DUECENTO GIORNI DI SILENZIO DEL PAPA SU MCCARRICK & C. – CARLO MARIA VIGANÒ: CHI ERA COSTUI?

28 Marzo 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Un silenzio che dura ormai da duecento giorni. (Secondo il conteggio di Stilum Curiae…). È il pesante silenzio del Pontefice sulla denuncia fatta il 26 agosto 2018 dall’arcivescovo Carlo Maria Viganò sulla lunga e fortunata carriera di Theodore McCarrick, seduttore seriale di seminaristi e giovani preti, e interrotta solamente dalla denuncia di qualcuno che molti anni fa all’epoca dei fatti era minore. Come se una questione morale per la Chiesa e il Papa, potesse essere decisa da una data: 17 anni e 366 giorni va bene, 17 anni e 364 ah no!

Il Pontefice e la Curia su questo contavano, e contano: che avendo risposto con un’ampia campagna di diffamazione e accuse contro il denunciante, avendo mostrato sulla scena Il Grande Accusatore e il Silenzio di Cristo, con il passare dei giorni, delle settimane e dei mesi le nuove rutilanti diapositive dell’azione pontificia fatte passare dall’Ufficio Propaganda della Santa Sede avrebbero cancellato dal ricordo il vuoto di una manata risposta, e di una più che probabile complicità.

Vi ricordate il viaggio di ritorno dal Meeting delle Famiglie a Dublino? La coraggiosa collega Anna Matranga chiese della denuncia di Viganò. Rispose il Pontefice: “Ho letto la dichiarazione stamattina e devo dirvi sinceramente che, devo dirlo, lo dico a voi e a tutti coloro che sono interessati. Leggete attentamente la dichiarazione e formulate il vostro giudizio. Non dirò una singola parola al riguardo. Credo che la dichiarazione parli da sola. E voi avete la capacità giornalistica di trarre le vostre conclusioni. È un atto di fede. Quando passerà un po’ di tempo e voi avrete tratto le vostre conclusioni, io forse parlerò. Ma vorrei che la vostra maturità professionale facesse il suo lavoro per voi.  Sarà un bene per voi. Questo è un bene”.

Anna Matranga riuscì a continuare: “Marie Collins ha detto che dopo l’incontro con le vittime Le ha parlato precisamente dell’ex cardinale McCarrick. Ha detto che Lei è stato molto duro nel condannare McCarrick. Voglio chiederLe: quando è stata la prima volta che ha sentito parlare degli abusi commessi dall’ex cardinale?”.

E il Pontefice ha risposto: “Questo fa parte della dichiarazione su McCarrick. Studiatela e poi io dirò”.

“Poi, io dirò”: invece non ha detto, e continua a non dire. Come non dice il Vaticano,

Lunedì 10 settembre 2018 il quotidiano della CEI, Avvenire pubblicava: “In arrivo la risposta alla accuse dell’ex nunzio. A rendere nota la presenza di Bergoglio all’avvio del nuovo incontro del Consiglio è una nota della Sala Stampa vaticana che sottolinea la piena solidarietà dei nove porporati a «Papa Francesco a fronte di quanto accaduto nelle ultime settimane», Si tratta del caso Carlo Maria Viganò, cioè della accuse formulate dall’ex nunzio negli Stati Uniti che arriva a chiedere le dimissioni di papa Francesco, responsabile a suo dire, di aver coperto Theodore Edgar McCarrick, l’arcivescovo emerito di Washington riconosciuto colpevole di abusi e di cui lo stesso Bergoglio ha accettato la rinuncia alla porpora. Ma la nota vaticana non si ferma alla solidarietà. Si sottolinea infatti. o meglio si anticipa che «la Santa Sede sta per formulare gli eventuali e necessari chiarimenti», anche alla lice delle verifica della documentazione disponibile. Come noto infatti Viganò chiama in causa anche Benedetto XVI, Giovanni Paolo II e i loro più stretti collaboratori”.

E poi il 6 ottobre 2018 c’era un comunicato della Santa Sede.

“Dopo la pubblicazione delle accuse riguardanti la condotta dell’Arcivescovo Theodore Edgar McCarrick, il Santo Padre Francesco, consapevole e preoccupato per lo smarrimento che esse stanno causando nella coscienza dei fedeli, ha disposto che venga comunicato quanto segue:

Nel settembre 2017, l’Arcidiocesi di New York ha segnalato alla Santa Sede che un uomo accusava l’allora Cardinale McCarrick di aver abusato di lui negli anni Settanta. Il Santo Padre ha disposto in merito un’indagine previa approfondita, che è stata svolta dall’Arcidiocesi di New York e alla conclusione della quale la relativa documentazione è stata trasmessa alla Congregazione per la Dottrina della Fede. Nel frattempo, poiché nel corso dell’indagine sono emersi gravi indizi, il Santo Padre ha accettato le dimissioni dell’’Arcivescovo McCarrick dal Collegio cardinalizio, ordinandogli la proibizione dell’esercizio del ministero pubblico e l’obbligo di condurre una vita di preghiera e di penitenza.

La Santa Sede non mancherà, a tempo debito, di rendere note le conclusioni del caso che coinvolge l’Arcivescovo McCarrick. Anche in riferimento ad altre accuse portate contro l’ecclesiastico, il Santo Padre ha disposto di integrare le informazioni raccolte tramite l’investigazione previa con un ulteriore accurato studio dell’intera documentazione presente negli Archivi dei Dicasteri e Uffici della Santa Sede riguardanti l’allora Cardinale McCarrick, allo scopo di appurare tutti i fatti rilevanti, situandoli nel loro contesto storico e valutandoli con obiettività.

La Santa Sede è consapevole che dall’esame dei fatti e delle circostanze potrebbero emergere delle scelte che non sarebbero coerenti con l’approccio odierno a tali questioni. Tuttavia, come ha detto Papa Francesco, «seguiremo la strada della verità, ovunque possa portarci» (Filadelfia, 27 settembre 2015). Sia gli abusi sia la loro copertura non possono essere più tollerati e un diverso trattamento per i Vescovi che li hanno commessi o li hanno coperti rappresenta infatti una forma di clericalismo mai più accettabile.

Il Santo Padre Francesco rinnova il pressante invito ad unire le forze per combattere la grave piaga degli abusi dentro e fuori la Chiesa e per prevenire che tali crimini vengano ulteriormente perpetrati ai danni dei più innocenti e dei più vulnerabili della società. Egli, come annunciato, ha convocato i Presidenti delle Conferenze Episcopali di tutto il mondo per il prossimo mese di febbraio, mentre risuonano ancora le parole della Sua recente Lettera al Popolo di Dio: «L’unico modo che abbiamo per rispondere a questo male che si è preso tante vite è viverlo come un compito che ci coinvolge e ci riguarda tutti come Popolo di Dio. Questa consapevolezza di sentirci parte di un popolo e di una storia comune ci consentirà di riconoscere i nostri peccati e gli errori del passato con un’apertura penitenziale capace di lasciarsi rinnovare da dentro» (20 agosto 2018)”.

Di tutto quanto promesso non c’è traccia. C’è stata un’inchiesta interna amministrativa che ha portato alla laicizzazione dell’ex cardinale, già uomo di fiducia di papa Bergoglio negli USA e in diverse missioni estere.

Ma nessun chiarimento su amicizie, complicità, legami, anche finanziari, e carriera. Il silenzio, pesante e drammatico soprattutto per la credibilità dei vertici della Chiesa, continua.



Oggi è il 200° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


Libri di Marco Tosatti

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

65 commenti

  • Chiamatemi pure Torquemada. Me ne farò una ragione ha detto:

    Ma caro Tosatti,
    da uno che mette l’uomo davanti a DIO; da uno che non si inginocchia dinanzi all’Eucarestia,; da uno che sta distruggendo la Chiesa; da uno che tollera con evidente condivisione le eresie diffuse e le vergognose manifestazioni di pretacci peggiori di GIUDA, COME FA AD ASPETTARSI QUALCOSA DI BUONO?

    Si metta l’anima in pace e prenda un TAVOR per dormire.
    Un saluto cordiale

  • Giuseppe ha detto:

    Poco fa su LA7, Niki Vendola (si può nominare in questo blog???), cattolico praticante, parlando di Verona, ha così fotografato il cattolicesimo conservatore “anti Bergoglio” (spero di non sbagliare la citazione): “più che immaginare la chiesa serva di dio, immagina un dio servo della chiesa”.
    Già, ma è omosessuale, ed è pure papà: andrà certamente all’inferno…
    A me pare solo una persona per bene.

    • wp_7512482 ha detto:

      Ha compiuto un’azione condannata dallo Stato e dall’EU. Ha comprato esseri umani. Ha deciso che un essere umano non pronunci mai la parola “mamma”. E se lei ha figli cosa di cui dubito si renderà conto di molte cose. Ragioni in termini umani, non ideologici.

      • Giuseppe ha detto:

        Condannato?
        Da quale Tribunale?
        E glielo / ve lo dico subito: ogni riferimento al tribunale di dio è da me sin d’ora respinto come argomento non valido.

        • precisazione ha detto:

          Giuseppe, il tribunale di Dio, a cui Lei non crede e io sì, giudica sempre e soltanto dopo la morte, mai prima. Se lei ha il sentore che qualche cattolico anticipi le condanne divine su persone ancora in vita – cosa che purtroppo mi è capitato di leggere – sappia che è una grave distorsione: il destino delle persone in vita è segnato solo per alcune porzioni del mondo protestante e siccome i “cattolici” che adottano lo stesso “modello” lo fanno perché in realtà divinizzano i propri giudizi sugli altri, questi sono gravemente peccatori perché si arrogano una facoltà riservata a Dio solo e che Gesù ha espressamente vietato agli uomini di esercitare.

    • Gaetano2 ha detto:

      “Niki Vendola… cattolico praticante… serva di dio, immagina un dio servo della chiesa”…
      andrà certamente all’inferno…
      A me pare solo una persona per bene.

      Pure ammé m’hanno detto che vado all’inferno, chissà se Niki c’è la farà a starmi vicino dato che puzzo di pecora, poi se ci troviamo pure don Ciccio andiamo alla grande. Comunque tu pure mi sa che rischi di trovarti con noi sai, perché ammé un certo clero, negli anni ruggenti, m’ha dato del miscredente, dell’ateo… ma quando cito il Padreterno perlomeno metto le maiuscole, non si sa mai, tu invece me pare che usi le minuscole per sfregio, non so, comunque ‘mprofumati che là oltre che caldo già puzzo io… eppoi non vorrai appestare “una persona per bene” come Nicolino…

    • Il veritiero ha detto:

      Giuseppe, tu sei una brava persona e mi piace anche molto il tuo spirito polemico e contraddizione anche io ho lo stesso spirito polemico e di contraddizione. Però Giuseppe ti invito a credere fortemente in Dio e nelle sue “regole”. Anche io come te un tempo non credevo, io sono uno che se non tocca con mano e non prova le cose sulla sua pelle non credo. Ero come te, poi sono successe cose assurde e inequivocabili che mi hanno fatto cambiare idea e mi hanno aperto gli occhi alla verità, pensavo di sapete tutto e inveve non sapevo niente. Ho scoperto la verità, ho scoperato che Dio esiste ed è molto più presente di quello che noi crediamo, talmente presente che spesso interagisce con noi. Non posso spiegarti le motivazioni delle mie affermazioni, ma fidati che Dio esiste ed è mi più vicino e presente di quello che pensi. Io da anarchico senza regole che non credeva a niente quale ero sono cambiato, ho iniziato ad avere il vero “timore di Dio” e ho iniziato a seguire le regole. Giuseppe, ti invito a cercare la verità, ma per cercarla devi essere pronto a tutto, non devi scartare ipotesi o idee solo perché non le condividi. Se da un giorno all’altro i mobili dentro casa iniziano a muoversi e il letto incomincia ad alzarsi ci crederesti che Dio esiste?

      • Giuseppe ha detto:

        No, spererei che chi i sta vicino mi affidi a un buon medico.

        • Deus Caritas est ha detto:

          Sinceramente non l’ho capito nemmeno io l’esempio dei mobili di casa che si muovono… Ad ogni modo, anche se la fede non è basata su quelli, si sono verificati tantissimi miracoli, segni e prodigi in tutta la storia della Chiesa. Tanto per fare un esempio i miracoli eucaristici non sono mai stati spiegati (e non spiegabili) dalla scienza. Pensa che sin dal medioevo, quando non si conosceva l’esistenza dei gruppi sanguigni, tutti i miracoli eucaristici hanno sangue di tipo AB (che tra l’altro è il gruppo sanguigno della Sindone) un altra incredibile serie di coincidenze che è impossibile attribuire al caso. In un miracolo eucaristico (non mi ricordo quale, ma mi sembra di averlo conosciuto sulla nuova bussola quotidiana) le fibre del pericardio si sono unite a quelle delle specie del pane in una maniera tale da lasciare unite insieme da una parte l’ostia consacrata e dall’altra un frammento di cuore. Gli scienziati non l’hanno saputo spiegare. Sempre rimanendo in argomento Sindone (che non è comunque un miracolo confermato con certezza dalla Chiesa) l’immagine sembra sia rimasta impressa da un’energia che come caratteristiche assomiglierebbe a quella nucleare. Potrei continuare, ma non è questo il mio scopo. La nostra fede non è basata su questi avvenimenti (anzi: Beato chi ha creduto senza aver veduto). Dio non pone però brutalmente davanti ai nostri occhi la sua evidenza e infatti nonostante tutto sono poche (o comunque ce ne sono molte che non lo fanno) le persone che dopo aver conosciuto questi eventi si sono convertite, ma questo non perché non siano veri o perché non siano inspiegabili,ma soltanto perché non invadono la libertà dell’uomo. Resta comunque degno di una mente veramente intelligente pensare riguardo queste cose, senza pregiudizi, perché, come ci ricorda il grandissimo scrittore Chesterton:” Chi crede nei miracoli lo fa perché ha delle prove a loro favore. Chi li nega è perché ha una teoria contraria ad essi”. E tu, Giuseppe, non essere incredulo, ma credente.

    • Monica ha detto:

      Un vegetariano é vegetariano senza dover aggiungere “praticante” . Se fosse un vegetariano non praticante sarebbe uno che mangia carne, quindi in contraddizione con l essere vegetariano. Ma se fosse praticante da cosa lo capirebbe? Perché lo dice? Perché compra anche frutta e verdura? No, non basterebbe. Lo capisce dal comportamento : mangia vegetariano. E il suo stile di vita sarebbe in linea con questo comportamento. Allo stesso modo un cattolico non é praticante perché lo dice, o perché va a Messa. Sebbene siano cose buone ciò che più conta é il suo comportamento nella vita quotidiana, nelle parole, nelle azioni con un termometro inequivocabile: la carità. Agape. Non Eros, l amore egoista . Non Filia. Agape.

      • Monica ha detto:

        E.c.: philìa

        • Giuseppe ha detto:

          Parafrasando una persona a lei invisa, le chiedo: “Ma chi è Lei per giudicare?”

          • Valeria Fusetti ha detto:

            Vede signor Giuseppe perché due o più persone possano discutere di un argomento, e magari arrivare ad esprimere dei giudizi su detto argomento, è necessario che esista una comune scala di valori. O almeno con diversi punti di contatto. Con lei, ateo dichiarato, ed evidentemente solo desideroso di dimostrare il suo disprezzo, sia verso di noi che per il nostro amato ed adorabile Signore, è evidente che non c’ è altra possibilità che esercitarci in quell’atto di misericordia che è il “sopportare le persone moleste”. Uno dei più difficili da praticare, almeno per me. Ma ci sto provando. Per questo trovo indice di una mente turbata che lei continui ad interessarsi di questo blog. Comunque il discorso sul giudicare e sul giudizio è molto più semplice di quello che, una mente già turbata, possa pensare, sopratutto se si sono aggiunte le frasi del papa, furbescamente estrapolate dal contesto. Comunque la faccio breve: un cristiano può dare un giudizio praticamente su tutto, salvaguardando la giustizia e la misericordia. Quella vera. Non può intromettersi, o interferire, con quel giudizio ché spetta solo al Signore. Quello eterno.

          • Adriana ha detto:

            Giuseppe ,
            ” chi è lei per giudicare ? ” . Anche lei giudica : in modo positivo , ma giudica . P. S. A me non deve riguardare se il Niccolino va all’Inferno o in Paradiso , però mi riguarda il suo ” sistema ” di adozione . Far inseminare ( a caro prezzo )una ” minus habens ” con lo sperma del suo grande amore per poi farsi scodellare tra le proprie ” materne ” braccia un figlio pre-ordinato non lo ritengo un esempio di civiltà ma un esempio di arroganza . Nessuno parla poi dei vari tentativi necessari a ottenere tale risultato , né delle conseguenze della terapia ormonale sulla disgraziata incubatrice.
            Inoltre ritengo grave che tale esempio sia dato da una persona ” celebre ” ( non l’unica ) . Il ” volgo disperso ” delle bertucce irretite dai media pensano che l’avere un figlio “ordinato e pagato per posta ” sia un Must e che la tecnologia sia l’unica strada per il progresso dei barbari con lo smartphone .E perciò…W . il dio denaro , alias Mammona . ( Siamo ben lontani dal dott. Semmelweiss ! )

          • Monica ha detto:

            Infatti le persone non si giudicano ma le azioni si. Il Papa con la frase da lei citata si é sollevato da giudizi sulla persona ma non sul peccato.

    • Elena ha detto:

      Oltre che “Cattolico” risulta anche omosessuale praticante…tanto basta

  • newman ha detto:

    @ DDRT /RJS
    Egregio DDRT, il pontefice infelicemente regnante avrebbe dovuto scusarsi (1) per aver de facto riabilitato il Card. McCarrick togliendogli de facto le limitazioni imposte a quest’ultimo da Benedetto XVI, tra l’altro ritenendolo come suo consigliere per le nomine vescovili negli Stati Uniti, inviandolo in missioni internazionali come intermediario e.g. dell’accordo Cina-Vaticano, permettendogli la presenza pubblica proibitagli da Benedetto XVI; (2) per non aver risposto alle accuse mossegli dall’ex Nunzio Mons. Viganó;
    (3) infine per non aver dato immediatamente le sue dimissioni da indegnissimo ed incapace Sommo Pontefice di Santa Romana Chiesa.
    @ RJS
    (1) I “fatti importanti” cioé l’abuso sessuale di seminaristi e giovani sacerdoti affidati alle cure vescovili di Mons. McCarrick sono noti in Vaticano da decenni. Mons. Viganó ne parló personalmente col Santissimo in una udienza concessagli nel 2013, secondo l’affermazione finora da nessuno contraddetta di Mons Viganó stesso.
    (2) McCarrick ha avuto dal Bergoglio l’incarico di mediare tra Cina e Vaticano per l’accordo segreto poi concluso dalle due parti. Bergoglio, inoltre, continuava ad ritenere il McCarrick come suo consigliere per le nomine vescovili negli Stati Uniti. Le nomine vescovili e cardinalizie piú indegne risalgono a lui.
    (3) McCarrick é stato co-fondatore della Papal Foundation con sede a Philadelphia, PA nel 1988 ed é stato membro ex officio della “executive board” della Fondazione fino ad almeno l’aprile del 2018, in cui votó in favore della donazione di $ 25 milioni al malfamato Istituto Dermopatico dell’immacolata. Nel web si puó ammirare una bella foto sotto la scritta “Pope Francis meets with Cardinal Ted McCarrick and Cardinal Donald Wuerl at the 2013 Papal Foundation Audience in Rome”. Sul tema dei $25 milioni si veda l’articolo di Matthew B. O’Brien “The Papal Foundation – McCarrick Conflict of Interest” sull’importante rivista statunitense di teologia e di cultura FIRST THINGS:
    https://www.firstthings.com/web-exclusives/2018/09/the-papal-foundation-mccarricks-conflict-of-interest
    ripreso da Rod Dreher sotto il titolo “Uncle Ted Slush Fund” in http://www.theamericanconservative.com/dreher/uncle-ted-slush-fund.mccarrick-papal-foundation
    Interessante notare che le tre piú importanti personalitá della Papal Foundation sono state i Rev.di Benestad, Bransfield e McCarrick, tutti e tre in odore di abusi sessuali di stampo omosex, il che non ha impedito in alcun modo la loro brillante carriera ecclesiastica.
    (4) Gli incarichi affidati ai discepoli di McCarrick? Bé, si informi sulle carriere degli oggi cardinali Kevin McFarrell,
    Joseph W. Tobin e Donald Wuerl e potrá rispondere da solo alla domanda da Lei posta all’esimio “Il Veritiero”.
    (5) Infine, dovrebbe correggere la sua asserzione su chi ha gettato fango sulla persona ammirevole di Mons. Viganó, menzionando in primo luogo il cerchio magico del regnante pontefice, il quale pontefice mantenne il silenzio facendo parlare le persone a lui vicine. La tipica condotta del codardo e bugiardo di professione.

  • Il veritiero ha detto:

    Santa Marta ha sguinzagliato i suoi “influencer” sul blog del dott. Tosatti oggi. Come ho accennato al fatto che al clero piace il card. Muller si sono inalberati 😂. Ancora negano che bergoglio conoscesse il dossier di maccarrick prima della scorsa estate come linea di difesa 😂 poi quando gli parli delle chiese incendiate in Cile dove bergoglio ha difeso fino all’ultimo respiro gli abusatori e ha anche concelebrato pubblicamente sull’altare proprio con uno degli accusati proprio come sfregio alle povere vittime..beh quando gli ricordi queste cose non ammettono che sono queste cose che hanno fatto perdere la fede a milioni di persone. E addirittura se nomini Muller come successore di bergoglio saltano fuori gli altarini che già si stanno mettendo d’accordo di nascosto per il prossimo conclave…. E come dice il salmo ” gli stolti pensano, non c’è Dio. ” Poi senza considerare che molto bergogliani sino scomunicati latae sententia e fanno finta di niente, fanno o vaghi. Abbiamo.un branco di scomunicati nelle gerarchie della chiesa , che magari al prossimo conclave vorrebbero anche entrare a votare….😂😂 sapete come finirà signori? Finirà che dopo bergoglio il prossimo papà scomunichera per eresia e condannera’ bergoglio e i cambiamenti che ha provato a fare, è bergoglio sara’ ricordato alla storia come l’antipapa eretico scomunicato. Sapete anche voi che succederà questo, o vi illudere?

  • Gian ha detto:

    Non risponderà. Segnalo un articolo odierno del prof. Francesco Lamendola che raccomando vivamente di leggere.

    http://www.accademianuovaitalia.it/index.php/cultura-e-filosofia/la-contro-chiesa/7411-fare-presto

  • Marco Matteucci ha detto:

    BERGOGLIO: UN PAPA FURBO …FORSE ANCHE TROPPO!

    Ho la domanda pronta, ma decido di non seguire lo schema che mi ero prefisso, e gli chiedo un po’ a bruciapelo: «Chi è Jorge Mario Bergoglio?». Il Papa mi fissa in silenzio. Gli chiedo se è una domanda che è lecito porgli… Lui fa cenno di accettare la domanda e mi dice: «non so quale possa essere la definizione più giusta… Io sono un peccatore. Questa è la definizione più giusta. E non è un modo di dire, un genere letterario. Sono un peccatore».

    Il Papa continua a riflettere, compreso, come se non si aspettasse quella domanda, come se fosse costretto a una riflessione ulteriore.

    «Sì, posso forse dire che sono un po’ furbo, so muovermi, ma è vero che sono anche un po’ ingenuo. Sì, ma la sintesi migliore, quella che mi viene più da dentro e che sento più vera, è proprio questa: “sono un peccatore al quale il Signore ha guardato”». E ripete: «io sono uno che è guardato dal Signore. Il mio motto Miserando atque eligendo l’ho sentito sempre come molto vero per me».

    (Prima intervista di Bergoglio da papa al giornale ai gesuiti “la civiltà cattolica”)

  • Marco Matteucci ha detto:

    BERGOGLIO: UN PAPA FURBO …FORSE ANCHE TROPPO!>/strong>

    Ho la domanda pronta, ma decido di non seguire lo schema che mi ero prefisso, e gli chiedo un po’ a bruciapelo: «Chi è Jorge Mario Bergoglio?». Il Papa mi fissa in silenzio. Gli chiedo se è una domanda che è lecito porgli… Lui fa cenno di accettare la domanda e mi dice: «non so quale possa essere la definizione più giusta… Io sono un peccatore. Questa è la definizione più giusta. E non è un modo di dire, un genere letterario. Sono un peccatore».

    Il Papa continua a riflettere, compreso, come se non si aspettasse quella domanda, come se fosse costretto a una riflessione ulteriore.

    «Sì, posso forse dire che sono un po’ furbo, so muovermi, ma è vero che sono anche un po’ ingenuo. Sì, ma la sintesi migliore, quella che mi viene più da dentro e che sento più vera, è proprio questa: “sono un peccatore al quale il Signore ha guardato”». E ripete: «io sono uno che è guardato dal Signore. Il mio motto Miserando atque eligendo l’ho sentito sempre come molto vero per me».

    (Prima intervista di Bergoglio da papa al giornale ai gesuiti “la civiltà cattolica”)

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Riguardo Medjugorje, dopo aver sbeffeggiato la “Madonna postino” il Papa disse che in poco tempo avrebbe fatto sapere le sue decisioni. Ma ancora tutto tace. Che il Papa sia stato illuminato dallo Spirito Santo a lasciar perdere, o abbia semplicemente pensato: “Ma chi me lo fa fare?”.
    Poi disse che nel giro di poco tempo avrebbe condannato il Vescovo pedofilo uomo di punta del Cammino Neocatecumenale. Ma anche qui tutto tace…
    Riguardo a McCarrick siamo in attesa… L’esame da superare evidentemente è duro…
    Per i dubia, non c’è speranza. Ma non vorrei che la NON risposta equivalesse a una risposta

  • Anima smarrita ha detto:

    Il silenzio abissale – abituale “linguaggio” dei chierici per opportunismo – è stato infranto dal fragore di fatti e misfatti, balzati in cronaca, che ha rivelato: il re è nudo, mettendo in mostra un desolante spettacolo di “oscenità”. Un re che si è assiso su un trono dai piedi di argilla impastata di menzogne e ambiguità. Trono già franato sotto il peso di scandali di varia natura, ma dal quale il re continua a “dominare” come se tutto e tutti fossero una sua “proprietà”, di cui disporre e disfarsene secondo il suo insindacabile giudizio (come nei vari casi di “epurazioni”, calpestando anche gli elementari diritti della persona umana, di cui pure infarcisce le varie predicazioni).
    “Silenzio…drammatico per la credibilità dei vertici della Chiesa”. Mi permetto, sommessamente, annotare che il discredito, purtroppo, ha irrimediabilmente compromesso l’istituzione e ferito quei membri incolpevoli del clero rimasti fedeli al ministero abbracciato, per la gloria di Dio e il bene delle anime.

  • Gaetano2 ha detto:

    Ho letto su internet che “Il Papa voleva solo evitare di diffondere germi”…

    Che significa, che don Ciccio è pure infetto?

  • virro ha detto:

    “Guardatevi dai falsi profeti che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro sono lupi rapaci. Dai loro frutti li riconoscere.” (Mt 7,15,16).

    separo la persona dai fatti dalla carica che ricopre.

    Come tutti i dittatori hanno un problema mentale, psico-emotivo, – narcisismo.
    A parer mio sarà molto difficile avere una risposta, a vantaggio della verità e della lealtà,
    Il dittatore controlla, non si fa controllare.
    il dittatore dà ragione a tutti, ma il suo pensiero non deve essere messo in discussione, ma solo eseguito
    Il dittatore non si farà mai conoscere da alcuno.
    Il dittatore per forza è un bugiardo, prima con se stesso, poi con gli altri
    Il dittatore è un abile fuggiasco al confronto della realtà.

    “Ogni albero che non produce frutti buoni viene tagliato e gettato nel fuoco”. (Mt 7,19)

    Al lavoro per essere vivi.

  • Nicola B. ha detto:

    Scusate se insisto nei post O.T. ma quello che sta accadendo è sempre più grave per cui il 26 Maggio bisognerà ottenere una schiacciante vittoria. È una legge che la UE ha APPENA APPROVATO. Si sta realizzando giorno dopo giorno il Piano Kalergi sotto i nostri occhi. I servi che eseguono il Piano sono a Bruxelles, i manovratori dei pupazzi di Bruxelles agiscono come sempre nelle tenebre come il Padre loro che è il Principe di questo Mondo. Il 26 Maggio dovremo costruire con i nostri voti una fortissima maggioranza di populisti e sovranisti che aboliscano questa LEGGE GIÀ APPROVATA DAI SERVI DI BRUXELLES.

    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/kyenge-esulta-l-afrofobia-l-ue-apre-porte-agli-africani-1670398.html

    • Adriana ha detto:

      Nicola B .
      vuoi far piangere il CaroSommo ? Il quale ha appena detto che non accogliere le preziose risorse significa volerle far morire . Non ci va leggero , Lui ! ( Se moriamo noi è un altro discorso…)

      • Nicola B. ha detto:

        Carissima Adriana , il Papa se ne dovrà fare una ragione in quanto, tanto per cominciare, è nato appena adesso un Asse Italo/maltese per la difesa comune dei nostri mari dall’invasione di navi pirata,di Ong, gommoni e velieri. Finalmente! Poi , a parte la crescita dei partiti sovranisti ( non so fino a che punto cresceranno, sicuramente di molto), sarà ancora più solido e forte, più di prima, il gruppo di Visegrad a cui penso che Lega e Fratelli d’Italia aderiranno ( visti i frequenti contatti di Salvini e di Meloni con Orban e altri Politici di alto livello dei Paesi di Visegrad) per cui lo sbarramento di leggi e difesa comune sarà impressionante. Se tanto mi dà tanto per l’indignazione adesso contro la famiglia naturale a Verona, non oso immaginare i mal di pancia( eufemismo) in UE ed altrove , quando sovranisti e populisti difenderanno non solo i confini europei , ma anche la vita, la famiglia naturale, l’identità maschile e femminile, l’identità cristiana. dagli attacchi di Lgbt, sorosiani e sorosiane…,cattocomunisti, islamici…Tutti a votare, non asteniamoci e facciamo votare tutte le nostre conoscenze. Qualcuno dovrà farsene una ragione. Forza e Onore.

        Ora nasce l’asse Malta-Italia per fermare i clandestini
        http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ora-nasce-lasse-malta-italia-fermare-i-clandestini-1670520.html

        • gladiatore ha detto:

          “Forza e Onore”

          Forza e Onore lo potrai dire quando uomini forti e d’onore sapranno prendere il toro per le corna ad imporre ai paesi nordafricani il blocco delle partenze ed ai mafiosi nostrani l’esilio negli Stati Uniti come quasi cent’anni fa. Per il momento questo slogan non si addice agli invertebrati che fanno i forti coi deboli per raccattare consensi da altri invertebrati. Per sollevare il gladio servono spalle robuste e serve cervello e onestà per sapere su quali teste calarlo.

  • Monica ha detto:

    Un canale radio francese questa mattina informava del numero crescente di battezzati che chiedevano lo sbattezzo. Nell ultima settimana nella diocesi di Lione il numero di richieste é decuplicato secondo quanto riportato dal canale radio. A taluni richiedenti non basta la notifica nel registro parrocchiale ma chiedono la cancellazione della pagina del registro ed alcuni pare abbiano intrapreso vie legali in base alla recente legge sui dati personali al fine di una cancellazione totale dagli atti di registro. La motivazione addotta a tale scelta sarebbero gli scandali di un certo clero.

    • Monica ha detto:

      Errata corrige : le motivazioni

      • Lucy ha detto:

        Cara Monica posto anche qui quello che ho scritto nell’altro post riferito all’altro artcolo e cioè sei tu quella Monica di Lille che nel 2014 scrisse una bellissma lettera ak Foglio ? Io l’ho conservata tra le mie scartoffie e ora vedendo il tuo nome e il fatto che scrivi dalla Francia ho fatto un collegamento.Ciao

    • Il veritiero ha detto:

      Eh ma Bergoglio è il più grande papa che la chiesa ha mai avuto 😂😂 pensa che ci sono anche dei scellerati che ne parlano come di un santo., ha fatto un dann9 bergoglio 6 anni che per ripararlo ci vorranno 100 anni

    • Pluto ha detto:

      Gentile Monica se un cristiano chiede lo sbattezzo è molto semplicemente un idiota, soprattutto se pensa che basti usare le norme sulla privacy per eliminare il sacramento. É come credere che non si è più battezzati perchè é andato a fuoco il registro causa incendio.
      Che la causa di questo fenomeno siano gli scandali della chiesa, ovviamente è un’opinione sua: non credo che gli sbattezzandi siano venuti a spiegarlo a lei. Resta comunque un mistero la ragione per cui lei venga a raccontarlo come fatto degno di nota.
      Personalmente sono convinto che gli sbattezzandi non sappiano nemmeno perché sono battezzati e la loro cancellazione dai registri – per quanto inutile – sarà simbolo dell’esodo dalla chiesa di gente che non ha senso che vi risulti ”iscritta”. Si vede che Dio sta traendo il bene dal male.
      Saluti.

      • Giuseppe ha detto:

        “… non sappiano nemmeno perché sono battezzati”.
        Esatto, perché sono (siamo) stati battezzati contro la nostra volontà, o senza il nostro espresso consenso.
        In fondo si tratta del primo abuso subito da quando si viene al mondo.
        Detto questo, io non starei nemmeno a sprecare tempo per farmi sbattezzare. Quella di sbattezzato è una semplice etichetta, esattamente come quella di battezzato.

        • Deus Caritas est ha detto:

          Se è per questo sei nato senza dare il tuo consenso, sei stato nutrito con alimenti imposti da altri, sei stato educato nella maniera in cui credevano i tuoi genitori, a scuola ti hanno insegnato quello che volevano loro e non quello che volevi te. Ma questo discorso del consenso vale solo per il battesimo? Mentre tutti possono parlare noi dovremmo aspettare a battezzare un uomo fino a quando il mondo non gli avrà già insegnato tutte le sue idee e ideologie?

        • conte dei conti ha detto:

          Stando così, il primo abuso é stato quello di far nascere , è il primo in assoluto visto che a lei nessuno ha chiesto nulla . E che probabilmente neanche fu voluto ma accettato . Diverso se lei fosse stato progettato in provetta , a.quel punto potrebbe citare per danno i suoi genitori per via di un certo ateismo, che non sente proprio, o di una idea religiosa che lei non condivide.

        • Pluto ha detto:

          Abuso non direi perché un po’ di acqua non ti ha fatto sicuramente nulla di male. Se poi non credi al battesimo, per te quell ”abuso” è senza conseguenze.
          Se invece credi di aver subito un abuso, significa che al battesimo credi ma lo rifiuti. Diversamente te ne fregheresti meno di zero. Prova a pensarci.

        • Monica ha detto:

          E chissà quanti vegetariani dovranno accusare i genitori perché da piccoli gli han dato la carne pensando di far bene al loro fisico..

  • Il veritiero ha detto:

    BRUNEI. Dal 3 aprile pena di morte tramite lapidazione per omosessuali e adulteri. Invece ai ladri saranno tagliate le mani. E poi le lobby gay e femministe vengono a rompere le balle al congresso della famiglia di Verona dei cattolici e la chiesa e bergoglio non prendono una posizione ferma e non li difendono dagli attacchi che arrivano da tutte le parti a questo congresso , proviamo a mandare la Cirinna’ a Brunei a protestare, vediamo quanti minuti ci mettono a lapidarla 😂 Ecco l’articolo http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2019/03/28/brunei-lapidazione-per-omosessuali-e-adulteri_2cecd052-d22c-4753-a77c-45fcf5f35f2f.html

    • Adriana ha detto:

      Il Sultano del Brunei è il difensore della ” religione di pace ” più ricco del mondo ! Mi aspetto un altro contratto segreto tra la S. Sede e il Sultano , visto Abu Dhabi…

  • Adriana ha detto:

    Gentile Tosatti ,
    vede bene che per ” certi argomenti ” la S. Sede si comporta
    ” sub specie aeternitatis ” . Viganò e i Cardinali dei ” dubia ” avrebbero voluto riportarla al presente e al passato prossimo .
    Eretici ! Kattivi ! Situazionisti !

  • Il veritiero ha detto:

    Bergoglio ha distrutto la fede di milioni di persone con il caso maccarrick, la cosa che lascia più allibiti è che gli sarebbe bastato dire “Signori ho sbagliato, ho fatto un errore di valutazione e chiedo scusa” se avesse detto queste parole subito sarebbe uscito pulito come un bambino e, magari la gente lo avrebbe anche amato per il suo lato umano e per la sua UMILTA’ nel ammettere di avere sbagliato. Ha chiesto scusa a tutti il mondo per i sbagli passati della chiesa, c’è stato un periodo che era diventato una barzelletta il suo chiedere sempre scusa per gli errori della chiesa fatti in passato, senza che nessuno glielo avesse mai chiesto. E ora quando era l’unica volta che doveva chiedere scusa “per un suo errore personale” e non per un errore generico della chiesa, non lo ha fatto. Vuole farsi vedere umile quando l’umiltà non sa’ nemmeno cosa sia veramente. Dopo questo pontificato di bergoglio purtroppo la nostra amata chiesa non sarà mai più la stessa, e per recuperare i danni che bergoglio ha causato alla chiesa di vorranno almeno 100 anni. Recuperare tutti i fedeli che si sono allontanati dalla chiesa cattolica , che sono diventati atei, protestanti, per lo schifo e repulsione verso la chiesa cattolica dopo il pontificato di bergoglio, sarà un lavoro lunghissimo , ci vorranno almeno 100 anni. Bergoglio ha distrutto la chiesa, ma forse il suo vero obiettivo nascosto era proprio quello. Un giorno dice una cosa e il giorno dopo dice il contrario, crea discordia e guerra fra i fedeli stessi, il giorno prima legittima i gay e il giorno dopo minimizza dallo psichiatra, mettendo contro la chiesa sia gli etero che i gay. Prima apre alla comunione divorziati e risposati, apre all’intercomunione e poi dopo ritorna indietro, facendo fare la guerra fra di loro alle 2 fazioni. Sembra quasi lo faccia apposta per portare discordia ovunque, lui accende la miccia e poi si nasconde facendo distruggere fra di loro le 2 fazioni. Che fosse questo il vero obiettivo di bergoglio. Distruggere la chiesa con questi trucchetti argentini.

    • La Verità vi farà liberi ha detto:

      La Chiesa sbaglia, lui no, lui è infallibile, e infatti sta correggendo tutti i Papi precedenti e lo stesso Gesù Cristo che, come si sa, qualche volta “faceva un po’ lo scemo”.

    • Guido ha detto:

      Non distruggerà certo la santa Chiesa di Cristo, ma ne distruggerà la reputazione per molto tempo, finchè un nuovo Papa santo la riporterà al suo originale splendore . Il grande successo dell’attuale pontificato è solo quello di aver distrutto il prestigio del Papa e averne leso la credibilità. E pre correggerla ci vorrà altro che un Parolin…Forse potrebbe riuscirci un Sarah.

      • Il veritiero ha detto:

        Parlando con il clero, molti di loro prediligono il card. Muller. Tempo fa’ a tavola con 7-8 sacerdoti ho fatto la battuta su un eventuale futuro papa e la quasi totalità di loro ha risposto che gli piaceva il card. Muller

        • curioso ha detto:

          Amico, ammesso che qualche sacerdote si sieda a tavola con te, il tuo “molti” cosa sarebbe in soldoni?
          Te lo chiedo perché al 2018 risultano:
          5.353 Vescovi
          414.969 Preti
          46.312 Diaconi permanenti
          52.625 Religiosi non sacerdoti
          659.445 Religiose
          quindi vorrei capire con quanta gente ti sei seduto a tavola a discutere del prossimo Papa e quanti siano i “molti” che vorrebbero Muller (che, te lo anticipo, non sarà papa per almeno due conclavi).

          • l'analista ha detto:

            Sig. Curioso, i dati sono molto interessanti. E visto che lei ha accesso a tali dati, mi potrebbe fornire quelli relativi al 2013 e al 2008 ?

            Grazie!

          • Il veritiero ha detto:

            Ma vi brucia così tanto che il clero vede di buon occhio il card
            Muller? E perdonami, secondo te per quale motivo persone del clero non dovrebbero mettersi s tavola con me? Anzi se vuoi saperlo tutti i giorni mangiamo a pranzo insieme, se proprio sei curioso. Ovviamente quello che succede dentro i conclavi è sempre imprevedibili, a meno che ci siano dei delinquenti scomunicati che cercano di viziarlo in anticipo, è quindi commettono un reato e quindi il papa eletto è illegittimo. Il clero preferisce il cardinale Muller, fatevene una ragione. Se poi la gente fare trucchi sottobanco non lo so. Ma il clero preferisce Muller, ancora non avete capito che sia la gente che il clero non vi sopporta più? Ancora non avete capito che molto presto la gente arrabbiata verrà fino a piazza San pietro a fare casino? Ancora non lo avete capito?

          • Il veritiero ha detto:

            Ah scordato, tanto per capirci. Io parlo di clero di Roma San pietro. Non di Canicattì o peru’. Io parlo di piazza San pietro, via della conciliazione e limitrofe. Tanto per precisare

          • newman ha detto:

            @curioso / 05:36 pm
            Ha scordato di quantificare i cardinali. Sono quelli che contano in un conclave.

          • Pippo ha detto:

            Caro Veritiero, non si arrabbi. I 7-8 sacerdoti con cui ha parlato lei sembrano un po’ pochini per fare delle stime sulle preferenze del clero, non le pare? Poi tranquillo: Muller è un sostenitore della Teologia della Liberazione, quindi personalmente mi è simpatico. Non è un nemico di Francesco e Francesco non è nemico suo, se non per chi non ha capito il gioco delle parti che hanno orchestrato per il bene della Chiesa.

    • DDRT ha detto:

      Bergoglio ha distrutto la fede di milioni di persone con il caso maccarrick, la cosa che lascia più allibiti è che gli sarebbe bastato dire “Signori ho sbagliato, ho fatto un errore di valutazione e chiedo scusa” .

      Scusa, errore di valutazione nel fare cosa esattamente? Cosa avrebbe dovuto fare contro l’83enne cardinale di cui si sapeva che 30 anni prima se la faceva coi seminaristi? Lo ha rimesso in seminario? NO. Quindi di cosa si deve scusare? Di averlo – forse – mandato a Cuba e in Cina a negoziare coi comunisti e dove non puoi fare il gayo? Spiega bene, perché sono proprio curioso di sapere cosa avrebbe dovuto fare con un caso-stralcio come quello per non farti perdere la fede.

      • Il veritiero ha detto:

        Avrebbe dovuto dire ” signori, si è vero. Sapevo tutto su maccarrick però ho sottovalutato la situazione È ho sottovalutato le conseguenze delle mie “leggere azioni” non dovevo affidare incarichi di rilievo a maccarrick visto il dossier che abbiamo su di lui. Non dovevo accettare i MILIONI DI EURO CHE LA SUA FONDAZIONE CI “DONA” TUTTI GLI ANNI. Non dovevo affidare 8ncarichi delicati ai suoi collaboratori e discepoli che lo hanno coperto e quindi sono complici. Non dovevo MENTIRE PERCHÉ IN QUANDO VICARIO DI CRISTO IN TERRA È UN ABOMINIO IL FATTO CHE IO SIA UN BUGIARDO, non dovevo gettare SECCHIATE DI LETAME SU VIGANÒ ingiustamente. Sono molte le cose sul quale dovrebbe chiedere scusa. DOVREBBE CHIEDERE SCUSA DI AVER MANDATO IL CARD. PAROLIN AL CLUB MASSONICO BUILDENBERG IN SUA VECE…. sapete chi è il fo datore e presidente del bieldenberg? Sono ROCKFELLER e ROTCHIELD? Sapete chi sono veramente loro oltre a essere il proprietari delle banche di quasi tutto il mondo? Oltre a essere i fondatori dei più grandi club massonici del mondo? Cercate informazioni a loro riguardo e guardato queste 2 famiglie quali collegamenti hanno con l’occultismo l’esoterismo, io non dirò niente, vi dico solo di fare delle ricerche. E dopo mi dica se era il caso di mandare PAROLIN in mezzo a quella gente.

        • RJS ha detto:

          Avrebbe dovuto dire ” signori, si è vero. Sapevo tutto su maccarrick però ho sottovalutato la situazione
          SAPEVO TUTTO SU MC CARRICK SAREBBE STATO IMPOSSIBILE, VISTO CHE I FATTI IMPORTANTI SONO EMERSI QUEST’ESTATE

          È ho sottovalutato le conseguenze delle mie “leggere azioni” non dovevo affidare incarichi di rilievo a maccarrick visto il dossier che abbiamo su di lui.
          QUALI INCARICHI DI RILIEVO? QUELLI CHE TI SEI SOGNATO?

          Non dovevo accettare i MILIONI DI EURO CHE LA SUA FONDAZIONE CI “DONA” TUTTI GLI ANNI.
          LA FONDAZIONE NON E’ DI MC CARRICK, EISTE ANCORA E FACEVA DONAZIONI ANCHE PRIMA DI FRANCESCO

          Non dovevo affidare 8ncarichi delicati ai suoi collaboratori e discepoli che lo hanno coperto e quindi sono complici.
          QUALI INCARICHI DELICATI SONO STATI AFFIDATI A SUOI DISCEPOLI? CHI ERANO I SUOI DISCEPOLI? CHI E COME LO HA COPERTO DI QUESTI DISCEPOLI? RIPORTA FATTI E NON I SOLITI SLOGAN BLOGGHETTARI.

          Non dovevo MENTIRE PERCHÉ IN QUANDO VICARIO DI CRISTO IN TERRA È UN ABOMINIO IL FATTO CHE IO SIA UN BUGIARDO,
          QUANDO E DOVE HA MENTITO, CHE NON HA DETTO PROPRIO NIENTE?

          non dovevo gettare SECCHIATE DI LETAME SU VIGANÒ ingiustamente.
          NON HA GETTATO SECCHIATE DI LETAME SU VIGANO’. SU VIGANO’ LE SECCHIATE DI LETAME LE HA GETTATE – GIUSTAMENTE – TUTTA LA STAMPA MONDIALE, TRANNE TRE TESTATE CHE LO SOSTENGONO

          Sono molte le cose sul quale dovrebbe chiedere scusa. DOVREBBE CHIEDERE SCUSA DI AVER MANDATO IL CARD. PAROLIN AL CLUB MASSONICO BUILDENBERG IN SUA VECE…. sapete chi è il fo datore e presidente del bieldenberg? Sono ROCKFELLER e ROTCHIELD? Sapete chi sono veramente loro oltre a essere il proprietari delle banche di quasi tutto il mondo? Oltre a essere i fondatori dei più grandi club massonici del mondo? Cercate informazioni a loro riguardo e guardato queste 2 famiglie quali collegamenti hanno con l’occultismo l’esoterismo, io non dirò niente, vi dico solo di fare delle ricerche. E dopo mi dica se era il caso di mandare PAROLIN in mezzo a quella gente.
          C’ENTRA NIENTE CON MC CARrick

          ATTENDO LE PRECISAZIONI DI CUI SOPRA.

          • Il veritiero ha detto:

            Ah ok, sarò più preciso. Allora, maccarrick è stato l’inizio. La punta di una piramide. Quindi non bisogna soffermarsi solo sul caso specifico. Si parte da maccarrick, si passa per il Cile, si passa per le sue affermazioni al limite della cobtradizione del Vangelo, si passa per lo scandalo che suscita nei fedeli. Il discorso è troppo lungo da fare qui. Secondo me non doveva prima di tutto usarlo per ruoli chiave visto il dossier che avevano in vaticano ( non solo da questa estate ) e anche perché se si da un incarico importante va dato a persone DEGNE, è non dare gli incarichi e le prefetture agli “AMICHETTI ” il vaticano non è il fruttivendolo a conduzione famigliare sotto casa. E poi l’errore più grande è stato non rispondere a VIGANO, li ha perso di credibilità, da quel giorno nessuno si fida più di bergoglio.

          • Guendalina d'Alba ha detto:

            Vogliamo parlare di Farrell card. Kevin, camerlengo di Santa Romana Chiesa? Coinquilino… diciamo…x diversi anni del suo mentore McCarrick…di cui nulla aveva intuito… allora le cose sono due: o era connivente oppure deficiente…in entrambi i casi, come giustamente osservato qke settimana fa da Aldo Maria Valli… un vero uomo giusto al posto giusto!!! Elevato, evidentemente,a cotanto incarico per la sua integrità!!! Ma x favore… saluti, Guendalina.

      • Il veritiero ha detto:

        Poi vogliamo parlare del Cile? Dove la gente ha iniziato a dare fuoco alle chiese a causa degli abusi che venivano insabbiato nonostante le tante lettere personali indirizzate direttamente a bergoglio? E cosa ha fatto bergoglio? Ha difeso quegli orchi fino all’ultimo respiro, invece di curarsi delle anime ferite di quella povera gente si preoccupava di proteggere chi aveva commesso abusi. Ma ti rendi conto? LA GENTE HA INIZIATO A DARE FUOCO ALLE CHIESE A CAUSA DEI SBAGLI DI BERGOGLIO E ANCORA LO VOLETE DIFENDERE? Più di dare fuoco alle chiese cosa devono fare? La domanda che mi pongo io è questa: tu da dove evinci che bergoglio non ha commesso errori visto che la gente ha iniziato a dare fuoco alle chiese sotto il suo pontificato a causa della sua pessima gestione della situazione?