PEZZO GROSSO: OGGI ALLA MARCIA PER LA VITA NON SAREMO SOLI! A DISPETTO DI ALCUNE ASSENZE, AGGIUNGIAMO NOI.

18 Maggio 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, Pezzo Grosso ci ha mandato una riflessione che ci sembra bellissima sulla Chiesa, sui tempi di tempesta che stiamo vivendo, e sulla Marcia per la Vita che si svolge oggi a Roma e a cui vorremmo fossero presenti anche quelli che di condanne a morte considerano, sembra. solo quelle verso chi si è macchiato di crimini, e non dei milioni condannati a morte innocenti ogni anno. Come potete vedere da questo link. Buona lettura.

⊕ ⊕ ⊕

Caro Tosatti vorrei proporre una riflessione sulla Chiesa, in vista della marcia per la vita.  

<La Chiesa di Cristo fin dai primi tempi è stata “squassata da tempeste” e ha patito persecuzioni.  La grande differenza con le persecuzioni di oggi è che oggi non vengono solamente da nemici esterni; oggi sono interne alla Chiesa.

Ciononostante sono convinto che la protezione divina, che è fondamento della nostra fede, la manterrà fedele a Cristo, anche in questa prova surreale che stiamo vivendo.

Un grande predicatore francese del secolo passato G. Chevrot ricorda (nel libro su San Pietro) che già all’epoca di sant’Agostino i nemici della Chiesa dichiaravano che “La Chiesa sta per morire, i cristiani hanno fatto il loro tempo”.  S. Agostino rispondeva loro: “Ogni giorno vedo morire qualcuno di voi, mentre la Chiesa sta sempre in piedi perché manifesta la potenza di Dio…”.

Questo è il punto. L’indefettibilità della Chiesa significa che durerà fino alla fine del mondo SENZA subire alcun cambiamento sostanziale nelle dottrina, nella costituzione e nel culto. (Vaticano I).  Scriveva un grande santo del passato secolo “…Oggi, come ieri si continua a combattere la Chiesa… Quando ascoltiamo parole di eresia… quando osserviamo che si attacca impunemente la santità del matrimonio e quella del sacerdozio; la concezione immacolata di nostra Madre, la Madonna, e la sua verginità perpetua, con tutti gli altri privilegi e doni con cui Dio volle adornarla; il perenne miracolo della presenza reale di Cristo nella Santa Eucarestia, il primato di Pietro e perfino la Resurrezione di nostro Signore, come non sentire l’anima colma di tristezza? Ma abbiate fiducia la santa Chiesa è incorruttibile”. ( San Josemaria Escrivà- Il fine soprannaturale della Chiesa- 29 maggio 1972).

La tempesta di oggi sulla Chiesa di Cristo si deve trasformare in occasione per accrescere la nostra fede, speranza, carità e soprattutto fortezza.  Preghiamo “Ut inimicus Sanctae Ecclesiae humiliare digneris, te rogamus audi nos!”.

Oggi alla Marcia per la Vita non saremo soli, amici miei.  Nostra Madre dal cielo sarà con noi>. Pezzo Grosso.



Oggi è il 259° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

18 commenti

  • Nicola B. ha detto:

    Il Cardinale Leo Burke è un grande. A parecchie persone nella Chiesa sarà venuto un gran mal di pancia a sentirlo parlare così…..

    http://www.ilgiornale.it/news/mondo/cardinal-burke-sul-patriottismo-e-contro-governo-unico-1697270.html

  • Anima smarrita ha detto:

    Considerazioni consolatorie che, però, non cancellano l’umana insofferenza per quella conclamata crisi della Chiesa, che tutti e tutto confonde e non lascia intravedere una pur fioca luce fra le tenebre dell’oscura notte della fede. Considerazioni comprovate da una storia bimillenaria che, per ciò stesso, sembra non scuotere la gerarchia ecclesiastica come ci si aspetterebbe, a partire dal “servo dei servi di Dio”, cui è stata affidata un’eredità pesantissima, costata il sacrificio della croce per la salvezza delle Sue creature. E: rassicurati dal “non praevalebunt”, restano in fiduciosa attesa di una soluzione dall’Alto, senza preoccuparsi del rifornimento di quelle bombole di ossigeno che soltanto il soffio vitale divino provvede a non far esaurire; senza cercare di sanare le divisioni fra bande – in cui l’una individua in quella non allineata gli odierni nemici interni della Chiesa – e senza sforzarsi di ristabilire un clima di concordia, che non significa ricercare il più ampio consenso, anche (e troppo frequentemente) con gesti innovativi. Un esempio offerto dalla cronaca odierna: la ripetizione della mancata benedizione ai 400 giornalisti dell’ Associazione della Stampa Estera, ricevuti in udienza.
    Certo: grazie a Dio per il dono della fede, che sia pure esposta a continue minacce, aiuta nella traversata del deserto. E grazie per quei doni dello Spirito Santo, in particolare della fortezza – che tra l’altro contribuisce a controllare quelle frequenti pulsioni alla reazione – e con essa dell’intelletto, che soccorrono nell’assenza di supporti di cui oggi più che mai si avverte il bisogno. Ed è ancora Sant’Agostino ad incoraggiarci: «Credo per comprendere, comprendo per credere». Spero di non restare confusa in eterno!

  • GIORGIO VIGNI ha detto:

    Eccheccavolo, stilumisti, devozionisti, scismatici , la volete capire o no che sua insanità, il parolin, l’elettroporporato, non hanno la forza di sfilare perchè fiaccati dal digiuno di ramadan ! Honi soit qui mal y pense.
    G.Vigni

    • GIORGIO VIGNI ha detto:

      Parcete, il tasto dal sen sfuggito, ad ogni modo, melius abundare quam deficere, specie nella fattispecie. Riperdonate la cacofonia, voluta.
      RINSISTO, pregate col salmo 108/109.
      Mi son comperato la spada, una supina DOC, senza vendere il mantello.

      G.Vigni

  • GIORGIO VIGNI ha detto:

    Eccheccavolo, stilumisti, devozionisti, scismatici, eretici, la volete capire o no che sua insanità, il parolin, l’elettroporporato, non hanno la forza di sfilare perchè fiaccati dal digiuno di ramadan ! Honi soit qui mal y pense

    G.Vigni

  • deutero.amedeo ha detto:

    Mentre con tutto il cuore auguro un grande successo alla manifestazione di Roma non posso non informarvi con grande tristezza mia e del mio amico Scarpe Grosse di che cosa sta succedendo nella mia città capoluogo.
    Bergamo Pride
    Il corteo sfilerà in centro dalle 15
    «Orgoglio oltre le mura» è lo slogan scelto dal comitato organizzatore per rivendicare i diritti Lgbtqi.
    «Orgoglio oltre le mura» è lo slogan scelto dal comitato organizzatore che sottolinea, soprattutto di questi tempi, l’importanza di poter esprimere la propria identità e orientamento sessuale a fronte di un periodo storico fatto di violenze verbali e non solo. Verrà quindi presentato un documento politico riassumibile nelle quattro rivendicazioni che suonano come richieste precise alla cittadinanza e alle istituzioni: rivedere il diritto di famiglia in funzione di una revisione delle procedure per le adozioni; una legge contro l’omo-lesbo-transfobia; l’adozione, da parte della pubblica amministrazione locale, di un doppio tesserino per utenti transgender; un corso di formazione su identità di genere e orientamento sessuale.
    Mah! Chi dice ma, cuor contento non ha!

    • GIORGIO VIGNI ha detto:

      Deutere, optime ac mirabile,
      perdirindina, vai a portare testimonianza dei curialisti:
      datti lo smalto rosso sulle unghie, qualche colpo di luce alla chioma, braghette rosa e vai, perdinci, vai !

      G.Vigni

  • jibbon ha detto:

    NON SOLO , SARANNO IN SPIRITO PRESENTI ALLA MARCIA 15 MILIONI, 971MILA , 264 ANGIOLETTI ABORTITI DALL’INIZIO DI QUEST’ANNO. VEGLIERANNO LORO VIGINIA E AMICI IN MARCIA. MI VERREBBE DA DIRE CHE , SE E’ VOLONTA DI DIO, TURBERANNO LA COSCEINZA DI COLORO CHE HANNO VOLUTO IGNORARE LA MARCIA PER NON DISPIACERE ALLA BONINO E A OBAMA . CHE QUESTI ANGIOLETTI VI PROTEGGANO !!

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    E il Papa continua a parlare di migranti…
    Il Mediterraneo sta diventando un cimitero, ha detto.
    Si è dimenticato di dire che molto del “merito” è il suo.
    Se non fosse andato a Lampedusa ci sarebbero stati decine di migliaia di morti in meno…
    E questo è un dato di fatto, non una provocazione

    • to's ha detto:

      è anche uno che porta un pò sfiga o sbaglio ?

    • deutero.amedeo ha detto:

      e adesso ha inventato anche la “Economia CIRCOLARE”. Io non sapevo che prima ci fosse un’economia triangolare o quadrangolare. La nuova cultura viene dall’America Latina. Rassegniamoci.

      • deutero.amedeo ha detto:

        Del resto l’inventore della partita doppia, fondamento della ragioneria e della contabilità generale aziendale, è stato Luca Pacioli, frate francescano del 1445 . Dare e Avere sono stati alla base dell’economia dalla fine del ‘400 fino al 2019. E adesso ….. staremo a vedere . Magari sarà solo dare.

        • Catholicus ha detto:

          Caro Deuterio, noto con piacere la sua cultura in materia di storia della ragioneria (esame complementare di un Tempo alla Facoltà di Economia e Commercio). mMi permetta di aggiungere, al pisano “Paciolo” , Fabio Besta e Gino Zappa, il primo creatore del cosdetto “Sistema Patrimoniale”, ed il secondo del “Sistema del reddito”. Per non parlare poi de cosidetti “cinquecontisti” (dal numero dei conti del libro mastro da loro utilizzati). E’ un piacere poter discettare con qualcuno su temi di scienza ragioneristica, complimenti vivissimi !

  • jibbon ha detto:

    però , caro Pezzo grosso, come gioiremmo a veder sfilare anche qualche rappresentativo Pastore della Chiesa ! . Devo dire , dissentendo da lai caro Tosatti, che mi dispiacerebbe vedere sfilare il Papa, Parolin, ,il Cardinale polacco ecc, lo farebbero solo per dare luce a sè stessi. Vedremo invece sfilare dietro una eroina, una Giovanna d’Arco dei nostri travagliati tempi , cioè Virginia Coda Nunziante, politici falliti , politici in cerca di voto , politici disoccupati . Nel vuoto assoluto di idee programmi , valori, c”è la corsa a farsi connotare cattolici per raccogliere consensi per il prossimo voto. Basta veder la corsa a farsi segnalare nel sito di Pro-Vita di Tony Brandi. Mah !

    • jibbon 2 ha detto:

      Virginia Coda Nunziante è anche la nuova Ildegarda di Bingen ( 1098-1179) chiamata – protettrice delle battaglie – perchè utilizzò la sua religiosità quale arma per scuotere le coscienze e gli animi dei pavidi pastori e delle gerarchie religiose dell’epoca .

  • Raffaele Vargetto ha detto:

    Certamente, la Chiesa Cattolica e Apostolica è indefettibile, malgrado l’apostasia interna e gli iscariotici tradimenti nella gerarchia ecclesiastica; ma, quasi sicuramente dovremo aspettarci la possibile scomparsa della medesima Chiesa in alcune zone della terra, come accadde nel Nord Africa al tempo della persecuzione e dominazione islamica. Dovremo probabilmente aspettarci che essa scompaia in alcune regioni dell’Europa, un tempo cattoliche (vedi Belgio, la stessa Francia). Il Signore farà sì che la Sua Chiesa ricominci, in un certo senso, daccapo. Anche l’Italia rischia. Le manifestazioni, come la Marcia per la vita, servono per dare testimonianza in una società ormai ridivenuta pagana e, quindi, anticristiana, e per gettare il seme che dovrà germogliare in un futuro più felice dell’attuale.

    • ester ha detto:

      quando ho visto i francesi inginocchiati davanti a Notre Dame in fiamme pregare e cantare non ho avuto l’impressione che in Francia la fede stesse scomparendo.
      Così come le Chiese affollate nello Sry Lanka hanno dato l’immagine a tutto il mondo di una Chiesa viva e vitale.
      Si consiglia di leggere a questo proposito l’ultimo articolo nel blog di Aldo Maria valli.

      • Lucia ha detto:

        Cara Ester il signor Raffaele parlava dell ‘ Europa e degli Usa .Sri Lanka e in Asia e credo che li la fede brillera sempre .In Africa temo che il discorso sia piu complesso , anche se li i battesimi crescono credo che ci sia molto sincretismo …..alla oseghale , cioe infarinatura cattolica con culti tribali – satanisti.Il signor Raffaele non ha detto chein Francia non restera nessun cattolico ma saranno un numero irrevante come temo in Italia e ancora piu emarginati da una gerarchia sempre piu prostrata al pensiero laicista .Una volta anch ‘ io ero piu ottimista , ora non piu.