatore ha detto:

    Condividendo quello che dice la signora Coda Nunziante, vorrei fare un appunto. La signora stiracchia a suo uso la Parola. Nel Vangelo si dice che Caifa stava profetizzando. Quindi la logica era giusta. Condivido al 100% quello che ha scritto sopra il signor Pier Luigi Tossani. La lega è un pessimo partito. Poi certo, in un mondo di nani e ballerine in cui l altezza media è un metro e quaranta, se uno è alto un metro e quarantuno lo si indica come gigante. Magari è alto uno e trentotto, ha dei tacchi ed è salito sul marciapiede. Grazie dottor Tosatti.

  • Andrea ha detto:

    Stiamo davvero entrando nel caos totale…
    Ma di tutto questo marasma mediatico, da una parte e dall’altra, non c’è traccia di vero cattolicesimo, di vera sottomissione a Cristo… Non mi riferisco alla marcia per la vita che è certamente cosa buona. Ma il resto, ciò a cui stiamo assistendo questi giorni, è ideologia politica. Ovunque. E finchè non c’è vera conversione si è di satana non di Cristo. Padre Amorth lo ribadiva. io gli credo. Il disordine morale che sta montando mi fa pensare solo che l’anticristo sia molto vicino: “talmente astuto che persino i santi rischieranno di essere ingannati”.

  • Gene ha detto:

    Tossani, lei sbaglia o sbaglia in malafede…laLega non ha niente a che fare con quanto da lei elencato…forse si riferiva al pd e a più europa? Ho il sospetto che lei sia poco attendibile

  • Riccardo ha detto:

    Foa vergognati e dimettiti.

  • Aurelio ha detto:

    Foa è un grande giornalista e un grande galantuomo.
    La sua posizione però è isolata nel mare magnum della RAI e non ha operatività immediata.
    Prendersela con lui è assurdo, non me ne voglia Pezzo Grosso.
    Non è il direttore generale, non è un direttore di rete, non è un operativo insomma.
    Se fosse in mano a lui la gestione diretta, credete che lascerebbe sussistere trasmissioni faziose come quella di Fazio (omen nomen)?

    La cagnara che fu fatta un anno fa per la sua nomina non era dovuta né ai risvolti operativi (impossibili), né alle sue prese di posizione (magari opinabili, ma lecitissime), bensì al fatto che pur essendo di ascendenza ebraica è di famiglia convertita al cattolicesimo.

    Questo era l’intollerabile scandalo!

    • marco bianchi ha detto:

      Su Foa avevo fatto le stesse osservazioni. Ma non ho capito se per lei il problema era il suo essere cattolico o un convertito. In questo caso non vedo come essere d’accordo.

      • Aurelio ha detto:

        Non ho nessun problema con Foa, io.
        Affermo che, a dispetto della cagnara su altri obiettivi, la cosa che a “qualcuno” non andava giù davvero di Foa è il fatto di essere un convertito dall’ebraismo.
        È una mia opinione, basata sullo sproporzionatissimo potere che sui media hanno i “fratelli maggiori”.

        Ad altri che tirano in ballo Bassetti o che rimproverano Foa di non essere padrone della RAI come potrebbe esserlo, poniamo, Berlusconi entro le mura di Mediaset, non pretendo di dare risposte certe o definitive, ma semplicemente rilevo che non riescono a convincermi.

    • paoloditarso ha detto:

      IO ALLA STORIA DEL PRESIDENTE FOA SENZA POTERI NON CREDO PROPRIO . IL PRESIDENTE HA COME MINIMO DELEGHE CONFERITEGLI NELLO STATUTO ( SUPERVISIONE E CONTROLLO ) E SE BEN TRE DIRETTORI DELLE TRE RETI LO IGNORANO , CHE CI STA A FARE LI ? I DIRETTORI SONO NOMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE, CONVOCHI IL CONSIGLIO E FACCIA REVOCARE I DIRETTORI . ALTRIMENTI, RIPETO , A CHE SERVE ?

    • GUY ha detto:

      CONCORDO SUL FATTO CHE FOA SIA UN GALANTUOMO E BRAVO GIORNALISTA. DEDUCO CHE ABBIA QUAINDI GIA’ PREPARATO LE DIMISSIONI ? LE LE SUE TRE RETI IGNORANO LA MARCIA PER LA VITA DI IERI , E’ EVIDENTE CHE C’E’ QUALCUNO CHE HA AUTORIZZATO I TRE DIRETTORI RETE A IGNORARLA ,NON E’ IL CASO DI UNA DELLE TRE RETI,MA DI TUTTE LE RETI RAI. I CASI SONO DUE . O FOA E’ STATO INFORMATO PRIMA , CHE AVREBBERO INGNORATO L’EVENTO, E HA CONCESSO OPPURE NON E’ STATO INFORMATO E HA SUBITO. C”E’ UNA TERZA IPOTESI , CHE L’ABBIA CHIAMATO IL CARD. BASSETTI CHIEDENDOGLI DI FARE SILENZIO SULL’EVENTO. QUESTA IPOTESI E’ A ROMA CONSIDERATA PLAUSIBILE . BENE , CIO’ DETTO , RIMPIENGEREMO LA TRASMISSIONE DI FAZIO , CHE VERRà MAGARI SOSTITUITO DA MELLONI, TORNIELLI, SPADARO, O PERSINO LA BONINO.

  • Davide ha detto:

    Credo che Salvini che si rivolge allla Madonna, con il Santo Rosario in mano, dovrebbe fare decisamente ancora più specie a voi credenti di quanta ne ha suscitata in me ateo dichiarato e conclamato.
    Per il resto, comunque, non posso che condividere.

  • GIORGIO VIGNI ha detto:

    Sorores ac Fratres, sustinete et abstinete.
    Con lo spannametro, vedo 2 blocchi di forumisti: chi dice che FOA non conti un razzo, chi dice che è colluso, in venetico, bronza coerta, per gli stranieri, brace coperta. Basta avere un po’di pazienza, se dal ns. arriverà un qualche rumore mediatico vale il razzo, se non succederà niente, more bergogliano, vale la bronza.
    Tertium daturne ?

    G.Vigni

    • Aurelio ha detto:

      Datur, datur eccome.
      Non è possibile sostenere (senza essere sepolti dalle risate) che al “junior partner” di governo (Lega al 17% contro M5S al 32%) venga data carta bianca su un carrozzone imponente come la RAI, pieno di paracadutati da governi di 10/20 anni fa, divenuti intoccabili e illicenziabili e dotati di stipendi enormi, schierati da decenni su linee politiche antitetiche a quanto la Lega sta portando avanti.
      Suvvia, se Pezzo Grosso ha toppato a prendersela con Foa, ha toppato e basta.
      Il suo intervento è “sparato” come un titolo di Libero Quotidiano, e ho detto tutto!

      • GIORGIO VIGNI ha detto:

        Egr.Aurelio, mi sembra di capire che lei non dia una terza ipotesi, quindi non datur, ma confermi che il ns. non conti un razzo.

        G.Vigni

  • Laura ha detto:

    Che tristezza, oggi in Chiesa il parroco non ha detto una solo parola sulla marcia della vita che si è svolta ieri, il silenzio assoluto, invece di cosa ha parlato? Provate ad immaginare…..si è scagliato contro la politica di Salvini di chiudere i porti, ha detto che domenica dobbiamo votare a favore dell”Europa e che le radici cristiane consistono nell’accoglienza e non in altro……pensate come mi sono sentita!!!Per fortuna c’è Stilum Curiae e Lei dott. Tosatti . Infatti leggendo i Suoi articoli mi sento in totale sintonia con le sue idee e con quelle degli altri membri del blog e allora mi consolo e mi viene voglia di combattere per la difesa del Cattolicesimo e delle VERE radici cristiane!!!! Mi raccomando recitate il santo Rosario per le votazioni europee il 19/20/21 maggio. Già un lettore ha lasciato il link https://santorosarioperlital8ia.net/2019/04/30/ Che il Signore soccorra e benedica l’Italia!!!

    • marco bianchi ha detto:

      Mi scusi ma sono curioso.Lei e gli altri cosa avete fatto?

      • Laura ha detto:

        Ha ragione a scrivermi questa domanda, personalmente domani andrò da lui a dirgli quello che penso riguardo ad una Messa trasformata in una tribuna politica, tra l’altro a senso unico, senza una controparte. Inoltre gli ricorderò dei milioni di bambini abortiti su cui non si è degnato di dire neanche una parola e delle migliaia di cristiani fatti saltare in aria, torturati, bruciati vivi (gli ultimi Sry lanka e Burkina Faso) anche loro dimenticati e avvolti nel silenzio. Concluderò dicendogli che andrò a Messa in un’altra Chiesa, anche se a Torino, purtroppo, la maggior parte delle prediche sono di questo tipo. Siamo accerchiati!!!!

    • Creazionista ha detto:

      Cara signora,

      se ha la fortuna di avere vicino una Chiesa dove si dice la Messa in latino vada lì, è molto improbabile siano eretici

      http://www.summorumpontificum.org/le-sante-messe-in-italia/

      • Laura ha detto:

        La ringrazio molto per il link che mi ha inviato e ho già trovato una Messa a cui andare, abbastanza vicino a me, perché devo dire che nella mia città, purtroppo, non riesco più a trovare un sacerdote che faccia una predica “normale” non infarcita di falso modernismo ( dobbiamo accogliere tutti se non non siamo dei buoni cristiani, gli omosessuali e i divorziati devono essere rispettati, le religioni sono tutte sullo stesso piano…e così via). Ho letto che a Pinerolo una chiesa cattolica è stata imprestata dal parroco ai mussulmani per celebrare il Ramadan, perché non avevano altri luoghi a disposizione e così la casa di nostro Signore, con dentro il Santissimo (che sarà stato spostato), ha dovuto subire questo oltraggio!!!!!!

    • deutero.amedeo ha detto:

      Il FATTO raccontato nel “vangelo di oggi” è questo: in una stanza chiusa, riuniti intorno ad un tavolo, ci sono undici apostoli di Gesù Cristo e Gesù Cristo in persona. Gesù, sapendo che tra poche ore sarà messo a morte, dice loro : “amatevi GLI UNI GLI ALTRI come IO HO AMATO VOI “.
      IO da imbecille capisco che la raccomandazione (comandamento nuovo) è rivolta ai presenti e vuol dire: io vi ho voluto bene, vi ho insegnato tutto, adesso anche voi, dopo che io me ne sarò andato, continuate a volervi bene, ad aiutarvi fraternamente a svolgere il compito pesantissimo che io vi ho dato che è quello di diffondere il mio insegnamento senza discuterlo.
      Da qui a dire che invece quelle parole significano che dobbiamo amare quelli che con la preghiera culinaria pregano Dio di sterminarci, ce ne passa.
      Preti miei carissimi, vi siete fatti lavare il cervello da un peon comunista che ha fatto il prete per sbarcare il lunario ed ha remato tanto bene da diventare sommo pontefice di una Santa Romana Chiesa, che a me come a tanti altri non dà più niente, se non scandalo. Buona notte!

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Questo dimostra che la Chiesa (non intesa come corpo di Cristo, ma come Gerarchia dominante, non come santa, ma come prostituta) se ne frega dei poveri.
    Se una cosca mafiosa combatte un’altra cosca, si può dire che combatte la mafia? No, evidentemente.
    Così il Papa: se è amico di Macron, dell’UE e di Soros, e se, di fatto, combatte i pro life, si può dire che combatte la povertà?
    No. Per combattere la povertà occorre aiutare TUTTI i poveri.
    Se te ne freghi dell’aborto, se non vuoi che i disoccupati italiani hanno un reddito, sei uno di parte e difendi interessi di parte.
    Non vuoi essere un Pastore di anime ma un politico e come politico nemico dell’Italia Salvini ha il DOVERE SACRO di combatterti. Come politico, non come Pastore.
    Come avveniva una volta con lo Stato Pontificio: ci potevano essere capi di stato buoni cattolici, ma che a livello politico perseguivano interessi diversi da quello dello Stato Pontificio.

  • Gene ha detto:

    Pia illusione, che la Rai in mano alla sinistra, anche se ha perso le elezioni, potesse dedicare tempo alla marcia. Abbiamo un Chiesa eretica, corrotta, ipocrita, incapace di parlare di Gesù…ma disponibile a sparlare di musulmani da integrare, da accogliere….dimenticandosi dell’odio che riversano nei nostri confronti. Ricordiamoci delle ultime uccisioni di cristiani da parte di musulmani che Bergoglio vuole accogliere a tutti i costi.

    • Creazionista ha detto:

      Sì la RAI è nelle mani di gentaglia; ha detto Fabio Testi che se non sei gay in Rai non si lavora. I gr di venerdì, giornata mondiale contro omofobia ideata dal parlamento europeo, naturalmente hanno suonato la grancassa e hanno intervistato uno dei loro capi che ha mentito spudoratamente dicendo che c’è tanta omofobia in Italia: non potendo fare alcun esempio ha citato la violenza sulle donne. Poi ha detto che siccome è in aumento bisogna avere accesso alle scuole per educare. Non aggiungo altro.

  • Il veritiero ha detto:

    Beh una parola l’ha detto bergoglio “attinente alla marcia per la vita” anche se non voleva parlare della marcia, ha fatto tutto un discorso strano su ” l’obiezione di coscienza, che va’ praticata con rispetto per gli altri ” ha fatto tutto un discorso contorto per dire alla fine che “il medico obiettore di coscienza deve ascoltare anche il pensiero delle persone che non la pensano come lui è cercare di capire i suoi motivi, e anche cercare di far capire i suoi di motivi all’altra persona” una specie di DIALOGO INTERRELIGIOSO FRA CATTOLICO E ATEO ANCHE NEGLI OSPEDALI ” E poi non poteva mancare la battuta “LA LUCE DI GESÙ CHE ANCORA CI ILLUMINA ” di questi tempi parlare di luce è pericoloso , fossi collaboratore di bergoglio gli sconsigliati di usare i termini “luce, corrente, illuminare ” non li ha mai usati in 6 anni, da quando c’è stato lo scandalo del cardinale elettricista stanno sempre a parlare di “luce di cristo” è un vero STRUMENTALIZZARE IL VANGELO E MANIPOLARE LA PAROLA DI DIO”
    MA PER QUESTA GENTE È PROPRIP COSI DIFFICILE DIRE ” ABBIAMO SBAGLIATO ” ? PERCHE’ DEVONO ESSERE COSI “SUPERBI”? LA SUPERBIA VIENE DAL DIAVOLO, E LORO SPRIZZANO SUPERBIA DA OGNI PORO DELLA PELLE.
    È COSI DIFFICILE AMNETTERE UNO SBAGLIO O UN ERRORE INVECE DI DOVER CERCARE PER FORZA DI “PRENDERSI LA RAGIONE CON L’INGANNO E LA MANIPOLAZIONE DELLE PAROLE E DEI FATTI”? loro dovrebbero insegnare l’umiltà a noi ma in realtà loro sono più superbi ” dell’angelo caduto”. Non lo capiscono che le persone li stimerebbero di più se vedessero in loro più umilta’ nel vederli ammettere i loro errori.
    Cmq ecco l’articolo sull’obiezzione di coscienza, a una prima lettura sembra lineare, ma ci sono 2-3 piccoli particolari strani, e come si usa dire ” il diavolo sta’ proprio nei piccoli particolari”
    https://www.lastampa.it/2019/05/17/vaticaninsider/il-papa-lobiezione-di-coscienza-va-praticata-con-rispetto-qapwsKE4BVB4925OLlWCeO/pagina.html

    • GIORGIO VIGNI ha detto:

      Egr,Veritiero, per riconoscere l’errore bisogna essere in buona fede, in mala fede è, volutamente, impossibile.
      Ricorda:….superior stabat lupus….?

      G.Vigni

    • deutero.amedeo ha detto:

      Purtroppo abbiamo un Santo Padre che in sei anni di pontificato ha fatto migliaia di discorsi, omelie, catechesi, senza quasi mai fare della seria esegesi ed ermeneutica biblica. Lui parla agli infermieri professionali e ai medici spiegando che cosa è la medicina, ai giornalisti spiegando che cosa significa fare giornalismo, agli economisti che cosa è l’economia e ai dirigenti che cosa significa fare il manager. Lui usa la Bibbia come un dizionario da cui prelevare alcune parole, normalmente tre, e su queste tre parole costruire tutto un suo discorso che con la vera esegesi e la corretta ermeneutica non c’entrano . C’è sicuramente una teologia biblica, e anche, se pur in misura minore, una antropologia biblica: ma una economia o una medicina biblica proprio non esistono.

      • Il veritiero ha detto:

        Si vero, ormai gli manca solo di correggere anche ” lo chef gracco al programma master chef ” 😂

    • Laura ha detto:

      Ho letto anche io l’articolo e confermo tutto!!! Ormai i cattolici devono stare attenti a non disturbare più nessuno, a parlare sottovoce, anzi non parlare per niente, insomma sparire…. se no i gay, i gender, gli abortisti, i mussulmani, si offendono!!!!

      • deutero.amedeo ha detto:

        E non mi risulta che nei paesi islamici abbiano fatto sparire le mezze lune per rispetto ai cristiani. Noi invece abbiamo spento le luci che illuminano le croci ( perfino quelle delle farmacie) per rispetto ai musulmani.

  • Francesco Marzotti ha detto:

    La legge 194 va abrogata in toto, ha ragione Virginia Codanunziante. Di fronte al valore NON NEGOZIABILE della VITA, la teoria del male minore non deve essere neppure considerata: la vita è sacra, sempre e comunque, perché appartiene solo a Dio. Quanto al rimprovero di Spadaro rivolto a Salvini, pongo un’ umilissima domanda: ma questo signore si è accorto che tantissimi cattolici si sentono rappresentati più da Salvini che da lui?

  • associazione mi dispiace per gli altri ma dio è cattolico ha detto:

    la risposta all’assenza della chiesa italiana alla manifestazione è una sola:non darle ‘l8 per mille.la manifestazione e l’intervista al cardinale burke è stata diffusa in tutto il mondo da ewtn, la televisione cattolica degli stati uniti.

    • Il veritiero ha detto:

      Ieri al comizio di Salvini per le europee Salvini ha portato le statistiche dei morti in mare sui barconi e risulta che le morto in mare sono in drastico calo perché gli immigrati non partono più sui barconi perché sanno che in Europa non sbarcano più facilmente com prima, mentre bergoglio afferma il contrario perché sta facendo propaganda politica per il PD e per la Bonino, e allora Salvini ha portato le statistiche e li ha sbugiardati, e al nome di ” Bergoglio l’intera piazza ha lanciato una bordata di fischi di disprezzo per Bergoglio “

  • Anonima ha detto:

    Riguardo a Foa, già da tempo ci siamo accorti che auspicare la sua nomina è stato un errore. Purtroppo, abbiamo ingenuamente confuso il fumo con l’arrosto.

  • Iginio ha detto:

    Non parliamo poi del “Foglio”, che dedica un articoletto alla Marcia mettendo ben in chiaro già dal titolo che c’erano Pillon e Forza Nuova: come dire il meglio del peggio, secondo loro.

  • Iginio ha detto:

    Io invece difendo Marcello Foa, che non ha poteri di intervento sui singoli programmi (a differenza del direttore generale, lui sì) e che è un galantuomo già sostenitore in passato di tesi impopolari (una volta venne linciato mediaticamente perché aveva osato criticare nientemeno che… Vasco Rossi! Questa è l’Italia di oggi, anche i vecchietti da tastiera ne tengano conto. Vadano a litigare coi propri figli e nipoti, semmai).
    Sono ben più odiosi e temibili quei giornalisti p. es, de “Il Giornale”, che ancora qualcuno si ostina a considerare simpatetico mentre in realtà non solo è filobergogliano ma l’altro giorno titolava “diritti civili” a proposito della concessione dei matrimoni omosessuali a Taiwan. Ecco, quelli sono gli ipocriti da cui guardarsi.

    • marco bianchi ha detto:

      Il Giornale va dove vuole il padrone. Esattamente come gli altri giornali,un tempo criticati. Montanelli uscì dal Corriere per fondarlo.E oggi dove vada Berlusconi è chiaro. Non contento del nulla fatto in 8 anni di governo e dello sfacelo permesso a Monti,Letta e Renzi vorrebbe Draghi.La cosa stupefacente è che ci sia ancora chi lo vota.

  • marco bianchi ha detto:

    Non ho mai capito perché La Lega si interstardisse su Foa.Non per la persona in sé ma per la carica di presidente che in Rai conta nulla.Il televideo parlava della manifestazione dei partiti sovranisti negli stessi termini di Di Maio.C’entra Salvini? Evidentemente no.In Rai conta l’AD.Quindi inutile prendersela con Foa.
    L’aborto è stato il primo passo della lunga marcia della sostituzione etnica.È la denatalità che si cita per giustificare l’afflusso massiccio di immigrati.Ed è la denatalità che distrugge una civiltà. Ma se si uccidono milioni di bambini è ovvio che ci sia.Quindi dove sta l’interesse della nazione? A far nascere bambini autoctoni. Anche se il discorso dell’interesse è vergognoso. Ma ormai in occidente l’aborto è un dogma.È un must. Anche se non c’è una giustificazione,visto che un figlio non voluto si può lasciare anche in modo anonimo.E soprattutto perché l’omicidio di un indifeso è un crimine in sè . Per questo non credo che il bonus bebè serva a qualcosa. Finanzierà un pò chi comunque un figlio lo farebbe e in gran parte gli immigrati.Quella dell’aborto è una battaglia culturale.Sarà vinta? Forse quando gli islamici saranno maggioranza.Anche Salvini ha detto che la legge non si tocca.Ed è l’unico su cui contare.

    • Davide ha detto:

      Ma ormai in occidente l’aborto è un dogma.

      Infatti, oramai in occidente l’aborto è un dogma….
      È passato il tempo in cui si raccoglievano le fascine per chi metteva in discussione i dogmi della Fede Cristiana, unicamente per mettere in croce (anche se solamente mediatica, almeno per ora) chi osa contraddire i dogmi della nuova religione.
      Insomma stanno cambiando i suonatori, ma la musica è sempre la solita.
      Da non credente, preferisco di gran lunga i vecchi Dogmi.

      • G. ha detto:

        Gentile sig. Davide, apprezzo molto i Suoi interventi, anche quando non ne condivido i contenuti. Sono sempre pacati e rispettosi dell’altrui sentire. Me ne complimento. Cordialità

      • Giuseppe ha detto:

        No, in Occidente (e non solo) l’aborto è legge.
        Come è giusto che sia in un mondo civile che, quanto meno, deve avere l’obiettivo di ridurre il danno procurato dalla pratica dell’aborto clandestino.
        Questa si chiama razionalità, cosa che un sedicente (presunto?) ateo dovrebbe avere bene in mente.

        • deutero.amedeo ha detto:

          La legge dice che si può legalmente (per le leggi umane) abortire, ma non dice che si deve abortire. I cattolici , in coscienza, anche se la legge lo consente, non devono abortire in osservanza della legge di Dio. Gli atei facciano come vogliono.
          Semplice, no?

        • G. ha detto:

          Quindi il “male” fatto in clandestinità cambia natura se è consentito dalla legge? Strana razionalita’, ancor più strana moralità!

          • Giuseppe ha detto:

            Non è questione di moralità, ognuno ha la sua e la fonda su ciò che vuole. Così come è chiaro che la legge non dice che si DEVE, ma che si PUÒ abortire e ne regolamenta rigidamente i modi.
            Qui si parla di regolamentare un fenomeno – quello dell’aborto – vecchio quasi come il mondo.
            Si tratta di preservare la salute o addirittura la vita delle donne che, vi piaccia o no, decideranno di abortire: farlo in ospedale o sul tavolaccio di una mammana (nella sua versione moderna) cambia di molto le cose.
            La risposta, per una civiltà degna di questo nome e per uno stato di diritto, è ovvia.
            Non altrettanto per chi ha più a cuore dio, la chiesa e l’aldilà della vita delle persone.

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    Molto bello l’intervento della Coda Nunziante. Grazie.

    Vado ora a fare un discorso duretto, ma al punto in cui siamo, è bene esser chiari. Ebbene, quanto alla censura di regime, vedi Foa/RAI, da parte mia credo che per superare l’impasse si debba lavorare per essere soggetti politici, ed esercitare direttamente quel potere che ora manca. Personalmente, sto provando a farlo nel “Popolo della Famiglia”.

    Il problema con Salvini e la Lega, è che infatti, consacrazione al cuore di Maria fatta da Salvini e ostentazione di bibbie e rosari a parte, dove è al potere, asfalta la persona e la famiglia. Ho visto qui a Firenze e Toscana, che giustamente dal suo punto di vista la Lega detesta il Popolo della Famiglia, col quale non vuol fare nessun accordo per provare a battere la sinistra, perché il PdF gli scopre gli altarini.

    Succede infatti che solo il PdF segnala coerentemente cosa ha fatto la Lega, con FI e FdI in Regione Lombardia, dove queste forze sono al potere, e vediamolo narrato da una fonte terza, la NBQ, qui: 

    http://www.lanuovabq.it/it/lombardia-dopo-formigoni-passa-lagenda-contro-la-vita

    Ovvero, la Lega della prostituzione statalizzata e della cannabis sdoganata “a uso terapeutico”,  la Lega che fa da relatore alla legge sull’eutanasia, la Lega della contraccezione gratuita agli under 24 in Lombardia, la Lega che promuove la kill pill Ru-486 a casa, la Lega che cambia la legge sul seppellimento dei bambini abortiti e li trasforma in rifiuti ospedalieri ma fa seppellire al cimitero cani e gatti. La Lega che ha lasciato che la triptorelina diventasse farmaco liberamente prescrivibile e pure gratuito, la Lega che vuole i patti prematrimoniali.

    E, ciliegina sulla torta, qui

    http://www.lacrocequotidiano.it/articolo/2019/02/14/politica/le-leggi-formano-ol-costume

    si vede che leghista è anche il senatore Giancarlo Rufa che il 7 febbraio 2019, giusto la settimana prima di San Valentino, ha depositato a nome del partito la proposta di legge per la liberalizzazione della prostituzione e la riapertura delle case chiuse. Rufa però non si prende tutti i meriti: “La ripresentiamo per l’ennesima volta”. Vero, nella scorsa legislatura era stato il leghista Bitonci a presentarla e c’è una proposta di legge analoga che attende di essere calendarizzata alla Camera. Già calendarizzata invece, dettagliando quel che si diceva prima, la proposta di legge sull’eutanasia, relatore il leghista Roberto Turri, l’iter è partito dalle commissioni Giustizia e Affari Sociali della Camera.

    La Lega che, si legge qui

    https://www.popolodellafamiglia.lazio.it/archivio/articolo/il-popolo-della-famiglia-non-va-a-verona.html

    in legge di bilancio 2019 non ha messo un euro per la famiglia o per una lotta seria alla denatalità. Ad oggi, zero provvedimenti di legge per la famiglia, anche se il cdx ha tutte le leve del potere in mano, anzi – nei fatti e non a discorsi – la Lega, la famiglia la asfalta.

    E questa non è una mia opinione, ma sono fatti. Coerenti, peraltro, all’essenza pagana della Lega, di quando il Bossi andava a prendere l’ampolla dell'”acqua sacra”alle sorgenti del “Dio Po”, per poi fecondarvi, dopo un viaggio trionfale lungo il fiume, l’acqua della laguna di Venezia.

  • Carmelo ha detto:

    In RAi il potere è in mano all’AD, un certo signore nominato dal M5S, partito che è di sinistra radicale, tanto che alla RAI non è cambiato nulla, anzi va sempre peggio. Purtroppo Foa, su cui si erano concentrate le nostre speranze, sta facendo la “foglia di fico”.

    • anonimo verace ha detto:

      concordo : in RAI non è cambiato nulla, assolutamente nulla. Dobbiamo continuare a sorbirci la pseudo cultura orientata secondo il politicamente corretto, politicamente coretto che è la negazione della verità. L’aborto è un dogma, evidentemente anche per i 5 stelle e quindi di questo non si deve parlare. E, in sostanza , il panorama relativo al mondo religioso, si è contemporaneamente ristretto. Esistevano un tempo trasmissioni dedicate agli ebrei e ai protestanti. Attualmente sembrano scomparse. Chissà, forse saranno trasmesse nelle ore notturne, quando anche i vecchietti dormono i sonni dei giusti.

  • Anima smarrita ha detto:

    «…Per questo voglio ringraziarvi per quello che fate. Perché ci aiutate a non dimenticare le vite che vengono soffocate prima ancora di nascere; quelle che, appena nate, vengono spente dalla fame, dagli stenti, dalla mancanza di cure, dalle guerre; le vite dei bambini-soldato, le vite dei bambini violati. Ci aiutate a non dimenticare tante donne e uomini perseguitati per la loro fede o la loro etnia…».
    Così Bergoglio ha manifestato il proprio apprezzamento per il lavoro dei giornalisti – una “missione” importantissima! – rivolgendosi ieri ai membri dell’Associazione della Stampa Estera ricevuti in udienza.
    Un discorso su cui meditare… Non intendo offrire la mia analisi di parole che mi suonano come l’ennesima lezioncina di etica professionale, un’accorata esortazione a non «smerciare il cibo avariato della disinformazione» e «ad offrire il pane buono della verità», contraddetta almeno – ma non solo! – da quella triste vicenda della lettera taroccata di Benedetto XVI, con tutto quello che ne conseguì… per chi non ha memoria corta
    Sarebbe interessante verificare come sia stato accolto e commentato il discorso sui media degli altri Paesi…
    Evidentemente i giornalisti italiani – non partecipanti all’incontro di ieri – sentendosi comunque gratificati avranno incassato il ringraziamento, stralciato, per articoli pregressi…
    Per chi avrà interesse ad approfondire… Buona lettura!
    https://press.vatican.va/content/salastampa/it/bollettino/pubblico/2019/05/18/0428/00865.html

  • maurizio rastello ha detto:

    Gentile dr. Tosatti, i suoi ultimi scritti – e quello odierno di Pezzo Grosso – sono il segno tangibile di una frustrazione montante, senza soluzione; anche don Giorgio non la riconosce più. Sembra che Lei si stia schierando con un parte che Le appare silenziosamente maggioritaria, ma che la piazza sconfessa perché identificata come estremista. Certo, il ministro Salvini riesce a far fischiare il Pontefice al raduno dei sovranisti (un po’ come accade qui, sul suo blog, dove passano tranquillamente frasi poco nobili nei confronti del Papa) e molti – in un altro articolo del suo blog – si dicono pronti a votarlo quale unico difensore dei valori della cristianità. E’ veramente tutto qui il suo cattolicesimo, chiuso in un piccolo consorzio con l’illusione di essere l’ultimo baluardo della vera dottrina? Buona domenica.

    • wp_7512482 ha detto:

      Vede Rastello, il problema non è maggioranza o minoranza. Questo vale per lei e per quelli come lei. Per me, e credo per altri, il problema al di là delle etichette è quello dei contenuti e della coerenza di chi dovrebbe essere di guida e invece non lo è. E, come lei, si accoda al pensiero unico, e si dice quanto sono evangelico quanto sono aperto…ma sa Rastello la propria coscienza libera da interessi ideologici e economici è per qualcuno la cosa più importante è vitale. La coscienza, Rastello. La coscienza.

      • Lucy ha detto:

        Risposta perfetta !!! Aggiungo ” La statistica non è il metro della morale ” infatti la verità non può essere messa ai voti.Io ho fatto mio il motto dei cattolici tedeschi sotto il nazismo TAMETSI OMNES EGO NON , questa consapevolezza ci dà forza e perseveranza perchè la Verità anche se ostacolata , perseguitata alla fine trionfa sempre.

      • hullallah ! ha detto:

        PERO’ SE ANCHE UN DON GIORGIO NON LA RICONOSCE PIU’ ….,CASPITA ! E’ URGENTE UNA RIFLESSIONE . MAGARI DOVREMMO CONFORMARCI ANCHE NOI . QUASI QUASI CHIEDO CONSIGLIO A TORNIELLI ….

      • Anima smarrita ha detto:

        A wp_7512482 , @ 9:30 am
        È indirizzato a tutti, tranne che a lei, dott. Tosatti, il seguente passaggio del discorso di ieri del papa ai giornalisti della stampa estera, al link del mio precedente commento?
        Resto nel dubbio…
        «…Voglio dirvi anzitutto che stimo il vostro lavoro; la Chiesa vi stima, anche quando mettete il dito sulla piaga, e magari la piaga è nella comunità ecclesiale. Il vostro è un lavoro prezioso perché contribuisce alla ricerca della verità, e solo la verità ci rende liberi. A questo riguardo, mi piace ripetere quanto disse San Giovanni Paolo II, visitando la sede della vostra Associazione, 31 anni fa: «La Chiesa sta dalla vostra parte. Siate cristiani o no, nella Chiesa troverete sempre la giusta stima per il vostro lavoro e il riconoscimento della libertà di stampa» (17 gennaio 1988: Insegnamenti XI, 1 [1988], 135)…»
        Non è forse lei indiziato di “mettere il dito sulla piaga”?

    • guido ha detto:

      MAMMA MIA ! LA PIAZZA CI SCONFESSA ! COSA ABBIAM MAI FATTO TOSATTI ? COSTUI CI VUOLE A PIAZZALE LORETO O E’ SOLO UN VETERODEMOCRISTIANO SOPRAVVISSUTO. MAGARI E’ INVECE SOLO UN CLERICALUCCIO CHE SI AFFIDA NELLE VALUTAZIONI DI OPPORTUNITA’ A DON GIORGIO . ORMAI PARLERANNO TUTTI DI QUESTO DON GIORGIO CHE NON LA RICONOSCE PIU’ .TOSATTI , SI PENTA ! E CHIEDA SCUSA A DON GIORGIO.

    • LucioR ha detto:

      Ma!… Essere “sconfessati dalla piazza” – decerebrata ed anche peggio per definizione – è una garanzia di essere nel giusto… Oggi come non mai.

    • Creazionista ha detto:

      Caro Rastello,
      Gv 15,18-19 dice:
      Se il mondo vi odia, sappiate che prima di voi ha odiato me. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; poiché invece non siete del mondo, ma io vi ho scelti dal mondo, per questo il mondo vi odia.
      Ora basta vedere quanto il mondo ama questo pseudopapa, dopo aver odiato tutti gli altri per rendersi conto da che parte sta la ragione. Molti cristiani hanno sotto gli occhi il tradimento di gran parte di questa gerarchia ma hanno una forte difficoltà psicologica a riconoscerlo, come un coniuge che non vuole vedere i segnali di tradimento per non dover affrontare il problema. E così cercano le cose buone del pontificato, una frase giusta, un sorriso, eccetera senza rendersi conto che quando si beve a una fonte non ci si deve accontentare che il 70% dell’acqua sia buona, ma che non ci sia nemmeno una goccia di veleno. Io non vedo nemmeno il 2% di buono in questo pontificato, per la cronaca.
      Infine temo che Dio, che sta perdendo migliaia di anime al giorno per colpa di questa gentaglia, sarà costretto molto presto a intervenire per bloccare l’emorragia: e temo lo farà secondo quel poco che si sa di Fatima, i. e. abbandonando per ora la Chiesa ai suoi nemici, cioè all’Islam, che farà piazza pulita di loro e probabilmente anche di noi. E questo non può che aumentare il disprezzo mio per i lupi che si sono impossessati della Chiesa. Se pregassimo e agissimo tutti forse riusciremmo a mitigare il futuro, ma molti cristiani se ne fregano e andiamo felicemente verso l’abisso.

  • francesco parolin ha detto:

    Non l’osservatore nordcoreano, non l’avvenire di pyongyang, non north korea insider, ma Repubblica, dice https://firenze.repubblica.it/cronaca/2015/12/01/news/prato_sfrattato_dalla_curia_si_suicida_nel_chiostro_della_chiesa-128548061
    Prato, sfrattato dalla curia, si suicida nel chiostro della chiesa

    il cardinale attaccafili quanto fa schifo? e poi papaciccio ha pagato i 300.000 euro della bolletta del centro sociale di ultrasinistra occupato?
    la fogna di north korea insider scriverà qualcosa di carino sulla marcia per la vita? o parlerà dei soliti integralisti senza misericordia e senza discernimento?
    le meretrici della salaria sono meno meretrici di andreonzo lekkalekka piegakukkiai, della falasconza kanonista del k. e dei loro compagni di merende

  • Miki ha detto:

    I VESCIVI ITALIANI? LO RIPETO: ZOMBI. MORTI VIVENTI. CADAVERI CHE CAMMINANO!

  • Valeria Fusetti ha detto:

    Coerentemente anche quest’ anno Pietro ed i suoi colleghi si sono voltati da un’altra parte. Coerentemente perché per avere il discernimento giusto occorre aver “visto e vissuto” la Resurrezione di nostro Signore, mica basta aver fatto gli Esercizi spirituali ignaziani … Con alcune, poche eccezioni, è vero, ma il fatto che molti parroci siano stati presenti, sperando con i propri parrocchiani, è consolante. Grazie per aver riportato il bel discorso di Virginia Coda Nunziante ed infine concordo con Pezzo Grosso, anche se non so se servirebbe a qualche cosa mandare a casa Foa. Francamente le frasi “pro presenza cattolica” in RAI le avevo lette anch’io, ma le avevo interpretate più come una specie di captatio benevolentiae che una dichiarazione seria. Tra difendere seriamente l’ esercizio della democrazia, violentemente distorto e strumentalizzato dai sinistri personaggi che si spacciano da intellettuali, e mantenere il fondo dei pantaloni sulla seggiola assegnatagli, cosa pensa che farà il nostro ? Non muoverebbe un dito nemmeno se gli comparisse davanti il fantasma del “Montanelli furioso” …!

    • pg ha detto:

      lei ha certo ragione , ma una lezione Foa se la merita . E comunque la avrà, stia tranquilla .

      • Antonella ha detto:

        Vero, non si può annunciare Cristo senza conoscerlo di persona!
        Questo ci fa capire quanti girano la faccia dall’altra parte perché non Lo hanno mai incontrato, ma si ostinano ad imporre il proprio cristianesimo, quello che fa loro comodo…..

  • to's ha detto:

    Marcello FOA non è stato nominato da Salvini ? si faccia un appello perchè lo cacci . Un altro ipocrita senza valori …

  • Mikhael ha detto:

    In caso di guerra tali traditori clericali non avrebbero neanche l’onore della fucilazione. Faccio presente che ieri i Five Stars si sono strappati i capelli per l’uccisione di un gatto mentre esaltano la legge che permette la macellazione di un bimbo innocente nel grembo materno.
    Quanto al panorama anti-abortista: occorre compattezza se davvero si vuole lavorare concretamente per l’abrogazione della L.194. I vari distingui non porteranno a niente e ciò vale anche per le varie anime della Chiesa legate alla Tradizione.

    • Klaus B ha detto:

      Il fatto che la custodia di bambini sia affidata a un signore che si compiace di uccidere sadicamente un gattino indifeso davanti a loro per me è deplorevole.
      Quanto meno hanno subito un trauma e questo signore temo che possa essere un pericolo per loro.
      Senza per questo confondere l’importanza delle cose e mettere la vita di un gatto sul piano di quella di un essere umano. E mi dispiace se per una volta sono (parzialmente) d’accordo con i 5S.

      • Francesca ha detto:

        Perfetto. Io sono disgustata e auspico il licenziamento immediato per il bidello 63enne che ha fatto quello scempio. Fare paragoni fra gatti, o comunque animali, ed esseri umani non ha senso: rispettiamo la Creazione, TUTTI, e sottolineo TUTTI, hanno il sacro diritto alla vita. Mi fa pena questo soggetto che vorrebbe sentirsi un Arcangelo e che predica l’uccisione dei felini…mi fa pena perché non ha mai conosciuto, evidentemente, l’amore e la dedizione che può dare un micio. Caro signore, a proposito: eviti per favore sul suo blog personale di dichiarare di parlare con Cristo o cose del genere. NO all’aborto, NO, alla stupida violenza sugli animali. Sia lode a Dio.

        • Mikhael ha detto:

          Cara signora, Dio ha dato la supremazia dell’uomo sugli animali che spesso hanno più sensibilità dei loro padroni!
          Sono contro la crudeltà gratuita nei loro confronti ma non si possono fare marce, pagliacciate televisive e lavaggi del cervello per la loro tutela quando si maciullano legalmente i bambini nel grembo materno. Non mi accodo al gregge ipocrita simil vegano della fronda animalista che mette prima le bestie degli uomini. Mi pare di capire che lei li mette sullo stesso livello e questa è un’altra assurdità. Il rispetto della vita procede in maniera vericale dall’essere umano e non orizzontale. Vedrà che così ci saranno meno posseduti che bastoneranno persone ed animali.
          Quanto al bidello: non ho scritto niente a scusante del suo gesto insano che va punito ma invocare galera e lapidazioni morali è fuori contesto davanti alla strage di innocenti (quelli veri) e ad assassini e pedofili in libertà.

          • Mikhael ha detto:

            P.S. non ho un blog personale (neanche Facebook o diavolerie del genere) né tantomeno ho mai asserito di parlare con Cristo o paragonarmi al più glorioso Arcangelo!
            Forse confonde le persone allo stesso modo con cui le parifica agli animali.
            Mi stia bene

  • Nicola B. ha detto:

    Ho appena visto in tv e su internet le prime pagine dei quotidiani sia nazionali che locali e non c’è traccia della Marcia per la Vita. A differenza degli altri anni in cui destra o centro o sinistra ne parlavano o per dirne bene o per attaccarla violentemente, quest’anno nulla di nulla, non esiste, MAI AVVENUTA per la nostra stampa. Che tristezza. Comunque ritengo, come dichiarato da qualche lettrice , che se chi difende la nostra identità , confini e valori, avanzerà parecchio nei voti, anche la vita , la famiglia e la legge morale naturale saranno difese di più e meglio a Bruxelles.

    • La Verità vi farà liberi ha detto:

      Concordo!
      Ci troviamo, infatti, davanti a uno strano paradosso:
      abbiamo da una parte, a destra per la precisione, un politico che affida l’Italia al Cuore Immacolato di Maria,
      e dall’altra, a sinistra per altrettanta precisione, un monsignore, burattino obbediente nelle mani del cosiddetto pontefice, che ci affida allo spirito di Pannella.

      • Adriana ha detto:

        La Verità vi fa liberi ,
        esattamente ! ll Motel a 5 stelle di S. Marta dà l’opzione di digiunare per il Ramadan , ma non vi si invoca più S. Benedetto , Santa Brigida , Santa Chiara , Santa Teresa D’Avila . Quanto all’Immacolata concezione …la considera cose per pupi dalle giunture ” rigide ” .
        E Chesterton , citato da Salvini ,
        è ritenuto autore per adulti – con riserva di TSO .-
        Non è strano che i residuati ( bellici ) della Chiesa , considerati
        ” Trovarobato ” dalla Matrix ecclesiastica , vengano ” riciclati ” da qualcun altro . La prossima volta , per pregare , non rimarrà che andare a un comizio della Lega , piuttosto che in chiesa !

    • to's ha detto:

      MA LA RAI E’ SERVIZIO PUBBLICO, E IL PRESIDENTE ( IN PIU’) E’ CONNOTATO COME CATTOLICO E NOMINATO DALLA LEGA , SI SARA’ GIA’ AGGREGATO A TORNIELLI – SPADARO. VUOI VEDERE CHE FOA HA LA SENSAZIONE CHE LA LEGA NON CE LA FACCIA A STRAVINCERE ?

  • Fabrizio Giudici ha detto:

    Non può che far piacere sentire Salvini invocare i Santi Patroni dell’Europa (sperando ovviamente che sia convinto di quanto dice). Noi fedeli comunque li invochiamo sinceramente, e sono anche nell’appello alla preghiera per le imminenti elezioni:

    https://santorosarioperlitalia.net/2019/04/30/appello-alla-preghiera-per-le-elezioni-europee/

    Siamo arrivati alla settimana decisiva: pregate e diffondete.

  • Nicola B ha detto:

    Il Cardinale Leo Burke è un grande. A parecchie persone nella Chiesa sarà venuto un gran mal di pancia a sentirlo parlare così…..

    http://www.ilgiornale.it/news/mondo/cardinal-burke-sul-patriottismo-e-contro-governo-unico-1697270.html

  • Stefano ha detto:

    Sempre più disgustato da questa ” chiesa”!
    Se c’è qualcuno che sta abusando della pazienza altrui, questi sono proprio quei cardinaloni, quei monsignorotti ma soprattutto quei “papi” o x meglio dire “papocchi” che non hanno proferito una sola parola nei confronti della marcia x la vita…e l’ elenco potrebbe essere molto ma molto più lungo, a cominciare dai family day, ma che però ricevono in pompa magna e si fanno fotografare con associazioni di gay, pervertiti e corrotti vari ( e qui vorrei ricordare a chi grida continuamente contro la ” corruzione”, che anche e soprattutto l’ omosessualità rientra in questo rango: corruzione morale, corruzione etica!!!… ma curiosamente qui si preferisce tacere vero??) Tanto di cappello a quei pochi, purtroppo
    pochissimi cardinali e vescovi che hanno partecipato alla marcia o hanno mandato un messaggio di adesione e condivisione!..Questi ministri di Dio, seri, onesti, loro sì con indosso l’odore delle pecore, non si prestano a buffonate mediatiche tipo calarsi nei tombini per compiacere la stampa laicista e qualche estremista ( tutti amici/ compagni di merende dell’ attuale situazione ecclesiale). Questi sono uomini che sono davvero usciti dai sotterranei del vaticano e si sono immersi nel ” ventre di Roma”!! Ci hanno messo la faccia e non hanno imitato i loro colleghi, compreso l’argentino biancovestito, che hanno preferito starsene al calduccio e al riparo!…

  • Creazionista ha detto:

    1) ieri in chiesa fra le intenzioni di preghiera hanno menzionato il rispetto della diversità
    2) alla fine hanno ricordato l’8 per mille, invito tutti a darlo allo stato piuttosto che a questi eretici

    Salute

    • tito ha detto:

      faccia subito…Io , in mancanza di alternative, per ora lo do alla Chiesa ortodossa

    • Diana ha detto:

      Non solo la preghiera dei fedeli parlava di rispetto delle diversità che alla meglio non significa nulla e alla peggio vuol dire la melassa ecumenico globalista LGTB etc ma inoltre c’era una traduzione davvero bislacca di Ap “ed essi saranno I SUOI POPOLI” che mi ha proprio scioccata per la cattiva intenzione, perché Dio è UNO, non è che bisogna fare un trattato di patristica per sapere che uno è il suo popolo. E in grammatica un singolare o un plurale non sono soggetti di discernimento, sono fatti. Sono davvero sotto shock, non si può più andare a una Messa NO senza turarsi naso e orecchie.

    • Caterina ha detto:

      Sul foglietto “La Domenica” c’era la preghiera sulle diversità, l’ho notata anche io. E in quarta pagina, nell’articolo in cui si parlava delle popolazioni indigene e sinodo sull’Amazonia, c’era un discorso che più meno si chiedeva se la chiesa in uscita sarebbe stata in grado di ascoltare la buona novella (tutte le minuscole sono volutamente mie, non erano nel testo) di questi popoli… tutto il contrario di quello che dovrebbe essere… Mi viene da piangere…. Oltre alle solite solfe sulla protezione della casa comune, ecosistemi, etc etc…