LETTERA APPELLO AI VESCOVI. I VENTI E PIÙ PESANTI SILENZI DEL PONTEFICE. UN ARTICOLO DI MAIKE HICKSON.

8 Maggio 2019 Pubblicato da 69 Commenti --

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, consiglio caldamente a quanti di voi hanno un minimo di conoscenza dell’inglese la lettura di un articolo di Maike Hickson, su LifeSiteNews, che tratta delle discussioni nate in seguito alla lettera-appello ai vescovi firmata da alcune decine di studiosi e sacerdoti, e anche a questo punto, credo, da semplici laici, per chiedere una verifica autorevole sulle presunte possibili affermazioni o omissioni ereticali del Pontefice.

Hickson prende il via proprio da un paio di critiche rivolte ai firmatari. La prima è di un domenicano, Thomas Petri, che ha scritto: “Sono deluso dal fatto che un gruppo di teologi, alcuni dei quali ammiro, abbiano scelto di esprimersi contribuendo a una lettera che chiama eretico il Papa. Le loro citazioni possono essere interpretate tutte in un modo che da’ al Santo Padre il beneficio del dubbio che gli dobbiamo”.

Si può osservare che già il dubbio, in materia di fede e di morale, per un’autorità come il Pontefice non dovrebbe essere un’opzione; ma andiamo avanti. E troviamo che Stafano Gennarini, vicepresidente del Centro di Studi legali del Centro per la Famiglia e i Diritti umani, dice: “Voglio solo sapere un cosa. Qualcuno dei tipi su questa lista ha mai cercato di esprimere le sue preoccupazioni con Sua Santità privatamente, attraverso il suo vescovo, o anche pubblicamente, prima di incitare altri allo scisma (sic)?”

Leila Marie Lawler, moglie dello scrittore e commentatore cattolico Phil Lawler, ha commentato: “Peggior citazione: ‘Dare a papa Francesco il beneficio de dubbio0, come se le critiche fossero personali e non su temi oggettivi, sulla difesa dei quali è la sua responsabilità estrema. Invece proteggere i ‘piccoli’ esposti all’errore e alla corrosione”. E in seguito ha aggiunto: “La difesa del ‘beneficio del dubbio’ è stata usata dal Primo Giorno di questo pontificato. Dove è la carità verso i piccoli?”.

Ma è la risposta di Maike Hickson a Gennarini che ci sembra la più interessante, perché mette in rilievo ancora una volta come ambiguità ed elusività sia due caratteristiche eminenti nel comportamento del Pontefice; e come in esse si configuri un vero e proprio tradimento del ruolo e del compito di quella che dovrebbe essere la guida morale dei cattolici.

Scrive Maike Hickson: “Quella che segue è una lista –non esaustiva – di venti tentativi diretti da parte dei chierici e dei laici di giungere a papa Francesco per ottenere chiarezza. E la segue una lista di tentativi non diretti”.

A tutto ciò la risposta è stata sempre quella: il silenzio. Mascherato talvolta sotto vari pretesti (fra cui l’accostamento con il silenzio di Cristo!!!). E a me sembra che in materia di fede e morale al papa una cosa soprattutto non si addica, e può persino giungere a essere scandalosa: il silenzio.

Ecco il collegamento all’articolo di LifeSiteNews. 



Oggi è il 250° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

69 commenti

  • F M Shyanguya ha detto:

    Pro Domine et Ecclesia contra #AmorisLaetitia; Petitions: To the Pope; To all Catholic Cardinals; To all Catholic Bishops; and Corrections – https://wp.me/p2Na5H-HO

  • Nicola B. ha detto:

    Importante richiesta del Vescovo Schneider che, speriamo,possa essere il prossimo Papa. Coraggioso Soldato di Cristo.

    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/dialogo-lislam-ora-vescovo-chiede-rettifica-papale-1691883.html

  • Anima smarrita ha detto:

    Mancando il Rispondi, scrivo qui per un semplice “grazie!” dal profondo del cuore a Iginio per la sua replica di oggi @ 12,23.

  • Nicola B. ha detto:

    Ed ecco l’epilogo della scampagnata dei SINTI islamici in Vaticano. Ricordo poi che Qualcuno qualche anno fa defini’ conigli i cattolici che facevano molti figli. Evidentemente per i SINTI islamici che ne fanno 12 la definizione non vale, chissà perché…..boh.

    ..http://www.ilgiornale.it/news/roma/i-rom-casal-bruciano-vaticano-siamo-islamici-papa-ci-ha-1691898.html

  • Paolo ha detto:

    Gentile Tosatti, le vorrei inviare un documento interessante scritto da un sacerdote. A quale indirizzo lo posso inviare?

    Grazie

    Paolo

  • Nicola B. ha detto:

    Ultimissime da il tg La7 delle 13:30. Papa Francesco ha invitato la famiglia di SINTI con 12 figli in udienza privata in Vaticano. Il padre ha testualmente detto( secondo il servizio di La7) : ” Siamo musulmani ma ci saremo lo stesso ” E lo credo bene che ci saranno. Papa Francesco ha fatto per i musulmani più di qualunque iman islamico sulla faccia della terra…..

    • Gian ha detto:

      Questo è l’ennesimo sputo in faccia da parte dell’indegno seicentosessantasei a tutti i disperati italiani che si vedono scavalcati da chiunque nel tempo si sia insediato nel nostro Paese, meglio se da clandestino e meglio ancora se maomettano. Zingaro poi e maomettano con una scarrettata di figli è il top per accedere a tutti i benefit, inclusa la gita in Vaticano.

  • Monica ha detto:

    Quale é la frontiera fra un silenzio contemplativo o di santa sopportazione, ed un silenzio espressione di una volontaria omissione di parola? Non dipende dalla sua causa? Se la causa di un silenzio é un dubbio espresso, un disorientamento in materia di fede, é opportuno leggere tale silenzio come espressione di santificazione?
    Di fronte ad un dubbio, non ci dice la Chiesa che bisogna parlare? (Consigliare i dubbiosi é atto di carità misericordiosa). Quindi non é opportuno il silenzio in questi casi, non é un silenzio edificante per sé e per gli altri, non testimonia la fede.

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Come ho scritto già altre volte, il problema della Chiesa cattolica di ogni battezzato è il problema di RICONOSCERE.
    Dio creó agli angeli, ma devo anche e devo RICONOSCERE che uno era “dall’inizio bugiardo, omicida e padre della bugia.”
    Il Signore scelse a Dodici, ma devo anche e devo RISCONOSCERE che uno era “ladro, traditore e un demonio.”
    Che Jorge Mario è stato scelto Papa, ma devo anche e devo RISCONOSCERE con prove e indizi di prova che è il profetizzato “Pastore stolto e Falso profeta” di Zaccaria e Apocalisse.
    Stimato Direttore: chi non RICONOSCE al profetizzato “Pastore stolto e Falso profeta” Francesco inghiottirà e adorerà l’Anticristo.
    Saluti.

    Estimado Director:
    Como he escrito otras veces, el problema de la Iglesia católica de cada bautizado es el problema de RECONOCER.
    Dios creó a los ángeles, pero también debo y tengo que RECONOCER, que uno era “desde el principio mentiroso, homicida y padre de la mentira”.
    El Señor eligió a Doce, pero también debo y tengo que RECONOCER, que uno era “ladrón, traidor y un demonio”.
    Que Jorge Mario ha sido elegido Papa, pero también debo y tengo que RECONOCER con pruebas e indicios de prueba que es el profetizado “Pastor necio y Falso profeta” de Zacarías y Apocalipsis.
    Estimado Director: quien no RECONOCE al profetizado “Pastor necio y Falso profeta” Francisco se tragará y adorará al Anticristo.
    Saludos.

  • Nicola B. ha detto:

    Cari lettori e lettrici di Stilum Curiae. Ecco cosa produce l’importazione delle risorse boldriniane a vagonate. Succede in Europa ma prima o poi succederà anche in Italia. Anzi succede già in Italia ( e precisamente nelle scuole) ma i media di regime negano e dicono che sono fake news. Fate girare la notizia, che non passi inosservata.

    http://www.ilgiornale.it/news/mondo/migranti-e-thc-autobus-bruxelles-vengono-sospesi-1691082.html

    Peccato che i parassiti della UE pro INVASIONE non prendano i mezzi pubblici a Bruxelles….

  • Il veritiero ha detto:

    Scusate, ma voi me lo sapete dire questo vescovo cosa sta’ facendo insieme al sindaco di Roma Virginia Raggi in visita alla famiglia ROM di Casal bruciato?
    Non so’ se avete letto che a Roma c’è stata una mezza sommossa perché hanno assegnato una casa del comune a una famiglia ROM , allora i residenti non l,hanno presa bene e hanno protestato in maniera forte ( c’è chi dice che hanno aggredito la famiglia ROM, ma in foto sono tutti quanti senza nemmeno mezzo segno, tutti belli senza un livido, senza un segno….Se uno viene malmenato ha segni addosso, no? Questo stranamente i segni non li hanno, quindi qualcuno non ha detto tutta la verità )
    Ma la mia domanda è: ma questo vescovo del quale non conosco il nome, perché si trova li? Cosa centra il vescovo in quella situazione? Chi gli ha detto di andare li’ e per quale motivo? Ecco la foto del vescovo con la raggi e i ROM
    https://roma.repubblica.it/cronaca/2019/05/08/news/roma_tensioni_a_casal_bruciato_per_casa_a_rom_attesa_la_sindaca_raggi-225756669/

    • Adriana ha detto:

      Veritiero ,
      cosa ci fa lì il vescovo ? Penso si tratti dell’ennesimo spot pubblicitario . Piuttosto mi domando quanti figli ha prodotto questa famiglia rom di quattordici persone ? Come campa il paterfamilias ? Che lavoro fa ? Il Vestito , ( bianco ) , non aveva raccomandato di non far figli come conigli ? O questo vale solo per i ” comunemente bianchi ” ?

    • Iginio ha detto:

      Sta e So si scrivono senza accenti né apostrofi.
      Non siamo a Casal Bruciato e qui la lingua conta ancora qualcosa.
      Quello della foto non credo sia un vescovo, nell’articolo si parla solo del direttore della Caritas (un romeno, peraltro: e ti credo, si sta meglio in Italia anche a fare il prete che in Romania).
      Per il resto, cominciamo col ridicolizzare questa mania di chiamarli “rom”, termine che significa “gli uomini”, come a dire che tutti gli altri non sono uomini: quindi è una denominazione razzista. E fa ridere usarla a Roma. Non a caso in Romania i romeni si arrabbiano quando vengono confusi coi “rom”.

  • Deus Caritas est ha detto:

    Vorrei chiederle una cosa Tosatti, se può rispondermi. Perché nella nuova bussola quotidiana, per la quale scrive, non è stato detto niente (né di positivo, ma nemmeno di critica) riguardo questa lettera?

  • Nicola B. ha detto:

    Posto un articolo magistrale del Prof Roberto de Mattei sull’incontro di Abu Dhabi e sul documento redatto in quella occasione. Magistrale articolo che vi invito a leggere anche perché alla fine vi è una drammatica profezia di San Luigi Orione su quello che sta accadendo in questi tempi. La profezia è del 1913…….Aggiungo inoltre una breve intervista allo stesso Prof. De Mattei sulla crisi e divisione nella Chiesa.

    https://anticattocomunismo.wordpress.com/2019/05/07/grande-scisma/

    https://youtu.be/Kgw_RSYKRmY

  • Anima smarrita ha detto:

    Il silenzio di chi si ostina a non rispondere fa più rumore delle parole profuse in circostanze scelte secondo criteri e valutazioni personali per diffondere e difendere i contenuti ideologici di un preciso “manifesto”. Le parole non dette e quelle pronunciate arrivando a strumentalizzare la Parola – configurandosi come abuso – finiscono col diventare pietre, specie se accompagnate da una contro-testimonianza di quanto professato con la bocca.
    Pietre di ostacolo sul cammino di tutta una comunità affidata a chi si esercita continuamente nel detto-non detto.
    E se taceranno…parleranno le pietre…
    Hanno già parlato quelle pietre individuate come “ostacoli” e che si continua a cercare di rimuovere: non soltanto gli estensori dei citati (per riassunto) appelli e lettere, ma anche tutte le testimonianze e denunce affidate da più soggetti a vari canali di informazione e rimaste ignorate. Pietre insormontabili – per quanto si tenti di scavalcarle ricorrendo a raggiri, intrighi ed ogni altro “mezzuccio” – sono diventate i vari fatti emersi da un mondo di silenzi, omertà e complicità; fatti che hanno parlato di una realtà che non vuole – e non può – più essere ignorata.
    «Vi sono momenti, nella vita, in cui tacere diventa una colpa e parlare diventa un obbligo. Un dovere civile, una sfida morale, un imperativo categorico al quale non ci si può sottrarre» (Oriana Fallaci).

  • Stefania ha detto:

    Personalmente ritengo papa Francesco una persona illuminata. E come tutte le persone che vedono lontano, viene continuamente attaccato da persone mediocri, chiuse e talvolta molto invidiose. Anche Gesù, a suo tempo, fu perseguitato e ucciso. La storia si ripete sempre e chi segue veramente l’esempio di Cristo, sarà perennemente perseguitato. Auguro a papa Francesco una vita ancora lunga e attiva, perché il mondo ha tanto bisogno di lui

    • deutero.amedeo ha detto:

      Ecco un tipico pensiero col cappello rosso.

      • Stefania ha detto:

        Caro Amedeo, mi dispiace molto deluderla, ma la politica nel mio discorso non c’ entra niente. Forse lei ha capito male quello che intendevo dire.. ….peccato, ma ci ripensi bene……

        • deutero.amedeo ha detto:

          Pensare col cappello rosso non c’entra niente con la politica. Evidentemente lei non ha letto il mio commento del giorno 5 che riguardava i sei cappelli per pensare.

      • La Verità vi farà liberi ha detto:

        Al Cappello Rosso aggiungerei anche: “Ecco il Battezzato medio, che non conosce assolutamente la propria Fede.”

        • Stefania ha detto:

          Chi è sempre sicuro delle sue conoscenze, forse dovrebbe fermarsi a riflettere…..ma qui entriamo in altri discorsi. Io volevo solo sostenere il nostro Papa, perché credo che si inizi a esagerare con gli insulti e le falsità su di lui
          Lo difenderò sempre, perché in lui vedo Gesù. Sarò una cristiana semplice, ma Gesù è venuto proprio per i poveri e gli ultimi…….

          • deutero.amedeo ha detto:

            Stefania, per favore non dica eresie! In Cristo SI COMPIE LA SALVEZZA : così è detto chiaramente nella Lettera agli Ebrei, in modo particolare nei primi due capitoli. Non occorre essere cristiani credenti per dare un piatto di minestra ai poveri. Basta essere filantropi.

          • Iginio ha detto:

            Il problema è che i suoi commenti elogiativi di Bergoglio possono facilmente essere rovesciati contro di lui e a favore di coloro che sono stati maltrattati da papa Francesco.
            Punti di vista…

    • Il veritiero ha detto:

      Speriamo che questa vita lunga e attiva l’abbia molto molto lontano dalla chiesa cattolica e da Roma.
      Lei è atea, da quello che dice si capisce che lei non è cattolica, forse è stata battezzata da piccola, però è atea.
      Lo si evince dal ragionamento che ha fatto, ha valutato solo il “lato sociale dell’inviduo” invece di focalizzare che lui deve occuparsi “delle anime e della spiritualità”.
      E spesso la “spiritualità” cozza molto con la “mondanita’ “, se voleva occuparsi del lato sociale delle persone poteva far carriera ALL’ONU o alla FAO. Ha sbagliato posto….Ah scordavo…per bergoglio la chiesa è una ONG., e forse anche per lei, visto che ha fatto quel ragionamento.

      • Stefania ha detto:

        Rispetto le idee altrui, ma non cambio la mia. Non posso continuare a scrivere ad uno sconosciuto. Vorrei però confermare la mia solidarietà sul lavoro che sta svolgendo il nostro Papa attuale. Che comunque, le piaccia o no, è stato eletto dalla nostra Chiesa.

    • Nicola B. ha detto:

      Ma Stefania ti sei mai chiesta perché tutti i media ed i personaggi di sinistra o atei ,della politica, spettacolo, cultura, società, sport che prima gettavano fango e sputavano sul Papato e su Giovanni Paolo II e su Benedetto XVI , adesso sono i più strenui difensori di Papa Francesco ( senza peraltro convertirsi) ? Te lo dico io. Perché sta rendendo il cattolicesimo una facile e comoda religione umanitaria dove non esiste più il peccato e non si parla più di dannazione eterna perché tanto vanno tutti in Paradiso anche se impenitenti perché Gesù è così buono che salva tutti anche quelli che se ne fregano di Lui e non si pentono manco in punto di morte. Ovvero il 6 politico per tutti. Amnistia e indulto generali. Ma il Cattolicesimo non è una buffonata e se ne accorgeranno troppo tardi.

      • Stefania ha detto:

        Il rispetto per le altrui idee è molto importante, ma non basta a cambiare la propria. Siete sconosciuti per me e volutamente interrompo questa trista corrispondenza. Solo la storia dimostrerà le ragioni di ogni uomo. Io mi opporrò sempre alle correnti di massa rappresentate da noti ciarlatani…..nel frattempo mettetevi tranquilli che, se sarete veramente persone di fede come vi autoproclamate , avrete tutta la misericordia di Dio.

        • Iginio ha detto:

          Sempre il solito problema: le “correnti di massa” e i “ciarlatani”, che per lei sono Salvini e i suoi seguaci, potrebbero benissimo essere Bergoglio e i suoi ammiratori, lei inclusa…
          Non basta fare un ragionamento per avere ragione: occorre che abbia un contenuto di realtà e di verità.

    • Paolo Pagliaro ha detto:

      Stefania, lei è una brava signora o signorina, ma mi creda: non
      ha le basi per capire di cosa stiamo parlando.
      Gesù non è finito in croce perchè parlava di buonismo.

  • deutero.amedeo ha detto:

    Gesù fu crocifisso con due sole accuse : ha bestemmiato dicendo di essere figlio di Dio (Mt 26,65) e offeso Cesare proclamandosi re dei giudei (Mt 27,11) . Non aveva fatto male a nessuno ma bastarono queste due accuse per condannarlo a morte.
    Se vivesse adesso, per così poco se la caverebbe certamente, anzi, sarebbe subissato di applausi.

    • Vittorio ha detto:

      Questo e’ uno dei paradossi. Il più grande crimine, l’uccisione di un Dio innocente, e’ stato fatto in base alla giusta applicazioni di leggi umane.

    • Paolo Pagliaro ha detto:

      Scherza? Sarebbe messo in croce in 5 minuti.
      “Come si permette di dire che lei è la luce del mondo?
      Come si permette di dire ‘l’uomo non separi ciò che Dio ha unito’?
      Come si permette di dire ‘chi non rinuncia a sé stesso e mi segue’? Non lo sa che Dio ci ama incondizionatamente così come siamo, e che tutte le scelte sincere portano al paradiso?”

      Anzi, in 3 minuti, e dagli uomini di chiesa: in primis quelli dalla mentalità aperta.

  • Mazzarino ha detto:

    Per tornare alla lettera, credo che, giorno dopo giorno, essa si dimostri sempre più importante. Questo fa onore ai primi firmatari, soprattutto perchè il dibattito che ne consegue apre di fatto ai fedeli l’ipotesi che Bergoglio sia veramente eretico. I Cardinali sono palla persa ma questo è ben chiaro sia a noi che ai firmatari. Ai fedeli confusi interessa sapere se Bergoglio sia eretico di fatto, il de iure non conta. Questi sanno che rischiano la salvezza della propria anima, non rischiano lo stipendio statale elargito dalle curie. Certo che per rispedirlo in argentina non basta la lettera, ma il fatto che molti fedeli si sentano traditi nella loro vita di salvezza e temono che quanto oggi insegna il capo viisbile della chiesa porti all’inferno, è più importante di augusti quanto improbabili pronunciamenti cardinalizi. In questo modo cambia verso il percorso a spirale innescato dal conclave da cui uscì Roncalli che induceva dall’alto un vortice malefico da cui era impossibile uscire per controllo dell’informazione e per vincolo gerarchico. Sono oggi i fedeli, cioè l’ultimo anello che forzano il vortice e e lo inducono a sputare fuori il putridume e lo schifo accumulato in cinquant’anni. E piaccia o no piaccia, ciò avviene grazie ad una veriabile non prevedibile negli anni 60: l’informazione via internet. Non ho mai creduto neppure per un momento che Bergoglio potesse essere papa, ma non per quanto affermano Socci o don Minutella. Non lo è perchè ha accettato di essere qualcosaltro ed ha accettato per poter distruggere da vertice l’organismo che odiava. Oggi lo vediamo perfettamente. Eppure ora, ad oltre sei anni dal funesto marzo 2013, ne ha usucapito il potere per ignavia, interesse personale e mancanza di fede dei cardinali e dei vescovi comodamente, per ora, adagiati sul morbido gorgo. Evidentemente Provvidenza ha deciso che la misura era colma. Del resto il nuotatore che finisce nel gorgo si salva solo se umilmente accetta la fune lanciata chi per prodenza e con sofferenza è riuscito a starne lontano. Arriva per ogni religioso la “prova” del Padre Nostro che hanno rimosso perfino dalle labbra del Cristo. Per chi è fuori dal gorgo fedeltà sodomitica, divorzio, aborto, eutanasia, donne prete, preti sposati, stesso dio con ebrei e musulmani, tango e bestie in piazza S.Pietro, santi e beati comunisti, Greta, la Bonino, leoncavallini, etc etc. sono pura fantascienza. E’ roba da zulù avrebbe detto mia zia. Mai come oggi appare chiaro che la nostra fede è diversa, le nostre aspettative, il nostro modo di essere è irrimediabilmente altro da ciò che vorrebbero imporci Bergoglio e i suoi finanziatori. Tocca ai laici cristiani innescare l’inversione del vortice, per i religiosi di buona volontà sono pronte le cime di salvataggio. Non sono molte, vanno risparmiate per i sacerdoti, per vescovi e cardinali sarebbero sprecate.

  • giampero ha detto:

    carissima Adriana, si è dimenticata : fare la raccolta differenziata.

    • Adriana ha detto:

      Giampiero ,
      troppo giusto . Allora, rivediamo : una passeggiata all’aperto – in periferia – rinfrescati dallo ” spirito “raggelante dei Gretini , stando attenti a non usare la plastica , neppure per raccogliere le discorsive esternazioni del proprio cane ( preferibile la ecologica carta da giornale – Repubblica , Avvenire, Fanghiglia cristiana …).
      Quel che mi preoccupa – un tantino – è l’incocciare nella famigerata Tenda da Campo . Chissà se vi hanno già pronta la distribuzione di Pill Kill ? Perchè questi medici ci hanno imposto il silenzio….. Ah , beh !… dopo aver inghiottito tante pasticche – pasticciate avvelenate , una di più…

  • Nicola B. ha detto:

    La pubblicità dell’8×1000 di quest’anno è molto incentrata anche sulla accoglienza dei migranti e sui progetti per ACCOGLIERLI in ITALIA.. Alla CEI sanno come farsi male da soli…..Comunque anche l’anno scorso era tutto un fiorire di iniziative pro migranti. Vedasi questo corso( di cui allego locandina) organizzato dai Domenicani sulla TEOLOGIA DELLA ACCOGLIENZA…….è una vera e propria OSSESSIONE…… Ma gli si ritorcera’ contro……Come gli si ritorcera’ contro quello spot pro 8×1000 con due mamme (?) insieme. È sì ambiguo cara Adriana ma secondo me stavolta non lo hanno fatto apposta. Volevano, secondo me, evidenziare la solidarietà tra mamme cristiane. Certo però che visti i tempi e certe posizioni moderniste della odierna Chiesa Cattolica a qualcuno gli vengono cattivi pensieri…….ma ripeto Adriana per me non è voluta la cosa. Certo però sanno farsi del male e di brutto da soli…

    https://www.google.com/imgres?imgurl=https%3A%2F%2F2.bp.blogspot.com%2F-cW4s-KqC4XE%2FWgKc83qtS3I%2FAAAAAAAAYQ0%2Frd3K1c2a_HUz9ZEaoTRYxG8U2_z2VfCYgCLcBGAs%2Fs1600%2FVerona%252Bvaldesi%252B2.jpg&imgrefurl=http%3A%2F%2Fblog.messainlatino.it%2F2017%2F11%2Ffacolta-teologica-cattolica-fa.html&tbnid=JKtN3vyFaFj8qM&vet=1&docid=x7bMgrYriRs1BM&w=679&h=960&hl=it-IT&source=sh%2Fx%2Fim

    • deutero.amedeo ha detto:

      A me da fastidio l’abuso che oggi viene fatto della parola “teologia”. Cosa significa teologia dell’accoglienza? Teologia è una parola composta di due termini: “teo” che significa dio e “logia” che significa discorso, ragionamento riguardo qualcosa. Quindi con teologia dell’accoglienza vogliamo dire che esiste un dio dell’accoglienza? A quando un corso sulla teologia dell’automobile o la teologia della coltivazione delle patate? o magari sulla teologia della guerra nucleare?

      • Nicola B. ha detto:

        Infatti. Sono pienamente d’accordo con lei Sig. Amedeo. Il fatto è che l’accostamento del termine Teologia con parole che NIENTE hanno a che vedere con la Teologia, è l’ennesima dimostrazione della resa della Chiesa Cattolica al mondo e la sua nuova dimensione SOLO orizzontale volta esclusivamente al soddisfacimento dei bisogni primari ( casa,lavoro, salute ecc) abbandonando per sempre la dimensione verticale volta alla ricerca del Cielo e alla salvezza dell’anima. O meglio , una volta si parlava di lavoro, casa,salute dei poveri ma come opere di misericordia volte ad aiutare il Cristo nei fratelli e per conquistare il Paradiso. Di questo oggi non c’è più traccia nelle prediche della ONG CHIESA 2.0 Saluti, Nicola.

        • deutero.amedeo ha detto:

          Già, io ricordo alcune denominazioni, alle quali però corrispondevano reali opere di carità : Congrega della Carità apostolica, opera pia San Vincenzo (presente in tutte le parrocchie) il Pane di Sant’Antonio, le Ancelle della Carità … Tutte cose che funzionavano benissimo senza i tuoni e i fulmini del Miserando.

    • Adriana ha detto:

      Nicola B.
      fatto sta che il papà non c’è mai . In carne ed ossa , forse in sperma e provetta … Tu sei un buono e io sono una kattiva ma questa foto mi pare esaltare pudicamente la ” teologia ” della nuova famiglia .Oh quante belle teologie avete Madama Dorè….Accoglienza , Religioni pari ecc…

    • anonimo ha detto:

      OTTOXMILLE Da quando ho cominciato a lavorare fino a quattro anni fa il mio 8×1000 l’ho devoluto alla Chiesa Cattolica. Poi per tre anni non l’ho firmato. Quest’anno ho deciso di darlo allo Stato.

  • Nicola B. ha detto:

    Per Maria Cristina. Condivido pienamente il tuo post sul Katekon nell’articolo di Osservatore Marziano. . Penso da parte mia che i Katekon possano essere tre. Maria Santissima, Gesù Eucaristia e Papa Benedetto XVI. Per quanto riguarda Papa Benedetto visto che ha 92 anni ( come mia madre che però è di maggio) non sappiamo fino a quando il Signore ci permetterà di averlo sulla terra. Per quanto riguarda Maria Santissima invece come detto ( mi pare ma posso sbagliarmi)da Lei nell’apparizione di La Salette ai veggenti:” Non riesco più a trattenere il braccio di Mio Figlio…..” Ed oggi la situazione è persino peggiore e quindi Maria Santissima non potrà trattenere il braccio di Suo Figlio all’infinito…….Ed inoltre per quanto riguarda Gesù Eucaristia se cambieranno le Parole della Consacrazione……Come vedi Maria Cristina siamo appesi ad un filo. Comunque preghiamo sempre il Rosario e confidiamo in Maria Santissima e Suo Figlio che non tradiscono mai. Ciao.

  • Nicola B. ha detto:

    Come ho risposto ad Astore, nel precedente articolo ( riguardo alla Diocesi di Torino) , ormai la linea tracciata dalla Nuova Chiesa Cattolica 2.0 e’ quella del SILENZIO GENERALE, del MURO DI GOMMA. Perche’ rispondere in modo preciso alle domande, osservazioni , appelli, non gli conviene. Quindi contineranno SEMPRE su questa linea od al massimo, come si fa sempre nella Sinistra italiana, risponderanno con slogan ideologici dicendo che chi scrive o parla in tal modo è un NEMICO DEL PAPA.

  • Il veritiero ha detto:

    Lo conoscete il “miracolo del FUOCO SANTO DEL SANTO SEPOLCRO”? Un fuoco santo che tutti gli anni a Pasqua di accende da solo spontaneamente nel santo sepolcro “NELLE MANI DEL PATRIARCA GRECO-ORTODOSSO”?
    che stabilisce il TEMPORANEO PRIMATO di supremazia da parte di un patriarca sulle chiese cristiane?
    Questo miracolo che la chiesa cattolica ci tiene nascosto che tutti gli anni si ripete?
    Ora io non so’ se il vero significato del miracolo stabilisce veramente la supremazia del patriarca nel quale nelle mani si accende il fuoco, però una cosa è certa, li’ c’è lo spirito santo e il FUOCO SACRO si accende nelle mani di chi sceglie Dio.
    A Bergoglio nelle mani non si accende nemmeno un cerino con 1 litro di benzina. Chi lo ha veramente Dio dalla sua parte? Ma quante cose tengono nascoste a noi poveri sciocchi che non contiamo nulla?
    LEGGETE ATTENTAMENTE TUTTO L’ARTICOLO:
    https://www.papaboys.org/oggi-27-aprile-2019-si-e-ripetuto-il-miracolo-del-fuoco-sacro-a-gerusalemme/

    • TITTOTAT ha detto:

      Perché non si è acceso un fuoco nelle mani del patriarca di Costantinopoli per respingere i turchi?
      Non ti viene il dubbio che il fuoco “santo ” si accende solo nelle mani di chi ha il brevetto del trucco?
      Se la fede la devo basare su queste cialtronate andrei ad adorare direttamente il mago Silvan.
      Quindi il primato non lo ha stabilito Cristo? Non è eterno? Lo si stabilisce attraverso il gioco della patata bollente.

    • Vittorio ha detto:

      Il vero miracolo e’ che Dio non ci distrugga tutti visto come si picchiano armeni ed ortodossi al santo sepolcro. Certo che nel nome di Gesù possono avvenire miracoli. Era gia’ così nel vangelo.

  • Adriana ha detto:

    Gentile Tosatti ,
    ma se nella ” nuova lex ” il primo comandamento è quello di accogliere ( i migranti ) ; il secondo è quello di accompagnare l’uomo (nelle sue derive sessuali ) ; il terzo di ascoltare ( senza rispondere ) ; il quarto è quello di non fare “chiacchiericcio ” : mai ,
    che cosa si pretende ? Facciamoci una bella passeggiata all’aperto- tanto siamo fuori- usciti ! -, ma in silenzio , mi raccomando !

  • Tina ha detto:

    Ma di cosa parliamo? Non sappiamo che la Chiesa ortodossa , l’unica rimasta a difendere Cristo e i Cristiani,ha già scomunicato da tempo il sig. Bergoglio?

    • Catholicus ha detto:

      Brava Tina, diciamolo forte e chiaro che Bergolgio non è papa, che non sono veri cardinali, ma massoni travestiti, coloro che lo hanno messo lì su ordine dei poteri forti (se essi stessi non ne facevano parte…), sul compito che gli hanno ordinato di svolgere; c’è ancora qualche dubbio su ciò che sta facendo, sul suo “animus” anticattolico, anticristiano, demolitori della civilità ? europea? e perdiamo ancora tempo con le suppliche, gli appelli, “santo padre qua, santo padre là”: ma per favore!!!
      Chi vuole, continui pure a chiamare papa il tedesco Ratzinger, personalmente, per me l’ultimo papa cattolico è stato Pio XII (e l’ultimo vero Concilio è stato il vaticano I°). Da Roncalli in la Chiesa è occupata dal nemico, i modernisti, e non ha insegnato più la retta dottrina cattolica. Persone anche umanamente, simpatiche, bravi politici e diplomatici (come Wojtyla) ma cattolici proprio no, purtroppo. Del resto, lo stesso Pio XII profetizzò di ritenersi l’ultimo papa cattoccio e previde anche la soppressione della Presenza reale (ormai dietro l’angolo).

      • Giuseppe ha detto:

        Carlo Magno l’ultimo vero re
        Aristotele l’ultimo vero filosofo
        I fratelli Lumiere gli ultimi veri registi
        Clark Gable e Greta Garbo gli ultimi veri attori
        Giotto l’ultimo vero pittore
        Tolomeo l’ultimo vero scienziato
        E perché no? I dinosauri gli ultimi veri animali.
        Soprattutto: voi gli ultimi veri cristiani.

        • Catholicus ha detto:

          Ma mi faccia il favore, risparmi la fatica, tanto nessuno se la fila qui, signor Giuseppe. del resto, mica io vado a rompere i cabasisi su Vatican Insider, no ? e allora Lei che ci fa qui, ce lo vuol dire? buonanotte ! e ci lasci in pace, per favore !!!

          • Giuseppe ha detto:

            Le assicuro che non frequento nemmeno io Vatican Insider. Sono qui perché ritengo che le vostre idee debbano essere contrastate strenuamente, perché sono ritengo siano l’immagine di una società chiusa, involuta, rancorosa, per la quale conta di più la dottrina dell’umanità. Sono qui perché almeno una campana suoni e stoni fuori dal vostro unanime coro, censura di Tosatti permettendo.

        • Adriana ha detto:

          Giuseppe ,
          campana ? Ma si crede , forse , Pier Capponi ? O , magari , Alberto da Giussano ? Si chieda piuttosto ,- come John Donne -, per chi suoni il campanello – suo -. Gli slogan fuffosi che va strillando sono petardi bagnati , non certo proiettili per una guerra ” intelligente “. Ma…continui pure con le sue sparate da Capitan Fracassa : sono divertenti….

          • Giuseppe ha detto:

            Stia serena, la guerra la lascio fare a lei.
            Io sono pacifista.

          • Adriana ha detto:

            Giuseppe ,
            ” contrastare strenuamente ” , ” strenue ” , cosa crede significhi ?
            Si faccia un giretto sui dizionari , almeno su quelli internettiani , e magari si legga il ” Miles gloriosus “: un ” dindio con le clanfe ”
            ( tacchino con gli speroni ) molto simpaticamente descritto .

  • alessandro ha detto:

    Chiesa vecchia e Chiesa Nuova: due realtà assolutamente scandalose per Cristo, che ha fondato la Chiesa sugli Apostoli. Ma Cristo sta per vendicarsi di coloro che lo hanno tradito, Come un cane randagio che si rivolti contro il suo padrone, così il cane che Cristo aveva stabilito come guardia della propria Chiesa si è rivelato un bastardo: chiamerà a raccolta i suoi per affrontare l’ultima battaglia per la Difesa del Mondo. Manca davvero poco, ormai. Caro dott. Tosatti, lo so che le mie parole le possono sembrare fanatiche, ma la prego pubblichi questo mio commento.

  • Rafael Brotero ha detto:

    Purtroppo, alcune critiche dei Berggyboys alla lettera degli illustri intellettuali sono valide. In dubio pro Papa. Dunque se ricevono l’elezione del rotariano argentino come legittima, e lo fanno, su questi argomenti contro Amoris laetitia, che implicano temi oscuri come i limiti tra oggettivita’ e soggettivita’ del peccato e le sue conseguenze per la disciplina dei sacramenti, tra molti altri, gli illustri intellettuali non possono dichiarare eretico un Papa.
    Il punto é che Berggy non é Papa, non é mai stato. Ovviamente. Dire che la rinuncia di Benedetto XVI é stata spontanea é ridicolo, e é questo ridicolo il fondamento ridicolo della validita di questo antipontificato ancora piu ridicolo.
    Ma questo gli illustri intellettuali non lo vogliono dire. Si capisce. Si sa cos’e’ successo a don Minutella…

  • leonardo ha detto:

    Sarebbe interessante leggere la traduzione in Italiano. Se qualcuno lo può fare gli sarei grato.

Lascia un commento