UTERO IN AFFITTO: RAGGI E APPENDINO SCONFESSATE DAL GRAN GIURÌ DELL’IAP. IL MANIFESTO DI PROVITA E GENERAZIONE FAMIGLIA È LEGALE.

4 dicembre 2018 Pubblicato da 7 Commenti --

 

Marco Tosatti

Il sindaco di Roma Virginia Raggi (e quello di Torino, Appendino) sono state sconfessate nella loro censura a ProVita e Generazione Famiglia nella battaglia sui manifesti contro l’Utero in Affitto. Il Gran Giurì dell’Istituto di Autodiscplina Pubblicitaria ha accertato che la campagna delle due organizzazioni non viola il suo codice. Di questo tema, e della campagna lanciata da ProVita e Generazione Famiglia abbiamo parlato a diverse riprese. Così come della censura che il sindaco di Roma, Virginia Raggi ha esercitato su questa campagna.

“Ha vinto la verità, i nostri manifesti “Due uomini non fanno una madre #stoputeroinaffitto” non offendono nessuno; è la maternità surrogata piuttosto ad essere “contraria all’ordine pubblico” come ha ben ribadito da poco il Procuratore Generale della Cassazione e a rappresentare una “violenza contro le donne” come ha stabilito il Parlamento”: è la dichiarazione soddisfatta del Presidente di Pro Vita Antonio Brandi, e di quello di Generazione Famiglia Jacopo Coghe, dopo che il Presidente del Gran Giurì dell’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria ha accertato che la campagna delle due associazioni – tra le promotrici del Family Day – non viola il suo codice.

“Ora Virginia Raggi ci chieda scusa e si renda conto che sono lei e le sue trascrizioni a non essere più ammissibili. I diritti civili non possono basarsi sul calpestamento dei diritti dei più deboli” hanno aggiunto i due presidenti.

“E’ una bella lezione alla dittatura del politicamente corretto e alla nuova ‘Inquisizione buonista’ – hanno concluso Brandi e Coghe – che dietro falsi slogan che inneggiano all’amore, vogliono privare un bambino della sua mamma o del suo papà. Noi continueremo a difendere il diritto dei più piccoli a non essere comprati al mercato degli uteri”.




Fotografia di Lorenzo Paruccini




Oggi è il 100° giorno in cui il Pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

“Quando ha saputo che McCarrick era un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?”

“È vero, o non è vero, che mons. Viganò lo ha avvertito il 23 giugno 2013?”

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi e risponda”.




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.



LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo.



UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

Padre Pío contra Satanás

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

7 commenti

  • Elisa ha detto:

    È proprio vero ,Dio vede e provvede. La sua giustizia arriva sempre. E questo fatto dimostra che perseverare nella verità prima o poi premia. Visto che siamo prossimi al Natale affidiamo la famiglia, alla Sacra Famiglia per eccellenza. Che la protegga e custodisca e che preghiamo affinché ci mandi figli santi che sappiano ricostruire da capo la nostra Italia, ed Europa, e la Chiesa. Amen

  • Valeria Fusetti ha detto:

    Ringraziamo il Signore ! Non so bene come quelle due signore abbiano il coraggio di guardare i !oro figli ma c’è sempre la speranza o che si convertano, ed è il massimo che si può loro augurare o che, in alternativa alla spazzatura ideologica che le domina, acquisiscano di un po’ del vecchio, sano, buon senso.

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore altro tema:
    Il profetizzato “Pastore stolto e Falso profeta” Francesco facendo il suo lavoro: vuole stare con Dio, con il Mondo e con Satana:
    https://www.lifesitenews.com/news/what-pope-francis-may-really-be-doing-by-saying-he-doesnt-want-gays-to-beco
    Saluti.

  • virro ha detto:

    BRAVO BRANDI
    GRAZIE BRANDI
    NON SI STANCHI BRANDI
    CORAGGIO BRANDI
    LA VERITÀ NON PUÒ ESSERE MESSA A TACERE
    Tale e quale è anche per TOSATTI
    Basta a questa dittatura,
    Vieni Signore, non tardare, abbiamo bisogno di te

  • Francesca ha detto:

    Quando diventa forte la tentazione di deporre le armi arrivano notizie come questa! Bisogna resistere, resistere, resistere…

  • Sulcitano ha detto:

    Esiste, dunque, un giudice a Berlino. Alleluia al Signore!

  • Donna ha detto:

    Bellissima notizia!

Lascia un commento