NOBILE: SENZA CRISTIANESIMO L’EUROPA PERIRÀ. PER MANO DELL’ISLAM.

23 Gennaio 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, Agostino Nobile ci ha inviato una sua riflessione sulla creazione di un nuovo crimine europeo, l’islamofobia. E sottolinea il paradosso di un mondo in cui i Paesi a cultura islamica sono fra i maggiori persecutori di cristiani, e l’Europa in cui viene impedito anche solo di sottolineare civilmente le caratteristiche reali dei testi sacri e delle tradizioni dell’islam. Buona lettura.

                                         L’Europa senza il cristianesimo perirà 

Milioni di cristiani perseguitati dall’islam? L’occidente corre ai ripari creando il neologismo ideologico “islamofobia” per criminalizzare la libertà di pensiero, di opinione e di espressione.

Come sappiamo, la legge sull’islamofobia è stata imposta dall’ONU e dai laicisti per proteggere i musulmani in occidente e tappare la bocca agli occidentali. Anche a leggere passi del Corano, diciamo così: poco edificanti, s’incorre alla persecuzione legale e nella ghigliottina mediatica. La cosa diventa ancora più paradossale leggendo i dati annuali delle persecuzioni anti-cristiane nel mondo. Nella classifica, dopo la comunista Corea  del Nord, si trovano i paesi musulmani. Secondo il rapporto annuale del World Watch List 2018, il numero dei cristiani perseguitati nel mondo sono oltre 215 milioni (secondo Porte Aperte 245 milioni). Nelle “top ten” abbiamo Afghanistan, Eritrea, Libia, Iran, Iraq, Somalia, Sudan, Pakistan e Yemen. L’Arabia Saudita è esclusa dalla lista, perché i cristiani e le chiese, semplicemente, non esistono.                                                                   

Nel Rapporto WWL, si legge “L’oppressione islamica continua a essere la fonte principale di persecuzione dei cristiani, non confermandosi solamente ma estendendo la sua morsa in varie aree”. Quindi è in aumento. Ma anche il nazionalismo religioso nell’induista India e nel Nepal, induista, buddista e comunista, le persecuzioni anti-cristiane sono in aumento.                                  Sempre secondo il rapporto del World Watch List, tra il novembre 2016 e ottobre del 2017, 3.066 cristiani sono stati uccisi a causa della loro fede, 15.540 edifici di cristiani  (chiese, case private e negozi) sono stati attaccati o distrutti. Per causa della loro fede, i cristiani detenuti senza un processo sono 1.922, i cristiani rapiti 1.252, oltre 1.000 stupri, 1.240 matrimoni forzati, 33.255 cristiani “fisicamente o mentalmente abusati”.                                                           

Cristian Nani, il direttore di Porte Aperte, precisa: si tratta di “cifre che purtroppo sono da considerare punti di partenza poiché potenzialmente enorme è la realtà sommersa dei crimini non denunciati o non registrati contro i cristiani in molti Paesi”. I cristiani perseguitati in Africa sono 81,14 milioni (38%), in Asia e Medio Oriente 113,31 milioni (53%), in America Latina [governi comunisti] 20,05 milioni (9%), nel resto del mondo 11.800 (0,01%).

Leggendo questo elenco vengono in mente quei personaggi dello star system che sparano sentenze sugli italiani contrari all’immigrazione illegale, guarda caso persone che appartengono alle culture menzionate sopra. 

Mentre in occidente il razzismo e l’islamofobia, anche in forma verbale, sono perseguiti legalmente, in Africa, in Medio Oriente e in Asia non esiste una legge sul razzismo né tanto meno, sulla cristianofobia. I radical chic occidentali che chiaramente sputano veleno su chi si oppone all’immigrazione illegale, invece di seguire il mainstream privo di fondamento, dovrebbero chiedersi se questa mancanza di reciprocità sia casuale o pianificata. Comunque sia, leggendo le cifre su riportate, chiunque abbia un minimo di buon senso dovrebbe ammettere che qualcosa non va.                                                                                                                              

Se le democrazie europee della prima metà del Novecento avessero aperto le frontiere a milioni di nazisti e sovietici dichiarati, probabilmente la Storia della democrazia si sarebbe estinta. Ma sembra che questa ovvietà non venga presa in considerazione per l’islam che, al pari del comunismo e nazismo, è geneticamente anti-democratico. Non solo. Nel Corano è scritto chiaramente che l’islam deve assoggettare tutti i popoli del pianeta. Vorrei sapere chi, di mente sana, si mette in casa gente che per diritto divino è decisa a sottometterlo.                                                            

In questa situazione paradossale non possiamo non ricordare il pontefice, il più accanito sostenitore dell’immigrazione musulmana in Italia e in occidente. Talmente sottomesso all’islam che il logo del viaggio apostolico in Marocco ha scelto una croce rabberciata avvolta da un mezza luna, con su scritto “Pope Francis Servant of Hope”. Bergoglio non è servo di Cristo ma della Speranza.  

L’insopprimibile desiderio, oserei dire ossessione, del papa di aprire le porte all’islam; le continue frecciatine contro i cattolici che definisce “facce da funerale”, “fomentatori della coprofagia”  e “sgranarosari”; il silenzio sulle persecuzioni giornaliere di milioni di cristiani; i commenti che assolvono i crimini contro i cristiani affermando che fare dell’islam una “equazione con il terrorismo è una sciocchezza” (oltre 100milioni di perseguitati), fanno pensare che Bergoglio non si considera capo della Chiesa cattolica. 

Perché, dunque, devono pensarlo i cattolici? Sommando i numeri delle persecuzioni anti-cristiane nel mondo, il numero degli immigrati musulmani in Europa, un papa “Servo della Speranza” e sottomesso all’islam, come risultato abbiamo quello che aveva previsto la buonanima di Hilaire Belloc: “L’Europa tornerà alla Fede o perirà. Perché la Fede è l’Europa e l’Europa è la Fede”.                                                              

Dobbiamo davvero credere che i bergogliani non ne siano consapevoli?                                                                              Agostino Nobile



Oggi è il 146° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


Libri di Marco Tosatti

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….




UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

Condividi tramite:


Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

68 commenti

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    Non risulta gradevole sopportare giorno per giorno a quello che alcuni chiamano vestito di bianco – Benedetto XVI vestisti anche di bianco -, al quale altri chiamano dittatore, anti-Papa, o cattivo Papa: non si tratta di questo.
    Si tenta di accumulare prove che dimostrano vicino ai due segni dei tempi – i più di 50 milioni all’anno di assassini di non nati come un bene ed un diritto, e l’apostasia silenziosa o chiaramente conclamata nelle costituzioni e nella vita giornaliera delle chiamati cristiani – che Francisco è il profetizzato “Pastore stolto e Falso profeta” che prepara la strada dell’Anticristo.
    E le prove si accumulano “fin dall’inizio”:
    1ª. Quando il frate gesuita passò per dove finisce la sua schiena le avvertenze del suo santo fondatore Ignazio che i suoi seguaci non fossero vescovi.
    2ª. Gli piace il Potere: “Posso farlo, posso farlo…” 82 ego intrevista
    3ª. Avere davanti ai suoi occhi l’Ostia sanguinante e non inginocchiarsi né 4 secondi al giorno nella Consacrazione.
    4ª. Travestirsi del Santo di Assisi per credere che così può ingannare.
    5ª. Sua impostura religiosa 13 ottobre 2013.
    6ª. Sue due eresie richiamando bugiardo a Dio per bocca della Madre di Dio, 20 dicembre 2013 e 29 di maggio 2015.
    7ª. Rettifica a Dio in Giovanni 8:11 col suo Amoris laetitia.
    8ª. Si è rivelato come un complice clericale di prevaricatori, vizioso e malati del sesso per considerare peccati minori quelli di “sotto la vita”.
    9ª. È un ególatra: film, libri e 100 intervista per il momento.
    10ª. E a parte “boludo” e “la conchiglia di tua madre” ha detto già 233 insulti e disprezzi, alcuni di essi ripetute varie volte.
    Ed altre più che si prodursi nei più di 10 anni che rimangono al profetizzato “Pastore stolto e Falso profeta” Francesco.
    Perché benché non si creda, tutto in questa vita in questo Mondo ha un “Principio” Genesi e un “Fine” Matteo 24 Marco 13 Luca 21 e Apocalisse.
    Saluti.

    Estimado Director:
    No resulta agradable aguantar día a día al que algunos llaman vestido de blanco -Benedicto XVI también viste de blanco-, al que otros llaman dictador, Antipapa, o mal Papa: no se trata de eso.
    Se trata de acumular pruebas que demuestran junto a los dos signos de los tiempos -los más de 50 millones al año de asesinatos de no nacidos como un bien y un derecho, y la apostasía silenciosa o claramente proclamada en las constituciones y en la vida diaria de los llamados cristianos- que Francisco es el profetizado “Pastor necio y Falso profeta” que prepara el camino del Anticristo.
    Y las pruebas se acumulan desde “el principio”:
    1ª. Cuando el fraile jesuita se pasó por donde termina su espalda las advertencias de su santo fundador Ignacio que sus seguidores no fuesen obispos.
    2ª. Le gusta el Poder: “Puedo hacerlo, puedo hacerlo…” 82 ego entrevista
    3ª. Tener ante sus ojos la Hostia sangrante y no arrodillarse ni 4 segundos al día en la Consagración.
    4ª. Disfrazarse del Santo de Asís para creer que así puede engañar.
    5ª. Su impostura religiosa 13 de octubre 2013.
    6ª. Sus dos herejías llamando mentiroso a Dios por boca de la Madre de Dios, 20 de diciembre 2013 y 29 de mayo 2015.
    7ª. Rectifica a Dios en Juan 8:11 con su Amoris laetitia.
    8ª. Se ha revelado como un cómplice clerical de abusadores, viciosos y enfermos del sexo por considerar pecados menores los de por “debajo de la cintura”.
    9ª. Es un ególatra: películas, libros y 100 entrevistas por el momento.
    10ª. Y excepto “boludo” y “la concha de tu madre” ya ha dicho 233 insultos y desprecios, algunos de ellos repetidos varias veces.
    Y otras más que se produzcan en los más de 10 años que le quedan al profetizado “Pastor necio y Falso profeta” Francisco.
    Porque aunque no se crea, todo en esta vida en este Mundo tiene un “Principio” Génesis y un “Fin” Mateo 24 Marcos 13 Lucas 21 y Apocalipsis.
    Saludos.

  • Nicola N. ha detto:

    Io penso che anche il cristiano più indifferente si è accorto della presa in giro della fede cattolica di questo individuo in abito bianco. Il modo più efficace per andare avanti nelle nostre convinzioni cristiane, tramandate da secoli, sia quello di isolarlo! Non più ascoltarlo in piazza S.Pietro e in altri luoghi. Di una persona come lui non sappiamo cosa farcene. Sopratutto, durante la s.messa organizzata da preti fai da te, uscire fuori dalla chiesa, abbandonare il presunto prete. Isolare tutti, vedremo a chi faranno le prediche secondo le loro idee malsane.

    • Sconsolata ha detto:

      Le chiese si sono già svuotate e saranno destinate alla dismissione per una giusta causa: destinare il ricavato ai poveri. Non bisogna lasciarsi prendere dall’ansia, ha amorevolmente incoraggiato. E ciò nonostante esattamente un anno fa abbia lanciato un app per aiutare i preti nella preparazione delle omelie. Dal suo punto di vista: tutto sbagliato prima di lui e senza di lui. Tanto che domenica ha bissato: un app per pregare con lui e sotto la sua guida…Tempo dodici mesi per il bilancio per un altro bilancio…per chi vivrà e vedrà…
      Nel messaggio pubblicato oggi per la giornata mondiale delle comunicazioni sociali, che si celebrerà a giugno, stigmatizza l’uso distorto dei social. Una lezione di teoria e tecniche della comunicazione e uso dei media che ci sarà riproposto da quei
      “laureati” alla sua cattedra – prestigiosa anche per il linguaggio oxfordiano!!!- che da ieri si sono impegnati in reprimende con suggerimenti dietologici per evitarci disturbi gastrici (???) dovuti all’ingestione di prodotti velenosissimi propinati da coloro con cui non dovremmo nemmeno avviare una discussione?

  • Lucy ha detto:

    Per quanto riguarde l’ “islamofobia ” è ormai entrata nel mondo occidentale , assieme a omofobia, bifobia(???), transfobia ,tra i reati verso cui i giudici ” liberal ” sono particolarmente sensibili e dunque perseguibili dietro denunce religiose e laiche.Ma anche quando non c’è denuncia le fatwe laiche e religiose colpiscono il reo marchiandolo a fuoco e portandolo a vivere nascosto o scortato dalla polizia oppure nel caso di fatwa laica isolandolo tra omertà e disgustosi silenzi.
    Un caso recente è quello dello scrittore e filosofo inglese Roger Scruton. Da quando Theresa May lo ha nominato a titolo gratuito presidente di una commissione è scattata la caccia all’ “islamofobo Scruton ” La stampa liberal e i deputati di Corbyn setacciano le “prove ” della sua islamofobia e , visto che ci sono ,sessismo e omofobia ; inoltre è accusato , orrore !, di essere amico di Orban.Peggio di così.

  • Lucy ha detto:

    Torno al tema del rapporto tra Chiesa cattolica e Islam . Dopo Ratisbona ci sono state solo reticenza, silenzio,falsità storiche e religiose abbinate a confronti assurdi fino alla sottomissione.
    Il silenzio si vide subito nel discorso del maggio 2013 (data già fissata da Papa Benedetto) , per la cononizzazione degli 800 martiri di Otranto. Nel testo letto in piazza san Pietro non ci fu traccia nè del perchè nè da chi furono uccisi Silenzio. Poi nel corso di questi anni troviamo l’assurdo parallelo storico tra i missionari che corsero per il mondo a portare il lieto annuncio e la conquista armata degli eserciti di Allah , come pure , altro assurdo parallelo, :” anche noi abbiamo i nostri fondamentalisti cattolici , quello che uccide la fidanzata o la suocera……”.
    L’anno scorso circa 3600 musulmani convertiti alla fede cattolica inviarono una lettera a Bergoglio.Scrissero :” non comprendiamo il suo atteggiamento riguardo all’Islam…..mentre il Vangelo annuncia la buona novella di Gesù morto e risorto per la salvezza di tutti , Allah non ha altro da offrire se non la guerra e l’uccisione degli infedeli in cambio del paradiso .È inquietante che il Papa intenda porre il Corano come via di salvezza; allora dovremmo tornare all’Islam ?Le sue parole non mettono forse in dubbio la fondatezza della scelta che abbiamo fatto a rischio della nostra vita? “.Silenzio totale se non fastidio.
    Ora uccidere i cristiani è un dovere scritto nel Corano in diverse sure e quando Bergoglio dice che il Corano è un libro di pace dice il falso ; un’affermazione falsa che scandalizza chi conosce la storia e confonde chi non ne sa nulla.Perchè?Il discorso sarebbe troppo lungo ma sinteticamente si può dire questo : la Chiesa non conosce o non vuole conoscere l’Islam , quello vero , per ragioni di opportunismo politico ma anche per ragioni religiose come un certo ecumenismo che vada anche oltre le diverse comunità cristiane.

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    Bisogna riconoscere e fidarsi del Potere dalla Scelta per il Padre Sposa dello Spirito Santo e Madre del Figlio.
    Perché Ella misericordia avrà con quelli della sua razza, misericordia avrà con quelli che la riconoscono come madre di Gesù, misericordia avrà con quelli che la riconoscono come scelta per il Creatore e vergine, e Misericordia e Amore ha ed avrà con quelli che la riconosciamo come Madre di Dio e nostra Madre.
    Saluti.

    Estimado Director:
    Hay que reconocer y confiar en el Poder de la Elegida por el Padre Esposa del Espíritu Santo y Madre del Hijo.
    Porque Ella misericordia tendrá con los de su raza, misericordia tendrá con los que la reconocen como madre de Jesús, misericordia tendrá con los que la reconocen como elegida por el Creador y virgen, y Misericordia y Amor tiene y tendrá con los que la reconocemos como Madre de Dios y Madre nuestra.
    Saludos.

  • Gian ha detto:

    Fresca di giornata e non tanto OT. Fa sempre impressione leggere cosa accade in Svezia. Da loro succede prima perché “più avanti di noi”.
    https://it.gatestoneinstitute.org/13613/svezia-violenza-sessuale

  • Nicola B. ha detto:

    Allego video Angelus di domenica 20 gennaio. Due note. Dal video si nota una piazza sempre più vuota ( e questo lo notano anche coloro i quali commentano in basso il video in questione) . Inoltre leggendo i commenti ( in basso a destra) é in aumento il numero di quelli che contestano questo Pontificato, specialmente per l’invito ai ” migranti ” ad invaderci. Ho l’impressione che si tratti in maggioranza di atei ma c’è da dire che in giro ci sono tantissimi atei che pur non credendo, stimano e rimpiangono Giovanni Paolo II e Benedetto XVI e sono criticissimi su questo Pontificato ( vedasi aperture verso i principi non negoziabili)

    https://youtu.be/nt5vCbcNc0Q

  • Antonella ha detto:

    Milioni di cristiani uccisi nel silenzio di un Occidente che sta programmando il suo suicidio, prigioniero com’è dell’utopia, per cui annullati i confini e con essi le differenze si completerebbe rapidamente quel processo di omologazione che farebbe di tutti un’unica civiltà umana, dove una religione diventa surrogato dell’altra, una cultura intercambiabile con altre…. Nulla a che vedere con l’Unità dei credenti in Cristo,
    perché la nuova umanità è pensata in una prospettiva completamente diversa, che scopiazza confusamente dal cristianesimo quello che riscrive e progetta senza Cristo.
    L’Islam, la religione più temuta per i crimini orrendi che si gloria di rivendicare nel nome di Allah, viene però protetta da coloro che se ne servono come scudo per rincorrere un consenso politicamente già fallito. È stata inoltre in tempi ecumenici erroneamente collocata sul piano dei tre grandi pilastri del monoteismo, quando invece sono storicamente solo due, ebraico – cristiano; la sua lettura infatti mentre sembra voler richiamare la storia biblica, di fatto la ripropone in modo falsato, annullando il piano salvifico di Cristo che sostituisce con Maometto. Ma nel vuoto generale di oggi per molti andrebbe comunque salvaguardata e garantita come religione insieme alle altre, perché così vuole il politicamente corretto. Il colpo di grazia l’hanno dato poi gli accordi finanziari portati avanti con gli arabi, questi hanno fatto si che i nostri diritti diventassero anche i loro diritti, fino a voler garantire nei nostri paesi la loro sharia!
    In questa assurda follia collettiva credo che l’Europa dovrà ritrovare le orme della sua via Francigena, se vorrà ancora riprendere in mano il suo destino.

  • Emanuele ha detto:

    Per la Adriana delle 6:54 (23 gennaio)
    Con la battuta sulla collazione / colazione niente niente la mandano in coppia con il signor Banfi all’Unesco. Per tutto il resto, si tratta di villanie pop.

    • deutero.amedeo ha detto:

      mentre queste sue sono parole molto gentili e da persona ben educata. In quanto all’essere luterano: che c’è di più luterano del misericordismo bergogliano?

      • Sten ha detto:

        ”che c’è di più luterano del misericordismo bergogliano?”

        I tuoi messaggi e quelli dei 2/3 dei fantacattolici che scrivono qui. L’altro terzo tende al pelagianesimo.

    • A.F. ha detto:

      Emanuele, come osi? Già ti sei inventato l’ossimoro dei tradizionalisti sessantottini (geniale), poi hai accusato di luteranesimo un tradizionalista kantiano (ma come…), poi imbrogli i tradizionalisti botanici facendogli credere che le mele sono albicocche e adesso paragoni adriana a lino banfi??? Non si fa!!!! :-)))))

      • Gian Piero ha detto:

        Ma no lasciamo pure che Emanuele mostri il vero volto del tipico cattolico bergogliano, come quelli del sito UCCR, ciellini carroniani, che probabilmente vengono sul sito di Tosatti per far mostra della loro grande intelligenza razionale, lasciamo che con la supponenza e la superbia tipica di chi si ispira al farlocco Chi-sono -io per giudicare , giudichi tutti , lasciamo che Emanuele dia del luterano a tutti, dimenticando che il suo Francesco ha messo una statua di Lutero in Vaticano e sta progettando ‘intercomunione coi luterani, lasciamo che Emanuele si senta in grado di dar patenti di “vero cattolico” e bocci l’ottanta percento dei commenti, da maestrino acido , io spero che Tosatti non censuri mai Emanuele ma lo lasci sfogare il veleno contro i cattolici che non si piegano come canne al vento delle pampas. Se Emanuele non ci fosse bisognerebbe inventarlo : c osi almeno potremo dire di aver conosciuto un prodotto tipico di Santa Marta, se li.conosci poi li eviti. Emanuele piu’intervieni su questo blog e piu’rafforzi la visione critica verso questo pontificato. Eterogenesi dei fini.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Il PAPA chiede REALISMO.
    Bene, andiamo ai FATTI nudi e crudi.
    E’ un fatto accertato che se un governo stanzia fondi per “accogliere” i MIGRANTI, cioè per supportarli vita natural durante perché non c’è lavoro e perciò non c’è INTEGRAZIONE, li taglia per la COOPERAZIONE e lo SVILUPPO dei Paesi poveri.
    Di conseguenza: PIU’ GUERRA nei paesi poveri con più morti ammazzati, più morti nella traversata del DESERTO e più AFFOGATI.
    Che il club degli “amici dei migranti”, di cui fanno parte tanti monsignori, non sia una delle principali cause della carneficina di africani?
    Che gli ecclesiastici, in nome di Dio, anzi, dell’amore di Dio, non ammazzino più africani di quanti ne salvano?
    E poi: come si fa a ad appoggiare l’UE, che, con la mini manovre che voleva imporre, e con l’immigrazione che vorrebbe imporre, condannava tutti alla povertà: migranti e italiani?
    E l’islamizzazione non sarebbe un problema?
    E la persecuzione dei cattolici in Cina che è aumentata dopo gli accordi della S. Sede (vedi avvenire del 17 gennaio scorso)?
    Qui c’è qualcosa di FOLLE. Grazie a Dio i fedeli votano il contrario delle indicazioni della CEI!

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Adesso qualcuno parla di “GOMBLOTTO” contro il Papa!
    Lunga vita al Papa, ma ciò che dovrebbe avere una vita breve sono certe (non tutte) sue “politiche” pastorali senza né capo né coda e spesso contraddittorie.
    Se il Papa, senza dire che si è sbagliato, comincia a epurare dai posti che contano tutti gli omosessuali e chi ha coperto gli abusi, io esulto.
    Se comincia a capire il problema dell’islamismo invece di invitare gli islamici qui, io esulto.
    Al di là di come la si pensi sull’accoglienza, un Pastore dovrebbe considerare anche gli effetti PREVEDIBILI, cioè l’islamizzazione dell’Europa. E dovrebbe anche considerare che la Chiesa deve sì pensare al bene dei corpi, ma ancora di più a quello delle anime, che islamizzazione e omosessualismo certo non favoriscono

    • Sten ha detto:

      Il gombloddo c’è eccome. Di per sè ci sarebbe poco da scherzare perchè l’unico modo per far fuori un papa è …farlo fuori davvero. Ma i gombloddisdi hanno fatto i conti senza l’oste. Il papone cattivo cattivo ha le spalle larghe e se oggi ha dato del matto a Trump è perchè sa che non lo fa fuori nessuno.

      • GianPiero ha detto:

        Sten , non puo’farlo fuori nessuno ?nessuno? Hai dimenticato che Satana paga semprei suoi accoliti col premio della fama e gloria e successo in questo mondo e pianto e stridore di denti nell’altro.Se fossi il pampero non farei tanto il bullo con Trump, perche’i bulli sudamericani rispetto ai bulli USA hanno sempre perso.

  • Gene ha detto:

    Ma di che cosa ci meravigliamo!!!!!!!!! il giorno stesso della sua apparizione disse un banalissimo” buonasera”.
    Successivamente affermazioni allucinanti, scurrili dette da un papa. Non fate figli come i conigli, un pugno in faccia a chi offende la propria madre, la consacrazione di un matrimonio in aereo.
    Si nasconde l’ideologia del corano perchè si ha paura di quello che contiene, della considerazione che si ha nei confronti di chi professa un’altra religione, di chi non crede….. sottomissione.. sottomissione…nessuna accettazione dei principi democratici.

  • Maria Cristina ha detto:

    Gia’ Oriana Fallaci aveva profetizzato di una Europa diventata islamica, l’ Eurabia . Tutti i valori occidentali per i quali tanti dettero la vita , nella Resistenza al nazismo, ormai distrutti da un nuovo nazismo religioso. Le “ Uova del drago”un bel libro diButtafuoco ipotizza che il nazismo abbia lasciato delle “ uova ” che si schiuderanno nell’ Islam . Del resto l’ islamismo condivide molte delle idee naziste , in primis il mitico
    antisemitismo, e poi il mito della razza e della stirpe.
    L’ Eurabia profetizzata dalla Fallaci, una Europa Arabica cioe’ musulmana non e’ irreale, ma anzi molto probabile.
    E i cristiani in tutto questo che fine faranno?
    Come profetizzato da Benedetto XVI ci sara’ Un piccolo resto, un piccolo gregge, ’ vuol dire una minoranza, che custodira’ ’ il SEME.
    Saremo sbeffeggiati ed umiliati pubblicamente, non avremo alcun potere politico o pubblico . Ma custodiremo il seme. Colla Grazia di Dio, colla protezione di Cristo , con l’ aiuto della Madonna.
    Nel cuore immacolato di Maria.

  • MASSIMILIANO ha detto:

    Concordo pienamente con Ángel Manuel González Fernández. L’anticristo non verrà dall’Islam. Anzi alcuni bastioni dell’Islam sciita ne frenano la manifestazione. Per questo gli ambienti da cui viene l’anticristo proveranno (e ce la faranno) a distruggere quei bastioni (Il pricipale bastione era la Chiesa Cattolica fino alle dimissioni di Benedetto XVI, ache se in forte indebolimento da tempo). Il Wahabismo (che è una corrente “eretica” creata artificialmente da poco tempo e la fratellanza musulmana (in fortissimo odore di massoneria, )ne aiuteranno certo l’ascesa e la manifestazione. Ma nemmeno da li viene l’anticristo. L’anticristo può venire solamente da… Beh meglio non dire per ora. In ogni caso se Satana è la simia dei non è difficile capire quale sarà la sua provenienza. Sono secoli che lo attendono. Secoli che lo preparano. Secoli che corrompono loro stessi e i popoli. Quegli stessi popoli che non possiedono più gli anticorpi per poterlo riconoscere. Ed è per questo che nessuno potrà dire di essere migliore dell’altro. Se io ti corrompo tu ti fai corrompere… E infatti il suo spirito è ormai il padrone della scena senza che nessuno se ne scandalizzi… La via era e resta stretta. Saluti.
    Massimiliano

    • cosimo de matteis ha detto:

      ***L’anticristo può venire solamente da… Beh meglio non dire per ora.***
      Qui una grande mistica italiana par avere le idee molto chiare su chi sia l’anticristo: https://ilbenevincera.wordpress.com/2015/11/05/lanticristo-e-un-ecclesiastico-risponde-maria-valtorta/

      Poi, si sa, c’è chi fa due pesi e due misure pure sui mistici…. o, ancora peggio, avere forti pregiudizi (eufemismo…) sul Popolo Eletto!

      • MASSIMILIANO ha detto:

        P maiuscola E maiuscola… Come Dio quindi! Saluti.
        Massimiliano.

        • cosimo de matteis ha detto:

          Perché tanto odio verso Israele, perché?

          • MASSIMILIANO ha detto:

            Odio? Israele? Signor Cosimo ha per caso problemi? Ma si rende conto di cosa va affermando e di cosa mette in “bocca” a persone che Lei non conosce? Di quale odio parla. Di quale Israele parla. Lasci perdere, mi dia retta. Non ho tempo da perdere con persone che affermano il falso. E poi va a dire a me che avrei pregiudizi… Ma mi faccia il piacere….! Saluti.
            Massimiliano

  • virro ha detto:

    “….coprofagia” (dal greco io mangio “feci”)

    Caro Bergoglio lei si sbaglia di grosso, io mangio tutti i giorni la SANTA EUCARESTIA.
    il suo vocabolario puzza di zolfo.
    Lei l’uomo della misericordia che usa un vocabolario da bettola!
    Lei si presenta come : papa servo della speranza, invece è un prepotente.
    Mi domando: quale speranza? quella di riuscire, prima della sua morte, a distruggere definitivamente la Chiesa di Cristo Signore?
    Ma non sa che , come dice S.Paolo “…Cristo distruggerà lui..”?
    Ma si ricorda cosa a detto Gesù a S.Pietro “..le porte degli inferi non prevarranno su di essa…”
    Caro Bergoglio noi soffriamo MOLTO a causa del suo modo di guidare la Santa Chiesa di Cristo.
    Gesù ha detto anche “non fare agli altri ciò che non vorresti fossa fatto a te…”
    E se soffrirà “molto” dopo, quando non ci sarà più tempo per il pentimento?
    Caro Bergoglio, io ogni giorno prego per lei e i suoi amici “dalla cintola in giù…”
    Lei ha anche detto che chi offende sua madre, lei gli dà un pugno in faccia.
    Ma si rende conto con il suo linguaggio, quanto offende TUTTE le nostre madri?, i loro sacrifici, la loro continua attenzione nell’educarci secondo il Santo Vangelo per non essere “mangiatori di feci”?
    Lei si sente forte dal sostegno dei suoi amici e dalla sua continua manipolazione, padronanza;
    stia attento che questa padronanza non ricada su di lei come un giudizio.
    Si ricorda la parabola di quei servi, che in assenza del padrone, trattano male gli altri servi?

    Quanto c’è da dire, di ogni sua parola che non viene dalla VERITA’ del Vangelo!

    Vieni Signore Gesù, Giusto Giudice, donaci il Santo Timore.

    • Catholicus ha detto:

      Grzie, Viro, delle sue parole, un vero sfogo di santo zelo per la Chiesa Cattolica oltraggiata e percossa in modo sacrilego e blasfemo ormai da 60 anni (dall’usurpazione del soglio petrino compiuta con l’intronizzazione di Roncalli e l’estromissione di Siri). Con Bergoglio siamo proprio all’apice della blasfemi, del martirio della Sposa di Cristo. Povere anime perdute, questi chierici affiliati al Nemico di Cristo e nostro, mal glie ne incoglierà, purtroppo per loro. C’è solo da sperare che i tanti don Abbondio presenti e nascosti nelle fila del clero si sveglino prima che sia troppo tardi anche per loro, poiché il castigo di Dio, quando arriverà, sarà sicuramente tremendo, e ad esso non sfuggirà nessun malvagio, nessun complice silenzioso dei malvagi. lo tengano ben a mente i chieirici imboscati !

  • cosimo de matteis ha detto:

    Alla signora “Sconsolata” ed al signor Paolo che, gentilissimi, mi hanno risposto in modo preciso e dettagliato va un grande GRAZIE: confesso che ignoravo questa espressione.

    Resto sconcertato ed anzi: scandalizzato.
    Non riesco a comprendere come possa un Sacerdote usare questa espressione e tale triviale e sporca metafora.
    Forse è LUI sporco, e non Gesù (come pure ha detto!)

    Come promesso, per quel che può valere, riproporrò queste incredibili parole del luglio ’16 nel mio modestissimo blogghetto.

    Ancora grazie!

    • A.F. ha detto:

      Frase del Papa
      ”E poi, credo che i media devono essere molto limpidi, molto trasparenti, e non cadere – senza offesa, per favore – nella malattia della coprofilia, che è voler sempre comunicare lo scandalo, comunicare le cose brutte, anche se siano verità. E siccome la gente ha la tendenza alla malattia della coprofagia, si può fare molto danno”.

      Che i media confezionino ”kopros” e che ci sia tanta gente che se lo mangia volentieri è un dato di fatto. Basta vedere la quantità di ”kopros” che gira e tiene banco nei social, a dispetto del non-kopros, e quanti social-utenti non cerchino altro. Esempio: dire che il Papa ha definito coprofagi i cattolici, non è kopros? E accettare la discussione con uno che propone kopros non significa mangiarselo?
      La frase sarà volgare ma è quanto mai vera ed efficace: giusto chiamare le cose col proprio nome. Bene se serve a far cambiare gusti gastronomici a qualcuno. Spiace se offende i gusti di qualcuno.

      • cosimo de matteis ha detto:

        ***La frase sarà volgare ma è quanto mai vera ed efficace: giusto chiamare le cose col proprio nome***

        Questo era esattamente quello che diceva un tale don milani , definito da alcuni un grande educatore (alcuni lo han definito pedofilo – https://ilbenevincera.wordpress.com/2017/06/27/7771/
        – di certo il vescovo Betori non lo considera un santo – Cfr https://ilbenevincera.wordpress.com/2017/06/21/betori-gela-tutti-non-credo-alla-santita-di-don-milani/ ). Egli, sosteneva che non bisognava dire “sedere” ma usare quel termine lì un po’ volgare e che io neanche dico (da bambino mi hanno detto che le parolacce non si ripetono neppure)e così per altre parole. Ecco, già era squallido che lo dicesse un Sacerdote, figuriamoci un Vescovo…..

        • A.F. ha detto:

          Che l’abbia detto don Milani, il Papa o Peppino di Capri cambia poco: il concetto è giusto e il mio commento anche. Dipoi, coprofago è un termine tecnico, un grecismo e non è volgare. Sai come suonerebbe se si volesse dirlo volgarmente? Infine: meglio volgare che coprofago, no?? Mi duole di averti rovinato l’appetito.

  • Andrea ha detto:

    Perchè si domanda Nobile i radicali chic non si accorgono di questa disparità di trattamento fra cristiani e islamici? E paiono più sprezzanti verso i primi che i secondi aggiungerei? Perchè lo spirito anticristico che dimora nelle persone lontane da Dio si scaglia contro la verità. Il diavolo non perde tempo a combattere l’Islam perchè è già roba sua, cioè menzogna. Se chiamiamo in causa Maometto la reazione della persona sarà prevalentemente emotiva. Se chiamiamo in causa Gesù ci sarà la reazione emotiva della persona e l’influenza anticristica in lei presente, ossia la ribellione di satana. Questo ho appreso in un’ottima catechesi. Inutile stupirsi dell’atteggiamento di masse e governanti ormai alla rincorsa dell’ateismo.

    • Maria Cristina ha detto:

      E io invece piu’ concretamente direi: i radical chic d sinistra sonno sprezzati e prepotenti coi credenti in Dio cristiani piu’ che coi musulmani perche’ ci tengono alla vita e non vogliono far la fine di quelli di Charlie Hebdo. La quale rivista dopo il “ fattaccio” ha continuato a pubblicate vignette oscene sulla Santa Trinita’ ma si e’ ben guardata da riproporre satire su Maometto..la lezione gli e’ bastata . Purtroppo a pro’ dei musulmanie contro i cristiani si sommano due difetti degli esponenti’ ideologia radical chic di sinistra:la vigliaccheria e il conformismo.

      • Andrea ha detto:

        Certo c’è anche una questione di convenienza materiale se pensiamo a certi settori esposti all’opinione pubblica, ma si tratta di ambienti specifici. Di fondo la ragione è spirituale (in riferimento alle masse spesso inconsapevoli) e strategica (in riferimento a certi poteri dominanti consapevoli); proprio in questo blog non molto tempo fa ci fu un articolo illuminante (non ricordo di chi mea culpa) che recitava una famosa frase: “il nemico del mio nemico è mio amico” in riferimento alla ruvida alleanza fra ateismo e Islam per contrastare il Cristianesimo. Le menzogne si alleano fra loro sperando di esser più forti ma la verità alla fine vince anche correndo da sola.

  • cosimo de matteis ha detto:

    No, “fomentatori della coprofagia” non ci credo.
    Non posso credere che abbia detto veramente così.
    Mi impegno PUBBLICAMENTE a “protestare”, per quel che potrà servire, se davvero il Papa, Vicario di Cristo, ha definito i fedeli cattolici ““fomentatori della coprofagia”,

    Finché qualcuno non mi invia un audio, video, trascrizione, link…IO NON CI CREDO, è impossibile.

    (grazie fin da ora a chi vorrà aiutarmi)

    • Sconsolata ha detto:

      Testuale, in risposta alla domanda riguardo ai media in un’intervista al settimanale cattolico belga Tertio, e precisamente l’affermazione:« …siccome la gente ha la tendenza alla malattia della coprofagia…», qui:
      https://press.vatican.va/content/salastampa/it/bollettino/pubblico/2016/12/07/0882/01951.html

    • Adriana ha detto:

      Cosimo ,
      non ha specificato : ” fedeli cattolici “, ha parlato della gente . Però della gente cristiana e cattolica.
      https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/12245088/papa-
      Non certo di quella islamica !

    • frank22 ha detto:

      Non ho il video, ma ho tutto l’ elenco d’ insulti che il misericordioso ci ha propinato nelle sue omelie a S.Marta. Ne sono 102, buona lettura

      Vecchie comari,
      Fomentatori della coprofagia,
      Specialisti del Logos,
      Sgranarosari,
      Funzionari,
      Assorbiti da se stessi,
      Neo pelagiani,
      Prometeici,
      Restaurazionisti
      Cristiani ideologici
      Pelagiani
      Signor e signora Piagnistei
      Trionfalisti
      Cristiani inflessibili
      Moderni gnostici
      Cristiani liquidi
      Cristiani superficiali
      Schiavi della superficialità
      Mummie da museo
      Principe rinascimentale
      Vescovo da aeroporto
      Cortigiano lebbroso
      deologo
      Musilunghi
      Facce da funerale
      Gnostici
      Vescovo carrierista
      Scontrosi
      Autoritari
      Elitari
      Pessimisti
      queruli
      disillusi
      Cristiani tristi
      Cristiani con la faccia da sottaceto
      Infantili,
      timorosi di danzare,
      Timorosi di gridare,
      paurosi di tutto
      Che cercano certezza in ogni cosa
      Cristiani allergici alla predicazione
      Cristiani chiusi,
      tristi,
      intrappolati,
      che non sono Cristiani liberi
      Cristiani pagani
      Piccoli mostri
      Cristiani sconfitti
      Che ripetono il Credo pappagallescamente
      Cristiani pappagallo
      Cristiani con la fede annacquata
      Cristiani senza speranza
      Battitori da Inquisizione
      Ideologi dell’astratto
      Fondamentalisti
      Preti untuosi e idolatri
      Adoratori del dio Narciso
      Preti vanitosi e farfalloni
      Preti che vendono gomme
      Preti magnati
      Religiosi che hanno il cuore amaro come l’aceto
      Promotori del veleno dell’immanenza
      Chiusi nella formalità di una preghiera gelida,
      avari
      sterili nel loro formalismo
      Gente vecchia e nostalgica di strutture e usi che non vivificano più il mondo di oggi
      Giovani maniaci della moda
      Cristiani da pasticceria
      Torte deliziose,
      leccornie dolci:
      deliziosi, ma non veri Cristiani
      Turisti esistenziali
      Cristiani anestetizzati
      Cristiani ipocriti interessati soli ai loro formalismi
      Malati di accidia
      Cristiani accidiosi
      Persone senza luce,
      deprimenti
      Egoisti
      Autoreferenziali
      Banderuole
      Marci nel cuore
      Deboli fino alla putredine
      Dal cuore nero
      Cristiani dal cuore debole
      Cristiani nemici della Croce di Cristo
      Cavillatori moralistici
      Contemplativi distanti
      Nostalgici
      Cristiani superficiali
      Banda degli scelti
      Pavoni
      Moralisti
      Pedanti
      uniformisti,
      orgogliosi,
      autosufficenti,
      intellettuali aristocratici,
      cristiani pipistrelli,
      farisei,
      duri di cuore,
      sordi al vento dello spirito

      • A.F. ha detto:

        Scusa hai riportato tutto l’elenco in modo che ciascuno possa scegliersi l’epiteto più adatto?

        • Diego B. ha detto:

          Se è per questo motivo è sicuramente ben fatto.
          Io sottoscrivo “sgranarosari” e “fondamentalisti”.
          Se qualcuno del Vaticano può mandare il diplomino con i suddetti appellativi mi faccia sapere se la spedizione è a casa o in diocesi e se funziona anche per il Vaticano l’account “Amazon Prime” così da riceverlo quanto prima. Grazie.

  • Valeria Fusetti ha detto:

    Caro Angel Manuel Gonzales Fernandez, temo che lei faccia l’ errore di papa Giovanni Paolo II quando si mise a sbaciucchiare il Corano… lei scrive che l’ Anticristo non viene dall’ Islam perché obbliga, volenti o no a pregare Dio 5 volte al giorno. Ma può essere, quel dio lì, il Dio Trinità ? A me non sembra. E cosa afferma il Corano di Gesù Cristo ? Non certo che è Dio che si è fatto uomo, ed è Il Vivente, che siede alla destra del Padre e che verrà a giudicare i vivi ed i morti. E che è presente ora, nella Sua Chiesa, per cui nel mondo, per molti ma NON per tutti, nell’ Eucarestia. No, proprio no, è declassato – per così dire- al rango di profeta, molto al di sotto di Maometto. Per carità, è pur vero che la “teologia” dei mussulmani è stata fatta propria da molti cosiddetti presbiteri, vescovi e, a quanto pare, persino cardinali, ma questo significa “solo” che vi è un livello di apostasia che fu uguagliato solo nel periodo ariano, che se non sbaglio durò ben due secoli. Probabilmente l’ Islam sarà il castigo che spetta all’ Occidente, come l’ Assiria lo fu per Israele. Dio, il vero Dio, Dio Trinità deve averne a sufficenza di sodomiti presbiteri e non, LGBealtro, massoni, adulteri, assassini, apostati semplici e dediti alla nouvelle teologie, e via di questo passo. Se non erro ci sono anche alcune dichiarazioni in merito di Maria Santissima, ma che sembrano essere state un po’ snobbate. O rivelate parzialmente perché “troppo spaventose”… eh già quello che frega sempre è chi, anziché informare seriamente, decide di essere più misericordioso di Dio.

    • cosimo de matteis ha detto:

      Valeria, ti prego: come possiamo cadere nel grave errore di considerare Papa Wojtyla un eretico (come ogni papa dopo Pio XII). Mi rivolgo a te poiché da alcune cose che scrivi mi appari come persona di fede e timorata di Dio e non una integralista sedevacantista.

      Nello specifico: Giovanni Paolo II NON “si mise a sbaciucchiare il Corano”. A parte che alcuni han dimostrato che in quella foto -cui probabilmente ti riferisci- Wojtyla non sta baciando ma semplicemente osservando da vicino l’antico volume ma inoltre San Giovanni Paolo II – come Benedetto del resto- ben conosceva i rischi dell’Islam. Anzi, egli VIDE letteralmente quel che i maomettani avrebbero fatto alla cristianità.

      Ti segnalo questo articolo, con video: https://ilbenevincera.wordpress.com/2017/11/18/i-grandi-doni-mistici-di-giovanni-paolo-magno/

      • Adriana ha detto:

        Cosimo ,
        quindi era tanto miope da doversi metter sotto il naso il Corano solo per esaminarne la rilegatura !
        Lei mi ricorda gli scienziati che non vollero metter l’occhio al canocchiale di Galilei per non smentire Tolomeo e Aristotele ( come da loro interpretato ).

      • Elisa ha detto:

        Purtroppo è vero Giovanni Paolo II baciò il Corano. Non ricordavo più questo annedoto. L’unico che si salva e Benedetto XVI. Il resto preferisco non commentare.

        • Valeria Fusetti ha detto:

          Caro Cosimo, io ho detto che papa GPII ha sbaciucchiato il Corano. Lei commenta”come possiamo cadere nel grave errore di considerare eretico papa W. ?” Veramente è lei che traendo conclusioni cade in ” questo grave errore”. Io ho solamente detto ciò che chiunque può constatare. Le conclusioni sono sue e non è bello che le voglia socializzare così disinvoltamente. Va beh, per questa volta la perdono. Soprattutto perché poi afferma che le sembro persona di fede e timorata di Dio. Grazie, è gratificante. Ma poi aggiunge ” e non un’ integralista sedevacantista”. Da questa affermazione si potrebbe evincere che, secondo lei, i sedevacantisti sarebbero integralisti, non tradizionalisti se ho ben capito, e che perciò essere sedevacantisti e/ o integralisti impedirebbe di essere persone di fede e timorate di Dio. Non le sembra un giudizio avventato e temerario ? A me si. Comunque tornando a papa GPII posso così schematizzare: A) era papa legittimamente, e si spera felicemente, regnante B) ha baciato il Corano C) ha organizzato gli incontri di Assisi che sono la logica conseguenza di B. D) ha scritto l’ Enciclica Veritatis Splendor che confuta la teologia modernista e sembra riallacciare il suo Magistero al Magistero di sempre. Da questi 4 punti direi “simbolici” mi permetto di trarre, con grande disagio, una profonda contraddizione. D’ altra parte, se non ci fossero stati legittimi pastori contraddittori non ci sarebbe una Chiesa profondamente confusa. Ben da prima che arrivasse il papa “dalla fine del mondo”. Legittimo pure lui, ma non secondo le conclusioni di padre Cavalcoli, fortunatamente. In cordibus Jesus et Mariae.

    • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

      @ Cara VALERIA FUSETTI:
      L’Anticristo non ha Dio va contro Dio.
      Io credo in Dio Padre Figlio e Spirito Santo. Maometto crede in Dio Creatore: l’Anticristo in niente.
      Io credo in María Madre di Dio. Maometto crede nella verginità di María e che Gesù nasce da Lei e quella nascita è opera di Dio non di uomo:
      “E ricordati quando gli angeli dissero: “Oh María! Dio ti ha scelto e si è purificato. Ti ha scelto tra tutte le donne dei mondi”: III: 37.
      “Ella disse: “Signore mio. Come avrò un figlio se non mi ha toccato nessun mortale?”. Egli disse: “Così: Dio creda quello che vuole. Quando decreta qualcosa, assolo dice: “So!, e è”: III: 42.
      “E ricordati di quella che conservò la sua verginità. Infondiamo in lei parte del nostro Spirito. Di lei e di suo Figlio facemmo un versetto davanti ai mondi”: XXI: 91.
      “Dio aggiunge: “María, figlia di Gioacchino che conservò la sua verginità: insuffliamo in lei parte del nostro Spirito, il quale confermò i decreti e i Libri di suo Signore. Stette tra quelle che pregano”: LXVI: 12.
      Tempo fa il cardinale polacco August Hlond pronunciò queste profetiche parole: “La vittoria, quando arrivi, sarà una vittoria attraverso María”: Così sìa!
      http://www.vatican.va/gpII/documents/testamento-jp-ii_20050407_sp.html
      “UN GRAN SEGNO APPARVE IN IL CIELO: UNA DONNA CIRCONDATA DEL SOLE, CON LA LUNA ABBASSO I SUOI PIEDI, E UNA CORONA DI DODICI STELLE SULLA SUA TESTA.”: Apocalisse 12: 1: Così sia!

      • Valeria Fusetti ha detto:

        Carissimo Angel, lei mi è simpatico ma sono costretta a dissentire. C’ è solo un Dio e non è quello dell’ Islam. Se a Maometto ha parlato qualcuno questo non era Dio, poiché non è possibile che Dio affermi una dottrina, o Verità, e poi anche il suo contrario. Nessuno al mondo mi può convincere di una cosa del genere: se è vera la Rivelazione che la Chiesa Cattolica predica da 2000 anni Gesù Cristo è Dio, ed è venuto in carne per la salvezza del peccatore. È stato crocifisso, è morto, è disceso agli inferi e il terzo giorno è risorto. Se è vero il Corano, che sarebbe stato rivelato a Maometto: Gesù Cristo era un profeta, e come ogni uomo a suo tempo è morto. O per una ragione o l’altra, e morto è rimasto. Trovo le due cose in contraddizione, e Dio non è contraddittorio. Dio è Verità. Dio è Amore perché è Verità e Giustizia. Punto.

    • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

      @ Cara VALERIA FUSETTI:
      I fanatici dell’islam si credono più che Maometto, un esempio:
      Lo spagnolo Juan Vernet i Ginés è il Maestro di maestri orientalisti e traduttore di Il Corano, e nel suo libro Mahoma -Madrid 1987- pagina 157, scrive che quando Maometto conquistò La Mecca nell’anno 630:
      “Muhometto è andato alla Ka’bah, ha mandato che si distruggessere gli idoli e dipinti dei muro “a parte, quello che c’è sotto delle mie mani”, un’immagine della Vergine Maria con Gesù Bambino”.
      È chiaro: i fanatici dell’islam si credono più che Maometto.
      Saluti.

  • Nicola B. ha detto:

    http://www.lanuovabq.it/it/arrivano-i-cattomani-limam-predica-il-suo-gesu-in-chiesa

    Già da adesso predicano nelle nostre cattedrali basiliche e chiese….

  • Adriana ha detto:

    Perchè i Cattolici devono pensare che il Biancovestito sia capo della Chiesa dal momento che lui è il primo a non mostrarsi tale ?
    Perchè sono : ” Cristiani sconfitti “. ( Come Lui li vuole ). Ed hanno tanta , ma tanta paura del Vuoto !

    • Emanuele ha detto:

      Tommaso d’Aquino, all’inizio delle lezioni mostrava ai suoi allievi una mela dicendo: “Questa è una mela. Chi non è d’accordo, può andar via”. Con queste parole voleva far capire ai suoi allievi e a tutti noi cattolici che non è il pensiero a determinare l’essere, ma è l’essere che determina il pensiero. Il papa eletto con tutti i crismi formali è il papa. Punto. Brutto, antipatico, incolto, è il papa. Punto. Dici: ma quello che insegna in materia di fede non mi piace. Già ma è lui che deve insegnare in materia di fede, noi siamo i discenti. Invece i tradizionalisti sessantottini vogliono decidere in quanto discenti quello che deve dire il docente. È il massimo peccato di orgoglio che Tommaso condannava brillantemente con la storia della mela.

      • Adriana ha detto:

        Emanuele ,
        forse non ha ben compreso l’imterpretazione della ” realtà ” secondo S.Tommaso .
        Farebbe bene a rileggersi i testi
        – segnalati da P.Luigi Tossani – ,dell’abate Giulio Meiattini , OSB .
        http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/1351356:htm
        E , che cosa mai significa la definizione : ” tradizionalisti sessantottini ” ? Pare un Ossimoro .

      • Antonio ha detto:

        Guarda che affermare che bisogna svuotare l’Africa e trasferirla in Europa non è un insegnamento di fede, per cui un buon cattolico può tranquillamente rispondere che si tratta di una scempiaggine.

      • Isabella ha detto:

        Quindi ci stai dicendo che se sul tavolo c’è una mela, ma il Papa ci dice che è un’albicocca, tutti noi dobbiamo convincerci che sia un’albicocca perché lo dice il Papa.
        Che è un po’ la logica del “Perché?”
        “Perché sì.”
        Ma infiorettata da una citazione a caso dell’Aquinate.

        • Emanuele ha detto:

          Io mi scuso per una virgola scappata oscenamente tra il soggetto e verbo (doveva richiudersi dopo l’inciso “all’inizio delle sue lezioni”) ma anche così sgrammaticato quel mio commentino non può dare adito alle scempiaggini dell’albicocca. È l’essenziale della Scolastica, non è dunque il caso di farci dell’ironia sopra. Provo a ripetere. Non è che se dico IO PENSO che quello sia o non sia il papa procedo secondo la concezione della realtà cattolica. La signora Adriana può consigliare tutte le sue letture devote ma se dico “penso che quello non sia il papa” mi comporto come quelle persone che ritengono che il genere sessuale sia frutto del nostro pensiero e del nostro io. La filosofia (diciam così) che sta sottesa è identica. Il sesso è quello stabilito dalla natura, non dai capricci dell’io; il papa è quello eletto secondo le leggi del Conclave non dal mio umore mattutino o dalla ispirazione del Cieli. E se mai le leggi fossero state violate lo stabilisce il collegio cardinalizio non l’io dei laici, e men che mai quello delle signore (Paolo è preciso su questo punto). Insomma, l’obbedienza cieca non c’entra un fico secco, e comunque gli argomenti riportati sono quelli abusatissimi della scuola protestante. Giusto per fare un minimo di chiarezza.

          • Adriana ha detto:

            Emanuele , così devoto e così stranamente tradizionalista dice che il Papa è eletto dalle leggi del conclave , non dallo Spirito…..
            Lei si rende conto di ciò che scrive ? Oppure soffre di qualche forma di devotismo schizoide ? In ogni caso , si riposi , caro , si riposi…

          • Roberto Ceccarelli ha detto:

            @Emanuele
            Ecco, tanto per fare chiarezza:
            Gesù: “Chi rimanda…..commette adulterio…..”;
            Bergoglio di fatto con AL smentisce il Figlio di Dio;
            Sosa (capo dei Gesuiti mai smentito da Bergoglio): “e poi a quel tempo non c’erano mica i registratori”.
            Quindi se Gesù non può essere smentito dal suo Vicario, Bergoglio è un impostore, cioè la “onix” (pietra nera).
            Cristo regni!

        • Mazzarino ha detto:

          “Già ma è lui che deve insegnare in materia di fede, noi siamo i discenti.” Il problema è che insegna e diffonde una fede propria in cui non esiste la Trinità. Che non è la fede insegnata da tutti i suoi predecessori. Una fede che, per Dio impersonale, finalità materialista e mercantile adattamento della Verità, somiglia terribilmente a quella mussulmana. Che sia o non sia papa è del tutto irrilevante. L’importante è non seguirlo. In fondo al pozzo!

      • deutero.amedeo - ha detto:

        Per nostra fortuna poi la Provvidenza ci mandò un certo Emanuele Kant che affermò tutto il contrario di quello che dice di credere questo sig. Emanuele.
        E a tutti noi mandò lo Spirito Santo per farci capire dove si trova la verità.

        PS : speriamo che il Santo Padre, in viaggio per Panama non pretenda di insegnare la rotta al pilota. Però non si sa mai.

        • Emanuele ha detto:

          Ecco mi basta questo per confermarmi nei miei peggiori timori. Kant è la essenza della cultura luterana, Kant è all’origine dei mali moderni, dei perniciosi capricci del soggetto che vuole decidere non solo le rotte degli aerei ma pure quello che deve insegnare il santo padre sulle questioni trinitarie. Poi la signora Adriana si stupisce dell’ossimoro tradizionalisti sessantottini. Perché tradizionalisti kantiani che effetto le fa?

          • Adriana ha detto:

            Emanuele ,
            scritto da lei : nessuno . Specialmente perchè ” il suo ” Papa – ope legis – non fa che baciare ed abbracciare il Luterano. E , per non fare ingiustizie ,
            ribacia e riabbraccia l’Islamico .
            Al quale può cantare – come Rigoletto – :
            ” Pari siamo !
            Io ho la
            lingua , tu hai il pugnal !
            L’uomo son io che ride , tu quel che spegne ! “.

          • deutero.amedeo ha detto:

            Quali timori sig. Emanuele? Kant era un filosofo non un pastore protestante. E se mai Kant ha influenzato qualcuno, ha influenzato gli scienziati, non certo i mistici o i fedeli cattolici.

          • Emanuele ha detto:

            Scrivo qui perché Adriana qui sotto manca del ‘rispondi’. Evviva, in sì lugubre chiacchiera sulla fine della Chiesa, lei almeno cita Rigoletto, e Verdi è bella immagine dei conservatori di stampo italiano. Quanto al resto, volete accreditare una Chiesa senza papa, perché al vostro esamino il papa non risulta cattolico. È il trionfo del pensiero kantiano, non c’è dubbio, o meglio della sua versione cheap. Però, risparmiamoci la baggianata su Francesco e Lutero. Ho qui sotto gli occhi la storia del Concilio tridentino: sapeste quanti papi erano a favore delle trattative con Lutero, in piena epoca della Controriforma, sbagliavano a parer mio, ma erano papi come lo è Francesco, mentre il vostro cattolicesimo senza papa, senza il capo supremo che soffochi la soggettività selvaggia protestante, è luteranesimo della più bell’acqua. Anche se non vi piace, e lo capisco, che ve lo si dica.

          • Adriana ha detto:

            Emanuele , neanche io trovo il -Rispondi- sotto al suo nome .
            Ha sotto gli occhi la storia del concilio di Trento . Bene , mi compiaccio ! Ma di chi è ? Di Paolo Sarpi o di Sforza Pallavicino ? E sta studiando entrambi i testi ? E ne fa la collazione ? ( non la colazione ). Ne dubito assai ,perchè chi scrive che esser estimatore di Verdi significa esser un conservatore , della storia della musica ha capito assai poco , della storia : niente . Della filosofia meno di niente . Sunt certi denique fines….

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore.:
    L’Europa è caduta già nell’apostasia e assolo sta nell’attesa del suo padrone e signore l’Anticristo.
    E l’Anticristo non viene dall’islam, non viene da una religione che obbliga – per le buone o per le cattive – a pregare a Dio cinque volte al giorno e a prostrazione pubblica nel nome di Dio.

    Un’altra notizia:
    “Elenco studio su diaconato femminile
    Commissione aspetta valutazione del papa Francesco”:
    http://www.ansalatina.com/americalatina/noticia/papa_vaticano/2019/01/21/listo-studio-su-diaconato-femenino_8fe92cdc-46bf-46bf-8213-28ff1f1f9391.html
    Risposta: video minuto 8 a 8’19:
    https://www.youtube.com/watch?v=coY__PD0oko Saluti

    Estimado Director:
    Europa ya ha caído en la apostasía y solo está a la espera de su amo y señor el Anticristo.
    Y el Anticristo no viene del islam, no viene de una religión que obliga -por las buenas o por las malas- a rezar a Dios cinco veces al día y a la postración pública en el nombre de Dios.

    Otra noticia:
    “Listo estudio sobre diaconado femenino
    Comisión espera evaluación del papa Francisco”:
    http://www.ansalatina.com/americalatina/noticia/papa_vaticano/2019/01/21/listo-estudio-sobre-diaconado-femenino_8fe92cdc-46bf-46bf-8213-28ff1f1f9391.html
    Respuesta: video minuto 8 a 8’19:
    https://www.youtube.com/watch?v=coY__PD0oko
    Saludos.