PEZZO GROSSO: VESCOVI SEMPRE PIÙ POLITICI TRASFORMANO SALVINI IN UN LEADER RELIGIOSO. COMPLIMENTI.

30 settembre 2018 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Pezzo Grosso si è fatto prezioso. Fortunatamente ogni tanto legge sui giornali qualche cosa che lo stuzzica o lo irrita, e allora dà via libera all’estro. Oggi il bersaglio è il cardinale Bassetti, presidente della Conferenza Episcopale Italiana, quella che chiamavamo una volta Ufficio Affari Anche Religiosi (UAAR…ma di che cosa è anche acronimo?). Di cui si è occupato (come dell’erede dell’Unità, Avvenire, già giornale cattolico) il college Rusconi sul suo Rosso Porpora. Di cui riportiamo, a mo’ di antipasto, questo brano:

“Anche il cardinale Gualtiero Bassetti, nella conferenza-stampa del 27 settembre (a fine lavori del ‘parlamentino’ della Cei) ha toccato l’argomento, rispondendo alle domande dei giornalisti.: “Il decreto Salvini è uscito in concomitanza con i nostri lavori. Non ho approfondito, sembra che possa essere ancora ritoccato. Mi preoccupa il fatto dell’abrogazione dei permessi di soggiorno per motivi umanitari, o la riduzione degli stessi, perché in questo modo si rischia di portare persone a futuro incerto. Oppure l’espulsione al primo grado di condanna, se basta questo mi sembra si faccia qualcosa che non è proprio in pieno con la costituzione che lo richiede. Quello che dico lo dico a pelle, non ho avuto tempo di leggerlo e di approfondirlo. Quando ci sarà la pubblicazione parleremo meglio”. Ancora: “Mi sembra molto restrittivo – ma deve essere ancora discusso, approfondito, deve ancora intervenire il presidente della Repubblica”( NdR: e ti pareva che potesse mancare un’esortazione all’amico Colle?) Cara eminenza, ma “se non ha avuto tempo di leggerlo e di approfondirlo”, che parla a fare? Un presidente della Cei si esprime pubblicamente “a pelle” su un argomento di tale delicatezza e complessità? Suvvia…”,

Ed ecco il primo, il secondo e il dolce con il nostro Pezzo Grosso:

“Amatissimo e stimatissimo dottor Tosatti, ho letto l’intervento del Presidente della Cei, card. Bassetti al Consiglio Episcopale permanente (sotto allegato). Vede, con il Card Ruini e Bagnasco alla Presidenza Cei, sembra esser terminata la presidenza di Cardinali autorevoli e responsabili e sembra esser iniziata un epoca di meno rilevanti e responsabili Presidenti e segretari vari (ricordate Galantino?), che non sembrano più occuparsi di materia di Verità di fede, bensì preoccuparsi di non contrapporre più la chiesa (quella a cui loro si riferiscono) al mondo (quello che loro apprezzano), poiché questa chiesa (“impercettibilmente” un po’ progressista), si sente parte del mondo e non vuole avere una dottrina sul mondo, e per esser sicura che il mondo lo abbia ben compreso e non la perseguiti più, che fa? si occupa di migrazioni, di ambientalismo, di difendere l’Europa, la democrazia, e attacca chi fa crescere il debito pubblico italiano (ma la Chiesa saprà di che parla?) e chi fa leggi anticriminalità per la sicurezza dei cittadini, ecc. Cioè attaccano, naturalmente, Matteo Salvini. Il presidente della CEI attuale ce l’ha con Matteo Salvini perché sta dimostrando, proprio lui, gli errori e le inadeguatezze dell’attuale Pontificato. Il Presidente della Cei si direbbe si stia comportando da strumento di quegli ambienti che invece vogliono difendere a tutti i costi l’attuale Pontificato, temendo si possa andare ad un nuovo Conclave imprevedibile nei risultati, contro i “miserabili tradizionalisti conservatori”, la cui esponenzialmente crescente reazione comincia però a preoccuparli. E al Presidente Cei hanno spiegato che Matteo Salvini è dalla parte di questi ultimi e va perciò censurato. Ma il bello è che, così come il Presidente Cei sembra fare il Leader Politico, così Salvini viene trasformato, suo malgrado, in Leader Religioso. Che tempi, caro Tosatti, e mi permetta: che casino!”.

(Nel periodo rinascimentale (1852) Milano era tappezzata di scritte che dicevano <W VERDI!>, ma erano l’acronimo di <W Vittorio Emanuele Re D’Italia>. Mettete in conto, fra poco di cominciare a leggere sui muri a Roma  “SI ai MAGI”, che significasse: “Salvate ltalia MAtteo e GIancarlo (Giorgetti)”. oppure “ SAGGI, SI!”, che significasse : “SAlvini e GiancarloGIorgetti, Salvate Italia!)”.

Ed ecco qui l’esternazione del presidente della Dei che ha provocato la reazione di Pezzo Grosso.




Oggi è il trentaduesimo giorno in cui il Pontefice regnante non ha, ancora, risposto alla domanda: quando ha saputo che McCarrick era un uomo perverso, un predatore omosessuale seriale? È vero non è vero che mons. Viganò lo ha avvertito il 23 giugno 2013?







Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.




LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo.



UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

Padre Pío contra Satanás

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

57 commenti

  • Ecclesia afflicta ha detto:

    A me dispiace che non ci sia più Galantino alla CEI. Era la perfetta espressione della chiesa di Francesco. Il suo successore sarà altrettanto sublime?

  • Alda ha detto:

    Ehm….quali sarebbero gli ideali cristiani di Trump?😕

    • Vito ha detto:

      Cara “cattolica adulta”,
      se leggessi un po’ di più, capiresti tante cose.

      http://www.lanuovabq.it/it/la-strategia-pro-life-di-trump-per-abolire-laborto

      Ritieni forse che i tuoi amici Prodi, Mattarella, Renzi e Rosy Bindi abbiano fatto di meglio???
      Io non credo.

      • Alda ha detto:

        Vituccio caro, cosa ti fa pensare che io sia una cattolica adulta e che siano miei amici tutti quelli che hai nominato? Incredibile l’aggressività che riscontro in questo che dovrebbe essere un blog “cristiano”…ho dei dubbi che Trump sia tutto questo buon cattolico solo perché adesso mette in piedi questa battaglia contro l’aborto. Chissà che mossa politica sarà…visto che spesso tirate fuori delle perle evangeliche, pensate che per lui non valga la parabola “è più facile che un cammello passi per la cruna di un ago che un ricco entri in Paradiso”?….ma non solo perché è ricco….

        • Vito ha detto:

          Alduccia bella e misericordiosa (con tutti ad eccezione dei ricchi),
          rileggi tutti gli interventi e scoprirai che non ho mai detto (né mi interessa) che Trump sia un buon cattolico.
          Si parlava dei suoi atti quale politico.
          Ti ripeto:
          dei governanti mi interessano solo i loro atti politici, non quelli che fanno a casa o a letto.

        • Nicola B. ha detto:

          Intanto tutte le associazioni Lgbt ed il loro braccio politico cioè il Partito Democratico lo fanno a pezzi un giorno sì ed uno no per la difesa strenua e coraggiosa della vita, della famiglia, della libertà religiosa, dell’identità maschile e femminile, ed altro,ancora. Cosa che nessun Presidente Americano ha mai fatto finora. E questo credo che alla fine conterà per il suo pentimento finale e salvezza dell’anima. Dei cristiani ignavi , paurosi e tiepidi il Signore non sa che farsene. La Madonna ( ricordiamocelo bene) disse a Suor Lucia di Fatima, che Satana avrebbe attaccato la società attraverso il suo attacco alla famiglia. E Trump difende sia la Famiglia che la Vita ( entrambe molto care a Maria ) e quindi anche Maria Santissima otterrà che il nostro in punto di morte si penta e si salvi. La parabola non dice che queste cose le fece il ricco. Tra l’altro Trump ha riportato il lavoro in America soprattutto per le classi povere , quelle che Hillary Clinton ha definito” i miserabili” . Parole sue testuali.

    • Nicola B. ha detto:

      Alda, la medaglia più importante per i valori cristiani che Trump ha ricevuto sul petto è stata quella de IL FATTO QUOTIDIANO che in un articolo ha definito Trump, il Presidente più antiabortista della Storia degli Stati Uniti……Non so se mi spiego…Per non citare le battaglie di Trump per la Libertà Religiosa ferocemente attaccata dalle associazioni Lgbt e dai Demokratici Americani …..Per non parlare delle battaglie contro le unioni sodomitiche tra persone dello stesso sesso equiparate dai Demokratici ai matrimoni naturali tra uomo e donna…E tanto altro ancora…Che dici basta Alda ? …..Qui da noi tanti si definiscono cattolici e poi in parlamento scelgono il compromesso pur di salvare la cadrega….

      • Isabella ha detto:

        Trump non è cattolico. È presbiteriano.

        • Vito ha detto:

          Eccone un’altra …
          Nessuno ha detto che Trump è cattolico, né che sia un buon cristiano. Nè personalmente mi interessa.
          Abbiamo solo detto che le sue politiche in materia di famiglia, matrimonio, vita, libertà religiosa e obiezione di coscienza, sono molto buone per noi cristiani.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Sui PRINCIPI che devono animare la politica la Chiesa deve parlare, ma sulle VALUTAZIONI su come applicare quei principi no, anche perché i Pastori non ci capiscono nulla. Come non capiscono nulla di scienza e di ecologia.
    Più parlano e più sparano cavolate, come nel caso Galileo.
    Lo Spirito non li assiste su queste cose.
    Anzi, se i Pastori parlano di politica con la pretesa e l’aria di chi è direttamente ispirato dallo Spirito Santo, lo Spirito fugge e lascia campo libero all’orgoglio, che è il terreno dove il demonio si trova a suo agio.
    Per la CEI gli immigrati sono tutti poveri, ma non è così. Se si ospitassero tutti, a rimetterci sarebbero proprio i poveri veri, sia immigrati che italiani.
    Se si regala a chi è ricco, si ruba ai poveri, come nel caso dei vitalizi che, legge o non legge, sono disonesti.
    Sicuramente un governante può rappresentare per il popolo una figura di “pastore” più efficace di quella di cattivi pastori (senza confondere il potere temporale da quello spirituale). Ma questo per colpa dei cattivi Pastori

  • deutero.amedeo ha detto:

    E qui sul personaggio, ci sono ulteriori notizie.

    https://www.chiesacattolica.it/s-e-mons-stefano-russo-nominato-segretario-generale/

    • Adriana ha detto:

      Deutero ,
      ci manca il Perito Moreno …:-))

      • deutero.amedeo ha detto:

        Quello che sta cascando a pezzi?
        Del resto anche J.M. Bergoglio è un perito. Il che non sarebbe niente di grave se non fosse che negli istituti tecnici non si studia latino, greco, storia della filosofia e nelle facoltà di architettura si studiano tante belle cose ma non certo la Teologia né l’Esegesi biblica. Vabbè una volta si studiavano nei Seminari ma costui è stato ordinato nel ’91 (e all’età di 30 anni). Cosa gli avranno insegnato? Mah.

        • Adriana ha detto:

          Deutero,
          come far carriera senza porsi tanti problemi . :-))

          • deutero.amedeo ha detto:

            Adri, a forza di promoveatur ut amoveatur si può anche diventare papi.

          • Adriana ha detto:

            Deutero,
            questa è una considerazione MOLTO azzeccata ! :-)) . Eh ,si ! Il Perito Moreno si sbriciola e finirà con lo sciogliers i- in- e- come- acqua . Mi ricorda qualcosa…

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    32° giorno senza risposta. Anzi rispondendo chiedendo preghiere per l’unità della Chiesa.
    Preghiere che da parte mia non sono mai mancate, ma su cui occorre fare chiarezza.
    Se, per dirla con Paolo VI, il fumo di Satana è ENTRATO nella Chiesa, ciò non dipende da chi chiede trasparenza, e nemmeno dai nemici della Chiesa.
    Se il lupo è entrato nell’OVILE, la colpa è dei PASTORI che non hanno vigilato.
    Gesù, che è la PORTA, ha detto che Egli è via, verità e vita e i Pastori sono quelli che devono vigilare sulla via MORALE, sulla verità della FEDE e sulla vita dei SACRAMENTI.
    Se oggi il demonio è ENTRATO nella Chiesa si deve al fatto che per certi Pastori la morale è cambiata, gli articoli di fede si possono correggere e i Sacramenti possono essere dati a tutti senza discernimento

  • Gaetano2 ha detto:

    “cattolici della tradizione”???? Ma… perchè si può essere cattolici senza Tradizione? E da quando? Fatemelo sapere che mi ammoderno anch’io, già mi tingo i capelli e c’ho lo smarfono…

  • deutero.amedeo ha detto:

    Ma avete visto chi è il nuovo segretario generale della CEI ?

    http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2018/09/28/papa-nomina-mons.-russo-segretario-cei_66fbf865-a7ef-4f68-a311-12d39af7854e.html

    Forse la CEI è intenzionata a presentare un progetto per il rifacimento del ponte di Genova.

  • A volte tornano ha detto:

    “Siamo un gruppo di Cattolici Tradizionali, pertanto Cattolici e basta. Siamo stanchi dell’ impostazione ideologica e a senso unico della trasmissione. Gli ospiti sono solo quelli allineati e sorosiani, vedi spadaro, mai è stata invitata in trasmissione una voce diversa e non allineata, state CENSURANDO giornalisti ONESTI E AUTOREVOLI come Magister, Maria Valli, Tosatti. Ora stiamo preparando una testimonianza e una richiesta al nuovo CDA rai chiedendo finalmente informazione ONESTA e realmente PLURALISTA. Documentando le parzialità e le censure della vostra trasmissione. Basti sentire i pareri espressi oggi sul decreto sicurezza, pareri TUTTI a senso unico.
    Gipi e tanti amici autenticamente CATTOLICI.”

    Questo è quanto inviato stamattina da me e miei amici Cattolici a radio rai e a cremonesi, conduttore de “il cielo sopra San Pietro ” ( se avete stomaco riascoltate in podcast). Per conoscenza inviato al Ministro dell’ interno.

    • Adriana ha detto:

      Bravo .
      I CEIani copiano la supponenza del capoufficio di Fantozzi nel voler imporre la “Corazzata Potemkin” . L’Acquarius & co. è un’altra “cagxta pazzesca” , ma loro non se ne sono accorti …

  • Rafael Brotero ha detto:

    Oggi 16:30 Messa Vetus Ordo una cum Benedicto su Radio Domina Nostra, con don Enrico Roncaglia. Santa domenica a tutti.

  • Iginio ha detto:

    Il Papa ha raccomandato di pregare il Sub Tuum Praesidium e la preghiera a San Michele Arcangelo per preservare la Chiesa dal “grande accusatore”.
    Il sito Rorate Caeli vi vede una rabbia repressa contro Viganò, considerato alla stregua del Grande Accusatore diabolico. Tragedia o farsa?

    • Adriana ha detto:

      Iginio ,
      si ,si ,dobbiamo pregare…Ma Lui prega o si limita a fare le corna ?

    • Vito ha detto:

      Bergoglio non crede nella preghiera, forse non crede nemmeno in Dio.
      E’ evidentemente un modo per puntare il dito contro Mons. Viganò (equiparandolo al “grande accusatore”), per distrarre le masse e per tranquillizzare i tanti cattolici confusi.
      Lui pensa che, impegnando i fedeli nella preghiera, stiano buoni e calmi nell’ovile.
      Ciò nonostante, se molti seguiranno il suo invito alla preghiera, Bergoglio vedrà presto crollare tutti i processi malvagi da lui avviati.
      Il bello è che non capirà mai come ciò sia potuto accadere.

    • deutero.amedeo ha detto:

      50% l’una e 50% l’altra, a parer mio. Ma speriamo finiscano presto entrambe.

  • Valeria Fusetti ha detto:

    Pezzo Grosso le ha chiesto licenza di scrivere “che casino”, io sono fortemente tentata di chiederle venia e commentare: “che deficienti”, poiché è evidente che sono mancanti di ogni senso comune, cosa spesso deficitaria in chi vive di ideologia. Come i cattocomunisti, che hanno ridotto la fede ad ideologia, “sostanziandola” con il marxismo sovietico prima ed il radicalismo libertario pannelliano poi. Casino, deficienza o apostasia ?

  • pier luigi Tossani ha detto:

    sì, il Bassetti che si esprime ufficialmente e sfacciatamente “a pelle” è il solito distillato di populismo e cattocomunismo. Faccia pure, ormai lo conosciamo bene, il Giorno del Giudizio viene per tutti.

    E in quel giorno, dovrà render conto, in concorso con Bergoglio, anche di aver concorso alla beatificazione pratica dello sventurato don Lorenzo Milani:

    https://lafilosofiadellatav.wordpress.com/2017/06/22/supplica-al-papa-santita-non-vada-a-barbiana-lepilogo/

  • franz ha detto:

    Intrigante …Se fossi Belpietro lo riprenderei su LaVerità , facendolo commentare da Tosatti . La contrapposizione Bergoglio-Salvini nei due ruoli invertiti è molto interessante.

  • Donna ha detto:

    Ormai questa è la chiesa “sinistra”,mondana, modernista e newage.
    Ed a proposito di acronimi e data la stagione,qualcuno potrebbe scrivere W I SALDI! (SALvini_DI maio)

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    È meglio essere “mute di cani selvaggi travestiti dagli angeli della purificazione”:
    https://ilsismografo.blogspot.com/2018/09/vaticano-preghiamo-per-proteggere-la.html
    che “chupamedias” del profetizzato “Pastore stolto e Falso profeta” Francesco.
    Saluti.

    • alice ha detto:

      ho dato un’occhiata veloce all’articolo del sismografo. Mi è sembrato di capire che Bergoglio contro Viganò ed i suoi seguaci stia chiedendo la protezione di Maria. Ma, sul Venerdì di Repubblica, l’ultimo uscito, cioè il 28 scorso, Filippo di Giacomo afferma che qualcuno (Bassetti ? Bergoglio ? )stia vendendo la casa della Madonna. La Domus Mariae. Con che coraggio chiedono la sua protezione, se vendono la sua casa ?

  • Andrea M ha detto:

    Caro Tosatti, rileggendo in questi giorni il libro di Palmaro – Gnocchi “I cattivi maestri” ho scoperto che il vero clericalismo, non quello tarocco di Francesco & C, trasforma i politici in religiosi ed i religiosi in politici…

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Caro Direttore:
    Non l’ha chiesto direttamente e questo si chiama: una candela a Dio e un’altra a Satana.
    È chiaro e logico: Francesco è un Pastore ma Stolto, è un Profeta ma Falso, è profetizzato in Zaccaria 11:15-17 e Apocalisse 13:11. 16:13. 19:20. 20:10.
    Saluti.
    http://press.vatican.va/content/salastampa/es/bollettino/pubblico/2018/09/29/fiel.html

  • Nuccio Viglietti ha detto:

    Vescovi molto preoccupati di…ultimi…quanto a penultimi…beh vengono dopo solo dopo privilegiati.
    https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Marco Matteucci ha detto:

    La cornacchia libberale
    Trilussa (Favole moderne)

    Una cornacchia nera come un tizzo,
    nata e cresciuta drento ‘na chiesola,
    siccome je pijo lo schiribbizzo
    de fa’ la libberale e d’uscì sola,
    s’infarinò le penne e scappò via
    dar finestrino de la sacrestia.

    Ammalappena se trovò per aria
    coll’ale aperte in faccia a la natura,
    sentì quant’era bella e necessaria
    la vera libbertà senza tintura:
    l’intese così bene che je venne
    come un rimorso e se sgrullò le penne.

    Naturarmente, doppo la sgrullata,
    metà de la farina se n’agnede,
    ma la metà rimase appiccicata
    come una prova de la malafede.
    – Oh! – disse allora – mo’ l’ho fatta bella!
    So’ bianca e nera come un purcinella…

    – E se resti così farai furore:
    – je disse un Merlo – forse te diranno
    che sei l’ucello d’un conservatore,
    ma nun te crede che te faccia danno:
    la mezza tinta adesso va de moda
    puro fra l’animali senza coda.

    Oggi che la coscenza nazzionale
    s’adatta a le finzioni de la vita,
    oggi ch’er prete è mezzo libberale
    e er libberale è mezzo gesuita,
    se resti mezza bianca e mezza nera
    vedrai che t’assicuri la cariera.

  • Fabio ha detto:

    Ormai la CEI è l’ufficio stampa del PD e bergoglio il portavoce di Soros

  • Adriana ha detto:

    Se – come pare ogni giorno di più – Salvini resta l’unico a difendere il trinomio : ” Dio- Patria -Famiglia ” , la taccia di esser un leader “religioso ” se la merita tutta . Specie se proveniente dalla CEI dei Comunis–tardi.
    ( Comunisti in ritardo e tardi di mente ).

  • Emanuele ha detto:

    È pessima la situazione della Chiesa romana oggi e il papa invoca San Michele, il comandante delle schiere angeliche che combattono Satana, rispolverando anche la vecchia prece ‘Sub tuum presidium’. Ma è particolarmente grottesco il fatto che un giovanotto greve, allevato alla corte di Bossi (l’uomo che oltre a rubarsi i soldi pubblici celebrava risibili riti neopagani), dalla vita privata non proprio specchiata (e per un politico la vita privata ha la sua rilevanza), che parla esclusivamente di soldi, di pistole e di odio, solo perché ha agitato strumentalmente un rosario ad un comizio sia osannato dai cattolici veraci (quelli di Famiglia cristiana non ci interessano). E non ci si venga a dire che basta un ministero della Famiglia per accontentarci. I cattolici della tradizione erano un poco più esigenti.

    • Iginio ha detto:

      Sì, ma il problema è che Salvini sembra un gigante perché nessun altro ha raccolto i temi da lui agitati. Sarebbe bastato un po’ di realismo e di sana dottrina. Invece si preferisce strillare al “populismo” e a quanto è bella l’immigrazione e a come sono cattivi coloro che vogliono fermare l’immigrazione clandestina e quanto e buono l’Islam. Il risultato è l’ascesa di Salvini. Se gli altri sono stupidi o ideologizzati in senso sbagliato, la colpa non è di Salvini: è degli stupidi.
      A meno, ovviamente, di non credere che il Pd sia la quintessenza del genere umano e il trionfo delle magnifiche sorti e progressive.

    • A volte tornano ha detto:

      Emanuele coraggio un giorno capirai anche tu e ti passerà l’ulcera da rosicone. IO invece STO CON SALVINI. Altroché passato non trasparente di Salvini, parliamo prima del passato ambiguissimo di BERGOGLIONE e del modo opaco e cupo con cui è approdato a vatican-santa Marta. Noto inoltre “Emanuele “, che stai sfoderando nuovi nick, che fantasia! Santa Domenica a tutti, anche ai rosiconi bergogliosi.

      • Emanuele ha detto:

        Oh Signore, i confratelli cattolici che immaginano i nick fasulli perché affetti di complottite grave come un qualsiasi massone ma soprattutto che stanno con Salvini e magari pure con la Isoardi contro il pontefice romano hanno bisogno del tuo aiuto. O forse hanno deciso insieme al dott. Tosatti e alla loro coscienza imbattibile che quello regnante non è il Vicario di Cristo ( benché poco amabile) e lo sostituiscono con un politicante rozzo. Miserere nobis e delle trivialità con cui in questo blog si parla di Chiesa.

        • wp_7512482 ha detto:

          Non mi sembra di aver mai scritto che papa Bergoglio non sia il Pontefice. Se mentire, nascondere, rifiutarsi di dare risposte, insultare come metodo di discussione – e potrei continuare -le sembrano trivialità… La Chiesa sta vivendo questo, e questo blog semplicemente lo racconta.

          • Emanuele ha detto:

            Mi scusi davvero, non mi riferivo a lei ma a coloro che scrivono ‘ sto con Salvini e non con Bergoglione’ o altre squallide frasi del genere. Se Bergoglio è il pontefice romano, il successore di Pietro, il vicario di Cristo in terra, come lei dottor Tosatti conferma con tutte le legittime riserve umane, chi si esprime in tal modo, chi osa confrontare il politicante al papa è dal punto di vista cattolico un autentico verme luterano.

        • Vito ha detto:

          Caro Emanuele,
          come le ho scritto sotto, lei si tenga i Prodi, i Mattarella, Renzi e le Rosy Bindi che vanno a Messa la domenica e hanno tradito, svenduto e distrutto quanto di cristiano c’era nell’ordinamento giuridico italiano.
          Noi rozzi, ci teniamo i triviali Trump e Salvini che, nonostante la loro imperfezione, combattono l’aborto, le unioni gay, l’eutanasia e l’invasione islamica che i suoi amici ci hanno regalato.

          • A volte tornano ha detto:

            “emanuele,” , visto che su questo blog tutto c’è fuorché luterani, credo che il suo miSSSSSericordioso VERME debba inevitabilmente TORNARE AL MITTENTE.

        • Adriana ha detto:

          Emanuele ,
          trivialià …. Non è forse ” triviale” chiamare ” vermi ” i Luterani ?
          Specie da quando ” il Vicario ” ha riconosciuto la Grazia infusa nell’esuberante Lutero e nel più compassato Melantone ?
          Paragonare un politico al Papa ? Non al Buon Pastore , ma al Bergoglio quando fa politica -terrena-. Cioè quasi sempre .
          Bergoglione è un accrescitivo familiare affettuoso. Molto più affettuoso dei 220 epiteti colorati di nero disprezzo con cui il dolce “Pastore” si rivolge alle pecore che – non – puzzano come piace a Lui.

          • Vito ha detto:

            Applausi per Adriana!

          • Emanuele ha detto:

            Come siete confusi, amici miei! Il Buon Pastore è Gesù non il papa, giocare su Il Vicario come titolò l’immondo drammaturgo che inventò la leggenda nera contro Pacelli non depone a favore di un bravo fedele. Che poi il luteranesimo sia la peggiore eresia della storia moderna non è una novità, da lì sono sorte le peggiori nequizie dei nostri tempi: il soggettivismo, l’idea che ciascuno decide se sbaglia o ha ragione chi è gerarchicamente a lui superiore, l’idea di patria contro quella di impero, il sovranismo d’ogni risma…

          • Adriana ha detto:

            Emanuele,
            si dia una calmata e metta , Lei , ordine nelle sue idee . A cominciare dal “giusto” appellativo : ” Vicario ” che Lei ha usato per primo ,
            per finire con :” il buon Pastore “. Ricorda – tanto per citarne uno – il ” Pastor Nauta ” ? Ricordi almeno le raccomandazioni dello stesso Bergoglio su come trattare le pecore , che non potevano venir pronunciate se non da un esperto pastore .Quanto al finalino pseudo-storico , lasciamo perdere… è il giorno del Signore , perciò mi sento in vena di MISSERICORDIA .

    • Gian ha detto:

      Ai cattolici basterebbe un Papa che fosse il Papa, non un imbroglione che quando in difficoltà si trincera dietro il silenzio e, astutamente, di tanto in tanto, sfodera qualcosa che un Papa vero direbbe sempre, invece di sproloquiare di raccoglienza, di ecologismo e balle varie. Per quello ci sono già i politici. Amen.

    • Grog ha detto:

      Nel paese dei ciechi beato chi ha un occhio solo…

    • GMZ ha detto:

      Caro Emanuele,
      Lei è un furbone! La sua analisi la predichi dal pulpito delle sue mense di ringraziamento.
      Qui nessuno è fesso…!
      Ossequi.

    • Vito ha detto:

      @Emanuele
      Della vita privata di un politico non me ne frega un fico secco.
      Mi interessano i suoi programmi e le sue azioni.
      Preferisco Trump e Salvini, che conformano i loro programmi agli ideali cristiani, ai cattolici adulti come Prodi, Mattarella e Rosy Bindi che vanno a Messa tutti i giorni e hanno sempre approvato leggi contrarie alla morale cristiana.