VERONA. IL “FEMMINISMO” POLITICO E NEI GIORNALI CHE TIFA SOLO PER LA MORTE NON CONOSCE LA LEGGE 194.

6 Ottobre 2018 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Stilum Curiae si inserisce al volo nella polemica che la sinistra e le vetero-femministe hanno scatenato contro la mozione approvata al Comune di Verona in cui si chiede l’applicazione integrale – e non solo quella relativa alla soppressione di esseri umani – della legge 194. Che le varie indignate del PD e dei giornali evidentemente non conoscono, o fanno finta di non conoscere. Pubblichiamo qui l’intervento di un iscritto al PD, in difesa della collega di partito che ha votato , giustamente, a favore dell’emendamento e che sta affrontando l’ingiusta lapidazione delle talebane dell’aborto in politica e nella carta stampata (Quello si che è il Medioevo di cui si riempiono la bocca a macchinetta, le talebane). E poi un comunicato di provita onlus. Ma che cosa infastidisce così tanto nelle politicanti abortiste e nelle giornaliste abortiste l’idea che si possano aiutare delle donne a non sopprimere un essere vivente? Credo che dovrebbero chiederselo, magari anche con il supporto di qualche specialista. Per chiarirsi ambiguità, non detti, e censure, interne ed esterne.

Vi rimandiamo qui alla visione di un tweet di Maria Rachele Ruiu, che interpella la Boldrini, un’altra che non ha letto o fa finta di non sapere, seguendo i canoni del boldrini-pensiero: #ignorantA….

“La mozione di Alberto Zelger, che ha lasciato «esterrefatta e schifata» la senatrice Cirinnà, è tesa a promuovere la natalità e a proteggere i bambini, salute delle donne”, dichiara Toni Brandi, presidente di ProVita Onlus, a seguito delle polemiche innescate dall’approvazione della mozione 434 del 4/10/2018, la “mozione pro vita”, da parte del Consiglio comunale di Verona.

Per ProVita è inconcepibile che l’ideologia accechi in questo modo rispetto al dato reale: “Non bastano questi 40 anni di donne distrutte – nella psiche e spesso anche nel fisico – per aver creduto alla propaganda abortista? Donne che dopo decenni ancora faticano a trovar pace per l’uccisione di un figlio compiuta affatto “liberamente”, ma perché costrette dalle circostanze?”, protesta Brandi.

“Si metta da parte l’ideologia (come ha fatto, votando la mozione, la encomiabile capogruppo PD a Verona, Carla Padovani, che ora è alla gogna mediatica e rischia l’espulsione dal partito) e si guardi alla realtà”, prosegue Brandi: “La stessa legge 194 all’art. 1, invoca la promozione da parte di Stato ed enti locali di «servizi socio-sanitari, nonché altre iniziative necessarie per evitare che l’aborto sia usato ai fini della limitazione delle nascite». E poi all’art. 2 insiste che i consultori devo informare le donne sui diritti e i servizi sociali che hanno a disposizione in occasione di una gravidanza indesiderata «contribuendo a far superare le cause che potrebbero indurre la donna all’interruzione della gravidanza» avvalendosi anche della collaborazione di associazioni del volontariato”, precisa Brandi.

“Chi si batte per la vita, chi si batte per prevenire l’aborto, si batte per le donne. Chi si indigna per la mozione Zelger ha in odio le donne, i bambini e vuol vedere l’estinzione della nostra civiltà” conclude il Presidente di ProVita Onlus.




Oggi è il quarantaduesimo giorno in cui il Pontefice regnante non ha, ancora, risposto.

Quando ha saputo che McCarrick era un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale?

È vero, o non è vero, che mons. Viganò lo ha avvertito il 23 giugno 2013?

Joseph Fessio, sj: “Sia un uomo. Si alzi in piedi e risponda”.







Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.


Foto di Lorenzo Paruccini)



LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo.



UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

Padre Pío contra Satanás

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

15 commenti

  • Flora ha detto:

    Il commento di Elisa è molto chiaro. Aggiungo ad esso l’infamia (e come altro definirla) della “grande italiana” Bonino che prima si vanta della sua pompa di bicicletta procura-aborti e poi va “predicando” nelle chiese che l’Italia si spopola e bisogna favorirne il ripopolamento con l’immigrazione. Ora alza (si fa per dire) la sua voce anche Prodi, l’Uomo del grande ripopolamento: l’Italia ha bisogno di un milione di migranti! Sì, caro “grande pseudocattolico”, pseudo italiano, pseudo padre della Patria. Sì, l’Italia aveva anche bisogno dell’Europa, dell’euro della UE, della BCE etc. Quello che non avete ancora capito è che l’Italia non ha più bisogno di voi. Né di Yunker, di Draghi, di Moscovici e via natural discendendo. L’Italia, da che mondo è mondo, ha bisogno degli italiani. Veri, onesti, lavoratori e degni di tutti coloro che li hanno preceduti, nel campo dell’arte, della fede, della storia politica, umana e sociale. Non abbiamo da invidiare nulla ad altri usurpatori della nostra vita e della nostra storia. L’Italia non è una terra morta, ma può rinascere, rivivere, riinorgoglirsi e tornare a dare lezioni di Bellezza al resto del mondo.

  • GMZ ha detto:

    Mi sono limitato a fare un giro sui siti dei cosiddetti “giornali”, e ho spiluccato alcuni commenti di esponenti politici della cosiddetta “sinistra”; quelli del segretario del Partito Democratico si mettevano in evidenza per insipienza: il che mi ha rallegrato: simili ignoranti non possono che pirtare sempre più a fondo quel coagulo massone.
    Evviva!

  • Elisa ha detto:

    Io non ci sto capendo nulla. Ma come fanno certe persone che ogni giorno si battono per i diritti di migranti che rischiano la vita in mare, quindi favorevoli giustamente alla loro sopravvivenza, essere favorevoli all’omicidio di un essere umano dentro al grembo materno. Poi sta gente dice che dobbiamo far venire più immigrati possibili per crisi nascite e poi sono favorevoli all’aborto, anzi lo difendono come diritto ad uccidere. Scusate forse non ho la laurea che hanno questi signori, ma non si può dire siamo in crisi di nascite, però sono favorevole che i bimbi vengano sterminati all’interno dell’utero materno, per poi dire prendiamo tanti migranti così ripopoliamo l’Italia e l’Europa. Chi pensa così ha dei disturbi psichiatrici molto gravi. Se io fossi gli immigrati e scopro che l’Italia mi vuole come tappabuchi e non realmente per motivi umanitari, manderi gli italiani a quel paese e gli direi arrangiatevi. ” Dio se ci sei batti un colpo, e batti forte te prego”

    • Lucia ha detto:

      La sinistra vuole un popolo di meticci , ecco perche vuole i migranti , vorrebbe che questi si accoppiassero con le donne italiane anche non volenti , i frutti non sarebbero secondo loro italiani che amano la cultura italiana e soprattutto non si batterebbero per i nostri valori, naturalmente dietro c e la grande finanza che vuole controllare tutto e tutti.Ma comunque signora non stia dietro a tutte le sciocchezze della sinistra, fra 6 mesi ci saranno le elezioni europee e la sinistra dovra abbassare le pretese e nella sinistra ci metto anche il vaticano e senz altro cei e caritas.Ciao signora Elisa

      • Elisa ha detto:

        Lucia, purtroppo non voterò alle europee, perchè non credo nei governi, nei politici di qualunque bandiera. Io non appoggio nessun partito. Condivido molto il salmo 118 quando dice” E’ meglio affidarsi all’Eterno che confidare nell’uomo. E’ meglio affidaresi all’Eterno che confidare nei principi/potenti/politici” e chiunque sia seduto in una carega. Inoltre Gesù stesso ci disse, o meglio lo disse prima ai suoi discepoli, però è sottinteso che sia rivolto anche a noi. Gesù disse a riguardo dei governanti, potenti, politici ecc: “Come sapete, quelli che pensano di essere sovrani dei popoli comandano come duri padroni. Le persone potenti fanno sentire con la forza il peso della loro autorità.” Perciò dopo queste belle delucidazioni ho fatto la scelta di non seguire nessun uomo sulla faccia della terra, ma di seguire solo Dio, Uno e Trino. Purtroppo ho un gran brutto rapporto con i governi mondiali e con tutti i politici. Per quanto riguarda i migranti non ho assolutamente nulla contro di loro, anzi li considero vittime, come lo siamo noi, di un sistema politico perverso e demoniaco. Io sono dalla parte dei popoli ma sono contro ad ogni governo mondiale.

  • gio ha detto:

    Nel mondo Gesù ,quando è apparso nascendo a Nazareth ,è stato accompagnato da una epica strage di bambini.Strage che si è ripetuta e si ripete con rabbie sataniche per demolire la Vita ,dono immenso di Dio.L’egoismo della nostra “cultura”,”occidentale “(è un caso che occidente significhi morte?),e specialmente europea,travalica ogni ragionevolezza ed è estremamente palese,Nascosto solo ai servi delle ideologie mortuarie.

  • Mikhael ha detto:

    Ritengo che questa lodevole iniziativa debba rappresentare il primo passo verso l’abrogazione della L.194/78.
    Fin quando si manterrà in vigore una legge che consente l’eliminazione di un innocente, la nostra civiltà continuerà sulla strada intrapresa dell’imbarbarimento e dell’allontanamento da Dio.
    Dall’Urbe si tace o troppo impegnati nel Sinodo biforcuto?

    • EquesFidus ha detto:

      Purtroppo, temo che non avverrà tanto presto: specie sui social, liberali e post-comunisti sono in fibrillazione, si contorcono ed urlano come ossessi. Purtroppo, hanno ancora troppo potere e possono contare su troppa visibilità.

  • Domenico Belisario ha detto:

    Sempre per la vita. Dio ce lo chiede.

  • deutero.amedeo ha detto:

    Alla Chiesa, e in modo particolare a S.S. Francesco, grande ammiratore di Lutero, a proposito di certi peccatacci, mai sufficientemente deprecati, vorrei chiedere : che ne pensa di questa tesi di Lutero?
    24. Ne consegue inevitabilmente che la maggior parte del popolo resta ingannata dalla indiscriminata ed
    altisonante promessa del condono delle pene.

    RSP – Grazie.

  • Luigi ha detto:

    Qualcuno ha notizie di interventi a sostegno di questa iniziativa da parte di Vescovi, Arcivescovi, Cardinali e Papa? E non si dica che la Chiesa non può esprimersi su leggi e politiche italiane, perché sui “santi immigrati” ne abbiamo visto e sentite di cotte e di crude.

  • Petrus ha detto:

    Sinceramente non mi sento di lodare la consigliera del Pd che ha votato a favore della vita insieme alla Lega, non per il fatto di per sé che è lodevole… ma questa si meraviglia delle polemiche che ha suscitato il suo meritevolè atto? Da cattolica non sapeva che il Pd ha fatto leggi che gridano vendetta al cospetto si Dio? Questi cattolici sanno che risponderanno a Dio della loro appartenenza a partiti anticristiani come in generale è tutta la sinistra a causa della loro avversione ai valori non negoziabili? Il Magistero ha definito con la Nota Dottrinale dei cattolici in politica che non è lecito per un cattolico appoggiare programmi o formazioni politiche che hanno una visione anticristiana ed antiumana ed approvano leggi immorali come le unioni civili, aborto ed eutanasia? L-appello è ai cattolici che stanno nei suddetti partiti che sono soprattutto a sinistra… andatevene finché siete in tempo e non fate la parte degli utili idioti perché questa idiozia non sara’ giustificata di fronte a Dio.

    • Lucia ha detto:

      Caro signor petrus adesso per la chiesa l ‘ unica cosa che non bisogna fare e votare Salvini e soprattutto non presentarsi tra le fila della lega alle elezioni fossero anche quelle condominiali.Ciao

  • alice ha detto:

    auspico che l’iniziativa di Verona sia presto imitata anche da altre città governate dal centro destra. Bisognerebbe che gli attivisti del movimento pro Vita studiassero i bilanci dei comuni per vedere dove vengono supportate con i nostri soldi le le associazioni che inducono le giovani donne all’aborto o distruggono il loro equilibrio ormonale costringendole di fatto , e spesso con il supporto delle madri e di psicologi o psichiatri competenti ad assumere medicinali contraccettivi.