VERCELLI: ALPINI E I SANTI DI FATIMA. ANCONA, ORIENTEOCCIDENTE. SI DISCUTE “LA RETE DI SHELOB/SOROS”.

13 ottobre 2018 Pubblicato da 6 Commenti --

Marco Tosatti

 Cari Stilumcurialisti, se qualcuno di voi sarà oggi pomeriggio a Vercelli, o ad Ancona, potrebbe essere interessato a partecipare a uno dei due eventi di cui diamo l’annuncio. Ci sembrano entrambi molto interessanti, ovviamente su livelli e chiavi diverse; ma molto in sintonia con il momento drammatico che stanno vivendo la Chiesa e il mondo.

 

Da Vercelli, troviamo sul sito dell’arcidiocesi:

“Nel contesto dei grandi festeggiamenti a Vercelli per il primo raggruppamento Alpini, che riunisce gli iscritti delle 25 sezioni di Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria e Francia, non poteva mancare un momento per commemorare tutte le penne nere “andate avanti”. L’appuntamento religioso è per il pomeriggio di sabato 13 ottobre, alle ore 18 in Cattedrale, con la messa solenne presieduta dall’Arcivescovo di Vercelli, monsignor Marco Arnolfo. E proprio in tale occasione la Diocesi eusebiana verrà consacrata al Sacro Cuore di Gesù e al Cuore Immacolato di Maria.

 

Un atto di affidamento che nasce da un’iniziativa della famiglia Morera di Vercelli, fortemente legata alla spiritualità mariana di Fatima, per portare in città le reliquie dei Santi pastorelli Giacinta e Francesco Marto che, insieme alla cugina suor Lucia dos Santos (attualmente Serva di Dio), dal 13 maggio al 13 ottobre 1917, ebbero lo straordinario privilegio di essere protagonisti delle principali apparizioni di Nostra Signora alla Cova da Iria (dove sarebbe poi sorto l’attuale santuario di Fátima). Grazie alla disponibilità di monsignor Arnolfo e del parroco della Cattedrale, monsignor Giuseppe Cavallone, nonché tramite il fattivo interessamento del direttore dell’Ufficio diocesano Cause dei Santi, don Ettore Esposito, sono così giunte in diocesi le reliquie dei due Santi pastorelli (canonizzati da papa Francesco il 13 maggio 2017, nel 100° della prima apparizione) che verranno custodite in un reliquiario donato dalla stessa famiglia Morera.

 

L’ubicazione scelta per la venerazione pubblica permanente delle reliquie di Giacinta e Francesco Marto è la seconda cappella della navata destra della Cattedrale. Per favorire il culto ai due Santi pastorelli (in attesa della prossima beatificazione di suor Lucia), l’Arcivescovo di Vercelli si è benevolmente prestato a comporre una nuova preghiera domandando la loro intercessione per le necessità personali di ciascuno e per accompagnare la Chiesa eusebiana nel suo cammino pastorale.

 

La scelta del 13 ottobre per consacrare la diocesi al Sacro Cuore di Gesù e al Cuore Immacolato di Maria richiama la medesima data del 1917 quando avvenne la sesta apparizione: alla Cova da Iria, tra una folla stimata tra le 50 e 70mila persone, avvenne il cosiddetto “miracolo del sole” (documentato anche da alcuni giornali dell’epoca) e la Vergine, proclamandosi come Madonna del Rosario, chiese espressamente che in quel luogo venisse costruita una cappella in suo onore e che si continuasse a recitare quotidianamente il Rosario. Non a caso, ottobre è tradizionalmente considerato il mese dedicato alla corona del Rosario, come ha ricordato anche il Santo Padre invitando a recitarlo per affidare la Chiesa all’intercessione di Maria e alla protezione di San Michele arcangelo.

 

L’invito a partecipare alla solenne celebrazione in Cattedrale è aperto a tutta la popolazione, a cui verrà donata una copia della nuova preghiera per i Santi pastorelli Giacinta e Francesco”.




Invece da Ancona l’Associazione OrienteOccidente ci informa che oggi pomeriggio, alle ore 17.15, avrà luogo la seconda conversazione della parte autunnale del ciclo “Dio, Patria, Famiglia”. Oggi ci sarà il primo appuntamento dei due in programma con il prof. Massimo Viglione, intitolato “La ‘ragnatela’ di Shelob/Soros, ossia l’assalto contro quella parte di mondo ‘colpevole’ di non aver votato Hillary Clinton e non arrendersi all’Onu e alla Ue”. Il colloquio si svolgerà al Centro Ancona Congressi, largo ex Fiera della pescazona Mandracchio, porto-peschereccio. C’è un ampio parcheggio gratuito. L’ingresso è libero.

OrienteOccidente ha pubblicato il video dell’incontro precedente con il prof. Mario Tarchi dell’Università di Firenze.







Oggi è il quarantanovesimo giorno in cui il Pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

“Quando ha saputo che McCarrick era un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?”

“È vero, o non è vero, che mons. Viganò lo ha avvertito il 23 giugno 2013?”

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi e risponda”.




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.



LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo.



UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

Padre Pío contra Satanás

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

6 commenti

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Dio, Patria, Famiglia.
    Un programma assolutamente azzeccato e necessario soprattutto oggi.
    Ci vuole coraggio. Complimenti all’Associazione Oriente Occidente

  • virro ha detto:

    😂😂😂

  • deutero.amedeo ha detto:

    Mi raccomando, amico Tosatti, l’8 novembre non dimentichi di pubblicare il comunicato della S.S. relativo al congresso sull’acqua.
    Comunicato del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale: Conferenza sul tema “La gestione di un bene comune: accesso all’acqua potabile per tutti” (8 novembre 2018, Pontificia Università Urbaniana).

    Noti bene che sarà presente anche il sig. Prof. Léo Heller, Rappresentante Speciale delle Nazioni Unite per i diritti umani all’acqua e ai servizi igienici. Argomento quest’ultimo molto caro a Papa Bergoglio.

Lascia un commento