DISPACCI DALLA CINA. UN PRETE AL PAPA: NON VENGA, DICA CHE COSA FA IL PARTITO COMUNISTA…

25 Febbraio 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari amici, il M° Aurelio Porfiri nei suoi Dispacci ci parla dell’eventualità di un viaggio in Cina da parte del Pontefice regnante. A cui si consiglia piuttosto di dire chiaro e forte come il Partito Comunista stia ciurlando nel manico dell’accordo…

Benvenuto in Cina?

In un interessante articolo firmato da un prete cinese, John Lo, c’è un’importante critica ai recenti sviluppi della situazione fra Cina e Vaticano. Ecco una traduzione di un passaggio: “Francamente parlando, invece di venire in Cina, Papa Francesco dovrebbe condannare le cattive azioni del Partito Comunista Cinese. Mentre il disprezzo del Partito Comunista Cinese per i diritti umani e la persecuzione della religione diventa più serio, molti paesi hanno il coraggio di alzarsi in piedi e condannare le sue atrocità. Proprio di recente, dopo che è stato riferito che un musicista uiguro nello Xinjiang era morto, la Turchia ha chiesto al Partito Comunista Cinese di chiudere tutti i campi di rieducazione della regione. Tuttavia, il Papa non solo non condanna la soppressione della Chiesa in Cina da parte del Partito Comunista Cinese, ma sceglie di cooperare con il Partito Comunista Cinese usando l’accordo provvisorio sino-vaticano per spingere i credenti ad accettare la guida dell’Associazione patriottica. Questo non è altro che gettare il gregge ai feroci lupi”. Ora, l’articolo è molto duro e certamente il Papa non ha intenzione di spingere i fedeli ad aderire all’Associazione patriottica. Certamente lasituazione creata con l’accordo provvisorio permette una capacità impositiva molto più ampia al governo, come da più parti si paventava.

Musica sacra

Cito un passaggio di una mia intervista concessa recentemente ad “UcaNews”: “In Cina, di solito vengono istruiti a partire dalla musica barocca, ma non ha senso perché il barocco era già molto tardi. Prima di questo, c’era anche l’era patristica, il periodo medievale e rinascimentale”. Senza parlare della musica delle culture arcaiche e via dicendo. Questo dice molto sulla selezione fatta in Cina e la loro conoscenza della musica occidentale, che taglia naturalmente i periodi più “cristiani”. E poi le nostre istituzioni che sono alla canna del gas accolgono acriticamente studenti da questo paese dandogli una credibilità (senza la possibilità di un’adeguata formazione) che poi li trasformerà in coloro che (de)formeranno studenti nel loro paese.

Abusi

“AsiaNews” riporta in un articolo parte di una testimonianza data su abusi che avvengono nelle chiese in Asia. Ecco una parte: “Chiederò ai vescovi di prendere iniziative molto chiare, perché questa è una delle bombe a orologeria nella Chiesa che è in Asia. Se voi volete salvare la Chiesa, dobbiamo darci una mossa e indicare gli autori con nome e cognome. Non dobbiamo permettere che le amicizie abbiano la meglio, perché questo distruggerà un’intera generazione di bambini. Come diceva Gesù, dobbiamo diventare simili ai bambini, non molestatori di bambini”. In effetti il tema degli abusi nella Chiesa in Asia non fa così rumore, forse per il timore di sfidare l’autorità che è più grande che in Europa e negli Stati Uniti. Eppure anche io penso sia una bomba ad orologeria e quando esplode la sentiranno dovunque.

La scoperta dell’acqua calda

In Cina ci si sorprende se al ristorante, pure con un caldo torrido, viene servita acqua calda e non fredda come da noi. Massimo Donda nel suo “Pillole di Cina” offre questa spiegazione: “Nell’antichità l’unico modo per dissetarsi, senza beccarsi il tifo o altre malattie devastanti, era bollire l’acqua. Quest’usanza si è tramandata fino ai giorni nostri. E spesso si rimane interdetti a vedersi offire invece, magari, di un te, un bel bicchiere di acqua calda d’estate!”. E sembra che faccia pure bene.

Aggiungo di mio: fa benissimo. Specialmente se bevuta a digiuno, al mattino, prima di ogni altra cosa. Provare per credere…


Oggi è il 174° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


Libri di Marco Tosatti

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa




UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.


Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

37 commenti

  • Ilario ha detto:

    Quello che sta succedendo in Cina dopo la ‘ accordo prova con il regime comunista che una volta accordarsi si sente libero di agire reprimendo ogni fedele o associazione che possa essere di ostacolo o di critica al regime è quanto Più o meno successe per certi versi è in misura diversa, per chi ha memoria storica, dopo la firma dei concordati con il regime fascista e nazista. In Italia per esempio le violenze squadriste contro alcune sedi dell ‘azione cattolica, per es a Vicenza pubblicamente condannate dall’ allora vescovo Mons Rodolfi e altre ancora . Si dice che Pio XI in privato si penti di aver firmato un concordato con il regime fascista .

  • Alessandro ha detto:

    Evvai, a nemmeno 2 giorni dalla fine del summit falsa sugli abusi e sulle coperture sistematiche sugli abusi e’ stato denunciato un altro ARCIVESCOVO australiano per aver coperto abusi nella sua diocesi australiana e di aver maltrattato inverosimilmente la donna che ha fatto la denuncia di abusi nella sua diocesi , dandole della “chiacchierona” e maltrattandola. L’ironia del destino è che questo ARCIVESCOVO era presente al summit sugli abusi e ha anche espresso opinioni positive sul summit e concordata pienamente 😂😂😂 questi in faccia hanno le natiche al posto delle guance. Ah poi vogliamo parlare del cardinale Pell, tesoriere del vaticano? Numero 3 del vaticano secondo solo a Bergoglio e a Parolin. Appena condannato per pedofilia? Non ho capito se è stato già arrestato o se ha trovato il modo di sfuggire alla legge ancora una volta, sarebbe interessante capire cosa si inventerà il vaticano questa volta per salvare l’ennesimo criminale. Ma come dobbiamo fare noi fedeli? Ma perché dobbiamo sopportare tutto questo? Ma perché questo perversi non se ne vanno e la fanno finita? Perché vi devono costringere a questa agonia e a questa guerra dei nervi?? BERGOGLIO! PAROLIN! E TUTTI VOI FRA MASSONI E PERVERSI! ANDATTEVENE DI VOSTRA VOLONTA’ , PRIMA CHE LA SITUAZIONE SI AGGRAVA ULTERIOEMENTE E CI COSTRINGETE A DOVERCI “DIFENDERE” CON LE MANIERE FORTI.

    • wp_7512482 ha detto:

      Non ha coperto nessun abuso. Pell è stato accusato di aver abusato subito dopo la messa delle 10.30 di due coristi (uno dei quali nel frattempo è morto per problemi di droga) in sagrestia in una data imprecisata nel 1996…una prima giuria l’aveva assolto 10 a 2 e il giudice ne ha voluto un’altra. Andrà in appello. Da quello che ho letto in questi mesi e in queste ore la condanna appare abbastanza assurda.

      • Alessandro ha detto:

        Parlavo dell’arcivescovo Coleridge di una altra diocesi australiana, si come ho scritto poteva sembrare che parlavo di una persona sola, ecco l’articolo. Poi del cardinale Pell leggo da diverse testate giornalustiche serie che sembra essere gia’ condannato. http://m.corrieredellosport.it/news/notizia-ultima-ora/2019/02/26-53866997/arcivescovo_indagato_per_copertura_abusi/

        • wp_7512482 ha detto:

          In primo grado in maniera molto discutibile e ha presentato appello. Una storia abbastanza incredibile.

          • perplessità ha detto:

            Perché “discutibile”?

          • wp_7512482 ha detto:

            Perché al giudice non è piaciuta una prima sentenza che aveva assolto 10 a 2 Pell e ha voluto un’altra giuria e un altro giudizio e se legge le accuse e tutta la vicenda non mi chiederà perché discutibile…

          • Adriana ha detto:

            Gentile Tosatti , io le credo , mi pare però che la Chiesa tratti Pell come una patata che …scotti . Si veda il ” messaggio ” del caro Gisotti . Inoltre è da correggere il Giornale che parla di una contradditoria sentenza di colpevolezza in 1° grado .
            http://www.ilgiornale.it/news/cronache/vaticano-cardinale-pell-colpevole
            Chissà cosa si annida in fondo a quel nido di vipere della Curia …

          • perplessità ha detto:

            Scusi Dottore, cosa vuol dire che a un giudice “non è piaciuta una sentenza” e quindi fa rifare il processo? Vuol dire che in Australia stanno messi peggio che nel Pakistan di Asia Bibi?????
            Poi boh, quanto ad accuse strane, ha mai letto le accuse della prima denuncia a Mr. McCarrick? A me erano parse incredibili o molto difficili da sostenere….

          • wp_7512482 ha detto:

            Esattamente quello che ho scritto. Per McCarrick: lo ha fatto rifatto e continuato a farlo per anni e anni…Pell invece è stato colpito solo da questa singola accusa (quella su Ballarat era talmente impresentabile che hanno rinunciato a fare un processo) che di per sé appare anch’essa incredibile. C’è una palese diversità fra i due casi.

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore è informazione personale:
    “End Clergy Abusi e Bishop Accountability hanno chiesto al Papa che “sia traspaia circa la sua propria complicità” e consegni alle autorità civili dell’Argentina tutti i documenti pubblici relativo ai casi di Julio Grassi condannato per abusare a bambini , il padre Nicola Corradi prevaricatore di bambini sordi in Italia e l’Argentina; il vescovo Gustavo Zanchetta, “accusato di abusare seminaristi e di possedere immagini pornografiche di bambini”:
    https://www.lanacion.com.ar/2223317-las-victimas-abusos-reclaman-al-papa-informacion
    Saluti.

  • Alessandro ha detto:

    Cara eminenza la invito a leggere l’articolo di una delle diverse testate giornalistiche che sta’ riportando l’accaduto. Questa donna appena 4-5 mesi fa’ ha accusata apertamente l’ex politico VERA e BERGOGLIO E ora è stata assassinata cercando di farlo passare per suicidio, uno lo ha accusato di traffico di minori a scopo di pedofilia, l’altro per aver coperto un prete accusato di pedofilia e invece di sospenderlo lo ha mandaro per salvarlo in un centro per ragazzi disagiati. Come lei puo ben Vedere dalla foto VERA e BERGOGLIO sono molto amici. L’EX politico VERA gestisce una organizzazione per i diritti umanitari no profit, ma guarda tu… leggete tutto l’articolo, e’ molto mto interessante, si va ben oltre, si parla di molto di più fra VERA e BERGOGLIO , si parla di una comolicita’ presunta che non ho capito bene,leggete bene il link con l’articolo di giornale che ho allegato.
    https://informarexresistere.fr/natacha-jaitt-accuse-papa-francesco/

    • Apprendista investigatore ha detto:

      Bene grazie. Ho letto che era una del grande fratello locale. Magari un giorno noi sapremo tutto su McCarrick direttamente dalla Cipriani!
      Battute infami e ciniche a parte…ti intriga sapere chi potrebbe averla uccisa? Applica il discernimento: a chi fa comodo una morte come questa, per soggetto, modalità e tempistica?

      • Alessandro ha detto:

        Ovviamente qualcuno che ora si trova in Argentina, ovviamente non il vaticano. Ma il punto non è chi l’ha uccisa oppure no, il punto sono le AMICIZIE IMBARAZZANTI DI BERGOGLIO, e il punto è che un ennesimo prete accusato di pedofilia è stato coperto con il solito sistema dello spostamento. Non sminuire quella donna, era una giornalista già da anni , ha incominciato come modella, grande fratello e anche pornografia, ma poi era da anni una brava giornalista, stranamente sono proprio queste persone che vengono da mondi più disinibito che conosco le verità nascoste si santarellini che vivono casa e chiesa e che certi sistemi e certi movimenti non li immaginano nemmeno.

  • Alessandro ha detto:

    Ecco una delle diverse testate giornalistiche che parlano dell’omicidio camuffato da suicidio della donna che abeva fatto le accuse. https://informarexresistere.fr/natacha-jaitt-accuse-papa-francesco/#

  • GMZ ha detto:

    Caro Porfiri,
    Quando si parla di abusi in Asia, ci si riferisce alla chiesa ufficiale, a quella clandestina o ad entrambe?
    Ossequi.

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    Abusi omosessuali, e altro, in Europa, USA, e, dice il maestro Porfiri, anche in Asia?… Certo, se nessuno educa la persona all”essere”… Ci vorrebbero dieci, cento, mille Giussani, ma se non li abbiamo, si vede che non ce li meritiamo…

  • Alessandro ha detto:

    E’ stata ritrovata morta una modella argentina di nome natacha jaitt, che un po’ di mesi fa’ accuso’ un politico argentino di traffico di bambini a scopo di pedofilia e accuso’ “bergoglio” di aver protetto dei pedofili nelle chiesa argentina e di averli fatti spostare in un centro di ragazzi con disagi, non ricordo bene se down o sordo muti, praticamente invece di sospedere questo prete accusato di pedofilia lo ha solo fatto spostare in un centeo pieno di bambini che a causa dei loro disagi non potevsno denunciare eventuali abusi, questa e’ stata ritrovata morta per overdose dentro una stanza di hotel, ma la stessa donna aveva lasciato un messaggio pubbluco tempo prima che diceva “che lei non aveva nessuna intenzione di suicidarsi è che se fosse stata trovata morta per overdose, impiccata, in una vasca da bagno, o sparata, in qualsiasi modo fosse stata ritrovata morta era un omicidio e non un suicidio” e’ stata uccisa in seguito alle sue accuse pubbliche che ha fatto apertamente in televisione. Durante il sinodo degli abusi in vaticano, casualità ? Ai posteri ardua sentenza.

    • SEI TROPPO SGAMATO ha detto:

      Certo Alessandro, certo. Per far fuori un testimone si sceglie sempre il momento in cui i riflettori sono puntati e non lo si scioglie nell’acido ma in modo che finisca sui giornali. Così poi tu puoi giocare a “trova il colpevole” e noi possiamo scriverti “Certo, Alessandro, certo”.

      • deutero.amedeo ha detto:

        Noi chi ?

        • Alessandro ha detto:

          Non usate i maiali di solito? Non si staccano i denti e poi si danno in pasto ai maiali? Mi devo aggiornare. Effettivamente d’ ambigua la risposta…”noi”… noi chi? Io ho raccontato un fatto, non ho fatto accuse dirette, ovviamente non può essere stato nessuno della chiesa, altrimenti ne dovevano uccidere 2000 e non 1 solo, la chiesa on questi casi preferisce BRUCIARE I DOSSIER e giocare al gioco delle 3 scimmietta, non parlo, non vedo, non sento 🙊🙈🙉

          • Sei troppo sgamato ha detto:

            Noi=Io. Gradiamo il Voi.

            Tu=hai insinuato nelle ultime due frasi, non hai solo riportato la notizia. Ma hai insinuato bene, quindi sei troppo sgamato. Giovanni Falcone al confronto era un dilettante!

      • Alessandro ha detto:

        Sei troppo sgamato, me la saluti la guardia svizzera fuori santa Marta? Poverino si sente solo

        • Alessandro ha detto:

          Io= io. Da quello che riportano i giornali confermo che sui giornali si insinua che la donna e’ stata uccisa per le sue accuse. LORO= 10 testate giornalistiche insinuano chiaramente e non velatamente che è un assassinio camuffato maldestramente da suicidio a conseguenza delle accuse che ha lanciato mesi fa, accuse contro un politico e contro bergoglio quando era cardinale, LORO = 10 testate giornalistiche dicono così. Ossequi eminenza

  • deutero.amedeo ha detto:

    Per mancanza di feedback, non so se il mio precedente commento (nella discussione sulla Alazraki) basato sulla teoria degli insiemi sia stato capito ed apprezzato oppure no. Nel dubbio, ne faccio una applicazione anche qua.
    Dato l’ insieme “A” delle parole e degli atti di Papa Francesco e l’insieme “B” dei pensieri e delle opere ispirati dallo Spirito Santo,
    esiste un insieme “C” = “A” x “B” (per me molto piccolo) delle parole e degli atti di Papa Francesco ispirati dallo Spirito Santo.

    Non e detto che tutte le parole e gli atti di Papa Francesco siano ispirati dallo Spirito Santo e non è detto che tutti i pensieri e le opere ispirati dallo Spirito Santo si attuino attraverso Papa Francesco.
    L’accordo malfatto con la Cina, a mio parere, appartiene ad un insieme “D”=”A” x “NON B” .

  • monica ha detto:

    La galette rotolava, rotolava, e cantava la sua canzoncina : “sono la galette, la galette, sono fatta col grano raccimolato nel granaio..”. Tanti animali la ascoltavano mai lei cantava e passava oltre velocemente.
    Incontro’ una volpe che inizio’ a farle i complimenti. “Come sei rotonda, come sei bionda”, e intanto si avvicinava. “Cosa canti galette? Sono vecchio, sono sordo, vorrei ascoltarti”. La galette allora salto’ sul naso della volpe e inizio’ a cantare : ” je suis la galette, la galette, je suis faite avec le..”
    HAM! La volpe la mangio’.
    Ecco un esempio di accordo col nemico

  • Anima smarrita ha detto:

    Condannare le azioni di un partner contraente un accordo segreto e provvisorio? Pia illusione! Quanto se ne assunse la paternità, a fine agosto scorso, dialogando con i giornalisti durante il volo di ritorno dall’ Irlanda, troncò ogni obiezione affermando che quando si stringe un patto ognuna delle due parti ci rimette qualcosa.
    Un “compromesso”… da accettare perché con l’imprimatur del papa!
    A proposito della “bomba ad orologeria” rappresentata dagli abusi in Asia, alla luce dell’ Incontro conclusosi ieri in Vaticano mi sembra sia superfluo notare che si sia scelto di continuare a camminare su un terreno minato.
    Si chiede ancora di conoscere i nomi dei “colpevoli”??? Intanto con un atto penitenziale hanno preso coscienza della gravità di un fenomeno, sua ammissione! E prima??? In futuro: nessuna omertà! Ma non era stato promesso da tempo? Puntualmente smentito da fatti ormai noti, a cominciare dal negare la testimonianza di qualche alto prelato in processi in corso, in virtù dell’immunità diplomatica.
    Per il momento… si resta in attesa di un Motu proprio…

    • Andreina Gambassi ha detto:

      “Quando si stringa un patto ognuno ci rimette qualcosa” … È assurdo però che il sedicente pastore delle pecore, ci “rimetta” tutte le sue pecore e le consegni a chi può anche può perseguitarle…

      • GMZ ha detto:

        Consideri che stiamo parlando del pastore che ha promosso Zanchetta, riabilitato don Mercedes, insultato un po’ di cileni abusati… E forse dall’assurdità passiamo alla normalità (sebbene vomitevole).

    • Adriana ha detto:

      E’ sempre in volo che si produce nelle sue battute ” migliori “.
      Dovrebbe viaggiare in treno o in auto o in calesse o su un asinello , come Gesù .

      • deutero.amedeo ha detto:

        Già la papamobile di quel Gesù che il Miserando dice di voler imitare in tutto, fu un’asina presa a prestito.

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore non è solo:
    Qui in Spagna non esiste un Magister, un Cascioli, un Valli e un Tosatti.
    Saluti.

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    L’ho scritto molte volte, che è molto chiarificatore quello che sta succedendo nella Cina comunista con la Chiesa cattolica.
    Nella Cina comunista si persegue alla Chiesa cattolica e non alla Chiesa di Francesco: quelli che si chiamano
    cattolici e stanno in silenzio hanno bisogno di più prove…?
    Saluti.

    Estimado Director:
    Lo he escrito muchas veces, que es muy esclarecedor lo que está sucediendo en la China comunista con la Iglesia católica.
    En la China comunista se persigue a la Iglesia católica y no a la Iglesia de Francisco: ¿ los que se llaman católicos y guardan silencio necesitan más pruebas…?
    Saludos.