GOTTI TEDESCHI A CHURCH MILITANT: UNA CHIESA CHE SI COMPORTA COSÌ NON È LA CHIESA DI CRISTO.

5 Giugno 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, vi invitiamo a leggere la bella intervista che Ettore Gotti Tedeschi ha concesso a Church Militant, un sito cattolico americano, diretto da Michael Voris, molto impegnato nell’informare con chiarezza e onestà sulla vita della Chiesa, negli Stati Uniti e nel mondo.

L’intervista è incentrata soprattutto sul rapporto fra lavoro, ricchezza, religione e demografia. Ci piace tradurre gli ultimi tre paragrafi, in cui Gott Tedeschi ricorda il modo in cui fu allontanato dallo IOR probabilmente perché, aggiungiamo noi, il suo lavoro di pulizia dava fastidio a qualcuno. All’epoca ero ancora il vaticanista de La Stampa, e ricordo che quel pomeriggio ricevetti una strana, inusuale e mai ripetuta, né prima né dopo, telefonata da un diplomatico, un uomo di fiducia dell’allora Segretario di Stato Tarcisio Bertone, per incitarmi a scrivere un articolo critico di Ettore Gotti Tedeschi. Il fatto che il diplomatico in questione fosse uno dei pochissimi uomini di fiducia nella diplomazia di quello che io reputo la scelta umana più sventurata di Benedetto XVI   fa capire chi fossero i nemici della trasparenza allo IOR.

Ecco qualche brano:

Prima di tutto, sono “orgoglioso” di ricordare alla gente che non sono stato io a lasciare la presidenza dello IOR. Una mozione di sfiducia mi è stata imposta da un consiglio che non aveva i poteri per farlo, e in effetti non è stato possibile ottenere un nuovo presidente per i successivi nove mesi; un nuovo presidente è stato installato solo dopo la rinuncia di Papa Benedetto XVI, nel febbraio 2013. Sono stato infamemente cacciato e perseguitato. Se dopo la mia cacciata, sono riuscito a mantenere la mia fede e ragione, è stato a causa di un nuovo legame indiretto stabilito con Papa Benedetto, e questo mi ha sempre consolato. Ma non è il momento di parlarne.

Per i miei fratelli della fede, i cattolici confusi, delusi, spaventati e arrabbiati, tutto quello che ho da dire è che la Chiesa che agisce in questo modo, o che permette quel tipo di comportamento, non è la Chiesa di Cristo. Invito tutti a leggere Delle Cinque Piaghe della Santa Chiesa del Beato Antonio Rosmini, che è illuminante. Ci sono molti santi sacerdoti, vescovi e cardinali a cui rivolgersi per un po’ di luce. Io sono solo uno che lo dice, perché sono solo un povero peccatore che cerca la santificazione.

Frequentavo spesso il Cardinale Caffarra [il cardinale dei Dubia Carlo Caffarra, ex responsabile dell’arcidiocesi di Bologna, deceduto a settembre 2017] quando era ancora vivo, ed era spesso commovente. Alla fine dei nostri incontri ho sempre visto la croce di Cristo ovunque – in realtà, più violenza vedevo, più vedevo la croce brillare. E così non ho mai perso la mia fede. Ma certamente, il mio più grande dolore è viverla in apparente disunione con Roma.

Ψ

First of all, I am “proud” to remind people that it was not me  who quit the presidency of the IOR. A motion of no-confidence was imposed on me by a board that had no powers to do so, and in fact they weren’t able to get a new president for the next nine months; a new president was installed only after the renunciation of Pope Benedict XVI, in February 2013. I have been infamously thrown out and persecuted. If after my ousting, I managed to keep my faith and reason, it was because of a new indirect bond established with Pope Benedict, and that has always consoled me. But this isn’t the time to speak of it.

To my brothers in the Faith, the confused, disappointed, scared, angry Catholics, all I have to say is that the Church that acts like this, or permits that sort of behavior, isn’t the Church of Christ. I invite everyone to read Of the Five Wounds of the Holy Church by the Blessed Antonio Rosmini, which is enlightening. There are many holy priests, bishops and cardinals to turn to for some light. I am actually one to tell, because I am only a poor sinner striving for sanctification.

I used to visit Cardinal Caffarra [Dubia Cardinal Carlo Caffarra, former head of the archdiocese of Bologna, deceased in September 2017] frequently when he was still alive, and it was often emotional. At the end of our meetings I always saw the Cross of Christ everywhere — actually, the more vileness I saw, the more I saw the Cross shining. And thus I have never lost my faith. But certainly, my greatest pain is to live it in apparent disunion with Rome.



Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Tag: , , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

56 commenti

  • Antonella ha detto:

    A Gotti Tedeschi dico che una tale persecuzione le fa onore, ma veramente tanto, e ancora di più in uno scenario raccapricciante come questo, dove per un cristiano diventa notevolmente arduo il confronto con certi autorevoli rappresentanti di Chiesa, sdoppiati come sono nel conflittuale ruolo che stentano ad esercitare per fede e quello mondano, vissuto in subordine a poteri in guerra con Cristo ed il suo Vangelo. Ma a quanto pare la Sua Carezza non è mai venuta meno, perché le ha fatto dono di incontrare persone speciali, Pastori della sua Amata Chiesa, quella che non bisogna confondere con le lobbies, i movimenti, le pseudoculture e le religioni che camaleonticamente intendono mascherarla.
    Bisogna invece difenderLA la nostra Chiesa, guardando in prospettiva dei suoi nuovi orizzonti, che impegnano ad andare avanti e senza voltarsi per rievocare nostalgicamente il passato, perché sentinelle di un nuovo annuncio.
    Pertanto nessun imbarazzo a prendere le distanze da chi maldestramente pensa di affossarla, lasciando credere che possa mimetizzarsi negli sgargianti colori “arcobaleno “, la nostra staffetta invece la continuiamo avanzando con coloro che ce l’hanno passata e senza mai perdere di vista il nostro sguardo, convinti di correre per la causa giusta.

  • michela padrali ha detto:

    ma il cardinal bolletta ha pagato i 300.000 euro dell’acea che ha promesso solennemente e ufficialmente di pagare? ma non sarà un cardinal patacca?

    • Gian Piero ha detto:

      Cara signora, come la verita’ sulle dimissioni di Gotti Tedeschi, sugli intrighi per portare al soglio petrino Jorge Mario Bergoglio, sul vero ruolo di Benedetto XVI , sui “ due Papi” ecc. la sapremo forse tra 50-60 anni, cioe’ nel 2080, cosi’ la bolletta la pagheranno ( forse) tra cinquanta -sessant’anni. Io avendo sessanta anni saro’ morto, ma i miei nipoti diranno aaahh, finalmente sappiamo perche’ Ratzinger ha dato le dimissioni nel 2013, e l’ Acea ( se ci sara’ ancora una ACEA) dira’ aaaahh finalmente pagano la bolletta come promesso nel 2019 .
      Il tempo e’ galantuomo si’ ,ma intanto molti galantuomini saranno morti e sepolti, come Caffarra, Sgreccia e tanti altri.

  • francesco parolin ha detto:

    alla notizia della morte del card. sgriccia, andreonzo sbiankettone lekkalekka piegakukkiai, la falasconza, la giansoldonza e tutti i loro compagni di merende hanno avuto una reazione addolorata: https://www.youtube.com/watch?v=eqpp2t5U8pw

  • Anima smarrita ha detto:

    A conferma che la fede è dono di Dio. Misterioso il Suo disegno secondo il quale si riesce a non perderla, talvolta anche a rafforzarla, nelle avversità della vita e persino in mancanza di quell’apporto che dovrebbe essere garantito da chi ha ricevuto il mandato di confermare i fratelli nella fede.
    Ogni eventuale “accompagnamento”- buon per chi lo trovi! – altro non è se non “grazia” adiuvante nell’affrontare una crisi spirituale non senza ragionevole fondatezza nella conclamata crisi ecclesiale, che induce alla sconfortante conclusione : «non è la Chiesa di Cristo» e ad un “certo” allontanamento da “Roma”. Crisi ben più profonda di quel che evidenzia il deprecabile comportamento e modo di agire nei confronti di singole (e numerose) persone, che per reazione o per autodifesa si rifugiano in quella “disunione”, effetto e sintomo di un “grande dolore”.
    Sicuri, poi, che il corpo ecclesiale – meno gli autoesclusi – sia un tutt’uno in comunione fraterna?

    • deutero.amedeo ha detto:

      Altro che cultura dello scarto. I veri scartati dalla Chiesa di oggi sono i testimoni viventi della Chiesa che fu ( che era molto diversa da come fa comodo a Francesco ed accoliti di raccontarla)

  • Rafael Brotero ha detto:

    Tra Bertone e Braz de Aviz mon coeur (o lo stomaco?) balance.

  • Adriana ha detto:

    Chissà cosa ne uscirebbe se fosse possibile inserire nei pc e negli smart in uso nei Piani Alti un bel Malware Troyan .

  • virro ha detto:

    Grazie per questa confessione .
    Voglio e posso dire, quanto è bella la nostra SIGNORA CHIESA!!! sofferente ma VIVA, vivrà perché il Signore E’ VIVO.

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    Kasper: “Se chiedono per consenso consacrare gli uomini sposati, le chiamate “viri probati”, ai sacerdoti, il Papa, nella mia opinione, starebbe in principio disposto a farlo”:
    https://www.fr.de/panorama/leute/schuldzuweisungen-helfen-nicht-weiter-12325078.html
    Saluti.

  • Nicola B. ha detto:

    Giugno……tutti al mare , tutti al mareeee ….ed anche in città……

    http://www.rinocammilleri.com/2019/05/pride-2/

  • MASSIMILIANO ha detto:

    Loro vanno avanti imperterriti… e apparentemente senza alcun ritegno… https://www.aldomariavalli.it/2019/06/05/accoglienza-dei-migranti-i-vescovi-del-lazio-allattacco/
    Saluti. Massimiliano.

    • deutero.amedeo ha detto:

      Mettono Dio e lo Spirito Santo in tutte le salse per nascondere la loro malvagità .

    • Diana ha detto:

      Ancora questa solfa del siamo tutti figli di Dio a prescindere dal Battesimo? Ma questi si sentono santi in partenza? Ma una vaga idea di Teologia dei Sacramenti ce l’hanno? Del peccato originale, del fatto che è Cristo che ci ha redenti, lo Spirito Santo che ci santifica? Ma il Vangelo degli ultimi giorni lo hanno capito mentre celebravano? Lo hanno capito che SENZA IL SACRIFICIO DI CRISTO NON SAREMMO IN COMUNIONE CON DIO PADRE? O pensano di essere nati senza peccato? Io domenica mi alzo e me ne vado. Non c’è più comunione di Fede, DI FEDE, c’è poco da fare. Finché tradiscono il Paese per denaro riempiendosi la bocca di solidarietà, inorridisco, ma vabbè, non mi aspetto l’impeccabilità da nessuno, perché so bene di che siamo fatti. Ma questi non hanno più manco le basi non dico del Catechismo ma della Logica.

  • Nicola B. ha detto:

    Ultimissime….Da noi vogliono l’import……….a tutti i costi……….ed in Africa non vogliono assolutamente ……( e giustamente) l’export……..

    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/spunta-documento-pro-migranti-dei-vescovi-lazio-1706681.html

    http://www.ilgiornale.it/news/mondo/ora-i-vescovi-africani-invitano-i-migranti-restare-africa-1698550.html

  • malibu stacy ha detto:

    gotti tedeschi vuol fare la fine dei due cardinali tedeschi dei dubia avvelenati dagli andreonzi e dai loro compagni di merende.

  • Nicola B. ha detto:

    La verità viene sempre a galla anche se ci mette del tempo. Ricordo benissimo che diverso tempo dopo l’allontanamento di Ettore Gotti Tedeschi, la Magistratura Italiana ( ! ) confermo’ non solo l’innocenza del Dott Gotti Tedeschi e la sua totale estraneità ai fatti imputatigli ma confermo’ in pieno la colpevolezza di tre MASSIMI DIRIGENTI IOR indicati dallo stesso Gotti Tedeschi quali responsabili di gravissimi reati e della politica di malefatte in ambito IOR. Da allora su tutta la vicenda è sceso un silenzio tombale. Il tempo è galantuomo.

  • giornalista osservatore nordcoreano ha detto:

    DALL’OSSERVATORE NORDCOREANO

    A seguito della graziosa dedica da parte dei musulmani italiani, il S. Padre ha oggi disposto con il Motu pr “Meccantem me cotidie” che tutti i tappeti presenti sul territorio della Città del Vaticano e nelle sedi extraterritoriali del Vicariato di Roma e delle diocesi suburbicarie siano d’ora innanzi rivolti verso la Mecca.

    • Gaetano2 ha detto:

      Dati i tempi, è ovvio che si abbiano dei dubbi.
      Le chiedo, è una battuta o un fatto vero? Grazie

  • deutero.amedeo ha detto:

    Per uno come me, Scarpe Grosse, l’Osservatore Brembano, che vive lontano da Roma, che in San Pietro ci è entrato per la prima e ultima volta nell’anno santo 1950 e che non ha nemmeno l’amico di un amico o un lontano parente che viva in Vaticano, leggere queste cose è veramente scioccante. Come è scioccante sentir dare certi giudizi su Paolo VI. Suo fratello Lodovico, deputato e senatore democristiano e membro dell’Assemblea Costituente della Repubblica Italiana, era di qualche anno più giovane di mio padre e i suoi figli (i nipoti del Papa) erano miei coetanei. Mons. Montini io l’ho visto di persona, quando tornava in quel di Brescia per qualche giorno di vacanza: era molto riservato, direi timido, ma dire che non fosse intelligente mi sembra veramente fuori luogo, come mi sembra assolutamente fuori luogo attribuirgli certi vizi. Ma tant’è. Io sono un tecnico, mica sono uno storico.

    • Gaetano2 ha detto:

      Argomento molto difficile. Insidioso.
      Ricordo gli attacchi contro Paolo VI da parte dei sinistri in particolare.
      Due fatti, però, mi lasciano da tempo perplesso.
      La riammissione di due professori che insegnavano eresie palesi (come spiegato da Mons. Spadafora e altri) al Biblicum.
      Poi la distruzione della Santa Messa di sempre, istituita da NSGC ostracizzata e sostituita appunto dalla messa di Paolo VI (o di Bugnini).

  • giulia anna meloni ha detto:

    la CHIESA è DI CRISTO,ROMA è stata occupata da una setta sotto il dominio di satana e ha ritenuto di intraprendere una guerra contro Dio convinta che il mondo la segua.Si sfracelleranno tutti gli affiliati di lucifero.Noi tutti resistiamo nella Fede,non dubitiamo ne del Vangelo ne delle promesse della Madre di Dio.

    • Catholicus ha detto:

      Cara Giulia, su quel che lei afferma non ho alcun dubbio: si sfracelleranno tutti sulla pietra angolare, pietra d’inciampo per tutti i seguaci di Lucifero, da quando il Signore è risorto dai morti. Casomai i miei dubbi riguardano il quando ed il come, ma non mi faccio problemi, sapendo per certo che Dio vede e provvede, e sicuramente provvederà a ricompensare Bergoglio e la sua ciurma di apostati in base ai loro meriti (e demeriti).

    • Riccardo ha detto:

      Condivido. Purtroppo è così

  • Pasquino ha detto:

    Anch’io non ho mai perso la mia fede,
    nonostante il borgomastro Bergolio e i tutti suoi capicarriola.

  • Alessandro2 ha detto:

    “Ci piace tradurre gli ultimi tre paragrafi, in cui Gott Tedeschi ricorda il modo in cui fu allontanato dallo IOR[…]”

    Refuso significativo: come dicono i Tedeschi… Gott mit uns 🙂

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    I Pastori che invece di fare i Pastori fanno politica, sono cattivi Pastori. E questo non vuole essere un giudizio delle coscienze dei Pastori, ma una constatazione VERA e un rimprovero di fedele.
    Se il SOVRANISMO riguardasse la fede o la morale, e non esclusivamente la POLITICA, e una politica di PARTE, e perciò FAZIOSA, i Pastori della Chiesa ne chiederebbero l’abolizione a livello UNIVERSALE.
    A cominciare dall’unica monarchia assoluta del mondo: quella del VATICANO.
    E, invece, erano preoccupati solo per le ELEZIONI EUROPEE!
    Ma se un Vescovo, invece di pensare a guidare i fedeli, fa il politico, perché ubbidirgli?
    Sarebbe come se il mio idraulico pretendesse di curare la follia rabbiosa che mi prende quando un Pastore vuole farmi votare come dice lui, come fosse uno psichiatra!

    • Diana ha detto:

      Sa che c’è Astore? Che se come CEI facessero della BUONA politica io non avrei dato l’8×1000 allo Stato come vogliono i radicali. Ma CI HANNO ABBANDONATI, dal Circo Massimo a Lampedusa. E ora viviamo in un Paese, che storicamente è stato benedetto da Dio più di ogni altro al mondo, dove la legge dello Stato consente non solo aborto e divorzio, ma le unioni tra persone dello stesso sesso e l’eutanasia. E dove SENZA EVANGELIZZARE NESSUNO si accolgono giovani adulti maschi in età militare che professano la religione di coloro che ci hanno SEMPRE PERSEGUITATO. È l’8 settembre della chiesa italiana, che ha tradito il Paese, logica conseguenza dell’aver rinnegato Dio e se stessa.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    La Chiesa è sempre di Cristo, anche quando i Pastori non fanno i Pastori. Credo che Gotti Tedeschi volesse dire questo, così come fu per il Card. Caffarra.
    Come un padre che abusa una figlia: a livello di natura è sempre il padre, ma a livello morale è un anti padre e per la figlia sarà il nemico n. 1. Da denunciare e sconfiggere, proprio in nome della paternità che è stata tradita in modo abominevole.
    I peggiori nemici, infatti, non sono i nemici, ma i falsi amici, le spie, anche se rivestono un ruolo che hanno avuto validamente.

    • Gaetano2 ha detto:

      “I peggiori nemici, infatti, non sono i nemici, ma i falsi amici, le spie, anche se rivestono un ruolo che hanno avuto validamente”

      Hai voglia a spiegarlo!
      C’è l’ossessione del “ma è stato eletto legalmente”.

  • alessandro mirabelli ha detto:

    Poco alla volta la verità viene a galla riguardo l’abdicazione di Ratzinger. Sappiamo che il licenziamento di Gotti Tedeschi non fu voluto dal Papa, che qualche mese prima di tale licenziamento venne promulgata una legge che andava in direzione opposta a quella della trasparenza voluta dal Papa, che le sanzioni canoniche comminate a Mc Carrick nion furono fatte rispettare da chi di dovere (sds e congregazione dei vescovi), che al Papa non veniva detto e dato tutto da parte della sds, che persino il cameriere del Papa se ne era accorto e per rimediare a questo stato di cose fece uscire documenti riservati. Cioè al Papa veniva detto e dato quel che faceva comodo alla sds. E sappiamo chi era il sds. Non si è mai visto nella storia della Chiesa un sds che si mette contro il Papa. Dopo l’abdicazione al Papa fu fatta modificare in fretta e furia l’UDG che regola l’elezione papale. Che bisogno c’era se non quello di entrare tutti e subito appassionatamente in conclave? L’opera di esautorazione del Papa continuò fino alla fine benedicente il suo sds. Resta ancora da capire perchè egli non lo licenziò dopo il pasticcio immane della revoca della scomunica ai vescovi della Fsspx. Bagnasco, Scola, Meisner e Schonborn glielo chiesero ma lui disse di no. Intellettualmente onesto sì, ma anche debole. O forse si fidava troppo del suo sds.

    • Milli ha detto:

      Signor Alessandro, temo che per i tardi di comprendonio come la sottoscritta sia doverosa una legenda. sds=….UDG=…. Fsspx=…. (p.s odio le sigle , se non scritte per esteso almeno una volta!). Grazie per la comprensione.

      • Gian Piero ha detto:

        Scusi ma non e’ chiaro proprio niente: il Papa per quanto debole di carattere perche’ mai dovrebbe essere dominato dal sds ?( Segretario di Stato) . Tutta colpa di Bertone? Davvero papa Benedetto XVI era cosi’ debole da farsi dominare da Bertone? E se Bertone decideva di licenziare Gotti Tedeschi il Papa non poteva fare nulla per opporsi?La Mafia di San Gallo lo ricattava? Mah, posso dire mah…E le dimissioni lo hanno costretto a darle?
        Inverosimile …Non mi risulta che un Segretario di Stato Vaticano o chiunque altro possa puntare la pistola alla tempia del Papa per fargli fare quello che vuole! E allora smettiamola una buona volta con tutte queste fantasiose ricostruzioni da ( cattivo) romanzo giallo. la verita’ e’ che non sappiamo nulla, perche’ non ci hanno detto nulla, perche nessuno, NESSUNO! neppure Benedetto XVI ci ha spiegato veramente come sono andate le cose. Hanno ritenuto che il popolo dei credenti andasse tenuto all’ oscuro e che si dovessero accontentare delle spiegazioni ufficiali.

        • Alessandro Mirabelli ha detto:

          Abbia pazienza di aspettare ancora per almeno 50/60 anni. Chi ci sarà saprà

        • aLessandro Mirabelli ha detto:

          Quando Ratzinger era prefetto della Cdf non riuscì ad imporsi sul partito che difese Groer e Maciel

          • Il veritiero ha detto:

            Fra un Po lo faranno anche santo maciel, mi sembra che la causa di beatificazione l’hanno avanzata diverse volte, hanno speso un mare di soldi ( anche se non ho capito chi è che spinge così tanto per volerlo beato e poi santo….) Però mi sembra che la richiesta è già stata respinta 2-3 volte dalla chiesa, ovviamente. Accettare la beatificazione di maciel è una bella patata bollente.

      • Alessandro Mirabelli ha detto:

        SdS al femminile = segreteria di stato
        SdS al maschile = segretario di stato
        Fsspx = fraternita sacerdotale San Pio X, fondata nel 1970 da mons. Lefebvre
        UDG = Universi Dominicis (spero che sia il termine esatto) Gregis. Titolo della costituzione apostolica di Giovanni Paolo II del 1996 che regolamenta l’elezione del Papa e modificata da Benedetto XVI nel 2006 e poi nel 2013 dopo l’annuncio dell’abdicazione ma prima del 28 febbraio

  • Gian Piero ha detto:

    In tutto questo resta molto misteriosa la figura di Benedetto XVI.
    Troppo debole per imporsi a Bertone? E cosi’ipocrita da difenderlo (Bertone)fino all’ultimo?E la sua rinuncia? E il suo continuare, dopo la rinuncia, ad appoggiare apparentemente Bergoglio? Come spiega queste cose Gotti Tedeschi che dice di avere un rapporto p articolare conBenedetto XVI?
    Troppi misteri, troppi “vorrei parlare francamente ma non posso farlo”, troppa poca trasparenza a tutti i livelli.almeno per
    i miei gusti. Noi semplici fedeli siamo presi per il naso dapiu di sei anni. Io sono stufo, e non solo di Bergoglio, ma di tuttala situazione dei vertici della Chiesa.

  • R ha detto:

    Non é la Chiesa di Cristo, dunque non é la Chiesa Cattolica, dunque il suo capo non é il Papa, vicario di Cristo. Qed.
    I satanisti hanno fatto quello che promettevano da secoli, mettere uno dei suoi sulla cattedra di Pietro. Nihil novi sub sole.
    La sorpresa é il silenzio delle monsignorine. Sintoma mille volte piu grave delle pagliacciate del papa da operetta, ovviamente falso.
    Il problema é che per resistere ci sono condizioni soprannaturali – la fede -, morali – l’onesta’, – e anatomiche – il cervello e i c……i. Cose raríssime nella nostra Sodoma illuminata.
    Tutti a Cavaion Veronese. Viva don Minutella, viva don Enrico Roncaglia.

    • Gaetano2 ha detto:

      Ma come, don Ciccio c’ha tanta misericordietà per tutti!

    • Andrea ha detto:

      Però anche Benedetto XVI non si comprende. Fosse stato anche minacciato con le materie più gravi nulla giustifica il silenzio sulla Verità e Su Cristo. Neanche il rischio di una guerra nucleare può giustificare un allontanamento dalla volontà Divina perchè se si crede davvero, niente è più importante della salvezza delle anime. In caso contrario non c’è vera fede. Mi vien da pensare e sperare che Benedetto XVI abbia agito e continui ad agire così non per paura ma perchè così lo guida lo Spirito Santo per qualche motivo che non possiamo sapere… molti si lamentano del sì sì no no sconosciuto a Bergoglio… però anche Benedetto XVI non scherza in quanto a mistero, Rifiuto e sempre rifiuterò questo linguaggio similpolitico prestato alla Chiesa, questo dico non dico, sembra ma non sembra… qualunque cattolico dovrebbe parlare con la limpidezza di un bambino senza tanti girotondo. Si fa un tanto parlare del Paradiso, del Regno di Dio, ma mi pare che si continui a dare sempre un po’ più importanza alle cose terrene.

  • alessandro mirabelli ha detto:

    da tanto tempo la penso come il dr. Tosatti riguardo la figura del segretario di stato di Benedetto XVI. La nomina a quell’incarico di quel tal soggetto fu la sua peggior decisione, la sua peggior scelta. Quel soggetto si rivelò essere il peggio del peggio da quando fu istituita quella carica, ai tempi di s. Carlo Borromeo.

  • Gaetano2 ha detto:

    Ettore Gotti Tedeschi (a cui va tutta la mia stima), dice: “Per i miei fratelli della fede, i cattolici confusi…”

    Eh c’è poco da essere confusi, è tutto talmente chiaro ed evidente sin dall’inizio. È in corso un tentativo di screditare la Santa Chiesa ed il Papato, ovviamente impossessandosi anche dei beni millenari dei cattolici per ridurli ad una specie di Disneyland… Forse questo è più evidente guardando dal di fuori

  • La Verità vi farà liberi ha detto:

    Suo malgrado Caparezza fu profeta, e ora parafrasando la sua stessa canzone vorrei comporre una breve invocazione:

    SARÀ VERO
    DOPO JORGE MARIO
    AVERE UN PAPA VERO?

    NON MI PAR VERO…

    • Alessandro2 ha detto:

      Sperémo, ciò 🙂

    • Giov ha detto:

      In realtà non era Caparezza ma i Pitura Freska, e la canzone diceva “Avere un Papa nero / no me par vero”

      Che se uno pensa a Sarah come Papa, davvero no me par vero…

  • Marco Matteucci ha detto:

    Questa nuova chiesa, ricca, potente, furba, disonesta, atea e satanista sta pescando nel torbido, fortunatamente penso che abbia veramente le ore contate.

    Questo lo sanno bene anche capibanda e accoliti, da *bertone, bassetti, spadaro a scendere, che ben consapevoli di questa corsa contro il tempo stanno facendo gli straordinari!

    * i loro nomi sono volutamente scritti in minuscolo, in conformità con la loro fede.
    Mi scuso per la duplicazione del commento, purtroppo il cellulare non mi ascolta …neanche lui!

    • Riccardo ha detto:

      Condivido appieno. Bisognerebbe costituire ad hoc, magari fosse possibile, un tribunale internazionale per condannare i loro crimini di guerra, perché l’alleanza diabolica della chiesa massonica saranista con i poteri forti della finanza e delle lobby gay, sta attentando il mondo. Stanno portando il mondo ad un conflitto globale che ineluttabilmente lo porterà all’autodistruzione. Temo sarà così, ma loro, come ha detto bene anche lei, hanno le ore contate. Maledetti!

  • Mikael ha detto:

    Continuare ad illudersi che sono le profezie che devono essere corrette dimostra solo a che livello di incoscienza siamo arrivati. Per anni tutti a parlare dell’ultimo papa che avrebbe lastricato la strada all’anticristo. Adesso che BERGOGLIO è qui sembra che nessuno si ricordi che già a Fatima la Madonna “postina” ci aveva avvisato di un ultimo “papa”: https://youtu.be/cHEyoc9rMsA

  • Marco Matteucci ha detto:

    Questa nuova chiesa, ricca, potente, furba, disonesta, atea e satanista pescando che abbia le ore contate.
    Questo lo sanno bene anche loro, da bretone, bassetti, padaro a scendere, per questo bergoglio sta facendo gli straordinari!
    i loro nomi sono volutamente in minuscolo, come la loro fede