GIOVANNI PAOLO II: LA NOVENA, SECONDO GIORNO. TESTO DELLA PREGHIERA.

7 Agosto 2019 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

Carissimi Stilumcuriali, pensiamo di fare cosa gradevole a molti pubblicando il testo del secondo giorno della Novena indetta dagli Studenti del Giovanni Paolo II. Buona lettura e preghiera.

Secondo giorno (7 di agosto)

Parte dell’omelia di Card. Ratzinger nella messa esequiale di Giovanni Paolo II:

Seguimi! Nel luglio 1958 comincia per il giovane sacerdote Karol Wojtyła una nuova tappa nel cammino con il Signore e dietro il Signore. Karol si era recato come di solito con un gruppo di giovani appassionati di canoa ai laghi Masuri per una vacanza da vivere insieme. Ma portava con sé una lettera che lo invitava a presentarsi al Primate di Polonia, Cardinale Wyszyński e poteva indovinare lo scopo dell’incontro: la sua nomina a Vescovo ausiliare di Cracovia. Lasciare l’insegnamento accademico, lasciare questa stimolante comunione con i giovani, lasciare il grande agone intellettuale per conoscere ed interpretare il mistero della creatura uomo, per rendere presente nel mondo di oggi l’interpretazione cristiana del nostro essere – tutto ciò doveva apparirgli come un perdere se stesso, perdere proprio quanto era divenuto l’identità umana di questo giovane sacerdote. Seguimi – Karol Wojtyła accettò, sentendo nella chiamata della Chiesa la voce di Cristo. E si è poi reso conto di come è vera la parola del Signore: “Chi cercherà di salvare la propria vita la perderà, chi invece l’avrà perduta la salverà” (Lc 17, 33). Il nostro Papa – lo sappiamo tutti – non ha mai voluto salvare la propria vita, tenerla per sé; ha voluto dare se stesso senza riserve, fino all’ultimo momento, per Cristo e così anche per noi. Proprio in tal modo ha potuto sperimentare come tutto quanto aveva consegnato nelle mani del Signore è ritornato in modo nuovo: l’amore alla parola, alla poesia, alle lettere fu una parte essenziale della sua missione pastorale e ha dato nuova freschezza, nuova attualità, nuova attrazione all’annuncio del Vangelo, proprio anche quando esso è segno di contraddizione.

Preghiera a San Giovanni Paolo II:

Beato te, caro Papa Giovanni Paolo II, perché hai creduto!

Continua, ti imploriamo, a sostenere dal cielo la fede del popolo di Dio e continua a vegliare sull’Istituto Giovanni Paolo II.

Carissimo San Giovanni Paolo II, ti ringraziamo per tutto quello che ci hai dato e per tutto quello che continuiamo a ricevere per la tua intercessione. Ti ringraziamo per essere testimone della misericordia del nostro Padre celeste. Ti ringraziamo per essere un vero amico e discepolo di Gesù che rivela pienamente l’uomo all’uomo stesso e per essere un eloquente strumento dello Spirito Santo, avendo affidato tutto a Maria, la sposa del Santo Spirito: Totus Tuus.

Finiamo con una preghiera di abbandono a nostra madre:

O Madre, che conosci le sofferenze

e le speranze della Chiesa e del mondo,

assisti i tuoi figli nelle quotidiane prove

che la vita riserva a ciascuno

e fa’ che, grazie all’impegno di tutti,

le tenebre non prevalgano sulla luce.

A Te, aurora della salvezza, consegniamo

tutti gli uomini scoprano Cristo,

il nostro cammino nel nuovo Millennio,

perché sotto la tua guida

luce del mondo ed unico Salvatore,

che regna col Padre e lo Spirito Santo

nei secoli dei secoli. Amen.




 PENSATE CHE STILUM CURIAE SIA UTILE?

 AIUTATECI.

ANDATE ALLA HOME PAGE.

SOTTO LA BIOGRAFIA. 

OPPURE CLICKATE QUI




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

13 commenti

  • marco ha detto:

    C’è un errore senz’altro dall’ottava riga:

    A Te, aurora della salvezza, consegniamo
    il nostro cammino nel nuovo Millennio,
    perché sotto la tua guida
    tutti gli uomini scoprano Cristo,
    luce del mondo ed unico Salvatore,
    ……

  • Il veritiero ha detto:

    Ragazzi dell’istituto GPII, ascoltatemi perfavore, vi voglio dare un consiglio da fratello per “vincere la vostra battaglia personale”, leggete tutto il messaggio ed applicatelo se volete vincere. “Io sono un vostro fratello seminarista romano”. Se continuate su questa strada non arriverete da nessuna parte e nessuno vi ascolterà ne tanto meno vi risponderà. “NESSUNO VI RISPONDERÀ ” non hanno risposto a fior fiore di cardinali aventi diritto leggittimo a sollevare questioni, non hanno risposto a cardinali e vescovi alla spiegazione di cose importantissime e gravi…( esempi mons.vigano- dubia bueke-cafarra – popolo cileno che chiedeva giustizia per pedofilia e incendiava chiese )
    (1) Cosa vi fa pensare che qualcuno vi risponderà? – (2) cosa vi fa pensare che anche se vi dovessero rispondere, la risposta che riceverete sarà a voi gradita e soddisfacente? E se vi rispondono che vogliono continuare su questa linea? Badate bene che Bergoglio se voleva intervenire lo avrebbe già fatto, se ancora non è intervenuto è evidente la realtà….
    Ascoltate me fratelli miei, l’unico modo per strappare una vittoria e metterli all’angolo è uno solo, 《FATE I MANIFESTI ABBAATANZA GRANDI DELLA STESSA FOTO CHE È POSTATA IN QUESTO ARTICOLO, QUELLA DI GIOVANNI PAOLO II CON LS CITAZIONE DI QUELLA FRASE “CI ALZEREMO IN PIEDI” , E ANDATE TUTTI QUANTI A PROTESTARE DI MERCOLEDI MATTINA O DI DOMENICA MATTINA A PIAZZA SAN PIETRO, IN QUEI 2 PARTICOLARI GIORNI, PERCHÉ C’È MOLTA GENTE È GIORNALISTI.
    NESSUNO PUÒ IMPEDIRVELO, PERCHÉ NON È UNA MANIFESTAZIONE ORGANIZZATA. VOI SIETE UGUALI ALLE ALTRE PERSONE CHE ALZANO LA BANDIERA “W IL PAPA” O LA BANDIERA CON LA FOTO DINUN SANTO O CON IL JOME DEL PROPRIP GRUPPO O LA BANDIERA CON IL PROPRIO STEMMA, NESSUNO PUÒ IMPEDIRVELO E NON VI SERVE NESSUNA AUTORIZZAZIONE, SE CERCANO DI IMPEDIRVELO È UN ABUSO CHE È STATO CONANDATO DALL’ALTO…..
    ANDATE IN PIAZZA SAN PIETRO A PROTESTARE CON I MANIFESTI DEL POST QUI SOPRA E FATEVI SENTIRE, IO CI CONSIGLIO L’UDIENZA PAPALE, PERCHE POTETE ANCHE FARVI DARE “GRATIS I BIGLIETTI PER METTERVI SEDUTI PROPRIO LI DAVANTI A 20 METRI DAL PAPA” I BIGLUETTI SONO GRATIS E AVETE LA MASSIMA VISIBILITÀ E QUELLO CHE STRILLERETE SI SENTIRÀ BENISSIMO, SIA ALLE TELECAMERE CHE AL PAPA.》 FATE come vi ho detto, è l’unico modo per metterli all’angolo e per vincere. Altrimenti vi prendono in giro, vi tengono buoni con 2 ingannucci e intanto vi fregano…. se fate una protesta così cone vi ho detto vengo anche io con voi, anzi io mi metto proprio in prima fila. Tirate fuori gli attributi, a Dio piacerà così, è non che vi mettete a pecoroni davanti a chi tradisce Dio e la chiesa.

  • TITTOTAT ha detto:

    La novena a GPII? Non bisogna più affidarsi a uomini dichiarati santi vissuti nel XX secolo. Colui che deve risolverà l’ attuale situazione è san Paolo. Tutti si sono dimenticati di lui, sono tutti che corrono per i miracoli di santa Rita, Sant’Antonio, Padre Pio, e tutti gli altri santi simpaticoni, ma vi assicuro che l’antipatico Paolo ottiene miracoli che hanno dello sbalorditivo. Fate una novena a San Paolo, e lo consiglio a chi è immerso nei problemi.

    • Alessandro2 ha detto:

      Padre Pio simpaticone? Ma che, davero davero?

    • MARIO ha detto:

      Secondo me, quella a S. Paolo potrebbe essere la novena giusta anche per lei, visti i risultati “per chi è immerso nei problemi”…
      Pace e bene.

      • TITTOTAT ha detto:

        Infatti, le croci nella mia vita non mancano. Solo tu, Bergoglio e ominizozzi vari verrete dichiarati santi con la croce sulle spalle degli altri, dalle mie parti si dice santi che non sudano.

      • Devoto delle Tre Fontane ha detto:

        È vero quello che dici su San Paolo. So personalmente di un conoscente che ha ricevuto una grazia straordinaria, quando gli ospedali ormai lo mandavano via perché non riuscivano a curarlo. Lui è andato a pregare a Roma, al Santuario di Maria Santissima delle Tre Fontane,luogo della decapitazione di San Paolo. Un’oasi di misticismo straordinario e spiritualità ai margini del quartiere EUR, nota più agli stranieri (perfino bulgari, russi, brasiliani, statunitensi e canadesi) che agli italiani. Le tre fontane sarebbero scaturite dai tre balzi compiuti dalla testa di San Paolo decapitato. Ci si può confessare (io mi sono confessato con un sacerdote di grande cultura e spiritualità…mi era successo solo ad Assisi, negli ultimi anni, di trovare un Sacerdote così all’altezza). Se siete in guerra col mondo, con la famiglia, col prossimo, con la salute, o con voi stessi, andate alle Tre Fontane. Lo dico con affetto anche a chi non crede, o si crede dimenticato da Dio. Qui ricorderete che Dio non dimentica nessuno, e ve ne andrete stando meglio nell’anima. Ovviamente, non è (come non è nessun Santuario al mondo) un “bancomat” di grazie, ma é un luogo che vale davvero la pena visitare, con animo umile e disposto al bene. Ovviamente, si può assistere alla Santa Messa e prendere l’ Eucaristia.Saluti a tutti.

        • Devoto delle Tre Fontane ha detto:

          Volevo aggiungere che la Madonna è apparsa lì negli anni 40/50 del secolo scorso,profetizzando molti fatti che ora stiamo vivendo. Quindi, oltre che luogo sacro per il martirio di San Paolo Apostolo, lo è anche per l’apparizione di Maria Santissima, che si degno’ di apparire in quello che era un luogo di delitto e di dolore…dove i romani buttavano i bambini abortiti.

      • Anonimo ha detto:

        Che risposta vana, sciocca e superba! Chi di noi non e’ immerso nei problemi? Mario, lei vuole insegnare a tutti noi, ma prima temo debba imparare ancora molto… innanzitutto un po’ di umiltà, compassione e carità.

  • Gene ha detto:

    Bellissima iniziativa, ho letto la preghiera con grande considerazione e coscienza.
    Finalmente si muove qualcosa, Bergoglio sarà preoccupato da questa troppa fede… Non inutile sociologia marxista… Saluti

  • Paola ha detto:

    Buongiorno,ho cominciato ieri la Novena,il testo in italiano non è completo potreste per favore riguardarlo,scusate.Colgo l’occasione per augurare a tutti voi una buona e Santa festa di Maria Assunta.