RVC: “SOVVENIRE” AVVENIRE O IL SINODO SULL’AMAZZONIA? NO GRAZIE, CI PENSI L’UNESCO.

24 Giugno 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari amici e soprattutto nemici di Stilum Curiae, Romana Vulneratus Curia ci ha inviato un commento all’ultimo foglietto della messa di oggi (ieri per chi legge, n.d.r.) in cui la Conferenza Episcopale si trova a battere cassa. Sfortunatamente avevo appena finito di leggere come una coppia anziana, ma neanche tanto anziana, di Roma, avesse deciso di morire insieme, per sfuggire a un futuro di miseria. Li hanno trovati vestiti dignitosamente, come se stesso per uscire, lui e lei, sul letto, in un quartiere bene della capitale. Non ho trovato commenti accorati di vescovi, preti o politici migrazionisti su questo dramma così nostro. Poi ho scoperto, grazie a Il Giornale, che questo Paese in cui vengono tagliate le pensioni ha un miliardo di debiti lasciati dal governo di sinistra (PD) per le spese per i migranti. E infine ho letto la non sorprendente né nuova sparata del Pontefice a Napoli, su accoglienza, meticciato, porti e non muri, e via politicheggiando. Una sparata che il collega di un grande giornale che sente troppo padre Spadaro (non gli fa bene, secondo me) sarebbe “una «lectio» destinata a segnare il suo pontificato”. Va be’, lasciamo perdere. Bel altre cose stanno segnando, e hanno già segnato, questa cupa stagione di Chiesa. Insomma, per dire che RVC mi è sembrato incredibilmente gentile, con questi Professionisti di Dio. Non si meritano tanto garbo, né loro né i loro complici.

 

SOVVENIRE …l’AVVENIRE?

Caro Tosatti, una tentazione che fatico a vincere è la lettura prima della Santa Messa dell’ultima pagina del foglietto “La Domenica“.

Oggi 23 giugno, (ieri per chi legge, n.d.r.) festa del Santissimo Corpo di Gesù, questa ultima pagina, colonna di sinistra, è dedicata al quinto precetto della Chiesa: <sovvieni alle necessità materiali della chiesa>.

l’autore è Silvano Sirboni, Liturgista (chissà perché non scrive – don – visto che è presbitero e parroco, si vergogna?), il quale ci ricorda che siamo responsabili della “casa comune”. (?che significa casa comune? natura, terra, ambiente? o chiesa cattolica apostolica?).

Più oltre spiega che il precetto della Chiesa ricorda che questa comunione solidale non è solo interiore, ma “in uscita” (??che significa?), per i bisogni materiali della chiesa tutta….

La figurina con disegno, sotto lo scritto, illustra un sacerdote (don Marco Lupo), che è stato testimonial per la raccolta dell’ 8 per mille, mentre abbraccia un bisognoso, con sotto la scritta SOVVENIRE.

Il bisognoso, che a sua volta diventa testimonial del quinto precetto è curiosamente un bianco. Forse temevano che mettendo un volto di altro colore, di un immigrato per esempio (il solo di cui la chiesa di oggi sembra occuparsi e preoccuparsi) il quinto

precetto non sarebbe stato osservato? La chiesa ha veramente così bisogno di offerte durante la messa per finanziare il prossimo Sinodo Amazzonico? Non bastano l’obolo di San Pietro, i ricavati delle ONG e i contributi Unesco?

Quanto a “chiesa in uscita”, la Santa Chiesa è sempre stata in uscita per evangelizzare e fare opere caritatevoli. A me pare che la chiesa di oggi sia in uscita per fuggire, per abbandonare il gregge che le fu affidato. E noi dovremmo sovvenire una chiesa che mantiene l’Avvenire e finanzia il sinodo amazzonico?

RVC






Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Tag: , , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

53 commenti

  • Schieppati Giuseppe ha detto:

    A RVC: che c’è da capire? La Chiesa in uscita ha delle uscite, per cui sollecita (untuosamente) entrate
    A Maurizio Rastello: il partito che va per la maggiore conta 49 milioni (non miliardi) di “debiti”, o meglio rimborsi elettorali. E qui sì che vorrei capire il “crimen”

  • maurizio rastello ha detto:

    Ma se i due anziani-quasi anziani vivevano in un quartiere-bene di Roma, come potevano temere un “futuro di miseria”?…..; troppo melenso – secondo convenienza – dr. Tosatti. Per quel che riguarda i debiti miliardari mi sembra che ci sia un partito che oggi va per la maggiore che ne conti 49…..L’importante – seppure con malcelata frustrazione – è instillare sempre piccole dosi di veleno, alimento indispensabile ai frequentatori del Suo blog.

    • wp_7512482 ha detto:

      Nuseante Rastello, almeno davanti ai morti…si rende conto, ogni tanto, di quanto è disgustosa una cosa del genere? Capisco tutto, sinistro Rastello, compresi i suoi interessi, però un po’ di pudore. Piccoli ragni in piccoli buchi che non hanno mai visto il mare.

  • Gene ha detto:

    Breve messaggio a chi critica la destinazione dell’8 per mille alla Chiesa Ortodossa….., questa Chiesa non mette in discussione o sminuisce 2000 anni di cristianesimo.
    Saluti. ormai siamo tutti disorientati da questo papato.

    • EquesFidus ha detto:

      No, infatti mette “solo” in discussione alcuni dogmi di fede, ma che sarà mai…

      • Adriana ha detto:

        Beh ! , alcuni …ma questa chiesa neo-cattolica – dotata di registratore – li capovolge tutti , prima di negarli . Eutanasia religiosa !

  • Il veritiero ha detto:

    Hanno notato solo le cose esplicite, ma ci sono almeno altre 2 cose implicite che la dicono mi lunga su chi organizza lo svolgimento delle messe festive.
    1 nella preghiera dei fedeli c’era scritto ( ai giovani che si accostano per la prima volta AL BANCHETTO EUCATISTICO ) sminuendo in modo atroce il valore e il senso della santa messa. La santa messa è IL SACRIFICIO EUCARISTICO, è la morte in croce di nostro Signore Gesù Cristo che noi riviviamo nella messa e offriamo la sua morte a Dio padre per l’ennesima volta. Quindi chiamare la messa “banchetto” è una bestemmia bestiale.
    2 sono già due volte che ho notato una cosa sulle indulgenze plenarie, sia a pentecoste sia al corpus domini. In queste 2 occasioni la chiesa cattolica ci da’ la possibilità di ottenere “l’indulgenza plenaria” con la recita pubblica ( cioe’ durante la messa ) della preghiera “o spirito creatore ” a pentecoste e “tantum ergo sacramentum” nel corpus domini, è invece queste 2 preghiere che danno la grazia particolare dell’influenza plenaria sono state sostituite da 2 preghiere simili che però non danno la grazia dell’indulgenza plenaria in quel particolare giorno, come ci insegna la chiesa cattolica. A pentecoste hanno messo “vieni santo spirito” invece di “o spirito creatore” E al corpus domini hanno messo ” pane del cielo ” invece di “tantum ergo sacramentum” chi organizza queste messe festive a livello nazionale è palesemente protestante. Un cattolico metterebbe le sante preghiere per le indulgenze, è non preghiere qualsiasi, è un cattolico non chiamerebbe mai la messa ” banchetto eucaristico” un offesa bestiale contro il sacrificio di Gesù Cristo.

    • Alessandro2 ha detto:

      A chi sopra criticava gli ortodossi consiglierei di assistere ad una loro Messa, paragonandola senza pregiudizi alla Messa cattolica attuale. Poi mi si dica chi ignora la retta dottrina (il popolo dei fedeli ortodossi essendo peraltro moooolto meglio catechizzato del nostro).. Sugli articoli di fede poi, direi niente di davvero insormontabile: il filioque è vicino alla soluzione in ambito di dialogo teologico.

  • Lucis ha detto:

    Ah, finalmente capisco cosa significahi ”chiesa in uscita” . Cioè si tratta di far uscire i quattrini dal portagoglio dei fedeli…

    • EquesFidus ha detto:

      In effetti non avevo mai pensato a questa interpretazione; io ritenevo che potesse riferirsi a
      1) “uscita di testa”, in relazione alle mattane ereticali (che a volte sfociano in vere e proprie follie, vedasi pranzi e cene servite in chiesa o lasciar la parola agli imam dal pulpito) degli ultimi decenni, per cui si sta perdendo tutti quanti (chierici e laici) il lume della ragione oltre al senso della fede.
      2) “uscita di…” (qualcosa che non voglio mettere per iscritto, essendo piuttosto volgare), pratica di cui mi dicono McCarrick e complici fossero estremamente abili, specialmente nei confronti di ragazzini e sottoposti.
      Certo, anche i quattrini in uscita dai portafogli dei fedeli (per fini di certo non propriamente cattolici e di supporto al clero fedele) sono un’altra possibile interpretazione, che secondo me non contrasta però con le precedenti.

  • Hadapassà... ha detto:

    Per l’ennesima volta siamo costretti a direh che questa chiesa è in uscita sì, ma di senno, una “chiesa” che ormai bisogna scrivere fra virgolette, ché di cristiano e tanto meno di cattolico non ha più niente; e non lamentiamoci neanche più del suo avvicinamento al protestantesimo, idea superata dal feeling con un paganesimo chic, adoratore di madre natura e di ogni rito ecosimpatizzante, fosse anche chiaramente malefico. Il famigerato pachamama di Ravasi ne è prova. Abbiamo incardinata in Vaticano una banda di acerrimi nemici di Cristo capeggiati dal demolitore massimo cui ancora ci si riferisce durante la messa quando si prega in unione con lui. Mi chiedo sempre più se davvero abbia ragione don Minutella quando si scandalizza di fronte all’ “una cum”.
    Mahhhh.

  • Anima smarrita ha detto:

    I pastori sono usciti da quel dì, e non per andare in “missione” evangelizzatrice o per cercare la pecorella smarrita! Che, poi: le pecorelle da ricondurre all’ovile – se mai ne avessero intenzione – sarebbero più di una; un numero impressionante, che dovrebbe agitare i sonni tranquilli dei naviganti a vista. Numeri impietosi, spiattellati da rilevazioni statistiche, su cui è stata richiamata la nostra attenzione con un post su questo blog non più tardi di qualche mese fa.
    L’invito a sovvenire “alle necessità materiali della Chiesa”?
    Necessità materiali? Dovrebbero specificare: quali; pur se in aperto contrasto con l’esortazione evangelica: «Non siate dunque in ansia, dicendo: “Che mangeremo? Che berremo? Di che ci vestiremo?” Perché sono i pagani che ricercano tutte queste cose; ma il Padre vostro celeste sa che avete bisogno di tutte queste cose. Cercate prima il regno e la giustizia di Dio, e tutte queste cose vi saranno date in più» (Mt 6, 31-33)
    E, mentre il governo italiano si trova a fronteggiare una complicata situazione finanziaria, con l’incombente minaccia della procedura di infrazione da parte dell’Europa – che, per inciso, ha sollecitato più volte l’Italia a far saldare i debiti alla Chiesa alla voce IMU e ICI (ballano 5 miliardi! mica bruscolini!), si potrebbe replicare alla richiesta di “sovvenzioni”, rinfacciando a mons. Galantino il mancato rispetto della promessa solenne fatta con la risposta data nel giugno dello scorso anno alla richiesta di contribuire all’ “accoglienza” aprendo le “loro” case (al primo link di seguito).
    Non si riteneva “presuntuoso” il vescovo – passato nel frattempo ad amministrare il patrimonio della Santa Sede – a tal punto da pensare che avrebbe potuto risolvere la complessità del problema, semplicemente accogliendo qualche immigrato a casa sua, piuttosto si diceva disposto a pagare le tasse, per permettere allo Stato di risolvere adeguatamente la questione migratoria.
    Confrontare – per credere – l’ (inadempiuto!) “impegno” assunto pubblicamente un anno fa con la realtà dei fatti e con l’ennesimo attacco alla politica “che supera i limiti” (al secondo link, sempre de “Il Giornale. It), riproponendo la “teologia dell’accoglienza” caldeggiata dal papa nel discorso di venerdì scorso presso la Facoltà teologica dell’Italia meridionale.
    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/non-li-prendo-casa-mia-perch-voglio-fare-cose-pi-efficaci-1544563.html
    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/migranti-torna-galantino-e-attacca-politica-supera-limiti-1714646.html

  • Cristiano ha detto:

    Saranno proprio i cristiani perseguitati piccoli e grandi a cui i nuovi giudei consegnarlo il Cristo a vanificare la testimonianza degli erodiani.
    https://youtu.be/36qhTfCWdiw

    https://youtu.be/DHIxry8WfyA

  • Nicola B. ha detto:

    Integrazione in Francia……Venghino siori venghino, più ne venite e meglio è……..Scuola, Trasporti Pubblici, Pubblica Amministrazione…venghino siori…venghino……

    http://www.ilgiornale.it/news/mondo/linchiesta-choc-sulla-radicalizzazione-francia-scuole-1714707.html

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    Oggi festa di San Giovanni Battista:

    http://www.santiebeati.it/dettaglio/20300

    “….Tuttavia, San Giovanni non è morto per aver confessato la Divinità di Cristo, né per averlo designato come il Messia. Il suo martirio è per noi molto significativo. È morto per aver denunciato un adulterio, un matrimonio illegittimo. Il primo martire, quello che nella Santa Messa il Sacerdote cita prima di Santo Stefano (cf. Canone Romano), fu un martire della legge naturale! È morto, insomma, per aver detto di no a una legge civile che contradirebbe la legge morale. Per aver rimproverato un cosiddetto “divorziato-risposato”, peccatore pubblico, che voleva comportarsi davanti a tutti come se la sua seconda unione fosse legittima. Nei tempi che viviamo ciò dovrebbe farci riflettere”.

    • Luigi ha detto:

      Grazie Pier Luigi, L’ho letto tutto. Una descrizione vera e genuina del Precursore. Niente a che fare con la neochiesa di oggi.

    • Francesco Franco ha detto:

      @ Tossani
      ” Per aver rimproverato un cosiddetto “divorziato-risposato”, peccatore pubblico, che voleva comportarsi davanti a tutti come se la sua seconda unione fosse legittima. Nei tempi che viviamo ciò dovrebbe farci riflettere”.

      C’è da specificare che, la condanna di Giovanni Battista non verteva sul divorzio né in un secondo matrimonio, cosa che la legge permetteva, ma semplicemente dal fatto che la medesima legge proibiva l’incesto, e, sposare la moglie del proprio fratello era dichiarato incesto, anche se il fratello avesse divorziato, per questo il Battista lo condannò.

  • Nicola B. ha detto:

    Gentile Dott Tosatti, a proposito del discorso finale di Papa Francesco al convegno di Napoli, la frase che mi ha colpito di più( acclusa nel link in basso) è quella che parla di ” Un paese fondato sull’ accoglienza..” = Traduzione = accogliere sempre senza se e senza ma e poi dare tutto aggratis ai migranti clandestini. Non più quindi un paese fondato sul Vangelo come diceva prima la Chiesa ( orrore !) o sul lavoro come dice la Costituzione, ma sull’accoglienza. Senza se e senza ma…

    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/papa-napoli-rilanciare-teologia-dellaccoglienza-1714586.html

  • Mammona ha detto:

    Viviamo in tempi nei quali le parrocchie diventano ‘ diocesi ‘sempre piú rette da funzionari del sacro, e questo , purtroppo avviene con la benedizione di tutti i pastori nessuno escluso .
    Il resto delle Chiese affermando che vi siano troppi funzionari del sacro , come diceva il Signore ‘ molti i chiamati pochi gli eletti ‘ , vengono messe in vendita come sistematicamente fanno con il ministero di Cristo vanificando la Parola di Dio, compromettendo la loro fede e di quelli che si rivestono dello spirito di questo mondo , di cui l’attuale pontefice è il sommo capo e pastore . Si tratta della corruzione di Erode che ascoltava volentieri ma non fa altro che vanificare e rimpiazzare la legge e i profeti , con il compimento della sterilità delle leggi e delle parole in costante opposizione al fondamento , il Cristo la nostra fede che rimane , di loro invece tutto passa . Di recente la corte di Strasburgo aveva formulato il ricatto di versare l’Imu arretrata, richiamando i falsi pastori ad obbedire alla legge globalità dello spirito del mondo, perció perseguitano la fede dei cristiani, sottomettendosi a mammona e all’import del mercato globale sempre piú depauperante il residuo di nazioni cristiane, sottomettendole alle ideologie e all’impero anticristiano e distruttore del bene comune . Io credo che a causa del censimento pro spirito del mondo e di mammona, se questo è il padrone incarnato dal pontefice e dai ministri che cadono per mezzo del Goliath, sarebbe lecito e giusto che lo Stato dinanzi alla fede del diavolo inizi a far cassa su Giuda e i ladri di professione .

  • Sulcitano ha detto:

    Coraggio! Non arrendiamoci, consci di combattere la buona battaglia , a difesa dei sacri bimillenari valori cristiani che mai nessuno al mondo, neanche con le potenti forze sataniche potrà usare per allontanarci o separare da Cristo Gesù nostro Dio e Signore. Maria Santissima, ci sosterrà nella certa trionfale vittoria.
    SIA LODATO GESÙ CRISTO!

  • Adriana ha detto:

    In questa società materialistica anche le parole sono una merce che rende … ” Dignità ” è diventata proprietà della Società Svizzera che garantisce l’Eutanasia ; una quota parte è stata presa in subaffitto da Bonino & co. per potenziare l’invasione dei clandestini . Quella coppia sfortunata – come tanti , come troppi – ne è stata totalmente derubata ! Sapete …? non erano tra quelli che sgomitano , che si arruffianano , che urlano alle porte di un sindacato , di un partito o della chiesa ( che è lo stesso ) , desideravano solo potersi nutrire di qualche briciola di Dignità – come novelli Lazzari – . Ma gliene avevano aspirate via tutte !!!

  • Nuccio Viglietti ha detto:

    Frankie stai facendo quello che un buon pastore no dovrebbe mai fare…preoccupi pecorelle due tre valloni più in là ed ignori moria tuo ovile…dimettiti da papa e proponiti come personaggio politico…!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Monica ha detto:

    I “cugini” non hanno l 8 per mille, ma offerte fatte direttamente alla diocesi. Nel 2018 per la prima volta nella storia (fonte ufficiale) si é abbassata l offerta dei fedeli sul territorio nazionale. Una grande campagna di comunicazione é partita. Per la conferenza dei vescovi le ragioni sono:
    – diminuzione dei fedeli (-25% in 10 anni. Non male ma non ancora bravi come i colleghi tedeschi).
    – riforma fiscale (meno interesse a donare per defiscalizzare)
    – scandali sessuali
    Sicuri che sia “solo” questo, vostre eccellenze?

  • malibu stacy ha detto:

    invece di chiedere soldi nella chiese, perché papaciccio non li chiede a soros, amico della sua grande amica bonino? e quand’è che il cardinal patacca paga la bolletta dell’acea che ha promesso di pagare quando ha fatto il reato di rompere i sigilli al contatore del centro sociale di sinistra? perché la procura di roma non lo indaga visto che è reo confesso che l’ha detto davanti ai giornalisti? dov’è la procura di roma?

  • Luigi ha detto:

    Un piccolo off topic.
    Leggete come si sono comportate le calciatrici della squadra vaticana.
    https://www.sabinopaciolla.com/vienna-squadra-femminile-vaticana-abbandona-il-campo-dopo-protesta-a-favore-dellaborto-e-delle-unioni-gay/
    Questo è avere dignità, coraggio e soprattutto le idee chiare. Altro che certi nostri vescovi, cardinali etc.

    • Valeria Fusetti ha detto:

      Qualcuno, o meglio qualcuna, in Vaticano di cui essere fieri allora c’è ! Sia ringraziato il Signore per questa testimonianza !

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    La chiave di tutto è: Apocalisse 6:10-11: Fino a quando…?
    Fino a quando?
    https://www.worldometers.info/abortions/
    Fino a quando?
    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/quelle-suore-pregano-troppo-e-vaticano-chiude-lordine-1715350.html
    “Fino a quando Signore…?”.
    Saluti.

  • Gene ha detto:

    Proprio in questi giorni, relativi alla preparazione del 730 o dichiarazione dei redditi, ho comunicato al Caf che si occupa della mia pratica di destinare il famoso 8 per mille alla Chiesa Ortodossa… e non alla chiesa cattolica di Bergoglio e gli altri della congrega di miscredenti, distruttori della poca religiosità esistente in Italia.
    Un piccolo gesto ma importante….

    • davide ha detto:

      condivido e pure io ormai ho fatto lo stesso:
      8 x mille alla chiesa ortodossa.

    • EquesFidus ha detto:

      Come ho già detto altre volte, trovo assurdo per dei cattolici finanziare direttamente gli scismatici orientali (non sono “ortodossi”): meglio non firmare. Altrimenti, è come tentare di combattere la peste con l’influenza aviaria: un po’ meglio, si dirà, ma è sempre una malattia molto pericolosa.

      • Francesco Franco ha detto:

        @EQUESFIDUS
        In questo momento gli Ortodossi sono più ortodossi di chi dovrebbe custodire l’ortodossia.

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    Dopo del Sinodo Amazzonico:”Niente sarà più come prima”.
    “Nichts wird mehr sein wie zuvor”:
    http://www.katholisch.de/aktuelles/aktuelle-artikel/overbeck-amazonas-synode-bedeutet-zasur-fur-die-ganze-kirche
    Saluti.

    • Antonella ha detto:

      Credo anch’io che nulla sarà come prima, ma sarà infondato ogni tentativo di legiferare perché invalidato dagli stessi che si ostinano a rappresentare la Chiesa senza farne parte.
      La combattono mimetizzandosi in essa.
      La Barca di Pietro avanza comunque e non saranno loro a fermarla.

  • furtodifede ha detto:

    caro RVC , condivido e ricordo a memoria una frase di San JosèMaria Escrivà de Balaguer , fondatore dell’Opus Dei : – i nemici della Chiesa sono pochi ,ma prosperano grazie alla viltà di troppi cattolici. E questo mi riempie di vergogna. – ( mi scuso se non è esattamente quello che questo grandissimo Santo ha scritto ,ma non ho i suoi testi con me .)
    Chissà se nell’Opera, oggi ,con Bergoglio, questa considerazione la ritengono ancora valida .

  • Marco Matteucci ha detto:

    SANTA SEDE SI … MA SENZA FEDE

    Ieri, Domenica 23 Giugno festività del Corpus Domini, il santo padre Francesco ha presenziato alla Santa Messa e alla successiva processione Eucaristica in un quartiere popolare della periferia di Roma.

    Rammento a tutti che questa ricorrenza che ha il grado liturgico di solennità ed è di precetto, in origine si celebrava il giovedì della IIª settimana dopo la Pentecoste, il che corrisponde al giovedì dopo la solennità della Santissima Trinità.

    Oggi in Italia questa ricorrenza si celebra di Domenica, forse per evitare il rischio di incorrere in inflazione eucaristica per il troppo proselitismo che essa può suscitare.

    Comunque come emerge chiaramente dal video qui sotto, (nel quale messo a confronto lo “stile” degli ultimi 2 pontefici: Benedetto e Francesco) le differenze di approccio al Corpo Vivo e Vero di Nostro Signore presente nel Santissimo Sacramento esposto alla venerazione dei fedeli sono assolutamente impercettibili.
    Il baldacchino c’è, come pure l’ostensorio con l’Ostia consacrata al suo interno, a dire il vero c’è anche un comodo inginocchiatoio, benché ultimamente esso venga considerato soltanto un inutile complemento d’arredo.
    Guardate attentamente il filmato e vedrete che tra le due processioni non ci sono differenze sostanziali (se non nella fede, ma questo è un optional di nessuna importanza).

    https://www.youtube.com/watch?v=U9RTlv76G6g

    Come dite: “Le differenze ci sono …ECCOME?!
    Benedetto è rimasto
    “incollato” all’ostensorio consumandosi i ginocchi a forza di stare in adorazione davanti al Santissimo Sacramento; Francesco invece è rimasto sempre in piedi, ritto come un palo dinanzi all’Altissimo e alla fine quando si è trattato di accompagnare Nostro Signore incontro al suo gregge, come fece negli anni passati ha preferito delegare l’incombenza ad altri!”

    Poverino, sicuramente avrà avuto un’altra recidiva della sua terribile “Artrosi Clericale” …e purtroppo a quell’ora in giro non c’era neanche l’ombra di un imam, ma solo il suo segretario che lo aspettava con la sua umile macchinetta.

    Se invece continuate a pensare che ci sia dell’altro, di sicuro anche voi siete “amici, anzi parenti stretti del diavolo”.

  • boschi ha detto:

    FILIPPO DI EDIMBURGO NELLO STESSO PERIDO DISSE ANCHE CHE AVREBBE VOLUTO ESSER UN VIRUS MORTALE PER STERMINARE PIU’ ESSERI VIVENTI POSSIBILE CHE INQUINAVANO IL PIANETA .

  • tornabuoi.ernesto( pseudonimo) ha detto:

    MA CARO TOSATTI , CI STIAMO VERAMENTE A PREOCCUPARE DI QUELLO CHE SCRIVONO SU -LA DOMENICA- ? ci stiamo a preoccupare delle sciocchezze che possono essere dette in omelie domenicali ? Ma ci stiamo rendendo conto che stanno progressivamente preparandosi a svelarci che Cristo non è figlio di Dio , se non addirittura che Dio stesso non esiste ? Si cerchi di leggere fra le righe il vero intento del Sinodo Amazzonico . Si percepirà che si tratta del penultimo atto della tragediia della negazione della civiltà cristiana e della negazione del Fondatore del cristianesimo. VORREI RISORDARE ,CARO TOSATTI, QUELLO CHE DISSE INTORNO A FINE ANNI ’80 IL PRINCIPE FILIPPO DI EDIMBURGO , PRESIDENTE DEL WWF ,, più o meno : BASTA CRISTIANESIMO !DOBBIAMO TORNARE A RELIGIONI PAGANE CHE RISPETTANO LA NATURA E GLI ANIMALI … ( vedete su Internet se non ci credete ) . La chiesa di Melloni e Bergoglio sta rivalutando il paganesimo amazzonico per compiacere la loggia scozzeze del principe di Edimburgo ?

    • americanolatino ha detto:

      Conosco piuttosto bene il Brasile , la sua storia , cultura e religioni. Credo che qui in Italia ci sia una Delegazione a Roma ( in via Savoia ) della TFP , Organizzazione di carattere religioso-culturale fondata dal prof. Plinio Correa de Oliveira negli anni sessanta ,credo. TFP è senza dubbio la più profonda conoscitrice dei problemi brasiliani e dell’intera America Latina . So per certo che da tempo stanno studiando il Sinodo Amazzonico. Lei Tosatti potrebbe darci un riferimento di come contattarli ?

    • virro ha detto:

      Sig Ernesto.
      E’ vero, a Camaldoli, da molti anni, teologi e biblisti di varia estrazione, affermavano…..è tutto da provare che Gesù Cristo FOSSE FIGLIO DI DIO, e che Dio esista o no…. e la “verità” E’ quella che le loro personali traduzioni affermavano.

      E’ vero anche, che il Principe Filippo, osò affermare: IL VERO ELEMENTO INQUINANTE DELLA TERRA E’ L’UOMO
      🤮🤮🤮🤮

  • ubimajor ha detto:

    ho letto anch’io il foglietto di LaDomenica di ieri , ma vorrei aggiungere una cosa al commento di RVC : un commento sulla omelia – che credo sia stata frutto di una velina CEI, visto che mi vien riferito sia stata equivalente in altre sante messe. Il celebrante , che avrebbe dovuto parlare del corpo di Cristo , eucarestia, nutrimento spirituale , ha invece, riferendosi alla moltiplicazione pani e pesci, trattato il tema del nutrimento corporale , E ha enfatizzzato soprattutto la condivisione di questo nutrimento . Scusi dottor Tosatti , ma i cattolici son diventati tutti sordi, ciechi, stupidi ? Sentendo queste omelie e leggendo questo commento su LaDomenica ,non sentono il desiderio di prendere a calci in c. questi teologi, liturgisti, presbiteri , vili pastori che ingannano il gregge ?

    • Lizuz ha detto:

      Ma chi le ascolta le prediche!
      La maggior parte di coloro che vanno a Messa, tra l’altro, non hanno la minima idea di ciò che sta accadendo alla Chiesa.
      Perfetto esempio del fenomeno della “rana bollita”.

      • Nicola B. ha detto:

        Perfettamente d’accordo con lei Lizuz. Anche io sostengo ormai da tantissimo tempo che La stragrande maggioranza dei Cattolici che va a Messa la Domenica non ha la più lontana idea di ciò che sta accadendo nella Chiesa. Ed inoltre non conosce più il Catechismo, il Magistero della Chiesa, la Parola di Dio. Tanto è vero che poi si vedono i confessionali pochissimo frequentati…..Per cui quando si arriverà al Sinodo sull’ Amazzonia non si renderanno conto di tutto ciò che verrà approvato…