VATICAN INSIDER E L’ERESIA. PEZZO GROSSO FULMINA UNA LETTERA APERTA SUGLI “GNOSTICI ANONIMI” SOIDISANT CATTOLICI.

5 Maggio 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Carissimi Stilumcurialisti, questa mattina di domenica vi offriamo un Pezzo Grosso travolgente, in una risposta ironica a un articolo dell’organo para-vaticano Vatican Insider sulla lettera aperta ai vescovi diffusa nei giorni scorsi per chiedere loro di verificare se affermazioni e comportamenti e omissioni del Pontefice regnante non rientrino nel campo dell’eresia. A quanto scrive Pezzo Grosso nella sua ironia tagliente, possiamo aggiungere solo una notazione. Se a firmare la lettera ci sono numerose persone che ormai per ragioni di età non hanno incarichi in enti ecclesiali, c’è una ragione, che l’autore dell’articolo, vivendo a Roma, e frequentando il Vaticano, dovrebbe conoscere. E cioè: chi avevano un incarico negli anni passati ha avuto il coraggio di avanzare qualche critica, è stato o decapitato o soggetto a una serie di attacchi personali incredibili da parte della muta di giornalisti che guaisce vicino alle sacre pantofole. E il clima di paura e spionaggio all’interno dei sacri palazzi è tale che nessuno osa più non solo dire qualcosa, ma neanche sorridere o annuire di fronte a proposizioni che orecchie acute e lingue solerti potrebbero udire e riportare all’ecclesiastica Stasi. Quindi, chi può permettersi di parlare, anche per chi non può, sono evidentemente persone prive di incarichi. Ma non di occhi, coscienza, cervello o coraggio. Il che, forse, non si può sempre dire degli scrivani della stampa di regime.

θ θ θ

Caro Tosatti, questo mio commento è una lettera aperta agli “ gnostici anonimi “ (parafrasando i “cristiani anonimi” di Karl Rahner). Vatican Insider, a firma di Salvatore Cernuzio, replica l’articolo di Rodari su Repubblica ad un livello infantile. Quasi quasi definisce l’ultima  <lettera aperta> un attacco di pensionati ad altri pensionati. Infantile difesa che va smascherata. Leggendolo ho pensato che tra poco La Stampa (che è un giornale serio e ben diretto) potrebbe chiudere Vatican Insider  per le stesse ragioni per cui il Papa potrebbe chiudere l’Osservator Romano. Ma analizziamo l’articoletto di Cernuzio per capire il livello di chi perseguita i cosiddetti tradizionalisti. Nell’intento di screditare la <lettera aperta> indirizzata ai vescovi, affinché decidano di far qualcosa, il nostro Cernuzio rafforza il valore della stessa supplica, ponendola come ultimo richiamo a questo Pontificato dopo addirittura cinque richiami ben più prestigiosi. I cinque richiami son stati : i Dubia, la Correctio Filialis, il documento del card. Muller, il documento di mons. Carlo M. Viganò e infine (curiosamente Cernuzio l’ha dimenticato!)  il documento di Benedetto XVI, che ha fatto saltare i nervi ai “non tradizionalisti”, cioè agli “gnostici anonimi” sempre per parafrasare Karl Rahner.

Bene il valore di questa ultima lettera aperta ai vescovi evidenzia proprio questo: ormai sempre più cattolici consapevoli, non necessariamente teologi di fama, sono preoccupati e turbati dal comportamento del Papa e dei suoi supporter, (per dottrina e per soldi), “non tradizionalisti”.

Ma non capisce Cernuzio che non è necessario essere teologi di fama per intuire che sembra esserci un progetto gnostico per cancellare la fede cattolica? E pertanto cattolici di buona volontà, di minor fama, senza fama, e magari persino – orrore! – pensionati, scrivono ai loro pastori chiedendo a loro di intervenire? Non è necessario essere dei Cornelio Fabro per intendere che la chiesa di Karl Rahner sta conquistando la Chiesa di Cristo.

Nell’intento poi di disprezzare quest’ultima lettera aperta, Cernuzio lamenta che fra i firmatari non ci siano Cardinali e Vescovi. Perbacco Cernuzio, legga prima di commentare! La lettera è rivolta proprio ai vescovi, non può esser firmata da colleghi.

Chissà poi perché Cernuzio spende tanto spazio dell’articolo a prendersela con la povera Maria Guarini e con il suo curriculum, nonché a riferirsi agli ispiratori tipo mons. Schneider.

Ed  alla fine stabilisce, autoinfliggendosi il ridicolo, che la lettera è solo frutto di rancore di pensionati anti Bergoglio (come il prof Paolo Pasqualucci) contro altri pensionati amici di Bergoglio (come il card Coccopalmerio, buono quelloo… ). Con una serie di citazioni riassuntive, presentate con l’intento di denigrare i firmatari, Cernuzio non fa altro che ricordare i corretti, fondati, motivi della lettera.

Questa lettera, caro Cernuzio e cari “gnostici  anonimi”, è solo la sesta supplica e non sarà affatto l’ultima. In più. proprio perché firmata da persone di minor notorietà, dovrebbe preoccupare ancor più. Da questa lettera si può comprendere che si sta infatti estendendo a tutti i  livelli il grido inascoltato  di chi è sempre più preoccupato; e la preoccupazione sta arrivando ai cattolici  meno noti, ai più semplici, ai più fanciulli evangelici.

La prossima lettera-supplica verrà da loro, ne stia certo. E la successiva verrà dagli immigrati cattolici, se ce ne sono. Questo dovrebbe preoccuparvi, perché finché chi contestava erano cardinali, potevate parlare di “poteri” contro il papa; ora dovrete prendere atto che (non andando voi magari  a messa che a Pasqua e Natale), non vedete le chiese vuote, i confessionali vuoti, i buoni sacerdoti turbati e disperati.

E poi concludo con un richiamo alla vostra intelligenza razionale, se ancora vi resta. Non è necessario essere famosi tenori o baritoni per gridare : “al lupo, al lupo…”. Basta avere paura e voce. Aspettate altre lettere, altre voci che grideranno, e poiché potrebbero gridare, magari con canti gregoriani in sottofondo, potrete avere la tentazione di disprezzarli quali farisei tradizionalisti.

Ma riflettete; voi non siete più neppure classificabili quali progressisti o modernisti, state dimostrando di essere solo “gnostici anonimi” (sempre nel senso di Rahner ).

PezzoGrosso, cattolico, apostolico, romano.



Oggi è il 247° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

82 commenti

  • Paolo ha detto:

    Ma, forse mi sfugge qualcosa…Alla luce delle dichiarazioni del Card. Danneels circa I meetings di St. Gallen volti ad organizzare l’elezione di un nuovo Papa mentre Benedetto XVI ancora non si era, seppure dubbiosamente, dimesso. Perche’ nessuno osa iniziare un processo canonico alla luce del Canone 332? Bergoglio non e’ Papa. Ogni suo atto e’ nullo.

  • alessandro ha detto:

    Caro dott. Tosatti, io voglio dirvi: abbiate Fede! Il cielo non lascerà impunito Bergolio né tutti i malfattori che operano per distruggere la Chiesa. Abbiate Fede! I tempi sono maturi per la Seconda Venuta!
    Sempre uniti in Cristo, VINCEREMO! IO SONO SICURO DI QUESTO!

  • Nicola B. ha detto:

    Sincretismo o ” braghe calate ” ? Forse tutte e due le cose. Nessuna meraviglia poi quindi , come preannunciato da Maria Santissima in molte Sue Apparizioni nel mondo, verrà il tempo in cui verranno perseguitati i cattolici rimasti fedeli al Vero Magistero della Chiesa Cattolica ed al Vero Vangelo.

    http://www.lanuovabq.it/it/e-maria-se-ora-maggio-diventa-il-mese-del-ramadan

  • Il veritiero ha detto:

    Se vi interessa , Enzo Bianchi il giorno venerdì 17 maggio ( fra 10 giorni ) alle ore 18.00 sara’ a Roma in via della conciliazione nella chiesa Santa Maria in traspontina , a 50 metri da San Pietro. Sarà li’ per condurre una lezione di lectio divina.
    È una chiesa molto accessibile , non esistono controlli o sorveglianza, è praticamente priva di ogni forma di sicurezza come una semplice chiesa di periferia.
    Potete introdurre facilmente UOVA MARCIE, BANANE, SASSI, PESCI AVARIATI e vari ortaggi e frutti da lanciare addosso a Enzo Bianchi in segno di gradimento per la sua lezione 😂

    • Nicola B. ha detto:

      Il Veritiero @ . Il Rag. Enzo Bianchi, come da programma allegato della stessa Comunità di Bose, sarà a Roma il 10 Maggio. Invece il 17 Maggio sarà in un’altro posto a far danni commentando la Laudato Si’ di Papa Francesco. P.S. comunque se vi leggete tutto il programma di maggio, è impressionante l’attività frenetica di quest’uomo in costante giro per l’Italia. Ma chi glieli dà tutti sti soldi per pagarsi le ” trasferte ” ? Boh. E pensare che ci sono in giro tanti e Santi Sacerdoti poveri in giro che hanno difficoltà ad arrivare a fine mese. Ma forse i soldi arrivano dai diritti d’autore dei libri del Rag. Bianchi….

      https://www.monasterodibose.it/fondatore/agenda-enzo-bianchi/10147-agenda-enzo-bianchi

      P.S. lui ha un’agenda…..ma vi rendete conto…?

      • Il veritiero ha detto:

        Si, infatti TOPO GIGIO E PAPERINO si sono lamentati che gli è calato il lavoro, allora potrebbe essere che è il 10 a Roma inveve del 17, il venerdì prima. Perché la lectio divina la fanno ogni 2 venerdì, quindi forse è quello prima. Io 2 uova sode e un pesce marcio li porterei 😂😂

  • Marco Matteucci ha detto:

    UN’ALTRA DELLE ERESIE DI BERGOGLIO
    “Dio non può esistere senza di noi!!!”
    Dove lo avrà letto …su Repubblica?

  • Nicola B. ha detto:

    Penultimo messaggio di Maria Santissima in Brasile: drammatico, di male ( spirituale) in peggio ( spirituale).

    https://www.apelosurgentes.com.br/it-it/mensagens/4794

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Con molto dolore devo dire che forse non c’è peggior nemico della Chiesa e della società dei Pastori che oggi guidano la Chiesa.
    Se così, vanno combattuti senza tregua, non come Pastori, ma come uomini. Va combattuta la loro doppiezza e ipocrisia.
    Fino a poco tempo fa, da buon papista, anche io ho difeso questo Papato, crecando di interpretare sempre tutto secondo il Magistero precedente e come non vi fosse una volontà progressista e, anche, modernista.
    Ho tollerato forse troppo.
    Continuando a tollerare contro ogni evidenza e ragionevolezza, avrei corso il rischio di fare come padre Livio Fanzaga, che ha detto che il Papa non l’aveva con Medjugorje, sebbene era chiarissimo che fosse così, finché il Papa non ha espressamente nominato Medjugorje ridicolizzandola.
    Il Papa non può essere dichiarato eretico perché le sue dichiarazioni, probabilmente volutamente, sono equivoche e non chiare. L’eresia, infatti, per essere dichiarata, deve essere chiara e ostinata. E Papa Francesco è forse troppo furbo e malizioso.
    Ma la sua VOLONTA’ sembra apparire chiara proprio dall’equivocità delle sue dichiarazioni; dal non rispondere ai dubbi, dal non rispondere a Mons. Viganò (cosa praticamente equivalente a un’ammissione di colpa); dal non confermare i fratelli nella fede ma, invece, nel fare in modo che aumentino le divisioni nella Chiesa; nel fare politica ideologica; nel dare a omosessualisti e modernisti, forse anche sodomiti attivi, incarichi importanti nella Chiesa; nel fare combutta con Soros e compagnia bella; nell’attaccare gli istituti di vita contemplativa; nel fare tante dichiarazioni apparentemente strampalate, come quelle in cui Gesù litigava con la Madonna e le Persone della Trinità litigano tra loro a porte chiuse; nell’accettare le eresie nella Chiesa; ecc.
    A mettere tutto in fila sembra proprio che il Papa abbia intenziomne di uccidere la Chiesa. Un “omicidio” condito da tante dichiarazioni condivisibili, come quello che voleva perpetrare in un film, un marito apparentemente affettuoso e premuroso, che curava la moglie con delle pasticche contenenti una sostanza tossica che si accumulava nel tempo fino a condurre la vittima alla morte…
    Il rispetto per i Pastori, anche quando eretici e nemici della Chiesa, non deve far pensare loro che il popolo di Dio obbedisce alle loro ipocrisie.
    L’obbedienza al ministero del Papa consiste soprattutto nel difendere la fede del Catechismo della Chiesa Cattolica. Consiste, cioè, nel difendere il ministero del Papa, fosse anche contro gli attacchi dello stesso Papa. Oggi si può ubbidire disubbidendo a chi disibbidisce al proprio ministero.

    • deutero.amedeo ha detto:

      Se ancora ce ne fosse bisogno, e vedo ahimè che ce c’è ancora bisogno, credo sia bene affermare che ci sono due possibili opposizioni critiche a Papa Francesco.

      La prima è quella degli anticlericali, degli atei, degli agnostici, e dei credenti e fedeli di altre religioni e chiese, che gli si oppongono semplicemente IN QUANTO PAPA perché negano ogni autorità al Papa.

      La seconda è quella dei cristiani cattolici credenti e praticanti che riconoscono la sacralità e l’autorità del Papa, ma purchè sia e dimostri di essere nelle parole e nei comportamenti un PAPA DEGNO E AUTENTICO. Purtroppo Bergoglio , da papa, ha fatto troppi passi falsi e ha perso di credibilità. Questo è il dramma umano più atroce che sta martoriando la santa chiesa cattolica da quando J.M. Bergoglio è stato eletto al soglio di San Pietro. Non è certo colpa nostra.

      • Astore da Cerquapalmata ha detto:

        Concordo.
        Tra l’altro, il modernismo sta pericolosamente rafforzando i tradizionalisti.
        Mi viene da ridere pensando a tanti che stanno facendo sforzi pazzeschi per incanalare gli sproloqui di Papa Francesco entro la dottrina della Tradizione cattolica.
        Un giorno riconosceranno di aver fatto la figura dei fessi.
        Riconosceranno, se in buona fede, di essere stati raggirati e di aver difeso certe prese di posizione irragionevolmente.
        Riconosceranno, perciò, di non aver dato prova di fede, né tanto meno di fedeltà al Papa, ma solo di aver dato prova di fideismo superstizioso.
        Come gli amici di Giobbe che, per difendere il Dio dei loro schemi, lo hanno reso ingiusto.
        Chi cerca la verità fugge la piaggeria e l’adulazione. Cerca di essere fedele alla fede della Chiesa e non di farsi vedere fan del Papa per ricevere approvazione umana. Questa non è fede ma una ridicola forma di soggezione umana e di desiderio di approvazione da parte dei potenti

  • Lucy ha detto:

    Tra i firmatari del documento molti sono i nomi noti.Ne estrapolo alcuni.
    1)John Rist. Affrontò il card.Cupich a Cambridge chiedendogli pubblicamente perchè Bergoglio insultasse ed eliminasse senza pietà i suoi oppositori in tema di dottrina. Cupich eluse la domanda parlando d’altro.
    2) Anna Silvas.Di lei si conosce la sfolgorante critica ad A.L.pubblicata da Magister la cui sintesi era ” abbiamo perso ogni punto d’appoggio e siamo caduti come Alice in un universo parallelo dove nulla è ciò che sembrava essere “.
    3) Stephane Mercier.Estromesso dall’università CATTOLICA (???!!!) di Lovanio per aver detto a lezione che l’aborto è un ” omicidio “.
    4) Claudio Pierantoni. A proposito di ” gnostici ” quando uscì la Gaudete et Exultate ne fece una critica circostanziata smascherando la strategia di Bergoglio di identificare come eretici , aderenti cioè a”gnosticismo e pelagianesimo” coloro che lo criticano per le sue posizioni in rottura con la fede e la dottrina della Chiesa ; un contrattacco dell’astuzia gesuitica di trasformare i suoi critici da ” farisei rigidi in ” eretici gnostici e pelagiani “.È il mondo rovesciato perchè l’eretico è lui.Infatti , scrisse Pierantoni , ” negare l’esistenza di atti intrisecamente malvagi che non sono giustificabili in nessuna situazione o seminare dubbi in questo campo dell’etica è la principale eresia dei nostri tempi “.

  • Iris ha detto:

    “Sinodo sull’Amazzonia, il cardinale Hummes nominato relatore generale “

    https://www.lastampa.it/2019/05/04/vaticaninsider/sinodo-sullamazzonia-il-cardinale-hummes-nominato-relatore-generale-aZKfTkbES0zV6gObGTtU2N/pagina.html

    La posizione di Hummes sul celibato del clero non è un segreto:

    http://lanuovabq.it/it/il-sinodo-svela-le-carte-decidera-sui-preti-sposati

    Si comincia con i viri probati , si apre una finestra e poi, passo dopo passo, verrà spalancata la porta.

    • Lucy ha detto:

      Iris proprio cosī. È chiedere davvero troppo che venga risparmiato alla nostra intelligenza il solito teatrino delle ” aperture ” e delle ” eccezioni ” in situazioni di estrema necessità .Infatti non saremo risparmiati dall’assistere allo schema collaudato dei sinodi preconfezionati col risultato già scritto.Hummes sta ak sinodo sull’Amazzonia come Baldisseri e Forte sono stati ai sinodi sulla famiglia ( con dietro l’ombra gigantaesca di Kasper).Lo hanno capito ormai anche i sassi che le ” eccezioni ” potrebbero estendersi ovunque ci sia il ” problema pastorale per mancanza di sacerdoti “.E quale desertificazione maggiore c’è nelle vocazioni dell’Europa ?Solo per parlare di Germania , Paesi Bassi , Inghilterra , Francia .E così di eccezione in eccezioni il ” processo ” dell’abolizione del celibato , altra tappa di avvicinamento ai luterani sarà compiuto.

    • Anima smarrita ha detto:

      Già scritte le conclusioni del Sinodo prima ancora della sua apertura. Con la nomina a Relatore Generale del card. Hummes, il quale non ha mai fatto mistero del suo progetto che potrà realizzare, secondo il disegno delineato nelle previsioni fin dall’ indizione di tale Assise, cadono gli ultimi, residui, dubbi.
      Tutto si può dire di Bergoglio tranne che non trovi – nemmeno in qualche caso – il modo per dimostrare riconoscenza verso gli amici e gli amici degli amici, che coopta immancabilmente nelle varie fasi di attuazione dei suoi programmi.
      “Un grande amico, un grande amico”: così presentò il card. Hummes, raccontando di averlo avuto accanto al momento dell’elezione, di aver ricevuto da lui l’abbraccio con la raccomandazione di “non dimenticare i poveri”. Raccomandazione che gli ispirò la scelta del nome, ricordando la predilezione per gli ultimi e per il creato del Poverello di Assisi.
      Alla veneranda età di 85 anni – tanti ne conterà il cardinale ad ottobre – potrà affermare: missione compiuta! la sua, che collima con quella del papa.

  • l'osservatore Brembano- deutero.amedeo ha detto:

    Il Papa elettronico dice:

    Papa Francesco
    @Pontifex_it


    3h
    Tutte le mattine, Dio ci cerca lì dove siamo e ci invita ad alzarci, a risorgere sulla sua Parola, a guardare in alto e credere che siamo fatti per il Cielo.

    Ma leggete a questi link due suoi recentissimi discorsi e poi ditemi : dov’è Dio ?
    http://w2.vatican.va/content/francesco/it/speeches/2019/may/documents/papa-francesco_20190503_incontro-industria-mineraria.html
    http://w2.vatican.va/content/francesco/it/speeches/2019/may/documents/papa-francesco_20190502_plenaria-scienze-sociali.html

    • Andrea ha detto:

      Sul tubo è pieno di laici che parlano di Cristianesimo. Ogni tanto ne ascolto qualcuno, inizialmente il discorso fila ma dopo pochi minuti, d’istinto stoppo il video. Faccio un po’ di ricerche secondarie e scopro che non si tratta di cattolici; molto spesso trattasi di “cristiani fai da te”. Pur rispettando le loro posizioni, chiudo il video senza minima remora e passo oltre. Ecco, ormai è lo stesso che faccio con Bergoglio: ogni tanto dice cose condivisibili, ma la sua fede è un’altra e quindi va rifiutato in toto, a mio avviso.

  • Anima smarrita ha detto:

    Appena giunto in Bulgaria, oggi, alla presenza del presidente, sia pure in modalità soft, ecco il messaggio con cui ha accompagnato il saluto: a «voi, che conoscete il dramma dell’emigrazione, mi permetto di suggerire di non chiudere gli occhi, non chiudere il cuore e non chiudere la mano – come è nella vostra tradizione – a chi bussa alle vostre porte».
    Venerdì scorso, dando il benvenuto ai partecipanti alla Plenaria della Pontificia Accademia degli Studi Sociali, aveva subito attaccato: «Abbiamo, purtroppo, sotto gli occhi situazioni in cui alcuni Stati nazionali attuano le loro relazioni in uno spirito più di contrapposizione che di cooperazione» e, dopo aver sviluppato il “mantra” in chiave antinazionalismo e anti- populismo sovranisti – come puntualmente evidenziato dai vari media – aveva concluso chiedendo loro «di collaborare con me nel diffondere questa coscienza di una rinnovata solidarietà internazionale…».
    Ma: fra il dire e il fare… questa la legislazione vigente in Vaticano in materia di residenza:
    http://www.ilgiornale.it/news/politica/legge-vaticano-chi-non-ha-permesso-1142182.html?fbclid=IwAR2zhkOVdfz-v8yeN-pgqH8W9G8FBqSIBeJq9zdWiapDTqabaQJsj_NGq1o
    Già Il Veritiero ha segnalato la male(bene)dicente predisposizione dell’Elemosiniere del Papa, quello che dirama comunicati-stampa per informare sulla carità elargita da quell’ufficio che, secondo anticipazioni giornalistiche, dovrebbe diventare un dicastero per la Carità del Papa, e che ha adeguato alle esigenze dei tempi anche l’elargizione delle benedizioni pontificie. Chiunque fosse interessato potrà trarre le proprie valutazioni dalla lettura dell’articolo al primo link. E sempre in tema di “misericordia” – ad o contra personam – la seconda segnalazione (riguardante il card. Farrell) è un’altra fotografia dello spirito e della fratellanza cristiana che si respira e si pratica nei sacri palazzi. In questa Babele di voci e contro-testimonianze chi ci capisce… qualcosa… è bravo!
    https://www.ilmessaggero.it/vaticano/papa_francesco_matteo_salvini_migranti_krajewski_pergamene_vaticano_lega-4469295.html
    https://gloria.tv/article/jWhbJMvMqDvi379q6UFYwXBpn

    • deutero.amedeo ha detto:

      Come semplice integrazione al tuo (suo) commento aggiungo questo mio appunto:
      Il giorno 3 maggio parlando al dicastero per lo sviluppo umano integrale ha detto:– il coinvolgimento delle comunità locali è importante in ogni fase dei progetti di attività minerarie. «È sempre necessario acquisire consenso tra i vari attori sociali, che possono apportare diverse prospettive, soluzioni e alternative. Ma nel dibattito devono avere un posto privilegiato gli abitanti del luogo, i quali si interrogano su ciò che vogliono per sé e per i propri figli, e possono tenere in considerazione le finalità che trascendono l’interesse economico immediato» (Enc. Laudato si’, 183).
      Il giorno 4 maggio parlando alle Guardie Svizzere ha detto:–Ciò vi aiuterà a vivere nella società con l’atteggiamento giusto, riconoscendo la diversità culturale, religiosa e sociale come ricchezza umana e non come una minaccia. —
      Booooh?????

      • GMZ ha detto:

        Basta “sviluppo umano integrale” per sentire il tanfo della massoneria.
        Quanto alla ricchezza della diversità religiosa, è una eresia del Vaticano II.
        Tutto questo non è cattolico.

  • GIORGIO VIGNI ha detto:

    Replico, da Radio Spada:
    malfidati, scismatici, miscredenti, un amico (im)porporato, quinta colonna della reazione devozionista, mi soffia, da dietro una colonna del colonnato che sua insanità sta redigendo la risposta, manu propria, confortato da una schiera di dottissimi osteologi e ferratissimi proctologi. Qui uno stralcio, fraudolentemente ricopiato, frettolosamente, con mozzicone di copiativa (ergo possibili refusi e vuoti):
    “….ad fidem incul andam…. tarapia tapioco! Prematurata la supercazzola o scherziamo?…. No, , no io, noi siamo in quattro, come se fosse antani, anche soltanto in due oppure in quattro anche scribai con cofandina, per esempio, stuzzica e prematura anche…. No! Attenzione, no, pastène soppaltate secondo l’articolo 12, pazienza, sennò posterdati per due anche un pochino antani in prefettura….cum sinistra scapellatione….”.
    Tacitiana, solidissima dottrina, via i dubia.

    G.Vigni

  • Tiziana ha detto:

    Mi perdoni dottor Tosati. Se glielo faccio.notare. ..che delusione la nuova bussola che tace sulla lettera. ..Anche isola di.patmos tace.

  • Andrea ha detto:

    Posso accettare l’estraneità, intesa come non consapevolezza, ma non accetto più l’ipocrisia di comodo del clero che ti da ragione su tutta la linea ma poi ti dice che devi stare in unione con Bergoglio e pregare pure per le sue intenzioni. Anche ultimamente, non farò nomi naturalmente, stessa cantilena durante dialoghi o confessioni. Non parlano per fede ma per convenienza, ormai abituati da anni a missioni sacerdotali trasformate in professioni qualunque, occupati più che altro all’aspetto esteriore delle parrocchie, ai preparativi delle funzioni, etc…sono troppo spaventati all’idea dell’ignoto; abbandonare l’ordinario e la quotidinianità per difendere la verità? Troppo costoso. E posso anche capire umanamente, è facile parlare dall’esterno. Però ammettano almeno la verità, non la distorcano per placare l’ansia dell’errore. Non si possono nascondere dietro il “non praevalebunt”, non possono giustificarsi dietro il patto di Dio in quanto Cristo ha promesso sì che la Chiesa alla fine trionferà ma non ha fatto i nomi di anime, in quanto queste hanno il libero arbitrio e possono perdersi durante il cammino. E allora anche sacerdoti, vescovi, cardinali, frati, suore, dovranno dire se, lungo il tragitto, hanno nutrito i fedeli di verità o di menzogna contribuendo a fortificarli o indebolirli. Bergoglio è palesemente (e volutamente sostengo) eretico, appoggiato da gran parte della “Chiesa” infiltrata dalla massoneria con il progetto di distruggere il cattolicesimo e gettare le basi per una religione universale umanista (anticamera di quella luciferina). Non bisogna guardare solo alla Chiesa, bisogna guardare al mondo intero per capire meglio: perchè quello che sta accadendo al mondo con la globalizzazione e lo scontro di culture e ideologie sta penetrando anche dentro la Chiesa la quale però non ha più il coraggio o peggio la volontà di opporre resistenza: ed ecco che trionfa il relativismo. Troppi sacerdoti non vedono fino in fondo dove sta andando il pensiero mondano perchè sono trincerati nel loro piccolo recinto affidabile. Quanti di loro per esempio, se gli nomini Biglino, sapranno di che parli? Eppure sta facendo stragi e conquiste di giovani e meno govani, il suo messaggio seducente dilaga… e il rap? Hanno idea del suo potere in prevalenza distruttivo? Sarò stato sfortunato io ma i sacerdoti con cui ho parlato mi sono sembrati totalmente all’oscuro della direzione che sta prendendo la società coadiuvata da politici e dirigenti già pienamente apostati. Capire il fraternarismo e la pace del mondo aiuterebbe di più a capire il perchè di Bergoglio. Molti sacerdoti in buona fede sono ingannati da lui, anche perchè non si accorgono che il mondo sta costruendo proprio quella pace opposta a Gesù quando ci dice: “vi do la Mia pace”, per farci comprendere che c’è una piccola grande differenza fatale. Differenza che, chi fa vincere l’Io su Dio, non potrà mai comprendere e accettare.

  • giulia anna meloni ha detto:

    parleranno ,grideranno le pietre.Il Vangelo di Cristo non ha bisogno di essere ammantato da scienza umana ne di essere spiegato e interpretato da teologi cavillosi e ed eretici che si sfracelleranno per aver osato di pensare di essere migliori di Dio.
    Nove paginette, dove il Redentore spiega, agli apostoli ,i tempi futuri della Chiesa.Ci siamo dentro fino al collo.Certo ,oggi ha più credibilità un eretico come Enzo Bianchi che il Signore .Non disprezziamo le profezie,cosa ancora deve fare il Padre Celeste per riportarci a LUI !http://www.scrittivaltorta.altervista.org/10/10635.pdf

  • Il veritiero ha detto:

    L’avete letta l’ultima?
    IL CARD. Konrad, l’elemosiniere della santa sede ha detto che a Salvini la chiesa non darebbe nemmeno “Una pergamena di benedizione” in quanto il suo comportamento è contro la “carita’”.
    Beh certo, Salvini non ha sulle spalle e sulla coscienza milioni di ABORTI/INFANTICIDIO. Come quella politica che ha fatto la guerra per anni e anni per far legalizzare gli aborti, gli indulti, che i criminali di tutta Italia usciti per l’indulto hanno ucciso, violentato, rapinato, tutto per la genialità della Bonino… la stessa che bergoglio ha detto che è un esempio da seguire….
    Io ho sentito dei ladri ragionare, dicevano “Se vado a rubare mi danno al massimo 2 anni, però c’è l’indulto e sotto i 2 anni il carcere non te lo fai, allora vado a rubare” grazie Emma Bonino!
    O come quella politica olandese al quale hanno dato l’onoreficenza Gregorio Magno? Si chiama così? Quell’onoregicenza che si da’ ai cristiani che si sono distinti?
    Peccato che quella politica fosse una di quelle che hanno fatto la campagna pro-aborto e che poi fosse politica nel paese più schifoso dal punto di vista religioso che può esistere al mondo, l’Olanda, dove ci sono zone intere adibite esclusivamente alla “prostituzione” io ci sono stato da giovanissimo, praticamente hanno tutti negozi messi in fila come li abbiamo noi dentro o centri commerciali, solo che loro in vetrina inveve di avere i manichini con i vestiti hanno le “donne nude in vetrina a prostituirsi” poi hanno sexy shop ogni 10 metri, come noi qui in Italia abbiamo un bar ogni 10 metri loro inveve hanno i sexy shop , con i falli di gomma lunghi 30 cm. In vetrina.
    Praticamente l’Olanda è la SODAMA dei nostri tempi.
    È cosa fa’ bergoglio?? Gli concede il premio Gregorio Magno alla politica pro-aborto, che non ha mai cercato di contrastare la prostituzione in vetrina o i falli in vetrina.
    Ma certo…diamogli la medaglia d’oro per la sodomia, già che ci siamo.
    Purtroppo Salvini manca di carità, deve studiare molto ancora. Non se la merita la “pergamena di benedizione” 😂😂
    Questi sono da rinchiudere in manicomio davvero, questi ormai hanno perso il contatto con la realtà. Questi farebbero arrestare gli innocenti , per i loro sporchi interessi.
    Salvini studia la carità!!! 😂😂

    • virro ha detto:

      Veritiero 1,55, pm.
      Secondo Bergoglio, Jasmine Martin, Karl Rahner, Maradiaga,
      Daneels, Sosa, Fernandez, Ravasi (detta ,lady Wanda – per Wanda Osiris) , Spadaro,….. e troppi altri, affermano che il sesso cioè dalla cintola in giù, NON e peccato,
      Certamente questa schiuma di sapienza umana pretende di avere l’autorità di correggere Dio.
      Il card. Konrad dimentica forse che il vertice di questa chiesa, di cui anch’egli fa’ parte, dal 13 marzo 2013 il popolo italiano e il popolo cattolico nel mondo (ad eccezione il popolo gesuita), è continuamente insultato e umiliato, perché non dire ucciso? – 5° comandamento.
      Naturalmente questo nostro parlare è la spinta dell’amore per la VERITA’
      “Io lo so che il mio Vendicatore è vivo… dopo che questa mia pelle sarà distrutta,… vedrò Dio…” (Gb 19,25)
      Saluti e buona preghiera,

      La preghiera non è un dono per i “tradizionalisti” ma è dono per chi si innamora della Verità rivelata, e Gesù ci dice anche “.. nessuno viene al Padre se non per mezzo di me…”, “..Io sono la porta delle pecore..”, “.. il cielo e la terra passeranno, ma non le mie parole…”🙏⛪

  • Anima smarrita ha detto:

    «Oh! Signore, fa di lui uno strumento della tua pace:
    …. dove è l’errore, che porti la Verità,
    …dove sono le tenebre, che porti la luce.
    Oh! Maestro, fa che non cerchi tanto:
    ad essere compreso, quanto a comprendere.
    ad essere amato, quanto ad amare…».
    Per non ripetere quanto già ribadito e ormai assodato, insisto presso “l’Altissimo, onnipotente, bon Signore” con quella “preghiera semplice” del Santo di cui si onora portare il nome, recitandola in sua vece. Tanto per essere sincera fino in fondo: non prego per soddisfare quella sua ossessiva richiesta di preghiere per sé, ma perché Colui che ha dato la vita per le sue pecore si muova a compassione di creature sbattute come canne al vento. E perché chi, dopo aver spudoratamente ammesso di assolvere al mandato ricevuto (???) per “abituale divertimento” e, senza alcun dubbio circa eventuali, personali, limiti e manchevolezze, si erge a “maestro” in tutto e per tutto, dettando regole di bon ton – per non dire delle reiterate
    esortazioni a gesti di tenerezza, carità fraterna e…via discorrendo – le trasgredisce con sfacciata supponenza, ritenendosi esonerato dal rispetto delle regole che rispolvera per gli altri ad ogni piè sospinto, a partire da quella dettata dalla buona educazione che suggerisce di rispondere a chi pone domande e, nel caso, espone dubbi e si aspetta chiarimenti… che diradino finalmente le tenebre e…portino alla Verità.
    Presupposto per ristabilire un clima di serenità e pace, nel pieno rispetto della dignità delle persone, di ogni persona, troppo frequentemente sfregiate da un atteggiamento di sprezzante distacco e da decisioni arbitrarie.

  • Rafael Brotero ha detto:

    La lettera degli illustri intellettuali é stata una grande vittoria di Santa Marta. Hanno fatto proprio quello che Berggy and his Berggyboys avevano concepito quando preparavano la deposizione di Benedetto XVI: concentrare tutta la disputa su un oscuro punto di morale matrimoniale, mentre s’implode tuttol’edificio della fede.
    Con l’aggravante di uno stile pesante, burocratico, griggio, tutto il contrario di quello che si potrebbe aspettare da un documento che vuole salvare la fede insegnata dal Logos incarnato al prezzo della morte sulla croce.
    In pochi giorni, avranno lo stesso destino delle dolciastre “suppliche filiali al Santo Padre”: il nulla.
    Solo la verita’ salva.
    Bergoglio non é e non é mai stato papa.
    Viva Sua Santita’ il Papa Benedetto XVI gloriosamente regnante.

  • isacco ha detto:

    QUELLO CHE MI -COMMUOVE. è CHE NESSUNO DI QUESTI GIORNALISTI DELLA SCUOLA DI TORNIELLI ABBIA CONTRADDETTO MASSIMO fRANCO QUANDO HA ESPOSTO IN UN EDITORIALE SUL CORRIERE IL SUO PENSIERO SUL DOCUMENTO DI BENEDETTO XVI . CON I COSIDDETTI PENSIONATI SONO ARROGANTI E PREPOTENTI , CON MASSIMO FRANCO SON LECCALECCA , O NO ?

  • La Verità vi farà liberi ha detto:

    PENSIONE
    Anche Bergoglio, Kasper, Hummes, etc. etc. sono da svariati anni in età da pensione, che ci fanno lì?

    ISTRUZIONE

    Vorrei per favore conoscere il titolo di studio di:
    – Gesù detto il Cristo
    – Maria di Nazareth
    – Giuseppe di Betlemme
    – Giovanni il Battista
    – Pietro da Cafarnao
    – Francesco da Assisi
    – Caterina da Siena
    – Teresa di Lisieux
    – Angelo Lupi (progettista e direttore dei lavori della Casa Sollievo della Sofferenza)
    – Natuzza Evolo

    Grazie.

    • I cannot ha detto:

      SI ,MA NON SONO IN PENSIONE , HANNO RUOLI CHE PERMETTONO LORO DI SEMBRARE AUTOREVOLI .

    • Il veritiero ha detto:

      Ti posso assicurare che rimarresti stupido per l’ignoranza e la stupidità di molte persone del clero, hanno 2-3 lauree ma poi appena gli fai un ragionamento di vita quotidiana o di economia o di finanza esce fuori tutta la loro ignoranza e inesperienza e anche stupidità in molte occasioni.
      Purtroppo oggi viviamo in una società dove scambiamo “La buona memoria con l’intelligenza” noi sentiamo loro che si ricordano 4-5 libri che hanno letto durante la scuola e pensiamo che sono intelligenti, invece quella è solo buona memoria.
      L’intelligenza sta’ nel esprimere il proprio ragionamento su quello che si è letto, e non ripetere il ragionamento degli altri che abbiamo letto.
      Questi vivono in un altro mondo, hanno perso il contatto con la realtà, questi tipi come Bergoglio “parlano di lavoro e non sanno nemmeno che oggi in Italia un lavoro medio da 1.100-1 200 euro non basta nemmeno per pagarsi l’affitto, perché gli affitto sono di 700-800 euro ( in quartieri poveri , figuriamoci nei ricchi)
      E a chi lavoro non rimango nemmeno i soldi per mangiare, nemmeno per comprare le medicine o un paio di scarpe.
      Quando gli fai questi ragionamenti cadono dalle nuvole come dei stupidi. Non sono capaci nemmeno a cambiare una lampadina e parlano parlano parlano….
      È per questo che io mi arrabbio quando sento bergoglio parlare che “Il problema è il lavoro” perché si vede tutta la sua ignoranza e stupidità. È inutile lavorare 10 ore al giorno se con i soldi non riesci a pagare nemmeno l’affitto di casa.
      P.s. conosco un ragazzo che probabilmente è un “santo e non lo sa’ nemmeno lui di esserlo” ma i formatori lo hanno ben capito, che gli hanno fatto un mare di problemi per farlo entrare nell’ordine perché lui aveva solo ” il diploma di 3° superiore” inveve loro richiedevano il 5° superiore minimo….
      È come se a San Pietro o San Francesco non li accettavano nella chiesa perché non avevano il diploma di 5° 😂😂😂
      Fanno entrare persone senza vocazione che poi gli creano scandali , e poi non fanno entrare i veri “santi” dei tempi nostri con la vera vocazione.

  • Il veritiero ha detto:

    La colpa è tutta nostra signori. La colpa è nostra perché non agiamo e pretendiamo che siano altri ad agire per noi, mentre noi guardiamo lo spettacolo in poltrona e con i pop corn in mano.
    Dobbiamo agire noi signori, se abbiamo constatato che i cardinali e i vescovi non insorgono più ( perché evidentemente è successo qualcosa che noi non sappiamo , altrimenti non si spiega il loro cambiamento da un giorno all’altro dei card. Burke, Muller, e altri, che fino al giorno prima indicavano loro stessi la sfiducia a bergoglio per “manifesta eresia” e ora quasi quasi lo appoggiano. È palese che è successo qualcosa che noi non sappiamo )
    Se vogliamo davvero riportare la normalità nella chiesa dobbiamo agire noi signori, rimboccarci le maniche e manifestare in modo serio a San Pietro.
    E adfirittura paventare uno scisma se ce è bisogno.
    Nel momento che la chiesa si dividerà in 2, allora il Santo Padre Benedetto xvi si alzerà per il bene della chiesa, e per un bene superiore e per l’unità della chiesa di cristo finalmente buttata’ giù dal trono bergoglio, ma non si alzerà finché non lo portiamo a doverlo fare per forza per il be e della chiesa e del mondo intero, solo a quel pu to si alzerà, per un bene superiore.

    • Fabrizio Giudici ha detto:

      ora quasi quasi lo appoggiano. È palese che è successo qualcosa che noi non sappiamo

      Calma. “Quasi quasi lo appoggiano” proprio per niente: certi – p.es. Mueller – hanno detto via via cose sempre più nette. Quello che è evidente è che non hanno intenzione di affrontare la questione direttamente, limitandosi a correggere gli insegnamenti; in certi casi – p.es. sempre Mueller – insistendo con interpretazioni “normaliste” di Francesco.

      Direi che più che chiedersi “cosa è successo”, probabilmente bisogna chiedersi “cosa non è successo”: per esempio, non sono (ancora?) riusciti a convincere un numero sufficiente di cardinali?

  • Fabrizio Giudici ha detto:

    Dunque, dott. Tosatti, se capisco bene uno dei problemi sarebbe l’età anagrafica degli autori della lettera. A parte il fatto che non sono affatto tutti anziani, indovini un po’ chi ha scritto questa frase:

    Quante volte si scartano gli anziani con atteggiamenti di abbandono che sono una vera e propria eutanasia nascosta! E’ l’effetto di quella cultura dello scarto che fa molto male al nostro mondo.

    PS Che poi, il pontefice regnante cos’ha, quarant’anni?

  • Feliciano ha detto:

    Il mio grido: ho assegnato l’8/1000 ai buddisti!

    • I cannot ha detto:

      ESAGERATO ! POTEVA DARLO , CHE SO , ALLA CHIESA ORTODOSSA . A MENO CHE IL SUO PENSIERO SIA DI DARLO A UNA RELIGIONE-NON RELIGIONE.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Pare che Cernuzio faccia parte di una setta gnostica chiamata Cammino Neocatecumenale dove, di fatto, la salvezza non è data dalla grazia, ma da un cammino costituito da tappe.
    Nella setta di Cernuzio, ad esempio, si ritiene che per recitare il Santo Rosario occorre aver fatto almeno 12 anni di cammino, altrimenti non si potrebbe capire.
    Eppure ai pastorelli di Fatima la Madonna aveva detto di recitare il Rosario!
    Il Cammino di Cernuzio si compone di “arcani” segretissimi, da svelare un po’ alla volta, tipici di un cammino gnostico.
    Probabilmente quello che lui prende per gnosticismo è fede, e ciò che considera fede è un cammino umano.
    Per il Cammino Neocatecumenale TUTTO ciò che riguarda il passato della Chiesa è sbagliato, soprattutto il grande Concilio di Trento!
    Il problema del Papa, che pure pare nutrire per la setta di Cernuzio un’antica antipatia, è però abbastanza simile.
    Anche il Papa, infatti, dà l’impressione di aver ridotto la fede a un’ideologia, cioè a un’opera umana. Almeno in alcuni frangenti.
    Io non dico che il Papa sbaglia tutto. Ache Caifa profetò! Anzi, dico che al 99% dice cose giuste. E le cose giuste spesso le dice con acutezza e in modo sincero. Credo sia un uomo tendenzialmente buono di una bontà naturale ma, in parte, ideologizzato.
    Dico perciò che, a volte, predica una bella dottrina filosofica o politica, ma svuotata della salvezza e perciò del senso del peccato.
    Dà consigli che possono aiutare a stare “meglio” come uno psichiatra, molto legati alle cosa da fare secondo, però, un pensiero unico spesso errato.
    Ad esempio: per lui pare si possano accogliere i poveri rendendoli migranti e incentivando l’immigrazione a qualunque costo, cosa che il buon senso considera un crimine.
    Ma, anche tacendo, la dottrina gnostica, che ha sempre qualcosa di eretico anche formalmente, tende a manifestarsi.
    Per questo il Papa dovrebbe chiarire le sue posizioni.
    Ormai anche tra i cristiani certe cose non sono più considerate peccato. Perché il Papa, se non è ideologizzato, con tutto l’amore e la comprensione possibili, non riafferma la dottrina bimillenaria, tanto per non scandalizzare milioni di fedeli e asfaltare con bitume nuovo la strada larga e in discesa che conduce all’inferno?

    • Vito ha detto:

      Bergoglio “tendenzialmente buono”???
      Lei é un inguaribile ottimista!
      Io credo sia solo un complessato con gravi problemi psicologici che si finge buono per affermarsi e farsi avanti.
      Ed evidentemente ci riesce bene.

    • g.mottola ha detto:

      sono incuriosito da questi riferimenti sul Cammino Neocat . Ho sentito molte cosiderazioni negative ( soprattutto sulla liturgia) , per esempio quelle di mons. Ariel ed altrettante positive. Consoscendo poi alcuni loro esponenti ho sempre tratto buona impressione. Potrei chiedere un riferimento dove trovare una analisi obiettiva ?

      • M.G. ha detto:

        Personalmente so che padre Enrico Zoffoli anni fa elaborò un’analisi minuziosa del fenomeno neocatecumenale, ma temo che i suoi testi, decisamente critici, siano di difficile reperimento. Tuttavia si può fare un tentativo di ricerca.
        In alternativa, varrebbe la pena visitare un sito che tratta, da un rigoroso punto di vista cattolico, la questione: si chiama “Osservatorio sul Cammino Neocatecumenale secondo verità”.

      • giulia anna meloni ha detto:

        cerchi gli scritti di padre Enrico Zoffoli,passionista.Troverà tt quanto si può sapere su questa terribile setta e sul catechismo di Kiko Arguello.

      • Astore da Cerquapalmata ha detto:

        Anche io conosco delle persone del Cammino che possono essere prese ad esempio. Ciò non toglie che, per quanto in buona fede, la liturgia del Cammio si contrappone alla liturgia della Chiesa le cui regole sono prescrittive, cioè non possono essere derogate liberamente.
        La mia fonte principale è il blog “osservatorio sul cammino neocatecumenale secondo verità”, ricchissimo di testimonianze di ex del Cammino

    • fabio.g ha detto:

      Potrebbe dirmi dove trovare la vera storia , origini, pensiero , del fondatore del Cammino, Kiko Arguello ? sembrerebbe esser piuttosto pro-Bergoglio, ma taluni dicono lo faccia per proteggere il Cammino . Un pò come sta accadendo a tutti i Movimenti che in questo pontificato non son certo graditi

      • Astore da Cerquapalmata ha detto:

        La mia fonte principale sul Cammino, oltre a qualche mio conoscente ex del movimento (ma loro non vogliono essere considerati un movimento) è il blog “Osservatorio sul Cammino Neocatecumenale secondo verità” ricchissimo di notizie e testimonianze di prima mano, alcune veramente sconvolgenti

    • Paolo Giuseppe ha detto:

      @ Astore
      99 per cento cose giuste?
      Mi sembra un po’ troppo! Dal 50% in giù si può discutere.

  • Marco Matteucci ha detto:

    Oggi più che mai sarebbe necessario rileggere il libro del profeta Ezechiele:
    «Mi fu rivolta questa parola del Signore: Figlio dell’uomo, profetizza contro i pastori d’Israele, profetizza e riferisci ai pastori: Così dice il Signore Dio: Guai ai pastori d’Israele, che pascono se stessi! I pastori non dovrebbero forse pascere il gregge? Vi nutrite di latte, vi rivestite di lana, ammazzate le pecore più grasse, ma non pascolate il gregge.» (Ez. 34 1,3)

  • VITMARR ha detto:

    “La preoccupazione sta arrivando ai cattolici meno noti, ai più semplici, ai più fanciulli evangelici” . Esatto ma loro non si tireranno indietro , pronti anche al martirio.

  • Monica ha detto:

    La sintesi che emerge é che :
    nel crescendo di una azione che come fine é volta al sostegno del Papa (inteso non come uomo singolo, come Simone, ma come Pietro, figura che conferma nella fede : lettera dei Dubia, lettera di Viganò, dichiarazione di fede di Schneider, lettera aperta dei teologi),
    anziché entrare in una disputa sulle tesi del loro contenuto (ci conferma la dottrina cattolica sul matrimonio e l accesso all Eucaristia? Ci conferma eventuali atti omissivi su situazioni gravi perpetrate da vescovi e cardinali? Ci conferma nella fede che professiamo? É conspevole della gravità degli errori elencati in termine di fede?) ,
    si faccia solo chiacchiericcio sulle fonti (chi scrive é tradizionalista, carrierista invidioso, contro Bergoglio, pensionato).
    Se non fosse per comprensione delle sensibilità dei cattolici, i non cattolici possono sempre ricorrere alla logica ed al ragionamento.
    Nel diritto la delazione é la denuncia di un reato, anche in forma anonima. Fosse anche un mafioso che denuncia un reato, o un anonimo, esso va preso in considerazione. Questo esempio estremo é volto a sottolineare che la discussione deve incentrarsi sul tema posto in questione, non sulle chiacchiere di contorno.
    Quali sono le tesi opposte ed argomentate a quelle messe in essere fino ad ora sui contenuti?Ad oggi non ho letto alcuna disputa, solo chiacchiericcio Me ne sono accorta io, come altre persone.

    • Milli ha detto:

      Secondo me dice giusto: aldilà di chi ha scritto la lettera, questa lettera è contestabile nei contenuti? A me sembra di no. Se ciò che dice è vero, e lo è, bisogna assolutamente porre un freno, bisogna che qualcuno spieghi. Ho l’impressione che molti di coloro che contestano la lettera non l’abbiano letta, o non l’abbiano compresa, o peggio, non abbiano mai letto un vangelo o il Catechismo.

  • Donna ha detto:

    Red che da semplici laici, come sono, sia almeno importante dare un segno firmando l’appello che appoggia tale “lettera aperta”, in modo si rendano conto che ci siamo anche noi. Rimango perplessa sul fatto che tale lettera non l’abbia vista pubblicata a tutt’oggi (e mi scuso anticipatamente se sbaglio), su altri siti con cui solitamente si condividono le stesse visioni….

  • Vito ha detto:

    Io non sono né anziano, né pensionato, ma trovo intollerabile il disprezzo manifestato da Cernuzio col riferimento a queste categorie di persone che, per la loro saggezza e per il loro disinteresse, andrebbero ascoltate con attenzione.
    Un disprezzo frutto di una ridicola sottocultura giovanilistica.
    Volendo andare per stereotipi … che dire di un calabrese, laureato a pagamento presso una non eccellente universitá romana, il quale giornalisticamente puzza ancora di latte (per giunta acido).
    Vista l’agitazione, consiglio a Tornielli di fargli fare il ruttino.

  • Diana ha detto:

    “Non è questi il figlio del falegname?”

  • Diversamente abile ha detto:

    Se il dott. Tosatti lo consente, vorrei riportare parte della conclusione del trattato Dalla Càbala al Progressismo, pubblicato nel 1970 dal sacerdote argentino don Julio Meinvielle, e da qualche mese disponibile anche nella versione italiana:

    “Possono esserci due Chiese: la prima, quella della pubblicità, Chiesa magnificata nella propaganda, con vescovi, sacerdoti e teologi pubblicizzati, avente un Pontefice di attitudini ambigue; la seconda , la Chiesa del silenzio, con un Papa fedele a Gesù Cristo nel suo insegnamento e con alcuni sacerdoti, Vescovi e fedeli che gli siano devoti, sparsi come ‘pusillus grex’ su tutta la terra. Questa seconda sarebbe la Chiesa delle promesse, non la prima, che può defezionare. Un unico Papa presiederebbe entrambe le Chiese, che apparentemente ed esteriormente non sembrerebbero che una sola. Questo Papa, con i suoi atteggiamenti ambigui , favorirebbe il mantenimento dell’equivoco. Perché da un lato, professando una dottrina impeccabile, sarebbe a capo della Chiesa delle promesse. Dall’altro, producendo fatti equivoci e perfino riprovevoli, sembrerebbe incoraggiare la sovversione e il mantenimento della Chiesa gnostica della Pubblicità.
    …….
    L’unica alternativa all’Anticristo sarà Cristo, che lo dissolverà con il soffio della sua bocca. Cristo, quel giorno, compirà l’atto finale di liberare la Storia. L’uomo non resterà alienato sotto l’iniquo.
    Ma non è profetizzato che Cristo salverà l’intera moltitudine degli uomini. Salverà invece la sua Chiesa, ‘pusillus grex’, piccolo gregge, al quale il Padre si è compiaciuto di consegnare il Regno.”

    • pg ha detto:

      ECCELLENTE SEGNALAZIONE . CHIUNQUE DOVREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO. BRAVO E GRAZIE PER AVER INFORMATO.

  • youcan ha detto:

    Caro Francesco, vorrei farle alcuni esempi che potrebbero aiutarla ad avere una risposta alle sue domande . Primo – Dopo la firma alla -Correctio Filialis- tutti i firmatari che , in qualche modo, insegnavano alla università Cattolica , son stati diffidati e se possibile ,interrotta l’attività da docenti. Chi doveva mantenere una famiglia con il compenso da docente ,ora è andato a fare il badante ad una famiglia di immigrati mantenuta dalla Cei con i soldi nostri. Secondo . Negli ultimi 6 anni, sotto il POntificato di Bergiglio , ha notato quante volte son state licenziate persone allo IOR o Apsa ? Che fossero dirigenti , consiglieri di amministrazione e controllori , son stati licenziati quando disobbedivano , o meglio, non potevano sopportare di -non vedere- cosa succedeva intorno a loro. Terzo. Il caso card.Pell . Curiosamente le accuse e l’azione del tribunale australiano arrivano quando si permette di chiedere una indagine su operazioni non chiare. Potrei continuare citando i casi di mons. Melina, di mons. Pozzo, , ecc.

  • Gian ha detto:

    Non invidio chi per necessità è costretto a leggere certo pattume, scritto da servi ruffiani votati a qualsiasi umiliazione, buoni solo a leccare le terga del tiranno per somma viltà. Noi leggiamo solo di riflesso, grazie a questi volenterosi che si sacrificano per tenerci informati. Non si preoccupino i ruffiani lekkalekka: dopo i pensionati, i più semplici e più fanciulli evangelici grideranno le pietre. Bravo Pezzo Grosso!

  • franz ha detto:

    ECCO, UN COMMENTO COME QUESTO DI PEZZO GROSSO , GRAZIE A TOSATTI , RINCUORA E DA SPERANZA. CI SONO ANCORA FRA DI NOI INTELLETTUALI CATTOLICI, APOSTOLICI,ROMANI CHE VIGILANO E SPIEGANO, CHE AFFRONTANO RAZIONALMNTE QUESTI TENTATIVI DI DISTRUGGERE LA FEDE E DISTRUGGERE LE PERSONE CHE VOGLIONO VIVERLA . OGGI HO INTUITO L’IMPORTANZA VITUPERATA DEL WEB , DEI LIBERI GIORNALI ON LINE , HO CAPITO PERCHE’ STILUM CURIAE SVOLGE UN RUOLO IMPORTANTE . SE AVESSI LETTO RODARI SU REPUBBLICA E QUESTO CERNUZIO SU VATICAN INSIDER , AVREI POTUTO SUPPORRE CHE EFFETTIVAMENTE QUESTI RICHIAMI, RIMPROVERI, APPELLI PUBBLICI , RIVOLTI AL PAPA DIVIDONO LA CHIESA E IL MONDO CATTOLICO . GRAZIE A STILUM CURIAE ,COMINCIAMO TUTTI A CAPIRE ,IN MODO RAGIONATO , NON EMOTIVO, CHE CHI HA DIVISO I CATTOLICI , RIVOLUZIONANDO LA DOTTRINA , E’ COLUI CHE DOVREBBE DIFENDERLA CON LA VITA . PERCIò SON ANCH’IO PRONTO A SOSTENERE ECONOMICAMENTE STILUM CURIAE.

  • Catholicus ha detto:

    @ Francesco : “Sono spazzatura umana” : caro Francesco, oltre a quelli col di dietro incollato alla poltrona, che girano il capo dall’altra parte per non vedere , ci sono anche i pavidi, i tiepidi, gli eterni indecisi; anche questi non muovono un dito contro i malvagi chierici che crocifiggono Cristo un’altra volta; magari esprimono il loro dissenso privatamente, stando ben attenti a non essere intercettati, giustificandosi come don Abbondio “il coraggio, se uno non ce l’ha, non se lo può dare…”. Ma sappiamo bene cosa farà il Signore di costoro: li vomiterà dalla Sua bocca !

  • Iris ha detto:

    L`articolo di Cernuzio è grottesco, mediocre, fieloso, senza argomenti di fondo ma solo attacchi ad personam, incapace di entrare nel merito , capace solo di denigrare i firmatari e chi li sostiene, articolo controproducente per la causa che difende, in effetti Cernuzio fornisce a chi non fosse ancora informato nomi e fatti che, dopo una facile e breve ricerca, non possono che confermare le zone d`ombra di questo pontificato e le scomodissime verità che , malgrado tutto il suo zelo, la stampa di regime non riesce a soffocare.

    • mary ha detto:

      si è vero. Ma l’impressione ,leggendolo , è che costui debba esser alle prime armi nel giornalismo, probabilmente è un free lance di zero esperienza . Tipico pezzo commissionato e realizzato in mezzora . Sono una vecchia giornalista anch’io in pensione , perciò rottamata e senza diritto, oggi e in questo contesto, di dire quel che penso. e se lo dico sono tradiziofascistasovranista. Perlomeno nel regime di Spadaro-Tornielli . Stalin aveva più comprensione dei dissidenti di quanto non ne abbia chi governa oggi la Chiesa per conto di Bergoglio.

      • Iris ha detto:

        Come già detto da altri Cernuzio è un giornalista membro del movimento neocat, come tale dispone di tutte le entrate nei vari media cattolici= stampa di regime, da Radio Vaticana a Zenit per approdare a V.I., l`insegnamento del suo leader e fondatore del movimento e le prassi liturgiche e catechetiche da lui inventate fanno di quel movimento una chiesa nella Chiesa, non deve dunque sorprendere che Cernuzio difenda le libertà prese con la dottrina da papa Bergoglio .

  • Anonima ha detto:

    “Chi sarà mai questa Caterina, figlia d’un misero tintore, che osa alzare la voce persino al papa?”
    L’avranno detto all’epoca, certamente. Era nessuno, ma quando Dio parla si sceglie le voci che vuole.

  • Francesco ha detto:

    Egregi dott. Tostati e Pezzo Grosso,
    chi sono peggiori, i traditori o i vigliacchi!?
    Bergoglio ed i suoi burattini sono oggettivamente dei traditori : hanno preso un coltello e stanno trafiggendo Cristo una seconda volta. Per questo, mi fanno semplicemente schifo (non riesco ad usare un linguaggio diverso).
    Ma coloro che dovrebbero fermarlo e tacciono, dimostrando per questo di essere dei vigliacchi, sono forse meno disgustosi!? Costoro guardano gli assassini di Cristo e girano la testa dall’altra parte!
    Ratzinger ringrazia nei suoi appunti l’assassino. Sarah discetta sulla preghiera, Muller e Schneider rilasciano interviste. Ecc.
    Ma intanto le coltellate si moltiplicano…
    E gli assassini gongolano perché sanno che nessuno li fermerà…
    Il dott. Tosatti parla di clima di terrore. Cioè!?
    Mi spieghi, per caso bergoglio ha dei sicari al soldo!? Il punto è solo la pagnotta : per questi vigliacchi la pagnotta vale 10 e Cristo 0!
    No, non la vedo come voi! Qui non si salva nessuno!
    E per me, un traditore val quanto un vigliacco!
    Sono spazzatura umana. Allo stesso modo. Uomini totalmente privi di attributi! Traditori, in modi diversi, di Cristo.

    • Mazzarino ha detto:

      Bergoglio è lì proprio per questo. Mafie sangalline, comunismo sudamericano, episcopato eresiarca nordeuropeo fanno il loro mestiere apostatico anticristico. Come da prima, durante e dopo il CVII. Ma è per il putridume, la vanità, la vigliaccheria, l’opportunismo l’interesse economico, la fede in se stessi degli altri che a Bergoglio è stato consentito di sedere a Roma. Deve portarsi dietro tutti i topi (la gerarchia) nel pozzo eterno. E’ lunico modo affinchè dal sensum fidei, ormai custodito solamente da laici cristiani tenutisi ben lontani dalle eretiche pastorali degli ultumi anni, possa rinascere una sana ed Ordinata gerarchia guidata da un vero Papa. Dai laici? Si. Proprio dai laici “discretamente” guidati da veri Sacerdoti di Cristo. Che sono tanti! E’ un processo già in atto. Lontano da vescovi ormai inutili quanto improbabili dirigenti di cooperative di partito. E la lettera di denuncia dei 20 (a me ne risultano per ora 70) autorevoli personalità del laicato cattolico è parte di questo processo. Cui ogni cattolico apostolico romano è oggi chiamato.

    • EXVAT ha detto:

      CARO FRANCESCO, LA ESORTO A NON RIDIMENSIONARE LA SUA GIUSTA RABBIA. MA LA PREGO DI TRASFORMARLA IN AZIONE CONCRETA CON CHI SAPREBBE VALORIZZARLA . NELLA CURIA VATICANA , DIREI DA ALMENO QUALCHE DECENNIO, DOPO IL VATICANO SECONDO , LA COMPOSIZIONE E LA QUALITA’ DI PRELATI, LAICI ALLA GUIDA DI ATTIVITA OPERATIVE , VESCOVI , CARDINALI, E’ PIUTTTOSTO CAMBIATA . SE POSSO SINTETIZZARE UN ESEMPIO, OGGI LA MAGGIOR PARTE DELLA CURIA E’ FATTA DA -IMPIEGATI- CHE ENTRANO, TIMBRANO IL CARTELLINO, LAVORICCHIANO E POI TORNANO A CASA . QUANTI LI DENTRO CREDONO IN DIO ? NON LO POSSO DIRE, POSSO DIRE CHE SONO POCHI E NON SI CAPISCE SE CREDONO O SIA PARTE DEL LAVORO FARLO CREDERE .CERTO CI SONO SANTI UOMINI CHE FAN QUEL CHE POSSONO. MA ALCUNI SONO CONIGLI – ALLA DON ABBONDIO.- ALTRI SONO PRUDENTI , TALUNI SONO CONSAPEVOLI CHE SE VENGONO CACCIATI DAL KGB VATICANO , VERRANNO SOSTITUITI DA ALTRI DIGNITARI DI REGIME CHE PEGGIORERANNO LE COSE. QUESTO SPIEGA PERCHE’ TROPPI NON REAGISCONO E DESTANO LA SUA INDIGNAZIONE : -TALUNI PERCHE’ SONO D’ACCORDO. -TALUNI PER PRUDENZA ECCESSIVA CHE DIVENTA VILTA’, ALTRI PER CONSAPEVOLEZZA . PER ESEMPIO IL CARD. SARAH . SU DI LUI NON HO DUBBI .

    • Adriana ha detto:

      Quanto alla Croce…: ” L’ orrore della modernità ( nella fattispecie del Modernismo ) è che fa sembrare banali , o grottesche , o mancanti di stile , le grandi realtà …Si dice che tutti i martirii siano sembrati meschini a chi ne è stato spettatore ” . Perciò : ” si camuffa una Tragedia con le vesti della Commedia ” e la vittima diventa : ” Il buffone del dolore “. ( O. Wilde ) Giudizi che colpiscono duro l’andazzo di certa chiesa e la sensibilità di un certo Vestito … bianco .

    • Maria Cristina ha detto:

      Caro Francesco, ha perfettamente ragione. Anche io non riesco a capire perche’i vescovi e i sacerdoti che sono d’accordo in coscienza su quanto espresso da questa lettera, come dai Dubia e dalla Correctio, e cioe’che questo papa sta portando la Chiesa verso l’eresia modernista, non si esprimano pubblicamente ma tacciano.
      Per vigliaccheria ? Non c’e’piu’nessun vescovo come Ambrogio che era pronto tutti i giorni ad essere ucciso dagli ariani ai suoi tempi potenti e appoggiati dall’Imperatrice Giustina?
      Possibile che non ci sia piu’ nessuno divorato dallo zelo per la Chiesa, come dice il salmista “lo zelo per la tua casa mi divora”?
      Anche io concludo che modernisti e turiferari sono meglio di prelati e vescovi vigliacchi/timidi/opportunisti di quei vescovi che non osano dire o lo fanno in maniera talmente ossequiosa verso Bergoglio da tenere il piede in due staffe (Vedi il card.Muller che a giorni alterni dice e disdice).
      Bergoglio stesso ha detto che passera’alla Storia come un papa che ha provocato uno scisma. Lo scisma c’e’gia’, gli eretici sono al potere. Cosa aspettano i vescovi ancora cattolici a parlare?

    • PGVAT ha detto:

      SA FRANCESCO, SE QUESTI PRELATI DI CURA VATICANA NON PRATICANO COME DOVREBBERO LE VIRTU’ TEOLOGALI ( GRAZIE ANCHE AI SACRAMENTI) , PERDERANNO FORZA LE LORO VIRTU’ CARDINALI , UMANE. IN SPECIFICO PENSI ALLA VIRTù CARDINALE DELLA FORTEZZA . SENZA QUESTA VIRTU’ CI SI SCORAGGIA, SI CADE IN MANO AL POTERE DEL PIù FORTE , SI PRENDE PAURA , SI DIVENTA VILI .