CONQUISTA ISLAMICA DI LONDRA. LO DICE LA SAUDI GAZETTE: 423 NUOVE MOSCHEE, CENTO TRIBUNALI DELLA SHARI’A.

14 ottobre 2018 Pubblicato da --

Marco Tosatti

La Saudi Gazette qualche giorno fa aveva un articolo interessante, che avrei voluto rilanciare subito, ma majora premebant, e così….

La Gran Bretagna sta acquistando un volto crescentemente islamico, scriveva il giornale, con centinaia di tribunali della Shari’a che operano nella capitale e molte moschee spase in molte città. “Londra è più islamica di molti Paesi islamici messi insieme” ha dichiarato Maulana Syed Raza Rizvi, un predicatore islamico citato dai media locali.

Ci sono 423 nuove moschee a Londra e molte di queste moschee sono affollate all’ora della preghiera, a differenza delle chiese che vedono ben pochi visitatori.

Il Daily Mail ha pubblicato fotografie di una chiesa e di una moschea, a pochi passi l’una dall’altra, nel cuore di Londra. Nella chiesa di San Giorgio, che potrebbe ospitare 1230 fedeli, c’erano solo dodici persone per la messa. Alla chiesa di Santa Maria erano in venti. La moschea di Brune Street, poco lontana, che può contenere al massimo cento persone, era sovraffollata.

Secondo alcune valutazioni nel 2020 saranno 683mila i musulmani che si raduneranno all’ora della preghiera, mentre solo 679mila saranno i cristiani presenti alla messa delle diverse confessioni.

Dal 2001 cinquecento chiese londinesi sono diventate edifici privati. Nello stesso periodo, le moschee hanno proliferato. Fra il 2012 e il 2014 la percentuale di britannici che si sono definiti Anglicani è scesa dal 21 al 17 per cento, con un calo di un milione e 700mila perspme; mentre secondo un sondaggio condotto dal NatCen Social Research Institute il numero di musulmani è cresciuto di almeno un milione. I fedeli che vanno in Chiesa sta declinando a un tasso tale che nel tempo di una generazione il loro numero sarà tre volte più basso di quello dei fedeli musulmani che vanno alla moschea il venerdì.

Londra è anche piena di tribunali della Shari’a. Ufficialmente sono cento. La nascita di questo sistema giudiziario parallelo è stata resa possibile grazie al British Arbitration Act e al sistema di Alternative Dspute Resolution.







Oggi è il cinquantesimo giorno in cui il Pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

“Quando ha saputo che McCarrick era un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?”

“È vero, o non è vero, che mons. Viganò lo ha avvertito il 23 giugno 2013?”

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi e risponda”.




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.



LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo.



UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

Padre Pío contra Satanás

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

32 commenti

  • Januensis ha detto:

    Ho qui sottomano un ritaglio del Giornale del 7 Agosto 2016.
    In prima pagina si afferma
    l’ISLAM VUOL CREARE UN PARTITO E INTRODURRE LA POLIGAMIA
    sottotitolo
    Pronta una costituente musulmana . Che imita il M5S.
    più sotto
    Jihad in Belgio : due poliziotte ferite col machete.

    ecco in tutta la sua chiarezza quel progetto politico che dobbiamo riuscire ad impedire.

  • Iginio ha detto:

    Recentemente mi è toccato litigare con un monsignore romano (!) il quale esaltava i poveri immigrati – che, se squartano ragazze, lo fanno “per fame” (!!!) – e il fatto che a Londra ci fosse un sindaco pakistano (come a dire: quanto siamo arretrati noi che non immaginiamo una cosa del genere). Il grottesco è che lo stesso personaggio tempo fa raccontava di come in Pakistan le ragazze cristiane non potessero uscire da sole per strada temendo di incappare in ben triste sorte… Ormai il politically correct in salsa bergoglian-melloniana appesta tutti gli ambienti ecclesiastici.

  • Lucy ha detto:

    Concordo con quanto scritto da Paolo Giuseppe , aggiungo alcune considerazioni.
    Spero che non si tiri fuori di nuovo la faccenda della moschea di Damasco di Papa Wojtyla , episodio marginale all’interno di 27 anni di pontificato segnati da una vigorosa ripresa dell’identità cristiana.
    Rcentemente è stata resa pubblica la sua “visione ” sull’islam durante una conversazione con mons.Mauro Longhi nel 1992 :” vedo la chiesa del terzo millennio afflitta da una PIAGA MORTALE , si chiama ISLAMISMO .Invaderanno l’Europa , dovrete contrastarla con la vostra FEDE VISSUTA CON INTEGRITÀ “.
    Ora invece è tutto il pontificato segnato dall’appeasement con l’Islam accompagnato dalla marcatura negativa attribuita alla stessa parola ” identità cristiana/ cattolica ” diluita nel solito mantra dell’accoglienza , dialogo etc etc.Bastano tre esempi tra i centomila che si possono fare.
    1) basso clero.
    Ad Angera durante la messa di Natale dicembre 2017 , cioè quanto di più misticamente cristiano , il prete a un certo punto ha ordinato ai fedeli di cantare brani del Corano distribuiti in foglietti , accuratamente scelti tra i meno sanguinari. Molti hanno lasciato la chiesa.
    2) alto clero.
    A Sesto Fiorentino la moschea sorgerà sui terreni (8300 mq.) sui rerreni della Chiesa.Il cardinale Betori approva felice.L’islamologo di fama mondiale padre Samir Khalil Samir ha detto :”quella di Firenze è una delle tappe della conquista che si attua lentamente senza che ce ne accorgiamo .Quel terreno resterà “per sempre” territorio dell’Islam.
    3) altissimo clero.
    Bergoglio. È un elenco sterminato di aperture condiscendenti al’Islam la peggiore delle quali fu quando disse che tra la conquista mussulmana a suon di scimitarra e l'”andate e predicate ” del Vangelo non c’è poi tutta questa differenza.
    Dunque il fedele cattolico non ha più gli anticorpi storici , religiosi , teologici per resistere e contrastare l’invasione.

  • napo ha detto:

    Si va bene! Ma i Rohingya?
    Ve li dimenticate? I poveri islamici Rohingya?
    Il futuro è li! Assistere i chiedere scusa ai Rohingya.
    Certo ultimamente ci son parole contro l’aborto, il ripristino della preghiera di Leone XIII e del Sub tuum refugium,,, ma chissà perchè appaiono tutte queste cose solo fumo negli occhi!

  • Valeria Fusetti ha detto:

    Se non erro è dal 1992 che la Chiesa d’ Inghilterra ha accettato di riconoscere le donne pastore. Mentre in Germania, e nei Paesi del Nord Europa, è dalla fine degli anni ‘ 60, in tutte le Chiese protestanti. Per effetto della Teologia femminista, di matrice liberale ( modernista), che la maggior parte delle donne pastore avevano adottato, e che erano assolutamente libere di usare nella predicazione, nella catechesi e nella pastorale nel senso più ampio, ci furono alcune modifiche che non ebbero l’ attenzione che meritavano: un forte esodo verso le chiese evangeliche, cosiddette “tradizionaliste”. Intanto la nuova teologia incrementava un atteggiamento sempre più “comprensivo” nel campo della morale, arrivando in breve tempo all’ accettazione dei matrimoni tra persone dello stesso sesso. O a donne pastore mai sposate e con figli. O uomini e donne pastore che, nel mentre si svolgeva la loro carriera ecclesiastica, si moltiplicavano i loro matrimoni. Come stupirsi che tra predicazione “umanistica” e scandali quotidiani le chiese si siano vuotate, la fede quasi scomparsa e la vita della società nel suo insieme assomigli sempre di più ad un girone dantesco ? Gli islamici rendono solo più complesso, pericoloso e confuso il quadro, ma per quello che riguarda la distruzione dell’ Occidente cristiano stiamo facendo tutto da soli. Anche se la presenza di una parte spiritualmente vigile, fedele e “combattiva”, ci rassicura che il Signore è sempre al timone della Sua Chiesa, e la guida là proprio dove Egli vuole che vada. Con la Santa Vergine che indica la strada. Come ci insegna il Signore attraverso le parole di S. Paolo nella 2 Lettera ai Corinzi “Or noi abbiamo questo tesoro in vasi di creta, affinché si riconosca che la superiorità della potenza è cosa di Dio e non viene da noi. In tutto noi siam tribolati, senza però essere ridotti agli estremi;angustiati senza essere disperati, perseguitati ma non abbandonati, abbattuti ma non perduti, sempre portiamo attorno nel corpo nostro la morte di Gesù, affinché anche la vita di Gesù sia nei nostri corpi manifestata. Giacché sempre noi viventi siamo esposti alla morte per Gesù, affinché anche la vita di Gesù sia manifesta nella nostra carne mortale.”

  • virro ha detto:

    S.Tommaso Becket cancelliere del re Enrico II, davanti alla scelta: servire il re o i diritti della Chiesa di Cristo, scelse la CHIESA. Venne poi ucciso da “SICARI”.
    Invece il nostro consacrato, fino ad oggi, ha insegnato che l’uomo con tutte le sue baggianate è più importante di Gesù Cristo – tanto è vero che in certe occasioni (dal primo incontro con i giornalisti) non benedice perché potrebbe esserci qualcuno che non credere -. che orrore!!!😱
    Mons. Parolin, per il caso Cina, difendendo il suo lavoro, ha replicato,” Gesù è morto anche per loro..”
    E’ vero! ma a che prezzo viene messo in discussione il comando di Gesù… “andate … predicate…battezzate…”
    Il dio “libertà” vale più del “Dio Salvatore” ?
    Il dio del pensiero umano, vale più della Sapienza del Vangelo?
    Forse per loro l’uomo è Dio?!

    Ma se i genitori non parlano ai loro figli, di, chi è Gesù!
    Ma se nessuno annuncia, chi è Gesù!
    Intanto il nostro n.UNO continua il suo programma.

    VIENI SIGNORE,
    L’umanità tutta ha bisogno di TE

  • Monica ha detto:

    Qui in Francia ho ben presente certe chiese che alla domenica hanno pochi fedeli ma curiosamente sempre quei tre o quattro laici ministri straordinari dell Eucaristia (con un rapporto di uno a dieci in certi casi). La soluzione dei consigli di animazione pastorale col tempo é di “chiudere” , facendo accorpare i fedeli della chiesa A nella chiesa B geograficamente prossima e da due Messe si passa ad una. Come se il valore di una Messa sia dipendente dal numero di fedeli (o spett-attori per taluni curati?).
    Ma laddove vi é rispetto per la liturgia e il magistero il numero di fedeli sale e si abbassa l età dei fedeli: giovani e famiglie.

  • Stefano ha detto:

    Salve ho letto l’articolo sull’Islam a Londra. Io vi ho vissuto parecchi anni. Direi quasi tutto vero. Solo una cosa. Non so se l’articolo si riferisca alla Chiesa di Saint Mary Moorfields nella city. Io ci andavo tutti i giorni nella pausa pranzo per la Messa e devo dire che era quasi sempre piena al contrario di tante chiese in Italia. Quindi direi che è vero che l’Islam sta crescendo ma a mio parere il cattolicesimo a Londra è più forte che in tante altre città europee nonché italiane.

    • virro ha detto:

      Grazie per questa testimonianza, è di grande conforto

    • Claudius ha detto:

      La chiesa St Mary’s a Moorsfeld e’ ancora sempre piena quando c’e’ la messa e anche per la adorazione eucaristica si vede sempre parecchia gente. Inoltre, ogni primo venerdi’ del mese, la London Juventutem organizza alle 19:30 la Messa Tridentina, alla quale partecipa sempre un sacco di gente. La foto si riferisce alla “chiesa” anglicana di St Mary’s a Cable Street, che invece, giustamente, e’ quasi sempre vuota.

    • Lorenzo ha detto:

      Ho vissuto anche io a Londra, andavo alla chiesa nei pressi di Stratford, St. Francis. Sempre strapiena, ma dimenticate di considerare che il rapporto numero di cattolici ed effettivo numero di chiese cattoliche a Londra é sproporzionato. Oltretutto, ci sarebbe da ridire anche dei diversi abusi liturgici che avvengono anche lì….insomma, direi personalmente che non è il caso di mitizzare.

  • Adriana ha detto:

    Il Biancovestito si è “sciolto ” in lodi all’ONU . L’Onu è quell’organismo che da una parte dichiara di difendere la parità
    di genere ,e dall’altra difende il ” burqua”-indumento medievale che molte donne sono costrette a indossare perchè minacciate o pestate se non lo portano. Molto diffuso in U.K. Viene reclamizzato anche quello per le bambine di 4 anni. L’indumento serve a evitare l'”impazzimento ” degli uomini per le donne. Quindi per questi devoti “Frateeli” una bimba di 4 anni è una donna attraente.

    • prudenzio ha detto:

      All’Onu si vota paese per paese. Ora il numero dei paesi islamici o filoislamici è maggiore di quello dei paesi cristiani. Quindi spesso le mozioni ONU invece di rispecchiare la tradizione giudaico cristiana seguono le imposizioni dell’Islam, imposizioni che sono contrarie a tutta la storia della civiltà occidentale.
      Ogni paese non islamico dovrebbe trovare il modo di impedire questa folle propagazione dell’ideologia maomettana. Come ? Non lo so. Di certo la strada da percorrere è contraria al modello inglese.

  • Claudius ha detto:

    Vabbé ma quelle sono “chiese” anglicane, mica cattoliche. E a noi che ce ne frega, quindi? Si svuotano, cioe’ fanno la fine che meritano. Non e’ poi un tanto brutto segno. L’anglicanesimo e’ stato una farsa, una tragica farsa fin dal principio. E’ cosa buona e giusta che sparisca del tutto. PS Per gli inglesi, un popolo di debosciati oramai senza freni nella sua caduta verso l’inferno, diventare musulmani potrebbe a questo punto addirittura essere un progresso.

    • Mari ha detto:

      Perché mi viene in mente adesso il piccolo Alfie e quanto e come sia stato difeso dai rappresentanti della gerarchia cattolica?

      #L’anglicanesimo e’ stato una farsa, una tragica farsa fin dal principio. #— vero, ma ancor più tragico è che il cattolicesimo si sia progressivamente avvicinato a un simile modello.

      Un celebre convertito dall’anglicanesimo dei primi anni 60, dopo aver assistito a una delle prime messe “novus ordo” si chiedeva cosa si fosse convertito a fare, perché quel rito ricordava assai più quello anglicano che non la Santa Messa Cattolica.

      E lui conosceva bene entrambi i riti e poteva confrontarli… mentre gli ingenui fedeli cattolici, geneticamente “obbedienti” all’autorità, si ritrovarono un rito stravolto, amputato, desacralizzato in nome di un’apertura la mondo della Chiesa… che di “universale”(=cattolico) non aveva più neppure la lingua.

  • Mary ha detto:

    Riferendomi alla rinuncia di devolvere l’8×1000 alla CEI, non dimentichiamo che anche le Messe per i defunti sono fonte di guadagno. Ad esempio nella mia parrocchia c’è una media di 50 defunti da ricordare per ogni settimana, se per ognuno si versano circa 10€ fate un po’ voi il conto del ricavato. Da tener presente che non è indispensabile pagare, basta partecipare devotamente da parte dei familiari e la Messa è valida per il suffragio

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    (Un’altra questione.
    Caro Direttore non è solo:
    http://magister.blogautore.espresso.repubblica.it/2018/10/14/le-persone-sbagliate-di-cui-francesco-non-si-libera/
    Saluti).

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    Osservi che, nei chiamate Diritti Umani dei cattolici, cristiani, occidentali, dei senza Dio e del Nuovo Ordine Mondiale non appare il parola Dio, e nei Diritti Umani dell’islam 9 volte la parola Allah.
    Questo lo scrissi anni fa:
    OCCIDENTE ORIENTI E LE QUATTRO SCIMMIE NELL’ATTESA DELL’ANTICRISTO (IL BUGIARDO, IL SEDUTTORE, L’IMBROGLIONE, L’INFEDELE):
    QUELLI DI SENZA DIO O NUOVO ORDINE MONDIALE:
    http://www.derechoshumanos.net/normativa/normas/1948
    DeclaracionUniversal.htm?gclid=CN7dvrDjkMMCFZPJtAodz3sAOQ
    QUELLI DI ALLAH:
    http://www.refworld.org/cgi-bin/texis/vtx/rwmain/opendocpdf.pdf?reldoc=y&docid=50acbf1c2
    http://www.zenit.org/es/articles/el-desafio-del-islam-
    E LE QUATTRO SCIMMIE: LUCA 18:8.

    Estimado Director:
    Observe que, en los llamados Derechos Humanos de los católicos, cristianos, occidentales, de los sin Dios y del Nuevo Orden Mundial no aparece la palabra Dios, y en los Derechos Humanos del islam 9 veces la palabra Allah.
    Esto lo escribí hace años:
    OCCIDENTE ORIENTE Y LOS CUATRO MONOS A LA ESPERA DEL ANTICRISTO (EL MENTIROSO, EL SEDUCTOR, EL ENGAÑADOR, EL IMPÍO):
    LOS DE SIN DIOS O NUEVO ORDEN MUNDIAL:
    http://www.derechoshumanos.net/normativa/normas/1948
    DeclaracionUniversal.htm?gclid=CN7dvrDjkMMCFZPJtAodz3sAOQ
    LOS DE ALLAH:
    http://www.refworld.org/cgi-bin/texis/vtx/rwmain/opendocpdf.pdf?reldoc=y&docid=50acbf1c2
    http://www.zenit.org/es/articles/el-desafio-del-islam-hoy
    Y LOS CUATRO MONOS: LUCAS 18: 8.

  • Paolo Giuseppe ha detto:

    Leggo i commenti addolorati dei lettori che mi precedono.
    Tranquilli amici: è troppo tardi, non solo in U.K. ma anche negli altri paesi europei e anche in Italia. Quindi smettiamola di sbatterci perchè la nostra sorte è segnata. Gli islamici ci stanno conquistando giorno dopo giorno, la nostra civiltà, che è stata la guida del mondo fino al secolo scorso, sta per essere sottomessa, è solo questione di qualche decennio. La totale incapacità delle elites europee, unita alla loro ingordigia, le ha rese cieche di fronte all’evidenza. Le elites (diciamo fuori dai denti: i sinistri, che oggi non sono più i lavoratori, ma le elites colte) accettano l’invasione in atto convinti che “tanto noi li integriamo”.
    Dovrei scrivere a lungo, ma mi limito ad un episodio personale di pochi giorni fa.
    Di fronte ad una donna mussulmana (ovviamente con il velo) che mi diceva di avere divorziato da poco e di essere in difficoltà economiche, ho chiesto come mai il suo italiano fosse così stentato e da quanto tempo fosse in Italia, specie in funzione della ricerca di un lavoro.
    Risposta: “Sono qui da 11 anni, ma sono rimasta quasi sempre in casa”.
    E noi cosa vogliamo integrare?
    In quanto a santa madre chiesa, molti preti e vescovi sono talmente suonati (lascio perdere il capo) che affermano:” Chi non accoglie, non è cristiano”. E’ una idiozia talmente monumentale, che non c’è bisogno di commentare.

    • Pasquale ha detto:

      Anche i cosacchi si sarebbero dovuti abbeverare a San Pietro ……

    • zuzzerellone ha detto:

      forse Bergoglio e i suoi pensano ad una possibile integrazione. Non certo i sinistri. Una ventina di anni fa, prima che iniziasse l’invasione. alle Feste dell’Unità veniva proposta come novità culturale il corano, e di islamici a zonzo non se ne vedeva neppure l’ombra.

  • Sconsolata ha detto:

    Nessuna meraviglia. Non ho dimenticato la sorprendente dichiarazione (una delle tante sul conto di Dio) di Francesco in una delle conversazioni (ora forse interrotte o almeno non pubblicizzate) con Scalfari: «Io credo in Dio. Non in un Dio cattolico, non esiste un Dio cattolico, esiste Dio». Ergo, possiamo godere della libertà di pregare “quel” Dio, dove ci troviamo e con chi avremo la ventura, o la sventura, di incrociare sulla nostra strada… se e quando dovessimo sentire il bisogno di pregare.

  • GMZ ha detto:

    L’agenda della chiesa di Bergoglio qui vuole arrivare; per opporsi a questo disegno satanico, c’è solo una cosa che un cattolico debba fare: basta schei alla CEI!
    Ossequi.

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    Certo, è così.

    D’altronde, è anche il popolo inglese che si è lasciato suicidare dai grandi massoni che comandano la politica in UK… vedi i casi Alfie Evans e simili, l’eutanasia ai vecchi e ai depressi col Liverpool care pathway, gli aborti in quantità industriale, il gender e l’omofilia di Stato, e le 1.500 ragazzine bianche violentate a Rotherham dalle bande islamiche, dove governo e polizia hanno coperto e insabbiato i casi, perché non sta bene criticare l’Islam.

    Chissà, forse, prima o poi, il dolore sveglierà il povero popolo inglese…

    • Claudius ha detto:

      Pierluigi, io vivo in Inghilterra da molti anni e ti posso assicurare che non c’e’ assolutamente nulla che possa scuotere gli inglesi dallo stato di narcotizzati nel quale vivono. Sono un popolo di debosciati che non fa piu’ nemmeno finta (come almeno faceva una volta) di avere una coscienza morale. Sono irrecuperabili.

  • deutero.amedeo ha detto:

    Dati, credo, incontestabili, che fanno rabbrividire. in una precedente discussione, una signora che si chiama Alice, ha risposto ad un mio commento scrivendo: molte signore ancora hanno fede nel Papa.
    La mia critica non è rivolta ad Alice, ma alle signore di cui lei ci dà notizia.
    1- Aver fede in un uomo, solo perché è stato eletto papa, anche quando parla da viaggiatore intervistato in aereo, non è normale;
    2- Probabilmente queste signore sono imitatrici di Maria, donna qualunque di Nazareth: vanno a fare la spese, fanno le pulizie in casa, ma non hanno tempo di istruirsi e di leggere i giornali.

  • Adriana ha detto:

    ” E se non piangi ,di che pianger suoli?…” ( Dante ).

  • Pasquale ha detto:

    E’ anche vero che se vuoi essere il più grande devi servire gli altri. FORSE e ripeto FORSE valgono più le opere Delle prediche. Se valesse la insistenza saremmo tutti testimoni di Geova?🤣

  • anna maria ha detto:

    Immagino il Cuore di Gesù, sarà colmo di delusione ! ! ! Lui , che morì sulla Croce per noi , “che eravamo ancora peccatori” ! ! !

    Lui , che ci chiese di andare in tutto il mondo per annunciare il suo Vangelo , ora sono gli islamici che hanno il ” loro vangelo ” da imporci e , sappiamo bene, il loro annuncio non contiene certo una ” bella notizia “. Noi si, noi abbiamo una ” Bellissima Notizia ” : IL VANGELO DI GESU’ ! Perdonaci Signore , perdona la nostra ignavia , la nostra apostasia.