CRACOVIA. IL FUTURO DELL’EUROPA: TRA IL NICHILISMO POST ILLUMINISTICO E LA QUESTIONE ISLAMICA. UN CONVEGNO.

27 Maggio 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Un post lampo per dare notizia di un interessante evento che avrà luogo a Cracovia, mercoledì 29 maggio, organizzato dalla Pontificia Università Giovanni Paolo II  e dal CentrInternazionale Giovanni Paolo II, oltre che dall’Arcivescovo Metropolita di Cracovia con l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica di Polonia e in collaborazione con Acton Institute (Media partner: LA VERITA’ e Tempi).

È una conferenza Internazionale dal titolo quanto mai attuale: “L’Europa tra il nichilismo post illuministico e la questione islamica”.

Si svolgerà nell’Aula della Pontificia Università Giovanni Paolo II  – Ul. Bernardyńska, 3 – Cracovia.

 

Ecco il programma:

29 maggio –  prima sessione: “L’Europa tra il nichilismo post illuministico e la questione islamica” – Approfondimento del discorso di Ratisbona e del pensiero di Ratzinger

ore 9,00 / 13,00

Saluti. Dott. Marco Ferrini (Centro Internazionale Giovanni Paolo II), dott. Kishore Jayabalan (Acton Institute).

Prolusione di S. Ecc.za Mons. Marek Jędraszewski Arcivescovo di Cracovia e Grande Cancelliere della Pontificia Università Giovanni Paolo II

Prof. Francesco Botturi, ordinario di Filosofia morale – Università Cattolica, Milano sul tema “Il nichilismo post illuministico in Europa”

Prof. Stanisław Grygiel, ordinario di Antropologia filosofica – Pontificia Università Lateranense, Roma sul tema “Dialogo: testimonianza della verità”

ore 11,00 coffee break

Prof. Mons. Piotr Marzukiewicz – Università Wyszyński, Varsavia tema “Islam e migrazioni in Europa”

Presiede S. Ecc.za Mons. Luigi Negri, Arcivescovo emerito di Ferrara – Comacchio

discussione

ore 13,00 Lunch presso la Pontificia Università Giovanni Paolo II

 

29 maggio – Seconda Sessione: “Uscire dalla stretta, da dove passa la strada per questo superamento”. Elementi culturali e pastorali sulla secolarizzazione: risposta critica alla modernità.

ore 14,45 / 18,45

Em.za Card. Willem Eijk, Arcivescovo di Utrecht sul tema “La secolarizzazione del nostro tempo”

Ecc.za Mons. Marek Jędraszewski, Arcivescovo di Cracovia sul tema: “Dominus Jesus punto fondamentale del magistero di Giovanni Paolo II”

ore 17,15  coffee break

Ecc.za Mons. Luigi Negri, Arcivescovo emerito di Ferrara – Comacchio sul tema “La missione risposta alla secolarizzazione.”

Presiede Mons. Prof. Jòzef Stala Vice-Rettore Pontificia Università Giovanni Paolo II

Seguirà una discussione aperta sui temi trattati.






Oggi è il 269° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

1 commento

  • Rafael Brotero ha detto:

    Tra gay pride e il corano, tra la sodomizzazione illuminata e la islamizzazione non ho dubbi. Se si paga il tributo i cristiani possono vivere cristianamente in terra islamica, lo prova la millennare sopravvivenza delle Chiese orientali in Síria Irak Egitto… Invece 50 anni di sodomizzazione illuminata 68ard furono sufficienti per distruggere il cristianesimo in Europa. I sodomiti illuminati non vogliono soldi – ne hanno troppi – vogliono anime.