PEZZO GROSSO RIFLETTE SULLA POLONIA, TERRA DI SANTI, DI MARTIRI, DI EROI, DI ELETTRICISTI E DI KRAJEWSKI

14 Maggio 2019 Pubblicato da 40 Commenti --

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, Pezzo Grosso è rimasto molto colpito dalla sceneggiata inscenata dall’Elemosiniere di Sua Santità, il cardinale Krajewski con l’exploit elettricistico al Centro Sociale Occupato. E ci ha mandato questo commento. Buona lettura.

Caro Tosatti, la vicenda- show del blitz dell’elemosiniere vaticano di Bergoglio (card. Konrad,Krajewski) passerà alla storia solo quale ultimo atto di un brutto sogno in una notte da incubo, da cui non riusciamo a risvegliarci. Ma mi ha fatto fare una riflessione sui santi martiri polacchi, di cui Sua Eminenza Reverendissima il card. Krajewski aspira ad esser il prossimo esemplare. Con piccole differenze fra lui e santi o eroi predecessori, che esporrei di seguito.

La Polonia ha fornito alcuni santi ed eroi polacchi straordinari. Per primo ricordo il Venerabile ( con causa di beatificazione in corso) card. Wyszynski, che difese i cristiani cattolici polacchi dalle persecuzioni comuniste in odio alla fede e protesse anche dalla persecuzioni gli ebrei che vivevano in Polonia.

Per secondo ricordo il re di Polonia Jan Sobiesky che difese nel 1683 Vienna dall’attacco dell’esercito turco-ottomano di Kara Mustafà che voleva islamizzare l’Europa intera. Grazie a questa vittoria fu onorato da Papa Innocenzo XI, quale difensore della fede e nei musei vaticani gli è stata persino dedicata una stanza.

Per terzo, ricordo San Massimiliano Kolbe, francescano polacco che ad Auschwitz si sacrificò per salvare un padre di famiglia. Papa Paolo VI lo definì “martire dell’amore”.

E la Polonia continua ancora ora a fornirci di neo-santi, ma stavolta bergogliani.. Il santo polacco di oggi è proprio il card. Krajewski (con un passato da elettricista, come racconta Rodari su Repubblica oggi, ma non mi par vero), noto per essersi già sacrificato (in totale discrezione…. affinché la mano destra non sapesse ciò che faceva la sinistra) cedendo (su suggerimento di Sant’Egidio) ad una coppia siriana il suo appartamento in città leonina (e trasferendosi poi in Vaticano).

Il futuro Venerabile Krajewski ha però fatto molto di più e meglio: ha difeso gli abusivi (ben 450) che occupano un palazzo appartenente ad una banca (o all’ INPS), accendendogli la luce, ottenendo così tutta la prima pagina di Repubblica che titola “IL ROBIN HOOD DEL PAPA”.

Ma per il neo-santo bergogliano proporrei anche una specie di premio Nobel grazie alla risposta che da’ a Gian Guido Vecchi sul Corriere. Vecchi gli chiede chi pagherà le bollette. La risposta : “Si parla di soldi, ma non è questo il primo problema. Ci sono i bambini. E allora la prima domanda da porsi è: perché sono li, per quale motivo?”.

Eminenza, lei lo sa certamente perché sono lì, potrebbe illuminarci spiegandocelo?

Se ci riesce le assicuro che Stilum Curiae la proporrà per il Nobel per l’economia, per la morale, per la pace (ecc.).

Magari, essendo lei vicino a Sant’Egidio, potrebbe anche escludere che questo immobile, a luce allacciata, sia destinato ad esser ora gestito da Sant’Egidio che si offrirà di pagare le bollette? Già che c’è, potrebbe intercedere affinché questa Istituzione così trasparentemente dedicata ai soccorsi umanitari, arrivi magari, un giorno a pubblicare persino i suoi bilanci, certificati, spiegando quanti contributi riesce a prendere dallo Stato e a che titolo, e come li usa?



Oggi è il 255° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Tag: , , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

40 commenti

  • Stefano ha detto:

    A Roma si vocifera che il piano originario prevedeva che bergoglio in persona avrebbe dovuto essere presente e quindi successivamente calarsi nel tombino coram populo… Ma poi, l’età, gli acciacchi di una salute non propriamente al massimo ma soprattutto il serio e concreto rischio che potesse irrimediabilmente rimanere incastrato con chiamata d’urgenza ai vigili del fuoco x le relative operazioni di sturaggio e recupero hanno fatto sì che si optasse prudenzialmente x il più esile monsignore.

  • Agatone ha detto:

    Non ci saranno altri papi. State tranquilli. Già questo (Bergoglio) non lo è. Tutto verrà alla luce: dalla truffa elettorale all’eresia. Il gesto però mi è piaciuto. Spettava farlo ad uno dei triumviri che ci governano. Quanto alle bollette non vanno pagate perché arrivano sempre errate e poi mai rimborsate.

  • frank ha detto:

    PROPONGO UNA PETIZONE A QUESTO CARDINALE POLACCO, AFFINCHE’ SPIEGHI PERCHE’ QUESTE 450 PERSONE SON NELLO STABILE OCCUPATO E SENZA LUX. DITE CHE LO SA ? LEGGO SU LA VERITA’ CHE , SEMPRE STO CARDINALE DAGLI OCCHI DOLCI, E’ STATO VISTO COMPERARE PROFUMI COSTOSISSIMI . CHE SE NE FA ? POTREMMO CHIEDERGLIELO TOSATTI ?

  • Cesare Baronio ha detto:

    Immaginate un po’ gli scenari possibili:

    – clienti intossicati nel ristorante abusivo e non a norma;

    – feriti e morti (specialmente adolescenti) in caso di incendio o di qualsiasi problema derivante dall’abbandono della discoteca (cose già viste in altre circostanze, dove tutti deplorano, invocano i controlli, chiedono più severità ecc.)

    – possibili danni a terzi per la mancata omologazione degli impianti elettrici negli appartamenti e nei locali non sottoposti a regolare controllo e non a norma;

    Senza contare il rischio concreto di lesioni per l’Eminentissimo Elemosiniere, nell’accedere alla cabina dei contatori e nel manomettere i medesimi.

    Ora, se quell’edificio fosse occupato, chessò, da un gruppo di esagitati estremisti di destra, si leverebbero sdegnate le proteste dei benpensanti e delle Istituzioni, chiedendo il ripristino della legalità in contesti di degrado e di abusivismo. E laddove vi fossero dei feriti o dei morti, non sembrerebbe vero poter accusare Salvini di connivenza con i responsabili, deliquenti patentati che non esitano ad esporre i cittadini al pericolo, pur di lucrare nell’impunità.

    Ma siccome qui si tratta di ribaldi di sinistra – per giunta appoggiati inequivocabilmente anche dal Satrapo di Santa Marta oltre che dagli Amministratori locali e dai politici – ecco che miracolosamente tutte le precauzioni e le cautele che il mero buonsenso suggerisce e che la Legge impone vengono istantaneamente meno, sono ignorate anche contro le molteplici segnalazioni dei vigili del fuoco, dell’ufficio d’igiene ecc.

    Mi chiedo: se domani, durante un rave party, a qualche idiota venisse in mente anche solo per scherzo di gridare “Allahu akbar”, provocando il terrore dei presenti e la loro scomposta fuga dalla discoteca, chi risponderebbe delle vittime? Il sindaco Raggi che ha tollerato sinora l’illegalità? il Cardinal Elemosiniere che ha portato la luce elettrica al popolo che camminava nelle tenebre? gli organizzatori degli eventi abusivi?

    Secondo l’esperienza pregressa – squallida ripetizione di quel che si vede nel caso degli scafisti con gli pseudo-naufraghi raccolti dolosamente e usati come merce di scambio per propaganda politica – credo che, ancora una volta, la colpa sarebbe di Salvini, reo di aver creato quel clima di odio deplorato dalla sinistra e dai suoi caudatari in clergyman. Lo si accuserebbe di non aver saputo risolvere un problema di degrado, limitandosi a dar contro genericamente alla sinistra e ai preti cattocomunisti.

    Un appello: Onorevole Vicepresidente del Consiglio e Ministro dell’Interno, prima che succeda una tragedia, chiuda quella topaia, ne faccia murare gli accessi e mandi a spasso i parassiti. Anzi: li accompagni in Vaticano, dove l’Elemosiniere potrà accoglierli e dar prova di saper metter in pratica suo sumptu quella carità che tanto disinvoltamente predica pescando dalle tasche altrui.

  • wisteria ha detto:

    Si commenta con giusto sdegno il reato con esso nel riattaccare lo corrente elettrica staccata per morosità, ma si trascura un fatto per me più grave. L’immobile era ed è abusivamente occupato, per cui, oltre a pagare la bolletta elettrica, gli occupanti dovrebbero essere evacuati, non senza aver pagato una ammenda commisurata all’affitto non pagato e al danno arrecato alla proprietà del pregevole edificio ex – inps, che, lo segnalo a chi non è di Roma, sorge in una bella strada centrale a due passi da San Giovanni e da Santa Maria Maggiore. Le case non costano poco in zona, né in fitto né in acquisto. Prima di sistemare altrove gli occupanti, infine, non sarebbe male appurare se hanno proprio diritto a stare, spesati di tutto, in un posto del genere.

    • Il veritiero ha detto:

      17.000 metri su 8-9 piani, costerà almeno 150.000 MILIONI DI EURO, quasi una manovra finanziaria 🤔
      Senza contare che quel 0alazzo è stato comprato con i soldi dei contributi degli italiani, praticamente sono i soldi delle pensioni che l’Inps ha investito per non tenerli fermi.
      POI ALL’INCARICO SULLA SEDIA A ROTELLE 100 EURO IN PIU’ DI PENSIONE PER MANGIARE NON GLUELI DANNO!!!
      MA LA CAPITE LA GRAVITÀ DELLA COSA?
      Lo capire che quello sono i soldi delle pensioni degli invalidi ?
      Lo capire che i vecchietti dovranno andare in pensione 1-2 anni dopo a causa di quello stabile occupato?
      Questi ormai stanno fuori dalla realtà

  • PG ha detto:

    Un bell’esproprio dei beni vaticani per aiutare i poveri italiani, mandare a lavorare l’elettricista e in casa di riposo il suo malevolo committente. Mi sembra una bel rimedio a questa deriva populista peronista!

    • Adriana ha detto:

      A Papaciccio piace giocare al ” guerrillero “. Alla sua età si
      ” rinfanciullisce “facilmente …” Tupa ,Tupa Cich ; Tupa , Tupa Jorg ;
      Tupa , Tupa S-Pop …”.

  • Il veritiero ha detto:

    Presto a Roma si deve votare per il sindaco, il mandato della Raggi é quasi finito. La Raggi sta’ cercando appoggio nel Vaticano per essete rieletta di nuovo. Le persone in stato di povertà sono tantissime a Roma, le persone che occupano stabili abusivamente o occupano case del comune sono tantissime.
    A queste persone della legge, delle regole e della religione non importa nulla, loro vivono secondo la legge della giungla “morte tua, vita mia”
    Questa mossa del cardinale con l’appoggio del comune di Roma sono tantissimi voti. È tipo un voto di scambio, io do’ una cosa a te ( la luce) e tu dai una cosa a me ( il voto) cioè queste persone ora voteranno chi gli indica il vaticano.
    Non scordatevi che l’altro giorno la Raggi è andata cercare appoggio in Vaticano perché si sta’ staccando dal movimento 5 stelle che non la vogliono più come sindaco e dopo 2 mandati non può continuare, quindi lei è arrivata alla fine secondo le regole del movimento, e lei invece di andarsene sta’ cercando di rimanere….il potere gli ha dato alla testa, non vuole lasciare la poltrona e cerca appoggio nel Vaticano per presentarsi di nuovo al voto.
    Non vi ricordate che a inizio mandato stava sgombrando tutti gli edifici occupati? E ora inveve li difende?? Come mai questo cambiamento improvviso? Come mai questo “tradimento” dei progetti per il quale e’ stata presentata lei invece di altri?

  • Gene ha detto:

    Ma scusate di che cosa si devono occupare quello che chiamo Vatican Sistem? Cardinali, vescovi hanno cambiato mansioni: sono diventati sindacalisti, assistenti sociali,ma hanno dimenticato di essere portatori della parola di Cristo…..perciò non meravigliamoci di improvvisazioni… forse ne vedremo altre o ne sentiremo altre.

  • Gaetano2 ha detto:

    Conoscenti polacchi mi hanno detto che molti in Polonia sono scontenti del proprio episcopato attuale, e buoni preti hanno grossi problemi con tale gerarchia. Se qualcuno può approfondire…

  • Anima smarrita ha detto:

    Esilarante la chiave di lettura del “gesto” fornita dal card. Parolin, che – per la verità – davanti alla telecamera dell’operatore televisivo cercava una via di fuga allo sguardo che mirava verso la sua destra, quasi a tendere verso un…appiglio… ovviamente inesistente.
    «Ho visto che ci sono state tante interpretazioni e tante polemiche. Personalmente credo che lo sforzo dovrebbe essere quello di capire il senso di questo gesto, che è attirare l’attenzione di tutti su un problema reale, che coinvolge persone, bambini, anziani e cercare insieme di risolverlo. Mi pare che questo è già avvenuto in un certo senso, nel senso che anche le istituzioni si sono attivate. Sottolineerei questa positività e questa buona intenzione».
    Ecco: dobbiamo sforzarci di capire il significato del gesto che – stando alle sue parole – avrebbe raggiunto “in un certo senso” l’obiettivo, perché le istituzioni si sarebbero attivate…?
    Io, per la verità, non ho capito quel “certo senso” con cui ha offerto la sua personale giustificazione, né ho trovato conferma nelle notizie fin qui fornite da organi di informazione a un qualche intervento da parte delle istituzioni, cui allude il porporato.
    Anche le leggi del nostro Paese, da oggi in poi, dovranno essere soggette all’ “interpretazione” di “quel certo senso” di gesti fin qui configuratisi come reati?
    La toppa mi sembra peggiore del buco, di per sé già oltre il limite della decenza! E persistono nell’immancabile smentita nei fatti di quei precetti proclamati da ogni pulpito, nell’autoassolversi e nell’assolversi l’un l’altro nel loro Stato, in base alle loro leggi, manifestando anche la pretesa di assoggettare alle loro intenzioni tendenti al “bene” le regole di convivenza civile e le leggi di un altro Stato, il nostro.

    • Gian ha detto:

      Sì certo, “in un certo senso” Parolin – visto che vie di fuga per non rispondere non ne aveva – ha preso la palla al balzo e si è allenato in arrampicata… sugli specchi! In vista di tutte le volte che si dovrà destreggiare ancora nell’impossibile impresa di metterci una pezza. Quando invece bisognerebbe rottamare tutto.

    • Natan ha detto:

      si ci mettono pure i frati di Assisi a rendere ridicola la cosa. Lo stato laico italiano, quello di Emma Bonino , di Cecchi Paone, etc etc sta zitto. Non fiata.Tutto è concesso a questo pontificato. Anche umiliare gli onesti italiani che non arrivano a fine mese e non riescono apagare le bollette di gas, luce, metano, Tari, IMU,telefono e ogni altra diavoleria. Il buon Konrad potrebbe ritirarsi in un eremo e ritornare a fare il prete sul serio Avesse il coraggio del preete martire Poperiusko. ma lui, santone mummificato catto comunista , vicino ai centri sociali e alle idee sandiniste ha dimenticato la sofferenza del suo popolo ed ha sposato la causa latinos. Non so a questo punto cosa altro dobbiamo aspettarci….forse un giorno entrerà in una Chiesa un cardinale ci prenderà tutti per scemi perchè crediamo ancora ai dogmi. Questa Chiesa è devastata da un fare , fare per amore del mondo….. aspetto comunque don Kponrad ospite da Fazio o da Gramellini scendere a patti con la potente lobbie laicista massonica quella che aveva dichiarato guerra al suo Santo Papa polacco e che Konrad per amore di carriera ha tradito per meno di 30 denari.

  • Iginio ha detto:

    Questa torma di preti polacchi calò a Roma ai tempi di Giovanni Paolo II, ma il problema è che diversi di essi vennero qui solo per fare carriera (e soldi). E’ noto il caso dell’economo di Santa Maria Maggiore che ha fatto la cresta e non ha mai restituito i soldi. Adesso sono impegnati a far dimenticare di essere polacchi (il retaggio di GPII non è molto apprezzato nell’attuale pontificato) e a scodinzolare dietro al nuovo papa. Altro che carità ai bambini. In italiano si chiama “presa per i fondelli”, in polacco non so.

  • Il veritiero ha detto:

    Io sto ancora aspettando che denunciano penalmente le 450 persone che stanno “utilizzando l’energia elettrica di provenienza rubata, consapevoli di utilizzare una cosa rubata” c’è sia la “flagranza di reato” che la “piena consapevolezza”, secondo le legge devono essere arrestato tutti all’istante.
    OPPURE LA LEGGE NON È PIÙ UGUALE PER TUTTI IN ITALIA?
    L’altro giorno a Casal bruciato quei ragazzi che in un momento di troppo fervore hanno insultato quella famiglia non hanno esitato un attimo a denunciarli, dire un offesa penso sia molto molto meno grave di utilizzare cose rubate consapevole della loro provenienza, cosa è peggio la ricettazione o un insulto?
    Cosa aspettano polizia, carabinieri e vigili ad arrestare in flagranza di reato “QUESTI RICETTATORI E TRUFFATORI CHE UTILIZZANO E RUBANO L’ENERGIA ELETTRICA” ?
    SALVINI SVEGLIATI!!!! NON FARGLIELA PASSARE LISCIA A QUESTI PARASSITI!!
    ALTRIMENTI DA DOMANI LO FACCIO ANCHE IO.

  • Iginio ha detto:

    Al cardinale elettricista chiedo: perché non va a interrompere la corrente negli ospedali che praticano aborti? Impedirebbe omicidi di inermi innocenti. Sarebbe eticamente giustificato pur andando contro la legge dello Stato. Ripeto: perché non lo fa?

  • Luigi ha detto:

    E pensare che quest’elettricista anarcoide insurrezionale è pure cardinale e al prossimo giro potrebbe essere eletto Papa…
    Ma noooo non avverrà mai, dirà qualcuno. Ne siamo certi, dico io? D’altronde lo scooter bianco con lo stemma Vaticano ce l’ha già!

  • Rafael Brotero ha detto:

    Impressionante, in questa falsa chiesa tutto, assolutamente tutto é falso. Il senso della verita’si é perduto completamente. Non per caso vogliono distruggere la vera Chiesa di Nostro Signore Gesù Cristo, nostro Dio e nostro Salvatore, la Verita’.

  • Alessandro2 ha detto:

    Tra i santi polacchi avrei messo anche San Giovanni Paolo II, che ne dite? Sinceramente, questa “dimenticanza” di Pezzo Grosso mi è dispiaciuta un po’.

  • Maria Cristina ha detto:

    Incredibile arrampicarsi sugli specchi e ribaltare la frittata dei turiferari bergogliani per giustificare il gesto dell’ elemosiniere: il cardinale l’ avrebbe fatto per attirare l’ attenzione sulle realta’ sociali degradate della capitale, insomma per rompere l’ inerzia e denunciare il degrado di Roma:
    http://www.luigiaccattoli.it : se i sigilli difendono l’ inerzia.
    Insomma rompere i sigilli sarebbe un atto per denunciare l’ inerzia di fronte a chi vive nell’ illegalita’ e nel degrado.
    A me sembra proprio il contrario: se gli ridai la corrente questi abusivi continuano indisturbati nell’ illegalita’ e nel degrado!
    E pure con la benedizione papale!

  • Klaus B ha detto:

    Don Ariel ha ragione come al solito. L’aumento della popolarità di Salvini sembrava un po’ rallentare e quindi la Santa Sede ha pensato bene di intervenire a dargli nuovo spunto. Questo però è il lato comico e indubbiamente viene da ridere. Sul versante tragico però c’è il danno fatto alla credibilità della Chiesa come autorità morale. E qui ci sarebbe veramente da piangere.

  • Nuccio Viglietti ha detto:

    Ogni papa ha i santi che si merita…vero Frankie…!…ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Enrico66 ha detto:

    Con la luce sono a posto ma ho uno scarico intasato.
    Qualcuno ha il numero del “cardinale idraulico”?

    • Lucia ha detto:

      Signor Enrico 66 provi a leggere nei curriculum cardinalizi se c ‘ e qualcuno che da giovane era idraulico.Ma un momento lei e sicuro di essere un abusivo dei centri sociali , lbgtq o mussulmano? Perche non so se il vatican – idraulico – cardinalizio verrebbe da lei se fosse un semplice italiano magari fascista e razzista ….Ridiamo a mascelle sciolte perche questi signori ecclesiastici non si meritano neanche la nostra rabbia La saluto con affetto.

  • Gian ha detto:

    “Di solito chi attacca il Papa va a sbattere” avrebbe affermato un autorevole esponente della Comunità di Sant’Egidio, secondo quanto riportato in un articolo dal Messaggero…
    Ma va? Lo diranno per esperienza. Forse, chi come loro ha “messo su” una organizzazione anomala, che opera ovunque e comunque, senza obbligo di rendicontare e tanto meno presentare bilanci, magari certificati, appartiene alla casta eletta che gode di extra territorialità e zona franca dalla Vetta d’Italia a Pantelleria.
    Basta collette, elemosine, offerte, donazioni a gentaglia che con le parole amore e carità si riempie le tasche e poi gestisce il tesoretto con le leggi della finanza speculativa.

  • Anima smarrita ha detto:

    Senza parole, dopo aver letto il retroscena de “Il Messaggero” di oggi, in particolare il seguente stralcio: «Solo al termine di un lungo intervento in cui Krajewski ha affermato che in Vaticano ci sono aree che sfuggono ai controlli e che potrebbero nascondere tra le pieghe epicentri di corruzione, ha preso la parola il cardinale Bertello per contestargli una lettura frettolosa. Il clima improvvisamente si è fatto un po’ teso. «Lei dice un sacco di castronerie».

    Il Papa è rimasto in silenzio, prendendo appunti, ascoltando, come è sua abitudine in queste circostanze, senza lasciarsi sfuggire nulla. Difficile, del resto, aprire una discussione sul problema aperto da Krajewski e sul dilemma etico e giuridico che ha posto sul tavolo il giovane cardinale polacco, una figura che gode della totale fiducia del pontefice, al quale ha dato carta bianca sul tema della carità a Roma. Pieno sostegno…»
    In Vaticano “aree” fuori controllo, in cui potrebbero nascondersi “epicentri di corruzione”? La scoperta dell’acqua calda! dopo quanto è emerso dalle cronache più o meno recenti? E ancora qualcosa sfugge all’occhio vigile del papa (esaltato quasi quotidianamente dalla stampa di casa nostra per imprese varie di “risanamento” sui generis!!!) ed ai controllori vari da lui impiegati allo scopo?
    L’Elemosiniere – anticipa l’articolo al link seguente – sarà promosso a capo del futuro dicastero per la Carità del Papa, previsto dalla riforma in via di approvazione.
    Solo un interrogativo banalissimo, in attesa della pubblicazione della costituzione apostolica: Non è proprio il card. Krajewski già a capo dell’Elemosineria Apostolica che dovrebbe essere sostituita da un dicastero sotto una titolazione diversa?
    https://www.ilmessaggero.it/pay/edicola/cardianale_luce_palazzo_roma_papa_promozione_oggi_ultime_notizie-4489112.html
    E sempre “Il Messaggero” offre un’altra lettura interessante che, se verificata, avvalorebbe i dubbi avanzati ieri da alcuni commentatori su questo blog:

    https://www.ilmessaggero.it/roma/news/palazzo_occupato_cardinale_elettricita_ultime_notizie-4490450.html

    • Anima smarrita ha detto:

      Riflettendo su questa vicenda inquietante e rileggendo il dettagliato retroscena de “Il messaggero” che riporta persino un virgolettato attribuito al card. Bertello, il ricordo è tornato su una proposta avanzata dal card. Becciu nell’intervista per il secondo volume del libro “Tutti gli uomini di Francesco”.
      «Mi chiedo – medita il cardinale – se non sia giunto il momento che anche in Vaticano si adotti il sistema, in uso presso studi notarili o altri enti civili, della penalità pecuniaria in caso di violazione del segreto professionale. Il timore, se scoperti, di pagare di tasca propria sarebbe un bel deterrente! Come Sostituto avevo chiesto di studiare la proposta, spero che essa vada avanti».
      Ed io mi chiedo: chi ha spifferato le notizie relative alla riunione del papa con i capi dei dicasteri? Non sarebbero dovute rimanere riservate dal momento che non sono state oggetto di comunicazioni ufficiali da parte della Santa Sede? E: nel caso andasse in porto la proposta del card. Becciu, come spera, dal rispetto del segreto d’ufficio resterebbero esonerati i capi dei dicasteri ed altri alti prelati che, nascondendosi dietro l’anonimato, spesso “sussurrano” ai giornalisti “amici”?

  • Adriana ha detto:

    La realtà supera la fantasia !
    Il prof Gaetano Lettieri , direttore del dipartimento di storia dell’Università della Sapienza paragona il gesto di Konrad a quelli di Lucano …: ” Una reale esperienza di democrazia ” e cita
    il cap. 16 del Vangelo di Luca con ” la parabola dell’Amministratore spregiudicato ” . ( chi ha voglia può leggere https://www.huffingtonpost…)
    Ricordate quando gli esimi docenti della Sapienza rifiutarono il temibile , disonorevole intervento di Papa Benedetto ?
    Adesso si stanno rifacendo ampiamente con gli interventi di Schettino , Lucano e , tra breve ,Krajewski !

    • Iginio ha detto:

      La facoltà di lettere dell’università La Sapienza, che ha accolto trionfalmente tra i dottorandi l’ex sindaco di Riace indagato per diverse illegalità (ma non si era detto e ridetto che la legalità è importante?), farebbe meglio a fare trasparenza sui criteri con cui assume i propri docenti (si vedano i casi di figli e amanti vari) e assegna i dottorati di ricerca. Ai miei tempi in quella facoltà andava di moda dire che “il dottorato non serve a niente” per dissuadere gli ingenui che avessero voluto candidarsi ma fossero “colpevoli” di non essere di sinistra (e magari persino di essere bravi studiosi).

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    L’elemosioniere più che un Robin Hood, cioè più che agire concretamente a favore dei poveri, ha fatto un’azione simbolica che, forse, ha il fine di dimostrare che la Chiesa di Giovanni Paolo II era cattiva mentre quella progressista è buona.
    Un atto di terrorismo spirituale.
    Se tenesse ai poveri, li ospiterebbe in uno dei tanti palazzi del Vaticano.
    Ma non sono d’accordo quando si parla di “falsa Chiesa” perché potrebbe sembrare che i Pastori non siano autentici. In realtà (alcuni, non tutti) sono solo traditori.
    Per fare un paragone: se Andrea Agnelli, presidente della Juventus, acquistasse l’Inter, ne sarebbe il proprietario legittimo, ma certamente, essendo juventino juventino, danneggerebbe l’Inter a favore della Juve.
    Così i cardinali modernisti, fanno parte della vera Chiesa ma loro si sentono di un’atra chiesa

  • Giovanni ha detto:

    Pezzo grosso: papa subito.

  • Franco ha detto:

    Krajewski. ? Santo subito! È proprio una figura che ci mancava : il santo dei centri sociali e di tutti coloro che vivono sulle spalle altrui. Vorrei chiedere solamente una cosa al card. Krajeeski,: vale ancora quella evangelica esortazione che nel fare la carità la mano sinistra non sappia che cosa fa la mano destra perché la tua elemosina resti segreta?

    • Gian Piero ha detto:

      Ma questo non e’ elemosina… e’ politica! Politica bergogliana, fatta apposta per avere la prima pagina di Repubblica.
      Solo che ha fatto un autogol ( e questo dimostra come si creda furbo e non lo sia affatto) : come dice padre Ariel dell’ Isola di Patmos con questo gesto andranno paccate di voti a Salvini.

  • Monica ha detto:

    Il prelato ci riporta al patto leonino di Rousseau.

    • Diversamente abile ha detto:

      Più passa il tempo, più cresce l’impressione che il cardinale elettricista abbia acceso la luce sbagliata, proprio e, soprattutto, a causa della presenza di bambini.

Lascia un commento