MCCARRICK-VIGANÒ. MIGLIAIA DI DONNE SCRIVONO AL PAPA: ABBIAMO DIRITTO A UNA RISPOSTA. COME FIRMARE.

31 agosto 2018 Pubblicato da --

Marco Tosatti 

Migliaia e migliaia di donne, soprattutto americane hanno firmato in poche ore una lettera diretta al Pontefice regnante, per chiedergli che risponda alle questioni contenute nella testimonianza di mons. Viganò. Ecco il testo:

Nota: Questa lettera riflette l’iniziativa personale delle singole donne cattoliche firma questa lettera e non è sponsorizzata da un qualsiasi gruppo o organizzazione.

30 agosto 2018

Sua Santità, Papa Francesco

Città del Vaticano

Santità:

Lei ha detto che si cerca “una più incisiva presenza femminile nella Chiesa”, e che “le donne sono in grado di vedere le cose con un angolo diverso da [gli uomini], con un occhio diverso. Le donne sono in grado di porre domande che noi uomini non siamo in grado di capire.”

Scriviamo a Lei, Santo Padre, per porre domande che necessitano di risposte.

Siamo donne cattoliche profondamente impegnate per la nostra fede e profondamente riconoscenti per gli insegnamenti della Chiesa, i sacramenti e i molti buoni vescovi e sacerdoti che hanno benedetto la nostra vita.

I nostri cuori sono spezzati, la nostra fede provata, dall’ escalation della crisi che sta inghiottendo la nostra amata Chiesa. Siamo arrabbiate, tradite e disilluse. Il dolore e la sofferenza delle vittime non finisce mai, mentre ogni ciclo di notizie porta più terribili rivelazioni di abusi sessuali, misfatti sessuali, insabbiamenti e inganno — anche ai livelli più alti della Chiesa.

Le recenti dichiarazioni di monsignor Carlo Maria Viganò ci spingono a raggiungere Lei direttamente per avere le risposte. Nella sua testimonianza (mons. Viganò) accusa lei, Santo Padre e altolocati cardinali di aver chiuso un occhio su comportamenti eclatanti dell’ex cardinale McCarrick e di aver promosso questo predatore come portavoce globale e leader spirituale. È vero?

Queste sono accuse devastanti. Come presidente della USCCB il cardinale Daniel D. Di Nardo ha recentemente affermato, “le questioni sollevate meritano risposte che siano conclusive e basate su prove”. Siamo d’accordo.

Diverse questioni cruciali sollevate dalla dichiarazione di Monsignor Viganò, tuttavia, non richiedono lunghe indagini né prove fisiche. Essi richiedono solo una risposta diretta, Santo Padre. Quando i giornalisti l’hanno interrogata recentemente sulle accuse di monsignor Viganò, lei rispose, “non dirò una sola parola su questo.” Ha invitato i giornalisti a “leggere attentamente l’informativa e fare il vostro proprio giudizio.”

Per il suo gregge sofferente, papa Francisco, le sue parole sono inadeguate. Feriscono, ricordano il clericalismo che lei ha così recentemente condannato. Abbiamo bisogno di leadership, verità e trasparenza. Noi, il vostro gregge, meritano le risposte in questo momento.

In particolare, imploriamo umilmente di rispondere alle seguenti domande, dal momento che  le risposte le sono sicuramente note. Monsignor Viganò dice che nel giugno 2013 ha trasmesso a voi questo messaggio (in sostanza) circa allora cardinale McCarrick:

“Ha danneggiato le generazioni di seminaristi e sacerdoti e Papa Benedetto XVI gli ordinò di ritirarsi a una vita di preghiera e di penitenza”.

È vero? Che cosa l’arcivescovo Viganò le ha trasmesso nel giugno 2013 circa l’allora cardinale McCarrick?

Quando ha saputo di eventuali accuse di abuso sessuale o abusi sessuali con adulti dell’allora cardinale McCarrick?

Quando ha saputo delle restrizioni di Papa Benedetto all’allora cardinale McCarrick? E ha fatto liberare l’allora cardinale McCarrick da una qualsiasi delle restrizioni di Papa Benedetto XVI?

Santo Padre, nella sua lettera al popolo di Dio sugli scandali, ha scritto: “una coscienza del peccato ci aiuta a riconoscere gli errori, i crimini e le ferite causate nel passato e ci permette, nel presente, di essere più aperti e impegnati in un cammino di rinnovata conversione”. Ecco perché ci aspettiamo che Lei, nostro Santo Padre, sia onesto con noi.

Per favore, non si giri dall’altra parte. Lei si è impegnato a cambiare i modi di essere clericali nella Chiesa. Che un cardinale predi i seminaristi è ripugnante. Abbiamo bisogno di sapere che possiamo fidarci che voi siate onesto con noi su ciò che è accaduto. Le vittime che hanno sofferto così tanto bisogno di sapere che possono fidarsi di Lei. Le famiglie, che saranno la fonte di rinnovamento della Chiesa, devono sapere che possono fidarsi di Lei, e così avere fiducia nella Chiesa.

Per favore non ci tenga a distanza su queste domande. Siamo figlie fedeli della Chiesa che hanno bisogno di verità così che  possiamo aiutare ricostruire. Non siamo cattolici di seconda classe da spazzare fuori mentre vescovi e cardinali gestiscono le questioni privatamente. Abbiamo il diritto di sapere. Abbiamo diritto alla Sua risposte.

Samo mogli, madri, donne single, donne consacrate e sorelle religiose.

Siamo le madri e sorelle dei vostri sacerdoti, seminaristi, futuri sacerdoti e religiosi. Siamo leader laiche della Chiesa e le madri della prossima generazione.

Siamo professori nei vostri seminari e leader nelle cancellerie cattoliche e nelle istituzioni.

Siamo teologhe, evangeliste, missionarie e fondatori dell’apostolato cattolico.

Siamo il popolo che si sacrifica per finanziare il buon lavoro della Chiesa.

Siamo la spina dorsale delle parrocchie cattoliche, scuole e delle diocesi.

Noi siamo le mani, i piedi e il cuore della Chiesa.

In breve, noi siamo la Chiesa, tanto come i cardinali e i Vescovi intorno a voi.

Santo Padre, siamo la “presenza incisiva” di cui la Chiesa ha bisogno, e abbiamo bisogno di una Sua risposta.

Con amore per Cristo e la Chiesa

 

Chi vuole firmare può farlo a questo link. 

 

E inoltre vi offriamo uno schemino riassuntivo – al momento – dei vescovi che hanno chiesto chiarezza…

 

 

 

 







Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.




LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo.



UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

Padre Pío contra Satanás

Tag: ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

63 commenti

  • Marcela ha detto:

    La Chiesa c’è Maria. Questa è la “più incisiva presenza femminile nella Chiesa”.

  • Evangelicamente ha detto:

    Matteo 23:
    Gesù cominciò a parlare alla folla…
    I maestri della legge e e farisei hanno l’incarico di spiegare la legge di Mosè. Fate quel che dicono, ubbidire ai loro insegnamenti ma non imitate il loro modo di agire; perché essi insegnano ma poi non mettono in pratica il loro insegnamenti. Preparano pesi impossibili da portare e poi li mettono sulle spalle di altri ; ma da parte loro non li vogliono mùovere neppure con un dito.

    • Lucia ha detto:

      Per la verita signor evangelicamente gli ecclesiastici fan di questo papato non predicano neanche bene oltre a razzolare molto male.E secondo me il problema adesso e questo .Adesso predicano cio che vuole soros.Ciao

  • Carlos Miguel Buela ha detto:

    In uno degli ultimi articoli Carlo Maria Valli cita il sacerdote argentino Buela ed afferma che è stato sollevato da ogni incarico nel 2010. Mi sembra di ricordare un vecchio articolo di Repubblica, cronaca di Genova in cui si affermava, con tanto di foto che il Buela vivesse ora in uno degli appartamenti annessi alla Parrocchia di San Teodoro.

  • Nicola B. ha detto:

    Per Lucia. Ecco il libro di cui ti parlavo. P.S. I musulmani non vengono MAI in PACE…………

    https://www.ibs.it/veggente-segreto-delle-tre-fontane-libro-saverio-gaeta/e/9788869184864

  • Nicola B. ha detto:

    Per Lucia. Per sapere ciò che ha visto ( nelle sue visioni) il Veggente Bruno Cornacchiola riguardo i musulmani a Roma, devi assolutamente leggerti IL VEGGENTE – IL SEGRETO DELLE TRE FONTANE di SAVERIO GAETA Edizioni SALANI. Gaeta giornalista serio,cattolico doc ,e molto preparato, è andato nella sede della Associazione fondata da Bruno Cornacchiola a Roma per leggere i suoi scritti. È rimasto sconvolto in quanto ha trovato scritti originali di Cornacchiola su ciò che la Madonna gli ha detto e rivelato nelle Sue Apparizioni private nel corso della sua . Non ti voglio anticipare niente. Ovviamente è ripercorsa tutta la vita del Cornacchiola e come cambiò la sua vita grazie alla Apparizione che lo convertì. Ovviamente si parla anche della venuta degli arabi. Ciao.

  • Mimma ha detto:

    Stessi sentimenti citati da Pasquino !

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Strano come i CATTOCOMUNISTI, che hanno sempre contestato la SANA DOTTRINA, con Papa Francesco sono diventati tutti PAPISTI. Tanto papisti che bigotteggiano all’ombra del Papa che, con Bergoglio, si è trasformato da CUSTODE della Rivelazione, a ORACOLO.
    Per loro il Papa ha sempre ragione, anche quando non parla ex cathedra.
    Vediamo di metterli alla prova con un “esperimento” per vedere se il principio del loro ragionamento è coerente o non li faccia cadere in contraddizione. Vediamo fino a che punto “stanno sempre col Papa”.
    E se il Papa dicesse che l’omosessualità è lecita? Per molti di loro questo, forse, non sarebbe un problema.
    E se il Papa dicesse che non è vero che la Madonna è Madre di Dio? Sono convinto che alcuni di essi direbbero ancora: “Se lo dice il Papa…”.
    E se il Papa dicesse che tutto quello che dice sono suoi pensieri personali opinabili? Alcuni tirerebbero fuori la “grazia di stato” come un imprimatur di infallibilità.
    Sono proprio coriacei questi cattocomunisti.
    Vediamo un po’… Ah, sì, ho trovato: e se il Papa dicesse che il Fascismo, in fondo, non è stato proprio un male assoluto e che ha fatto molte riforme e che se Mussolini non si fosse alleato con Hitler…?
    La risposta la lascio ai cattocomunisti che volessero intervenire…

    • Virro ha detto:

      Ok, non per la politica, ma per la non coerenza (forse è proprio Bergoglio che insegna a non essere coerente, è Papa e fa il politico, è battezzato e sacerdote e dice di non fare proselitismo, è il capo spirituale della Chiesa di Roma e critica negativamente i fedeli della Chiesa di Roma…….) Quanto ci sarebbe da dire per coerenza!!!!!
      I cattocomunisti forse non vanno in Chiesa per ascoltare il Vangelo, ma ci vanno per fare campagna elettorale.
      Bergoglio parla dei poveri, ma i suoi amici sono straricchi.
      I capi di Stato dovrebbero servire la propria popolazione, ma il suo amico venezuelano ha portato l’inflazione al 6000 per 100.
      Vieni Signore Gesù

      • Astore da Cerquapalmata ha detto:

        Non volevo fare un discorso politico ma solo toccare un argomento che manda in bestia i cattocomunisti proprio perché sono loro a mescolare continuamente religione e politica. Come ha precisato lei molto bene è l’incoerenza è una loro caratteristica.

  • Claudio Gazzoli ha detto:

    fatta salva, ovviamente, la montagna di sudiciume che viene fuori e il tanfo orribile della promiscuità (“..l’inferno esala fetori sulla terra… “), questa raccolta firme, per come è articolata, dimostra che il progetto di demolizione della Chiesa Cattolica, iniziato cinque anni fa’, sul balcone della basilica di San Pietro, sta andando avanti nonostante questo “incidente di percorso”… Come dire: Santità, faccia chiarezza, così possiamo riprendere alla grande il percorso di “rinnovamento” che ci coinvolge, ci attrae, ci mette finalmente al centro, ci appassiona, ci gratifica, ci asseconda….. Che ci volete fare “noi uomini non siamo in grado di vedere le cose con un occhio diverso… non siamo in grado di capire..”

  • Lucia ha detto:

    Signor Deutero insomma secondo lei anche il prossimo papa ci dara modo di ridere ( per non piangere) .Un po piu seriamente mi chiedo che cosa dicono per es i veggenti di Medjugorie.Su questo sito sito e altrove ho letto che il veggente Bruno Cornacchiola parlava di mussulmani che in massa arrivavano a Roma e non propriamente in pace , cosa che poi lui negli ultimi anni ha visto gia confermato.Ma non ho mai capito se lui ha visto anche il seguito .E poi qui si e parlato della profezia dei cento anni , ma non ho mai capito quando quei 100 anni di dominio di satana finira …Lei ne sa qualcosa in piu? La saluto con affetto

    • deutero.amedeo ha detto:

      In materia di apparizioni e di veggenti non sono molto esperto. Altri che scrivono qui ne sanno certamente molto più di me. Spero che qualcuno di loro si faccia vivo e le dia una risposta soddisfacente. Grazie per la stima e per l’affetto.

  • Pasquino ha detto:

    Volevo firmare l’appello … ma, appena ho letto “Sua Santità … “ ho rinunciato.

  • Sconsolata ha detto:

    Solidarietà a chi, in e per questa vicenda, è bersaglio di attacchi senza esclusioni di colpi. Vergognosi soprattutto perché sferrati da chi riversa , per missione e/o per professione,su organi di stampa fiumi di parole per orientare le coscienze all’amore fraterno e alla carità cristiana.
    Che squallido spettacolo! Basterebbe che chi di dovere – presumendo di essere nel giusto – gridasse “dai tetti ” “quella” verità, unico scudo di difesa e, almeno in questo triste momento per la vita della Chiesa, smentisse l’ infelice confidenza ai partecipanti all’Incontro “European Jesuits in Formation ( 1 agosto scorso): « Questo lavoro [ del Papa]… abitualmente è un divertimento».
    Temo non accadrà e cadrà nel vuoto anche l’accorato appello delle donne, tirate in ballo genericamente in eloquenti discorsi, con finalità opportunistiche.
    «La verità verrà a galla». Ce lo ripetiamo tutti a mo’ di consolazione, in circostanze particolari e specie in quelle a noi avverse. Ho sentito riportare questa affermazione anche da un comunicato di padre Spadaro. Con il supporto della fede, che sperimento giorno per giorno essere un dono di Dio, credo e spero solo nell’unico Verbo: « non vi è nulla di nascosto che non debba essere svelato, e di segreto che non debba essere manifestato» (Mt 10, 26).

  • Pierluigi ha detto:

    Credo che la cosa migliore da fare e la più urgente , sia pregare per la Chiesa e per il Papa.
    Il Signore certamente conosce cosa è bene fare. Ci penserà Lui.

    • Elisabetta ha detto:

      Ciao Pierluigi,
      Secondo me bisogna pregare e poi AGIRE per fa vedere in Vaticano che c’e’ potere nei numeri, nei laici pieni di rabbia che agiscono e vogliono giustizia. Il mio sogno e’ una protesta numerosa e rumerosa in Vaticano.

      • Pierluigi ha detto:

        “Il più piccolo dono della grazia supera il bene naturale di tutto l’universo” (Summa Theologiae, I-II, q. 113, a. 9, ad 2)

  • Lucidator ha detto:

    Le parole di questo appello sono straordinariamente commoventi.

    Temo tuttavia che la Banda Bergoglio non defletterà di un millimetro da ciò che è stato deciso da tempo (da ormai moltissimo tempo, prima ancora che costoro prendessero il potere): smantellare e distruggere la Chiesa Cattolica per farla confluire insieme a tutte le altre chiese e alle altre religioni e alle massonerie di ogni sorta in quella “Chiesa Universale dell’Uomo” di cui i frequentatori di questo blog hanno da tempo capito il progetto.

    Siamo resi comunque onore e ammirazione alle idealità alte e profondamente cristiane di questa generosa, nobile iniziativa!

  • Nicola B. ha detto:

    Anche a me il crollo del tetto della Chiesa di San Giuseppe ha dato da pensare. Non so perché l’ho collegato al famoso fulmine che ha colpito il Cupolone di San Pietro qualche anno fa. Inoltre ha dato da pensare il fatto che in quella Chiesa ( come riportato dai giornali) fossero celebrati molti matrimoni ed eseguiti molti esorcismi. Magari non c’è alcun collegamento, però spesso il Signore ci dà dei segni per comprendere i tempi che viviamo.

    • deutero.amedeo ha detto:

      Com’è vero ch’io vivo, dice il Signore Dio, poiché tu hai profanato il mio santuario con tutte le tue nefandezze e con tutte le tue cose abominevoli, anch’io raderò tutto, il mio occhio non s’impietosirà, non avrò compassione.
      (Ezechiele 5,11).
      Non dico che sia proprio così, ma un po’ di tremarella a qualcuno dovrebbe venire.

      • Andrea Ottaviano ha detto:

        La chiesa conserva il carcere dove San Pietro fu imprgionato.

        • Aĺice ha detto:

          Ed era un carcere di massima sicurezza come si direbbe oggi. Visto in tv dopo i restauri. Una stanza interrata senza aperture sull’ esterno tranne un pertugio rotondo sul soffitto.

  • Isabella ha detto:

    Credo sia necessario fare una precisazione sulla questione, visto che sto sentendo e leggendo sempre più spesso commenti che tendono a separare il problema della pedofilia (o, più precisamente, della predazione omosessuale), per cui dovrà intervenire la giustizia ordinaria, dalla crisi spirituale della Chiesa.
    I due punti invece sono strettamente legati. Anzi, rivelano esattamente la medesima questione.
    Esistono siti, in prevalenza americani, che riportano alcune testimonianze delle vittime riprese dai files delle forze dell’ordine. I link si possono trovare facilmente.
    Dalla maggior parte dei racconti non emergono “semplici” atti sessuali, più o meno consenzienti, ma si parla di comunioni sacrileghe e di parodie delle celebrazioni cattoliche.
    Per chi non avesse capito: quella roba è praticamente identica a ciò che si può leggere nelle pagine del marchese De Sade. E De Sade descriveva, fra perversioni varie e sconclusionati trattati filosofici, le Messe nere, per filo e per segno.

    Quindi c’è un altro “elefante nella stanza” che nessuno vuole vedere. Ovvero, che un certo numero di questi preti (quanti lo sanno solo loro) non sono “solo” predatori sessuali da punire secondo i voleri dei tribunali, bensì si tratta di satanisti, più o meno consapevoli.
    E il non voler vedere questo livello della questione significa continuare a ragionare secondo quella cultura dell’immanente che si è impossessata della Chuesa, a discapito del trascendente.

    • Adriana ha detto:

      Isabella , cara Isabella , FINALMENTE leggo un’opinione che va al fondo della questione. Condivido.Paradossalmente sarebbe opportuno “consigliare” molte buone anime di correre a farsi una scorpacciata di De Sade come minimo. Aggiungo che le ” anime belle” femminili che si sono appellate al Papa hanno dimenticato totalmente di chiedere lumi sui “piccoli affari ” del Vaticano. Non proprio cosucce e strettamente legate a uno ” stile di vita ” e di ” dottrina” che imita quello di Sardanapalo di dantesca memoria. Ma già , chi legge Dante oggi ?

  • Lucius ha detto:

    …Anche se avessi sulla coscienza tutti i peccati che si possono commettere,andrei,col cuore spezzato dal pentimento ,a gettarmi tra le braccia di Gesu’,poiche’ So
    Quanto Egli ami il figliol prodigo che ritorna a Lui. S. Teresina del Bambin Gesù .

  • Lucy ha detto:

    Nel suo blog Valli il 30 Agosto ha scritto un articolo così titolato ” quelle prove contro Viganò che non provano nulla “.
    Ebbene ieri il TG 1 delle 20 ha mandato in onda un servizio proprio s quelle “prove” presentate come oggettive e inconfutabili ad opera di Marco Clemente ( nuovo vaticanista del TG 1 o supplente scelto alla bisogna? ), servizio vergognoso degno della tv di stato di un paese retto a dittatura.
    Le truppe cammellate di Bergoglio sono ovunque ma è evidente che è sempre più faticoso per lui non rispondere a domande che questa volta , a differenza dei Dubia che riguardavano gli ” assoluti morali ” della Veritatis Splendor , riguardano fatti concreti , precisi , circostanziati basati su nomi e date risposte che le donne americane , e non solo , esigono in nome della Verità.

  • Iginio ha detto:

    Matthew Schmitz
    ‏@matthewschmitz

    Cardinals, bishops, and priests who are keeping silent in order to “protect the Church” need to be told that their silence is itself giving scandal and destroying the Church’s credibility.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Grazie a Dio Pio IX ha indetto il Concilio Vaticano Primo, un Concilio DOGMATICO.
    Tale Concilio afferma che il Papa è il CUSTODE della fede.
    Non l’inventore. Il Papa può approfondire la fede, può dire ciò che non è autentica fede e ciò che è vera fede. Lo può fare attraverso un magistero non infallibile, sorretto dalla sola grazia di stato, come avviene di solito, o attraverso il magistero infallibile, solenne e ufficiale.
    La grazia di stato da sola non basta per darci la garanzia dell’infallibilità. Quella ce l’hanno anche i genitori nei riguardi dei figli, ma spesso non la corrispondono e fanno disastri.
    Un’altra affermazione del Vaticano Primo è che la fede è RAZIONALE. Cioè, supera sì la ragione, ma non può andarle contro. Per cui i fedeli possono riconoscere benissimo quando un’affermazione, anche del Papa, va contro la fede.
    Se il Papa dicesse che la Madonna non è vero che è vergine, NON VA CREDUTO. Non perché il Papa non è infallibile, ma perché è infallibile solo a determinate condizioni che in questo caso non vengono soddisfatte.
    Infatti è irrazionale che la Chiesa affermi dogmaticamente che la Madonna è sempre vergine e nello stesso tempo dica l’esatto contrario.
    In tal senso anche i laici possono e devono essere custodi della fede.
    Se ad esempio i Pastori dicessero che l’omosessualità non è peccato, non vanno cerduti, perché millenni di dottrina lo negano.
    Io penso che le donne americane volessero sottolineare questo concetto.

  • Ira Divina ha detto:

    Per me l’iniziativa è lodevole e anche giusta nell’obiettivo. Non risponderà? Chi se ne frega! Almeno il fragore mediatico permetterà a chi è ancora titubante sulla falsità di questo pontificato, di aprire gli occhi. E non credo che se l’iniziativa acquista ancora più forza, il Satrapo non si pone il problema di cosa fare! Specie se sarà ancora più incalzato. Vorrà giungere a uno scisma? Forse! Può essere un obiettivo. Ma la questione della tolleranza zero lo inchioda davanti alle responsabilità del ruolo che ha voluto assumere grazie ai poteri forti esterni e alla lobby interna. Potrà rinnegare la lobby che lo ha portato al governo della Cattolicità senza farsi male? E potrà non rispondere senza far del male alla Chiesa? Il Satrapo, un po’ furbetto e un po’ impreparato (è la sua debolezza, il suo tallone di Achille), è davanti a un bivio. È la materia trattata sarà il suo dilemma in questi giorni. Rispondo o non rispondo? Mannaggia a Vigano’! Mannaggia!

  • Iginio ha detto:

    Mons. D’Ercole, che pure è una brava persona, fa appello alla preghiera per il papa presentandolo come vittima di una feroce macchinazione, nientemeno. Mons. D’Ercole è orionino e dunque ha una speciale venerazione verso i papi. Però non tutti gli orionini sono così ingenui. Ma soprattutto è bene capire che in Vaticano non hanno il diritto di continuare a farsi scudo della devozione dei semplici per allegramente sfasciare la Chiesa all’insegna del “progresso”, dell'”accoglienza” e del “dialogo”. Il papa in questa faccenda non è vittima di nessuno se non di sé stesso. Semplicemente è caduto vittima delle proprie contraddizioni. Ha una certa età, dunque è lecito aspettarsi da lui un comportamento da persona matura e non un piagnisteo. Si assuma le sue responsabilità. Non vuole dimettersi? Bene, è suo diritto. Però ha anche dei doveri, se vuole restare in carica. Il dovere, per esempio, dell’onestà intellettuale. E soprattutto il rispetto al Vicario di Cristo non si estende ai suoi collaboratori più o meno squinternati (Spadaro incluso, grande ammiratore dello scrittore omosessuale Tondelli).

  • Iginio ha detto:

    Lo “schemino” non si apre… è illeggibile.

  • CARLA ha detto:

    VORREI FIRMARE MA NON RIESCO PERCHè NON CAPISCO L’INGLESE E QUELLO CHE VIENE RICHIESTO PER CONVALIDA O INVIO.
    SE FOSSE Iù SEMPLICE E IN ITALIANO MOLTE MIE AMICHE FIRMEREBBERO…

    • Elisabetta ha detto:

      Deve inserire nome, cognome, indirizzo email, citta di residenza, nazione. Per provare che non sei un robot deve cliccare sulle immagini che contengono soltanto macchine e poi un altra pagina soltanto le immagine che hanno gli altobus.

  • Antonio ha detto:

    Sbaglierò, ma a me è venuto uno strano pensiero leggendo che è crollato il tetto – peraltro appena restaurato – della chiesa costruita sopra il carcere dove fu rinchiuso san Pietro… Lo diceva anche Dante:

    Ma tu che sol per cancellare scrivi
    pensa che Pietro e Paulo, che moriro
    per la vigna che guasti ancor son vivi.

    • deutero.amedeo ha detto:

      E il bello è che la chiesa è dedicata a San Giuseppe (il falegname di Nazareth) ed è crollata per cedimento delle travi ( di legno). Ma ‘sto San Giuseppe, ‘se ‘l fa ?

      • Lucia ha detto:

        Signor deutero forse a San Giuseppe non piaceva il restauro di 3 anni fa o forse ancora peggio non gli era simpatico qualche prete o cardinale che ci lavora o forse voleva attirare l attenzione del vicario di Suo Figlio e avra pensato di attirare la sua attenzione ……Ciao

  • peter ha detto:

    Ma cosa vi aspettate che Bergoglio vi risponda: sì, ero a conoscenza dei fatti?
    Povere illuse…!

    • deutero.amedeo ha detto:

      Illuse? Non credo. Sanno che non risponderà (non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire) : sotto forma di domanda la lettera esprime una chiara denuncia. Che il Pancho, come ormai lo chiamano in America latina, si merita a pieno titolo.
      Amen.

  • Nicola B. ha detto:

    D’accordo e giustissimo e lodevole raccolta di firme. Ma ormai da parecchio tempo sappiamo tutti bene che non risponderà. Come non ha dato risposta per i Francescani dell’Immacolata, per i DUBIA, per la Correctio Filialis ecc ecc.
    Dall’altra parte è stato eretto un muro di gomma. La realtà è questa.

    • deutero.amedeo - scarpe ha detto:

      Pota! i amici dei amici i è amici. A l’è semper stada issé. Traduzione:
      Certo! Gli amici degli amici sono amici. E’ sempre stato così.

  • Sulcitano ha detto:

    È giunto il momento di mostrare di essere veri cristiani in spir
    ito di verità , vivendo e testimoniando la vera fede in Gesù Cristo
    o. Non possiamo permettere che la Chiesa, pura Sposa di nostro Signore, venga deturpata dal peccato di quanti mancando di confermare nella fede i fratelli, rinnegano non solo il loro battesimo ma anche le successive consacrazioni.
    Preghiamo e testimoniamo affinché la verità trionfi sempre.
    SIA LODATO GESÙ CRISTO!

  • a mano e in lavatrice ha detto:

    pensa tosatti che andreonzo piegakukkiai ha scatenato i leccaleccadi north korea insider anche sul forum cattoliciromani, all’improvviso comparsi venti nuovo nomi tutti a difendere papa ciccio e a vomitare m…a contro di te e viganò

    • Anima ha detto:

      Tanti nemici Molto onore! Gesú non ci ha promesso che saremmo diventati eroi ma ci ha detto chiaramente: Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi… Gesú é scomodo ma è anche magnifico perché la verità ci ha reso jnteramente liberi. Non vogliamo essere migliori del PADRONE DI CASA speriamo peró che intervenga prima o poi per ricacciarli nell inferno. Si renderanno conto troppo tardi che non basta la confessione a cancellare l abuso della credulità sfruttando il Suo Nome a perdizione delle anime. Perché questo é un tempo particolare tante anime lontane sono tornate a credere dopo aver capito che di sta lottando per estirpare l’ipocrisia e l’ambiguitá troppo a lungo praticata. E non fa piacere a nessuno vedere la Chiesa ridotta in tal modo ma se rimanesse tale sarebbe palesemente contro Dio e non avrebbe senso partecipare ancora a questa carneficina.

  • rita ha detto:

    Non sento di firmare la Lettera indirizzata al Papa Bergoglio, con la richiesta di spiegazioni nell’affaire “preti pedofili”.
    Le donne in prima linea mi piacciono, perché sono chiare, univoche e mirate nelle loro battaglie (non le femministe, il cui fenomeno è uno scempio per il mondo femminile…discorso lungo). Ma in questo caso non mi pare sia necessario fare le “pasionarie” di che cosa? Sinceramente dei preti pedofili non me ne importa un tubo, perchè c’è la Magistratura e il buon Dio che giudicherà le loro anime. Voglio dire, peggio per loro. Andranno in galera. MA…la questo che a me preme molto è il fenomeno dell’agonia della Chiesa senza che qualcuno muova un dito.
    L’ho detto: preti malati esauriti e depressi a capo di una parrocchia che si spegne ogni giorno di più, i giovani spariti dalle Liturgie, gli oratori chiusi ma aperti solo per migranti, le parrocchie ormai sono succursali Caritas per migranti, i famosi Movimenti cattolici che dovevano vivificare la Chiesa sono ricettacoli di gente sfasata mentale e sono finti…etc…etc. Alle donne firmatarie direi: perché invece non riuniamo le nostre forze non per stanare i preti pedofili (chissenefrega!) ma per RIEVANGELIZZARE LA CHIESA CATTOLICA E VIVIFICARLA? Magari questo Papa desse alle donne un po’ di POTERE EVANGELIZZATORE come S. Paolo! Lo riabiliterei un pochino.
    Perché invece non scriviamo al Papa una lettera di “assunzione” per una VERA nuova evangelizzazione? Anni fa avevo scritto a Mons. Fisichella per la Nuova Evangelizzazione, ( che fine ha fatto?) ma tutto è nell’oblio.
    Mettiamoci in contatto per questo. Che ne dite?

    • deutero.amedeo - scarpe ha detto:

      Ma ai sporcaccioni porcelloni le donne di una volta ci davano gli schiaffoni sul muso. Lo sai te? O sei una giovane di belle speranse che queste cose non le sa mica?

    • Anonima ha detto:

      “…i giovani spariti dalle liturgie” cosa significa? Che non cantano, non suonano, non battono le mani, non si sgolano come in.discoteca e non si agitano? Beh, se è per questo meglio che non ci siano, ché una bella liturgia di tutto questo non ha proprio bisogno, ma di ben altro.

      • Lucia ha detto:

        Credo che la signora Rita intendesse le funzioni religiose .In effetti intorno al 2000 anche nella mia parrocchia c era un gruppetto di 20enni, adesso tranne qualche adolescente figlio dei responsabili della parrocchia 20 – 30 enni non ce ne sono .Si passa direttamente ai 45- 50 enni.E dire che i nostri due ultimi parroci parlano ancora di peccato , qualche volta d inferno, hanno fatto la benedizione delle case e a udite udite la vigilia dell Assunzione il nostro nuovo parroco ha benedetto i bambini e quelli non battezzati all entrata della chiesa come si faceva tanto tempo fa , cosa di cui lui e stato criticato anche in casa mia.Il fatto e che la fede e sempre piu ai margini della vita delle persone e d altronde se a sentire vescovi , cardinali e ….avvenire la fede e l accoglienza dei migranti e l ambiente perche mai si dovrebbe andare in chiesa .Il Padre nostro lo si puo dire anche a casa. ..Questo non e il mio pensiero , ma quello ormai di tanti , troppi (ex) fedeli.Ciao

    • Lucia ha detto:

      Cara Rita il problema e che il Papa e i suoi collaboratori , anche chi non e ilmplicato in affaire sessuali , sembra proprio considerino i migranti il nucleo principale del Cristianesimo , ecco perche come dice lei parrocchie , oratori sono traboccanti di migranti .I movimenti fino a Papa Benedetto affiancavano accanto alle istanze sociali un minimo di religiosita , qualche preghiera , la conoscenza esatta di parabole , insomma sodoma e gomorra veniva detto che venivano distrutte , ma sa dopo. l ineffabile Galantino viene detto che si salvarono , quindi perche mai uno dovrebbe frequentarli adesso , ammesso che a chi non e filoimmigrazionista permettano solo di avvicinarsi.Guardi , le mie non sono critiche al Papa e , solo la descrizione di quella che e la realta attuale.Oggi per il tg2 hanno detto che ci sara la giornata cattolica del creato , quindi i due ecclesiastici intervistati hanno parlato dell importanza dell acqua e …..dei migranti a detta loro che morirebbero in mare.Ebbene non ci sono morti in mare neanche in Libia piu , perche grazie in primis al governo italiano gli schiavisti non mettono piu in mare nessuno.Quelli che arrivano adesso sono i famosi sbarchi fantasma con mezzi veloci che di sicuro non affondano e soprattutto chi arriva non vuole andare nei centri di accoglienza , i motivi per cui non vogliano rendere conto alle autorita sonno facili da immaginare , e allora perche i due ecclesiastici ne parlano come se una nave diciotti arrivasse ogni 2 ore.? E evidente che per loro il gregge sono questi tizi dell Africa e dell Asia .Comincio a pensare che si siano dimenticati anche degli stranieri regolari, tipo rumeni , albanesi , ucraini , e dire che tra questi almeno ci sono un bel po di cattolici e quasi tutti cristiani .Ma si sa sotto il papato di Francesco tranne una fase iniziale i rapporti col mondo ortodosso si sono almeno secondo me raffreddati e una delle motivazioni e l accoglienza esagerata di mussulmani , cosa che gli ortodossi a causa di quello che hanno sofferto a causa dell islam , di certo non condividono, l.altro motivo e l accondiscendenza verso l omosessualita e di certo questi scandali all interno della chiesa cattolica non aiutano a migliorare la situazione.Quello che voglio dire cara Rita e che non ci sara una nuova evangelizzazione sulla falsariga di quella del 2000 sotto Papa Giovanni Paolo e neanche quella basata sull interazione di fede e ragione di Papa Benedetto .Dobbiamo farcene una ragione questo papato e particolare ! Ciao

      • deutero.amedeo ha detto:

        Particolare? dire particolare è un eufemismo, per non dire totalmente fuori strada. E’ il papapato di un papa che si sogna che Dio sogna. Dio vuole, può, crea, ordina, premia, punisce, dà la vita (terrena ed eterna). Non si sogna un fico secco, caro Papa. Sei tu che ti sogni, forse perché la sera mangi e bevi troppo.
        Alleluia.

        • Lucia ha detto:

          Caro signor Deutero , mi ha fatto morire dal ridere …..Ma secondo lei cosa significava che Dio sogna ? Immagino intendesse Dio Padre , perche Gesu essendo stato umano sognava di certo , anche se confesso non mi sono mai interrogata piu di tanto sull.argomento.Mah per quanto mi riguarda vorrei che il Cielo facesse vedere in sogno a qualche prete , vescovo , cardinale ma anche a semplici fedeli il prossimo Papa e ci facessero poi sapere se dobbiamo preoccupare ancora di piu rispetto ad adesso oppure possiamo un sospiro di sollievo perche il venerdi santo di adesso sta finendo! Sto scherzando naturalmente e la saluto con affetto.

          • deutero.amedeo - biblista ha detto:

            Ah non so che cosa Dio sogna.. Io sogno che il Papa prima di parlare legga e mediti il Salmo 139 quello che inizia così:

            -[1] Al maestro del coro. Di Davide. Salmo.
            Signore, tu mi scruti e mi conosci,
            [2] tu sai quando seggo e quando mi alzo.
            Penetri da lontano i miei pensieri,

            [3] mi scruti quando cammino e quando riposo.
            Ti sono note tutte le mie vie;

            [4] la mia parola non è ancora sulla lingua
            e tu, Signore, già la conosci tutta.

            [5] Alle spalle e di fronte mi circondi
            e poni su di me la tua mano.

            [6] Stupenda per me la tua saggezza,
            troppo alta, e io non la comprendo.

            [7] Dove andare lontano dal tuo spirito,
            dove fuggire dalla tua presenza? –

            Temo invece che il suo successore, una volta eletto, si affacci al celeberrimo balcone dicendo: Ciao a tutti! Che bella sera questa sera! Allegria, allegria. Sono contento che su centoventi concorrenti sono arrivato “uno”. Mando un saluto alla moglie , ai figli, e a tutte le mie fidanzate e ai miei fidanzati di tutto il mondo… Ciao, ciao, ciao!!!!! Fate festa!

      • rita ha detto:

        …ho capito! Continuo a fare quello che faccio ogni giorno: evangelizzazione semplice nella quotidianità ma tenendo presente anzitutto la testimonianza in prima persona.

  • Vincenzo Calabrese ha detto:

    Caro Franceschiello, nella vita di tutti i giorni è davvero deprimente sentire una donna che esprime la propria insoddisfazione e delusione per il comportamento di un uomo, soprattutto se questo è una persona su cui ha posto tutta la propria fiducia e speranza… Dover leggere tanta delusione rivolta addirittura verso il vicario di Cristo è qualche cosa di indegno… E’ la conferma evidente di un TRADIMENTO che non ci si riesce a spiegare… Sono anni che molti cattolici si sono accorti che dietro tanto falso buonismo c’era solo uno scopo distruttivo della Chiesa, un continuo deterioramento della sana dottrina ed un costante ‘servire il mondo, non Dio’, ma ora il ‘non voler rispondere’ (il non voler dire la VERITA’, lo SMASCHERARSI) ha prodotto lo sdegno della parte più sensibile, dolce e per natura bisognosa di protezione e serenità della Chiesa… Sarebbe proprio meglio fare chiarezza e prendere delle decisioni IMPORTANTI e realmente ONESTE (magari tornare ad essere veramente CATTOLICO!!!), altrimenti il passo successivo sarebbe quello di dover subire il FUROR FEMINEO… Cosa che da uomo, non auguro neanche al peggior nemico!!!

  • Nuccio Viglietti ha detto:

    Maggior minaccia…naturale comportamento umano solito devastante sconfortante.
    https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/