ORDINE DI MALTA: DENUNCIATE I VETUS ORDISTI…ORDER OF MALTA: REPORT THE VETUS ORDISTI…

18 Giugno 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, l’Ordine di Malta e la sua saga non cessano di stupire. Abbiamo scoperto che i problemi di questo una volta nobile ed eroico ordine non sono la presenza di un Gran Cancelliere, Albrecht von Boeselager, espulso da un Gran Maestro per disobbedienza e per aver distribuito anticoncezionali; e successivamente riconosciuto colpevole in questo senso da un tribunale tedesco, quello di Amburgo: non le ombre e ambiguità intorno a un sacco di soldi in Svizzera; non l’usuale “vai avanti, che dietro ci sono io” dato dal Papa a un cardinale fiducioso (nella fattispecie Raymond Leo Burke, Patrono dell’Ordine) con seguente smentita; non la decapitazione (immotivata, vista la sentenza dei tribunale di Amburgo) di un Gran Maestro, Matthew Festing; non lo straordinario – e secondo diversi studiosi illegittimo – “Commissariamento” dell’Ordine da parte della Segreteria di Stato.

No. Il vero problema è la messa permessa (scusate il contrasto) da Summorum Pontificum, che, fino a che non verrà abolito resta in vigore.

Quello è il problema, e infatti, oltre a proibirne l’uso (e anche qui non è così sicuro che tutto sia posto, dal punto di vista della legge) bisogna vigilare, che tante volte questi pericolosi vetus ordisti non compiano sfracelli. Così dal centro è partita una belle lettera alle delegazioni, in cui si scrive, parlando e allegando l’ukase d fra’ Giacomo Dalla Torre:

“Nell’invitarvi a diffondere tale Disposizione ai Cappellani della Vostra Delegazione,  Vi prego di voleri dare assicurazione della pronta esecuzione delle suddette istruzione e a voler vigilare sull’effettiva adesione a quanto disposto da S. A. Em.ma segnalando eventuali casi di riscontrata difformità”.

Mi raccomando, se qualche cappellano sgarra, informateci, in buona sostanza.

Ora siamo tutti molto più tranquilli…

E giusto per completezza, abbiamo avuto conferma che il grilletto che ha scatenato la proibizione è tedesco…Ci hanno scritto chiedendo di notare che la Rappresentante dell’Associazione scandinava è tedesca. “Sfortunatamente vive in Svezia, ma è tedesca. E odia il rito antico. È stata scelta dai tedeschi a Roma, e hanno organizzato la sua elezione, con l’assistenza di un’altra donna tedesca a Stoccolma. In Scandinavia il rito antico è stato usato in parallelo con il Novus Ordo fino a quando questa donna dittatore tedesco non ha ottenuto il suo ruolo. Ora i tedeschi hanno usato il loro fantoccio – l’italiano illegale – per obbligare a questo globalmente. Con ΟΟ sua azione ha compiuto un Anschluss scandinavo verso la Germania, e i membri scandinavi non sono mai stati informati”.

Poveri cavalieri! Pensavano che i nemici fossero i giannizzeri…

 

ΟΟΟ

 

Dear friends and enemies of Stilum Curiae, the Order of Malta and its saga never cease to amaze. We have discovered that the problems of this once noble and heroic order are not the presence of a Grand Chancellor, Albrecht von Boeselager, expelled by a Grand Master for disobedience and for having distributed contraceptives; and subsequently found guilty in this sense by a German court, that of Hamburg; not the shadows and ambiguity around a lot of money in Switzerland; not the usual “go on, I am right behind you” given by the Pope to a confident cardinal (in this case Raymond Leo Burke, Patron of the Order), with the subsequent denial; not the beheading (unmotivated, given the verdict of the Hamburg court) of a Grand Master, Matthew Festing; not the extraordinary – and according to several scholars unlawful-  putsch made by the Secretariat of State.

No. The real problem is the Vetus Ordo mass allowed by Summorum Pontificum, which, until it is abolished, remains in force.

That is the problem, and in fact, in addition to prohibiting its use (and even here it is not so sure that everything is lawful and legitimate) it is necessary to watch out, so that these dangerous vetus ordisti do not make havoc. So from the center a beautiful letter was sent to the delegations, in which it is written, speaking of ,and attaching the ukase from fra ‘Giacomo Dalla Torre:

“In inviting you to disseminate this Provision to the Chaplains of your Delegation, I ask you to give assurance of the prompt execution of the aforementioned instructions and to monitor the effective adherence to the provisions of S. A. Em.ma, reporting any cases of discrepancy”.

In short: if some chaplain does not comply, inform us, basically.

Now we are all much quieter …

And just for completeness, we had confirmation that the trigger that triggered the prohibition is German … They wrote us asking to note that the Scandinavian Association Representative is German. “Unfortunately she lives in Sweden, but she is German. And she hates the ancient rite. She was chosen by the Germans in Rome, and they organized her election, with the assistance of another German woman in Stockholm. In Scandinavia the ancient rite was used in parallel with the Novus Ordo until this female German dictator obtained her role. Now the Germans have used their puppet – the illegal Italian – to force this globally.With her action she made a Scandinavian Anschluss to Germany, and the Scandinavian members were never informed”.

Poor knights! They thought the enemies were the janissaries …


 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

21 commenti

  • Riccardo ha detto:

    Che caos infernale questa nuova babele

  • Monica ha detto:

    Forse desiderano esportare il successo della chiesa tedesca. Visto l esempio siamo certi che i fedeli aumenteranno e le vocazioni fioriranno.

  • Donna ha detto:

    Concilio di Trento sessione VII canone 13
    “Se qualcuno afferma che i riti tramandati e approvati dalla Chiesa cattolica, soliti ad essere
    usati nell’amministrazione solenne dei sacramenti, possano essere disprezzati o tralasciati a
    discrezione senza peccato da chi amministra il sacramento, o cambiati da qualsivoglia pastore di
    chiese con altri nuovi riti: sia anatema.”

    Quindi le proibizioni non valgono

    • Monica ha detto:

      Mumble, mumble.. Trento…
      No, non c é proprio nel catechismo di Amsterdam. Chissà cosa leggono questi europei del sud…

  • MRdJ ha detto:

    L’Ordine di Malta ha diversi membri che sono legati al vecchio rito. Che si armino di coraggio e impugnino il provvedimento del Gran Maestro davanti ai tribunali pontifici! Lo possono fare, se hanno il coraggio di affrontare il rischio di una espulsione dall’Ordine, naturalmente. Ma siccome, duole dirlo, nell’Ordine si entra prevalentemente per far valere i propri diritti nobiliari, ecco che staranno zitti e non faranno nulla. Ribadisco il suggerimento di leggere il libro “Plebei ed altri animali”, che descrive bene queste dinamiche nobiliari.

  • Enrico66 ha detto:

    Siamo al punto che una Santa Messa, celebrata secondo un rito ammesso da Santa Romana Chiesa Cattolica, è uno scandalo.
    C’è da restare trasecolati.
    Se non è follia questa, che altro è?

  • Mazzarino ha detto:

    Ottima notizia! La vera Messa cattolica non sarà più profanata da chi, in ossequio aq Bergoglio e ai mondialisti Onu si è messo a distribuire preservativi in Africa. Esiste una sola cosa più rivoltante di una messa novus ordo schitarrata e predicata da comunisti: la Messa Vetus celebrata e predicata in maniera eretica, protestantoide contro la morale cattolica. Cioè quanto Enzo Bianchi, Bagnasco e Bassetti veicolano. Lo SMOM oggi si avvinghia cadavere NOM? Contento lui? Bene! Chiarezza e Verità avanzano. Grazie Bergy!

  • Maria Cristina ha detto:

    Bene questo significa che e’nel giusto e sulla buona strada chi va alla Santa Messa Vetus Ordo. Se e’c osi’odiata e contrastata vuol dire che e’POTENTE, che i suoi fruttie le sue GRAZIE SPIRITUALI sono reali e pericolosi ostacoli per chi vuole distruggere la fede cattolica. Non ci sarebbe questo ACCANIMENTO ( vedi la persecuzione dei Francescani Immacolata e degli ordini religiosi tradizionalisti) se la Messa Vetus Ordo non fosse un vero potente esorcismo contro Satana e i suoi accoliti. Chi puo’partecipi la domenica alla Santa Messa Vetus Ordo, la Messa di sempre, la Messa che tanti Santi ha dato e conservato alla Chiesa.P adre Pio l’ultimo santo fu dispensato dalla Messa moderna e.continuo’a celebrare rivolto a Dio.
    La Santa Messa di sempre e’il piu’potente esorcismo
    , il piu’potente canale di grazia spirituale, il piu’potente strumento di santificazione delle anime e dei corpi.
    Proprio per questo la si combatte tanto :perche’FUNZIONA!

  • Donna ha detto:

    Credo che papa Benedetto XVI sia il katechon, l’ultimo ostacolo alla rivelazione totale dell’anticristo. Egli, a mio avviso, sapeva che il suo Summorum Pontificum avrebbe costituito un ultimo bàluardo contro l’avanzare dell’anticristico protestantesimo nella Chiesa;e temo che se venisse a mancare, tutto questo scempio odierno si rivelerà essere solo la punta di un distruttivo iceberg satanico,
    Teniamoci saldi a Maria.

    • Lucis ha detto:

      Vaticano smentisce che Ratzinger abbia avuto una ischemia
      È vera la notizia?

    • Enrico66 ha detto:

      Concordo,
      Che il Signore ci assista e conservi tra noi Papa Benedetto.

    • massanera ha detto:

      In merito al commento di “Donna”: concordo pienamente, Benedetto XVI è il katechon; quando il Signore lo chiamerà sarà evidente a tutti. Che Dio ci protegga ora e sempre.

  • Fabrizio Giudici ha detto:

    Ma qualcuno ha mai pensato ad esorcizzare la Germania?

  • Il veritiero ha detto:

    Praticamente questo genio vuole che vengano denunciati quelli che celebrano la messa in vetus ordo, invece di chiedere che siano denunciati quelli che commettono abusi e ladrocigni, non chi commette “abuso di potere” “violenza psicologica verso i sottoposti” “eventuali regole non messe in atto sulla tutela dei minori o adulti vulnerabili” “Chi ruba o truffa, o stranamente ha milioni di euro sui suoi conti che in teoria non dovrebbe riuscire ad avere nemmeno in 4 vite” , il suo problema non sono questi criminali, il suo problema è chi celebra in vetus ordo! Quell8 che celebrano in vetus ordo sono criminali da ergastolo !! 😂😂 dietro a questo c’è sicuramente un progetto e un accordo molto più grande preso di nascosto E in privato per sovvertire la chiesa tradizionalista, ormai i progressisti e i modernisti hanno incominciato una guerra a tutto campo che può finire solo donna loro cacciata ( la caduta degli angeli ribelli “E non si trovò più posto per essi in cielo” ) oppure con uno scisma, in quanto ormai in questa chiesa di cattolico è rimasto solo il nome, ma di fatto ormai è quasi totalmente protestante.

  • Marco Matteucci ha detto:

    “Ognuno di voi deve venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce (di Malta) e mi segua.”
    (Bergoglio 16, 24)

    SIGNORE PIETÀ!

  • mary ha detto:

    temo piuttosto che la reazione della parte di Ordine di Malta , ossequiosa agli indirizzi del Grande Oriente di Francia ( quella più francese ,ma anche con infiltrazioni teutoniche ) stia riprendendo in mano la situazione…

  • Marco Matteucci ha detto:

    La Croce è sempre stata il segno distintivo dell’Ordine.
    …E ADESSO SI CAPISCE BENE ANCHE IL PERCHÉ

  • Luigi ha detto:

    Questa Germania, una volta cattolica, da Lutero a questa parte è il tumore della Chiesa.