INDELICATO: PERCHÉ IL “FIAT LUX” DEL MINISTRO DEL PAPA È UN GESTO PERICOLOSO, INGIUSTO E DA CONDANNARE.

13 Maggio 2019 Pubblicato da --

PERCH

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, il caso Krajewski mi sembra ancora degno di attenzione. Per il suo potenziale diseducativo; se un immobile è pubblico non è di tutti noi, cittadini, ma è di nessuno, e chi se ne frega se qualcuno se ne impadronisce – se le bollette dell’elettricità non sono pagate, chi se ne frega, – paghino gli altri; che poi non sono i magnat, ma i comuni correntisti dell’ente su cui l’ente stesso scaricherà il costo…Populismo ecclesiastico all’ennesima potenza: io faccio il gesto “evangelico”, tanto il conto non mi resta mica in mano. Ma nelle sue implicazioni è gravissimo: significa non comprendere il principio base della convivenza: e cioè che solo la legge tutela i più deboli, e che ogni ferita inferta alla legge non va a scapito dei potenti, che sanno benissimo come difendersi, ma della gente comune, quella che stringendo i denti, magari, le bollette le paga. Per similitudini ringraziamo un amico di Facebook, Dulos Acreios.

Credo che né in Francia, o in Polonia, o in Gran Bretagna un comportamento del genere sarebbe tollerato. Specialmente da parte di un ministro, straniero, di una entità statuale straniera. Ma si sa che noi siamo abituati a ingoiare tutto. A questo proposito Alfonso Indelicato, un lettore abituale di Stilum Curiae, Consigliere comunale a Saronno, ci ha inviato una sua riflessione che volentieri pubblichiamo.

♦ ♦ ♦

FIAT LUX

C’era una volta, tanto tanto tempo fa, un partito che si chiamava Democrazia Cristiana.

La Chiesa sosteneva quel partito, poiché molti suoi esponenti erano cattolici praticanti e affermavano di ispirare la loro azione politica al messaggio cristiano. Inoltre la Chiesa temeva che il PCI  potesse prendere il potere, e realizzare in Italia, mutatis mutandis, la stessa persecuzione anticristiana che era stata messa in atto in URSS, nell’Europa Orientale, ed altrove. Lo stesso simbolo della DC – uno scudo crociato – lasciava intendere che in Italia la dottrina marxista, atea e materialistica, avrebbe trovato in quel partito un insuperabile ostacolo. In quegli anni lontani il PCI e le altre formazioni della Sinistra erano molto attenti alle “invasioni di campo” della Chiesa, cioè ai suoi sconfinamenti in ambito politico, e non mancavano di invitare i presuli ad occuparsi di questioni strettamente religiose e teologiche. Le censure erano particolarmente severe in occasione delle tornate elettorali, quando la CEI volta per volta, magari mutando in qualche misura gli accenti, invitava gli elettori a votare DC. Ricordo anche che i cattolici che sostenevano di ispirarsi, in politica, al messaggio di Cristo, venivano spregiativamente chiamati “integralisti”.

Passano gli anni, e passano con essi le varie vicende della nostra Nazione.  Il mondo è cambiato, al punto che i rapporti fra Chiesa e mondo politico si sono – rispetto ai quei tempi lontani – addirittura ribaltati.

Oggi la Chiesa compie continue invasioni di campo, ma la Sinistra non ha nulla da rimproverarle, anzi trova in essa il suo più forte alleato. In verità, poi, non si tratta di un’alleanza alla pari. È infatti la Chiesa che col suo interventismo nell’ambito sociopolitico  ha assunto la direzione dello schieramento che un tempo le fu nemico e che ora le marcia al fianco, anche se la truppa post comunista è divisa fra coloro che intendono togliere dal solaio la mummia di Lenin e  coloro che  guardano ad un neoliberismo finanziario che dovrebbe garantire nuovi spazi e nuove frontiere, e che in realtà le urne hanno già pesantemente punito.

Dunque è la Chiesa che muove all’assalto. Quando il Pontefice, nei giorni scorsi, concede udienza privata alla famiglia rom al centro dei disordini di Casal Bruciato, non compie certo un gesto gratuito, ma dà la sua risposta ai cittadini romani che osano rivendicare per sé – in quanto italiani – la casa comunale offerta ai nomadi. E con quel gesto dice chiaramente alcune cose: che la Patria non è un valore, che chiunque passi da queste parti, da qualunque parte provenga, ha altrettanti diritti, se non di più, di chi è italiano magari da generazioni. Quando l’Elemosiniere del Papa Konrad Krajewski entra in uno stabile della Capitale occupato da anni per iniziativa di movimenti politici di estrema sinistra, stabile in cui la luce non viene erogata perché nessuno degli occupanti ha mai pagato le utenze, e toglie personalmente i sigilli al contatore, col suo gesto dice chiaramente altre cose ancora: che la prepotenza è benedetta, che la proprietà è un furto, che l’abusivismo è bello, che rubare le case a chi sarebbe disponibile a pagare l’affitto è atto di giustizia.

Fa poi sorridere quanto ha dichiarato lo stesso prelato, evidentemente fiero della gloriosa impresa. “Mi assumo la piena responsabilità di ciò che ho fatto” ha egli scandito, o qualcosa del genere.

Che eroe, quel consacrato! Ricorda i preti che nei paesi comunisti, vestiti con abiti borghesi, portavano di nascosto il Santissimo nelle case dei privati cittadini, e vi celebravano la Santa Messa, e rischiavano la vita, e se scoperti erano trascinati nel Gulag, e quasi sempre vi morivano rendendo testimonianza della loro fede col martirio. Oggi, Cardinale Krajewski, che cosa rischi? Le prime pagine dei giornali, le comparsate in TV,  le lodi e i peana dei centri sociali. Diventerai l’ultimo della serie dei nuovi Santi di questa strana Chiesa: dopo Gretina, dopo il giovane che sussurrava a Casa Pound, dopo gli eroici magrebini sul pullman impazzito, ecco il Cardinale che taglia i sigilli e ridà la luce ai morosi. Ma sì, In fondo è scritto anche nella Genesi: “fiat lux”.

Alfonso Indelicato – Consigliere comunale eletto a Saronno



Oggi è il 254° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

98 commenti

  • anna maria ha detto:

    E’ davvero una vergogna !!! Ma come si permette quel cardinale ad ” infangare” così gravemente la Chiesa di Cristo ??? Si tolga l'”abito” sacerdotale ed affronta il mondo da laico ateo !!! Giovanni Paolo II , si starà vergognando perchè un figlio della sua terra si è macchiato di un peccato così grave: giustificare l’evasore fiscale, istigare e giustificare il ladrocinio, istigare al reato, a sfiduciare il Governo. Si tolga la” tonaca “monsignore. : è troppo alto per lei il ruolo, il ministero che ricopre , si vergogni.

  • Davide ha detto:

    Ho sempre avuto una idiosincrasia con la Chiesa Cattolica, con Papi, Vescovi, Cardinali e sacerdoti vari… ma vederla ridotta in così triste stato, è uno spettacolo estremamente penoso anche per me.
    Sic transit gloria mundi

  • Francesco ha detto:

    Quando vedo le facce di giudoglio e del suo robin hood “de no antri”, queste facce dal ventre molle e pasciuto, queste facce che dimostrano 20 anni di meno perché nella vita non hanno avuto una preoccupazione, perché nella vita non hanno lavorato un solo giorno ma hanno fatto solo i parassiti con il sudore degli altri, queste facce da ipocriti professionali che fanno gli spavaldi con i soldi altrui (i contribuenti italiani) sputando in faccia alla gente che fatica per pagare le bollette ed i propri debiti (ma guai, guai ad ipotizzare di utilizzare l’immenso patrimonio immobiliare del Vaticano per dare rifugio ai poveri di Roma!), quando vedo questa marea di schifo che monta, allora penso e dico:
    BOICOTTIAMO L’8 X MILLE ! NON DIAMO PIU’ UN CENTESIMO A QUESTI INFAMI!
    IO; PIUTTOSTO CHE DARE LORO L’8 X MILLE, MI FACCIO IMPICCARE!
    FATE SCHIFO! FATE SEMPRE PIU’ SCHIFO!

    • Alessandro2 ha detto:

      Bravissimo. Concordo in toto. Chiudiamo le orecchie e i rubinetti a questa gentaglia! Che spariscano dalla Chiesa. Venga una nuova generazione di sacerdoti, vescovi e Papi davvero santi.

    • Adriana ha detto:

      Francesco ,
      non hanno più facce . Solo maschere !

  • gb ha detto:

    Bergoglio & co sono proprio di stirpe pregiata mafia/massonica,
    In fronte e sulla mano destra, hanno il marchio della bestia, ma berranno il vino dell’ira di Dio. Questi maestri comunicano troppa violenza

  • Il veritiero ha detto:

    Proprio 20 giorni fa’ a Licata per lo stesso reato un uomo è stato arrestato, l’articolo di giornale dice “che è reato anche usare l’energia rubata, anche se non sei stato tu materialmente a fare l’allaccio illegale, già il fatto che la usi e sai che ha una provenienza non legale devi essere arrestato” ecco l’articolo dove 20 giorni fa’ un u9mo di 48 anni è stato arrestato “senza le prove che l’allaccio lo ha fatto lui, ma solo perché l’energia rubata alimentava la sua abitazione e lui ne usufruiva”
    Ah, il CARDINALE SI È RIFIURATO DI PAGARE I 300.000 EURO ARRETRATI, E HA DETTO CHE LUI PAGHERÀ SOLO LE BOLLETTE CHE ARRIVERANNO DA ADESSO IN POI.
    E gli occupanti dello stabile stanno cercando di farsi intestare le utenze e stanno chiedendo di avere un CANONE DI AFFITTO INTESTATO DURETTAMENTE A LORO, INVECE CHE AL PROPEIETARIO DELLO STABILE. È UN VECCHIO TRUCCO PER LEGGITTIMARE L’OCCUPAZIONE E DIVENTARE REGOLARI, una volta diventati regolari godono di tutti i diritti.
    Ecco l’articolo dell’uomo arrestato per lo stesso identico reato 20 giorni fa’
    http://www.agrigentonotizie.it/cronaca/licata-allaccio-abusivo-furto-corrente-arrestato-operaio-aprile-2019.html

  • Paolo Martino Allegri ha detto:

    Bravo signor Alfonso Indelicato.
    Sottoscrivo in toto le sue riflessioni e la ringrazio.
    Invito a leggere anche questo articolo di Carlo Nordio:
    https://www.ilmessaggero.it/editoriali/carlo_nordio/editoriale_nordio-4487102.html

  • PG ha detto:

    “li riconoscerete dalle loro opere”: quella del cardinale mariuolo parla da sé

  • Il veritiero ha detto:

    Vabbè, questo è uno spettacolo comico, ci stanno prendendo 8n giro, è una candid camera, vogliono vedere che reazione abbiamo allo scherzo. Questi ormai stanno fuori di testa tutti quanti, io non riesco a capire se pensano davvero quello che dicono oppure se lo dicono è dopo averlo detto corrono nascondersi per ridere in segreto perché non riescono più a trattenere la faccia seria davanti la gente: basta solo leggere il titolo dell’articolo: qualcuno conosce uno flotta di psichiatri bravi da mandare in vaticano?
    https://www.lastampa.it/2019/05/13/vaticaninsider/paglia-il-papa-ci-chiede-di-stare-coi-piedi-per-terra-per-farlo-bisognaanche-accendere-la-luce-ygqIuJiVCdJWFuAkb0lx9J/pagina.html

    • Diversamente abile ha detto:

      Dal Messaggero di mercoledì 8 maggio:

      “Ex Inpdap occupato, il Comune “salva” gli abusivi morosi di Spin Time Labs
      ROMA > NEWS
      Mercoledì 8 Maggio 2019 di Marco Pasqua

      «Le bollette? Mai pagate». Non ne fanno mistero, anzi, la considerano una medaglia da affiggere, magari all’ingresso di quello che hanno ribattezzato “cantiere di rigenerazione urbana”, in via di Santa Croce in Gerusalemme, nell’ex palazzo dell’Inpdap. Ma per chi non ama i giri di parole del politically correct – vagamente ipocrita – quel palazzo di 8 piani complessivi, due interrati, per un totale di 17mila metri quadrati, è occupato. Qui le utenze vengono pagate da Pantalone (presumibilmente dalla proprietà dello stabile), ma certamente non dai 450 occupanti. Che, ieri pomeriggio, sono scesi in strada per protestare perché la società Hera, titolare della fornitura di energia elettrica, ha staccato la corrente, per morosità. «La proprietà ha sempre garantito il pagamento della luce», dice subito Sabrina Alfonsi, presidente del I municipio, scesa in campo con gli occupanti di Spin Time Labs, che ieri si sono riuniti in assemblea.
      APPROFONDIMENTI
      SFILATA ISTITUZIONALE
      Sul palchetto allestito davanti al palazzo occupato nell’ottobre del 2013 da Action, sale anche il presidente del Municipio VIII, Amedeo Ciaccheri. Su tutti “vigila” il vice-sindaco, Luca Bergamo, che da subito si è mosso per far tornare la luce. E’ Andrea Alzetta, Tarzan, ovvero il leader del movimento delle occupazioni a Roma (ex consigliere comunale: una carriera politica “stroncata” da una condanna definitiva, e da una valanga di denunce a vario titolo), a gestire la partita e a promettere manifestazioni e proteste. C’è la diretta Facebook per chi è altrove. «Abbiamo sentito il vice-sindaco – urla Tarzan – e sta provando a contattare la Hera. Ha detto che se c’è un problema di morosità, il Comune se ne sarebbe fatto garante». Non solo. «Bergamo ci ha garantito che sarebbe anche venuto con 4 assessori per garantire la vicinanza del Comune a questa esperienza. Siamo contenti che questa amministrazione cambi idea rispetto ai luoghi occupati, dando un messaggio che va in controtendenza con quello di Matteo Salvini». Alzetta scandisce le parole: «Va colta questa occasione». L’obiettivo è chiaro: le bollette continueranno a non essere pagate dagli occupanti. Tocca a Paolo Perrini, a capo delle attività ludiche del centro (discoteca e pub), citare ancora Bergamo: «Ha detto che chiederà alla Cgil di intervenire nel consiglio di amministrazione della Hera». Qualcuno – è Ciaccheri – nota che la procedura di trattativa aperta dal Comune presso la Hera sia quanto mai singolare. La Alfonsi si unisce a quanti sono accorsi in difesa degli occupanti abusivi e morosi: «Questa esperienza va difesa».
      LA DISCOTECA VA AVANTI
      I tempi sono stretti. Perché se da un lato il palazzo ospita 450 persone (che versano una quota di affitto per l’occupazione delle stanze), dall’altro le feste non possono fermarsi. E così, mentre sui social si diffondono gli appelli ad aiutare “le famiglie in difficoltà”, dall’altra viene condivisa la locandina del prossimo djset, con ingresso a pagamento: il 17 maggio, un altro rave. Anche se Perrini promette: «Compreremo dei generatori, perché non ci fermeremo». The party must go on.”

      • Adriana ha detto:

        Diversamente Abile ,
        adesso ci manca solo la vecchia ANPI con i nuovi rappresentanti
        neretti .

        • Diversamente abile ha detto:

          Dimenticavo. Per chi volesse partecipare al rave del 17 maggio, l’entrata è sul retro dell’edificio. Chissà, qualche difensore dei poveri potrebbe ottenere uno sconto sul prezzo d’ingresso e godersi lo sballo a buon mercato.

    • IMMATURO IRRESPONSIBLE ha detto:

      Il titolo e’ comico, ma il contenuto e’ una tragedia!

  • Enrico66 ha detto:

    Ah, che testimone della fede ‘sto cardinale pronto a commetter reati per riattaccare un contatore. “perché ci sono i bambini”, dice.
    Ma lo stesso Cardinale avrà il coraggio, non dico di entrare in un ospedale ed impedire un intervento abortivo, ma solo di inginocchiarsi davanti al reparto e mettersi a pregare il Dio della vita? Anche lì c’è un bambino, indifeso.
    Certo che no, perché in tal caso rischierebbe, se non il carcere, le accuse di oscurantismo medioevale e di essere contro l’autodeterminazione della donna.
    Meglio i facili applausi di una falsa carità,

    https://www.corriere.it/cronache/19_maggio_12/krajewski-l-elemosiniere-papa-l-ho-fatto-quei-bimbi-me-ne-assumo-responsabilita-08cfb77e-74e7-11e9-972d-4cfe7915ecef.shtml

  • deutero.amedeo ha detto:

    Questo è il link al sito dell’ACEA.
    https://www.gruppo.acea.it/it/gruppo/chi-siamo/overview-chisiamo
    Dunque l’ACEA è una SpA.
    Il cardinale che ha fatto il gestaccio si rende conto che se tutti gli utenti/clienti di ACEA si comportassero come lui ACEA fallirebbe domani mattina? E in tal caso a rimanere senza “la corrente” non sarebbero più solo gli abitanti dello stabile malfamato ma tutti gli abitanti di Roma e magari anche del Vaticano (chi fornisce l’energia al Vaticano? non so) . Se io fossi A.D. di ACEA sospenderei da subito la fornitura di energia a tutte le parrocchie di Roma, finchè l’impianto manomesso non viene ripristinato e le bollette arretrate non vengono pagate. Non si può, ONESTAMENTE , continuare a piangiottare perché manca il lavoro, e non riconoscere che a creare posti di lavoro sono gli imprenditori, non i preti, e che l’energia va pagata a chi la produce e la distribuisce e non allo Spirito Santo? Sì perché se ACEA fallisse, oltretutto, verrebbero a mancare anche centinaia o migliaia di posti di lavoro.

    Che lo Spirito Santo vi dia la sua Luce, cari preti.

    • Il veritiero ha detto:

      Ho appena letto che il cardinale Konrad ha “L’IMMUNITÀ DIPLOMATICA” è una battaglia contro i mulini a vento.
      Poi le persone che abitano li’ sono la bellezza di 15 ANNI CHE NON PAGANO 1 EURO NE DI AFFITYO, NE’ DI LUCE, NE’ DI ACQUA, NE’ SPAZZATURA, SONO 15 ANNI CHE NON PAGANO NIENTE DI NIENTE.
      Il contatore manomesso è di proprietà di ACEA. però la fornitura è di una società che si chiama HERA. Così mi sembra di aver letto. E ci sono anche attività commerciali dentro questo stabile, oltre ad appartamenti, quindi c’è anche un business, non solo persone che ci vivono.
      Io sono abbastanza pratico di questi posti, io sono sicuro che se qualcuno si mette dentro quello stabile con una telecamera nascosta, la metà di quello stabile viene colta in flagrante a commettere reati pesanti, di solito in questi posti ci sono “giri di spaccio” e non solo, se andiamo a controllare le decine penali della gente che sta’ li’ ci facciamo 2 risate.
      Io perché non ho interesse nel farlo, ma ci sarebbe da registrare i giri loschi e i testi penali che vengono commessi li dentro lo stabile e documentarmi e poi una volta documentati sbatterli sotto al naso del cardinale e dirgli : ” hai visto a chi hai regalato 300.000 mila euro? Oltre ai 15 anni di affitto e di bollette che non pagano? Dono pure criminali?

      • deutero.amedeo ha detto:

        In effetti le notizie date sono poco o per niente chiare. Da quanto ho capito ACEA è il nome di un grande gruppo del settore acqua ed energia, quindi è possibile che localmente agisca tramite aziende appartenenti al gruppo ma con nomi differenti. Anche dal punto di vista tecnico non si capisce niente: qualcuno parla addirittura di un intervento in una cabina di media tensione cosa che non esiste in una normale struttura abitativa a meno che non sia qualcosa di enorme. Un fatto per me è certo: se i cardinali si mettono a fare l’elettrotecnico è giusto che un elettrotecnico si metta a fare il teologo biblico. Ciao!

        • Adriana ha detto:

          DEUTERO ,
          bilanciamento perfetto e , soprattutto : DINAMICO !!!
          P. S : pare che Hera sia una soc. di distribuzione di origine emiliana-sinistra .

        • Il veritiero ha detto:

          Si infatti, praticamente da quello che ho capito il contatore rimane sempre di proprietà di chi lo installa , ACEA, ENEL e queste società grandi, poi però il fornitore si può cambiare però sempre usando il contatore dell’installatore principale
          La mia domanda però da ingenuo quale sono è: perché il comune di Roma che è proprietario della società ACEA che è la società leader nel settore, invece di comprare la luce dalla sua stessa società la compra da un fornitore esterno?
          Fra l’altro lo stabile risulta di proprietà dall’ INPS, già è strano che L’INPS abbia 17.000 mila metri quadrati al centro di Roma….uno spreco di soldi pubblici assurdo, L’INPS dove ha preso i soldi Per comprare quello stabile MOSTRUOSO? Si parla di 7 piani + 2 piani interrati, L’INPS gestisce i soldi dei contributi dei lavoratori e delle pensioni, quello stabile vale almeno senza esagerare 100.000-200.000 MILIONI di euro. Se un appartamento in quella zona di Roma di circa 70 metri costa 250.000 euro…. fatevi voi i conti. Sono 200 appartamenti…i soldi dei contributi di chi lavora e della pensioni che in un futuro noi non prenderemo. Poi dopo sequestrano le case agli imprenditori che non riescono a pagare le tasse “E LI COSTRINGONO AL SUICIDIO”

          • Adriana ha detto:

            Veritiero ,
            quindi …una piramide di irregolarità ( chiamiamole così ) a danno dei comuni , ignari , cittadini ! Lo scoppio del petardo ( ! ) era già stato studiato ai primi di maggio evidentemente , già allora si stavano attrezzando a un’ esplosione politico- mediatica nell’imminenza delle elezioni… A dar fuoco alle polveri ci voleva un Monsignore della neo-chiesa , una parodia di Pietro Micca , che però – moralmente – rischia di rimanere col cerino in mano davanti a un’opinione pubblica NON completamente drogata .
            E dietro a lui un Vestito bianco resta gravemente macchiato …

  • Catholicus ha detto:

    Buona solennità della Madonna di Fatima a Mic e a tutti gli amici/che del blog; ricordiamoci che la Madonna disse a Suor Lucia che l’ultimo papa sarebbe finito sotto il controllo di Satana, come è venuto fuori recentemente da un’intervista concessa anni fa da Padre Malachi Martin (che ebbe modo di leggere il testo del 3° segreto); stesso messaggio fu poi consegnato dalla Madonna della Rivelazione (quella apparsa alla Tre Fontane, a Roma) a Bruno Cornacchiola, che ne fu talmente sconvolto (come risulta dai suoi diari, pubblicati recentemente da Saverio Gaeta nel suo libro “Il veggente”) da non riuscire a reggersi in piedi per più giorni.

  • Il veritiero ha detto:

    Scusate questa altra incursione, ma io “purtroppo ho esperienza” con questa gente che dice di essere povera e occupa stabili del comune e dicono che non hanno i soldi e poi sotto casa in strada hanno parcheggiata la macchina da 20.000 euro oppure I soldi per bere o per drogarsi non gli mancano mai stranamente…. prima di tutto, prima di “ERGERVI A PALADINI DEI POVERI” ASSICURATEVI CHE SIANO DAVVERO COSI POVERI COME MILLANTANO DI ESSERE, no che poi dopo hanno la famiglia che HA ALTRI 2 APPARTAMENTI SEMPRE DEL COMUNE DOVE NEMNENO LI’ PAGANO NIENTE, e hanno UNA MACCHINA PIU’ COSTOSA DI QUELLI CHE LAVORANO”
    Prima di fare i paladini valutate anche queste cose, valutate che li’ c’è gente che 100 euro di bolletta di luce non la vuole pagare come se gli è dovuto e poi sotto casa hanno 20.000 euro di macchina, e ad agosto se ne vanno in vacanza con tutta la famiglia , mentre tu stai a casa tua senza i soldi nemmeno per pagare la bolletta.
    Ho fatto questi esempi perché io con il mio vecchio lavoro ho avuto molto a che fare con le persone che occupano gli stabili comunali e si dicono disagiate, ma che in verità stanno meglio di chi lavora e cercano di fare pena agli altri per far arrivare l’acqua al loro mulino ancora di più.
    Quelli che stanno in quello stabile sono li’ apposta perché vogliono che il comune gli dia una casa comunale al quale loro non hanno diritto, e con questa loro “prepotenza” passeranno davanti a tutti nelle liste, è un sistema consolidato.

  • GIORGIO VIGNI ha detto:

    Se l’enotria, alias vitulia, alias italia, non fosse una nazione d’operetta, quantomeno ci dovrebbe essere già stata la convocazione del nunzio apostolico per le scuse.
    In compenso, nel suddetto paese. si fa per dire, teatrale, abbiamo dei magistrati che indagano un ministro perchè ferma le navi degli schiavisti.
    Quanto al sacco rosso, pieno di marcia misericordia , di pelosa carità, in cerca di fracasso mediatico, possiamo opporre un semplice prete di villaggio, Jerzy Popiełuszko, ad maiorem Dei gloriam.

    G.Vigni

  • virro ha detto:

    Nel Vangelo della S.Messa di oggi “In verità, in verità vi dico: chi non entra nel recinto delle pecore dalla porta, ma vi sale da un’altra parte, è un ladro e un brigante.”
    Si dice (più o meno) che P.Giorgio Mario Bergoglio sia stato eletto dal Conclave, quale Papa, alla QUINTA votazione, quando invece il Regolamento prevede quatto votazioni giornaliere.
    Lei dott. tosatti con simpatica ironia dice che “la prepotenza è benedetta, la proprietà è un furto ( vecchio slogan anarchico)…….”
    Dal Vangelo di Matteo sappiamo che “…. Un discepolo non è da più del suo maestro, né un servo da più del suo padrone…..”
    Dal Vangelo di Luca “….. ma ognuno ben preparato sarà come il suo maestro…..”

    Ma davvero siamo guidati da ladri e briganti?
    Ma se questi approfittatori si comportano così, come si potranno difendere i miti🙏⛪🙏⛪🙏⛪

  • Lucy ha detto:

    Quello che ha fatto un cardinale nello stabile occupato a Roma è perfettamente in linea col cambio di paradigma del nuovo corso bergogliano sintetizzabile così ” Dalla legge alla situazione “.Infatti che cosa ha detto il cardinale :” Non intendevo violare la legge ma aiutare le persone “, e cioè in perfetto linguaggio ecclesial-bergogliano l’adattamento in campo socio-politico del ” la dottrina rimane MA conta l’attenzione alle persone “.Questo significa che nella pratica , gesuiticamente operando , la norma non solo è messa in naftalina ma la si può impunemente violare. L’infrazione alla legge divina, morale , civile viene giustificata in ogni campo da un concetto personale e soggettivo di ” amore”.Come ha fatto il cardinale .E così il cerchio si chiude.

  • franco ha detto:

    Ecco ancora una volta servita la nuova teologia del caso per caso. Importante è dare una giustificazione al fatto compiuto e quì non mancano le correnti di pensiero… la pietà, l’amore per il prossimo, “Cristo ha già pagato per tutti”, la giustizia viene prima della legalità ecc.. ecc… e chi più ne ha ne metta.
    Quello che sconvolge, a parte le implicazioni di tale gesto e le responsabilità che questo signore afferma volersi assumere personalmente quasi si trattasse di un cittadino qualsiasi, è che venga compiuto da un cardinale di Santa Romana Chiesa che dovrebbe confermare i fratelli nella fede di Cristo. Già … quella fede che ultimamente va tanto di moda sulla base di teorie che un tempo venivano condannata dalla stessa Chiesa e che ora invece vengono proposte come comportamenti da seguire alla faccia di quei Vangelo usato ed abusato a consumo del caso per caso.
    .

    • Adriana ha detto:

      Franco ,
      abbia Fede ! Vedrà che l’ Elemosiniere ( sic !!! ) , come l’ex Sindaco Lucano ( promotore della disobbedienza civile ), terrà una conferenza alla Sapienza , sulla Accoglienza , e che il suo
      ” audacissimo ” gesto era solo un ” promo ” per l’evento .

  • Il veritiero ha detto:

    Ah scusate, nemmeno “denuncia” contro ignoti , ma un semplice “esposto” cioè chiameranno il presunto giocatore del sigillo a colloquio, e poi la denuncia non andrà avanti, e finirà tutto a tarallucci e Vin Santo in caserma 😂

  • Il veritiero ha detto:

    No, per il momento A.C.E.A. ha sporto denuncia contro “ignoti”.
    Comunque qui non si tratta di sigilli tolti e basta. Se erano semplici sigilli il problema per riavere l’elettricità, state ben certi che qualcuno degli abitanti li aveva già rimossi ( hanno occupato uno stabile, hanno commesso reati penali dietro reati penali, e secondo voi li spaventa strappare un filetto di acciaio? Poi considerando che nessuno può sapere chi lo ha strappato, quindi potevano strapparlo senza nemmeno essere perseguiti penalmente, perché in Italia la “responsabilità penale è personale” )
    Quindi c’è qualcosa di più di semplici sigilli strappati, io sospetto ci sia manomissione di impianto elettrico e conseguente “truffa ai danni dell’ente” probabilmente il cardinale avrà avuto con lui anche degli operai.

    • Adriana ha detto:

      Veritiero ,
      lo ha già ” sospettato ” Nobile e pure la sottoscritta .
      Carino l'”esposto ” presto nascosto . Mota sedare…in tempo di elezioni .

    • deutero.amedeo ha detto:

      Ritengo che sia stata fatta un’operazione di bypass dei contatori . Tale operazione è illegale per se stessa. Inoltre per la legge italiana anche le operazioni lecite sugli impianti civili e industriali possono essere effettuate solo da persone in possesso di certificato di “installatore qualificato”. Quindi in teoria anche un laureato in ingegneria elettrotecnica non potrebbe sostituire una presa bruciata se non in possesso della qualifica.

      • Adriana ha detto:

        Beh , Deutero , l’Elemosiniere si è anche vantato di essersi
        ” sporcato la tonaca ” per incunearsi in un cubicolo
        stile Vermicino… Chiedo : ” Quale tonaca ? “

      • Il veritiero ha detto:

        Non vorrei dire una cosa inesatta, a volte a causa della mia poca informazione dico cose inesatte. Ma la proprietaria di ACEA non è lo stesso COMUNE DI ROMA?
        Ergo, la sindaca Raggi non era seduta con Bergoglio a parlare e “complottare” di politica l’altro giorno?
        Figuriamoci se la sindaca Raggi manda avanti questa denuncia, ovvio che se la denuncia non andasse avanti in teoria la stessa sindaca Raggi potrebbe essere incriminata con “l’ipotesi di reato” di complicità in truffa ai danni del comune di Roma.
        Nessuno può obbligare ACEA a denunciare il cardinale se fosse privata, ma in quanto ACEA è di proprietà pubblica, non so’ cosa dice esattamente la legge, non so’ se “omettere la denuncia” può essere considerato reato contro il comune di Roma
        Qualcuno di voi sa’ cosa dice la legge a riguardo?
        La Raggi non può fare quello che vuole, io credo.

      • Mazzarino ha detto:

        Infatti mi pare molto improbabile che Corradino abbia messo le mani nei fili. Lasciamo che chi deve accertare accerti, ma ipotizzerei un 369 CP

        • deutero.amedeo ha detto:

          E speriamo che a compiere materialmente l’operazione non sia stato qualche dipendente infedele dell’azienda distributrice di energia e/o proprietaria degli impianti.

          • Adriana ha detto:

            Deutero ,
            ti informo che anche l’Elemosiniere ha il diploma di Elettricista .
            Gli ” operatori di luce ” abbondano nella neo-chiesa !

  • laura cadenasso ha detto:

    Altri BULLI all’ orizzonte, : nessuna disciplina, nessuna legge ! Oltre alla misericordia la più spudorata ! Le parole di Alfonso Indelicato “tagliano e cuciono” tanti abiti “su misura”, di colore differente. Finirà tutto qui ?

  • Mazzarino ha detto:

    E’ stato commesso,in Italia, un reato? L’azione penale è obbligatoria, qualcuno verificherà. Sono stati commessi più reati? Le azioni penali sono obbligatorie, qualcuno verificherà. Ci sono elementi extraterritorialità? Le diplomazie che gestiscono i rapporti fra stati verificheranno. Ci risentiamo fra un paio di annetti circa. Nel frattempo Bergoglio purtroppo non ci sarà più. La nuova chiesa procederà santificando, dopo il recente trio left soft, stuoli di santi left hard strong : Camara, Castro, Curcio, Franceschini, Ernesto Guevara, Gallo, e compagnia dal pugno chiuso. E lo farà con ologrammi raffiguranti il Cristo spogliato della Croce ed attaccato alla falce a martello, apprezzato da Bergoglio. Il capo del Partito Comunista avrà potere di veto sulla nomina di vescovi ne cardinali, proprio come accadde con quello sovietico con Roncalli e Montini, Gli scardinali da lui nominati per fortuna, come oggi, continueranno a scardinare l’isituzione. Il popolo italiano a stragrande maggioranza, magari votando su Rousseau, abolirà il concordato. E finalmente chi ama Il Cristo e la sua Chiesa manterrà,conoscendoli, i suoi santi sacerdoti, Come è sempre stato ed è giusto e salutare che sia.

  • Maria Cristina ha detto:

    E poi c’è l’ hanno coi populisti demagogici..cosa di piu’ populista e demagogico e volgarmente plateale di questo gesto dell’ elemosiniere papale., fatto certamente per ordine papale.
    Bergoglio come leader peronista: occupanti abusivi di tutta l’ Urbe unitevi ! E venite a me e Io vi daro’ La luce gratis! Io sono il buon pastore dei rom, dei musulmani, degli abusivi, dei gay ,di chiunque viva nell’ illegalita’ venite a me o popolo ! Io solo vi daro’ quel che volete! ( Ricorda tristemente qualcuno…il Cornuto)

  • Giovanni ha detto:

    Ma a “Indelicato” e ad altri importa
    qualcosa della sofferenza delle persone?
    Si ha la pretesa di discettare di dottrina e di politica
    mettendo in secondo piano l’amore e l’aiuto al prossimo.

    Anche se questo commento, come altri miei,
    non riuscirà a passare tra le maglie della vostra censura,
    almeno il censore dovrà leggerlo e gli farà bene.

    • wp_7512482 ha detto:

      Centro sociale con ristorante dove servono tagliolini alla cernia e salone per feste? Occupato, cioè, illegalmente, e di qualcun altro? Con luce mai pagata? E suvvia….

      • Gian Piero ha detto:

        E la sofferenza di chi PAGA le bollette, Giovanni?
        La sofferenza degli onesti ? Dobbiamo preoccuparci solo della sofferenza dei furbi, dei disonesti, dei rom, degli occupanti abusivi ecc? La pagera’ La bolletta l’ Elemosiniere alla vecchietta che vive con la pensione minima ?

    • Mazzarino ha detto:

      Durante le “occupazioni” delle scuole quei poveretti dei miei coetanei che si lasciavano trascinare nei “gruppi di studio” venivano aizzati proprio a questo. Legittimità degli espropri per i poveri, violare le leggi dello stato affamatore. comunismo, antagonismo, lotta continua per i deboli, addirittura anarchia. Erano tutti figli di noti avvocati ed affermati professionisti. Poi ci pensò il PCI a venderli uno ad uno a Kossiga. Ora ste cose le fanno gli scardinati di Bergoglio. Ci penserà Soros a venderli all’Imam di Gallarate.

    • Giuseppe ha detto:

      “Anche se questo commento, come altri miei,
      non riuscirà a passare tra le maglie della vostra censura,
      almeno il censore dovrà leggerlo e gli farà bene.”.

      Non si preoccupi, sig. Giovanni, come censurato è in buona compagnia.

    • Kosmo ha detto:

      Informiamo la popolazione italiana che il tal Giovanni si rende disponibile a saldare qualsiasi pagamento a chiunque ne faccia richiesta, purchè “in sofferenza”.

    • Maria ha detto:

      Per risolvere il problema della sofferenza di quelle persone sarebbe stato sufficiente, oltre che molto più cristianamente caritatevole, da parte dell’elemosiniere del Papa, PAGARE LE BOLLETTE non pagate, senza dover ricorrere ad un gesto gravissimo (come quello di togliere i sigilli legittimamente posti dal fornitore di energia), che si configura come ipotesi di reato di “FURTO AGGRAVATO”, per il quale il nostro C.P. prevede una pena da 2 a 6 anni di carcere !!! E che questo sia stato fatto da un ministro della Chiesa, quindi da un rappresentante di altra istituzione, che in più ha letteralmente osato sfidare l’autorità italiana lasciando addirittura il proprio biglietto da visita sul luogo del reato, è di una gravità sconcertante….!!! E a giustificazione del gesto non può essere neanche invocato lo “stato di necessità”, in quanto, come dicevo, il problema poteva essere risolto dal prelato semplicemente mettendo mano al portafoglio della Chiesa per pagare il debito di questi “sofferenti”….!!! Invece si è preferito dare un pessimo e diseducativo esempio di violazione della legalità, piuttosto che risolvere legalmente e nobilmente il problema….!!! Così saltano tutte le regole della convivenza civile….!!! Non riconoscerlo è da ciechi o da intellettualmente disonesti….!!!!

    • Adriana ha detto:

      Eh , si ! Al ” Censore ” farà un ” gran bene !
      Cosa vuole … ?
      Cercava religiosi di Dio , ( cappuccini ) , alla ” cerca ” delle noci e ha trovato
      ” poveri e preti – de sinistra – ” intenti alla ” Cernia ” .

  • Roberto Donati ha detto:

    Ora è chiaro che alla CEI patiscono un deficit di realismo. È una CEI deficiente a cominciare dal suo Presidente. Come andranno le cose dopo il 26 maggio? Il Concordato non è un dogma di fede. E poi di questi tempi! Morto un papa se ne fa un altro ma dopo la cazzata dell’elemosiniere polacco, chi risolverà il problema dell’8 x 1000 alla chiesa cattolica?

  • maurizio rastello ha detto:

    Dr. Tosatti, perché ci offre la riflessione di un personaggio che – secondo questo articolo – https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/18_luglio_07/consigliere-fdi-legge-mussolini-festa-lealta-azione-applausi-scena-aperta-platea-militanti-6d28002a-81d9-11e8-a063-c48368df153e.shtml
    – avrebbe nostalgie di un uomo che la Storia ha pesantemente condannato?

    • wp_7512482 ha detto:

      Perché la riflessione che ci ha offerto sulla questione di oggi mi è parsa interessante, e con spunti di discussione interessanti. Vede povero Rastello, la libertà è proprio questo: permettere che opinioni anche scomode, anche deprecabili, anche “scomunicate” vengano espresse. Capisco che per gente come Lei sia difficile comprenderlo e accettarlo, ma è così. Il resto – come quello del Salone del Libro, e altri mille episodi – è il vero squadrismo, che ora si veste di rosso, ora di nero, ora di arcobaleno. Ma squadrismo resta.

      • maurizio rastello ha detto:

        Dr. Tosatti, no. Quello che la storia ci insegna (e che ringraziando il cielo né io né Lei abbiamo vissuto) è che un certo regime – qui in Italia – si è affermato partendo da “riflessioni” che all’epoca non sono state immediatamente contestate. Chi oggi – memore di una tale esperienza – le ripropone, è per me pericoloso e chi non le contrasta con decisione, superficiale.

        • wp_7512482 ha detto:

          No, Rastello. Un certo regime si è affermato partendo da uno stato di violenza e di illegalità talmente diffuse da generare una reazione di un certo tipo. Quanto alle “riflessioni” vorrei che lei riflettesse su tante “riflessioni” che non sono state immediatamente contestate, e che non lo sono neanche ora, nei MSM. E che hanno condotto all’esistenza di mostri e orrori, alcuni di quali ancora ben vivi e operanti, simili se non peggiori al fascismo e – soprattutto – al nazismo.Ha mai sentito parlare del comunismo, dalle sue parti? Ha presente che terroristi, gente condannata e con sangue innocente sulle mani, parla ai saloni del libro, e scrive sui giornali pontificando? Vive anche Lei in questo Paese? E si stranisce se c’è chi osa dire che nella sua fase iniziale il fascismo ha anche fatto delle cose buone – che peraltro ci sono ancora, e come gli storici non faziosi e accecati ideologicamente riconoscono? E queste persone non dovrebbero dunque parlare di nulla, esprimere nessuna opinione, essere condannati al silenzio perpetuo? Ma si rende conto della carica di fondamentalismo ideologico e di vero fascismo che sottintende questa sua posizione?

          • Adriana ha detto:

            Gentile Tosatti ,
            questo interlocutore , invitato a ” rendersi conto ” , ragiona come
            Erri De Luca al Salone del libro di Torino . ” Grazie al cielo , siamo riusciti a espellere i fascisti dal Salone del Libro ! . Così possiamo
            serenamente parlare CONTRO il suffragio universale .” – eliminando
            dal voto i settantenni ed ultra – .
            Sono le conquiste della Democrazia lib-lab !!!
            ( esiste un istruttivo video in rete ! )

  • Rafael Brotero ha detto:

    “Loro hanno la sede, noi abbiamo la fede”.
    (Don Minutella)

    Viva Nossa Senhora de Fátima.

  • Nicola B. ha detto:

    Ecco l’ultima dei tanto beneamati da Papa Francesco. Una volta di più viene fuori la cattiveria degli italiani che discriminano ed odiano i poveri sinti….Italiani brutti, sporchi e cattivi. SINTI brava gente……..

    https://www.iltempo.it/roma-capitale/2019/05/13/news/roma-anziana-morta-montesacro-uccisa-rapina-nomadi-rom-via-salviati-anna-tomasino-1152019/

  • Nicola B. ha detto:

    Qualcuno, nelle Alte Sfere Vaticane, non ha gradito l’azione del Robin Hood Elemosiniere….E te credo. Questi sono altri voti pro sovranisti e populisti. Bene! Anche perché il fatto mostra ancora una volta di più il programma di questa neo Chiesa 2.0 che propende per l’immigrazione selvaggia e che è SOPRATUTTO dalla parte dei burocrati agnostici di Bruxelles ( e CONTRO sovranisti e populisti). Così certi elettori capiranno meglio da che parte schierarsi il 26 Maggio…Bene.

    https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13461322/papa-francesco-bechis-brava-elemosiniere-segreteria-stato-infuriata-affari-losca.amp

  • Fabrizio Giudici ha detto:

    Visto che commentiamo una presa di posizione di un politico, colgo l’occasione per segnalare un’iniziativa di preghiera per le imminenti elezioni (analoga a quella tenuta quattordici mesi fa per le politiche):

    https://santorosarioperlitalia.net/2019/04/30/appello-alla-preghiera-per-le-elezioni-europee/

    Chi ha un account Twitter, se condivide, è invitato a ritwittare:

    https://twitter.com/santorosarionet/status/1123883086029180928

    Grazie.

  • deutero.amedeo ha detto:

    E intanto con queste notizie da cronaca nera chissà quanti si sono dimenticati che oggi, 13 maggio, la Chiesa dovrebbe celebrare l’anniversario delle apparizioni di Fatima. Facciamo posto almeno ad un’Ave Maria…..

    Buona giornata.

  • Luigi ha detto:

    Condivido in pieno.
    Inserisco un off topic che riguarda papa Francesco:
    http://www.lanuovabq.it/it/papa-francesco-dice-un-secco-no-al-diaconato-femminile
    Ogni tanto si ricorda di fare il Papa, aprendo la finestra per far entrare lo Spirito Santo (quello vero…)
    Notare la reazione isterica di un Andrea Grillo che, fino a quando il papa stravolge la Chiesa va bene, ma se fa il Pontefice Cattolico allora non va più bene.

    • Lucis ha detto:

      Fin dall’inizio lo aveva programmato. Il compito chr gli hanno affidato non è arrivare al sacerdozio femminile, ma far sposare i preti. E succederà a breve.
      Per il sacerdozio femminile aspetteranno il prossimo papa. È la solita rana bollita.

    • Adriana ha detto:

      ” Ogni tanto si ricorda di fare il Papa …” sarà la memoria a lungo termine , – vista l’età – che gli fa dire qualcosa di cattolico , mescolata all’imparaticcio islamico che ha inghiottito .
      Del resto , quale Imam parla in favore delle IMAM-E ?

    • marco bianchi ha detto:

      Un Santo,a proposito di Calvino ,osservò che accanto alle eresie c’erano alcune cose giuste. Perché questo è il metodo di Satana. Mischiare cose buone nel corpo di un pensiero eretico.

    • GF ha detto:

      TIMEO DANAOS ET DONA FERENTES

  • Suor clelia ha detto:

    È una gran tristezza assistere ogni giorno a scene che non hanno niente.di evangelico. Il Signore paziente e.misericordioso ci soccorre.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Premetto che le famiglie dei poveri non devono rimanere senza servizi essenziali, luce compresa.
    Personalmente detesto il liberismo materialista esattamente come la sinistra materialista.
    Peggio che mai detesto la sinistra di oggi, liberista ma con la testa marxista. La sinistra di Papa Francesco, della Bonino, della CEI e del PD, che idolatrano il Che Guevara sapendo benissimo che se fossero vussuti a Cuba negli anni sessantata il Che li avrebbe messi al muro.
    La mia soluzione, irrealistica per ora, è la statalizzazione dell’energia e tornare alla lira.
    In questa situazione particolare, l’elemosioniere, se fosse stato coerente e onesto, invece di fare il Robin Hood sapendo che nessuno sceriffo lo verrà mai a cercare, avrebbe dovuto pagare le bollette.
    Fare la carità significa rimetterci del proprio e non guadagnarci speculando o in prestigio.
    Anche i farisei facevano le elemosine, senza altra ricompensa se non il tornaconto in prestigio che volevano in questa Terra.
    Io so di Vescovi che hanno licenziato dei lavoratori per risparmiare… I Vescovi non possono fare i guerriglieri con i beni altrui mentre con coi propri speculano.

    • palma.rob ha detto:

      PER FORTUNA CHE LE SUE PROPOSTE NON SONO REALISTICHE , LEI, TEMO, SI SENTA TROPPO SAGGIO , AMICO MIO ….

      • Pierluigi ha detto:

        E perché, cosa ha scritto ASTORE di così poco saggio? Con la lira stavamo tutti meglio, con l’euro gli unici a guadagnarci sono stati i più forti e i già ricchi (a cominciare dai tedeschi), anche perché certi meccanismi di riequilibrio delle bilance commerciali tra i Paesi interni all’euro -previsti dal Trattato di Maastricht- non sono ma stati applicati.
        Per quanto riguarda l’energia anch’io trovo giusto che certi servizi essenziali siano garantiti a prezzi calmierati, mentre oggi non lo sono: io che pago le bollette regolarmente devo pagare anche per chi non lo fa. Con i prezzi calmierati, invece, a non pagare resterebbe solo chi non lo VUOL fare, non chi non PUO’. Io credo che il cardinale (sic!) in questione abbia sbagliato a riattaccare la corrente -oltre che per i motivi già giustamente posti in luce- perché così facendo non distingue tra chi è nell’effettiva necessità e indigenza e chi fa il disonesto facendone pagare le conseguenze agli altri.

      • Astore da Cerquapalmata ha detto:

        Mi ha incuriosito. Posso sapere il motivo dell’uso dei caratteri maiuscoli?

  • marco bianchi ha detto:

    Questa è un’altra lezione della “moralità” bergogliana.A parte che occupare un edificio è un reato;vorrei vedere occupati tutti gli innumerevoli immobili che hanno;l’unica cosa giusta sarebbe stato pagare le bollette,non rompere i sigilli come un teppista. Viene in territorio italiano per compiere un reato.Che dovrebbe essere di esempio.Ovviamente non per gli italiani che sarebbero denunciati ma per i soliti clandestini e rom.E ovviamente nessuno lo denuncerà.
    È Maggio. Il mese di Maria.Nella nonchiesa è tutto un tripudio di omaggi,auguri,chiese date ecc. per il ramadan!!!
    Quel periodo in cui sarebbe stato trasmesso il corano. Dove per gli “infedeli ” è prevista la conversione,la morte o il servaggio.E l’obbligo per i ‘fedeli ” di conquistare quanto è possibile. Cosa che fanno da 13 secoli.

  • Nicola B. ha detto:

    Articolo Magistrale, grazie ! Oggi questi signori non rischiano niente. Siamo noi cittadini comuni che con i nostri sacrifici quotidiani e le alte tasse pagate che rischiamo. Oggi il Grande Fratello del Fisco Italiano, se c’è qualcosa sui nostri pagamenti e conti correnti ( nei quali il Fisco può entrare per controllarli senza alcun mandato della Magistratura) che non gli sconfinfera, può scatenarti contro ispettori manco fossi il peggiore delinquente d’Italia. Questi invece dopo occupazioni, illegalità e mancati pagamenti, cosa rischiano? NIENTE. Anzi adesso il loro caso farà scuola ed inciterà altri ( italiani e stranieri) a percorrere la stessa via. E questo grazie sopratutto ai centri sociali che stanno dietro al fenomeno che li fa arricchire.

  • G. ha detto:

    Signor Procuratore della Repubblica di Roma, ma la Costituzione non dice che l’azione penale è obbligatoria?

  • Iginio ha detto:

    Ai tempi di Crispi una trovata del genere avrebbe suscitato reazioni a dir poco furibonde da parte dello Stato.
    Mi piacerebbe sapere dove sono finiti i saccentoni laicisti che strillavano “laicità, laicità” a ogni pie’ sospinto e sfottevano i credenti.
    In ogni caso, il Governo avrebbe tutto il diritto di protestare ufficialmente, facendo notare che in Italia i diritti umani sono pienamente rispettati.
    Mi chiedo infine come reagiranno quelli di estrema sinistra che gestiscono il racket delle occupazioni. Non credo amino troppo le ingerenze dei “preti”.

  • Adriana ha detto:

    Sapete come si chiama il Palazzo Senza Luce ? ” Spin Time Labs “.
    Politicamente ” connotatissimo ” : ha ricevuto la solidarietà di Sabina Guzzanti e di Wu Ming 1 ( uno degli scrittori che più si è battuto affinchè al Salone del libro di Torino non venisse presentata l’intervista con Salvini . )
    All’interno dello Spin Time Labs c’è un ristorante dove si servono tagliolini alla cernia ( osteria per ” poveri ” – de sinistra ) e uno Spazio-Discoteca per serate Queer e LGBT .
    Mmmmh ! Forse per queste – non lievi – ragioni , si è preoccupata la suorina che ha messo in pista l’Elemosiniere ( ! ) elettrotecnico .

  • Anima smarrita ha detto:

    Peccando di vanagloria ha pure lasciato sul palcoscenico del colpo di teatro il proprio biglietto da visita con la scritta: sono stato io!
    Scusate; non sono riuscita a trovare il contrario del verbo “peccare” – oggi caduto in disuso, o almeno interpretato in chiave soggettiva e relativistica – per definire un gesto eclatante che, comunque, è servito allo scopo spudoratamente indubbio di garantirsi quella visibilità funzionale alla pubblicità, a garanzia di una copertura mediatica favorevole ad attutire gli effetti di una “cronaca” che ha raccontato, racconta – e, chissà, forse si prepara a raccontare – altre “storie”, da cui si cerca in ogni modo di deviare l’attenzione.
    Troppo attivismo alla ribalta sul proscenio di vari Paesi, particolarmente quelli europei, intensificatosi in questi ultimi mesi di campagna elettorale, rubando la scena ai sovranisti, per imporre un’agenda che però non prevede la benché minima osservazione e/o obiezione alla linea di azione in casa
    propria!

    • Nicola B. ha detto:

      ” rubando la scena ai sovranisti…..” mah io personalmente penso che questo fatto fatto porterà molti voti ai sovranisti e populisti. Bene !

      • Gian Piero ha detto:

        non so se porterà voti a salvini ma sicuramente questo gesto fara’ crollare il gettito dell’otto per mille.
        Solo dei pii idioti potrebbero continuare a dare soldi a questa chiesa ricca che gioca come i sinistroidi a fare “l’esproprio proletario clericale”.
        se già stanno antipatici a chi tira la carretta e fa fatica ad arrivare onestamente a fine mese i, radfical chic , figuriamoci i cardinali antagonisti chic.
        mi tricorderò dell’elemosiniere ogni volta che pagherò le bollette della luce , magari rinunciando ad andare al ristorante
        mentre gli OKKUPANTI morosi beneficati dalla santa Sede hanno un ristorante dentro lo stabile e una discoteca LGBT.

      • Anima smarrita ha detto:

        Rubano la scena per primeggiare ed essere sempre sotto i riflettori

  • Anonima ha detto:

    Bravo, Prof. Indelicato! La leggo volentieri qui dove, a differenza di altri siti scarsamente frequentati, ha modo di far sentire la sua voce a un pubblico più vasto. Continui così, nella speranza che glielo consenta il dott. Tosatti; ma su questo non ho dubbi.
    Fa sempre bene accorgersi che non si è soli a pensare certe cose.

  • Nat ha detto:

    Dal “cardinal nepote” al “cardinal elettricista” : la chiesa, pur con qualche ritardo – i famosi 200 anni del cardinal Martini – si modernizza. Evviva!

  • Nuccio Viglietti ha detto:

    Cardinale irresponsabile che assume responsabilità…del tutto in linea con un papato con incipit da leggena finito in… barzelletta…!…ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Elisabetta ha detto:

    Ottimo commento, Consigliere!

  • alessandro ha detto:

    Gentile dott. Tosatti, ma che Chiesa è questa? Una Chiesa dovrebbe aver cura delle anime, non delle bollette della luce! E’ questo che insegna Gesù? Togliere ai poveri per dare ai ricchi? Elemosinare il consenso popolare, magari di quella parte di popolo schierata con la sinistra. Che circostanza singolare! Una volta i cardinali sarebbero scesi in campo contro gli eretici, adesso gli eretici sono loro! Che contrasto con l’insegnamento originale! Io non credo, dott. Tosatti, che Dio approvi questo genere di Chiesa. Ed è altrettanto vero, carissimi, che non c’è più un clero capace di tramandare la Fede. Perché per primi i chierici non credono. Ecco, dunque, che si realizzano le profezie dei Santi della Chiesa Vera, che annunciavano la Fine del Papato con Benedetto XVI: Ma, e questo è il mio parere, il bello ancora deve venire. Io penso, caro dott. Tosatti, che il Signore verrà a rifondare la Sua Chiesa: e lo farà, come diceva Giovanni Paolo II, PARTENDO CON POCHI. Tredici apostoli (contando quello defezionato) che riporteranno la Vera dottrina al mondo. Il cielo non resterà muto, perché è da troppi anni che si perpetua questa tragedia nella Chiesa. Satana non è il re, Satana è la scimmia, e come le scimmie tutto quello che fa ad imitazione di Dio non può che riuscirgli male. Grazie dello spazio accordatomi. Augurandole un buon proseguimento, la saluto con affetto. Grazie per quello che fa, che Dio gliene renda merito.

    • Milli ha detto:

      Scusi, ma con l’apostolo defezionato intende Giuda Iscariota? Se ho capito bene (nel qual caso mi scuso) , quello è finito all’ inferno , per tutti i suoi peccati, ultimo dei quali , forse il più grave, disperare della Divina Misericordia. Chiudo questa piccola digressione, il tema del discorso è altro.

  • GMZ ha detto:

    Ormai costoro spadroneggiano impuniti, forti di una prepotenza che si pasce della pusillanimità dei nostri governanti.
    Povera Italia, e poveri noi: Salvini, salvaci tu!

    • Tiziana ha detto:

      Eh no. Salvini non andrà al di là delle battute. Non accadrà nulla.Ma davvero pensate che sia un salvatore?

      • Gian ha detto:

        Beh, c’è una bella differenza tra quello che hanno fatto Lettino (Letta Jr.) Renzi e Gentiloni per favorire l’invasione programmata e il contrasto all’invasione messo in atto da Salvini con i pochissimi mezzi (legislativi) a disposizione e con l’ostilità di magistratura e burocrati di stato. Non vederlo vuol dire strabismo e poca obiettività, con conseguente perdita di credibilità su quello che si va affermando. Vero Tiziana?

      • Diversamente abile ha detto:

        E per non farci mancare nulla, leggiamo l’articolo di Padre Ariel su L’Isola di Patmos.