ELEZIONI EUROPEE, NOBILE. SUN TZU CI DICE DI VOTARE, E NON PER IL NEMICO. E ANCHE RATZINGER…

25 Maggio 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, l’amico Agostino Nobile ci ha inviato un riflessione della vigilia in merito alle elezioni europee, alle strategie e alla necessità – che come sapete Stilum Curiae condivide appieno – di andare a votare, e di votare per partiti che abbiano come obiettivo il ritorno dei popoli alle decisioni politiche, non influenzati ed eterodiretti da persone, organizzazioni e poteri sovranazionali e “irresponsabili”, cioè che non abbiano l’obbligo di rispondere ai cittadini votanti delle loro scelte e decisioni. Buona lettura.

 

♠ ♣ ♥ ♦

 

 Perché votare?

Prima di iniziare la lettura di questo articolo, suggerisco la visione del filmato dove il card. Joseph Ratzinger parla dell’occidente.

 

Se il Vangelo non ammette compromessi, il “date a cesare…” ci dice che la gestione della società, la politica, non vivrebbe senza compromessi. Votare è un dovere e chi non lo fa sostiene, pur involontariamente, il lato peggiore della politica. Consapevole che le promesse potrebbero essere smentite, il mio voto andrà al partito che propone il programma socio-politico meno lontano dal Vangelo. Non mi interessa la vita privata del politico né, tanto meno, se alcuni punti del programma  contraddicono il Vangelo. Questo è il compromesso che fa sopravvivere le democrazie. Al contrario avremmo una guerra permanente, come nel mondo tribale e in quei paesi dove adottano l’islam radicale.

Parlando di guerra, riporto alcuni aforismi di Sun Tzu, generale e filosofo cinese vissuto tra il VI e V secolo a.C. Considerato il fondatore del taoismo, a lui è attribuito L’arte della guerrauno dei più importanti trattati di strategia militare ancora oggi studiato nelle scuole militari. Mi limito a sottolineare alcuni aspetti che dovrebbero far riflettere sulla nostra società e, dato che la politica ha preso il posto dell’evangelizzazione, sull’operato del papa.

Sun Tzu:

«Perciò, all’inizio sii timido come una fanciulla, e ti si apriranno le porte. Poi agisci rapido come la lepre, e nessuno ti terrà dietro.»

In Italia aprono le porte ai “poveri” immigrati irregolari. Per impietosire gli autoctoni, non vengono in aereo, anche se spenderebbero molto meno, ma come vittime su barche gestite da mafie schiaviste. Protetti dalle leggi, non pochi si muovono come lepri, soprattutto nello spaccio di droga, violenze e stupri. Crescendo di numero organizzano partiti di matrice islamica, come già accade nel nord Europa, per vincere democraticamente.

«Se conosci il nemico e te stesso, la tua vittoria è sicura. Se conosci te stesso ma non il nemico, le tue probabilità di vincere e perdere sono uguali. Se non conosci il nemico e nemmeno te stesso, soccomberai in ogni battaglia.»

Papa Ratzinger, come abbiamo visto nel video proposto all’inizio dell’articolo, afferma che l’occidente si odia. Ma perché si odia? È casuale? Gran parte degli occidentali, credenti o meno, preti inclusi, conoscono solo una falsa storia programmata subdolamente dalle massonerie e dai neo-marxisti che hanno stabilito l’avvento di un Governo Mondiale. Quindi l’europeo che odia la propria storia è una vittima di questi poteri.

«La miglior vittoria è quando l’avversario si arrende di sua propria iniziativa prima che vi siano davvero delle ostilità. È meglio vincere senza combattere.»

Vedi l’invasione musulmana.

 

«[…] Affrontare il clamore attraverso il silenzio: è questo il metodo per controllare la prontezza mentale. […]”

Bergoglio docet.

 

«Scredita tutto ciò che c’è di buono nel paese dell’avversario, semina la discordia fra i capi eccitandone la gelosia e la diffidenza. Provoca l’indisciplina, suscita motivi di scontento […].»

I governi di Sinistra l’adottano sui propri cittadini per provocare risentimenti e sensi di colpa. Si è adeguato anche Bergoglio che, con i suoi anatemi, ha diviso la Chiesa più di quanto abbiano fatto l’islam, il comunismo e il nazismo.

 

«Disturba il nemico con falsi allarmi e false informazioni; guadagna alla tua causa gli amministratori e i governanti delle province nemiche. Ecco quel che bisogna fare con destrezza e astuzia per creare difficoltà.»

Il copia e incolla attuato da Bruxelles con i cittadini europei.

 

«Se mi chiedesse: Come devo comportarmi contro un esercito nemico ben ordinato che è sul punto di attaccare ? Risponderei: Impossessati di qualche cosa che sia caro al tuo nemico, ed egli gli si piegherà ai tuoi desideri.»

I tuoi soldi depositati nelle banche del nemico.

Agostino Nobile



Oggi è il 267° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

34 commenti

  • Nicola B. ha detto:

    Hai detto e ricordato bene cara Adriana che c’è in agguato la scure demokratika dell’AGCOM visto che non sono riusciti a far passare quel grande fratello che voleva la Boldrini quando era in carica. Ma fa niente adesso c’è l’AGCOM. Ne ha parlato il Giornale con un servizio. Bastera’ una denuncia all’ente in questione ( che non può controllare tutto) da parte di uno dei soliti demokratici de noartri che vanno a ficcanasare nei siti considerati rassisti e fassisti, per far scattare l’indagine è la mannaia demokratika DELL’AGCOM. Tutte le dittature hanno alla loro base la CENSURA, a maggior ragione la dittatura rossa.

    Con la scusa dell’odio ci imbavagliano – IlGiornale.it
    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/scusa-dellodio-ci-imbavagliano-1700352.html

    Migranti, le tv a rischio multe: arriva il regolamento contro il “clima d’odio” – IlGiornale.it
    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/migranti-tv-rischio-multe-arriva-regolamento-contro-clima-1649517.html

  • Adriana ha detto:

    Gentile Tosatti ,
    auguro un buon voto a lei e a tutti i partecipanti a questo blog ,
    ” libero ” , prima che intervenga la scure dell’AGCOM e del suo
    capo : il sig . Cardani . Deciderà del linguaggio e delle idee e , per questo duro lavoro , sarà convenientemente pagato ! ( 300 milioni l’anno – più o meno ) .
    La famosa frase : ” Sono disposto a dare la vita perchè tu possa esprimere le tue idee liberamente ” , Voltaire non l’ha mai pronunciata ! Una piccola fake per progressisti demo-n-kratici che
    la utilizzano ” pro domo ” loro . Bisogna capirli : una casa e un tetto costano sempre di più !

    • LucioR ha detto:

      In effetti Voltaire non ha mai pronunciato quella frase. È stata inventata dalla scrittrice inglese Evelyn Beatrice Hall (nota con lo pseudonimo d S.G. Tallentyre)

      Per quanto riguarda Volttaire, per misurare il grado della sua tolleranza basti dire che le sue lettere (scriveva moltissimo) riportavano in calce il motto «Écrasez l’enfâme» (Distruggete l’infame), dove per “infame” intendeva la Religione cristiana.

      Nella sua monumentale opera «Memorie per la Storia del Giacobinismo» l’Abate Barrouel scrive, riferendosi a Voltaire (Tomo I, Cap. X):

      «[…] bisogna concludere che non gli mancò che l’occasione per applaudire al massacro dei preti fatto dagli Ercoli e dai Bellerofonti settembrizzatori. Allorché desidera vedere precipitare tutti i Gesuiti nel fondo del mare con un Giansenista al collo; allorché per vendicare Elvezio ed il filosofismo egli non arrossisce di chiedere: “Non sarà che l’onesta e moderata proposizione di strangolare l’ultimo dei Gesuiti con le budella dell’ultimo dei Giansenisti potrebbe ridurre le cose a qualche conciliazione?”; allorché si sente Voltaire esprimere dei desideri di questa specie, si sarà almeno tentati di sospettare che la sua tolleranza e la sua umanità non si sarebbero molto commosse di vedere i preti cattolici ammonticchiati in quei navigli che Lebon faceva forare, perché l’Oceano li ingoiasse tutti nello stesso momento».

      Occorre infine ricordare che la tolleranza di Voltaire era tale che non solo giustificava la tratta degli schiavi, ma addirittura ne traeva lauti guadagni investendo i suoi risparmi in questo miserabile commercio (che Dio mi perdoni, ma mi spunta un confronto con l’attuale “neochiesa”…).

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    @Alessandro Magno

    caro Alessaandro,

    per sapere non chi è, ma cosa ha fatto l’Avv. Gianfranco Amato, basta leggere Adinolfi:

    http://www.lacrocequotidiano.it/articolo/2018/06/29/politica/gianfranco-amato-dimissioni-segretario-pdf

  • Nicola B. ha detto:

    Tanto per dire chi dobbiamo sconfiggere con il voto e perciò NON ASTENERCI, ricordo che nelle liste del PD è stata candidata tale signorina AVANZA la quale è un’ex collaboratrice di EN MARCHE Partito di MACRON. Lo stesso MACRON ha sponsorizzato personalmente la candidatura della AVANZA presso i capoccia del PD i quali da schiavi dei francesi quali sono , hanno accettato con entusiasmo l’intromissione e la sottomissione ai francesi. Questo fatto é di dominio pubblico ed anche le reti tv nazionali ne hanno parlato. CAPITO CON CHI ABBIAMO A CHE FARE E CHI DOBBIAMO COMBATTERE OLTRE AGLI SCAPPATI DA CASA E PERICOLOSISSIMI GRILLINI ? NON ASTENIAMOCI !!!

  • Andrea ha detto:

    Scusate questa scherzosa critica
    Nei commenti più che altro… ma, prima si legge che chi non va a votare è complice, nemico della democrazia… poi quando uno decide che va a votare il partito che ha scelto non va bene perchè disperde il voto… Andrebbe chiarito se si sta difendendo la democrazia, o si sta gentilmente invitando a votare Salvini. Non voglio fare troppo il purista, auguri e vinca il migliore, o il meno peggiore! Se avessi votato, proprio costretto, avrei dato il voto per la prima volta a Casa Pound. Sì… sono fascisti, fascisti moderni, non c’è partito che sventoli una bandiera non ideologica. Ma dall’altra parte ci sono i Rotschild, i Rockfeller, i Morgan, la finanza ebraica, l’establishment americano, l’elite europea, loggie massoniche… dei mostri magari non sempre amici ma unanimemente d’accordo, e ce l’hanno fatto capire, su una cosa: il governo mondiale. La lega a lottare contro questi non ce la vedo. Come nessun altro partito che non sia estremamente ma estremamente ma estremissimamente nazionalista. E anche il quel caso sarebbe una bella sfida, considerato che non siamo neanche considerabili come nazione sovrana economicamente o militarmente.

    • Adriana ha detto:

      Andrea ,
      allora provaci ! Meglio votare che astenersi . Meglio schierarsi che correre
      dietro a un’insegna per l’eternità , sdegnati da Dio e dai ” nimici suoi ” . Il voto è anche un dovere oltre che un diritto . In tempi post
      bellici era obbligatorio , poi venne Craxi che ebbe la mala trovata
      di invitare tutti ad andare ai giardinetti… Il voto era una piccola battaglia
      personale e sociale . Ora di nuovo lo è , come hanno ben capito i Vertici della Curia attuale .

      • Andrea ha detto:

        Ciao Adriana,
        Il problema ormai è che politicamente la situazione è talmente tesa che può giungere solo ad una lotta fra estremi. Da un lato c’è l’ideologia mortale mondialista alla quale si può opporre solo il suo più forte antagonista nazionalista. Solo che poichè siamo umani e peccatori, anche questa seconda opzione può rivelarsi rischiosa. Secondo me o ci avviamo al governo mondiale pacificamente o ci arriviamo con le bombe. Se sbaglio Dio mi perdoni ma non sono in vena di affidarmi alla politica che per me a lungo andare si è sempre rivelata deludente. Ma rispetto chi lo fa. Buon voto! E perdonami anche tu.

    • Giuseppe ha detto:

      Meno male che non vota.
      Non cambi idea all’ultimo momento.

  • virro ha detto:

    Andare a votare certamente SI
    ma ciò che temo è la MANIPOLAZIONE dei risultati

    Con un Capo irResponsabile che riceve lettere di ringraziamento e di stima da parte delle logge sparse nel pianeta, mi autorizza ad avere qualche preoccupazione, che la nostra libertà è stata imprigionata da catene invisibili e come i Patti Lateranensi continuano ad essere calpestati.

  • Mary ha detto:

    Io non mi lascerei ingannare dal nome del partito. Il Popolo della
    Famiglia non mi convince affatto perché Adinolfi, fin’ora, non è stato all’altezza della situazione. Credo anch’io non valga la pena sprecare voti, con il rischio che si corre.
    E poi mi fido molto del ministro Fontana.

  • Gian ha detto:

    Non ha senso votare per partiti o movimenti che si sa non passeranno il varco del 4 per cento. Sono voti dispersi inutilmente.

  • KKM ha detto:

    CARO TOSATTI , HO UNA ILLUMINAZIONE ! SONO APPENA USCITO DA UN CIRCOLO PRE-ELETTORALE DOVE I GENI DEL VOTO POLITICO SPIEGANO – PERCHE VOTARE CHI – IN QUESTO CIRCOLO DI ILLUMINATI SI E’ ARRIVATI ALLA CONCLUSIONE DI RIESUMARE SAN PIO X , CHE CON LA SUA LETTERE DEL 1906 INTER CATHOLICOS HISPANIAE SUGGERIVA AGLI SPAGNOLI DI VOTARE IL MINORE DEI MALI SCEGLIENDO I CANDIDATI MIGLIORI DISPONIBILI. SE DOMANI LO ATTUASSIMO , LE SCHEDE BIANCHE O NULLE ARRIVEREBBERO AL 100% . CHE SUCCEDEREBBE ALLORA ? CIRIACO DE MITA POTREBBE FARE UN COLPO DI STATO E NOMINARSI DITTATORE DEL PAESE ? OPPURE : BERGOGLIO POTREBBE FARE LUI IL COLPO DI STATO E NOMINARE CAUDILLO IL RAG. ENZO BIANCHI , PRIORE DI BOSE ? òLEI CHE NE PENSA ?

  • sicut dixit ha detto:

    come anonimo posso dire come voterò domani alle elezioni, che sono si europee , ma il test chiave per decidere la fine di questo governazzo e nuove elezioni immediate . Voterò l’unico partito che vale la pena rafforzare affinchè la Lega possa trovare un alleato con cui fare coalizione per avere la maggioranza senza esagerati compromessi : il partito della Meloni . Il partito di Berlusconi ormai è in mano alla sua compagna ( animalista , genderista, gretinista , ecc. ecc.) . Il cosiddetto partito di Adinolfi serve solo a fargli avere un posto in parlamento dove insegnerà a giocare a poker ai 5stelle . Ero tentato di votare il pertito di Zingaretti , perchè uno così se governasse e se attuasse le sue promesse elettorali farebbe scoppiare una guerra civile , imponendo alle guardie svizzere di Bergoglio ( sua alleato di Governo) di intervenire contro il popolo della marcia per la vita , che occuperebbe la città del Vaticano e nominerebbe il card. Burke Papa Re . Ho anche pensato che un voto diretto ai 5stelle ,in fondo, non sarebbe sprecato , perche se vincessero le elezioni , verremmo invasi dalla coalizione prossima a formarsi Polonia-Romania-Bulgaria. Ungheria . che libererebbero l’italia dai topi. Se poi il premier (futuro ex premier ) Conte facesse un partituzzo alla Monti, lo voterei subito , perchè verremmo invasi dai marziani , chiamati dall’Osservatore Marziano , che, considerando eccessivo anche per l’Italia un altro governo Conte, ci libererebbero da questo incubo fatto da Piddini, Grillini, Berlusconini, CEIni- bergoglini . ah ! che bei tempi quando c’era Andreotti che succedeva a sè stesso in 6 governi diversi… amen

  • Adriana ha detto:

    Giusto per conoscere qualcosetta del tuo NON-AMICO ( come consiglia Sun Tzu ) .
    http://www.ilgiornale.it/news/politica/islamici-piccardo-ora
    Gli Islamici votano per i 5 Stelle ! Lo garantisce Piccardo .

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    Da parte mia, praticando l’antica arte taoista del Tai-chi, sono del parere che col taoismo bisogna andarci molto cauti, perché è una filosofia tendenzialmente relativista, che teorizza l’equivalenza degli opposti, e quindi non distingue tra il bene e il male, con tutto quel che ne consegue.

    Detto questo, dal momento che la Lega e FI sono anch’esse formazioni politiche ampiamente relativiste, come si può leggere qui sulla NBQ

    http://www.lanuovabq.it/it/lombardia-dopo-formigoni-passa-lagenda-contro-la-vita

    preferisco affidarmi a un partito che la difesa della vita umana e della famiglia naturale ce l’ha nel programma politico italiano e per le europee, vedi qui

    http://www.lacrocequotidiano.it/articolo/2019/04/19/politica/un-programma-per-ridare-un-cuore-alleuropa

    Quel partito è “il Popolo della Famiglia”.

    • Valeria Fusetti ha detto:

      Caro Tossani, pur capendone le ragioni penso che più che affidare il suo voto ad Adinolfi lei lo stia disperdendo. Dal punto di vista politico intendo, poi va da sé che rispetto ogni suo parere ed ogni sua decisione. Personalmente penso sia urgente cercare di fare argine contro l’ attuale brutale potere. Se sono stati lanciati nell’ ultimo anno, con tale ferocia i cani mastini del potere mondialista, sino alle rocambolesche avventure del Grande Elettricista con grande sprezzo del ridicolo, al fine di aumentare la confusione, evidentemente la “posta in gioco” è persino più importante di quello che sembra a noi. E a noi sembra molto importante ! Che Maria Santissima la ispiri e protegga sempre. Cordialmente.

      • Nicola B. ha detto:

        A suo tempo votazioni la lista contro l’aborto creata da Giuliano Ferrara. Che ottenne , mi pare, qualcosa come lo 0,3 percento o giù di lì. Me ne sono sempre pentito. Non in quanto lista non valida ma in quanto non aveva alcuna possibilità di entrare in Parlamento. La soluzione migliore è votare per un partito sovranista che abbia in lista dei veri e comprovati cattolici doc. Cioè mandare quanti più cattolici veri in Parlamento.

      • Pier Luigi Tossani ha detto:

        @Valeria Fusetti

        cara Valeria,

        Capisco il suo punto di vista, e a mia volta lo rispetto,
        D’altronde, dai contenuti del primo link che ho postato sopra, quello alla NBQ, mi pare si evinca chi davvero sono i lupi travestiti da agnelli, che esercitano l’ attuale brutale potere, per dirla con le sue parole, rispetto ai quali, a mio parere, è utile e fecondo dare fiducia all’alternativa sicura, della quale ho già più volte parlato:

        https://www.facebook.com/mario.adinolfi/posts/10157056342655428

        • Fabrizio Giudici ha detto:

          Scusi Tossani, due cose.

          La prima è che l’argomento di Valeria è che il PdF non passerà il 4%. Potrebbero essere i candidati migliori del mondo, ma non verranno eletti.

          La seconda è che, se ho capito bene, il PdF si presenta con Alternativa Popolare, ovvero il partito di Alfano e Lupi. Io ero, immagino come lei, a entrambi i Family Day e mi ricordo Lupi e co. in piazza, ma che poi tradirono in occasione della legge Cirinnà. Cercando con Google si trovano (giuste) intemerate di Adinolfi contro Lupi e co. Ora invece vanno insieme.

          Non capisco, su queste basi, come su può ostentare purezza.

          Trovo anche scorretto dare generalmente dei “lupi” (minuscolo) a Lega e FdI nella loro interezza: certamente non sono partiti cattolici, ma ci sono molti candidati cattolici che già si sono dati d a fare e altri che hanno aderito a programmi di valori (come riportato da Tosatti).

          • Pier Luigi Tossani ha detto:

            @Fabrizio Giudici

            Caro Fabrizio,

            – parto dall’ultima, i “lupi” minuscoli: ho già postato infinite volte il link della NBQ (lo legga almeno una volta, però) dove dice che Lega e FI, in Regione Lombardia, in meno di un anno hanno massacrato la vita umana e la famiglia, e a quel resoconto ci mancano l’eutanasia che avremo a settembre, e la riapertura dei bordelli, il tutto promosso dalla Lega, ma la NBQ parla anche di Galliera, di FI. Quando riscrivo queste cose, a loop, c’è quasi sempre qualcuno che mi dice “ma”, “però”, o mi insulta, e così via. Rispondo: ragazzi, fate voi. Se vi stanno bene, votateli. Io no.

            – in AP non ci sono più il Lupo con la L maiuscola, traditore del Family day 2016 (io pure c’ero) e Alfano, il simbolo è rimasto a Paolo Alli.

            – il 4%. Lascio la parola a Adinolfi, https://www.facebook.com/mario.adinolfi/posts/10157056342655428.

            “(…) Ora sta a voi, a voi che andate al voto: tutti gli altri li avete già sperimentati e sapete che per vita e famiglia non fanno mai nulla. Promettono il mondo in campagna elettorale, si dimenticano immediatamente del tema appena le urne si chiudono. Per noi questi temi sono le ragioni costitutive stesse del Popolo della Famiglia, l’emergenza eutanasia e suicidio assistito è la prima che ci agita e non abbiamo difficoltà a dire che se il PdF non darà un segnale forte in termini di consenso il 26 maggio, al 24 settembre la Corte costituzionale non avrà difficoltà a procedere con la depenalizzazione per salvare Marco Cappato dal carcere.

            Regalare all’Italia la sorpresa PdF è un bene necessario ed è nelle mani di chi sta leggendo in questo momento. Il voto al Popolo della Famiglia è un voto libero, forte, utile. Non solo votate PdF, ma fatelo votare e parlate con più persone possibile per determinare il loro consenso in questa direzione. Il passaggio successivo sarà portare, come promesso, il PdF al governo del Paese per presidiare dalla stanza dei bottoni, per veder rinascere l’Italia con la rinascita e il sostegno della famiglia naturale italiana. Così torneremo a crescere e ad essere di nuovo faro di civiltà per l’Europa tutta intera”.

          • alessandromagno ha detto:

            PER SAPERE CHI E’ ADINOLFI E’ NECESSARIO CHIEDERE ALL’AVV. AMATO , SUO EX COMPAGNO .

          • Fabrizio Giudici ha detto:

            @Pier Luigi

            Ok, prendo nota che i traditori di un tempo non ci sono più. Però ci sono ancora cose che proprio non tornano:


            Alle elezioni regionali in Abruzzo del 2019 AP si presenta inserendo propri candidati (tra cui il consigliere uscente Giorgio D’Ignazio) nella lista di +Europa-Centro Democratico,[41] a sostegno del candidato di centro-sinistra Giovanni Legnini: il modesto risultato della lista, 2,36%, non consente di eleggere alcun consigliere.[42]

            (fonte Wikipedia)

            Questo è accaduto solo pochi mesi fa, e fa parte della gestione Alli.

      • deutero.amedeo ha detto:

        Mater boni consilii vota pro nobis. Forse sarebbe da aggiungere alle Litanie. Ad meliora.

    • agostino nobile ha detto:

      Caro Tossani, rispetto la sua scelta ma, dato che si parla di politica, mi permetta di chiarire alcuni punti. Non ho menzionato Sun Tzu perché apprezzo il relativismo, ma per confermare i metodi utilizzati attualmente dai nemici del cristianesimo. Il Pdf, come tutti i partiti, hanno lacune e ambiguità evangeliche. Il sostegno che danno a Bergoglio, per esempio, dovrebbe far riflettere. Infatti il papa promuove, tacitamente o meno, i gruppi gay, sostiene gli abortisti democratici americani, sconsacra chi si oppone all’invasione musulmana, punta il dito solo e sempre contro i cattolici e mai contro musulmani, ebrei, indù, buddisti. Attraverso un video pubblicato anche Stilum Curiae https://www.youtube.com/watch?v=l6nW-pE6hTY sappiamo che Bergoglio mette Gesù Cristo sulle stesso piano di Maometto e Buddha. Oltre a questo, il Pdf è monotematico. Niente di male, ma Ferrara qualche anno fa ci provò e il fiasco lo ha costretto a chiudere bottega. I partiti monotematici, pur di notevole peso morale come il provita, politicamente sono destinati all’irrilevanza. Salvini e la Meloni lo sanno molto bene. Per ora parlano della famiglia come cellula indispensabile della società e del cristianesimo come colonna portante della cultura italiana e europea. Un po’ come ha fatto Donald Trump in America, il quale come primo passo ha tagliato i fondi alle cliniche abortiste. Se avrà ancora il sostegno dei cristiani evangelici e cattolici può succedere che l’aborto possa essere rimesso in discussione. Intanto in alcuni Stati le leggi stanno limitando l’aborto dal momento in cui il cuore batte, o abolito, come nello stato dell’Alabama. In democrazia i partiti devono muoversi step by step, altrimenti le accuse di totalitarismo fioccano da tutte le parti. Per quanto riguarda Salvini e Meloni, hanno il merito di rimettere in politica la fede, quello che hanno fatto Trump e altri capi di Stato. Dopo aver invocato pubblicamente il loro legame con la dottrina cattolica, i Nostri dovranno dimostralo nei fatti. E i cattolici sono qui per ricordarglielo. Per non sottrarre voti alle destre il Pdf dovrebbe coalizzarsi con loro e, dall’interno, spingere a realizzare il sogno di tutti noi cattolici.

      • Pier Luigi Tossani ha detto:

        @Agostino Nobile

        Caro Nobile,

        seguo e apprezzo i suoi interventi, sempre puntuali e documentati, sempre politicamente scorretti.

        Rispondo brevemente, per punti.
        1. Circa il PdF e Bergoglio, più di una volta mi sono espresso sull’opportunità, per tutta la serie dei noti motivi, di stabilire una distanza, quantomeno di neutralità, tra il partito e il Pontefice regnante. Su questo punto, nel partito sono rimasto in posizione minoritaria, e ne prendo atto. D’altronde, ritengo di proseguire senz’altro l’impegno nel partito, che offre molto altro, oltre che la relazione col Pontefice attualmente regnante.
        2. E’ diverso il PdF dal tentativo della lista “Moratoria sull’aborto” di Ferrara. Quello, sì, era personale e monotematico. Il PdF è invece un piccolo popolo, nel quale mediamente ogni simpatizzante è un militante. Essendo il PdF fondato sulla Dottrina sociale, il tema non è solo quello del “no gender” e della difesa della vita, ma anche quello della sussidiarietà e della sovranità del popolo della famiglia (JPII, lettera alle famiglie, 1994), cioè uno sviluppo del progetto sturziano, verso la “società partecipativa” secondo D.s., in modo che davvero la persona e la famiglia divengano i primi protagonisti in ogni ambito della gestione della cosa pubblica, e non soggetti passivi come è stato fino ad oggi. Quindi, è un progetto completo. Su questo punto, vedi qui: http://www.rassegnastampa-totustuus.it/cattolica/wp-content/uploads/2015/09/LA-DOTTRINA-SOCIALE-DELLA-CHIESA-P-L-Zampetti.pdf
        3. Per questo, il PdF è alternativo a Lega e a FI, che, come linkavo nel post precedente, riferendomi alla Nuova Bussola quotidiana, sono partiti oggettivamente relativisti, avversi – nei fatti – alla vita e alla famiglia.
        4. Nonostante quanto al punto precedente, gli accordi con Lega, FI, e anche FdI, localmente qualche volta li fa, quando Lega e FI non sono così antivita e antifamiglia come in Regione Lombardia, al logico scopo di battere la sinistra. Ma ho scritto più volte, in vari commenti, che ho avuto esperienza diretta, qui a Firenze e in Toscana, del fatto che la Lega gli accordi con il PdF non li vuole proprio fare, perché il Pdf è l’unico partito che scopre gli altarini alla Lega, su tutte gli attacchi alla famiglia che essa fa, vedi qui: http://www.lacrocequotidiano.it/articolo/2018/09/17/politica/il-disegno-politico-di-salvini. Si evince quindi che il ricorso alla fede di Salvini e Meloni è solo strumentale, perché, un solo esempio, tutti e due questi partiti sono a favore della riapertura dei bordelli, e questo non è il tipo di soluzione giusta per venire fuori dalla crisi.
        La saluto con grande cordialità,
        PLT

  • Rafael Brotero ha detto:

    Poveri islamici. Non si sa chi piu “eterodiretto” , lui o l’occidente bergogliano.