DISPACCI DALLA CINA. ANCORA SOPPRESSIONI DI CHIESE, DOPO L’ACCORDO.

5 Febbraio 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, il M° Aurelio Porfiri ci ha inviato da Hong Kong i suoi Dispacci, che ci danno sempre il polso della situazione nel Regno di Mezzo, in particolare degli sviluppi della situazione dopo il discusso accordo fra la Santa Sede e Pechino.

Amare la Cina

Quando si parla di cosa significhi amare la Cina, spesso ci si trova di fronte a due tendenze: quella di coloro che pensano che amare la Cina voglia dire non criticarla mai all’esterno (posizione abbastanza popolare nella Cina continentale) e quelli che pensano che amare include anche il diritto di critica per il bene maggiore. Sappiamo che nella Cina tutto è grande, i pregi come i difetti. Quindi cercare di mostrare amore per il popolo cinese facendo intravedere certi comportamenti che ne frenano il giusto sviluppo dovrebbe essere apprezzato, ma spesso non lo è. Ho già molte volte osservato come per i cinesi esiste una barriera abbastanza netta fra “loro” e “noi”, pur esistendo in questa relazione una dinamica che potremmo definire “schizofrenica” (definizione che ci viene da un libro di uno storico svedese della Università di Hong Kong). Da una parte c’è sempre una specie di “grande muraglia” ma dall’altra c’è anche la loro innegabile attrazione per l’occidente, a prescindere dagli occidentali.

Ho più volte detto che non mi ergo a sinologo, ma oramai posso veramente riconoscere nei tanti scritti sulla Cina, quelli di coloro che non hanno mai vissuto fra i cinesi. Solo la consuetudine con il mondo cinese ti fa comprendere la misura di certe cose che nessun libro ti può comunicare.

Tour americano

Il cardinale Joseph Zen nella seconda metà di gennaio ha visitato gli Stati Uniti su invito della Notre Dame University per parlare della versione inglese del suo libro “Per amore del mio popolo non tacerò”. Nel corso di questa visita il porporato ha concesso diverse interviste e consiglio di ascoltare quella con Raymond Arroyo nella trasmissione “The World Over”. Il Cardinale mette in luce come al momento non si capiscano bene i frutti che questo accordo ha portato, se non quelli di concedere un maggior potere di coercizione al governo nei confronti di coloro che desideravano professare la propria fede al di fuori dello strettissimo controllo delle autorità e in maggiore fedeltà con Roma.

Soppressioni

Nella diocesi di Qiqihar sono state soppresse chiese e comunità religiose sono state impedite nell’esercizio del culto divino. Di questo ci informa Peter Zhao in un articolo su “AsiaNews”. L’introduzione dell’articolo già dice tutto: “Membri del Fronte unito, polizia, rappresentanti dell’Ufficio affari religiosi sono entrati nelle chiese mentre si celebrava la messa, hanno interrotto i servizi liturgici, cacciato via i fedeli, li hanno minacciati e decretato la chiusura delle comunità. Mons. Wei Jingyi, il vescovo di Qiqihar, pur essendo sotterraneo, ha buoni rapporti con il governo. Le soppressioni avvenute dopo la firma dell’accordo Cina- Santa Sede”. Si hanno notizie simili provenienti anche da altre parti della Cina.

Buddismo e l’assenza di fede

Il pensatore Elémire Zolla, in un suo elzeviro raccolto nel libro “Gli arcani del potere” così diceva del Buddismo: “Il buddhismo ha sempre provato a escludere un gergo teologico, a esprimersi nel modo più facile e accessibile. Che in Italia non ci sia un’educazione generale che favorisca l’approccio al buddhismo e alla sua versione più completa e complessa, rappresentata dal Dalai Lama, può anche darsi; ma il Dalai Lama non mira a convertire. Non c’è una propaganda in atto, non si tenta di capovolgere abitudini avite. Che cosa attrae dunque alle comunità buddhiste? Credo l’assenza di fede, una novità sconvolgente per un italiano. Non esiste nulla da imprimersi nella mente con atti di deliberata volontà! Anzi, ci sarebbe soltanto una certa maniera di meditare e ragionare, da imparare a fondo, con somma pazienza, per anni e anni”.  Se vera questa affermazione del celebre studioso, sarà forse per questa ragione che il Buddismo ha avuto tanto impatto in tanti strati del mondo occidentale? Ci si dovrebbe un pochino riflettere.


Oggi è il 156° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


Libri di Marco Tosatti

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….




UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

44 commenti

  • Eloisa ha detto:

    Mi corre l’ obbligo di ringraziare il dott. Tosatti per NON aver pubblicato il mio pacifico intervento in replica a quelli davvero offensivi di Luigi e di quel tal A volte nonsoche’, i quali sarebbero cristiani mentre non conoscono neppure il significato del termine.
    Grazie mille, dott. Tosatti. Dorma bene e sappia, in ogni caso, che, anche se non pubblica le voci libere, queste avranno libero corso comunque. Troveranno altri canali.

  • Eloisa ha detto:

    Caro Iginio, questo è il suo NON spassionato parere. Mi sa dire perché ogni qualvolta una persona osa esprimere pareri diversi dai vostri, viene definita insultante? Forse perché vi mette in difficoltà?
    Melloni sarebbe un “villano rifatto”? Ma de che?…
    E lei, Luigi, di quali eresie va blaterando? Approfondisca bene i temi della sua religione, così come quelle persone ( Melloni, Bianchi e molti altri ancora) hanno fatto.
    Sappia che la Chiesa, con annessi e connessi, non è imbalsamata, come lei crede o vorrebbe che fosse.

    • Anonimo verace ha detto:

      Oggi siamo alla fine dei tempi. Oggi sono presenti contemporaneamente tutte le eresie chr prima si sono manifestate ad una ad una..

    • spadadidamocle ha detto:

      è vero non è nè un villano nè rifatto . E’ qualcosa di totalmente diverso , è una “creaturina ” inventata dagli ambienti gnostici dell’UNESCO. Basterebbe rileggere quello che scriveva contro Benedetto XVI per intendere di chi era il “braccio” , non la mente certo.

    • Belardo ha detto:

      Se corrisponde a verità che l’Istituto di Scienze religiose di Bologna, creatura del Melloni, ha un contributo piuttosto alto dalla Regione Emilia Romagna (mi è giunta voce, ma non so quanto vera, che il contributo sia di più di un milione annuo) è giusto che se ne discuta qui, o altrove, in una delle piazze telematiche che inondano l’etere. Perchè i bilanci dello stato e delle Regioni sono in rosso e si deve risparmiare, trovo iniquo che soldi di tutti siano utilizzati per propagandare delle dottrine che sono di pochi.
      Il nostro paese è libero e, ringraziando di questo il Signore, ciascuno di noi può studiare liberamente ed esprimere liberamente le proprie opinioni, ma a proprie spese. Lo stesso discorso vale anche per altri tipi di associazioni. Associazioni che hanno il pieno diritto di esistere ed anche di ricevere finanziamenti da privati, ma che non dovrebbero essere a carico dello stato. Mi è sembrato, in questi giorni che qualcuno volesse togliere i contributi statali all’ANPI… mi sono meravigliato che a 74 anni dalla fine della guerra si continuasse a finanziare questa associazione.

    • Adriana ha detto:

      Eloisa ,
      si calmi . La prima a insultare e a perseverare nell’insulto è stata
      lei . Perciò non rigiri la frittata ricorrendo al solito vittimismo .
      Piuttosto , se ce la fa , legga e mediti il seguente articolo di E. Radaelli :www.lafedequotidiana.it/il-filosofo-radaelli-con-papa-francesco…..
      Capisco che la ” Street Theology ” le paia affascinante , ma il carisma di Bergoglio non deve essere necessariamente quello di Bansky . Né una sua maldestra imitazione .

    • A volte tornano ha detto:

      Sempre umili rispettosi equilibrati e miti di cuore i signori eloisa, grondano equilibrio armonia interiore e missssericorda da tutti gli artigli. Soprattutto “equilibrio e armonia interiore”. Danno proprio testimonianza di ciò che è il loro kapo argentino😱😱😱😱😱

    • deutero.amedeo ha detto:

      Certamente la chiesa non è imbalsamata. Se fosse imbalsamata non potrebbe andare in putrefazione, come invece sta facendo.

      Comunque non vi è nulla da temere visto che è il corpo mistico di Cristo, il quale non solo risuscitò se stesso, ma rianimò miracolosamente ben tre morti : la figlia di Jairo, il figlio della vedova di Naim, e l’amico Lazzaro. Farà, a suo tempo, anche il miracolo di risuscitare la Chiesa . E sarà più bella di prima.

      Ad meliora.

    • Luigi ha detto:

      “Approfondisca bene i temi della sua religione, così come quelle persone ( Melloni, Bianchi e molti altri ancora) hanno fatto.”
      Cara Eloisa, se permette lo faccio ogni santo giorno. E appunto per questo me ne sto alla larga dai pensieri di un modernista come Melloni e i suoi pari della scuola di Bologna. E ancor più da un incantatore come Enzo Bianchi, che nega ad esempio il peccato originale e la Verginità di Maria Santissima e poi fa il monachello in convento. Stia attenta cara Eloisa che il Maligno è capace di vestirsi anche da agnellino per rovinare i cristiani. Sì abbeveri invece alla sana Dottrina e al Magistero della Chiesa non a queste false guide.

      • Eloisa ha detto:

        Vuole scherzare, Luigi? Io non sono una cristiana dottrinale come è lei. Io mi abbevero al Vangelo di Gesù Cristo. La dottrina l’ hanno fatta uomini di Chiesa, non Gesù il Cristo; e non voglio dire di più. Al di sopra della Chiesa c’è Gesù.
        E lasci perdere la favola del modernismo, che puzza tanto di stantio.
        Quanto al peccato originale, io lo negavo forse anche prima di Enzo Bianchi. L’ho già detto qui e non voglio ripetermi.
        Che poi lo stesso Bianchi neghi la verginità della Madonna, lo sento qui per la prima volta. Ho seguito molte conferenze di fr. Enzo Bianchi, e mai gli ho sentito dire questa cosa.
        Ad ogni modo, sa quanti uomini cattolici ridono sulla questione della verginità di Maria? Già dai tempi dei tempi.
        Se dovessi ripetere qui quel che ho sentito in proposito, la scandalizzerei. Ora, siccome il letteralismo dei sacri testi, compreso il Vangelo, va ripensato alla luce di un simbolismo ben più credibile e accettabile, un prete che io conosco-ed è affidabilissimo e colto e preparato e conoscitore della lingua ebraica- ha detto che la “verginità” è da intendersi in senso spirituale, non fisico.
        Ha capito? Poi lei, Luigi, è libero di credere a quel che vuole, ovviamente. Ci mancherebbe altro.
        Ma almeno, si è posto delle domande qualche volta?
        Avere fede non esclude che ci si possa porre delle domande cercando le risposte, anzi è proprio tutto il contrario.
        Intelligenza ( dono di Dio) vuole che ai dubbi si cerchino chiarimenti. E questi non sempre vengono dalla Chiesa.
        Non si deve prendere a scatola chiusa tutto quel che passa il convento.

        • A volte tornano ha detto:

          Dott Tosatti ,
          Purtroppo il suo blog che mi era di sostegno e aiuto in questo terribile momento per la Santa Chiesa è diventato palcoscenico di tale ELOISA, ultimo nick con cui i “missssericordiosi e rispettosi” sodali della chiesuncola bergogliolatra vogliono IMPORRE le schifezze del nuovo ordine mondiale massonico, di soros e di pochi potentissimi. Mi sembra molto brutto che questo manipolo di soldatini dell’ impostore argentino okkupino il blog e offendano indisturbati i commentatori che hanno sensibilità diverse dalla loro. È altrettanto brutto e triste continuare a leggere i continui giudizi e pregiudizi con cui questi personaggi etichettano ogni commentatore più tradizionale e stanno diventando inquietanti con la loro spocchiosa supponenza e la TOTALE MANCANZA DI UMILTÀ, manco si ritenessero gli unici depositari della Verità. Il Percorso di Fede è molto più faticoso sofferto e profondo e non merita la mancanza di rispetto di questi personaggi infarciti di slogan e frasi fatte. Dott Tosatti pensi anche a noi. Grazie.

        • Luigi ha detto:

          Cara Eloisa, lei se la canta e se la suona da sola. Viene qui a fare da maestrina insegnando il suo vangelo e la sua dottrina da supermercato dove prende ciò che vuole e rigetta ciò che non le piace della Fede. Troppo comodo invocare poi la coscienza come se non dovesse essere retta e ben formata.
          Le consiglio di leggere i Padri Apostolici e i primi Apologeti su cosa sia seguire la vera Dottrina di Cristo.
          Ps. la Verginità di Maria Santissima è stata definita dal Concilio di Efeso. Se lei e il suo superprete non l’accettate siete liberi di uscire dalla Chiesa.

        • Luigi ha detto:

          Errata corrige. La perpetua Verginità di Maria Santissima è stata definita dal II Concilio di Costantinopoli. Quindi accettata sia dai cattolici che dagli ortodossi.

      • zoe ha detto:

        ma ha mai letto tal Magatti sul Corriere? confronto a costui quasi quasi Melloni è un maestro…Ma il vero grande ispiratore di tutti (persino di Spadaro) , ricordiamocelo , è Andrea Riccardi.

  • deutero.amedeo ha detto:

    Ancora questa, poi per oggi basta.

    20 secoli fa , circa, a Roma viveva un filodrammatico dilettante di nome Fidentino. Recitava talmente male i versi altrui, tra cui quelli di Marziale, che costui gli regalò un suo libro con la seguente dedica:
    — Quem recitas meus est, o Fidentine, libellus:
    sed male cum recitas , incipit esse tuus–

    Quanto vedo queste parole in bocca agli evangelisti e a Gesù rivolte a Papa Francesco e ai predicatori della sua specie!

  • Valeria Fusetti ha detto:

    Caro signor SUAR, il giornalista Andrea Melloni non lo abbiamo trovato noi, ci è stato dato dalla Divina Provvidenza. Almeno me lo spiego così. Egli è una delle “spina nella carne” che ci è stata data perché non ci dimentichiamo in quale tragico periodo stiamo vivendo. Ha presente come agisce una spina ? Normalmente non la senti, poi se inavvertitamente sfiori il punto in cui è inserita la ricordi… e bene ! Ecco, noi viviamo in un mondo secolarizzato, ateo, pieno di distrazioni, e che preme con ogni sua forza, ogni sua capacità, perché tutti si diventi degli animali intelligenti e, soprattutto, senza l’ anima. Senza anima non si ha bisogno di Dio, il vero unico Dio che è Trinità: Padre, Figlio, Spirito Santo. Senza anima che cosa importa se il peccato originale ci ha strappato da nostro Padre ? Senza anima che cale mai, a noi, animali intelligenti, se il Figlio di Dio ha dato la Sua preziosissima vita perché potessimo tornare anche noi allo status di figli ? Senza anima che ci fregherebbe, a noi, se Maria Santissima ha detto “Fiat” sia all’ Annunciazione sia ai piedi della Croce ! Magari senz’ anima potremmo pensare che non ha “giocato bene” le sue carte… era anche bella … ! Per cui le “spine nella carne” ci ricordano che abbiamo un’ anima, e quello che è primario per la nostra vita qui, e nell’ eternità. Facendo voti affinché anche le “spine” ricordino di avere un’ anima che vale infinitamente di più di una carriera. In cordibus Jesus et Mariae.

    • deutero.amedeo ha detto:

      Ma il -grande- Melloni non è Alberto?

      • Valeria Fusetti ha detto:

        Si Deutero, hai ragione e mi scuso per l’ errore. Ma sempre il poverino “spina nella carne” rimane. Per altro è in buona e nutrita compagnia. Mi cospargero’ il capo di cenere, tanto non si vede…

  • Eloisa ha detto:

    Parole sacrosante quelle di Melloni.
    “Costui” è uno stimato professore, storico del cristianesimo, che sa bene quello che dice, perché sa discernere, con onestà intellettuale, il vero distinguendolo dal falso presentato come verità.

    • wp_7512482 ha detto:

      Impagabile Eloisa! :-))))) Da inventare se non ci fosse! :-))))

      • Iginio ha detto:

        Non parliamo poi della specchiata metodologia storiografica del suddetto.
        Però, caro Tosatti, tenga presente che il Melloni viene preso sul serio anche da ambienti ecclesiastici romani come la Gregoriana, l’Archivio Segreto Vaticano eccetera, dove si trovano alcuni sedicenti storici ecclesiastici la cui visione teologica e storica è a dir poco sorprendente.

      • andrea ha detto:

        è la moglie-compagna di Melloni ?

      • Adriana ha detto:

        Gentile Tosatti ,
        è assai probabile che l’Eloisa abbia scambiato Melloni per Meluzzi .
        Sa come è …ha qualche difficoltà di interpretazione e : ” Ad impossibilia nemo tenetur ” .

        • Adriana ha detto:

          Inoltre ,
          bisogna tener conto della ” situazione ” poco felice del ” cristiano adulto ” per ” ingravescente aetate “.

          • Adriana ha detto:

            Dal momento che ,
            il ” cristiano adulto ” pare non abbia più bisogno di Dio ” qui laetificat juventutem ( suam ) “.

      • Eloisa ha detto:

        Sono contenta di averle strappato una sonora risata, dott. Tosatti. Era ora!

        • troy ha detto:

          non dierei, cara Eloisa, che Tosatti abbia fatto una sonora risata , piuttosto una sonora “raspberry ” come direbbero i sudditi di Sua Maestà….

      • Valeria Fusetti ha detto:

        Come “spina nella carne” pure l’ineffabile fanciulla ? Magari in attesa di un novello Abelardo ?

    • SUAR ha detto:

      sa Signora Eloisa , ho scritto chi è “costui” non per esser offensivo, ma perchè un conoscente italiano di sinistra e piuttosto ricco , che ha la residenza qui negli emirati per non pagare tasse in italia ,me ne parla sempre , anche lui idolatrandolo, perciò sono incuriosito .Mi dice che era nemico acerrimo di papa Benedetto XVI , discepolo di tal Alberigo fondatore della cosiddetta scuola di Bologna ( quella dove nasce il “cattocomunismo” per caso ?) .Ma mi dice che “costui” ha all’università di Bologna una cattedra finanziata dall ‘UNESCO sul pluralismo religioso, Magari non è vero nulla . Lei che può dirmi ?

      • Aĺice ha detto:

        Da vecchie letture mi sovviene che una delle varie iniziative culturali del Melloni e dei suoi adepti riceveva cospicui finanziamenti pubblici. Forse dalla Regione . Ma credo che a Bologna insegnino anche professori critici nei confronti del papato.

        • Aĺice ha detto:

          Forse si tratta dell’istituto di scienze religiose.

          Continuo a non ricordare se faccia parte delle facoltà universitarie o se sia indipendente

  • Adriana ha detto:

    In mancanza di altro penso che il concetto di ” impermanenza “, quello del distacco dalle passioni e una certa speranza nella metempsicosi aiutino a non affogare in una società totalmente liquida . Come a dire : in mancanza di meglio mi tiro fuori .

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    Alla fine dei 70 feci un studio sul buddismo, ha molte cose buone ma…
    Ma anche nello studio andava il caso da un paese asiatico che i bambini andavano a rifugiarsi al monastero buddista a causa dei bombardamenti, ed alla fine furono espulsi ed alcuni missionari cattolici sono stati cui si sono presi cura dai bambini.
    Mi viene alla mente Teresa da Calcutta e la Guerra Civile del Libano: non conservai il tema del buddismo, quello di Teresa di Calcutta:
    https://lossegadoresdelfindelmundo.blogspot.com/2010/06/la-senora-teresa-de-calcuta-y-la-guerra_5209.html
    Saluti.

    Estimado Director:
    A finales de los 70 hice un estudio sobre el budismo, tiene muchas cosas buenas pero…
    Pero también en el estudio iba el caso de un país asiático que los niños iban a refugiarse al monasterio budista a causa de los bombardeos, y al final fueron expulsados y unos misioneros católicos fueron los que se hicieron cargo de los niños.
    Me viene a la mente Teresa de Calcuta y la Guerra Civil del Líbano: no guardé el tema del budismo, el de Teresa de Calcuta:
    https://lossegadoresdelfindelmundo.blogspot.com/2010/06/la-senora-teresa-de-calcuta-y-la-guerra_5209.html
    Saludos.

  • SUAR ha detto:

    gentile Tosatti, quello che sta succedendo in Cina tra poco accadrà nella penisola arabica , dove è appena stato Bergoglio. Prego i suoi attenti e arguti lettori di leggere il commento di tal Alberto Melloni ( non so esattamente chi sia , io vivo all’estero , ad Abu Dhabi) sul Corriere di oggi pag.26 . Questo signor Melloni parla di propaganda “clericofascista” attribuendola a chi tratta Bergoglio da eretico e spiega che l’intenzione del papa in terra d’Arabia è mostrare una chiesa che abbraccia la povertà ,perchè la povertà è di Cristo. Infatti è di Allah la ricchezza dei produttori di petrolio . Ma dove lo avete trovato costui ?

    • SUAR ha detto:

      volevo dire su Repubblica ,no Corriere

      • giulia anna meloni ha detto:

        e a Reppublica rispondiamo cosi:

        “Cristo Gesù, pur essendo di natura divina,
        non considerò un tesoro geloso la sua uguaglianza con Dio;
        ma spogliò se stesso,assumendo la condizione di servo
        e divenendo simile agli uomini.
        Apparso in forma umana,
        umiliò se stesso facendosi obbediente
        fino alla morte e alla morte di croce.
        Per questo Dio l’ha esaltato e gli ha dato il nome
        che è al di sopra di ogni altro nome;
        perché nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi
        nei cieli, sulla terra e sotto terra;e ogni lingua proclami
        che Gesù Cristo è il Signore, a gloria di Dio Padre”.(Fil 2,6-11)
        Questo è il nostro Dio cattolico,la nostra Chiesa UNICA,CATTOLICA, APOSTOLICA,ROMANA …UNICA DEPOSITARIA DELLA VERITA’ RIVELATA’.
        tutto il resto è…paglia.

        • deutero.amedeo ha detto:

          perché nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi
          Ma se uno ha l’artrosi come Papa Francesco, come fa a piegare il ginocchio?

          • wp_7512482 ha detto:

            Sì ma Pietro era un clericofascista. “In nessun altro c’è salvezza; non vi è infatti altro nome dato agli uomini sotto il cielo nel quale è stabilito che possiamo essere salvati”.

    • Iginio ha detto:

      Ma davvero non sa chi sia Alberto Melloni? Dice sul serio? Se sì, è spassosissimo. Trattasi di noto cattedratico universitario italiano, affermatosi come unico preteso conoscitore della storia della Chiesa vista naturalmente in chiave modernistica, uso ad insultare abitualmente tutti coloro che non condividono la sua prospettiva. Un villano rifatto, insomma, che però è preso sul serio in ambienti “cattolici” e laicisti.
      Per il resto, scusi: ma se lei abita ad Abu Dhabi, non faceva prima ad andare direttamente dal papa adesso che era in visita laggiù?

    • Luigi ha detto:

      Melloni è il tipico esempio di “cristiano adulto” che fino a quando non è stato eletto Papa Francesco se ne stava calmo, mordendo il freno, a propagare silenziosamente i suoi veleni. Oggi è uscito allo scoperto pontificando su tutto, infestando apertamente di eresie la Chiesa al pari di Enzo Bianchi, Martin sj etc. e dando dei clericofascisti ai cattolici che cercano di rimanere tali.

      • zuzzerellone ha detto:

        probabilmente non se ne stava affatto calmo. Solo i riflettori della nostra televisione non lo inquadravano così spesso . Oggi con la sua aria da gran cattedratico inonda i teleschermi. Lo invita spesso Paolo Mieli a Passato e Presente. In effetti tutti i docenti universitari sono abituati a parlare in cattedra per un’ora intera… non capisco proprio perchè siano sempre gli stessi ospiti della televisione…. e gli altri ?