NOBILE: VEDIAMO CHI, E DOVE, È DAVVERO RAZZISTA. OLTRE GLI STEREOTIPI.

12 Febbraio 2019 Pubblicato da 60 Commenti --

Marco Tosatti

Cari amici di Stilum Curiae, Agostino Nobile ci ha inviato una sua riflessione sul razzismo, un termine che oggi viene abbondantemente usato e abusato per scopi politici, e di cui in realtà si vede solo quella parte che serve al proprio scopo, ideologico o culturale. Ne è un esempio il silenzio incredibile che circonda su gran parte dei mass media, italiani in particolare, la violenza continua esercitata in Sud Africa nei confronti della minoranza bianca, in particolare di quella che risiede nelle zone rurali, oggetto di violenze, stupri e omicidi sistematici, che potrebbero far parlare di un reale inizio di genocidio. Ma ecco a voi la riflessione di Agostino Nobile.

                                              Martiri, razzismo e immigrazione  

Molto probabilmente la parola razzismo, spesso disconnessa dalla realtà, non è mai stata così abusata come oggi. Se la definizione ha sempre avuto una valenza politica e di conquista, non sempre è stata utilizzata per il colore della pelle, fino a quando, a partire dalla Rivoluzione francese, è diventata un’ideologia sostenuta da una pseudoscienza. Il razzismo, inteso come diverso o casta inferiore, appartiene alle culture di tutti i tempi, basti pensare allo schiavismo praticato dai cinesi, indiani, greci, persiani, africani, arabi, illuministi, ecc. La cultura giudeo-cristiana è stata l’unica e la prima nella Storia ad affermare che davanti a Dio siamo tutti uguali. San Paolo nella lettera Galati 3,28, va oltre: “Non c’è più giudeo né greco; non c’è più schiavo né libero; non c’è più uomo né donna, poiché tutti voi siete uno in Cristo Gesù”. Lo schiavismo praticato dagli europei è stato sempre condannato dalla Chiesa, ed è grazie ai politici credenti europei e americani che, avvalendosi di citazioni evangeliche, dobbiamo la sua abolizione. Il razzismo oggi viene praticato in Africa e in molti paesi non cristiani, dove è sufficiente appartenere a una diversa tribù, razza o religione per avere meno diritti o essere massacrato. 

Secondo una ricerca elaborata nel 2013 da World Value Survey, tra le prime nazioni che risultano razziste abbiamo i paesi comunisti, musulmani e induisti. I cristiani perseguitati per la loro fede sono circa 250milioni. I religiosi della Chiesa nigeriana affermano che nel solo 2017 “più di 6.000 persone, per lo più bambini, donne e anziani sono stati mutilati e uccisi in incursioni notturne da mandriani armati Fulani”. Dopo oltre 11.500 cristiani uccisi, un milione e 300 mila sfollati e 13 mila chiese distrutte, il presidente musulmano Muhammadu Buhari dice che non riesce a fermare la mattanza, definendo le aggressioni come uno scontro tribale. Motivazione che i religiosi nigeriani non condividono. Ad oggi i Fulani, di fede musulmana, hanno ammazzato più cristiani del famigerato gruppo islamista Boko Haram. È difficile non vedere in tutto questo un programma politico che mira a cacciare i cristiani da uno dei paesi africani più ricchi di petrolio. Molto probabilmente poi sarà la volta delle comunità cristiane dei paesi limitrofi, fino a islamizzare tutta l’area nord africana dall’Atlantico all’Oceano Indiano. 

I contadini musulmani sono bene armati, ma non si sa chi li arma.  Bruciano le case e le campagne, radono al suolo interi villaggi e distruggono tutto ciò che possa ricordare qualsiasi forma di vita. Per i vescovi locali stanno attuando un genocidio e chiedono aiuto alle autorità internazionali. L’ONG Amnesty International è subito arrivata in loro soccorso, diffondendo un rapporto dove attribuisce la responsabilità delle violenze ai cambiamenti climatici. Secondo Amnesty International la progressiva desertificazione del paese avrebbe innescato gli attacchi dei Fulani. Ma se così fosse, non si capisce perché i musulmani bruciano anche i raccolti e le campagne. La ONG, politicamente progressista, ha preso due piccioni con una fava: promuove l’ideologia del surriscaldamento terrestre causato dall’uomo, sbugiardata da fior di scienziati, e assolve l’islam radicale. 

Dalle ricerche del World Value Survey, i paesi occidentali risultano i meno razzisti, ma considerando che dal 2013, anno della ricerca, ad oggi sono passati cinque anni di continui flussi migratori, le cose stanno peggiorando anche in Europa. Oltre al razzismo praticato dai nuovi arrivati abbiamo, forse per la prima volta nella Storia, i razzisti che odiano sé stessi e il paese in cui vivono. In psicologia vengono definiti soggetti Compulsivi.

In occidente possiamo considerare razzisti quei governi che sostengono economicamente gli immigrati irregolari, abbandonando milioni di europei che hanno lavorato tutta la vita nella disperazione. Razzisti sono i non pochi immigrati irregolari che, sentendosi superiori, stuprano le donne europee, aggrediscono agenti della polizia e chiunque tenti di fargli rispettare le leggi. Razzisti sono i giudici che assolvono le malefatte degli immigrati irregolari considerando i crimini “ignoranza culturale”. Razzisti sono quei preti che danno la priorità agli immigrati lasciando fuori dalla porta gli europei poveri in canna. Razzisti sono quegli individui che per denaro imbarcano, col rischio di farli affogare in mare, gli immigrati irregolari. Razzisti sono coloro che gridano nei media e nelle strade “razzista!”, perché fa comodo alla propria ideologia infarcita di rancore compulsivo. Razzisti sono i direttori dei tg che, con la scusa di non voler veicolare sentimenti di odio, oscurano i delitti commessi dagli immigrati irregolari e diffondono notizie tendenziose con l’intento di infondere sensi di colpa tra gli autoctoni. 

Razzisti sono le case editrici che hanno diffuso nelle scuole libri di testo che raccontano una Storia distorta, spesso anticristiana. Razzisti sono coloro che, puntando il dito contro gli europei, hanno nascondono le infernali tratte degli schiavi operate dagli arabi e dagli ottomani, nonché i massacri attuati dai tribali africani, le persecuzioni dei governi comunisti e degli induisti radicali contro i cristiani. Razzisti sono i cantanti, gli attori e i vari personaggi mediatici che, arricchitisi con i soldi degli italiani, li accusano di essere razzisti. Questi istrioni ideologizzati fanno finta di non capire che l’immigrazione non è spontanea, ma incentivata e sostenuta da Bruxelles e dai governi europei. Non ascoltano nemmeno gli italiani che, stanchi di essere poveri, con la paura di essere derubati, aggrediti nelle proprie case e per strada, non vogliono avere a che fare con i governi che hanno speso milioni di euro per gli immigrati irregolari. 

Secondo “QuiFinanza” nel 2017 solo in Italia per gli immigrati coatti si è speso circa 4,4 miliardi di euro. Le stime dell’Istat confermano che nel 2017, 1milione e 778 mila famiglie residenti in cui vivono 5 milioni e 58 mila individui sono nella povertà assoluta. Sempre secondo l’Istat gli immigrati irregolari ogni anno si macchiano di oltre mille strupri, circa tre al giorno. Dato che il numero riportato è relativo alle sole denunce, si suppone che le violenze superino queste stime.                        

I compulsivi dicono che anche gli italiani stuprano. Che tradotto significa: dato che non abbiamo abbastanza stupratori, importiamoli dall’estero, li paghiamo e li nutriamo per potenziarli. Chissà come saranno felici le nostre donne, ragazzine e ottantenni!

Molti cittadini si pongono una domanda: i governanti, i preti e tutti coloro che ci trattano come razzisti, detestano gli italiani? Cosa si può pensare di un padre che abbandona la propria famiglia nell’indigenza per dare i soldi guadagnati onestamente dai propri figli a sconosciuti? 

Dato che milioni di musulmani non hanno intenzione di integrarsi, e questa invasione rischia di trasformare l’Europa in un continente dhimmi, sarebbe opportuno processare i razzisti/compulsivi su citati. Oltre ai danni morali, fisici ed economici provocati agli onesti cittadini, dovrebbero essere messi sotto accusa per aver tentato una sostituzione culturale, etnica e religiosa. La Storia insegna che il male ha la brutta abitudine di non desistere e quasi sempre si riorganizza per ritornare all’attacco più determinato e brutale di prima.                                                                                                              

I have a dream. 

Non vogliamo ghigliottine, né carcere a vita. Nel caso ci fossero giudici non ideologizzati e i processi dovessero realizzarsi, si consiglia di svuotare i conti in banca dei responsabili depositati in patria e all’estero, per poi donarli alle famiglie delle vittime e ai bisognosi, sia italiani che immigrati integrati. Suggeriamo altresì il blocco dei conti correnti poche ore prima di notificare l’avviso di garanzia. 

Agostino Nobile



Oggi è il 163° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


Libri di Marco Tosatti

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….




UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

60 commenti

  • Lucidator ha detto:

    Tutta la discussione è molto interessante.
    Credo che la definizione, data nel corso di essa, già nota ma qui puntualissima, secondo cui l’attuale maggioritaria Chiesa Cattolica è oramai diventata un ONG qualsiasi, sintetizzi molto efficacemente la tremenda generale perversione che il regno del biancovestito argentino è quasi del tutto riuscito ad attuare.

  • Nicola B ha detto:

    Le chiare parole di San Giovanni Bosco su Maometto e l’Islam. Se le avesse pronunciate oggi non lo avrebbro fatto Santo. PS. Bvutto, bvutto bvutto cattivone, fassista e rassista……

    Le chiare parole di San Giovanni Bosco su Maometto e islam | Riscossa Cristiana
    https://www.riscossacristiana.it/le-chiare-parole-di-san-giovanni-bosco-su-maometto-e-islam/

  • Nicola Buon ha detto:

    Le chiare parole di San Giovanni Bosco su Maometto e l’Islam.. se le avesse pronunciate oggi non lo avrebbero fatto Santo.

    Le chiare parole di San Giovanni Bosco su Maometto e islam | Riscossa Cristiana
    https://www.riscossacristiana.it/le-chiare-parole-di-san-giovanni-bosco-su-maometto-e-islam/

  • Nicola Buon ha detto:

    Le chiare parole di San Giovanni Bosco su Maometto e l’Islam.. se le avesse pronunciate oggi non lo avrebbero fatto Santo.

    Le chiare parole di San Giovanni Bosco su Maometto e islam | Riscossa Cristiana
    https://www.riscossacristiana.it/le-chiare-parole-di-san-giovanni-bosco-su-maometto-e-islam/

  • Gian ha detto:

    “C’è chi sventola la bandiera francese e tifa perfino per Macron, detestato in patria, pur di fare un dispetto a Salvini e agli italioti. C’è chi parteggia per Juncker e Moscovici, per il Fondo Monetario e per tutti quelli che vogliono penalizzarci, avviare procedure d’infrazione, farci passare i guai. E c’è chi è dalla parte degli immigrati clandestini qualunque cosa facciano. Essi ritengono gli sbarchi un imperio categorico a cui non possiamo sottrarci e hanno questa strana idea del diritto: chiunque decida di venire a vivere da noi ha diritto a farlo e non ha nemmeno bisogno del passaporto. Il suo desiderio coincide col suo diritto. I nostri diritti, invece, coincidono col nostro dovere di accoglierli. Benvenuti a Bergoglia, un tempo chiamata Italia.” (M.Veneziani)

  • Nicola B. ha detto:

    Ecco qualche altro esempio di razzismo e discriminazione verso gli italiani :

    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/rossi-prepara-legge-tutelare-stranieri-fi-campagna-1616679.html

    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/60-degli-immigrati-italia-ha-pensione-senza-aver-mai-1609565.html

    httpP.S. http://www.ilgiornale.it/news/cronache/i-medicinali-i-poveri-finiscono-agli-immigrati-1483579.html

    P.S sappiamo poi benissimo dai tiggì che un numero enorme e crescente di italiani poveri rinunciano a cure e medicinali. ….

    Questi ITALIANI per quelli che quotidianamente piangono e si stracciano le vesti per le ” risorse”( e ne vorrebbero di più a casa nostra ed in Europa) NON ESISTONO.

    • Catholicus ha detto:

      “Questi ITALIANI per quelli che quotidianamente piangono e si stracciano le vesti per le ” risorse”( e ne vorrebbero di più a casa nostra ed in Europa) NON ESISTONO” : caro Ncola, veda, a loro non interessano i poveri, né tanto meno gli immigrati, che usano per il loro vero obiettivo: distruggere il Cattolicesimo, la civiltà italiana ed europea basata sul Cristianesimo, creare il meticciato pro finanza mondiale massonica, in ultima analisi preparare la strada al Regno dell’Anticristo. Sicari dell’inferno mascherati da preti e politici buonisti, hai visto mai ? la massa è quasi tutta ipnotizzata, decerebrata, grazie al martellamento ossessivo pro migranti (vedi Sanremo, Montalbano, ecc.) e a 60 anni di Chiesa passata al servizio del nemico di Cristo. Ma sappiamo bene che non prevarranno, che sbatteranno la testa contro la Regina delle Vittorie, e se la romperanno. Christus Vincit !

  • Nicola B ha detto:

    Caro Paolo Giuseppe innanzitutto ti ringrazio per il tuo intervento. Poi , come volontario Caritas, ti pongo questa domanda. Risulta anche a te che gli aiuti agli extracomunitari siano in percentuale e come quantitativi superiori agli aiuti dati agli italiani ? Ti spiego il perché di questa domanda:
    a) sono volontario anche io ed opero in ambito ospedaliero oncologico ed ho chiesto ad una responsabile del settore volontariato quanti aiuti alimentari in percentuale andassero agli extracomunitari e quanti agli italiani. Mi ha risposto che in percentuale più o meno i 2/3 andavano agli extracomunitari ( che saranno al massimo a dire tanto ed esagerare il 10% dei pazienti ricoverati) quando gli italiani e poveri ricoverati sono nell’ ospedale la STRAGRANDE MAGGIORANZA…..
    b) la stessa percentuale di rapporto di 2/3 di aiuti agli extracomunitari ed 1/3 agli italiani guarda caso é riportata da un rapporto sulle Associazioni, Enti Benefici No Profit , Onlus , della Lombardia citato in un servizio giornalistico de Il Giornale. ( ed i poveri italiani in Lombardia sono in maggioranza ed in aumento vertiginoso)
    c) mi ricordo benissimo di un servizio televisivo( non era ovviamente su una rete gestita dai kompagni) in cui veniva intervistata una mamma italiana povera che si lamentava del fatto che gli aiuti alimentari dati (nel centro di aiuto a cui si rivolgeva) agli extracomunitari erano superiori a quelli dati agli italiani.

    Grazie ancora per il tuo intervento.

  • Nicola B. ha detto:

    A proposito di Razzismo e della prossima visita di Papa Francesco in Marocco a Rabat, posto un vecchio articolo di Vatican Insider dello scorso Ottobre prima della notizia della visita del Pontefice quindi, con una interessante intervista all’ arcivescovo cattolico di Rabat nella quale emerge :

    a) quasi una specie di ” diritto “assoluto dei “migranti ” ( clandestini) ad emigrare in Europa.

    b) una assoluta ” dimenticanza ” del fatto che l’Europa ormai ha ” già dato” ed anche parecchio

    c) che ormai non si parli più di annuncio cristiano ma di dialogo da parte di una Chiesa ormai divenuta una Ong.

    d) che tantissimi europei si sono ” rotti” dell’ ‘INVASONE anche quelli che vanno a Messa ( udite udite , ma chi l’avrebbe mai immaginato? )

    Riguardo al punto d) anche a me risulta in quanto parlando con un Monsignore di Milano, è emerso che in confessione ormai sono tanti i penitenti che confessano la loro INSOFFERENZA verso i ” migranti “. Chissà perché dico io…..chissà perché………buona lettura.

    https://www.lastampa.it/2018/10/10/vaticaninsider/migranti-larcivescovo-di-rabat-indignati-e-tristi-per-latteggiamento-delleuropa-E93HUfQlmGRbwHFhrau01O/pagina.html

    • carlone ha detto:

      Il monsignore sarebbe tenuto al segreto.
      Strano invece che molti cristiani considerino l’avversione ai migranti come un peccato.

      • MASSIMILIANO ha detto:

        Quante c….te che dice caro signor Carlone. Davvero tante. E tutte racchiuse in poche righe… Mi chiedo piuttosto quali danni può arrecare a coloro che sfortunatamente la incontrano dal vivo… Tra l’altro difetta anchedi logica. Saluti.
        Massimiliano

  • Nicola B. ha detto:

    L’osservatore Lunare. I miei inviati sulla Terra mi hanno segnalato un fatto fuori dal mondo e della galassia, da non credere…..ma in che mondo vivete ?

    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/agrigento-adesso-i-migranti-lavoreranno-patronaggio-1644128.html

    • Paolo Giuseppe ha detto:

      @ Nicola B.
      E’ l’ennesima prova che molti magistrati fanno politica.
      Il protocollo di cui si parla è stato firmato anche dalla Caritas di Agrigento perchè la Procura interessata è quella di Agrigento.
      Sono un volontario Caritas e vi assicuro che il disagio e la povertà colpisce tantissimi italiani che, nella mia città, io conosco per nome e cognome; alcuni di loro, se opportunamente preparati, sono in grado di svolgere lavori quali quelli richiesti dalla Procura di Agrigento. Allo stesso modo penso che qualche italiano “abile” esista anche tra quelli assistiti dalla Caritas di Agrigento.
      Perchè allora dobbiamo chiamare in Procura a lavorare solo “migranti”?????
      Risposta: perchè ad Agrigento esiste una congiunzione astrale nella quale le stelle sono il p.m. Patronaggio e l’arcivescovo Montenegro.
      P.S.: naturalmente, essendo la diocesi di Agrigento importantissima, come del resto è noto a tutti, papa Francesco ha creato cardinale l’arcivescovo Montenegro.

    • carlone ha detto:

      Volontariato , quindi aggratis.Soldi per assumere non ce ne sono , tutti i fondi sono stati destinati al reddito di cittadinanza.

  • virro ha detto:

    Preghiamo Dio Padre perché converta i cuori stolti dell’uomo vestito di bianco e del vertice di quella chiesa (non nostra), e poi subito la notte stessa del loro pentimento, restituiscano la vita a Dio (non suicidio, ma morte naturale), tanto questo numero UNO non ha mai uno sguardo pacifico, forse avrà la pace dopo.

    Abbà, Padre Santo,
    non permettere che
    il giusto perisca insieme all’empio,
    il debole insieme al forte,
    l’innocente insieme al prepotente,
    il servo docile insieme perfido padrone,
    chi spera nella Tua Parola con chi prepara tranelli.
    Maria Theotokos prega per noi e con noi.
    🙏🙏🙏🙏

  • Nicola B. ha detto:

    Articolo e considerazioni magistrali di Aldo Maria Valli con intervista importantissima a Mons Nicola Bux relativamente al documento catto-islamico firmato ad Abu Dhabi . Articolo ed intervista molto chiarificatori.

    https://www.riscossacristiana.it/ma-se-togliamo-la-croce-di-cristo-non-ci-resta-che-il-deismo-massonico-di-aldo-maria-valli/

    • deutero.amedeo ha detto:

      Senza rivelazione la vita non ha senso. Non ha senso.

      Nel niente c’era qualcosa e questo qualcosa esisteva da sempre .
      Già questo è un grande mistero.
      E questo qualcosa che cosa faceva? Non ce l’ha detto, ma , forse, pensava.
      Poi decise di creare l’universo. Ma perché? Nessuno lo sa.
      Nell’universo decise di creare la terra. Ma perché? Nessuno lo sa.
      Sulla terra decise di creare la vita. Ma perché? Nessuno lo sa.
      Nella vita decise di creare l’uomo. Ma perché? Nessuno lo sa.
      Tra gli uomini decise di creare me. Ma perché? Nessuno lo sa.
      Però c’è qualcuno che pretende di saperlo.

    • Lucy ha detto:

      @Nicola.
      Quel completo ed esauriente articolo sul documento catto-islamico è meglio leggerlo direttamente sul blog di Valli “Duc in altum “, blog che invito tutti gli stilumcuriali a leggere come”buona stampa” perchè vengono subito colti in sintesi gli specchietti degli articoli precedenti e quindi andare a leggere qualche art. importante sfuggito .Poi l’opzione Whatsapp permette di mandarlo velocemente in giro ; di più non essendoci commenti si fa anche in fretta .

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    Sento che sia in spagnolo e non voglio fare una brutta traduzione.
    Questo testo lo conobbi da “il principio”, lo conservi e non lo dimentichi mai: il “Altro.”
    http://www.bishop-accountability.org/news2013/05_06/2013_06_12_ReflexionY_PapaFrancisco.htm
    https://www.lastampa.it/2013/06/11/esteri/el-papa-nos-ha-dicho-que-en-el-vaticano-hay-corrupcion-4Y3UTztDmUnh5l7faZkAJO/pagina.html

    Estimado Director:
    Siento que esté en español y no quiero hacer una mala traducción.
    Este texto lo conocí desde “el principio”, guárdelo y no lo olvide jamás: el “Otro”.
    http://www.bishop-accountability.org/news2013/05_06/2013_06_12_ReflexionY_PapaFrancisco.htm
    https://www.lastampa.it/2013/06/11/esteri/el-papa-nos-ha-dicho-que-en-el-vaticano-hay-corrupcion-4Y3UTztDmUnh5l7faZkAJO/pagina.html

  • carlone ha detto:

    Ma va?? La cultura giudeo cristiana? I giudei non avevano schiavi ? Non volevano la pena di morte per Gesù Cristo? Non lapidarono Stefano? E S.Paolo non andava a caccia di cristiani ? Come possibile ? Non sapevano che il cristianesimo è la sola religione voluta da Dio Padre ? O forse è stata la rivelazione e non la cultura a fare di ogni uomo un essere libero tanto da essere libero di rifiutare anche quella rivelazione ?

    • agostino nobile ha detto:

      Carlone, ho capito che le piace provocare, e finché ne avrò voglia le risponderò volentieri. Se non avesse letto le mie risposte ai suoi commenti riportati nei miei precedenti articoli, le consiglio di leggerle. Probabilmente, se non conosce la Bibbia, non ha idea di cosa sia lo schiavismo in tutte le sue forme disumane. Copio e incollo un passo del Deuteronomio 21,10-14
      “10 Se andrai in guerra contro i tuoi nemici e il Signore tuo Dio te li avrà messi nelle mani e tu avrai fatto prigionieri,11se vedrai tra i prigionieri una donna bella d’aspetto e ti sentirai legato a lei tanto da volerla prendere in moglie, te la condurrai a casa.12 Essa si raderà il capo, si taglierà le unghie,13si leverà la veste che portava quando fu presa, dimorerà in casa tua e piangerà suo padre e sua madre per un mese intero; dopo, potrai accostarti a lei e comportarti da marito verso di lei e sarà tua moglie.14 Se in seguito non ti sentissi più di amarla, la lascerai andare a suo piacere, ma non potrai assolutamente venderla per denaro né trattarla come una schiava, per il fatto che tu l’hai disonorata.” Certamente, nella società occidentale attuale anche queste leggi appaiono inaccettabili, ma i giudizi, dicono gli storici, vanno sempre contestualizzati. Il Codice deuteronomico, è ascrivibile all’VIII-Vll secolo aC. mentre lo schiavismo molto più recente, operato dagli arabi, africani e illuministi fino all’Ottocento era un tantino più feroce. Nel cristianesimo lo schiavismo è perdurato fino al Medioevo, ma più che schiavo dovremmo definirlo servo, il quale aveva quei diritti che non hanno nemmeno gli operai sotto i regimi comunisti e in certi paesi pseudodemocratici. Detto questo, i comportamenti dell’uomo molto spesso non ottemperano alla dottrina della propria religione o alla Costituzione del proprio paese. Al contrario, gli schiavisti musulmani e gli illuministi sono in perfetta linea con la loro dottrina e filosofia.

      • carlone ha detto:

        Non ricordo di aver fatto più di due o tre interventi in questo blog …Comunque non é interessante.
        Non é nemmeno interessante che lei citi il Deuteronomio , che regola i rapporti tra ebrei e schiavi ebrei.
        Più interessante quando cita s.Paolo nei Galati , quando per mezzo della Rivelazione scrive quella frase .
        Non condanna la schiavitù ma la trasfigura , come se il regno di Dio fosse già presente sulla terra.

        • agostino nobile ha detto:

          Carlone, con tutto il rispetto, per avere un confronto proficuo sono necessarie conoscenza della materia che si affronta e, soprattutto, obiettività (assenza di pregiudizi). Aspetti, questi, che cerco di non tradire nei miei articoli. Se è vero che anch’io posso sbagliare, è altrettanto vero che mi manca il tempo per dedicarmi al chiacchiericcio.

      • carlone ha detto:

        E così torniamo al punto del Dio Padre della vera religione :
        come affermare che Dio aveva creato tutti gli uomini pari fra loro, che erano schiavi del peccato, che il peccato era stato vinto da Cristo , che tutti erano capaci della fede se poi chi lo professata era schiavista? La schiavitù andava rimossa per fede alla rivelazione , non per un misto di cultura giudeocristiana.

        • LucioR ha detto:

          In attesa che le risponda Nobile Le chiedo: perché non ce lo spiega Lei? Perchè non ci illumina con la sua erudizione?

          Perchè non contribuire anziché sistematicamente provocare. Fare domande son capace pure io che sono incompetente e attendo da Lei lumi.

          Non so poi se Nobile deciderà di risponderle dal momento che Lei ha detto che le sue risposte (di Nobile) non sono interessanti.
          Ma è evidente che per Lei sono interessanti solo le sue domandine, che certamente sono molto argute.

          • carlone ha detto:

            Non credo siano domande argute ma dati di fatto e conseguenze.
            E mi sembra di aver risposto. E mi sembra di non essere stato offensivo, visto tra l ‘altro l’andazzo su questo forum.

  • Clizia ha detto:

    Off topic. Prendo spunto dall’ammonimento in calcetto a questo è altri articoli. ..oggi è il 16esimo giorno che Papa Francesco non risponde etc.
    Vorrei sapere cosa si voglia ormai ottenere in questo modo …il Papa non risponderà mai. Grazie

    • wp_7512482 ha detto:

      Ottenere niente. Ricordare, quello è importante. Che ci sono domande serie e gravi a cui si preferisce non rispondere.

      • Iginio ha detto:

        Caro Tosatti, come le ho scritto anche altrove, la risposta gliela danno i gesuiti, secondo cui papa Francesco è mosso dallo Spirito Santo e dunque chi lo critica è nemico di Dio.
        Mi limito a riferire senza fare commenti. Anche perché difficilmente chi è ottuso capirebbe l’ironia. Credo però che l’unica cosa da fare sia ridicolizzare questa gente; tentando di intavolare un ragionamento serio si perde solo tempo.
        Semmai dà da pensare il fatto che con argomentazioni come quella che ho riportato si abbindolino le tante beghine parrocchiali e dei vari gruppetti, che sono ormai la maggior parte dei frequentatori abituali di chiese. Ecco perché i critici di Bergoglio vengono derubricati a “elitari” (e purtroppo alcuni lo sono veramente, come i pliniani, causando più danni che altro).

        • Alessandro ha detto:

          Bergoglio lo spirito santo lo nomina con la sua bocca piena di menzogna e iniquità, e’ pieno di questi come lui che si riempiono la bocca con il santo nome di dio e si autodichiarato giusti, ma dio non sanno nemmeno cosa e’.

  • deutero.amedeo ha detto:

    Si continua a parlare di migrazione come fenomeno sociale, ma nessuno parla mai della psicologia del migrante. Perché il migrante migra?
    Non pretendo che la mia analisi sia esaustiva, però a titolo di contributo alla discussione indico un certo numero di punti.

    1- per evitare di subire danni o sofferenze al momento soltanto minacciati/e;

    2- per fuggire a situazioni che già al momento sono causa di sofferenza;

    3- per raggiungere un obiettivo personale di maggior benessere o status;

    4- per costrizione

    5- per essere mantenuto senza far nulla.

    Già questo dice che lo spettro di azioni da compiere per dar fine al fenomeno è piuttosto ampio e va dalla politica, all’economia, alle scienze dell’educazione, alla morale.

    Io, se ne avessi il potere, come prima cosa ordinerei a tutti i paesi del mondo di far rientrare a casa propria gli eserciti a qualsiasi titolo dislocati in paesi stranieri. In secondo luogo vieterei a chiunque di dare aiuti ai paesi in cui si combattono guerre fratricide interne per motivi religiosi, tribali, o di fanatismo politico verso l’uno o l’altro potente locale.

    A voi altre considerazioni e suggerimenti.

    • Paolo Giuseppe ha detto:

      @ Deutero Amedeo
      Tu chiedi: “Perchè il migrante migra?”
      Rispondo: perchè sa che, di riffa o di raffa, qualcuno che lo accoglie lo trova sempre.

      • deutero.amedeo ha detto:

        E quindi? Per te vale sempre il punto 5 ?

        Io invece alla mia lista ne aggiungerei altri 2:

        6- per delinquere

        7- per diffondere l’islam.

        • Adriana ha detto:

          Deutero ,
          tranquillo ! A giugno avremo il nuovo Regno del Sud , dove , con l’approvazione entusiasta del sindaco Ggiggino verrà elaborata
          la ” nuova teologia “dell’accoglienza .

          • deutero.amedeo ha detto:

            Ma i Borboni erano accoglienti? O anche loro si sono evoluti?

          • Adriana ha detto:

            Deutero ,
            veramente mi riferivo a quello di Vittorio Emanuele III .
            Regno alquanto infelice e sciagurato .
            Rispondo qui in assenza dell’avviso sotto il tuo nome .

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Pienamente condivisibile.
    Voler accomunare il volontariato del Movimento per la Vita con quello delle ONG pro migratorie è un’ipocrisia smisurata.
    Naturalmente se qualcuno sta affogando va salvato senza se e senza ma, ma programmare l’immigrazione invece della pacificazione e dello sviluppo dell’Africa, non solo non ha nulla di meritorio, ma è un crimine.
    Come chi favorisce la confusione dottrinale, di fatto la favorisce l’eresia, così chi favorisce l’immigrazione, di fatto favorisce lo sfruttamento dell’Africa (immigrare a causa della miseria non è mai stato un sogno per nessuno, perché nessuno sogna una vita di stenti)

  • Nicola B. ha detto:

    Inoltre sono razzisti anche i sinistroidi quando tocca a loro . Due esempi. Il primo quello di Capalbio dove l’intellighenzia di sinistra si è rivoltata per un centro di accoglienza di risorse boldriniane che avrebbe dovuto sorgere in loco ed ha protestato duramente contro l’accoglienza nel loro paradiso di sinistra. Qui nooooooooo , non sia mai. Il secondo esempio è quello di quella nota showgirl di sinistra e belloccia tutta love&peace per i migranti ( di cui non ricordo il nome) che di sera a Cagliari rientrando in albergo dopo una cena, è stata inseguita da una numerosa pattuglia di negroni africani ubriachi che la intimidivano alle spalle con ” promesse di attenzioni”. Finché non é giunta sana e salva in albergo. Ha dichiarato ai cronisti di avere avuto tanta paura e DI CAPIRE SALVINI. Capito? Quando tocca gli altri non c’è problema e questi non devono protestare altrimenti sono razzisti, QUANDO TOCCA A LORO INVECE NON VA BENE E NON VOGLIONO. Come dicono gli inglesi : Not In My Back Yard. Non nel mio giardino ovvero non A casa mia, cioè purché non tocchi a me : ALLORA CAPISCONO.

    • Lucy ha detto:

      Nicola quella donna di chiama Immacolata Chaouqui detta anche ” la papessa” assunta direttamente da Bergoglio in persona per far parte di una commissione sulle finanze vaticane e poi coinvolta nello scandalo Vatileaks. Era perfetta per Bergoglio : donna, giovane , carina e mezzo marocchina ma spesso il diavolo fa le pentole….

  • Nicola B. ha detto:

    E sono razzisti tutti quei giornali , tv, radio,siti internet e giornalisti di sinistra che NON PUBBLICANO/DIFFONDONO le numerose NOTIZIE QUOTIDIANE di stupri,aggressioni,furti,violenze,accattonaggio molesto, mancati pagamenti bus/treni/metro/pullman con relativa aggressione al bigliettaio colpevole di esigere il pagamento della corsa, oscenità alle donne, minacce ai cittadini italiani, atti osceni in luogo pubblico, risse ,ubriachezza molesta ecc. delle risorse boldriniane. Queste notizie le puoi trovare SOLO su il Giornale, la Verità, Libero Quotidiano e blog indipendenti. Perché si sa le risorse sono buone,educate e civili a prescindere come diceva Totò.

    • zuzzerellone ha detto:

      vengono minimizzati anche gli atti compiuti dai bravi palestinesi contro qualche fanciulla israeliana… i nostri giornali ne hanno parlato poco, ma Ori Ansbacher, di 19 anni, figlia di un rabbino, è stata aggredita, poi stuprata, poi le è stato sfregiato il corpo ed il viso con un coltello, poi è stata decapitata, non si sa ancora se decapitata quando era già morta, o da viva… Lui Arafat Irfaya, giovane palestinese di Ramallah è in cacere, ma la sua famiglia riceverà decine di migliaia di euro dall’ OLP, perché chi accoppa un ebreo viene considerato eroe.

      • Lucy ha detto:

        E che dire dei palloncini colorati con esplosivo dentro lanciati da Gaza col vento favorevole sul confine israeliano? Sarebbe stata strage di bambini se si fossero avvicinati attratti dai dai colori vivaci dei palloncini ; se ciò non è avvenuto si deve all’efficace sistema di controllo e prevenzione dei soldati israeliani che hanno subito fatto intervenire gli artificeri.Ho trovato la notizia solo su Libero del 29 dicembre scorso.

  • Anima smarrita ha detto:

    Ancora troppo presto per raccogliere i “frutti” del Documento sulla fratellanza umana firmato appena otto giorni fa ad Abu Dhabi!!! Col seguito, all’ orizzonte, della “teologia del Mediterraneo”, alias “teologia dell’accoglienza”… preludio a “cieli nuovi e terra nuova”!!!

    • Teologia del Mediterraneo ha detto:

      Negli scorsi giorni, girovagando per le reti locali, ho visto la presentazione di Cipressa, delizioso paesino dell’Imperiese, che, a ragione, può definirsi località mediterranea. Notevole il Castellaro, oggi in rovina, ma molto utilizzato un tempo per avvistare i pirati barbareschi… Punto di osservazione sopraelevato e di grande bellezza…
      Stamane, al telegiornale regionale mattutino è stato presentato un libro di una studiosa dell’Università di Catania sui genovesi in Sicilia. Sembra che, dopo la conquista di Costantinopoli nel 1453, le famiglie genovesi che praticavano i loro commerci internazionali da Pera, abbiano dovuto ripiegare in aree non islamiche e si siano installate sia a Palermo, che a messina. Nomi come Cicala, Lomellini, Grimaldi sono cognomi genovesi che si sono diffusi laggiù…
      Verranno insegnati questi elementi geografici e storici, come premesse alla Teologia del Mediterraneo ? E come verrà insegnata la Reconquista dei cattolicissimi re spagnoli, reconquista che si concluse nel 1492, con la cacciata dell’ultimo islamico dalla terra di Spagna ?

      • deutero.amedeo ha detto:

        Mmmmm…. Da un convegno a cui parteciperanno porporati in blue jeans, maglietta e scarpe da ginnastica non c’è molto da aspettarsi.

  • Sulcitano ha detto:

    Anche io, “have a dream”, un piccolo grande sogno, di rivedere la Chiesa di Cristo Signore, servire la Verità, andando in tutto il mondo per fare discepoli e battezzare: “predicando il vangelo ad ogni creatura”. SIA LODATO GESÙ CRISTO!

  • Fabio ha detto:

    Cara Adriana il biancovestito, appoggiandosi all’autorita della chiesa che peraltro disprezza, è uno dei principali sponsor dell’immigrazione. D’altronde, non ci si può stupire che esegua il compito per il quale è stato messo lì, cioè la distruzione della chiesa. Ovviamente, ha fatto i conti senza l’Oste.

  • Alessandro ha detto:

    Possono entrare come e quando vogliono con un normale visto turistico, e nessuno può negargli di entrare, viaggerebbero sicuri in aereo o nave con poche centinaia di euro e nessuno li può respingere. Chi scappa da paesi di guerra viene gratis e non spende nemmeno quelle centinaia di euro, loro invece vengono con le barche perché fa parte del gioco essere soccorsi un mare senza documenti, così possono reclamare i 35 euro al giorno e vitto e alloggio, e’ un business, e’ per quello che gli scafisti gli chiedono 5000 euro, perché poi una volta arrivati prendono 35 euro al giorno e vitto e alloggio per anni, io non ho mai sentito parlare di scadenze per il loro sussidio. Ci mangiano tutti con questo gioco, gli scafisti, le ong che li recuperano, le associazioni che gestiscono questi centri e dulcis in fundo pure le banche stesse europee, che prima finanziano i soldi e poi li riprendono. E’ per quello che non glieli mandano in Africa i soldi, perché dopo rimangono li, invece con questo circuito li riprendono anche, una catena di San Antonio studiata nei particolari.

    • gabriele ha detto:

      I 35 euro non li prendono i migranti, ma le associazioni comuniste o cattoliche che gestiscono i centri, ai migranti vanno 2,5 euro al giorno… per questo la chiesa e la sinistra spingono per l’immigrazione, ci guadagnano.

  • Alessandro ha detto:

    Per quello di bianco vestito e’ normale che gli immigrati vengono sui barconi, non gli salta in mente che ce qualcosa che non torna se un immigrato da 5000 euro a una organizzazione criminale per entrare illegalmente in Italia quando potrebbe arrivare gratis in aereo in prima classe, per lui e’ tutto normale, ma sai i 35 euro al giorno che spendiamo per gli immigrati in Italia se glieli mandiamo direttamente a casa loro diventano dei principi, l’immigrato assume anche 3 servì a casa, risolvi i problemi di tutto il paese, ah scordato, dopo SOROS e ROTCHIELD non guadagnano più, che sciocco sono.

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    Ripeto quello che ho scritto e l’unica cosa che cambio è Stimato Direttore per Caro Direttore.
    Aprile 12, 2018 alle 5:05 am
    3 dicembre 2018 alle 9:57 am
    Stimato Direttore:
    È da molto tempo che gli scrissi che il problema degli emigranti e rifugiati in Italia si risolverebbe rápido e una volta per tutte: tutti, tutti, terroristi anche, allo Stato Vaticano.
    Rod Dreher, 9 aprile 2018:
    “Pope Francis is not only a religious leader, but is also the ruler of a sovereign state, Vatican City. If he really believes what he is saying, let him open the gates of Vatican to as many migrants as want to come. Let him offer permanent residency to them, and provide them and their families with financial assistance.
    When Pope Francis invites migrants to turn St. Peter’s Square into a permanent camp, then he will be true to his principles, and lead by example. If he won’t do that, then he and his supporters should reflect on why he’s not doing so, and what it might say about his own sentimentalism and double standards”:
    http://www.theamericanconservative.com/dreher/francis-open-borders-are-pro-life/
    Saluti.

  • Adriana ha detto:

    E , perciò , a completare questo lungo elenco ragionato , manca il Biancovestito ….

Lascia un commento