NOBILE, SEA-WATCH E OICOFOBIA. MA PERCHÈ LA SINISTRA (E LA CHIESA) ODIANO GLI ITALIANI?

3 Luglio 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, Agostino Nobile ci offre una sua riflessione sul caso della Sea-Watch, e soprattutto sul significato di questa vicenda – di per sé forse trascurabile – nel panorama italiano e internazionale. Mentre leggevo la riflessione veramente molto acuta, documentata e interessante di Nobile, mi sono ricordato di uno spezzo di intervista registrata da un TG nazionale (credo il sinistrassimo TG3) in cui un signore con un bell’accento siciliano diceva di essere stato, e di essere ancora comunista, e di votare Salvini non una ma dieci volte, perché è l’unico che difende il popolo. Ho pensato a mio zio, operaio, segretario del PCI a Sampierdarena, partigiano, scampato per miracolo con un compagno all’eccidio nazista di Cravasco, che nel 1984 smise di rinnovare la tessera del Partito. La mutazione genetica dalla sinistra di popolo alla sinistra di salotto (e non solo…di soldi, di finanza, di affari) era già chiara, a qualcuno. Buona lettura.

 

 

Menzogne, oicofobia e cinismo 

Ero ancora un bambinetto quando un vicino di casa uscì sul suo balcone con le braccia alzate e i pugni chiusi, gridando euforico “abbiamo vinto!” La partita di calcio giocata a Mosca era finita 2 a 0, per i sovietici. Questo signore non era una scheggia impazzita dell’universo comunista. Palmiro Togliatti aveva un rispetto tale per gli italiani che rinunciò alla cittadinanza per abbracciare quella sovietica. Al XVI Congresso del PCUS ne dette la motivazione: “È motivo di particolare orgoglio per me l’aver abbandonato la cittadinanza italiana per quella sovietica. Io non mi sento legato all’Italia come alla mia Patria, mi considero cittadino del mondo, di quel mondo che noi vogliamo vedere unito attorno a Mosca agli ordini del compagno Stalin. È motivo di particolare orgoglio aver rinunciato alla cittadinanza italiana perché come italiano mi sentivo un miserabile mandolinista e nulla più. Come cittadino sovietico sento di valere diecimila volte più del migliore cittadino italiano”.

Dunque, niente di nuovo sotto il sole. In Italia gli eredi del comunismo hanno esteso su larga scala l’odio per le proprie radici per vedere uniti i popoli europei attorno agli Stalin dell’Alta Finanza. Uno dirà, che c’azzeccano Stalin e il comunismo con la finanza mondiale? C’entrano eccome. Il programma delle due ideologie mira alla creazione di un nuovo paradigma sociale. Distruggendo la cultura cristiana, imperniata sui i diritti umani dalla nascita alla morte naturale, i marpioni della finanza vogliono, come il comunismo mondialista, imporre una società di schiavi. L’immigrazione illegale insieme all’odio indotto per la propria cultura agli italiani, facilita l’infiltrazione dei popoli cresciuti in una società dove i diritti umani non li hanno visti nemmeno col cannocchiale.

Il filosofo britannico Roger Scruton definisce l’odio per le proprie radici oicofobia, dal greco òikos/famiglia o casa (considerate l’unità di base della società) e phobia/paura, definizione coniata in ambito scientifico dallo psichiatra Carl Westphal in una monografia sull’agorafobia del 1871. La vicenda della Sea Watch è l’ennesimo esempio di oicofobia. Per sostenere una giovane capitana tedesca che si fa beffe del Governo e degli italiani, alcuni politici di Sinistra s’insediano sull’imbarcazione sbeffeggiando il ministro dell’Interno Salvini. In poche ore riescono a racimolare più euro di quanti ne servono per pagare la multa che i giudici dovrebbero affibbiare alla capitana tedesca Carola Rackete.

Soldi arrivati alla velocità della luce, certamente non donati dalla classe operaia. Questa parvenu, paladina del gay pride, protetta dalla Sinistra, dalle toghe rosse, da Bruxelles e dall’ONU, ringalluzzita dal dinherino ricevuto dai sorosiani, sperona una piccola motovedetta della Guardia di Finanza mettendo in pericolo la vita degli agenti che cercano di far rispettare le leggi italiane e internazionali. Se questi fatti fossero avvenuti in qualsiasi porto di qualsiasi paese del mondo, molto probabilmente la vicenda non sarebbe finita – come probabilmente accadrà in Italia – a tarallucci e vino.

Basti ricordare i governi olandese e tedesco che, nonostante i richiami del ministro dell’Interno italiano, hanno fatto spallucce dicendo chiaro e tondo che da loro non entra la Sea Watch e nemmeno i migranti. Subito dopo l’attraccaggio illegale e violento della Sea Watch, con tempismo calcolato le tv nazionali e i grandi quotidiani sottolineano il disappunto di Berlino: “Non criminalizzare soccorso in mare”. Un direttore di giornale minimamente oggettivo avrebbe dovuto rilevare l’ipocrisia del Governo teutonico che prima se ne lava le mani e poi accusa il Governo italiano. Al contrario, i media mondialisti hanno già santificato la capitana. Il quotidiano La Stampa ha addirittura rappresentato la pulzella Carola come Gesù e Salvini come Barabba. In pratica gli italiani hanno votato un Barabba.

Solo gli sprovveduti non vedono in queste mosse un piano stabilito. Tanto più che non si tratta di salvataggio ma di palese tratta di africani. A questo sommiamo la chiesa bergogliana. L’arcivescovo  di Ferrara Giancarlo Perego ha superato la fantasia suicida dei politici di Sinistra, suggerendo di titolare il porto di Lampedusa all’eroina che ha portato illegalmente in Italia 41 migranti musulmani.

Chiunque possieda un IQ poco superiore di quello delle galline dovrebbe sapere che i giovani immigrati che arrivano in Italia non sono poveri, o perlomeno non lo sono come quei bambini denutriti che muoiono ogni giorno in Africa. Creature di cui i nostri sorosiani manco ci pensano. Si dovrebbe altresì sapere che gli scafisti non sono suore orsoline, ma schiavisti che portano carne umana alle ONG, che a loro volta vengono pagati profumatamente dai sorosiani promotori dell’immigrazione coatta. Nonostante queste evidenze macroscopiche l’oicofobia, il cinismo e le calunnie di gente in malafede continuano ad impestare tutti i media.

Bergoglio, ormai fuori controllo, ripete come un mantra di abbattere i muri. Il cinico presentatore tv Fabio Fazio, a proposito della vicenda Sea Watch, commenta: “Un giorno ci si chiederà conto di tutto questo… Prima di tutto essere italiani! Riconoscersi cioè nei valori fondamentali sanciti dalla nostra Costituzione. Valori di pace, solidarietà e inclusione che la nostra bandiera riassume”. Commento degno di Kaa, il simpatico e viscido serpente boa del film disneyano Il libro della giungla. Non ha detto nulla di concreto, di vero e di ragionevole. Una mielosa doppiezza.

Massimo Cacciari, che con i suoi sforzi intellettuali cerca di superare sé stesso, sul caso Sea Watch commenta: “Totale solidarietà nei confronti di chi infrange leggi che trasgrediscono principi fondamentali sanciti dal diritto internazionale”. Sentire sulla bocca di un comunista queste parole solleticano il sarcasmo più irrispettoso. Vauro Senesi, uno dei depressi meno simpatici e graffianti, chiosa: “Forse, oggi, abbiano perso tutti. Non c’è umanità, non c’è empatia. E se non c’è verso il migrante che giunge nel nostro Paese, non ci sarà nemmeno nei confronti del vicino di casa. Costretti o condannati ad accettare la legge del più forte”. Come il milionario Fazio, molto miele e poca sensatezza. I personaggi che marcano la stessa linea di quelli su citati, non sono stupidi. Sono i soliti cinici che stanno dalla parte di chi li paga meglio. Se oggi imperasse il fascismo sarebbero tutti fascisti, come gran parte dei loro colleghi durante periodo fascista.

Grazie all’ingenuità di milioni di italiani che credono supinamente a questi odiatori di italiani ci stiamo giocando la dignità e la democrazia. Anche perché, se un Governo democraticamente eletto ha le mani legate da una magistratura ideologizzata, il suffragio universale non vale un fico secco. I personaggi mediatici, dopo essersi arricchiti con gli italiani, non pensano ai milioni di poveri autoctoni, ma a fare politica con l’immigrazionismo irregolare pagato dai contribuenti italiani.

Anche qui niente di nuovo sotto il sole. Basta leggere le righe conclusive della lettera che Palmiro Togliatti scrive all’amico Vincenzo Bianco, allora funzionario del Komintern. Alla richiesta di fare qualcosa per i tanti prigionieri italiani nei Gulag russi, il Migliore risponde:  “Il veleno è penetrato tra i contadini, tra gli operai, non parliamo della piccola borghesia e degli intellettuali, è penetrato nel popolo, insomma. Il fatto che per migliaia e migliaia di famiglie la guerra di Mussolini, e soprattutto la spedizione contro la Russia, si concludano con una tragedia, con un lutto personale, è il migliore, è il più efficace degli antidoti. Quanto più largamente penetrerà nel popola la convinzione che aggressione contro altri paesi significa rovina e morte per il proprio, significa rovina e morte per ogni cittadino individualmente preso, tanto meglio sarà per l’avvenire d’Italia…”.

Questo pensiero agghiacciante si ripete oggi nei fatti e nelle parole dei neocomunisti che accusano di fascismo coloro che non si piegano alla loro ideologia. “Tanto meglio sarà per l’avvenire d’Italia…”  se sosteniamo gli africani musulmani invece dei miserabili mandolinisti italiani. La Chiesa è con noi e gli imbelli che ci votano non mancano. Tradotto: le tratte continueranno e li seppelliremo di immigrati. A meno che Salvini non attui una politica meno dialogante e più determinata.

Agostino Nobile






Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

 

 

 

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

68 commenti

  • Nicola B. ha detto:

    Ovviamente grazie ai giudici rossi di sinistra come era facilmente immaginabile avverrà anche questo ( tutto calcolato da una regia occulta ma evidente , per scardinare i decreti sicurezza di Salvini)…

    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ong-cavalcano-sentenza-agiremo-sea-watch-1720863.html

  • Corruzione ha detto:

    La giustizia e non solo in Italia è nelle mani di persone corrotte affatto imparziali , come dimostra questo atto di difesa dell’illegalità. Io sono fermamente convinto che , al crescere e al perdurare di tutte queste strumentalizzazioni e perversioni del diritto e della Chiesa , non possa non avvenire un ancor maggior senso di sdegno da parte dei cittadini e dei fedeli , nonchè una sempre maggior consapevolezza nei confronti delle strutture di peccato che non portano frutti . Piú è forte l’opera di de-moralizzazione e di scristianizzazione, piú si rivela efficace la Pasqua antifaraonica anche negli ignari, i quali anche inconsapevolmente non potranno non subire in se stessi , le devastanti azioni del male , allora capiranno anche loro il grande inganno .

  • Gian ha detto:

    Edward Luttwak a La zanzara, intervista telefonica di ieri:
    “Queste persone (Karola Rakketta) non potrebbero esistere un minuto se lavorassero sulle coste dell’Australia o di qualsiasi altro Paese che rispetta le leggi. In Italia da Gad Lerner, ex simpatizzante pro-terroristi palestinesi e oggi umanitario, fino al papa tutti sono d’accordo che in Italia la legge è facoltativa. Il papa è una persona, un non comunitario che vive in Italia, che quando parla invita i cittadini a violare la legge, è una persona che legittima la violazione delle leggi. Lui non fa niente, solamente parla, ha una certa influenza su queste persone che credono in queste istituzioni, ma nel suo discorso dice che l’Italia, al contrario di tutti gli altri Stati, non ha il diritto di proteggere le sue frontiere.”

    • Adriana ha detto:

      ISRAELE agli Israeliani …! Tutti a dire BRAVI !!!
      AUSTRALIA agli Australiani…! Tutti a dire BRAVI !!!
      PALESTINA ai Palestinesi…! Tutti a dire BRAVI !!!
      ITALIA agli Italiani…! Bergoglio ,la CEI , il PD ,i Magistrati , l’ANPI , i 5 Stalle …TUTTI a dire RAZZISTI !!!

  • Nicola B. ha detto:

    Aggiornamento della situazione. Rimbaldanzite dalla vicenda Sea Watch che non avrà alcuna conseguenza sulla Ong, altre navi
    ” umanitarie” di altre Ong partono per la Libia a caccia di migranti clandestini da” salvare”. Ovviamente hanno anche la sponda favorevole di Haftar che ha bombardato un centro di detenzione per migranti, per cui ovviamente adesso tutta la Libia non è sicura per cui tutte le risorse dovranno “per forza” essere evacuate ” necessariamente “… Ma che coincidenza….Dulcis in fundo si apprende da Avvenire di domani giovedì 4 luglio ( dalla rassegna stampa) che TUTTE LE CHIESE EUROPEE hanno chiesto CORRIDOI UMANITARI per la Libia……E tutte queste ovviamente non sono coincidenze ma uno sporco gioco per affondare Salvini, destabilizzare il Governo e l’Italia. Tanto più che, come ha fatto giustamente notare un lettore, qualcuno sta già ” preparando ” Draghi come prossimo Presidente del Consiglio del prossimo Governo Tecnico alla Monti per capirci….P.S. nota finale. Nella prima pagina di Avvenire di domani ovviamente la prima notizia in alto in evidenza è il bombardamento del centro detenzione migranti, per cui ovviamente il giornale ( e non gli pare vero) dà addosso a Salvini che ritiene la Libia un paese con porti sicuri. Meno in evidenza la notizia in basso a destra su Avvenire, la notizia del record storico di denatalità dell’Italia. Notizia per Avvenire ovviamente e giustamente meno importante dei migranti. Sarebbe bello ( fantascienza) che gli italiani ( tranne i compagni e cattocomunisti) in massa lasciassero in massa l’italia che diventerebbe preda ed in balia delle risorse che distruggerebbero il Paese e prenderebbero a calcx ix cuxx i compagni e cattocomunisti e li farebbero loro zerbini schiavi. Il Paese poi diventerebbe come il Sudafrica cioè uno dei paesi più poveri del mondo dopo la presa del potere dei neri. Per cui se la prenderebbero in saccoccia anche le risorse che sono venute da noi con mio sommo godimento. Sono molto amaro lo so ma non ce la faccio più a vedere un simile scempio del Paese grazie ai cattocomunisti a cui non frega niente del Paese , per cui spero proprio che ne paghino le conseguenze. Purtroppo invece saranno le famiglie italiane, i bambini, e gli anziani a pagarne le conseguenze.

  • Mac ha detto:

    Splendido intervento di Luttwark a “la zanzara” 1 ora fa.

    Saluti.

  • gluca ha detto:

    C’è un altro motivo di questo odio: come hanno certificato queste elezioni, c’è un sempre maggiore scollamento tra la popolazione e questa elite gauche-caviar (e ahimè anche la cei). Chi detiene il potere ha paura di perderlo, e questi signori, sentendo che il potere gli sta sfuggendo di mano, faranno qualsiasi cosa per tenerselo, incluso vendersi l’anima, figurarsi se non sacrificherebbero il popolo e l’intera nazione. Cosa gli costa? Preferirebbero detenere la loro fettina di potere sopra una nazione ormai euroafricana, dilaniata dalla guerra tra poveri, tanto loro sono al sicuro. Non si rendono conto che quando il marciume arriva al colmo e trabocca, colpirà pure loro. Su una cosa Fazio ha ragione: la storia chiederà il conto e sarà un verdetto spietato.

    • Nicola B. ha detto:

      “Colpirà pure loro e non se ne rendono conto……”Giustissimo …..Pensano di esserne fuori in quanto si sono schierati con il mondo ma il mondo e le risorse colpiranno pure loro senza pietà. La Chiesa è stata sempre forte quando perseguitata e quando ha seguito il Vangelo. Adesso in Europa accade esattamente il contrario. La vera Chiesa è quella extraeuropea ( tranne quella dell’Est Europa che è meravigliosa e fedele al Vangelo) perseguitata e che segue la Vera Parola di Dio.

  • Nicola B. ha detto:

    https://amp.tgcom24.mediaset.it/articolo/989/3217989.html

    Hanno bombardato un centro migranti in Libia. Ovviamente è stato Haftar amico di Macron per destabilizzare il Paese e mandarci altri disperati dal momento che la Libia ” non ha porti sicuri “. Tutti da noi quindi come da copione.

  • Antonio Cafazzo ha detto:

    Oicofobia?. Il vocabolario Treccani – scrive – che “In psichiatria la FOBIA è un disturbo psichico consistente in una paura angosciosa … irragionevole…”.
    E’ – dunque – “angosciosa e irragionevole” la paura che abbiamo verso la famiglia? Che ci ha fatto la “famiglia”?
    Mi sembra – allora – piú pertinente utilizzare la parolina “μῖσος” «odio» (come in misogamìa, misandrìa, misoginia…).
    In pratica, è quello che sentono e fanno attualmente i “progressisti” distruttori del “buono”, del “vero”, del “bello”.
    Ma siamo in tempi di psico-patologia e gli studi psichiatrici pullulano, quindi – è da “A-NORMALI” (o “MALIGNI”) odiarla.

    Diverso è il caso delle parole islamofobia, omofobia,….
    In questo fenomeno, la “fobia” è giustificata dai numerosi fattacci e misfatti quotidiani di queste “brave e buone” personcine. In questo caso è perfino comprensibile aggiungere il sentimento dell’“μῖσος” («odio»).

    Infine, una confessione per i miei “amici” atei e misericordiosi.
    Ogni tanto mi sfrizzola – per gli “accoglienti” (a parole!!!) ed ecumenici pastori della neo-Chiesa – un po’ della passione “giustiziera” del Pietro che staccò ad un certo Malco un orecchio per difendere Gesú. Sono un criticabilissimo e inguaribile tradizionalista.

  • la chiesa che piange ha detto:

    dai fatti quotidiani, è sempre più chiaro: perché Bergoglio!?.
    Per il ruolo della Cattedra di Pietro hanno dovuto creare un soggetto insignificante e prepotente, per niente fedele a Pietro, per niente rispettoso della Verità, per niente leale alle promesse di pubblica conoscenza, ma molto fedele ai patti segreti, che cambia dialoghi privi di coerenza, continuità e rettitudine, con estrema facilità, poiché tra una bestemmia ed un’altra deve farsi ricredere, evidentemente qualcuno lo corregge, però sa ridere sempre davanti ad una telecamera e/o obbiettivo.
    Ma p. Bergoglio lo sa che anche noi sappiamo che la rivoluzione russa appena preso il potere cominciò ad “mescolare” i popoli dei paesi dominati?
    Lo sa che il CCCP nella mescolanza dei quei popoli tentò di distruggere le loro radici e la Chiesa Ortodossa? Io si.
    Lo sa che i martiri cristiani ci difenderanno? e che Allah,
    il dio luna, NON ci illuminerà?
    Il mondialismo, questa opera diabolica, quando crederà di avere la vittoria, dovrà assaporare la sua sconfitta
    GESU’ CRISTO E’ VIVO, non è una leggenda né un graffito dentro qualche caverna preistorica.
    Così come queste nullità di modernini vogliono farci credere.

  • un libro di Feltrinelli ha detto:

    Togliatti a Mosca. Togliatti rientrato in Italia dopo la vittoria degli alleati… Togliatti alle prese con la prima moglie, Rita Montagnana, l’inventrice delle mimose dell’8 marzo ed il Figlio…
    Massimo Cirri ha scritto un avvincente libro sull’esilio dorato di Togliatti allì’Hotel Lux di Mosca, e d anche sui bambini italiani figli di compagni educati con cura in un collegio apposito in Unione Sovietica : tutti rientrati dopo la fine della guerra e tutti che hanno ricoperto cariche importanti nel partito comunista. Tutti meno uno . il figlio di Togliatti e Rita montagnana che non riuscì a riabituarsi alla vita in Italia, che visse con la madre fino alla sua morte e dopo, su suggerimento di un lontano parente psichiatra fu messo in un ricovero dove visse per anni e anni senza poter godere della minima libertà.
    Interessante. Il libro è di massimo Cirri e l’editore è Feltrinelli.

  • Paolo Giuseppe ha detto:

    Constato che Nobile, piano piano, ancora con qualche pallida speranza sul futuro, si sta convincendo che la nostra civiltà si sta auto distruggendo.
    Chiedo scusa se ripeto da tempo le stesse cose: la nostra società/civiltà non è decadente, è morta. La vicenda Sea Watch con Salvini che abbaia, ma non morde, è solo uno dei tanti sussulti post mortem di quell’Italia faticosamente costruita 150 anni fa e che oggi sta per esalare se non l’ultimo, il penultimo respiro
    Con sprezzo del ridicolo, la Repubblica l’altro giorno titolava “Forza Capitana!” e riceveva il consenso di tutti gli illuminati tra i quali molti miei cari amici.
    Oggi su La Verità Riccardo Ruggeri, lucido ottuagenario, afferma invece: “Non chiamateli naufraghi, sono clienti”. Più chiaro di così!
    Resta il problema, che tuttavia non mi toglie il sonno, di quella organizzazione ben strutturata e influente che molti si ostinano a chiamare Chiesa Cattolica, organizzazione terrena alla quale io non appartengo più. La chiesa cosidetta cattolica ha capito o no cosa sta succedendo?

    • Rafael Brotero ha detto:

      Capisce meglio di noi, ma é oggi il suo proprio piu crudele nemico.
      Ma attenzione, non é la Chiesa Cattolica, Sponsa Christi. É una filiale piu corrotta ed effeminata della massoneria. La vera Chiesa la puoi trovare ancora a Palermo.

  • Coltano, Guantanamo e Norimberga. ha detto:

    Focalizziamoci un attimo sui mesi che seguirono la fine della seconda guerra mondiale. Ogni anno viene celebrato il 25 Aprile come giorno della liberazione, ma gli omicidi dei rossi contro i neri, e tra i neri metto anche donne sole, o capi partigiani bianchi che avevano combattuto insieme ai rossi, ma rifiutandosi di fare eccidi solo per sentire il sapore del sangue continuarono anche dopo quella data.
    Tutti noi, pensionati con uso del computer, abbiamo visto il film “Il processo di Norimberga”. Dobbiamo però dire che il processo di Norimberga riguardò la Germania, ma non l’Italia.
    Gli Americani vincitori, avevano radunato i fascisti irriducibili a Coltano, un paese della Toscana, tra Pisa e Livorno, in quella località dove ancor oggi c’è una grossa base americana. Camp Darby, o qualcosa di simile. Insomma una piccola guantanamo italiana. Il più famoso tra i prigionieri di Coltano fu, senza dubbio Esra pAUND a cui si ispirano i fascisti irriducibili di casa nostra. Ma ad un certo punto scoppiò la pace : ci fu l’amnistia Togliatti DeGasperi e così tutti tornarono a casa.

    • Alessandro ha detto:

      Per dire quali eroi erano i partigiani: si ricorda dell’assassinio del Beato Rolando Rivi? Rolando Rivi, seminarista, DODICI ANNI, fu sequestrato dai partigiani mentre studiava. Queste bestie lasciarono un biglietto con su scritto: “Rolando viene un attimo con noi”.
      Dopo una prigionia di qualche giorno, gli fecero scavare una fossa, nella quale gli dicevano che lo avrebbero buttato dopo averlo ucciso. Rolando piangeva, supplicava. Una delle bestie che adesso bruciano all’inferno, in un afflato di insolita commozione, chiese: “Lo risparmiamo? in fondo è soltanto un bambino” Al che uno dei compagni, ridendosela rispose: “Un futuro prete di meno”. Lo fecero quindi inginocchiare davanti alla fossa, lui che implorava, e lo fucilarono a bruciapelo al cuore e alla testa.

      • entrambe le parti ha detto:

        entrambe le parti : fascisti e partigiani si macchiarono di eccidi inumani. Monumenti come quello alle fosse ardeatine sono lì , pronti a ricordarcelo.

        • Salvo D'Acquisto ha detto:

          E come non ricordare, sul fronte delle vittime dei nazifascisti, Salvo D’Acquisto, il valoroso carabiniere che si offrì, innocente, come vittima ai gerarchi nazisti, per salvare la popolazione del villaggio ?

        • LucioR ha detto:

          Veramente quel monumento ricorda in modo molto parziale (in entrambi i significati); e un ricordo parziale è una menzogna.

          Nessun dubbio che entrambi (Fascismo e Comunismo) in Italia abbiano compiuto delitti esecrandi: ma quelli del primo vengono giustamente maledetti, quelli del secondo ingiustamente santificati nonostante questi ultimi, molto più numerosi degli altri e perpetrati in un arco temporale molto minore. Questo non per sminuire i delitti dei Fascisti ma per mettere in giusta luce tutta la diatriba. Gli assassini rossi sono stati protetti dalle autorità statali e quando proprio non potettero farlo mandati all’estero.

          Un solo confronto. Dell’eccidio dei sette Fratelli Cervi, Comunisti combattenti, “durante” la II Guerra Mondiale (da notare questo particolare), da parte dei Fascisti tutti sanno tutto, o almeno quello che si vuole far sapere; e di questo eccidio ci sono le ricorrenze annuali ecc. ecc.

          Quanti sanno anche dell’eccidio, e soprattutto dei suoi particolari, dei sette Fratelli Govoni, non proprio Fascisti (o alcuni di essi così come in Italia lo erano tutti compresi i futuri partigiani comunisti) e senza aver mai partecipato ad alcuna azione, da parte dei Comunisti “dopo” la fine del conflitto quando i Fascisti, quelli che lo erano veramente, non potevano più nuocere a nessuno, anzi venivano massacrati ovunque a torto o a ragione, ammesso che nella circostanza potesse esistere una ragione? Quali commemorazioni ci sono per i sette Fratelli Govoni? Quanti ne conoscono la storia o solo il nome dei Govoni?

          Quanti sanno, per gli eccidi comunisti che avvennero soprattutto in quello che viene definito “triangolo rosso” negli anni successivi al termine del conflitto, del terrore che ancora oggi cuce la bocca dei figli dei figli di quella terra martoriata e, paradossalmente, quel territorio è ancora oggi il covo del peggior Comunismo?

          Ecco, si studi bene quel periodo storico (costa fatica, lo so, ed oggi nessuno vuol faticare), perché adesso si può grazie a Internet. E tornando al monumento alle Fosse Ardeatine, dopo aver condannato i boia nazisti, esecutori della strage, si risalga ai veri responsabili comunisti che condussero l’azione di Via Rasella (dove morirono anche degli Italiani ma nessuno ne parla) proprio per provocare quella prevista, anzi annunziata reazione; e la si confronti anche con il Gesto di Salvo D’Acquisto, giustamente ricordato qui sopra, perché un collegamento, anzi un confronto comportamentale c’è tra i due episodi. Si faccia questo e poi forse si potrà parlare più obiettivamente di queste vicende.

    • Davide ha detto:

      Permetta una piccola correzziome,
      Il nome corretto è Ezra Pound
      Lo scrittore, pur simpatizzando con il fascismo, era comunque di origine statunitense.

      • infatti ha detto:

        Infatti : avendo la cittadinanza statunitense fu l’unico dei detenuti a Coltano a non godere dell’amnistia Togliatti de Gasperi. Poichè si era messo in luce per momenti di ribellione contro gli americani fu riportato in America dove fu rinchiuso, se ricordo bene in manicomio per diversi anni. Una volta liberato ritornò in Italia, dove , almeno credo, ma posso sbagliarmi, visse fino alla morte.

  • la sceneggiata ha detto:

    Dobbiamo pensare che tutto l’episodio della Sea Watch è solo una sceneggiata. Sceneggiata messa a punto con cura da degli organi di disinformazione, ma che era prevista fin nei minimi dettagli. La nave, nei diversi giorni che ha navigato attorno a lampedusa, avrebbe potuto, se fosse stata senza copione, raggiungere un’altra nazione : le Baleari, cioè la Spagna, la Corsica, cioè la Francia, e, come ha detto qualcuno avrebbe anche potuto raggiungere l’Olanda. Credo che se io mi imbarco su di una nave che batte bandiera olandese, è come se in quel momento io fossi sul suolo olandese. Queste ipotesi sono state tutte scartate : la destinazione doveva essere Lampedusa, perchè evidentemente il giudice a cui sarebbe stato affidato il caso della bella disobbediente fanciulla era evidentemente noto ai nostri politici de sinistra che hanno partecipato come comparse nello spettacolo.
    Spettacoli di questo tipo sono spesso messi inscena dai gruppi palestinesi contro gli israeliani : esiste una bella fanciulla che esce di casa, seguita da il giusto codazzo di telecamere per andare a schiaffeggiare qualche soldato dell’esercito israeliano. La fanciulla è così diventata famosa e tutta la famiglia gode di questa notorietà televisiva.
    Per non collaborare con gli attori della sceneggiata proviamo ad ignorarli. E se qualcuno ha qualche conoscenza giuridica di buon livello, la faccia avere a Salvini, che mi sembra essere sostanzialmente impreparato.

  • Rafael Brotero ha detto:

    .. dalla sinistra di popolo alla sinistra di salotto…

    Forse piu esattamente: dalla sinistra sociale alla sinistra anale.

  • deutero.amedeo ha detto:

    Detto di passaggio oggi compio 20*4 + 9 anni.. Qualcuno dirà : e si vede. Ma la differenza tra me e i giovani è che loro hanno solo l’esperienza dei giovani, io, invece, ho la loro + quella dei diversamente giovani.
    Ciò premesso, dico la mia.
    Fa ridere che tra gli osannanti al giudice favorevole alla capitana ci sia una donna che si fregia del titolo di Presidente dell’ANPI che il 25 aprile del 45 aveva l’età di ben 2 dico due anni. Che contributo abbia dato alla “liberazione” ce lo dovrebbe spiegare.
    Sarebbe come se io mi facessi nominare Presidente dell’Associazione degli ex combattenti e reduci della prima guerra mondiale!!!
    Inoltre se io fossi un italiano residente all’estero, non a fare l’accattone ma a fare il medico, il ricercatore, il libero professionista, o anche soltanto l’operaio o l’addetto alle pulizie in un albergo ELEVEREI UNA SOLENNE PROTESTA contro tutti i politici, i politicanti e gli Ecclesiastici che OSANO PARAGONARE i migranti afro-asiatici nulla facenti odierni con i migranti italiani all’estero.

    • Adriana ha detto:

      Deutero ,
      ti auguro ” Vita , Forza , Salute per 1.000.000 di anni ” – come gli antichi Egizi al Faraone . C’è da scoppiare di indignazione per la
      ” mala fides ” dei Signori del Discorso .( In borgese o in toga o in tonaca ) . Nonchè per la loro indifferenza sostanziale per gli autentici bisogni umani .
      Saluti e salute .

    • Paolo Giuseppe ha detto:

      @Deutero
      Sei diventato per me un caro amico di questo blog.
      Da parte mia, pure anziano, ti auguro una ancora lunga vita, anche se ti dovrai turare il naso con delle mollette di acciaio.

    • Anima smarrita ha detto:

      Auguroni e complimenti, con sincera ammirazione, per quelle doti di saggezza e linearità che ispirano i suoi interventi.
      Con quel tocco di sensibilità, in quello odierno, verso i nostri connazionali all’estero, che certamente – se potessero leggerlo – la ringrazierebbero commossi per il ricordo.

    • Diana ha detto:

      13 Il giusto fiorirà come palma,
      crescerà come cedro del Libano;
      14 piantati nella casa del Signore,
      fioriranno negli atri del nostro Dio.
      15 Nella vecchiaia daranno ancora frutti,
      saranno vegeti e rigogliosi,
      16 per annunziare quanto è retto il Signore:
      mia roccia, in lui non c’è ingiustizia.
      Sal 92
      Auguri Deutero

  • TITTOTAT ha detto:

    Volete una dimostrazione di chi sta nel giusto e chi nell’inganno? Io so che don Minutella è quello che è, ma sentite questa catechesi sul sangue di Cristo
    https://m.youtube.com/watch?v=gzmSs6WFpgI
    Lo sento parlare e ho serenità, che poi addirittura mi sento solidale con i migranti, pur senza che il Minutella ne faccia propaganda a favore, al contrario, sento parlare i sommi pastori e mi irrito, mi danno un senso di nausea, peró quello che esalta il sangue di Cristo ha tre scomuniche, dico : chi è con Cristo può essere contro la sua chiesa?
    Per contro, chi è con gli sciamani, può essere per la chiesa?

    • M.G. ha detto:

      Io ascolto, con grande profitto spirituale, ogni catechesi di don Minutella, perché ho tanto bisogno e tanta nostalgia di insegnamenti cattolici.

  • TITTOTAT ha detto:

    Non odiano gli Italiani, odiano la GRAVITAS, i cattolici che accusano di tradizionalismo iniziano a distinguersi, in chiesa in canonica,questi hanno ormai le istruzioni contro contro la troppo gaiezza che si manifesta in quei luoghi, quando sospettano, sanno come tenersi in fraterno distacco da certuni, cosa che non fanno quelli lì progressisti che la messa e gli incontri servono solo per fare un happening.

  • Gene ha detto:

    Ma gentile Milli, cosa ne capisce Bergoglio di Vangelo e di cose sacre, uno che mette in dubbio il ruolo immacolato di Maria, il ruolo salvifico di Gesù? A lui interessano i personaggi come quella tedesca che ha rischiato di schiacciare i finanzieri, o il riccone rom con tante macchine intestate, o Marciel con la sua rivoluzione sessuale o i tanti cardinali coinvolti nello scandalo pedofilia….

  • Adriana ha detto:

    Gentile Tosatti ,
    che cosa c’è che non va nell’ultimo art . di Blondet sugli affidi?
    Affidi che fanno parte dell’escalation di un pensiero sinistro ben incistato nella società ?
    Lei ha senza dubbio le sue ragioni per non accettare la mia duplice segnalazione .-in risposta a Giuseppe- . Peccato ma…pazienza .

    • Giuseppe ha detto:

      Non si dispiaccia, sig.ra Adriana, sapesse quanti commenti censura a me, il sagace blogger …

      • wp_7512482 ha detto:

        Chissà per che cosa sta “sagace”…😅😅😅

      • wp_7512482 ha detto:

        Chissà per che cosa sta “sagace “…😅🤣😂

      • Adriana ha detto:

        Giuseppe ,
        oh ! sono dispiaciuta – non per me ma per lei – ! Ma poichè sono certa che anche lei è altrettanto sagace , la invito a leggere gli ultimi art. di Blondet ( sugli affidi e sulle Ong ) . Niente ideologia ma documentazione .

  • Milli ha detto:

    Non so se Togliatti non abbia voluto far rimpatriare i prigionieri italiani in Russia per motivi politici o perché non voleva che questi testimoni raccontassero com’era in realta il paradiso dei lavoratori.

  • Antonio ha detto:

    E il “bello” è che di questi poveracci non appena toccano il suolo italiano non si interessa più nessuno. La kommandante scaricata la nave riparte subito per un altro viaggio (se non la arrestano, ma tanto è subito tana liberi tutti): che fine faranno mica è affar suo. Papa Bergoglio e il Pd chiedono all’unisono ogni giorno accoglienza e porti aperti ma non li ho mai sentiti dire che ci vogliono migliaia di posti di lavoro e di case per gli sbarcati in modo che non finiscano (come in effetti finiscono) a mendicare davanti ai supermercati o a raccogliere i pomodori sotto il sole di luglio per un euro all’ora (quelli che non diventano delinquenti). Il Pd d’altronde come secondo mantra ci propone quotidianamente quello che l’economia va a rotoli e siamo al default e non ci spiega però come facciamo nel contempo a spalancare le braccia a tutta l’Africa. L’accoglienza è un valore sancito dalla Costituzione (nessuno cita mai in quale articolo, strano!) a costo zero: basta una pacca sulle spalle, un urrà alla Kommandante e abbiamo fatto il nostro dovere.

    • Diana ha detto:

      Evidentemente l’ordine scopo di tutto questo è creare sovrabbondanza di manodopera a basso costo.

  • marco ha detto:

    Togliatti era un killer seriale agli ordini di Stalin. Eppure abbiamo strade e piazze che portano il suo nome.Il voto dei cittadini conta nulla perché l’egemonia è loro.L’hanno avuta complice la dc.Hanno riciclato tutti i vecchi fascisti delle università,dei giornali,dello spettacolo. La dc ha permesso che la magistratura avesse un sindacato e fosse dominata dai partiti,fino a che è la magistratura a dominare. La sentenza aberrante del gip di Agrigento e quelle di tanti giudici dimostrano che il paese è nelle loro mani.E non credo che ne usciremo.L’Italia deve sparire,come gli altri paesi ue e sparirà.

  • Nicola B. ha detto:

    Una parte di possibile spiegazione di quanto sta avvenendo io la trovo in questo video. Ciò che dice il conduttore mi sembra molto ragionevole.

    https://youtu.be/9BjCury9uRQ

  • Vincenzo Calabrese ha detto:

    Ottimo parallelismo quello tra il cinico sovietico Togliatti e gli odiatori anti italiani di professione di oggi… Certo che lo stalinista di ieri poteva sperare in una nuova società per l’Italia e per tutto il mondo, mentre in cosa possono sperare i servi dei banchieri di oggi? In una dittatura globale gestita dai loschi figuri che speculano sulla vita di tutti gli uomini? Il mondo è davvero cambiato, non ci sono più grandi ideali e ci si aggrappa ad invenzioni illegali di false libertà e falsi diritti… Dei finti profughi che non scappano da guerre, alimentano con il proprio denaro una mafia africana ed asiatica che propone il loro passaggio in Italia, dove SANNO che troveranno una CRISI, ma in cui sperano di adattarsi in qualche modo per fare qualche quattrino. Così lo stato sociale italiano va a pezzi, ma i finti-sinistri si sentono benefattori del mondo… Quanta differenza quando i garibaldini nell’Ottocento prendevano le armi per andare a combattere in prima persona all’estero per la libertà dei popoli oppressi…. I sinistri maledetti di oggi (Bergoglio in testa) vogliono invece disfare l’Italia e renderla terra di conquista. Gente senza fede ed ottusa… Oppure semplicemente venduta a chi li paga saporitamente…

  • alessandro ha detto:

    Carissimi Tosatti e Nobile, quanta verità in questo articolo… Io vorrei ricordare la descrizione che fa Solov’ev della figura dell’anticristo: “Credeva nel bene e perfino in Dio. Era un asceta, uno studioso, un filantropo. Dava altissime dimostrazioni di moderazione, di disinteresse e di attiva beneficenza. il libro che gli aveva procurato fama e consenso universali porta il titolo: “La via aperta verso la pace e la prosperità universale”. È vero che alcuni uomini di fede si domandavano perché non vi fosse nominato nemmeno una volta il nome di Cristo; ma altri ribattevano: “Dal momento che il contenuto del libro è permeato dal vero spirito cristiano, dall’amore attivo e dalla benevolenza universale, che volete di più?”. D’altronde egli “non aveva per Cristo un’ostilità di principio”. Anzi ne apprezzava la retta intenzione e l’altissimo insegnamento. Tre cose di Gesù, però, gli riuscivano inaccettabili. Prima di tutto le sue preoccupazioni morali. “Il Cristo – affermava – col suo moralismo ha diviso gli uomini secondo il bene e il male, mentre io li unirò coi benefici che sono ugualmente necessari ai buoni e ai cattivi”. Poi non gli andava “la sua assoluta unicità”. Egli è uno dei tanti; o meglio – diceva – è stato il mio precursore, perché il salvatore perfetto e definitivo sono io, che ho purificato il suo messaggio da ciò che è inaccettabile all’uomo d’oggi. Infine, e soprattutto, non poteva sopportare il fatto che Cristo sia vivo, tanto che istericamente ripeteva: “Lui non è tra i vivi e non lo sarà mai. Non è risorto, non è risorto, non è risorto. È marcito, è marcito nel sepolcro…”. Ma dove l’esposizione di Solov’ev si dimostra particolarmente originale e sorprendente – e merita la più approfondita riflessione – è nell’attribuzione all’Anticristo delle qualifiche di pacifista, di ecologista, di ecumenista”.
    C’era un videogioco, al quale giocavo da ragazzo: Castlevania. Il nemico finale era satana. Ma prima di affrontare lui dovevi combattere contro i suoi accoliti, ciascuno dei quali NON CREDEVA NEPPURE ALL’ESISTENZA DI SATANA. Combattevano per realizzare i loro desideri personali, ma alla fine si scopriva che era stato satana a mettere nel loro cuore quei desideri, perché servissero alla SUA causa: prendere il posto di Dio.
    E’ sorto il sole di satana: viviamo in un girone infernale in cui i diavoli vestono da infermieri. Fanno carne di porco dei diritti, soprattutto dei bambini ITALIANI mentre “restano umani” con i negri. La lobby LGBT, avvolta dallo zolfo del demonio, domina incontrastata: è sufficiente accusare uno di “omofobia” e puoi fargli di tutto. Nello stesso tempo i deviati possono fare indisturbati le cose più terribili, oscene e blasfeme a Gesù e a Maria. Non esiste più il reato di vilipendio alla Religione ma se dici ad uno “negro” la legge ITALIANA ti condanna. Se offendi la Meloni e Salvini sei “umano”, se fai lo stesso con i sinistroidi sei fascista.
    Satana, per ora, ha vinto: “ha fatto il deserto e l’ha chiamato pace”.

    • LucioR ha detto:

      E pensare che il termine corretto è proprio “negro”. Semmai io vedrei qualcosa di offensivo chiamandolo “nero”. Ma si sa! Il mondo è capovolto.

    • Andrea ha detto:

      Molto interessante e credibile il libro sulla descrizione dell’antiCristo. Però siamo in continua battaglia e si vince solo alla fine. E satana con tutti i suoi servi e soldati perderà. Non dubitiamo mai.

  • Gene ha detto:

    Il nostro Salvini è da solo…avete notato che Il ministro degli esteri, il ministro della giustizia e quello dei trasporti non hanno fiatato? il dispetto non è stato fatto al ministro dell’interno, ma a tutti gli italiani che credono ingenuamente nella giustizia.
    Se fossero morti i componenti dell’equipaggio della motovedetta, le cose sarebbero precipitate. La cricca vaticana avrà sulla coscienza la distruzione della nostra religiosità, perchè la loro l’hanno perduta da tempo, o forse erano dei farisei? Questo Bergoglio ci sta dimostrando che i 2000 anni di cristianesimo sono fesserie, da sostituire con eresie, discorsi sociologici di estrema sinistra, sinistra che ha impoverito buona parte del mondo in cui governava. Poveri no ìììììììì

    • Gian Piero ha detto:

      Però dobbiamo dire con onestà intellettuale che se Bergoglio può impunemente sostituire duemila anni di cristianesimo con eresie e sociologie d’accatto , ed essere accettato dalla CEi e dalla maggioranza dei fedeli italiani, è perchè in Italia il cattolicesimo di molti è estremamente superficiale, diciamo una verniciatura di cattolicesimo. Provate a pensare se un patriacarca ortodosso o il capo dei cristiani copti facesse la stessa cosa in Russia o in Egitto. credete cghe i fedeli ortodossi o i fedeli copti gli permettrebbero di sostituire il culto di dio, la devozione a Gesù e alla Vergine , col culto del migrante, dei gay e dell’ecologismo? Sempre più mi stupisco parlando coi cattolici a cui bergoglio non fa problema e neppure la teologia di kasper e Spadatro, di constatare che a maggior parte dei cattolici italiani NEPPURE SA QUALE E’ LA DOTTRINA TRADIZIONALE. In materia di morale molti pensano che che si possa divorziare, suicidarsi , in materia teologica altri non sanno la differenza fra monoteismo e Dio trinitario,pensano che Allah e il dio di Gesù sia lo stesso, altri non sanno neppure cosa vuol dire Presenza Reale di Cristo nell’Eucarestia e non capiscono perchè non fare le celebrazioni insieme ai protestanti. Per molti, troppi cattolici italiani per anni e anni la religione cattolica è stato sola una etichetta che copriva il vuoto di comportamenti conformisti , così fan tutti. e oggi che “tutti” non fanno più così, ci si adegua all’andazzo. Quale è il problema?
      Ma. forse non tutto i male vien per nuocere: forse di fronte ad una chiesa eretica una nuova generazione di cattolici pochi ma motivati riscoprirà la vera dottrina, si batterà per la vera fede. forse come è tramontata l’epoca dei partiti come la DC , il PC I, il PSI , tramonerà in Italia il cattolicesimo di comodo e di conformismo.

      • Gian Piero ha detto:

        Scusate ho dimenticato tutte le maiuscole, non volutamente .

      • marco ha detto:

        Una domanda mi sorge spontanea a peroposito di Dio dei Cristiani e Dio dei musulmani. Il Dio degli ebrei è lo stesso nostro?

        • Hadapassà... ha detto:

          Come fa a essere lo stesso nostro se non hanno riconosciuto Cristo, la Seconda Persona della SS. Trinità?

        • LucioR ha detto:

          E’ quello del Vecchio Testamento, quindi non ancora rivelatosi nella Sua Trinità (Padre, Figlio e Spirito Santo).

          • ester ha detto:

            ma manifestatosi come Dio nelle Teofanie che sono presenti in tutto l’antico testamento.
            Allah è un’altra cosa…

      • Hadapassà... ha detto:

        Caro Giampiero, è vero che di cattolicesimo non sa più niente nessuno: è che non si studia più il catechismo, quello che i cosiddetti catechisti a loro volta non conoscono, così ligi come sono solo alle raccomandazioni dei preti committenti e dei ridicoli manuali per aspirati alla prima Comunione o alla Cresima (che strano, mentre scrivo scorrendo col dito, “cresima” non mi compare: parola sconosciuta a questo dizionario). Quello che imparammo noi sul catechismo di S.Pio X, praticamente scomparso, eppure lì, nelle domande e risposte mandate a memoria, era contenuto tutto, tutti i fondamenti della nostra Religione. Oggi è persino vietato parlare di peccato “mortale”, troppo forte è la parola,meglio ,”peccato grave”, come mi corresse il parroco che, non trovando altri, mi aveva affidato i ragazzini della Cresima. Successe che già mi davano la nausea i libri che bisognava usare, già si storceva il naso a dover imparare preghiere tipo Salve Regina, considerate formule vuote, cominciai a dire la mia a chi mi aveva piazzato lì. “Secondo me il Catechismo dovrebbero farlo i preti”, dissi; mi accontentarono subito: non chiamandomi più. Al mio posto nessun prete, ma tuttora persone che nemmeno vanno a messa la domenica. Nello sfascio tutto ci sta, ma davvero la religione cattolica non esiste più, sparita. E non perché non si sa più rispondere a “Chi è Dio?”, ma perché la domanda stessa implica la Sua esistenza, verità alla quale non si crede più. Nemmeno fra i pastori più altolocati.

  • Anima smarrita ha detto:

    A riprova della necessaria e vantaggiosa “politica dialogante” da intensificare nei rapporti con tutti quei soggetti istituzionali internazionali animati da buona volontà, per una realistica collaborazione nella soluzione di problemi di interesse comune.
    Ogni mio commento impallidirebbe di fronte alla risposta integrale a Salvini da parte della titolare del dipartimento per le migrazioni dell’Olanda, paese di cui batte bandiera la Sea Watch, al seguente link:
    https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/06/30/sea-watch-la-ministra-olandese-da-ragione-a-salvini-rackete-poteva-andare-in-libia-o-tunisia-mai-chiesto-di-venire-qui/5291582/

  • Giuseppe ha detto:

    Il solito profondissimo, rivelatore pistolotto del sig. Nobile (storico? filosofo? teologo? antropologo? mah…). Occhio, che dietro la facciata di bravo italiano, il suo vicino di casa potrebbe essere … che so? un agente della Stasi.
    Buona giornata.

    • Pier Luigi Tossani ha detto:

      porta qualche argomento, ti farà bene

    • ALBERTO ha detto:

      La solita becera, rivelatrice idiozia del Signor Giuseppe (assistente sociale? psicologo? sindaco reggiano? mah …). Occhio che dietro la facciata del coglione piddino, il suo vicino di casa potrebbe essere … che so … uno stradino leghista.

      Il solito profondissimo, rivelatore pistolotto del sig. Nobile (storico? filosofo? teologo? antropologo? mah…). Occhio, che dietro la facciata di bravo italiano, il suo vicino di casa potrebbe essere … che so? un agente della Stasi.
      Buona giornata.

  • Gian Piero ha detto:

    Il problema dell’ Italia e’ che il governo, qualsiasi governo, non riesce a governare se non ha l’ appoggio non del popolo ( nel caso della Sea Watch il popolo in maggioranza per la linea di Salvini) ma dei cosiddetti poteri forti. Fra questi metterei la magistratura, altamente infiltrata da elementi ideologizzati, una magistratura che e’ tutto fuorche’ obbiettiva. La magistratura politicizzata e’ una vera casta , anzi la supercasta. In definitiva l’ ultima parola spetta alla magistratura che in questo caso si e’ apertamente fatta beffe , oltre che del diritto, del governo e del volere dei cittadini italiani . L’ altra iattura per l’ Italia, duole dirlo, e’ la presenza del Vaticano che condiziona pesantemente l’ agire delle autorita’ civili. Oggi abbiamo un Vaticano schierato a fianco degli “ antagonisti” e dei centri sociali , vedi caso a Roma del palazzo abusivo rischiarato dal cardinale elettricista. Quale autorita’ di governo puo’ mettersi contro il Vaticano? Ve lo immaginate un coraggioso sindaco di Roma che sfratta gli abusivi protetti dal Vaticano? Fantascienza: tutti i sindaci di Roma sono andati a baciare metaforicamente la pantofola al Pontefice. Dunque nella maggior parte dei casi , e anche nel caso Sea Watch , giustizia non e’ stata fatta. Si va avanti nell’ arbitrio, nell’ anarchia, il governo decide una cosa, i magistrati ne fanno un’ altra, la Chiesa predica alla Messa contro il governo ecc.
    purtroppo le elezioni e il voto democratico sono INUTILI. Se anche Salvini alle prossime elezioni prendesse il q uaranta per cento non servirebbe. Siamo sudditi dei capricci ideologici della magistratura e della politica del Vaticano . Siamo tutto sommato dei rassegnati , che covano si’ rabbia e frustrazione per l’ ingiustizia che regna in Italia, ma non siamo capaci di rivoluzione.

    • Gian ha detto:

      Il dramma è che il Vaticano attualmente è occupato da un individuo che fa di tutto fuorché quello che dovrebbe fare un Pontefice. I nemici storici della Chiesa gli sono intorno osannanti, e lui esalta personaggi come la Bonino che ci vuole riempire di maomettani per completare l’opera diabolica, dopo aver promosso con ogni mezzo l’aborto in Italia. La megera vuole rimpiazzare i sei milioni di bambini non nati, anche per suo merito, con i maomettani e arrivare così alla totale distruzione della società occidentale che loro tanto odiano.

  • Creazionista ha detto:

    L’atto di scarcerazione di quella criminale è di immensa gravità, eversivo, non è contro salvini, è contro lo stato italiano, è contro tutti noi, destabilizza l’Italia; rompe il patto sociale che costituisce lo stato: se la legge non viene più fatta rispettare allora ognuno si deve fare giustizia da solo e il sistema crolla. L’antistato massonico-mondialista ha dato un colpo mortale all’Italia. Forse vogliono la guerra civile per poter fare un colpo di stato e asservirci definitivamente.
    Per quanto riguarda l’antitalianità degli italiani è molto più diffusa di quanto sospetti Nobile. Ho lavorato per molti anni in un organismo internazionale dove ho sperimentato personalmente quanto gli italiani pensino solo al loro tornaconto personale o a quello della loro gang e ignorino completamente l’Italia. Ho visto molti accodarsi al carro francese per fare carriera; e i politici analogamente hanno sempre fatto tutt’altro che gli interessi dell’Italia, non è un caso che, nel silenzio della stampa, gentaglia come prestigiacomo, pinotti, moavero e molti altri siano legione d’onore francese. C’è un tweet di @pdnetwork del 27-6-2016, ore 11:13 (di cui ho la foto) che recita: #ConsiglioUe @matteorenzi. ‘Nostre battaglie in UE non erano per l’ interesse dell’Italia, ma perché ritenevamo fossero interesse dell’Europa’. Per una simile dichiarazione altrove sarebbe seguito un processo per alto tradimento con condanna esemplare. In Italia silenzio. Solo ora con la questione immigrati gli italiani, o itaglioni, si stanno rendendo conto di quanto l’Europa sia fatta da furbi e nemici che approfittano dell’inedia dei politici italiani per succhiarci il sangue. Ma è solo la punta dell’iceberg. Non vedo futuro per l’Italia e salvini è un furbo opportunista totalmente incapace di risolvere la situazione, d’altronde fa parte del sistema da quasi trent’anni. Pian piano (per ora) Fatima, Tre Fontane ecc. si stanno avverando e saremo invasi dai soldati che ammazzeranno i cristiani.

  • Nuccio Viglietti ha detto:

    Troppo ricchi troppo grassi troppo stupidi infarciti di materiale benessere…rimbambiti alla deriva…alla mercè di coloro che hanno deciso come deve essere cosa deve fare dove deve andare chi deve popolare florida Europa. Idioti prigressisti stanno scavando giulivi la fossa per propri figli…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Lucy ha detto:

    Il corrispettivo perfetto del miserabile cinismo di Togliatti negli anni 40 lo troviamo nella sinistra sua erede , ed è quello dello scrittore Edoardo Albinati che l’anno scorso si augurò la morte di un bambino sulla nave Acquarius in rotta verso la Spagna ” per vedere che cosa fa il governo ” . Invece di prendere pala e piccone per fare una buca in cui seppellirsi ha rincarato la dose e non solo di quelle parole non si è mai scusato ma ci ha anche speculato sopra scrivendoci un libro “Cronistoria di un pensiero infame” !!!. Autodefinizione perfetta ! E gli italiani dovrebbero starlo a sentire pontificare anche ora sui”naufragi ” e continuare a offrire un pulpito a chi ha fatto naufragio non solo della cristiana “pietas ” ma della universale ragione .

  • LucioR ha detto:

    E’ la fotografia della situazione attuale.

    Il problema è che la voce degli Italiani, a cui non piacciono queste cose e sono larga maggioranza, non ha cassa di risonanza. Non ha movimenti, associazioni, giornali, televisioni di un certo peso che diffonda il loro pensiero; e siccome in genere questi Italiani lavorano, studiano (cioè studiano veramente), hanno preoccupazioni e pensieri per una famiglia normale a cui appartengono, ecc., non possono essere convocati per fare delle dimostrazioni, per esempio di dissenso nei confronti della bravato della Tizia, come invece possono fare ed hanno fatto, di consenso, i nullafacenti, i corrotti che in questo clima ci sguazzano, i tristi politici e giornalisti di sinistra, i preti (non tutti) che ormai hanno tutto il tempo che vogliono per queste cose col consenso dei loro Vescovi, ed altro sinistrume.

    La maggioranza degli Italiani, insomma, non ha modo di poter minimamente organizzarsi per contrapporsi alla minoranza, la quale ha tutti gli strumenti per far sì che risulti falsamente maggioranza.

  • Lucis ha detto:

    Questi ”nuovi ricchi” arricchitisi con la retorica pauperista hanno una spudorarezza inimmaginabile. È la loro vera forza. Sono capaci di sostenere le più grandi assurdità e le più bieche ingiustizie con una sicurezza sovrumana (o meglio: paraumana).
    C’è da rimanere sgomenti.

  • Il veritiero ha detto:

    Tutto calcolato, ma lo si capiva già dal momento che gli sono stati dati gli arresti domiciliari.
    1 a una persona che fra pochi giorni verrà contestato il reato di ” favoreggiamento dell’immigrazione clandestina” PER LEGGE NON POSSONO ESSERE MAI, E POI MAI, CONCESSI FLI ARRESTI DOMICILIARI. Prima di tutto perché c’è la possibilità che lasci l’Italia e scappi, e secondo perche’ potrebbe inquinare le prove e condizionare le altre testimonianze. Presa in flagranza di reato con “resistenza a pubblico ufficiale e tentate lesioni volontarie a pubblico ufficiale” ( anche se non è una nave da guerra, rimane comunque la resistenza a pubblico ufficiale )
    È ADESSO LO STESSO GIUDICE SI STA’ SBRIGANDO PER FARLA USCIRE DALL’ITALIA IN FRETTA E FURIA, PRIMA CHE QUALCUNO SI ACCORGA CHE FARLA USCIRE DI PRIGIONE È CONTRO LEGGE E POSSA FAR RICORSO, LA FANNO SCAPPARE DALL’ITALIA PRIMA CHE QUALCHE GIUDICE PIU’ SERIO LA FA’ ARRESTARE.
    il giudice che gli ha dato gli arresti domiciliari e l’ha messa in libertà va’ indagato e va’ sospeso a tempo indeterminato fino a quando non viene fatta chiarezza su questa sentenza fuori legge.
    Se io sperono un auto della polizia a un posto di blocco in strada, mi buttano in prigione e esco dopò 2-3 anni minimo. Perché noi cittadini italiani dobbiamo assistere a questo schifo?
    Ora ci vorrebbe un giudice serio che deve indagare i 3 politici del pd che erano sopra la nave, la capitana e anche i giudice che gli ha dato.i domiciliari e l’ha rimessa in libertà, è incrociare i tabulati telefonici di tutti e vedere con chi hanno parlato è con chi si sono sentiti nei giorni precedenti l’attacco illegale con speronamento dei finanziari. È leggittimo chiedere chiarezza P.s. Ma sta casa degli arresti domiciliari alla fine a chi appartiene?

    • Milli ha detto:

      Ora che l’hanno scarcerata, verrà espulsa dall’Italia , sicché se mai verrà condannata lei sarà in giro per il mondo a farsi gli affari suoi. Un po’ come il caso della Thyssen, nessuno dei condannati ha mai fatto un giorno di galera.
      I poveri si difendono solo con il rispetto della legge, non c’è altra via.
      E mi scandalizzano quei prelati che affermano che è cristiano violare la legge per salvare vite umane, questa non è la parola di Gesù! Il bergoglio ha detto una volta che Gesù aveva violato la legge quando non aveva lapidato l’adultera, già allora era una distorsione del Vangelo in vista di future violazioni?