SUPER EX, PAROLIN, IL CLERICALISMO, E LA PASTORALE DEI LONTANI DI BERGOGLIO: ALLONTANARE I VICINI…

15 Maggio 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, inaspettatamente ci ha scritto Super Ex (ex di movimento per la vita, ex di avvenire e di altre cose, ma ancora, stranamente, non ex cattolico) per commentare un’intervista del Segretario di Stato, il cardinale Pietro Parolin, e le incomprensioni di cui soffrirebbe il Pontefice ad opera dei cattolici occidentali. Ciò detto, vedendo quando dei cattolici occidentali, europei, e in particolare italiani importi al Pontefice regnante, sarebbe solo giusto. Da notare poi, come fa ben rilevare Giuseppe Rusconi in Rosso Porpora, la straordinaria fake news di Repubblica, che nel titolo in prima pagina fa dire al cardinale Segretario di Stato qualche cosa che nel testo dell’intervista non c’è. Poi si stupiscono del fatto che le vendite siano in calo, e i giornali in crisi. 

Ma c’è di più, in tutto ciò, e ce lo spiega Super Ex.

♣ ♣ ♣

Il clericalismo è una bruttissima bestia. E’ un vero mostro, capace di uccidere la fede nel cuore della gente. Non è, però, una forza misteriosa che spinge uomini di chiesa a infilare violentemente il membro maschile nel deretano di adulti, come per lo più è accaduto nel caso dei cosiddetti “preti pedofili”, o di bambini! Questa è la versione di Bergoglio, che è, appunto, volgarmente clericale.

Il clericalismo infatti è quello di don Abbondio che cerca di ingannare Renzo, usando il latino; è quello di Bergoglio che usa la sua autorità per dire che l’omosessualità e la violenza su altri uomini non è un peccato contro natura (non esiste più tale peccato, nella chiesa della misericordia!), ma un’altra cosa.

Clericale è colui che cerca di ingannare il prossimo approfittando della fiducia che questi ripone in lui e nella sua tonaca.

Mi sono venuti questi pensieri leggendo il cardinale Parolin, un altro dei pessimi cardinali che noi cattolici ci siamo meritati, a causa dei nostri peccati che devono essere davvero immensi!

Parolin che fa? Dotato da madre natura, oppure dal suo ruolo di diplomatico, di una dose doppia di clericalismo, ha spiegato che Bergoglio non è capito, in Occidente, perché guarda al resto del mondo, e l’Occidente si lamenta, come il figlio bravo della parabola del figliuol prodigo.

Chiariamo subito una cosa: Bergoglio è sempre meno apprezzato dai cattolici d’Occidente, ma è sponsorizzato e lodato proprio dall’Occidente materialista, massonico e laicista con cui ha cercato, da subito, l’alleanza!

L’Occidente di Repubblica, dei poteri forti, di Macron ecc… è con lui!

Quanto al resto del mondo, la verità è che neppure lì è apprezzato, almeno dai cattolici: in Argentina non ci va (a oltre sei anni dall’elezione!), perché lo conoscono bene e farebbe un flop clamoroso, e forse anche peggio. Nel resto dell’America latina hanno già dimostrato quanto poco lo ammirino; in Cina fa accordi con il governo, ma da quanto sappiamo dal cardinal Zen, che è cinese (Parolin non lo sa?), questo non piace affatto ai veri cattolici; quanto all’Africa, ricordano tutti la posizione dei padri sinodali africani su Amoris Laetitia: contraria!

No, caro Parolin, lei mente sapendo di mentire. Cerca di raccontarci che Bergoglio non è capito qua, ma la verità è che il gregge, in tutto il mondo, non riconosce la voce del pastore, mentre i lupi, al contrario, festeggiano!

Quanto alla parabola del figliuol prodigo, è un esempio usato a sproposito. Bergoglio ha cambiato anche il senso profondo di quella parabola: infatti egli dice ogni giorno, al figliol prodigo lontano dall’ovile, lontano da casa, lontano dalla Chiesa, che non serve che ritorni, che va bene così, che tutto è uguale, che cattolico, islamico, abortista o pro life, non importa!

Nel frattempo bacchetta ogni istante il figlio che è rimasto in casa, e che si sforza di essere fedele! Non sono sempre i cattolici, quelli “ortodossi”, cioè che cercano di essere fedeli alla Chiesa, i suoi bersagli?

La parabola del figliuol prodigo raccontata da Gesù insegna il contrario di quello che fa Bergoglio: insegna che il Padre buono aspetta il ritorno del figliuol prodigo, pentito (“Padre, ho peccato contro il Cielo e contro di te; non sono più degno di esser chiamato tuo figlio”); e che il figlio fedele merita certamente il suo premio: “Figlio, tu sei sempre con me e tutto ciò che è mio è tuo”.

Questa è la pastorale dei Lontani di papa Bergoglio. Che i lontani restino lontani, e cerchiamo intanto di allontanare i vicini…



Oggi è il 256° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

45 commenti

  • Il veritiero ha detto:

    Intanto bergoglio ha detto che sul discorso delle donne consacrate non è d’accordo , ma inveve la “donna al quale ha affidato la commissione per discuterne negli USA” sembra che dietro le parole di bergoglio ha visto altro ( E lei è più informata di noi , conosce meglio i retro scena )
    Lei afferma che bergoglio ha detto quelle parole apposta per fare in modo che i vescovi inizino a parlarne.
    Co e avevo detto io, “Intanto ha scartato la supposta” e poi fra un po’ “ce l’applichera’ ” sta’ aspettando che rilassiamo il muscolo per applicarcela 😂 ecco l’articolo
    https://www.lastampa.it/2019/05/16/vaticaninsider/phyllis-zagano-sulle-donne-diacono-il-papa-vuole-una-discussione-ampia-8hKXHsmSoAag9jIKYX3FjL/pagina.html

    • Adriana ha detto:

      ” Ha scartato la supposta ” , non l’ho trovato nei Salmi… Però
      si adatta molto bene al nuovo stile ” pastorale ” ! :-))

  • Adriana ha detto:

    Per il momento , faccia i conti con Vincent Lambert che tra pochi giorni verrà “esecutato ” dalla laica Francia , e
    che non vuole morire !
    Vedasi l’articolo sulla Nuova Bussola Quotidiana !!!!
    Anche lui è un povero che non ha soldi per l’assistenza …

  • Fabio ha detto:

    In gioventù faceva il buttafuori in un locale di Buenos Aires perciò ora mette a frutto l’esperienza facendo il buttafuori nella chiesa. Gli riesce molto bene, ma prima o poi dovrà fare i conti con l’Oste

  • PG ha detto:

    “Guardatevi dai falsi profeti” . Questo è il classico caso!
    “Beware of phalse prophets!”
    Tha’s the clear case!

  • IMMATURO IRRESPONSABILE ha detto:

    Tra i fatti che maggiormente mi addolorano, in questi ultimi anni, non ultimo e’ l’allineamento, obiettivo, di Avvenire a quel centro di fuoco, non di laicita’, come esso stesso pretenderebbe, bensi’ di irreligiosita’ che e’ il gruppo Repubblica-Espresso. Per almeno due decenni ho trovato su Avvenire contenuti e suggerimenti fondamentali per leggere l’attualita’ e il passato da un punto di vista cattolico. Riconosco al quotidiano cattolico un ruolo, nella difesa della cultura, pari a quello della Morcelliana, delle Ed. Studio Domenicano, di Vita e Pensiero e altre. Fino a poco tempo fa bastava una modestissima frequentazione della migliore editoria cattolica, per accorgersi della pochezza, della inconsistenza, dell’ignoranza attorno alle realta’ religiose tutte, dalla teologia alla devozione, presente in quel gruppo editoriale.
    Poi, con sgomento mi sono accorto che amici e conoscenti cattolici, fedeli migliori di me in carita’ e coerenza di condotta, incominciavano a considerare degni d’attenzione personaggi come Augias o Mancuso!!! E alla fine anche Avvenire ha abbandonato la battaglia per “seguire il mondo”. Il risultato e’ desolante: Repubblica, ormai quasi in estinzione, recupera un ruolo proprio reinventandosi sponsor dell’ attuale pontificato!
    Avvenire ha scelto di trasformarsi in una via di mezxo tra un bollettino politico e una “fanzine”(ma mi fermo qui, perche’ non lo leggo piu’. Certo, ricordo soprettutto a me stesso, che il cristianesimo non e’ una cultura, e tuttavia l’uomo e’ debole, una cattiva cultura, una cultura che deforma la verita’ puo’ fargli molto male! Se perdiamo, ulteriormente, la “buona stampa”, anche la Fede, sopratutto nei semplici, potrebbe indebolirsi.
    La battaglia culturale che merita’ di esser combattuta e’ solo quella in difesa della verita’, in questo caso della Verita’, ma se non c’e’ accordo, all’interno del campo cattolico, su tale Verita’, la battaglia e’ gia’ persa.
    Poi la Divina Provvidenza agira’, al di la’ delle intenzioni e delle azioni degli uomini…..

  • Il veritiero ha detto:

    Vorrei toccare un argomento sul quale Poche persone riflettono, solo le persone che conosco il meccanismo perché ci si sono imbattute capiscono a pieno questo meccanismo.
    In pochi capisco in verità quanti sono veramente e i SOLDI DEL BATICANO CHE TRAMITE L’ELEMOSINIERE CARD. KONRAD FINOSCONO NELLA TASCHE DELLE ORGANIZZAZIONI CRIMINALI ATTRAVERSO DROGA, PROSTITUZIONE,USURA ( ovviamente nemmeno il card. Konrad stesso se me rendo conto, non lo fa’ di proposito, è solo che è molto ignorante “ignorante nel senso che ignora che non sa’ ” e manca di esperienza. )
    Vi spiego come i soldi dell’elemosiniere CARD. Konrad finiscono nelle tasche della criminalità organizzata :
    Voi sapete che alle persone indigenti l’elemosiniere card. Konrad concede la cifra di 1000 euro annui ogni persona , diviso in 2 tranche di 500 euro ogni 6 mesi. Praticamente le persone con un reddito basso o indigenti o anche clandestine si presentano nella parrocchia della loro zona e possono fare una richiesta di soldi al vaticano, 500 euro per 2 che l’anno. ( io conosco molte persone che usufruiscono di questo aiuto economico da parte del vaticano, fra queste persone ci sono anche persone che in realtà non avrebbero bisogno dell’aiuto e si approfittano)
    L’iniziativa è lodevole, per carità, è lodevole aiutare a mangiare le persone che hanno bisogno e non hanno i soldi per mangiare, con quei 500 euro in 6 mesi almeno 1 pasto al giorno lo possono fare.
    Il problema dove nasce? Il problema nasce che per la loro mala organizzazione e per la loro mancanza di esperienza l’elemosiniere MANDA SOLDI CONTANTI INVECE DI MANDARE DEI BUONI PASTO CONSUMABILI IN CIBO, e cosa succede a quei soldi contanti? LE PERlSONE SI COMPRANO LA DROGA E L’ALCOOL, LI USANO PER DROGA E PROSTITUTE, ADDIRITTURA ALCUNI SI PAGANO ANCHE I DEBITI DI DROGA O DI USURA.
    PRATICAMENTE L’ELEMOSINIERE DANDO QUESTI 1000 EURO ANNUI IN CONTANTI SENZA SAPERLO E VOLERLO, RIEMPIE LE TASCHE DELLE ORGANIZZAZIONI CRIMINALI.

    Quando è che l’elemosiniere CARD. Konrad capirà che è sbagliato dare i soldi contanti ma meglio dare buoni pasto?
    Possibile che una persona con 2-3 lauree non si rende conto che con questo sistema stanno alimentando lo spaccio di droga, la prostituzione e l’abuso di alcool? Contribuiscono al fatturato della criminalità organizzata.
    Possibile che lo capisce un ignorante come me e lui non lo capisce?

    Ora tutti voi siete stati in un supermercato e sapete che qui in Italia un cartone di acqua da 6 bottiglie da 1,5 lt. Costa i torno a 1,00 euro a cartone, se inveve si fa’ un accordo serio per l’acquisto di acqua al di fuori dell’Italia si può arrivare a comprare un cartone di acqua a 0,20- 0,30 cent. Per 6 bottiglie.
    Ora fatevi il conto con 1000 euro a persona che l’elemosiniere da’ con questo siete ma alle persone quanti cartoni di acqua ci escono fuori ( 4000 cartoni di acqua, cioè 24.000 bottiglie da 1,5 lt. ) ora fatevi il conto di quante persone ogni anno chiedono il contributo al vaticano, 300.000? 400.000?
    300.000 persone x 24.000 bottiglie da 1,5 = 7.200.000.000 miliardi di bottiglie di acqua ogni anno.
    AVEVAMO RISOLTO IL PROBLEMA DELL’ACQUA POTABILE IN AFRICA!!! Avevamo dato da bere a mezza AFRICA.
    1 bottiglie al giorno per ogni persona, qui di 360 bottiglie ogni anno per ogni persona, potevano risolvere il problema dell’acqua potabile e delle malattie che da essa derivano per circa 3-4 grandi nazioni dell’Africa.
    Ovviamente persone IGNORANTI COME IL CARD. KONRAD È come BERGOGLIO a questi ragionamenti nemmeno ci arrivano.
    Perché loro devono suonare la tromba quando fanno l’elemosina ” con i soldi degli altri”
    Se pensavano veramente al bene degli uomini avrebbero fatto il ragionamento che ho fatto io.

    • deutero.amedeo ha detto:

      Ma la precedenza andava comunque data a questi poveri di Roma col freezer da 250 litri pieno di carne e di pesce che rischiava di andare a male.

  • virro ha detto:

    Vi ricordate come questo sedicente Papa disse il 15 dicembre 2014? : “……Ma Signore buttagli una buccia di banana davanti, perché faccia una bella scivolata, si vergogni di essere peccatore e così incontri Te che sei il Salvatore…..”

    Bene sembra che la buccia di banana sia PROPRIO caduta davanti ai suoi piedi e di quelli del suo elemosiniere, lungo il percorso verso i sigilli dei contatori elettrici di quel famoso condominio.
    Diciamocelo tranquillamente,
    Chi ha usato tale servizio elettrico, senza pagare, è certamente un LADRO,
    Chi dice, di essere andato a togliere i SIGILLI è pure BUGIARDO, perché tutto è COMPUTERIZZATO dalla Centrale della Società ACEA.

    • deutero.amedeo ha detto:

      Il Miserando voleva una “Chiesa povera per i poveri” e invece ha generato una “Chiesa ladra per i ladri”.
      Non mi risulta che il Poverello di Assisi aiutasse i ladri a rubare, e nemmeno che mandasse i suoi frati a rubare per aiutare i poveri.

  • virro ha detto:

    Grazie Super Ex👏👏👏

  • Lucy ha detto:

    Scrive Super ex ” quanto all’Africa ricordano tutti la posizione contraria dei padri sinodali africani su A.L.”Si sono così manifestati i buoni frutti della colonizzazione , un cristianesimo identitario dalla fede semplice e profinda portato dai missionari cristiani .Infatti ciò che di nuovo è accaduto nel sinodo straordinario è stato l’emergere del cattolicesimo africano.I padri sinodali africani si sono battuti contro le proposte di Kasper ( che erano quelle di Bergoglio ) argomentando cin forza che la concezione cristiana del matrimonio è arrivata nelle loro culture come forza liberatrice e hanno fatto capire che i vescovi che rappresentano un cristianesimo morente non devono esportare la decadenza occidentale nel sud del mondo dove la chiesa cresce perchè predica le verità del Vangelo senza adattamenti , compromessi e stravolgimenti Questo ha richiesto coraggio perchè ha esposto i vescovi africani all’accusa di essere culturamente arretrati. Oltre che per l’opposizione ad A.L. i vescovi africani si sono segnalati anche per la loro ostilità alle ” aperture ” sull’omosessualità. Kasper dopo il primo sinodo andato male per lui ma soprattutto per Bergoglio , si è abbandonato con nervosismo a esternazioni sopra le righe contro i vescovi africani ” rei ” di essere contrari all’omosessualità e ha loro consigliato di starsene zitti e buoni ” parlare con loro di omosessualità -ha detto – è impossibile , un tabù ” Poi si è detto interprete della volontà del Papa per le ” aperture , oltre che per la questione del matrimonio ,anche nei confronti dell’omosessualità perchè ” questo è ciò che vuole il Papa ed è ciò di cui il mondo ha bisogno “.
    Che il Signore conceda lunga vita ai vescovi africani e soprattutti ak card.Sarah.

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    Il profeizado “Pastore stolto e Falso profeta” Francesco ogni volta che cita la parabola del figlio prodigo: mente.
    Mente perché non cita mai il pentimento del figlio prodigo e le parole: “Ho peccato contro il cielo e contro te, non sono degno di essere tuo figlio, tratta mi mangio l’ultimo dei tuoi domestici.”
    Francesco usa sempre un falso pentimento perché non c’è riparazione altro che il suo silenzio.
    Esempi: Sue due eresie contro Dio e la Madre di Dio. Eucaristia agli adulteri. Persecuzione ai Francescani dell’Immacolata. Caso Mario Palmaro. Caso Rogelio Ricardo Livieres Piano. Dubia. Carlo María Viganò. Scritti ai quali non risponde mai e disprezza col suo silenzio. “Ecc”.
    Saluti.

  • GIORGIO VIGNI ha detto:

    Per opportuna conoscenza

    https://www.laverita.info/la-nuova-chiesa-2-0-sta-annegando-nella-misericordia-fatta-di-zucchero-filato-2637106637.html

    G.Vigni

    P.S. Insisto, pregate, nell’attesa, col salmo 108/109

    • Adriana ha detto:

      VIGNI ,
      ottima scelta tra i Salmi . Donna acuta la De Mari . Ha messo in luce un’assenza fondamentale – di corpus , animus , e charitas -, dei reggitori ecclesiastici , che nessuno di noi ,” obnubilati “, aveva notato .
      ” Rassegnati a ” e ” rincitrulliti da ” predicatori bergogliosamente
      accoglioni !

  • Il veritiero ha detto:

    Noi i “don Abbondio” li abbiamo ancora, coloro che cercano di sfruttare l’ingenuità e l’ignoranza dei fedeli per raggirarli e fargli credere una cosa per un altra.
    Sempre riguardo il cardinale Konrad, l’elemosiniere che presto verrà promosso a capo del dicastero della carità e diventerà la 3° carica per importanza in vaticano….
    Il nostro don Abbondio di turno ( card. Konrad) ha avuto il coraggio di dichiarare in risposta agli attacchi e alle critiche di questi giorni , che : la chiesa nel 2018 ha pagato ” 3’5 MILIONI DI EURO” per pagare le bollette alle persone indigenti in giro per l’Italia.
    QUESTO È IL PIÙ GRANDE INGANNO CHE POTEVA CERCARE DI RIFILARE ALLE PERSONE INGENUE, affermando questa cosa lui afferma che la chiesa si occupa personalmente di queste cose, usando i propri soldi presi da un altra parte e girati ai poveri, È TUTTO FALSO!!! È UN BUGIARDO !!! I 3,5 MILIONI DI EURO CHE LUI AFFERMA ” SONO LE OFFERTE DEI CITTADINI ITALIANI CHE LASCIAMO IN OFFERTA APPOSITIVAMENTE PER AIUTARE LE PERSONE CHE HANNO BISOGNO ” è normale che quei soldi vanno a chi ha bisogno, noi che lasciamo offerte le facciamo apposta per aiutare i poveri, altrimenti non le lasciavano, e che se li volevano tenere loro inveve di darli ai poveri?
    QUESTO CARD. KONRAD È UN BUGIARDO , UN INGANNATORE, NON HA DIGNITÀ, UNO CHE CERCA “DI INGANNARE LE PETSONE FRA POCO DIVENTERÀ LA 3° CARICA DEL VATICANO” NON È ACCETTABILE QUESTO.
    Questo Konrad è un altro di quelli che ” riempiono i fagottini di cacca e ci vogliono convincere che è cioccolata” un cardinale che dice bugie in questo modo è cerca di ingannare la gente dev3 essere cacciato via subito! Ecco l’articolo
    https://www.repubblica.it/cronaca/2019/05/15/news/vaticano_3_milioni_e_mezzo_spesi_per_le_bollette_dei_poveri-226293632/

    • deutero.amedeo ha detto:

      Ma adesso il pericolo è che, se non verranno presi i giusti provvedimenti da parte dell’ACEA e della magistratura, gli imitatori nasceranno come i funghi, pensando di rimanere impuniti.

      • Adriana ha detto:

        DEUTERO , per intanto gli abusivi hanno omaggiato Bergoglio e il suo caro e promosso ” diavoletto ” con la tessera di iscrizione
        al club ” SPIN TIME LABS ” . Chissà la ” santa invidia ” degli altri
        diavolacci !

        • Il veritiero ha detto:

          Come devo fare per avere anche io la tessera?
          Se vado a rubare le autoradio la notte la danno anche a me?
          Sono invidioso grrrrr 😡

          • Adriana ha detto:

            Potrebbe esser un’idea ! Quella n. 55 -( numero dell’isolato )- è già stata data a Bergoglio . Se ti affretti , , venerdì , 17 , dalle 23 alle
            5 , 30 del mattino i nottambuli si troveranno a festeggiare le
            ” sonorità ” – a corrente ripristinata – del Super Rave che si intitola
            ” Amen ” . ” UK RAVE e Hardcore Continuum con pillole SYNTH-PUNK “.
            Il Vaticano ha riaperto le danze …e il ristorante , il bar e le altre simpatiche attività che si svolgono all’interno del complesso .

      • Valeria Fusetti ha detto:

        Vi invito a leggere su Aleteia l’ Articolo firmato da Gelsomino del Guercio sul medesimo argomento. Un vero saggio giornalistico su “come ti erudisco il pupo” ! Cattolici confusi ? E perché mai ? Prima si imparano i Comandamenti, poi si approfondisce l’ argomento con il CCCI, ed infine arrivano i teologi situazionisti per “aggiornare storicamente” il tutto. E si scopre, grazie a questi maramaldi, che anche il furto può diventare un atto virtuoso ! Non ne siete estasiati ? No ? Incorreggibili farisei ! Senza misericordia !

        • deutero.amedeo -OT ha detto:

          Valeria indovina dove ero io 57 anni fa? Qui:
          Airways Hotel Buffalo NY
          Genessee Street at Buffalo Airport – Route 33
          perché lavoravo al Department of Industrial and Systems Engineering della Westinghouse. Però io le mani nei contatori dell’ENEL e similari non ce le metto e non ce le ho messe nemmeno quando per un disguido contabile loro è successo anche a me di rimanere senza energia elettrica.

        • Adriana ha detto:

          Valeria ,
          “come ti erudisco il pupo”…come lo spaventapasseri , l’uomo di latta , il leone codardo alla ricerca del Mago di Oz .
          Una medaglietta , un cuoricino , una misericordina …e resti quel di prima .

  • Anima smarrita ha detto:

    Dubito riesca ad attrarre i lontani alla sequela di Cristo, che sarebbe poi la missione cui si sarebbero votati lui (che ha ricevuto il preciso mandato di confermare i fedeli nella fede) e tutti gli altri ministri del culto. A meno che non ci si fermi – e ci si lasci confondere – dall’istantanea delle folle plaudenti, peraltro calanti di numero, e dal consenso che sembra riscuotere stando alle lenzuolate giornalistiche e alle opportunistiche dichiarazioni di amorosi sensi che piovono a cascata da più “fonti”-
    Motivando uno dei suoi lavoretti di gioventù: il buttafuori presso uno dei locali malfamati di Buenos Aires, precisò che l’aveva svolto quasi come una pesca miracolosa, al fine di dirottare gli sviati sulla buona strada… diventando un “esperto” in tale esercizio, a tal punto da farvi ricorso da ogni altra postazione occupata negli anni successivi, naturalmente – dal suo punto di vista – sempre a fin di bene… ma: guai a dubitarne e far rientrare le sue “operazioni” fra le pieghe della “cultura dello scarto” tanto deprecata!!!
    Alla fine… ci conteremo; anzi no: il Signore sta tenendo già il conto di quanti saranno entrati nella neo- Chiesa(?!) e quanti saranno invece fuoriusciti.
    Nel frattempo: non si usa a sproposito solo la parabola del figliol prodigo, ma ci si serve della Parola come se fosse uno strumento del mestiere che si esercita di routine, come un abito, al pari dei paramenti per i riti liturgici che si indossano e si smettono secondo il calendario. Nemmeno le chiese che si svuotano sempre più e i vari segnali di allarme che arrivano da più fronti danno la…sveglia!

  • Iginio ha detto:

    Per quanto riguarda Parolin-birichin, forse dobbiamo considerare che una volta le giustificazioni stupide restavano tra quattro mura, oggi tutto finisce in tv o in internet e qualsiasi chiacchiera viene amplificata a dismisura.

  • Iginio ha detto:

    Beh, però dobbiamo essere onesti. Non è che papa Francesco dica sempre eresie. Non ha sdoganato le donne prete e nemmeno diaconesse. Ha preso posizione più volte contro il gender, l’aborto, le ideologie che impongono queste cose. Chiaramente è un uomo di altri tempi e ricorda bene le famiglie di una volta rimpiangendole. Detto questo, però, è anche un gesuita pseudointellettuale a rimorchio dei teologastri modernisti. E questo è un grosso guaio. Inoltre giudica spesso a sproposito ed è fazioso.

    • Adriana ha detto:

      Ricorderà bene le famiglie di una volta però bacia e abbraccia con voluttà le coppie dichiaratamente OMO , che gli si presentano ,
      e accoglie il ” moglio ” del 1 ministro del Lussemburgo ( quello che ha posato in foto-ricordo separata con tutte le altre mogli dei politici …E , poichè non esercita il mestiere di padrone di discoteca , il suo gesto è di esempio , se non di insegnamento .
      ( vedasi qualche foto interessante sull’ultimo articolo / carrellata
      di Una Vox ) . Avrà nostalgia delle zuppe della mamma o della nonna : probabile . Ognuno ha la sua ” madeleine “.

    • Il veritiero ha detto:

      Aspetto il sinodo dell’Amazzonia a ottobre.
      Intanto ha introdotto il discorso, come se qualcuno gli ha chiesto di farlo…. ha scartato la supposta, ora a ottobre ce la applica.
      Lui fa’ sempre così pro.a inizia a parlarne vagamente e magari anche facendo vedere che non è d’accordo e poi dopo un po’ lo fa’, già il fatto che ne ha parlato ha lanciato il sasso, ora i suoi progressisti e i conservatori discuteranno ognuno dicendo la sua, vedrai che cercherà di leggitimare il matrimonio dei consacrati a ottobre, il discorso donne serve per sdoganare i matrimoni dei sacerdoti.
      Io ve l’ho detto.

      • GMZ ha detto:

        Andrà proprio così, e sembrerà che egli debba accettare la decisione dello Spirito Santo obtorto collo.
        Inoltre, la sua chiusura a diaconesse e pretesse è più nella testa dei pii tradizionalisti che nella realtà dei fatti: la porta è sì chiusa, ma egli ha incaricato altri di portargli le chiavi. Anche il celibato dei preti sarebbe inattaccabile – no? – ma lui se ne è già fatto beffe.
        E, in tale contesto, anche le reazioni negative dei suoi corifei sono solo ammuina.

      • Iginio ha detto:

        “Fa” terza persona singolare del presente indicativo del verbo fare si scrive senza apostrofo né accento.
        “Fa’” seconda persona dell’imperativo (= Fai) si scrive con l’apostrofo.

  • Nat ha detto:

    Un padre aveva due figli. Un giorno il figlio minore disse al padre:” Padre, dammi la parte di eredità perché voglio andare in città a spasssarmela un po’. ”
    Il padre rispose:” Sai che ti dico, figliolo? Vengo con te! “.
    (versione aggiornata della parabola impropriamente detta un tempo del figliol prodigo)

  • PGVAT ha detto:

    CARO SUPER EX. PAROLIN , RIFERNDOSI AD AMORIS LAETITIA DICE ANCHE CHE BERGOGLIO SA CAPIRE I TEMPI , SE GUARDARE AVANTI …COMMENTANDO DETTA LECTIO E INTERVISTE VARIE , SI DIREBBE CHE PAROLIN STIA FACENDO CAMPAGNA ELETTORALE PER SE’ STESSO . MAGARI PREVEDE UN PROSSIMO CONCLAVE…

    • yogurth ha detto:

      mi viene spiegato ( all’interno delle sacre mura ) che il card. Parolin all’inizio dell’incarico era animato da sante intenzioni. Poi si indignò quando Bergoglio diede metà della Segreteria al card. Pell. Poi ancora , in più occasioni si sentì turbato per l’incarico in cui non si sentiva a suo agio. Più avanti arrivò a pensare di dimettersi. Ora è completamente corriespondente in amorosi sensi con il Papa . Chissà che tipo di melatonina prende il card.Parolin…

    • Mazzarino ha detto:

      In Italia esiste la città dei tre papi. Due dei tre erano Pio VI e Pio VII . Siamo dunque alla “chiesa” dei tre vescovi, due dei quali Bergoglio e Parolin ? Lunga vita a Ernesto Che Bergoglio! Vescovo di Roma.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Come non concordare con Super ex?
    Chi si converte più, se ci si dovesse basare sulla “testimonianza” di vita di tanti Cardinali e Vescovi?
    Chi per “sbaglio” si avvicinasse oggi alla Chiesa avrebbe la stessa sensazione di chi, per sbaglio, entrasse in un locale per omosessuali. Solo un omosessuale ne sarebbe attratto, gli altri fuggirebbero!
    Certo, parlando di Chiesa, occorre tenere conto della grazia! Ma la grazia presuppone la NATURA e non la CONTRO-NATURA.
    Una natura corrotta non riesce a trasmettere la grazia!
    Io, che ho già la fede, rimango nella Chiesa turandomi il naso, e nemmeno Bergoglio avrà la forza di cacciarmi: nessuno può separarci dall’amore di Dio… Lo dice San Paolo!
    Se però mi metto nei panni di un ortodosso, o di un protestante dell’America profonda, o, anche, solo di un laico NORMALE, inorridisco pensando che ha la sensazione di trovarsi in mezzo a una banda di sodomiti e pedofili e inorridisco pensando allo scandalo che ne ricevono

  • Deus Caritas est ha detto:

    “Un estraneo invece non lo seguiranno, ma fuggiranno via da lui, perché non conoscono la voce degli estranei”

  • Natan ha detto:

    Mi considero il figlio cattivo ( Lo sono per Parolin, perchè non mi adeguo con facilità) Questo uomo non fa nulla perchè io continui a sentire la tenerezza del Padre, anzi mi bastona e mi manda all’inferno ( posto che lui ci creda), intendendo così togliermi di mezzo. Parolin , non ama le mezze parole o le ambiguità del Pontefice, egli con linguaggio liquoroso dice semplicemente : se non ti sta bene vattene…. abbiamo un popolo più numeroso su cui contare e una Nazione straniera più ricca e pronta ad accoglierci ( noi d buoni diplomatici vaticani sapremo nascondere il male di quella nazione) . non ho possibilità per ripararmi come i padri in un deserto , ne di trovare un eremo…. ma credo che per i cattolici semplici italiani ed europei sia arrivato il tempo di migrare e ripararsi dalle tormente invernali continue e sempre più glaciali. Lasceremo i nostri eventuali rifugi quando la primavera si affaccerà nuovamente. Non è la primavera che intende Melloni, Bianchi, Parolin TUkson, Galantino, Delfini, Zuppi, Lorefice etc etc (per dirne alcuni) quando la furia laicista li spazzerà e sarà anche l’ira di Dio…. non ci saranno merletti e pizzi da rimproverarci ( sanno fare solo questo) ritorneremo solo a guardare “a colui che hanno trafitto” Allora la nuova era di pace ci sarà…il trionfo del Cuore Immacolato di Maria e la fine di una chiesa votata più agli elettrodomestici ( ci mancava il cardinale elettricista) che alla cura delle anime. Per adesso vado in esilio e lascerò pure questo blog. E’ inutile…..sanno quello che dovranno fare…imbavaglianola Verità e prenderanno gli applausi di un mondo di cui non si sa nulla di Cristo e della Chiesa.

  • deutero.amedeo ha detto:

    Ahimè! Dall’eresia si è passati al reato, dal reato all’apologia del reato. Un vero cammino di santità….

  • Mazzarino ha detto:

    Allontanare i vicini per far posto ai lontani comunisti è stata un’operazione scientifica post-conciliare progettata da Nikita Roncalli (il papa buono la cui immagine comparve improvvisamente nelle cucine dei capataz stalinisti italiani) promossa dall’Onu e portata aventi da Montini negli anni 1965-1970. Le anime di quei cattolici che non accettavano la rieducazione per equalizzarsi ai nuovi arrivati furono allontanate e spedite all’inferno attraverso l’ostracismo ad personam lanciato e condotto scientificamente attraverso gli amboni parrocchiali (allora le parrocchie erano ancora attive e funzionanti). Giustizia però dispose che poco dopo i nuovi arrivati preferissero tornarsene tutti donde erano venuti e quelle parrocchie fossero azzerate. Così anche il prete dopo poco se ne andò. Per la disperazione spesso ci furono catapultati i ciellini che, come tutti i movimenti e le associazioni conciliari, ci hanno fatto primariamente i fatti propri. Ora anche questi si sono allineati al nuovo corso e si è arrivati all’epilogo. I lontani sono lontani e restino pure lontani, si salveranno importando migranti, ma anche gli ultimi scalcagnati cattolici, trattenuti attraverso ambiguità e cerchiobottismo coi movimenti, impicciano, ricordano, dicono imbarazzanti rosari, qualcuno si inginocchia ancora… vanno insultati ed allontanati, i nuovi finanziatori non gradiscono. Solo così potrà essere rimosso ogni ricordo dell’odiato Papato e di Santa Romana Chiesa. E’ il motivo per cui Ernesto Che Bergoglio ha accettato il potere. Ed è per questo che sarà appoggiato incondizionatamente dai poteri internazionali che hanno sempre odiato e combattuto Cristo e la Chiesa fin dalla sera del Giovedì Santo, non a caso prima festività caduta sotto i colpi dell’infiltrato. Non è pazzo. Non lo è più di Lutero. Però come lui non riesce a trattenersi e si svela. Così in tutto il mondo nei veri cattolici può estendersi la giusta salvifica la ribellione. Deo Gratias. Meglio lui di Parolin.

    • deutero.amedeo - ha detto:

      -Condannare l’errore, non l’errante- se pur ammantato e forse anche permeato di grande senso di umanità è stato il pensiero più sbagliato di Giovanni XXIII. Purtroppo dicendo ciò non ha tenuto conto del fatto che l’errore si propaga attraverso e per mezzo dell’errante. Non è solo il padrone che deve retribuire il lavoro dando la giusta mercede (non la mercedes ) all’operaio, ma chi usa senza averne il permesso e senza pagarlo un bene prodotto da un altro è un LADRO.

    • Luca Monforte ha detto:

      La condanna dell’errore è un’opera di misericordia.

      Il Concilio Vaticano II volle essere pastorale e quindi soffermarsi proprio e soprattutto sui modi, le strategie, per una nuova evangelizzazione efficace e fruttuosa. Il principio guida, che fu indicato da Giovanni XXIII, fu quello di utilizzare, rispetto alla “severità” del passato, la “medicina della misericordia”.
      Ci fu un cambio di passo, che Romano Amerio commentò, tra l’altro, con queste parole:

      «Questo annuncio del principio della misericordia contrapposto a quello della severità sorvola il fatto che, nella mente della Chiesa, la condanna stessa dell’errore è opera di misericordia, poiché, trafiggendo l’errore, si corregge l’errante e si preserva altrui dall’errore.
      Inoltre verso l’errore non può esservi propriamente misericordia o severità, perché queste sono virtù morali aventi per oggetto il prossimo, mentre all’errore l’intelletto repugna con un atto logico che si oppone a un giudizio falso.

      La misericordia essendo, (secondo S. theol., II, II, q. 30, a. 1), dolore della miseria altrui accompagnato dal desiderio di soccorrere, il metodo della misericordia non si può usare verso l’errore, fatto logico in cui non vi può essere miseria, ma soltanto verso l’errante, a cui si soccorre proponendo la verità e confutando l’errore.

      Il Papa peraltro dimezza un tale soccorso, perché restringe tutto l’officio esercitato dalla Chiesa verso l’errante alla sola presentazione della verità: questa basterebbe per sé stessa, senza venire a confronto con l’errore, a sfatare l’errore. L’operazione logica della confutazione sarebbe omessa per dar luogo a una mera didascalia del vero, fidando nell’efficacia di esso a produrre l’assenso dell’uomo e a distruggere l’errore».

      (Romano Amerio, Iota unum