DUE SITI AMERICANI PUBBLICANO RIVELAZIONI INQUIETANTI SUL CARD. COCCOPALMERIO. SMENTITA DI BECCIU

11 ottobre 2018 Pubblicato da 134 Commenti --

Marco Tosatti

 

Non passa giorno senza che un nuovo scandalo dia un colpo alla traballante fiducia di chi segue con un minimo di attenzione le vicende della Chiesa. LifeSiteNews, un sito americano particolarmente ben informato, ha dato ieri sera la notizia che il card. Coccopalmerio era nell’appartamento del suo segretario quando la sicurezza vaticana ha fatto irruzione per arrestarlo durante un party omosessuale a base di droga. L’indiscrezione è stata confermata, sempre sulla base di fonti interne al Vaticano che vogliono mantenere l’anonimato per comprensibili ragioni, da un altro sito cattolico americano specializzato nel giornalismo di inchiesta, Church Miltant, con questo tweet che riproduciamo.

Traduciamo qui alcuni brani dell’artcolo d LifeSiteNews, rimandandovi all’originale:

“Il cardinale Francesco Coccopalmerio, uno stretto collaboratore di papa Francesco, era presente al parti omosessuale a base di droga in cui ha fatto irruzione la polizia vaticana nell’estate del 2017 e in cui fu arrestato il suo segretario, mons. Luigi Capozzi. Una fonte vaticana piazzata ad alto livello con con conoscenza diretta, che deve restare anonima per timore di rappresaglie, dice a LifeSiteNews che il Papa stesso è al corrente della presenza di Coccopalmerio al party. Il party ha avuto luogo in un appartamento del palazzo della Congregazione per la Dottrina della Fede (CDF)”. Coccpalmerio era a capo del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi fino al suo pensionamento ad aprile.

La stessa fonte vaticana ha parlato più in dettaglio in un incontro privato questa estate con un gruppo di preti, tre dei quali hanno parlato a LIfeSiteNews.

Uno di questi preti ha detto a LifeSiteNews che secondo la fonte vaticana il card. Coccopalmerio, 80 anni, non era solo un presenza. La fonte disse ‘in effetti, era lui che presiedeva quando i gendarmi vaticani hanno fatto irruzione, e che gli ordinarono di andarsene prima che cominciassero a fare arresti’.

Un altro prete che era al meeting privato ha detto che la fonte vaticana ‘ha dichiarato chiaramente a me e a un certo numero di altri che quando la polizia ha fatto irruzione nell’appartamento e ha arrestato Capozzi, il cardinale Coccopalmerio era presente all’orgia’. La polizia gli disse di andare via ‘immediatamente’”. Il prete ha aggiunto che la fonte fece illazioni sull’omosessualità di Coccopalmerio.

Da ricordare che secondo altri reportage mons. Capozzi ottenne l’appartamento nel palazzo della CDF passando avanti a candidati più titolati grazie all’intervento del Pontefice mosso da Coccopalmerio.

Conosciamo la serietà professione di Maike Hickson e di John Henry Westen, così come quella di Michael Voris, di Church Militant; il che tristemente ci porta a pensare che la notizia sia vera e attendibile.

E questo ci porta a fare qualche riflessione sulla situazione che la Chiesa sta vivendo; una situazione esplosiva dal punto di vista della credibilità, come hanno rivelato gli scandali, le coperture e le complicità in Cile, Honduras, Germania e Stati Uniti, e che la testimonianza dell’arcivescovo Viganò ha solo evidenziato con drammaticità, non creato, come vorrebbe far credere la macchina di propaganda al servizio dell’istituzione. Fra l’altro: Coccopalmerio è la persona che il Pontefice ha chiamato a consulto per le eventuali punizioni canoniche contro Viganò. Neanche Dan Brown oserebbe imbastire una fiction del genere…

Questo è un dettaglio. Ma porta a ragionamenti più ampi. Il Pontefice ha rifiutato nettamente – se dobbiamo stare a quanto dicono diversi colleghi americani – la richiesta di un’indagine in cui avrebbero avuto un’ampia parte anche laici , sul caso McCarrick e derivati. Una richiesta motivata dalla consapevolezza che fra i laici la sfiducia verso gli uomini di Chiesa sta crescendo, e non senza ragione.

Al suo posto è stata annunciata sabato scorso un’inchiesta vaticana sui documenti a disposizione. Non è ancora noto chi la condurrà; se sarà una commissione speciale, o se saranno organi interni dei dicasteri vaticani. C’è da chiedersi se al vertice ci si rende conto del grado di sfiducia che in maniera crescente circonda le mosse del Pontefice e dei suoi collaboratori, e che la propaganda riesce sempre meno a nascondere. Basta un giro sui social, per rendersene conto. E il pensiero che magari in una eventuale commissione di inchiesta avrebbe potuto esserci (o potrebbe esserci) il card. Coccopalmerio, dopo queste rivelazioni non esorta alla fiducia cieca e totale perinde ac cadaver. In certe situazioni storiche non basta dire “Il Papa è il Papa”. Purtroppo non basta. La Fede è una cosa, la fiducia negli uomini è un’altra. La si costruisce e la si merita.

Nel tardo pomeriggio il Prefetto della Congregazione per la Cause dei Santi, Angelo Becciu, che all’epoca era Sostituto della Segreteria di Stato, con un tweet ha smentito la notizia. Ecco il testo: “La notizia è priva di fondamento. Fu io ad informare dell’arresto del sacerdote il card. Coccopalmerio a fine giornata, non avendolo trovato, per un disguido, il mattino. Il prete non fu arrestato durante un fantomatico party, ma nel cortile della casa”. Fino ad oggi si era saputo che l’arresto era avvenuto di notte nell’appartamento di mons. Capozzi.








Oggi è il quarantasettesimo giorno in cui il Pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

“Quando ha saputo che McCarrick era un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?”

“È vero, o non è vero, che mons. Viganò lo ha avvertito il 23 giugno 2013?”

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi e risponda”.




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.



LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo.



UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

Padre Pío contra Satanás

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

134 commenti

  • Iris ha detto:

    Segnalo:

    “Le persone sbagliate di cui Francesco non si libera

    http://magister.blogautore.espresso.repubblica.it/2018/10/14/le-persone-sbagliate-di-cui-francesco-non-si-libera/

    È oramai palese che papa Bergoglio, probabilmente già da cardinale e sicuramente dal 23 giugno 2013 , sapeva che McCarrick era un predatore omosessuale, nessuno, né lui né la corte dei suoi turiferari, ha potuto smentire l`evidenza.

    • Pasquale ha detto:

      Come Benedetto xv e Pio xi sapevano di esser circondati da sodomiti e non fecero nulla . Eppure si era nel pre concilio.

      • Iris ha detto:

        In più di 2000 anni di vita la Chiesa ne ha visto di tutti i colori, è difficilmente negabile che i seminari siano stati e siano un terreno fertile per gli omosessuali ma gli omosessuali, casti o no, non cercavano di modificare la Dottrina per soddisfare i loro desideri, ciò a cui assistiamo invece oggi è all`iperattività della lobby gay che fa campagna per la normalizzazione dell`omosessualità, per il riconoscimento da parte della Chiesa che l’attrazione tra eguali è assolutamente normale, una concezione dell’omosessualità che è in contrasto con il Magistero della Chiesa.

    • Pasquale ha detto:

      Probabilmente

      https://gloria.tv/article/pg97gyjH4m3R3ZSuKMFgX7QMH

      E probabilmente questo papa sarà eretico ma non e’ gay percio non ricattabile in quello dalla lobby. Che Benedetto diceva sciolta (ultime conversazioni).

      • Ira Divina ha detto:

        A Pasqusle!
        Che nella gerarchia il problema c’è sempre stato, non solo è ipotizzabile, ma risaputo! Che dia sempre passato in sordina con coperture, fino a quando non è esploso il metoo contro la Chiesa, anche questo ormai è assodato. Che tu voglia riferirti a Benedetto XVI con malizia e identificare Bergoglio come un Macho è riprovevole. Ma tu non sei della schiera dei: “chi sono io per giudicare”? Impara che circa le nostre azioni il vero e unico giudizio è quello che ci sarà alla fine. Chi ha responsabilità nella Chiesa di Cristo, non deve aver paura della Verita! Stiamo aspettando ancora semplici risposte caro Pasquale e mi sa che mai verranno da chi in primis è lontano dalla Verità, visto tutto il marciume di cui si è circondato! È gay o macho? La storia c’è lo dirà! Lei si faccia un giro a Santa Marta e ci dica che aria si respira. Anzi si faccia accompagnare da mons. Ricca, le farà da cicerone e le farà dei bei medaglioni per ogni personaggio. Cristo Regni!

        • Pasquale ha detto:

          Scusi lei esclude che vi siano santi omocasti, magari canonizzati? Dico e’ impossibile? Assassini canonizzati tipo er papa de mastro Titta? Esclude che il buon ladrone sia in paradiso? O una puttana? In realta’ Gesù dice che entrano per primi nel regno dei cieli. Davide era un assassino eppure sara’ all’ inferno? Poi concordo con Lei…..bisogna pentirsi. Però giudicare umanamente e’ difficile. Lo dice Gesù ! Non giudicare, perdonate, date l’ altra guancia. Ama Dio e il prossimo tuo come te stesso, questa e’ la sintesi della legge dei profeti. Il prossimo non potrebbe essere un samaritano o un mussulmano?

          Certo papa Francesco e’ molto confusionario e in certe cose con lui non concordo.

          • Ira Divina ha detto:

            Caro Pasquale non mi parli di Papi omocasti. Se ce ne sono stati avranno avuto l’accoglienza che meritavano. Qua il problema è: Papa Francesco ci è o ci fa? Parla di tolleranza zero e poi copre e difende vescovi e cardinali predatori e pedofili? Quando per altri, preti insignificanti la mano è stata pesante! E lei mi viene a parlare di misericordia, delle prostitute, dei ladroni et cetera et cetera? Ricordo i funerali del giudice Falcone, la moglie di un poliziotto della scorta fece un appello alla mafia invitando i mafiosi a cambiare: “io vi perdono, se voi cambiate” , ma poi avvilita nel pianto disse: ” ma tanto non cambiano”! Ecco io questa gerarchia a iniziare dal capo, non credo che cambi. Poi il tuo Papa esclude la misericordia per un pedofilo, mi domando Cristo l’avrebbe esclusa? Visto che lei è così misericordioso se lo faccia il giro a Santa Marta e parli con il kapò e lo inviti con le parole che ha rivolto a me ad aprire a tutti l’ospedale da campo, ma nella verità! Cristo Regni!

        • Lucia ha detto:

          Secondo me invece la verita verra fuori , non dal vaticano, ma dai magistrati americani enon solo.Non avrei mai immaginato di dover ringraziare la mentalita protestante riguardo al sesso , ma evidentemente se il protestantesimo e arrivato fino ad oggi un motivo ci sara.Il Cielo se ne e servito per liberare tanti aspiranti sacerdoti e sacerdoti dalle grinfie di abusatori .Ciao

    • Asterisc ha detto:

      Sembra che pure papi pre conciliari proteggessero invertiti.
      Nel caso maciel gpII ha colpa , non dolo: perche’ in Polonia i comunisti calunniavano falsamente così i preti…
      Bergoglio non e’ gay. Benedetto diceva che aveva sciolto la lobby gay….chi e’ gay oggi nel clero e’ ricattabile e non e’ giusto. Intendo chi ha tendenze che frena. Su quello Bergoglio non e’ ricattabile. Forse per questo lo hanno eletto….non ci sono molti etero infatti, d altronde una volta il gay cosa poteva fare se non il prete?

  • PreVigano' ha detto:

    Omosessualita’

    Premesso che nessuno l’ha sdoganata imho

    E’ un fenomeno che esiste da millenni.

    BIBBIA

    la bibbia e’ misteriosa. Lot scappa da Sodoma….ingravida le figlie ma non viene condannato (incesto)

    La moglie di Abramo era la sua sorellastra

    Davide adultero e assassino

    Onan si oppose alla fecondazione eterologa e venne ucciso.

    arlo per me…..perché devo buttare questo fango sulle persone oggi?

    • Adriana ha detto:

      Pre- Viganò ,
      comunque agli Ebrei che gli chiedevano perchè gli antenati biblici si fossero comportati maluccio in diverse situazioni sessuali e sentimentali Gesù rispose : ” A causa della durezza del loro cuore “.
      Oggi dovrebbe rispondere : ” A causa della tenerezza…?”

      • GMZ ha detto:

        Mollezza, cara Adriana, non tenerezza…!
        In ogni caso, e valga per Pasquale come per Previganò, chissenefrega se il papa è un casto omosessuale o un casto normosessuale; quel che importa è se abbia o non abbia coperto alcuni stupratori seriali.
        Secondo voi?

  • Adriana ha detto:

    Gentile Tosatti ,
    ho letto il suo articolo sulla ” N.B.Q.” a proposito del Card. Wuerl.
    La nota sulla ” misteriosa “frase del Papa esprime perfettamente la
    sensazione che anche io avevo provata alla prima lettura della medesima. Pare stilata in un linguaggio da ” setta “: linguaggio altrettanto inquietante di quello impiegato per “condannare ” i Frati dell’Immacolata.
    Inquietante quanto l’esibizione della forcula cornuta . C’è qualcosa di ambiguo e funesto dietro a queste manifestazioni. O forse solo io ho le traveggole ?

  • Monica ha detto:

    Non era una semplice presenza ma presiedeva. Cosi afferma il sito tramite informatore.
    Cosa intende l informatore per ” presiedeva”? Una parte attiva? Organizzativa?

  • Iris ha detto:

    Avete letto la lettera del papa al card. Wuerl?
    Da leggere con attenzione.

    https://www.vaticannews.va/content/dam/vaticannews/documenti/2018/10/Lettera-del-Santo-Padre-12-10-2018.pdf

    Il papa è fiero e ringrazia il cardinale buon pastore accusato di aver coperto numerosi preti pedofili:

    «Possiedi elementi sufficienti per “giustificare” il tuo agire e distinguere tra ciò che significa coprire delitti o non occuparsi dei problemi, e commettere qualche errore”!

    Logica la reazione delle vittime dei preti pedofili:

    http://www.snapnetwork.org/cardinal_wuerl_resigns

    • Iris ha detto:

      In sintesi Papa Bergoglio ringrazia con lodi sperticate il cardinale e punta il suo dito accusatore contro le vittime che si difendono, osano fare i nomi dei loro abusatori e chiedono riparazione, contro coloro che chiedono chiarezza, verità e giustizia, ebbene per il papa è il padre della menzogna che li ispira, per Bergoglio le vittime e chi le aiuta nella loro battaglia per la verità e la giustizia, seminano divisione cercando di ferire il pastore, mentre Wuerl ha commesso solo qualche errore.

      • Iris ha detto:

        Il NYT reagisce alla lettera di papa Bergoglio al card.Wuerl :

        https://www.nytimes.com/2018/10/12/opinion/pope-francis-donald-wuerl-abuse.html

        “Eppure, indicando che considera le passate azioni del cardinale Wuerl semplicemente come “errori”, e permettendogli di rimanere un membro della potente congregazione per i vescovi, il papa rafforza la sensazione di non comprendere lo straordinario danno fatto dai chierici che crudelmente e spudoratamente hanno abusato del loro potere su bambini e adulti fidati.
        Ciò che la grande giuria della Pennsylvania riporta e altre cronache riportano non è “un contatto inappropriato”, come spesso hanno affermato i registri diocesani, ma lo stupro brutale e ripetuto di innocenti che sono stati segnati da questo per tutta la vita.”

  • Bruno don Maccio ha detto:

    Vedo nei commenti che molti si ritengono cristiani. Ma nel caso fosse vero quello che dite di Papa Francesco e di quanti dissentono dalle loro opinioni, il vostro comportamento irrisorio, denigratorio del prossimo (anche il Papa è un prossimo) è veramente da discepoli di Gesù, il quale ha detto che i suoi discepoli per essere tali devono perdonare i propri nemici e pregare per loro? Il Papa, afferma qualcuno di voi, sta distruggendo la dottrina secolare della Chiesa? Ma non sta distruggendo il Vangelo come fanno alcuni suoi denigratori denigratori.
    Quando mi viene da criticare (e nel pensiero mi viene spesso e riconosco che qualche volta dal pensiero passo alla parola) poi mi sembra che di sentire Qualcuno che mi dice: “Bruno, non stai mica cercando di togliere la pagliuzza dall’occhio del tuo fratello e non ti accorgi della trave che è nel tuo? Togli prima la trave dal tuo occhio e ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall’occhio del tuo fratello”. Spero che tutti ricordiate chi ha detto per prima questa frase… se siete così cristiani. Ma, sinceramente, non vi giudico e sento mio dovere pregare, oltre che per la mia conversione, anche per voi. Sinceramente riconosco che io ne ho più bisogno di tutti voi. Scusatemi. Non volevo fare una “predica”, sinceramente. Auguro ad ognuno di voi ogni bene.

    • GMZ ha detto:

      Caro don Bruno,
      non sarà che abbiamo un cattivo maestro?
      Per fortuna, almeno non ci accompagniamo a (né difendiamo) stupratori sodomiti.
      Coprofagi ossequi.

    • Ira Divina ha detto:

      Caro don Marco la misericordia cristiana a cui ti appelli per tutti, la dovresti insegnare anzitutto al Papa e alla sua coorte! Chiedi di tenergli gli esercizi spirituali per la prossima quaresima e fa loro capire che il puntare il dito sugli altri, quelli che vogliono distruggere, e guardare la luna quando si tratta degli amici o degli amici degli amici, cristianamente non va bene. Punto. Il tuo Papa spesso e volentieri usa invettive e epiteti verso i cristiani, usando le sue omelie. Ha dichiarato che non ha concesso (bugia!) e non concederà mai la grazia ad un sacerdote condannato e ridotto allo stato laicale per abusi, quando poi la schiera degli abusatori oggi si è tinta di rosso porpora, ma sono ancora in seno alla gerarchia (in penitenza e preghiera?). Zio Ted era solito anche viaggiare e tenere conferenze e rapporti internazionali, oltre che forse anche qualche discernimento vocazionale si seminaristi (con premio finale nella villa al mare?). L’ospedale da campo caro Don è per tutti, fedeli e curatori di anime, che in questa Sodoma e Gomorra che è diventata il mondo, spesso sono più esposti al contagio (i curatori di anime dico) dei fedeli. Ne conosco di storie di abusi nella gerarchia e molti sono ancora al loro posto. Lei mi dirà: come mai? Basta avere santi in Vaticano! O un Vescovo tollerante e comprensivo che copre con la tua misericordia! La misericordia di Dio prevede pentimento, conversione è un’azione di purificazione (Terapia) per chi davvero vuole guarire. La riduzione allo stato laicale dovrebbe essere l’estrema ratio, nei casi irrecuperabili. Ma una gerarchia che nel suo potere spadroneggia anche davanti all’evidenza e non da risposte ti sembra evangelica? Facci sapere se terrai gli esercizi della quaresima alla corte pontificia e a Francesco, chissà che non potremmo sperare in un cambiamento dei cuori, ad iniziare dai vertici! Cristo Regni!

      • PreVigano' ha detto:

        Don Ira forse le e’ sfuggito che i papi sodomiti potrebbero essere 3 di cui 2 pre conciliari. Quando CESARE BARONIO cita la visione di padre Pio e la applica a questa chiesa, sbaglia imho. Padre Pio parlava del fango pre conciliare. Per il resto legga: padre Pio e gli anticristi nella chiesa cattolica. Ora Bergoglio può essere il 666 finale , ma voi non potete giudicare nessuno. Sempre che i documenti di Brumatto escano e siano veri. Inoltre la sodomia e’ condannata nella bibbia e nelle lettere. In queste ultime pure con i furti. Indi il ladro che dice al ricchione tu vai all inferno fa ridere.

        • Ira Divina ha detto:

          Se è per questo potrebbero essere anche quattro o cinque o una moltitudo ingens. Anche di San Paolo VI, che premetto venero la Santita, fu scritto a suo tempo che lo fosse sui muri di Roma. Ma forse lei è poco storico, più di quanto vuol far sembrare. Il problema è: il Bergoglio si è presentato come l’uomo delle pulizie e scopriamo invece che si è circondato di zozzi in tutti i sensi, anche riguardo la pecunia a cui lei fa riferimento circa i peccati. Se ha fallito, perché non lo ammette e se ne va? Quando uno copre una cricca, mi sa che c’è dentro! Ma voi lo difendete perché modernista! E si sa, il mondo ama ciò che è suo! Cristo Regni!

          • PreVigano' ha detto:

            Pre Vigano’

            Tutti questi gay c erano già prima di Bergoglio. In quanto al denaro, l’ avvocato Ambrosoli, cattolico tradizionalista, dopo aver visto i conti di Sindona, accompagnava i figli in chiesa e stava fuori con la scusa della sigaretta.

    • Massimiliano ha detto:

      Senta don Bruno, questa storia della pagliuzza viene usata come arma di distrazione di massa ormai da anni. Io probabilmente avrò 10 travi negli occhi, ma se la pagliuzza di cui Lei parla sono gli atti ignobili e schifosi commessi da preti vescovi e cardinali sodomiti, atti questi che fanno orrore anche a demoni (credo questo Lei lo sappia), allora dichiaro tranquillamente che non solo non smetterò di irridere tali persone (in verità sarebbe meglio prenderli a calci nel sedere da mattina a sera) ma farò il possibile affichè un giorno queste stesse persone siano messe sotto processo e scomunicate dalla Chiesa Cattolica. Io sono uno ma tanti invece danno fastidio. E si cominciano anche a vedere i primi frutti… Se questo significa non essere cristiano come Lei (giudicando) afferma, allora io non sono cristiano. Concludo ricordandole che lo scandalo non lo hanno provocato le persone che irridono…. Se, come dice, conosce il Vangelo ha capito perfettamente a cosa mi riferisco. O no? Saluti.
      Massimiliano

    • Ira Divina ha detto:

      Correggo: Don Bruno.
      Chi le ha risposto è uno che conosce bene la misericordia di Cristo. Un po meno quella di chi oggi dovrebbe essere il dolce Cristo in terra e che sta generando solo confusione! Gli posso dare solo l’attenuante del suo problema psichiatrico, di cui lui stesso ha parlato.🙏

      • Iris ha detto:

        “Ma, sinceramente, non vi giudico “.

        Don Bruno dubita che i commentatori siano cristiani, il loro comportamento è secondo lui irrisorio, denigratorio del prossimo e stanno distruggendo il Vangelo, ma non li giudica!
        Mi scusi ma anche prendere in giro la gente non è un comportamento cristiano.

    • Adriana ha detto:

      Don Bruno,
      ci troviamo nel solito fienile ,tra travi e paglia. Facile le vada qualcosa negli occhi. Un bruscolo dall’ entità “irrisoria” ma che dà tanto fastidio anche alla lingua.Quella italiana di base.
      Veda : Irrisorio , -nell’accezione ormai stabilizzata- significa : di poco peso e valore .(Esiste un significato secondario ereditato dal latino tardo che allude all’uso che ne fa lei. Un Arbasino ,un Citati alla ricerca di pregiati soprammobili linguistici potrebbero -consapevolmente-usarlo .Non mi pare il suo caso ). Derisorio sarebbe andato un po’ meglio. Il mio intervento non vuole esser pedante : solo banalmente razionale -mi creda-. Perchè non posso evitare di chiedermi quante verità rovesciate può capire dagli “autorevoli ” testi o da messaggi come quelli che si trovano qui chi si serve di locuzioni dal significato ” capovolto” per interpretarli. dimostrando un atteggiamento niente affatto cristiano né amorevole .Forse farebbe opera buona e giusta se trascurasse i fienili e curasse le omelie e i dizionari.Lo Spirito non è il succedaneo del Pronto Soccorso:

  • Ira Divina ha detto:

    Certo se lo ha detto Becciu è sacrosanta verità! Ora che sta alle cause dei Santi, chi più di lui può testimoniare la bontà del Cocco…palmero😂😂😂. Certo sarà che Becciu la notte l’aveva passata in bianco per la premura di informare il Cocco, ma l’Eminentissimo aveva preso alla lettera il consiglio della gendarmeria di sparire e quindi l’informazione sarà avvenuta ancora il giorno dopo. Ecco perché Becciu fa confusione! Ma forse sarà andata così! Becciu telefona al Cocco: driin! Pronto. Eminenza sono Becciu, ha saputo dell’arresto di Mons. Capozzi? O Dioooo! Quando? Becciu: Questa mattina! Cocco: Questa mattina? Ma il fattaccio è successo stanotte! Io tenevo la presidenza del rito! Poi sono dovuto sgattaiolare in mutande e non so altro! Becciu: facciamo così, diciamo che era di mattina e che voi stavate pontificando e avete saputo la notizia il pomeriggio. “Altrimenti non sappiamo questi cosa ci combinano”! 😂😂😂😁 Fine della storia Dott. Tosatti😉

    • GMZ ha detto:

      Eddai Ira Divina,
      non le pare di esagerare?
      Non è colpa del Becciu se quella sagoma di Coccobill era sparito, e se fino a sera non èriuscito a comunicargli una sciocchezzuola del tipo che gli avevano arrestato il fidato segretario…
      E cosa avrebbe dovuto fare, il povero Becciu? Inviare un sms al capo del Capozzi? Un fax, un cablogramma? O addirittura telefonargli, per una simile bagatella?!
      Ossequi.

      P.S.
      Tra le cose più esilaranti che si potessero inventare, c’è che un prelato del rango del cocco di Checco possa sparire senza che nessuno riesca a rintracciarlo.

  • Adolfo ha detto:

    Il Santo Padre Francesco ha accettato la rinuncia al governo pastorale dell’arcidiocesi di Washington (U.S.A.), presentata dall’Em.mo Card. Donald W. Wuerl.

    Era ora.
    Aspettiamo Farrel.
    Come minimo…

    http://blog.messainlatino.it/2018/10/breaking-news-dimesso-il-card-wuerl.html

  • Bruno ha detto:

    Se non è una bufala ed è una verità, ricordiamo la risposta data da un cardinale di allora a Napoleone, che affermava: “Io distruggerò la Chiesa!”: (cito a memoria da “Opzione Benedetto” di Rod Dreher. Edizioni San Paolo. 2018) “Maestà, se non ce l’abbiamo fatta noi (Papi, Cardinali, Vescovi e preti) a distruggerla in duemila anni, stia sicuro, non ce la farà lei!”.
    E sappiamo come la storia di Napoleone è terminata su un’isola dell’Atlantico, in solitudine. Che poi Papa Francesco scelga delle persone sbagliate (ma lo ha riconosciuto pubblicamente) non intacca la sua figura e in questo non c’entra il dogma dell’infallibilità. Chi non ne è convinto, si documenti. Penso che questa “bufera” che sta investendo la “barca” della Chiesa, sia permessa da Dio, per riportarla allo spirito originario che Lui ha voluto, istituendola attraverso il Figlio, morto e Risorto: “una Chiesa povera per i poveri” (16 marzo 2015 Saluto di Papa Francesco ai giornalisti convenuti a Roma per il conclave in cui Jorge Mario Bergoglio è stato scelto come Vescovo di Roma, “la Chiesa amata e illuminata nella volontà di chi ha voluto tutte le cose che
    esistono, nella fede e nella carità di Gesù Cristo Dio nostro, che presiede nella terra di Roma, degna di
    Dio, di venerazione, di lode, di successo, di candore, che presiede alla carità, che porta la legge di Cristo
    e il nome del Padre”. (Lettera di S. Ignazio di Antiochia ai Romani).
    Per salvare una nave che sta per affondare, una volta si alleggeriva, buttando a mare quello che non serviva. Così sta facendo Papa Francesco. A qualcuno da fastidio perdere potere, onorificenze, carriere, ecc. (soprattutto in Vaticano, ma non solo e molto in USA) e allora vorrebbe buttare fuori dalla barca Francesco. Ma lo Spirito Santo è dalla sua parte. Scusate per la lunghezza del commento.

    • Stefano ha detto:

      @ Bruno
      Caro amico, il suo tentativo di salvare bergoglio sostenendo che, poverino, sceglie male i suoi collaboratori fa semplicemente ridere o piangere in questo sito, dove da tantissimo tempo lamentiamo con dolore l’opera sistematica di demolizione della Fede Cattolica per mano del suo beniamino. Si sprecano le dichiarazioni eterodosse, gli appoggi scandalosi a note abortiste alla bonino, ad atei militanti ed immorali alla scalfari, ad omosessuali attivi e lieti, come gli amichetti accolti in nunziatura. Per tacere di cardinali predatori sessuali scelti come factotum per le nomine episcopali e cardinalizie in America. Gentile amico abbia rispetto della nostra intelligenza: il suo intrigante gesuita argentino, che Nostro Signore ci ha inflitto per i suoi imperscrutabili disegni, sta buttando a mare la Chiesa Cattolica. E non citi a sproposito Sant’Ignazio d’Antiochia: ai suoi tempi i papi e i vescovi si facevano ammazzare per difendere la Fede, non andavano a braccetto con il mondo per essere applauditi e lodati dai giornaloni, come il nostro buffone di bianco vestito!

    • Colaus de Arce ha detto:

      @ Bruno
      ” Ma lo Spirito Santo è dalla sua parte.”
      Lasciamo stare lo Spirito Santo in mezzo a tutto questo casino,
      Lo Spirito Santo custodisce la “Piccola Chiesa” e non quella ben descritta dalla Beata Anna Caterina Emmerick.

    • Adolfo ha detto:

      “Ma lo Spirito Santo è dalla sua parte”

      Che dire?
      Beati tutti voi, che con lo Spirito Santo avete un filo diretto, al punto da affermare che l’attuale demolizione della Chiesa sia addirittura un bene.

      Mai come in questi ultimi anni lo Spirito Santo viene tanto citato: e spesso proprio da coloro che avevano ferocemente criticato i Papi precedenti.

      Com’è?
      Lo Spirito Santo va e viene, a seconda dell’umore dei modernisti?

    • M.G. ha detto:

      A me, stando ai fatti di questi ultimi cinque anni e mezzo, sembra che quello che Bergoglio e compagni stanno buttando a mare sia nientemeno che il deposito della fede cattolica, conservato e tramandato per oltre duemila anni.
      Se per Lei questo è “quello che non serviva”….

    • anna maria ha detto:

      Sig. Bruno ma lei crede davvero nella buona fede di Papa Francesco ?!? Crede davvero che non sia a conoscenza di tutto ciò ?!? In questo modo , quasi offende l’ intelligenza del Papa . Sappiamo noi qual è la vergognosa verità e non lo sa lui ?!?

      Preghiamo perché il Signore sciolga il suo cuore e ritorni a Lui , così da guidare davvero , da Papa , la Chiesa di Cristo !

    • Massimiliano ha detto:

      Beh, che Dio abbia permesso Bergoglio è la realtà dei fatti che lo evidenzia. Ed infatti ad oggi gli schieramenti sono perfettamente delineati. Pochi ormai sono quelli che si nascondono. Uscire allo scoperto non è cosa facile, e solo con un Bergoglio in cima alla gerarchia si potevano avere effetti simili. Garantisce per le checche, i massoni, i modernisti e tutta la compagnia viaggiante! Mentre “permette” a coloro che sono ancora Cattolici di istruirsi ancor di più nella dottrina, di affinare le armi per la difesa di se stessi e del seme, ma soprattutto gli “insegna” a sopportare sofferenze che solo a parlarne mi viene da piangere…. Detto ciò il dire che Bergoglio sia supportato dallo Spirito Santo “nientepopòdimeno”, mi sembra quantomeno un tantino azzardato. Saluti.
      Massimiliano.

      • GMZ ha detto:

        Condivido fino alla punteggiatura, caro Massimiliano.
        Tra l’altro, tutti questi misericordiosi che sventolano lo spettro della comunione con il papa per ricattare le coscienze di chi una coscienza ancora ce l’ha, son venuti a noia.
        Neppure se fosse un angelo a insegnare le eresie di Francesco, lo seguiremmo.
        E il bello è che di angelo si tratta – seppur caduto.

    • Celestino ha detto:

      Gentile signor Bruno.
      Sono un lettore abituale di stilum curiale anche se non commento mai. Per Lei tuttavia farò un eccezione!
      Sono un insegnante di religione che per non incorrere negli strali della misericordiosissima “chiesa della misericordia” è costretto a rimanere anonimo a firmarsi sotto falso nome…sa com’è: tengo famiglia e il rischio di essere licenziato in tronco senza complimenti solo x aver espresso qualche critica all attuale “vescovo di Roma” campion dei campioni in tolleranza e misericordia è più di una semplice ipotesi. Lo conosco l’ ambiente, mi creda! Peccato che sotto quei cattivoni dei predecessori di Bergoglio, a detta di qualcuno per nulla misericordiosi, chi ne diceva di cotte e di crude sul Papa era libero di scorazzare liberamente e indisturbato…e anzi, non raramente veniva pure promosso…
      Ma veniamo ai fatti..fermo restando che è libero di pensarla come vuole, mi permetto tuttavia di segnalarLe che la Sua difesa ad oltranza di Bergoglio alla luce dei recenti fatti è insostenibile.
      È troppo evidente ormai il coinvolgimento o comunque la vicinanza e la simpatia dell’attuale “papa” nei confronti di personaggi loschi, corrotti e depravati a cui Bergoglio ha dato piena fiducia e di cui si è volutamente e scientemente circondato!! E non mi venga a dire che ha ammesso di aver scelto persone sbagliate! Se veramente lo ammettesse, tutto questo marciume e ciarpame se lo sarebbe tolto di dosso da un pezzo, invece no! Dall alto della sua arroganza e superbia continua a tenerseli ben stretti sto individui..e quando capita ( rarissimamente) di doverli x forza dimissionare lo fa accompagnandoli alla porta con letterecondite con tanto di ringraziamenti ed elogi sperticati. È il caso della lettera recentissima ( non più tardi di ieri) all arcivescovo di Waschington o quella di qualche mese fa al bugiardo Dario Edoardo Viganò che manomise furbescamente una lettera di Papa Benedetto.
      Di questo trattamento estremamente e spudoratamente parziale di Bergoglio verso una precisa cerchia di persone ( progressisti disonesti) si hanno ormai prove evidenti e numerose. Le faccio solo alcuni esempi:
      Andiamo in Belgio: monsignor Leonard, persona seria, integra e ortodossa, nominato da Papa Benedetto arcivescovo di Bruxelles dopo l’ episcopato Daneels ( iper progressista e su cui pendono accuse di coperture di abusi), viene emarginato da Bergoglio che non lo crea MAI cardinale. Lei dirà: “sì ma questo papa ha trotto gli schemi e nomina cardinali dalle periferie del mondo”. Balle!!!…Appena Leonard ha raggiunto i 75 anni lo ha SUBITO pensionato senza tanti complimenti e lettere accompagnatorie e ha nominato come suo successore il vescovo ausiliare e pupillo di Daneels monsignor. De Kesel, creandolo SUBITO cardinale!! Se poi a questo quadro aggiungiamo la creazione a cardinale anche dell’ex nunzio in Belgio mons. Rauber che appena andato in pensione aveva sparato a zero contro Papa Benedetto.. e la totale riabilitazione del card. Daneels,( su cui ripeto pesano accuse di coperture) grande amico ed elettore di Bergoglio, il gioco è fatto.
      Germania: qui sarò breve e citerò solo un caso tra i tanti di quel penoso episcopato. Più che evidente la simpatia e l’ amicizia di Bergoglio verso il card. Lehmann, di Magonza, personaggio anch’egli iperprogressista in costante rotta di collisione sia con BXVI sia con GPII., mantenuto nel suo incarico fino agli 80 anni con il pieno appoggio di Bergoglio.
      Inghilterra: circola da un po la notizia, mai smentita ma anzi confermata, che Bergoglio in persona abbia bloccato un indagine x coperture e insabbiamento sul card. O’ Connor, anche lui guarda caso iper progressista e considerato non propriamente un ammiratore ne di BXVI ne di GPII.
      Infine USA: le nomine di Bergoglio in quel continente sono andate TUTTE in un unica direzione. Promuovere unicamente vescovi considerati progressisti e di rottura con gli episcopati precedenti. È il caso ad esempio di Cupich a Chicago.. che tra l’ altro è stato nominato di recente dal papa in persona come membro di sua fiducia al sedicente “sinodo dei giovani.” Ora si scopre che tutte queste nomine, salutate tra l’ altro più che positivamente dalla corrotta e perversa galassia gay frendly, sono state raccomandate da un predatore omosessuale di nome Mc carrick …a cui Bergoglio ha dato totale fiducia e dal quale solo di recente, quando si è visto letteralmente nella m.. , ha preso tardivamente le distanze togliendoli il cardinalato e credendo con ciò di aver risolto ogni cosa. Come se la gente fosse scema…
      Questi, sig. Bruno,sono solamente alcuni degli innumerevoli episodi di come vengono condotte le cose da parte di Bergoglio.
      E non mi venga a parlare di gente che fa la guerra a Bergoglio x mantenere potere, privilegi ecc.. È la solita manfrina di chi non ha argomenti!! Il potere, le carriere e i privilegi li detengono TUTTI Bergoglio e i suoi uomini di fiducia da lui nominati che in Vaticano occupano TUTTI i posti di comando!!
      E quando parla di nave che” stava x affondare” Le rispondo che è adesso che sta affondando la nave, non certo con i pontificato precedenti!!!
      E lo Spirito Santo, x cortesia, lo lasci in pace!! Per come la vedo io è da qualche anno che si è preso un ( forse salutare) periodo di riposo…
      L’unica cosa a cui penso con fiducia in questo momento è quel ” non praevalebunt” di evangelica memoria che mi rassicura sul fatto che la nave, nonostante tutto e nonostante l’ attuale pessimo equipaggio, non affonderà!…
      Cordialmente… :-))

  • Nat ha detto:

    Di questo passo verrà fuori che il famoso festino era in realtà una festicciola a base di Nutella, pasticcini e aranciata per festeggiare il compleanno della gatta del monsignore.

    • Adriana ha detto:

      Nat ,
      bellissimo ! Mi permetto di aggiungere : in atmosfera rilassata, alla presenza del Cardinale vestito da Abat-jour . (v foto in Blondet ).
      Ha ragione Lucy a ribattere a quanti non capiscono l’intento di trasformare in nuova dottrina i ” diritti” LGBT. ecc., ecc…….

    • Ira Divina ha detto:

      Noooo!!! Era solo la festa della “neve”! Avevano sbagliato data (è il 5 agosto) e avevano invitato anche Biancaneve, che ha portato nel cestino tanta coca…cola. Neve che scendeva e si faceva inalare al volo. E poi c’era il trenino. Proprio una bella festa 😂😂😂😂😂😂

  • Catholicus ha detto:

    Cocco-party : incredibile ma vero, stando a quanto si legge qui :
    https://apostatisidiventa.blogspot.com/2018/10/cocco-party.html Bergoglio si rifiuta di rispondere a mons. Viganò, dandolo in pasto ai giornalisti di regime, fa la vittima, poi chiede consiglio al card. Coccopalmerio per sanzionare il monsignore ribelle. Si, chiede consiglio al cardinale implicato nello scandalo di mons. Capozzi, beccato durante un’orgia gay a base di droga nei palazzi vaticani, dove non avrebbe diritto a risiedere (ma che gli è stato concesso da Bergoglio su pressioni di Coccopalmerio). Poi la comica finale : il consigliere che dovrebbe indicare al papa come punire chi ha denunciato la lobby gay all’interno del Vaticano è ptrobabilmente gay egli stesso e, cosa incredibile e scandalosissima, era presente all’orgia, la presiedeva in certo qual modo; appena lo videro, i poliziotti gli dissero di andarsene perché stava per iniziare la retata !
    E’ questa la Chiesa di Cristo ? qualcuno ci crede ancora ? sono questi i nostri pastori ? vomitevoli, dalla prima sede i in giù. Quando avrà uno scatto d’orgoglio, di santo zelo, il “popolo in cammino” (per dove? verso l’inferno, guidato da questa gente qua?) marciando sul Vaticano per gettarne fuori a calci nel sedere questi traditori di Cristo ? Il discorso ricalca in parte anche la situazione dell’Italia, dell’attuale governo, nei confronti della cricca massonica alla guida dell’Europa …

  • humilitas ha detto:

    Che poi, mi domando: Becciu precisa il luogo dell’arresto per dire “Cocco non era lì”, prendiamo atto (vero o falso che sia, chi lo sa); ma non si dà la pena di smentire la natura delle infamanti accuse? Perché non smentisce le illazioni circa le presunte inclinazioni del Cocco, al di là del festino? E lui, il Cocco medesimo in persona? Gli uomini (ei preti) che conosco io non si lascerebbero dare dell’invertito così, zitti zitti…

  • Iris ha detto:

    Secondo Becciu, “Il prete non fu arrestato durante un fantomatico party, ma nel cortile della casa,”!
    E così il festino omosessuale a base di droga non sarebbe altro che un fantasma e Capozzi sarebbe stato arrestato nel cortile! E perchè?
    Mentire, nascondere la verità, custodire i segreti ( la notizia della perquisizione è uscita tre mesi dopo), è una vecchia abitudine che il nuovo corso della “chiesa di Francesco” non ha modificato.

  • Adolfo ha detto:

    [Il Papa denuncia: “Sono di moda i populismi, che non hanno niente a che vedere con il “popolare”: il popolare è la cultura del popolo che si esprime nell’arte, nelle scienze, si esprime nella festa: ogni popolo fa festa a suo modo”]

    Qui non fa festa nessuno, tranne loro. E poi il populismo non ha nulla anche fare con il “popolare” che ha in mente lui.

    ***
    “Io credo che a questo mondo esista solo una grande chiesa, che passa da Che Guevara e arriva fino a Madre Teresa, passando da Malcom X attraverso Gandhi e San Patrignano, arriva da un prete in periferia che va avanti nonostante il Vaticano”.
    E, purtroppo, adesso _grazie_ anche al Vaticano…

    https://www.radiospada.org/2018/10/oltre-vigano-nuova-intervista-a-k-enosas-misterioso-autore-di-cosa-vostra-libro-bomba-per-le-ed-radio-spada/

  • giulia anna meloni ha detto:

    dalla La Salette alle TRE Fontane di Roma ,la Vergine SS e Nostro Signore Gesù usano parole di fuoco per bollare il tradimento nella Chiesa Cattolica. Considerare queste rivelazioni divine,anche se approvate ma intenzionalmente ignorate,significherebbe confessare tutto il ciarpame che c’è dentro la Chiesa di Cristo. Francesco I ogni tanto ne spara qualcuna giusta ma solo per ingannare il popolo di Dio sempre più smarrito .Roma ha già perso la Fede, non è da escludere che sia già sede dell’anticristo.Stringiamoci al Vangelo,VIA-VERITA’ E VITA codice di vita Santo e all’Eucaristia…gli orchi avanzano,la battaglia sarà dura,oltre l’immaginabile.

  • GMZ ha detto:

    …mica serviva Lombroso per capire che il cocco di Cecco era di quella sponda lì. L’assistente se l’è scelto così mica per caso.
    Ciò che dovrebbe farci riflettere, è che tutti ‘sti bei tomi son stati messi lì da quelli prima di Cecco… Il quale se li tiene ben stretti: alcuni l’hanno eletto, altri li ricatta, tutti gli baciano le terga.
    È il concilio, gaiezza!

  • Iginio ha detto:

    Becciu è quello che si era messo a insultare padre Cavalcoli accusandolo di aver detto che i terremoti erano castighi divini, mentre padre Cavalcoli aveva fatto tutt’altro ragionamento. Temo che il neocardinale Becciu abbia talvolta qualche problema nel rapportarsi alle fonti.

  • Lucy ha detto:

    Non ci dobbiamo scandalizzare per la diffusione nei secoli passati dell’omosessualità praticata o peccato di sodomia dentro la Chiesa per quanto grande sia stata perchè , come ogni peccato , è sempre stata condannata dalla Chiesa fino a ieri.
    Ci dobbiamo scandalizzare , e molto di più, quando oggi ci sono preti che organizzano ritiri spirituali , stoppati in corner, per coppie gay ,o peggio , vescovi come mons.Semeraro , segretario del C9 di Bergoglio,che ospitano convegni pro gay , o ancor peggio , cardinali come De Kesel che dicono che gli ATTI omosessuali non sono più da condannare o come Marx che vorrebbe benedire le coppie gay
    Oggi , a differenza del passato fino a ieri si cerca di giustificare , normalizzare istituzionalizzare l’omosessualità praticata puntando a un sovvertime to della Tradizione bimillenaria della Chiesa e della sua dottrina.
    La differenza abissale tra l’esistenza di un fenomeno e la sua teorizzazione , tra il passato e l’oggi è tutta qui.

    • Margherita ha detto:

      Grazie, Lucy, per questa importante precisazione.

    • Peccatore ha detto:

      Se son vere le cose che Gnocchi ha scritto e ha riportato Valli, non e’ che San Pio ci ha dato una lezione? Sembra che lui sapesse i peccati di chi lo perseguitava. Non solo obbedì, ma pure dopo morto, forse non volle renderli pubblici.
      Son daccordo. Sull’ eresia si può discutere, sulle anime degli altri….?

  • Adriana ha detto:

    Mentre questo clero Ecologista si sforza di scimmiottare i Bonobo con qualche aiutino chimico , in questa settimana : -in Iran una sposa bambina giustiziata, un uomo crocifisso in Arabia Saudita , una cristiana in attesa della forca in Pakistan. Ma , per il Biancovestito l’Islamismo è religione di pace. Condanne capitali sotto Rouhani nel 2018 : Genn. 17; Febbr. 17 ; Marzo 13 ; Aprile 32 ; Maggio 14 ; Giugno 17 ; Luglio 41 ; Agosto 30 ; Settembre 33.
    L’Islam è SEMPRE religione di pace ? O si deve tacere ?

    • virro ha detto:

      Bisogna gridare.
      Dopo 5 anni e 6 mesi, ha “denunciato” l’aborto.
      Ma cosa ha detto di tanto importante? “sicario”?
      tutto lì ?!
      Beh!, almeno ha detto qualcosa.
      Per coprire gli scandali dei suoi protetti, ha usato il silenzio. Termine particolare.
      Ma Coccopalmiero (classe 1938= anni 80) – e altri – per lo scandalo che arrecano alla nostra Chiesa, non sono sicari???? ⛪😢
      VIENI PRESTO SIGNORE A LIBERARCI!!!

      • deutero.amedeo ha detto:

        Se non ha più nulla da aggiungere al riguardo del quinto comandamento, alla prossima udienza Francesco dovrebbe parlare del sesto.
        Sarà interessante vedere come e con quali acrobazie verbali riuscirà ad aggirare certi argomenti.

    • Adriana ha detto:

      Inoltre a questo Sinodo della Gioventù-che si spera non ne venga corrotta- faranno presente che i LGBT ecc… MULTICULTI dai Signori Islamici vengono buttati giù dai tetti dei grattacieli ?

    • Salvatore ha detto:

      Chissà le notizie sull Iran da dove provengono? I condannati a morte negli Stati Uniti? I morti uccisi dalle bombe occidentali in tutti i teatri di guerra? Un pilota americano al 90% è un cristiano evangelico, il resto tra cattolici ed ebrei: qualcuno dice se il cristianesimo è una religione di pace? Vietnam? Dresda? Hiroshima? Iraq? Occuperemmo il blog di Tosatti per giorni a parlare dei crimini degli anglosassoni (i morti dell impero britannico ieri ed oggi americano sono l abominio su questa terra..delitti che gridano vendetta).. Quindi lasciamo le religioni da parte…

      • Adriana ha detto:

        Salvatore,
        che bel nome ! Chissà dove ho preso le informazioni ? Che chiesto così
        serve già a screditare la notizia…Eh ! Bien… da ” IRAN HRM ” ossia Human Rights Monitor -11 /19/2018. (Ma esistono molte altre fonti di informazione serie). Anche i Bianchi sono stati cattivelli..anzi Kattivissimi : vero . Ma nei Vangeli non c’è l'”obbligo” di
        ammazzare il prossimo per realizzare un mondo di Pace. Nel Corano invece si. Anche negli Hadits…v.ad es. Sahih Bukhari 3 Hadith n. 101, raccontato da Abu Said Al Khudri . Il fifty -fifty non regge. Anche se è più comodo. ( e meno pericoloso ). ” NON parliamo di Religioni…” Perbacco ! Non mi ero accorta che questo blog fosse dedicato esclusivamente ai “gossip” e non vi si parlasse MAI di religione. Oppure quella di Bergoglio è soltanto Sociologia ?

        • Monica ha detto:

          Concordo con Adriana. E preciso: se ci sono stati dei Giuda nella Chiesa si tratta di tradimenti, ma il loro non é il comportamento da perseguire per ottenere la vita eterna. Nel Corano invece ci sono comportamenti per noi e per la logica moralmente inaccettabili, che conducono al paradiso, come per esempio con l uccisione dell infedele andando volontariamente ed attivamente incontro alla morte.
          Un conto é l esempio, un conto é il tradimento dell esempio. La condotta di Gesù e di Maometto sono nettamente diverse. Il Dio Cattolico muore per salvarci, non chiede alle sue creature di uccidere e di morire per salvarsi.
          Inoltre, il Corano é parola dettata direttamente da allah e non ispirata. Non può essere interpretata, per esempio nel senso di un combattimento spirituale.

  • Anima smarrita ha detto:

    E se Francesco, per una volta sola senza alcun accompagnatore – almeno che non disponga di qualche dispositivo fotografico – si ritirasse in quella Stanza delle Lacrime (accanto alla Sistina) per una sia pur breve riflessione? Non vorrei piangesse. Siamo stati informati che lo fa ad ogni incontro con le vittime di abusi; nulla ci ha confessato delle sue emozioni nell’immediatezza dell’elezione.
    Così… ora che ha chiesto di pregare per la Chiesa -se non ricordo male aveva sempre e solo chiesto di pregare per lui- forse a tu per tu con se stesso potrebbe almeno riconoscere come inopportuna quella sua confidenza ai giovani gesuiti europei di un corso di formazione, ricevuti il 1 agosto scorso :«Questo lavoro[del Papa] non è facile…ma abitualmente è divertente». Frase che, alla luce di una realtà sempre più sconcertante, richiederebbe una qualche correzione, non solo verbale… E non solo aspettarsi la soluzione della crisi in cui versa la Chiesa da una corale preghiera, per quanto possa essere elevata al rango di “lavoro”, come ha esortato da Santa Marta questa mattina.

  • Rafael Brotero ha detto:

    Malachi Martin (Windswept house) ha fatto tombola ancora una volta.

  • G. ha detto:

    Sto leggendo una biografia di Don Bosco, riflettendo sul ruolo decisivo svolto su Giovannino da Don Calosso, che accolse il ragazzo a casa sua per farlo studiare e rafforzarlo nella Vocazione. Quanta differenza tra quei santi Sacerdoti e i tanti ermafroditi di oggi. Ma quelli erano ingenui Tradizionalisti, mentre oggi sono intelligenti modernisti: sic! Al sinodo dei giovani qualcuno osera’ ricordare Don Bosco? Ne dubito, data la distanza siderale che lo divide dal pontefice regnante…

    • Iginio ha detto:

      Al sinodo dei giovani c’è anche un salesiano, docente alla mitica UPS nientemeno che di pastorale giovanile… Il divertimento è assicurato.

  • Francesco ha detto:

    In tutta sincerità, a un certo punto, viene da chiedersi: ma nella Gerarchia ce n’è almeno uno che non sia omosessuale …? Mah …

    • Pasquale ha detto:

      Uno non sceglie di essere omosessuale. Io ho tanti difetti, ma a me piacciono o piacevano le donne. Troppo. Non faccio alcuna fatica a non aver rapporti omosessuali. Ebbi anche approcci da cui sfuggì abbastanza inorridito, non in campo cattolico ! L’ omosessualita’ sta aumentando in tutto il mondo. Siamo in troppi. Forse la natura tenta di correre ai ripari. Visto che voi e la Islam siete solo capaci a rifiutare i poveri ma nel 94 al Cairo foste contro il preservativo.ora vorrei sapere CHI ha difeso la vita , dall’ Aids , dalla morte per fame, dai profughi annegati

  • Petru petrut ha detto:

    Anche GESU CRISTO e stato sacrificato per il “bene”del popolo ebreo e per la verità del grande sacerdote del popolo perché non può essere sacrificato anche il PAPA FRANCESCO per la verità del popolo e il bene di un gruppo “mafioso”,usando la bugia.Chi non a peccato mai buttati per primi la pietra.

  • Iginio ha detto:

    Come giustamente osserva il giornalista americano Phil Lawler, in Vaticano se la sono presa più con Viganò che con McCarrick:
    https://www.catholicculture.org/commentary/otn.cfm?id=1307
    Come se a sfregiare la Sposa di Cristo non fosse stato quest’ultimo!
    E come se le presunte voci su McCarrick non fossero state accuse gravi su cui indagare, ma semplici chiacchiere!
    Con la replica di Ouellet si sono dati la zappa sui piedi, ma è da credere che non l’abbiano capito, presi come sono da quel clericalismo (di cui la lettera di Ouellet è un sintomo) che dicono di voler combattere.

  • Gaetano2 ha detto:

    Penso che la questione debba essere posta su un livello superiore, più elevato, e cioè:
    Certo che ce ne vuole di stomaco a fare ‘n’orgia con Coccoecc.., manco io riuscirei a tanto

  • Iginio ha detto:

    Per quanto riguarda gli scandali alla Coccobill, come non arrabbiarsi se solo uno ripensa alle persecuzioni di cui fu fatto oggetto Padre Pio solo perché a Giovanni XXIII avevano raccontato scemenze sul suo conto? Che cosa occorrerebbe fare, per analogia, con i vari McCarrick, Dolan, Coccobill e le loro coorti?

  • Iginio ha detto:

    Grandioso commento di Damian Thompson a proposito del ridicolo sinodo sui mitici “giovani” in corso attualmente:
    I’ve been reading summaries of English-language discussions of #Synod18 working groups. Aargh!!! Platitudes, virtue-signalling, stating the bleeding obvious. Just like Anglican working groups. Some of these bishops come across as seriously dim.

  • deutero.amedeo ha detto:

    Ma lui adesso deve occuparsi dell’acqua potabile e dei servizi igienici.
    http://press.vatican.va/content/salastampa/it/bollettino/pubblico/2018/10/11/0742/01590.html

  • Veronica ha detto:

    Ammesso e non concesso che sia tutto corretto, di inquietante non c’è (né solo né tanto) che un Pontefice si sia fidato di un cardinale bello che fatto che si è trovato lì quando è salito al soglio … Ma che due diversi Pontefici hanno, rispettivamente, nominato vescovo e creato cardinale un soggetto del genere.
    Stesso dicasi per l’affaire Viganò. Al di là del fatto che il dossier è infarcito di opinioni personali dell’autore – rispettabilissime e autorevoli, ma che comunque valgono tali – ciò che sconvolge non è solo quanto (presumibilmente) può aver fatto chi ora comanda, ma quanto certamente (non) han fatto chi allora comandava.

  • Quivis de populo ha detto:

    Ecco, come volevasi dimostrare. Un altro tassello si aggiunge al quadro degli scandali dell’nfame setta conciliare. Rivoltante, vergognoso, turpe.

    Ma questi nomi che escono solo oggi sono gli ultimi di una lunga lista, che presto o tardi porterà alla luce lo schifo che regna dal pontificato montiniano in seno alla Chiesa.

    Qualcuno finge di non ricordare che sullo stesso Montini pendeva la spada di Damocle del ricatto per gli scandali di cui era protagonista: scandali divulgati da Roger Peyrefitte nel 1976, e che meritarono nientemeno che la pubblica smentita papale. E i dossier cui don Luigi Villa fa riferimento nei suoi scritti non ebbero mai seria confutazione, né alcuno osò denunciarlo per diffamazione, nel timore che qualcuno potesse addurre prove, screditando ulteriormente l’immagine già compromessa del sodomita ambrosiano.

    Ciò che occorre evidenziare è l’intrinseco legame sussistente tra l’immoralità dei costumi del clero conciliare e la sua contestuale ribellione alla dottrina. Chi ha demolito ieri e demolisce oggi la Chiesa di Cristo nella sua fede, nella sua morale e nella sua liturgia è stato ed è tuttora anche schiavo del vizio, che uccide l’anima, ottunde lo spirito, abbruttisce la persona e necessariamente porta alla ribellione verso la Legge santa di Dio.

    Oggi la setta conciliare eleva agli onori degli altari proprio quel personaggio infausto. Si è fatta la sua liturgia, il suo calendario, la sua religione e la sua morale. La morale permissivista e lassista di Amoris nequitia e del cosiddetto Sinodo dei Giovani, che si appresta a sdoganare la sodomia dopo averla praticata per cinquant’anni nella più assoluta impunità.

    E se fino ad alcuni anni orsono quanto riferì padre Malaki Martin poteva sembrare incredibile (in particolare il rito di intronizzazione di Satana in una cappella del Vaticano), oggi di quegli eventi si comprende la verosimiglianza e la coerenza con tutto un modo di agire e di essere di chi, resosi schiavo del Principe delle Tenebre, lo voglia proclamare proprio sovrano e maestro, in una blasfema parodia della Divina Regalità di Cristo.

    Il Concilio ha cancellato o quantomeno ridimensionato questa Regalità: si capisce che nella mente di alcuni prelati questo era un passo imprescindibile per sostituire il dolce giogo di Nostro Signore con la turpe sudditanza al Maligno.

    Questa genìa di pervertiti sprofonderà coi suoi vizi, con le sue eresie e con le sue cerimonie. Sulle macerie del postribolo conciliare risorgerà la casta Sposa di Cristo, come sulle rovine del paganesimo trionfò la vera Fede.

    • alessandro ha detto:

      la piaga dell’omosessualità fra il clero è vecchia come la Chiesa. Se ne occupò un concilio locale nel 301, ai tempi della persecuzione di Diocleziano, prima ancora del primo concilio ecumenico. Il Vaticano II con l’omosessualità c’entra come cavoli a merenda. Sapevi che il card. Caccia Dominioni, omosessuale, fu nominato cardinale da Pio XI negli anni ’30? Ti ricordi di ser Brunetto Latini nel XVI canto dell’inferno dantesco e di un vescovo di Firenze citato con lui? Ben prima dunque del Tridentino. Se vuoi leggere un excursus storico di tutte le condanne dell’omosessualità in sede conciliare (o locale o ecumenica) leggi l’articolo del compianto p. G. Marchesi SJ su Civiltà cattolica gennaio del 2006.

    • Alessandro ha detto:

      Ecco l’elenco dei concili provinciali ed ecumenici che condannarono le pratiche omosessuali del clero. Se ne deduce che questa piaga era presente ben prima del Vaticano II:
      Concili provinciali di Elvira anno 300/303, di Ancira del 314, di Parigi dell’819.
      Concili ecumenici lateranense III del 1179 e Lateranense IV del 1215.
      E poi il decreto di Graziano del 1140 circa e il manuale di formazione dei chierici scritto da Pietro Lombardo nel 1155/1158

      • Fabrizio Giudici ha detto:

        Che molti delinquenti e pervertiti abbiano infestato la Chiesa da sempre, con momenti di maggiore e minore intensità, lo sappiamo benissimo. Ma nessuno si è mai permesso di tentare di invertire la dottrina (direttamente o obliquamente, come va di moda oggi, attraverso la “pastorale”) per sostenere che la sodomia è cosa buona e giusta. Non avrebbero mai osato anche perché il popolo li avrebbe cacciati a bastonate. Possono farlo ora, dopo cinquant’anni di rincoglionimento post-conciliare, perché la maggior parte dei cattolici non sa neanche in cosa crede.

      • GMZ ha detto:

        Caro Alessandro,
        fino al Vaticano II le pratiche sodomitiche erano condannate.
        Dal Vaticano II in poi, santificate.

      • Luisa S. ha detto:

        ecco appunto concili provinciali ed ecumenici che condannarono l’omosessualità, non che la giustificarono, accolsero, benedissero, ecc. ecc,

  • Elisabetta ha detto:

    E poi “l’indagine” sul caso McCarrick non promette nulla di buono.
    https://www.churchmilitant.com/news/article/vatican-rigging-the-mccarrick-investigation

  • Rosario ha detto:

    Di inquietante c’era che gli fosse crollato il tetto della chiesa di San Giuseppe dei Falegnami della quale avrebbe dovuto essere tutore. Evidentemente apprezzava altre forme di tutoraggio ,se non fosse tragico si scade nel pop-trash.

  • roberto donati ha detto:

    Ora possiamo riconoscere nella “rinuncia” di Benedetto XVI una vera e propria deposizione, una rinuncia per coazione e quindi invalida. Benedetto è il Papa, non sua falsità Bergoglio.

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    “…quando la polizia ha fatto irruzione nell’appartamento e ha arrestato Capozzi, il cardinale Coccopalmerio era presente all’orgia’. La polizia gli disse di andare via ‘immediatamente”.

    Ma perché?…l’ufficiale di polizia che ha fatto questo, dovrebbe essere inquisito. Fossi stato io, gli avrei messo volentieri i braccialetti ai polsi… per il suo stesso bene, magari lo shock gli avrebbe aperto gli occhi davanti alla realtà, e avrebbe smesso di commettere le eresie che ora continua a propalare.

    Dan Brown a parte, come dico sempre, a prescindere da quanto sopra, il morto è sulla bara. Come, a prescindere dal caso Viganò, l’eresia peggiore di Bergoglio è che abbia sdoganato l’adulterio con AL, e che si sia rifiutato di rispondere ai “Dubia”, cosa per la quale avrebbe dovuto esserci una rivolta di popolo, e invece il fatto che ciò non sia successo dimostra che il popolo, anche quello di Dio, è ridotto a una massa amorfa, così per Coccopalmerio la dimostrazione lampante, pubblica e manifesta della sua personale eresia è che ha fiancheggiato Bergoglio nel diffondere AL, vedi qui, come lo fanno, anche in sinergia con l’omosessualità

    http://www.lanuovabq.it/it/lobby-gay-e-spinta-per-la-dissoluzione-della-morale-cattolica

    ma anche qui, bell’intervento che è il caso di lasciare a verbale:

    http://www.lanuovabq.it/it/il-cardinale-sbianchetta-il-vi-comandamento

    e pure nell’assisterlo nella beatificazione pratica dello sventurato e gayofilo don Lorenzo Milani, vedi qui

    https://lafilosofiadellatav.wordpress.com/2017/06/22/supplica-al-papa-santita-non-vada-a-barbiana-lepilogo/

    e qui

    http://www.ucsi.it/component/tags/tag/718-don-milani.html

    quest’ultimo in collaborazione con UCSI, tanto per rendersi conto di come è ridotta male la nostra Chiesa.

    Poi, anche grandi eresie, sempre di Coccopalmerio, sull’intercomunione con i protestanti:

    http://www.lanuovabq.it/it/comunione-ecco-dove-coccopalmerio-travisa-i-testi

    poi nell’ambientalismo ideologico:

    http://www.lanuovabq.it/it/una-chiesa-ecologista-per-gli-ecologisti

    Insomma, ce n’è da dare e da serbare per finire al piano basso a tempo indeterminato… e tutto questo a ottant’anni di età… Coccopalmerio, ci rifletta, fa ancora a tempo a pentirsi, Dio è grande e misericordioso…

    • Isabella ha detto:

      Perché?
      Perché è gente di cui ci si può fidare a occhi chiusi.
      Lo si è si è visto con l’attentato di Ali Agca. O con la scomparsa di Emanuela Orlandi.
      Mai nemmeno l’ombra di un sospetto su questi eroici funzionari.

      Almeno qualcosa di positivo c’è: con gente così a dargli la caccia, mons. Viganò può stare un po’ più tranquillo.

  • Isabella ha detto:

    Ma facciamo un bell’applauso anche alla polizia vaticana, che grazie a queste rivelazioni ha fatto una figura da cioccolatai all around the world.
    Complimenti, al confronto quelli di Scuola di Polizia sembrano i Parà della Folgore.

    • Antonella ha detto:

      facile fare i moralisti senza macchia e senza paura dal salotto di casa propria quando non si ha la minima idea delle condizioni in cui devono lavorare i gendarmi vaticani, dipendenti di uno stato teocratico in cui non esistono sindacati né ispettorati del lavoro né pubblici ministeri a cui fare denunce. Possono solo ubbidire e rimanere impassibili di fronte ai colpi di testa del loro datore di lavoro che mette continuamente a rischio la sicurezza di tutti coloro che gli stanno vicino.

      • Isabella ha detto:

        Oh poveri cuccioli.
        Bisognerà farlo sapere ad Amnesty International, tra una campagna per i condannati a morte in Cina e i bambini soldato della Sierra Leone potrebbero sensibilizzare l’opinione pubblica sul triste destino delle guardie vaticane.
        Il mondo ha il diritto di sapere.

  • Maria Cristina ha detto:

    Non per esser lombrosiani ma la faccia di questo cardinale la dice lunga sulla vita che deve aver condotto: avete in mente il Ritratto di Dorian Grey di Oscar Wilde? Vi si racconta di un uomo che “ appare” giovane fino alla morte nonostante conduca una vita di stravizi, mentre invecchia al suo posto il ritratto che gli fece un pittore. Una volta per caso va a vedere il ritratto relegato in soffitta e vedendo la sua faccia inorridisce dal disgusto : un ceffo su cui tutti i vizi,le nequizie, la corruzione, segnava le sue inesorabili rughe.
    Ecco vedendo la faccia di questo cardinale , il suo viscido sorriso mi torna in mente il Ritratto di Dorian Grey.

  • Flora ha detto:

    Cosa si deve pensare? Che la cartuccia sparata ieri dal Nostro sulla gravità dell’aborto è un tentativo in extremis di coagulare attorno a sé una raffazzonata claque cattolica, pescandola a largo raggio anche là dove un tempo finivano tutte le sue invettive contro i cosiddetti farisei dal cuore duro ecc.? Forse, cominciando a mancare tante pezze d’appoggio del suo losco enturage, si rivolge ad ambiti che finora aveva denigrato e messo alla gogna? E che dire allora degli sperticati elogi alla “grande italiana” specializzata in pompe di bicicletta ? La apostrofera’ ora col nome di sicaria? E tutti i pretonzoli che si prodigavano per invitarla a parlare nelle chiese che penseranno? Quest’uomo dalla personalità schizofrenica può essere vicario di Cristo? O è semplicemente un gran furbone che, un po’ alla Tamaro, va’ dove lo porta il fiuto? Non c’è che dire: un gran fiuto politico! Della più classica, becera, vile politica! Man mano che a questo grande “albero maestro” vengono segati rami e monconi, ecco che fiabescamente, gliene spuntano altri inaspettati che magicamente si adattano subito a nuove situazioni e nuove necessità. In questo modo forse crede che sarà sempre ben saldo con le sue strane radici e nessuna tempesta lo potrà abbattere. “Ma Dio aveva altri progetti!”

  • Luisa S. ha detto:

    viene paura a diffondere queste notizie perché la fede delle persone è ormai ridotta a sentimento e potrebbe non reggere a questi fatti. Persone semplici che sentono parlare solo di amore e accoglienza e fraternità e, come mi disse un’amica siamo umani e possiamo sbagliare, ma certi comportamenti è chiaro che superano il tollerabile.
    Eppure, senza presunzione, mi pare che tacere porti ancora più velocemente all’apostasia.

    • wp_7512482 ha detto:

      Ha ragione. Per me è un problema. Ma la verità ci fa liberi.

      • Fabrizio Giudici ha detto:

        Se la fede delle persone è ormai ridotta a sentimento e potrebbe non reggere a questi fatti, è quella fede citata nella parabola del seminatore che non ha messo radici nel terreno buono; spunta subito ma, senza radici, è del tutto naturale che finisca bruciata dal sole. Il problema non è il sole che la brucia, ma le radici mal piantate. Dunque, che il sole venga e la bruci: certo non possiamo pensare di oscurare il sole per proteggerla.

        Poi, a differenza della piantina della parabola, le persone hanno la possibilità di rendersi conto della situazione e spostarsi con le proprie gambe per cercarsi il terreno buono.

        • Margherita ha detto:

          Caro Fabrizio Giudici, “se la fede delle persone é ormai ridotta a sentimento”, basterebbe la scoperta dell’uso di droga negli incontri privati di alcuni alti ecclesiastici, perché la Fede diventi improvvisamente adulta, avendo modo di conoscere quali effetti provochino le sostanze dopanti in chi ne fa uso…

      • Lucy ha detto:

        Domanda di Stanislaw Grygiel a Papa Wojtyla :”Se la Bibbia dovesse essere distrutta e lei avesse la possibilità di salvarne una sola frase quale sceglierebbe ?”.Risposta :” sceglierei questa :
        LA VERITÀ VI FARÀ LIBERI “.

  • Ettore ha detto:

    Quando si chiede aiuto a San Michele Arcangelo e alla Vergine, poi non si deve stare a sputare su quello che fanno. Ohibò! Cosa credevano che facessero i difensori celesti e i Santi custodi della Chiesa chiamati in soccorso? Che facessero apparire scope e scopette per mettere la rogna sotto i tappeti e tenessero il sacco ai ai ladri?
    Vi è stato un momento in cui un misero e ambiguo buchetto alla diga della Verità è diventato una valanghetta. Ma è niente in confronto alla Grazia che proprio da quel buco riesce a entrare per sovrabbondanza e in risposta delle preghiere. Attenti a bucare la Verità! Perché è finito per essere rimasto inchiodato il serpente stesso. Ma il Vangelo lo hanno letto? Sanno come va a finire?
    Stiamo pregando. Conviene continuare. Così spariranno pure i tappeti e le “domestiche” poco virtuose.

  • Sulcitano ha detto:

    Il Vaticano oggi? Sodoma e Gomorra del 21˚ secolo o anche peggio. Il popolo Cristiano, sta vivendo un terribile incubo, che mette in pericolo la fede dei più deboli. La barca della Chiesa, arranca fra perigliosi marosi, tradita e violentata da infedeli nocchieri, che operano nelle oscurità più tenebrose del peccato che grida vendetta a Dio. Il Signore abbia di noi pietà.
    SIA LODATO GESÙ CRISTO.

  • EquesFidus ha detto:

    Più che altro, se quanto asserito è vero ha sbagliato la gendarmeria vaticana a non procedere immediatamente all’arresto del cardinale ma “solo” del suo segretario, un pedone sacrificabile dinanzi all’alfiere. Comunque sia, spero che ci si renda conto, negli alti vertici vaticani, che simili scandali causano danni devastanti alle anime, che c’è sempre meno fiducia nella Chiesa (anche, soprattutto a causa di tentativi di modifica della Santa Dottrina auto-assolutori o fatti per compiacere il mondo) e che questa situazione folle non è servizio di Cristo; e questa non è certo colpa di fa emergere la verità riguardo a simili personaggi.

  • Gian ha detto:

    Ieri mi si era allargato il cuore ascoltando Bergoglio che condannava in maniera netta il crimine dell’aborto, da non renderlo riconoscibile con tutte le fregnacce a cui quotidianamente ci ha abituato. Erano bastate le sue poche, chiare parole di condanna per farmi dimenticare i precedenti e ringraziare il Signore. Poi si leggono cose come questa e crolla di nuovo tutto… Ma com’è possibile che sia sempre la stessa persona del parlare di ieri quella che si circonda di persone immonde come checcapalmerio? Al quale poi affida incarichi delicati per i quali è il meno indicato a presiedere? Sarebbe come mettere un ladro patentato a guardia della cassa centrale.

    • Luisa S. ha detto:

      Anch’io ho avuto lo stesso pensiero, poi pensandoci ho avuto questo pensiero ” è la contraccezione che deve essere affrontata come problema primario”, perchè se si slega l’atto coniugale dalla responsabilità il resto ne è solo la conseguenza. L’irresponsabilità dei rapporti coniugali (leciti o no) porta inevitavilmente a considerare il concepito come indesiderato, inopportuno e quindi meritevole di trovare una soluzione che spesso è l’aborto.

      • Mari ha detto:

        Sono completamente d’accordo!

        So di sacerdoti che nella Chiesa hanno sdoganato, autorizzato o addirittura raccomandato la “procreazione responsabile” (= meglio non più di 2 figli) affermando: “Ci sono delle circostanze in cui il bene della famiglia viene prima di ciò che comanda Dio” per superare la perplessità di chi, giustamente, ricordava che da sempre la Chiesa si era espressa in altri termini.

        Chissà, forse costoro ne stanno già rendendo conto a Dio (il perfido suggerimento risale a più di 50 anni fa).

        A questi personaggi vorrei ricordare che Padre Pio ammoniva i sacerdoti che erano larghi di manica con chi praticava il controllo delle nascite di ricordarsi che avrebbero dovuto rispondere del Sangue di Cristo.

        Purtroppo quelli che la pensavano diversamente da padre Pio (e senza che la voce dell’autorità provasse a farsi valere) erano tanti mentre P. Pio resisteva, eroicamente, da solo.

      • Paolo Giuseppe ha detto:

        @ Luisa S.
        Con tutto il rispetto per il tuo commento, terrei ben distinta la contraccezione dall’aborto. Non c’è nessun automatismo tra le due cose. Il salto di qualità (in negativo) tra la contraccezione e l’aborto è enorme. Certo, ci sono persone che, se va male la contraccezione passano all’aborto, ma si tratta di persone per le quali il concetto di “atto coniugale responsabile” è acqua fresca.

        • Mari ha detto:

          La contraccezione è, subdolamente, ancor più tossica, per i cattolici, dello stesso aborto: lascia la coscienza tranquilla (non uccidi mica nessuno) ma li allontana sempre di più dal senso trascendente, orientato sempre e comunque a Dio, dell’esistenza umana.

          Io la penso così e ogni giorno che passa mi convinco che intossica veramente i cuori e le anime del povero popolo (forse ormai ex) cattolico.

    • Elizabetta ha detto:

      Gian, ecco una risposta che dice la verità su quella condanna di Bergoglio.

      http://www.lanuovabq.it/it/aborto-la-sfida-di-legare-assieme-dottrina-e-prassi

    • Cesare Baronio ha detto:

      Beh veramente il Sedicente ha parlato di “interruzione di gravidanza”, un eufemismo che squalifica in partenza il suo intervento, come al solito equivoco e ondivago.

    • lucis ha detto:

      E’ proprio questa condanna che mi fa tremare. Mi sembra il contentino ai conservatori per far poi loro digerire quello che verrà fuori al sinodo. Come dire: un colpo al cerchio e uno alla botte. Lui ha il compito di sdoganare altre cose. Poi verrà il turno anche dell’aborto, magari al prossimo “papa”.

  • Adriana ha detto:

    Eghm ! , Da queste parti era transitato un Tizio , a suo dire : “autorevole ” , che vantava di esser intimo ” figlio d’anima ” del signore pascoliano : ” Ecco ,ecco un Cocco , un Cocco per te “… Quale onore ha ricevuto questo Blog e quale aiuto !!! ( spirituale beninteso )

  • Vito ha detto:

    … e dire che c’è chi grida allo scandalo quando il mio “correttore automatico” scrive Checcapalmerio 🙂

Lascia un commento