RVC: LA STORIA INFINITA DEI SOLDI GESTITI DAGLI AMICI DI QUESTA CHIESUNCOLA.

26 Luglio 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, Romana Vulneratus Curia ha letto la lettera che un cavaliere di Malta ha inviato a Sandro Magister, e che è stata pubblicata su Settimo Cielo. Sempre interessantissime le riflessioni di RVC (per amici, nemici e indifferenti), e ancora più interessanti quando spaziano su quella zona nebulosa costituita da soldi cum Vaticano. Sulle turbolente vicende dell’Ordine di Malta vi rimandiamo anche a due articoli recenti de La Nuova Bussola Quotidiana,  (uno) e (due) che ci sembrano in singolare sintonia con la lettera giunta a Settimo Cielo. E naturalmente su Stilum Curiae stesso. Buona lettura.

£

Caro Tosatti, la invito a leggere SETTIMO CIELO di Magister di oggi (qui sopra), viene riportata la lettera di un Cavaliere di Malta che evidentemente il sistema vigente non è riuscito a corrompere o intimidire. Non si firma; e fa bene. Deve poter sopravvivere per raccontare il seguito. Bravo Magister, il vecchio leone ha ancora buon fiuto…

La lettera riportata denuncia non solo possibili misfatti da indagare, ma anche il rischio di non sopravvivenza dell’Ordine di Malta, grazie alla componente tedesca che ormai si è imposta grazie al nuovo Gran Cancelliere nominato da Papa Bergoglio, noto per esser più o meno un “distributore di anticoncezionali” con l’appoggio della Santa Sede.

Ma la lettera di questo Cavaliere di Malta propone altre riflessioni di carattere finanziario, spiegando che anche l’Ordine di Malta (come fa il Vaticano) “cura” le risorse finanziarie malate in “cliniche “ svizzere, del Liechtenstein, Panama, ecc., anche aiutato dallo IOR.

L’autore della lettera spiega con un esempio come l’Ordine si sia adattato ai tempi bergogliani dopo la cacciata del Gran Maestro (Mattew Festing) da parte di Papa Bergoglio.

Tosatti, si rende conto che Bergoglio caccia sempre persone perbene senza veri processi (come il card Pell, per esempio) e lo fa sempre facendole denigrare dai vari “tornielli” in circolazione? (Si legga comunque la lettera qui sotto per capire come dietro le mura si risolvono i problemi, anche dei cavalieri di Malta).

Certo questa abitudine alla “cacciata con denigrazione mediatica” non è stile solo di Bergoglio. Venne attuata recentemente anche sotto il pontificato di Benedetto XVI, per cacciare Ettore Gotti Tedeschi dalla Presidenza dello IOR nel 2012, ma venne attuata dal Segretario di Stato Bertone (Papa Benedetto ne era inconsapevole,come dichiarò in una intervista al Messaggero il suo Segretario mons. Georg Ganswein, tanto che stabilì la riabilitazione di Gotti Tedeschi, che Bergoglio si rifiutò di adempiere).

Anche in questo caso si trova lo “zampino” tedesco, infatti la cacciata di Gotti Tedeschi avvenne con un accordo tra Bertone e il VP dell’ IOR (tal R. Schmitz, ex capo di Deutsche Bank) che aveva idee totalmente diverse su come (e dove) gestire l’Istituto….

Solo sulle conclusioni di questa lettera scritta dal Cavaliere di Malta non sono totalmente d’accordo. Scrive alla fine : “non prevalebunt”. Io direi che hanno già “prevalso”, ora vanno loro “cacciati”, con stile bergogliano.

RVC

£





Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

33 commenti

  • Gene ha detto:

    Certo che immaginare la vendita del Vaticano, ideata da Bergoglio e compagnia cantante, dimostra il livello provinciale, improvvisato, irriverente, di un clero a cui versare del cloro, come si sentiva dire negli anni settanta.
    Mi chiedo se i fedeli, nel sentire quest’altra bestemmia, non sentano il dovere di inondare di messaggi di protesta l’Osservatore Romano, o gli altri organi di informazione, pardon, di disinformazione, come La Pravda Avvenire. Chiedo troppo, forse caro Tosatti sarebbe un bellissima idea, che ne pensa?

    • Gaetano2 ha detto:

      No, dimostra piani precisi (di altri) comprensibili da anni e accettati supinamente dai “cattolici”.”Cattolici” che hanno perfino accettato la profanazione e la distruzione perfino della Sacra Liturgia…

  • MARIO ha detto:

    A proposito di denaro “sporco” da rintracciare e perseguire.
    Anche Zaccheo offrì denaro sporco a Gesù (per i poveri) ed Egli non lo rifiutò.
    Secondo me bisogna distinguere se il denaro sporco viene depositato per essere riciclato (e allora è un’azione illegale e va perseguita) oppure se viene donato a seguito di ravvedimento o conversione (come Zaccheo), dopo che l’offerente abbia fatto tutto il possibile per risarcire eventuali defraudati a lui noti (a questi Zaccheo restituisce quattro volte tanto).
    Ma se si trattasse di denaro sporco la cui provenienza non è più rintracciabile, per es. proventi da spaccio di droga o da ricettazione (anche Zaccheo, secondo gli scritti di Maria Valtorta, era un ricettatore, amico di briganti e ladroni che depredavano viandanti e carovanieri), cosa facciamo ?
    Sarebbe giusto rifiutare l’offerta, se viene donata per i poveri ?
    Gesù dice anche: “Fatevi degli amici con la ricchezza disonesta, perchè, quando questa verrà a mancare, essi vi accolgano nelle dimore eterne.”
    Forse la distinzione che propongo potrebbe anche spiegare eventuali reticenze, o presunte tali, di chi gestisce il patrimonio finanziario e immobiliare della Chiesa.
    Non ho certezze assolute…mi pongo solo domande.
    Pace e bene.

    • Milli ha detto:

      Ai nostri giorni, ricevere in dono denaro proveniente da attività illegali è quantomeno immorale e ipocrita. Tanto più che poi sparisce in conti cifrati in banche svizzere e di altri paradisi fiscali.
      Zaccheo a confronto era un povero pesciolino, che convertitosi ha fatto ammenda e si è spogliato di tutto il superfluo, è una persona che ha abbandonato i cattivi comportamenti per seguire Gesù e ha attirato verso la conversione anche alcuni dei suoi vecchi amici. Il denaro dato a Gesù non era quello sporco (restituito) era quello proveniente dal suo lavoro.

      Se lei legge Valtorta sa che Gesù non ha mai fatto nulla che non fosse giusto o perfetto. Sarebbe come affermare che Dio era ipocrita o che può aver sbagliato.

  • lacrima ha detto:

    fuori tema? da Libero Quotidiano del 26.7.2019;
    Papa Francesco “vuole vendere il Vaticano. Poi devolvere il ricavato ai poveri”…..
    il diavolo E’ proprio bugiardo e omicida (anche Giuda incantò).
    Ma Gesù dice un’altra cosa! “…i poveri infatti li avete sempre con voi, ma non sempre avete me”
    infatti S. Giovanni commenta, non perché gli importasse dei poveri, ma perché era ladro…..
    Padre Bergoglio il Vaticano non è sua proprietà, né delle sue scelte politiche, né dei suoi amici mascherati.
    Padre Bergoglio, noi siamo di CRISTO e Cristo è di Dio.
    Noi NON siamo del nuovo ordine mondiale e il nuovo Ordine mondiale E’ del diavolo massone
    Il cielo e la terra passeranno, ma la PAROLA del Signore Gesù NO, MAI

    • Gian ha detto:

      Arrivasse a tanto, oltre che impostore diventerebbe anche traditore e LADRO.

    • ubimayor ha detto:

      MA CHI VOLETE CHE COMPERI IL VATICANO ? FELTRI E’ UN GRAN FURBACCHINE , SA BENE CHE DA TEMPO QUALCUNO STA CERCANDO DI NEGOZIARE L’AFFITTO DI PARTE DLLA CITTA’ DEL VATICANO ALL’UNESCO .

    • toposano ha detto:

      EH! EH! E’ UNA STORIA CHE CIRCOLA DA TEMPO. BECHIS , DIRETTORE DEL TEMPO, LO SA BENE , . IL PAPA NON VUOLE VENDERE , VORREBBE AFFITTARE ALL’UNESCO , PER FARNE LA SUA SEDE MONDIALE . MA CHE C’E’ DI STRANO, GIA’ OGGI LA CHIESA EX CATTOLICA E’ ASSIMILABILE ELL’UNESCO ,NO ? SI LAGGA IL GRANDE MELLONI, RAPPRESENTANTE DELL’UNESCO PRESSO LA SANTA SEDE – PARDON – EX SANTA

  • Iginio ha detto:

    Un mistero che diversi hanno notato: come si spiega il fatto che, mentre la cultura tedesca dopo il 1945 finì seppellita dal discredito universale – al punto che persino nella filologia classica, un tempo appannaggio germanico, ormai da decenni il primato è inglese -, proprio la teologia tedesca invece nei decenni successivi sia assurta a tanta importanza e tanta influenza?

  • EquesFidus ha detto:

    Mi permetto di uscire, nuovamente, fuori tema e di segnalare dei fatti al dott. Tosatti che spero approfondirà come i legami tra il Foti e l’Università Pontificia Auxilium: le violenze perpetrate dai “fratelli maggiori” ebrei nei confronti dei cristiani in Terrasanta: https://www.radiospada.org/2019/07/i-vescovi-cattolici-di-terra-santa-denunciano-le-violenze-ebraiche-impunite-verso-i-cristiani/. Chiariamoci, non si parla di tutti gli ebrei ma solo di un gruppo di fanatici oltranzisti, tuttavia se questo fosse avvenuto a parti invertite oggigiorno si leggerebbe titoloni su tutti i giornali, mentre a costoro, peraltro col complice silenzio delle autorità israeliane, tutto è concesso.
    Per quanto riguarda l’argomento dell’argomento, ribadisco che mi provoca tristezza e ribrezzo vedere un sì grande Ordine, con una gloriosa storia di difesa della cristianità dalle grinfie dei maomettani, inginocchiarsi servilmente e sciogliersi come neve al sole per questioni ideologiche e monetarie.

    • Lucy ha detto:

      e iluminante ; di questa squallida operazione di epurazione ha parlato anche “La Verità” di oggi in un lungo articolo perchè ormai è diventata di dominio pubblico..Monica qualche giorno fa aveva scritto ” non toccate Kampowski ” .Ora dopo la decapitazione di Melina e Noriega per aggiungere l’insulto al danno ogni professore è stato sospeso per essere reintegrato o eliminato sulla base di una scelta uno ad uno e cioè dopo processo sui suoi scritti .Nel clima di nuovo terrore giacobino Paglia potrà assumere o licenziare ad libitum come gli sarà indicato da Bergoglio.Perciò penso nella carretta dei ghigliottinandi troverà posto anche Kampowski perchè il suo passato di professore prima e dopo A.L parla contro di lui , nella sua fedeltà al magistero di San Giovanni Paolo II e alla Chiesa di esmpre. A meno di una umiliante e perciò poco probabile ” conversione ” è incerto non il “se”ma il “quando” anche la sua testa cadrà.

  • Nat ha detto:

    A. L. Cavalieri di Malta Sinodo dell’Amazzonia…tutto riconduce sempre alla Germania.
    E se papa Bergoglio cominciasse lì la sua rivoluzione di una chiesa povera per i poveri, magari chiedendo ai vescovi di rinunciare alla “tassa ecclesiastica” obbligatoria per accedere ai sacramenti?
    Non sarebbe un bel gesto profetico, inclusivo, misericordioso, degno della nuova Pentecoste che sta investendo la “chiesa di Francesco” ?

  • Klaus B ha detto:

    OT sulla vicenda di Bibbiano. Dall’intervento dell’avv. Morcavallo su La Verità di oggi (26 luglio). “L’affare [degli affidi], come noto, vale cinque miliardi di euro al’anno […] ragione per cui politici di diversi colori, faccendieri e cardinali affollano, anche in queste ore, i centralini di alcuni quotidiani per intimare la consegna del silenzio”.
    Per quanto riguarda politici e faccendieri, nulla di strano, forse; ma i cardinali non hanno mai sentito parlare di quello che sarebbe meglio che facesse chi scandalizza i piccoli?

  • Gaetano2 ha detto:

    Tanto per ricordare, anche se forse non sembra, si integra in tutti gli argomenti:

    http://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2019/07/agli-illustri-assassini-della-nostra.html?m=1

  • deutero.amedeo-news ha detto:

    Il sito ufficiale del Vaticano ha ripreso a funzionicchiare ma dando solo notizie di rinunce e nomine. Ieri la Sala Stampa ha dato notizia che il nuovo direttore ha nominato il vice direttore nella persona di:
    Dott.ssa Cristiane Murray
    Nata il 10 marzo 1962 a Rio de Janeiro (Brasile).
    Laureata in Amministrazione Aziendale e Marketing alla Pontificia Università Cattolica di Rio de Janeiro.
    Mah, posso dire mah??

  • FRANZ ha detto:

    chiderei a RVC di spiegare meglio il ruolo dei tedeschi nelle vicende vaticane. qualche tempo fa lessi- non ricordo dove – che Mario Monti, eletto Premier , continuava a chiedere udienza a Benedetto XVI , persino incuriosendolo , si raccontava ,,per tanta attenzione . Fu poi spiegato da parte di un membro elevato di Curia, che Monti , a nome e per conto della Merkel, cercava di convincere Benedeeto ad esser più disponibile verso l’apertura ai luternai . Benedetto, tedesco, bavarese, ignorò la richiesta . Non la ignorò invece il successore Francesco, che ha spalancato le porte e la dottrina . La domanda è : può aver influito sulla rinuncia di Ratzinger , l’ostilità tedesca luterana ?

    • lilli ha detto:

      RVC potrebbe anche un giorno spiegarci che ruolo hanno oggi i Cavalieri di Malta , quelli del Santo Sepolcro e soprattutto i -famigerati- Cavalieri di Colombo , il cuo Presidente o Cavaliere supremo, è piuttosto chiaccherato negli USA, . Ho letto su un notiziario cartceo americano che è stato anche denunciato da un -confratello- ex Cavaliere di Colombo. Ma sono presenti ed accreditati in Vaticano ?

    • Iginio ha detto:

      Quando Monti era premier, ci fu un periodo in cui si presentava continuamente a piazza San Pietro, immortalato dai tg della Rai. Ebbene, l’ineffabile Antonio Socci – che qui qualcuno continua a credere una sorta di profeta – ebbe il coraggio di pubblicare un articolo su “Libero” in cui diceva che Monti era il candidato ideale per guidare lo schieramento dei moderati e popolari, ossia il centrodestra…
      Non c’entrano i luterani tedeschi, semplicemente Monti cercava un appoggio autorevole per farsi prendere sul serio da una parte dell’opinione pubblica italiana. Figuriamoci che cosa importa della teologia a Mario Monti!

  • Gionata ha detto:

    buona la battuta di Marco : INSTAURARE I TORNIELLEI. magari difendendo gli accessi a SPADA-RO tratta ?

  • Anima smarrita ha detto:

    Letto, approvato e… sottoscrivo, con cognizione di causa. La conclusione di RVC e il finale della lettera del Cavaliere di Malta lasciano aperte e valide entrambe le considerazioni. L’interpretazione immediata sembrerebbe dar ragione al primo: hanno prevalso. Sì, apparentemente. “Vanno cacciati”? Sì, andrebbero cacciati, con gli stessi metodo e sistema instaurati da Bergoglio. Ma: Bergoglio detiene le “chiavi” che dovrebbero essere quelle di una Chiesa fondata sulla “roccia” che per volere divino la rende inoppugnabile…
    Interpretando il ruolo, oltre quelli che dovrebbero essere i reali limiti, egli esercita il “potere” , estendendolo anche a determinazioni che segnano la vita (arrivando fino alla “morte” più o meno velata e leggibile ad occhio nudo) delle persone. Con ciò contraddicendo l’immagine pubblica di sé e una predicazione roboante contro terrorismo delle parole (e fatti conseguenti), corruzione (di là da estirpare!), denaro” sterco del demonio”, e via cantilenando, in accoppiata alla declinazione in tutte le salse di un “progetto” ideale di “Chiesa povera per i poveri”, con tutti i correlati arcinoti.
    Soldi e stampa: gambe apparentemente ben solide di un trono di argilla, già franato sotto il peso di menzogne, a lungo velate e protette da una cortina di sacralità, con conseguente argine alla reale conoscenza di un mondo opaco. La cronaca degli ultimi anni ha portato alla luce una realtà ben diversa da quella a lungo illustrata e che ancora si tenta di “narrare”. Ma: legge del contrappasso, Nemesi, hanno lanciato avvertimenti ben precisi, che i responsabili di ogni ordine e grado nella gerarchia ecclesiale farebbero bene a cogliere, se veramente avessero a cuore le sorti di quel che resta della Chiesa. Gli argini della menzogna sono stati già valicati dalla forza della verità alla prova dei fatti. Tutto lascerebbe supporre che sarà difficile imbavagliarla, come d’altronde da promessa evangelica: non vi è nulla di segreto che non sarà svelato…, in ciò potendo leggere la fondata speranza (certezza, con il supporto della fede) del finale della lettera del Cavaliere di Malta.
    Un’ ultima annotazione con la doverosa premessa di essere completamente ignorante in materia di finanza.
    Se dovessero cessare o diventare più difficoltosi i “viaggi della speranza” verso le “cliniche” svizzere, ciò sarebbe soltanto a seguito delle normative divenute più stringenti, con l’abolizione del segreto bancario per gli operatori finanziari non residenti su suolo elvetico e con lo scambio automatico delle informazioni fra le agenzie fiscali dei vari Stati, con gli accordi cui hanno già aderito in numero rilevante e che si prevede siano destinati ad essere stretti da altri Paesi, nella lotta intrapresa contro i reati fiscali.

  • Nuccio Viglietti ha detto:

    Gran Cancelliere distributore di anticoncezionali forse dimenticato distribuire suddetti prodotti in…Africa…!!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Donna ha detto:

    Umanamente parlando purtroppo hanno già prevalso in ogni campo e si stanno rafforzando, loro tutti al servizio dell’anticristo, almeno fino a che il Signore non deciderà di porre fine a questi giuda che hanno venduto la Sua Chiesa.
    La sofferenza maggiore investe e investirà sicuramente chi del clero vuole rimanere fedele a Cristo, saranno perseguitati con sospensioni a divinis, abbandoni, defenestrazione e noi laici con la forte tentazione di mollare e di uscire per rifugiarsi in fede personale e isolata….che è quello poi che piacerebbe al demonio.
    “Resistenza e resilienza”, dovrà essere il motto di chi vuole rimanere fedele a Cristo.

  • Adriana ha detto:

    Dopo aver letto con attenzione questa ” rendicontazione ” storica di ” incresciose ” prassi economiche , non mi pare più roba
    da ” complottista ” la tesi della morte NON accidentale di Papa Luciani .

  • ipotenusa ha detto:

    Caro Tosatti, come si fa a cacciarli ? con nuove elezioni, con referendum ? con implorazioni allo Spirito Santo ? con uno scisma ? no . Ce lo meritiamo e ce lo teniamo , caro Tosatti e OR

  • Marco Matteucci ha detto:

    Si potrebbe dire che per motivi di sicurezza anche in Vaticano abbiano dovuto provvedere ad installare i TORNIELLI … e visti i tempi forse non hanno nemmeno tutti i torti!