PEZZO GROSSO: AVVENIRE E “L’APARTHEID CLIMATICO”. APARTHEID FORSE, MA VERSO I CATTOLICI…

27 Giugno 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, su Avvenire, come potete leggere in calce, è apparso un articolo catastrofista di un signore dell’Onu in tema di clima e povertà e progresso. Era un boccone troppo ghiotto perché Pezzo Grosso se lo lasciasse sfuggire. E infatti…

Ο

Caro Tosatti le propongo un ALLARME STILUM CURIAE: Apartheid dei cattolici voluto dal Papa! (Apartheid è una espressione che significa segregazione a danno di minoranze per pregiudizi vari).

Mai si è vista una segregazione a danno dei cattolici, come oggi, da parte dei cattoprogressisti ambientalisti.!

Ma vorrei ora commentare l’allegato qui sotto riferito alle esternazioni di tal Philip Alstom dell’Onu, probabilmente conosciuto solo dall’Avvenire e da Bergoglio. Questo genio (grazie all’Avvenire) ci spiega che il cambiamento climatico minaccia di annullare mezzo secolo di progresso e di ridurre in povertà 120 milioni di persone entro il 2030.

Il lettore di Stilum Curiae capirà subito perché ho parlato di Apartheid dei cattolici e perché il pensiero di questo signor Philip Alstom poteva esser pubblicato solo dal quotidiano del card. Bassetti.

Nell’ultimo mezzo secolo il mondo occidentale ha vissuto 50 anni di regresso, di finto progresso, proprio grazie agli ambientalisti neomalthusiani. Non ha affatto generato maggior salute globale, anzi è cresciuto in aborti e ha trasformato il concetto di salute in ‘benessere biopsicosociale’.

Non ha affatto lottato contro la fame, anzi non ha neppure ottemperato agli impegni presi nel G8 con l’Africa, penalizzando le sue esportazioni in Europa con nuovi dazi (come ha documentato G. A. Stella sul Corriere nel 2016).

Dal 1970 ad oggi non c’è stato progresso o sviluppo economico, c’è stato solo bluff consumistico necessario a compensare il crollo delle nascite. Frenando le nascite e portandole a decrescita, si è solo realizzata una crescita fittizia illusoria e a debito che è scoppiata miseramente nel 2008 creando i presupposti per la povertà dei più vulnerabili.

Ma non solo: persino l’eventuale crescita delle immissioni di CO2 è dovuta al fenomeno descritto provocato dagli ambientalisti stessi, perché la moltiplicazione del consumismo in occidente e la delocalizzazione delle produzioni (senza cura ambientale per ragioni di costi) nei paesi orientali asiatici, ha creato lo squilibrio (se è veramente vero come dicono; ma come invece confutano numerosi scienziati cha hanno firmato la petizione contro il catastrofismo ambientale).

Infine questo signore ampiamente sconosciuto da tutti dice che entro il 2030 ci saranno 120 milioni di nuovi poveri.

Ma ragazzo mio, l’ambientalista neomalthusiano della università di Stanford, grazie a Paul Ehrlich (anch’egli amico di Bergoglio), negli anni ’70 prevedeva centinaia di milioni di morti di fame in Cina grazia alla crescita della popolazione.

Ora la Cina è ricca, caro ragazzo.

Son sempre più convinto che la prossima sede Onu-Unesco sarà la Città del Vaticano e questo Phil Alstom farà la guardia svizzera, mentre Melloni farà il cerimoniere.

Ed il vero Apartheid sarà effettivo solo verso noi quattro cattolici rimasti.

PG

Ο

Ed ecco Avvenire:

L’allarme. L’Onu: «Apartheid climatico, solo i ricchi sfuggiranno alla fame»

Lucia Capuzzi martedì 25 giugno 2019

Il relatore sull’estrema povertà, Philip Alston: il cambiamento climatico minaccia di annullare mezzo secolo di progresso e di ridurre in povertà 120 milioni di persone entro il 2030.

Apartheid climatico. Il paragone è volutamente forte come la minaccia che pende sul prossimo futuro mondiale. Al divario “classico” e crescente fra ricchi e poveri, si sovrappone – acuendone gli effetti – la differente capacità di risposta di fronte alle conseguenze del riscaldamento globale. Gli sconvolgimenti ambientali colpiscono tutti. Molto più arduo – anzi, praticamente impossibile –, però, per i Paesi e gruppi sociali con meno risorse difendersene. Al contrario, le nazioni ricche «riusciranno ad operare gli aggiustamenti necessari ad affrontare temperature sempre più estreme». Un evidente paradosso. Il Sud geopolitico del planisfero è responsabile del 10 per cento delle emissioni, eppure dovrà subirne il 75 per cento delle ricadute, precipitando in una situazione di “apartheid” di fatto. A dare l’allarme è stato Philip Alston, relatore speciale dell’Onu sui diritti umani e la povertà estrema che ha presentato a Ginevra una corposa ricerca di esperti indipendenti.

I quali, di fatto, ribadiscono il concetto cardine della Laudato si’ di papa Francesco, ovvero l’intima relazione tra «il grido della terra e quello dei poveri». Lo studio Onu supporta le proprie affermazioni con una sfilza di dati. Il cambiamento climatico rischia di annullare i progressi fatti negli ultimi 50 anni per lo sviluppo, la salute globale e la lotta alla fame. Producendo, in poco più di dieci anni – entro, cioè, il 2030 –, almeno 120 milioni di nuovi poveri. Non solo. Entro il 2050, altre 140 milioni di persone perderanno la casa a causa di qualche disastro naturale, ingrossando il fiume dei profughi ambientali. «I benestanti potranno pagare per sfuggire al surriscaldamento, alla fame e ai conflitti mentre il resto del pianeta sarà lasciato a soffrire», ha tuonato il relatore Onu.

https://www.avvenire.it/mondo/pagine/onu-apartheid-climatici






Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

84 commenti

  • EA ha detto:

    Mentre la chiesa di Bergoglio si occupa del riscaldamento climatico e di fare da megafono all”ONU, ci sono cristiani che predicano il Vangelo nelle strade. Sono gli evangelici anche un po’ fondamentalisti. Noi abbiamo un grande passato, grandi chiese e i sacramenti, ma tutta la costruzione sta crollando perché non ha fondamento. Come vorrei vedere un cardinale o un vescovo predicare in questo modo. . Adesso ordineranno sacerdoti gli sciamani e i capi tribù. Ciò significa che la vocazione cristiana non conta più nulla, ma ci si limita a sacralizzare l’autorità secolare e la più crassa supestizione in nome della pastoralità. L’opposto del cristianesimo trasmesso dagli apostoli come San Paolo. Ecco perché in America latina i fedeli stanno lasciando in massa la chiesa.

    • Adriana ha detto:

      EA ,
      a Lampedusa sono proprio le chiese Evangeliche a finanziare gli sbarchi . Cos’è ? una gara a chi prende più pesci – ehm – risorse ?

      • EA ha detto:

        Le chiese evangeliche che finanziano gli sbarchi sono chiese “liberal” come la chiesa valdese o le chiese luterane tedesche, che condividono la stessa fede del Vaticano. Sia il Vaticano di Bergoglio che queste chiese disprezzano il proselitismo e sono convergenti in fatto di dottrina e amministrazione dei sacramenti.
        Gli evangelici di cui nel video sono più “estremisti”, partono in genere da esperienze individuali e predicano i fondamenti della fede. Ciò che non fanno più il Vaticano e l’episcopato cattolico e che non fanno neppure gran parte delle chiese protestanti storiche. Sale che ha perso il suo sapore.

    • LucioR ha detto:

      «ma tutta la costruzione sta crollando perché non ha fondamento»

      No no… il fondamento ce l’ha, è quello di cui si celebra la liturgia di oggi: «E io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa».

      Stanno demolendo tutto, è vero: pareti, tetto e tutto il resto, ma il fondamento rimane (“il piccolo resto”). Verranno tempi in cui su questo si ricostruirà.

    • EA ha detto:

      Non vorrei essere troppo insistente su questo punto, ma trovo istruttivo questo video (in inglese) :
      Un gruppo di predicatori di strada in Canada viene aggredito dai passanti che non tollerano la predicazione del Vangelo che invita al pentimento e alla conversione (non quella ecologica). Arriva la polizia e poi interviene una donna sacerdote anglicana (ciò il Vaticano vorrebbe ottenere a furia di sinodi manipolati) e c’è un interessante confronto fra la sacerdotessa e i predicatori su temi quali la bibbia e i gay pride. A me pare che la pretessa rappresenti ciò che diventeremo noi cattolici fra non molto tempo, con la guida dei vescovi e le direttive del Vaticano.

  • laico ha detto:

    120 milioni di nuovi poveri? Ma sarà vero?
    Per curiosità ho cercato su internet “PIL dei paesi africani” ed ecco i dati di crescita:
    – Marocco 2,42%
    – Algeria 3,80%
    – Mali 7,19 %
    – Niger 6,90%
    – Ciad 7,3%
    – Sudan 3,1 %
    – Eritrea 8,68 %
    – Nigeria 6,31 %
    – Camerun 5,93 %
    – Costa D’A. 8,55 %
    – Angola 13,82%
    ecc. ecc.

    • Adriana ha detto:

      Nella rubrica di Porro sull’ultimo numero web del Giornale c’è una interessantissima e documentata lettera sui ” migranti ” da parte di un lettore – che si firma – e che ha lavorato 31 anni in Africa . Grande ricchezza ma grande corruzione dei governi africani . Viaggi per mare delle risorse assolutamente programmati .

  • Brandmüller ha detto:

    Ecco un grande Pastore che professa la verità , Kardinal Brandmüller un Esempio per tutti . Avendo rimosso il Cristo da sè , si passa dell’ecologia dell’uomo a una presunta salvezza su lavature di stoviglie. https://youtu.be/ipbfjvaaONc

    • Adriana ha detto:

      Pare che la Chiesa abbia un solo Principe : Brandmueller !
      La neo-chiesa del signor B. ha solo stallieri .

  • Nicola B. ha detto:

    Per Gian Piero 07:31@ ” Avanti così e Salvini alle prossime elezioni prende il 60%………. ” In effetti la valutazione è corretta in quanto come da ultimo sondaggio riportato da il Giornale online, il 61% degli italiani non vuole che la Sea Watch attracchi a Lampedusa…Quindi………..I veri problemi sono : QUANTO DOVREMO ASPETTARE PER LE PROSSIME ELEZIONI . E se il Colle consentirà nuove elezioni ( visto l’esito scontato) o invece vorrà costituire un nuovo governo ” tecnico ” alla Monti….per capirci….. Nel frattempo Fratelli d’Italia si sta ” mangiando ” Forza Italia ( che ormai non rappresenta più i Cattolici) e questo è un bene .

    http://www.ilgiornale.it/news/politica/sea-watch-lampedusa-61-degli-italiani-non-vuole-che-1717463.html

  • Antonio Cafazzo ha detto:

    Dr. Tosatti. Dopo la chicca di ieri sul probabile neo-vescovo di Lima, ecco un articolo apparso oggi su Infovaticana. Non lo traduco perchè è comprensibilissimo. E’ consentito arrabbiarsi e “maledire” questa chiesa PUTREFATTA?
    “La Pontificia Universidad Católica del Perú, la más importante del país y que depende directamente del Vaticano, alberga un taller de masturbación femenina organizado por la asociación «plátanos y papayas».
    Preguntado por el asunto en Twitter, el arzobispo de Lima, Carlos Castillo, ha optado por bloquear al blog que le dirigía la pregunta, como se puede leer en este enlace.
    A continuación, la publicidad del evento en Facebook:
    Plátanos y Papayas presenta su 1er evento:
    Este taller gratuito es para mujeres curiosas que quieren conocerse y disfrutarse mejor a sí mismas. Si deseas explorar tu cuerpo en busca de placer a través de la masturbación y quieres conocer los mitos y los beneficios del sexo a solas, este taller es para ti.
    Es dirigido por Sandra Campó, educadora sexual, pajeróloga, creadora de SASÁ y autora del libro HOY TENGO GANAS DE MÍ: 7 historias de masturbación femenina (https://bit.ly/2NuYNy6)
    ¡ENTRADA LIBRE!
    El libro HOY TENGO GANAS DE MÍ estará a la venta a precio de oferta a tan sólo S/. 20
    FECHA: JUEVES 27 DE JUNIO
    HORA: 7-9 p.m.
    LUGAR: PABELLÓN Z (AULA 114) DE LA PUCP”

    • deutero.amedeo ha detto:

      Fra due giorni sarà la solennità dei Santi Pietro e Paolo: uno morto crocifisso a testa in giù e l’altro decapitato per amore, da parte loro, di Cristo e dei cristiani e in odio a Cristo e ai cristiani da parte dei loro carnefici.
      Che penseranno dell’attuale successore che non perderà l’occasione per cercare applausi sbracciandosi dalla papamobile, la quale,naturalmente, non inquina perché è l’unica automobile al mondo che funziona a spirito santo?

      • Gian Piero ha detto:

        I santi Pietro e Paolo sono i santi che sono alla BASE della chiesa, sulle cui sacre reliquie furono costruite le prime chiese romane, LA CHIESA CATTOLICA APOSTOLICA ROMANA.
        Ma la nuova chiesa che si profila all’orizzonte, la Chiesa Ecumenica Amazzonica , non prende esempio dai Santi Pietro e PAOLO, soprattutto non prende esempio dalla predicazione di Paolo assolutamente cristocentrica e per nulla incline al sincretismo con gli dei “falsi e bugiardi ” dei greci e dei romani. prendiamo il famoso brano di Paolo Prima ai Corinzi, 22:

        “E mentre i Giudei chiedono i miracoli e i Greci cercano la sapienza, noi predichiamo Cristo crocifisso, scandalo per i Giudei, stoltezza per i pagani; ma per coloro che sono chiamati, sia Giudei che Greci, predichiamo Cristo potenza di Dio e sapienza di Dio. Perché ciò che è stoltezza di Dio è più sapiente degli uomini, e ciò che è debolezza di Dio è più forte degli uomini.”
        provate a mettere le parole “animist-sciamanii” e “gnostici” al posto di Giudei e greci avrete :
        e mentre gli animisti-sciamani cercano i miracoli e gli gnostici cercano la sapienza, noi predichiamo Cristo crocifisso, scandalo per gli animisti-sciamani, stoltezza per gli gnostici ecc. ecc.

        quando Paolo dice “noi predichiamo Cristo crocifisso” da’ in compendio tutto il programma della Chiesa apostolica romana. la nuova Chiesa ecumenica amazzonica invece non predica Cristo crocifisso , e non può più avere la benedizione dei santissimi apostoli Pietro e Paolo

  • GIORGIO VIGNI ha detto:

    Acta misericordiae
    Forumaioli. devozionisti, sgranarosari, eccchecc….cavolo, un po’ di misericordina !
    Mi vedo costretto a spezzare una lancia, pro el viejo pedorro porteño, colorita e generica figura letteraria, nient’altro.
    Il vescovo dell’urbe, da un lustro a questa parte, ha consentito, a me pensionato, di risparmiare un migliaio di Eur. Quando una risorsa mi domanda l’obolo, io, con umile ed onesta faccia, lo indirizzo a Francesco, che, senz’altro, mi sarà grato e mi ricorderà nelle danze totemiche. Quest’ultimo anno ho perfezionato la misericordiosa prassi: domando al questuante se è cristiano, allora indirizzo a SCV, nel caso di variazioni di credo, a seconda della memoria, indirizzo a, boldrini, lerner, vauro, parenzo…. e millanta altri missionari dell’accoglienza.
    Vogliatemi bene e dedicate i risparmi, misericordiosamente accantonati, a mezzi toscani, grappini e le dominae, a sorbetti, smalti e rossetti. (gasp! ci è scappata anche la rima)

    G.Vigni

    • deutero.amedeo ha detto:

      Caro Giorgio, ma secondo te perché Dio non legge la Laudato sì? Io abito a 250 m slm allo sbocco di due verdissime valli, ma qui non tira un alito di vento e la temperatura sfiora i 35°C. Forse il Signore ci tratta così per favorire i poveri immigrati abituati a temperature equatoriali (media annuale +30°C ?) Eh può darsi. Che ne dici?

      • GIORGIO VIGNI ha detto:

        Deus escreve certo, para linhas tortas.
        Carissimo Deutero, Intanto dagli col condizionatore, aiutati, che Lui t’aiuta.
        G.Vigni

  • giandreoli ha detto:

    L’Intrumentum sull’Amazzonia è un “programma (opinabile) di sviluppo ambientale, socioeconomico ed ecologico”, ma assolutamente “non la missione evangelizzatrice della Chiesa”. Prova ne è il fatto che si parli tre volte della “Madre Terra” e mai una sola volta della “Madre di Dio”, due volte del “kairos dell’Amazzonia” e mai della “storia della salvezza”, del valore degli “antenati” e mai dei “Padri e Martiri, anche attuali, della Chiesa”, di “costruire una Casa comune” e mai “il Corpo mistico di Cristo”, di “futuro del pianeta” e mai di “futuro della Vita eterna”, di “ricuperare i miti” e mai di “vita sacramentale”, e mi fermo qui. Si è sostituito il mandato missionario: “andate, annunciate il Vangelo e battezzate” con il suo esatto rovescio: “andate e imparate da loro lasciandovi trasformare da loro”! Orripilante! Prego vivamente che qualcuno dica al Papa e alla CEI che vogliamo una Chiesa italiana e non amazzonica. Diversamente, con rispetto, vadano pure loro in Amazzonia!

    • deutero.amedeo ha detto:

      Programma? L’universo non è un computer e l’uomo non è un automa. Un programma non può limitarsi a fare una lista di obiettivi (target) eccellenti. Non serve a nulla se non conclude dicendo chi deve fare che cosa per quando e con quali mezzi.
      Non servono summit di Loro Eccellenze per dirci che d’estate fa faldo e d’inverno fa freddo. Basta un semplice termometro. E tanti risparmiati!

  • Nicola B. ha detto:

    I rom sono nostri fratelli…..e pure discriminati…e poveri soprattutto….

    http://www.ilgiornale.it/news/politica/povero-rom-bergoglio-proprietario-27-automobili-1717299.html

  • Milli ha detto:

    Permettetemi un o.t.: ancora una volta Bergoglio non aveva capito niente.
    http://www.ilgiornale.it/news/politica/povero-rom-bergoglio-proprietario-27-automobili-1717299.html

    • deutero.amedeo ha detto:

      Sapienza 15,7-13 :
      Follia dei fabbricanti di idoli
      [7]Un vasaio, impastando con fatica la terra molle,
      plasma per il nostro uso ogni sorta di vasi.
      Ma con il medesimo fango modella
      e i vasi che servono per usi decenti
      e quelli per usi contrari, tutti allo stesso modo;
      quale debba essere l’uso di ognuno di essi
      lo stabilisce il vasaio.
      [8]Quindi con odiosa fatica plasma
      con il medesimo fango un dio vano,
      egli che, nato da poco dalla terra,
      tra poco ritornerà là da dove fu tratto,
      quando gli sarà richiesto l’uso fatto dell’anima sua.
      [9]Ma egli non si preoccupa di morire
      né di avere una vita breve;
      anzi gareggia con gli orafi e con gli argentieri,
      imita i lavoratori del bronzo
      e ritiene un vanto plasmare cose false.
      [10]Cenere è il suo cuore,
      la sua speranza più vile della terra,
      la sua vita più spregevole del fango,
      [11]perché disconosce il suo creatore,
      colui che gli inspirò un’anima attiva
      e gli infuse uno spirito vitale.
      [12]Ma egli considera un trastullo la nostra vita,
      l’esistenza un mercato lucroso.
      Egli dice: «Da tutto, anche dal male,
      si deve trarre profitto».
      [13]Costui infatti più di tutti sa di peccare,
      fabbricando di materia terrestre
      fragili vasi e statue.

    • Adriana ha detto:

      Adesso ci mancava Ratzinger che assicura che il Papa è solo Bergoglio e che proprio per render ” chiaro ” questo concetto ,
      lui si è proclamato ” Papa Emerito ” ! Alla faccia della chiarezza
      ” professorale ” ! Forse che Emerito deriva dalla parola ” Emeth ” scritta sul Golem e che basta cancellare la E per smetterla con la confusione ?

      • deutero.amedeo ha detto:

        C’è un fungo che fa vomitare. Si chiama “russula emetica”. Bella a vedersi e anche gustosa. Ma.…. ne basta una in un bel misto di funghi trifolati per farti vomitare tutto. Scusate il cinismo.

      • Andrea ha detto:

        https://www.youtube.com/watch?v=izUX0yPWt6s
        Non ho mai dimenticato questo discorso e le tre solite paroline magiche, pur assolutamente non considerando Benedetto XVI amico della massoneria. Forse era riccattato allora ed è riccattato adesso, non lo so… comunque… facciano quello che vogliono. Bergoglio, Ratzinger… “se chiunque vi predica un vangelo diverso sia anatema”. Chi vuol esser di Cristo non può ubbidire a chi vuole creare una religione nuova priva di rivelazione ma basata sulle mode del tempo. L’unità deve essere nella verità. Da sola è una parola senza significato. Anche i satanisti sono uniti… e fanno le messe nere.

        • Adriana ha detto:

          ” I Satanisti credono nell’unione … e fanno le messe nere ” , e cosa credi siano gli ” affidamenti ” di bimbi ottenuti a ogni prezzo , con ottimi prezziarii ? Quelli non si fermano mai ! Le Porte Infere ( il Forteto , i minori-migranti scomparsi a migliaia…) sono sempre più spalancate da quando la Vera Dottrina è stata capovolta .

          • Adriana ha detto:

            Da quando la Dottrina è stata capovolta e hanno prevalso le lobby che agiscono in nome del ” sociale ” , secondo le direttive Sinistre dell’ONU ( quello che piace tanto al signor B .) Vedasi i 2 ultimi articoli di Blondet : in Italy come in USA .

          • Adriana ha detto:

            continuo…Perchè che cosa – se non una ” ispirazione demoniaca ”
            può aver suggerito di intitolare ” Hansel e Gretel ” una Onlus che tortura, terrorizza e fa violentare i bambini per strapparli alle famiglie e darli in affido a sciagurati ? Questa sì che è una beneficenza ” sociale “, morale , che combatte la famiglia per dare i bimbi a altruistici collettivi progressisti – finanziati dallo Stato – .

          • Andrea ha detto:

            Il male fa bene il suo lavoro Adriana… è il bene (o quello che dovrebbe essere) che lo sottovaluta!
            Ma c’è di peggio…
            ho scritto “riccattato” e l’ho pure ripetuto a scanso di equivoci; non posso neanche fingere che sia stato un errore di digitazione : D

        • Adriana ha detto:

          Lo avevo notato , ma si vede che era un ricatto forte , o fortissimo.

      • Alessandro2 ha detto:

        Il cerchiobottismo di Ratzinger stride con le parole che ha scritto e detto per una vita, e con alcuni atti (coraggiosi o ironici) del recente passato. Vorrei sapere se c’è sotto una censura preventiva, l’età del Papa “emerito” (?), o se non o capito un’emerita fava io e BXVI è Bergoglio con un po’ più di cultura. Che è possibilissimo, eh.

        • Andrea ha detto:

          Spero che Ratzinger sia sotto condizionamento… perchè altrrimenti è un atteggiamento troppo ambiguo anche il suo. Si aggiunge solo confusione a confusione. Il sì sì no no? Estinto… ormai per noi fedeli è tutto un cercare di captare, interpretare, dedurre… Un film.

        • Alessandro2 ha detto:

          (scusate, l’acca di “ho capito” se l’è mangiata l’afa 🙂 )

  • monica ha detto:

    “eretico e apostata” il documento di lavoro al sinodo amazzonico. Lo avrebbe detto Brandmuller. Info riportata da Lifesite in inglese (che ha organizzato una petizione) e da infovaticana in spagnolo.

  • Margziam ha detto:

    L’ANYICRISTO ECOLOGUSTA E PACIFISTA – SOLOVIEV
    “L’Anticristo sarà ‘convinto spiritualista’, un ammirevole filantropo, un pacifista impegnato e solerte, un vegetariano osservante, un animalista determinato e attivo”.

  • Andrea ha detto:

    Dio ci ama tutti singolarmente, ognuno di noi è unico ai suoi occhi. Ci ha creato come esseri individuali che relazionandosi fra loro formano una comunità. Una singola anima è talmente importante per Dio che non accetterebbe di sacrificarla ingiustamente per salvare il resto del mondo. Ma ecco il nuovo falso dio che in questi ultimi anni ci ha riempito di ideologia fino a traboccare… ed ora guardate i commenti del popolo… stavo leggendo giusto qualche secondo fa su Twitter riguardo la seawatch… ma vale per tutti gli argomenti caldi… famiglia, vita, clima, salute. Ci hanno trasformato in formiche convinte di esistere solo come un gigante formicaio che diventa il nuovo dio che deve gestire le sorti del mondo, naturalmente Dio quello vero, non ha nessuna voce in capitolo. Conta solo questo formicaio caotico che si batte il petto: tutte le formiche improvvisamente sentono il bisogno impellente di “salvare il mondo”. Però non scelgono mai di prendere ed andare da sole. Costerebbe sacrificio vero. Meglio rimanere nel formicaio e fare casino da dentro. Perchè tanto quello che vogliono davvero non è l’amore divino. Vogliono solo specchiarsi e gareggiare per vincere il premio dell’ego. E se possibile guadagnarci anche qualche soldo.

    • Giuseppe ha detto:

      Leggendola al contrario, la sua posizione è quella di un egoismo e individualismo sfrenato, che non diventa, ai miei occhi, più nobile per il solo fatto di puntare al benessere spirituale anziché a quello materiale.
      Al contrario, la trovo ancor meno giustificata, incredibilmente arida, dis-umana.
      La prenda come un’iperbole, ma la sua visione rappresenta per me quasi l’esatto opposto di ciò che (si) dovrebbe essere (e la anticipo: so che non gliene frega nulla, ma ci tenevo a dirglielo).

      • deutero.amedeo ha detto:

        Zì peppe, il modello di ciò che si dovrebbe essere sarebbe lei?
        Quanti anni ha? Quanto è alto? Quanto pesa? Che lavoro fa? Ha una donna? Sposata o semplice convivente? Porta barba e baffi? In vacanza va in montagna o al mare? E’ onnivoro, vegetariano o vegano? Pensa che i cani siano più intelligenti e affettuosi degli uomini? ci dica, ci dica onde possiamo adeguarci. Grazie!

      • Andrea ha detto:

        Sig. Giuseppe,
        Non è che non me ne frega niente. Il problema è che lei mette davanti il suo Io a Dio e, in linea con il politicamente corretto attuale, si fa abbagliare da questa luce umanista che ha la pretesa di dichiarasi più saggia e misericordiosa di Dio. Lei legge quello che vuole leggere. Cristo non è morto per l’umanità. E’ morto per ogni singola persona, compresi lei e me. Egli ci conosce per nome, non siamo una massa. E chi vuole avvicinarsi a Lui, sacrificarsi per Lui, lo fa in prima persona. Guardi la vita dei santi. La Madonna in un’apparizione ha detto che tante anime finiscono all’inferno perchè pochi si sacrificano per i peccatori. Gesù ha detto anche: “guai a chi carica gli altri di pesi che non caricherebbe mai su stesso”. Se si vuol fare bene, il vero bene, c’è tanto da fare nel mondo senza bisogno di tirare per la camicia gli altri, destabilizzare famiglie o nazioni. Non esiste l’amore costretto, la carità spirituale e materiale è tale solo se compiuta liberamente. Lei vede individualismo ed egoismo in ciò che ho scritto a conferma di ciò che sostenevo: che il mainstream sta lavorando bene per convincerci che siamo dei pezzi di un puzzle utili solo a comporre un quadro che raffigura un dio umano che ha spodestato quello vero: da qui il caos, la stoltezza, le utopie insensate che ci stanno travolgendo. Il mondo va avanti perchè cì sono delle persone disposte a sacrificarsi per l’umanità. I missionari per esempio. Non di certo chi fa servizio taxi nel mare. Una madre che sceglie di morire pur di far nascere un figlio. Non chi abortisce perchè è stato solo un incidente di percorso. Chi offre la sua castità per la salvezza dei lussuriosi. Non chi fa del sesso il significato irrinunciabile dell’esistenza. Lei Giuseppe vede individualismo ed egoismo in ciò che scritto perchè abituato alle leggi umane, alle distorsioni democratiche dell’uguaglianza. Del fare del bene “come collettività” per prendere il plauso del mondo al minor sacrificio. Non è questa la via di Dio e non io lo dico ma basta vedere le eroiche e sofferenti vite dei santi. Dei martiri. Non creda che io mi ritenga migliore di lei. Sono un misero peccatore. Cerco di ascoltare lo Spirito e non il mio Io. Invece lei continua ad essere guidato dal mondo e chi sa fa guidare dal mondo è sordo alla voce di Dio. Ma può accadere anche la conversione. Se lei perseguita i cattolici vuol dire che non è davvero ateo, ma forse inconsciamente ce l’ha con Dio. C’è più speranza in chi odia Dio che in chi lo ignora completamente.

        • Adriana ha detto:

          @ ANDREA ,
          bravo , umano e profondo .

        • Alessandro2 ha detto:

          Un altro intervento bellissimo, grazie Andrea. Gesù dice: “vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la dà il mondo, io la do a voi. Non sia turbato il vostro cuore e non abbia timore”.
          Questo è il nocciolo della questione, caro Giuseppe, che Andrea ha colto perfettamente.

        • Giuseppe ha detto:

          Non credo di essere mai stato politicamente corretto per un solo minuto in vita mia, nel mio piccolo, e sono sempre stato in netta minoranza.
          Anche in questo momento.
          Ritornando all’iperbole, probabilmente solo quelli come lei (ma proprio come lei!) sono meno di quelli come me.

          • LucioR ha detto:

            «Non credo di essere mai stato politicamente corretto per un solo minuto in vita mia»

            Per la miseria! Allora siamo noi i politicamente corretti…

            E come diavolo è allora che Bergoglio, Scalfari e la UAAR ci mettono fuori dal recinto come glia appestati, e invece i Giuseppe, le Bonino e le Racchette (o come si chiama) sono portati in palmo di mano?

          • Milli ha detto:

            Scusi Sig.Giuseppe, non è che a lei piaccia essere in minoranza? Quando viene qui a discutere sa già in partenza di esserlo. Fermo restando che un onesto scambio di opinioni, quando è davvero onesto, non fa mai male. Saluti

          • EquesFidus ha detto:

            Un po’ di vittimismo, un po’ di arroganza, tanto atteggiamento passivo-aggressivo e puro e semplice conformismo (vuoi per convenienza, vuoi per semplice stoltezza): ecco l’essenza del troll anti-cattolico.

      • Altro Giuseppe ha detto:

        A giuseppe (rigorosamente minuscolo), dici “Leggendola al contrario…”
        Ecco prova a raddrizzarti il cervello (impresa alquanto difficile) e tenta di leggere quello che c’è scritto in modo normale

  • Nuccio Viglietti ha detto:

    Avvenire foglio sconfortante…anche per noi gatti…ricettacolo teorie più astruse…mette naso ovunque meno questioni religiose tanto vale leggere Repubblica o Il Manifesto….!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Nicola B. ha detto:

    Un pezzo del giornalista Maurizio Blondet a proposito di quanto sta avvenendo a Lampedusa da parte della Sea Watch

    https://www.maurizioblondet.it/30468-2/

    • Gian Piero ha detto:

      proposta : perchè El papa non va a prendere con elicotteri i 42 migranti della Sea Watch e non li porta dentro le mura leonine, dentro lo Stato del Vaticano, dove poi con tutta calma contrelleranno documenti e vedranno se sono profughi che scappano da guerre e hanno diritto all’asilo?
      inoltre questa Carola mi sembra una Greta più scafata e fisicamente meno inquietante , inoltre è vegana, animalista, ambientalista, immigrazionista. perchè El Papa non la prende a contratto come capitana della flotta vaticana e fa battere alla Sea Watch bandiera vaticana?
      naturalmente queste mie proposte non sono disinteressate. avanti così e Salvini alle prossime elezioni prenderà il 60%, !!!!

    • Andrea ha detto:

      Avete visto per caso il film “il coraggio” con Totò e Gino Cervi? Quest’ultimo incarna abbastanza fedelmente lo spirito che anima i nuovi salvatori pagani. L’unica differenza è che Cervi riusciva a far sorridere.

      • Adriana ha detto:

        Cervi riusciva a far sorridere… non predicava l’odio feroce per i Non buonisti e i salvati , alla fine , li aiutava lui – con i soldini SUOI -.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Il mondo ride ancora della figuraccia fatta dai Cardinali e Vescovi (purtroppo ci ha rimesso la Chiesa) che condannarono Galileo per una questione scientifica, nonostante Galileo cercasse di spiegare loro quello che sapevano, e cioè che la Bibbia parla di religione e non di scienza! Quando i Pastori pontificano su tutto, anche sul galateo, sono i laici di buon senso che devono ricordare loro le basi del catechismo.
    Dal secolo scorso assistiamo al fenomeno inverso: gli scienziati, tradendo il metodo scientifico galileano e pretendendo di assolutizzare la scienza, si cimentano goffamente in teologia arrivando, in alcuni casi, a enunciare il dogma laicista della non esistenza di Dio, soprattutto quello cristiano.
    Oggi scienziati e teologi (alcuni, non tutti!) hanno fatto come Erode e Pilato: hanno trovato un accordo. Manco a farlo apposta a cambiare sono stati i Pastori, che sembrano pontificare di scienza e relativizzare la morale!

    • LucioR ha detto:

      Io. sulla figuraccia di Cardinali e Vescovi riguardo a Galilei darei però un’occhiatina a qualche interpretazione politicamente scorrettissima.
      Non voglio dire che rovescerebbe completamente la frittata, però… sarebbe da vedere se hanno fatto una figuraccia peggiore quei Cardinali e Vescovi (alcuni dei quali non erano inferiori a Galileo come uomini di scienza) oppure Galileo .

      • Alessandro2 ha detto:

        Qui, come in mille altre questioni (alcune delle quali spinosissime), purtroppo vale l’antico adagio: la storia è scritta dai vincitori.

      • Davide ha detto:

        Guardi le propomgo un giochino… scegliamo una qualsiasi facoltà di Fisica e chiediamo, a qualsiasi studente della triennale, chi secondo lui fra la Chiesa e Galileo, fece la figura peggiore,
        Unico requisito: che gli studenti interrogati abbiano passato almeno Fisica I

        • LucioR ha detto:

          Le propongo io un giochino fatto «tra gli studenti di scienze di tutti i paesi dell’Unione europea», da questo articolo di Messori:

          «Secondo un’inchiesta del Consiglio d’Europa tra gli studenti di scienze di tutti i Paesi dell’Unione europea, quasi il 30% è convinto che Galileo Galilei sia arso dalla Chiesa sul rogo; il 97% è convinto che sia stato sottoposto a torture; i più “informati” ricordano come frase certamente storica un suo “Eppur si muove!”.
          Bene, la frase “storica” fu inventata a Londra nel 1757, dal giornalista Giuseppe Baretti.
          Il 22 Giugno 1633, nel convento romano di S. Maria sopra Minerva tenuto dai domenicani, il “vero” Galileo sembra ringraziare i dieci cardinali per la mitezza della pena».

          L’incipit dell’articolo mostra con quale ignoranza nei “templi della cultura”, proprio quelli sui quale Lei vuole basare il suo giochino, sia diffuso il caso Galilei; figuriamoci nel resto della società (a parte il fatto che la Storia non c’entra con le Scienze). Ovviamente la colpa non è degli studenti di fisica (non tutta almeno, perché proprio oggigiorno, in cui ormai tutti sanno come sia ideologizzato e manipolato il mondo delle Scienze, ognuno dovrebbe avere il dovere di compiere ricerche personali su fonti non inquinate). Comunque il testo procede così:

          «Nei quattro giorni di discussione in cui appoggiò con certezza la tesi che la Terra girasse attorno al Sole, lo scienziato portò un solo argomento, ed era errato: sosteneva che le maree erano dovute allo scuotimento delle acque provocato dal moto terrestre. I suoi giudici-colleghi invece opponevano un’altra tesi, considerata da Galileo “da imbecilli”, e cioè che l’alzarsi e l’abbassarsi dell’acqua dei mari, è dovuta all’attrazione della Luna».

          A Lei il piacere, se non le pesa scrollarsi di dosso uno dei tanti falsi miti (lo so, è doloroso all’inizio smuoversi dalle proprie certezze radicate, ma alla fine c’è la possibilità di respirare aria pura) di proseguire la lettura:

          https://unacasasullaroccia.wordpress.com/il-caso-galilei/

          Non è l’unico articolo, per chi non si accosta solo alla Bibbia degli anticristi (Wikipedia), né l’unico studioso che ha scritto sul caso Galilei in controtendenza alla vulgata imposta nelle Scuole ed ovunque: un po’ di fatica per cercarli dal momento che queste fonti non sono affatto pubblicizzare, ma ne vale la pena.

          Per finire: non ho detto che un po’ malconcia non ne esca anche la Chiesa. Sì, ma con le categorie mentali dei nostri tempi. Altra immane fatica, che almeno per gli studiosi sarebbe un dovere compiersi, sarebbe quella di mettere da parte queste categorie mentali, calarsi nella realtà di quel tempo, respirare, per così dire, l’aria e lo spirito che lì permeavano, conoscere tutti i precedenti della diatriba che partiva da molto lontano, e poi formulare un giudizio cercando di dimenticare di essere adoratori del “buco dell’ozono”,del “riscaldamento globale”, o dei 120 milioni di poveri del 2030, giusto per restare in tema con questo topic.

          • Adriana ha detto:

            LUCIOR ,
            tutto giusto ! Però anche e soprattutto C. Wojtyla avrebbe fatto bene a informarsi prima di chiedere scusa per Galilei . ( E , magari , prima di baciare il Corano ! )

          • Alessandro2 ha detto:

            Lucior, bellissimo intervento. Grazie, anche del link a quell’articolo. Suscita imbarazzo che il Santo Giovanni Paolo II abbia chiesto scusa per… la versione sbagliata dei fatti. Ci si consola pensando che fu mal consigliato, e che nemmeno i santi sono perfetti. Le Crociate sono un altro tema che meriterebbe una riconsiderazione, dopo tutto il revisionismo (sì, vero e pernicioso revisionismo questo) degli anni recenti, dall’Illuminismo in poi.

          • LucioR ha detto:

            Non c’è dubbio. Le Crociate, l’Inquisizione, la caccia alle streghe, ecc.

          • Monica ha detto:

            Ottimo esempio che sottolinea quanta ignoranza possa creare la superficialità, la quale é troppo spesso la base di valutazione di argomenti complessi.

  • Nicola B. ha detto:

    A proposito di Sinodo dell’Amazzonia e di “sconvolgimenti spirituali “( e non climatici) della Chiesa Cattolica, Vi posto il video di una profezia di inizio 2019 della Madonna ad Anguera in Brasile . Una frase breve ma chiarissima sul pericolo che corriamo ed inoltre il commentatore del video spiega attraverso uno scritto del Dott Stefano Fontana ( della Nuova Bussola Quotidiana) la gravità inaudita dell’instrumentum laboris relativo al prossimo sinodo amazzonico.

    https://youtu.be/oosmoIt-IMA

    • Millli ha detto:

      Occhio che i messaggi della Madonna di Anguera non sono riconosciuti e ci sono parecchi dubbi sul veggente. Nel dubbio, prudenza, il demonio è un abile mentitore che mescola verità e menzogna.

      • MASSIMILIANO ha detto:

        Beh, oggi non riconoscerebbero neanche Gesù Cristo in persona… In ogno caso per capire quale sarà l’epilogo non c’è bisogno di scomodare Anguera. Basterebbe guardarsi intorno e farsi alcune domande. Poi se vogliamo ci sono Fatima, Kibeho, Akita, La Salette…. Bastano? Saluti. Massimiliano.

        • Fabrizio Giudici ha detto:

          Appunto: Fatima, Kibeho, Akita, La Salette (e qualche altra mariofania approvata) bastano. Dunque non c’è necessità di ricorrere ad Anguera.

    • Lucis ha detto:

      Ok il pericolo sinodo Amazzonia, ma quanto ai messaggi di Anguera…. è un po’troppo facile fare profezie a evento avviato. Già da tempo si parla di questo sinodo amazzonico e dei suoi pericoli. Sarei stata capace anch’io fi fare una profezia così generica.

      • MASSIMILIANO ha detto:

        Non per contrariarla, ma se dobbiamo essere onesti i messaggi di Anguera sul sinodo amazzonico iniziano molto prima della preparazione del sinodo stesso (si parla di anni). Quindi magari si può dire che non sia assolutamente necessario credere a nessuna apparizione (vale anche per quelle riconosciutissime!) per potersi salvare, ma non si possono dire “bugie” per screditarne il veggente o la Madonna stessa (prudenza si, ma anche non sottovalutazione delle profezie). Poi la pensi come vuole. Non cambia assolutamente di una virgola lo spettacolo vergognoso che dovremo vedere prima durante e dopo quel sinodo. Saluti.
        Massimiliano.

        • Lucis ha detto:

          Mi scusi, ma il video parla di iun messaggio del febbraio 2019…. se ce ne sono di precedenti mi darebbe piacere conoscerli. Me li può indicare?

  • Monica ha detto:

    ” una corposa ricerca di esperti indipendenti.”
    Esperti: chi? Ricercatori accademici? Professionisti? Quale é il loro percorso scientifico? Sono credibili nella comunità scientifica?
    Indipendenti: in che senso (finanziario, di affiliazione accademica)? Come fanno ricerca senza finanziamenti? Perché una non-affiliazione accademica avvalorerebbe i loro risultati?
    Se il documento si basa su tale ricerca, e se tale ricerca non ha elementi che la pongono come migliore o consensuale nel mondo scientifico, allora la proposta di politica economica non tiene

    • deutero.amedeo ha detto:

      Karl R. Popper – LOGICA DELLA SCOPERTA SCIENTIFICA –
      ( Il carattere autocorrettivo della scienza).
      Sine glossa e complimenti a Monica per il suo commento.

  • LucioR ha detto:

    Del catastrofismo dei sedicenti “esperti” ebbi modo di scrivere in un altro topic quanto segue:

    ricordo che negli anni ’80-’90 del secolo scorso i giornali erano pieni di fotografie che mostravano un territorio costituito da nuda terra arida attraversata da profonde spaccature dovute alla siccità. Questa era la visione degli “scienziati” di allora, i quali vaticinavano, in base ai loro “rigorosi studi scientifici”, essere quello il destino dell’italia negli anni ’20 del secolo successivo, cioè quello attuale: l’Italia sarebbe diventata un deserto peggio del Sahara. Agli anni ’20 ci siamo arrivati; ma siamo periodicamente assillati dagli allarmi per nubifragi e allagamenti che fanno scivolare a valle mezzi paesi alla volta.

    Ci sono tanti scienziati seri che smentiscono le balle degli “esperti” non solo di Avvenire, ma di quasi tutti i più importanti mezzi d’informazione; ma di loro in tali mezzi non c’è traccia.