NOBILE. A PROPOSITO DEL CONCILIO VATICANO II E DEL TERRORISMO ISLAMICO. CHE DICE MAOMETTO?

25 Aprile 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, Agostino Nobile qualche giorno fa ci ha mandato un articolo. Ed è straordinario notare, come dice l’autore stesso alla fine della sua riflessione, che era stato compilato prima che cominciassero a circolare le notizie dell’orrenda strage in odium fidei condotta da militanti islamici, sì quelli della religione che qualcuno ostinatamente continua a definire di “pace”. Quanto siano pacifiche le radici e i modelli di quella confessione ce lo spiega Agostino Nobile.

ν ν ν

 

           A proposito del Concilio Vaticano II e del terrorismo islamico

 

A chi non li avesse letti, consiglio “Concilio ecumenico Vaticano II – Il discorso mancato”  Ed.Lindau, del compianto Monsignor Brunero Gherardini e “Il Concilio Vaticano II. Una storia mai scritta” dello storico prof. Roberto de Mattei, Ed. Lindau. Non sono un teologo (ce ne sono già troppi) e non ho nessuna intenzione, oltre a non averne i numeri, di discutere con autorevoli studiosi sul prima e dopo il CVII.  Ma voglio riportare alcuni passi che forse faranno riflette in maniera oggettiva su una particolare ambiguità che ha illuso milioni di cattolici. Papi inclusi.

Nostra Aetate – La religione musulmana

“La Chiesa guarda anche con stima i musulmani che adorano l’unico Dio, vivente e sussistente, misericordioso e onnipotente, creatore del cielo e della terra […]  Benché essi non riconoscano Gesù come Dio, lo venerano tuttavia come profeta; onorano la sua madre vergine, Maria, e talvolta pure la invocano con devozione. […] Se, nel corso dei secoli, non pochi dissensi e inimicizie sono sorte tra cristiani e musulmani, il sacro Concilio esorta tutti a dimenticare il passato e a esercitare sinceramente la mutua comprensione, nonché a difendere e promuovere insieme per tutti gli uomini la giustizia sociale, i valori morali, la pace e la libertà”. L’intenzione per creare la pace è buona ma, a mio modesto parere, non avrà nessuna possibilità di realizzarsi perché fondata sull’ambiguità.

I precetti di Allah contraddicono in maniera macroscopica quelli del Dio cristiano, dunque è inesatto scrivere “che adorano l’unico Dio”. Come vedremo, non si tratta di “dissensi e inimicizie” nati nella travagliata storia umana, ma di dottrina fondamentale dell’islam, espressa mirabilmente fin dal suo avvento. Vediamo alcuni passi dei testi sacri, tratti da alcuni appunti buttati giù negli anni ’90, durante la mia lunga permanenza nei paesi musulmani.

Corano – Sura 4:89: Vorrebbero fare di voi dei kafiruna (non musulmano) come loro, vorrebbero che voi vi abbassaste al loro livello. Fate attenzione a non crearvi tra loro degli amici, se prima non emigrano nel sentiero di Dio. Se si girano, prendeteli, fateli morire ammazzati ovunque essi si trovano.

Sura 5:33:”Quella sarà la ricompensa dovuta a coloro che fanno guerra al Dio e al suo Profeta (Maometto): Moriranno di morte violenta. Saranno crocefissi: Gli sarà tagliata una mano e amputata la gamba della parte opposta alla mano. (…) Vergogna qui in terra, tremendo castigo nell’aldilà”

Sura 8:65: “Esorta i musulmani a combattere nella via di Allah. Sappi che venti di noi saldi nella fede, saranno in grado di sconfiggere duecento miscredenti e cento musulmani sconfiggeranno mille di quelli che non capiscono i nostri segni”.

Sura 9:29: (…) Combattete tra le genti della scrittura [Antico e Nuovo Testamento] quelli che non praticano la religione verace [islam]. Combatteteli pure fino a che non abbiano pagato, uno ad uno, il tributo e non siano umiliati”.

Sura 9:39: “Se non vi lanciate in campo di battaglia [Dio] vi castigherà con doloroso castigo (…) Dio può davvero tutto”.

Tra i massacri, le distruzioni e centinaia di migliaia di cristiani fatti schiavi durante XIV secoli, nell’agosto dell’846 i musulmani saccheggiano le basiliche di S. Paolo e S. Pietro. Tra l’848 e l’852 papa Leone IV fa erigere la cinta muraria a protezione del Colle Vaticano e della basilica di San Pietro. Per saperne di più sui “dissensi e inimicizie” tra musulmani e cristiani, rimando alla breve cronologia delle invasioni musulmane pubblicata in questo sito.

Maometto e società

Sura XVI: 71: Il Dio ha favorito con doni di fortuna alcuni rispetto agli altri. Coloro che sono stati preferiti non devono riversare ciò che è stato donato sui loro schiavi fino al punto di farli salire sulla scala sociale e renderli eguali. Negheranno i benefici di Dio?

Sura XVI: 75: Il Dio propone un esempio ed è questo: ci sono due uomini, uno è incapace di tutto, è schiavo di un padrone, un altro ha mille risorse che gli abbiamo provveduto, può fare elemosine segrete o anche pubbliche. Forse saranno uguali? No, no, lodato sia il Dio. Ma la maggior parte di essi non lo sa.

Sura XLIII:32: (…) Siamo noi che provvediamo al loro sostentamento, in questo basso mondo, siamo noi che eleviamo in dignità alcuni sopra gli altri, affinchè alcuni di essi rendano altri schiavi, obbligati al lavoro senza salario. E la misericordia del Signore è meglio assai di quello che accumulano!

Maometto e le donne

Oltre a una ventina di concubine, il Profeta sposò circa 15 donne.

Salhi Muslim, Libro 8. Numero 3310: “A’isha (che Allah sia compiaciuto di lei) ha riportato: l’Apostolo di Allah (che la pace sia su di lui) mi ha sposata quando avevo sei anni, e sono stata ammessa in casa sua quando ne avevo nove”. Sahid Bukhari, Volume 7, Libro 62, Numero 88: “Narrato da ‘Ursa: Il Profeta scrisse il contratto di matrimonio con Aisha quando lei aveva sei anni e consumò il suo matrimonio con lei quando ne aveva nove e lei rimase con lui per nove anni (fino alla morte del Profeta)”.

Sura IV:15: Se ci sono femmine vostre che si rendono colpevoli di scandalo, cercate fra voi quattro testimoni contro esse. Se in realtà la loro testimonianza è vera, tappatele in casa, nei recessi segreti, fino a che morte non sopravvenga, o che il Dio porga loro una via di uscita.

Sura IV:16: Se si tratta di due maschi, sotto con la tortura!

Sura LXVI: 5: S’egli vi darà il libello del ripudio, è molto probabile che il Signore lo faccia innamorare di altre donne, certamente migliori di voi. Saranno musulmane, piene di fede, devote, col cuore pentito (…).

 

Hadith – Pensieri e atti di Maometto di Al Tabari (testo sacro)

Se durante il namaz (preghiera) un cane o un asino, un maiale o una donna passa davanti a voi, il namaz viene interrotto.

(Buhari II Vol. / Muslim III vol. – 242)

Nella guerra di Banu Mustalik, dopo la vittoria, i fedeli chiesero al Profeta il permesso di poter violentare le donne dei soldati sconfitti. Maometto dette loro il consenso ma li ammonì di non ingravidarle altrimenti sarebbe stato difficile venderle come schiave.

(Buhari I vol., 13 / Muslim, hadith 1438)

E’ meglio avere in casa un tappeto di paglia che una donna sterile. E’ meglio avere una donna nera fertile che una donna bianca sterile.

(Gazali vol. 2 – hadith 61)

Abdullah ibn Abbas riferisce: L’Inviato di Dio (Maometto) ha detto “Ho veduto l’inferno e mai fino ad oggi avevo visto nulla di così orribile. Era popolato in gran parte da donne”.

(Buhari LXVII cap. 88, 1)

Paradiso musulmano

Sura LXXVIII: 31-34 Ma per gli osservanti ci sarà il successo! Parchi e vigne, vergini dal seno turgido, coetanee, e calici ricolmi.

 

Da “Maometto” di Francesco Gabrieli, ed. DeAgostini

Capitolo: Maometto lascia la Mecca

“Sei tu quel Maometto di cui parla l’Evangelo, dove si dice che Dio t’invierà agli abitanti della Mecca che ti cacceranno dalla loro città. Ma Dio ti ricondurrà per sottometterli con forza e la tua religione regnerà sul mondo?”. “Certamente!” disse il Profeta.

Capitolo: L’emigrazione del Profeta

Il Profeta fece loro ripetere lo stesso giuramento. L’impegno di combattere i suoi nemici, di proteggerlo come se stessi, di sacrificare la loro vita e i loro beni fino a che la loro religione non fosse diffusa dappertutto. Essi accetteranno la clausola del giuramento che è chiamato il “Giuramento della guerra”.

Sentenze e massime di Maometto

– Martire è colui che dà la propria vita per una causa che non sia quella delle proprie ricchezze.

– Gettate pietre al leone e alle adultere.

– Il paradiso è all’ombra delle spade.

– Onorare le donne che non si tolgono il velo.

– La menzogna è vicina alla fede.

 

Il Corano riprende la teoria di alcuni gruppi eretici preislamici, tra i quali la setta dei docetisti  fondata dallo gnostico Basilide, il quale afferma che sulla croce non c’era Gesù ma Simone di Cirene. I musulmani, avendo letto probabilmente solo i vangeli apocrifi, prendono in prestito le teorie dello gnostico vissuto nel II secolo d. C. per sostenerela non divinità di Gesù Cristo, negando la crocifissione e la redenzione. Non conoscendo il personaggio Simone di Cirene, il Corano si limita a definire sosia colui che ha preso il posto di Gesù sulla croce. Il testo islamico, come sottolinea la Nostra Aetate, non riconosce Gesù come vero Dio, ritenendolo un profeta.Ma per mettere in rilievo la vicinanza con “i nostri fratelli musulmani”, ricorda Maria Vergine onorata nel Corano. La verità, anche qui, contraddice questa tesi. Nella Sura ali-Imran, 3:42, leggiamo: “E quando gli angeli dissero: In verità, o Maryam, Allah ti ha eletta, ti ha purificata ed eletta tra tutte le donne del mondo”. Sura ali-Imran, 3:37 “Ogni volta che Zakariya entrava nel santuario trovava cibo presso di lei. Disse: O Maryam, da dove proviene questo? Disse: Da parte di Allah. In verità Allah dà a chi vuole senza contare”. Dunque, la Vergine Madre e Gesù erano musulmani. Infatti per l’islam i profeti, a partire da Abramo, erano tutti musulmani.  I relatori del CVII, menzionando l’islam, non dicono niente sulla Prima lettera di san Paolo ai Corinzi, 15:14, dove ammonisce: “Ma se Cristo non è resuscitato allora è vana la nostra predicazione ed è vana pure la nostra fede”. Che facciamo, tarallucci e vino con chi nega il fondamento della nostra fede solo per raggiungere un’illusoria pace terrena?

Appena terminato di scrivere questo articolo, aprendo le pagine dei quotidiani, leggo dell’attacco musulmano contro alcune chiese e hotel dello Sri Lanka. Un orrore diventato consuetudine che conferma quanto scritto sopra. Centinaia di donne, uomini e bambini massacrati mentre pregavano. Il quotidiano Avvenire riporta l’attentato senza menzionare una sola volta la matrice islamista. Al termine della benedizione Urbi et Orbi, Bergoglio ricorda le vittime cristiane ma, anche qui, non una parola sugli islamisti. In compenso quasi tutti i discorsi del papa, perfino durante la Via Crucis, sono centrati sull’accoglienza senza se e senza ma, ingiuriando spesso i cattolici che non condividono la sua politica suicida.

Dato che il 90% degli immigrati in Europa è costituito da musulmani, non è difficile intuire il profondo dolore che Bergoglio prova per i massacri operati quasi quotidianamente dagli islamisti contro i cristiani. È talmente dispiaciuto che il suo immigrazionismo è molto più determinato e, oserei dire, asfissiante, di quello dei partiti cosiddetti progressisti.

Agostino Nobile

 



Oggi è il 239° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

 

 

 

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

86 commenti

  • carlone ha detto:

    La Nostra Aetate non mi sembra per nulla ambigua.
    Tutte le religioni sono di pace perchè tutte si fondano sulla giustizia . Essendo religioni “umanizzano ” Dio ciascuno a modo proprio.
    Il problema è quando due religioni diverse con concezioni diverse della giustizia si incontrano . Guerra o ricerca di un minimo comun denominatore ?
    Mi sembra anche che Dio “permetta” le diverse religioni, in quanto tutte sono in ricerca di Dio , e se c’è chi ricerca è perchè c’è un ricercato , nessuno ricerca il nulla.

  • Rafael Brotero ha detto:

    1. Non c’e’ nessuna terza parte a cui giova la guerra tra cristiani e musulmani.
    2. Prima del CV2 la Chiesa aveva qualcosa di símile con i musulmani, quando diceva che tutti quelli che non confessano la fede cattolica vanno in inferno. Oggi possiamo, evviva, elencare con illuminata superiorita tutte le frasi del Corano che dicono lo stesso sui cristiani.

    • Pino ha detto:

      Mi devi perdonare ma, oltre a mancarti una conoscenza delle scritture, non hai nemmeno idea degli accostamenti sui quali improvvisi.

  • Lucy ha detto:

    I problemi posti dall’art. di Nobile riguardo l’Islam sono infiniti.Tralascio l’aspetto più propriamente religioso , trattato da lui magistralmente, e mi siffermo sull’aspetto ” pratico ” socio-politico incombente.
    Il problema dei problemi è che negli stati islamici non c’è , nè ci può essere ,separazione tra Stato e religione.Gli stati musulmani infatti non ratificarono la Dichiarazione dei Diritti dell’uomo ( Onu 1948 ) perchè nei loro stati avrebbe violato la Sharia.Allora nel 1981 si fecero la ” loro ” Dichiarazione islamica dei diritti umani la cui fonte son il Corano e gli Hadith ( che raccolti nella Sunna sono parte integrante della Sharia).
    In Europa l’islamizzazione avanza non più con la forza delle armi ma del numero associata al cedimento degli stati europei ( non tutti per fortuna) quello che Papa Benedetto chiamò ” apostasia ” dell’Europa .In Inghilterra tempo addietro persino l’arcivescovo di Canterbury di allora , Rowan Williams, disse che bisognava essere realistici e quindi gli islamici in Inghilterra per la forza del loro numero dovevano avere proprie leggi basate sulla sharia .Questo parere ” realistico ” ha dato luogo alle ” corti islamiche ” che lavorano a pieno ritmo e sono ormai un centinaio.Uno stato dell’Europa ormai postcristiana ha ceduto alle richieste degli islamici nel loro volere non una società”multi culturale ” ma ” multi-giuridica ” in attesa di una società ” mono-giuridica” cioè Sharia per tutti.Le cose non sono diverse in Olanda , Belgio e anche , come alcune assurde sentenze di tribunali , in Germania. Non sono pochi i giornalisti , i politici e purtroppo ormai anche i religiosi ( ultima a cedere anche la chiesa di Bergoglio ) che parlano di evitare tutto ciò che può essere identitario e perciò “divisivo”per amore della pace sociale , in pratica svendendo i valori laici e cristiani per il quieto vivere.Così Parolin giustificò il ” basso profilo “(odioso eufemismo ) su Asia Bibi per evitare il pericolo di ” strumentalizzare le religioni “.Così oggi i cristiani sono massacrati senza neppure la dignità di essere nominati tali mentre l’ “islamofobia ” , altro totem giuridico ,porta a perdere il posto ( Roger Scruton docet) o a vivere sotto scorta o anche a essere trascinati in tribunale .

    • Anima smarrita ha detto:

      Nemmeno il Vaticano ha ratificato la Dichiarazione dei diritti umani universali. Non è membro Onu, pur avendo l’ Osservatore permanente in tale Sede.

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    Comunque, fin dall’inizio ho avuto il sospetto che Notre Dame l’abbia bruciata un operaio islamico, con un ordigno piazzato alla fine del turno di lavoro.

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    È sul Nuovo Ordine Mondiale pubblicato ieri in spagnolo.
    “Notre Dame: un attacco nascoto”:
    https://latribunadeespana.com/opinion/notre
    IL MONDO E SATANA SONO INSIGNIFICANTI DAVANTI LA MADRE DI DIO:
    https://it.churchpop.com/simbolismo-nascosto-della-medaglia-miracolosa/
    Saluti.

  • anna maria ha detto:

    Già l’Antico Testamento parlava di un “Resto d’Israele”, del “Piccolo Gregge”, che sarebbe rimasto fedele all’insegnamento dell’ Unico e Vero Dio !!!
    Parlava di quei pochissimi fedeli che avrebbero “resistito” alla tiepidezza del Popolo di Israele e al suo “confondersi” e camuffarsi, o peggio “vendersi”, alle nuove correnti religiose, non fedeli alla Verità Rivelata !!! Ci sarebbe stato un ” Resto” che avrebbe portato avanti con fedeltà il Messaggio di Dio, che per secoli e gradualmente, aveva “Rivelato” al Popolo eletto. Poi Gesù disse : ” Hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi”. Oggi chi ci perseguita è la stessa Chiesa, che da Madre, a volte si presenta come matrigna. Ma resterà, se noi lo vogliamo, quel “Resto” di cui parlavano le Sacre Scritture , se noi rimaniamo fedeli al Vero insegnamento che Cristo ha affidato alla Sua Chiesa!!! Viviamo con gioia il nostro essere di Cristo sentiamoci onorati di servire il Signore restando ancorati al Suo Insegnamento.

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    grazie a Nobile. Pensare che qualcuno ha detto che tutte le religioni vogliono la pace:

    https://lafilosofiadellatav.wordpress.com/2016/07/28/terrorismo-la-chiarezza-del-papa-non-e-chiara/

    comunque, se l’Islam affonda nel nostro Occidente debosciato come un coltello nel burro, è perché ogni vuoto viene riempito

    http://www.lacrocequotidiano.it/articolo/2017/09/05/politica/ogni-vuoto-viene-riempito

  • anna maria ha detto:

    Praticamente Maometto, oltre ad essere un criminale assassino di migliaia di uomini, un fondatore di una religione contro l’amore ed il perdono, era anche un PEDOFILO !!! MAOMETTO SPOSO’ UNA BAMBINA !!!! Fu dunque un pedofilo, un abusatore, di piccole bambine, rubando loro l’innocenza propria dell’infanzia !!! Ma questo il sig. Bergoglio lo sa ? Gli è stato detto ? Ne era stato informato ??? MAOMETTO UN VIZIOSO PEDOFILO !!!

  • Mary ha detto:

    Io ero convinta che in questo blog non ci fossero dubbi sul fatto che siamo tutti creature di Dio, ma che Suoi figli lo si diventa con il battesimo come recita il Prologo di Giovanni:
    ” A quanti però l’hanno accolto ha dato di poter diventare figli di Dio, a quelli che credono nel suo nome, i quali non da sangue né da volere di carne, né da volere di uomo, ma da Dio sono stati generati”.
    Mi pare sia necessario un corso accelerato di catechesi sulle nozioni principali della Chiesa Cattolica per qualcuno, altrimenti rischiamo davvero di omologarci alle altre religioni ma per ignoranza volontaria.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Poiché il Papa, per quanto stravagante, è sempre il Papa, fino a poco fa ho sempre cercato di difenderlo.
    E’ un Papa sudamericano, mi dicevo, uno del popolo abituato a parlare col popolo. A volte la fa fuori dall’orinale, pazienza.
    Col tempo, però, mi sono accorto che probabilmente non è così. Cioè: NON E’ VERO che straparla ma non vuole dire certe cose, ma è vero l’esatto opposto: vuole dire di più di quanto dice, ma non può, perché ammetterebbe l’eresia. E lui, anche non fosse una cima, è furbo.
    Le eresie non le insegna apertamente, cioè non le insegna con CHIAREZZA e OSTINATAMENTE, per cui, ufficialmente, non è eretico, ma sta portando la Chiesa, anzi i credenti, all’eresia.
    Basta pensarci senza ipocrisie: è più probabile che al Papa sfuggano continuamente espressioni ambigue (che non smentisce mai chiaramente), o è più probabile che si esprima volutamente in certo modo?
    Basta pensare che non risponde ai dubia. Perché? Perché, penso, se risponde o ammette l’eresia o ammette che il Magistero a lui precedente è ancora valido. E allora tace.
    Ma lasciare i credenti in dubbio non è solo sintomo che è un pessimo Papa, ma, per un Papa, è peccato mortale.
    La stessa tattica ambigua la porta avanti con l’Islam, che ha detto voluto da Dio come le altre religioni (per cui come il cristianesimo). E che dice che è religione di pace…

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    ELOISA: la vedo confusa.
    Qualcuno ha parlato di vendetta?
    Difendere i perseguitati è odiare i persecutori?
    Chiedere giustizia è anti cristiano?
    Fosse per lei ci sarebbe ancora la schiavitù.
    L’ipocrisia ha sdegnato perfino Gesù.
    Riguardo al Corano: mi vuole indicare i versetti dove Maometto parla di amore universale? Di amore verso il nemico?
    Se nel Vangelo ci fosse UN SOLO versetto in cui Gesù dicesse di uccidere i nemici della fede, TUTTO il Vangelo andrebbe armonizzato con quel versetto. Conseguenza: il messaggio di amore di Cristo non sarebbe universale, ma riservato ai soli cristiani. Differenza abissale col Corano

  • Eloisa ha detto:

    Mi consenta, dott. Tosatti, di replicare, senza polemica, ad Agostino Nobile, che mi ha onorato della sua attenzione.
    Senza scomodare teologi, anche importanti, o concilî varî, io ho sempre saputo che un cristiano che sia veramente tale, deve avere come testo fondamentale di riferimento il Vangelo, ovvero le parole di Gesù Cristo; molto più che coloro che lo interpretano secondo le loro personali vedute.
    Ora, il sig. A.Nobile certamente saprà che fra le parole del Cristo non ce n’è una che è una che parli di risposta a chi fa del male. Anzi, proprio il contrario: vi si legge di porgere l’altra guancia, si legge di Gesù che impone a Pietro di riporre la spada nel fodero ( “chi di spada ferisce, di spada perisce”) e via dicendo.
    Si potrebbe obiettare che a Gesù poteva riuscire facile parlare così, vivendo Lui nella divinità stessa del Padre, che è puro AMORE. Pur accettando questa ipotetica obiezione e riconoscendo che perdonare risulta all’uomo assai difficile, e questo lo constatiamo ogni giorno anche personalmente, resta il fatto ineludibile che la legge di Gesù è solo questa: amare e perdonare. Con tutte le difficoltà reali che questa legge comporta.
    Esiste lo Spirito Santo? Ci crediamo o no? Se sì, a Lui bisogna rivolgersi per avere l’aiuto che ci è lecito chiedere quando occorre.
    Lasciando perdere il masochismo, che proprio non mi appartiene, tutt’altro, ogni volta che io dovessi vedere qualcuno venire armato contro di me per uccidermi, certo non me ne starei buona buona a lasciarlo fare. Non ho la vocazione al martirio, io.
    Neanche un Paese intero o un intero continente sono propensi a martirizzarsi.
    Vi è una legge di natura, spontanea, che si chiama “istinto di sopravvivenza”, che porta alla difesa.Contro la quale io non ho niente da dire, trovandola più che legittima. Parlo di difesa, però, non di vendetta, che è ben altra cosa.
    Non credo proprio che ci sarà l’islamizzazione dell’Europa. Fare terrorismo non significa islamizzare; è proprio il contrario, direi. Perché ogni volta che avvengono massacri come quello dello Sri Lanka, o attentati in Europa, si crea un fossato sempre più profondo tra i cristiani e i musulmani, e la conseguenza è che la fede cristiana si rafforza, a mio avviso. C’è un’altra conseguenza deleteria: vengono visti male o addirittura vengono odiati anche quei musulmuni pacifici che si distanziano nettamente dai terroristi.
    Caro Agostino Nobile, non dimentichi, la prego, che i metodi demenziali usati da certi jiadisti, furono usati qualche secolo fa anche dai cristiani che si proponevano di convertire alla nostra religione i paesi arabi. A lei risulta? A me sì.
    In ogni caso, i cristiani, oggi, devono ( dovrebbero) mostrare un intelletto e una luce interiore molto maggiori rispetto al passato e rispetto a quegli uomini infami che non riconoscono il Cristo; il QUALE è IL LORO FRATELLO, anche se non lo sanno.
    Così come, del resto, il Padre è lo stesso Dio ( nome generico per indicare la suprema Entità).
    Non mi attribuisca, sig. Nobile, parole e intenti non espressi: io non difendo, vergognosamente, l’islam, come lei ha scritto. Ne sono ben lontana. E sorvolo, pacificamente, su quel “anticristiani travestiti da agnelli”, tra cui lei mi vuol collocare.
    La inviterei, piuttosto, a leggere bene i Vangeli.
    Anche tra gli apocrifi, tra l’altro, ce n’è qualcuno valido, lo sa?
    Di Maometto parliamo un’altra volta.

    • agostino nobile ha detto:

      Eloisa. Dato che mi chiama in causa, pur sinteticamente, le rispondo volentieri. Praticamente si è messa in un ginepraio che, tutto sommato, farebbe pensare che lei non è cattolica. Il signor Enzo Bianchi, nominato da Bergoglio consultore del Pontificio consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani, per difendere le sue teorie sostiene che Gesù Cristo non ha mai parlato contro il matrimonio gay. Lei signora Eloisa, riferendosi ai vangeli scrive che “fra le parole del Cristo non ce n’è una che è una che parli di risposta a chi fa del male”. Teoria un po’ troppo mielosa. Vediamo due passi evangelici: «Ma ora, chi ha una borsa la prenda, e così chi ha una sacca; chi non ha spada, venda il mantello e ne compri una. (Luca 22,35-38) Oppure: «Non crediate che io sia venuto a portare pace sulla terra; sono venuto a portare non pace, ma spada. Sono infatti venuto a separare l’uomo da suo padre e la figlia da sua madre e la nuora da sua suocera; e nemici dell’uomo saranno quelli della sua casa. Chi ama padre o madre più di me, non è degno di me.» Dunque, solo chi crede in Lui è degno di rispetto. A meno che lei, signora Eloisa, non sia convinta che i musulmani siano più rispettabili dei propri genitori. Andiamo avanti. Lei scrive: “la legge di Gesù è solo questa: amare e perdonare”. Mi sembra irrispettosamente riduttivo catalogare il nostro Signore. In realtà il cristiano deve amare e perdonare chi si pente e si converte al Cristo. Lei scrive: “il Padre, che è puro AMORE”. Anche qui mi sembra limitativo. Dio, come conferma l’AT e il NT è Amore e Severo Giudice. Tanto è vero che si parla di inferno. Lei scrive: “Esiste lo Spirito Santo? Ci crediamo o no?” Ma lei pensa che lo Spirito Santo sia una baby sitter? Milioni di cristiani, donne uomini e bambini sono stati massacrati con i metodi più aberranti mentre pregavano, uccisi soprattutto dai musulmani e dai comunisti. Pensa che erano tutti cristiani peccatori e i musulmani e comunisti mandati dallo Spirito Santo? Suvvia un po’ di raziocinio. Lo Spirito Santo esiste, ma non si manifesta attraverso i papi e i teologi, ma nei mistici, spesso Padri della Chiesa. Mi cadere le braccia quando scrive: “Non credo proprio che ci sarà l’islamizzazione dell’Europa”. Ma lei legge solo Repubblica, Avvenire e Corsera? Non sa che i cristiani del Medio oriente stanno scomparendo e il nord Europa pullula di moschee e di sindaci musulmani? Come lei saprà, Istanbul si chiamava Costantinopoli e durante l’invasione musulmana i massacri hanno creato veri e propri fiumi di sangue nella città bizantina. I cristiani pregavano, anche nella sacra Santa Sofia, ma sono stati eliminati con i metodi più disumani. Lo Spirito Santo dov’era? Nel suo post, continua: “Caro Agostino Nobile, non dimentichi, la prego, che i metodi demenziali usati da certi jiadisti, furono usati qualche secolo fa anche dai cristiani che si proponevano di convertire alla nostra religione i paesi arabi. A lei risulta?” A parte che i così detti crociati cercavano di salvare il Santo Sepolcro dai musulmani che volevano distruggerlo, qui fa il solito errore masochista che fanno gli sprovveduti. Noi non stiamo parlando della cattiveria umana o di conflitti causati dalle invasioni, ma di dottrine. Il Corano obbliga la violenza, il Vangelo, no. Riferendosi a Allah, lei continua: “il Padre è lo stesso Dio”. Bergoglio dixit. Dal Vangelo riporto a memoria: “Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato”. Oppure: “Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me”. Evidentemente il vangelo suo e di Bergoglio cozza con quello di Cristo. Non me ne voglia, ma oltre ai Vangeli, che vanno interpretati leggendo i santi, legga i Padri della Chiesa e la storia dell’islam scritta da autorevoli storici. Vedrà che l’islam è l’ideologia più anti umana e nefasta della storia.

      • Giuseppe ha detto:

        Da ateo, cerco di farmi scivolare addosso tutto ciò che ha a che fare con la pratica religiosa, anche se non è facile, facendo io parte di una sparuta e accerchiata minoranza. Tuttavia, la violenza del pensiero del sig. Nobile (storico? teologo? sacerdote?) mi fa venire la pelle d’oca.

        • wp_7512482 ha detto:

          Mi sembra che Nobile abbia semplicemente citato testi fondanti di una religione. Ma perché la verità da’ così fastidio alla gente come lei?

        • agostino nobile ha detto:

          Ma lei, Giuseppe, si rende conto che, definendosi ateo e negando qualsiasi dialogo costruttivo, sottolinea i suoi limiti intellettuali? Dalle sue sparate compulsive, prive di fondamento, avulse dai contesti e dalla realtà, fanno pensare a una forma di ossessione che, se non curata, porta a gravi squilibri caratteriali senza via di ritorno. La mia non è cattiveria, ma un dato di fatto che dovrebbe preoccuparla. Le consiglio un buon psicoterapeuta. A volte, anche se non ci crede, fanno miracoli.

          • Giuseppe ha detto:

            I suoi limiti sono evidenti nelle cose che scrive e, nel loro piccolo-piccolissimo, sono molto più pericolosi dei miei per il quieto e pacifico vivere. Che è l’unica cosa che a un uomo con la testa sulle spalle oggi dovrebbe interessare. Un barlume di ottimismo, a me che ottimista non sono, mi fa sperare che per un Nobile ci siano almeno un centinaio di Eloisa. Quanto ai consigli curativi, se li tenga per lei.

      • Eloisa ha detto:

        Gentile sig. Agostino Nobile, a me pare che lei ce l’abbia a morte contro l’Islam in generale. Lei però fa di tutta l’erba un fascio. Fra gli islamici ci sono quelli che dissentono profondamente dai terroristi. Coloro che innalzano moschee in Occidente, compresa l’Italia, non lo fanno perché hanno l’intenzione di islamizzare chi musulmano non è; vogliono semplicemente professare la loro religione, nella quale sono profondamente radicati.
        Io, cristiana cattolica, non andrei mai in una moschea, pur essendo rispettosa di quella religione e di tutte le religioni.
        Il nostro dovere UMANO è quello di rispettare tutti gli esseri umani, a qualunque religione dicano di appartenere. Ognuno ha la propria cultura. Tutti hanno la medesima dignità.
        Quanto alla religione cristiana, è passato già da molto tempo–grazie a Dio!– il concetto che la salvezza sia dovuta alla fede in Gesù Cristo, vero Dio e vero uomo ( “extra ecclesiam nulla salus”). E non chiamo in causa, per affermare questo, né Bergoglio né alcun altro papa, né Enzo Bianchi o tanti altri. E men che meno il catechismo. Io non sono una cattolica dottrinale, tanto per intenderci.
        Il mio raziocinio già da prima di conoscere costoro mi portava a non credere ad una simile assurdità.
        E sa perché? Per il semplice motivo che se così fosse, si dovrebbe ritenere che sarebbero assai pochi i salvati. A parte il fatto che nemmeno tutti i cristiani lo sarebbero, date le loro colpe. Ma siccome tutti gli uomini sono figli dello stesso Dio, pur chiamato con nomi diversi, Dio Padre dovrebbe condannare milioni di suoi figli non cristiani. Ovvero, prima dà loro la vita e poi manda all’inferno ( che io non credo esista) la maggior parte di loro. Le pare accettabile tutto ciò? Potrei fare un trattato su questo tema, ma non devo approfittare dello spazio che mi è concesso.
        Lei, sig.A.Nobile, è rimasto assai indietro nella teologia. E, se permette, mi pare parecchio strano per un uomo intelligente. Ormai non c’è quasi più nessuno che abbia simili idee arretrate.
        D’altro canto le chiedo: se lei fosse nato in un paese arabo con religione musulmana, quale religione seguirebbe? Forse quella cristiana? Io non credo, sinceramente. È un puro caso che noi siamo nati in un Paese di cultura religiosa cristiana. E questa, pertanto, seguiamo.
        Il mio Vangelo non cozza affatto, come lei dice, con quello di Cristo, caro Agostino Nobile.
        Gesù Cristo è l’AMORE (DIO), SEGUENDO IL QUALE CI SI SALVA. Ovvero, chiunque, sulla faccia della terra, viva perseguendo l’AMORE, è DESTINATO ALLA SALVEZZA, anche se non conosce IL CRISTO. La Chiesa oggi è arrivata a dire questo. Nel (da lei) citato catechismo c’è scritto. Lo legga, prego. L’Amore, PERSONIFICATO al massimo grado da Gesù Cristo, è LA VERITÀ E LA VIA CHE PORTA ALLA VITA, cioè alla salvezza. Ma non dopo morte; già qui in questa vita terrena.
        La morte è solo un “muro d’ombra” tra la vita corporea e quella totalmente spirituale.
        Le faccio inoltre presente che i sacri testi non vanno presi alla lettera, estrapolando dei versetti a nostro uso e consumo. Per lo più vanno interpretati seguendo la lettura continuativa, per saper contestualizzare le parti che interessa evidenziare. Anche se poi alcuni passaggi sono difficili da spiegare.
        Oltretutto oggi i teologi più avveduti e preparati conoscono bene la lingua ebraica e sanno trarre dalle singole parole i significati più giusti per l’interpretazione di un testo. Cosa che in tempi passati non era possibile. Sbagliato, dunque, restare cristallizzati in un tempo più o meno arcaico, quando le conoscenze erano ben più limitate. Lei ritiene forse che i grandi teologi del passato siano stati esenti da errori? Fa male a crederlo.
        Bisogna aggiornarsi, se si vuole seguire la strada più giusta nel tentativo di penetrare, per quanto possibile, il Mistero di Dio.
        Un’ultima cosa: lo Spirito Santo lo si invoca sì, sempre, nelle difficoltà e nelle emergenze; ma non è detto che le risposte che noi vorremmo ci debbano essere sempre. Magari fosse così! Dio è Mistero come anche la nostra vita, in fin dei conti, è mistero.Tutta la Storia dell’Umanità lo dimostra senza equivoci.

        • agostino nobile ha detto:

          Eloisa e Giuseppe. Cercare di essere un buon cristiano significa anche possedere una certa pazienza. Ma quando si supera la misura si chiama stoltezza. Non sarete certamente voi due a tirarmi dentro la vostra patologia.

          • Eloisa ha detto:

            Di certo la mia non è una “patologia”, e io non voglio tirarla da nessuna parte, sig. Nobile.
            Ho grande rispetto per la libertà di tutti.
            La ringrazio per “la pazienza” che ha avuto nel dialogare con me.

        • Ira Divina ha detto:

          In effetti questi due sono casi patologici! Uno si dice ateo e si mette a fare il difensore di una credente, che identifica il suo cristianesimo con il fai da te. L’ateo tuttalpiù può fare il filantropo, negando Dio e confidando in quella parte di umanità che ritiene ancora buona! L’altra, con il suo cristianesimo annacquato non fa altro che giustificare tutto e tutti confidando in un dio cieco, sordo e muto. Purtroppo c’è chi preferisce la porta larga………e invece quanto è stretta la porta che conduce alla salvezza! “Lascia che i morti seppelliscano i loro morti!” Rispondere a questi due è tempo perso! Credetemi!

          • Eloisa ha detto:

            Se il mio è “un cristianesimo fai da te”, il Vangelo non parla di Gesù Cristo ma di un impostore. La qual cosa di certo non è.
            Vada in pace.

          • Ira Divina ha detto:

            Infatti! Cristianesimo fai da te = Vangelo fai da te. Salam aleikum!

  • Sulcitano ha detto:

    Facendo seguito alla predicozza simil religiosa moralista della signora Eloisa, indirizzata a sedicenti cristiani come me, vorrei osare fare una semplice domanda e sperare in un chiarimento relativo a questi versetti biblici:
    <>.(Gv 19,30) – Con questi versetti, si afferma che l’opera di Dio Padre, annunziata dalla Scrittura: la salvezza del mondo per mezzo del sacrificio di Cristo, è stata portata a termine.
    Nell’anno 570 d.C. a La Mecca, nasce uno che circa 25 anni più
    tardi, si presenta come profeta, anzi il “sigillo dei profeti”, che predica 114 sure o capitoli di un libro conosciuto ai nostri giorni come il Quran. SIA LODATO ORA E SEMPRE GESÙ CRISTO!

    • deutero.amedeo ha detto:

      E nell’Apocalisse è detto che alla Rivelazione non vi è più nulla da aggiungere e “a chi vi aggiungerà qualche cosa, Dio gli farà cadere addosso i flagelli descritti in questo libro” (Apocalisse 22,18). Maometto era totalmente fuori strada…..

  • Eloisa ha detto:

    Vorrei ricordare a lei, dott. Tosatti, e agli altri sedicenti cristiani che frequentano questo blog, che anche se il Corano contiene quelle shure niente affatto pacificanti , ne contempla altre vicine ai dettami evangelici. Tanto è vero che si dice che Maometto le abbia mutuate dal Vangelo stesso.
    Ma il problema vero non è questo. Posto che siamo tutti figli dello stesso Padre, i cristiani veri devono (dovrebbero) guardare sempre e comunque alle parole di Gesù il Cristo, perseguendo il suo messaggio d’ amore e facendo di tutto per riuscire a perdonare, con l’aiuto dello Spirito Santo, “settanta volte sette” . Cosa certamente assai difficile in situazioni terribili come la recente carneficina di cristiani.
    Lo spirito vendicativo non fa parte del DNA di un vero seguace del Cristo.
    Altrimenti ci sarebbe una indubbia omologazione con qualche altra religione, e il Regno di Dio o dei cieli sarebbe pura utopia.
    Bisogna scegliere con chi stare davvero.

    • deutero.amedeo ha detto:

      Ma qua nessuno ha chiesto vendetta. Non è da cristiano chiedere semplicemente di chiamare le cose col loro nome e di non dimenticare, sottacere o nascondere il pericolo rappresentato, per tutti quelli che non sono come loro, dagli islamici che applicano il Corano alla lettera?

    • ai tempi di maometto ha detto:

      la madre di Maometto morì quando il piccolo aveva sei anni, ed il piccolo fu preso in carico dal nonno paterno, che apparteneva alla tribù dei Coreisciti , la tribù più potente della Mecca. Questa tribù controllava il luogo principale di culto di tutta l’Arabia , un tempio pieno di idoli noto come Kaaba. …
      Il tempio consisteva in un cortile cinto da mura con un’enorme struttura cubica al centro. La Kaaba significa proprio cubo. Il monumento era anche chiamato “Pietra Nera” in riferimento ad una piccola pietra, che si credeva caduta dal cielo, nascosta all’interno della struttura. Tutte le tribù arabe credevano ad un Dio superiore, ma non erano certi di chi fosse e perciò si fecero diversi tipi di idoli. E benché ogni tribù avesse i propri idoli da venerare, in occasione dei pellegrinaggi alla Mecca facevano dei giri attorno alla Pietra nera.
      Verso i trent’anni Maometto incominciò ad interessarsi alle altre religioni. Un cugino lo istruì sul cristianesimo. Ma a quel tempo solo uno dei Vangeli sembra fosse stato tradotto in arabo. Il Vangelo era quello di Matteo. Probabilmente si interessò anche alla fede degli ebrei e lesse la Thorà e i Salmi.
      Anni prima era probabilmente entrato in contatto con dei cristiani eretici, che cioè non credevano alla divinità di Nostro Signore.
      Solo successivamente a questo tipo di istruzione entrò in contatto con il suo spirito guida, che gli fece credere di essere l’Arcangelo Gabriele.
      E’ da questo miscuglio di conoscenze piuttosto confuse che nasce il Corano.

    • agostino nobile ha detto:

      Eloisa, evidentemente non ha letto il mio articolo. Maometto, dicono, era analfabeta, e comunque, ammesso che analfabeta non fosse, nelle terre dove lui viveva non esistevano i Vangeli canonici. Infatti, scrivo, i pochi vangeli erano apocrifi. Secondo. La sua idea di cristianesimo non è per niente cattolica. Da nessuna parte è scritto che i cristiani non devono difendersi. Ecco cosa dice il Catechismo citando San Tommaso d’Aquino (2264): “Se uno nel difendere la propria vita usa maggior violenza del necessario, il suo atto è illecito. Se invece reagisce con moderazione, allora la difesa è lecita […]. E non è necessario per la salvezza dell’anima che uno rinunzi alla legittima difesa per evitare l’uccisione di altri: poiché un uomo è tenuto di più a provvedere alla propria vita che alla vita altrui”. Nonostante nell’articolo io abbia riportato alcuni versetti anticristiani, la cronologia delle invasioni e massacri islamici in Europa durante 14 secoli, nonché l’ultimo atto terroristico nelle chiese dello Sri Lanka lei difende, vergognosamente, l’islam. Addirittura arriva a definirci “sedicenti cristiani”. Immagino che, per motivi che solo lei sa, non ne è consapevole. Ma il masochismo di milioni di cattolici come lei sono i primi corresponsabili della prossima e probabile islamizzazione d’Europa. Non s’inganni, è sostenuta da Bergoglio, ma come lui dovrà renderne conto al Signore. Perdoni la durezza, ma non sopporto più gli anticristiani (ignoranti o meno) travestiti da agnelli.

      • hullallah ! ha detto:

        caspiterina ! se queòòp che lri dice è vero, come ha fatto a crescere l’islam ? Necessariamante in una terra di poveri disgraziati subnormali ?

      • virro ha detto:

        Grazie Dott.Nobile.

      • Giuseppe ha detto:

        Chissà se qualcuno ha dovuto rendere conto a dio per le crociate, per lo sterminio delle civiltà precolombiane e dei nativi d’America da parte dei conquistadores e dei “visi pallidi”, fatto in nome di un dio non meno inesistente delle divinità che questi popoli adoravano?!? Gli è andata solo perché non esiste alcun dio, altrimenti spalerebbero carbone all’inferno.

        • Deus Caritas est ha detto:

          Lei parla come chi non sa. Le crociate, nonostante abusi dovuti principalmente a motivi economici, furono una guerra di difesa (dei pellegrini che venivano massacrati) e un riprendersi militarmente quello che militarmente gli era stato tolto. Le consiglio di leggersi su bastabugie “perché le crociate furono guerre di difesa”. Per quanto riguarda i nativi la maggior parte delle morti furono dovute a malattie europee di cui non avevano anticorpi. I cristiani liberarono in America Latina tutte le popolazioni più povere che erano sottomesse a Maya e Atzechi i quali oi utilizzavano per i sacrifici umani (ne avrà sicuramente sentito parlare). Se è vero (ed è vero) che ci fu lo schiavismo la Chiesa lo condannò da subito. Chi invece fu d’accordo è il suo amico Voltare che oltre ad essere, appunto, favorevole considerava anche i brasiliani degli animali. Parole sue.
          Questo per rendere giustizia alla verità

        • giemme ha detto:

          Giuseppe “…svegliati, tu che dormi, risorgi dai morti e Cristo ti illuminerà..”
          Perché condanni il PASSATO e giustifichi questo PRESENTE degradato?

      • Adriana ha detto:

        Sedicenti Cristiani travestiti da agnelli ? Certo che ce ne sono !
        Penso che il loro vero scopo sia ottener la concessione di esser macellati per ultimi , nel frattempo fanno di tutto per prostrarsi davanti alle jellabah degli ospiti-invasori , ( quelli che saranno prestissimo i nostri padroni dispotici) . Povera Oriana e poveri noi !
        http://www.imolaoggi.it/2019/04/21/oriana-fallaci-il-nemico-che-trattiamo-da-amico...
        La situazione descritta da Oriana -in UK , Belgio , Olanda era quella del 2004 .- Oggi è molto peggiorata nella vita pubblica come in quella privata .

    • virro ha detto:

      Dal Vangelo di S.Giovanni Apostolo 1,10-13
      “….Egli era nel mondo, e il mondo fu fatto per mezzo di lui, eppure il mondo non lo riconobbe.
      Venne tra la sua gente, ma i suoi non l’hanno accolto.
      A QUANTI però l’hanno accolto, ha DATO POTERE DI DIVENTARE FIGLI DI DIO:
      a quelli che credono nel suo nome,
      i quali non da sangue, né da volere di carne, né da volere di uomo ma da Dio sono stati generati…” (BATTESIMO)

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    Io mi fido dell’Eletta per il Padre Moglie del Spirito Santo e Madre del Figlio.
    Il Mondo e Satana sono insignificanti davanti la Madre di Dio:
    https://it.churchpop.com/simbolismo-nascosto-della-medaglia-miracolosa/
    Saluti.

  • deutero.amedeo ha detto:

    A Lampedusa l’8 luglio 2013 Papa Francesco si produsse in questa omelia :
    https://www.ilpost.it/2013/07/08/testo-omelia-papa-francesco-lampedusa/
    E per i cristiani assassinati in Sri Lanca niente più che poche laconiche parole. La Santa sede tace. Ieri ha dato notizia della nomina di un nuovo vescovo in Congo in sostituzione di uno che ha lasciato. Oggi c’è un discorso di S.S. ai sordi, un discorso ad un gruppo di studenti e poche altre cose di routine. Che Papa!

    • deutero.amedeo ha detto:

      Poiché a qualcuno il link che ho dato non funziona, propongo anche il link al testo della stessa omelia che si trova nel sito ufficiale del Vaticano.
      http://w2.vatican.va/content/francesco/it/homilies/2013/documents/papa-francesco_20130708_omelia-lampedusa.html

      E buon onomastico all’amico Marco Tosatti.

    • Lucia ha detto:

      Ho l ‘ impressione che il papato di Papa Francesco sia finito con le bombe in Sri Lanka nella domenica di Pasqua , tranne quelle poche parole in memoria da allora piu niente , ma non hanno parlato neanche i mogavero , becciu , ravasi ecc .Silenzio assordante della cei e dei cardinali a la page .Credo che il motivo non sia stato solo il martirio di 360 persone cristiani e non ma anche cio che e emerso : gli attentatori sono tutti dell ‘ alta borghesia , una famiglia in primis miliardaria , e venuta meno l ‘ illusione o meglio la rappresentazione che la chiesa e la sinistra radical chic hanno cercato di imporre al mondo intero e cioe che basti baciare , prostrarsi , togliersi la croce per farsi amici i mussulmani come disse avrebbe fatto non so quale vescovo illustre .SE dopo TUTTO questo non sono riusciti a rendersi simpatici ai golden boys islamici dediti alla bella vita , figuriamoci se potrebbero sfondare nelle simpatie di masse di giovani migranti che hanno fatto arrivare in Europa e se i primi hanno fatto esplodere in aria 900 persone adesso le eminenze e il Papa si chiedono cosa possono combinare MILIONI di mussulmani in Europa !?! Quello che TUTTE le persone con un minimo di intelletto sanno : UNA serie di guerre incivili islamiste in tutto l ‘ occidente .Credo che in vaticano ormai stiano preparando il prossimo conclave e spero che le attuali eminenze grigie stiano preparando le valigie , alcune dovrebbero tenersi pronte ad andare in prigione per le vicende che gia conosciamo e per altre che non conosciamo ma con sofferenza credo verranno fuori.Ps La Chiesa ha un nuovo condottiero : il CARDINALE di Colombo che guida la comunita cattolica e l ‘ intero Paese traumatizzati dall ‘ orrore che si e abbattuto su di loro, verso la LUCE della fede in Cristo e verso la PACE .Li potrebbe scoppiare una nuova guerra civile , ebbene egli subito ha convocato i capi islamici di 10 nazioni vicine .NON ha aspettato eminenze vaticane o loro consigli , ha fatto tutto da solo .Faccio notare che mentre neanche il Papa e riuscito a dire attentati ISLAMISTI , egli insieme a tutta la nazione , non solo la comunita cristiana ha parlato di ODIO ANTICRISTIANO di una minoranza islamista .Chissa cosa dice adesso RICCARDI che insinuo che potessero essere stati gli integralisti buddisti ? Meno male che questi viene considerato il ministro dei esteri del vaticano!In una situazione del genere in cui una nazione provata dalle violenze degli integralisti buddisti e islamisti si verificano simili attentati lanciarsi in accuse velate verso una parte mi sembra che possa definirsi FOLLE .Adesso nessuno parla piu dal vaticano e in realta spero che tutti tacciano fino al prossimo PaPA

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Credo che i padri conciliari, come anche Giovanni Paolo II, sapevano bene le differenze tra islam e cristianesimo e sapevano la grande differenza del modo di vedere l’uomo e la società dell’Islam.
    Hanno però cercato il dialogo senza cedere sulla verità, ma evidenziando la dignità di OGNI uomo, in modo che i musulmani potessero INTERPRETARE il Corano attraverso la ragione e non prenderlo alla lettera.
    Il problema è che, non certo per colpa del dialogo, ma delle negazioni della verità, e a causa dell’ideologia buonista, oltre che di interessi economici e politici, i musulmani sono diventati sempre più integralisti.

  • G. ha detto:

    Ma in nome di questa encomiabile libertà si può consentire ad un giuseppe qualunque di offendere gli altri? Se lo disturba tanto l’opinione altrui, vada altrove! Scusi pet il tono e Buon Onomastico!!!

    • om ha detto:

      caro G , Giuseppe non è un Giuseppe qualunque , è speciale . Quando gli han fatto il test per l’ammissione alla -confraternita della Accademia della Mensa ( i geni più eccelsi negli USA), non fu giudicato classificabile , perchè alla domanda se credesse che una statuetta della Madonna potesse piangere , si mise a ridere . Mi raccomando , nessuno tocchi Giuseppino-Caino !

      • superignorante ha detto:

        Carissimo e stimatissimo OM, credo che il club Mensa esista anche in Italia. Me ne aveva parlato un mio compagno di liceo, perchè credo ne facesse parte la di lui sorella.

        • hullallah ! ha detto:

          ma certo, è la filiale di quello americano adattata al livello intellettuale degli italiani , io ci sono entrato al secondo anno delle superiori , mia sorella in terza elementare

      • Davide ha detto:

        perchè alla domanda se credesse che una statuetta della Madonna potesse piangere , si mise a ridere
        Per mettersi a ridere di fronte ad una simile domanda, è sufficiente avere un QI medio…. non certo da MENSA.

        • Deus Caritas est ha detto:

          Come ho ricordato più volte, Chesterton, che aveva un QI anche più alto di quello che serve per la Mensa disse :”Chi crede nei miracoli crede perché ha delle prove a loro favore, chi li nega perché ha delle teorie contrarie ad essi”. Lasciamo stare le Madonne che piangono su cui non sono informato e prendiamo ad esempio i miracoli eucaristici. Come fanno TUTTI i miracoli eucaristici (compresi quelli medievali) ad avere sangue di tipo AB? Come fanno ad avere la sostanza (di cui non ricordo il nome) che è presente nel sangue di chi ha subito un grave trauma? Come mai in un miracolo è successo che le fibre delle specie del pane si sono intrecciate in maniera inspiegabile a quelle del pericardio (muscoli cardiaco)? Oppure come mai la Sindone è rimasta impressa al telo tramite un energia simile a quella nucleare per potenza?

      • G. ha detto:

        Giuseppino-caino- fa rima anche con… Umiltà, caro lei!!!!

    • Giuseppe ha detto:

      Io offendere? Se Bergoglio (che resta il Vostro papa, non certo il mio) leggesse i vostri commenti, lui sì che si sentirebbe offeso a morte.

      • hullallah ! ha detto:

        MA NO !? E NOI CHE PENSAVAMO INVECE DI LUSINGARLO E CHE SI ESALTASSE A VITA …

      • hullallah ! ha detto:

        BERGOGLIO OFFESO A MORTE DA CIO CHE VIENE SCRITTO SU STILUM CURIAE ? ma neanche per sogno ! prima di tutto si sentirà onorato di tanta attenzione e lo andrà a riferire subito , quale successo acquisito, al suo psicanalista. Secondo , queste per lui , se le leggesse bene , sono correzioni fraterne fatte da chi ama il Papa e la Chiesa , di cui dovrebbe tener conto nel suo colloquio spirituale con Spadaro…

  • G. ha detto:

    Gentile dr. Tosatti, so e apprezzo il fatto che il Suo sia un blog accessibile a tutti, con facoltà per tutti di esprimere la propria opinione e di dissentire dall’altrui. Ottima cosa! Ma in nome di questa encomiabile libertà si può consentire ad un giuseppe qualunque di offendere gli altri? Se gli disturba tanto l’opinione altrui, vada altrove! Scusi per il tono e Buon Onomastico!!!

  • La Verità vi farà liberi ha detto:

    Il concetto di Pace nell’Islam è analogo al concetto di Amore nella pornografia.

    Il loro Allah Clemente e Misericordioso altro non è che quello che noi chiamiamo Satana e che Gesù Cristo è venuto a scacciare.
    Scacciare, non dialogare, a dialogare col Male già ci aveva pensato Eva, e da 54 anni a questa parte il CVII e il post Concilio.

    • susanna ha detto:

      non ho mai creduto a coloro che consideravano eretico il Concilio Vaticano II. Ho sempre pensato che se i vescovi di tutto il mondo si erano riuniti, il nostro Dio, il Cristo Dio e Uomo, doveva essere in mezzo a loro. Non avevo però letto il brano riportato da Agostino Nobile all’inizio della sua dissertazione. Credo a quanto lei scrive : Allah è una vecchia conoscenza biblica, è proprio lui, il serpente che tanti guai ha procurato ai nostri progenitori e, senza il quale non sarebbe mai avvenuta né la caduta, né sarebbe stata scritta la storia della salvezza. Inoltre se due litigano, non si può far pace unilateralmente. Per far pace bisogna essere in due.
      Inizierò quindi da ora a considerare eretico il concilio vaticano II.

      • Davide ha detto:

        Per fare la pace bisogna essere in due…. cosa che l’Islam non vuole affatto.
        Benissimo la mano tesa offerta dal Concilio Vaticano II nei confronti degli islamici; ma adesso sono loro a voler la guerra nei nostri confronti fintanto che questa offerta di pace non verrà da loro accettata.
        Per quanto riguarda poi Allah, Javhè, Geova, Buddha, il Dio neoTestamentario… liberissimi ognuno di adorare la(e) propria(e) divinità senza imporle forzatamente agli altri; cosa alla quale oramai i cristiani hanno da tempo rinunciato…. sarebbe bene che anche gli islamici si adeguassero.

  • G. ha detto:

    Gentile dr. Tosatti, so e apprezzo il fatto che il Suo sia un blog accessibile a tutti, con facoltà per tutti di esprimere la propria opinione e di dissentire dall’altrui. Ottima cosa! Ma

  • Anima smarrita ha detto:

    Il versetto citato a proposito del Paradiso musulmano mi ha riportato alla mente l’eco di tutte quelle interpretazioni a proposito della vita eterna, a partire dalle impressioni riferite da Scalfari a seguito degli incontri con Bergoglio, che non contemplerebbero due dei Novissimi: Giudizio e Inferno.
    E il Paradiso? Numerosi i richiami, nelle varie catechesi, a quella “tenda” dell’Apocalisse (23,3) sotto cui Dio radunerà, alla fine della storia, tutti gli uomini e persino gli animali.
    Storia di salvezza e liberazione nell’intreccio casuale del calendario. Dopo aver celebrato nella Pasqua il ricordo del riscatto dal male operato da Cristo con il Suo sacrificio, oggi – nell’anniversario della liberazione dell’Italia dal nazifascismo – per tutto quanto portato a conoscenza dalla drammaticità degli eventi, non possiamo non elevare più insistente che mai la preghiera al Signore affinché si muova a compassione e ci liberi dal potere delle tenebre (Colossesi 1, 13), che incombono minacciose.
    E concludo con i migliori auguri di ogni Bene per il dott. Tosatti nel giorno del suo Onomastico.

  • Adriana ha detto:

    ” Nostra aetate ” : ” Scordammoce ‘ o passato “… Mnemnosine – la memoria – deve esser azzerata per i Cristiani , ma coltivata per gli Islamici che , infatti , ci chiamano : ” I Crociati ” ( con scarsa simpatia , ma con quel minimo di non-amorevole rispetto che non meritiamo più ) .

    • Andrea ha detto:

      ciao Adriana, da poco ho intravisto un film genere “commedia hollywoodiana”… non ricordo il titolo, ma pressochè la trama presentava un giovane, che non so per quale motivo (era già iniziato) si vestiva da donna musulmana, viso completamente coperto, che elargiva perle di saggezza divina ai vari individui che incontrava fra i quali un corteggiatore. Naturlamente tra una risata e l’altra (a me non faceva ridere per niente) il messaggio che si cercava di insinuare era quello classico relativista che allineava le religioni sullo stesso piano e al di sopra metteva la sapienza e saggezza umana. l’establishment sta iniziando i tentativi di normalizzazione anche dell’Islam… a poco a poco.

      • Adriana ha detto:

        Aveva cominciato J. Lennon – alla grande – con ” Imagine “…e Vatican Insider lo scopiazza .
        Però i signori alla M. Bin Salman resistono ancora : – 37 condanne a morte ( crocifissioni e decapitazioni ) . – Anche da noi , a livello
        ” artigianale ” i fedeli della ” religione di pace ” si danno molto da fare . Saranno gli ultimi fuochi o i primi ?

      • arturo ha detto:

        E’ ovvio che non è certo un male che l’establishment inizi a cercare di normalizzare gli islamici qui giunti. Il problema, il nostro problema, è la storia, quella recente. All’inizio del 1900 si iniziava a giungere, nei territori islamici, ad una pur modesta laicizzazione, laicizzazione che avrebbe, forse, portato ad uniformare il modo di vivere degli islamici, al modo di vivere occidentale e quindi li avrebbe , sempre forse, portati ad abbandonare le dottrine islamiche per accettare la predicazione occidentale. O meglio il modo di vivere occidentale : una sola moglie, uguali diritti nell’eredità tra uomini e donne, e così via. Ma per nostra sfortuna l’utilizzo , o meglio lo sfruttamento dei pozzi petroliferi portò a considerare questo fatto come un dono del profeta e quindi a una forma di ripresa della dottrina islamica, per obbedire a un dio così misericordioso da regalare ai suoi immense ricchezze. Contemporaneamente si faceva strada una specie di confraternita, quella dei Fratelli musulmani che, foraggiata, appunto dagli sceicchi del petrolio cercava di ripristinare i valori islamici nei territori dello sconfitto impero ottomano.

  • Gene ha detto:

    Chi appoggia l’invasione musulmana, non si rende conto della pericolosità insita del Corano. Forse sono convinti che il sistema democratico in cui viviamo, riuscirà a cambiarli? Gli esempi più eclatanti sono la Francia, il Belgio, l’Inghilterra…un fallimento totale della non voluta integrazione..Quando si dicono queste cose, subito c’è qualcuno che mi dice …sono esagerazioni

  • Fabio ha detto:

    Durante il pontificato di Benedetto XVI avevo sperato che riuscisse ad incanalare il concilio nel solco della tradizione anche se non capivo come avrebbe potuto, viste le contraddizioni.
    Bergoglio ha fatto tramontare questa speranza, ma forse è un bene perché evidenzia ogni giorno di più che gli errori attuali nascono proprio dal concilio.
    Se Dio vorrà arriverà un vero Papa che ci libererà da entrambi

  • I cannot ha detto:

    LEGGENDO GLI SCRITTI RIPORTATI DEVO AMMETTERE , SIA PUR RICONOSCENDO CHE HANNO UN MILLENNIO E MEZZO DI ANZIANITA’ , CHE NON RIESCO A CAPIRE COME POSSA UNA PERSONA RAGIONEVOLE E PENSANTE , RICONOSCERSI IN QUESTI ORDINI E PENSARE DI OBBEDIRVI. RIESCO INVECE A CAPIRE PERCHE’ BERGOGLIO LI LUSINGHI : SONO NEMICI DEL CATTOLICESIMO, COME LUI…

    • robinhood ha detto:

      dobbiamo concludere che poichè Papa Bergoglio sta facendo di tutto per cercare di far entrare immigrati islamici in Italia , lo faccia in odio alla religione cattolica , da lui presieduta ? non mi meraviglierebbe per nulla.

  • Mazzarino ha detto:

    Bergoglio somiglia sempre più allo svitato del villaggio che negli anni 60 percorreva avanti e indietro il paese urlando, a pugno sinistro alzato, bandierarossa la trionferà, W Marx, W Lenin, W Mao Tze Tung! Non era pazzo, faceva in privato spietatamente i suoi interessi. E le sue performances erano calcolate e pianificate. Dalle neoinsediate amministrazioni rosse doveva ottenere il lotto gratis per la propria villetta peep, l’esecuzione dei lavori di lottizzazione, l’assunzione del figlio in comune etc etc. Bergoglio ne è la copia ritardata di cinquant’anni. Urla sbraita e sparla coprendosi di ridicolo. Lo scopo è quello di incassare le promesse del satanico NOM e cioè un finanziamento planetario fisso per la sua chiesa decristizzata. Un mostruoso quanto impossibile ibrido ebraico-musulman-protestante. Chi paga? Ovviamente il petrolio dell’islam. Clinton garanti. Cristo, Cattolicesimo,Sacerdozio Cattolico, Settimana Santa venduti. E violenze musulmane da non nominarsi.Ma Lucifero, si sa, non è il mago dei coperchi. E la Clinton abortista, omosessualista, istigatrice di guerre sunnite, non c’è più. Non c’è più,incredibilmente non c’è più. Povero Bergoglio. L’islam vuole finanziarlo e non c’é più l’intermediario. Lo svitato del paese continua ad andare avanti e indietro col pugno chiuso ma il comune ha cacciato l’amministrazione rossa. Il perito chimico dovrà continuare all’infinito per non perdere la faccia oppure cambiare paese tornando a fare il buttafuori in Argentina.

  • Giuseppe ha detto:

    “i musulmani sono molto più radicati, non arretreranno dalle loro posizioni….”.
    Esattamente come lei e gran parte dei frequentatori di questo blog.
    In ogni caso, buon 25 Aprile (se si può dire…)!

    • Giuseppe ha detto:

      Rif. al commento di Andre

    • Alda ha detto:

      Noi pensiamo più alle cose del Cielo che a quelle terrene, alla faccia dei vari Giuseppe…
      Quindi ci interessa più festeggiare S. Marco (auguri al padrone di casa) che non l’anniversario della liberazione… Sperando che questo non le tolga il sonno👿👿

      • LucioR ha detto:

        L’Anniversario della cosiddetta “liberazione” è solo un pretesto per perpetuare una sagra infernale che, più che commemorare la cacciata dei Tedeschi per opera degli Alleati col valido aiuto (anche se non determinante) di formazioni del disciolto Esercito italiano ricomposte sotto il comando degli Alleati (ma di questo la falsa epopea tace), dovrebbe tristemente ricordare agli Italiani i massacri compiuti dai Comunisti nel famoso Triangolo della Morte e paraggi. Quindi sarebbe da far passare sotto silenzio oppure, onestamente, con compostezza e senza grandi festeggiamenti, ricordare quelle tristi vicende e commemorare le vittime , e più frequentemente i martiri, di quegli eccidi a qualunque fronte siano appartenuti, onde promuovere una vera riappacificazione delle diverse anime che compongono la Nazione.

        Ed inoltre col passare degli anni sarebbe logico che si appannassero le immagini, si smorzassero i toni, si placassero gli animi. E invece si fa di tutto perché avvenga tutto il contrario: si eccitano gli animi, si propagano racconti parziali o addirittura falsi, si rinfocolano gli odî, anzi li si fa nascere nelle giovani generazioni che si sarebbe dovuto non coinvolgere negli odî dei loro padri e nonni.
        E questa è la cosa peggiore, quando si vede dalle immagini trasmesse quanti giovani (che poco sanno di quel nefando periodo, e quel poco strumentalizzato in modo vigliacco) con i volti stravolti dall’odio recanti cartelli e striscioni vomitanti insulti per una parte della Nazione, partecipano a quelle manifestazioni che – se si trattasse veramente di una “festa nazionale” – dovrebbero invece essere convertiti in frasi di rappacificazione e incitazione alla vera unità nazionale, cioè quella dei cuori e non di una sterile unità amministrativa. L’unità di una nazione (termine – mi rendo conto – politicamente scorretto) è negli spiriti, non in negli uffici anagrafici.

  • Andrea ha detto:

    Non ci sarà mai pacifica convivenza fra cristianesimo e islam. L’ecumenismo danneggia soprattutto gli appartenenti al primo, già ammorbiditi da anni di relativismo occidentale. I musulmani sono molto più radicati, non arretreranno dalle loro posizioni e se lo faranno sarà di certo un processo più lento rispetto ai cristiani ormai abituati a vivere in una società pressoché atea e sempre più predisposti al compromesso. Il mainstream ci ha quotidianamente bombardato sul male del “fondamentalismo” di ogni tipo: è la sapienza mondana preoccupata solo della sopravvivenza fisica. Ma se è vero che il fondamentalismo islamico produce terroristi, quello cristiano al contrario produce santi. Non è l’assolutezza che determina il nostro modo di agire buono o malvagio ma la fonte a cui ci ispiriamo. Padre Pio, San Francesco, San Paolo, gli apostoli, non erano forse fondamentalisti? Gesù per primo lo era e lo è. Ma le élite ci vogliono tiepidi così da ritrovarci sballottati in balia del mare impazzito che sta diventando l’Europa, l’Occidente.

    • LucioR ha detto:

      «Non ci sarà mai pacifica convivenza fra cristianesimo e islam. L’ecumenismo danneggia soprattutto gli appartenenti al primo»

      L’ecumenismo danneggia solo (sottolineo “solo”) il Cristianesimo. Per l’Islamismo è il cavallo di Troia per conquistare finalmente quella (l’Europa) che per secoli non è riuscito a conquistare con le armi, se non parzialmente e temporaneamente. Per l’Islam infatti “ecumenismo” significa sottomissione dei Cristiani, come ben si legge dall’articolo di Nobile.

      Peraltro l’ecumenismo, spostando lo sguardo all’interno del Cristianesimo, così come lo intende e lo pratica la Chiesa di oggi (non certamente quella precedente il Concilio V.II) è la via per la protestantizzazione del Cattolicesimo; e questo già prima dell’Avvento di Bergoglio.

      • Andrea ha detto:

        Avevo in mente non tanto l’ecumenismo predicato dall’ambiente religioso, ma quello predicato da Holliwood… le nuove generazioni si cibano soprattutto di mediaticità e certamente anche gli islamici progressivamente assorbono lo stile di vita Yankee, (mi riferisco a quelli che vivono in Occidente). Ma è un processo lungo chissà quanto… e dalle sorti incerte, almeno apparentemente. Anche perchè se contemporaneamente l’invasione mascherata da immigrazione prosegue, continueranno ad arrivare islamici puri. Resta da capire se sarà più veloce la propaganda relativista nell’intiepedire la fede dei musulmani o se saranno gli “immigrati” ad aumentare più in fretta ed influenzare i residenti. In entrambi i casi comunque la via non porta certo a Cristo. L’ecumenismo, almeno nel mio pensiero, resta solo un inganno, una trappola.

        • LucioR ha detto:

          Andrea, le cronache ci dicono chiaramente che la propaganda relativista non ha alcuna presa sugli Islamici anche col passare delle generazioni, anche se apparentemente “occidentalizzati” (potrà esserci qualche eccezione, ma che non fa testo).

          Paradossalmente (per le misere condizioni in cui si trovano il Cattolicesimo e il Cristianesimo in genere nella nostra epoca) ciò che può influenzare positivamente e far cambiare mentalità ad un musulmano è proprio l’impatto con la religione cattolica. Si sa che ci sono molti Musulmani convertiti al Cristianesimo, che devono nascondere la loro conversione per non essere perseguitati ed anche uccisi dai loro stessi parenti. Ma al di fuori di questo i musulmani “europei”, cioè che hanno la cittadinanza degli stati europei, non sono affatto integrati, se non apparentemente, e non lo saranno mai finché professeranno la loro religione, come l’articolo di Nobile ha chiaramente dimostrato,
          Non c’è neanche da fidarsi dei Musulmani cosiddetti “moderati”. Sono moderati nel senso che non uccidono, ma – volenti o nolenti – quando necessario (per loro) costituiscono la “quinta colonna”, o almeno hanno funzioni logistiche per le organizzazioni “combattenti”.

          • Andrea ha detto:

            Concordo, però se ci fosse il tempo di un paio di generazioni, qualsiasi ragazzino cresciuto a internet e MacDonald, tenderebbe al relativismo e all’ateismo, qualsiasi fosse la sua originaria tradizione familiare. Ma, non è che ci sarebbe da festeggiare…

        • susanna ha detto:

          Il nostro problema è l’arrivo, in contemporanea con gli immigrati, degli Imam. Costoro sono come dei cani da guardia : controllano l’immigrato, impongono l’acculturazione secondo i loro dettami (inculturazione che probabilmente non avrebbero se fossero rimasti a casa loro) , cercano di premere sui nostri parlamentari per ottenere, per gli islamici, gli stessi diritti delle altre religioni, ovvero il famigerato 8 per mille. Sognano la fondazione di un partito islamico, in modo da introdurre la poligamia nel nostro ordinamento giuridico. Sono già avanti, in questo processo : un ex parlamentare del PD (non più rieletto) è stato posto a capo della Moschea di Roma, cioè è stato messo a presiedere l’Associazione di culto che gestisce la grande moschea. E nel consiglio di detta associazione sono presenti, molti esponenti importanti dell’islam di tutta italia.

          • Andrea ha detto:

            La sx si allea con L’Islam, con chiunque, pur di contrastare la cristianitá.

          • Davide ha detto:

            Relativamente all’8×1000 sarebbe da togliere a TUTTE le religioni; Chiesa Cattolica in primis.
            Se poi qualcuno desidera fare offerte alla comunità religiosa nella quale si riconosce, faccia pure…. ma senza nessun onere per lo Stato.

  • GMZ ha detto:

    Alla pucelle de noantri hanno diagnosticato una forma di autismo – per cui ella è ossessionata da ambientalismo compulsivo.
    Il papagallo, invece, ha la fissa dell’immigrazionismo asfissiante (come felicemente l’ha definito Nobile).
    Scanso la facile battuta sui due gretini che portano a spasso il progressismo mondiale, e mi concentro su una curiosa assonanza: lei Asperger, lui spergiuro.

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    Il Nuovo Ordine Mondiale già tempo fa che ha addomesticato al cristianesimo apostata – cattolicesimo compreso – e quello rimane dimostrato nelle sue chiese, nei suoi insegnamenti, negli Stati che si chiamano “cristiani” nelle sue costituzioni e nelle sue leggi, hanno apostatato e hanno dato al Cesare quello che è del Cesare e quello che è di Dio: la vita umana, anche al Cesare, nell’aborto, nell’infanticidio, nell’eutanasia e nella pena di morte.
    L’islam non riconosce nessun Cesare al di sopra del Corano e ha i suoi propri diritti umani:
    https://www.refworld.org/cgi-bin/texis/vtx/rwmain/opendocpdf.pdf?reldoc=y&docid=50acbf1c2
    Il NOM ama la sottomissione di Dio il Cesare ed il Mondo.
    L’Anticristo combatterà ad ogni religione e non permetterà né inginocchiarsi né sfiancarsi in pubblico pregando o lodando a Dio, a Dio o una caricatura di Dio: per l’Anticristo Dio né è esistito né esiste.
    L’Anticristo combatterà ed eliminerà tanto i cristiani e musulmani pacifici e fedeli alla sua fede come ai fanatici terroristici dell’islam.
    Il profetizzato “Pastore stolto e Falso profeta” Francesco insegna con l’esempio che bisogna inginocchiarsi davanti al Mondo ma non davanti a Dio.
    Saluti.

    Estimado Director:
    El Nuevo Orden Mundial ya hace tiempo que tiene domesticado al cristianismo apóstata -catolicismo incluido- y eso queda demostrado en sus iglesias, en sus enseñanzas, en los Estados que se llaman “cristianos” en sus constituciones y en sus leyes, han apostatado y han dado al César lo que es del César y lo que es de Dios: la vida humana, también al César, en el aborto, en el infanticidio, en la eutanasia y en la pena de muerte.
    El islam no reconoce a ningún César por encima del Corán y tiene sus propios derechos humanos:
    https://www.refworld.org/cgi-bin/texis/vtx/rwmain/opendocpdf.pdf?reldoc=y&docid=50acbf1c2
    El NOM quiere la sumisión de Dios al César y al Mundo.
    El Anticristo combatirá a toda religión y no permitirá ni arrodillarse ni postrarse en público rezando o alabando a Dios, a Dios o a una caricatura de Dios: para el Anticristo Dios ni ha existido ni existe.
    El Anticristo combatirá y eliminará tanto a los cristianos y musulmanes pacíficos y fieles a su fe como a los fanáticos terroristas del islam.
    El profetizado “Pastor necio y Falso profeta” Francisco enseña con el ejemplo que hay que arrodillarse ante el Mundo pero no ante Dios.
    Saludos.