I “SUCCESSORI” DI DIO E I “SUCCESSORI” DI CRISTO: CHIESA E MONDO OGGI.

16 Agosto 2019 Pubblicato da 59 Commenti --

 

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, viviamo tempi confusi e difficili, e di questo ne siamo ben coscienti tutti. Abbiamo ricevuto da un sacerdote che non conosciamo personalmente alcune riflessioni che ci sembrano molto interessanti, profonde e di grande lucidità sulla stagione che la Chiesa sta vivendo. Siamo ben felici di offrirvele, e ringraziamo l’Autore per aver voluto condividerle con Stilum Curiae e il suo piccolo popolo.

Gli uomini divenuti i “successori di Dio”

esigono che gli ecclesiastici divengano i “successori di Gesù Cristo”

A ben guardare a tutto quello che succede, intorno a noi, sembrerebbe proprio che gli uomini di questi nostri anni abbiano scoperto qualcosa di straordinario a cui non avevano mai pensato prima; almeno in una maniera così lucida e “intelligente”. Ed è la scoperta che non hanno più bisogno di essere atei per poter fare quello che i loro istinti e le loro voglie del momento suggeriscono, sia quanto al piacere che al potere. D’altra parte, se «Dio è morto», come ha detto Nietzsche (La gaia scienza, aforisma 125), che bisogno c’è di negarlo, o anche solo di combatterlo? No! Basta diventare i suoi “successori” e sedere sul suo trono, prendendo il comando di tutto. Adesso, sembrano dirsi gli uni gli altri, abbiamo noi il controllo della situazione, siamo noi a fare le “leggi” che devono regolare i nostri comportamenti. È ora, finalmente, di cambiare tutto, di capovolgere le vecchie regole “medievali” che ci hanno resi schiavi per secoli e secoli. L’uomo è il “successore” di Dio! Mettiamoci all’opera per costruire il “nuovo mondo”, il mondo 2.0,per qualificarlo in gergo informatico. Quello nel quale c’è uguaglianza su tutto e le differenze sono solo apparenti e intercambiabili: il “pensiero” è “unico”, così non ci sono inutili discussioni e divergenze di opinione; il “potere” è “unico” (culturale, politico, finanziario, massonico,…), così non ci sono nazionalismi e divergenze tra stati e governi, ma regna ovunque la “pace”; il “genere” dell’individuo è unico perché è intercambiabile al bisogno e le differenze (basteranno le lettere dell’alfabeto per classificare tutte quelle che si potranno inventare?) sono solo apparenti, così tutti possono essere e diventare tutto, con l’aiuto di un po’ di chimica, di medicina, di elettronica. In questa fase di passaggio tra il vecchio mondo 1.0e il nuovo mondo 2.0, sono fondamentali “le apparenze”, perché servono per educare quelli che sono ancora incapaci di afferrare la novità che si sta realizzando. La “democrazia” è un’apparenza, perché il mondo 2.0non ne ha più bisogno, ma serve per rendere più graduale e meno faticoso il cambiamento di mentalità ai ritardatari. La “famiglia” è un’apparenza, ma conviene lasciarne ancora l’idea, il nome, la parola, per i ritardatari, allargandone però il concetto, sfumandone la definizione. Chi proprio è refrattario al cambiamento si troverà automaticamente isolato, perché non riuscirà più a parlare liberamente quasi con nessuno. E chi non vuole proprio collaborare con il “nuovo corso” deve essere privato di ogni responsabilità, messo da parte, ciacciato fuori senza tante scuse e spiegazioni, tanto non potrà trovare nessun “tribunale” al quale ricorrere per vedere difesi i propri diritti. Semplicemente perché anche quel “tribunale” sarà stato “addomesticato”, grazie agli uomini del mondo 2.0che ne hanno preso il controllo. La stessa “evoluzione” dal vecchio sistema 1.0al nuovo sistema 2.0 può e deve essere utilmente applicata anche alla religione, se vuole rendersi utile e comprensibile nel mondo 2.0. Un tempo, almeno nel nostro mondo 1.0,la religione vera era il cristianesimo, e in senso pieno solo il cattolicesimo, come la Chiesa (intendo la Chiesa 1.0) lo insegnava e lo praticava. Il mondo 2.0non ne ha più bisogno, perché l’uomo è il “successore” di Dio e i vecchi “comandamenti” sono stati sostituiti con quelli stabiliti dal “pensiero unico” che sono ampi e perseguibili, alla portata di tutti e non richiedono l’ideale impraticabile della santità. Oggi la nuova santità 2.0deve essere l’impegno politico per realizzare il “nuovo mondo”. Ecco, allora, la grande scoperta in materia di religione e di Chiesa che il mondo 2.0chiede a gran voce. Come l’uomo scopertosi “successore” di Dio, ha bisogno di costruire il “nuovo mondo”, il mondo 2.0,così occorre costruire una “nuova chiesa”, una chiesa 2.0,e per fare questo occorrono degli ecclesiastici che siano i “successori di Gesù Cristo”. Non più dei “successori di Pietro e degli Apostoli” (concezione vecchia da superare), ma direttamente i “successori di Gesù Cristo”. È indispensabile per potere sostituire il vecchio, e superato dalla storia, Vangelo 1.0con un nuovo vangelo 2.0 (non riesco proprio a scriverlo con l’inziale maiuscola!),che lo rinnovi completamente, rendendolo comprensibile al mondo 2.0. Per far digerire l’operazione al “popolo dei fedeli”, basta cambiare le cose un po’ alla volta, giocando sull’ambiguità del significato da attribuire loro, usando sloganaccattivanti, allargando le maglie delle vecchie regole, invece di spiegare le ragioni che le motivano, ecc. ecc. Una volta, nella Romagna anticlericale si diceva che la religione è un’invenzione dei preti. Grandi profeti questi anticlericali di un tempo che hanno previsto esattamente quello che deve succedere ora. Oggi il “nuovo mondo” chiede ai “successori di Gesù Cristo” di reinventare la Chiesa, annunciando, per l’appunto una “nuova chiesa” (ahimè, ancora con l’inziale minuscola!). Invece di essere “fedeli amministratori” del depositum fidei,essi dovranno considerarsi i “proprietari” che possono farne e disfarsene a loro piacimento, secondo i dettami del “pensiero unico”. Molti, tra i fedeli, non se ne accorgeranno nemmeno, altri se ne rallegreranno addirittura. Molti tra gli ecclesiastici seguiranno il “carrozzone”, altri saranno fattivi collaboratori, altri subiranno in silenzio e quelli che cercheranno di resistere nella fedeltà alla Chiesa 1.0(maiuscola),che è quella di Cristo, verranno cacciati via senza spiegazioni, dall’oggi al domani, o con ipocrite motivazioni di facciata, senza possibilità di difendersi. La sorte toccata, in questi giorni, ai docenti del Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per Studi su Matrimonio e Famiglia,anch’esso “aggiornato” alla nuova versione 2.0,sembra essere solo l’ultimo esempio di questo modo di agire con uno stile tipico da “successori di Gesù Cristo”.

Quanto durerà questa falsificazione di tutto che il mondo 2.0 esige da una chiesa 2.0? Questa apostasia che sembra farci vedere roma(minuscola)abbandonare Roma (maiuscola)? Tutto è nelle mani di Dio che ristabilirà, a suo tempo, la Verità e la Giustizia, lasciando che l’opera di Satana si sbricioli per la sua stessa finale inconsistenza. Che cos’è, infatti la Misericordia di Dio (quella vera e non quella fasulla, senza pentimento né conversione, oggi di moda) se non la “riparazione” offerta agli uomini che la vogliono accogliere, di quella “giustizia originale” (giusto rapporto tra il Creatore e la creatura) – che essi hanno infranto fin dalle loro origini (“peccato originale”) preferendo costruire da soli un mondo 2.0 –“riparazione” che Cristo ha operato con la Sua Passione, Morte e Risurrezione?

Maria Assunta in Cielo, “tiri su” anche noi trattenendoci vicino a sé.

don Alberto Strumia


(Foto di Leo Di Capua)


PENSATE CHE STILUM CURIAE FACCIA UN BUON LAVORO?

CHE L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA SENZA STILUM?

 AIUTATELO.

ANDATE ALLA HOME PAGE.

SOTTO LA BIOGRAFIA. 

OPPURE CLICKATE QUI




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

59 commenti

  • Mac ha detto:

    “Molti tra gli ecclesiastici seguiranno il “carrozzone”, altri saranno fattivi collaboratori, altri subiranno in silenzio e quelli che cercheranno di resistere nella fedeltà alla Chiesa 1.0(maiuscola),che è quella di Cristo, verranno cacciati via senza spiegazioni, dall’oggi al domani, o con ipocrite motivazioni di facciata, senza possibilità di difendersi.”

    Caro Don Alberto, in quale di queste situazioni situazione si trova ?

    Saluti.

  • Altro Giuseppe ha detto:

    A giuseppe rigorosamente minuscolo, nell’occasione borghese pasciuto, tu dici: “Se esistesse un club degli atei, e io avessi voce in capitolo, chiederei la sua radiazione”.

    In tal caso non saresti nemmeno accettato nel club per le str..zate che dici, e che rovinerebbe la loro reputazione. Quindi l’ipotesi non si pone.

    • EquesFidus ha detto:

      Non rispondete ai troll (che, non avendo niente da fare in questi giorni, più del solito almeno, si sono scatenati) ma rimaniamo sul pezzo ed ignoriamo i vari bulletti da tastiera, per cortesia.

  • Ahudes ha detto:

    Sono stato uno studente del prof. Strumia.
    Persona umile e preparata, oltre che sacerdote è un fisico, ed è stato docente universitario nelle facoltà di ingegneria statali.
    Stiamo parlando quindi di un livello di persone che usano la testa. Date un occhio al suo sito, ci sono molte cose interessanti. Grazie prof. Strumia per il suo coraggio. Il Signore la protegga e la custodisca.

  • Antonella ha detto:

    Ringrazio don Alberto Strumia per questa sua riflessione che offre tanti spunti importanti sul mondo di oggi e la Chiesa, una lotta apocalittica della quale facciamo parte e che ora possiamo dire di focalizzare in una diversa consapevolezza, sopratutto dietro agli inganni con cui si spaccia il sistema 0.2.
    L’urlo “Dio è morto ” porta con sé nel nichilismo la disperazione di un uomo in gara col Dio che di fatto ignora, avendolo ridotto a congettura piuttosto che averne fatto un’esperienza, e di Lui vuole essere concorrente per soddisfare la sua insaziabile sete di potere.
    Unica ragione di sopravvivenza.
    Un mondo che corre ad imporsi e mentre corre perde pezzi fino a sgretolarsi, condannato com’è alla sua stessa autodistruzione.
    Si, il pensiero unico invade ogni campo e liquida con i diritti la libertà anestetizzando le coscienze, con l’effetto poi di far credere che tutto concilia con la più avanzata democrazia, l’illusione infatti è di prassi nel mondo 0.2 che ha come padre la menzogna. Ma sarà questa l’arena in cui dovrà anche compiersi la nostra Testimonianza, contrastando tali spirali con la Verità e gli insegnamenti che ha ispirato la nostra storia di fede. Concordo, è Cristo a ristabilire Giustizia e Verità, ma non senza di noi. Piccola o grande che sia la nostra resistenza credo farà anche la nostra prova.

    • Antonella ha detto:

      Rettifico : sistema 2.0.
      Benché lo zero che precede il numero mi restituiva tutta la nullità del secondo mondo; ma rispettiamo il sistema.

  • Maria Cristina ha detto:

    Chi e’proprio refrattario al cambiamento si trovera’automaticamente isolato perche’non riuscira’a parlare liberamente quasi con nessuno.

    Queste parole descrivono esattamente la sutuazione in cui di trovano i fedeli cattolici ggi(fra cui anche io):non riuscire piu’a parlare liberamente con.parenti, amici, colleghi, in certi blog cattolici, sentirsi isolati e malvisti all’interno dell a stessa comunita’dei fedeli perche’non si vuole o non si puo’aderire alla nuova chiesa.
    Se si osa essere refrattari al cambiamento si e’guardati con sospetto come quasi dei criminali. In molti blog che si dicono.cattolici basta una critica per essere bannati per smpre. La tremenda accusa di non essere all’unisono, di non sentire abbastanza “cum ecclesia” , fa si che molti si rifugino nel silenzio e nell’isolamento. Che cosa triste!

    • Gaetano2 ha detto:

      Non importa. Come si diceva una volta: “meglio soli che male accompagnati” (che poi non si è mai del tutto “soli”)

    • Milli ha detto:

      È una cosa che ho constatato anche io. In certi siti sembra che la fedeltà assoluta al pontefice sia la cosa più importante per un cattolico, a prescindere da ciò che quest’ultimo combina. Anche presentare solamente i fatti o le sue parole provoca subbuglio e malumori. Io la chiamerei papolatria, ovvero adorare il pontefice più di Cristo stesso. Mah!
      Aldilà di tutto , questa persona ha portato divisione all’interno dei fedeli stessi in una maniera mai vista prima.

      • Gaetano2 ha detto:

        Milli, d’accordo su tutto meno che su “papolatria”, a me sembra piuttosto impostorelatria o doncicciolatria, oppure ancora papponelatria (Ve lo ricordate il libro in difesa di Padre Pio dal titolo “I papponi di Dio”?)

    • Catholicus ha detto:

      Lotta dura, senza paura, cara Maria Cristina, come i sinistri sessantottini. Il Vangelo di oggi ci consola. Gesù già sapeva che ci sarebbero state divisioni anche in famiglia a causa Sua, quindi non rattristiamoci, anche per il bene di chi ci disprezza.

  • Anima smarrita ha detto:

    Lucida e puntuale analisi. Mi disturba – parecchio; per motivi personali – il termine “successori” (mi suona come offesa a Dio e a Cristo) sia pure tra virgolette, più appropriato il “proprietari”, cui toglierei le virgolette e non lo darei come circostanza futuribile. Troppe le storie che illustrano il piglio deciso da “conquistatore”, l’imporre il “libero arbitrio” e l’imporsi in un delirio di onnipotenza, quasi che ci si possa sostituire a Dio…
    Il “tribunale”? Un impaccio all’amministrazione della giustizia secondo i canoni del “pensiero unico”, che già si è palesata in verdetti (di condanna) emessi oralmente, dopo sì e no frettolosa lettura di sommari, e con molta immaginazione intesi come, “capi di accusa”, talvolta – a seconda dei casi – con il suggello della divulgazione a mezzo stampa.
    Dal racconto di ieri all’argomentare filosoficamente di oggi sulla realtà dell’ora presente di una pesantezza che ha superato l’immaginazione e trabocca dal livello dell’umana sopportazione, cui offre – almeno a me – un soffio di speranza la sapienza poetica di Qoèlet, fin dall’incipit: «Vanità delle vanità, tutto è vanità».

    • Margherita ha detto:

      Tutta l’argomentazione di quesro coraggioso sacerdote, viene già illustrata chiarissimamente nel dipinto del Duomo di Terni, da un pittore gay, casualmente? argentino.

  • leonardo ha detto:

    Un articolo veramente eccezionale che non lascia dubbi al punto in cui siamo arrivati noi come Cristiani e la Chiesa. Per le mie conoscenze ritengo che Dio non tarderà ad intervenire quando si sarà raggiunti il massimo punto della notte e l’ora non la vedo lontana. Grazie e per questo splendido articolo

  • leonardo ha detto:

    Un articolo veramente eccezionale che non lascia dubbi al punto in cui siamo arrivati noi come Cristiani e la Chiesa. Per le mie conoscenze ritengo che Dio non tarderà ad intervenire quando si sarà raggiunti il massimo punto della notte e l’ora non la vedo lontana. Grarie per questo splendido articolo

  • Il veritiero ha detto:

    Chiesa Cristiana viene venduta ai Mussulmani ed ora é stata trasformata in una Moschea, i fefeli della Diocesi si rivolgono al Vaticano ma il Vaticano non ferma la profanazione, e ora fove prima c’era questa Chiesa sorge una Moschea….
    La giustificazione a ciò é stata che la decisione di questo é stata presa in “conseguenza all’andamento demografico del luogo”, cioè i Mussulmani sono divenuti maggioranza in quel luogo e hanno preso il sopravvento. E oggi un vescovo africano finalmente ha detto “gli immigrati aiutiamoli a casa loro, invece di dargli 1000 euro al mese in Europa, diamogli 75 euro al mese in Africa” risparmiano noi, e la loro economia riparte anche…ah vero, dopo le associazioni non po possono più mangiare sopra…
    Ecco l’articolo della chiesa trasformata in moschea:
    https://voxnews.info/2019/08/16/la-chiesa-venduta-dal-vaticano-ai-musulmani-diventata-moschea/

    • EquesFidus ha detto:

      Sarebbe stata meglio distruggerla facendola saltare in aria con una carica di esplosivo, finché non ne fosse rimasta più pietra su pietra, piuttosto che permetterne la profanazione da parte degli schiavi di Allah come è avvenuto.

  • antonio cafazzo ha detto:

    Corretto. “Dio è morto” ed ora regna Prometeo. Ma il dramma spaventoso va ben oltre. L’apostasia è consolidata (la “salvezza” è qualcosa che “se magna”?). All’uomo della strada non gliene frega niente sia della chiesa 1.0 che della chiesa 2.0 e manco del Paglia, di Zanchetta, di Mc Carrick et sodali. Il vero dramma, allora, è questo. Approfittando di questa “indifferenza”, l’autorità “morale” (Bergoglio e coorte) spadroneggia (licenzia critici, coopta amiconi, distrugge la liturgia…) portandoci tutti alla perdizione con il copia-incolla addomesticato e furbesco di brani del Vangelo o gonfiandoci il cervello di ecologia, migranti ed altre “divinità”. Siamo fritti.

  • I love Anguera ha detto:

    Nuovo messaggio. Semplicemente favoloso.
    https://www.apelosurgentes.com.br/it-it/mensagens/

  • Fuori Tema ha detto:

    RAI 1 : ore 14
    Trasmissione “io e te”
    Diaco intervista un suo amico Dario Edoardo Viganò. Se non fossi un accanito lettore di STILUM CURIAE , potrei cadere nella bellissima trappola della trasmissione in cui si presenta l’attuale pontificato come il naturale proseguimento dei pontificati precedenti.

    • Nicola B. ha detto:

      Caro Fuori Tema. Sai perché la stragrande maggioranza dei Cattolici si beve la storia che questo Pontificato è il naturale proseguimento dei precedenti Pontificati? a ) perche non conosce più il catechismo, la Parola di Dio ed il Magistero della Chiesa b) perché non segue la vita della Chiesa e se lo fa , lo fa con i media spirituali e laici allineati ( es : Famiglia Cristiana , Avvenire, Tv 2000 , ed i tg laici mainstream e i loro programmi di approfondimento sulla Chiesa) non certo seguendo Stilum Curiae, La Nuova Bussola Quotidiana, Il Timone, Lo Straniero blog di Antonio Socci ecc c) perché non usa più rettamente la ragione , ha portato il cervello all’ammasso e non osa minimamente dubitare dei suoi Pastori. La cosa paradossale della faccenda é che leggendo i commenti di lettori atei e non credenti e mangiapreti di giornali on line come Il Giornale , La Verità ecc , tantissimi di loro si sono accorti della totale discontinuità di questo Pontificato dai precedenti ed anzi rimpiangono i tempi di Ratzinger e Wojtyla……. Questo perché seguono la Legge Morale Naturale che è anche in loro ed usano rettamente la ragione. Che tristezza. Saluti.

      • Davide ha detto:

        Non posso che riconoscermi in uno di quegli atei che ‘segue la legge Morale Naturale e usano rettamente la ragione’.
        Forse se la usassi ancora meglio e riconoscere Gesù Cristo come unico Mediatore tra Dio e gli uomini.
        Grazie della stima.
        🙂

      • Gaetano2 ha detto:

        Spiegazione ottima!

    • milli ha detto:

      Dario Edoardo Viganò è il monsignore che si è dovuto dimettere , con gran dispiacere di Bergoglio, a causa della fake news da lui orchestrata riguardante la lettera di Ratzinger ,manipolata per far credere un apprezzamento (inesistente) del Papa emerito dei libretti che spiegano la teologia bergogliana.
      Quindi nel suo curriculum metteremo: esperto nella costruzione di fake news.
      Che altro ci si può aspettare da lui?

      • Fuori Tema ha detto:

        Durante la trasmissione ha spiegato come sia riuscito a promuovere la sua idea di fare un film dedicato a Bergoglio e di esserci riuscito con Wim Wenders
        Ha anche spiegato come si siano svolte le riprese del film : dal nostro punto di vista, tutto preparato e costruito per l’occasione. SIA Wim Wenders che Bergoglio avevano il gobbo. Comunque essendo la trasmissione su RAI 1 sarà possibile rivederla su Raiplay

        • Milli ha detto:

          Ah già, dimenticavo che il don è anche esperto di cinema. Milli Giustamente un sacerdote deve approfondire lo studio della settima arte piuttosto che delle Sacre Scritture.

  • Grigioblu ha detto:

    Caro Tosatti , son stato in Poloniia a Wadovice , città natale di San Giovanni Paoli ll . Messa in polacco ma talmente coinvolgente che ho creduto di aver il dono delle lingue perché mi è parso di intendere ogni parola. La .comunione in ginocchio e data sol in bocca . Sono particolare , il celebrante aveva la faccia di mons Paglia. Poi sono andato al santuario di Santa Faustina mKowalska , li Paglia non è appreso. Poi a Cracovia dove sul facciale di una importante chiesa c’ è un grande affresco rotondo che raffigura papa Voiytyla. Ma il volto e quello di mons. Paglia , preciso,identico. Quando torno a ‘
    Milano vado a rivedere ultima cena di Leonardo, per constatare che .Paglia non abbia fatto rifare il volto di Cristo copiando il suo.. Garantisco che non son visionario e vedo Paglia ovunque ,non ho preso cannabis . Che sto Paglia sia il “prossimo ” ?

  • Riccardo ha detto:

    Un amico parlamentere , di lungo corso ed esperienza, ex DC , non leghista, mi dà seguente indiscrezione : Conte e in relazione continua con il capo dello stato. Obiettivo è non andare alle elezioni e fare un governo del presidente. È finita qui non vedo grandi novità .Appoggiato naturalmente dai cinque stelle , dal. PD è da Forza Italia., e questa forse è una novità.Pare che la consultazione sia in stato avanzato. Mi dice anche che c’è una sorpresa pronta che potrebbe realizzarsi a brevissimo tempo, per “convincere” Salvini . La vera novità è come riuscirci. Ironicamente lui spiega che .Salvini incontrerà papà Bergoglio per avere un alleato . In cambio dell’appoggio pare che Salvini sia pronto a concedergli ingresso aperto dei migranti , tranne a quelli di religione cattolica.. Poi a concerne reddito di cittadinanza ,ma solo ai “vegani” . Infine a rifare i patti Lateranensi, e riconsiderare la religione bergogliano-luteranense,religione di Stato. A questa restituire beni e privilegi espropriati . Sarà così .?

    • milli ha detto:

      Pensi, stavo per crederle. Ma credo che a parte il patto di Salvini con Bergoglio, il resto potrebbe anche succedere, vista la paura di andare alle elezioni che hanno i nostri parlamentari. Magari faranno anche finta di voler ridurre il numero degli scranni in Parlamento pur di darcela a bere.

  • la chiesa che piange ha detto:

    tempo di vacanza = tempo di riposo,
    Il suo riposo, dott. Tosatti sia questo servizio ha favore della Verità, E’ Gesù la Sua ricompensa, “…Chi invece…. li
    osserverà e li insegnerà agli uomini, sarà considerato grande nel regno dei cieli.” (Mt 5,19)
    Detto questo,
    restiamo in ascolto di coloro che hanno ancora forza e coraggio di volerci parlare della VERITA’ EVANGELICA.
    più bugie dice Bergoglio più cresce in noi il DESIDERIO per la VERA CHIESA di CRISTO
    più esortazioni dice Bergoglio, più si evidenziano i suoi compromessi

    non se ne po’ più!!!! 😨😨😨😨

  • Padre Gabriele ROSSI ha detto:

    Preti, tutti fuori, con nome e cognome!
    Difendiamo il Vero Magistero della Chiesa Cattolica!
    Seguiamo Benedetto XVI e i Cardinali in sintonia con lui!

    • virro ha detto:

      GRAZIE P. GABRIELE,
      possa Nostro Signore ascoltare anche la sua richiesta,

      Alziamoci e marciamo verso la VERITA’
      Riprendiamo la nostra cattolicità

      Da qualche settimana (2 o 3), qualche sacerdote esorta l’assemblea, alla fedeltà del vero Magistero
      Signore GESU’ Tu sei DIO
      Vieni a difenderci

  • ANONIMO ha detto:

    Avevo avuto il prof. A. Strumia come docente in Facoltà Teologica… ce ne fossero!!! “Dio la benedica!!!”

    http://www.albertostrumia.it/?q=content/libere-riflessioni-sulle-letture-della-liturgia-e-meditazioni-varie

  • Gaetano2 ha detto:

    Un grazie a don Alberto Strumia, abbiamo bisogno di sentire la voce di veri preti che ci dicono la verità (anche se amara).

  • Adriana ha detto:

    Onore al merito di chi ha scritto questa pagina e ha avuto il coraggio di firmarla . ( In tempo di persecuzioni e catacombe ) .
    Con parole chiare ha inoltre spiegato il mistero della diarchia :
    non più eredi di Pietro e degli Apostoli ma di Gesù : un Gesù ricreato ad hoc dal nuovo storytelling del Pensiero Unico Globalista

  • Graziano ha detto:

    Non posso che apprezzare questa cruda disamina del Don.
    Vorrei permettermi di fare mie le parole di A. Gnocchi quando dice che questa chiesa (volutamente minuscolo) è per coloro che non sono cattolici o per quei cattolici che vogliono esserlo sempre meno. Credo fermamente che A. Gnocchi abbia formulato un’azzeccata declaratoria. Il Signore abbia pietà di noi.
    Pax et bonum

    • Alessandro2 ha detto:

      Conte sta facendo “ammuina” perché vuole che Salvini gli chieda scusa.. è la solita commedia all’italiana, dopodiché va avanti tutto come prima del colpo di genio leghista. La situazione è grave, ma non seria.

  • Laura Liberini ha detto:

    Analisi ineccepibile…purtroppo!
    Dio la benedica, don Alberto!

  • giulia anna meloni ha detto:

    don Alberto Strumia,condivido le sue parole.Dio ha tutto in mano,che Fede sarebbe la nostra senza questa certezza.Attraverso questo lasciar fare è venuto tutto il ciarpame che c’è nella Chiesa,tutti i giuda che continuano a tradire Cristo.Le forze del male sembrano più forti che mai…ma solo sembrano perchè è certo che il Padre Celeste dirà “basta”nei modi e nei tempi suoi .E un male così potente che solo le forze celesti possono annientarlo.Noi preghiamo,preghiamo sempre per sostenere il piano di salvezza dell’Immacolata.

  • IMMATURO IRRESPONSIBLE ha detto:

    Per chi non lo conoscesse, A. Strumia (se e’ quello che penso io) e’ uno dei pochissimi uomini di studio che possano parlare con competenza e di scienze matematiche e di teologia. Si puo’ capire benissimo il suo dolore, non solo per cio’ che dice nella lettera, ma anche per cio’ che , per magnanimita’, non puo’ dire; ma che diro’ io, che son nessuno, e cioe’ che il livello scientifico della classe dirigente chiesa 2.0(minuscolo voluto) e’ troppo basso per poter reggere un confronto d’ opinioni con interlocutori preparati. Le osservazioni critiche spesso sono ignorate, non solo per arroganza, ma perche’ non sono proprio capite!
    Reverendo prof. Strumia, coraggio!
    E preghiamo per coloro che sbagliano per ignoranza.

    • Lucy ha detto:

      Hai perfettamente ragione a dire :” il livello scientifico della classe dirigente chiesa 2.0 è troppo basso ( e quello del suo capo aggiungo io) per poter reggere un confronto d’opinioni con interlocutori preparati “.
      Questo è il motivo per cui ai due sinodi per la famiglia non è stato invitato nessuno dei docenti in funzione , laici e religiosi ,all’Istituto Giovanni Paolo II ; avrebbero fatto a pezzi Kasper , Forte , Marx e compagnia cantante inficiando il risultato già predisposto e programmato da Bergoglio.Ora i novatores ” testardi e spietati ” come giustamente li ha definiti George Weigel hanno completato l’opera ma ” la Verità trionferà , anche se ci vorrà del tempo ” .

      • IMMATURO IRRESPONSIBLE ha detto:

        Un mistero, per me, oltre a causarmi dolote, e’ la deriva presa dal Vescovo di Vienna Schonborn, domenicano colto e intelligente; non posso credere che si sia fatto convincere da Lasper e Marx, appunto, ci deve esser dell’altro. Certo non e’ mai stato un tradizionalista, ma quei balletti in cattedrale…

  • Donna ha detto:

    Analisi perfetta, l’azione di sempre dell’anticristo, del serpente, è quella di voler essere dio al posto di Dio, è la causa della caduta di Lucifero, che non ha tollerato di essere creatura, di servire Dio che si è fatto uomo per amore dell’Uomo; l’uomo che satana odia indicibilmente, proprio perché Dio invece ama l’uomo indicibilmente, tanto da aver sofferto ed essere morto per redimerlo.
    San Michele, il grande condottiero del Signore e difensore della Chiesa (Mi-ka-El “chi è come Dio), era invocato alla fine di ogni S. Messa con la famosa preghiera,(introdotta da papa Leone XIII, dopo la sua tremenda visione) poi soppressa negli anni ’60; grave errore.!
    Stiamo vivendo i tempi del terzo segreto di Fatima, i tempi dell’apostasia, i tempi dell’anticristo indicati da tanti santi e beati, da Emmerich a Valtorta ecc., tutto sembra incalzare, l’anticristo ha fretta di dannare più anime possibili, perché già vede all’orizzonte la Donna vestita di Sole, dal cui Calcagno sarà definitivamente schiacciato….

    • Davide ha detto:

      Lo scrivo a lei, ma mi rivolgo un po’ a tutti voi.
      Mai stato praticante e mai creduto a veggenti, profeti e profezie di ogni tipo e sorta…. ma giunti a questo tristissimo punto, a questo tristissimo marciume (per usare un termine eufemistico); ogni giorno che passa, leggendovi, in tutta sincerità,spero sempre più che abbiate ragione voi sostenendo che la Fine dei Tempi si stia avvicinando e che la Seconda Venuta sia oramai vicina.
      Per me il destino sarebbe comunque segnato, ma almeno avrei la soddisfazione di sapere che anche tutto questo schifo (mi passi il termine) sarà spazzato via.
      Mi perdoni lo sfogo, dott. Tosatti.

      • Milli ha detto:

        Scusa Davide, ti dichiari ateo però vieni sempre qui a cercare lumi.
        Non è che niente niente la tua anima sta cercando di farti capire qualcosa?
        Prova a recitare qualche preghiera, a chiedere la fede a Dio, male che vada avrai perso qualche minuto del tuo tempo.

        • Davide ha detto:

          Può essere…. forse ha ragione lei, forse le motivazioni di questo i confronto (non certo scontro) con voi risiedono nel desiderio di qualcosa di molto più profondo…
          Relativamente alle preghiere, me le fa sempre recitare mia moglie, cattolica praticante (seppur bergogliana de ferro) e mi ha anche fatto ritornare a Messa alla Domenica.
          🙂
          PS: ha suscitato in me un certo interesse l’autore di questo articolo Don. (nonché Professor) Strumia…. mi riprometto di approfondire la sua Figura intellettuale.

      • Borghese pasciuto ha detto:

        Se esistesse un club degli atei, e io avessi voce in capitolo, chiederei la sua radiazione.

        • Milli ha detto:

          Caro Borghese, potresti provare a recitare qualche preghiera anche tu. Ti ricorderò nelle mie preghiere. :))

          • Monica ha detto:

            Anche io lo ricordo oggi nelle mie preghiere , chiedendo per lui qualcuno che adempia alla seconda opera di misericordia spirituale

        • Davide ha detto:

          Non ce ne sarebbe minimamente bisogno, gentile Signore…. se esistesse un club degli atei che accettasse la sua iscrizione, me andrei immediatamente sbattendo la porta.

        • Davide ha detto:

          Io invece rifiuterei di far parte di una qualsiasii associazione che la avrebbe come iscritto…. E se si iscrivesse in una della quale ne farei già parte, me ne andrei immediatamente sbattendo la porta.
          Detto questo, non risponderò piú alle sue provocazioni.

  • Fabio ha detto:

    È assolutamente chiaro che bergoglio se ne infischia delle scritture della tradizione e della legge di Dio.
    Vuole stabilire lui cosa è bene e cosa è male.
    Ricorda qualcuno?

  • laura cadenasso ha detto:

    Il padrona del mondo ?

  • Luigi ha detto:

    Grazie. Concordo in pieno con quanto scritto. Comunque non voglio essere nei panni di questi cattivi operai della vigna, perché quando tornerà il Padrone della Vigna…

  • Pasqualino ha detto:

    Don Alberto, analisi perfetta. Sottoscrivo in pieno.

  • Nuccio Viglietti ha detto:

    Supponenza umana dopata dismisura da scienza tecnologia presume risolvere…sostituire bisogno di sacro che tutti in fondo abbiamo dentro…quel languorino inestinguibile…sarà ennesima illusione da bipedi idioti…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • I love Anguera ha detto:

    I messaggi di Anguera sono perfetti. Dicono tutto in poche parole.
    http://www.apelosurgentes.com.br/it-it/

Lascia un commento