NOBILE, DOPO BIBBIANO E LA LEGGE LIBERTICIDA DELL’EMILIA: L’IDEOLOGIA GENDER È ANTISCIENTIFICA.

30 Luglio 2019 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, Agostino Nobile ha inviato una riflessione su omosessualità, pedofilia e l’ideologia gender. Un contributo tempestivo e stimolante, nel momento in cui il caso Bibbiano sta esplodendo in tutto il suo orrore, e la sinistra – con i 5 Stelle – in Emilia Romagna, a dispetto di quanto si sta scoperchiando in casa sua, fa passare una legge che Massimo Gandolfini – e non solo lui – definisce “una liberticida legge sull’omotransnegatività che nulla ha a che fare con la lotta contro le discriminazioni verso tutti gli individui. Una normativa che va a creare supercittadini detentori di diritti senza pari nel mondo del lavoro, della scuola e persino nella comunicazione e nei media locali”. Il tutto con il contributo degli eletti catto-dem, mentre Avvenire assume una posizione possibilista (!) per la cui analisi vi rimandiamo all’articolo della Nuova Bussola Quotidiana. In attesa che a novembre – si spera – la maggioranza di sinistra venga ribaltata dai cittadini. E con essa una legge che non è escluso possa venire giudicata incostituzionale, ma che rappresentava un ticket da pagare alle lobbies LGBT.

Il genderismo? Come tutte le ideologie è antiumana e antiscientifica.  

                   Il caso Bruce Reimer

Le ricerche farlocche sull’omosessualità e la pedofilia dell’entomologo Alfred Charles Kinsey, 1894-1956, finanziate dalla Rockefeller Foundation, hanno dato il primo scossone ai costumi sessuali. Kinsey, tutt’oggi onorato dai progressisti, praticò lo scambismo, la pornografia, la sodomia, il masochismo, la masturbazione compulsiva. Nel 1954, per sperimentare un nuovo tipo di godimento, s’impiccò per i genitali. Da quel giorno la sua salute peggiorò, morendo due anni dopo. John William Money, 1921-2006, è un altro guru della scienza omosessualista, considerato il padre di quel genderismo che dilaga soprattutto nella società occidentale. A Money si devono i termini “identità di genere”, “orientamento sessuale”, “parafilia” (quest’ultimo per occultare il significato reale di pedofilia). Tra i termini da lui coniati non accolti dalla “scienza ufficiale” troviamo “Fuckology”, che tradotto significa  “scienza dello scopare”. Con il termine “genere”, Money vuole dimostrare che la percezione del femminile o del maschile sono frutto di costruzioni sociali, storiche, culturali, gerarchiche e simboliche.

I suoi studi furono sovvenzionati, tra gli altri, dalla Erickson Educational Foundation creata dal transman (femmina divenuta uomo) Reed Erickson, 1917-1992. Dopo essere stato arrestato tre volte, ricercato nuovamente dalle autorità statunitensi per abuso di cocaina, scappò in Messico dove poco dopo morì

La ricercatrice lesbica e femminista Gayle Rubin, nata nel1949, è sostenitrice dell’ideologia di Money. Il 13 giugno del 1978 fonda il primo gruppo noto di sadomasochismo lesbico, il Samois. I suoi libri trattano argomenti sul femminismo, sadomasochismo, prostituzione, pedofilia, pornografia e letteratura lesbica. Grazie al suo encomiabile lavoro attualmente è professore associato di antropologia e studi sulla donna all’Università del Michigan, nella cittadina di Ann Arbor. Il suo fisico, probabilmente dovuto ad abbondanti dosi di testosterone, è mascolinizzato e come tale indossa abbigliamento da uomo.

Il caso Bruce Reimer.

Sulla tragedia di Bruce Reimer ho già scritto qualche anno fa, e dopo i fatti del Forteto, il libro “Veleno” di Pablo Trincia e i casi di Bibbiano, che hanno in comune l’ideologia  genderista, vale la pena ricordarla o farla conoscere per sommi capi a chi non ne ha mai sentito parlare.

A Winnipeg, Canada, nell’agosto 1965 nascono i gemellini Bruce e Brian Reimer, ai quali viene disagnosticata una marcata fimosi, condizione in cui il glande è coperto dal prepuzio. Nel mese di aprile dell’anno seguente i genitori decidono di circonciderli. Due medici che non avevano mai eseguito l’operazione attraverso la cauterizzazione danneggiarono irrimediabilmente l’organo sessuale di Bruce. Decisero di non operare il fratellino Brian che dopo pochi mesi normalizzò naturalmente la sua condizione. I genitori, preoccupati per la futura vita sessuale del figlio, lo portano negli Stati Uniti dal dottore neozelandese John W. Money, psicologo e sessuologo del Johns Hopkins Hospital di Baltimora che, come abbiamo detto, è uno dei principali promotori dell’identità sessuale e biologica di genere. Money era convinto che l’identità sessuale si sviluppa in base al contesto sociale nell’infanzia e può essere modificata attraverso l’educazione. Come vediamo è la teoria adottata e diffusa dalle lobbies omosessualiste e dai governi genderisti.

Per lo psicologo neozelandese, Bruce rappresentava il soggetto perfetto che avrebbe confermato la sua teoria. Dopo aver convinto i genitori, su sua richiesta il 3 luglio 1967 uno staff di chirurghi asporta i genitali del bambino di 22mesi modellando lo scroto a forma di una rudimentale vagina.  Money lo visitò una volta l’anno per circa dieci anni. Ai genitori ordinò di trattarlo e di vestirlo come una bambina. Bruce, rinominato Brenda, fu imbottito di estrogeni per fargli crescere il seno, ma continuava a comportarsi e a camminare come un ragazzo, fino a voler fare la pipì in piedi come un ragazzo. Quando raggiunse 13 anni i genitori furono costretti a dirgli la verità, anche perché i professori e i compagni di scuola che lo bullizzavano erano convinti che Brenda fosse lesbica. Il ragazzo pensò al suicidio. Dopo aver appreso la verità non volle più incontrare il dottor Money che, pur di convincerlo di essere una femmina, lo umiliava e lo martorizzava psicologicamente con metodi coercitivi.

A 14 anni Reimer decide di assumere l’identità maschile, cambiando il suo nome in David. Completato il ciclo di iniezioni di testosterone, doppia mastectomia e due interventi di falloplastica,  nel 1989 sposa una giovane donna madre di tre figli. Nel 2002 perde il fratello gemello, morto suicida con un’overdose di antidepressivi. Secondo David, la morte del fratello fu causata dalla sua sconvolgente situazione. Il 2 maggio 2004 la moglie gli annuncia l’intenzione di separarsi. Tre giorni dopo, a 38 anni, David si suicida con un colpo di fucile. I Reimer rappresentano una delle prime famiglie distrutte da un paranoico genderista incensato da intellettuali, politici, mezzi di comunicazione e dai baroni delle università. Per saperne di più consiglio il libro di John Colapinto “Bruce, Brenda e David. Il ragazzo che fu cresciuto come una ragazza” – San Paolo Edizioni.

In una intervista rilasciata a una rivista olandese di pedofilia, John Money afferma: “Se dovessi incontrare il caso di un ragazzo di dieci o dodici anni fortemente attratto da un uomo sui venti o più anni, e la relazione fosse assolutamente reciproca, il legame autenticamente e completamente reciproco, non lo definirei assolutamente patologico […] È molto importante che, una volta che una relazione è stata fondata su basi positive e affettuose, non venga interrotta precipitosamente”. Money muore di Parkinson nel 2006. L’omosessismo e la pedofilia vengono insegnati nelle scuole e diffusi nei mezzi di comunicazione, mentre i governi puniscono chi si oppone. Presentare un’ideologia con concetti astratti come libertà e rispetto, condito di vittimismo, è davvero cosa miserabile. Corrompere a suon di dollari personalità che dovrebbero servire la società, per imporre una teoria creata da personaggi con una vita personale disastrata è abominevole. Possiamo senz’altro affermare che molti operai e contadini di media cultura spesso possiedono più dignità di moltissimi laureati considerati persone per bene e con facoltà intellettive superiori.

John Money, affetto da delirio di onnipotenza, totalmente privo di saggezza e di razionalità, è diventato il portabandiera dell’ideologia gender che, come tutte le ideologie porta con sé disperazione e morte. Quando si parla di morte non dobbiamo riferirci solo allo straziante caso di Bruce Reimer. Secondo una ricerca pubblicata su The Journal of the American Medical Association (JAMA) tra gli omosessuali il rischio di suicidio è quattro volte maggiore. È stato altresì dimostrato che questa tendenza non è causata dal rifiuto sociale ma dalla confusione mentale o dalla non accettazione di sé stessi. Non abbiamo dubbi sui casi di bullismo, ma solo la malafede può fare asserire che gli omosessuali sono gli unici bullizzati del pianeta. Anzi, da come vanno le cose pare proprio che le lobbies gay abbiano la priorità su tutto e tutti. Ai gay pride manifestano seminudi con i deretani all’aria, non sdegnando le bestemmie e di trattare oggetti sacri come nemmeno i porci potrebbero fare. Il tutto ripreso ossequiosamente dalle tv nazionali. Se un impiegato d’ufficio uscisse di casa, non dico seminudo, con le natiche al vento sarebbe arrestato e ridicolizzato dai media. Ma le vittime sono solo i gay.

Dopo il comunismo e il nazismo, col genderismo abbiamo l’ennesima prova che conferma un dato di fatto. Quando le organizzazioni mondiali, le multinazionali, i politici, giudici e giornalisti sposano le teorie di individui caratterialmente disturbati, la devastazione sociale è assicurata. Se con le ideologie del Novecento il Vaticano fungeva come solido baluardo, la Chiesa attuale, oltre ad aver abbandonato i fedeli, è passata dall’altra parte delle barricata con un’arroganza inaudita.

Prima di arrendersi o di reagire con i forconi, le persone di buon senso dovrebbero convincere coloro che votano i partiti servi di uno psicopatico come John Money a cambiare rotta. Grazie al loro voto oggi i governi genderisti impediscono il libero pensiero punendo i cosiddetti omofobi; in non poche scuole primarie si insegna omosessualismo; il 24 luglio in Emilia Romagna, grazie a tutta la Sinistra e al M5s, è passata una legge che, detta senza tanti fronzoli ideologici, punisce chi osa affermare che l’omosessualità è innaturale e reversibile; il numero di abusi di pedofilia in cui sono coinvolti anche uomini di governo, delle organizzazioni internazionali e del clero è in crescita esponenziale. I casi di Bibbiano e chissà quanti altri in Italia e nel mondo, dimostrano che una rete costituita da uomini e donne genderisti hanno preso potere nei gangli del sistema sociale: politica, giustizia, scuola, psicologia, giornalismo, tv, teatro, musica, cinematografia, informazione. Nel luoghi come Bibbiano hanno commesso il peggiore dei crimini. L’omicidio, pur nella sua mostruosità, elimina la vittima in breve tempo, e il tempo aiuta i suoi cari a riprendere a vivere. I bambini rubati ai genitori uccidono lentamente, e il tempo non aiuta, ma infligge tormento, angoscia, rabbia, depressione e un senso di impotenza devastante.

Agostino Nobile


 




 

SE VOLETE DARE UNA MANO A STILUM CURIAE, ANDATE ALLA HOME PAGE SOTTO LA BIOGRAFIA. OPPURE CLICKATE QUI




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

42 commenti

  • Lucy ha detto:

    Il gender è antiscientifico e la tragica vicenda dei gemelli Reimer ne è la prova più lampante .La cosa più allucinante della storia di Bruce -Brenda -David è che l’ideologo del gender John Money che lo ha preso in “cura” , è che sia riuscito a spacciare , grazie ai media compiacenti ,come un successo foriero di altri “successi ” quella che è stata la ” costruzione ” di un povero corpo passato attraverso forzature psicologiche , innesti di protesi sessuali , bombardamenti ormonali finito in un drammatico suicidio preceduto da quello del gemello Rian. Della vicenda oltre i passaggi più drammatici mi colpì il grido di Bruce – Brenda quando aveva 15 anni e in seguito ai suoi comportamenti che evidenziavano che qualcosa non andava in quella ” ragazza” , il padre decise di rivelarle la verità : era nata maschio ( xy). Bruce Brenda gridò :” ma allora non sono pazza ! “;da lì la decisione di recuperare la sua identità naturale ma ormai i danni erano stati fatti e David finì per suicidarsi.
    Ha ragione Nobile ” l’ideologia gender è antiscientifica” e lo è , aggiungo io , proprio perchè è una ideologia e non una teoria.Le teorie hanno scopi conoscitivi e vengono discusse in sedi scientifiche , come per es. la teoria della relatività ; invece ogni ideologia parte da presupposti dati per certi ” a priori ” e se questi presupposti a contatto con la realtà non ci sono o sono contrari allora sono la realtà , i fatti a doversi adeguare .Perchè? Perchè lo scopo di tutte le ideologie , e il gendet non fa eccezione , è quello di CAMBIARE le menti per cambiare la società.I mezzi ormai sono noti : ONU , UE , partiti politici , i media , il linguaggio e soprattutto , ahimè , la scuola.E ci stanno riuscendo.Ultimo antemurale era rimasta la Chiesa cattolica ma dal 2013 l’ideologia gender è penetrata nel corpo della chiesa come una flebo di veleno goccia dopo goccia fino alle ultimissime dichiarazioni , da brivido , di Maurizio Chiodi prossimo prof.dello smantellato Istituto Giovanni PaoloII.E non è certo sufficiente dire , come contentino ai cattolici sempre più sconcertati , ” il gender è uno sbaglio della mente umana ” , non si tratta di sbagliare un compito di matematica ma di ben altro.Basta riandare a quanto disse Papa Benedetto , ben altro spessore culturale e passione per la Verità , :” Il gender è una rivoluzione antropologica sconvolgente ; è la più grande sfida che attende la Chiesa “.
    Ma il guanto di sfida non è stato raccolto.

    • Davide ha detto:

      La seguente frase di Chesterton:
      ‘Spade saranno sguainate per affermare che le foglie d’estare sono verdi”.
      La prima volta che lessi questa frase, oltre dieci anni fa, lo presi per un povero pazzo…. ora ho cambiato radicalmente idea.

  • Lucy ha detto:

    Ho scritto un post scusandomi perchè mi era stata segnalata una duplicazione nell’invio però poi il mio commento non è uscito neppure una volta .È andato perso ?

  • monsignore ha detto:

    dottor tosatti, ma ha letto in comunicato di smentita del gpII? s.e. paglia è pieno di rabbia contro di lei e contro la bussola quotidiana, oggi ha sbattuto il suo iphone sulla scrivania con tanta rabbia che l’ha rotto, lei e la bussola gli avete fatto fare una figura da tornielli davanti a tutti. Ma non si illuda: terranno la cattedra GP2 e Grygiel, lui lo metterano in un sottoscala e gli renderanno la vita un inferno, finché non sarà lui, che ha 85 anni, a andarsene, la cattedra la saboteranno, niente fondi, faranno passare voce che chi la frequenta poi ha la carriera stroncata. Ma davvero pensa che la mafia di san gallo che ha fatto il golpe per cacciare ratzinger e mettere bergoglio si faccia fermare da qualche petizione online?

    • Milli ha detto:

      Nel blog di Aldo Maria Valli il professor Furio Pesci, dell’Università la Sapienza di Roma, ha scritto un appello affinché venissero revocati i licenziamenti. Evidentemente non era così scontato che gi ex docenti venissero ri-assunti nel nuovo istituto.
      Come non è scontata la natura di questa neo istituzione dal momento che 241 studenti hanno firmato una petizione affinché l’istituto non venga snaturato.
      Leggendo l’Articolo di Avvenire sembra che i nuovi responsabili caschino dal pero, sbalorditi e offesi per cotanta mancanza di fiducia.
      Ma và.

  • IMMATURO IRRESPONSIBLE ha detto:

    In queste ore si sta demolendo l’ Istituto S. Giovanni Paolo ll. La domanda e’: la Chiesa puo’ esser non-docente in morale?
    Perche’, se non esiste UNA dottrina morale, non ci puo’ essere UNA autorita’ docente. Qualcuno puo’ pensare in modo diverso? ci puo’ essere l’ insegnamento di Pietro e quello, diverso, di Paolo, ma , se i due insegnamenti sono in contrasto, non c’e’ una autorita’ comune docente di Pietro e di Paolo.
    Oggi nella Chiesa si insegna, contemporaneamente, una morale (p.es.in materia sessuale) non in contraddizione con la morale di sempre (CCC), e insieme una DIVERSA morale, in esplicita contraddizione con la prima. Chi non capisce che tale stato di cose rende, ipso facto, nullo il carattere magistrale della Chiesa .
    Ovviamente parlo della istituzione mondana, ma anche l’ istituzione e’ fondamentale, come appunto nel caso del magistero morale.
    La catastrofe e’ avvenuta (mi rendo conto di ripetermi) anche perche’, a un certo punto, si e’ pensato, da molti in buona fede, che la teologia cattolica morale potesse fare a meno della filosofia dell’ essere ( siamo chiari: quella di S. Tommaso)
    e, specificamente, della filosofia morale. Ecco il risultato: oggi viene abolita la stessa teologia morale!

  • Lucy ha detto:

    Mi scuso per la ripetizione ma non avendo visto ” commento in attesa di moderazione ” pensavo non fosse partito .

  • malibu stacy ha detto:

    ma dove stà la cosa da sorprendersi? è ovvio che tarquinio lekkakul ha commissionato a lucianonzo moionzo un articolo per dire che l’avvenire di pyongyang è d’accordo con la legge emiliana, con tutti gli amichetti intimi di mccarrick che papaciccio ha piazzato ai vertici del vaticano nordcoreano, da ricca a farrell e p. martin al segretario di coccopalmerio, quello beccato nel festino gay con quasi due chili di droga da sniffare, lui e gli altri presenti, compresi i due cardinali che hanno fatto scappare di corsa per non doverli arrestare, ma la cui presenza ha comunque fatto sì che lo scandalo venisse messo sotto il tappeto.

    • Adriana ha detto:

      MALIBU ,
      perfetto ! Io non mi meraviglio , però mi arrabbio , e un po’ di
      Ira Divina e anche umana ci starebbe bene.. . Invece finora , di plateale ,abbiamo l’ira della islamica velata di nero contro la anziana LGBT velata dalla bandiera arcobaleno ( in UK ) .

  • Sulcitano ha detto:

    O Signore! Ma in che mondo viviamo?Maria Santissima ci dia forza e costanza nella pregare, perché non ci allontaniamo ancor di più da Dio e dalle sue grazie. Sia lodato Gesù Cristo!

  • Andrea ha detto:

    Se non si conoscesse il contesto della foto potrebbe passare tranquillamente per la copertina di un libro di fiabe per bambini:

    “E poi… arriva capel di fuoco a mangiarti!”

  • giulia anna meloni ha detto:

    tutto demoniaco,lo spreco di parole è troppa importanza.Resistere e resistere con penitenza e preghiera ,IL Signore ascolterà il nostro grido e ci libererà dall’iniquità. Non dubitate e abbiate Fede

  • Stefano ha detto:

    Condivido e sottoscrivo dalla A alla Z la nobile, seria e obiettiva riflessione del signor Agostino Nobile. ( mi sia permesso questo gioco di parole). Con un auspicio: che quanto scritto venga letto e meditato da bergoglio e dalla sua corrotta corte..

  • Davide ha detto:

    http://www.ilgiornale.it/news/spettacoli/lislamica-niqab-non-tollera-gay-sinistra-va-tilt-1733529.html
    Non so se ridere o piangere… non so fino a che punto possa essere un bene; ma sono sempre più convinto che saranno loro a salvarci da questa follia nazi LGBT.
    La nostra Civiltà in ogni caso è irrimediabilmente persa.

    • Anonimo verace ha detto:

      Si, ci libereranno da questa follia gender, ma ci porteranno la sharia, la dhimmitudine ovvero la sottomissione alla religione islamica , la poligamia …ecc. ecc. Diventeremo sudditi docili e perseguitati…una brutta prospettiva..

  • Davide ha detto:

    Permetta che Le muova appunto dott. Tosatti: in tutta sincerità poteva evitare di inserire un’immagine così schifosa e ributtante così come quella messa qui in copertina.
    Avrei quasi voglia di muoverLe causa per lo schifo, il disgusto ed il senso di vomito che ha suscitato in me, appena ho aperto questa pagina.

    • wp_7512482 ha detto:

      Me l’ha mandata Nobile. Vi ho risparmiato la seconda, dite grazie.

      • Davide ha detto:

        Voi mi insegnate che il perdono è una virtù cristiana, ragione per la quale stavolta sono disposta a metterci una pietra sopra.
        La prossima volta però metta almeno un disclaimer che avvisi di tenere a portata di mano una confezine di anti-emetici; tanto per stare in campana.
        🙂

        • Margherita ha detto:

          Caro Signor Davide, condivido il disgusto per la foto, però di fronte alla realtà non dobbiamo chiudere gli occhi, ringraziare anzi chi ci costringe a tenerli ben aperti, anche con una spiegazione esauriente sulla follia di chi ideato e imposto questo capovolgimento morale. Abbiamo un compito in più: pregare il Signore perché fermi con la sua mano questa aberrante situazione, che coinvolge anche una parte della nostra chiesa.
          Grazie, Agostino Nobile, grazie, Marco Tosatti, il Signore vi benedica.

          • Davide ha detto:

            Forse non si è capito bene; ma in realtà volevo fare più che altro ironia, scherzare un po’ tanto per vincere la profonda amarezza che sempre suscitano in me queste notizie, anche se oramai dovrei esserne abituato.
            Ho anche messo lo smile apposta nel mio secondo messaggio.
            In ogni casa grazie per le sue parole di risposta.

          • firmatriosupplica ha detto:

            il senso di repuls9one di questa foto ,rafforza lo sdegno , che non è mai troppo . Grazie Noile e grazie Tosatti

  • Il veritiero ha detto:

    Mi sono innamorato 😂 mi sono innamorato di quello nella foto con i capelli rossi, il primo a sinistra con i capelli rossi, quello con la barba e peli sulle spalle e sulla schiena lunghi mezzo metro. Dott. Tosatti ha per caso l’indirizzo della donzella della foto con i capelli rossi? Vorrei chiedere la sua mano. Non posso farne a meno 😂
    Che spettacolo, ma io vorrei essere nei panni di chi ha scattato quella foto, chissà cosa pensava mentre la scattava. Queste sono opera d’arte, altro che la Gioconda!!

  • Luigi ha detto:

    Siamo alla follia collettiva, non aggiungerei altro.
    La gerarchia ecclesiastica che ha preso il sopravvento nella Chiesa è infettata da questa ideologia e usa metodi simili.
    Vogliamo parlare di cosa sta succedendo all’istituto San Giovanni Paolo II? Licenziamenti in tronco senza un giustificato motivo, soppressione di cattedre e accentramento di poteri degni di una scuola di regime. Naturalmente il via libera a Paglia e Sequeri lo ha dato il papa che vuole un indirizzo degno della sua etica della situazione.
    Vi consiglio di leggere l’intervento del professore della Sapienza di Roma Furio Pesci:
    https://www.aldomariavalli.it/2019/07/29/la-rivoluzione-allistituto-gp-ii-appello-per-la-revoca-dei-licenziamenti/amp/

  • Anonimo verace ha detto:

    La legge approvata dall’Emilia Romagna è una perfetta legge di stampo totalitario che potrebbe essere classificabile come di tipo sovietico. Solo che sul territorio della Russia le manifestazioni del tipo in questione sono totalmente vietate. C’è forse un desiderio di distruzione totale del modo di vivere tradizionale per poter instaurare il nuovo ordine putiniano in Occidente?

    Per favore dottor Tosatti potrebbe cancellare le eccedenze?

  • Anonimo verace ha detto:

    La legge approvata dall’Emilia Romagna è una perfetta legge di stampo totalitario che potrebbe essere classificabile come di tipo sovietico. Solo che sul territorio della Russia le manifestazioni del tipo in questione sono totalmente vietate. C’è forse un desiderio di distruzione totale del modo di vivere tradizionale per poter instaurare il nuovo ordine quotidiano in Occidente?

  • giudice ha detto:

    e’ un pò complesso , per me, capire,ma ho scoperto che se PLATINETTE , comunica una sua opinione -corretta- su temi di carattere sex , questa è più ascoltata di quella di uno scienziato. POTREMMO PROPORRE PLATINETTE QUALE CONSULTORE DI PAPA BERGOGLIO ?

    • Adriana ha detto:

      Mauro Coruzzi , in arte Platinette , è una persona seria e che ha studiato . Non dipende dall’ONU né dagli organismi da esso dipendenti …Quindi è impossibile venga ascoltato da S. Marta !

      • Davide ha detto:

        Da Wikipedia risulta che Mauro Coruzzi si è diplomato come maestro elementare…. e per fortuna che non è andato a traviare le giovani generazioni, preferendo la professione di drag queen (sic !!).
        In ogni caso non credo sia necessario un chissà quale curriculum studiorum per comprendere le elementari differenze biologiche (e non solo) esistenti tra un uomo e una donna: basta il normale buon senso; cosa che in questi tristi tempi sembra decisamente essersi smarrito,

        • Adriana ha detto:

          He , he , in confronto a certi teologi , psichiatri , insegnanti e persino politici è un dotto .,.. che non si è mai impancato
          a maestro ma ha usato il paradosso finchè non è stato superato
          da una contemporaneità paradossale .

  • Nuccio Viglietti ha detto:

    Scienza tutta da noi venerata (qualche secolo) stregua Dio…dimostra sovente suoi limiti e no di rado punti cardine vengono bellamente sovvertiti…assoluta noncuranza…ma se parliamo di psichiatria psicologia psicanalisi…beh qua più di scienza bisognerebbe parlare di…farsa…tout va!…qualsiasi cialtrone può dire tutto e contrario…ineffabile…tra no molti decenni si parlerà in proposito di…apprendisti stregoni…e…circonvenzione di…bipedi idioti…!!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/