BESTIARIO CLERICALE. DEL DISAGIO PROCURATO DAI CHIERICI. LE QUESTIONI DEI LETTORI DI STILUM. DISAGI PRIDESCHI.

11 Giugno 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, il disagio di fronte a certi comportamenti veramente clericali da parte dell’episcopato sta crescendo, da parte dei comuni fedeli e di una parte dei sacerdoti, e stupisce – ma non più di tanto – che la gerarchia dei professionisti di Dio non se ne renda conto, o non voglia rendersene conto. L’intervista anti-Lega del presidente della Cei su uno dei maggiori giornali espressione del pensiero unico, il giorno dei ballottaggi, e l’incredibile documento dei vescovi laziali, un documento giudicato da molti politico, ne sono esempi eclatanti. Vi invitiamo a leggere Rosso Porpora, su questo tema,  “Chiesa partito. Bassetti e vescovi del Lazio. Signore pietà”. E facciamo notare sommessamente che il risultato dei ballottaggi è andato in direzione diametralmente opposta.

Ma non è solo il lato politico, che interessa, e colpisce, di quel messaggio. Pubblichiamo a questo proposito il contributo di un lettore di Stilum Curiae:

Gentilissimo.

“Vorremmo invitarvi ad una rinnovata presa di coscienza: ogni povero – da qualunque paese, cultura, etnia provenga – è un figlio di Dio. I bambini, i giovani, le famiglie, gli anziani da soccorrere non possono essere distinti in virtù di un “prima” o di un “dopo” sulla base dell’appartenenza nazionale.”

Messaggio Pentecoste 2019 vescovi Roma.

 

Molte persone competenti e diversi siti ( Settimo Cielo, La Bussola, Lo Straniero, Duc in Altum….) hanno commentato sotto diversi punti di vista la suddetta lettera.

Non entro nel merito di quanto già detto e sottolineato, riporto soltanto lo stupore e lo sconcerto – che potrebbe essere definito al limite anche  scandalo –  che ho provato nel leggere il paragrafo sopra.

Chiedo cortesemente che coloro che hanno redatto il documento (visto che sono Pastori e Discendenti degli Apostoli) rispondano a queste semplici domande.

  1. E’ corretto attribuire l’espressionefiglio di Dioa tutti gli uomini/donne che appaiono sulla terra?
  2. Esiste una differenza, e se c’è qual è, fra figlio di Dio e creatura di Dio?
  3. Se ogni uomo/donna che nasce è subito per nascita un figlio di Dio, PERCHE’ e per QUALE MOTIVO è necessario il Battesimo?

Non ho addotto criiche sul modo di fare politica attraverso questo messaggio, rimane in compenso uno sconsolato senso di relativismo dilagante.

Credo, in conclusione, sia necessario riportare la nota del CCC:

1213Il santo Battesimo è il fondamento di tutta la vita cristiana, il vestibolo d’ingresso alla vita nello Spirito (« vitae spiritualis ianua »), e la porta che apre l’accesso agli altri sacramenti. Mediante il Battesimo siamo liberati dal peccato e rigenerati come figli di Dio, diventiamo membra di Cristo; siamo incorporati alla Chiesa e resi partecipi della sua missione:4 « Baptismus est sacramentum regenerationis per aquam in verbo – Il Battesimo può definirsi il sacramento della rigenerazione cristiana mediante l’acqua e la parola ».5

 E’ lecito aspettarsi una risposta? 

Cordiali saluti e buon lavoro.

Firenze,10/08/2019                                                                     Fabio Silvi

 


E vorrei dare spazio a un disagio analogo, in cui un lettore citando un articolo di Avvenire, scrive, interpellando Super Ex:

 

Ho appena letto un articolo sul “fogliaccio”della CEI “ADAVVENIRE (BAFFONE)”un articolo a firma di don Ermes Ronchi, presbitero e teologo italiano dell’Ordine dei Servi di Maria che già dal titolo:

“Lo Spirito Santo? È Dio in libertà”mi è parso alquanto sibillino.

Tuttavia il resoconto finale mi è sembrato veramente da URLO:

“Che cos’è lo Spirito santo? È Dio in libertà. Che inventa, apre, fa cose che non t’aspetti. Che dà a Maria un figlio fuorilegge, a Elisabetta unnfiglio profeta. E a noi dona, per sempre, tutto ciò di cui abbiamo bisogno per diventare, come madri, dentro la vita donatori di vita.”

Sarei curioso di sapere cosa ne pensa il “nostro”Super EX, io non essendo teologo lo trovo ripugnante.

 

A cui Super Ex ha così risposto:

Caro lettore, mi viene in mente una vecchia poesiuola: “Se il pensiero deve essere libero, senza fren, senza ritegno, io direi che al manicomio fosse proprio nel suo regno: a pensar senza imbarazzi, chi più liberi dei pazzi?”.

Ecco, siccome fanno dire a Dio tutto e il suo contrario; siccome non amano la teologia, la logica, il principio di non contraddizione, la dottrina, la Rivelazione, il Magistero,  si inventano il “Dio in libertà”. Così se lo costruiscono ogni giorno come vogliono loro, oggi diverso da ieri e domani chissà. Quanto al figlio “fuorilegge” siamo alla demenza e basta. 

Dementi e presuntuosi. San Paolo ci esorta: rimanete attaccati alla sana dottrina!


Un disagio che viene aumentato da persone come il gesuita James Martin sj e i suoi imitatori italiani che augurava un felice “Pride” ai tutti i suoi amici LGBT e che ora critica il nuovo documento emanato dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica che mette i puntini sulla teoria del Gender, annessi e connessi. Ma per ricordare la finezza e il rispetto delle sensibilità altrui mostrate durante i Pride ci sembra giusto allegare un paio di foto fresche di giornata, da sfilate nostrane dei giorni scorsi.

E proprio a puntino è giunto un commento su Stilum Curiae, che scippiamo volentieri:

COMUNICATO DEI VESCOVI DEL LAZIO:
“Cari fedeli, la santa città di Roma è stata invasa col cosiddetto Gay pride da persone che l’hanno dissacrata con l’impurità, le oscenità, la blasfemia verso le nostre più care immagini sacre, l’ostentazione del vizio contro natura, la sfida a Dio creatore e alle sue Leggi.
Noi cristiani abbiamo il dovere di pregare per questi fratelli che si trovano sulla via della perdizione, e di riparare per l’offesa a Dio e gli scandali che turbano i piccoli e gli uomini retti.
Indiciamo perciò una giornata di digiuno, una Santa Messa solenne e una grande processione di riparazione a cui invitiamo a partecipare tutte le parrocchie della Regione, tutti i sacerdoti, tutti i movimenti ecclesiali, tutte le famiglia religiose. Tutti riuniti naturalmente attorno a noi vescovi, e al Santo Padre che ovviamente, quale Vescovo di Roma, presiederà le celebrazioni”.

Fantascienza? Possiamo ancora sperare che un giorno questo accadrà davvero?


 

 

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

49 commenti

  • Adriana ha detto:

    Scrive Lucia che noi , Italiani ed Europei , non contiamo niente per
    il Vaticano e per la CEI . Non solo , ma anche :
    per l’Intellighentia ” de Sinistra ” aperta , accogliona , progressista… ( la minestra è la stessa ) .
    Illustre intervento intellettuale comparso su 7 del Corriere della Sera – in copertina : Salvini e Di Maio – .
    ” Io , però , con buona pace di Salvini , credo che il nostro Paese abbia una grande fortuna : subiamo la MERAVIGLIOSA VIOLENZA ANTROPOLOGICA delle MIGRAZIONI .
    La nostra ORRIBILE , BRUTTA RAZZA , COL CULO BASSO è destinata a migliorarsi attraverso la dolorosa e felice migrazione
    mai finita , dall’Africa , terra da cui viene l’Homo Sapiens .
    La RAZZA verrà migliorata , ci vorrà tanto tempo . ”
    L’autorevole firma è quella dell’attore Gabriele Lavia .
    Il lettore che segnala questa perla , aggiunge di averla denunciata all’UNAR ( Ufficio Antidiscriminazioni razziali ) retto
    da Manconi e di aver ricevuto la seguente risposta – un distillato di
    superipocrisia clericaleggiante e , oserei dire , gesuitica .-
    ” Gentile Signore ,…abbiamo rintracciato il testo integrale dell’intervista ,…nell’insieme NON ci pare che ci siano elementi
    riconducibili ad una discriminazione per motivi razziali .
    Tuttavia – come da Lei correttamente notato – viene ripreso l’uso del termine RAZZA . Vedremo come far giungere all’attore Gabriele Lavia un GARBATO INVITO ad abbandonare questo linguaggio improprio . Cordiali saluti…”
    Se lo avesse scritto Salvini ? Il Vade retro Kattivissimo ? Mah !?
    ( data : marzo 2018 )

  • Nicola B. ha detto:

    Per Lucia. Condivido pienamente il tuo post. Inoltre anche io sostengo ACS che è la migliore organizzazione che sostiene veramente i cristiani perseguitati nel mondo. Ed inoltre, cosa non da poco, sostiene le vocazioni ed i seminari nel mondo. Qualora passasse dalla parte del Mondo, anche io non la sosterrei più. Saluti.

  • Marco Matteucci ha detto:

    Io sono convinto che nei sottoscala di Santa Marta ci sia una grande stanza a forma di piramide con al centro un’enorme frullatore in cui ognuno con una capiente cazzuola rovescia dentro un po’ di tutto (liturgia e testi sacri esclusi, per non parlare dei libri suoi e di altri autori cattolici, che vengono ammucchiati in un angolo per essere urgentemente bruciati in quanto non ritenuti conformi.
    Il rag. Enzo Bianchi in persona sovraintende costantemente a tutte queste operazioni di bonifica e poi fa rapporto al beneficiario estero dell’immobile).
    Chiunque abbia in seguito bisogno di un qualsiasi modello di esposizione dottrinale, seleziona nel modulo a schermo presente sul display della macchina sotto al compasso, due o al massimo tre parole ad effetto, preme un bottone a forma di sole/luna …e voilà l’omelia è pronta!
    e funziona anche con articoli giornalistici e dichiarazioni varie adatte ad ogni esigenza.
    …COMODO NO!

    • Mili ha detto:

      Sto cominciando a pensare che nei sottoscala di Santa Marta potremmo trovarci un altare con una stella a cinque punte capovolta!

  • Milli ha detto:

    A proposito di Ermes Ronchi…ho letto il suo commento su Avvenire e stupiscono davvero le sue acrobazie interpretative sul Vengelo riguardante lo Spirito Santo. “Lo Spirito, il misterioso cuore del mondo, radice di ogni femminilità che è nel cosmo” davvero? Ah , ma si sta riferendo a Davide M.Montagna ..ma chi è?? “Insegnare ogni cosa: nuove sillabe divine e parole mai dette ancora, aprire uno spazio di conquiste e di scoperte. ” Ehm, mi pare che Gesù non avesse detto proprio questo, “riportare al cuore gesti e parole di Gesù, perché siano caldi e fragranti, profumino come allora di passione e di libertà. “Quale libertà? Gesù insegnava l’obbedienza al Padre. Quale passione? Gesù parlavadi amore e carità, la passione non me la ricordo.

    • Milli ha detto:

      Ah già, ma che scema, c’è la Passione di Cristo! Ma ho come l’impressione che con le parole “passione e libertà ” non si intendesse “quella” Passione .

    • deutero.amedeo ha detto:

      Già, a tutte queste strane , fantasiose , poetiche ricostruzioni pseudo storiche del messaggio di Gesù vogliamo rimettere un paletto realmente scritturistico?
      —- Gesù è lo stesso ieri e oggi e nei secoli—-
      ( Ebrei 13,8)
      Punto.

  • Anima smarrita ha detto:

    Senza riuscire però a suscitare un minimo di quella simpatia della celebre maschera… eloquente l’espressione del volto corrucciato…

  • Andrea ha detto:

    Forse, ogni tanto, qualche vescovo, qualche massone e qualche anima debole si convertirà pure. Ma la squadra andrà avanti fino alla fine. Credo anzi che sia ancora una minima parte ciò a cui assistiamo. Niente può fermare questo spirito immondo perchè ormai non si prega più. L’Europa non prega più. E, nei luoghi dove si prega troppo, arriva la cur(i)a. Posso naturalmente sbagliare ma penso che siamo proprio vicini alla fine. Pochi anni…

  • Valeria Fusetti ha detto:

    Mi chiedo, dopo aver letto su Rossoporpora le perdite secche del PD, compresa la mia Ferrara (la più bella città d’ Europa): ma questo povero e disgraziato Partito se non si “sgancia” dai vari Vescovi rossi, che è evidente che sono scarsini anche in politica, non capisce che è destinato all’ estinzione ?

    • Milli ha detto:

      È dispiaciuta per il PD? O per i vescovi rossi? Forse la gente ha votato il CDX dopo lo spettacolo della guerriglia in centro causata dai nigeriani .
      https://www.google.com/amp/s/www.ilrestodelcarlino.it/ferrara/cronaca/disordini-nigeriani-1.4448576/amp
      Comunque in Emilia un po’ di cambiamento non può che fare bene, a prescindere.

    • Andrea ha detto:

      Il PD cerca di sopravvivere finchè la new generation avrà diritto di voto. Gli adolescenti di oggi sono gayfriendly, globalfriendly, ibridi ateotecnologici. Non è bello da dire (anche perchè non è tutta colpa loro essendo cresciuti in questa società) ma sono degli antiCristo latenti senza il benchè minimo timor di Dio o senso del peccato. Non generalizzando ma certamente la massa è così. Le colpe più gravi però sono degli adulti, degli educatori, dei dirigenti. Auguri a loro… non sparirà il PD ma sarebbe meglio per loro se sparisse.

      • Lucidator ha detto:

        Certo, gentile Andrea, questo hanno in testa e purtroppo forse andrà proprio così.
        Avevano in testa anche questo obiettivo quando hanno pilotato l’intero sistema educativo italiano insieme a moltissimi luoghi della cultura e dell’informazione.
        Hanno tentato persino il colpaccio dello ius soli sul finire della legislatura scorsa: almeno qui gli è andata male.
        Come ciò non bastasse gli sono venute in possente soccorso le armate mobilitate dal Vaticano del papa nero contro il “bigotto” Salvini che impugna il Rosario, ma per due volte di seguito gli è andata male anche qui.
        Per ora ai vescovoni e ai cardinaloni mandati alla guerra dal biancovestito un sacco di gente (ovviamente ignorante e incolta) ha preferito il povero “bigotto” che invoca (orrore!) Maria Santissima.

  • TITTOTAT ha detto:

    Ma se quella signorina col cartello offre servizi piacevoli insieme a quel branco di c……ni, chi volete che certi pastori preferiscano?
    Mortificazione e penitenza.

  • Iginio ha detto:

    Le domande di Fabio Silvi sono perfette e legittimissime, anzi doverose. Dovremmo farle tutti. La risposta sarebbe altrettanto doverosa, ma non verrà, dato che i teologi un tanto al chilo non si degneranno mai di giustificarsi, non avendo motivazioni valide.
    Il finto comunicato finale sulla riparazione è ciò che dovrebbe uscire se esistesse ancora una Chiesa degna di questo nome, con pastori e maestri degni di questo nome e con fedeli zelanti. Ma ormai l’importante è divertirsi… Già nel 2000 il clero per lo più fece finta di niente di fronte al gay pride e, quando io chiesi a un papavero salesiano di Roma se non si dovesse fare una riparazione, la risposta fu: “Perché?”. Inutile aggiungere che il papavero in questione ha fatto carriera.

  • alessandro ha detto:

    Caro dott. Tosatti, parlare delle malefatte di questi chierici è ormai come sparare sulla croce rossa. In merito alla questione omosessuale, il fatto che molti “uomini di chiesa” come James Martin si schierino apertamente a favore dell’amore e dell’orgoglio sodomita fa capire quanto sia ormai irreversibilmente deformato, in tema di morale sessuale, il pensiero della chiesa. Mi spiego meglio. Difendendo a spada tratta l’unione tra persone dello stesso sesso, ed anzi in generale l’espressione con segni esteriori della propria sessualità, si sta implicitamente affermando che l’identità dell’uomo è definita dal basso istinto. Ora, ridurre l’identità ai genitali, operazione iniziata ai tempi di Freud e di jung, ha alla base l’ateismo. Poiché l’uomo è definito dal suo appetito sessuale, la libertà dell’individuo viene necessariamente a coincidere con la libertà sessuale. A questo punto mi chiedo: perché discriminare un pedofilo? Nnn è un’inclinazione come un’altra? Il difetto è questo: l’uomo NON DEVE ESSERE ciò che desidera. Se questo malinteso è frequente nell’adolescente alle prese con il peccato impuro solitario, il fatto che sia presente anche in uomini di chiesa indica l’assoluta estraneità alle cose di Dio. Cristo dice a tutti, anche agli eterosessuali: “Non commettere atti impuri”. Ora, soltanto alla fine di una lunga lotta contro noi stessi possiamo comprendere come il controllo della nostra sessualità ci schiuda la vera vita dell’anima, libera da pruriti e dipendenze. S. Caterina da Siena, VERGINE, fu tentata sessualmente: “Eppure conficcava nelle tempie di Sisara il chiodo di un’orazione costante”. La battaglia contro il sesso disordinato è estenuante, e può essere vinta solo con la volontà e la Grazia di Dio. Solo al termine della battaglia la Castità, che prima era un fardello pesante, diventa una virtù dilcissima. I “preti” alla James Martin che pongono come bene inalienabile la sessualità NON HANNO CAPITO NULLA DEL CRISTIANESIMO. Nei seminari, una volta, si intraprendevano battaglie spirituali contro satana e contro il proprio stesso corpo, ancor prima di sterili dissertazioni. E’ la battaglia, che fa il cristiano. Ma già, oggi nei seminari insegna Mc Carrick

  • Adriana ha detto:

    Dalla ferma e dolente intervista con Mons. Viganò – comparsa sul Blog di Aldo Maria Valli – vengo confermata nella convinzione che :
    1 ) l’effigie imbellettata di Bergoglio fatta circolare nei Gay- Pride NON è stata una ” offesa ” beffarda di ” dissenzienti ” , ma una voluta e politica ” testimonianza ” di ” seguaci “.
    2 ) la semplice riduzione allo stato di laico di McCarrik , che – come giustamente nota il prof . Scott Hahn : ” mina il significato della chiamata universale alla Santità ” – apparenta Francesco e tutto il suo Entourage alla morale del celeberrimo Marchese del
    Grillo : ” IO so’ IO e voi nun siete un CA**O ! ”
    Con tanti saluti per le democratiche sviolinate ai laici e per le adamantine condanne del ” clericalismo ” .

  • La Verità vi farà liberi ha detto:

    Vorrei riprendere l’intestazione al Documento firmato da due Cardinali e tre Vescovi commentandolo così:

    ANALOGIE

    Questo documento ha l’intento di offrire un “aiuto fraterno” al Fuhrer, Capo del Reich, e a tutti i tedeschi di buona volontà.

    Firmato
    Rabbino Joshua Wiesel
    Rabbino Amos Oz

    • Anima smarrita ha detto:

      Documento opportuno e apprezzabile. Temo allunghi l’elenco dei precedenti tentativi di invito alla riflessione e correzione, con l’unico risultato accertato: le ritorsioni nei confronti di alcuni (i più)dei firmatari.

  • marco bianchi ha detto:

    Voglio solo ricordare un fatto,molto singolare,che mi sembra non abbia avuto spazio su questo blog.Gli islamici hanno dedicato la fine del ramadan a Bergoglio. Per l’islam il cristiano è un politeista quindi un infedele. Quello che l’islam gli riserva è:conversione,uccisione,sottomissione.

  • Lucius ha detto:

    Il Clero ormai parla in modo approssimativo quando insegna la Dottrina Cattolica,non rendendosi conto delle conseguenze negative che provoca nei fedeli; se sono in Fede dovrebbero fare un bell’esame di Coscienza e trasmettere SOLO LA DOTTRINA CRISTIANA DI SEMPRE, così come pretendono i fedeli!

    • Klaus B ha detto:

      Grandissimo saggio, da leggere tutto anche se un po’ lungo e da diffondere. Io lo sto facendo per quanto posso.

  • Anonima ha detto:

    Quanto al “figlio fuorilegge”, più che demenza, la considererei bestemmia.

    • deutero.amedeo ha detto:

      “migrante” , “fuorilegge” “che faceva lo scemo” . Per essere il Figlio di Dio fatto uomo non c’è male….

  • Anima smarrita ha detto:

    Dal blog di A. M. Valli, la recente intervista di mons. Carlo Maria Viganò al “The Washington Post”, già segnalata nella versione in spagnolo da Ángel Manuel González Fernández.

    https://www.aldomariavalli.it/2019/06/11/vigano-ce-ancora-molto-su-cui-indagare/

  • Paolo Giuseppe ha detto:

    Dei vari argomenti trattati, vorrei commentare l’articolo apparso su “Rosso porpora”.
    Non perdo tempo ad argomentare per l’ennesima volta che politica e fede operano su piani diversi, perchè la stragrande maggioranza dei preti rifiuta di capire. Mi concentro invece su Bassetti e sul proclama dei vescovi del Lazio.
    Costruisco un ragionamento logico e prego gli amici lettori di smentirmi nel caso di un mio errore:
    1) La realtà, oggi, del fenomeno immigrazione è sotto gli occhi di tutti e le sue conseguenze pure.
    2) E’ innegabile che il fenomeno, da qualsiasi parte politica lo si osservi, è stato ed è causa di conseguenze nefaste.
    3) Tutte le persone, con il semplice buon senso, capiscono che occorre porre dei limiti, delle regole, a quella che oggi è una immigrazione selvaggia (ci si potrà dividere su “quali” limiti introdurre).
    4) Bassetti e i vescovi del Lazio non sono né idioti, né sprovveduti.
    Conslusione: l’unico motivo plausibile che spinge Bassetti e i vescovi del Lazio a sparare messaggi deliranti sono i danè, i soldi.
    Da quando Salvini ha ridotto il compenso per i migranti ospitati da 35 a 20-25 euro/giorno, l’amorevole afflato verso i migranti stessi è svanito. Ma Santa Madre Chiesa non agisce per amore?
    Ai soldi penserà la Divina Provvidenza, o sbaglio?

    • Gian Piero ha detto:

      “l’unico motivo plausibile che spinge Bassetti e i vescovi del Lazio a sparare messaggi deliranti sono i danè, i soldi.”

      Esatto, ormai l’hanno capito anche i sassi.

      • Lucy ha detto:

        Penso che i motivi per cui Bergoglio, la CEI , i vescovi(non tutti per fortuna)continuino a martellare ossessivamente sui temi sociali connessi ai migranti siano molti e tra questi c’è anche il diminuito introito finanziario , ma il Vaticano ha ben altre risorse per cui penso che il motivo più importante sia un altro : politico/ ideologico. Ormai da tempo esiste un bipolarismo non solo politico ma di valori ; da una parte , semplifico per necessità di sintesi ,nuovi diritti , globalismo , europeismo ad oltranza , dall’altra vita e famiglia ,patria , tradizione .La chiesa di Bergoglio ha fatto una chiara scelta politica di stare da una parte , la prima , diventando così essa stessa divisiva. Quando Bassetti dice , a Repubblica , che cercare di staccare i fedeli dal papa è sbagliato , non affronta il nodo cruciale del CHI DIVIDE CHI e perchè.La chiesa oggi ha ffatto suo un programma che è politico/ ideologico.
        Nella Bussola di oggi lo chiarisce Stefano Fontana”…che l’atteggiamento della Chiesa sia ideologico è testimoniato dal fatto che viene mantenuto anche quando , attuandolo , si perde “.Questo spiega quindi il mistero , apparente ,del perdurare del ” martello ” anche dopo le batoste mentre il popolo dei fedeli dimostra di essere”l’incudine “.

  • Nicola B. ha detto:

    Diocesi di Roma. ” Ascoltare il grido della città….” Indovinate di chi …..degli italiani schiacciati dalla crisi ? …..Noooooo…..degli italiani senza lavoro ? Nooooo……degli italiani che non ce la fanno più ed emigrano ? Nooooooo…. Dall’account Twitter della Diocesi di Roma. Delle bastonate alle elezioni evidentemente non ne hanno avuto abbastanza….

    https://twitter.com/CaritasRoma/status/1136535244344037376?s=20

    • Lucia ha detto:

      Signor Nicola b .Dobbiamo farcene una ragione , noi italiani , ma in realta europei non contiamo piu nulla per vaticano e cei.Mi costa tantissimo e fino ad un paio di anni fa non avrei mai immaginato di affermarlo ma tant ‘ e ….Pero la” cara “caritas non si aspetti dagli italiani grossi fondi in arrivo ne per 5 per mille e ne per offerte dalle singole parrocchie.Anni fa quando la caritas non era razzista verso gli italiani anch ‘ io davo le mie offerte , adesso dono solo ad ACS e nel caso dovesse essere ” commissariata” anch ‘ essa per cui non avra piu il programma ” liberi di restare” ma dovesse rivolgersi anch ‘ essa solo ai migranti NON daro piu niente neanche ad essa .Non intendo essere complice di razzismo verso gli italiani e gli stranieri regolari che da tanti anni lavorano onestamente e rispettano le leggi italiane .Non finanziero qualche altro allaccio di elettricita a sale da ballo lbgtq o a ristoranti abusivi in mano a centri sociali e mafiosi nigeriani.Ciao

  • Nicola B. ha detto:

    A proposito di sconcerto dei fedeli, riporto un magistrale articolo di Antonio Socci ( che cita anche il dott Tosatti) , che riporta lo sconcerto dei fedeli del Lazio espresso sull’account Twitter della Diocesi di Roma. È quindi possibile farlo , anche per chi non vive nel Lazio , anche perché, visti i tempi che viviamo, nulla vieta che simili documento vengano letti in altre Diocesi di Italia in futuro.

    https://www.antoniosocci.com/attaccano-pure-la-pentecoste-comizio-nelle-chiese-per-i-migranti-invece-che-testimoni-della-resurrezione-protesta-dei-fedeli-che-vogliono-restare-cattolici/#more-8161

  • Maroun ha detto:

    Usero` le sante e giustissime parole di sant Agostino: Non siamo figli di Dio per generazione naturale, ma siamo figli di Dio per rigenerazione soprannaturale ( fede e battesimo ). Infatti, il Nostro Signore ha detto,: 3 Gli rispose Gesù: «In verità, in verità ti dico, se uno non rinasce dall’alto, non può vedere il regno di Dio». 4 Gli disse Nicodèmo: «Come può un uomo nascere quando è vecchio? Può forse entrare una seconda volta nel grembo di sua madre e rinascere?». 5 Gli rispose Gesù: «In verità, in verità ti dico, se uno non nasce da acqua e da Spirito, non può entrare nel regno di Dio. ( Giovanni 3:3-5 ). Ed anche: A quanti però l’hanno accolto,
    ha dato potere di diventare figli di Dio:
    a quelli che credono nel suo nome ( Giovanni 1:12 )

    Mi sembra che alcuni vescovi non conoscono piu` le A B C della nostra fede…

  • Nicola B. ha detto:

    Riporto le profezie ( sulla “Nuova” Chiesa 2.0 e sull’AntiCristo) del Venerabile Fulton Sheen, la sua biografia, ed alla fine dell’articolo, in fondo, il metodo per riconoscere la vera Chiesa di Cristo. Tutto molto impressionante.

    http://medjugorje.altervista.org/blog/2016/05/06/la-profezia-del-venerabile-fulton-sheen/

    • Adriana ha detto:

      Caro Nicola ,
      Mons . Fulton Sheen pare abbia avuto ragione anche nei dettagli .
      L’Anticristo ( o chi per lui ) non porta un tridente ma un bidente .

  • Milli ha detto:

    Ermes Ronchi, tu quoque? Bisogna essere proprio in malafede per affermare che Gesù era fuorilegge. Cattiveria pura nei confronti dei lettori che hanno fidicia in te e ti credono. Gesù ha sempre osservato le leggi romane e giudee del suo tempo. In base a quale vostro convincimento sarebbe stato un fuorilegge? Nausea a non finire.

    • Catholicus ha detto:

      Cara Molli, lo lasci perdere, fa parte dell’Armata delle tenebre, e come tale va ignorato, oppure contraddetto con validi argomenti. Ma questi signori non AC ettano di dialogare con noi, il loro tenebroso padrone glie lo bieta. Con noi sanno solo vomitare odio, proprio come persone possedute…

    • Lucia ha detto:

      Fuorilegge? Ho due ipotesi ,la piu benevola e che Egli venga definito in questo modo perche entrava in conflitto con i farisei , interpreti in senso legalistico delle centinaia prescrizioni della legge mosaica ,tacendo sul fatto che Gesu mai ha rinnegato i Dieci Comandamenti che invece adesso vengono considerati essi stessi come qualcosa di legalistico e quindi da violare .La seconda temo sia peggiore e riguarda la nascita di Gesu , non addebitabile a San Giuseppe , per cui egli avrebbe violato l ‘ ordine naturale .E se l ‘ ha violato lui perche gli uomini non possono violare le leggi umane ? La Chiesa sta diventando agli occhi dei comuni cittadini credenti e non che cercano di essere onesti e rispettosi delle leggi anche quando non sono condivise sempre piu sovversiva .Comincio a preoccuparmi , quando Papa Francesco non servira piu ai poteri forti cosa succedera ? I cristiani sinceri nel momento della ormai evidente persecuzione a motivo proprio della legge naturale saranno SOLI , non ci sara solidarieta da parte delle persone che pur non condividendo il diritto naturale potrebbero essere solidali in nome della liberta di pensiero.In vaticano lo sanno ? O e cio che perseguono? Ad ognuno la sua risposta .Ciao

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    “Carlo Maria Viganó tornò oggi a parlare del papa Francesco e disse che “mente apertamente al mondo intero.”
    http://www.ansalatina.com/americalatina/noticia/papa_vaticano/2019/06/10/vigano-triste-por-actitud-del-papa_4ce56b50-d5a8-4e61-8842-d5edaaf78f1e.html
    Saluti.

  • Gian Piero ha detto:

    Io penso che l’ unico modo pratico per obbligare i vescovi italiani e la CEI a scendere dalle nuvole dell’ ideologia sinistrorsa e’ un salutare shock come quello che hanno avuto dopo le elezioni europee.
    Bisogna che #scattino le “ sanzioni economiche” alla CEI: non diamoli piu’ in massa l’ otto per mille. Ci deve essere un calo drastico, netto, eloquente delle entrate. Solo questo linguaggio capiscono. Trump e’ riuscito a convincere il Messico a bloccare l’ immigrazione minacciando sanzioni economiche. I fedeli cattolici devono minacciare sanzioni economiche ad un clero Che li ha traditi .

  • Gian Piero ha detto:

    Io penso che l’ unico modo pratico per obbligare i vescovi italiani e la CEI a scendere dalle nuvole dell’ ideologia sinistrorsa e’ un salutare shock come quello che hanno avuto dopo le elezioni europee.
    Bisogna che #scattino le “ sanzioni economiche” alla CEI: non diamoli piu’ in massa l’ otto per mille. Ci deve essere un calo drastico, netto, eloquente delle entrate. Solo questo linguaggio capiscono. Trump e’ riuscito a convincere il Messico a bloccare l’ immigrazione minacciando sanzioni economiche. I fedeli cattolici devono minacciare sanzioni economiche ad un clero Che li ha traditi .

  • Nuccio Viglietti ha detto:

    Gay pride patetica caricatura della Bellezza della Gioia…allegria sguaiata ed artefatta a ricoprire infinita tristezza d’esistere.
    https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Sulcitano ha detto:

    E infine, eccoci bergogliosamente in piena babele. Chi lo può più negare? Perché Signore? Fino a quando?

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    “All’inizio” le prove ed indizi di prova indicano che Francesco è il profetizzato in Zaccaria come il “Pastore stolto” e nell’Apocalisse come il “Falso profeta” che fa e disfa nella Chiesa cattolica per aprire la strada il suo padrone e signore l’Anticristo.
    Francesco è il “Falso profeta che fa discendere dal cielo fuoco alla terra per ingannare” 13:13,14.
    Quel “fuoco” è il nuovo e falso Pentecoste, la falsa Chiesa che corregge a Dio in Giovanni 8:11 con l’Amoris laetitia.
    Tre primi segni che annunciano il Fine del Mondo sono apparsi già:
    1º Fare passare il male come un bene ed un diritto con l’annuale ed universale massacro di innocenti non nati:
    http://www.worldometers.info/abortions/
    2º L’apostasia silenziosa e a gran voce di dare tutto al Cesare nelle costituzioni, nelle leggi, nei chiamate diritti umani.
    3º Il profetizzato “Pastore stolto e Falso profeta” che prepara la strada l’Anticristo.
    4º e ultimo l’Anticristo, l’Infedele, l’Avversario, il Seduttore, l’Imbroglione, che secondo i miei calcoli, né videncia né profezia, dovrà apparire tra 10 a 15 anni.
    E tutto quello succederà perché è Parola di Dio: Matteo 24 Marco 13 Luca 21.
    Quando succederà…? Risposta: Apocalisse 6:10,11.
    Saluti.

    Estimado Director:
    Desde “el principio” las pruebas e indicios de prueba indican que Francisco es el profetizado en Zacarías como el “Pastor necio” y en el Apocalipsis como el “Falso profeta” que hace y deshace en la Iglesia católica para preparar el camino de su amo y señor el Anticristo.
    Francisco es el “Falso profeta que hace descender del cielo fuego a la tierra para engañar” 13:13,14.
    Ese “fuego” es el nuevo y falso Pentecostés, la falsa Iglesia que corrige a Dios en Juan 8:11 con la Amoris laetitia.
    Tres primeros signos que anuncian el Fin del Mundo ya han aparecido:
    1º Hacer pasar el mal como un bien y un derecho con la anual y universal matanza de inocentes no nacidos:
    http://www.worldometers.info/abortions/
    2º La apostasía silenciosa y a gritos de dar todo al César en las constituciones, en las leyes, en los llamados derechos humanos.
    3º El profetizado “Pastor necio y Falso profeta” que prepara el camino del Anticristo.
    4º y último el Anticristo, el Impío, el Adversario, el Seductor, el Engañador, que según mis cálculos, ni videncia ni profecía, deberá aparecer entre 10 a 15 años.
    Y todo eso ocurrirá porque es Palabra de Dios: Mateo 24 Marcos 13 Lucas 21.
    ¿Cuándo ocurrirá…? Respuesta: Apocalipsis 6:10,11.
    Saludos.

  • Silvia ha detto:

    Contro un buonismo imperante che ci vorrebbe tutti uguali a prescindere dal riconoscimento di Cristo come Dio mi ha colpito un concetto che ho letto su un libro e sul quale rifletto: dei due ladroni se ne salva uno solo.E Cristo era li’ di fianco.Spiace forse a certa Chieda che ci siano figure che non si salvino perche’ vorrebbe essa stessa salvarle con mezzo umani senza piu’ occuparsi di salvezza delle anime che se possono fuggire la salvezza pur avendola di fianco figuriamoci se la Verita’ neppure viene loro annunciata nell’orgoglio e nell’umano compiacimento di un’accoglienza esteriore

    • Andrea ha detto:

      Il male più grande di oggi è la superbia. Gesù ha detto che anche i più derelitti potrebbero salvarsi; basterebbe il pentimento. Ma la superbia elimina questa possibilità, perchè rende giudici di se stessi fino a capovolgere bene e male. Queste persone credono davvero di esser nel giusto e non ci sarà dialogo per quanto saggio che farà loro cambiare idea. Questa è l’apostasia. Questi i terribili effetti che vediamo ancora solo in minima parte.