CHARLIE GARD. TWITTER BLOCCA L’ACCOUNT @FIGHT4CHARLIE. UN’ONDATA DI PROTESTE SUI SOCIAL.

Marco Tosatti

Twitter sta bloccando il profilo @Fight4Charlie. Ad alcuni utenti, che cercando di entrare sul profilo nato per permettere al bimbo di essere portato negli Stati Uniti per essere sottoposto a una terapia sperimentale, come è desiderio dei genitori, appare la scritta: Attenzione: questo profilo può includere contenuti potenzialmente sensibili. Vedete questo avviso perché twittano immagini o messaggi potenzialmente sensibili. Volete continuare a vederlo?”.

Ovviamente sul sociale dell’uccellino azzurro si stanno scatenando proteste e reazioni. Ma visto il tipo di comportamento politically correct che sia Twitter che Facebook adottano, non è difficile arguire, come è stato sin dall’inizio della campagna, che l’argomento è giudicato non conforme, troppo di destra.

Nel nostro piccolo, ce ne siamo convinti da diversi segnali. Il comunicato pilatesco del vescovi britannici, a cui ha fatto eco la sventurata dichiarazione del Presidente dell’Accademia per la Vita, mons. Vincenzo Paglia. Il silenzio del Pontefice regnante, rotto solo da un tweet generico la sera del 30 giugno, e da un comunicato – tramite il portavoce vaticano, Greg Burke, di poche righe. Nato dopo che i social si erano riempiti di commenti negativi, visto il silenzio all’Angelus di domenica. Da sottolineare en passant che da Santa Marta è arrivato anche ieri, tramite l’Ansa, un messaggio sul tema dei migranti. Dire che ormai siamo di fronte a un fenomeno di esternazione pontificia ossessiva è dir poco. Quando forse, viste le implicazioni finanziarie (enti cattolici compresi), giudiziarie, e di natura para-schiavistica, oltre che la sensibilità delle popolazioni residenti nel teatro dell’invasione, la prudenza sarebbe consigliata.

E inoltre, tornando al tema di Charlie Gard, abbiamo visto che le dichiarazioni di alcuni preti mediatici particolarmente contigui al politically correct, ecclesiale e non, erano in linea con la vulgata #Charliedevemorire.

Poi, dopo la disponibilità di Trump, figuriamoci.

Frai commenti ricevuti, ci sembra interessante questo, che riportiamo:

Per quello che può servire riporto brevemente la disavventura dell’account Twitter del Sito “il bene vincerà” (che curo personalmente):

non appena postai (su Twitter) l’articolo di Francesco Agnoli “Don Milani è pedofilo?”, tempo pochissimi minuti, e l’account immediatamente viene bloccato. Ed è ancora bloccato.

I media ed i social media sono assolutamente controllati.



Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa”.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.

72 pensieri su “CHARLIE GARD. TWITTER BLOCCA L’ACCOUNT @FIGHT4CHARLIE. UN’ONDATA DI PROTESTE SUI SOCIAL.”

  1. https://www.notizieprovita.it/scroll_news/gli-ultimi-12-minuti-di-charlie/

    Leggo adesso: dodici minuti di agonia.

    E mi ricordo del racconto della persona sofferente di asma, quando, durante una crisi, aveva provato la spaventosa sensazione di essere prossima alla morte per soffocamento, morte alla quale hanno deliberatamente condannato te.

    Tu, come un altro Innocente Agnello, fatto morire deliberatamente proprio alle tre di un venerdì pomeriggio.

    E quante bugie per noi,” l’opinione pubblica” che le moderne tecnologie della comunicazione avevano avvicinato al piccolo malato da ogni punto della terra.

    Ma d’altronde anche con l’altro Agnello si era ricorsi ai “falsi testimoni” pur di ottenere la condanna a morte: si uccide la verità per poter uccidere le persone e farla franca… fintanto che si è su questa terra.

    “Ma verrà, un giorno, il giudizio di Dio!”
    Sì, verrà.

    E se si risveglieranno le coscienze di quanti sono stati complici di questa spietata ingiustizia, allora potranno conoscere la Misericordia di quel Dio al quale altri miserabili hanno deliberatamente ucciso il Figlio.

    E ciò accadrà perchè tu, Charlie, come suo Figlio, preghi per i tuoi aguzzini ( e fra questi io metto anche gli sconsiderati e impietosi “comunicatori” di ogni genere che hanno in questi mesi passato notizie che cercavano di spacciare come compassionevole, anzi come positiva e umana, la tua esecuzione) .

  2. 4 Agosto 2017

    Caro piccolo Charlie,

    Oggi, che sarebbe stato il giorno del tuo primo compleanno su questa terra, tu, in Paradiso, contempli il Volto di Dio, e, sicuramente oggi, su questa terra, nessuna gioia potrebbe essere minimamente paragonabile a questa: la nostra fede ci conferma in questa certezza.

    Sappiamo che la tua condizione di battezzato ti permette di godere, dopo i pur molti travagli della tua breve esistenza terrena, del fine ultimo per il quale Dio ci ha creati: goderlo eternamente nell’altra vita.

    Due delle mie creature invece, essendo morte prima di nascere, non hanno potuto godere del grande dono del Battesimo, e questo sarebbe stato un grande conforto per me.
    E’ vero, confido nell’ immenso amore di Dio verso le sue creature, ma mi resta il rimpianto di non aver potuto fare loro questo immenso dono che ci dà la certezza del pieno compimento del destino voluto da Dio per gli uomini.

    Piccolo Charlie, dal Paradiso dove possiamo legittimamente affermare che sei, fai tu a me un regalo di compleanno: prega il Signore per me, e per gli altri miei figli, che tale dono hanno avuto il privilegio di ricevere, perchè non sia da noi disprezzato o dimenticato.

    Avrei tanto voluto che oggi tu fossi ancora con noi, perchè forse avrei potuto vantarmi che Dio le mie preghiere le ascolta… ma Dio, che ti ama e che vuole per te, e per me, il meglio ha permesso che ciò non accadesse.

    Quanti credono di averla avuta vinta sul tuo diritto alla vita su questa terra, sappiano, però, che se il nostro Padre che è nei cieli non li ha con un miracolo fermati, non è una conferma della “bontà” dei loro atti.

    La conclusione della tua esistenza terrena deve invece farci sempre più riflettere sul fatto che a noi sono affidati i più piccoli e i più deboli, e che nostro compito è curarci di loro con la stessa compassione che il Signore ha per noi… anche se tanto spesso disattendiamo a tale compito, come nel tuo caso, piccolo Charlie.

    Il Signore benedica quanti si sono coraggiosamente spesi per la tua giovane e fragile vita, e porti alla conversione quanti invece credevano di fare del bene accorciando il numero dei giorni che Dio ti avrebbe concesso di vivere.

  3. È vero siamo controllatissimi. Io sono un nessuno nella rete, ho tanti amici è vero, ma non sono una blogger. Per charlie mi sono spesa, ho scritto commenti sarcastici ma mai offensivi; ho commentato altri post e/o commenti. Non ho mai pubblicato foto. Sono stata bloccata da Facebook che per farmi accedere alla mia pagina richiede la copia della mia carta di identità. Della serie viva la libertà di pensiero e di espressione.

  4. Una doverosa rettifica: “Il vescovo di Imola non ha proibito la comunione in ginocchio, ma ha esortato i sacerdoti a non imporre ai fedeli di inginocchiarsi”.

  5. A proposito di immigrazione e prudenza cui fa riferimento Tosatti: oggi tutti i media italiani e non sostengono le parole di Francesco e l’attivismo delle organizzazioni cattoliche sul tema.
    Domani, quando fosse ritenuto utile alla causa, quanto ci metterebbero gli stessi a ritorcere contro la Chiesa le imprudenze, le contiguità con organizzazioni non proprio immacolate, le zone grigie (anche e forse inevitabili) presenti in tali operazioni?
    Avranno un’altra formidabile occasione per accusare la Chiesa di corruzione, di attaccamento al denaro, di ipocrisia… insomma la solita e vecchia solfa.
    Se hanno detto quanto sappiamo su Madre Teresa di Calcutta, cosa mai non potrebbe succedere su questo tema!

    1. Oggi tutti i giornali riportano i “consigli”di Bill Gates allaasull’immigrazione UE sull’immigrazione.Il miliardario filantropo consiglia la UE di rendere piu’difficile e difficoltoso sia il viaggio,sia il conseguimento dei documenti da parte dei migranti perche’dice se siete troppo generosi incentivate ancora di piu’la migrazione dall’Africa che diverrebbe insostenibile.
      Se lo dice Bill Gates, Repubblica e altri giornaloni lo prendono sul serio.Quando lo dicono Salvini e la Lega sono razzisti.E se gli ialiani si oppongono al Ius solis ,anche perche’sarebbe un invito a venire a partorire in Italia, ,secondo la CEIsono cattivi.
      Ormai siamo oltre il buon senso e oltre il.ridicolo.
      In una barzelletta si vedono due bambini che fanno il bagno davanti a una spiaggia in Libia,una nave delle Ong che attende a poca distanza e la mamma che avverte i bambini:non andate dove non toccate perche’se no vi prendono e vi portano a forza in Italia.
      🙂

      1. In realtà, gian piero, quella vignetta intende sottolineare in modo sottile, ma estremamente veritiero, il fatto che la nave ONG che attende a poca distanza è praticamente sul bagnasciuga, non al limite delle acque territoriali. Le navi ONG, MSF (medici senza frontiere) in testa sono gli attuali negrieri che agiscono per conto di chi da dietro le quinte sta distruggendo l’Italia. Se fossero medici volontari dovrebbero trovarsi sulla terraferma in Africa a fare i medici, non sul mare a spendere milioni di euro per noleggiare navi e armare equipaggi di “volontari”, regolarmente stipendiati, per sostituirsi agli scafisti originali. E’ una cosa immonda, inqualificabile, mi fanno schifo! Poi ci mandano le mail richiedendo offerte: “15 euro al mese e adotti un bambino”… Quindici legnate sui denti gli darei a questi infami che si accordano con i malavitosi a terra, spengono i transponder per non farsi beccare, e se di notte segnalazioni luminose, sempre pronti a fare il pieno di “disperati” che poi scaricano sulle banchine italiane, anche se le loro navi negriere battono bandiera francese, tedesca, spagnola, svedese o norvegese… Tutti i paesi confinanti con l’Italia hanno bloccato i porti e chiuso le frontiere con l’Italia. Vogliono realmente distruggere il nostro futuro con la complicità dei nostri governanti, che da abusivi (Corte Costituzionale) dovrebbero gestire solo l’ordinaria amministrazione, invece sfornano leggi illegali, vedi quella sulla tortura (ieri) e quella sullo Jus Soli che vogliono imporre d’autorità.

  6. Qualche informazione sulla morte del Cardinale Meisner, da 1P5:

    As the Passauer Neue Presse reports:

    “Müller had spoken over the phone with the former Archbishop of Cologne [Cardinal Meisner] the previous night [before he died the next morning]; and they also had spoken about the non-renewal of his former position. Meisner had shown himself to be “deeply saddened” by this dismissal. “That moved him personally and wounded him – and he considered it to be a form of damage for the Church,” as the Curial Cardinal [Müller] himself described the reaction of Meisner.”

    Just as we all are deeply saddened and discouraged by the recent demoralizing developments within our beloved Church, could it be that Cardinal Meisner was himself finally overtaken by them? We have learned that Cardinal Meisner died sitting and praying his breviary, in preparation for the Sacrifice of the Holy Mass. May he rest in peace.

  7. È vero, pensi che il prete mediatico politicamente corretto cui lei fa riferimento mi ha bannato sul suo blog dopo che avevo dissentito dalla sua affermazione mainstream secondo cui Trump, mostrandosi disponibile ad accogliere Charlie, aveva speculato sulla pelle del bambino. Ho chiesto spiegazioni via mail ma il PMPC (pretemediaticopoliticamentecorretto) non mi ha degnato di una risposta.

  8. Serena se ci fosse un pezzettino del tuo cognome nel tuo cuoricino capiresti che cerco solo di portare in questo bloggetto un po di leggerezza. E una terapia credete…lo faccio per voi

    1. E la tua di terapia, Raffaele?
      Un cocktail di psicofarmaci?Attento agli effetti collaterali!Mi sembri un tantino euforico.

  9. Leggo questo blog che apprezzo moltissimo, ma per motivi personali commento raramente. Stavolta però, letti i diversi commenti totalmente inappropriati del signor Raffaele mi permetto di fare una proposta a tutti gli altri: evitate (evitiamo) di rispondergli, non prendiamo nemmeno in considerazione le sue parole; del resto, quando tenta di essere ironico diventa addirittura penoso.

  10. Eh sì, Francesco deve essere completamente distrutto e
    letteralmente a pezzi davanti alla notizia
    della inaspettata dipartita del suo nemico, il Cattolicissimo Cardinal Meisner!
    Ha chiesto al Dio della Misericordia di accoglierlo, mentre lui non lo ha mai accolto…
    Che coerenza…

    1. Del resto caro Lillo il card.Meisner oggi non ha piu’bisogno di essere ricevuto in udienza dall’altezzoso e arrogante argentino,perche’e’ricevuto in udienza dal Capo supremo,
      E LUIsi’che puo’chiarire i dubia ed illuminare il cuore ed accogliere con vero amore e vera misericordia il suo fedele servitore.
      Tutto sommato il card. Meisner non ha perso un granche’a non essere ricevuto da Bergoglio.

    1. Concediamogli, ancora un poco trattenendo conati, la possibilità di render manifesto sincero cordoglio e non l’ipocrisia, con ravvedimento operoso: ricevendo gli altri cardinali dei dubia e rispondendo a questi.

      Dinanzi al segno credibile d’un ravvedimento e pentimento sincero, si conceda perdono non sette volte, ma settanta volte sette (poiché non siamo giudei per contentarsi di due o tre!).

      E se ricevesse gli altri rimasti o si degnasse almen di rispondere ai dubia posti, cesserebbe forse ed alneno l’ipocrisia attuale che è proprio nell’eludere risposte o ignorare richiesta di udienza.

      Altro però, per ora, predicando: vescovi che debbono ascoltare sacerdoti a loro sottoposti ed in qualche giorno al massimo ritagliandosi tempo nonostante impegni e ricevendo però​ anche rappresentanti del futile, inutile o peggio.

      1. ..e ricevendo rappresentanti dell’inutile, futile o peggio, intendevo, lui stesso, Bergoglio.

  11. Marco e tutti,
    mi interesso (anche per lavoro) di quella che in Italia si chiama”politica estera”, così come Marco si interessa di cose vaticane.
    Vi posso GARANTIRE che l’atteggiamento ambiguo, timoroso e pilatesco del Vaticano nei confronti di temi etici (dall’eutanasia ai gay, dal sesso all’islam, e così via) si riproduce uguale OVUNQUE nel mondo. Mi riferisco ai Paesi occidentali in particolare.
    Tutti i temi cari ai globalisti, i temi su cui ci stanno violentando per modificare artificialmente la società umana in modo folle, sono “maneggiati” allo stesso modo da governi e capi di Stato. L’atteggiamento di Bergoglio e del Vaticano, nella sua veste di ascoltato Capo di Stato, non mi stupisce quindi minimamente.

    Anche perché tali governi vengono tenuti sotto frusta con ricatti e minacce, una delle quali (ad esempio) è quella degli attacchi terroristici che colpiscono chi non si allinea totalmente anche su piccole cose.

    Avevo già ipotizzato che il caso Pell fosse un avvertimento al Vaticano in concomitanza con l’esplodere del caso Charlie Gard. Il terrore puro con cui il Vaticano (e anche il Bambin Gesu) hanno affrontato la questione, sembra darmi ragione.

    Scusate il lenzuolo: ma davvero voglio invitarvi a cogliere il quadro nella sua interezza. L’attacco è globale. La Chiesa un ostacolo da rimuovere, e da soppiantare con un Vaticano che obbedisce sotto minaccia. Cercate sempre di osservare le cose con questa chiave, e tanti misteri si chiariranno.

    1. Ci siamo quasi, Giov, al punto indicato dalla Madonna di Fatima a Suor Lucia “quando tutto sembrerà perduto, allora IO sarò con voi”. Il motus in fne velocior di cui parlava il prof de Matteis è praticamente giunto al capolinea, e questo satana lo sa bene, dato che è lui che controlla i governi dell’Occidente, l’ONU, l’OMS, l’UE ed altro ancora, oltre ovviamente all’uomo biancovestito di Santa Marta ed ai suoi degni compari (sempre più numerosi quelli scelti direttamente da Bergoglio). Il suo tempo sta per scadere, per questo è così follemente dispotico e intollerante, e fa essere così i suoi collaboratori terrestri. Nell’immediato futuro ne vedremo delle belle o, meglio, delle brutte, ma, come ha comunicato recentemente NSGC ad una sua veggente “chi rimarrà fedele vedrà cose che mai occhio umano vide”. L J C, Christus Vincit, Christus Regnat, Christus Imperat ! Viva l’Immacolata Vergine Maria. Amen !

      1. @anonimo
        “… Il motus in fine velocior di cui parlava il prof de Matteis è praticamente giunto al capolinea…”

        Parliamo di sensazioni personali, quindi la mia vale quanto la sua.
        La mia è che NON siamo ancora vicini al capolinea dell’abominio.
        Ci sono ancora troppi (dal punto di vista di Satana) cristiani che LIBERAMENTE fanno adorazione eucaristica, che trasmettono per radio e TV senza persecuzioni rosari e sane catechesi, troppe Sante Messe valide ancora celebrate, troppi bambini che sfuggono al lavaggio del cervello gender, troppi che senza correre alcun rischio su internet resistono alla disinformazione, troppe nazioni che non sono ancora state completamente distrutte, il misericordioso omicidio di stato desta ancora troppa pubblica opposizione, ecc.

        Le rane non sono ancora bollite per bene.

        Quindi umanamente parlando mi aspetto che il peggioramento, senz’altro sempre più veloce, prima di arrivare al capolinea continui non per settimane o mesi ma per anni o decenni.

        Sarei felicissimo di sbagliarmi anche perché così avrei alte probabilità statistiche di essere ancora vivo quando l’Onnipotente stabilirà che la misura dell’abominio sarà colma e farà dire, in qualche modo che noi nemmeno immaginiamo, alla Theotokos STOP ! alla decadenza della umanità.

        1. Però, caro Acchiappaladri, mentre il motus sembra velocior qui da noi, in tanti altri Paesi si sta avviando una rapida retromarcia. Penso ad esempio a tutti i Paesi dell’Est che, uno dopo l’altro, sono usciti allo scoperto dichiarando che non vogliono saperne nulla di islamici, gender, eutanasia e quant’altro.
          Fino ad appena un anno fa, nessuno azzardava certe uscite pena l’essere bollato in tutto il mondo come fascista e nuovo Hitler (vedi il povero Orban l’ungherese); oggi si sono allineati a lui la Polonia, la Rep Ceca, la Romania, la Serbia, insomma tutto l’Est. Bruxelles minaccia sanzioni e loro gli ridono in faccia. Per tacere della Russia che ormai si pone apertamente come katechon.
          Insomma: il mondo, nel suo insieme, sta reagendo. E’ solo in alcuni Paesi (a occhio non più di una ventina) che veniamo schiacciati sempre più.

    2. Sì, Giov: ciò che scrivi, avvertendoci, credo che, anche in questo sito, sia chiaro a molti: c’è un disegno globale-globalista.
      Ma è bene ricordare il disegno d’insieme, il progetto ampio di cui si parla, con forze che operano su scala globale, sua sul piano terreno che su quello extra.

      Teniamo presente pure il ricatto che spiega tante cose, giusto.

      Ma con debite conclusioni e da farsi, chuedo;allora: a qual pro il sacrificio dei tanti martiri cristiani, di santi, donde l’ispirazione, la comunione con loro, se poi il Vaticano tradisce, si adegua, si lascia corrompere, perché sotto ricatto?

      A qual significato rimandiamo lo stesso colore rosso porpora cardinalizio se non nella disponibilità, vocazione, oronessa di esser disposti a versare anche il proprio sangue col martirio, non certo cedendo al ricatto per risparmiarsi il sacrificio?

      Che il Vaticano si lasci piegare, corrompere, che il pastore tradisca il gregge per convertire la stessa Chiesa al mondo, alle mondane verità, era, è, resta e resterà uno scandalo.

      E lo è tanto più dove, con fede semplice, come quella di un bimbo se si vuole, dove un piccolo tra fratelli in Cristo, si fidasse o comunque trovando rischio nel fidarsi del pastore traditore, dove venisse fuorviato, ingannato e tradito da chi dovrebbe custodirlo, guidarlo alla salvezza eterna (non è la più importante?), dove anche soltanto scandalizzasse un piccolo fratello in Cristo, cosa sarebbe meglio per costui, sciagura?

      Una macina al collo e gettarsi poi in acque profonde?
      Un “calcio nel c.” per citare un commento precedente?

      Uno scandalo il Vaticano che obbedisce e si piega ai poteri mondani.

      Meglio sarebbe che, pur di non tradire, si nascondesse nelle catacombe senza tradire, senza essere scandalo per i tanti piccoli fratelli in Cristo che, con questo papa che talvolta sembra eresiarca o apostata (a richiamare tal profezia di apostasia dall’alto, vedi segreti di Fatima).

      Son tanti i piccoli fratelli in Cristo che soffrono tantissimo.

      E pur provando a sdrammatizzare quel che è tragedia, è sciagura, io pure mi annivero tra coloro che soffrono di questo terribile scandalo.
      Quando ripenso a cosa è stato capace di dire, mi si accappona la pelle: è un tristo figuro, è inquietante, agghiacciante.

      Giustamente e maggiormente scandalizzati se pensiamo che il Vaticano obbedisce sotto minaccia di poteri forti nel mondo (e sapendo chi è principe del Messaggio e della Menzogna: è il Nemico, l’Avversario di Gesù​ Cristo che NON si è fatto peccato, diavolo, né una scarsa autoanalisi personificando erroneamente un astratto simbolismo della psiche) perché il Vaticano che cedesse al ricatto, obbedendo ai poteri forti, sarebbe NON attenuante, attenzione!
      Ma, anzi, AGGRAVANTE!

      Di un Vaticano così non solo non ne avremmo bisogno (ci sono già l’ONU, ONG a volontà, ecc.) ma dovremmo diffidarlo e ricordargli che meglio sarebbe affondasse legato ad una macina.

      Meglio che NON obbedisca il Vaticano, il papa, il cardinale, il pastore non veda al ricatto del mondo facendosi complice dei lupi, lasciando il gregge allo sbando o guidandolo al baratro:

      meglio il martirio, meglio le catacombe in clandestinità, senza tradire!

      C’è già il tristissimo esempio della chiesa ufficiale cinese, per capirsi: quella organica al regime schifoso cinese, che a quella dittatura si conforma, si fa obbediente!

      E certo che c’è ricatto, certo, credibilissimo purtroppo, terribile ricatto, il regime spietato, i laogai sono reali.

      Ora: il Vaticano deve seguirne esempio, di quella chiesa fasulla, perché obbediente al regime del peggior comunismo che ha scoperto utile far sincretismo col peggior capitalismo? Un regime incistati insanabilmente di ideologia criminale, contro Dio, cioè contro l’uomo stessi, disumanizzante?

      O dovrebbe, piuttosto, obbedendo a Cristo, onorare quei martiri, cristiani, sacerdoti, che non hanno tradito, né voluto essere scandalo? Preferendo clandestinità, martirio, non scandalosa obbedienza al ricatto?

      Se un cardinale, se un Papa non è disposto al martirio, né preferisce esser fedele in catacombe piuttosto che tradire, allora vada a coltivare rape, a far tatuaggi agli acari, almeno son lavori onesti! Oppure se ne vada a far il sindacalista, il burocrate d’alto rango ed in carriera d’una ONG, si faccia funzionario in carriera presso l’ONU, incassi prebende e benefit e si faccia poi imbucare in qualche laica istituzione a defraudare cittadini con lauto stipendio e vitalizio immeritati nel NON fare i loro interessi ed impedire o stroncare sul nascere chi provasse a farne, come una Boldrini qualsiasi!

      O, se si contenta di saziare proprio ego (quello di Bergoglio parrebbe ipertrofico, difficile che più che da Papa possa saziarlo in altro, certo non ha il pudore di Benedetto XVI), che si faccia emulo del “santo” Pannella, o della già quasi “beata” Bonino o di altri pari cattivi maestri.

      Oppure, per quel che riguarda la CEI e non solo, ma che si iscrivano direttamente al PD, facciano infine coming out, ché tanto alle ultime elezioni amministrative eravamo quasi allo spot plateale per il partito che in Italia meglio promuove islamizzazione, eutanasia, unioni & adozioni gay et similia, aberrando e operando per favorire quell’instaurazione quanto prima di idea di progresso e globalizzazione con “Tutti i temi cari ai globalisti, i temi su cui ci stanno violentando per modificare artificialmente la società umana in modo folle” (ben detto, Giov, ben detto!).

      Un Vaticano che, sotto ricatto, obbedendo tacesse, si volesse neutrale, si astenesse, sarebbe già scandalo.

      E figurarsi uno che addirittura si fa complice in modo più attivo!

      A chi può occorrere un tal Vaticano?
      All’anti-Cristo?

      Chi servirebbe, di chi fattosi servo un simile Vaticano, se non del Nemico di Cristo, colui che si vuol Avversario di Dio?

      1. Intendevo non “principe del Messaggio” ma del “Mondo” .

        Mi scuso per gli altri tanti errori che immagino più di quelli ora visti: tastiera e schermo piccolo d’un economico smartphone non aiutano la vista che mi fa difetto.

  12. Non mi interessa se i social sono spiati, sorvegliati e poi magari bloccati. Ciò che voglio commentare lo faccio con le mie generalità senza timori di Papi, laicisti, facebook, google o altro.
    Gli spioni possono nascondersi negli angoli più bui dell’inferno. Me ne faccio un baffo!

  13. Seguo da tempo questo blog e ne sono grata.
    Spero in futuro di poter inviare anche miei commenti.

      1. Infatti menomale che c’è sei tu Raffaele che altrimenti sarebbe un blog troppo serio. Invitaci anche il misericordioso così siete in due e ci facciamo tutti quattro risate con quello che avremmo da dirgli! 😂😂😂😂

  14. Il vescovo di Imola vieta la comunione in ginocchio. Cose da matti!!!
    Povera Chiesa cattolica.
    Siamo in pieno stalinismo! L’unico rimedio la resistenza: ricevere la comunione tutti in ginocchio!
    Questi sono i frutti gustosi del Concilio Vaticano II.
    Vergogna!!!

      1. Bravo misericordioso, si presume che tu dietro saresti in fila per la comunione… due azioni in rapida successione: prima un calcio in c. a chi ti è davanti genuflesso per Gesù Eucarestia e subito dopo, a calcio assestato presenti la mano per fare la tua comunione. Cosa gli diresti a Gesù “Visto che mira! Questi baciapile ipocriti che non accettano il nuovo catechismo della misericordia, ben gli sta.”? O magari Gli chiederesti di accrescere la tua misericordia…

        1. Gian: sto ancora ridendo! 😂

          Certo che se qualcuno è capace di prendere a “calci nel c.” quello avanti in coda a prender Comunione perché osa inginocchiarsi senza preavviso, non oso neppure immaginare di cosa possa esser capace in fila ad uno sportello postale o in coda ad una cassa al supermarket se quello davanti osasse far qualsiasi cosa da lui imprevista, come chieder spiegazione o cercare gli spiccioli o accorgersi di non aver pesato la frutta ed altre terribili cose..

          Ma mi rendo conto che inginocchiarsi dinanzi a Gesù Eucarestia senza preavviso, per taluni è peggio che abominio, questo vero peccato sì grave che urla vendetta al cospetto di Dio, altro che gay pride e indottrinamento precoce teorie gender sin dall’asilo, al confronto quisquilie e pinzellacchere.

          E c’è chi per così poco partecipa
          a preghiere di riparazione, scherziamo?

          “Calci nel c.” a chi si inginocchiasse senza preavviso per far Comunione e preghiera di riparazione, se non anche messa, per riparare offesa compiuta da chi si inginocchiasse davanti a Gesù Eucarestia, avendo pure sfacciataggine di preavvisare, ma che esibizionista spudorato! Cosa sarebbe quel preavvisare? Una specie di adorazione, di fervente fede Pride?

          E vabbè che il messaggio che passa, purtroppo, è che bisogna inginocchiarsi sempre per lavare i piedi ad un mussulmano ma dinanzi al santissimo si può soprassedere evitando di farlo senza imbarazzo o almeno dubia da considerarsi.

          Tuttavia, uno capace di prendere a “calci nel c.” chi davanti a ricevere Comunione si inginocchiasse senza preavviso, secondo me dovrebbe prendere in considerazione di rivolgersi ad uno psicologo o anche ad un esorcista: in entrambi i casi, uno bravo però, c’è tanto lavoro da fare!
          Od anche parlandone con un sacerdote. Uno che non sia egli stesso confuso e che non ti confonda ancor di più, altrimenti si può immaginare:

          Risponde il sacerdote, sorridendo sornione:
          “Chi sono io per giudicare coloro che, in fila per la Comunione, prendessero a calci quello davanti che, senza preavviso, si inginocchiasse? Sono forse un cuore indurito, di pietra? Sono forse io sclerocardiaco? Giammai!”

          Son tempi strani, questi della Chiesa di Bergoglio.

          Ed in generale osservando: sembra continua conferma che questa chiesa di Bergoglio sprizzi proprio misericordia da tutti gli artigli.

          Misericordia fatta coi piedi, vien anche ora, da dire.
          🤔

  15. Se bergoglio ha la faccia di bronzo di occupare la Santa Sede, contraddicendo la Sacra Scrittura e due millenni di Magistero, per lui sarà un gioco da ragazzi partecipare alle esequie del cardinale Meisner. Del resto Stalin partecipava ai funerali degli oppositori che aveva fatto assassinare, e bergoglio è un solerte e devoto studente dei comunisti… Male che vada non partecipa. Purtroppo per lui, prima o poi dovrà partecipare ai suoi di funerali, e non vorrei essere al suo posto per tutto l’oro del mondo…

    1. Credo che questo pericolo non esista affatto. Il Cardinale Meisner è morto in Germania ed è probabile che le esequie vengano celebrate a Colonia, diocesi di cui era emerito.

  16. Intensifichiamo la devozione alla Madonna e a San Michele affinché la Sposa dell’Agnello trionfi qui sulla Terra e possa presto unirsi con tutto il popolo orante alla Celeste Gerusalemme.

    1. Propugnare la dottrina cattolica di sempre adesso è un peccato? E’ il caldo che le fa scrivere sciocchezze? Ahi ahi, è previsto in intensificazione…
      Vedo anche che le si è rotta la tastiera. LA CAMBI COSI’ POTRA’ SCRIVERE ANCORA IN MINUSCOLO.

  17. E’ morto uno dei quattro cardinali dei Dubia!
    Bravo, Bergoglio! Con quale coraggio sarai presente alla messa esequiale in Vaticano, visto che non l’hai voluto ricevere da vivo?
    Viva la tua misericordia!!!

  18. E’ morto uno dei quattro cardinali dei Dubia!
    Bravo, Bergoglio! Con quale coraggio sarai presente alla messa esequiale in Vaticano, visto che non l’hai voluto ricevere da vivo?
    Viva la tua misericordia!!!

  19. Negli ultimi commenti si è usato (secondo me in modo appropriato) il paragone con Giuda Iscariota, lo sventurato che tradì Gesù Cristo e di cui sappiamo ciò che lo stesso Signore disse (“meglio per lui….”).
    En passent due cose:
    a) l’espressione “sacerdoti-Giuda” è stata usata in modo esplicito e letterale dalla Madonna;

    b) un prete italiano del Novecento, con una infelice espressione poi divenuta celebre ed usata strumentalmente dal clero modernista e massone, definì Giuda “nostro fratello”….

    1. Caro Cosimo, se non sono successori di Giuda Iscariota, da un punto di vista sostanziale e morale, i vescovi che tradiscono l’insegnamento di Cristo e il mandato ricevuto, non saprei a chi meglio attribuire questo titolo.

  20. Ma quale intervento del papa! Il povero Charlie sarebbe morto quella mattina. Il papa intervenne con un Twitter solo la sera!!!
    Vergogna!!!

    1. Guarda caso dopo che Mario Giordano domenica mattina, su La Verità, ha scritto una lettera (quasi infuocata) indirizzata a lui chiedendogli di darsi da fare per ospitarlo al Bambin Gesù a Roma visto che parla tanto di accoglienza……

  21. COL CARDINAL MEISNER VOLA IN CIELO UN MARTIRE DELLA VERITÀ!
    UN CRISTIANO CHE NON SI È VERGOGNATO DI TESTIMONIARE CRISTO DAVANTI AGLI UOMINI, E CHE CRISTO SARÀ FELICE DI RICONOSCERE DAVANTI AL PADRE SUO!
    PURTROPPO, COME AFFERMÒ DON ORESTE BENZI:
    “SIAMO TUTTI PRONTI AD APPLAUDIRE AI MARTIRI DELLA CARITÀ,
    BEN ALTRA FACCENDA È QUANDO IL MARTIRIO AVVIENE A CAUSA DELLA VERITÀ!”

    È TRISTE CONSTATARE COME IL FALSO POSTULATO
    “IL TEMPO È SUPERIORE ALLO SPAZIO”
    OGGI COMINCI A DARE I SUOI PRIMI AMATISSIMI FRUTTI…
    UN GRANDE NEMICO DELLA FALSA CHIESA È STATO ANNIENTATO, FRA L’INDIFFERENZA GENERALE, FRA UNA SPALLUCCIA E L’ALTRA… E FUORI UNO…
    ORA AVANTI CON L’ELEZIONE DI UN ALTRO FALSO CARDINALE.

    1. Grande Principe della Chiesa!
      Prega per noi e perché la Madonna schiacci definitivamente la testa al Serpente che ha preso dimora stabile nel Tempio di Dio…

  22. Non escludiamo un possibile scenario futuro nel quale invece dei blog e delle email si useranno i pizzini. Poco male. Si viaggerà di più, alla maniera di San Paolo.

  23. Se anche la numero 1 dell’ospedale Bambin Gesù dice che nel dramma di Charlie e dei suoi genitori ci sono zone grigie e che non si può stabilire se c’è accanimento terapeutico o no, io se fossi nei genitori, ci penserei bene e mi farei dare ulteriori garanzie dall’ospedale italiano.
    Quando non c’è più la Verità assoluta e il dubbio, non la categoria della possibilità, è elevato a metodo quasi esclusivo con cui giudicare, anche per i cattolici, tutto può diventare zona grigia, e paradossalmente si perde il contatto con la realtà.
    “La realtà invece è Cristo” come hanno testimoniato con competenza Mons.Sgeccia ex presidente della PAV. e don Roberto Colombo che se non mi sbaglio, ne è ancora membro.
    Certo ogni vita è un mistero e la realtà è complessa e non è facile da affrontare, ma è semplice se ciò che ci muove è Cristo, Via Verita e Vita.
    A questa notizia Tosatti, aggiungerei con preoccupazione che sulle pagine on line ad esempio di Repubblica e Corriere, non ci sono notizie aggiornate.
    Per cui possiamo solo intensificare le nostre preghiere, perché nel silenzio, non stacchino la spina a Charlie.

  24. Viviamo in un mondo alla rovescia …
    questa non è la Chiesa di Gesu’ Cristo, ma quella di Giuda Iscariota…. i cui santi patroni sono san Pannella e santa Bonino…

  25. Io ribadisco, poiché questo è un blog cattolico a cui sta a cuore la fedeltà della Chiesa a Cristo, che il fatto scandaloso è che tutta la terribile vicenda conferma ancora una volta la totale inadeguatezza di bergoglio al ruolo al quale è stato misteriosamente e scandalosamente chiamato più di quattro anni fa. E’ stato letteralmete preso per i capelli e obbligato a forza ad esprimersi fuori tempo massimo su una vicenda che tocca i valori fondamentali della vita e i principi più alti del Cristianesimo, e per la quale aveva mostrato la più totale indifferenza, a fronte del suo ossessivo iperattivismo per l’invasione dei clandestini. Per tacere dell’immondo paglia, suo degno sodale e cortigiano, che infanga con la sua sola presenza l’Accademia per la Vita, e che, con le sue pessime esternazioni su questa vicenda, ha dimostrato ancora una volta di essere una nullità umana, e a quale ridicola bassezza può arrivare un vescovo che ha rinnegato l’Ordine Sacro e il Battesimo: degno successore di Giuda Iscariota! Io, nel mio piccolo, ho chiamato il centralino del Vaticano e ho protestato con fermezza per l’ignavia di bergoglio e per la sua sistematica distruzione della Dottrina Cattolica. Invito tutti i lettori di questo blog a fare altrettanto: 06.6982.

  26. Per quello che può servire riporto brevemente la disavventura dell’account Twitter del Sito “il bene vincerà” (che curo personalmente):

    non appena postai (su Twitter) l’articolo di Francesco Agnoli “Don Milani è pedofilo?”, tempo pochissimi minuti, e l’account immediatamente viene bloccato. Ed è ancora bloccato.

    I media ed i social media sono assolutamente controllati.

    1. grazie Cosimo, della info di prima mano!… non ci stupisce, peraltro… è lunga e accidentata la strada per la libertà… ed è giusto che sia così. Siamo comunque positivi, Nostra Signora del Buon Successo ha detto che, proprio quando toccheremo il fondo, Lei schiaccerà la testa al serpente.

    2. Attivisti USA si sono dedicati a scovare account pedofili su Twitter. Inutile dire che ne hanno trovati centinaia, con foto e video horror che nulla lasciavano all’immaginazione.

      Hanno fatto una campagna di segnalazioni, segnalando in massa tali account. I quali… NON sono stati mai chiusi e ancora vivono e pubblicano.

      I social sono in mano ai globalisti (non li chiamerei né comunisti né liberisti… qui siamo molto oltre).

  27. D’accordo su tutto quanto dice Tosatti, credo però che sia opportuna una precisazione, dove egli scrive

    “l’argomento è giudicato non conforme, troppo di destra”.

    E’ vero che Trump si è lodevolmente attivato, come lodevolmente fece, a suo tempo, Silvio per Eluana, e come, più indietro, fece negli USA il presidente George W. Bush per Terri Schiavo, tutti tentativi sventati dalla magistratura. Ma, il punto è che – al fondo – la cultura e il pensiero politico di destra, liberale, essendo di matrice materialista e promotore della “società dei consumi”, ha attivamente cooperato per portarci nel vicolo cieco nel quale ci troviamo:

    https://lafilosofiadellatav.wordpress.com/2013/10/03/politica-lurgenza-di-fare-chiarezza-sulla-vera-natura-dei-liberali/

    Pertanto, l’unica alternativa politica che può tirarcene fuori, è quella ispirata alla Dottrina sociale. L’idea che Luigi Sturzo ha tentato a suo tempo, purtroppo senza successo, di mettere in pratica. Al momento, su questo punto c’è il deserto. Questa è una precisazione importante.

    1. Sposo convintamente la sua precisazione. L’alternativa cattolica al capitalismo terminale e al post-progressismo mondialista c’è, e si chiama dottrina sociale della Chiesa. Ci sono ancora teste pensanti in grado di propugnarla nel mondo secolarizzato (ma sarebbe meglio dire: rinc*glionito)?

  28. E anche un segno della insopportabile papolatria che ha colpito l’informazione. Raccontano alla gente quello che vogliono, quasi sempre bugie.

    1. Forse non dovremmo dirla papalatria ma Bergogliolatria dell’informazione: per Ratzinger, pur essendo papa, non ricordo nulla del genere. Anzi..

  29. Ieri il TG5, sempre più inguardabile, in particolare quello delle 13:00 che obbliga a cuccarsi le sentenze del giudice tuttofare che proclama come un borgataro, ha dato tutto il merito a Bergoglio di aver mosso le acque… Proprio lui, che è stato quello che si è mosso per ultimo perché tirato per i capelli. Una conclamata dimostrazione di come le notizie vengono manipolate. Vergogna TG5!

  30. @ TUTTI : Oramai è un problema di tutto il mondo ? Se la Gran Bretagna (leggi la piccola bretagna) ha assunto un atteggiamento ostativo di poter dimettere il piccolo Charlie e rispondere negativamente a qualsiasi richiesta di sostituirsi alle loro “cure” e che nemmeno la proposta dell’ospedale Bambin Gesù di accoglierlo è stata accettata, vuol proprio dire che vogliono che il piccolo muoia nelle loro corsie, chissà perché, se lo chiedono un po’ tutti, sia l’in- “colto pubblico che l’inclita guarnigione “

    1. GOSH non può rendere Charlie ai genitori, anche se basterebbe una semplice firma di assunzione di responsabilità da parte loro… se lo facesse, si sputtanerebbe davanti al mondo, come covo di tentati killers manifesti. Tanto vale, per il GOSH, trattenerlo in corsia – contro ogni elementare punto di diritto – e farlo fuori sul posto. Però, si capisce, senza lasciare prove, senza sostanze letali. Credo che gli leveranno l’aria, a poco a poco.

I commenti sono chiusi.