SUPER EX: LA LUNGA AGONIA DELLA CHIESA. CHE LA BUTTA IN POLITICA…

4 Febbraio 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari amici, ogni tanto Super Ex (ex Avvenire, ex Movimento per la Vita, ex di un sacco di altro ma ancora nonostante tutto – che sport estremo! – cattolico) appare dalle nebbie e ci manda una sua riflessione. Questa volta si occupa dei tentativi di creare un partito o un movimento politico cattolico, con alcuni gesuiti come punta di lancia. Impietoso come sempre, ma lucido, Super Ex. Speriamo che lo leggano, prima della pioggia…

Una lunga agonia grottesca

Quanto può essere lunga un’agonia! Questo pontificato è finito ormai da anni, eppure sembra non voler mai concludersi del tutto.

Mai nell’ultimo secolo la Chiesa ha vissuto una situazione simile: lacerata all’interno, impresentabile all’esterno. La Chiesa che è sempre stata luogo di cultura, di saggezza, di dottrina, oggi è ridotta oggi ad un simulacro. Le poche voci autorevoli, colte, di fede, tacciono.

Un tempo c’erano Ratzinger, Scola, Caffarra, Biffi… oggi saltellano sul palcoscenico corroso dai tarli ometti imbarazzanti, sedicenti cyber-teologi, giornalai, sociologi d’accatto, e cardinali inquisiti, evidentemente legati alla lobby gay.

Credo che dal cielo lo spettacolo sia davvero pietoso. Come dalla Terra, del resto. La barca, come ha scritto Benedetto XVI, sembra già quasi affondata.

Uno guarda la cappella Sistina, ascolta un canto gregoriano, e poi sente l’Angelus di Bergoglio. Potrebbe spararsi in testa, se uno sguardo alla vuotezza della piazza non lo rinfrancasse: le pecore riconoscono il buon pastore, ma sfuggono chi le vuole portare nel baratro.

Vox populi, in certi casi, vox dei. Dovrebbe essere così anche per il papa più populista della storia, ma si sa che i dittatori, per citare il titolo di un libro purtroppo vero, ritengono di essere loro stessi il popolo!

Intanto sempre più persone non versano l’8 per mille; altre non vanno più in chiesa, stanche di sentire all’infinito le stesse prediche sull’immigrazione. Le chiese si svuotano, le sedi del Pd pure, e alcuni forsennati si danno da fare come dei matti per riempirle di nuovo. Ma con gli stessi slogan, le stesse ridicole banalità con cui le hanno svuotate.

Anche il potere mediatico, il pulpito prediletto oggigiorno, però, è sempre meno sensibile al fascino di Bergy: ha stancato, non fa più audience, è come un disco rotto; e i media hanno bisogno di novità.

Così la sovraesposizione mediatica ha gonfiato il pallone all’inverosimile, sempre sempre di più, ma ormai il pallone si sgonfia e tutti si accorgono che dentro… c’era soltanto dell’aria.

Pure il potere politico ha voltato la faccia a Bergy. Obama non c’è più; la Clinton ha perso, la Merkel è in difficoltà, Macron langue, il PD arranca, in America Latina vincono ovunque gli avversari dell’argentino…e Bergoglio cosa fa? A quale santo potrebbe rivolgersi?

Nessun santo! Si dà ordine agli scagnozzi di suonare una nuova musica. Dopo aver invitato ad abbandonare i “vescovi pilota”, a invertire la rotta rispetto all’interventismo ruiniano, ecco che ritorna la politica, l’unica vera passione di questa ciurma di senza Dio.

Ed è uno spettacolo, ancora una volta, ridicolo, perchè quem Deus perdere vult, dementat prius.

Bergoglio è riuscito a distruggere del tutto il cattolicesimo politico: la svolta che ha fatto imprimere a CL ha azzerato un movimento che solo a pochi anni fa contava ministri, parlamentari, politici locali… L’altro movimento cattolico un po’ impegnato, i Focolarini, sono spariti dal radar, dopo essersi venduti sempre per nulla…

La forza del mondo cattolico pro-life, l’unica emergente, è stata piegata in tutti i modi possibili ed immaginabili.

Ed ora, dopo essere passati con il lanciafiamme della misericordia/relativismo e del conformismo nelle menti dei credenti, si cerca di costruire il partito dei cattolici!

Risum teneatis! Va bene che c’è sempre stata nei Gesuiti una certa tendenza ad abbracciare il potere, a venire a patti con esso, ma signori, i gesuiti di oggi si chiamano padre Antonio Spadaro e padre Francesco Occhetta, mica padre Pietro Tacchi Venturi!

La qualità culturale ed umana è quella che è, la comprensione della realtà pure.

Anche gli ufficiali non promettono bene: Andrea Tornielli è un giornalista che ha costruito il suo credito a destra, in politica e nella Chiesa, ed oggi è il più a sinistra dei vaticanisti del mondo.

Crede che nessuno se ne sia accorto? Che tutti lo guardino con intimo rispetto e stima?

Andrea Monda, l’ultimo coniglio estratto dal cilindro, è uno che ha scritto per anni, come del resto Spadaro, sul Foglio teocon di Giuliano Ferrara: allora un quotidiano filo-Berlusconi, filo-americano, impegnato nella battaglia per i principi non negoziabili!

Oggi Monda è tutto dall’altra: si distingue per elogi sperticati del capo, per la simpatia con cui guarda l’eretico generale dei Gesuiti, per gli ammiccamenti al Pd e la difesa dell’immigrazione clandestina (il nuovo ed unico principio non negoziabile, il primo ed unico comandamento dato da Dio a Mosè sul Sinai!) Anche la Fornero desta la sua ammirazione: “continuo a pensare che la Fornero a me convince”, recita uno dei suoi post su Facebook prima della promozione!

Un tempo Monda faceva il fan di Tolkien e di Frodo, ma da un po’ di tempo come Saruman, ha cambiato cavallo.

Quanti goal farà, allora, il tridente Bergy-Spadaro-Occhetta (che non sono esattamente il trio Maradona-Giordano-Careca), supportato da difensori come Monda e Tornielli, e costretto a continue sostituzioni (ahi quanti cardinali che si infortunano, ultimamente, perché preferiscono gli spogliatoi e la doccia, nudi, alla partita!)?

Se facessero alcune valutazioni, capirebbero che conviene stare fermi: quando Bertone sposò con rullo di tamburi Mario Monti, portò al professorone sì e no il 3 per cento. Ed era una chiesa ben più credibile, benché già in grave crisi, di quella di oggi.

Quando Occhetta, Spadaro e compagnia cantante e scrivente hanno appoggiato il referendum di Renzi, hanno preso una sonora bastonata, e i cattolici hanno dimostrato di preferire di gran lunga il Comitato Difendiamo i nostri figli, schierato sull’altro fronte.

Alle ultime elezioni, nonostante un lavorio indefesso per il Pd, il Pd ha perso e i cattolici hanno preferito votare altrove, quelli che venivano “demonizzati”.

Fatelo pure il partito “cattolico”: vi potremo contare un’altra volta, come all’Angelus in piazza san Pietro, come in Cile o in un altro dei viaggi di “successo”…

Oggi come oggi un partito siffatto può fare il 3 per cento massimo-massimo, rubando la metà dei voti al PD. Insomma, una guerra fratricida.



Oggi è il 155° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


Libri di Marco Tosatti

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….




UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

Tag: , , , ,

Categoria: ,

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

88 commenti

  • Stefano ha detto:

    Non la voglio mettere in difficoltà, ma vorrei farmi promotore di una novena. Per la PULIZIA nella Chiesa.

  • Mac ha detto:

    Prendo da un libretto che teneva nel comodino la mia povera madre: l’autore è un tal sacerdote Giovanni Bosco.

    ” Santa Giovanna Francesca Fremiot di Chantal, piccolina di ancor quattro anni, udendo un Calvinista in casa del padre suo a negare la presenza reale di Gesù Cristo in Sacramento, ebbe il coraggio di rimproverarlo col dirgli: neanche a Gesù volete credere voi?

    Cercando egli di rabbonirla con qualche confetto, lo gettò essa immediatamente nel fuoco, dicendo:
    Così Gesù getterà voi a bruciare nell’Inferno con tutti i vostri compagni se non volete credere alle sue parole. ”

    Altri tempi. o altra religione ?

    Come era altro tempo o altra religione “Humanum Genus” di Leone XIII ?
    “Pascendi Dominici gregis” di Pio XII ?
    “Mortalium animos” o “Quas primas” di Pio XI ?

  • Lucis ha detto:

    https://m.youtube.com/watch?v=gNLaKIx4ops

    Vero o no? Concilio colpevole o no di questa tragica degenerazione?

  • Nicola B. ha detto:

    Agghiacciato e basito non posso non constatare come durante tutti questi incontri e ” dialoghi ” interreligiosi con Confessioni Protestanti e Islam , la stragrande maggioranza dei sedicenti ” cattolici ” non si sia accorta delle affermazioni papali al di fuori del Magistero Cattolico e della accettazione di protestanti e islamici posti allo stesso livello ( come verità di fede ) del Cattolicesimo. Per cui mi viene da pensare a quanti ” cattolici ” entreranno tranquillamente un giorno senza tanti problemi nella futura Religione Unica Mondiale. Rimarremo noi cattolici tradizionalisti a cui daranno la caccia, nascosti nelle catacombe.

    • Masada ha detto:

      È quello che pensavo anch’io. Saremo gli ultimi ‘asserragliati’ nella fortezza, in attesa della inevitabile disfatta. La grandezza tragica di chi rimane fedele, al di la di ogni ragionevole possibilità di vittoria umana.

      • MASSIMILIANO ha detto:

        Ma no! Perchè dite ciò? Ci saranno tante (tanti?) Eloise misericordiose che ci difenderanno e ci porteranno in salvo, affermando che non si devono costruire muri ma ponti, che in fondo anche noi crediamo nel loro stesso Dio, che abbiamo diritto di professare la nostra fede e via discorrendo… O no? Saluti.
        Massimiliano.

        • Gian Piero ha detto:

          La Nuova Religione Unica Mondiale sta facendo molti progressi. Cosi’ pure la fratellanza universale, almeno a parole. Sulla pace , tante parole purtroppopochi fatti .Gli Emirati Arabi Uniti, terra di tolleranza ed Islam “moderato” , fanno parte della coalizione con a capo l’ Arabia Saudita pesantemente implicata nella guerra civile in Yemen e nella carneficina appena finita in Siria.
          Ma non guardiamo il bicchiere mezzo vuoto: come c’ e’ l’ ONU e sappiamo quali successi abbia avuto tale istituzione, cosi’ ci sara’ Un parlamento universale delle religioni. Invece di ammazzarsi a vicenda gli adepti delle varie religioni si riuniranno in Parlamento e voteranno per alzata di mano. E’ un bel progresso , no? La verita’ decisa per alzata di mano : e’ Gesu’ Cristo il Salvatore del mondo? Voto favorevole dei cattolici, protestanti, Battisti ed evangelici, ma battuto dai voti sfavorevoli di ebrei, musulmani, buddisti, induisti, seguaci del,a dea Kali’ . La mozione e’ respinta. L’ ONU delle religioni decreta che Gesu’ Cristo non puo’ essere creduto Salvatore del mondo. La seduta e’ aggiornata .

  • Eloisa ha detto:

    Che meraviglia questo blog! Ogni giorno c’è da imparare qualcosa di nuovo.
    Oggi, per esempio, leggo assai divertita alcuni interventi in cui si critica il dialogo interreligioso. Quello di cui si è sentito parlare ieri negli Emirati arabi.
    Ovvero, gli autori di tali post, che si ritengono molto, anzi moltissimo, cristiani ( leggi:seguaci di Cristo) e anche con l’aureola in testa, non vorrebbero dialoghi con chi professa altre religioni. E che, vogliamo scherzare?
    Quanto mi piacciono tutti questi! Alcuni più di altri; anche perché le sparano proprio grosse, non avendo capito un tubo di Vangelo. Neanche il dott. Tosatti per la verità ne ha capito molto, ma lui è il padrone in questo blog, e ringhia e graffia, come tutti sanno; per cui meglio lasciarlo in pace e seguirlo fedelmente come cagnolini ben addestrati. Qualche chicca:
    il signor Gian Piero sostiene sicuro: “Bergoglio crede che tutte le religioni si equivalgano e che siano tutte sulle stesso piano, che l’ Islam e Cristianesimo siano due vie assolutamente rispettabili entrambe.” Forse ieri si è distratto quando papa Francesco ha detto che pur, nel rispetto delle altre religioni, non si deve però equivocare parlando di sincretismo; o forse neppure sa, il suddetto Gian Piero, cosa significhi il termine “sincretismo”.
    Impareggiabile poi la Maria Cristina che disinvoltamente parla di “vaticanosecondisti”; e io in fretta mi annoto questa parola mai sentita prima, per usarla in qualche altro intervento anche fuori di qui, se mai capitasse. Lo raccomando, questo termine, anche al padrone del blog; gli potrà tornare utile, ne sono sicura.
    Un certo Nicola B., autocommiserandosi e piangendo per l’incomprensione verso lorsignori integralisti da parte dei KOMPAGNI progressisti, parla dell’imam e del nostro PAPA come delle ECCEZZZIONI ( Abatantuono ha fatto scuola), giustamente censurate, queste, da Grammar School, e aspetta con ansia, lui, che la verità venga a galla. Non sa che la verità è venuta a galla già da un bel pezzo, mentre lui è rimasto indietro assai.
    Andrea interviene ricordando che Gesù disse in un’altra pagina ( ma quale?): “chi non è con me è…” . Io ricordo invece che Egli ebbe a dire: “chi non è CONTRO di me, è CON ME”, che suona diversamente, a me pare. Ma poi sopraggiunge il superdotto DEUTERO, che alla sua maniera cafonesca appioppa, bontà sua!, l’ennesimo epiteto sconcio e irriverente al Papa, e crede pure di saperla lunga traducendo una supercazzola di frase ironica. Che simpatia!!
    Sorvolando rapidamente sulla Lucis infuriata, leggo che l’Adriana già paventa un partito cristiano-musulmano ( che iattura, perbacco!); e così si va a finire nell’inevitabile discorso politico-partitico senza senso alcuno, andando a sconfinare perfino nella lontana Argentina.
    E, dulcis in fundo, Antonio, che pure lui la sa lunga su come vanno le cose, plana nuovamente e malauguratamente sui famigerati “modernisti” e sulle ciliegine sulla torta di Bergoglio.
    Hai visto che discussione profonda nel salotto del dott. Tosatti?

    Al quale chiedo, molto umilmente, di non cestinarmi, almeno per questa volta. La prego….sia umano…

    • wp_7512482 ha detto:

      Ma no che non la censuro questa volta. Tranquilla. Ma perché a) se i commentatori di questo povero blog la disgustano tanto, li frequenta? b) e perché deve fare la lista dei buoni e dei cattivi? Travi e pagliuzze diceva qualcuno.E qualcun altro diceva: In nessun altro c’è salvezza; non vi è infatti altro nome dato agli uomini sotto il cielo nel quale è stabilito che possiamo essere salvati…La formulazione del documento è se non altro infelice. Come hanno fatto notare in tante lingue tante persone, non solo qui.

      • Eloisa ha detto:

        Sa, Tosatti? Io non frequento i commentatori di questo blog perché è chiaro che loro non vorrebbero frequentare me; io, piuttosto, vengo qui per vedere l’aria che tira, e devo dire sinceramente che spesso mi diverto pure. Non faccio poi liste di buoni e cattivi; è che, se dovessi soffermarmi su ciascuno, sarei costretta ad allungare troppo il discorso.
        Quanto alla questione della “nulla salus extra Ecclesiam”, questa è una baggianata bella e buona. E mi chiedo come si possa essere convinti di questo, se si è capaci di ragionare solo un po’. Questa formula fuorviante ( sarebbero, se così fosse, ben pochi a salvarsi. Ma Dio vuole così?) è andata avanti per qualche secolo per inchiodare i cristiani cattolici alla religione cristiana e ai dettami della Chiesa, inculcando in loro sensi di colpa e di paura. Dei quali purtroppo ancora oggi molti cattolici sono rimasti prigionieri. Ne fa fede proprio il suo blog, Tosatti.
        I castighi eterni! Vuoi mettere tu l’obbedienza alla propria coscienza con lo spauracchio dei castighi eterni? Giammai, perbacco! Eppure ci si dimentica che nel C.V.II si è ammesso il PRIMATO sacrosanto della libertà di coscienza, fino ad allora condannato come peccato di orgoglio e come ” eresia”, appunto. Eresia poi superata e cancellata, grazie a Dio.
        Le ricordiamo o no le colpe madornali della Sacra Inquisizione? Li ricordiamo o no i roghi, le torture e simili altre nefandezze inflitte a chi manifestava opinioni diverse da quelle ecclesiastiche? E questo nel nome del Dio di Gesù!Vogliamo scherzare?
        Il fatto è che molto di quel che veniva detto convintamente una volta, a poco a poco si è capito, anche dentro l’Istituzione, che era SBAGLIATO. E nulla di strano, perché, come un bambino, a motivo del suo naturale infantilismo che non gli permette di vedere bene le cose, crede a tutto quel gli viene detto, ma poi crescendo e maturando ( certi individui però maturano assai lentamente o quasi per nulla) si rende conto che le cose stanno diversamente, così è per l’uomo singolo e per l’Umanità intera nella loro crescita lungo il percorso della Vita. E così è per la Chiesa, che non è avulsa dalla Vita, non può e non deve esserlo; e poco per volta deve e dovrà “aggiustare” certe categorie di pensiero cui si era abituata. Facendo abituare, ahimè, i fedeli semplici e, perché no?, abbastanza ingenui. E, soprattutto, paurosi dei cambiamenti e dei castighi eterni.
        Certo che la salvezza è legata, almeno per noi cristiani, a Gesù. Ma cosa vuol dire, questo? Vuol dire che, dato per certo che Gesù ha incarnato nella Sua Persona l’Amore grande di Dio per l’umanità, ogni uomo per salvarsi DEVE amare TUTTI gli altri uomini della grande famiglia umana, a prescindere dalla etnìa e dalla religione. Deve dare spazio alla scintilla divina che è dentro di lui, per incanalarsi nello Spirito che mette in relazione reciproca il Padre con il Figlio e con tutti gli uomini, tutti figli di Dio, l’Unico Padre, e fratelli di Gesù.
        Deve vedere sé stesso in ogni altro uomo della Terra.
        Ogni atto d’amore di qualsiasi uomo, anche di diverso credo religioso, è pienamente compreso nell’AMORE UNICO di Gesù il Cristo. Da qui le parole di Gesù: ” chi non è CONTRO di me, è CON me.” Da qui la necessità di dialogare con tutti per fare il primo passo verso la non-conflittualità. Da qui i viaggi del Papa ( e di alcuni altri papi precedenti) per incontrare i fratelli di religione diversa. Sono semi di pace che, se sparsi nel terreno fecondo, germoglieranno.
        Questa è la nostra speranza. Questo è il vero senso della fede nel Dio della Vita, con i suoi misteri insondabili che sempre indaghiamo.
        Lo fanno i teologi, ma lo fanno anche gli uomini che si sentono portati ad interrogarsi sui grandi perché dell’esistenza.

        • Gian Piero ha detto:

          Il Dio di Eloisa somiglia stranamente al Grande architetto dell’ Universo e suoi adepti “ cultori “ dei misteri dell’ Universo ai Piero Angela della fede. , fanciullaggini e sdilinquimenti , bavose retoriche e menzogne ben confezionate. Per chi detesta la retorica falsa e di bassa lega, ricordiamoci che la Santa Chiesa cattolica coi suoi dogmi, i suoi Sacramenti, e la sua Dottrina e’ immune da ogni corruzione apportata dalla stupidaggine umana.
          La prevalenza del cretino, gia’ lamentata dal grande Flaubert, oggi in campo ecclesiastico miete vittime. Pero’ non disperiamo. Gesu’ ha vinto con la sua morte e resurrezione anche l’ idiozia paludata da aggiornamento religioso.

          • A volte tornano ha detto:

            A me sembra che i signori eloisa abbiano come Dio solo se stessi e se la cantano e se la suonano perché non hanno palle per affrontare la Strada Stretta. Sono fermi a una fase veramente infantile, infarcita di narcisismo, egocentrismo, una buona dose di new age e una abbondante spruzzata di massoneria. Umiltà zero. Vade retro!!!!!

        • Adri ha detto:

          Gentile Eloisa So Tutto Io. Posso chiederle su quali libri di storia ha studiato e quali Vangeli ha letto? Perché mi sembra che abbia un’idea abbastanza distorta della realtà. Probabilmente i suoi studi risalgono al post sessantotto e questo spiegherebbe molte sue conclusioni. Molto bella è l’affermazione evangelica di Gesù Cristo che dice “Chi non è contro di me è con me”. Chi l’ha detta dei 4 evangelisti? Perché sa a noi poveri ignoranti che abbiamo studiato durante la scuola oscurantista di Gentile e la Chiesa prima C.V.II risulta che il Signore abbia detto “Chi non è con me, è contro di me.” Mt. 12,30.

      • C.map. ha detto:

        Salve. Quando dice ”tante”, a quante teste ammontano? Io personalmente trovo che far firmare un documento del genere a un importante capo musulmano sia un gran risultato, visto che è da anni che ci si lamenta che gli imam non condannano violenze fondamentalismi et similia. Poi c’è la condanna di aborto e eutanasia, destinato a finire sul tavolo di tutti i governanti. Dichiarazioni sulle donne, di cui gli islamici dovranno prendere nota. Perchè infelice quindi?

    • Andrea ha detto:

      Chi è non è con Gesù è contro Gesù… chi non è contro Gesù è con Gesù. Il risultato non cambia. Certo poi ci sono quelli che dicono: “ah io non ho niente contro quello lì però faccio tutto il contrario di quello che dice”… frequente atteggiamento umano. È un ottimo sistema di omertà del peccato. Personalmente io cerco solo di seguire la dottrina per quanto riesco pur sapendo di esser peccatore. Questo non impedisce di rispettare la libertà degli altri. Ognuno è dolorosamente libero di scegliersi il destino.

    • deutero.amedeo ha detto:

      Marco 1,15 aggiornato e tradotto da Eloisa :
      Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e, se volete, credete nel Vangelo; altrimenti credete nel Corano o anche in tutti e due. Tanto fa lo stesso.

    • il criceto ha detto:

      Tranquilla Eloisa, oggi a messa dal Papa erano in 170.000, forse 180.000. Di che si preoccupa?

      • Eloisa ha detto:

        Infatti io non sono preoccupata, caro Criceto pensante.
        Preoccupati sono quelli che vedono vacillare il terreno sotto i piedi e sono ormai in minoranza.
        Il problema è tutto loro, non mio o di chi la pensa come me. Mi creda: nel lungo tempo la Chiesa semplice di Gesù ha affastellato tutta una serie di costruzioni complesse che non hanno sortito altro effetto se non quello di rendere indigesta la religione cristiana, appesantendola con regole e dottrina in tutto simili a quelle del tempo di Gesù.
        Se gli ecclesiastici in passato avessero fatto conoscere meglio il volto misericordioso di Dio piuttosto che insistere sul legalismo e su certe proposizioni dogmatiche che non si reggono in piedi, oggi ci sarebbe più amore per Dio e per
        Gesù stesso, e non avremmo dovuto far questo genere di discorsi.

        • A volte tornano ha detto:

          Signori eloisa me la canto e me la suono, vi invito nuovamente a prendere atto della desolazione di piazza San Pietro sempre più vuota, del crollo delle udienze del Mercoledì, dell’ 8 per mille sempre più destinato altrove piuttosto che a questa presunta chiesuncola bergogliolatra…..ma come potete dire che il BERGOGLIONE non è in caduta libera? Perché va bene tutto ma negare la realtà no. Se voi trolloni multinik volete convincervi che gli asini volano padronissimi, ma non cercate la complicità di chi ha ancora un minimo di Vera sofferta Coscienza, di spirito critico e di rispetto per la Santa Chiesa Cattolica. Grazie

    • Vanni ha detto:

      Per Eloisa, che vuol fare le pulci a tutti.

      “Chi non è con me è contro di me” è nel Vangelo di Matteo,

      “Chi non è contro di noi è per noi” in quello di Marco.

      La diversità è motivata dalla differenza dei contesti.

  • Lucy ha detto:

    ” LA DIVERSITÀ DI RELIGIONE È VOLONTÀ DIVINA”.
    Una eresia gigantesca , mostruosa , terrificante , basta pensare alle perole di Gesù nel Vangelo e alla missione che fedelmente ne seguì dagli Apostoli e poi lungo i secoli per 2000 anni fino a poco tempo fa .Senso della missione oggi ? Nessuno ; si rischia di andare contro la volontà divina.Qualsiasi cattolico non anestetizzato dalla Pravda bergogliana non può fare a meno di pensare :”Mio Dio ! Fino a questo punto Bergoglio ha portato la chiesa cattolica!”.
    Che fare per obbedire al nostro istinto di sopravvivenza? Se Bergoglio non si rende conto della gravità e dello sconcerto che le sue frasi causano nei fedeli vuol dire che a lui non importa un fico secco della chiesa ( alle cui verità è evidente non crede) e dei fedeli.Allora i cattolici residuali devono comportarsi come lui IGNORARLO .C’è il Vangelo, c’è un magistero stabile e chiaro da molti secoli e confermato dagli ultimi due grandi Papi , ci sono ancora vecovi e santi sacerdoti ; tutto ciò rappresenta la nostra oasi di acqua fresca in quello che ormai è diventato un deserto.Per la nostra fede sufficit.

    • GIAN Pier ha detto:

      Dio lo vuole. Con questa frase uomini di tutte le epoche hanno strumentalizzato Dio per giustificare le proprie idee.
      Bergoglio crede che tutte le religioni si equivalgano e che siano tutte sulle stesso piano, che l’ Islam e Cristianesimo siano due vie assolutamente rispettabili entrambe . E dunque arruola Dio come suo compagno di idee: Dio lo vuole, quindi l’ Islam il Buddismo, l’ Induismo, sono voluti da Dio. Capito quelli “ islamofobi” che non vogliono trasformare le chiese in moschee?
      Dio vuole anche il meticciato di civilta’ e l’ accoglienza dei migranti, l’ abolizione della pena di morte e la raccolta differenziata, la Comunione ai divorziati e l’ abolizione del celibato dei preti. Ho dimenticato qualcosa? Ah, forse fra un po’ si scoprira’ Che Dio vuole anche le donne diacono e le nozze gay. E soprattutto non dimenticate il comandamento Supremo di Dio: l’ obbedienza cieca a questa gerarchia cattolica e il pagamento dell’ 8 per Mille! Non dimenticatelo!
      🤑🤑🤑

  • Enrico66 ha detto:

    Questa chiesa (volutamente in minuscolo) è in crisi perché ha sostituito il “culto di Cristo” con il culto della personalità fi Francesco. Ogni suo gesto, discorso, viene definito storico, epocale, rivoluzionario, quando invece non lo è. Basta seguire le cronache del viaggio ad abudhabi, paragonato all’incontro di san Francesco col sultano. Fake news allo stato puro.
    A sostenerla però, oltre ai cortigiani carrieristi di cui si è circondato Bergoglio, anche i media ateisti, se non agnostici, xhe ora suonano la grancassa per Francesco, ma che prima attaccavano beceramente tutti i papi che lo hanno preceduto.
    Se è vero che le pecore riconoscono il pastore, Riconoscono anche i lupi, per questo se ne vanno.

    • Maria Cristina ha detto:

      Sul Corsera di oggi c’ e’ un articolo di Dacia Maraini che elogia con entusiasmo Papa Francesco per il coraggio di aver parlato della sessualita’ e di aver “ osato rompere con una Tradizione cosi’ radicata nella storia della Chiesa” .
      Tutti sappiamo chi e’ Dacia Maraini, vedova di Moravia, scrittricefemminista, comunista, proaborto insomma sappiamo quali sono le sue idee sulla “ sessualita’” . E ci rendiamo conto che non sono quelle della Tradizione della Chiesa, e neppure quelle della teologia del corpo di Giovanni Paolo II.
      Allora mi chiedo ha ragione la Maraini a esultare per coraggio” di papa Francesco di rompere con la Tradizione, o hanno ragione quelli che dicono che questo papatoa e’ in continuita’ coi suoi predecessori?
      C’ e’ veramenteuna svolta epocale con questo papato oppure e’ solo la concezione vaticanosecondistaportata agli estremi limiti?
      C’ e’ una rottura , vera e propria, che GPII e Benedetto, pur vaticanosecondisti non avevano osato o voluto fare, oppure e’ sempre la loro Concezione declinata in stile piu’ sudamericano?
      Questa e’la domanda che mi pongo e a cui non sa rispondere. Alcuni dicono che non c’ e’differenza se non di stile e di cultura fra questo papa e i suoi predecessori.
      Altri invece , sia con gioia come la Dacia Maraini e Scalfari, sia con preuccupazione come molti fedelicattolici, vedono in lui proprio colui che ha osato rompere con la Tradizione cattolica, sulla sessualita’ e non solo, soprattutto sul matrimonio.
      In ogni caso e’ ben strano che questo papa susciti tanto entusiasmo in coloro che fino ad oggi erano agli antipodi della Chiesa cattolica e della sua dottrina.
      Immaginatevi se San Pietro all’ improvviso fosse stato elogiato dai Pagani romani che amavano i giochi del circo, le orge, lo sfruttamento degli schiavi, e ridevano del “ porgere l’ altra guancia” evangelico. Forse ci sarebbe stato qualcosa che non quadrava ?

      • Il Criceto ha detto:

        Gentilissima,
        Il modo migliore per capire chi ha ragione è leggersi direttamente i testi. Credo sia umiliante affidarsi all’ermeneutica altrui se si ha materia grigia sufficiente per valutare da soli. Provi a usarla.

        • Maria Cristina ha detto:

          Caro Criceto,
          Dipende da quanta materia grigia si ha.
          La materia grigia di Dacia Maraini e’ ottima, sono le sue idee che non combaciano con quelle cattoliche. Anche Scalfari non e’ uno stupido. Dunque il quesito resta: se intellettuali per nulla stupidi come Maraini e Scalfari si ritrovano perfettamente nella “ linea” di questo papa, che elogiano come rivoluzionario , vuol dire che un problema c’ e’ . Tranne per i criceti.

          • il criceto ha detto:

            Cara,
            non v’è dubbio che i due abbiano materia grigia da vendere. Ciò non toglie che chiunque altro abbia materia grigia possa usarla per verificare se i due ne abbiano fatto buon uso o se stiano sfruttando la notorietà della loro materia grigia per condurre chi non usa la propria ai risultati che si sono prefissati.
            Per esempio, è una questione di uso di propria materia grigia valutare se il prodotto della loro materia grigia sia realmente “in linea” con quanto dice il pontifex, oppure se si ricada nella seconda ipotesi. Per farlo occorre prendere in esame direttamente la materia prima che le varie materie grigie rielaborano.
            Torno a correre nella mia ruota, in attesa di conoscere i risultati della sua analisi.

          • Lucy ha detto:

            @Maria Cristina.
            Complimenti ! Bel K.O.!!!

          • il criceto ha detto:

            Il KO è della materia grigia della persona che si affida alla materia grigia altrui. E di chi la applaude (Sap. 14, 18-22)

        • A volte tornano ha detto:

          I criceti a forza di girare sulla ruota pare perdano l’equilibrio e l’orientamento. E anche LA STRADA.

  • Nicola B. ha detto:

    Alla fine la VERITÀ viene SEMPRE a galla. Ed i kompagni prima o poi sono costretti a sputarla anche se involontariamente. Ore 23:55 del 4 gennaio su Rainews24 canale 48. La kompagna giornalista Federica Bianchi de l’Espresso, intervistata, se ne esce così sul perché di questo incontro tra il Papa e l’imam di Alazar ( non so se ho scritto bene il nome…) :” Perché sono entrabi delle ECCEZIONI ed entrambi PROGRESSISTI . L’imam è una eccezzione tra i fondamentalisti islamici ed è un PROGRESSISTA, ed anche il PAPA è una ECCEZZIONE tra i cattolici ed è PROGRESSISTA……” . Ecco vedete che alla fine che anche loro i kompagni/companeros de la revolucion la sputano fuori la VERITÀ. Perché un conto è se le diciamo noi di Stilum Curiae, Socci , Anonimi della Croce, ecc ecc queste cose( che il Papa è Progressista) , allora siamo attaccati e definiti fanatici, integralisti e SOPRATTUTTO SIAMO CONTRO IL PAPA. Ma se a dirlo ( e loro lo possono dire…) sono i kompagni de l’Espresso a Rainews24 ( la nuova Tele Kabul 2.0) allora è VERITÀ PERCHÉ LO AMMETTONO PURE LORO. Prima o poi la VERITÀ VIENE A GALLA.

    • grammar school ha detto:

      Scusi se mi permetto ma qui di verità ce n’è una sola: eccezione si scrive con una zeta e non con due!!

  • PG ha detto:

    ancora una volta dobbiamo subire una farsa da questo papa: quousque tandem abutere, Catilina, patientia nostra?

  • Maria Cristina ha detto:

    Negli Emirati Arabi non e’permesso convertirsi dalla religione musulmana a quella cristiana, pena la morte. Q uesto piccolo particolareci riporta alla dura realta dei fatti: l’Islam non permette la conversione dei propri fedeli ad altre religioni, e allora di che liberta religiosa parlano il papa e l’ imam?

    • Andrea ha detto:

      È questa la novità rivoluzionaria: non è più necessario convertirsi, l’importante è essere assettati di “fede e di pace”.
      Una fratellanza mondiale che riunita leggerá il Libro sacro Universale:

      “Io sono il Signore Dio tuo non avrai altro… ”
      No, apriamo un’altra pagina.
      Ed Egli disse: “chi non è con me è…”
      No, oggi apriamo un’altra pagina…
      Proviamo con quell’altro: “getterò nel terrore il cuore dei miscredenti, colpiteli…” No niente.
      Oggi accendiamo il maxischermo e lodiamo tutti il GF20
      Il grande flagello 20.

      • Adriana ha detto:

        ” Assettate ! ” Infatti , si sono ” accomodati ” su troni di denaro e di sangue per meglio convincere i fedeli che ” povero è bello “, che la sottomissione o dhimmitudine è obbligatoria , che le Anime godono di una vita ” a tempo ” ( come sosteneva Averroè ) , che per i più cattivi Dio è particolarmente delicato perchè li fa sparire , che l’ Ente Supremo è misericordioso e che Francesco è il suo profeta .

        • Andrea ha detto:

          Ci volessero solo poveri stile casa nella prateria ancora ancora non sarebbe tragico… il problema è che ci vogliono apostati idolatri e sudditi compiacenti di un’ideologia distruttiva che mette l’uomo al posto di Dio, (apparentemente, perchè dopo sarà il diavolo che prenderà quel posto sottomettendo l’uomo. L’ideologia umanista è solo l’incubatrice di quella luciferina).

  • deutero.amedeo ha detto:

    Nel documento di Abu Dhabi già nelle prime righe è scritto :
    -In nome dell’innocente anima umana che Dio ha proibito di uccidere-
    Dubbio:ma l’anima umana non è immortale?

    E poi :
    -In nome dei poveri, dei miseri, dei bisognosi e degli emarginati che Dio ha comandato di soccorrere come un dovere richiesto a tutti gli uomini e in particolar modo a ogni uomo facoltoso e benestante.-
    Qui Scarpe grosse si è inferocito e ha detto:
    -E me che l’è una ita che laure, sicome che g’ò na cà , una dunzena de galine, quater ache, un pursel e do palanche tignide a mà e mitide en banca, me so prope nagota?-

    Traduzione :E io che lavoro da una vita, per la sola ragione che ho una casa, una dozzina di galline, quattro mucche, un maiale e due soldi risparmiati messi in banca, non conto proprio niente?

  • Lucis ha detto:

    Intanto il papa all’incontro interreligioso negli emirati arabi afferma che LA DIVERSITÀ DI RELIGIONE… È UNA RICCHEZZA VOLUTA DA DIO (video ufficiale verso il min 51). Ma nessuno dice niente?? Ma Gesù Cristo che ha chiesto ai suoi di andare ad annunciare il Vangelo e a convertore tutti i popoli era un pericoliso fondamemtalusta??? E il papa osa paragonarsi a san francesco che andò dal sultano??? MA NESSUNO DICE NIENTE???

    • Andrea ha detto:

      Il sultano chiese a San Francesco di rimanere e lui rispose:
      “rimarrò se vi convertite al cattolicesimo”.
      Che maleducato…

      • virro ha detto:

        Ma Gesù Cristo non faceva parte del NUOVO ORDINE MONDIALE, né della lobby gay.
        Che buffoni sono questi uomini facenti parte di queste organizzazioni infernali “… stolto questa notte stessa ti sarà richiesta la rua vita.”…. (Lc 12,20)

    • deutero.amedeo ha detto:

      Sorella ( o fratello ) Lucis, nella farsa di Abu Dhabi il Dio di Abramo, il Dio di Isacco, il Dio di Giacobbe è scomparso dalla scena. Ormai c’è solo Dio ( e malapena anche quello).

      • Lucis ha detto:

        Anzi, c’è posto solo all’Uomo. Mi dispiace che stamattina anche su siti ‘nostri come lanuovabussolaquotidiana si dia ampio spazio a quell’incontro senza evidenziare il grave pericolo di certe frasi che, se utili, magari sul piano politico sono mazzate terrificanti alla fede.

    • troy ha detto:

      se legge i giornali di oggi capirà chi comnada realmente in Vaticano, chi suggerisce al papa che fare e che dire : Andrea Riccardi-Sant’Egidio .

  • virro ha detto:

    Bravo dott. SUPER EX👏👏👏👏👏👏👏👏👏
    Ci coinvolge, a difesa della nostra Chiesa, il profeta Gioele (4,9-10)”..anche il più debole dica: io sono un guerriero”.⚔⚔⚔⚔⚔⚔⚔⚔⚔
    Ci sostiene anche il profeta Michea (7,6) “…i nemici dell’uomo sono quelli di casa sua”.

    Sapendo che questi futuri politici, scelti da questo pseudo vertice della nostra Chiesa (politici falliti, religiosi bugiardi), da chi riceveranno fiducia?
    da me NO,
    da noi NO.

  • Paolo Giuseppe ha detto:

    La commistione tra fede e politica, seppure praticata da Santa Madre Chiesa per secoli, non mi è mai piaciuta perchè la fede tende alla vita eterna, mentre la politica gestisce la vita terrena.
    Che io sappia Gesù non ha mai fatto il benchè minimo accenno a problemi politici e questo, da un punto di vista umano, è stata proprio una delle cause della sua condanna a morte.
    Capisco che un partito cattolico è una prospettiva attraente, ma servirebbe solo a tutelare interessi molto, molto terreni, come ai tempi di mamma DC.
    Se mescoliamo fede e politica ci allineiamo con i mussulmani per i quali non è neppure concepibile separare le due cose..

    • Anonimo verace ha detto:

      Ci siamo già allineati con i musulmani. Il patto di fratellanza firmato oggi ad Abu Dabi lo dimostra

      • deutero.amedeo ha detto:

        Ma più che le parole contano le facce. Guardate il filmato diffuso dal Vaticano:

        http://w2.vatican.va/content/francesco/it/events/event.dir.html/content/vaticanevents/it/2019/2/4/incontro-interreligioso.html

        Se la pace mondiale dipende da questi, siamo a posto.

        • Adriana ha detto:

          Deutero ,
          quindi , a sentire il Biancovestito ( itinerante ) , saranno soccorsi i 5.000.000 di Italiani “oppressi ” (dalla povertà ) . Spariranno di colpo le infibulazioni , gli stiramenti del seno , lo straccio in testa obbligatorio per le donne . Di colpo fiorirà la uguaglianza tra qualunque sesso anche in terra islamica .
          Le capre verranno salvate e tutti si abbracceranno cantando l’Himne à l’Amour . Questo filmino è veramente pregevole col suo gioco di luci , di manine strette e di maschere .Pare una regìa di Oliviero Toscani.

          • Zuzzerellone ha detto:

            Ma io l avevo scritto ieri che ci stanno propinando spettacoli preconfezionati.
            E qualche frate della custodia di Terrasanta non è d accordo..

      • Adriana ha detto:

        Il che significa la ripresa delle costruzioni di moschee o l’adattamento di chiese a moschee e financo la costituzione di un partito cristiano-musulmano made in Italy . I dhimmi che protestano saranno ” scomunicati ” perchè contrari alla religione di pace .

  • Valeria Fusetti ha detto:

    A Rafael Brotero, se le interessa veramente sapere cosa pensano e fanno “i lefebvriani” le consiglio una cosa molto semplice: vada a vedere i siti gestiti dalla fsspx. Se legge il Francese le sarà molto utile soprattutto “la porte latine”, il sito ufficiale della Fraternità che in Francia è, come è ovvio, molto più diffusa che in Italia. Purtroppo quello che si legge in rete molto spesso sono giudizi supportati da … nulla. Buttati li solo per danneggiare chi si vive come “concorrente”. Non mi pare bello oltre che piuttosto miope, sia spiritualmente che strategicamente.

    • Il Criceto ha detto:

      Cara Valeria, il Brotero è un p.r. della premiata ditta Minutella & Co s.n.c. di Palemmo. Non leggerà i documenti della FSSPX per due motivi: a) l’amministratore unico della s.n.c. gli ha dato la mansione di dire nei social che il Papa non è il Papa ma è quello Emerito che ha già nominato successore Minutella, mentre la FSSPX riconosce la legittimitá del Papa e distribuisce gli anatemi su entrambi; b) è possibile che il nostro non sappia leggere nè scrivere: pare che non faccia altro che copiare-incollare i messaggi che gli manda il datore di lavoro e poi schiacciare invio.

      • Rafael Brotero ha detto:

        1. Non conosco don Minutella di persona, non ho mai parlato con lui nemmeno tramite internet. É un curioso datore di lavoro, senz’altro.
        2. I lefebvriani li conosco benissimo. Ho frequentato le loro messe, mi sono confessato e communicato coi suoi preti. Quello che dico sulle sue cordiali relazioni con Bergoglio lo so anche per esperienza. Potrei parlare su questo tema durante giorni.
        3. So molto bene che il mio italiano, la mia quarta o quinta lingua, é pessimo. Chiedo scusa agli amici e al dott. Tosatti. Se qualcosa che dico sembra oscura, fatemi sapere e posso cercare di spiegare in qualche altro idioma, francese, inglese, spagnolo, tedesco o portoghese. Grazie.

        • il criceto ha detto:

          Gli impiegati della Banca Intesa mica conoscono di persona Bazoli e gli parlano direttamente. Però ne seguono le direttive sennò li licenziano…..

          Ma ci dica dei lefebvriani che la cosa è interessante….

  • Andrea ha detto:

    La cosa migliore è l’astensione… prima finisce la farsa democratica prima il potere sarà costretto a svelare il suo animo tirannico; così inizierà la schiavitù ufficiale, il caos, le persecuzioni. E forse ritornerà prima anche Gesù. Continuando come adesso arriveremo comunque al medesimo stato di schiavismo con la differenza che saremo convinti di essere liberi perchè c’è la democrazia… Unica alternativa al non voto, almeno per me, sarebbe un partito che restituisce a Dio il posto di giudice morale disconoscendo l’ideologia umanista. Ma questo è ancor più utopico, quindi non c’è speranza. La decadenza è inevitabile, d’altronde le scritture dovranno pur compiersi.

    • Adriana ha detto:

      Andrea ,
      ” le scritture dovranno pur compiersi ” . Già , ma : , stile Orcagna ( Pisa camposanto ) , stile Michelangelo ( Cappella Sistina ) , o stile Cinalli ( Duomo di Terni ) ?

      • Andrea ha detto:

        Ciao Adriana, in tutta ignoranza non conosco nel dettaglio nessuna di queste versioni! Io penso in linea di massima a questo: propaganda fake news sempre più surreale, disumanizzazione e dilagazione del pensiero unico come dogma (luciferino) in tutto l’Occidente e persecuzione a norma di legge per i dissidenti. Fino all’esplosione della guerra tecno-climatica e nucleare (roba da Star Trek). Sono in dubbio se il governo mondiale sarà completato prima del botto oppure se nascerá dalle ceneri, anche se è difficile ipotizzare dei sopravvissuti…
        Gli Stati Uniti hanno ancora davvero pochi anni per fermare la Cina e se la guerra scoppia dovrebbe essere tra non molto. Per completare invece un governo globale solo a colpi di legge (e di stato…) senza grandi conflitti ci vorrebbero ancora cinquant’anni almeno ma soprattutto prevederebbe che o gli Usa o Cina e Russia si sottomettessero pacificamente il che è inconcepibile a mio avviso… Quindi, mistero. Tu cosa immagini?

        • Adriana ha detto:

          Andrea ,
          non mi serve immaginare quello che è già in atto ( leggendo qua e là da vari siti e blog notiziole che i media non danno ) .In particolare quest ultimo ” contratto ” mi entusiasma . Dopo tanti dibattiti teologici tra i vertici religiosi …. che si sono ” messe in ascolto ” della volontà dei reciproci fedeli per addivenire a una ” fusione ” globalista … Tutto in buona fede e senza alcun interesse economico …come in Cina . Ma meglio che in Cina .

          • Adriana ha detto:

            Andrea ,
            vertici religiosi che si sono ” messI in ascolto “…ecc. Naturalmente detto con ” sarcasmo e indignazione ” per quello che dichiarano di voler fare e di quello che fanno – contrario alle loro dichiarazioni -.

    • LucioR ha detto:

      Siamo d’accordo sulla “farsa democratica”, ma se Lei non vota saranno gli altri a votare per Lei. I sinistri (in tutti i sensi) votano compatti al 100%, o giù di lì. E questo ha determinato il proliferare di leggi immorali e del clima di persecuzione anche oltre quelle stesse leggi nei confronti ci coloro che ancora conservano i tradizionali valori della civiltà cristiana (o almeno ne hanno rispetto) e che forse è ancora maggioranza, nonostante non abbiano voce attraverso i mezzi d’informazione (compresi quelli sedicenti cattolici) che vanno per la maggiore . Il “partito” degli astensionisti, molto numeroso, è costituito in gran parte da gente, comprensibilmente, sfiduciata come Lei, ma che sbaglia a non reagire, anche se cosciente dell’esiguità del contributo che potrebbe dare votando almeno “per il meno peggio” in mancanza del “meglio”. Se non esistesse astensione probabilmente i sinistri non sarebbero mai andati al potere.
      Coraggio! Quel suo «quindi non c’è speranza» non è cattolico, ma fatalista. Certamente il disegno di Dio è al di sopra di ogni nostro progetto, ma per noi non può essere un pretesto per abdicare alle nostre responsabilità e al nostro impegno per cercare di contrastare, nei limiti che ci sono consentiti, alla deriva in atto nella Chiesa e nella nostra Patria. Almeno per i figli e i nipoti…

      • Andrea ha detto:

        Se il diavolo le dicesse che deve scegliere per forza fra due peccati mortali? Non importerebbe quale dei due sarebbe più lento a manifestarsi, alla fine entrambi porterebbero alla stessa rovina. Comprendo il suo discorso, l’ho sentito molte volte e lo facevo anche io prima… ma ormai per me non esiste meno peggio, sono tutti partiti apostati o servi di élite. Il M5S è modernista, la lega sottomessa a Trump che per me è un doppiogiochista fra lobby conservatrice e imperialista. Se fossi in Russia probabilmente voterei Putin l’unico politico che riconosco come statista attualmente.

        • Adriana ha detto:

          Andrea . su Putin statista sono d’accordo ( non resta altro ) .
          Sul tuo : ” substine et abstine ” meno . Mi ricorda la parabola dei talenti , ma alla rovescia .
          Ciao .

  • laura cadenassoe ha detto:

    Queste parole dicono tutto. Mi permetto una breve postilla……questo pallone è talmente teso per la troppa aria contenuta che, immagino, una volta scoppiato non lascerà sul suolo neanche i brandelli della membrana elastica che lo compone. Si dissolverà come cenere al vento. Cenere dopo un rogo distruttore….avremo da piangerne ?

  • Giov ha detto:

    Un partito cristiano, magari promosso dal Popolo della Famiglia, prenderebbe un sacco di voti. Certo, occorrerebbe avere l'”astuzia” di candidare un condottiero come Silvana De Mari o una missionaria come Costanza Miriano, e non Adinolfi.

  • Januensis ha detto:

    In quanto cittadino genovese mi è piaciuto che il giovine politico campano abbia, negli scorsi giorni letto a tutta italia i nomi di coloro che, secondo lui, hanno gestito allegramente la banca cittadina, ovverossia la CARIGE.
    Questo fatto mi ha dimostrato che la pratica della ricerca della Verità sta prendendo piede nei giovani. Mi preoccupa invece il fatto che questi stessi giovani abbiano ancora tali e tanti residui ideologici nel loro pensiero da non arrivare a capire che un governo come quello di Maduro deve essere sostituito. Del fatto ricordato da Socci nel suo articolo, cioè del centenario del primo gulag in Unione sovietica invece non si parla. Del fatto che il terrorismo del governo bolscevico contro la popolazione sia russa che ucraina abbia portato a milioni di morti, invece non si parla e i giovani nulla ne sanno.
    L’accordo tra Vaticano e Cina di cui qui si è parlato, dovrebbe essere accolto senza fiatare da un partito cattolico, mentre un partito autonomo dal Vaticano, potrebbe decidere autonomamente su ciò che è bene e ciò che è male.

    • Andrea ha detto:

      Il governo di Maduro è un governo regolarmente eletto tramite elezioni che furono presenziate da oltre novecento osservatori stranieri e tutt’ora il paese è spaccato e come si può ricercare da internet c’è una parte di popolazione che sta con Guaido e un’altra parte (e probabilmente maggiore) sta con Maduro, esercito compreso. C’è sì l’ideologia dei “compagni comunisti” che stanno dalla parte del governo venezuelano ma c’è anche l’ideologia degli anticomunisti che impedisce di vedere il marcio di ciò che si oppone ad essa. Da cattolico e quindi non di certo comunista io vedo un paese ricchissimo di petrolio, che soffre da anni il ricatto dell’embargo nel quale un ragazzino pressochè sconosciuto ha radunato una parte di popolazione dichiarandosi presidente del Venezuela senza titolo ed incassando il compiacimento di Usa e quasi tutta l’Ue in disprezzo di qualsiasi principio democratico di cui si vantano ipocritamente. E’ come se domani in Italia il sig Bianchi portasse in piazza migliaia di persone per una causa comune e di pancia (ed è fattibile, magari l’aborto a nove mesi…) dichiarandosi presidente e pretendendo le dimissioni del governo gialloverde e ottenesse il riconoscimento di Russia e Cina. Quello che è accaduto è di una gravita inaudita e in Occidente lo viviamo normalmente perchè siamo ridotti peggio dell’epoca della propaganda sovietica. Quello che le elite globaliste stanno facendo al Venezuela e Maduro, quello che hanno fatto con la Libia e Gheddafi… lo faranno a noi tutti un giorno. Sono lupi grossi che ogni tanto mangiano cani più piccoli ma noi agnelli siamo e agnelli restiamo ai loro occhi. Non stanno liberando nessuno, vogliono solo ingrandire sempre di più il recinto. Chi vuol vedere vedrà.

  • Nicola B ha detto:

    Partito cattolico ? Sì. Così anche i più sprovveduti tra i fedeli si accorgeranno dove va a parare la Chiesa cioè a sinistra visto che i rappresentanti di questo neo partito saranno tutti cattocomunisti pro INVASIONE SELVAGGIA. Inoltre altra cosa non da poco il neo partito indebolira’ ancora di più il PD fino a portarlo sulla soglia dell’estinzione. P.S. ho appena visto il TGLA7 delle 13:30 . I Kompagni si stanno scannando in 3 per il posto di segretario generale del Partito prima delle elezioni del grande Capo e di alcuni di loro nemmeno si sa dove si collochera’ a Bruxelles se verrà eletto…… Più i kompagni sono frazionato e divisi, meglio è. ………

  • Sulcitano ha detto:

    Mentre noi comuni fedeli, sempre più delusi e confusi dagli inetti pastori che ci seguono dall’alto della loro supponenza, il pontifex massimo, ha giudicato cosa buona e giusta, far visita agli adoratori diAllah, il “dio luna”, e delle tre dee:al-Lat, al Uzza e di Manat(Corano 53,6), da sempre persecutori dei discepoli di Cristo Gesù. La Chiesa Cattolica, intanto, continua la sua difficile, incerta e perigliosa navigazione tra oscure acque, ed emergenti scogli. Il Nocchiero Vaticano, delega di volta in volta a timonieri di scarsa perizia

  • Valeria Fusetti ha detto:

    Caro dr. Tosatti, purtroppo il mio tablet a volte fa i capricci ed è partito il post dove aggiungevo anche la Massoneria a quanto scritto da Super ex. Se le arriva è il parto non della mia fantasia bensì della mia tastiera. Buona giornata.

  • Nat ha detto:

    @ Antonio
    Quanto sarà costato in termini di “salus animarum” – un tempo considerato la legge suprema della Chiesa – questo voler rimettere la Chiesa al passo coi tempi?
    Possibile che questa domanda non inquieti nessuno?

  • Rafael Brotero ha detto:

    L’appoggio di focolarini, kikini, carismatici ecc. a Bergoglio é business as usual. Non sono mai stato veramente cattolici. Il vero scandalo é l’appoggio dei lefebvriani, che hanno quasi firmato un accordo di pace con l’antipapa argentino. Il loro silenzio, la loro passivita’ e il loro rigore contro quelli che denunciano l’invalidita’ di questo antipontificato sono macchie di non facile pulizia.

    • Mazzarino ha detto:

      Ad ognuno il proprio compito, secondo grazia di stato. Non tocca e non serve a chi sta calando le scialuppe, mentre qualche ufficiale di coperta “intrattiene” il comandante, urlare ammutiniamoci. La nave è dal 28.2.2013 che è fra scogli. Bergoglio popi ha dato l’avanti tutta e inevitabilmente affonderà. Toccava ai cardinali, cinque anni fa, deporre il comandante. Non lo hanno fatto. Per fortuna qualcuno ha preparato e messo in mare le scialuppe. Che, al di fuori degli scogli, ma non troppo lontano da essi, potranno salvare molti più naufraghi.

      • Rafael Brotero ha detto:

        E guai a chi mette in dubbio la legittimita del Santo Padre Francesco detto anche l’Ortodosso, in queste scialuppe liturgiche della una cum Francisco. Guai!

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Nel 2011 cattolici traditori e satanisti diedero vita al governo Monti.
    Oggi vogliono riprovarci.
    Preferivo i preti guerriglieri, almeno ci mettevano la faccia

  • Mazzarino ha detto:

    La svolta protestante vaticanosecondista che mise l’Uomo al posto di Cristo indirizzò da subito la Chiesa ad una trasformazione in partito politico inevitabilmente di sinistra. Ricordo che ma quei tempi anche definirsi di centro comportava critiche e emarginazione. La cosa fu un poco rallentata dal Papa polacco che delegò l’azione ai movimenti (le sette protestanti in embrione dentro la Chiesa ancora cattolica). In questo modo la politica di sinistra di scout e focolarini poteva convivere con quella di centro più o meno sinistra di Cl. Bergoglio invece ha il merito indiscusso aver riportato la rotta sul tracciato d’origine. Ha, consapevolmente e tenacemente, distrutto la chiesa istituzione sugli scogli delle acque della politica. Ha accettato il papato per questo e, gli va dato atto, da vero “compagno” ha portato a termine la missione. Ma la colpa è di chi lo ha preceduto, avrebbe potuto invertire la rotta ma non lo ha fatto! Avrebbe potuto salvare la nave ma non ha voluto. E così Provvidenza ha disposto. Ormai Stella Maris può orientare le scialuppe di salvataggio, praticamente indisturbate, verso la rotta di sempre. Per un bene più grande del male che a noi oggi appare.

  • VITMARR ha detto:

    Non si tratta di creare un partito di coloro che sono disgustati della nuova chiesa bergogliana, ma di radunare questo popolo del no aborto , no sodomia, no gender , no divorzio ( e no 8 per mille) in manifestazioni del tipo di quella del 2016 a Roma del Family Day in modo che la visibilità dovuta al fiume di persone partecipanti sia di per sé una fonte di pressione politica. Ricordo che allora Gandolfini minacciò di votare no al referendum renziano a causa della legge sulle unioni civili e così è stato. Più queste manifestazioni hanno successo e più la parte del clero che soffre in silenzio sarà disposta a far sentire la sua voce e a rischiare un opposizione aperta alla nuova chiesa massonica di Bergoglio, altrimenti dovremo rassegnarci ad un silenzio complice. In fatto di migranti bisogna far capire che la Carità ridotta alla sola accoglienza indiscriminata può diventare un atto contrario alla Carità stessa per coloro che si vorrebbero proteggere.

  • franz ha detto:

    Super ex fa emergere un tema importante ,normalmente trascurato. La complicità ed il suicidio dei “Movimenti ecclesiali” che supportano la linea di Bergoglio , per timore, per costrizione, per ricatto, per prudenza , per quello che si vuole . Cominciò Alleanza Cattolica, seguì CL, Focolarini, Cammino Catecumenale , ecc. Anche loro , o meglio i loro capi , hanno qualche responsabilità in tutto quello che è seguito , o no ? Lei Tosatti che ne pensa ?

    • low ex ha detto:

      calma , i movimenti servono proprio in questo momento per arginare le conseguenze “bergoglio”. Ma vanno distinti i Movimenti fra loro . . Senza un Rinnovamento nello Spirito , un Cammino Neocatecumenale, un Opus Dei, ci sarebbe una confusione e diaspora inimmaginabile , è vero che per prudenza evitano dispute ,ma neppure si prostrano a questa dittatura. Diverso è il caso di Alleanza Cattolica e CL, che più che “sopportare in silenzio” si identificano ed esaltano il bergoglianesimo. Ma la conseguenza per entrambe consiste in rotture interne continue . In CL sono più conosciute grazie alla notorietà dei suoi membri, in AC un pò meno. ma mi risulta che in quasi tutto il mezzogiorno le uscite di gruppi interi siano più che una emoraggia . I movimenti , perso il carisma del fondatore diventano più fragili e il legame di membri più flebile . Ma chi mai avrebbe potuto prevedere un pontificato come questo ? un pontificato che assume un Tornielli al ruolo di coordinatore della comunicazione ? vi rendete conto che , in modo diverso se volete, questo è stato il ruolo di un gigante come Joaquin Navarro Vals ? certo con un Santo vicino. Chissà se San Giovanni Paolo II ci sta ascoltando ora …

      • medium EX ha detto:

        si identificano ed esaltano il bergoglismo ? io direi che cercano ( o cercano di mantenere ) soprattutto benemerenze

    • Fabrizio Giudici ha detto:

      Personalmente credo che funzioni di più quello che Cornacchiola chiamava “apostolato individuale”:

      “Quanti errori e quante eresie serpeggiano in ogni nazione, in ogni convento. […]. Quello che occorre è l’apostolato individuale non l’apostolato monopolizzato.

      Per ogni movimento organizzato è sufficiente “ingabbiare” il capo e ti porti dietro più o meno tutto il movimento come se fosse al guinzaglio (anche perché purtroppo la massa preferisce sempre delegare le prese di responsabilità verso qualcuno: ecco perché “monopolizzato”). Invece i battitori liberi sono l’incubo della cricca al potere.

      PS Cornacchiola ha riportato quella frase come locuzione di Maria, ma anche se fosse una proiezione personale, sappiamo che il veggente aveva visto benissimo la crisi incombente sin nei dettagli.

  • fox ha detto:

    caro Super EX,ma perchè dai suggerimenti intelligenti ai sopracitati buffoni di corte ? ma lasciamoli tentare di fare questa ultima idiozia : il partito politico. aumentano così le probabilità di collasso definitivo…

  • Antonio ha detto:

    Bergoglio ha ricevuto (a sua insaputa) una missione importante: mostrare con chiarezza al mondo tutta l’inconsistenza e la vuotaggine dei modernisti, quelli che per decenni hanno predicato dai loro pulpiti illustri che la Chiesa era indietro di duecento anni e loro sapevano come fare per riportarla al passo, ma purtroppo erano ostacolati dalla zavorra conservatrice al potere. Super ex ha perfettamente ragione: dopo sei anni Bergoglio ha quasi compiuto la sua delicata missione. Deve solo mettere qualche cigliegina sulla torta perché anche i più duri di cervice comincino ad avere qualche sospetto sulla pasta di cui è fatto lui e quelli come lui.