MAROCCO, OCCIDENTE E L’ISLAM MODERATO CHE NON ESISTE. DICE ERDOGAN.

23 Dicembre 2018 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, Agostino Nobile ci ha scritto che durante le feste natalizie avrebbe preferito evitare di scrivere su quello che è l’argomento di cui è specialista, e cioè l’islam, soprattutto nei suoi rapporti con l’occidente. Ma lo sgozzamento e la decapitazione delle due turiste scandinave in Marocco, e soprattutto, dice, “la solita ipocrisia dei nostri governi e dei mezzi di comunicazione” lo hanno spinto a esprimere la sua opinione sull’ennesima tragedia a sfondo islamico, e sulla cecità, sincera o interessata dei mass media mainstream. Buona lettura, e per favore ascoltate il video alla fine dell’articolo. Vi spiega meglio di qualsiasi altra cosa perché il ritornello “ma mica tutti i musulmani sono radicali” è un placebo che i giornali ripetono. Nei grandi drammi storici le “maggioranze” tranquille sono irrilevanti. Germania nazista, Russia sovietica, Giappone prebellico, Cina comunista e così via ne sono un esempio cristallino.

   L’islam moderato non esiste 

Nel mese di marzo dell’anno scorso il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan, rivolgendosi ai musulmani residenti in Europa, ha affermato “Non fate tre figli, ma cinque perché voi siete il futuro dell’Europa”. In un’altra occasione, ha precisato: “Non esiste l’Islam moderato, esiste solo l’Islam”. Il presidente turco sa molto bene che i cosiddetti moderati, come nel mondo cristiano, non sono altro che persone disinteressate alla religione, ma che all’occasione possono rivolgersi alla dottrina e mutare la propria vita a 360º gradi. Quindi una mina vagante, e la cronaca ce lo conferma pressochè tutte le settimane. Erdoğan non è il solito bullo che abbaia senza mordere. In pochi anni ha trasformato la Turchia laica fondata da Mustafa Kemal Atatürk in una polveriera islamista. I paesi musulmani governati da laici e militari vivono o sopravvivono seduti sopra il vulcano islamico, pronto a scoppiare in qualsiasi momento. Nei paesi di cultura cristiana, indù, buddista o confuciana i musulmani, tranne rare eccezioni, non si sono integrati. Il lavaggio cerebrale che ricevono fin dall’infanzia non lascia spazi alla riflessione. Chi pensa di lasciare l’Islam per un’altra religione spesso non lo fa per il terrore di essere ammazzato anche dai propri parenti. Nel mondo laico musulmano anche le donne più disinvolte si sentono profondamente musulmane, confermando di conoscere il Corano come i cattolici adulti conoscono i Vangeli.                                                                        

Nel 1991 ad Abu Dhabi incontrai un imam che, senza tanti complimenti, mi disse: “Finché il papa non sarà musulmano non ci sarà pace nel mondo”. Aggiungendo “la vostra democrazia è il cavallo di Troia dell’Islam”. Leggendo il Corano, la vita di Maometto e alcuni Hadith mi fu chiaro che l’Islam è una religione-ideologia che può cambiare l’intero assetto sociale dell’occidente. Consultando la Storia delle invasioni musulmane in Europa, non ebbi più dubbi: se l’occidente non ne prende consapevolezza sarà conquistato dall’Islam. In quegli anni ingenuamente scrissi ai maggiori quotidiani italiani, descrivendo sinteticamente alcune esperienze personali nella penisola araba, riportando alcuni versetti del Corano e degli hadith che non lasciano dubbi sulla dottrina islamica. Ovviamente fu cestinato.

Parlandone con alcuni amici mi resi conto che, pur intuendone la pericolosità, la conquista islamica in Europa veniva considerata inverosimile. Poche settimane prima dell’attacco alle Torri Gemelle un conoscente mi ha gentilmente definito “crociato”, canticchiando sornione “prenditi ‘na pastiglia siente a mme”. Questo simpaticone l’ho rivisto subito dopo la tragedia del World Trade Center. Particolarmente preoccupato mi chiese se il massacro di New York potrebbe verificarsi in Italia, anzi, nella città dove vive. “Non ti preoccupare” replicai “dove abiti non avete le Torri Gemelle”. Sollevato, con un leggero sorriso mormorò “Infatti”. Beffardo, aggiunsi “Probabilmente avveleneranno l’acqua che vi arriva nei rubinetti”.

Se è vero che molti governi occidentali appoggiano l’invasione islamica, gran parte dei politici che si oppongono si trovano intellettualmente allo stesso livello del conoscente che mi consigliava la “pastiglia”. Ignorando storia e dottrina dell’Islam sono convinti, o fanno finta per i propri interessi, che i musulmani moderati adottano il vero Islam mentre i jihadisti salafiti sono schegge impazzite. Pensano così di dialogare e di garantirgli i diritti stabiliti nella democrazia.                              

Gli assassini che hanno decapitato Louisa Vesterager Jepersen e Maren Ueland, come sappiamo, hanno postato il video del massacro. Censurato sui social alla velocità della luce, ho fatto in tempo a prenderne visione. Nel filmato non ho visto solo le terribili scene in cui con un coltellaccio sgozzano e poi, a mo’ di accetta, come i macellai, tranciano l’osso del collo a una delle ragazze. In quell’atto non c’è solo l’odio per i non musulmani. Ho visto il devastante complesso d’inferiorità dello zotico e del vigliacco nei confronti della donna. Un analfabeta del buono e del bello. Un odiatore della vita che decapita la bellezza di giovani donne che amano la vita.                                                                      

Dopo questo video i jihadisti ne hanno diffuso un altro, dove uno di loro dichiara: “Ecco il nostro messaggio ai sostenitori del califfato sui social media, possa Allah benedirli e riconoscere la loro impresa. (…) Che Allah ti benedica per questo. Tuttavia, questo non ti libera dall’obbligo di combattere per Allah. (…) Non potremmo vivere in una terra in cui la legge di Dio (la sharia) non è osservata. Come potremmo divertirci vivendo quando siamo i primi a guardare la scia di distruzione lasciata dall’aereo della coalizione crociata?” Poi cita il verso del Corano 9:29 – Combattete coloro che non credono in Allah e nell’Ultimo Giorno, che non vietano quello che Allah e il Suo Messaggero hanno vietato, e quelli, tra la gente della Scrittura (ebrei e cristiani), che non scelgono la religione della verità, finché non versino umilmente il tributo e siano soggiogati.                                        

È il caso di dire che più chiaro di così si muore.                                                                                    

Ai nostri governanti dobbiamo ricordare il metodo di conquista utilizzato da Maometto. Quando è più debole evita lo scontro, quando ritiene di avere la stessa forza dell’avversario stabilisce con lui un patto, come di fatto stanno facendo i suoi fedeli in tutto l’occidente. Quando si sente più forte attacca la comunità, la sottomette e la costringe a pagare un tributo.                                                  

L’Islam non si affronta cercando di nascondere il sangue delle vittime innocenti con l’indignazione, le canzoncine e i peluche. I musulmani moderati esistono solo nella mente di chi vuole islamizzare l’Europa.

Concludo. L’anno scorso, ad una specifica domanda di una giovane musulmana che si lamenta dell’occidente che mette sotto accusa tutto il popolo musulmano, l’attivista americana Brigitte Gabriel replica ricordando che la stragrande maggioranza di tedeschi, russi, cinesi e giapponesi del ‘900 erano pacifici, ma irrilevanti. Bastarono il dieci, venti per cento di indottrinati per portare l’Europa e l’Asia alla più grande catastrofe della storia.

Agostino Nobile




Oggi è il 118° giorno in cui il Pontefice regnante non ha, ancora, risposto.


“Quando ha saputo che McCarrick era un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?”

“È vero, o non è vero, che mons. Viganò lo ha avvertito il 23 giugno 2013?”

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi e risponda”.




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina

Oggi è il 118° giorno in cui il Pontefice regnante non ha, ancora, risposto


“Quando ha saputo che McCarrick era un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?”

“È vero, o non è vero, che mons. Viganò lo ha avvertito il 23 giugno 2013?”

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi e risponda”.




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.



         LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo.



UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

Padre Pío contra Satanás

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

39 commenti

  • Luca ha detto:

    Sebbene in ritardo, avrei una domanda per Agostino Nobile, sperando che possa rispondere malgrado il post sia datato. Come si giustificata nell’Islam il fatto che Gesù sia considerato un profeta, dunque qualcuno le cui parole hanno evidentemente valore, con il fatto che Gesù stesso ha confermato in prima persona di essere il Cristo, Unigenito Figlio di Dio. Come può un profeta proferire quella che per loro è una chiara bestemmia?
    Forse negano la veridicità dei suoi discorsi così come riportati nei Vangeli, ma allora su quali basi per loro sarebbe un profeta?

    Lo chiedo perché nei dialoghi con i musulmani questo fatto di Gesù profeta viene sempre citato come punto di partenza, qualcosa che ci unisce. In realtà mi sembra una contraddizione o alla peggio una voluta dissimulazione.

  • giorgio rapanelli ha detto:

    Occorre studiare il Corano e vedere come si è comportato l’Ultimo Profeta. Il Penultimo Profeta, Gesù Cristo, ha parlato di pace ed è stato un non violento, salvo quando ha rovesciato i banchetti dei cambiavalute e usando una frusta fatta con cordicelle… Maometto ha fatto sgozzare oltre 600 maschi di una tribù ebrea, che non si era accordata con lui, vendendo come schiavi bambini e donne. Il Dio dei cattolici è diverso dal Dio dei musulmani. Comunque, è assurdo pregare tutti insieme per la pace, sia perché non esiste un Dio in comune, sia perché ognuno intende la pace a modo suo. E’ ora di smetterla di fare diplomazia, ma di pensare a strutturare la difesa interna della nostra civiltà e del nostro territorio, per essere preparati al peggio, per ora solo rimandato, ma che arriverà…

    • Lucia ha detto:

      Signor Giorgio non penso che si organizzera nessuna resistenza , vescovi e cardinali in Europa Occidentale terrorizzano i preti che non sono entusiasti a prostrarsi ai mussulmani , i politici no di certo , loro ci campano con i voti di coop e associazioni promigranti e con i …..soldi di Soros e le sue belle ong .Salvini , Le Pen possono fare poco anche per l ‘ opposizione delle gerarchie ecclesiastiche e per quei fedeli che una volta ogni 2 mesi vanno in chiesa e che considerano cattivi , razzisti e mancanti di misericordia i politici citati e chi li vota , so di cosa parlo …..purtroppo .Temo che se in Cielo non si sbrigano a porre fine ai 100 anni di satana di cui parlava Santa Caterina Emmerick in Europa occidentale faremo la fine del Libano e della Siria .Diverso e il caso dell ‘ Europa Orientale , infatti mentalmente mi tengo pronta ad essere …..migrante in quelle regioni , ma ahime il freddo e la lingua entrambi piuttosto duri mi mettono ansia.

  • Catholicus ha detto:

    Da Pisa a Pistoia, preti sempre più politicizzati, afflitti dal delirio politico, con l’ideologia sinistrorsa, immigrazionista, mondialista, sostituita alla fede cattolica, traboccanti di un odio sviscerato, prima contro Berlusconi, ora contro Salvini, pur di mettere a tacere ogni voce discorde dai loro folli ragionamenti. Una mente contorta, diabolica, la loro, incapace di usare il cervello, buoni solo a sputar veleno.
    Ma che andassero a lavorare ! a far politica senza metterci di mezzo la religione, dato che non sono degni nemmeno “di sciogliere il legaccio dei sandali” di un vero sacerdote (cfr Lc, 3,16)

    Vedere per credere:
    https://manliominicucci.myblog.it/2018/12/24/volete-trovare-gesu-cercatelo-nella-spazzatura/
    Così risponde il sindaco Susanna Ceccardi a questo prete sinistrorso :
    “Don Zappolini butta Gesù in un cassonetto per protestare contro lo sgombero che ho fatto a Cascina del campo Rom.
    Protesta -dice lui- contro “l’ipocrisia di chi vorrebbe mettere il presepe in tutte le scuole” e “la politica delle ruspe”.
    Secondo me, un prete che getta il bambino Gesù nella spazzatura e appende manifesti politici in Chiesa dovrebbe smettere di fare il parroco e iscriversi al partito della Boldrini.
    Sgomberare un campo rom dopo trent’anni diventato ricettacolo di sporcizia, delinquenza e degrado, è un segno di umanità, oltre che di legalità.
    Al di là di qualche prete eretico che cerca ad ogni costo visibilità facendo politica, noi il vero presepe e il Santo Natale non ce lo faremo buttare nei rifiuti.“
    Difendiamo il Natale. Difendiamo le nostre radici!
    (Susanna Ceccardi)

    … e qui c’è il solito don Biancalani di Pistoia (ed altri falsi preti come lui) :
    http://www.accademianuovaitalia.it/index.php/cultura-e-filosofia/la-contro-chiesa/7110-eppure-e-natale
    In conclusione, una breve riflessione sulla mente contorta di questi politicanti da strapazzo infiltratisi nel clero per servire da braccio ecclesiastico del Nuovo Ordine Mondiale massonico :
    http://www.accademianuovaitalia.it/index.php/archivi/archivio-articoli-la-caverna-di-platone/6021-una-mente-contorta
    La mente contorta dei “progressisti”, civili e religiosi:
    http://www.unavox.it/ArtDiversi/DIV2509_Catholicus_Mente_contorta_dei_modernisti.html
    (l’articolo è stato ripreso da Acta Apostaticae Sedes :

    • Lucia ha detto:

      La signora Sindaco Ceccardi per la quale ho una certa simpatia temo purtroppo si sbagli …..i preti cosi non sono cosi pochi e i vescovi e cardinali cosi …..non ne parliamo .L ‘ unica cosa che si puo fare e non dare piu soldi , cambiare parrocchia e quando si vedono per strada i don biancalani e zanotelli fingere di non conoscerli , fargli capire che ………
      si possono tenere i loro cari migranti ma non si lamentassero poi che i cattivi e razzisti fedeli italiani non li considerano proprio e che dovranno farsi mantenere …….dai migranti. Forse allora qualcosa cambiera.Forse ….

  • Isaia - dal capitolo 43 ha detto:

    Si radunino insieme tutti i popoli
    e si raccolgano le nazioni.
    Chi può annunziare questo tra di loro
    e farci udire le cose passate ?
    Presentino i loro testimoni e avranno ragione,
    ce li facciano udire e avranno detto la verità.
    Voi siete i miei testimoni – oracolo del Signore –
    miei servi che io mi sono scelto
    perché mi conosciate e crediate in me
    e comprendiate che sono io.
    Prima di me non fu formato alcun dio
    né dopo ce ne sarà.
    Io, io sono il Signore,
    fuori di me non c’è salvatore.
    Io ho predetto e ho salvato,
    mi son fatto sentire
    e non c’era tra loro alcun dio straniero.
    Voi siete miei testimoni – oracolo del Signore –
    e io sono Dio,
    sempre il medesimo dall’eternità.
    Nessuno può sottrarre nulla al mio potere ;
    chi può cambiare quanto io faccio ?

  • Guido A ha detto:

    Quando un uomo vuole conoscere una religione e prestarvi fede, ne prima di tutto ne approfondisce il Fondatore e le Scritture Sacre nelle quali ne vengono dette la vita e il messaggio originario senza alcuna alterazione. Tale è sempre stato e sempre rimarrà il cammino della fede, cammino che non può essere ignorato o alterato sostituendolo con le pur legittime scuole teologiche successive. Chi intende aderire al Cristianesimo aderirà a Cristo e ai Vangeli. Chi intende aderire all’Islam aderirà a Maometto e al Corano. Ora, tra la persona di Cristo e quella di Maometto vi sono differenze innegabili; fra gli avvenimenti della vita di Cristo e quelli della vita di Maometto vi sono differenze incolmabili; fra gli insegnamenti del Vangelo e quelli del Corano vi sono differenze inconciliabili. La stessa Vergine Maria, spesso citata da entrambi, non sfugge a queste inevitabili differenze: è infatti Vergine e Madre di un Profeta apprezzabile ma inferiore a Maometto per gli uni e venerata come Madre di Dio dagli altri. Chi ritiene che fra il Cristianesimo e l’Islam sia possibile sviluppare un dialogo che conservi la fedeltà ai rispettivi Fondatori e Scritture e allo stesso tempo permetta una convivenza priva di contrasti morali e giuridici mi lascia molto perplesso! A quali valori e comportamenti etici si ispirano i cristiani e a quali gli islamici? Sarà possibile bandire senza equivoci la violenza attuata da Maometto e autorizzata nel Corano? Sarà mai possibile una convivenza stabile e definitiva? Ritenerlo possibile credo sia più un atto di fede che una speranza ragionevole. Buon Natale

  • Alberto Giovanardi ha detto:

    Purtroppo siamo ancora alle solite. “Mutare la propria vita a 360 gradi”, come scrive Agostino Nobile, significa non mutare assolutamente nulla ma tornare al punto di partenza (cioè, in aritmetica elementare, percorrere un “angolo giro”. La massima inversione di rotta (la cosiddetta “conversione a U”) si ha con l’angolo metà, pari a 180 gradi
    Ha capito, signor Agostino Nobile?

    • agostino nobile ha detto:

      Giovanardi, lei mi ricorda quel signore che puntò il dito contro Pavarotti che, in due ore di canto, fece una stecca. Comunaue, il soggetto del mio articolo non riguarda i numeri, che per sbadataggine possono essere confusi. Una persona, diciamo, meno pignola, avrebbe dato un giudizio sul contenuto del mio scritto e, magari, garbatamente farmi notare che al posto del tre dovevo mettere l’uno. Cosa che avrei apprezzato. Al contrario, la sua pedanteria denota un tipo di ostenzazione che non lascia dubbi.

  • Elisa ha detto:

    Se abbiamo vinto a Lempato, Vienna Corfù, grazie alla Madonna delle vittorie, possiamo vincere ancora, perché Maria non abbandonerà mai i suoi figli. Armiamoci con il Santo Rosario, invochiamo l’intercessione di Maria di tutti i santi del cielo, invochiamo gli Angeli tutti, e vedremo la vittoria di Cristo sulle false dottrine. Se noi tutti insieme preghiamo per la conversione di tutti i musulmani, Dio farà il miracolo.

    • Lucia ha detto:

      Cara Elisa ho la sensazione che la conversione dei mussulmani sia qualcosa di la da venire .L ‘ Islam esiste da 1400 anni e adesso e in piena ascesa .La demografia e dalla loro parte , la visione sufi , pacifica non ha mai fatto presa e da molto tempo e stata praticamente distrutta .In Europa poi si interfaccia con un cristianesimo che ha rinunciato non dico ad evangelizzare ma che nasconde presepi , croci e critica chi ne fa uso anche a Natale per non offenderli e parlo di preti , vescovi e cardinali .Quindi…..pregare si , ma con la consapevolezza che fra 1600 anni l ‘ islam possa anche dominare con la violenza il mondo.Vorrei non fosse cosi , ma la storia ci insegna a non essere ottimisti a riguardo.

  • Gene ha detto:

    Corrado Rubeo, lei è uno dei tanti ingenui, che sono convinti della buona fede degli islamici. Il Corano lo dice chiaramente, noi cristiani siamo gli infedeli da convertire in tutti i modi…saluti

  • Paolo Giuseppe ha detto:

    Nella mia risposta ad Astore, ho scritto solo Paolo.
    Sono il solito Paolo Giuseppe

  • corrado rubeo ha detto:

    C’è una specie di schizofrenia alla base di questo clima di allarme continuo contro l’islam. Quasi un desiderio di guerra di religione che ci consenta senza infingimenti di odiare un nemico riconoscibile e politicamente corretto. Basta vedere come ci dimentichiamo delle atrocità perpetrate da macellai musulmani nei confronti di altri musulmani in Siria e Irak, ad esempio: è una guerra di religione quella? O basta vedere quali difficoltà devono affrontare i soldati sciti e sunniti siriani e iraniani che combattono i macellai musulmani dell’ISIS e di Hayat Tahrir al Sham sempre in Siria: è una guerra di religione quella? Siamo sicuri che i “cristiani occidentali” abbiano le mani pulite in quei contesti? Siamo sicuri che i cristiani del MO (arabi come i musulmani locali) condividano le nostre fobie? Esistono musulmani buoni che combattono contro cattivi musulmani contraddicendo l’assunto delle nostre paure, per cui sarebbero tutti cattivi? O è solo una bufala come tante? La stessa schizofrenia ci fa dimenticare che quello di cui ci lamentiamo sistematicamente tutti i giorni (parlo soprattutto dei lettori di blog come questo) è della gelida antireligiosità laicista occidentale, che sta sradicando la nostra religione – senza resistenze neppure da parte della gerarchia della stessa – a partire dalla sua morale, stranamente così simile a quella musulmana.

    • GMZ ha detto:

      Caro Corrado,
      Questo ragionare è capzioso: evoca una qual certa schizofrenia, e da lì ne fa gemmare odio e una auspicata guerra di religione.
      In questo blog derelitto mi pare invece che si reclami sicurezza, e che i nostri governanti aprano gli occhi e mettano un freno all’invasione.
      Un intervento manu militari nessuno l’ha mai chiesto, è lei che lo usa a mo’ di spauracchio e per far leva sugli scrupoli.
      Buon S. Natale!

      • zuzzurellone ha detto:

        Molte delle guerre che si combattono in medio oriente sono guerre di religione. (e non solo in medio oriente). Se si sente parlare di guerre tra sciiti e sunniti, quella è esattamente una guerra di religione : parte infatti da una diversa interpretazioni della storia delle origini dell’islam. Se si sente parlare delle guerre tra gli islamici e Israele quelle sono guerre di religione. Il confine di Israele col Libano è presidiato da anni da truppe ONU. Queste truppe dovrebbero costituire una barriera in modo che la sicurezza di Israele non venga messa a repentaglio. Bene. Gli Hezbollah (detto anche il partito di Dio) hanno, con i denari dell’IRAN, scavato tunnel ad una notevole profondità, che partendo dalle case di civile abitazione nel sud del Libano arrivassero direttamente in territorio israeliano. Sembra che la profondità a cui sono arrivati i tunnel superi i 40 metri. Mentre i nostri soldati e il nostro generale al comando delle truppe di interposizione evidentemente non si accorgevano di nulla.

    • agostino nobile ha detto:

      Corrado Rubeo, se ha la pazienza di leggere i miei precedenti articoli su questo sito, possibilmente senza pregiudizi, potrà constatare che i miei commenti non si basano sul sentito dire, ma sui testi sacri islamici. Lei, come molti, fa commenti astratti che denotano lacune storiche e dottrinali macroscopiche. Maren Ueland, una delle ragazze decapitate recentemente in Marocco, nel 2015 aveva postato un video pro-musulmano su FB. Ingenua come milioni di occidentali, la Sinistra e la scuola le avevano assicurato che l’islam è una religione di pace (se poi l’ha detto anche Bergoglio!) La giovane Maren Ueland invece di approfondire, ha creduto alla favola. La sua fiducia andava oltre la realtà impietosa che ci conferma la cronaca, e purtroppo è finita in maniera atroce (come insegna il Corano e il suo profeta). Se lei è proprio convinto di quello che scrive dovrebbe dimostrarlo a sé stesso, andando a fare un viaggetto in Arabia Saudita, Iran, Pakistan, ecc… con la Bibbia nella valigia. Stia sicuro che la troveranno e lei, se è fortunato, si ritroverà in una galera che Sollicciano al confronto ricorda le Terme di Montecatini.

      • zuzzurellone ha detto:

        L’islam, ai tempi in cui frequentavo il liceo, era un’entità piuttosto lontana… Le coste erano sì presidiate dalle torri di avvistamento, contro i saraceni, ma ormai le possenti torri, così robuste da sfidare i secoli, costituivano solo un tratto folcloristico del paesaggio. Poi, ad un certo punto, la sinistra iniziò a far pubblicità alle feste dell’Unità, al Corano. Non dimentichiamoci che la sinistra nostrana era a quel tempo agli ordini di Mosca. E la Russia, per arrivare al Mar Nero, nel corso dei secoli ha fatto una certa fatica. Dirottare gli invadenti islamici verso l’occidente poteva essere una buona mossa strategica. L’invasione islamica, strategicamente, ha lo scopo preciso di indebolire il numero di coloro che credono in una possibile civiltà cristiana, indebolire altresì le capacità di difesa militare (se dobbiamo dar da mangiare a chi non si vuole integrare come possiamo armare gli eserciti ?) , e la possibilità di aiutare i nostri giovani.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Non illudiamoci, l’Islam è nemico dei cristiani.
    Il dialogo non va fatto interpretandolo come una religione pacifica, ma con gli islamici. Sono loro che devono cominciare a interpretare il Corano in senso spirituale e pacifico.
    L’Islam è nemico dei cristiani semplicemente perché gli islamici duri e puri ci odiano per il fatto di non essere islamici. Il non capirlo è un’idiozia.
    Coloro che favoriscono l’invasione degli islamici sono di fatto nostri nemici. Fossero anche Vescovi.
    Purtroppo buona parte del clero è di estrazione sessantottina, è omosessuale e pervertito nella mente, politicamente schierato e odia il cristianesimo che vuole CAMBIARE.
    Vanno rispettati come Pastori, vanno amati, va pregato per loro, ma vanno combattuti senza quartiere. Sono traditori di tutti i Concili ecumenici che li hanno preceduti.
    Forse non se ne accorgono, ma basta usare la ragione per rendersene conto.
    Con le risorse che occorrono per mettere in sicurezza il deserto e trasportare 25 milioni di islamici in Europa e poi mantenerli a vita, si potrebbero pacificare e sviluppare 10 Afriche.
    Un po’ quello che diceva Raul Follerou a USA e URSS: datemi i soldi che occorrono per un solo aereo da combattimento per uno, e sradicherò per sempre la lebbra dal mondo.

    • Paolo ha detto:

      @ Astore
      Quello che scrivi lo firmo a due mani e, come hai già detto tu, chi non lo capisce è un vero, monumentale, irrimediabile idiota.
      Buon Natale, intanto che siamo ancora in tempo.

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    L’ho ripetuto e scritto molte volte.
    L’islam è una religione totalitaria: non esiste legge, né costituzione, né trattati, né diritti umani né niente superiore al Corano.
    Ma quelli che scrivono sull’islam sono inabili per capire due cose:
    1ª: Dell’islam non può uscire l’Anticristo, perché l’Anticristo non permetterà che si preghi a Dio né un né cinque volte al giorno.
    2ª: Per me il più importante:
    gennaio 28, 2018 alle 7:37 am
    Il Corano lascia molto chiaro la verginità di María:
    “E ricordati quando gli angeli dissero: “Oh María! Dio ti ha scelto e si è purificato. Ti ha scelto tra tutte le donne dei mondi”: III: 37.
    “Ella disse: “Signore mio. Come avrò un figlio se non mi ha toccato nessun mortale?”. Egli disse: “Così: Dio creda quello che vuole. Quando decreta qualcosa, assolo dice: “So!, e è”: III: 42.
    “E ricordati di quella che conservò la sua verginità. Infondiamo in lei parte del nostro Spirito. Di lei e di suo Figlio facemmo un versetto davanti ai mondi”: XXI: 91.
    “Dio aggiunge: “María, figlia di Gioacchino che conservò la sua verginità: insuffliamo in lei parte del nostro Spirito, il quale confermò i decreti ed i Libri di suo Signore. Stette tra quelle che pregano”: LXVI: 12.
    Tempo fa il cardinale polacco August Hlond pronunciò queste profetiche parole: “La vittoria, quando arrivi, sarà una vittoria attraverso María”:
    http://www.vatican.va/gpII/documents/testamento-jp-ii_20050407_sp.html
    “UN GRAN SEGNO APPARVE IN IL CIELO: UNA DONNA CIRCONDATA DEL SOLE, CON LA LUNA ABBASSO I SUOI PIEDI, ED UNA CORONA DI DODICI STELLE SULLA SUA TESTA.” Apocalisse 12:1.
    (14 dicembre 2018 alle 5:20 pm
    I fanatici dell’islam si credono più che Maometto, un esempio:
    Lo spagnolo Juan Vernet i Ginés è il Maestro di maestri orientalisti e traduttore di Il Corano, e nel suo libro Mahoma -Madrid 1987- pagina 157, scrive che quando Maometto conquistò La Mecca nell’anno 630:
    “Muhometto è andato alla Ka’bah, ha mandato che si distruggessere gli idoli e dipinti dei muro “a parte, quello che c’è sotto delle mie mani”, un’immagine della Vergine Maria con Gesù Bambino”.
    È chiaro: i fanatici dell’islam si credono più che Maometto).
    Saluti.

  • Gene ha detto:

    Proprio qualche settimana fa,a Macomer Sardegna, un richiedente asilo con moglie e figli, seguiti dai servizi sociali, ha cercato di fare un attentato e aveva ipotizzato di versare del veleno nell’acquedotto del paese. Leggendo l’articolo, mi sono reso conto quanto sia veritiero e purtroppo possibile che questi invasati non rinuncino ai loro mortali propositi.

  • Luigi ha detto:

    Malcometto (come dicevano giustamente i medievali europei) ha inventato una religione con un sistema camoristico-mafioso. Dove riesce ad impiantarsi strangola ogni opposizione e diffonde il terrore. Chi non lo capisce in tempo è destinato a soccombere in fretta e noi siamo il prossimo obiettivo.

    • GMZ ha detto:

      Nel 2016 il papa andò a Lesbo e portò a casa due famiglie musulmane; all’inizio aveva selezionato una famiglia di cristiani e una di musulmani, ma poi ripiegò su due famiglie di musulmani per dare un preciso messaggio.
      E quel messaggio non lo dimenticheremo mai.

      • Guendalina d'Alba ha detto:

        Nel 2016? Ben prima…molto prima…precisamente il giovedì santo del 2013…a pochi giorni dalla sua elezione al soglio papale…e già quello scipito e banale buonasera mi aveva lasciata delusa…quel giovedì santo,dicevo,ricordate chi scelse x rappresentare i 12 Apostoli x la lavanda dei piedi? Direi che già quella scelta (chi non la ricordasse la ritrova facilmente in rete) era un messaggio forte e chiaro che, poi, nel tempo mai si è smentito…al sig. Tosatti,padrone di casa e a tutti i suoi ospiti un sentito augurio di un Santo Natale,Guendalina.

    • zuzzerellone ha detto:

      Caro Luigi tu affermi che Mohamed ha inventato una religione con un sistema camorristico-mafioso. E se fosse vero il contrario ? Due date : Maometto è vissuto mi pare nel sesto secolo dopo Cristo, mentre la mafia anche da studiosi seri vien fatta risalire a parecchi secoli dopo. Qualcuno pensa che la parola mafia vada letta come m.a.f.i.a., cioè come una parola che sintetizzasse un’intera frase in cui si esprimesse la ribellione del popolo siciliano contro i dominatori francesi (ovvero queste considerazioni linguistiche si collocano all’epoca dei vespri siciliani). Ma non dimentichiamoci che tra queste due date si colloca la dominazione araba in Sicilia. Ovvero quanto è rimasto, nel popolo siciliano della cultura araba ? L’omertà, la dissimulazione, il considerare l’altro come nemico ?

  • Paolo Giuseppe ha detto:

    Questo articolo è di una lucidità disarmante. Basta mettere in fila tutti i dati che già oggi conosciamo, per tirare delle conclusioni. Tuttavia alcune idiozie monumentali continuano a godere di grande credito in parte per ignoranza, ma soprattutto per interesse:
    – li assimileremo e diventeranno come noi;
    – li integreremo nel nostro tessuto sociale;
    – dopo alcuni anni qui da noi, ragioneranno come noi e si comporteranno come noi;
    – la nostra cultura superiore li conquisterà;
    – la forza della democrazia è irresistibile.
    Balle, balle e poi ancora balle.
    L’islam non avrà neppure bisogno di conquistarci, dovrà solo seppellirci, anzi seppellirvi perchè io, grazie a Dio, sarò già morto.

    • Januensis ha detto:

      i primi punti elencati sono ottime speranze. Si dice che un tempo, dei prigionieri arabi, qui a Genova, avessero una loro moschea, precisamente in Darsena o nelle immediate vicinanze. Ma un secolo fa non c’era più nulla. Ovvero gli arabi si erano integrati. Oggi è diverso. Sia per la presenza di trattati internazionali, confezionati su misura della religione islamica, sia per i finanziamenti che arrivano dagli stati petroliferi e che sono amministrati dai Fratelli Musulmani, che non sono così ecumenici come qualche cattolico li vuol far passare.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Purtroppo tanti Pastori sono equivoci sia sull’Islam che sull’immigrazione.
    Troppo facile parlare per linee generali e poi criticare tutto quello che fa il governo.
    Vogliono l’immigrazione senza limiti? Lo DICANO chiaro e tondo.
    Vogliono rimanere nell’UE e rispettare il sistema liberista e i parametri economici dell’UE ma, anche, mantenere milioni di migranti? Dicano come fare. Suggeriscano i tagli da fare.
    Se propongono di raddoppiare le tasse alle banche, applaudo.
    Purtroppo non applaudo perché tacciono, come hanno taciuto quando i governi aumentavano le tasse alle famiglie.
    Dicano se il governo fa bene a portare le pensioni dei disabili, che non possono lavorare, da 280 euro a 780. E invece tacciono.
    Difficile credere che tengono ai poveri

    • Gian ha detto:

      Purtroppo ci sono troppi falsi pastori, sono in realtà dei lupi travestiti da agnelli.

      • Astore da Cerquapalmata ha detto:

        Se consideriamo l’autentico Magistero della Chiesa riassunto nel Catechismo della Chiesa Cattolica e consideriamo le chiacchiere su ogni cosa di molti Vescovi e il loro esempio di vita, sono sempre valide le parole di Gesù: “fate quello che dicono (nel Magistero), non fate quello che fanno”.
        Non è questione di giudicare le persone, ma i fatti.
        Sono incoerenti con le loro stesse chiacchiere.
        Poiché hanno detto chiaramente sì all’immigrazione di islamici senza controllo, e hanno detto sì all’UE e perciò ai suoi parametri economici, mostrino un po’ di coraggio e dicano chiaramente dove si vanno a prendere i soldi per i migranti.
        Propongono una tassa indiscriminata sui carburanti? Lo dicano. Non sarei d’accordo ma, almeno, avrei un senso di coerenza minima che in questo momento non ho.
        Li rispetto come pastori, ma li considero pastori infedeli e perciò nemici. Da amare e pregare per loro, ma nemici.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Per l’Islam il Corano va preso alla lettera. Le uniche interpretazioni ammesse sono quelle dei libri degli Hadit.
    Basta leggere il Corano per rendersi conto che l’Islam moderato non esiste.
    Grazie a Dio esistono degli islamici moderati. Ma oggi sono considerati islamici all’acqua di rosa. Un po’ dei modernisti.
    La differenza tra il fondamentalismo islamico e quello cristiano consiste in questo: mentre il fondamentalista islamico sente l’obbligo morale di ammazzare gli infedeli, il cristiano che prende alla lettera il Vangelo, se reputa che il proprio occhio gli procura scandalo, se lo cava.

  • franz ha detto:

    come non esiste ? lo ha detto papa Bergoglio !!

    • Deutero.amedeo ha detto:

      Bergoglio l’infallibile? Quello che anche se dicesse che non è il lupo che ha mangiato Cappuccetto Rosso, ma è Cappuccetto Rosso che ha mangiato il lupo non potrebbe essere contraddetto perché la sua infallibilità è un dogma?
      E vabbe’ . Adesso per Natale voleva farci credere che Gesù era un migrante; magari per Pasqua ci farà credere che Gesù non è morto in croce, ma è stato lasciato morire di fame in mezzo ad una strada. Chissà mai… E’ tutta questione di dinamica.

    • merrychristmas ha detto:

      Bergoglio ha dettoche Islam è religione di Pace , no? intendeva dire di pace eterna ?

  • GMZ ha detto:

    Cosa sono l’Europa, l’Occidente…?! Capisco cosa sia l’essere cristiani, non cosa siano quelle due scimmie.
    L’espansione dell’Islam va contrastata, ma non per difendere i valori della cosiddetta Europa o dell’Occidente; va contrastata per poter continuare ad essere Cristiani, possibilmente Cattolici.
    Buon Natale!

  • deutero.amedeo ha detto:

    Se io fossi papa… prenderei questo articolo e lo trasformerei in un’enciclica. Non solo, ma la farei tradurre in tutte le lingue del mondo ed obbligherei tutti i preti a leggerla dall’ambone a tutte le messe dei prossimi giorni in luogo delle omelie sentimentaloidi piene di “accoglienza” con cui stanno già pensando di sommergere i poveri fedeli .

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    Sì, certo…d’altronde l’Occidente vuole suicidarsi, guidato dai suoi governanti massoni, e anche Bergoglio fa la sua parte per farci invadere dall’orda islamica.

    per maggiori dettagli su come sta andando, vedere Gatestone:

    https://it.gatestoneinstitute.org/12129/europa-dhimmitudine

    si potrebbe farcela solo se noi europei si rientra in noi, ma la vedo dura, tipo qui

    http://www.lanuovabq.it/it/rotherhamvittime-dello-stupro-e-dellantirazzismo

    comunque, le donne che vanno in giro da sole in certi posti, sono candidate all’olocausto… si vede che in famiglia nessuno gli spiegato che devono stare attente.

    Allora, Buon Natale a tutti….