NOBILE: ALLE PROSSIME ELEZIONI PER FAVORE NON DIMENTICATE L’ISLAMIZZAZIONE PROGRESSIVA DELL’EUROPA

18 Maggio 2019 Pubblicato da 48 Commenti --

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, Agostino Nobile ci ha mandato una riflessione veramente molto interessante in relazione al prossimo appuntamento elettorale europeo, visto nell’ottica della progressiva islamizzazione del continente. E in calce, vi offriamo un breve video trovato su Twitter…

⊕ ⊗ ⊕

 

Se alle prossime elezioni europee non crescerà il buon senso l’invasione musulmana ci seppellirà

 

Col rischio di ripetermi voglio ricordare alcuni fatti che, pochi giorni prima del voto europeo, dovrebbero farci alzare le antenne. Secondo le stime rilevate dal Pew Research Center nel report “Europe’s Growing Muslim Population”, pubblicato il 10 novembre 2017, l’aumento della popolazione musulmana nel Vecchio Continente nei prossimi 35 anni sarà in crescita del 73%. Nel 2070 i cristiani saranno minoranza. Stime da prendere con le dovute considerazioni, poiché, come sappiamo, certe proiezioni possono essere smentite dai numeri. Se i governi, i media e la Chiesa dovessero continuare la politica immigrazionista pro-islamica e anticattolica, il sorpasso potrebbe verificarsi qualche decennio prima.

Infatti, secondo la ricerca oltre il 90% dei migranti è di fede maomettana. I migranti musulmani non si dirigono nelle più vicine e ricche nazioni musulmane della penisola araba, ma in una Europa senza fede e, soprattutto in Italia, senza lavoro. Cosa assolutamente incomprensibile anche al più distratto osservatore.

Se a questo sommiamo la percentuale dei cristiani in Medio Oriente in vertiginosa diminuzione, è difficile non pensare a un programma stabilito dai Potenti laicisti occidentali e dai governi musulmani. Ancora più drammatico se pensiamo che la Chiesa, una volta baluardo capace di fermare l’invasione maomettana, oggi parteggia con i laicisti e i mullah musulmani. Gli europei stanno assistendo impassibili alla più devastante e imbecille sostituzione culturale e religiosa della storia. I media, i politici e la Chiesa, come il pifferaio di Hamelin, hanno annichilito milioni di europei che si dirigono ossequiosamente verso il baratro.

A pochi giorni dall’elezioni europee non ho trovato un solo articolo e/o talk show televisivo in cui si parli del pericolo dell’islamizzazione. Si dice che nella cattedrale di Santa Sofia a Costantinopoli nel maggio 1453, mentre i turchi armati fino ai denti scalavano le mura, celebravano un concilio ecumenico dove si discuteva sul sesso degli angeli. In poche ore le strade della città erano inondate da fiumi di sangue. Migliaia di religiosi, donne, uomini e bambini furono sventrati, stuprati, o massacrati sotto gli zoccoli dei cavalli degli invasori. L’islam cancellò per sempre la ricca civiltà cristiana d’Oriente. Oggi in Europa non si parla del sesso degli angeli, ma di debito pubblico, inflazione, spread, euro. Per i musulmani non ci sono muri da scalare, ma un Occidente e una Chiesa decisi a collaborare con chi, per mandato divino, deve sottomettere i non musulmani.

Non stiamo parlando del vostro vicino di casa musulmano, persona gentile e integrata, ma di quel Corano che gestisce la mente di oltre un miliardo di fedeli, pronti ad arruolarsi tra i terroristi o nelle file della politica occidentale con lo scopo di adempiere la dottrina che li salva dall’inferno. Quindi una questione di eterno che tutti i maomettani, anche i più disinteressati, prima o poi si chiederanno.

Il popolo europeo forse non rischia gli sventramenti di massa, ma una lenta agonia fatta di umiliazioni e violenze così devastanti da desiderare la morte. Come hanno provato i cristiani siriani in questi ultimi anni. Costretti a scappare dalle loro case anche in pigiama, mentre gli uomini dell’Isis (finanziati, armati e sostenuti dalle monarchie arabe, dai governi britannico, USA e israeliano) li minacciavano con armi nuove di zecca donate generosamente da Barack Hussein Obama e dall’arcigna Hillary Clinton.

Guarda caso, personaggi molto apprezzati dal vescovo vestito di bianco. Bergoglio, come sappiamo disapprova il presidente anti abortista Trump, ma non ha mai bacchettato la Clinton che sostiene l’aborto fino al nono mese e alla nascita. Evidentemente, per Bergoglio, che tornando dalle Filippine ebbe a dire:  “Essere cattolici non significa fare figli come conigli”, l’immigrazione musulmana ha la priorità sui bambini squartati. L’aggettivo è brutale, ma è esattamente ciò che avviene durante l’aborto nel ventre della madre, o appena nati.

Gli europei cristiani, agnostici e atei dovrebbero votare in massa chi ha sollevato quel Problema che, prima ancora di rendercene conto, mese dopo mese, anno dopo anno, quasi silenziosamente, potrebbe ridurre l’Europa occidentale a una seconda Bisanzio. I pifferai vaticani, politici e mediatici non sono ciechi o ingenui, come alcuni pensano. Sanno bene dove vogliono arrivare. Contano molto sull’ignoranza e la pigrizia mentale di milioni di sprovveduti credenti e atei che considerano il papa e i media l’oracolo delfico. Sono giustamente convinti che per i milioni di cittadini geneticamente servili, distratti o menefreghisti, sono più credibili i falsi dell’oracolo che i fatti concreti. Le ideologie hanno utilizzato la stessa tecnica. E non hanno fallito.

Le prossime elezioni europee non sono politiche. Non si tratta di votare per la Destra o la Sinistra, per l’Europa o contro, ma per il futuro della nostra civiltà. Non è una esagerazione o una forma di nevrosi, basta leggere la Storia passata e recente. Oggi il numero delle chiese bruciate in Europa e nel mondo musulmano sta crescendo in maniera esponenziale. Abbiamo chiese adibite a moschee, a luoghi ludici, garage, librerie, ristoranti. I cristiani sono diariamente massacrati, mentre i media e il Vaticano tacciono o proferiscono parole di circostanza. Gli “artisti”, pur di trovare un posto al sole, dissacrano nelle maniere più ripugnanti i simboli cattolici. L’ultima trovata è il dipinto blasfemo con la Vergine Maria https://www.msn.com/it-it/notizie/mondo/il-dipinto-blasfemo-con-la-vergine-maria-che-fa-infuriare-la-spagna/ar-AABmqKc

Nella storia delle democrazie in tempo di pace non si è mai visto un numero così elevato di musulmani che stuprano donne cristiane. Certi magistrati assolvono i delinquenti musulmani che si macchiano di crimini odiosi. L’ONU e Bruxelles impongono ai governi l’immigrazione. Il papa la sacralizza. Le ONG sfidano le leggi traghettando migliaia di musulmani in Italia, mentre i personaggi e i politici di Sinistra li proteggono. I magistrati, per ovvi motivi defini toghe rosse, hanno già iniziato la caccia alle streghe accusando di corruzione i politici di Destra, guarda caso, gli unici che si oppongono all’immigrazione irregolare.

I sindaci di molte città nord europee sono musulmani e capita che le opere teatrali e i melodrammi considerati islamofobi vengano tolte dal cartellone. I grandi artisti della nostra storia vengono visti con diffidenza perché tacciati di omofobia o islamofobia. I politici di Sinistra, senza la minima vergogna, vogliono coprire le croci dai cimiteri per non offendere i fedeli maomettani. Se aprite i testi di scuola dei vostri figli, vedrete che denigrano la storia del cristianesimo e valorizzano quella islamica. Le statistiche sul numero dei musulmani in Europa vengono metodicamente ridotte per non allarmare gli autoctoni. Lo spiega Michèle Tribalat, per 25 anni Direttrice dell’Institut national d’études démographiques. Nel suo libro Les Yeux Grands Fermés – L’immigration en France (Denoël, Paris, 2010), la specialista francese scrive che durante 15 anni i dati forniti sull’immigrazione musulmana sono stati falsati per non alimentare il razzismo. Siamo sicuri che i governi del resto d’Europa siano più onesti dei colleghi francesi?

Ignorare questi fatti significa rendersi complici di chi ha deciso di eliminare quei valori cristiani che per duemila anni hanno sostenuto la dignità dell’uomo, della donna e del bambino. Se sottovalutiamo questo aspetto vitale i nostri figli e i nostri nipoti non ci perdoneranno.

Agostino Nobile


 

Ed ecco il video: https://twitter.com/micelnera/status/1128716393124368384/video/1

 



Oggi è il 259° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

 

 

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

48 commenti

  • anna maria ha detto:

    Alle elezioni di questa domenica, è urgente per noi cristiani fare un serio discernimento, dovremmo davvero interrogarci su chi porterebbe, in Italia ed in Europa, quei valori altamente cristiani, che rispettano le “radici cristiani” dell’Europa, quelle radici che ormai ogni politico, pur di essere ben voluto, rinnega con tanta facilità e codardia. Guardiamo a chi, in un Comizio pubblico, in una Piazza gremita di gente, dopo aver offerto il suo serio e valido programma elettorale, senza aver offeso nessuno, ha consegnato” stesso e l’Italia al Cuore Immacolato di Maria!!! Si, avete capito bene : al Cuore Immacolato di Maria !!! Invocando i sei Santi Patroni d’Europa !!! Vi invito ad ascoltare con le vostre orecchie:

    https://ilbenevincera.wordpress.com/2019/05/19/salvini-ed-il-trionfo-del-cuore-immacolato-di-maria/

  • Nicola Bu ha detto:

    Il Cardinale Leo Burke è un grande. A parecchie persone nella Chiesa sarà venuto un gran mal di pancia a sentirlo parlare così…..

    http://www.ilgiornale.it/news/mondo/cardinal-burke-sul-patriottismo-e-contro-governo-unico-1697270.html

  • Isidoro D'Anna ha detto:

    Un articolo che suona come un monito… forse potrebbe avere un seguito dal titolo: Perché ci siamo lasciati invadere dai musulmani? Gli uomini che hanno respinto gli assalitori islamici nei secoli passati sapevano tenere in mano la Bibbia, il rosario e la spada. I nostri sanno maneggiare, a volte malgrado loro, più che altro il telecomando, la stampa infarcita di volgarità e la carta di credito.
    Comunque esiste un movimento politico di una certa presenza sul territorio, magari non ideale ma cattolico e molto risoluto, come si segnala qui:
    https://lucechesorge.org/2019/05/07/elezioni-europee-2019-il-nostro-voto-per-la-civilta-cristiana/

  • Andrea ha detto:

    La “democrazia” è uno dei grandi inganni che il potere mondano ispirato dal serpente ha ideato. Per centinaia di anni il popolo è stato abituato a vivere sotto i re, gli imperatori, le monarchie… vivendo pressochè escluso dal tavolo delle decisioni. Questo significava molto più tempo per occuparsi di Dio. Non voglio difendere o nobilitare il passato con questo. Ma con l’avvento della “democrazia” nulla è cambiato, o quasi. Il potere decisionale, il dominio, è rimasto sempre nelle mani di pochi, ma ciò che è cambiata è la percezione delle masse finalmente convinte di poter decidere il loro destino. Ed ecco che è nato l’uomo politicizzato moderno che ha volto gli occhi ad un altro orizzonte: non più umilmente dal basso verso, cercando Dio. Ma superbamente, spesso dall’alto verso il basso, cercando i suoi simili. Dio è diventato uno spettatore dato che ci si è illusi di poter decidere e stabilire ogni cosa per mano umana, attraverso la politica, attraverso un voto. Guardate i frutti oggi di una vita incentrata solo su l’uomo e le sue abilità: l’apostasia, l’amoralità, la disumanizzazione. Chi teneva tiene e terrà i fili del mondo era, è e sarà sempre disumanizzato, ma questo potere necessitava di compiere la stessa operazione anche con noi, con le masse: doveva disumanizzarci; e per fare questo aveva una via: coccolarci, coccolare il nostro ego, metterci al centro dell’attenzione. Naturalmente era solo una trappola, un’illusione… ma l’uomo comune doveva percepire di essere finalmente diventato “qualcuno” per il mondo, non doveva più bastargli essere “unico” per Dio. Un tempo i popoli erano costretti a condizioni di sudditanza e schiavitù. La “democrazia” è servita per far sì che noi stessi, accecati dalla superbia e dall’orgoglio, giorno dopo giorno accettassimo di rimanere in questa condizione ma questa volta di nostra spontanea volontà. Il lavoro è sempre più scarso, ci sono persone che si tolgono la vita perchè soffocate dai debiti, il divario tra ricchi e poveri è abissale peggio che ai tempi di Gesù. Il controllo sulle libertà di parola e opinione e azione è sempre più subdolamente aggressivo, cammufato in paladino dei diritti. Sono solo alcune, ma molte di più sono le cose stanno avvenendo sotto la “democrazia”. Un giorno, sotto la “democrazia” sarà legalizzata persino la pedofilia… e non ci sarà un dittatore da incolpare, sarà il mondo che l’avrà voluta e coloro che non approveranno saranno gli odiatori, i nemici del popolo… al diavolo non occorreva un imperatore apostata. Vuole un intero sistema apostata. Non si tratta di difendere i sistemi di potere passati. Affatto. Ma, quando si avrà una visione completa della storia e a lungo termine, ci renderemo conto che questa dimensione della collettività, uguaglianza e partecipazione politica era essenziale alle tenebre per scristianizzarci e ottenere dei risultati che un monarca sarebbe riuscito a farci ingoiare solo con la forza delle armi. Mentre con la “democrazia” l’elite sta costruendo l’inferno senza un proiettile: comparsate in tv qua e là delle sue pedine. Logorroico ed incessante tamburo del mondialismo e condanna di tutto ciò che gli si oppone. E i politici che provano ad opporsi a questo disegno non hanno il coraggio di difendere la cristianità nella sua interezza. Ma l’uomo è come una casa con tante porte e finestre, che al suo interno custodisce il suo bene prezioso. Il diavolo è come un ladro che si aggira intorno. A nulla varrà esser stati attenti a sbarrare perfettamente nove varchi su dieci. Il ladro entrerà da quell’unico ingresso indifeso e porterà via tutto;
    Non possiamo fermare l’avanzata dell’ordine mondiale con la politica perchè essa non potrà mai esaudire la volontà di Dio pienamente.

  • maurizio rastello ha detto:

    Articolo divertente, anche se per esprimere concetti di così alto livello si potevano sprecare meno parole.

  • Nicola B. ha detto:

    Un suggerimento per le prossime elezioni europee di Maggio. Federica Picchi che ha fondato la Dominus Production per distribuire film cattolici. Ha coraggiosamente acquisito e distribuito in Italia il film fuorilegge ( da sinistra e massoni) CRISTIADA cin Andy Garcia. Si è candidata per Fratelli d’Italia. Ecco la sua storia ed i suoi programmi. Io ho deciso di votarla.

    La spezzina Federica, da Londra al cinema impegnato – Il Secolo XIX
    https://www.ilsecoloxix.it/la-spezia/2015/02/26/news/la-spezzina-federica-da-londra-al-cinema-impegnato-1.31661794

    https://www.interris.it/politica/federica-picchi–pronta-per-una–cristiada-europea-

    https://youtu.be/uVdP3uzUTio

    • Lucy ha detto:

      Oltre Cristiada bellissimi sono ” God’not dead 1 e God’s not dead 2 ” da proporre alle sale parrocchiali ancora ” sane “.Io l’ho fatto con la mia.

  • Lucy ha detto:

    Penso che (quasi) tutti i lettori cattolici di questo blog sappiano chi è padre Samir Khalil Samir , un gesuita(qualcuno cattolico c’è ancora) che criticò Bergoglio per l’equiparazione storicamente e religiosamente assurda tra Corano e Vangelo circa la”missione”.Quella doverosa esternazione gli costò il trasferimento ” misericordioso ” da Roma al Cairo.Ora torna coraggiosamente a farsi sentire ” gli auguri cattolici per il Ramadan? Si ignora cosa sia ,nulla a che vedere con la nostra quaresima e si sottovaluta il rafforzamento delle convinzioni dei musulmani .Diranno – ecco la nostra religione è più forte – e cercheranno ancora maggiori spazi di visibilità e di propaganda .Non è vero che siamo un unico popolo con un’unica fede NO, NO , NO ! “.
    Vox clamantis i deserto , ormai la chiesa bergogliana parla un ‘ altra lingua , tra le tante testimonianze in negativo che si possono portare mi ha molto colpito , per l’importanza del nome e per la vicinanza da sempre a Bergoglio , quella di Kasper ; nel febbraio di ques’anno criticò il card.Müller che nel suo Manifesto per la Fede metteva come DIFFERENZA FONDAMENTALE della fede della Chiesa Cattolica : Dio Uno e Trino , Gesù Cristo , la natura della Chiesa e dei suoi sacramenti .Disse Kasper :” Non va bene che certe verità siano sottolineate in modo così esplicito e che l’altra metà , come la fede nell’unico Dio , sia nascosta ” arrivando a dire :” quella di Müller è una convinzione teologica privata (!!!) “.
    È ormai sempre più chiaro che il cattolicesimo ad opera del nuovo pontificato si sta trasformando i utopia multiculturale e multireligiosa ; assolutizzare l’altro e dimenticare se stessi non è segno di grandezza morale ma di stupidità e cecità politica e religiosa.

  • Elisa ha detto:

    Io non so chi votare. Che ne pensate di Mario Mauro? Popolari per Italia? Perchè ho letto i vari programmi e loro parlano di creare una Europa basata sui valori giudaico cristiani. Booo poi non so. Perché tutti parlano bene ma quando hanno la poltrona fanno il contrario di quello che hanno promesso.

    • Pier Luigi Tossani ha detto:

      @Elisa

      circa la tua domanda, ho postato un commento pertinente, che risulta più in basso, alle ore 7.27.

    • corrado ha detto:

      popolari per l’italia ? cioè ex democristiani ?
      mai pensato a salvini ? no ? lo ritiene fascista ?

      • Elisa ha detto:

        Purtroppo non sono leghista, anzi non sono né di destra né di sinistra, io devo trovare un partito che mi rappresenti, e non l’ho ancora trovato. Può essere che non dò il voto a nessuno, o che non vada proprio a votare. Non so, credo in Dio, ma con “Cesare” ho un brutto rapporto.

        • Petrus ha detto:

          Un cattolico, dato la tristezza del panorama politico italiano, non può che votare l’attuale Lega di Salvini o forse Fratelli d”Italia che sono gli unici due partiti che in qualche modo cercano di tutelare anche tra mille contraddizioni i valori non negoziabili.

      • Agostino ha detto:

        Io sì. Fascista e blasfemo.

  • Paolo Giuseppe ha detto:

    Ho letto solo adesso l’intervento di Corrado (ore 9,36).
    Grazie Corrado. Mi consola il fatto che siamo almeno in due a pensarla allo stesso modo.

  • Paolo Giuseppe ha detto:

    Sulla diagnosi condivido tutto , ma non la prognosi.
    Agostino Nobile sembra nutrire ancora qualche speranza sul futuro. Ho scritto più volte (e mi scuso per la ripetizione) che siamo spacciati. Se non avete capito bene, lo ripeto: siamo spacciati. I mussulmani non ci conquisteranno, non ce ne sarà bisogno, per il semplice motivo che la nostra civiltà è già morta come era morta Bisanzio nel 1400. I mussulmani avranno solo il compito di dare una rapida sepoltura alla civiltà europea. La mia conclusione si basa sulle decine di motivi elencati da Nobile a causa dei quali la nostra fine è un destino irreversibile.
    I meno giovani tra i lettori provino a chiedere ai propri figli e nipoti cosa pensano del “pericolo mussulmano”; risponderanno “ma va là!” e faranno spallucce convinti in perfetta buona fede che i mussulmani saranno assimilati e integrati dalla nostra irresistibile e superiore civiltà.
    Aggiungo un dettaglio trascurato da molti: per i mussulmani i soldi non saranno un problema perchè, se usati per la causa (loro), potranno avere a disposizione risorse illimitate (Qatar, Arabia, ecc…).
    Auguri!

    • Lia ha detto:

      Forse perché anch’io non sono più giovane ma la penso esattamente come lei. Avevo un po’ sperato con Salvini ma, un uomo solo, attaccato da tutti, e che in un modo o in un altro leveranno presto di mezzo, non ce la farà. Ognuno sarà costretto a lottare secondo le sue forze e la sua fede. Solo un miracolo potrà salvarci…..che sia la Russia? Mi è venuta da se’

      • Lucia ha detto:

        Cara Lia anche se sono del sud anch ‘ io provo simpatia e anzi affetto per Salvini ma come lei penso che non potra fare nulla perche e troppo tardi.Abbiamo una classe politica e una magistratura ormai conquistate dal pensiero mondialista e massonico e la presenza del papato che prima era una difesa per la nostra nazione adesso e diventata una zavorra , lo conferma l’ episodio del cardinale elettricista che ha mostrato che in Italia vale di piu una porpora cardinalizia ” giusta”che una serie infinita di codici e leggi.Anch ‘ io penso che la ” salvezza” verra dalla Russia e piu in generale dall ‘ est perche li sia la gente comune che l ‘ elite e fortemente patriottica , in vaticano direbbero xenofobe .Pero pensandoci ci sono profezie che parlano di un Paese del nord- europa che ad un certo punto provochera la conversione dell ‘ Europa intera .Forse la Danimarca ? Ho letto che in 2 anni ha fatto un ‘ inversione ad u per quanto riguarda la politica migratoria , intendendo che la stessa sinistra non difende piu i migranti e soprattutto i mussulmani .Comunque per me e una vera tristezza ammettere che il papato e diventato una minaccia per la sopravvivenza stessa della nostra Nazione .Chi avrebbe solo pensato fino a 3- 4 anni fa una cosa del genere? Io NO anche perche non conoscevo le profezie della Emmerick e di Cornacchiola , ma anche se le avessi conosciute NON le avrei intese in modo cosi LETTERALE .Ciao

    • Rafael Brotero ha detto:

      L’Occidente, bestia da soma del Grande Oriente, é molto piu morto di Bisanzio nel 1400, che per lo meno era ancora cristiana. Infatti, agli occidentali resta soltanto la speranza di poter scegliere il proprio avvoltoio. Io, nel mio piccolo, tra l’islamizzazione e la sodomizzazione illuminata, scelgo la prima.

  • corrado ha detto:

    “Se sottovalutiamo questo aspetto vitale i nostri figli e i nostri nipoti non ci perdoneranno” dice lei. Non è così. Ripeto non è così. I nostri figli se ne fregano. A cominciare dai miei figli con i quali ho litigato in passato di continuo . Si rifiutano di capire, di vedere, Eppure sono laureati, competenti e lavorano. Sono superficiali, buonisti perché così li ha formati la scuola e il gruppo. Abilmente manipolati. E’ andata bene fino ai primi anni del liceo. Ma con difficoltà perché ero l’unico genitore che cercava di formarli parlando di patria, religione, cultura occidentale. Ma i loro compagni li guardavano un po’ strani. Poi hanno smesso di ascoltarmi per non sentirsi esclusi. Oggi non avvertono pericoli nel loro futuro. Io ho smesso di parlare di questo con loro. Me ne frego altamente. Peggio per loro e per i loro figli, se ne avranno. La maggior parte dei loro amici sono sottooccupati, single o convivono, non hanno figli o ne hanno uno solo. Nessuno va a Messa. I miei ci vanno solo a Natale e Pasqua per far contenta la madre. Sono educati e hanno comportamenti morigerati e conservano un po’ di timore verso i genitori. Almeno in questo solo riuscito a formarli. Ma la loro aspirazione massima è riuscire nel lavoro, svagarsi e riunirsi per l’apericena con gli amici. E questi sono i migliori. Per tanti altri disoccupazione, spaccio a gogò, illegalità e più in basso la delinquenza impera senza freni. Io penso che non c’è più nulla da fare e siamo al si salvi chi può a meno che non ci pensi Domineddio direttamente. Ma su questo ho i miei dubbi. Nei secoli non è mai intervenuto e si è limitato ad osservare.

    • Giuseppe ha detto:

      “Sono educati e hanno comportamenti morigerati e conservano un po’ di timore verso i genitori”.

      Le svelo un segreto: anche mio figlio, non battezzato, genitori atei e lui stesso non credente, è molto ben educato, rispetta mamma e papà e il prossimo in generale. Va pure bene a scuola!
      Ma davvero pensa che gli atei non abbiano valori improntati a civiltà e rispetto per il prossimo??? Che l’etica e la morale siano un’esclusiva dei cattolici, per di più integralisti?

      “Per tanti altri disoccupazione, spaccio a gogò, illegalità e più in basso la delinquenza impera senza freni. Io penso che non c’è più nulla da fare e siamo al si salvi chi può a meno che non ci pensi Domineddio direttamente”.
      Mi perdoni, ma la sua è una descrizione semplicemente caricaturale del mondo, nella quale la disoccupazione è una colpa che viene accostata allo spaccio!
      Se questa è la sua visione del mondo, non me ne voglia, ma tutto torna rispetto alla descrizione che lei fa del rapporto con i suoi figli.

  • Luigi ha detto:

    È di oggi un’intervista a Kahlil Samir uno dei più autorevoli esperti di cos’è islam.
    http://www.lanuovabq.it/it/fuori-ramadan-e-imam-dalle-chiese-e-propaganda-islamica
    Ho letto parecchi scritti sull’origine dell’Islam e tutti sono concordi nel dire che è una scimmiottatura del cristianesimo e in parte del giudaismo. Il suo scopo è allontanare gli uomini da Cristo.
    Maometto si è comportato come un capo cosca della mafia e però il suo successo mondiale non può non aver avuto un aiuto da parte del nemico di Cristo, il Diavolo.

  • IMMATURO IRRESPONSIBLE ha detto:

    Il fatto fondamentale dell’ Islam e’ la sua nascita DOPO il Cristianesimo. Cio’ e’ tanto scontato quanto poco meditato, a mio parere. Al proposito, ci sono delle profonde riflessioni del Danielou (si puo’ citare qui? Approfitto per raccomandare di non confonderlo coi chiarissimi modernisti che sappiamo…).
    Il documento famigerato sbaglia proprio su questo rapporto temporale; se le religioni pagane, pur avendo come contenuto “dei falsi e bugiardi”, forse, adirittura, diavoli (S. Agostino), fuori dalla Rivelazione sono state, nella condizione pos-edenica, inevitabili per una natura umana corrotta si’, ma rivolta al di la’ di se stessa e del mondo. Se cosi’ non fosse S.Tommaso non avrebbe conservato nulla della teologia speculativa greca!
    Ma, dopo la conclusione della Rivelazione, che valore puo’ avere, in se’, la religione fondata da Maometto? Capisco che non sia facile dimostrare il dovuto rispetto per il fedele senza estendere l’ approvazione per il suo credo, ma la distinzione e’ , per il cristiano, io ne son convinto, obbligatoria! Il Corano nega la Verita’ del Vangelo, se cio’ fosse volonta’ di Dio, la Fede non avrebbe senso. Mi sembra un fatto, nemmeno teo-logico, ma semplicemante logico!
    La varieta’ delle religioni pagane, al contrario, penso si possano considerare all’ interno di un cammino dell’ uomo, dopo la Caduta per riavvicinarsi al Cielo, naturalmente destinato al fallimento senza l’Incarnazione la Passione , la Morte, la Resurrezione di NSGC.
    L’ Islam e’ un regresso (Danielou)

  • Adriana ha detto:

    Abbiamo guardato con indifferenza alle preghiere islamiche
    ” su strada ” . I governi ” democratici ” le hanno osservate con indifferenza . La neo – chiesa sta in silenzio , ( ammira ? ) .
    Nei 57 paesi islamici in tutto il mondo , da nessuna parte c’è questa pratica .
    Se lo fanno nelle strade laggiù , vengono fermati dalle forze dell’ordine .
    Questa non è una preghiera .
    Questa è una dichiarazione per dire : ” Guarda quanto siamo cresciuti di numero ” .
    Questa è una dimostrazione di forza condotta nel Dar-ul -Harb
    (luogo governato da non musulmani , dove i musulmani sono minoranza numerica ).
    Perciò i paesi democratici farebbero bene a emettere un divieto
    costituzionale della preghiera collettiva su strade .

  • Francesca ha detto:

    Certo, all’appello al voto rispondo presente! Voterò ancora Lega perché trovo disgustoso che in questo paese un pubblico ufficiale (leggi: professoressa di Palermo) si possa permettere di offendere impunemente un Ministro dello Stato e quest’ultimo le debba pure chiedere scusa! Lavaggio del cervello agli alunni…la professoressa, più sorella maggiore che siciliana a prima vista si è basata su testi di Lia Levi e Segre…non siamo Italia, ma succursale di uno staterello del Medio Oriente.

  • Fabrizio Giudici ha detto:

    E ricordatevi che anche per il voto nulla possiamo fare se prima non preghiamo. Ri-approfitto della pazienza del dott. Tosatti e ricordo:

    https://santorosarioperlitalia.net/2019/04/30/appello-alla-preghiera-per-le-elezioni-europee/

    Dedicate un rosario domani, lunedì e martedì (19, 20, 21) al buon esito di queste elezioni, per un’Europa nuovamente cristiana. Fate girare.

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    Ancora grazie a Nobile.

    Desidero integrare il tema, che è vitale, e verte oggettivamente su questioni a monte del voto. Dunque,

    1. cito il Card. Sarah, qui http://www.lanuovabq.it/it/immigrazionismo-figlio-della-crisi-di-fede-parola-di-sarah, il quale ricorda, nell’articolo linkato, del quale consiglio la lettura integrale, che:

    (…) “E ancora: «Tutti i migranti che arrivano in Europa sono senza un soldo, senza lavoro, senza dignità… Questo è ciò che vuole la Chiesa? La Chiesa non può cooperare con questa nuova forma di schiavitù diventata migrazioni di massa. Se l’Occidente continua in questo modo fatale, c’è un grande rischio che, a causa della mancanza di nascite, sparisca, invaso dagli stranieri, proprio come Roma è stata invasa dai barbari».

    Parole che non hanno neanche bisogno di un commento, tanto sono chiare. Ma è interessante notare che, mentre tutti si sono concentrati sui commenti del cardinale Sarah in fatto di immigrazione, nessuno ha rilevato che nel discorso complessivo del cardinale africano questo era solo un dettaglio, la conseguenza di un discorso ben più ampio, anzi ben più profondo. Sarah guarda a un’Europa in profonda crisi, arrivata all’apice dell’odio per se stessa; una crisi di civiltà che contagia tutto il mondo e che è anzitutto una crisi di fede, è la conseguenza dell’aver allontanato Dio dal proprio orizzonte. Il cardinal Sarah parla di «un ateismo virulento che permea ogni cosa, anche i nostri discorsi ecclesiastici». Questo ateismo «consiste nel permettere che pensieri e stili di vita radicalmente pagani e mondani coesistano con la fede».

    Il problema vero nella Chiesa non è dunque un giudizio diverso sull’approccio verso le migrazioni, o meglio: questa è solo la conseguenza, o il segno di un male che sta all’origine e si chiama «crisi di fede»”.

    2. Riflessione di Mario Adinolfi, in tempi non sospetti, settembre 2017, qui http://www.lacrocequotidiano.it/articolo/2017/09/05/politica/ogni-vuoto-viene-riempito, dal titolo “Ogni vuoto viene riempito”. Ovvero, numeri alla mano, legato al problema della crisi di fede, e nuovamente ancor prima del momento elettorale, c’è il fatto che se quantomeno gli uomini di buona volontà non si attrezzano, anche culturalmente, per riempire i vuoti etici, sociali, finanziari ed economici presenti nella società, in altre parole se non si appropriano della sovranità che spetta alla persona e alla famiglia in virtù del principio di sussidiarietà, ugualmente siamo destinati a soccombere.

    3. In relazione aI momento elettorale, il “Popolo della Famiglia” propone il suo programma per “riempire i vuoti”: http://www.lacrocequotidiano.it/articolo/2019/04/19/politica/un-programma-per-ridare-un-cuore-alleuropa. Questi i punti principali:

    “la famiglia non è un’ideologia, ma un concreto modo di andare valorialmente incontro ai bisogni delle persone. Ne derivano i quattro pilastri che vogliamo costruire sulle fondamenta delle radici cristiane, per vedere operativamente edificata la casa della nuova Europa. Quella dei banchieri, dei burocrati, che agisce contro i bisogni dei popoli, è il tradimento dell’alta idea di Europa che ne ebbero i fondatori popolari come De Gasperi, Schumann e Adenauer. La nuova Europa deve essere cristianamente ispirata e radicata o non sarà. I quattro necessari pilastri che come PdF ci impegniamo a costruire sono impegni concreti per ridare un cuore all’Europa.

    1. BATTERE LA PESTE BIANCA DELLA DENATALITA’ EUROPEA.
    2. UN’EUROPA DEI POPOLI, CON PIU’ DEMOCRAZIA.
    3. A PRESIDIO DI VITA, AMBIENTE, FAMIGLIA, LAVORO.
    4. UNA GUERRA EUROPEA CONTRO LE DIPENDENZE”.

    trovate gli approfondimenti nel testo linkato.

  • g.mottola ha detto:

    CARO NOBILE, NON HA IL SOSPETTO (CHE HANNO IN MOLTI) CHE L’ISLAM SI STIA COMPERANDO L’EUROPA ,NON STA INVADENDOLA , STA COMPERANDOLA . COMPERANDO I POLITICI CHE LI AIUTANO E SUPPORTANO . PERTANTO CONCORDO CON LEI NELLA UTILITA’ DI INDIVIDUARE GLI UOMINI POLITICI ITALIANI CHE LI PROTEGGONO E IDENTIFICARLI PRIMA DEL VOTO PER LE EUROPEE. DA DI MAIO, ALLA BONINO, ZINGARETTI , ECC

    • zuzzurellone ha detto:

      dobbiamo anche ricordarci che non c’è un solo Islam ,ma diversi e spesso in lotta fra loro. Oggi come oggi, dal nostro punto di vista di occidentali uno dei più pericolosi è il regime iraniano, che è da anni impegnato nella sua conquista del medio-oriente e che può essere portato a compiere atti terroristici anche in occidente, dove ha radici solide. Basti pensare che Beppe Grillo, fondatore e guru del Movimento 5 stelle, suole affermare che è convinto della bontà dell’Iran, grazie alla testimonianza del suocero appunto iraniano !!

  • amos ha detto:

    Ricordo che il 23 maggio ricorre l’anniversario del rogo di Girolamo Savonarola. Come tutti sappiamo predicò contro la diffusione del peccato di Sodoma e la corruzione del clero. Profetizzò il castigo di Dio che si sarebbe concretizzato nella perdita dell’unità della chiesa, le invasioni degli eserciti stranieri, la perdita delle libertà nonché morte e distruzione a Roma e Firenze. Il tutto sotto il pontificato di un papa di nome Clemente, cosa che sì verificò con Clemente VII. La situazione di oggi non è tanto diversa da allora. Forse è peggiore perché la corruzione della chiesa non è così palese e la diffusione della sodomia è capillare grazie ai mezzi di comunicazione soprattutto internet. Ma quanti tra pochi giorni si ricorderanno di Girolamo?

    • malachia ha detto:

      Gtazie del ricordo. Ma devo affermare che pur avendo frequentato un buon liceo classico, di Savonarola ne ho sentito parlare poco. Ci sono grandi figure, nella nostra cultura italiana, di cui nelle scuole si parla poco. Se Savonarola è stato condannato al rogo, Paolo Sarpi, riuscì a scampare alla condanna, semplicemente limitandosi a non uscire dai territori della Serenissima Repubblica di Venezia, dove la longa manus dei suoi accusatori non poteva prenderlo in carico.

      • Catholicus ha detto:

        Comunque anche Paolo Sarpi subì un attentato di marca clericale, se non ricordo male. Ricorda la sua famosa esclamazione “Agnosco stilum Romanae Ecclesiae”?, pronunciato quando tentarono di pugnalarlo in un vicoletto di Venezia. Era un periodo in cui Venezia era più cattolica di Roma.

  • Adriana ha detto:

    Faccio notare la delicata sensibilità del dott. Viale , ginecologo , che si candida
    per ” + Europa “.
    Per lui l’aborto moderno non è una tragedia
    – suvvia ! -: è un semplce ” Frullare un bambino “. Come si fa nei paesi – secondo lui – ” civili ” ( Francia , Inglilterra , Olanda , Lussemburgo )
    Inoltre ,
    eliminare la famiglia significa – per alcune femministe statunitensi-
    autentiche ” teste d’uovo ” , combattere contro il capitalismo !
    https://it.insiderover.com/societa/lultima-delle-femministe-usa-contro-il-capitalismo-eliminare-la-famiglia
    Finchè dura questa grande confusione sotto il cielo dell’Occidente la vedo brutta , brutta assai …

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Chi vuole costruire un mondo senza Dio, senza famiglia, senza patria, non vuole un mondo senza frontiere, ma CONTRO NATURA.
    I frutti già si vedono: liberismo, immigrazione programmata, individualismo, gender, animalismo…
    Chi vuole fare a meno di Dio, della famiglia e dei popoli, è come Caino, condannato da Dio (che buonista non è) a non mettere radici, a ERRARE DA SOLO…
    Anzi, è messo peggio di Caino: odia la propria stessa natura.
    E’, per usare delle parole mutuate dal Vangelo, come un verme che non muore.

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    Una cosa se è sicura: dell’islam non uscirà l’Anticristo.
    All’Anticristo non gli piacerà che nessuno si inginocchi, come Francesco che non si inginocchia mai nella Consacrazione; ma quello che non piacerà all’Anticristo è che nessuno si sfianchi come nell’islam.
    Saluti.

    Estimado Director:
    Una cosa si es segura: del islam no saldrá el Anticristo.
    Al Anticristo no le gustará que nadie se arrodille, como Francisco que nunca se arrodilla en la Consagración; pero lo que no le gustará al Anticristo es que nadie se postre como en el islam.
    Saludos.

  • Davide ha detto:

    Mai stato credente, ed in un certo senso ho sempre auspicato la scomparsa del cristianesimo che, ancora oggi, ritengo fonte di fanatismo e oscurantismo.
    Ma se da una parte noto una sempre maggiore, auspicabile, laicizzazione della società, dovuta ad una crescente alfabetizzazione scientifica dell’uomo comune, dall’altra c’è un progressivo affermarsi di altre due religioni ancora più intolleranti, estremiste, oscurantiste e fanatiche di quella che sta per essere rimpiazzata: una è l’Islam e l’altra è costituita da quella che può essere definita, seppur in modo improprio, nel politicamente corretto e che riassume in sé il femminismo, i deliri LBGT, il terzomondismo, la (pseudo)religione dei diritti umani.
    Insomma con la scomparsa del cristianesimo, si otterrà unicamente l’effetto di cadere dalla classica padella nella brace.
    L’uomo purtroppo si barcamena in continuazione tra estremismi di opposta natura, dimostrandosi totalmente incapace di trovare mediazioni tra questi.

    • La Verità vi farà liberi ha detto:

      “Dimmi: perchè giacendo
      A bell’agio, ozioso,
      S’appaga ogni animale;
      Me, s’io giaccio in riposo, il tedio assale?”
      (G.Leopardi, dal ‘Canto notturno di un pastore errante dell’Asia’ )

      Non mi pare l’alfabetizzazione scientifica abbia superato i grandi e ineludibili drammii dell’esistenza umana. L’uomo ancora oggi soffre e muore, ma soprattutto ha dentro di sé una nostalgia insaziabile di felicità eterna.
      La scienza non scalfisce di uno iota l’inquietudine profonda dell’uomo, né la sete di infinito presente in esso raccontata dal poeta di Recanati,
      L’essere umano è per sua natura, e non per cultura, religioso. Su questo punto tutti i più seri studi psicologici e sociologici sono concordi, tant’è vero che una religione si sostituisce con un’altra religione, non con il nulla.
      Siccome col solo dato scientifico non si può dimostrare né che Dio esiste, né che non esiste, anche essere atei presuppone un atto di fede.
      Perciò anche l’ateismo è fenomeno religioso.

      • Maria Cristina ha detto:

        Consiglio agli atei di leggere il bellissimo libro di Don Divo Barsotti “La religione di Giacomo Leopardi”, oltre naturalmente che leggere o ri-leggere il romanzo I Demoni di Dostoevskji, dovee’descritta benissimo l a “religione dell’ateismo”con i suoi profeti e i suoi martiri.

    • Monica ha detto:

      Nessuno, per onestà intellettuale, può dirsi non credente poiché ogni persona ha credenze morali ed idee che orientano la propria condotta. Solo la fonte é diversa: religiosa, politica, filosofica, ecc. Quanto ad estremismi la storia insegna che anche dottrine politiche possono esserlo. Il cristianesimo oscurantista (rispetto a cosa? Alla difesa di esseri umani in formazione nel ventre? Di questo sono stati recentemente accusati i cattolici riuniti ad un convegno) spesso associato al medioevo buio sono frutto della propaganda massonica e non della verità storica (nascita di università, di opere artistiche di valore come le cattedrali, di banche e corporazioni ecc). La stessa rete di pensiero che introdurrà domenica l eutanasia de facto in Francia, facendo morire di fame e sete (che progresso moderno, che luce della ragione abbagliante) un uomo che non é in fin di vita.

      • Francesca ha detto:

        Brava Monica! Gli oscurantisti sono quelli che tentano di sopprimere la vita in ogni sua forma…altro che i tradizionalisti!

      • Davide ha detto:

        Attenzione… leggete bene quanto ho scritto: ho solo detto che al fanatismo ed oscurantismo religioso cristiano si sta sostituendo un oscurantismo e fanatismo ancora peggiore; proprio quello che Lei ha descritto e sul quale non riesco affatto a non concordare.
        Insomma, non riusciamo far altro che andare da un estremismo ad un altro, senza riuscire a trovare una via di ragionevole mediazione.

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    Papa eretico? Sì, né ha rettificato né rettificherà dei sue due eresie richiamando bugiardo a Dio per bocca della Madre di Dio, 20 dicembre 2013 e 29 di maggio 2015.
    http://www.lanuovabq.it/it/mueller-papa-eretico-no-ma-alla-lettera-deve-rispondere
    Papa eretico? Sì!

Lascia un commento