REMINDER: DOMANI MARCIA PER LA VITA. E POI SORRIDIAMO SU KRAJEWSKI, IL RAVE “AMEN” ANNULLATO, E IL FIAT LUX…

17 Maggio 2019 Pubblicato da 24 Commenti --

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, avremmo voluto oggi occuparci di cose più serie, come la Marcia per la Vita che avrà luogo domani a Roma, a partire dalle 14, da piazza della Repubblica, e a cui ci aspettiamo di vedere partecipare numerosi i prelati vaticani, a cominciare da mons. Vincenzo Paglia, prefetto del Dicastero su Vita e Famiglia, tanto pronti a emozionarsi per le complesse e lucrose vicende di migranti e di bambini. In particolare dopo che dagli Stati Uniti – vedi Alabama – giungono notizie che sembrano finalmente indicare una diversa sensibilità rispetto al genocidio in atto. Ma fatta questa doverosa considerazione, e ricordato a tutti l’appuntamento di domani (vedremo quanti prelati avranno la coerenza e gli attributi per essere presenti) le circostanze ci obbligano a occuparci ancora della sceneggiata dell’elemosiniere, e dei suoi amici. Ci sono arrivati, mandati da amici, dei contributi veramente divertenti; ad essi abbiamo aggiunto (e ringraziamo l’amico di Facebook Vik van Brantegem da cui li abbiamo tratti disegni e vignette sulla vicenda. Per fare un sorriso da tempi tristi. Infine vi offriamo l’articolo del Sismografo (guidato dal Pasionario cileno allendiano Luis Badilla, fremente di fronte a episodi di Giustizia Popolare come quelli di Krajewski), e soprattutto del Messaggero, un giornale che sta compiendo a differenza di altri una seria opera informativa sulla realtà reale delle occupazioni. Stasera laddove Krajewski pronunciò il fatale “Fiat Lux” avrebbe dovuto svolgersi un rave a pagamento intitolato “Amen”. Non scherzo, è proprio vero. La realtà supera la fantasia. Buona lettura.







Ed ecco Il Messaggero:

 Saranno state le polemiche che hanno agitato, via social, lo stesso ambiente degli occupanti. O, più banalmente, il timore che le forze dell’ordine potessero effettuare dei controlli in quella discoteca abusiva. O, infine, il nome ecclesiastico, considerato da molti inopportuno, scelto per quell’evento: Amen. Fatto sta che, ieri, poco prima delle 22, con una decisione presa in extremis dopo un intenso confronto, gli organizzatori del rave in programma stasera, hanno deciso di cancellarlo. Una scelta condivisa sui canali social di Spin Time Labs, dopo che, nella stessa giornata, i promotori di quel rave – con ingresso a pagamento – avevano difeso il loro format.

Spin Time Labs, l’ultima beffa: «A pulire pensi la proprietà»

«A causa delle strumentalizzazioni riguardanti la nostra presenza e le iniziative che svolgiamo all’interno di Spin Time Labs – avevano inizialmente scritto – spieghiamo ancora una volta che il nostro nome Amen, non ha niente a che vedere con i fatti ecclesiastici». Il riferimento, ovviamente, è all’intervento dell’elemosiniere del papa, che, dopo 5 giorni di interruzione della corrente (per una morosità pari a 300mila euro), aveva provveduto – da solo o, come più probabile, con l’aiuto di qualcuno – a far tornare la luce. Rendendo di fatto possibile la riapertura della discoteca, nel piano interrato, con ingresso in via Statilia. Una struttura che è uno dei punti di forza dell’occupazione controllata da Action, che, nei momenti più critici, ha sempre citato le esigenze alloggiative delle 450 persone ospitate nel palazzo di via di Santa Croce in Gerusalemme. Sorvolando, invece, sul business legato, oltre che alla discoteca, al ristorante, al pub, e alle diverse lezioni tenute dentro il centro.

«A causa dei problemi di distacco di acqua ed energia elettrica accorsi a Spin Time Labs – hanno scritto ieri sera sui loro canali i promotori del rave – e le conseguenti minacce politiche e mediatiche dopo il riallaccio, abbiamo congiuntamente deciso che era più impellente e importante il bisogno di aprire alla cittadinanza le porte dello spazio, per festeggiare insieme e far conoscere le sue attività. Pertanto ci vediamo all’Open day venerdì e sabato». Tradotto: cancellato il rave notturno, resta l’invito alla cittadinanza a visitare l’occupazione. Invito che difficilmente verrà raccolto dai residenti, esasperati, soprattutto nei weekend, dai rumori provenienti dalla discoteca abusiva. Il rave, secondo quanto si apprende potrebbe non svolgersi più nello stabile occupato: «Martedì comunicheremo luogo e data precisi dove si terrà il nostro tanto discusso Amen Rave».

Trasformata anche la serata danzante di sabato, che è stata inglobata nell’Open day e terminerà alle 24 invece che alle 4 previste. La Questura prosegue, intanto, con l’elaborazione della proposta, che sarà avanzata in sede di comitato per l’ordine e la sicurezza, di far partire controlli nei locali – ristoranti e discoteche – sorti nel corso degli anni dentro i centri sociali romani, nel segno dell’illegalità.

Già. Di quali coperture politiche si sono avvalsi e ancora si avvalgono in tutti questi anni non solo l’organizzazione che gestisce quel centro sociale, ma anche gli altri? Vigili Urbani, Forze dell’Ordine, Guardia di Finanza, ASL – per ciò che attiene a cucine, cibo e ristoranti, così fiscali verso i privati cittadini non hanno niente da dire su queste zone di illegalità favorite e coltivate dalla sinistra? Sarebbe interessante saperlo. E la magistratura non ha curiosità nessuna su questo fenomeno?


Ed ecco dal profilo di Vik van Brantegem degli spunti molto interessanti:

Secondo l’aggregatore para-vaticano “Il Sismografo”, il reo confesso cardinale Krajewski avrebbe risposto al Ministro degli Interni Salvini (“Conto che l’elemosiniere del Papa, intervenuto per riattaccare la corrente [staccata da una settimana] in un palazzo occupato di Roma, paghi anche i 300mila euro di bollette arretrate”): “Sono pronto” (a pagare, con i soldi degli altri, da inviare all’Elemosineria Apostolica). Squilibrio.

* * *

Come donare soldi all’Elemosiniere del Papa per pagare il debito elettrico dei poveri del palazzo romano occupato da 450 persone senza casa

(a cura Redazione “Il sismografo”, 12 maggio 2019) (LB-RC) – Ormai la vicenda è nota non solo in Italia e riguarda la persona del cardinale Konrad Krajewski, Elemosiniere del Santo Padre che poche ora fa, personalmente, ha riallacciato la corrente elettrica ad una palazzina con 450 occupanti, bambini, anziani e malati gravi, persone senza questo servizio da diversi giorni. Agli occupanti non è mai stato contesto sino ad oggi nessun debito e l’ACEA ha promesso oltre una settimana fa di riattaccare i contatori alla rete, ma non è mai accaduto. Nel contesto della vicenda è uscita la notizia, senza conferma ufficiale ancora, che il debito sarebbe di oltre 300mila dollari. Matteo Salvini, Ministro degli Interni commentando la vicenda ha detto che spera che “il cardinale paghi il debito”. Il porporato avrebbe riposto: “Sono pronto”. Ebbene, per aiutare e sostenere il gesto del cardinale Konrad Krajewski ecco come si può offrire un aiuto.

* * *

Post precedenti:

– Roma. Elemosiniere del Papa riattiva la corrente in uno stabile occupato. Salvini: paghi le bollette [ https://www.facebook.com/vik.brantegem/posts/2744064002356785 ]

– Nel nome dello squilibrio… “sicuramente non tutto ciò che è illegale è necessariamente illegittimo”, pontifica l’aggregatore para-vaticano “Il sismografo”, giustificando il blitz illegale di un ministro di uno stato estero su territorio italiano, come legittimo “coraggioso gesto”. Bene a sapersi e me lo annota “per ogni evenienza” nonché squilibrata [ https://www.facebook.com/photo.php?fbid=2743926679037184 ]

– E se domani non posso più pagare l’affitto (e quindi continuerò ad occupare abusivamente il mio appartamento) e non pago più luce (e gas, e acqua, e smaltimento rifiuti, … e mi staccano tutto), certamente il Cardinale di Santa Romana Chiesa verrà riattaccare. Visto che la legge (cioè, l’illegalità) sarebbe uguale per tutti [ https://www.facebook.com/vik.brantegem/posts/2743397832423402 ]


E in extremis, questa vignetta trovata su twitter, che ricorda la famosa immagine dei marines a Ivo Jima


Oggi è il 258° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

24 commenti

  • Antonio Cafazzo ha detto:

    Dalla Bibbia – Libro dei Proverbi (cap. XXVI) – qualche “saggezza” che dedico ai “risponditori” di un eterno insoddisfatto che frequenta questo sito per un quotidiano autosadismo:
    “3 – La frusta per il cavallo, la cavezza per l’asino e il bastone per la schiena degli stolti.
    4 – Non rispondere allo stolto secondo la sua stoltezza, per non divenire anche tu simile a lui.

    6 – Si taglia i piedi e beve amarezze chi invia messaggi per mezzo di uno stolto.
    7 – Come pendono le gambe da uno zoppo, così una massima sulla bocca dello stolto.
    8 – Come chi lega una pietra alla fionda, così chi attribuisce onori a uno stolto.
    9 – Come ramo spinoso in mano a un ubriaco, così una massima sulla bocca dello stolto.

    11 – Come il cane torna al suo vomito, così lo stolto ripete le sue stoltezze.”

  • ASPETTA & SPERA ha detto:

    Oggi è il 258° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto su McCarrick .
    Oggi è il 5° giorno in cui Konrad Krajewski non ha ancora pagato la bolletta elettrica del palazzo occupato.

  • ubimajor ha detto:

    caro Tosatti Luis Veuillot scrisse qualcosa del genere ( vado a memoria ) : NON OCCORRE SPEGNERE LA LUCE DEGLI ALTRI PER FAR BRILLARE LA PROPRIA . direi che questo cardinale polacco è riuscito a far brillare la luce propria ,( accendendo quella di una discoteca di rave party ) simulando una opera di carità , falsa ed ipocrita .

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    L’orologio di assassinati non nati:
    https://www.worldometers.info/abortions/
    Saluti.

    • Francesca ha detto:

      A qualcuno brucia la difesa della vita, forse perché ha una madre, una sorella o una donna che ha aiutato a sporcarsi le mani di sangue innocente. A chi ha dentro questo cane che morde l’anima, la Chiesa consiglia una buona e santa Confessione con un buon e santo sacerdote. ..non cancella il peccato, ma aiuta a ridare un senso alla propria vita. Quanto a me, sono orgogliosa, ora che sono in età sinodale, di non aver portato mai la morte nel mio grembo di donna. Questa consapevolezza mi dona una serenità interiore che molti mi invidiano. É il traguardo della mia vita di cui sono più orgogliosa. Donne, non fatevi fregare…non portate la morte nel vostro corpo!

      • Valeria Fusetti ha detto:

        Francesca Spero che lei sia orgogliosa del fatto che non si è sporcata le mani di sangue perché la Grazia del Signore l’ ha guidata e/o sorretta, perché non è nemmeno lontanamente pensabile che un essere umano, uomo o donna non importa, possa essere così fiero di sé stesso e delle proprie capacità di vincere il male che il peccato originale ha introdotto in ognuno di noi. Mi creda, ci sono persone che non hanno abortito, né hanno mai aiutato ad abortire, eppure hanno collezionato peccati anche loro… provi a pensare alla parabola del fariseo e del pubblicano . È nel Vangelo di San Luca al cap.18, è pure corta, ma ne vale la pena.

        • Francesca ha detto:

          Gentile Signora, evidentemente le mie parole le hanno suscitato un ricordo spiacevole, e me ne dolgo. Se le sue parole sono una pubblicità all’aborto, non capisco perché scriva qui. Se é un pentimento tardivo, io che c’entro? Se non è soddisfatta di sé, non se la prenda tartufesca mente con me. Io quello che ho detto lo dico e lo confermo, certamente alla luce della fede e di Dio. Le sue parole sono poco caritatevoli e giudicanti (?) di cosa non lo so..trave e pagliuzza.

  • deutero.amedeo ha detto:

    Dalla rana di Galvani, alla pila di Volta, alla lampada di Edison, al motore elettrico di Galileo Ferraris al telegrafo senza fili di Marconi, siamo finalmente arrivati alla corrente elettrica gratis di Konrad Krajewski. Che progresso ! Tutto grazie al Vangelo.

    Quo vadis Ecclesia?

  • Diana ha detto:

    Dolcissima la vignetta sull’Alabama…

    • Giuseppe ha detto:

      La prossima mossa dell’Alabama sarà il ripristino della segregazione dei neri.
      E qualcuno penserà che sia giusto così.
      La faccia peggiore degli Stati Uniti.
      Ma sono fiducioso: le donne americane spazzeranno via questa legge vergognosa e ipocrita.

      • Maria Cristina ha detto:

        Invece la prossima legge dell’ Italia se
        Tornano al potere Il PD ii Radicali chic e le femministe sara’ la segregazione dei bianchi cattolici che sono contrari ad aborto , eutanasia , utero in affitto
        E qualcuno, come Giuseppe, pensara ‘ che e’ giusto .
        La faccia peggiore della pseudo-modernita’ e del pensiero unico dominante.
        Ma sono sicura che la fede in Dio e nella legge morale spazzera’ alla Fine queste leggi vergognose ed ipocrite .

      • Francesca ha detto:

        Ecco. Parla il vizio. “Ipocrita” é il termine più usato da chi, non potendo più vivere come pensa, si è ridotto a pensare come vive. Pena infinita…e lotta infinita a chi la pensa come questo signore. L’esercito di San Michele si è svegliato.

      • youcan ha detto:

        QUALCUNO CONOSCE UN POSTO DOVE SEGREGANO I -GIUSEPPE- ? NON PARLO DEGLI OSPEDALI PSICHIATRICI, PARLO PROPRIO DI SEGREGAZIONE E RIEDUCAZIONE.

      • Klaus B ha detto:

        Coraggio, Giuseppe, ce la può fare: butti via le fette di prosciutto ideologiche e guardi in faccia la realtà.
        Non occorre convertirsi e credere in Dio (anche se naturalmente è molto meglio farlo): basta guardare un’ecografia.

  • Francesca ha detto:

    Che forti le vignette…ma la più bella è quella con i quattro tenerissimi bebè che piantano la bandiera dell’ Alabama. Finalmente qualcuno che sottolinea che la Vita deve vincere. Mi raccomando, il 26 in cabina elettorale: NO sonoro alla sinistra e a più Europa, abortisti massoni vol culto della morte.

    • PINO ha detto:

      scusi come possiamo identificare i massoni in lista ? hanno il distintivo ? un massone , per statuto, alla domanda se lo è o no, deve rispondere no.

  • Adriana ha detto:

    Gentile Tosatti ,
    dica al suo don Giorgio che stia tranquillo . Credo alla religiosità cattolica di Bergoglio , al suo disinteresse per la politica , alla fede nel mantener le promesse dell’Elemosiniere ” diavoletto ” , come credo all’obiettività di Magistratura Democratica .
    Credo al Ramadan e alle guerre da cui ” fuggono ” gli scampati .Credo che Gesù era un profugo e strisciava come un serpente .
    Credo anche che questo sia il migliore dei mondi possibile – quello narrato da Bergoglio – perchè sono Candida e mio fratello è Candide !

  • VIS ha detto:

    SCUSI TOSATTI, ORA PERO’ PRETENDIAMO DI SAPERE SE STO CARDINALE PAGA O NO LE BOLLETTE DI QUESTI OKKUPATORI ABUSIVI . BASTEREBBE FARE UN PROCLAMA A TUTTI I POVERI DOMESTICI CHE NON ARRIVANO A FINE MESE CON LA PENSIONE ED INVITARLI AD UNO SCIOPERO DEI PAGAMENTI ALL’ENEL . LO FACCIAMO ?

  • Il veritiero ha detto:

    E ora il biglietto del rave “Amen” chi me lo rimborsa?
    Che dite, se vado dal card. Konrad me li torna indietro i 10 euro del biglietto?

    Ho prenotato per domenica sera al ristorante occupato, che dite mi devo preoccupare che lo trovo chiuso?

    • NOCOMMENT ha detto:

      ECCO , LEI E’ IL SOLITO TRADIZIONALISTA EGOISTA SENZA SENSO DI SOLIDARIETA’ VERSO IL PROSSIMO. MA SCUSI QUESTI 10 EURO DEL BIGLIETTO LI LASCI IN BENEFICIENZA PER LE INTENZIONI DEL CARDINALE ,NO ? ( MA COSTA COSI’ POCO PARTECIPARE AL RAVE PARTY ?)

    • NOCOMMENT ha detto:

      SCUSI DIMENTICAVO LA PRENOTAZIONE DI DOMENICA. SE FOSSE CHIUSO, MI RACCOMANDANO UN RISTORANTE DENTRO LE MURA , LO CHIAMANO SANTA MARTA . NON E’ MOLTO BEN FREQUENTATO MA SE INVITA IL SEGRETARIO DI COCCOPALMERIO MI DICONO CHE FANNO TRATTAMENTI SPECIALI …

  • guido ha detto:

    SA TOSATTI, NON IMMAGINAVO CHE QUESTO PAPA AVREBBE POTUTO FARCI ANCHE SORRIDERE ..CHISSA’ SE TORNIELLI GLI FARA’ VEDERE QUESTE VIGNETTE IRONICHE . CHISSA’ CHI LE HA IDEATE , QUALCHE FASCISTA TRADIZIONALISTA BIGOTTO BACIAPILE E PURE CODINO , CHE DOMANI SARA’ CERTO ALLA MARCIA PER LA VITA ?

  • g.mottola ha detto:

    chissà se Crozza volesse imitare il cardinale polacco . Magari ben lavato e profumato , dopo la visita al tombino della luce. Ma che dico , questo cardinale polacco è noto per le sue scelte di profumi costosi e aggressivi….

  • robin hood ha detto:

    SCOMMETTO CHE QUALCHE PRELATO(TRAVESTITO) AL RAVE PARTY CI SAREBBE ANDATO .MENTRE ALLA MARCIA PER LA VITA , NO ! CERTAMENTE , FIGURARSI SE VANNO IN UN POSTO DOVE SI CREA DIVISIONE E NON SI DIALOGA ! CHE DIAMINE ! POI MAGARI SI INCONTRA ANCHE SALVINI E FONTANA , CHE ORRORE ! , PARDON , CHE OVVOVE ! ….

Lascia un commento