AGOSTINO NOBILE: L’ATTRAZIONE FATALE FRA LAICISMO E ISLAM. IL NEMICO DEL MIO NEMICO È IL MIO AMICO.

26 Novembre 2018 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, mentre si discute di Global Compact sulle migrazioni volentieri ospitiamo quesa riflessione di Agostino Nobile, in tema di laicismo e islam.

 

Èlite laicista e islam, un’attrazione fatale 

Perdonate se insisto sul tema, ma se continuiamo ad accoglire in pompa magna l’Emiro del Qatar Al-Thani che, oltre a sovvenzionare moschee in Europa, sostiene i Fratelli Musulmani che progettano la conquista dell’Occidente, siamo condannati all’islamizzazione. Davvero ci vogliono barattare per un piatto di lenticchie? Ancora più preoccupante se pensiamo che molti governi occidentali si comportano allo stesso modo. Non è solo per denaro. C’è qualcosa che dovrebbe farci molto preoccupare. Il “Global Compact on Migration” deciso dall’ONU prova senza ombra di dubbio la volontà di islamizzare l’Occidente. Perché questa ostinatezza?

I mondialisti sanno che un popolo costituito da atei è difficilmente controllabile, come hanno dimostrato i comunismi che, nonostante il pugno violento dell’ideologia, hanno fallito. Evidentemente si sono persi l’ammonimento di François-Marie Arouet, in arte Voltaire. Il mangiapreti per eccellenza, nel suo Dictionnaire Philosophique, scrive “Per quale motivo una società di atei sembra impossibile? Perché si ritiene che uomini che non avessero freno non potrebbero mai vivere insieme; che le leggi non possono nulla contro i crimini segreti; che ci vuole un Dio vendicatore che punisca in questo mondo o in quell’altro i malvagi sfuggiti alla giustizia umana”. Più avanti leggiamo: “È indubbio che, in una città civile, è infinitamente più utile avere una religione, sia pur cattiva, che non averne affatto”. Riguardo a coloro che non si pongono domande sull’esistenza di Dio, o vivono come se Dio non esistesse, aggiunge “sono come bambini; un bambino non è né ateo né teista, non è nulla”.

I laicisti, al contrario dei marxisti, hanno fatto tesoro dei consigli del loro padre ideologico. Così hanno puntato sulla religione-ideologia rappresentata dall’islam, che significa per l’appunto sottomissione. Dottrina ideale che consente di cancellare quei diritti umani che solo il cristianesimo possiede e custodisce. Possiamo dunque comprendere i motivi che hanno spinto l’ONU e i Governi a creare il neologismo “islamofobia”, sebbene migliaia di morti sono cristiani ammazzati dai musulmani. Molti fatti ci portano a pensare che tra l’élite laicista e l’islam corra buon sangue. La monarchia saudita, per ovvie ragioni, non ha firmato la Dichiarazione dei Diritti Umani, ma grazie al supporto malcelato del Regno Unito nel 2016 l’Arabia Saudita è stata nominata Capo del Consiglio delle Nazioni Unite per i Diritti Umani. Poco importa se nel 2015 ha sentenziato oltre cento decollazioni, vieta tutte le altre religioni e punisce chi cerca entrare nella patria dell’islam con la Bibbia.

Dato che il laicismo sostiene una libertà dei costumi che l’islam aborre, qualcuno potrebbe pensare che io stia scrivendo delle fesserie. Ma siamo sicuri che non sia una provocazione pianificata per aizzare i giovani musulmani contro un’Europa che, dopo averla metodicamente svuotata della sua fede, ha superato tutti i limiti della decenza? Se nella maggior parte dei paesi musulmani una donna con la minigonna è considerata una spudorata, come si può pensare di integrare milioni di giovani che, pur disinteressati all’islam, si ritrovano in una società dove gli uomini si sposano con gli uomini e le donne con le donne? Davvero i laicisti sono così rimbambiti? Da come stanno andando le cose è certo che laicisti e islamisti condividono l’antico proverbio che recita “il nemico del mio nemico è mio amico”. L’ONU e i nostri Governi, corrompendo i costumi e le intelligenze, hanno dato su un piatto d’argento l’anima europea all’islam. Gli imam stabiliti in Europa, per sobillare i giovani musulmani battono sempre lo stesso chiodo: corruzione dei costumi, donne puttane e uomini effeminati incapaci di tenerle a freno. Dall’altro lato, sempre l’ONU, seguita a ruota dai Governi occidentali, non ha mai puntato il dito contro le aberrazioni che avvengono nel mondo islamico. Anzi, fanno di più. In questi giorni, sul blog JihadWatch, Robert Spencer ci informa che il giudice federale di Detroit, Bernard Friedman, ha stabilito che il Congresso non ha l’autorità per rendere illegale l’infibulazione. Quindi i musulmani americani, come nel resto del mondo, hanno il diritto di mutilare i genitali delle loro bambine.

Le persecuzioni praticate durante i secoli dai musulmani contro i cristiani è paragonabile all’odium fidei dei rivoluzionari francesi e marxisti. Nel laicismo postumano come nell’islam non esiste il concetto di persona, ma di Popolo e Massa, quello che l’islam definisce Umma. Per le due dottrine il concetto di persona è sostituito con una struttura sociale piramidale o, se vogliamo, totalitaria, dove la dignità del singolo viene liquefatta per essere assorbita dalla Massa-Umma, che si traduce nell’azzeramento della dignità individuale e della famiglia monogama.

Basta consultare la Storia per comprendere i comuni intenti dell’élite laicista e islamica. Già Martino Lutero sperava che i turchi mangiassero in un boccone “la prostituta di Roma”. Mentre Hitler amoreggiava coi mufti musulmani per estinguere prima gli ebrei e dopo, come lui stesso affermava, i cattolici.

L’attrazione tra islam e laicisti, dunque, esiste da secoli e le fedi nunziali già pronte. Aspettavano solo la benedizione del terzo incomodo. Cosa che è arrivata in questi ultimi anni. La teologia acattolica, gli inviti degli imam nelle chiese, che recitano il Corano, e la politica immigrazionista del Vaticano fanno supporre che sono andati oltre la benedizione. Sembra che abbiano celebrato, tacitamente o meno, un bizzarro matrimonio a tre.

Agostino Nobile







Oggi è il 92° giorno in cui il Pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

“Quando ha saputo che McCarrick era un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?”

“È vero, o non è vero, che mons. Viganò lo ha avvertito il 23 giugno 2013?”

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi e risponda”.




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.



LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo.



UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

Padre Pío contra Satanás

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

38 commenti

  • Iris ha detto:

    Segnalo:

    “L’integrazione che l’islam non può accettare. Esce il rapporto su “Islam: problema politico” dell’Osservatorio Van Thuân”

    http://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2018/11/lintegrazione-che-lislam-non-puo.html

  • Catholicus ha detto:

    Solo l’Ungheria capisce il piano che c’è sotto il cd Global Compact? :
    L’obiettivo del Global Compact delle Nazioni Unite in materia di migrazione è di legalizzare l’immigrazione clandestina, che è del tutto inaccettabile e viola la sovranità degli Stati, tra cui l’Ungheria”, ha detto il ministro degli Esteri Peter Szijjártó in una conferenza stampa a Budapest.
    “Per il governo ungherese, il Global Compact è un documento altamente distorto a favore dell’immigrazione, che è sia dannoso che pericoloso”, ha affermato.
    “Le Nazioni Unite commettono lo stesso errore dell’Unione Europea, che vuole basare la propria politica migratoria su quote obbligatorie di reinsediamento. Il patto delle Nazioni Unite è più pericoloso, tuttavia, perché è un’iniziativa globale e rappresenta quindi un rischio per il mondo intero “, ha aggiunto il ministro.
    “La principale controversia riguardo al Patto è se è obbligatoria o meno, e dato che il documento contiene la parola “obbligo” 80 volte, l’affermazione che il Patto contiene solo raccomandazioni è falsa”, ha denunciato Szíjjártó.
    Hai capito Salvini?
    https://voxnews.info/2018/11/26/ungheria-avvisa-italia-patto-onu-legalizza-immigrazione-clandestina/

  • Catholicus ha detto:

    Lettera inviata ai giornali, da ar girare il più possibile :
    LA TRAPPOLA MORTALE DELL’INVASIONE
    L’Europa e la sovranità nazionale. L’immigrazione, lo spread, la disinformazione e la magistratura ideologizzata.
    Il governo italiano è in fibrillazione. E’ in corso una partita politica che segnerà, nel bene o nel male, le sorti future dell’Italia e di noi, italiani. Sono in gioco la nostra sopravvivenza identitaria o la nostra morte: culturale, sociale, economica e religiosa. E il tempo stringe; un po’ come in un finale di partita ai rigori.
    Sorprende che in molti non si rendano conto di quanto di grave sta accadendo. Non mi riferisco a una conoscenza delle cause, abilmente oscurate da chi, condizionando informazione e cultura, gestisce e guida le sorti del mondo. Ma la percezione di un qualcosa di non inevitabile, di qualcosa di programmato a monte, agli alti livelli internazionali non dovrebbe mancare; e dovrebbe essere presente; almeno in chi si sente in dovere di contribuire alle necessità sociali che ci riguardano.
    E’ mai possibile che non si avverta il disegno culturale e politico del rifiuto della nostra sovranità nazionale: monetaria e territoriale? E’ mai possibile che non si comprenda che i continui stressanti inviti al rispetto delle minoranze e della diversità altro non sono che un mezzo di coercizione morale e psicologico, funzionale all’annientamento della nostra identità culturale? E’ mai possibile che non si comprenda che l’immigrazione forzata in atto da anni è programmata al solo scopo di distruggere, con l’ideologia del meticciato, la nostra identità; al fine di renderci intellettualmente passivi, inetti, schiavi del pensiero dominate e, con esso, dei padroni del mondo? E’ mai possibile che non si comprenda che la sempre più diffusa povertà è un qualcosa di indotto, di programmato dall’alta finanza al fine di renderci vittime, consapevoli o meno, di interessi innominabili?
    Eloquente, al riguardo, il pensiero di Coudenhove-Kalergi. Nel suo libro «Praktischer Idealismus», Kalergi dichiara che gli abitanti dei futuri “Stati Uniti d’Europa” non saranno i popoli originali del Vecchio continente, bensì una sorta di subumanità resa bestiale dalla mescolanza razziale. Egli afferma senza mezzi termini che è necessario incrociare i popoli europei con razze asiatiche e di colore, per creare un gregge multietnico senza qualità e facilmente dominabile dall’élite al potere. Una mescolanza di bianchi, neri e asiatici che, unitamente all’eliminazione della democrazia e alla repressione delle masse porterà a una piena realizzazione della superiorità dell’elite ebraica.
    La realtà è drammatica. Non c’è quasi più niente cui aggrapparsi. Tutto è venuto meno: la politica, le istituzioni, la chiesa, i valori morali di sempre. Si salvano solo, eventualmente, la nostra coscienza individuale e il senso del dovere.
    Mario Dionisotti
    http://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2018/11/il-governo-sospende-il-patto-onu.html
    28 novembre 2018 20:23

    • Andrea ha detto:

      Persino i santi rischieranno di venire ingannati dalla falsa bontà dell’Anticristo. Figuriamoci noi e figuriamoci ancora di più chi vive ignorando totalmente la fede. Oggi regna l’individualismo cammuffato da lotta sociale ma l’unica cosa a cui si mira è il piacere materiale personale ed egoistico. Satana sta facendo un ingegnoso lavoro anche con le ultime energie rimaste all’uomo convogliandole in false speranze politiche, in falsi risvegli collettivi, in false rinascite umanistiche. In realtà sta solo facendo arrabbiare, insuperbire ed esasperare sempre di più i cittadini e come spesso accaduto la cura potrebbe rivelarsi peggiore del male. Siamo soli, isolati, i cristiani non hanno dove posare il capo. Ma Dio sa sempre quello che fa e trasforma ogni male in bene.

  • Paolo Giuseppe ha detto:

    @ Lucy
    Condivido tutto, meno un dettaglio che è questo: a proposito di Sadik Khan, parli di una sempre verde alleanza tra islam e laicismo.
    Attenzione che si tratta della “taqqiyya” (la dissimulazione islamica).
    Un minuto dopo che i mussulmani avranno preso il potere nel Regno Unito, non ci sarà più la “guerra dei cessi” perchè le toilettes pubbliche saranno aperte ai soli uomini.

    • Lucy ha detto:

      Stavo proprio per aggiungerlo poi mi è sembrato di allungare troppo .Nel Corano la ” simulazione ” non solo è ammessa ma raccomandata perchè come dice un hadith di Maometto :” mi è stato ordinato di combattere contro gli infedeli finchè non diranno che non c’è altro dio se non Allah e che il suo profeta è Maometto.
      Grazie dell’osservazione.

    • Lucy ha detto:

      Oops volevo dire “dissimulazione”.

  • Andrea ha detto:

    La lettera di Albert Pike a Mazzini sullo scatenamento delle guerre mondiali… qui parla della terza:

    La Terza Guerra Mondiale dovrà essere fomentata appprofittando delle divergenze suscitate dagli agenti degli Illuminati fra sionismo politico e dirigenti del mondo islamico. La guerra dovrà essere orientata in modo che Islam (mondo arabo e quello musulmano) e sionismo politico (incluso lo Stato d’Israele) si distruggano a vicenda, mentre nello stesso tempo le nazioni rimanenti, una volta di più divise e contrapposte fra loro, saranno in tal frangente forzate a combattersi fra loro fino al completo esaurimento fisico, mentale, spirituale ed economico.
    “Noi scateneremo i nichilisti e gli atei e provocheremo un cataclisma sociale formidabile che mostrerà chiaramente, in tutto il suo orrore, alle nazioni, l’effetto dell’ateismo assoluto, origine della barbarie e della sovversione sanguinaria. Allora ovunque i cittadini, obbligati a difendersi contro una minoranza mondiale di rivoluzionari, questi distruttori della civiltà, e la moltitudine disingannata dal cristianesimo, i cui adoratori saranno da quel momento privi di orientamento alla ricerca di un ideale, senza più sapere ove dirigere l’adorazione, riceveranno la vera luce attraverso la manifestazione universale della pura dottrina di Lucifero rivelata finalmente alla vista del pubblico, manifestazione alla quale seguirà la distruzione della Cristianità e dell’ateismo conquistati e schiacciati allo stesso tempo!”

    Vera o falsa non ha importanza. La lettera è terribilmente profetica. Non mi convince molto la citazione “minoranza mondiale di rivoluzionari” poichè se oggi interroghiamo trenta adolescenti, ventinove di loro risponderanno che non credono in niente. Forse l’ateismo è già diventato maggioranza in Occidente, ma la lettera potrebbe riferirsi ad una minoranza di trascinatori e leader politici. In qualsiasi caso, tutta questa ingegnosa malvagità fa venire il voltastomaco.

  • Lucy ha detto:

    Dice Nobili :”pensiamo che tra l’elite laicista e l’islam corra buon sangue…..per concludere poi con :” si è celebrato un matrimonio a tre”.
    Esistono quindi due fasi.
    Nella prima l’attrazione tra laicismo e islam vede la chiesa cattolica all’opposizione e mentre l’islam penetra sempre di più nella società occidentale ( basta pensare solo alle “corti islamiche “che in Inghilterra regolano il diritto privato tra musulmani secondo la sharia) si è avuto un processo di scristianizzazione che ha portato a una vera e propria “cristofobia” senza precedenti nella storia che va dal divieto di ” merry Christmas ” alle leggi sui cosiddetti ” diritti civili” con annessa ideologia gender anche per le scuole private cattoliche e all’abolizione della libertà di coscienza .
    In questa prima fase la chiesa cattolica è il nemico perchè rra rimasta l’unica forza non solo a testimoniare pubblicamente l’esistenza di Verità universali ma ad avere la “pretesa” di sottrarre all’arbitrio di maggioranze parlamentari il criterio del bene e del male difendendo una visione della vita e della famiglia non solo non più accettata ma rabbiosamente combattuta.
    La seconda fase , quella attuale è il ” bizzarro matrimonio a tre “.
    Esempio recentissimo della sempre verde alleanza tra islam e laicismo è l’allucinante decisione del sindaco musulmano di Londra Sadiq Khan di inaugurare la ” guerra dei cessi” per cui le toilettes pubbliche dovranno essere “gender free” in laico omaggio , nella galassia LGBTQIA , alla T dei transessuali , minoranza nella minoranza.
    Chesterton l’avrebbe definito esempio di “tracollo mentale “. Ma la novità di questa seconda fase è l’ingresso nel “bizzarro matrimonio ” della chiesa cattolica.Essa ha infatti non solo alzato bandiera bianca sui “Principi non negoziabili , diventati ormai i “cari estinti ” ma si è messa anche a inseguire il mondo nelk’etica sessuale ,tutto il pacchetto compreso.
    Per quanto riguarda l’islam dopo il discorso di Papa Benedetto a Ratisbona , non solo ha smesso di parlarne ma regnano falsità storiche da brivido e autocensura .Risultato : in occidente continua la persecuzione ” bianca ” e in oriente quella ” rossa” dei martiri mentre l’islam avanza. Nelle scuole di Vienna ( non solo a Vienna) gli studenti musulmani hanno superato quelli cristiani , come se nel 1683 davanti alle sue mura avesse vinto il Gran Visir anzichè Jan Sobieskj re di Polonia che dopo l’insperata vittoria mandò al Papa Inncenzo XI questo messaggio ” Venimus , vidimus , Deus vicit “.Oggi l’islam non ha bisogno di guerre armate per vincere , conquisterà l’occidente con la forza dei numeri ( disse Boumedienne :” sarà il ventre delle nostre donne a darci la vittoria”) e approfittando della debolezza morale e della perdita di identità dei cristiani come anche della follia della ragione dei laici.

    • Paolo Giuseppe ha detto:

      @ Lucy
      Visto che accenni alla battaglia di Vienna del 1683, devo ricordare che quella battaglia si combattè contro la Sublime Porta l’11/12 SETTEMBRE. Fu una vittoria decisiva solo per la città di Vienna, ma la vittoria definitiva contro gli ottomani avvene a Zenta l’11 SETTEMBRE 1697 per merito di Eugenio di Savoia che guidava l’esercito imperiale.
      Queste date non ti dicono niente?
      Pura coincidenza con l’11 SETTEMBRE 2001?

      • Lucy ha detto:

        Ho sempre pensato che Bin Laden abbia scelto l’11 settembre come ” giorno della vendetta” per le due terribili e umilianti sconfitte .Come dice Arrigo Petacco nel suo libro ” L’ultima crociata” la vittoria conseguita a Zenta ( Gloria Christianorum)da Eugenio di Savoia fu schiacciante e definitiva.”Con lui aveva termine una guerra quasi millenaria combattuta dall’Islam contro la Cristianità i cui estremi vanno da Poitiers a Zenta .Dopo di allora il sogno islamico di cogliere la ” mela rossa” in piazza san Pietro tramontò definitivamente.Almeno così si spera “. Così Arrigo Petacco……

        • Andrea ha detto:

          Il fondamentalismo islamico esiste e sarebbe sbagliato negarlo. Ma non è fine a se stesso. C’è chi lo finanzia, lo istruisce e lo sfrutta per i propri scopi. Il 2001 ha cambiato l’assetto del mondo. L’obiettivo principale non era l’invasione dell’Iraq (certamente strategica) ma il Patriot act ossia un sempre piu invasivo controllo sui cittadini americani (e successivamente europei perchè è sempre così che ha funzionato) con la scusa della prevenzione e della sicurezza, poi proseguito con la distruzione della privacy dell’era internettiana, che oggi accelera con i vaccini obbligatori e l’educazione forzata dei piccoli strappati alla sfera genitoriale… e che culminerà con il microchip obbligatorio per tutti. Il fondamentalismo islamico non ha da solo il potere di fare tutto questo, meno che mai nella nazione più armata, tecnologica e guerrafondaia del pianeta. L’alleanza fra laicismo e islam va intesa anche in questo senso. Io penso senza problemi che l’islam, come tutte le altre false religioni, sia un male ma c’è un male superiore che è l’elite oligarchica mondialista. E sopra ancora c’è la regia satanica che però, essendo spirituale, non sarà visibile, se non alla fine.

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore: Informazioni:

    “Pensi che la campagna diffamatoria rimanga?
    -I tradizionalisti conservatori, specialmente gli americani, che non amano un papa latinoamericano, hanno tentato due volte di decapitare Francesco. Il primo è stato dopo la pubblicazione di “Amoris laetitia”. Il secondo, in occasione del risorgere degli scandali sessuali e delle lettere dell’Arcivescovo Viganò. Questo secondo avvenimento accadde quando il primo si placò. Ciò porta a pensare che i conservatori di destra stiano cercando qualsiasi motivo per attaccare il Papa.

    -Qual è il tuo obiettivo?
    -Se la questione sessuale non fosse peggiorata qualche mese fa, avrebbero trovato qualche altra ragione per la distruzione del Papato. L’accusa di Viganò (di nascondere il comportamento del cardinale McCarrick) è incredibile perché Francesco non ha alcuna responsabilità. McCarrick ha fatto una carriera ecclesiastica con Giovanni Paolo II e Benedetto XVI. Che Viganò lo accusa di coprire un caso solo quando ce ne sono così tanti che pensano che sia un pretesto.

    -Per quello che dice dà l’impressione che continueranno nei loro sforzi.
    -Penso che cercheranno qualsiasi altra ragione per attaccare. Il fatto che il Papa abbia chiesto alla Chiesa di pregare la preghiera di San Michele Arcangelo (composta da Leone XIII) dimostra che sta attraversando un momento drammatico, ma allo stesso tempo la petizione ci fa vedere quanto Francesco sia vicino alla tradizione di la Chiesa.

    – Pensi che queste critiche influenzeranno Francesco?
    Sono convinto che non influenzeranno il Papa. Francisco è un uomo determinato, deciso nelle sue decisioni e non ha paura delle critiche del mondo”:

    https://www.lasprovincias.es/fiestas-tradiciones/criticos-valen-motivo-20181126000857-ntvo.html

    Estimado Director: Información:

    “¿Cree que esa campaña de desprestigio se mantiene?
    -Los tradicionalistas conservadores, sobre todo los norteamericanos, que no aman a un Papa latinoamericano, han intentado en dos ocasiones desligitimar a Francisco. La primera fue tras la publicación de ‘Amoris laetitia’. La segunda, con ocasión del recrudecimiento de los escándalos sexuales y las cartas del arzobispo Viganò. Esta segunda se ha producido cuando la primera se estaba apaciguando. Esto lleva a pensar que los conservadores de derecha buscan cualquier motivo para atacar al Papa.

    -¿Cuál es su objetivo?
    -Si la cuestión sexual no se hubiera recrudecido hace unos meses, habrían encontrado cualquier otro motivo para la destrucción del Papado. La acusación de Viganò (de ocultar el comportamiento del cardenal McCarrick) es increíble porque Francisco no tiene ninguna responsabilidad. McCarrick hizo carrera eclesiástica con Juan Pablo II y Benedicto XVI. Que Viganò le acuse de encubrir un solo caso cuando hay tantos hace pensar que es un pretexto.

    -Por lo que dice da la impresión de que seguirán en su empeño.
    -Creo que buscarán cualquier otro motivo para atacar. El hecho de que el Papa haya pedido a la Iglesia que rece la oración de San Miguel Arcángel (compuesta por León XIII) demuestra que esta atraviesa por un momento dramático, pero al mismo tiempo la petición hace ver qué cercano está Francisco a la tradición de la Iglesia.

    -¿Cree que estas críticas influirán en Francisco?
    -Estoy convencido de que no influirán en el Papa. Francisco es un hombre decidido, firme en sus decisiones y no tiene miedo a las críticas del mundo”:

    https://www.lasprovincias.es/fiestas-tradiciones/criticos-valen-motivo-20181126000857-ntvo.html

  • Iginio ha detto:

    Molto semplicemente, i laicisti sono postmarxisti che cercano ancora il mitico Proletariato con cui fare la mitica Rivoluzione. E credono che le masse di immigrati facciano alla bisogna. Quando poi i musulmani ammazzano proprio i sinistri occidentali (è successo anche con qualche cosiddetto “pacifista” a Gaza, anche se Repubblica e compagni hanno smorzato la faccenda), si dice che è tutto un equivoco, che bisogna capire, integrare ecc. ecc. Peccato che di “integrazione” si parlasse anche nell’Algeria francese degli anni Cinquanta: si è visto poi com’è andata a finire.

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Estimado Director:
    El problema del Mundo está en el Nuevo Orden Mundial y no en el Islam.
    El Nuevo Orden Mundial está dirigido a Satanás para destruir todo lo que es Dios, y Satanás todo le vale para cumplir con ese fin.
    Para el Nuevo Orden Mundial no hay nada por encima.
    Para el islam no existe ninguna constitución o ley que esté por encima del Corán: ninguno, ni los llamados Derechos Humanos.
    Sí, el islam es muy malo, pero en el Corán se afirma la concepción virginal de María lo que muchos de los cristianos incluidos católicos niegan: III:31,37,40,42. XXI:91. LXVI:12.
    Y sí, el islam es muy malo, pero del islam no saldrá el Anticristo sino del Nuevo Orden Mundial.
    El islam ha entendido muy bien que no hay César por encima de Dios. El problema radica en los otros, los que han dado al César lo que es del César y lo que es de Dios… también se lo han dado al César. Saludos.

  • Iris ha detto:

    “Preti pedofili in Italia: abusi e coperture nella Chiesa toscana”

    https://www.panorama.it/news/cronaca/pedofilia-italia-chiesa-toscana/

    • deutero.amedeo ha detto:

      Iris, mi permetta una piccola divagazione, poi vengo al tema.

      Nel dialetto di Scarpe Grosse, che è anche il mio, bambino si dice gnaro (femminile: gnara) . L’origine di questo è che qualcuno, sentendo dire che spesso i bambini erano ignari del male che veniva fatto loro, separò erroneamente in due parti l’aggettivo e così i bambini nel linguaggio popolare divennero i – gnari.

      Leggendo l’orripilante storia narrata nell’articolo da lei segnalato, mi è venuto da pensare che a definire i bambini i gnari siano stati proprio certi maledetti preti indegni del loro nome. E per questi poveri gnari sento una pietà infinita.

      • Iris ha detto:

        Ed è solo la prima puntata e riguarda solo Firenze, non penso che la Chiesa italiana potrà ancora a lungo mantenere quegli scandali di cui era informata e che ha coperto mantenendoli chiusi” tra le solida cinta della Santa Sede”.

      • Iris ha detto:

        Cupich è stato nominato da papa Bergoglio responsabile dell`incontro sugli abusi nella Chiesa in febbraio, lo stesso Cupich che aveva premiato l`abusatore seriale McCarrick con il premio dello “spirito di Francesco”:

        https://www.leforumcatholique.org/message.php?num=857693

  • Paolo Giuseppe ha detto:

    Mi permetto di tranquillizzare tutti. Il problema islam non esiste. Non esiste perchè la parola “problema” significa, tecnicamente, “quesito che attende una soluzione”. E noi la soluzione, a meno di essere ciechi e sordi, la conosciamo già, perchè la nostra civiltà (italiana ed europea) è moribonda per motivi che dò per scontati. Moribonda è concetto diverso da malato grave, perchè il malato grave ha qualche speranza di guarigione, mentre il moribondo non ne ha nessuna. Quindi noi siamo spacciati; certo i mussulmani non ci ammazzeranno, si accontenteranno di dominarci, all’incirca come avvenne nel califfato di Cordova mille anni fa, naturalmente con metodi ammodernati all’oggi.
    Quindi è una pia illusione quella dei laicisti di servirsi dell’islam per le loro finalità; è vero semplicemente il contrario.
    Chiudo con una citazione dalla N. Bussola Quotid.: “Una parte della classe politica [francese] sa che il numero dei musulmani in Francia è talmente elevato da risultare praticamente impossibile vincere le elezioni privandosi del voto musulmano, e la differenza nel tasso di natalità tra musulmani e non musulmani renderà questo accordo sempre più importante negli anni a venire”.
    E presto toccherà anche a noi in Italia.

    • A Paolo giuseppe ha detto:

      Io son “giovane” ma ho letto molto. Il comunismo non e’ stato una barzelletta. Poteva vincere. Dio ha voluto altrimenti. Perché dovremmo aver paura dell’ islam?

      • Paolo Giuseppe ha detto:

        @ A Paolo Giuseppe
        1) Il comunismo alla fine non ha vinto, ma è durato 70-80 anni.
        2) Il Signore Gesù ha abbandonato questa società e soprattutto questa chiesa marcia fino alla radice. Per questo l’islam ci conquisterà.
        Certo: alla fine il Signore Gesù trionferà, ma quando?

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Estimado Director:
    El problema del Mundo está en el Nuevo Orden Mundial y no en el Islam.
    El Nuevo Orden Mundial está dirigido a Satanás para destruir todo lo que es Dios, y Satanás todo le vale para cumplir con esa fin.
    Para el Nuevo Orden Mundial no hay nada por encima.
    Para el islam no existe ninguna constitución o ley que esté por encima del Corán: ninguno, ni los llamados Derechos Humanos.
    Sí, el islam es muy malo, pero en el Corán, si se afirma la concepción virginal de María lo que muchos de los cristianos han incluido católicos niegan: III:31,37,40,42. XXI:91. LXVI:12.
    Y sí, el islam es muy malo, pero de islam no saldrá el Anticristo hasta el Nuevo Orden Mundial.
    El islam ha entendido muy bien que no hay César por encima de Dios. El problema radica en los otros, los que han dado al César lo que es del César y lo que es de Dios… también se lo han dado al César. Saludos.

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    Il problema del Mondo sta nel Nuovo Ordine Mondiale e non nell’Islam.
    Il Nuovo Ordine Mondiale è diretto a Satana per distruggere tutto quello che è Dio, e Satana tutto gli vale per compiere quella fine.
    Per il Nuovo Ordine Mondiale non c’è superficialmente niente.
    Per l’islam non esiste nessuna costituzione o legge che stia al di sopra del Corano: nessuno, né i chiamate Diritti Umani.
    Sì, l’islam è molto cattivo, ma nel Corano, se si regge la concezione verginale di María quello che molti dei cristiani hanno incluso cattolici negano: III:31,37,40,42. XXI:91. LXVI:12.
    E sì, l’islam è molto cattivo, ma di islam non uscirà l’Anticristo fino al Nuovo Ordine Mondiale.
    L’islam ha capito molto bene che non c’è Cesare al di sopra di Dio. Il problema radica negli altri, quelli che hanno avuto un dito in Cesare, le code di Cesare e quelle che è di Dio e quelle che è di Dio… anche se hanno un dado in Cesare.
    Saluti.

    Estimado Director:
    El problema del Mundo está en el Nuevo Orden Mundial y no en el Islam.
    El Nuevo Orden Mundial está dirigido a Satanás para destruir todo lo que es Dios, y Satanás todo le vale para cumplir con esa fin.
    Para el Nuevo Orden Mundial no hay nada por encima.
    Para el islam no existe ninguna constitución o ley que esté por encima del Corán: ninguno, ni los llamados Derechos Humanos.
    Sí, el islam es muy malo, pero en el Corán, si se afirma la concepción virginal de María lo que muchos de los cristianos han incluido católicos niegan: III:31,37,40,42. XXI:91. LXVI:12.
    Y sí, el islam es muy malo, pero de islam no saldrá el Anticristo hasta el Nuevo Orden Mundial.
    El islam ha entendido muy bien que no hay César por encima de Dios. El problema radica en los otros, los que han tenido un dedo en César, las colas de César y las que es de Dios y las que es de Dios … también si tienen un dado en César.
    Saludos.

  • Antonio ha detto:

    Mescolando una latta di vernice rossa con una di vernice bianca non si ottengono due latte di vernice rossa (o bianca): se ne ottengono due di rosa stinto. Ed è quello a cui mirano importando in Europa decine di milioni di mussulmani, che perderanno la loro identità e contemporaneamente annacqueranno quella degli europei.

    • Paolo Giuseppe ha detto:

      @ Antonio
      Attenzione: i mussulmani non perderanno MAI la loro identità. Siamo noi che abbiamo già perduto la nostra.

  • Luca ha detto:

    Non so se l’autore è lo stesso, ma analoghe interessanti riflessioni si possono trovare qui:

    http://www.pierolaporta.it/islam-e-laicismo-binario-casuale/

  • Sconsolata ha detto:

    Non c’ è da stupirsi, anche il sacramento del matrimonio ha subito un maquillage a favore di telecamere e media. Matrimonio più, matrimonio meno… purché sia fatta la volontà secondo il nuovo verbo e in nome del modernismo.

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    @ECHENIQUE

    sottoscrivo in pieno. Aggiungo un tassello mancante, dicendo che le finte democrazie d’Occidente, finte perché prive di sussidiarietà, assieme all’Unione europea, fanno questo perché sono manovrate da grandi massoni… se ne esce solo nella misura in cui potrà progredire la “Società partecipativa” secondo Dottrina sociale:

    http://www.rassegnastampa-totustuus.it/cattolica/wp-content/uploads/2015/09/LA-SOCIETA-PARTECIPATIVA-P-L-Zampetti.pdf

  • deutero.amedeo ha detto:

    Ragionamento da Scarpe Grosse.
    Se due gatti vanno insieme al pollaio, uno entra e ruba il pollo, l’altro lo aspetta fuori per rubarglielo.
    Fuori di metafora: non è detto che l’alleanza tra laicisti e musulmani sia destinata a durare in eterno. Una volta distrutto (ammesso che ci riescano !) il cattolicesimo poi inizieranno a farsi la guerra fra loro per spartirsi quanto rimarrà.

    • VITMARR ha detto:

      Io di gatti ne conto 4. Infatti Russia e Cina non sono nè musulmani nè laicisti (l’ateismo assoluto cinese infatti è una religione). Un esperto in teoria dei giochi come ha dimostrato di essere in questo posti , dovrebbe farci intravedere una soluzione finale.

  • rita ha detto:

    In questo periodo si stanno fronteggiando in una battaglia semi incruenta, la Sapienza e la Stoltezza, la Verità e la Menzogna, l’Intelligenza e la Stupidità, l’Amore e l’Odio, Dio Vero da Dio falso.
    Il processo d’islamizzazione è iniziato già da qualche anno e alcuni profeti, Oriana Fallaci, Magdi Cristiano Allam e altri …hanno lanciato urli di guerra …INASCOLTATI.
    Noi scriviamo, urliamo, pestiamo i piedi, piangiamo…etc…solo che appare TUTTO vano perché i…POTERI FORTI, gli UOMINI OMBRA, i MASSONI, i CARBONARI, il VATICANO, la SX e…tutti gli INSIPIENTI di questo mondo hanno preso il potere della TERRA (altro che ambientalismo!) e da una TORRE DORATA premono un bottone e …all’UE vengono eliminate le radici cristiane, l’Italia DEVE essere distrutta (con uno stillicidio) dai musulmani, l’economia italiana ed europea deve essere globalizzata per favorire alcuni e impoverire altri, la magistratura deve essere funzionale a questo processo di distruzione pratica e psicologica, la RAI deve mandare in onda programmi menzogneri che deviano il senso critico comune ma con una patina di “pseudo normalità”, le donne manifestano stoltamente contro la violenza ma non assumono una VERA posizione che dovrebbe istruire anzitutto le famiglie(se un uomo ammazza la moglie che lo ha lasciato lo fa per orgoglio ferito, ergo qualcuno non gli ha insegnato il rispetto, l’educazione, la benevolenza…ma gli è stato iniettato solo superbia e vendetta…),…
    Basta così.
    Soluzione? Occorre scoprire quella TORRE, vedere chi manovra i BOTTONI e NEUTRALIZZARLI, senza ucciderli ma fargli venire un mal di pancia per 100 anni…Tutto qua.

  • Echenique ha detto:

    Manca la referenza a un terzo alleato contro i cattólici: la misericorditis bergogliana del islam religione di pace, al servizio del pensiero unico pro gender, ambiemtalista, migrazionista, pauperista e omosessualista.

    • deutero.amedeo ha detto:

      Quella del Miserando verso l’Islam è più che misericordia: è esaltazione. Inaccettabile per il Gesù dei Vangeli, come per l’IO SONO” dell’ Antico Testamento. Amen