SUPER EX LANCIA UN’IDEA: RECITIAMO UN ROSARIO PER AIUTARE SALVINI.

28 Luglio 2019 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, mi è arrivata da Super Ex una proposta che vi giro direttamente. Super Ex mi ha chiesto di consigliare una data. Mah! Potrebbe essere il 5 agosto, in cui si ricorda Santa Maria Maggiore; oppure il 15 agosto, l’Assunzione; oppure il 25 agosto, in cui si fa memoria liturgica di una grande re, San Luigi IX di Francia. Niente ovviamente ci impedisce di pregare in tutte e tre, però…Buona lettura.

Ω

Ora che non si parla più del peccaminoso rosario agitato da Salvini, provo a lanciare una proposta: diciamolo noi, un rosario, in migliaia, per il titolare del Viminale.

Ne ha davvero bisogno, perché sta difendendo il nostro paese da una invasione islamica pericolosissima.

San Pio V lo utilizzò come arma contro i Turchi.

Noi oggi abbiamo nemici ancora più pericolosi: gli islamici, i disperati, gli illusi che arrivano sulle nostre coste, hanno chi apre loro le porte della città della assediata, dall’interno.

Quali i cavalli di Troia? Bruxelles, senza dubbio, ma ancora di più Roma, divenuta la negazione di tutto ciò che la Città Eterna è sempre stata.

Oggi il Reno e la Senna, il protestantesimo tedesco e la massoneria iper-laicista francese (tanto amata dai politici apolidi italiani), sono confluiti nel Tevere, insozzandone le acque oltre ogni dire.

Chi è Salvini?

Un uomo, un povero cristiano pieno di limiti, anzitutto  familiari ( che gli vengono ricordati, si noti l’assurdo, dagli ipocriti alfieri di Amoris laetitia), che semplicemente non si limita ad essere il ventriloquo di poteri “illuminati” , che vuole servire il suo paese, che teme che il esso si svegli a breve cosparso di minareti, ghetti, guerre tra poveri…

Forza ministro Salvini, noi preghiamo per lei.

Può vincere solo così, tanti e tanto agguerriti sono i suoi avversari.

Anche noi cattolici, del resto, abbiamo unicamente questo ultimo scudo contro “l’abominio della desolazione nel luogo santo”.

Non sono tipo da amare le profezie, sempre troppo difficili da comprendere, ma questo è un tempo che le richiede: solo esse vedono con chiarezza la tenebra dei tempi che viviamo, ma annunciano speranza per il futuro.

Le tenebre cominciano con la notte nell’Orto degli olivi, “un tempo iniziato forse proprio col papa Gloria olivae, Benedetto XVI” (Paolo Gulisano, Malachia tra storia e misteri, Ancora). In quella notte, che corrisponde alla notte odierna della Chiesa, Cristo fu tradito da Giuda, un apostolo, abbandonato da Pietro, condannato dalla chiesa di allora, la Sinagoga.

Ma sebbene tutto sembrasse perduto, come oggi, non fu, e non sarà, così.

Ω





Per farlo, vai sulla home page, sotto la biografia. Oppure cliccate qui




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Tag: ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

91 commenti

  • Adri ha detto:

    “[1] Un giorno Gesù si trovava in un luogo a pregare e quando ebbe finito uno dei discepoli gli disse: “Signore, insegnaci a pregare, come anche Giovanni ha insegnato ai suoi discepoli”.

    [2] Ed egli disse loro: “Quando pregate, dite:
    Padre, sia santificato il tuo nome,
    venga il tuo regno;

    [3] dacci ogni giorno il nostro pane quotidiano,

    [4] e perdonaci i nostri peccati,
    perché anche noi perdoniamo ad ogni nostro debitore,
    e non ci indurre in tentazione”.

    [5] Poi aggiunse: “Se uno di voi ha un amico e va da lui a mezzanotte a dirgli: Amico, prestami tre pani, “.
    Sapete dove ho trovato questo testo? Incredibile, ma vero, sul sito Vaticano!
    http://www.vatican.va/archive/ITA0001/__PV7.HTM
    e lo da pure come versione CEI.

  • Iginio ha detto:

    Credo sarebbe meglio se Salvini lo recitasse innanzitutto lui, il Rosario, anziché usarlo come amuleto.
    Lo dico non per antipatia verso il personaggio, che anzi è simpatico nel suo attirarsi gli strali d’odio di tutti i presunti bempensanti italiani, dai centrosocialisti ai giornalisti dei giornaloni agli avvocati in pensione ai monsignoroni pettegoli.

  • Nicola B. ha detto:

    Ecco perché DOBBIAMO PREGARE per Salvini, l’italia ( e comunque per la Chiesa per ovvi motivi). Non perdiamo tempo Dott Tosatti e stabiliamo una o più date ( meglio) o meglio ancora stabilire un Rosario mensile in date mariane o liturgicamente importanti. Ecco perché….Facciamo presto…

    Macron nomina il Pd Gozi responsabile francese agli affari europei: “Inquietante” – IlGiornale.it
    http://www.ilgiornale.it/news/politica/macron-nomina-pd-gozi-responsabile-affari-europei-1733318.html

  • MARIO ha detto:

    Solo pochissimi amici intimi dell’amato Matteo S. lo sanno di certo, ma nelle segrete stanze della Lega si vocifera da tempo che Salvini, in realtà, abbia il terrore che qualche temerario osi organizzare rosari e preghiere per la fortuna sua e della Lega.
    Lui sa bene infatti (o glielo hanno suggerito) che se Qualcuno dal Cielo, in risposta alle suppliche dei suoi fedeli, dovesse gettare malauguratamente lo sguardo sulle sue gesta…, addio alla pacchia !

    Si sussurra anche, in segreto, che qualora si dovesse presentare tale evenienza, il caro Matteo sarebbe pronto ad assoldare un suo fedele amico Imam per fargli fare una bella (!) fatwa contro i malcapitati promotori, gregari ed esecutori di tali sventurate suppliche celesti in suo favore.
    E allora si salvi(ni) chi può…, perchè l’esperimento purtroppo è già riuscito contro i suoi ex-amici a 5 stelle.

    Dovete sapere infatti che nemmeno Salvini, come il nostro (o meglio vostro) Super Ex, conosce molto bene profezie, apparizioni e messaggi celesti e un giorno, meditando sulle sue fortune e se queste potessero essere collegate con qualche arcana profezia, ha perfino confuso le 12 stelle della Madonna con le 5 stelle dei suoi soci. Ed allora, sospettando qualche intrigo celeste, ha fatto l’esperimento con la prima fatwa e il successo è stato clamoroso.

    Però adesso dicono che sia assillato dalla paura di possibili ritorsioni dall’Alto e per questo soffra di incubi continui, diurni e notturni; e allora, per esorcizzare le sue ossessioni, tiene sempre in tasca rosario e vangelo, a mo’ di amuleti portafortuna. Salvo poi, quando sente aria di crociata, sventolarli come bandiere al vento, confondendo ancora una volta la battaglia di Lepanto con quella della Padania.

    Pace e bene (e che Dio vi protegga dalle fatwe di Salvini…).

  • Il veritiero ha detto:

    1 Giuda non è all’ inferno….
    2 Sodoma e Gomorra non sono state distrutte…
    La prossima quale sarà? Lucifero è stato perdonato ed è ritornato in paradiso?

  • FLAVIO ha detto:

    confermo salvini e l,ultimo parafulmine E SIAMO A UN BIVIO PROFETICO APOCALITTICO PER L,ITALIA ROMA E L,EUROPA SALVINI E SOLO MA E CON LA MADONNA E I SANTI PATRONI L,ITALIA RISCHIA DEI CASTIGHI APOCALITTICI MOLTI DORMONO E SONO EBETI E BUONISTI L,ISLAM ASPETTA UN OK E COMINCIA LA GRANDE LOTTA A MEDJUGORJE LA MADONNA STA PREPARANDO IL CAMPO E LE ARMI PER QUESTA ULTIMA LOTTA SVEGLIA ITALIA DALLA SALETTE FINO A MEDJUGORJE

  • Eloisa ha detto:

    Simpatico questo super ex; estroso e di un altro mondo, questo strano personaggio.
    Un rosario per salvare Salvini?!
    Da dove gli è venuta questa idea geniale?
    Radunatevi tutti per il rosario, voi. Ditemi il giorno e l’ora.
    Io radunero’ gli amici per divertirci tutti al racconto di questa storiella lunare assai divertente. E poi però lo proporrò ( Salvini) per la santificazione.
    Tranquillo, Tosatti. Lo farò. Saluti a lei, che ha il coraggio di ospitare simili str… scemate.

    • wp_7512482 ha detto:

      Eloisa, ospito lei…ho le spalle (vecchie) larghe.

      • Eloisa ha detto:

        Lei non ci crederà, Tosatti, ma nel mio immaginario a me risulta assai simpatico, nonostante tutto. E sa perché? Perché la vedo di un’ingenuità sconvolgente, bambinesca. Lo dico sul serio.
        E a me i bambini sono sempre piaciuti tanto, tranne quando anche loro diventano cattivi. Perché possono diventarlo, purtroppo, qualche volta.
        Le mando un bacetto di simpatia. Non si affretti a ricambiarlo, però. Lo immaginerò soltanto.

        • wp_7512482 ha detto:

          Ma certo che lo ricambio. È vero, sono ingenuissimo. Un amico francese che ora è con le stelle del mattino una volta mi disse che la furbizia più sottile ed efficace è la sincerità. Aveva vissuto parecchio e in tempi difficili…

          • Anonimo ha detto:

            Ecco come risponde un Grande (il “nostro” dott. Tosatti) ad un piccolo (nel senso di meschino), Eloisa. Caro signore (o Monsignore…), io fossi in lei lascerei perdere. Ancora una volta, Tosatti l’ha messa knock out. Evviva!

        • Iginio ha detto:

          Lei non ci crederà, Eloisa, ma nel mio immaginario a me risulta assai simpatica, nonostante tutto. E sa perché? Perché la vedo di un’ingenuità sconvolgente, bambinesca. Lo dico sul serio.
          E a me i bambini sono sempre piaciuti tanto, tranne quando anche loro diventano cattivi. Perché possono diventarlo, purtroppo, qualche volta.
          Le mando un bacetto di simpatia. Non si affretti a ricambiarlo, però. Lo immaginerò soltanto.

          • Eloisa ha detto:

            Non ricambierò il bacetto, Iginio; mi perdoni.
            Sono emozionata perché per la prima volta in vita mia qualcuno mi ha nominata “Monsignore”. Mi avesse chiamata “badessa” tanto quanto…ma “monsignore” è davvero troppo. E i miei amici, a cui l’ho detto subito, si stanno ancora scompisciando dalle risate. Non vedono l’ora che io diventi papa. Temo che me lo appiopperanno come soprannome per molto tempo ancora. E rideremo tanto. Ringrazio Anonimo ( meno male che non ha il coraggio di firmarsi) per questo.
            Un “monsignore”, poi, che manda un “bacetto di simpatia” al dott. Tosatti, e magari anche ad un certo Iginio, è il colmo dei colmi, non può essere che frutto di una fantasia… alienata (eufemismo).
            Alla faccia della acutezza mentale di certi umani che credono di saperla lunga.
            Il mio gatto ( che si chiama Abelardo) è davvero molto più intelligente.

  • Silvia Paletta ha detto:

    Gent.mo Sr Tosatti, recentemente ho cominciato a seguire anche la publicazione CHIESA VIVA. Chiedo il suo aiuto e guida per cercare di capire se é mai possibile che ció che leggo é proprio vero. mi riferisco in particolare alla MESSA di Paolo VI ed al volume su BENEDETTO XVI – Sacrifici umani
    E’ mai possibile ??????
    Saluti

    • Eloisa ha detto:

      Perché invece non legge il Vangelo, cara Silvia? E perché non ci riflette sopra?
      In una pagina matteana si legge una frase di Gesù ripresa dal profeta Osea: “misericordia io voglio e non sacrifici”.
      Neanche la Messa è un sacrificio, come, invece, per secoli hanno fatto intendere i sacerdoti ignorantissimi. E tutt’oggi è così. Gesù è stato sacrificato( ucciso) da altri; non Lui si è offerto in sacrificio. Chiara la differenza?
      La parola “sacrificio”, che pervade tutto il rito della Messa, c’è SOLO nella liturgia italiana, formulata malamente da chissà quale liturgista. In tutti gli altri Paesi si parla di DONO.
      Dunque, perché si arrovella, Silvia, leggendo le idiozie di “Chiesa viva”? Viva de che?
      Quella Chiesa lì è morta e putrefatta. Altro che storie!
      Non si lasci ingannare.

      • Anonimo ha detto:

        C’ era, tanti anni fa, una canzone che diceva “la verità ti fa male, lo so”..eh, caro Monsignor Eloisa… il prossimo Monsignore modernista in incognito che leggeremo come si farà appellare? Anna Karenina o Emma Bovary? Si rassegni… é difficile che chi ama questo blog non spulci anche Chiesa Viva! P.S: uno pseudonimo più adatto ad un porporato no? Essi’ che in diversi hanno capito di chi si tratta!!!

        • Adri ha detto:

          Perché dice che Eloisa non è adatto come pseudonimo ad un porporato? Con tutta la lobby gay che gira in Vaticano, sarebbe più adatto Mario o Giuseppe, per esempio, o Alfredo?

      • Christus Vincit ha detto:

        Per questo il Padre mi ama: perché io do la mia vita, per poi riprenderla di nuovo. Nessuno me la toglie: io la do da me stesso. Ho il potere di darla e il potere di riprenderla di nuovo. Questo è il comando che ho ricevuto dal Padre mio».

      • EquesFidus ha detto:

        Le eresie (o meglio, asinerie) di questa satanista non mi sono nuove: in una catechesi diversi anni fa, un padre domenicano di un monastero a San Domenico, vicino a Fiesole, asserì in mia presenza la stessa sciocchezza, cioè da un’interpretazione (errata) della Parola di Dio traeva che la Santa Messa non ha un valore sacrificale, anzi che tale definizione sarebbe una sciocchezza, un’intrusione del paganesimo nella “pura dottrina cristiana”ecc… Il che in realtà è eretico, empio persino: la Messa ha valore sacrificale, nel senso che “rende sacra” (sacer-facere) tutte le cose, distruggendo il vecchio per fare posto all’Eterno. Già l’andare a Messa è un sacrificio, perché si “distrugge” del tempo per Dio. Quello che costoro non capiscono, né capiranno mai, è che la Messa DEVE avere un valore sacrificale, dato che il sacrificio di Cristo sulla Croce (come Agnello immolato per la nostra salvezza) è il sacrificio perfetto, di valore infinito, che ripara al torto di Adamo. Loro, da ignoranti quali sono, pensano ai sacrifici umani o ai riti romani: sciocchi! Pentitevi e convertitevi! L’Ostia consacrata è il Sacrificio perfetto, perché il pane terrestre viene distrutto e sostituito dal “Panis Angelicum”, il quale ne ha solo le apparenze. I “preti ignirantissimi” sono padri della Chiesa, santi e sante che da sempre lo dicono e lo ripetono: la Santa Messa è il rinnovarsi incruento del SACRIFICIO del Calvario. Tanto che la Chiesa, fino alla rivoluzione di Bugnini, ha SEMPRE parlato nella Divina Liturgia di “Sacrificium”.
        Scusate le maiuscole, ma non sopporto chi sfregia l’Eucaristia e disprezza la Santa Messa.

        • Eloisa ha detto:

          Il torto di Adamo?? Adamo chi?…
          Sì, tutto questo insegnavano i ministri del sacro quando ancora non avevano capito pressoché niente del messaggio di Gesù nei Vangeli e ripetevano a capocchia quel che sempre avevano sentito ripetere di una COSTRUZIONE fatta dalla Chiesa nei primi secoli dopo Cristo.
          I padri della Chiesa, i primi teologi, sbagliavano molte cose perché non avevano la verità infusa, com’è logico che fosse. Teologavano, interpretavano e COSTRUIVANO. Dicendo anche qualche castroneria per ignoranza.
          Non tutto della Tradizione va messo da parte, certo, ma non tutto va conservato; così è della dottrina. Che a lei piaccia oppure no, egregio Equesfidus ( fin troppo “fidus” e poco educato), chiunque lei sia.
          La fede in Gesù il Cristo non è teologia, mi spiace per lei.
          Lei non ha ancora capito che Gesù, che parlava ai semplici e non faceva teologia, parlando di “segni dei tempi” da leggere e capire indicava un progressivo rinnovamento di molto di ciò che compare nell’A.T.
          Nei Vangeli,che devono essere il vero punto di riferimento per un autentico cristiano, mai si parla di sacrifici. Gesù li ha smantellati i sacrifici. Si parla sempre, invece, di fratellanza e di servizio e di amore per i fratelli tutti, specialmente per i più sofferenti. Questa è stata la missione salvifica di Gesù, per la quale LUI fu condannato e ucciso sulla Croce come un “eretico” infame. Gesù andava predicando l’Amore fino all’estremo della vita.La Croce fu uno strumento di morte,come per tanti altri.
          L’Eterno non ha bisogno di alcun sacrificio, cruento o no. Non ha bisogno di vittime, Dio-Amore. Che poi non è un individuo, ma è puro Spirito.
          La morte “sacrificale” di Gesù è un retaggio dell’A.T. dove compaiono usi e costumi dell’antico popolo ebraico (“capro espiatorio”, “agnello pasquale”,”servo sofferente”). Tutto SUPERATO dal Nuovo Testamento. Noi non siamo ebrei, siamo cristiani e dobbiamo seguire Gesù e il suo rinnovamento sostanziale.
          L’Eucaristia rinnova, per chi crede alla transustanziazione, il DONO della morte del Cristo nell’Amore per l’Umanità. Da imitare e condividere per realizzare il Regno di Dio. Non si tratta di redimere l’uomo dal fantomatico “peccato” di Adamo, ma piuttosto di salvare gli uomini dagli egoismi e dall’ingiustizia, cioè dal male che incombe su questo nostro mondo.
          L’Eucaristia ci aiuta (DEVE aiutarci) a responsabilizzarci in questa opera di salvezza, per debellare il male che vuol sopraffarci. Non sono parole mie ma di alcuni ottimi teologi dei nostri giorni.

          Dott. Tosatti, mi consenta il contraddittorio, almeno per questa unica volta, nei confronti del suo fedelissimo Eques, le cui parole mi hanno a dir poco scandalizzata. Tanto suonano arretrate.

          • EquesFidus ha detto:

            Non ho letto tutta la pippa infinita della satanista,comunque noto che:
            1) Per lei i grandi santi erano ignoranti;
            2) Per lei la teologia non conta, o meglio conta solo la “filosofia religiosa” dei modernisti che le piacciono;
            3) Mi accusa di essere maleducato, quando a me dell’educazione non frega niente: se non è corroborata dal Cristo, non serve a nulla. Anche Lei, peraltro, non è che sia una campionessa di buone maniere: perennemente fredda, aggressiva e che condisce i suoi insulti col vittimismo tipico di chi non sa nulla, e quel poco che sa certo non proviene da Dio.
            Noi professiamo religioni diverse: la mia è cattolica, la Sua è del demonio. La mia è eterna, la Sua legata a quattro eretici degli anni ’60-’70, apparentemente nuova ed in realtà vecchia e putrescente. Si penta e si converta!

  • Sergio ha detto:

    Propongo il giorno 11 agosto ricorrenza di Santa Chiara che i saraceni li mise in fuga durante gli assedi di Assisi (mentre oggi le clarisse scrivono lettere a Conte e Mattarella)…

  • Andrea delle Aquile ha detto:

    Idea certamente ispirata al nostro Ex dallo Spirito Santo,
    stabiliamo urgentemente una data e coralmete uniti al Cuore Immacolato di Maria recitiamo il Santo Rosario per la Santa Chiesa, per la Nostra l’Italia e per il coraggioso Matteo Salvini ( anche sè come tanti di noi bisognoso di conversione).

    Ci aiuti , caro Tosatti a stabilire un coordinamento.

    • Salvatore ha detto:

      Ottima idea. Io inizio subito a recitare il S. Rosario
      Confido nelle letture di questa domenica che insistono sulla preghiera e ricordando la battaglia di Lepanto vinta proprio grazie all’intercessione di Maria con la recita del S.Rosario, consapevole che “Nulla è impossibile a Dio”
      Preghiamo anche per il papa e coloro che gli sono vicino: perché il Signore li illumini e li “converta” al più presto possibile per evitare che continuino nei loro terribili disastri infernali

  • Raider ha detto:

    La Chiesa ha sempre pregato per politici e statisti affinché gossrto illuminato dalla Grazia Divina. Oggi che la Chiesa sembra in balia o in sintonia con i poteri di questo mondo, anche laici che hanno i limiti personali di molti di noi, da Salvini o Trump, possono fare da argine alla deriva che sta devastando il mondo e la Cristianità. Quindi, occorre pregare sempre per coloro che stanno combattendo una guerra da cui la Chiesa di Bergoglio ha disertato, disarmando i fedeli e i religiosi, comprese la monache di clausura, dell’arma più potente: la preghiera.

  • Vincenzo Calabrese ha detto:

    Ottima idea!
    La data migliore tra quelle proposte penso sia il 5 agosto, prima che tanti buoni propositi finiscano risucchiati nel caldo torrido di agosto e nella mollezza di qualche giorno di vacanza…
    Santa Madre di Dio, proteggi questa povera terra italiana dalle insidie degli apostati, dei non credenti e dal pericolo degli eredi del Saladino.

  • om ha detto:

    io supplicherei Salvini che ci aiuti a mantenere integro il santo ROSARIO … TRA POCO scommetto che lo vieteranno …

    • Eloisa ha detto:

      Ma per favore…
      Spero che il Signore la faccia rinsavire. Almeno un po’…

      • Anonimo ha detto:

        Monsignore… perché cercare di impedire una cosa in cui non crede…?! Torni a mangiare il suo menù preferito, amatriciana e carciofi alla giudia, nel solito ristorante al Borgo dove tutti sanno chi é!!! (P.S.: e tiramisù come dessert)! Stia sereno e buona digestione!

  • Michele ha detto:

    Condivido la proposta di pregare il rosario per entrambe le intenzioni : per l’Italia e per Salvini (il Padre eterno si serve anche dei peccatori con tutti i loro limiti e fa Lui la differenza).
    Vorrei riproporre la soluzione adottata in Austria nel dopoguerra: il paese era invaso dalle truppe sovietiche, 1/10 della popolazione (500.000 persone) pregò il Rosario per la patria con turni continui che coprivano le 24 ore e dopo poco tempo i sovietici se ne andarono senza colpo ferire (cfr La bussola quotidiana di uno-due anni fa).
    Il Signore illuminò menti e cuori delle persone di buona volontà,
    secondo la loro vocazione e, probabilmente, confuse i malvagi.
    Stilum Curiiae con la sua base di lettori e Super-ex potrebbero costituire la base organizzativa di questa iniziativa a partire dal Rosario temporaneo per Salvini.

    • wolf ha detto:

      si pensi a cosa è successo a LEPANTO per aver recitato il ROSARIO ! secondo me il-turco – che sta a Roma , sta pensando proprio per questo di cancellarlo. magari tema una valanga si Rosari che possano far crollare santa marta ….

  • Nicola B. ha detto:

    Io ci sto e pregherò il Santo Rosario in tutte e 3 le date : 5-15-25 che ,come ha detto la lettrice Maria, è più facile da ricordare. Offriamoli per Salvini e per l’Italia. Io aggiunerei come intenzione ANCHE per la Chiesa Cattolica ,e perché ne ha bisogno, e perché Maria Santissima in tantissime Apparizioni nel mondo sta chiedendo di pregare insistentemente per la Chiesa. Aggiungo inoltre che, visto che SALVINI-ITALIA e CHIESA hanno un infinito bisogno di preghere e Rosari, di cominciare con Agosto ma poi di PROSEGUIRE con i mesi successivi con Rosari nelle varie date mariane. Ad esempio a Settembre potrebbero essere come date il giorno 8 ed il giorno 12. A novembre potrebbe essere il 1 novembre ( visto che non vi sono date mariane nel mese). Se vi ricordate alcuni anni fa proposi la stessa cosa per l’Italia e per la Chiesa ( Salvini era all’opposizione all’epoca). Ma non se ne fece niente. Ma io avevo proposto un Rosario Perpetuo ( ciòe giornaliero) cosa molto più impegnativa , ed é forse per questo che la cosa finì lì. Spero che invece stavolta sia la volta buona. p.s. avete visto i trolloni come periodicamente infestino il blog, visto che dà fastidio? Abbiamo una new entry : Borghese Pasciuto ( Caspita che ideona……… Sono certo che così tutto si sistemera’…….) Evidentemente non é né cattolico ne’ cristiano perché non crede nella potenza della preghiera. …..Ed evidentemente è venuto qui solo per rompere…questo il suo contributo al blog. In Ultimo posto un link con le ultime parole di Suor Lucia di Fatima sulla potenza del Santo Rosario. Buona Domenica.

    https://www.medjugorje-italia.com/fatima-le-ultime-parole-di-suor-lucia/

    • Alda ha detto:

      Nicola…. Borghese pasciuto è Giuseppe, neanche tanto in incognito…

      • Borghese pasciuto ha detto:

        Infatti, per nulla in incognito.
        Siccome uno dei vostri più scortesi amici è convinto non solo che io sia un borghese, ma anche che sia pasciuto, io (che sono ben educato, a sua differenza) non voglio togliergli questa certezza e quindi ho deciso di aderire alla sua bislacca convinzione.
        Andrà a finire che ci crederò io stesso, prima o poi!

  • Il veritiero ha detto:

    HO APPENA ASSISTITO A UNA BESTIALITÀ, sono appena stato alla messa delle ore 10.30 alla basilica di San Pietro, la messa è stata celebrata circa 3-4 vescovi e circa 20 sacerdoti. Colui che Presiedeva la messa ( che non so chi sia esattamente ) ha detto testuali parole durante l’omelia “SODOMA E GOMORRA SONO STATE SALVATE, GRAZIE AD ABRAMO E ALLA SUA INTERCESSIONE, PERCHE LUI SAPEVA QUANTO È MISERICORDIOSO IL SIGNORE”…… spero per lui che abbia avuto un lapsus oppure si sia sbagliato, visto che il capitolo viene tagliato e la distruzione ei SODOMA e gomorra avverrà al prossimo…. avevo già sentito dire che qualche sacerdote proponeva la teoria della salvezza di SODOMA e gomorra….Ma è la prima volta che me ne sono trovato davanti uno…ed ero a San Pietro… messa delle 10.30….

    • GMZ ha detto:

      ‘Sta storia di “Sodoma salvata” è una misericordiata evergreen: il copyright potrebbe appartenere al Mons. Galantino, che la propalò – vado a memoria – in occasione della giornata della gioventù in Polonia. Dopodiché ha preso piede, giungendo fino a S. Pietro, da quanto ci racconta.
      Ora deve intervenire Don Ciccio e cambiare la Bibbia: è insopportabile che Dio disattenda le attese dei gai Vaticani!

      P.S.
      Don Ciccio dovrebbe pure pagare una bolletta da 300mila soldi!

    • Nicola B. ha detto:

      Il Veritiero. Spero ardentemente che , da parte dei fedeli che capivano l’italiano ( quindi anche stranieri…) , si sia levato un liungo mormorio di disapprovazione e di sgomento. Altrimenti sarebbe ancora più tragica di quello che é.

    • Alessandro2 ha detto:

      Salvata per via del Sodoma Pride che vi si svolgeva ogni anno, o da apposita legge promulgata dal Presidente della Regione Empiglia Sodomagna Bonaccinus I ?

  • Antonello ha detto:

    Pregheró per Salvini perchè la Santa Vergine lo protegga e lo guidi e di conseguenza protegga e guidi l’Italia.

  • BRUNO.T- ha detto:

    MI RIFERISCO AI COMMENTI DI GIAN E CATHOLICUS. ALLA MESSA OVE SON STATO IO , IL CELEBRANTE HA ANCHE COMMENTATO CHE NOI CI SAIMO ABITUATI A RECITARE IL PADRE NOSTRO, SENZA MAGARI CAPIRE QUELLO CHE DICIAMO. COSICCHE’ E’ OCCPORTUNO RENDERLO PIU’ SEMPLICE , DIRETTO,IMMADIATO : PADRE ..
    POI SI è SOFFERMATO LUNGO TEMPO SUL CONCETTO DI -PANE QUOTIDIANO. SCAGLIANDOSI CONTRO GLI AVIDI , CHE CERCANO ANCHE IL PANE DEL DOMANI E DOPODOMANI. IL TUTTO A SUON DI CHITARRA ….

  • Borghese pasciuto ha detto:

    Caspita, che ideona!
    Ma quando le vengono in mente queste brillanti idee, Super Ex?
    Sono certo che così tutto si sistemerà.

    P.s.: leggo con (moderato) favore il malcelato imbarazzo di qualche commentatore rispetto all’idea di pregare per uno come Salvini

    • Altro Giuseppe ha detto:

      A giuseppe rigorosamente minuscolo (nell’occasione borghese pasciuto), pensa alle tue di idee che fanno ridere sempre.

    • Anonimo ha detto:

      Lei può sempre, come controcanto, cantare l’ Internazionale al cimitero Acattolico, sulla tomba del suo idolo…e magari con una bella t-shirt con stampato sopra Saluti da Bibbiano! Anche con una bella macumba che anticipi il sinodo dell’Amazzonia…Ognuno ha gli idoli che si merita. Il mio è Salvini.

  • Donna ha detto:

    Visto la tragicità del presente si decida velocemente data e ora,chi vuole aderirà

    • A volte tornano ha detto:

      Qualunque sia la data io mi associo convintamente da ora….comunque per Salvini io Prego già ogni giorno…

  • Gian ha detto:

    OT. Scusate tutti ma non ce la faccio, anche se parlo a titolo personale sento il bisogno di denunciarlo perché continuando a subire tacendo in nome di un’obbedienza che non è dovuta su queste cose questi bastardi ci portano alla rovina. Stanno lordando tutto questi infami! Io all’inferno li mando loro, accompagnati dai loro ruffiani. Hanno l’ossessione di continuare a cambiare testi, modificare, lordare, insozzare. Oggi hanno cambiato anche il Vangelo, riportando che Gesù ci ha insegnato a dire “non abbandonarci alla tentazione”. Si sono resi conto che è dura sradicare testi che esistono da secoli, ma insistono. Io mi ribello e li mando affanculo! Non si azzardino a dirmi quello che io devo fare, faccio quello che ho imparato a Catechismo, quando era ancora una cosa seria e non la buffonata che rappresentano loro oggi. Vadano al diavolo, loro e il loro imbroglione della pampa.

    • EquesFidus ha detto:

      Le manipolazioni nella traduzione del testo evangelico dal latino (e greco) all’italiano dagli anni ’70 a oggi sono evidenti ed incontestabili: le più famose sono “beati coloro che, pur non avendo veduto, hanno creduto”, diventato “beati coloro che pur non avendo visto crederanno” (o equivalenti), il famoso caso dell’Agnello di Dio “qui tollis peccata mundi” (cioè che prende su di sé), che magicamente nella versione italiana “toglie i peccati”, fino alla manipolazione del “Pater Noster” (pregato da 2000 anni sostanzialmente nello stesso modo, e ora non più). Si tratta purtroppo un filone rivoluzionario che agisce né più né meno come i Testimoni di Geova o i protestanti, che modificano la Bibbia per acv9rdarla alle loro dottrine eretiche e non il contrario. Per quanto mi riguarda, io prego e canto in latino, anche quelle (fortunatamente) ormai rare volte che devo assistere per emergenza alla Messa di Bugnini; chi su adegua al “nuovo corso” è complice, e merita queste ed altre modifiche. Inoltre, consiglio di comprare la Bibbia nella traduzione dell’abate Ricciotti, fedelissima al testo latino e greco a differenza di quella CEI (specie nelle ultime versioni).

      • GMZ ha detto:

        Io le messe di Buan ormai debbo frequentarle solo in occasione di funerali, e lì vedo che la fantasia dei preti novusordiani è ancor più deprecabile che mai.
        Purtroppo in molti non possono accedere alla S. Messa di sempre: vuoi perché l’indottrinamento vaticanosecondo ha sortito i suoi nefasti effetti (e allora si aggrappano alla tesi del “concilio tradito”, laddove la verità è quella del “concilio traditore”), vuoi perché la S. Messa di sempre sta a cento chilometri di distanza…
        Vero è che la “messonica” produce frutti avvelenati ma suadenti, e forse il merito di chi resta cattolico pur frequentando l’osceno rito di Buan… è doppio!

    • deutero.amedeo ha detto:

      Per lei Gian e per Catholicus.
      Piano, non perdiamo la calma, a questo punto. Il Padre Nostro letto nella Santa Messa di oggi non è quello di Matteo (Mt 6, 9-13) ma quello del vangelo di Luca (Lc 11, 2-4) che è diverso. In quanto al non abbandonarci alla tentazione, questa versione non è di oggi ma già nella Bibbia CEI, del 2008 ( quindi ben prima che Bergoglio arrivasse a Roma) è scritto : “Padre, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno; dacci ogni giorno il nostro pane quotidiano e perdona i nostri peccati, anche noi infatti perdoniamo a ogni nostro debitore, e non abbandonarci alla tentazione”. Se attacchiamo su cose sbagliate, finiamo per passare dalla parte del torto.

      • Gian ha detto:

        Grazie sincere per la correzione, Amedeo. Ha ragione e chiedo scusa a tutti. Il testo del Padre Nostro è stato comunque cambiato e secondo le varie parrocchie si assiste a diverse situazioni, tra chi ha mantenuto la forma precedente e chi invece cerca insistentemente di correggere e far recitare quella nuova… Avevamo proprio bisogno di questo!

        • Il veritiero ha detto:

          Non vorrei direbuna cosa errata, ma la preghiera del padre nostra deve essere recitata co.e è sempre stata recitata “e non ci indurre”, da quello che so è solo sul messale e sui lezionari della messa che viene cambiato, ma quando c’è la preghiera comunitaria per il momento ancora di recita la versione vecchia, non vorrei sbagliare.

      • BRUNO.T- ha detto:

        NEL VANGELO DI LUCA C’E’ SCRITTO : NON ABBANDONARCI ALLA TENTAZIONE ??? LEI SI DEVE FAR OPERARE ALLA CATARATTA , AMICO MIO !

        • deutero.amedeo ha detto:

          La Bibbia di Gerusalemme – EDB- Imprimatur : + Card. Carlo Caffarra – Bologna , 14 novembre 2008 .
          Pag. 2466 – Luca capitolo 11 – versetti 2- 4
          I caratteri sono minuti ma molto chiari. Non servono occhiali, per chi ha una buona vista.

      • ricc- palermo ha detto:

        LUCA NON SCRIVE :-NON ABBANDONARCI ALLA TENTAZIONE – bensi : non ci indurre in tentazione . ABBIAMO VANGELI DIVERSI ?

      • Anonimo verace ha detto:

        Bibbia in lingua corrente dellaLDC ABU , esiliata nella casa estiva perché con errori di grammatica. Vangelo di Luca
        Padre,
        Fa che tutti ti riconoscano come Dio,
        fa che il tuo regno venga.
        Dacci ogni giorno il pane necessario,
        perdonaci i nostri peccati
        perché anche noi perdoniamo a chi ci ha offeso
        E fa che non cadiamo nella tentazione.
        IMPRIMATUR CARDINAL ANASTASIO BALLESTRERO.

        • Eloisa ha detto:

          Questa versione va bene.
          il mio commento precedente non replicava ad Anonimo verace ma al precedente di RICC-PALERMO.
          Tanto per precisare.

      • Francesco Franco ha detto:

        La questione che il Padre nostro recitato in latino cita di “non indurci in tentazione”, quindi, personalmente lo recito sia privatamente che nella Messa sempre in latino.
        Anche l’affermazione di “non abbandonarci” ore qualche problemino, meglio sarebbe che il sacerdote spiegasse cosa voglia dire “non indurci in tentazione”, ma dubito che lo facciano.

  • giulia anna meloni ha detto:

    Si, preghiamo tutti il Rosario per aiutare Salvini, ma chi può, anche penitenze perché la SS Vergine lo aiuti a essere più coerente con la Parola Divina.
    Per la Tua Immacolata Concezione, salvaci.
    Per la Tua Immacolata Concezione, guida i.
    Per la Tua Immacolata Concezione, santificaci.
    Per la Tua Immacolata Concezione,, governaci

    Per la Tua Immacolata Concezione.,salva la nostra Patria

    • Flora ha detto:

      Aderisco e ricordo il potente Rosario dell’Immacolata insegnato dalla Vergine a Marienfried. Aspetto le date. Grazie

  • Fabrizio Giudici ha detto:

    Hmm… Credo che Pier Luigi abbia un punto valido (e sapete che non sono certo avvocato del PdF). Il fatto è che c’è una differenza tra il pregare per l’Italia e per i suoi governanti (tra cui anche Salvini) e pregare per Salvini in particolare. Con questo non sto dicendo che sia sbagliato, ma certamente non tutti i cattolici di buona volontà saranno d’accordo sul pregare per Salvini, mentre tutti lo sono nel pregare per l’Italia.

    Sintesi: si possono fare entrambe le cose, ognuno come si sente, senza ulteriori polemiche. Io farò entrambe.

    • Raffaele Vargetto ha detto:

      Sì, si deve pregare per l’Italia, perché essa ritorni a Cristo, per il popolo italiano, perché ritorni a Cristo; per Salvini, per la conversione sua, perché riceva dal Signore le grazie necessarie per espletare il suo compito e difendere con successo ed efficacia i confini nazionali, e venga protetto dai suoi nemici; si deve pregare perché venga difeso il patrimonio cristiano e identitario della nostra nazione. Inoltre pregare per tutti coloro che, anche a costo di sofferenze e persecuzioni, stanno lottando in Italia contro l’omosessualismo e per la difesa della vita e della famiglia. Io sto pregando da mesi per queste intenzioni offrendo ogni giorno una corona del S.Rosario. Non pregare solo per Salvini, ma per l’Italia e per coloro che stanno operando per salvarla.

  • Maria ha detto:

    Facciamo così: i santi Rosari del 5, del 15, del 25 (ogni dieci giorni è più facile da ricordare) li offriamo per Salvini e la nostra amata Italia. Per Salvini perchè ha bisogno di una particolare protezione personale, per tutti noi italiani che siano messi sotto torchio da tutte le forze malefiche scatenate…se non riescono a distruggere la Chiesa Cattolica con Bergoglio adesso, magari non si presenta piú una si ghiotta occasione…
    Chi prega già il Rosario si ricordi di dedicarlo per questo, chi lo fa saltuariamente lo faccia in queste date per queste intenzioni.

  • Gian ha detto:

    La Chiesa è sotto assedio, ostaggio degli alleati dei potenti che sono nemici della nostra Patria. Salvini è il loro nemico numero uno perché non si piega al loro disegno malefico. E’ nostro dovere sostenerlo soprattutto con la preghiera e invocando la protezione Divina. Per interrompere i loro diabolici progetti impugniamo l’arma invincibile del santo Rosario. Ognuno individualmente lo può fare tutti i giorni, attendiamo di conoscere la data proposta per farlo anche tutti insieme, chi potrà riunendosi in gruppo, gli altri nell’intimità della propria casa.

  • Roberto Donati ha detto:

    Santo proposito. Io mi rendo disponibile. Si stabilisca il giorno e l’ora. Viva Cristo Re!

  • Milly ha detto:

    👍👍👍🙏👍👍👍

  • laura cadenasso ha detto:

    Eccellente Super Ex ! Con l’ invito ad un inno alla Speranza. Oramai credo che TUTTI siamo ben consapevoli che solamente un MIRACOLO ci potrà salvare. In questa lotta infernale tra il male personificato ed il bene trasformatosi in un inutile fantasma ! GRAZIE per questo invito TUTTO MARIANO !!!!!!

  • Catholicus ha detto:

    Sono appena venuto via dalla messa domenicale, disgustato e infuriato; rimanendo ancora, non so se sarei riuscito a trattenermi : dapprima la lettura del passo in cui Abramo intercede presso Dio per gli abitanti di Sodoma; poi il salmo responsoriale, abilmente costruito in modo da lasciare il dubbio che il Signore abbia ascoltato le preghiere di Abramo e non abbia distrutto Sodoma (Galantino docet!). Poi il Vangelo, col passo in cui Gesù dice “quando pregate dite così…”. Ebbene il testo del Padre Nostro è stato totalmente manipolato e falsificato, per giungere all’insistenza su quel “non abbandonarci alla tentazione”, anziché “non c’indurre in tentazione”. Il prete si accalorava dicendo “la gente dice che il papa vuol cambiare il Padre Nostro ! non è vero! Lui ha solamente voluto che le parole fossero quelle di Gesù (evidentemente per due millenni si è pregato con parole non di Gesù…”.
    Ma già dalla’inizio del passo si vedeva la falsificazione del testo evangelico : “Padre”, anziché “Padre nostro che sei nei Cieli”; omesso “sia fatta la Tua volontà, come in Cielo così in terra”, alterato con parole inventate il “rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori”… e poi la ciliegina finale. Nell’omelia il prete è partito subito all’attacco (la miglior difesa, infatti, è l’attacco, come ben sappiamo), per mettere a tacere ogni possibile contestazione, facendo apparire ribelle chi avesse osato avanzare il minimo dubbio. No, il papa non ha cambiato niente, ha solamente riportato le esatte parole di Gesù: poveri evangelisti, quindi, dipinti come bugiardi inveterati.
    A quel punto non ce l’ho fatta più a rimanere, mi sono alzato e me ne sono andato, in silenzio, mormorando tra me e me : “ma che razza di bugiardi…”

    • Gaetano2 ha detto:

      Me ne sono accorto anche io.

    • Gaetano2 ha detto:

      Adesso ho pure controllato.
      Il Vangelo che ho da tempi non sospetti scrive: “E non ci indurre in tentazione”.
      Sul Nestle-Aland: “καὶ μὴ εἰσενέγκῃς ἡμᾶς εἰς πειρασμόν”
      Tutto chiaro, non c’è niente da manipolare. Diteglielo a don Ciccio dato che leggete 67 volte al giorno.

    • esopo II ha detto:

      -BUGìARDI- ? solo bugiardi ?

  • giorgio vismara ha detto:

    bellissima idea! Solo Dio può aiutare Salvini e noi italiani dall’attacco di forze demoniache che coinvolgono anche la santa chiesa catttolica Io e mia moglie vogliamo proprio aderire a questa bellainiziativa .speriamo che Salvini sia al corrente di questo sostegno.

  • Sulcitano ha detto:

    Eccellente iniziativa che non mancherà di produrre abbondanti frutti. Maria Santissima, Madre dei popoli cristiani ci aiuti in questa terribile battaglia contro il male che avversa la Chiesa è il mondo intero. SIA LODATO GESÙ CRISTO!

  • lilli ha detto:

    d’accordo , Super Ex, ma con tutta la simpatia per Salvini , non credo arrivi a fine anno. facciamo così, dedichiamo il santo rosario affinchè –dall’Alto- proteggano il nostro paese e illuminino Salvini affinchè .GOVERNI REALMENTE – o si faccia sostituire . Se non lo fa lui lo farà Mattarella con un tecnico tipo Monti ( MAI PIU !!! ) , oppure i ex forza Italia + PD+ 55telle.

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    1. Metto nero su bianco un ragionamento. Non condivido, e l’ho scritto su questi commenti più di una volta, la linea pastorale del Pontefice regnante, il suo definire “grandi italiani” la Bonino e Napolitano, e nemmeno condivido la linea politico/pastorale sinistrorsa della CEI e di Bassetti. Dissento severamente, dunque, dal favoreggiamento dell’invasione barbarica, della quale si parla in questo post, propiziato da questo pontificato e dalla CEI. Approvo Salvini per quello che cerca di fare sull’immigrazione, ma, come ho detto molte volte, credo pure che – infine – con la cultura politica di Salvini, e con quella della Lega, non risolviamo davvero i problemi. In altre parole, non credo che sia con la cultura politica di Salvini/Lega che si avvii, in questo Paese, e in Occidente, un cambiamento nel senso della Dottrina sociale.

    2. Il cambiamento si farebbe piuttosto con la “Società partecipativa”, vedi qui http://www.rassegnastampa-totustuus.it/cattolica/wp-content/uploads/2015/09/LA-SOCIETA-PARTECIPATIVA-P-L-Zampetti.pdf, e nell’attesa che questa si sviluppi,  educando il popolo, tramite il buono-scuola, ma questo, a parte che quasi nessuno sa più educare, o vuole educare, pare non interessi a nessuno. Nessuno, se non FI recentemente qui, https://www.tempi.it/il-costo-standard-fa-scuola-vescovi-e-senatori-in-campo-per-il-diritto-educativo/ – parla mai del buono-scuola. Ma, quando era al Governo, Silvio il buono-scuola non l’ha dato. Vedremo cosa succede quando andrà in discussione questo ddl 1363. Personalmente, non credo che Salvini darà mai il buono-scuola, e mi pare che questo sia dimostrato dalla recente proposta di regionalizzazione del sistema scolastico nazionale, che andava in altra direzione. Salvini, mi pare molto più interessato a investire sulla TAV inutile, per fare un piacere agli scavatori di buche in terra inutili, con i soldi dello Stato, vedi qui:

    http://www.notav.info/post/verita-e-bufale-sul-tav-torino-lione/   

    Detto questo, si poteva, alle ultime elezioni, votare il Popolo della Famiglia, che cattolicamente era valido in tutto, vedi qui

    http://www.lacrocequotidiano.it/articolo/2019/04/19/politica/un-programma-per-ridare-un-cuore-alleuropa

    mentre con gli altri, compresa la Lega, pagana fin dai tempi del Bossi che andava sul Monviso a prendere l’ampolla dell’acqua sacra del “Dio Po”,   ti dovevi turare il naso, ma quasi nessuno l’ha fatto. Sono scelte.

    4. E ora, la cosa più importante: Si dice di sostenere Salvini, baluardo contro i comunisti, e contro l’invasione dei barbari, alla quale – ripeto – ci si riferisce in questo post, volendo aiutare Salvini col Rosario pregato comunitariamente. Ribadisco che approvo Salvini per quello che cerca di fare sull’immigrazione, ma, come ho detto molte volte, credo che con la sua cultura, e quella della Lega, non risolviamo davvero i problemi. Anzi.  A rigore, come ho già ricordato su questi commenti infinite volte, il fatto che alle elezioni abbia vinto Salvini, vuol dire che a settembre avremo la legge sull’eutanasia, vedi qui 

    https://www.tempi.it/altro-che-pax-bioetica-questa-e-la-pace-dei-cimiteri/,

    e vuol dire che, a logica, potrebbero essere riaperti i bordelli, altro cavallo di battaglia del vice premier e del suo partito, e che la vita umana seguiterà a essere macellata, come in Regione Lombardia, dove Lega e FI sono al potere, vedi qui:

    http://www.lanuovabq.it/it/lombardia-dopo-formigoni-passa-lagenda-contro-la-vita

    questa è la realtà. 

    5. L’assassino del carabiniere a Roma, ad opera di due ricchi giovani americani, il recentissimo episodio di aggressione, culturalmente di stampo affine, avvenuto vicino a Firenze http://www.firenzetoday.it/cronaca/aggressione-parcheggio-campi-bisenzio.html, le baby-gang dei giovani vandali ineducati al senso della vita, che imperversano ormai in tutto il Paese, oltre all’invasione dei barbari, che continua, perché il Paese, nei suoi cittadini, è sfibrato dalla sub-cultura espressa dal sistema politico del quale anche la Lega fa parte, e quindi NON è in grado di opporsi all’invasione, come Roma al tempo del crollo dell’Impero, sono tutti eventi che dimostrano che il nemico è GIA’ dentro la città. 

    E concludo dicendo: vedete voi, Signore e Signori. Valutate voi se il Rosario del popolo vada bene recitato con l’intenzione di sostenere un uomo politico, chiunque egli sia, oppure, più puntualmente, a pro del nostro proprio Paese, come è già stato fatto a suo tempo in Polonia e in Gran Bretagna, e perché lo Spirito Santo voglia illuminare le nostre menti, sì che si possano fare le scelte giuste.

  • EX EX ha detto:

    EXELENTE IDEA , MA CREDO CHE PER SALVINI CI VOGLIA UN PO’ PIù DI UN SOLO ROSARIO ,.PROPONGO UN DIGIUNO , QUALE MORTIFICAZIONE DA OFFRIRE PER ILLUMINARE LE INTENZIONI DI SALVINI, OFFERTO DA TUTTI GLI STILUM CURIALI , A COMINCIARE DA TOSATTI, SUPER EX, RVC, PEZZOGROSSO, E PERSINO , CHISSA’ CHE MANGIA PER NUTRIRSI, L’OSSERVATORE MARZIANO . MA DETTA MORTIFICAZIONE VA OFFERTA PER LA NOSTRA PATRIA, HO DETTO PATRIA, CHE SALVINI COSI’ COME STA FACENDO ORA ,STA METTENDO A RISCHIO. ERGO . PROPONGO LE 15 CORONE DEL SANTO ROSARIO, CON LA SUPPLICA ALLA MADONNA DI FATIMA, . E DIGIUNO OGGI.

    • ubimayor ha detto:

      COME DICE MIA ZIA : MEGLIO DIGIUNARE OGGI PER SCELTA , OFFRENDO IL DIGIUNO PER OTTENERE UNA GRAZIA. CHE DIGIUNARE DOMANI PER OBBLIGO . GRAZIE ALL’ALLEANZA BERGOGLIO- ZINGARETTI , ORIENTATA A TRASFORMARE IL PD IN PDB : Partito Democratico Bergogliano.

  • Adriana ha detto:

    Ottima idea , ma facciamoglielo sapere . Salvini rimase commosso al dono del Rosario da parte di una anziana donna pugliese .
    Non è poco , mi pare , in un’epoca in cui in chiesa si canta
    ” Bella ciao ” durante la S. Messa – quando la va bene -…

    • TITO ha detto:

      ADRIANA , – SANTA – messa ? oppure ,meglio , una festicciola in chiesa per far pensare al prete che la gente va ancora a sentire le cose che ha da dire e così si giustifica il compenso Cei ?

  • Lc11,23 ha detto:

    no la data ci vuole.
    ci vuole il canto corale.
    si decida data e ora e si faccia sapere con giusto anticipo a tutti i fratelli in Cristo.
    Sia benedetto il Suo Nome. Alleluia!

  • Nuccio Viglietti ha detto:

    Acqua Tevere a forza intorbidirsi diventata…sale…!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Alda ha detto:

    Sarà meglio cominciare subito, senza date particolari..
    🙏🙏🙏🙏🙏