RVC SUL PAPA E ZINGARETTI: PERMESSO DI PROSELITISMO? UNA PETIZIONE CONTRO LA RAI PER LA CENSURA ALLA VITA.

21 Maggio 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, Romana Vulneratus Curia è rimasto molto colpito dall’uso disinvolto che il PD ha fatto della foto del suo segretario, Zingaretti, con il Pontefice regnante. Una fotografia del gennaio scorso, da Presidente della Regione Lazio. Ma tutto fa brodo a pochi giorni dalle elezioni europee, e a fronte di un Salvini che chiede aiuto alla Madonna e mostra – con grande sconcerto dei Professionisti di Dio, oibò – il Rosario. RVC ci ha partecipato il suo, di sconcerto.

E inoltre vogliamo farvi partecipi – la trovate in calce – di una sana iniziativa di protesta contro la RAI per la censura vergognosa esercitata dai telegiornali nei confronti della Marcia per la Vita di sabato scorso a Roma.

 

Caro Tosatti, mi informa un amico che vien fatta ri-circolare in questi giorni (cinque giorni prima del voto) l’immagine dell’incontro tra Papa Bergoglio e il segretario del partito neocomunista Zingaretti (avvenuta nel gennaio 2019 quando Zingaretti era Presidente della Regione Lazio). A parte la prima ironica riflessione sul fatto che il Papa non abbia assicurato la “par condicio” accettando anche di vedere politici di altri schieramenti a lui insopportabili, la considerazione successiva si riferisce ad un famoso detto (probabilmente di origine sarda): <quel che piace ai lupi non piace agli agnelli>. Inoltre mi sono ricordato di una espressione che mio padre buonanima citava spesso: <ci sono uomini talmente “ingenui” da esser convinti di fare una cosa buona,quando invece è cattiva e dannosa>.

Di fatto Papa Bergoglio, oggi – a sua insaputa certamente, speriamo -, permette un assist preelettorale ai nemici dei nostri valori evangelici, e non è la prima volta. In sé un incontro privato (non pubblicizzato) non ha assolutamente nulla di male; ma vederlo utilizzare e riutilizzare diventa preoccupante, soprattutto se i rappresentanti di altri partiti (che invece difendono i valori cattolici) vengono invece ripetutamente “rimproverati” pubblicamente di utilizzare persino (per esempio) quell’arma da guerra che è il santo Rosario.

Che questi altri uomini politici siano cattolici, o solo lo simulino per opportunità elettorale, è un processo alle intenzioni. Non mi spetta, e in realtà non spetta a nessuno, se non al confessore. Qualcuno, ricordiamolo, ha detto: <chi sono io per giudicare?>.

La novità secondo me che emerge in questo pontificato, e mi riferisco in particolare agli incontri (da Zingaretti a Zuckerberg, Jeffrey Sachs, Paul Ehrlich, ecc.) e all’esaltazione di personalità varie (dalla Bonino a Napolitano) potrebbe esser definita “proselitismo settario indiretto”.

Quello cioè che è concesso è di poter utilizzare “politicamente” incontri e citazioni, usando il rapporto personale con l’ Autorità morale. Così potremmo dire che, in tal senso, è il Papa che fa proselitismo (indiretto), scoraggiando (o persino diffidando) invece il “proselitismo apostolico”, obbligatorio per un cattolico (… apostolico, romano.). In questo caso viene usata la giustificazione del rispetto umano verso chi ha altri credo. In pratica, si afferma che il proselitismo è una “forzatura” di conversione altrui fatta con sotterfugi e usata per reclutare persone.

Quindi Bergoglio ci invita a non fare proselitismo, ma permette ai nemici della Chiesa di utilizzare la figura del Papa per poterlo fare. Ci invita a non farlo se parliamo delle Verità evangeliche contenute nella dottrina della tradizione e veniamo per questo chiamati fanatici, tradizionalisti, conservatori.

Ma ci invita a non farlo anche se parliamo del valore della vita umana che vogliamo difendere fin dal concepimento. La marcia per la vita, totalmente ignorata, di sabato scorso è l’ultimo esempio. Il Santo Curato d’Ars diceva che la prima tentazione che il demonio insinua in chi vuole servire Dio è il rispetto umano…”.

RVC

 

E a questo proposito vogliamo dare conto dell’iniziativa di Corrispondenza Romana, che ha lanciato una petizione sullo scandaloso silenzio che la Televisione di Stato ha riservato alla Marcia per la Vita.

Questo è il collegamento per firmare.


 

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

67 commenti

  • Andrea ha detto:

    Sono classe 82 e ciò che conosco del passato comunista quotidiano (in Italia) l’ho assorbito più che altro mediaticamente… una fra tutte la serie di don Camillo e Peppone. Non so quanto fosse aderente alla realtà dell’epoca la visione fornita da Guareschi ma paragonato ai politici odierni Peppone poteva diventare un santo… Sono apolitico ma dovendo fare comunque i conti con le istituzioni devo dire che sento la mancanza, seppur immaginari, di avversari come lui e soprattutto di preti come don Camillo. Rispetto al passato, invece, conosco bene lo spirito della politica attuale e rimango della mia convinzione: escluso forse qualche partito zero virgola che ignoro, i partiti attuali, destra centro o sinistra, sono tutti di satana, in modi diversi. Tanti si stanno facendo, per me, ingannare perchè esausti giustamente dell’invasione clandestina… Ma il male lavora sempre su più fronti contemporaneamente. L’identità cristiana la perderemo ugualmente anche se facciamo (e condividerei) il blocco navale. Il futuro sono i piccoli. E i bambini occidentali con il supporto di internet e Hollywood sono già al 70% almeno, atei. L’unica istituzione che potrebbe e dovrebbe tracciare una linea netta è e resta la Chiesa. Che ora è moribonda. Comunque personalmente comprendo chi voterà Lega, Fdi o altri partiti di estrema destra. Se votassi lo farei anche io. Forse sbaglio ad esser troppo radicale e poco pratico.

    • Chiara ha detto:

      Puoi decidere di votare e dare il tuo contributo alla salvezza del cristianesimo in Europa, perchè di questo si tratta, ormai.
      Il resto è nelle mani del Signore. Ma è sbagliato chiamarsene fuori, se si è cristiani. Pensaci. Ciao

  • Nicola B ha detto:

    L’ultimo articolo di Antonio Socci di ieri 20 maggio. Di fatto, lo ribadisco, questo è un voto che conta tantissimo : per l’Italia e per l’Europa. Ovvero vale doppio. Non asteniamoci perché anche la Chiesa 2.0 ( che dice di non immischiarsi nella politica italiana) ha dato, tra le righe, indicazioni per il voto. Ovviamente non certo per sovranisti, ma si sottintende per la SINISTRA che è pro immigrazione selvaggia ed accoglienza di tutti soprattutto per gli amici musulmani. Quindi tantissimi cattocomunisti andranno a votare. Non asteniamoci quindi perché faremmo il loro gioco. E spingiamo i nostri conoscenti a votare bene nella direzione giusta.

    https://www.antoniosocci.com/la-campagna-elettorale-di-bergoglio/#more-8143

  • Anima smarrita ha detto:

    Nessuna critica e obiezione da Oltretevere all’ uso strumentale di una foto che ritrae il papa, la cui immagine – ricordo – è coperta da copyright, tanto che qualche commerciante in zona limitrofa a San Pietro in passato è stato sanzionato con pene pecuniarie e temporanea sospensione dell’attività per averlo violato? Beh: in campagna elettorale ognuno sfrutta “santini” e materiale pubblicitario che più tornano utili per sconfiggere gli avversari politici, soprattutto se si è in sintonia di intenti e obiettivi con chi si lascia trascinare nell’agone politico, se non ne è addirittura parte attiva, con buona pace di quel pericolo di divisione individuato dal card. Parolin negli agenti che vanno sotto il titolo di “partito”.
    C’è partito e partito nell’ottica degli ecclesiastici che, pure, hanno invocato – specie negli ultimi mesi – la presenza e l’impegno dei cattolici in politica. Se poi qualche politico – comunque la si pensi – ostenta simboli e fa professione pubblica della propria religione, allora… polemiche e scomuniche a tutto spiano, specie se tale politico non sia stato corteggiato, scelto, nominato, benedetto e sponsorizzato dalla gerarchia, d’accordo sui temi dell’azione politica che si declinano in campagna elettorale.
    Se non è una subdola operazione “politica” questa caldeggiata e portata avanti nel tempo da ministri della Chiesa, che dovrebbero evitare sconfinamenti in terreno e competenze di natura non strettamente spirituale e che meriterebbero di essere ben circoscritte, non saprei come altro definirla.
    Ipocrisia e contraddizione all’ordine del giorno… Ieri il cardinale factòtum Krajewski è stato immortalato alla guida della sua Skoda mentre si recava di gran carriera – accompagnato dalla responsabile dei corridoi umanitari per la Comunità Sant’Egidio – al Viminale per ragguagliare il capo di gabinetto del ministro Salvini sulla condizione dei rifugiati nell’isola di Lesbo, dopo la missione ivi compiuta dall’8 al 10 maggio scorsi.
    Pur contemplando eventuali, probabili, implicazioni sociali derivanti da tale problema sul nostro Paese, chissà quali ragioni di urgenza siano prevalse su ragioni di opportunità che avrebbero potuto consigliare di rinviare un tale incontro presso la sede del Ministero dell’ Interno soltanto di qualche giorno, essendo questa lunga vigilia di voto fin troppo incandescente… Quando, invece, per un motivo o per l’altro, non ci si sta… si chiede di tenere separato l’ambito del sacro, con annessi e connessi, da quello del profano, anch’esso con un variegato corredo di strumenti!
    Libero on line ha informato qualche ora fa che è giunta in Prefettura a Roma la denuncia contro ignoti, seguita al ripristino della corrente elettrica nel palazzo occupato abusivamente in via Santa Croce in Gerusalemme con il colpo ad effetto dell’Elemosiniere del papa. Con l’ipotesi di reato: “furto di energia”, come ha riferito a “Il Tempo” un funzionario di Areti, la società distributrice per conto di Acea nella Capitale… Attendiamo gli sviluppi di una vicenda che, purtroppo, è stata imposta, sconsideratamente, in questa campagna elettorale che si concluderà con il voto di domenica e che ha aperto a scenari giudiziari di complicata decodificazione.

    • Adriana ha detto:

      ANIMA SMARRITA ,
      il tuo intervento mi induce a pormi la seguente domanda : ” Ma se togliamo lo smalto della politica a questi Vertici tanto faccendieri , cosa rimane loro per distinguersi da una Coop qualunque ? “. ” Niente ! ” è stata la conseguente risposta .

  • Il veritiero ha detto:

    Attinente al discorso di bergoglio con Zingaretti. Hanno mandato una busta con 1 proiettile a Salvini, hanno minacciato di morte salvini avvertendolo con il classico avvertimento in stile “criminalità organizzata”
    Proprio 2 giorni fa’ su questo sito avevo espresso le mi serie preoccupazioni per SALVINI e la sua incolumità, avevo sollevato l’ipotesi che qualcuno poteva cercate di assasinarlo come ce4carono di fare in passato con Farage, quando si è opposto alla Germania, Francia e banca centrale europea come sta’ facendo adesso Salvini, e pochi giorni prima delle elezioni ecco il risultato , un ministro degli interni italiano minacciato di morte da ignoti…..premetto che chi mastica di regole riguardo alle armi dovrebbe sapere che un normale cittadino o un singolo pazzo squilibrato non può essere in possesso di un proiettile calibro 9 , in quanto ogni partita di proiettili è registrata e si conosce provenienza e persona al quale è stata venduta , qui si tratta di criminalità organizzata, solo loro possono avere proiettili non rintracciabili . La cosa è seria .
    Stranamente tutti quelli che si mettono contro Francia, Germania e banca centrale europea succedono queste cose….
    Vediamo se bergoglio esprimerà la sua vicinanza a Salvini in questo momento… Oppure se implicitamente con il suo silenzio si renderà ” amico” di chi commette questi atti si terrorismo e di tentato golpe verso una nazione sovrana . Ecco l’articolo.
    http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2019/05/21/busta-con-proiettile-a-salvini.-non-mi-fanno-paura-_47d8788d-861c-44a2-acc9-f03ed11d9690.html

  • deutero.amedeo ha detto:

    Il vangelo secondo Bergoglio (quasi come Guareschi).
    Contrordine compagni! La frase pubblicata nel vangelo di Luca
    –Signore, insegnaci a pregare– contiene un errore di stampa e pertanto va letta: –Signore, insegnaci a votare–. 🙂

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Se il Papa avesse aperto le porte a una pastorale di accoglienza ma nella verità per il popolo LGBT, se avesse aperto al mondo portando fino all’estremo l’apertura del Vaticano II, ma avesse risposto ai dubia, dando la sensazione che sì, le sta tentando tutte, ma senza cedere su nulla, l’avrei seguito anche nelle sue politiche immigrazioniste.
    Non avrei capito, ma mi sarei fidato del PAPA!
    Di dubbi ne ho avuti e ancora, a volte, ne ho. Poi RAGIONO (e la ragione illuminata dalla fede è sicura per via della FEDE).
    Il Papa, appunto, TACE su questioni di fede e di morale, e se parla, lo fa di rado e in modo da non urtare i laicisti, che infatti non si urtano affatto. Vedi Repubblica.
    Esalta la Bonino, e infatti l’abortista più famosa è una fan di Francesco.
    Doveva SCATENARSI contro la Cirinnà, altro che Salvini! Si parla anche di adozioni di bambini a omosessuali! E ha taciuto…
    Doveva inveire ogni giorno contro l’aborto, che ha fatto più morti di Hitler, e invece parla una volta l’anno, tanto che anche per Scalfari è un modo di timbrare il cartellino, giusto per dire che il Papa è presente…
    No, qualcosa non funziona. Lecchino i Papaboys o i giornalisti attaccati al carro. Lecchi Spadaro, che forse ci prova pure gusto. Ma io farò la mia guerra.
    Non contro il Papa, ma contro le omissioni del Papa.

    • GMZ ha detto:

      Guardi che ciò che sta facendo Bergoglio è proprio “tirare le conclusioni” dalle premesse poste dal Vaticano II: né più, né meno.
      Ma c’è una cosa da dire: vivere senza quello schifo di concilio si può; all’inizio può sembrare una enormità, ma sono sufficienti poche settimane per farci l’abitudine, scordare tutte le brutture inventate da papi con la parannanza (vedere alle voci Giovanni XXIII e Paolo VI, per incominciare) e riscoprire la fede cattolica – quella, per intenderci, dell’extra ecclesia nulla salus e altri simili ferrivecchi.
      Per questo a Bergoglio va fatto un bel monumento: egli ha disvelato l’impostura.

  • Nicola B. ha detto:

    Concordo pienamente con il commento di G Mottola 12:20@ Tanto più che il vertice ecclesiastico ha SEMPRE strombazzato di non immischiarsi nella politica italiana, salvo poi: a) parlare pro invasione un giorno sì ed uno no , ricevere SOLO capi partito della peggiore sinistra italiana b) non ricevere in Vaticano sovranisti e populisti ma dargli addosso di continuo c) dare addosso di continuo a Trump BALUARDO di vita,famiglia, legge morale naturale e cristiani perseguitati in Medio Oriente d) ricevere capipopolo dei movimenti dell’ultra sinistra di mezzo mondo. e) criticare le leggi italiane che difendono i nostri confini e i diritti alla sicurezza del nostro popolo salvo poi TACERE quando la Sinistra italiana ha fatto passare leggi infami contro vita e famiglia. Sì ha proprio ragione caro amico, queste votazioni sono anche un bel mezzo per lanciare un bel messaggio e siluro ad una certa parte di Chiesa ( l’altra è perseguitata e deve tacere ma ogni tanto parla), quindi non

    • Nicola B. ha detto:

      Quindi NON ASTENIAMOCI e votiamo e facciamo votare sovranisti e populisti

      • Davide ha detto:

        NO mi asterrò… sono stufo di questi rituali; mi hanno stancato.
        Tanto più che non voglio riconoscere NESSUNA legittimità alla UE; da sempre a me estremamente indigesta fin dai tempi della CEE.
        L’unico vero voto anti-sistema è l’astensione.

        • Adriana ha detto:

          Guarda che i sinistri vanno a votare anche con il sondino
          -li ho visti – per cui …per poco che valga il tuo voto , gli ” altri ”
          ringraziano , riconoscenti .

          • LucioR ha detto:

            Infatti, l’esperienza dice che i sinistri perdono solo con un alto afflusso alle urne; perché loro vanno in massa a votare.

        • Gian ha detto:

          Non credo che astenersi dal votare in segno di protesta sia cosa saggia. Ciascun voto ha la sua importanza perché si somma agli altri e alla fine un risultato lo porta. Ti invito a ripensarci. Se le cose dovessero peggiorare potresti almeno dire di aver fatto quello che era nelle tue possibilità per cercare di impedirlo.

  • anna maria ha detto:

    Anch’io domenica voterò Salvini, o meglio il suo programma politico, che è così chiaro e concreto, per il bene dell’Italia e degli italiani e naturalmente dell’ EUROPA.

  • Andrea ha detto:

    Mi sento fra quelli chiamati in causa sulla frase di RVC:

    Che questi altri uomini politici siano cattolici, o solo lo simulino per opportunità elettorale, è un processo alle intenzioni. Non mi spetta, e in realtà non spetta a nessuno, se non al confessore. Qualcuno, ricordiamolo, ha detto:

    Non era e non è lontanamente nella mia intenzione giudicare Salvini nella sua persona. Ho fatto considerazioni sulla figura pubblica. Se condannasse aborto, eutanasia, unioni gay, prostituzione, con la stessa fermezza con cui si oppone all’invasione clandestina dal mio punto di vista acquisirebbe un valore concreto la sua difesa della cristianità. Immaginiamo di essere un “migrante clandestino economico” che si vede respinto da un uomo che ostenta il rosario. E’ certamente doloroso ma, nonostante ciò, è legittimo nella fede difendere la propria patria ed identità accogliendo nei limiti del possibile senza generare squilibri che finirebbero più per nuocere che far del bene alla collettività. Certo questo a noi, come migranti respinti, non è che ci farebbe festeggiare però, non potremmo dare dell’ipocrita a chi ci vieta l’ingresso. Poichè la carità cristiana non è sottomissione a chiunque. L’Europa Cristiana è sorta dalle ceneri delle guerre, c’è chi ha lottato ed è morto per farci raggiungere quel benessere psicospirituale che oggi stiamo nuovamente perdendo, perchè svenduto all’ateismo e al mondialismo. Se però noi, migranti economici, vedessimo quello stesso uomo che in nome della Vergine ci impedisce dolorosamente l’ingresso, fare spallucce su altri fondamenti cristiani della vita e della famiglia, cosa proveremmo? Quale giustizia? quale equità? Quale coerenza? Sono e resto un saldo oppositore dell’invasione, ancor più sapendo che è programmata, pur non avendocela con i clandestini, di qualsiasi natura. Ma se vuoi usare il rosario come arma che decide il destino del tuo prossimo, vicino e lontano… fa sì che Cristo sia pienamente in te e non solo in parte, scegliendoti le pagine che ti fanno comodo. Altrimenti non sorprenderti se Dio farà lo stesso con te e userà gli argomenti della fede che preferisce per giudicarti. Satana è la che sbava. E’ la che sbava, perchè sa come devastare chi si nasconde dietro il crocifisso senza credere davvero in Esso. Aspetta solo il momento giusto. Se Salvini diventa per il popolo un simbolo esteriore della cristianità, senza profondità, il diavolo si fionderà su di lui come un aquila su una preda facile. Allo stesso tempo va dato atto che se Salvini, per mero interesse, sta difendendo una giusta causa e un importante aspetto dell’identità cristiana, la Cei, per bieco interesse, difende la menzogna aggredendo il ministro per favorire i globalisti. Fra i due poco dubbio su chi sia in maggior torto! Il desiderio non deve essere che Salvini abbandoni il rosario casomai che diventi giorno per giorno realmente cristiano, questione che ci riguarda tutti, poichè chi può dirsi degno di Dio? Ma un ministro che bacia il rosario ha il suo peso e il diavolo correrà subito da lui per vedere quanto è sincero.

  • FRANJO ha detto:

    Quel che mette in evidenza il gesto di Salvini è la triste constatazione che, dai suoi critici “cattolici” – purtroppo – non ci aspettiamo ormai più appelli al Cuore Immacolato di Maria. Il che, semplicemente, ci dice che non riescono a leggere i segni dei tempi. Apocalittici.

  • Adriana ha detto:

    Quel che sta accadendo , la caccia a Salvini , è ben descritta da Marcello Veneziani ,
    http://www.marcelloveneziani.com/articoli/caccia-alluomo/

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Non so se Salvini usi il Rosario in modo strumentale.
    Può essere, ma non sarebbe necessariamente un male: se lo mostra per dire che vuol difendere certi valori e davvero lo intende fare, cioè non inganna, va bene.
    E’ molto più preoccupante la strumentalizzazione del Papa che fa il PD e la strumentalizzazione del PD che fa il Papa, perché sono falsi, o, almeno, si comportano da falsi.
    Perché se il Papa, i Vescovi e il PD avessero veramente a cuore i poveri dell’Africa, penserebbero a quelli che non hanno soldi per migrare, e penserebbero alle donne, che là sono delle VERE schiave. Soprattutto nei paesi islamici dove sono quasi tutte infibulate. E invece di infibulazione non parlano.
    Sembra ormai evidentissimo: vogliono i migranti a scopo di lucro perché finora hanno fatto accoglienza coi fondi dello stato italiano e ci hanno anche guadagnato.
    Il Vaticano è ricchissimo e ha le frontiere blindate.
    Che la Chiesa stia facendo politica è chiarissimo e perciò, per la prima volta, voterò LEGA.

    • GIORGIO VIGNI ha detto:

      Egregio, scommettiamo che se Salvini alzasse il corano, in piazza, riceverebbe fiumi di osanna ?
      Eccheccavolo, l’universalismo , siamo tutti fratelli, l’antirazzismo……..e via vomitando
      Sua insanità, del Vangelo, ha il copyright, il corano invece va capillarmente diffuso.
      Ad maiorem Dei gloriam.

      G.Vigni

      • Astore da Cerquapalmata ha detto:

        Può essere. Per ora non l’ha fatto, ma può essere.
        La scommessa ci può stare.
        Ma voto lo stesso Lega. E comunque più cristiano (cioè: meno anticristiano) che votare PD. O FI

  • g.mottola ha detto:

    COMUNQUE SIA , CARO TOSATTI, IL VOTO DI DOMENICA SARA’ ANCHE UN VOTO DATO A bERGOGLIO E ALLA SUA POLITICA . UN VOTO DATO A BASSETTI E CO. MI AUGURO CHE GLI PSICOLABILI CHE INTERVENGONO OGNI TANTO CON COMMENTI RIDICOLI SU STILUMCURIAE , CI DICANO QUELLO CHE VOTERANNO , SAREBBE GENTILE DA PARTE LORO. …

    • Nicola B. ha detto:

      Concordo pienamente con la sua analisi. Tanto più che il vertice ecclesiastico ha SEMPRE strombazzato di non immischiarsi nella politica italiana, salvo poi: a) parlare pro invasione un giorno sì ed uno no , ricevere SOLO capi partito della peggiore sinistra italiana b) non ricevere in Vaticano sovranisti e populisti ma dargli addosso di continuo c) dare addosso di continuo a Trump BALUARDO di vita,famiglia, legge morale naturale e cristiani perseguitati in Medio Oriente d) ricevere capipopolo dei movimenti dell’ultra sinistra di mezzo mondo. e) criticare le leggi italiane che difendono i nostri confini e i diritti alla sicurezza del nostro popolo salvo poi TACERE quando la Sinistra italiana ha fatto passare leggi infami contro vita e famiglia. Sì ha proprio ragione caro amico, queste votazioni sono anche un bel mezzo per lanciare un bel messaggio e siluro ad una certa parte di Chiesa ( l’altra è perseguitata e deve tacere anche se ogni tanto parla). Quindi questo voto vale tantissimo e quindi NON ASTENIAMOCI.

  • Nuccio Viglietti ha detto:

    Un papa che riceve crestore FB e rifiuta ricevere ministro repubblica italiana (che stoltamente lo mantiene)…cosa si può dire?…una volta tanto no troviamo aggettivo adatto…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Marco Matteucci ha detto:

    Oggi il capo della Banda Bassetti ha raccomandato agli italiani di andare a votare per le europee.
    Stia tranquillo capo, gli italiani a votare ci andranno …ma non voteranno certamente quegli che si nascondono dietro le vostre facce di cartone!
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/60355251_2097211240377239_726782490244546560_n.jpg

  • Rafael Brotero ha detto:

    L’antipontificato del rotariano argentino é un lungo e ininterrotto proselitismo massonico.

  • Gaetano2 ha detto:

    Eh, che volti giulivi don Ciccio e compare. Però il compare non mi dà l’impressione di puzzare di pecora… Chissà de che puzza.,..

  • Pietro ha detto:

    Vergognoso !! E’ il pastore mercenario che non si cura delle proprie pecore , di cui parlano le profezie bibliche

  • Nicola B. ha detto:

    Leggetevi l’agghiacciante intervento di Bassetti ( alla fine) : ” bisogna interrompere il comodo criterio pastorale del SI È SEMPRE FATTO COSÌ….” Ovvero nella pattumiera la Tradizione ( il ” si è sempre fatto così…..” )

    https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13464349/papa-francesco-vaticano-politica-bassetti-cei-vietato-disertare-elezioni-europee.amp

    • Anima smarrita ha detto:

      Nicola B. ,
      Indottrinato dal maestro che li chiama «ad abbandonare il comodo criterio pastorale del: si è sempre fatto così» (è stata coniata dal papa l’espressione della relativa condanna), il discepolo – diligente ed esecutore zelante – non può che replicare a sua volta la lezioncina alla scolaresca che guida nel «proseguimento del cammino»… tracciato… dal vero presidente CEI, di cui il card. Bassetti è un facente funzione.

  • maurizio rastello ha detto:

    Credo che dichiarare “neocomunista” il partito guidato da Zingaretti – oltre ad essere una battuta sinceramente umoristica – la dica lunga sulla condizione psicologico-emotiva di RVC. Il resto dell’articolo è da rubricare alla voce “frustrazione”. La TV di Stato non ha dato conto della Marcia per la vita (e ha scatenato le ire di Pezzo Grosso contro Foa….), ma televideo rai si. Dr. Tosatti, tutto ciò non fa sorridere anche Lei? Ultim’ora: la corte d’appello di Parigi (laicissima Francia) ha ordinato di riprendere le cure che tengono in vita V. Lambert (nel caso fosse sfuggito….)

    • wp_7512482 ha detto:

      Povero Rastello! Ma si rende conto di quante volte usa il termine frustrazione nei suoi commenti? Non sarà indice di qualche cosa?

      • g.mottola ha detto:

        scusi Tosatti perche’ ci delizia con i commenti di uno psicolabile ? ma se non fosse gradito il termene neocomunista per Zingaretti , perchè si utilizza il termenie neofascista per Salvini ? Cominque Zingaretti resta il personaggio politico più pericoloso in giro , leggendo le sue diciarazioni da vero comunista ..Come ha fatto Renzi a tenerlo in piedi ?

        • Giuseppe ha detto:

          Non so se Salvini sia un neofascista, le parole hanno un peso e un preciso significato che deriva dalla storia (contrariamente a quanto pensa il Censore a senso unico di questo blog), quindi vanno usate con cautela.
          Certamente sono neofascisti quelli di Forza Nuova e Casa Pound (che non ne fanno mistero), che sospetto abbiano sinceri ammiratori fra i frequentatori di questo blog integralista cattolico.
          Certamente Salvini è espressione di una destra autoritaria, xenofoba, populista e demagoga.
          Quanto al PD, definirlo neocomunista è semplicemente ridicolo:
          magari ci fosse rimasto qualcosa di vagamente comunista nel partito di Zingaretti!

          • Sherden ha detto:

            “…Certamente Salvini è espressione di una destra autoritaria, xenofoba, populista e demagoga…”

            Hai dimenticato:
            islamofoba, suprematista, antianimalista, fobovegana, omofoba, e qualche altra decina dei soliti insulti del mainstream corrente, da Fanghiglia Cristiana a Il Manifesto passando per Repubblica e gli altri tromboni salottieri…

    • Sherden ha detto:

      E peccato che la Rastelliana memoria si dimentichi che:
      a) il partito di Zingaretti sia a favore del divorzio-lampo, dell’aborto, dei matrimoni omosessuali, dell’adozione ai du-babbi/du-mamme, all’eutanasia, alla liberalizzazione della canna;
      b) che lo stesso Zingaretti abbia fatto, in un libro-intervista a Gad Lerner, affermazioni tra il ridicolo e l’orripilante riguardo al ruolo dell’URSS;
      c) della situazione del povero Lambert non glie n’è importato una beneamata ai nostri eroi in porpora (troppo impegnati a riattaccare i contatori ai gestori dei centri sociali, o a fare convegni sull’importanza della risorsa-immigrati, in favore di telecamera);
      d) il fatto che soltanto TELEVIDEO (udite udite, nientemeno che…) abbia dato notizia della Marcia della vita è di una gravità che soltanto la mancanza del senso del ridicolo di Rastello può considerare un dettaglio da nulla.

  • Nicola B. ha detto:

    C’è pure un opuscoletto PROMOZIONALE acchiappavoti del PD lasciato ” per caso ” su un tavolo di un ospedale italiano in coincidenza con una iniziativa sanitaria ” aggratis ” pro immigrati filippini ( per gli italiani no , loro devono solo pagare per le risorse e possono pure crepare in silenzio) . Oggi i filippini, domani gli islamici, dopodomani i romeni ecc . P.S. votiamo sovranisti e populisti, non è razzismo è difesa dei nostri popoli, ormai il PD fa queste cose smaccatamente alla luce del sole senza vergogna.

    http://www.ilgiornale.it/news/politica/dem-caccia-voto-etnico-screening-gratuiti-filippini-1698511.html

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Anche il Papa apre a un sinodo della Chiesa italiana:
    http://www.lanuovabq.it/it/anche-il-papa-apre-a-un-sinodo-della-chiesa-italiana

  • Quis ut Deus ha detto:

    Magistrale intervento di Monsignor Suetta! C’è ne fossero di Vescovi così coraggiosi!
    https://www.quotidiano.net/cronaca/migranti-sea-watch-1.4602648
    Stiano attenti e tremino i vari Bergoglio, Parolin, Spadaro, Bianchi, Forte, Cardinali elettricisti, ed eretici vari la Santa Vergine, colei che non conosce sconfitta, sta per scendere in campo è già chiama i suoi soldati.
    Così li descrive il Montfort: “Queste grandi anime, piene di grazia e zelo saranno scelte per far fronte ai nemici di Dio, che fremeranno da ogni parte… con una mano combatteranno, rovesceranno, schiacceranno gli eretici con le loro eresie,gli scismatici con le loro divisioni, gli idolatri con i loro idoli, i peccatori con le loro empietà; con l’altra la mistica città di Dio. Saranno nubi tonanti e nuvole volanti nell’aria al più piccolo soffio dello Spirito Santo; senza attaccarsi a nulla, senza meravigliarsi di nulla, senza mettersi in pena per nulla, spanderanno la pioggia della parola di Dio e della vita eterna; tuoneranno contro il peccato, grideranno contro il mondo, colpiranno il demonio e i suoi seguaci, trafiggeranno da parte a parte, per la vita è per la morte, con la spada a due tagli della parola di Dio, tutti coloro ai quali saranno inviati da parte dell’ Altissimo”
    W l’Europa cristiana! W l’Italia libera!!!

    W l’Europa cristiana

  • Gene ha detto:

    Una cosa Bergoglio è riuscito ad ottenere: allontanare dalla Chiesa chi si professa cattolico e disinteressare quelli che per decenni hanno rifiutato la parola di Cristo….Bonino, Napolitano…..Abbiamo assistito ad un paradosso: il laico Salvini provare che il Rosario e la Madonna sono simboli cristiani, Bergoglio, Parolin, Bassetti, Spadaro…nascondersi e quasi vergognarsi di questi simboli e di queste figure. Loro non vogliono irritare i musulmani, ma questi del nostro rispetto se non sudditanza, non interessa niente. Tra qualche anno gli islamici saranno maggioranza e non so quale rispetto avranno per questi codardi e questi cialtroni.

  • Anonima ha detto:

    Se posso esprimere ciò che sento di fronte a tutta questa vomitevole deriva in cui i giuda insediati in Vaticano hanno portato la Chiesa, ecco, direi che mi sento profondamente offesa. E dico poco, se penso allo sconcerto e alla rabbia che ti prende nel sentirti tradito da una famiglia che fino a un certo punto ti ha cresciuto ed educato in un certo modo e poi all’improvviso ti dice: “Bravo fesso, che hai creduto a tutte le corbellerie che ti abbiamo propinato in tutti questi anni. È stato tutto uno scherzo! Su, adesso svegliati e se non vuoi svegliarti, allora sei proprio un cretino”.
    Grazie di tutto, cari santi e premurosi pastori tutti e un grazie speciale a te, carissimo e reverendissimo pastor pastorum!

  • PGVAT ha detto:

    INTERESSANTE QUESTO CONCETTO DI RVC SUL- PROSELITISMO SETTARIO INDIRETTO- CI SI POTREBBE SCRIVERE UN SAGGIO . PERCHE’ TOSATTI NON CI SCRIVE UN ARTICOLO PER LAVERITA’ ? QUARDI CHE E’ INTELLETTUALEMNTE UN ARGOMENTO FORTE IMPUTARE AL PAPA DI FARE -PROSELITISMO SETTARIO INDIRETTO.- LA TROVO UNA DEFINIZIONE CHE POTREBBE PASSARE ALLA STORIA E LASCIEREBBE A BOCCA APERTA I VARI MELLONI, RICCARDI, TORNIELLI, SPADARO , INVEREIGHT …

  • fox ha detto:

    IO UTILIZZEREI DETTA FOTO PAPA-ZINGARETTI , FACENDONE MANIFESTI E IMMAGINETTE DA DISTRIBUIRE . SAREBBE PIU’ DIROMPENTE DI QUALSIASI ALTRO MESSAGGIO POLITICO .

  • Adriana ha detto:

    La Madonna – come valore – rende meno dell’Islam , degli Stati del Golfo e dell’Arabia Saudi . Perciò meglio obnubilarla assieme alla Croce e speculare sulla la scimitarra dei maomettani . ” Gli affari sono affari ” . Tiriamo la ” tendina ” sui simboli cristiani , tra un po’ saremo completamente invasi .

  • Mazzarino ha detto:

    Ammetto di avere spesso usato l’aggettivo cattocomunista per caratterizzare il partito in cui Bergoglio ha trasformato Santa Romana Chiesa. L’abitudine mi deriva dai tempi in cui Prodi e gli ultimi residuati della sinistra DC spaccarono, distruggendola, l’ultimo rimasuglio di cattolicesimo (male) organizzato in politica. L’opera di disinfestazione politica cattolica, avviata dal sessantottino Clinton, e portata aventi dalla magistratura internazionale e nazionale era compiuta. Bergoglio nel frattempo sosteneva tutte le formazioni politiche comuniste sudamericane, sulle quali, come in Europa, il PD americano (di tendenze libertario radicali ma con forti seppur coperte connotazioni comuniste) decise di investire.
    In effetti Bergoglio non è un cattocomunista, non può esserlo. Non è cattolico. E’ un CPS cioè un cristiano per il socialismo. E’ la riesumazione, ritardata di quarant’anni, di quei figli di papà cittadini che urlavano nelle piazze contro la DC e il capitalismo e cacciavano dalle parrocchie, col consenso di molti sacerdoti, i cattolici normali. Poi quei ragazzi, inseriti dal partito che attaccavano, in banche, comuni, amministrazioni pubbliche,magistratura,sindacati, aziende sanitarie, cooperative, etc stanno per andare in pensione. Sono divorziati, accompagnati, arrabbiati, fanno “volotariato” a pagamento salato. Si alzano la domenica mattina ed adempiono al precetto della raccolta differenziata, sostano in raccoglimento pensando al riscaldamento globale, ed il venerdì anzichè l’astinenza dalle carni praticano l’astinenza dal consumo idrico tirando lo sciacquone in bagno una volta sì e una volta no. Il tutto in “offerta” a Gea Madre Terra. Come fin dagli sessanta, sono “naturalmente” divorzisti abortisti eutanasisti preservativisti. Praticavano e se potessero ripraticherebbero i rapporti patrimoniali. Soprattutto credevano in Gesù sommo capo politico e primo comunista e sorridevano quando si parlava di incarnazione del Figlio di Dio. Molti loro idoli politico religiosi sono passati a peggior vita, ma alcuni religiosi loro ispiratori riuscirono a diventare, in gran camuffa ed in virtù di una unità da manuale Cencelli, addirittura cardinali. E così, grazie ad una mandria di cardinali debosciati. Un fantasma CPS si è incredibilmente rimaterializzato vestito di bianco ed ha trasformato Santa Romana Chiesa in un partito politico radical comunista guidato da zombi rossi, viola, grigio chiaro alla stregua di sindacalisti della CGIL. CPS perchè, anche se annidati in parrocchia, sono da sempre protestanti. Tradiscono disgusto quando si nomina Maria Santissima, chiamano feticismo l’intercessione di Maria e dei Santi, ridono quando vedono un Rosario. Se poi si nomina Maria Immacolata ed Assunta, si stracciano le vesti e diventano violenti come le associazioni ong preservativiste africane. SI Bergoglio è proprio un CPS e da sempre i CPS quando il padrone PCI-PDS-DS-PD chiama davvero, per avere copertura, devono farsi vedere o sentire in assemblea tematica all’uopo convocata.
    Il Cuore Immacolato di Maria è per loro come la tintura di iodio sulle ferite lacerate. Lo odiano con tutto il loro cuore perchè sanno che li seppellirà. Sentirselo nominare sul “loro” piano politico, è come sentirsi arrivare in casa la sirena di Ghostbuster.

    • Klaus B ha detto:

      Penso però che il termine cattocomunismo sia usato impropriamente. Il cattocomunismo era una cosa seria, nella tragicità del suo errore. Quella dei Franco Rodano, per dire, che pretendevano di conciliare il vero cattolicesimo con il vero comunismo e si prendevano la conseguente scomunica.
      La generazione sessantottina che è andata al potere con Tangentopoli, e ci ha portati dove ora siamo. meglio si definirebbe con le parole del card. Ottaviani: comunistelli di sacrestia.

    • Mazzarino ha detto:

      ripraticherebbero i rapporti patrimoniali. “Prematrimoniali” ovviavente, tuttavia anche “patrimoniali” potrebbe starci. Scusate anche per punteggiatura, lettere rimaste in tastiera,ed altro. Non rileggo, e faccio male.

  • Diversamente abile ha detto:

    Nulla di nuovo sous le ciel d’Italie.
    Quanto hanno abusato Pannella e soci di una foto scattata in compagnia di Giovanni Paolo II per cercare legittimazione alle loro idee?

    • Klaus B ha detto:

      Con una piccola differenza: GPII non definì la Bonino “grande donna”, né aveva posto a capo della Pontificia accademia per la vita un esaltatore dello “spirito di Marco”.

    • LucioR ha detto:

      Probabilmente non fu Giovanni Paolo II a chiedere di posare insieme a Pannella ma viceversa.

      Come del resto potrebbe essere stato anche per Bergoglio e Zingaretti. Ma il problema non consiste nella foto in cui un Papa è ripreso insieme ad un personaggio politico di qualunque tendenza, e mi pare che l’articolo di RVC voglia mettere in evidenza:

      1 – la strumentalizzazione consistente nel riesumare una foto non recente per scopi elettorali;

      2 – il fatto che Bergoglio si faccia fotografare con cani e porci (per carità… è un modo di dire!…) purché di sinistra, ma con chi viene definito di destra proprio no! Con i più grandi bestemmiatori di Dio, ma con chi ha sempre creduto in Dio come la Chiesa ha insegnato da 2000 anni e fino al 2013, proprio no! Con chi praticava l’aborto con la pompa della bicicletta, ma con chi fa le marce per la vita (non dico una foto ma almeno un messaggio…) proprio no!

  • Nat ha detto:

    “Nessuno si appropri dei valori cristiani” hanno tuonato le autorità ecclesiastiche a fronte del gesto (opinabile fin che si vuole) di un ministro della Repubblica.
    Forse è solo perché, da bravi clericali, vogliono decidere loro a chi sia più conveniente (s)vendere questi valori e a che prezzo?

    • Gian Piero ha detto:

      “Nessuno si appropri dei valori cristiani “ frase che andava detta quando Evo Morales regalo’ il Crocifisso falce-e-martello al papa che invece lo accetto’ zitto. E quando Maduro a piu’ riprese si e’ vantato pubblicamente di avere l’ appoggio fraterno del Papa.
      E quando Greta si e’ fatta lo foto con lui in nome del cambiamento climatico ecc. E quando Scalfari ha pubblicato interviste in cui diceva che il Papa era d’ accordo con lui.
      Oggi i carni e porci si appropriano dei valori cristiani soprattutto per scopi politici e il Papa non ha nulla da dire…solo una cosa gli fa saltare i nervi se un politico sovranista invoca la benedizione della Madonna e mostra un Rosario.
      Fa venire in mente quello che si dice di Satana…quello che dice l’ esperienza degli esorcisti come Padre Amorh , che nulla lo fa schiumare di rabbia piu’ che la Madonna e il Santo Rosario.
      Personalmente andro’ A votare domenica col Rosario in tasca, pregando fino all’ ultimo che la Santa Vergine mi ispiri per chi meglio votare. Nel segreto dell’ urna la Madonna ti vede, Papaciccio no.

      • Mazzarino ha detto:

        Dal DIO TI VEDE, STALIN NO! dei tempi di PIOXII al DIO TI VEDE BERGOGLIO NO! Però ne abbiamo fatta di strada ……
        Si domenica anch’io voterò col mio rosario in tasca. Anzi con due rosari in tasca. Uno dei due rigorosamente non metallico. Non si sa mai. Il compagno Bassetti potrebbe ordinare metal detectors in tutti i seggi, per requisire i rosari, o lameno consegnarli al presidente assieme al cellulare.

  • Adriana ha detto:

    Già , già , Papaciccio non vuole toccare la mano del ” lebbroso ”
    Salvini , invece stringe quella di Zingaretti che ha ” scavato ” un buco spaventoso nella Regione Lazio…
    Parolin va a celebrare il Ramadan per far propaganda elettorale al sindaco Nardella
    di Firenze – anche lui rigorosamente Piddino -.
    L’Elemosiniere polacco si precipita ( in Skoda ) dal Governo per alimentare
    i ” soccorsi ” agli Afro , confinati a Lesbo .
    Non c’è confusione nella neo-chiesa . Ma coerenza . Coerenza politica !

  • Lucia ha detto:

    Signor Lucis il problema e che questi signori del vaticano sono davvero pentiti di 2000 anni di storia del cristianesimo anzi la disprezzano proprio .Il Papa forse non sentendosi un europeo e scontando il senso di colpa per la dominazione spagnola e portoghese lo capisco in minima parte ma i mogavero , parolin & co.NO .Credo che loro semplicemente siano COMUNISTI nell ‘ intimo , sperando non siano altro .Ciao

  • Lucis ha detto:

    PS: differenza di stile: Salvini espone un simbolo della fede;, questi del pd espongono la foto di Zingaretti col papa,il primo e più potente dei ‘chierici’. Clericalismo puro

    • Alda ha detto:

      Però però gente….. non è che vogliamo far passare Salvini per un paladino della fede vero? Lo sappiamo bene che è stata una mossa opportunistica vero? Perché altrimenti diventiamo poco credibili anche noi che vediamo il soffio dello Spirito Santo dappertutto 😣

      • M.G. ha detto:

        Nessuno di noi può giudicare in foro interno: il cuore di Salvini lo vede solo il buon Dio e Lui lo giudicherà.

  • Lucis ha detto:

    Ripensando ai vari Bianchi Spadaro e Parolin che si indignano per l’uso di un simbolo cristiano per questioni politiche o ‘di parte’. Allora, si ricordino che la cristianità è sorta per un fatto del genere. Costantino fece mettere il segno del Cristo sugli scudi del suo esercito e sconfisse un avversario militare e politico: Massenzio. Non si può dire che Costantino fosse un gran cristiano allora (anzi, ancora non lo era). Allora abbiano questi signori il coraggio di dirci che tutta la cristianità è nata da un atto di ingerenza politica nella fede, un atto blasfemo di cui indignarsi… e di conseguenza 2000 anni di cristianesimo sono da buttare via… abbiano il coraggio di dirci questo, oppure lascino in pace Salvini che ha fatto più o meno la stessa cosa.

    • Flambeau ha detto:

      A dir la verità già lo dicono da tempo. tutti questi personaggi si riempiono da sempre la bocca riguardo al ritorno della cristianità ad un’epoca pre-costantiniana.
      L’unica cosa che curiosamente a loro sfugge è che l’epoca pre-costantiniana era un periodo di persecuzione per i cristiani cui pose fine l’editto di Milano siglato, appunto, da Costantino nel 313.
      Ma questi son dettagli, no?

      • Lucis ha detto:

        Insomma Nostro Signore avrebbe permesso che per 1700 anni la “Sua Chiesa” andasse fuori strada… aspettando l’arrivo delle loro menti illuminate…