PETIZIONE: NO A TOBIN A WASHINGTON. PRIMA L’INCHIESTA USA SULLE AMICIZIE DI MCCARRICK. ENGLISH TEXT TOO.

27 ottobre 2018 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Secondo George Neumayr, direttore di American Spectator, giornalista molto attento alle cose di Chiesa, il Pontefice regnante starebbe pensando di sostituire il card. Donald Wuerl, arcivescovo dimissionario di Washington, con un altro esponente della “filiera McCarrick”, e cioè con l’arcivescovo di Newark, il cardinale Joe Tobin. Contro questa ipotesi è stata lanciata una petizione, che volentieri Stilum Curiae diffonde. George Neumayr scrive in un tweet: “Secondo una fonte vicina alla cancelleria di Washington DC, “c’è una probabilità del 75-80% che Tobin” riesca a succedere a Wuerl in 3 settimane. La cancelleria si sta “preparando” per Tobin, dice”.

Donna Bethell ha lanciato questa petizione e l’ha diretta all’arcivescovo Christophe Pierre, nunzio apostolico negli Stati Uniti

A Sua Eccellenza il Nunzio Apostolico, l’Arcivescovo Christophe Pierre

Per favore, non appoggi la nomina del Cardinale Joseph Tobin come Arcivescovo di Washington fino a che l’inchiesta dei Vescovi degli Stati Uniti sull’ex-Cardinale McCarrick non sia completata. Il cardinale Tobin è stato strettamente collegato all’ex cardinale Theodore McCarrick, che papa Francesco ha rimosso dal collegio cardinalizio a causa delle sue violenze sessuali contro minori, seminaristi e sacerdoti. Il cardinale Tobin è arcivescovo di Newark, che era l’arcidiocesi di McCarrick e che ha fatto un accordo in contanti per una causa che scaturiva dall’assalto di un seminarista da parte dell’arcivescovo McCarrick. Il cardinale Tobin afferma di non aver saputo nulla dei crimini dell’ex cardinale McCarrick, sebbene avesse sentito delle voci e non ci abbia creduto. Avrebbe dovuto fare alcune domande e avrebbe saputo che la sua stessa arcidiocesi aveva raggiunto un accordo in una causa. Infatti, diventando arcivescovo, avrebbe dovuto riesaminare la storia dei casi di violenza sessuale e le cause legali per l’arcidiocesi. In effetti, sembra che si sia unito alla cospirazione del silenzio che ha permesso alle attività dell’ex cardinale McCarrick di rimanere nascoste mentre godeva del sostegno di McCarrick per diventare Arcivescovo di Newark e Cardinale.

I vescovi statunitensi hanno chiesto a papa Francesco un’indagine completa sulle attività dell’ex cardinale McCarrick e su come è salito nella Chiesa. Il Papa non ha ordinato un’indagine del genere, quindi i vescovi stanno iniziando le loro indagini. Ora i rapporti da Roma dicono che il cardinal Tobin è seriamente considerato per diventare l’arcivescovo di Washington. Nessuno che potrebbe essere implicato in quell’indagine, in relazione a copertura o aiuto dell’ex-Cardinale McCarrick, dovrebbe essere nominato a Washington fino a che l’inchiesta non sarà completata.

Questa nomina è importante non solo per i residenti dell’Arcidiocesi di Washington. Il Cardinale Arcivescovo di Washington è necessariamente un prelato principale nella nazione e nell’intera Chiesa. La sua voce sarà ascoltata e può fare la differenza nelle questioni di fede e di morale che sta affrontando la nostra Chiesa oggi. Abbiamo bisogno di un forte difensore della Fede in questa posizione cruciale.

PER I FIRMATARI: Dobbiamo guardare oltre questa nomina e costruire una rete di laici coinvolti che possano comunicare efficacemente con i nostri vescovi sulla riforma della gerarchia e del clero. Tutti i firmatari di questa petizione possono essere raggiunti da una singola email e saranno invitati a far parte di tale rete. Si prega di guardare gli aggiornamenti a questa petizione per ulteriori informazioni. Abbiamo un enorme lavoro da fare. Il recupero della santità nel clero non avverrà senza l’insistenza e l’esempio dei laici.

Grazie per le vostre preghiere e il vostro sostegno!

TESTO INGLESE 

To His Excellency the Apostolic Nuncio, Archbishop Christophe Pierre

Please do not support the appointment of Cardinal Joseph Tobin as Archbishop of Washington until the U.S. Bishops’ investigation of ex-Cardinal McCarrick is complete. Cardinal Tobin has been closely connected to former Cardinal Theodore McCarrick, whom Pope Francis removed from the College of Cardinals because of his sexual assaults against minors, seminarians, and priests.  Cardinal Tobin is Archbishop of Newark, which was McCarrick’s archdiocese and which made a cash settlement to a lawsuit arising from then-Archbishop McCarrick’s assault on a seminarian.  Cardinal Tobin claims he knew nothing about ex-Cardinal McCarrick’s crimes, although he heard rumors and didn’t believe them.  He should have asked a few questions and he would have learned that his own archdiocese had settled a lawsuit. In fact, on becoming Archbishop, he should have reviewed the history of sexual assault cases and lawsuits for the archdiocese. In effect, it appears that he joined the conspiracy of silence that enabled ex-Cardinal McCarrick’s activities to remain hidden even as he enjoyed McCarrick’s support in becoming Archbishop of Newark and a Cardinal.

The U.S. Bishops have asked Pope Francis for a full investigation of ex-Cardinal McCarrick’s activities and how he rose in the Church.  The Pope has not ordered such an investigation, so the Bishops are starting their own investigation. Now reports from Rome say Cardinal Tobin is being seriously considered for Archbishop of Washington.  No one who might be implicated in that investigation as either covering up or enabling ex-Cardinal McCarrick should be appointed to Washington until the investigation is complete.

This appointment is important not only for the residents of the Archdiocese of Washington. The Cardinal Archbishop of Washington is necessarily a leading prelate in the nation and in the whole Church. His voice will be heard and it can make a difference in the issues of faith and morals that are facing our Church today. We need a strong advocate of the Faith in this crucial position.

TO THE SIGNERS: We need to look beyond this appointment and build a network of involved laity who can communicate effectively with our bishops about the reform of the hierarchy and clergy.  All the signers of this petition can be reached by a single email and will be invited to join such a network. Please watch for updates to this petition for more information.  We have a huge job to do. The recovery of holiness in the clergy will not happen without the insistence and example of the laity.

Thank you for your prayers and support!

https://www.change.org/p/archbishop-christophe-pierre-cardinal-tobin-must-not-be-made-archbishop-of-washington-before-investigation






Oggi è il 63° giorno in cui il Pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

“Quando ha saputo che McCarrick era un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?”

“È vero, o non è vero, che mons. Viganò lo ha avvertito il 23 giugno 2013?”

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi e risponda”.




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.



LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo.



UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

Padre Pío contra Satanás

 

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

48 commenti

  • anna maria ha detto:

    Il Signore guidi il vostro impegno ! La preghiera per la santità dei sacerdoti non mancherà e per la santa formazioni dei candidati al sacerdozio , ancora di più. Forza sig. Tosatti siamo con lei.

  • Maurizio ha detto:

    Fuori tema.
    Sono andato oggi alla Messa Pontificale alla parrocchia della SS. Trinità dei Pellegrini, a Roma, celebrata da Mons. Czeslaw Kozon, Vescovo di Copenaghen. Dopo la pubblicazione del motu proprio Summorum pontificum, Czeslaw Kozon è stato uno dei vescovi che ha celebrato la Messa Tridentina.
    Ebbene, nella sua omelia il vescovo ha citato il seguente brano tratto dal discorso che Bergoglio fece un anno fa nel corso della conferenza “(Re)thinking europe”:
    “In questo tempo, essi (i cristiani, n.d.r.) sono chiamati a ridare anima all’Europa a ridestarne la coscienza, non per occupare degli spazi – questo sarebbe proselitismo -, ma per animare processi che generino nuovi dinamismi nella società. È proprio quanto fece san Benedetto, non a caso da Paolo VI proclamato patrono d’Europa: egli non si curò di occupare gli spazi di un mondo smarrito e confuso. Sorretto dalla fede, egli guardò oltre e da una piccola spelonca di Subiaco diede vita ad una movimento contagioso e inarrestabile che ridisegnò il volto dell’Europa. Egli, che fu «messaggero di pace, realizzatore di unione, maestro di civiltà», mostri anche a noi cristiani di oggi come dalla fede sgorga sempre una speranza lieta, capace di cambiare il mondo. Grazie.”
    E dopo aver citato il brano, ne ha tessuto un elogio.
    Non sto a dilungarmi sul fatto che il papa si guarda bene dal distinguere tra proselitismo ed evangelizzazione (tira in ballo il proselitismo per far passare il messaggio che non bisogna fare neppure evangelizzazione) … né sul risibile nuovo lessico della neochiesa in tema di “spazi” – “processi” – “dinamismi” …
    Dico solo che, a quanto pare, anche un vescovo che celebra la Messa nel Rito Romano Antico sente il bisogno irrefrenabile di omaggiare Bergoglio, accreditando alcune delle sue castronerie …!
    Non voglio fare processi alle intenzioni, ma è lecito dire che scelte di questo tipo mantengono viva la disillusione che molti oggi nutrono verso praticamente tutto l’alto clero?

  • deutero.amedeo ha detto:

    Il Papa scopre l’acqua calda:
    Quante volte, invece di questo liberante messaggio di salvezza, abbiamo portato noi stessi, le nostre “ricette”, le nostre “etichette” nella Chiesa! Quante volte, anziché fare nostre le parole del Signore, abbiamo spacciato per parola sua le nostre idee! Quante volte la gente sente più il peso delle nostre istituzioni che la presenza amica di Gesù! Allora passiamo per una ONG, per una organizzazione parastatale, non per la comunità dei salvati che vivono la gioia del Signore.
    Tornielli applaude. Scarpe grosse si mette le mani nei capelli.

  • Iris ha detto:

    Anche questo passaggio mi sembra assai inquietante e concerne i «meccanismi di manipolazione delle coscienze e del processo democratico».
    Il Sinodo «auspica che nella Chiesa si istituiscano ai livelli adeguati appositi Uffici o organismi per la cultura e l’evangelizzazione digitale e propone che questi Uffici si occupino di «gestire sistemi di certificazione dei siti cattolici, per contrastare la diffusione di fake news riguardanti la Chiesa».

    Lavoro di schedatura che è già probabilmente in corso con una particolare attenzione per i siti non allineati che saranno condannati e “sanzionati” perchè colpevoli di diffondere fake news .

    • deutero.amedeo ha detto:

      Possono fare tutte le liste di proscrizione che vogliono, ma la testa a Tosatti, Sbarbatti o Rasatti che siano non la cambieranno mai. Ci disperderanno, questo forse si, ma ognuno di noi rimarrà con la sua testa per ragionare, i suoi occhi per vedere, le sue orecchie per sentire lo scempio che si sta facendo del Popolo di Dio fedele alla sua Parola.
      In fondo il salmista cosa ci dice?
      -Il Signore è con me, non ho timore;
      che cosa può farmi l’uomo ?-
      – E’ meglio rifugiarsi nel Signore
      che confidare nell’uomo-
      -E’ meglio rifugiarsi nel Signore
      che confidare nei potenti.-
      (Sal 118, 6.8.9)
      Ad meliora!

  • Iris ha detto:

    https://www.vaticannews.va/it/papa/news/2018-10/sinodo-giovani-2018-documento-finale.html

    ” Il Sinodo constata inoltre l’esistenza di “questioni relative al corpo, all’affettività e alla sessualità che hanno bisogno di una più approfondita elaborazione antropologica, teologica e pastorale, da realizzare nelle modalità e ai livelli più convenienti, da quelli locali a quello universale.
    Tra queste emergono quelle relative alla differenza e armonia tra identità maschile e femminile e
    alle inclinazioni sessuali”. “Dio ama ogni persona e così fa la Chiesa rinnovando il suo impegno contro ogni discriminazione e violenza su base sessuale”.
    Ugualmente – prosegue il documento – il Sinodo “riafferma la determinante rilevanza antropologica della differenza e reciprocità uomo-donna e ritiene riduttivo definire l’identità delle persone a partire unicamente dal
    loro orientamento sessuale”. Allo stesso tempo si raccomanda di “favorire” i “percorsi di accompagnamento nella fede, già esistenti in molte comunità cristiane”, di “persone omosessuali”. In questi cammini le persone sono aiutate a leggere la propria storia; ad aderire con libertà e responsabilità alla propria chiamata battesimale; a riconoscere il desiderio di appartenere e contribuire alla vita della comunità; a discernere le migliori forme per realizzarlo. In questo modo si aiuta ogni giovane, nessuno escluso, a integrare sempre più la dimensione sessuale nella propria personalità crescendo nella qualità delle relazioni e camminando verso il dono di sé”.

    • EquesFidus ha detto:

      A me inquieta ancora di più la “richiesta” (cioè l’imbeccata) di creare una certificazione dei siti cattolici per scongiurare (a detta loro) le “bufale”: quanto ci scommettiamo che questo sito, La NuovaBQ e tanti altri colpevoli di non essere allineati al “Nuovo corso” ecclesiale non la otterrebbero mai? Quanto ci scommettiamo che il criterio di assegnazione non sarebbe la professionalità, l’ortodossia e la correttezza degli autori ma quanto le notizie pubblicate sono conformi o no alla “narrazione” (cioè a far passare balle o mezze verità per verità assoluta) “in alto loco”? Occhio che, fra negazioni del fatto che l’omosessualità è un disordine e i rapporti omosessuali un peccato che grida vendetta al cospetto di Dio (al pari dell’omicidio volontario, per esempio), credo si stia sempre più andando verso la negazione della verità e della realtà verso una forma di dittatura, per cui la “sinodalità permanente” (che nulla ha di cattolico, per cui la massima autorità giuridica è il Papa come insegna il CV II) è simile in modo inquietante alla “rivoluzione permanente” comunista.

    • Adriana ha detto:

      Iris,
      allora JeanCocteau e Jean Marais hanno fatto proprio quanto qui raccomandato , e…in tutti i sensi. Come pure Lord Alfred Douglas e Oscar Wilde. L’avessero saputo non avrebbero sofferto di alcune
      angoscie spirituali personali .
      Grazie per questa e per le precedenti segnalazioni che dimostrano come per la CEI – liberal e global – esclusivamente il brutto è bello .

  • Lucy ha detto:

    Oggi è il 28 ottobre.
    Il 28 ottobre del 312 d.C. avvenne la battaglia del Ponte Milvio vinta da Costantino su Massenzio.
    L’alba della libertà cristiana , l’uscita dalle catacombe.Nei momenti di maggior sconforto non dobbiamo mai dimenticarlo IN HOC SIGNO VINCES.

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    Francesco: “E la Chiesa non va sporcata: i figli sì, siamo sporchi tutti; ma la Madre no. E per questo è il momento di difendere la Madre: e la Madre la si difende dal Grande Accusatore con la preghiera e la penitenza”:
    https://www.vaticannews.va/it/papa/news/2018-10/papa-francesco-sinodo-giovani-2018-chiusura.html#play
    Accusare con prove a Francesco non è attaccare alla Chiesa cattolica bensì attaccare al terzo peggiore dei suoi nemici:
    Il primo è Satana, il secondo l’Anticristo, e il terzo il profetizzato “Pastore stolto e Falso profeta” Francesco.
    (12 giugno di 2015 Ritiro Spirituale Mondiale di Sacerdoti, Francesco: “Non so, mi contarono che fa poco tempo in una parrocchia, un sacerdote predicò sull’Anticristo, sulla perdita della fede in Europa, anche sull’Ecumenismo dentro quello panorama catastrofico di confusione. Che cosa pena, che perdita di tempo.
    Non spaventino al paese fedele di Dio.”): Cancellato di :http://www.news.va/es/news/no-espanten-al-pueblo-fiel-de-dios-el-papa-a-los-s
    MEGLIO ESSERE CANE SELVAGGIO CHE CHUPAMEDIAS – LECCAPIEDI- DEL PASTORE STOLTO E FALSO PROFETA FRANCESCO.
    Saluti.

    • Sconsolata ha detto:

      E difendendo la Madre, che è Santa, si difendono contemporaneamente i figli peccatori che l’hanno sporcata?
      O si prevede qualche intervento per evitare che figli degeneri continuino a sozzarla? senza addossare ogni colpa al Grande Accusatore! Le responsabilità non sono personali e soggettive?

  • Donna Bethell ha detto:

    Mille grazie, dott. Tosatti!

  • Ira Divina ha detto:

    Il problema è Bergoglio! Fino a quando ci sarà uno come lui sul soglio di Pietro, sarà come avere una scimmia muta, cieca e sorda!🙊🙈🙉 ( satana è chiamato anche la scimmia di Dio)

    • marco ha detto:

      Eppure si vende bene…
      Vedi intervento a braccio a chiusura dei lavori… “la chiesa è madre…l’accusatore ….. etc…. lo Spirito Santo ci dono il documento….da leggere e meditare nella preghiera….

      Eh si, quanta superbia!
      Ormai una chiesa umana che si sostituisce a Dio e alla sua Parola ispirata non merita altro che cadute vergognose e umilianti – palesate al mondo – per “reimparare l’umiltà, la penitenza, le virtù” (Benedetto XVI)

    • Iris ha detto:

      Il problema è che Jorge Bergoglio si sta attivando per garantire la continuità della sua opera, “indietro non si torna” è il suo motto e quello della sua squadra.
      Ha bisogno ancora di qualche anno per garantire la continuità e fare del futuro Conclave un collegio in maggioranza allineato sulla sua visione di chiesa, un Conclave a sua immagine .

  • Luca Monforte ha detto:

    Non molla… E’ in completo potere dei suoi elettori in Conclave (o, meglio, dei suoi king maker). Al pari di qualsiasi politico.

  • Sconsolata ha detto:

    I vescovi ieri, dopo giornate di intense discussioni, hanno cercato nel ballo un po’ di relax e non hanno avuto nemmeno il tempo di leggere e magari dedicare un pensiero alla notizia che – coincidenza! – riguarda un giovane prete arrestato in Cina per aver osato organizzare incontri di formazione, vietati dalle norme vigenti.
    http://asianews.it/notizie-it/P.-Liu-Jiangdong-di-Zhengzhou:-un-martire-del-Sinodo-dei-giovani-45315.html

  • virro ha detto:

    Non è Bergoglio che ha coniato il detto ” costruiamo ponti, non muri..”?
    il suo modo di cambiare la Chiesa, somiglia ad un labirinto con pareti di gomma, tutto rimbalza con inganno, tutti aspettiamo luce e coerenza, invece…. Che tristezza!
    Un capo responsabile che non considera i suoi seguaci, mi domando: ma che capo è?
    di chi è capo?
    o chi è il suo capo?
    Gesù non è la persona che delude, né che confonde.

  • Sconsolata ha detto:

    Grazie, dott. Tosatti, per essere sentinella pronta al chi va là.

  • Sherlock Holmes ha detto:

    Coraggio Tosatti Carissimo,
    Si riposi il meglio possibile che domani uscirà un nuovo “documento con inganno”, tipo aguzza la vista della settimana enigmistica, e con esso riprenderà la buona battaglia!
    Coraggio!

  • Nat ha detto:

    Scene da Basso Impero sarebbero stare definite fino a non molto tempo fa.
    Oggi sono diventate modalità adeguate e incarnate di accompagnamento e integrazione dei giovani.
    Chissà cosa ne pensano davvero i giovani reali, non quelli mitici dei documenti sinodali.

    • Nat ha detto:

      Tanto per cambiare..siamo alle solite: da un lato documenti e dichiarazioni su tolleranza zero, dimissioni per chi insabbia e quant’altro, esternazioni di dolore e vergogna, dall’altro rifiuto di visita apostolica, silenzi categorici e promozione di personaggi ambigui o opachi in posti di grande autorevolezza e responsabilità.
      Sembra l’applicazione dell’evangelico “Non sappia la tua destra ciò che fa la sinistra” al governo della Chiesa secondo una qualche forma di neo-esegesi gesuitica, ma non credo che Cristo con quelle parole stesse propriamente incoraggiando questa scissione tra teoria e prassi.

  • deutero.amedeo ha detto:

    Tweet odierno di bergoglio :

    Papa Francesco

    @Pontifex_it
    ·
    2h

    -Il futuro lo farai tu, con le tue mani, con il tuo cuore, con il tuo amore, con le tue passioni, con i tuoi sogni. Con gli altri.-

    Ma il Signore non fa più niente? Certo lui è vecchio, viene dall’eternità, era ora che andasse in pensione.

    • Anonimo verace ha detto:

      Lui è eternamente giovane..

    • virro ha detto:

      Eh vero ??!!!!!!!!
      Dio mio, Dio nostro come siamo caduti in basso!!!

      17 ottobre 2018 – udienza generale, Papa Francesco dice:
      …LA SPERANZA E’ COME UNA DONNA INCINTA, CHE ACCAREZZA SUO FIGLIO….

      Ho sempre saputo che la SPERANZA E’ una VIRTù TEOLOGALE😢😢😢⛪

      • deutero.amedeo ha detto:

        Già, la speranza… Fiduciosa attesa che le promesse di Dio si realizzeranno… Ma tu a ste cose ci credi ancora? Nonostante Bergoglio ? Che forse scrivendo quel tweet si è dimenticato che qualche giorno fa lui stesso ha citato Luca 12, 16-26 ( la parabola del ricco stolto) per dire che il nostro futuro è nelle mani di Dio.
        Mah !

      • virro ha detto:

        errata corrige: 23 ottobre 2018 a Santa Marta, omelia

    • Adriana ha detto:

      Deutero,
      parla come Fico , o forse Fico parla come lui !

    • EquesFidus ha detto:

      Io non so (come nessuno del resto) se tra 10 minuti sarò ancora su questa terra o dovrò rendere conto a Dio dei miei peccati, ed il Pontefice rispolvera l’homo faber fortunae suae? Temo che costui non abbia ben chiaro il concetto che noi non abbiamo il potere neppure di rendere bianco un capello del nostro capo; l’unica cosa che possiamo fare è impegnarci, umanamente parlando, e confidare e pregare Dio perché ci assista e, se è la Sua volontà, ci doni un altro giorno in questo mondo, o altrimenti di avere santa morte dopo il conforto dei sacramenti (e non nel sonno, come vuol far credere il mondo agnostico, che è una tragedia).

  • giulia anna meloni ha detto:

    ma chi si salva?Possibile che principi e presbiteri fedeli alla Chiesa di Cristo non abbiano il coraggio di uscire allo scoperto e indicare la strada al popolo di Dio? Cosa stanno aspettando che l’abominio arrivi fino in fondo?Ma non sono diventati sacerdoti per la Gloria di Dio e la salvezza delle anime?

  • Rafael Brotero ha detto:

    Watch out Berggy! Donald will put you in jail!!

  • Iris ha detto:

    E intanto a Roma :

    https://twitter.com/joshjmac/status/1055873061604462593

    https://twitter.com/synod2018/status/1056072961311064065

    https://twitter.com/Cindy_Wooden/status/1055877175528828928

    https://gloria.tv/article/uL4CDfJ9mzY81AvCCwXD3fsMu

    Ma quei vescovi ballerini sono convinti che è quel genere di divertimento che rinforzerà la fede dei giovani?
    Non so se piangere o ridere, ma il riso sarebbe comunque un riso molto amaro.

    • scarpe grosse ha detto:

      Forse a l’era mei el dedrè de la Silavana Mangano, scecc chela se che l’era roba….. da deentà macc. Miga chel d’un munsignur de ottant’agn. Pota!

    • GMZ ha detto:

      Che porcheria… Fanno pena, coi loro bei telefonini su in alto. Sursum telephona!

  • deutero.amedeo ha detto:

    -Mentre gli empi si aggirano intorno,
    emergono i peggiori tra gli uomini. –
    (Sal 12,9)
    Questa è la Chiesa oggi. Per descriverla basta un versetto.

  • Nuccio Viglietti ha detto:

    Excusatio non petita…
    https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    firmato. Basta parassiti e traditori nella Chiesa cattolica.

  • Adriana ha detto:

    Insomma , questi monsignori paiono tutti “pescati”nelle famigerate
    reti dipinte nell’affresco di Terni . Difficile catturare un pesce per volta . Qua ci vorrebbe una rete a strascico…