VERONA, CONGRESSO DELLE FAMIGLIE. LA MACCHINA SPARGI FANGO GIÀ ALL’OPERA. GLI ORGANIZZATORI: AZIONI LEGALI.

9 Marzo 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

 A Verona dal 29 al 31 marzo si terrà la XIII edizione del Congresso Mondiale delle Famiglie (WCF XIII). È un evento promosso dall’Organizzazione Internazionale per la Famiglia.

Il solo annuncio ha fatto entrare in fibrillazione tutte le organizzazioni omosessualiste, gli sponsor dell’utero in affitto e dell’adozione a chiunque che hanno cominciato immediatamente nell’operazione in cui sono specialisti, e cioè la creazione di fakenews, comunemente dette false informazioni. Se sono fatti portavoce esponenti della sinistra, come era prevedibile. Tutto questo per dire che siamo ben lieti di pubblicare questa smentita – e l’annuncio di azioni legali – degli organizzatori del Convegno.

 

Congresso Famiglie a Verona/Gli organizzatori: “Fake news e interrogazioni grottesche. Ora azioni legali”

“Gli stessi che dicono di combattere le Fake News in nome della verità e della democrazia ne sono i primi produttori. Siamo stupefatti che si voglia colpire un evento costruttivo e pregevole e tappare la bocca alle tante famiglie che chiedono sostegno e attenzione. Noi possiamo solo dire che non ci fermeranno”: Toni Brandi e Jacopo Coghe, presidente e vice presidente del prossimo Congresso mondiale delle Famiglie, che si terrà a Verona dal 29 al 31 marzo, replicano così alle polemiche e alla “campagna di intimidazione mediatica orchestrata a danno di alcuni speaker che interverranno all’evento”.

In merito alle gravi calunnie  dirette alla parlamentare ugandese Lucy Akello accusata, attraverso un’interrogazione parlamentare grottesca dell’onorevole Giuditta Pini, di voler reintrodurre la pena di morte per le persone gay, “divulghiamo – aggiungono gli organizzatori – la nota che lei stessa ci ha trasmesso: “Io sottoscritta Lucy Akello, membro del Parlamento dell’Uganda dal 14 dicembre 2015, dichiaro di non aver mai firmato, né sostenuto alcun disegno di legge che prevedesse la pena di morte o l’ergastolo per gli omosessuali. Quando, infatti, un simile disegno di legge fu discusso al parlamento, non ero ancora deputata. Al contrario, mi oppongo fermamente alla pena capitale e svolgo attivamente campagne contro ogni forma di pena di morte per chiunque”.

“E ancora un’altra smentita va fatta” continuano Brandi e Coghe – “quella relativa alla partecipazione al World Congress of Families di Verona diScott Lively, oggetto anche lui della stessa interrogazione parlamentare: non lo conosciamo e non è mai stato tra gli speaker del nostro Congresso di Verona”.

Quanto alla nigeriana Theresa Okafor, accusata nella stessa interrogazione di sostenere che attivisti LGBT cospirano con il gruppo terroristico Boko Haram, gli organizzatori dichiarano: “Non ci risulta che la Okafor abbia mai usato parole del genere. Nel suo intervento alla plenaria di WCF VI – Madrid 2012 la Okafor non parla di alcuna cospirazione tra Boko Haram e gli attivisti LGBT, ma si limita a domandarsi se non ci sia un legame tra il terrorismo anti cristiano in Nigeria e la cristianofobia occidentale. Ecco quanto ha affermato letteralmente: «In Nigeria, where I come from, we have these fondamentalists, Boko Haram – I’m sure you heard about them in the news, bombing churches – they seem to be helping some people in western countries who are out to silence Christians. The Boko Haram are targeting Christians in Nigeria, so you wonder if there is a conspiracy between the two worlds».

“Certo è singolare – commentano gli organizzatori– che vengano massacrate mediaticamente personalità africane cristiane. Le identità sono tutte belle tranne quando sono in controtendenza rispetto al pensiero unico”.

“Annunciamo azioni legali – concludono Brandi e Coghe – nei confronti di quanti infangheranno il Congresso di Verona e i suoi partecipanti. Le tematiche principali che saranno affrontate durante la kermesse saranno la bellezza del matrimonio, i diritti dei bambini, l’ecologia umana integrale, la donna nella storia e la sua salute e dignità, la crescita e crisi demografica, la tutela giuridica della Vita e della Famiglia, le politiche aziendali familiari e la natalità, con il solo obiettivo di unire e far collaborare leader, organizzazioni e istituzioni per affermare, celebrare e difendere la famiglia”.


 


Oggi è il 186° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


Libri di Marco Tosatti

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa




UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.


Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

25 commenti

  • Adriana ha detto:

    E’ sufficiente leggere gli articoli sulla triptorelina riportati nella Bussola quotidiana e in Blondet per capire che questo gruppo di sostenitori della famiglia sarà combattuto in tutte le maniere , e non solo dai nemici ufficiali…

    • deutero.amedeo ha detto:

      Quindi d’ora in poi sarà vietato ridere se una signora andrà dal medico dicendo: dottore temo di avere un tumore alla prostata.

      • Adriana ha detto:

        Oh ! Deutero ,
        hai fatto il militare a….Marsala ?
        Son cose da dire ?
        In ogni modo , ciò che conta è usare il pronome desiderato !

        • deutero.amedeo ha detto:

          Dati i tempi, non è poi così tanto inverosimile. Anzi… è persino probabile.

          • Adriana ha detto:

            Deutero ,
            intendevo : ridere del tumore …per il resto , fondamentale è chiamare il trans ” la trans “, a scanso di denuncia . It è ancora meglio , in attesa degli Ibridi comandati dall’Intelligenza Artificiale .

          • deutero.amedeo ha detto:

            Forse non ci siamo capiti: quello che per me fa ridere è che una “signora” abbia la prostata.

      • Rafael Brotero ha detto:

        É vero. La nuova definizione ufficiale del tumore alla prostata é: un costrutto sociale di diagnosi particolarmente gradevole.

  • Alessandro ha detto:

    Ho avuto modo di vedere su YouTube intervento di Giuditta Pini.
    https://youtu.be/JqHh0EMsPPs
    Un intervento di una violenza inaudita. Hanno creato un nuovo pensiero politico che fonde comunismo con fascismo perchè l’intolleranza ASSOLUTA con cui quella comunista/fascista si esprime lascia senza parole. Più che le fake news, di cui non potremo mai liberarci, io mi preoccupo di questa nuova sinistra comunista/fascista Che calpesta costantemente Tutti I veri valori costituzionali per cui tanti eroi noti è sconosciuti hanno dato la vita nei secoli passati. Se ascoltate attentamente le parole dette e capite che tra quei senatori PD cè chi dice di andare a Messa la Domenica e fare la Comunione (vedi Il nano di Firenze), cè da farsi venire I capelli bianchi dal dolore.

    • Alessandro ha detto:

      L’intervento violento con link sopra è della Cirinnà, non di Giuditta Pini.

    • Maria Teresa ha detto:

      È grave errore assimilare il comunismo al fascismo. La dittatura fascista aveva tutt’altri valori: DIO, PATRIA, FAMIGLIA era appunto, il motto fascista voluto da Mussolini. Mussolini era per le famiglie numerose perché sapeva perfettamente che sono, con la terra, la ricchezza della Nazione. Mi è capitato di trovare un libro scolastico del ventennio. Si comprende perché coloro che hanno dovuto affrontare la guerra erano veri Uomini. Nel libro si parla delle leggi dell’ uomo e nella seconda parte della legge di Dio. Nella prima i doveri verso la Patria, dove emerge l’amore che ognuno dovrebbe avere per Essa, l’educazione civica etc., Nella seconda la Legge di Dio, curata da due Sacerdoti ed è l’insegnamento del Catechismo con brani del Santo Vangelo e preghiere cristiane.
      Solo il Comunismo che non è una dittatura, ma un partito totalitario, ha la pretesa di agire in interiore homine, sino a sfidare la natura umana, arrogandosi il diritto di cambiarne l’antropologia, come dimostrato da quanto sta avvenendo oggi.
      Riflettiamo su questo, senza concentrarci sulle malefatte dei fascisti (non nazisti) che non furono mai efferati come i crimini comunisti.
      Per capire bene il presente, è necessario conoscere il passato nella verità. Oggi vi è questa possibilità sia sul web che attraverso i libri.
      La Chiesa “avrà una crisi orrenda, sarà eclissata” rivelò la Santa Vergine a La Salette e, purtroppo, anche in questo ha inciso la scelta del Concilio Vaticano II, che non volle condannare il comunismo.
      Nostro Signore Gesù Cristo è il Capo invisibile della Sua Chiesa, stiamo uniti nella preghiera e nella ricerca della Verità…

  • Adriana ha detto:

    * Il mondo alla rovescia * . Per celebrare la morte di Aldo Moro , la Regione Puglia invita al Convegno a Bari il fondatore delle Brigate Rosse : Alberto Franceschini .

    • Adriana ha detto:

      ” Cosa aspetta invece la Regione Puglia a ricordare i nomi e i volti di tutti quei Pugliesi che sono stati uccisi dai killer negli anni di piombo ? ” – chiede P. Perruggini , nipote di Giuseppe Ciotta , brigadiere di Polizia , ucciso da Prima Linea nel 1977 .-
      Nel * mondo alla rovescia * un terrorista diventa una ” guest star “!

  • VITMARR ha detto:

    Il congresso va benissimo ed anche la scelta di Verona. Ma mala tempora currunt e bisogna pensare di andare oltre. Perché non far seguire al congresso una invocazione alla Santa Vergine affinché protegga la famiglia Cristiana in collegamento con tante piazze italiane tutte alla stessa ora in maniera simile a quanto è stato fatto in Polonia ? Radio , giornali, riviste, blog di ispirazione cattolica potrebbero concorrere a pubblicizzare questo evento.

    • Enza ha detto:

      Sono d’accordo con lei riguardo alla supplica alla Vergine Maria. Visto che la Madonna è stata ormai minimizzata, se non offesa dalle parole pronunciate sia dal papa che da Enzo Bianchi…. inascoltata nei decenni sull’ordine che veniva direttamente da Dio di consacrare la Russia al Suo Cuore Immacolato, credo sarebbe bello rivolgersi ad Ella per sostenerci e proteggerci. Anzi, sarebbe doveroso, visto che chi parteciperà, e coloro che hanno organizzato il tutto sono prevalentemente credenti cattolici, ma sappiamo che la Vergine è madre di tutta la Chiesa e perciò di tutti i battezzati.
      Io ci sarò e mi preparerò con una novena alla medaglia miracolosa.
      L’occidente è attaccato da satana, e credo fermamente che le parole di Benedetto XVI siano state più che chiare a riguardo di Fatima. Purtroppo la disobbedienza della Chiesa ci ha portati a ciò che stiamo vivendo. Auspico che tutto ciò che sta facendo la Santa Sede, che sta cambiando tutto il cattolicesimo, possa essere distrutto dall’Immacolata e ritornare, dopo queste forti sofferenze al cattolicesimo dei nostri santi. Il Concilio Vaticano II è il frutto di questa disobbedienza. Ne sono convinta, infatti stanno accogliendo tutto, persino il farmaco per poter bloccare la crescita ormonale ai bambini. VERGOGNOSI. SIAMO ALLA FOLLIA!
      Spero saremo in tanti a Verona!

      • Maria Teresa ha detto:

        Nessun Papa dal 1960 è stato chiaro sulle parole della Beata Vergine Maria a Lucia di Fatima, poiché nessuno ha voluto trasmettere la terza parte del segreto, che doveva essere rivelata nel 1960. Si è trattato di una gravissima omissione che perdura ancor oggi e che ci ha portato a queste gravissime conseguenze. La Santa Vergine con i suoi messaggi vuole mettere in guardia tutti i cattolici per la salvezza delle loro anime!

  • Il veritiero ha detto:

    E di cosa ci stupiamo?? Ormai fra lobby gay, lobby satanisti, lobby varie ci stanno quasi quasi convincendo che i sbagliati siamo noi che siamo normali. Io leggendo un articolo di giornale sono rimasto scioccato per una settimana dopo aver letto che L’UNIONE SATANISTI ITALIANA HA INVOCATO LA DISCRIMINÀZIONE RELIGIOSA, un politico abruzzese dopo una serie di eventi legati al satanismo nella sua regione ha istituito una task force per combattere questo fenomeno che sta dilagando, le conseguenze di questo gesto rasentano l’assurdo. L’unione satanisti italiana ha scritto formalmente una protesta invocando “la discriminazione religiosa” ( cosa ancora piu’ assurda è che tale associazione o unione ha un sito web e Facebook dove reclutato adepti e adescano persone per i loro traffici satanici, e nessuno censura questo web e questi siti. Io se dico una parolaccia mi censurano o mi denunciano, loro che reclutato adepti e adesso persone, che spesso sonobmentalmente vulnerabili, nessuno gli dice niente e non li censurano. Considerate che uno dei vostri figli anche minorenni potrebbe imbattersi nel loro sito e venire deviato mentalmente) è allucinananre , fra satanisti, omosessuali , e pervertiti di ogni genere voglio far passare noi persone normali per sbagliati. Ecco l’articolo assurdo dove i satanisti reclamano il loro diritto di culto pubblico. P.s. Non voglio immaginare quanti malefici avranno fatto al povero politico abruzzese.
    https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/08/25/abruzzo-task-force-anti-seguaci-del-maligno-unione-satanisti-protesta-questa-e-discriminazione-religiosa/3814468/

    • deutero.amedeo ha detto:

      Non so se ti è mai capitato di assistere alla caduta di una frana. All’inizio senti cadere qualche sassolino. Poi cominciano a cadere sassi più grossi, via via sempre più grossi finché si stacca la frana. Allora senti un fragore immenso, vedi cadere in un colpo solo decine e decine di metri cubi di roccia e si alza un polverone tremendo. Per me questa è l’immagine di quello che sta succedendo, ma nessuno ci ascolta. Anzi, se parli sono guai.

      • Il veritiero ha detto:

        Credo che hai più che ragione, se siamo arrivati a questo punto vuol dire che ormai non c’è più speranza. Rispetto all’Italia di oggi Sodoma era un parco gioco per bimbi. Ormai i gay e i satanisti alzano la voce e reclamano diritti e noi dobbiamo stare anche zitti

  • Adriana ha detto:

    Ragazzacci ! ! ! Fate piangere la Bonino e costringete Bergoglio a consolarla ….

    • deutero.amedeo ha detto:

      Dopo l’accanita discussione di ieri, stamattina all’Osteria del Deutero ho sentito una che diceva: – se vuoi perdere la fede dai ascolto a Bergoglio.-
      Forse non aveva tutti i torti.

      • Tranquillizzatore ha detto:

        Tranquillo Deutero: chi la fede non ce l’ha non rischia di perderla! :-)))

        • deutero.amedeo ha detto:

          Questo è un discorso che non mi tranquillizza per niente, anzi, mi preoccupa ancora di più. Soprattutto se l’ignoto TRANQUILLIZZATORE che l’ha scritto crede di essere un buon pastore.

  • deutero.amedeo ha detto:

    Alla onorevole Giuditta Pini, qualcuno dovrebbe spiegare che anche la lotta, in un paese civile ha le sue regole: agli argomenti si risponde con argomenti .

    Che direbbe la onorevole, se in un incontro di box uno dei due contendenti, anziché con i regolamentari guantoni, si presentasse armato di pugnale o di pistola? A me pare che la onorevole, con la sua interrogazione, abbia fatto la stessa cosa. Lascio alla stessa onorevole il compito di darsi un giudizio.

  • Lucidator ha detto:

    Tattica vecchia come il mondo: infanga, infanga pure, qualcosa resterà.
    Se poi sei anche parlamentare, nessuno può farti niente di niente.

    • Luciano Motz ha detto:

      È la tecnica marxista-leninista per denigrare gli avversari, sempre in voga tra i sinistri. Non è esatto che i parlamentari siano esenti da conseguenze penali e civili quando commettono diffamazione.