CHIESA, MASSONERIA E RELIGIONE UNIVERSALE. UNA RIFLESSIONE DI NOBILE.

6 Gennaio 2019 Pubblicato da 41 Commenti --

Marco Tosatti

Cari amici di Stilumcuriae, Buon Anno, se non ce lo siamo ancora detti. Agostino Nobile ci ha inviato una riflessione sulla massoneria e sul suo desiderio di influenzare la Chiesa cattolica, per compiere un’opera certamente non positiva. Lasciamo al giudizio di ogni lettore formarsi una sua opinione. Buona lettura.

                                                                      Vaticano, lobbies e massoneria

                       Nello Statuto della massoneria, stilata nel 1723 dal pastore presbiteriano James Anderson, leggiamo: “Diritti relativi a Dio e alle religioni. (…) Nei tempi antichi i massoni erano obbligati in ogni paese e professione a seguire la religione della loro terra natale (…). Ma oggi, permettendo ad ognuno la sua propria opinione, crediamo essere più appropriato obbligarlo a seguire solo la religione nella quale tutti gli uomini sono in accordo: che consiste nell’essere buono e onesto”.                 

Può sembrare banale, ma non lo è. Buono e onesto, in quanto concetti astratti significano tutto e nulla, bianco e nero, maschio e femmina, adulto e adolescente, etero e omo, ecc… Con questo proposito il programma stabilito dalle massonerie e dalle lobbies mira a decostruire quell’etica che per secoli hanno adottato le grandi civiltà, pagane o meno, per garantire alla comunità i doveri e i diritti dei patrizi e della plebe, di donne e uomini, di adolescenti e adulti, liberti e schiavi. Paletti che permettevano a tutte le classi di conoscere il proprio ruolo sociale. Le religioni, pagane o meno, hanno avuto il compito di formare l’uomo nella prospettiva divina e morale. I governi, in base alla morale divina, promulgavano le leggi che stabilivano cosa è legale e cosa non lo è. I massoni e le élite miliardarie che si sono accodate, non sono filosofi, sociologi, maestri di vita o saggi. Sono businessmen. Quel “buono e onesto”, apparentemente innocuo e/o ridicolo, mira a realizzare un immenso popolo di schiavi sotto il dominio di pochi eletti.                                                                  

Trascrivo alcuni passi di tre diversi autori riportati nei miei libri “Quello che i cattolici devono sapere” e “Anticristo Superstar” (Edizioni Segno). Il massone Angelo Tramontano, 33º grado del Grande Oriente d’Italia, afferma: «La Massoneria tende a realizzare l’unione mondiale dei popoli, attraverso le preliminari e necessarie unioni continentali. La Massoneria infatti ha avuto in questi ultimi anni la funzione di favorire la formazione di aree economiche comuni, e noi sappiamo che uomini di primo piano che hanno notevolmente contribuito alla formazione di queste aree, come il socialista Spaak sono massoni [Paul-Henri Spaak (1899-1972), è stato il primo presidente del Parlamento europeo – ndt].» (Paolo M. Siano – Un manuale per conoscere la Massoneria – Casa Editrice Mariana).                                          

David Rockefeller nel suo “Memoirs” (Paperback), pubblicato nel 2003, scrive: “Alcuni credono che facciamo parte di una cabala segreta che manovra contro gli interessi degli Stati Uniti, definendo me e la mia famiglia come “internazionalisti”, e di cospirare con altri nel mondo per costruire una più integrata struttura politico-economica globale, un nuovo mondo, se volete. Se questa è l’accusa, mi dichiaro colpevole, e sono orgoglioso di esserlo”.                                             

Nella ricerca della storica e docente Angela Pellicciari “I Papi e la massoneria” (Ares, 2007), sono riportati i passi di alcuni documenti massonici italiani. Il carbonaro noto col nome di Vindice, descrive la principale prerogativa della massoneria internazionale : “Dovete presentarvi con tutte le apparenze dell’uomo serio e morale. Una volta che la vostra buona reputazione sia stabilita nei colleghi, nei ginnasi, nelle università e nei seminari, una volta che abbiate catturato la confidenza di professori e studenti, fate in modo che a cercare la vostra compagnia siano soprattutto quanti sono arruolati nella milizia clericale […]. Si tratta di stabilire il regno degli eletti sul trono della prostituta di Babilonia [frase coniata da Martin Lutero – ndt], che il clero marci sotto la vostra bandiera, mai dubitando di seguire quella delle chiavi apostoliche”. Vindice, così scrive al cugino Nubio, capo dell’Alta Vendita [all’interno della carboneria si chiamano cugini  e non si parla di loggia, ma di vendita]: “È la corruzione alla grande che abbiamo cominciato, la corruzione del popolo attraverso il clero e del clero per mezzo nostro, la corruzione che senza dubbio ci porterà un giorno a seppellire la Chiesa”.                                                                                                                                

            Coloro che, malgrado le numerose e lapidarie affermazioni di Bergoglio, sono ancora perplessi sul suo programma; bene, li invito a visionare il seguente filmato, prodotto con professionalità hollywoodiana e diffuso nel gennaio 2016 dal sito Vaticano “Rete Mondiale di Preghiera del Papa”

E poi fate le vostre considerazioni.                                                           

Agostino Nobile

Ci segnalano che il video originale si trova a questo link.





Oggi è il 130° giorno in cui il pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero o non è vero che mons. Viganò l’ha avvertita il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi, e risponda”.

Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina

  LIBRI DI MARCO TOSATTI

  Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo.



UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

41 commenti

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    Del Nuovo Ordine Mondiale uscirà l’Anticristo, non dell’islam.
    Saluti

  • VITMARR ha detto:

    Dimmi chi frequenti e ti dirò chi sei. E chi è stato un verso esempio per tutti in fatto di misericordia per Bergoglio ? Ma Marco Pannella ed infatti qui si scopre: https://www.radiospada.org/2016/05/i-massoni-salutano-il-fr-pannella-passato-alloriente-eterno/. Poi ci sono molte alte cose simboliche come modo di salutare , simboli sulla stemma, croce con il buon pastore in atteggiamento alla Osiride, saluto a Macron con bacio , su cui non vale la pena soffermarci perché tutto può essere casuale o interpretato in maniera ingiusta e pregiudiziale. Ma quelli massonici sono simboli che non hanno un influenza benefica ( per esempio una stella particolare per i massoni rappresenta Lucifero e magari la possiamo trovare dovunque anche su uno stemma di un religioso importante ). Per noi cattolici è benefico e a volte indispensabile la pratica dei sacramentali come i gessetti benedetti nella festa dell’epifania e poi portati a casa per scrivere da parte di un sacerdote o dal capofamiglia sugli stipiti della porta quanto segue: 20+C+M+B+19 in cui le lettere sono le iniziali dei re magi e i numeri sono l’anno in corso e i più sono croci. Ho avuto quelli benedetti questa mattina dal Card. Burke con questa formula: “Benedici Signore Dio , questo gesso tua creatura: perché abbia un salutare effetto per il genere umano; e concedi, per invocazione del Tuo santissimo nome, che chiunque avrà con esso scritto sulle porte di casa sua i nome dei tuoi santi Gaspare, Melchiorre e Baldassarre, per la loro intercessione e per i loro meriti, riceva la salute del corpo e la protezione dell’anima. Per Cristo nostro Signore. Amen”.
    Possono essere interpretati come superstizione o pratica mediovale per gente semplice ma non è così perché gli esorcisti che in questa materia se ne intendono , non si stancano di raccomandarne la pratica.

  • ClaudiusIII ha detto:

    I massoni, ad alto livello contano relativamente poco. Concordo con epiphanius (l’autore di “massoneria e sette segrete”): esiste o esistono realtà superiori, poche persone ma potentissime, che manovrano le varie sette massoniche. Aggiungo, probabilmente sotto il controllo del demonio-vedasi sogno di Leone XIII- o comunque di lui adoratrici e serve dirette. Preghiamo anche per loro.

  • Cesaremaria Glori ha detto:

    Che il diversamente papa Francesco I sia quello che appare nel filmato diffuso dalla Santa Sede ormai non ci sono più dubbi. I dubbi restano su chi e quanti sono i suoi sodali, perché ogni battaglia per essere vinta esige che si conoscano i nemici e che non si abbiano dubbi contro chi combattere e quando. Si potrà discutere e affinare le tattiche sul come e sul quando ma è indispensabile che per prima cosa si individuino gli avversari.
    Senza questa conoscenza siamo spiazzati e non sappiamo contro chi dobbiamo batterci. Se si sa chi è il nemico si potrà combatterlo con le armi che corrispondano alla sua forza e alla sua strategia.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Un’altra cosa che mi è compatibile col pensiero massonico (che però non detiene il monopolio del male) è il pensiero relativista che si sta diffondendo anche nella Chiesa.
    Con la scusa del legalismo sembra si voglia cancellare la legge di Dio, come se la legge divina fosse contraria al suo amore.
    Ma la legge di Dio non è forse il suo amore espresso attraverso la sua “legge”? Dio si adegua al linguaggio dell’uomo e fa capire il suo amore attraverso delle leggi, così come le sue leggi si capiscono attraverso l’amore.

    Papa Francesco ce l’ha con la Casistica, ma a me mi ha liberato, perché mi ha dato la certezza dove trovare l’amore di Dio.
    Certo, la regola va applicata col cuore, perché non può essere confusa con l’amore, ma neanche la libertà va confusa con l’amore.
    Dice san Paolo: “Io sono libero, ma non tutto posso”.
    Come un pesce, che è libero di andare in ogni direzione ma solo nel suo elemento, l’acqua, noi siamo liberi solo nell’elemento di cui si nutre il nostro cuore, l’amore di Dio.
    Amore che Dio, per renderci più facile la ricerca, ha delimitato anche con la legge scritta dei Comandamenti.

    Vero legalista non è colui che non teme le leggi divine, ma è colui che considera una misericordia senza legge (cioè senza amore e senza Dio), ma che, quando si tratta di annunciare l’amore di Cristo, annuncia regole. Regole su tutto.
    E così vediamo dei Vescovi parlano di ius soli, di seguire le norme dell’UE, di IRES che non deve aumentare per loro, di come nel dettaglio va gestita l’immigrazione, ecc…

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Quando si parla di piani massoni mondiali, di “grande vecchio”, dei “Sette Savi di Sion” cioè quando mi trovo davanti a tesi generali che fanno leva sul complotto, provo due sentimenti opposti: di chiusura e apertura insieme. Non dò nulla per scontato, ma niente escludo.
    Sicuramente la massoneria trama contro la Chiesa e sembra che i suoi ideali stiano andando per la maggiore. Nello stesso tempo, però, non è onnipotente e non controlla tutto.
    E’ chiaro però che ci sono tanti indizi che rendono degne di attenzione e spesso condivisibili le teorie di Agostino Nobile.
    L’immigrazionismo ne è un esempio e solo i tonti o chi è in mala fede o è stato preso per il naso, non se ne rende conto.
    Io non l’ho coi migranti, anzi mi stanno simpatici. Essi sono vittime.
    Ma è chiaro che questa ondata migratoria, che deve attraversare un deserto e un mare, è spontanea quanto lo sono state le manifestazioni ridicole dei “girotondini”. Cioè sono organizzate con grande dispiego di mezzi.
    Chi si ricorda quando D’Alema diceva che in Italia c’era bisogno di 30 milioni di giovani? E quando l’Isis minaccio un’invasione di migranti?
    Solo tonti, ipocriti e ingenui non capiscono. E tra questi ci sono vari Vescovi della CEI.
    Se i migranti giovani e forti lasciano i loro paesi, rimangono vecchi donne e bambini. Condannati forse a morire.
    Se i migranti vengono accolti con i soldi che sarebbero destinati ai poveri italiani, è un’azione omicida.
    I fini perversi sono l’islamizzazione e lo sfruttamento del lavoro. Non ci vuole molto a capire.
    Ma i buonisti non né parlano.
    La cattiveria peggiore è quella che si maschera da bontà. C’è qualcosa di satanico. E questo è compatibile con un piano massonico.
    Difficile non pensare a tante profezie di santi veri… Forse satana ha davvero messo piede perfino in Vaticano!
    Ma non dura tanto… I Vescovi progressisti se ne facciano una ragione

    • deutero.amedeo ha detto:

      Alla luce di tutto quanto è avvenuto e sta avvenendo mi sono chiesto: perché Francesco come primo importante atto del suo pontificato ha voluto un giubileo della Misericordia? Che posto possiamo assegnare al giubileo nel suo piano generale? Io, sinceramente, non riesco a darmi una risposta ; ma una risposta sicuramente c’è, ci deve essere. E probabilmente lo Spirito Santo non deve entrarci molto.

  • Gian ha detto:

    A proposito. Te pareva che avrebbe resistito alla tentazione di lanciare dal balcone l’ennesimo “pressante appello” ai governanti europei per i poveri migranti in mezzo al mare… Appello prontamente rilanciato da tutti i TG nazionali, come prima notizia! Asia Bibi e la sua famiglia possono ben aspettare, lei è cristiana, chieda un appello a qualche autorità religiosa islamica, se crede…

    • Iginio ha detto:

      Non se ne può veramente più! Una buona volta e definitivamente qualcuno spieghi che: 1. imbarcare mucchi di gente a pagamento su bagnarole destinate ad affondare, “così poi li vengono a prendere”, non ha niente a che vedere col salvare naufraghi che per caso si trovano in pericolo; 2. far entrare persone in questo modo significa semplicemente fare un favore ai trafficanti di uomini; 3. la cosa più logica sarebbe riportare i quarantanove nel porto da cui sono partiti, dato che in ogni caso non hanno documenti per entrare in Europa; 4. chi è povero difficilmente va a cacciarsi in queste situazioni, anche perché non ha i soldi per pagarsi il viaggio; 5. la solidarietà bisogna mostrarla sempre e con tutti, non solo con chi fa comodo. Se poi Bergoglio e il Pd non sono d’accordo, è un problema loro e della loro logica.

    • deutero.amedeo ha detto:

      Come mai non è Gesù che è andato a rendere omaggio ai Re Magi , ma sono i Re Magi che sono andati ad adorare lui? Come mai passati gli otto giorni Giuseppe e Maria portarono il loro figlio neonato al tempio, ” per offrirlo al Signore, come sta scritto nella legge di Mosè” ? Non è che per caso Gesù è l’unico e vero Signore dell’Universo, e che il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo sono le tre Persone dell’unico vero Dio che vuole essere amato, adorato ed obbedito da tutti gli uomini? Forse per i catto-argentini gesuiti spergiuri è diverso.

    • Maria Cristina ha detto:

      Eventualmente 49 persone non ci starebbero a Sant a Marta?
      Perche’non se li prende lui ?o non li.mette in qualche appartamento vaticano?
      I suoi appelli cadono nel vuoto.perche mai personalmente e com sacrificio personale ha dato il buon esempio:sempre a dire agli.altri cosa devono fare dall’alto del pulpito.
      San Francesco d’Assisi non si comportava cosi :non faceva comizi ai propri concittadini di darla tunica al povero, si toglieva la sua propria tunica e la dava al povero, non cercava di dirigere le autorita’politiche e civili del suo tempo, ma dava l esempio, LUIviveva da povero,LUI baciava il lebbroso non esigeva che lo facessero gli.altri.
      E dando l’esempio, senza inutili proclami e comizi, San Francesco attiro molti suoi concittadini in una dimensione di carita e di generosita che crebbe nel tempo.
      Ma questo era il vero Francesco, il Santo, non la parodia che oggi ne fa” Jorge-armiamoci e partite”

    • Grog ha detto:

      Prima la sparata sui cristiani “ipocriti” (leggasi quelli che non accolgono indiscriminatamente invasori africani e non accettano i diktat delle associazioni dei froci sulle tematiche gender), poi la ramanzina odierna sul salvataggio dei poveri clandestini che nessuno vuole. Non c’é che dire: l’inquilino moroso di S.Marta ha cominciato l’anno alla grande.

  • Andrea ha detto:

    Avevo già visto il video tempo fa… il messaggio subliminale (neanche tanto) è evidente: ci sono tante persone sulle terra, tante religioni; appaiono in successione i rappresentanti di esse nominando il proprio dio (volutamente minuscolo). Sì perchè qui c’è il primo SMS subliminale verso le nostre menti: ci sono tanti dei, sviliti e messi tutti sullo stesso piano, nessun o la spunta in modo assoluto (come richiede la vera fede). Successivamente ricompaiono gli stessi rappresentanti che all’unisono stavolta professano di credere tutti nell’amore: questo è il secondo SMS subliminale: ciò che conta è l’amore non Dio. Approfondendo (secondo la visione ateistica) la fonte dell’amore non è Dio stesso che non esiste, ma un sentimento, un processo chimico, qualcosa comunque che appartiene all’uomo senza influenze esterne. il messaggio è quindi: la guida universale dell’ uomo non è un dio reale ma una filosofia, un pensiero, un atteggiamento, comune a tutta l’umanitá che viene chiamato amore e che è dentro l’uomo, è dell’uomo, non di origine divina. E qui si infila ormai con una facilità imbarazzante il demonio… l’amore cristiano è Cristo stesso e la sua legge. L’amore pagano è: egoismo, vizio, connivenza, superbia, ipocrisia, il bene e il male che vengono capovolti. Come capire di quale amore parla il video? Sappiamo che satana viene infatti come angelo di luce ingannatore. Se crediamo davvero in Cristo possiamo dire ad un buddista, un musulmano che va bene credere in qualsiasi cosa? Se rispondiamo di no andiamo contro “l’amore universale terreno”. Se rispondiamo di sì andiamo contro Gesù e pressoché tutta la dottrina cattolica. Se ci arrivo io a capire questo disegno che ho una fede mediocre mi sembra davvero incredibile che il clero non si renda conto, che non provi il minimo fastidio verso questi messaggi fuorvianti che vogliono svilire l’importanza di Dio, la sua assolutezza e la conquista del Paradiso. Questo è un messaggio di stampo umanista-massonico, c’è poco da interpretare. Satana è furbo ma alla fine perderà sempre. I figli di Dio riconoscono il vero Re, a volte anche a fatica, ma lo riconoscono.

  • deutero.amedeo ha detto:

    All’Angelus di domenica 30/12/2018 il Miserando ha impostato tutto il suo discorso su due sole parole sapientemente estratte dal racconto evangelico del ritrovamento di Gesù al tempio di Gerusalemme intento a discutere con i dottori : -Lo stupore – loro «restarono stupiti» – e l’angoscia – «tuo padre e io, angosciati» – sono i due elementi sui quali vorrei richiamare la vostra attenzione: stupore e angoscia.-
    Ecco: proprio le due fortissime sensazioni che ho provato leggendo il nitidissimo messaggio di Agostino Nobile.
    Ad meliora!

  • Gene ha detto:

    Quando informo mia moglie della deriva dottrinale del papa e di quasi tutto il clero, mi rimprovera di esagerare…questo ci fa capire come buona parte dei credenti non sia consapevole della deriva eretica in cui stiamo scivolando. Vi confesso la mia delusione e la mia amarezza.

    • Gian ha detto:

      Il problema è più comune di quanto di possa immaginare. Una mia sorella, ad esempio, stravede per il signore argentino, Io che la conosco bene so che è in buona fede, ma purtroppo con lei devo assolutamente evitare di parlare sull’argomento, per non finire a litigare. Ho capito che è fortemente influenzata dai preti della sua parrocchia, che le hanno insegnato che gli evangelici sono brave persone, ed assistere alle loro funzioni in alternativa alla messa di precetto è cosa buona. Dopo che la vigilia di Natale il predicatore di santa Marta ha insegnato che la Madonna non è nata santa, il suo cappellano ha spiegato nell’omelia della domenica successiva che la Sacra Famiglia erano una famiglia assolutamente normale, proprio come le nostre… Magari non allargata, aggiungo io! Ma mi prende una rabbia che se avessi sottomano certa gente la strozzerei, argentino compreso.

      • Adriana ha detto:

        Gian ,
        allora , se era una famiglia ssolutamente ” normale “, hanno ragione certi settimanali svedesi di parlare di una fecondazione artificiale o di un utero in affitto ai tempi della Madonna .

        • Gian ha detto:

          La Svezia, cara Adriana, che si è autoproclamata una “superpotenza umanitaria” fiera di difendere i “diritti umani”, ha espulso un bambino ucraino di 6 anni che è rimasto orfano della madre, impedendogli di rimanere con i nonni, residenti in Svezia, e destinandolo quindi ad un un orfanotrofio in Ucraina. Nel contempo però si rifiuta di espellere i peggiori criminali e terroristi islamici se nel paese in cui verrebbero rimpatriati c’è il minimo rischio che venga loro fatto del male. Chissà se la gaia vescova, che ha festeggiato Lutero a Lund insieme al nostro campione, è d’accordo che le domande di asilo di profughi cristiani accettate siano state il 40% mentre nello stesso periodo quelle di profughi islamici sono state del 75%. Forse i settimanali svedesi di queste cose non hanno tempo di occuparsi…

          • Adriana ha detto:

            Gian , ma naturalmente si trattava di una rivista pro LGBT ecc..
            Comunque mi risulta che ora in Svezia comincino ad accorgersi a livello governativo della conquista etnica attuata dai Mussulmani e a prendere provvedimenti- anche se con estremo ritardo- La mia battuta serviva a rispondere a certi assurdi predicatori .
            Un saluto , Adriana.

    • GMZ ha detto:

      Caro Gene,
      La setta conciliare ha fatto i compiti a casa: ha avvelenato le fonti, e adesso può contare sul tacito, passivo assenso di una massa zombificata.
      Proselitismo: per quanto possibile, e non ostante tutte le difficoltà che incontriamo, facciamolo. Serve alla salvezza delle anime, mica è stupido farlo (come invece sostiene il nostro eroe, con la sua compiacente coorte di amici e amichetti).
      Ossequi!

      • Gene ha detto:

        Caro GMZ, così stanno le cose. In una giornata di Novena, ad Alghero, fra le altre cose ha fatto proiettare un sermone di Benigni….il prete nella sua omelia ha continuato ad elogiare le parole del toscano comunista, ateo e milionario. Stavo per andarmene e mia moglie mi ha rimproverato, non capendo il messaggio ambiguo del don di turno…saluti e che Dio ci aiuti

    • Giuseppe ha detto:

      Stessa sorte se si indica il pericolo islamico.
      Esagerazioni.

      «Siamo gli uomini vuoti
      Siamo gli uomini impagliati
      Che appoggiano l’un l’altro
      La testa piena di paglia.

      E’ questo il modo in cui finisce il mondo
      Non già con uno schianto ma con un lamento.

      T.S.Eliot

      • Adriana ha detto:

        Giuseppe ,
        l’impagliamento delle teste non è un’attività a breve ma a lungo termine . Da quando la Scuola è stata mutilata un pezzo per volta , fino a diventare la ” Bbuona Squola dei più migliori “. ( nel cliccare su smartphone , app et similia )-

  • Adriana ha detto:

    Conclusione : il Biancovestito sta realizzando tutto ciò a marce forzate ! Si legga sul Giornale l’articolo di R. Cascioli :
    http://www.ilgiornale.it/news/politica/islam-abusi-sessuali-e-preti-sposati
    Mi permetto solo una correzione : laddove Cascioli scrive : ” Il Papa crede che sull’altare del dialogo e della pace possa esser sacrificato TUTTO o quasi ” direi : ” …possano esser sacrificati TUTTI o quasi “,
    intendendo i Cristiani in corpi ed anime .

  • Nicola ha detto:

    Come spesso mi accade sono fuori tema ma se lo faccio questa volta é perché qualcosa di vero,eclatante,esatto, é stato detto da Trump sul Vaticano ma stranamente ( capirete voi stessi perché) é stato CENSURATO dai media nostrani e mondiali. Perché la VERITÀ FA MALE.

    https://voxnews.info/2019/01/04/trump-muro-e-giusto-quello-del-vaticano-e-alto-12-metri/

    https://www.informarexresistere.fr/trump-muro-vaticano/

    Questa dichiarazione di Trump l’hanno data solo pochi siti internet nostrani di controinformazione, gli altri no. Strano che ogni volta che Trump apre bocca le sue parole vengano riportate in tutto il mondo. Stavolta no. Eh già perché alcuni muri ( europei) vanno abbattuti, altri ( vaticani) NO. Par condicio…..

    • Adriana ha detto:

      Nicola ,
      moolto ” carina ” l’esternazione di Trump . Pare l’avviso infantile che il Re è nudo ! Però credo che le mura più potenti del Vaticano siano costituite dalla cricca finanziaria del Deep State .

  • Monica ha detto:

    Tali sette scellerate quindi operano anche sulle parole, e utilizzando parole accettate e accettabili, anzi considerate giuste, ma svuotate del loro senso autentico, fanno passare concetti che sono l opposto. Non so, dovendo fare un esempio, é come se utilizzassi la parola “misericordia” in senso cristiano , bella e accettabile da tutti, per lasciare continuare nel peccato il peccatore, e quindi a lasciarlo lontano da Dio. Può volere questo la misericordia di Dio? Logicamente no. Una parola non può negare se stessa, o meglio non potrebbe.

  • Gian ha detto:

    Quel filmato, che olezza di massoneria più della zagara a
    maggio nella Piana di Catania, gira sul web già da tre anni! Vergognoso che nessuno del “collegio” o delle varie conferenze episcopali abbia sentito il bisogno di alzarsi in piedi per denunciare la sfacciata eresia. Sembra di vivere un incubo.

  • Lucis ha detto:

    Mi sembra che nel video che si trova nel link sia stato cambiato qualcosa rispetto a video caricato su youtube. Nel finale non ci sono più le mani che presentano i diversi simboli religiosi, come a equipatate tutte le religioni. Forse la polemica ha fatto fare un passo indietro agli ideatori del video. Ciò non toglie constatare quanto sia inquietante un papa che dichiari di avere un’unica certezza, e per lo più inesatta teologicamente, giacché figli di Dio in senso pieno si diviene per il battesimo.

    • er ha detto:

      Indico il link della precedente versione, al minuto 1:18 per due/tre secondi si vedono le mani protese con i simboli delle quattro religioni.

      • Adriana ha detto:

        Er , grazie .
        Mi domando comunque perchè la Croce sia stata eliminata .
        Mi domando perchè il Buddismo – una filosofia che ha sostituito la religione induista – venga qui considerata come una religione.
        Mi domando perchè la donna che indossa la veste da buddista non porti la testa rasata d’ordinanza.
        Mi domando perchè il Biancovestito si sforzi di scimmiottare Lady Diana nel suo :” Credo all’Ammore “.
        Vuole presentarsi anche lui come ” Re di Cuori ” ? O meglio come il Re di una Corte dei Miracoli di finti malati fisici e di veri invalidi morali, di finti mendicanti e veri grassatori ?
        Un miracolo però l’ha ottenuto : che proprio gli atei – Illuminati da un memorabile colpo di fulmine – credano a Lui.

      • A. Nobile ha detto:

        Ringrazio ER per aver postato il video senza tagli. In effetti non l’ho fatto perché quando nel 2016 lo postai nella mia pagina Fb alcuni mi accusavano di pubblicare una fake. Per questo motivo ho pensato di postare direttamente il filmato con l’mprimatur vaticano.

        • wp_7512482 ha detto:

          Comunque l’ho aggiunto in fondo all’articolo.

          • Lucis ha detto:

            Strana questa compresenza di due versioni, non vi sembra? Perché la modifica? Si sono resi conto di avere esagerato? E quando è stata cambiata? Ci sarebbe da indagare…

          • Gian ha detto:

            Indipendentemente dalle accuse di fake o di versione con imprimatur è evidente che sono comunque diventati una banda di manipolatori disonesti.

  • Monica ha detto:

    Per me il punto focale del lavoro di certe sette scellerate é quello di far accettare nel concetto di libertà i desideri soggettivi e di mutare tali desideri, anche minoritari, in diritti, senza alcun riferimento al senso di “capacità”, né a quello di bene comune, o comunque incasellando questo ultimo in un “vivere insieme” pacifico.
    Quindi agendo a vari livelli sociali intergruppi ed intragruppi, non devono esistere “lacci” morali o culturali o identitari a frenare questa idea di libertà, se esistono vanno distrutti. Sappiamo che questo tipo di concezione di libertà é la leva per corrompere l’umano, e diventando ideologia indiscutibile spesso associata all ugualitarismo in certe sette scellerate, diventa abuso della capacità di libero arbitrio. Ma la libertà non é fare ciò che si vuole, ma fare ciò che é degno e giusto, come ci ricorda un documento vaticano firmato da G.P.2 (redemptionis sacramentum mi pare).
    Naturalmente dignità e giustizia nel documento fanno riferimento all insegnamento cristiano. Ecco che quindi l azione di confusione per arrivare al concetto di libertà senza limiti deve passare anche per le parole. Ci troviamo a vedere associata la parola dignità all atto di eutanasia, il concetto di “migliore interesse” per un bambino malato non alla vita, al tentativo di diagnosi e forse di cura, ma alla morte, e così via.

  • Diana ha detto:

    Per chi fosse interessato, Mercoledì 16 gennaio 2019 alle ore 18.30 presso la sala conferenze della sede di Roma, Piazza Santa Balbina 8, la Fondazione Lepanto organizza un incontro su “Massoneria e segreti: i misteri d’Italia tra storia e letteratura” con la presentazione dei libri Immortale Odium di Rino Cammilleri e Trilogia romana di Roberto de Mattei.

    Ricordo il dolore e lo sconcerto che mi causò quel video sincretista, diffuso per di più in prossimità dell’Epifania, il giorno in cui Cristo si rivela ai pagani come unico Salvatore, ma anche l’omelia infuocata di un santo sacerdote in un’importante chiesa romana in merito. Quell’omelia è stata uno spartiacque per me nella confusione spirituale bergogliesca. Ringrazio Dio con tutto il cuore per quel sacerdote.

Lascia un commento