SABRINA ALFONSI, DIMETTITI. LA RICHIESTA ALLA PRESIDENTE DEL I° MUNICIPIO DI ROMA DOPO L’AGGRESSIONE A PROVITA.

29 novembre 2018 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Lunedì scorso ha avuto luogo il blitz anti-libertà di opinione di un gruppo di esponenti del Partito Democratico del I Municipio di Roma, guidate dalla presidente del Municipio sabrina Alfonsi. Ne abbiamo dato conto qui. Oggi una pattuglia d ProVita Onlus ha dato vita a una manifestazione silenziosa di protesta contro l’iniziativa inqualificabile di Sabrina Alfonsi per appoggiare la richiesta di dimissioni avanzata da Fratelli d’Italia nei confronti della “mini sindaco” che ha in maniera tanto plateale disatteso le regole base della democrazia e del civile confronto di opinioni. Qui sotto pubblichiamo il comunicato di ProVita Onlus.

Roma – 29 novembre 2018 

“Da Sabrina Alfonsi abbiamo subìto un atto incivile e abusivo lunedì sera, quando la signora in questione ha deciso, con altre abortiste della Giunta, di imbrattare il manifesto in difesa del nascituro che è esposto nella nostra vetrina affacciata sulla strada. Per questo, insieme a sostenitori di Pro Vita e altri cittadini, siamo scesi in campo in difesa della libertà di dire la verità sul valore della vita. Ci siamo presentati all’assemblea del Consiglio Municipale di Roma Centro per sostenere la richiesta di dimissioni del Presidente Alfonsi”: è quanto ha dichiarato Toni Brandi, presidente di Pro Vita, che si è presentato stamane con bavaglio e in silenzio insieme a sostenitori pro vita nell’Aula municipale per appoggiare la mozione di Fratelli d’Italia, che chiederà le dimissioni della Presidente del I Municipio Sabrina Alfonsi.

“Una rappresentante istituzionale del Municipio non può permettersi di compiere azioni indegne che non rappresentano l’intera cittadinanza ma solo qualche ex femminista radical chic e abortista: tutte persone che dimenticano di essere nate grazie alla scelta per la vita fatta dai loro genitori. La Alfonsi ha voluto calpestare il diritto degli altri di avere un’opinione e di esporla pubblicamente” ha continuato Brandi.

“Ringrazio pubblicamente gli esponenti di Fratelli d’Italia del primo municipio, Stefano Tozzi, Gianluca Caramanna, Lorenzo Santonocito e Maurizio Esposito, che hanno subito condannato l’azione di censura e che chiederanno le dimissioni della Alfonsi, con l’opposizione d’accordo (M5s e Lega). Li ringrazio perché bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e perché si è davvero liberi solo quando si può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi a chi vorrebbe tapparci la bocca”.

 

Mi dicono che c’è la possibilità di esprimere la propria protesta su questo sito. 

 







Oggi è il 95° giorno in cui il Pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

“Quando ha saputo che McCarrick era un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?”

“È vero, o non è vero, che mons. Viganò lo ha avvertito il 23 giugno 2013?”

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi e risponda”.




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.



LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo.



UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

Padre Pío contra Satanás

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

7 commenti

  • Adriana ha detto:

    Il bavaglio…
    non so perchè , ma questa volontà ” progressista ” di imbavagliare il pensiero mi ricorda tanto la volontà di imbavagliare perfino la
    preghiera degli Ordini Contemplativi femminili espressa con sprezzante crudezza da due ” illuminati ” personaggi della Junta vaticana . Dal Card. Braz de Aviz – prefetto della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e dal segretario della medesima : Rodriguez Carballo . I particolari ” impressionanti ” in Aldo Maria Valli .
    https://www.aldomariavalli.it/2018/11/29/monache-di-clausura—
    Tout se tient….

    • deutero.amedeo ha detto:

      Certamente quello organizzato dalla Alfonsi è stato un atto vandalico. Ma non lo è da meno quello di cui si parla nell’articolo di Valli.
      Per inciso vorrei dire che il tema della preghiera è fondamentale per tutte le religioni ma lo è in modo particolare per ebrei e cristiani. Non c’è solo il Padre Nostro…..
      La Bibbia, tutta, riporta molte preghiere, racconta di uomini che pregano a cominciare da due grandi intercessori, Abramo e Mosè, per finire a Davide e a…. Gesù, quel rabbì di Nazaret… mezzo rivoluzionario e che all’occasione fece anche un po’ lo scemo, pur di difendere i poveri e prepararci all’accoglienza dei migranti……
      Ah, stavo dimenticando il dogma dell’infallibilità di Francesco.
      Dio mi perdoni!

      • Adriana ha detto:

        Deutero ,
        stavolta Dio ti perdona , ma Staino NO ! ( e neppure un bel po’ di suoi ” amici ” ) .

        • deutero.amedeo ha detto:

          Hai letto Precisazione per D.A. nella discussione precedente, quella sulla Messa a Parigi? Addirittura sono arrivati a farmi balenare il rischio di scomunica; pensa un po’ a che punto siamo. Comunione ai divorziati risposati e scomunica a chi cita la Sacra Scrittura per ricordare che non tutto quello che dice un papa è “magistrale” perché uno solo è il “maestro”. Togliamo pure la scomunica a Lutero ma applichiamola a deutero.amedeo e giustizia è fatta!

          • Adriana ha detto:

            Deutero ,
            ho letto . Una schiera di ditini puntati . Piccoli inquisitori crescono.
            Come disse G. Orwell : “Quanto più una società si allontana dalla Verità , tanto più odierà quelli che la dicono “.

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    E’ giusto, concordo. Non credo lo farà, speriamo la dimissionino gli elettori, con tutto il suo partito, al prossimo giro.