NY, ABORTO FINO A NOVE MESI. PIETOSI TENTATIVI DI SMENTITA. SBUFALATI.

27 Gennaio 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari amici di Stilum Curiae, vi prego di leggere e diffondere questo articolo. È un testo – di cui riportiamo alcuni stralci, rimandovi alla lettura dell’integrale su La Nuova Bussola quotidiana – in cui si fa giustizia del tentativo di alcuni organi di informazione politicamente corretta – cioè di sostanziale propaganda – di smentire la notizia, peraltro ignorata dai MSM del fatto che lo Stato di New York ha approvato una legge che permette in pratica di abortire fino al nono mese di gravidanza.

Il giornale online Open di Mentana – ma non solo lui – ha cercato di affermare che questa sarebbe stata una bufala. 

 Come potrete leggere, la bufala vera e reale è il tentativo di affermare che si tratti di una bufala. 

Non ci sorprende più di tanto il fatto che propagandarla siano i sacerdoti del pensiero unico radical-chic. 

Ma anche in questo panorama sconsolante, e di fronte a una legge che il buon vecchio Erode avrebbe certamente approvato, un fatto positivo c’è. Ed è l’imbarazzo che a questo punto, qua e là sembra manifestarsi in qualcuno di fronte a quello che non pochi hanno qualificato come un’autorizzazione all’infanticidio. Magari fra quelli stessi che si torcono le mani perché ai “minori” – più grossi di me e di voi – della Seawatch venga concesso di sbarcare (e scomparire, presumibilmente…). Anche se dovrebbero spiegare perché imbarazzarsi: è imbarazzante far fuori qualcuno a nove mesi, e a tre no? Misteri. E comunque vi invito a fare una ricerca di immagine: vedete che cosa è un feto anche alla 24ma settimana…ma di che cosa parliamo?

Ecco qualche brano dell’articolo:

“Ora, posto che già questi contenuti della legge sono gravi in sé e per sé, poiché l’aborto procurato direttamente costituisce sempre un atto malvagio in quanto comporta la soppressione di una vita umana innocente (ciò vale dall’istante del concepimento), l’articolo di Opendimentica una parola fondamentale presente nel testo di legge: health. Salute. L’RHA dice proprio che l’aborto può essere praticato pure dopo le 24 settimane se – nell’opinione dell’operatore sanitario con licenza, che a causa di questa legge estrema potrà anche non essere un medico – there is an absence of fetal viability, or the abortion is necessary to protect the patient’s life or health [grassetto nostro, ndr]. Quindi, aborto legale non solo se un operatore sanitario ritiene che il bambino non possa vivere autonomamente fuori dal grembo (fatto che può avvenire, per esperienza medica, già intorno alla 21^ settimana), non solo per motivazioni legate alla vita della paziente ma anche alla «salute», parola magicamente omessa da Open.

Commentando questo passaggio avevamo già ricordatoche nel termine “health” vengono oggi fatte rientrare le più svariate motivazioni psicologiche. A questo salto semantico, aggiungiamo per completezza, ha contribuito la definizione di «salute» approvata dall’Organizzazione mondiale della Sanità nel 1946 ed entrata in vigore nel 1948: «La salute è uno stato di completo benessere fisico, sociale e mentale e non meramente l’assenza di malattia o infermità». Questa definizione vastissima di “salute”, che negli anni più caldi della propaganda abortista ha influito tra l’altro sulle decisioni di molti giudici dei Paesi occidentali (dagli Stati Uniti all’Italia), contempla quindi non solo elementi fisici ma anche psicologici e perfino economici: per l’appunto, adducendo motivazioni riguardanti la “salute”, per effetto di questa legge sarà possibile abortire legalmente fino all’ultimo giorno di gravidanza.

Quindi a raccontare bufale non è chi fa presente quest’amara verità ma chi, come il giornale fondato da Mentana (che ha rilanciato l’articolo sulla sua pagina Facebook), la nega. E se ancora ci fosse bisogno di prove è pure scritto nero su bianco, all’inizio dello stesso RHA, che scegliere di avere un aborto è «un diritto fondamentale» (scelta messa incredibilmente sullo stesso piano del dare la vita) di chi è incinta e che lo Stato nonpuò «negare o interferire» con l’esercizio di questo diritto…

 È evidente che una previsione normativa di questo genere, che ridefinisce diabolicamente i termini «persona» e «omicidio» e come immediata conseguenza elimina pure una precedente norma che dava al medico legale l’autorità di investigare su un sospetto aborto di natura criminale (chiaro: negando che il nascituro è «persona» crolla tutto, compreso il pregresso impianto sanzionatorio), non solo consentirà di sopprimere i bambini nel grembo a qualunque stadio e per qualunque motivo ma porrà serissime limitazioni alla libertà di coscienza (se non addirittura la stessa negazione: ricordiamo che l’aborto è nella fattispecie definito «diritto fondamentale», e a un diritto corrisponde un dovere) di medici e ostetriche.

Anche la storia della Roe contro Wade, la sentenza della Corte suprema americana del 1973 che ha imposto l’aborto legale in tutti e 50 gli Stati federati (fino allora liberi di disciplinare la materia, tant’è che nella gran parte di essi l’aborto era vietato), è raccontata in modo parziale, ossia secondo la versione propagandata da Linda Coffee e Sarah Weddington, due legali che sul finire degli anni Sessanta iniziarono ad andare in cerca di casi “pietosi” per scardinare il divieto vigente in Texas sull’aborto. Vero che Norma McCorvey (1947-2017), la “Jane Roe” della sentenza, fu costretta a mentire ma dall’articolo di Opennon si capisce da chi: furono proprio la Coffee e la Weddington a usare la giovane Norma, che veniva da una situazione familiare e personale disastrata, per i propri scopi. Come disse anni più tardi la stessa Norma, nel frattempo convertitasi al cristianesimo e alla causa pro life, tanto da attraversare gli Stati Uniti in lungo e in largo e scrivere libri per raccontare la sua storia e sensibilizzare sulla protezione del nascituro: «L’intera industria dell’aborto è basata su una menzogna. Sono stata persuasa a mentire da legali femministe, a dire che ero stata stuprata e che avevo bisogno di un aborto, ma era tutta una bugia»”.



Oggi è il 150° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


Libri di Marco Tosatti

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….




UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás


Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

38 commenti

  • Anonima ha detto:

    Ma perché stiamo qui a commentare con orrore l’ aborto al nonno mese e insieme le iniquità degli ebrei? Al male non c’è mai fine ed esso è male da qualunque parte venga. Piuttosto chiediamoci quanto siamo disposti a impegnarci per placare l’ira del Signore Iddio che è giunta al culmine. È la Madonna che in ogni dove invoca conversione e pentimento, ma chi la ascolta? Una volta erano le nazioni a pentirsi, guidate dai loro re, erano i papi in testa alle processioni a guidare i fedeli imploranti il perdono. Ricordiamo San Gregorio Magno e infine la visione di San Michele che ripone la spada? Dio si commuove per poco, per un atto sincero di penitenza, eppure non lo si fa più, non lo si propone più, quasi che fosse una vergognosa ridicolaggine roba da fissati trogloditi cristiani infantili. E il Nostro, anziché svendere misericordia sui banchi di ogni mercatino, e di scandalizzarsi per i costruttori di muri spesso molto ma molto necessari, perché non diventa cattolico e dando l’esempio si comporta da tale? Tragedia su tragedia, morale e materiale, non portano da nessuna parte. Il pensiero di Dio ci vuole.

  • Davide ha detto:

    Memtana e tutto il resto del mondo progressita OK; diciamo che la loro sia la classica difesa d’ufficio del tutto scomtata.
    Non potevamo aspettarci certo qualcosa di diverso da loro.
    Mi stupisce piuttosto (non più di tanto comunque), il silemzio del Papa in merito a questa infame legge dello stato NY.

  • Nicola B. ha detto:

    Qui in Italia , a parte la Bussola, Stilum Curiae ed altri blog cattolici doc e giornali di destra, la notizia è passata nel SILENZIO GENERALE…..perché l’importante è fare propaganda h24 ore al giorno perché ogni nave che si presenti davanti alle nostre coste possa scaricare i suoi CLANDESTINI.

    https://goo.gl/images/Xqhbb5

  • Lucy ha detto:

    Il ” cattolico” Cuomo ha dato il via a un procedimento abortivo , il famigerato ” aborto a nascita parziale ” degno della follia nazista ma troviamo altrettanto terrificante quello che disse il ghost writer di Bergoglio e suo intimo amico Toucho Fernandez all’indomani del no all’aborto (agosto 2018) del Parlamento argentino.Disse :”Non oso festeggiare per il no all’aborto perchè credo chr nè i legislatori nè la società possono dormire sonni tranquilli ” Senza commento.

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore: ??? !!!
    Dibia, Viganò…
    “Mi preoccupa come la compassione ha perso centralidad nella Chiesa o si sta perdendo per non essere tanto pessimistico, perfino in mezzi di comunicazione cattolici la compassione non sta. Esiste la condanna, l’enseñamiento, la valutazione di sé stesso, la denuncia dell’eresia che non si perda nella nostra chiesa la compassione e che non si perda nel vescovo la centralidad della compassione”:
    Minuto 32’12-33:

    • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

      Caro Direttore: ??? !!!
      Mario Palmaro. Livieres. Dibia, Viganò…
      Francesco:
      “Mi preoccupa come la compassione abbia perso la sua centralità nella Chiesa. Anche i gruppi cattolici l’hanno persa – o la stanno perdendo, per non essere pessimisti. Anche nei mezzi di comunicazione cattolici, la compassione non c’è. C’è lo scisma, la condanna, la cattiveria, l’accanimento, la sopravvalutazione di sé, la denuncia dell’eresia… Che non si perda nella nostra Chiesa la compassione, e non si perda nel vescovo la centralità della compassione”:
      http://w2.vatican.va/content/francesco/it/speeches/2019/january/documents/papa-francesco_20190124_panama-vescovi-centroamericani.html

      • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

        Caro Direttore non ho perdono.
        È da alcuni minuti mi venne nella mente che dimenticai menzionare ai principali e prime vittime di Francesco: i Francescani e Francescane dell’Immacolata.
        Dell’Immacolata…. ! Riconosco non che non abbia memoria bensì peggio che Satana me l’ha guadagnata.
        Saluti.

        Estimado Director no tengo perdón.
        Hace unos minutos me vino a la mente que olvidé mencionar a las principales y primeras víctimas de Francisco: los Franciscanos y Franciscanas de la Inmaculada.
        De la Inmaculada…. Reconozco no que no tenga memoria sino peor, que Satanás me la ha ganado.
        Saludos.

  • Paolo Giuseppe ha detto:

    Sono in spasmodica attesa della enciclica “Amoris laetitia bis” con la quale si proclamerà che l’aborto è un peccato grave, che l’aborto fino al nono mese è un peccato ancora più grave, ma…ma…ma:
    “A causa dei condizionamenti o dei fattori attenuanti, è possibile che, entro una situazione oggettiva di peccato – che non sia soggettivamente colpevole o che non lo sia in modo pieno – si possa vivere in grazia di Dio, si possa amare, e si possa anche crescere nella vita di grazia e di carità, ricevendo a tale scopo l’aiuto della Chiesa”. (A.L. n. 350)

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    Il primo segno del Fine del Mondo Apocalisse 6: 10,11: il male come un bene ed un diritto, i milioni di assassinati di non nati ogni anno:
    http://www.worldometers.info/abortions/

    • deutero.amedeo ha detto:

      Apocalisse now :
      –Il drago si pose davanti alla donna che stava per partorire per divorare il bambino appena nato. —
      (Ap 12, 4)

      Dal punto di vista teologico, non riguarda l’aborto. Però come immagine della maternità minacciata dalla malvagità umana non c’è immagine più bella.

  • nina ha detto:

    Oggi si è manifestato ancora una volta l’odio feroce degli islamici nei confronti dei cristiani. Località : sud – est delle Filippine. Città : Yolo. Nella Chiesa cattedrale sono state fatte esplodere due bombe : la prima durante la santa messa, la seconda nel momento del fuggi fuggi generale. E’ evidente che gli islamici non ritengono sufficiente quanto hanno ottenuto con un recente referendum, ovvero una maggior autonomia regionale. E’ chiaro che gli islamici pensano che l’autonomia regionale sia sinonimo di sottomissione dei cristiani. Gloria ai martiri !

  • Sconsolata ha detto:

    La conferenza episcopale americana, per fortuna, non è un monolito e si sono fatte sentire inequivocabili voci di condanna.
    Chissà se mai si troverà tempo per focalizzare l’attenzione sul “fatto”, nell’immediato rimasto circoscritto all’accenno a quel “grido soffocato dei bambini ai quali si impedisce di nascere e di tanti altri ai quali si nega il diritto di avere una infanzia, una famiglia, una educazione”, durante la Via Crucis alla GMG di Panama.
    http://lanuovabq.it/it/quella-scomunica-che-non-si-ha-la-carita-di-dare

    • deutero.amedeo ha detto:

      Sarò pessimista – e sconsolato come te – ma a conti fatti, terminato il Festival di Panama, non se ne parlerà più.
      Si parlava di 200.000 presenti, ma sulla popolazione mondiale sono circa 2 su 60.000. Come dire : sembrano tanti perché messi tutti insieme ma in realtà non rappresentano nessuno. Ci vuole ben altro per far cambiare la testa al mondo.

    • anonimo verace ha detto:

      leggendo l’articolo della nuova bussola quotidiana emerge con chiarezza che la legge è voluta dai democratici , Clinton in testa. Ma è proprio la lobby democratica che ha portato Obama alla casa bianca e Bergoglio alla cattedra di San Pietro. Quindi, è evidente che Bergoglio non può condannare apertamente questa legge perchè sconfesserebbe i suoi elettori.
      Attenzione quindi a guardarsi dal nuovo partito a cui pensa la CEI perchè simili sorprese potrebbero esserci anche qui da noi.

    • Adriana ha detto:

      Sconsolata ,
      dopo la lettura dell’articolo segnalato , non ho potuto fare a meno di chiedermi : ” Ma come ? Don Minutella due volte scomunicato e a Cuomo e soci neppure un buffetto ? “. Eppure non sono una fan di don Minutella…..

      • GMZ ha detto:

        Mammamia come siete pedanti qui dentro!
        Scusi Adriana, ma secondo lei il papetulante non ha cose più importanti cui pensare?
        E prima doveva parlare per Charlie Gard, adesso per ‘sti feti, domani per cosa, di grazia?! Chissà cosa vi inventerete per dargli addosso… Ogni pretesto è buono!
        E l’ambiente? E la ci-ò-due? E le traduzioni delle preghiere? E l’insabbiamento degli abusi commessi dagli amichetti? E l’accanimento contro i Francescani dell’Immacolata? Gli elogi all’abortino? Ci pensate voi farisei cuordipietra?
        Per voi la misericordia non vale, sparirete nel nulla.

  • Donna ha detto:

    Credo che siamo oltre l’abominio. Ho letto che In senato una voce sconosciuta si è levata nel momento di approvazione di tale peccato gridando “Possa Dio Onnipotente avere pietà di questo Stato!»”, ma credo che per tale decisione satanica sarà pagato un alto prezzo, nulla rimarrà nascosto allo sguardo divino e nel gemito di quel ahimè singolo,è racchiusa questa tremenda consapevolezza.
    Signore non permettere il perpetrarsi di questo abominio, noi ti preghiamo.

  • gregorio ha detto:

    la battaglia è persa. Finché si nasconde che per i rabbini la vita inizia solo dopo che tutto il corpo del bambino è uscito, si lotterà contro il vento.Cari sacerdoti, continuate a citare il TALMUD nelle vostre omelie.

    • Alessandro2 ha detto:

      Caro Gregorio, temo che finché resteremo zerbini dei “fratelli maggiori” non ci sarà verso di vincere alcuna battaglia, né di ritrovare il vero senso del cattolicesimo.

    • Elisa ha detto:

      Ma scusami tanto, spiegami perché per ogni disgrazia che accade nel mondo, la colpa è solo unicamente degli ebrei? Veramente c’è nei loro confronti un ossessione maniacale. Quindi secondo te anche il terremoto in Italia è colpa degli ebrei? La pedofilia nella Chiesa Cattolica è colpa degli ebrei? L’attentato nelle Filippine, colpa degli ebrei? La siccità nel nord Italia, colpa degli ebrei? Invece tutti i cattolici- cristiani, sono l’immacolata concezione.
      Preferisco seguire il Tamuld che la follia della gente.

      • deutero.amedeo ha detto:

        @Elisa.
        Se non erro abbiamo già brevemente dialogato fra noi qualche giorno fa su questo argomento.
        Io, seguendo i “consigli” di quel mattacchione che all’inizio del 500 in pratica fondò il monachesimo europeo, ogni giorno leggo e medito qualche salmo.
        Al di là di ogni forma di sciocco sentimentalismo, devo dire che ho una grande ammirazione per il popolo ebreo. Il perché è subito detto. Sono decine i salmi che testimoniano come un popolo di schiavizzati, oppressi, deportati, per secoli e secoli, non abbia mai perso la fede nel suo Dio . E questo, a parer mio, è un grandissimo segno.

        • Elisa ha detto:

          Amedo, anch’io ho una grande ammirazione per il popolo ebraico. E condivido il tuo pensiero. Per carità ci sono alcune loro leggi che non condivido, ma lo stesso vale per la Chiesa Cattolica, però non mi accanisco in modo fanatico contro di loro.
          Comunque sia, ho la grazie di aver conosciuto, lungo il mio cammino, gli ebreo cattolici di Terra Santa, e sono in contatto con l’Associazione Ebro Cattolica degli USA. E sono una meraviglia, infatti grazie a loro mi hanno messo in contatto con altri 3 italiani che insieme condividiamo gli interessi per il mondo ebraico. Tu hai presente chi sono? Ne hai sentito parlare? Io quando li ho scoperti è stata una gioia grande. Ma ciò che mi da tanto fastidio è che per ogni disgrazia che c’è nel mondo, la colpa va data solo agli ebrei. Siamo alla follia più totale, è come dire tutti gli italiani sono mafiosi. O tutti i preti sono pedofili. È la stessa cosa.

        • Elisa ha detto:

          Scusami volevo scrivere Amedeo, ma ho il cellulare che mi modifica le parole. E mi accorgo tardi dell’errore.

        • Lucy ha detto:

          @Deutero ed Elisa.
          Condivido toto corde tutto quello che avete scritto sul popolo ebraico che nonostante secoli di persecuzioni culminate nello sterminio nazista “non ha mai perso la fede nel suo Dio ” , come dice Deutero ; anzi vado oltre e passo all’ammirazione per lo stato odierno d’Israele , per la sua organizzazione, per la sua economia ,per il suo esercito , Tsahal, unico esercito al mondo che contempli tra le clausole l’obiezione di coscienza per un ordine ritenuto ingiusto ,per il suo ” muro ” che ha ridotto dell’80% gli attacchi terroristici nei paesi e nelle città , per la libertà politica per cui nel pluralismo dei partiti alla Knesset siedono arabi israeliani e di conseguenza per la libertà religiosa.Nella lista nera stilata da Open Doors dei 50 paesi che nel mondo perseguitano i cristiani Israele non c’è mentre ci sono i Territori palestinesi e la quasi totalità dei paesi islamici.

      • Gregorio ha detto:

        Informatevi prima di metter tutto sul vittimismo. L’ebraismo odierno non passa direttamente dalla bibbia, ma dalla interpretazione dei rabbini, basta che facciate una superficiale ricerca in internet e vedrete che l’aborto non è condannato senza se e senza ma. Non posso pretendere che vi informiate di come la lobby ebraica ha pressato per la sua legalizazzione presso la corte Suprema d’America. Dico solo che ormai la cabala ebraica sta possedendo le menti della maggioranza degli americani. Comunque, tutto è sfociato in questo:
        https://youtu.be/JNTHsxFH7sg

      • Gregorio ha detto:

        La pedofilia nelle sinagoghe è colpa dei cattolici ? le guerre in medio oriente sono colpa dei cattolici ? Il tempio raso al suolo è colpa di San Paolo?
        Ancora non ve l’hanno insegnato al catechismo che gli ebrei graditi a Dio hanno seguito gli apostoli? Il nuovo israele siamo noi.
        AH, questo non lo si può dire più.

  • GMZ ha detto:

    Ma non dubitiamo: di fronte a tanto orrore, il virile (?) coraggio dei nostri pastori non mancherà di opporre uno stolido ed ostinato silenzio!
    Il papato più ciarliero e petulante della storia sarà ricordato per i suoi silenzi.

  • giulia anna meloni. A ha detto:

    Ho divulgato questo orrore a quante più persone possibili e ho chiesto di divulgare, che la gente sappia e si svegli. Non una goccia di questo sangue innocente rimarrà senza Giustizia Divina. DIVULGATE, PARLERANNO anche le pietre.
    Signore, di tutto e di tutti, vieni in nostro aiuto.

  • Adriana ha detto:

    Gran progressi hanno fatto ! Sono tornati agli Spartani che buttavano i nati , supposti problematici , giù dal monte Taigeto .

  • malibu stacy ha detto:

    andreonzo lekkalekka piegakukkiai ha fatto abbonare il dicastero della comunicazione nordcoreana al giornale di mentana, che dalla settimana prossima uscirà come allegato dell’osservatore nordcoreano

    • Sherden ha detto:

      tra compagni di merenda ci si intende…

    • Adriana ha detto:

      Malibu Stacy ,
      un interessante caso di ” matrimonio endogamico ” !
      Quanto agli Spartani , sono stati superati dalla tecnologica estrazione – pezzo a pezzo – del corpo del feto e dall ‘iniezione risolutiva per zittirlo per sempre . Chiedo venia agli Spartani !

      • Klaus B ha detto:

        L’orrendo omicidio dei deboli da parte degli Spartani era quanto meno coerente con una vita di sacrifici per essere sempre pronti a combattere e morire per la patria comune.
        L’uccisione dei non nati è invece finalizzata a continuare a godersi la vita come nulla fosse.
        È infinitamente più spregevole. O almeno a me così sembra.

        • Adriana ha detto:

          Klaus B .
          certamente . Ero ricorsa a quella similitudine per evidenziare come coloro che erano messi ad esempio di ” crudeli” , diventassero
          ” buoni ” al confronto dei civilizzati DEM odierni che agiscono in nome dei diritti della ” persona “…. Per i Latini ” persona ” significava
          ” maschera “. Costoro infatti si mascherano da umani . Ma sono disumani.