VIGANÒ. ARTICOLI CHE MI RIGUARDANO, INTERVENGO PER FATTO PERSONALE. CONTRO EQUIVOCI E STRUMENTALIZZAZIONI.

28 agosto 2018 Pubblicato da --

Marco Tosatti

 

Interveniamo per fatto personale. Un amico mi ha segnalato, provvidenzialmente, questo articolo, che riproduciamo.

“Sarebbe stato Marco Tosatti, il vaticanista de La verità, a convincere l’ex nunzio apostolico a Washington Carlo Maria Viganò a redigere un documento per denunciare Papa Francesco I, colpevole secondo il monsignore di avere «coperto» per cinque anni il cardinale McCarrick, poi travolto dallo scandalo degli abusi sessuali su seminaristi e giovani sacerdoti.

L’offerta di aiuto del vaticanista

È stato lo stesso Tosatti a raccontare all’agenzia di stampa Associated Press com’è andata. Tosatti ha parlato con monsignor Viganò e ascoltato il suo racconto, lo ha persuaso a renderlo pubblico e si è offerto di aiutarlo a scrivere e correggere le 11 pagine del documento che poi l’ex nunzio ha dato ai media nel giorno in cui Bergoglio rientrava da Dublino dopo il viaggio in Irlanda durante il quale ha chiesto perdono alla comunità irlandese per le gravi colpe della Chiesa cattolica in tema di pedofilia, altro scandalo questo, dopo quello americano, venuto alla luce recentemente.

Il documento scritto nel salone di casa Tosatti

Tosatti racconta che i due, lui e l’arcivescovo, si sono seduti fianco a fianco su un tavolo di legno nel salotto del giornalista e hanno lavorato per tre ore piene il 22 agosto al fine d produrre le 11 pagine che stanno colpendo duramente la Chiesa e in particolare la figura del Pontefice, peraltro il primo che abbia davvero alzato il velo sugli scandali americano e irlandese.

La telefonata per incontrarsi

Tosatti ha dichiarato all’Associated Press che Vigano, di cui non è amico ma che aveva conosciuto in precedenza, lo aveva chiamato poche settimane prima per chiedere di incontrarsi. Voleva incontrarlo per raccontargli le vicende che sono diventate la base della sua testimonianza contro il Papa. Le accuse di Viganò hanno messo in crisi il papato di cinque anni di Francesco. ma la rivelazione di Tosatti, del suo aiuto a Viganò nello scrivere il memoriale, è a sua volta clamorosa”.

 

Qui sotto trovate l’originale dell’articolo scritto dalla collega Nicole Winfield:

ROME (AP) — An Italian journalist who says he helped a former Vatican diplomat pen his bombshell allegation of sex abuse cover-up against Pope Francis says he persuaded the archbishop to go public after the U.S. church was thrown into turmoil by revelations in the Pennsylvania grand jury report.

Marco Tosatti said he helped Archbishop Carlo Maria Vigano write, rewrite and edit his 11-page testimony, saying the two sat side-by-side at a wooden table in Tosatti’s living room for three hours on Aug. 22.

Tosatti, a leading Italian critic of Francis, told The Associated Press that Vigano had called him a few weeks ago out of the blue asking to meet, and then proceeded to tell him the information that became the basis of the testimony.

Vigano’s document alleges that Francis knew of ex-Cardinal Theodore McCarrick’s sexual misconduct starting in 2013, but rehabilitated him from sanctions that Pope Benedict XVI had imposed. The claims have shaken Francis’ five-year papacy.

Vigano called for Francis to resign over what he said was complicity in covering up McCarrick’s crimes. There is ample evidence, however, that the Vatican under Benedict and St. John Paul II also covered up that information, and that any sanctions Benedict imposed were never enforced.

Vigano has kept largely quiet since the bombshell testimony Sunday, and his whereabouts are unknown. As a result, Tosatti’s reconstruction provides the only insight into how the document came about.

Tosatti, a longtime correspondent for Italian daily La Stampa but who now writes largely for more conservative blogs and newspapers, said after their initial meeting a few weeks ago, Vigano said he wasn’t prepared to go public. They had been acquaintances, not friends, and Vigano said he needed to settle some personal matters before proceeding.

But Tosatti said he called him after the Pennsylvania grand jury report published Aug. 15 alleged some 300 priests in six Pennsylvania dioceses abused more than 1,000 children over the past 70 years, and that a sequence of bishops had covered it up.

Tosatti said he told Vigano: “I think that if you want to say something, now is the moment, because everything is going upside-down in the United States. He said ‘OK.’”

The two then met at Tosatti’s Rome apartment. Initially, Tosatti thought Vigano would give him an interview, but then Vigano decided to put his thoughts on paper.

“He had prepared some kind of a draft of a document and he sat here by my side,” Tosatti told the AP from behind his desk, pointing to the wooden chair to his right. “I told him that we had to work on it really because it was not in a journalistic style.”

Tosatti said he persuaded Vigano to cut claims that couldn’t be substantiated or documented “because it had to be absolutely waterproof.” Tosatti said Vigano was “deadly serious” the whole time, and that both emerged physically and emotionally exhausted.

Tosatti said Vigano was well aware of the implications of the document and what it took for a Holy See diplomat to reveal secrets he had kept for years.

“They are brought up to die silent,” Tosatti said of Holy See diplomats. “So what he was doing, what he was going to do, was something absolutely against his nature.”

But he said Vigano felt compelled to publish out of a sense of duty to the Catholic Church and to clear his conscience.

“He enjoys a good health but 77 is an age where you start preparing yourself … he couldn’t have a clear conscience unless he spoke,” Tosatti said.

Document in hand, Tosatti then set out to find publications willing to publish it in its entirety: the small Italian daily La Verita, the English-language National Catholic Register and LifeSiteNews and the Spanish online site InfoVaticana.

All are conservative or ultraconservative media that have been highly critical of Francis’ mercy-over-morals papacy.

The English and Spanish publications translated the Italian document and all agreed on a Sunday morning embargo, coinciding with the second and final day of Francis’ trip to Ireland, where the Catholic church’s sex abuse and cover-up scandal dominated his trip.

Tosatti said Vigano didn’t tell him where he was going after the article came out, knowing that the world’s media would be clamoring to speak with him.

As Tosatti accompanied Vigano to his door, he bent down to kiss Vigano’s ring — a sign of respect for Catholic bishops.

“He tried to say ‘No.’ I told him ’It’s not for you, it’s for the role that you (play) that I do it,’” Tosatti said. “He didn’t say anything. He went away, but he was crying.”

 

Temo che la collega del Corriere abbia tradotto con una certa fretta e imprecisione.

Primo: non sono il vaticanista de La Verità.

Secondo: non ho convinto assolutamente nessuno a fare niente. Mons. Viganò ha preso contatto con me perché voleva far sapere delle cose pubblicamente, e voleva farlo – inizialmente – con un’intervista. Dopo il primo contatto, mi sono limitato a fargli notare che l’uscita del rapporto del Grand Jury di Pennsylvania andava a toccare i temi di cui voleva parlare, e che forse era questo il momento opportuno per la sua iniziativa.

Terzo: Tantomeno ho “persuaso” a rendere pubblico il documento. E il mio contributo è stato quello di un editing professionale; cioè abbiamo lavorato sulla bozza, il cui materiale era integralmente del Nunzio, per verificare che fosse scorrevole e giornalisticamente utilizzabile.

Quarto: Temo di dover smentire che la mia partecipazione abbia qualche cosa di clamoroso. Probabilmente se si fosse deciso di fare un’intervista, il mio apporto sarebbe stato ancora maggiore, perché avrei posto delle domande; cosa che evidentemente non poteva avvenire in un documento-testimonianza.

Quinto: la scelta del tempo di uscita è stata condizionata dal fatto che mons. Viganò desiderava che il documento fosse pubblicato, oltre che in italiano, in spagnolo e inglese. Questo ha comportato qualche giorno di attesa per le traduzioni; e da mercoledì – data in cui il testo base italiano è stato finito – a domenica mattina sono passati solo tre giorni.

Sesto: è straordinario che anche questa circostanza – il fatto che la persona che doveva fare l’intervista abbia contribuito all’editing della testimonianza – sia stata utilizzata da qualcuno in maniera strumentale cercare di gettare discredito su questa operazione di chiarezza e di coraggio compiuta da mons. Viganò. Direi che lo si può interpretate come un segno di disperazione di quanti cercano di distrarre da un silenzio e da un rifiuto di dare risposte che sta diventando molto pesante per molti cattolici.




Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

60 commenti

  • FRANCO ha detto:

    CREDO CHE QUESTA SIA L’ ORA DEL CORAGGIO DI TESTIMONIARE LA NOSTRA FEDE CHE SI SI NUTRE DI VERITA’, QUELLA TUTTA INTERA. CORAGGIO DIRETTORE E CORAGGIO MONSIGNORE, NON SIETE E NON SARETE AFFATTO SOLI. VI E’ TUTTO UN POPOLO CHE PREGA PER VOI E E’ ASSOLUTAMENTE CON VOI IN QUESTA BATTAGLIA PER SCONFIGGERE QUESTA CHIESA FALSA E PERVERSA, PER FARE TRIONFARE QUELLA AUTENTICA, FONDATA DA GESU’ E AFFIDATA A S. PIETRO E AGLI APOSTOLI.
    AD MAIORA !

    • walter ha detto:

      Non penso che la chiesa cattolica sia peggiorata,la sua crisi dipende unicamente dalla sua riduzione di consenso dovuta alla sua palese teoria antiumana, basta pensare alla indissolubilità del matrimonio ,al battesimo dei neonati ecc…
      Invece gli abusi ora sono scoperti mentre ieri erano quasi legali,anzi quando i religiosi potevano essere processati solo da religiosi spesso le pene erano molto più miti, questa è storia ,quindi come con Dante che non poteva più rientrare a Firenze se no lo bruciavano come sodomia gli scandali a ragione o a torto nascono per motivi politici.

  • giulia anna meloni ha detto:

    Nostro Signore Gesù Cristo ,DIO,PADRONE DELL’UNIVERSO , REDENTORE DEL MONDO CHE HA PAGATO CON IL SANGUE DELLA CROCE inizia a dire il suo”BASTA”.Grazie ai pochi e coraggiosi suoi ministri rimasti fedeli e a anime umili e laiche come TOSATTI,VALLI,CASCIOLI e tante altre luci silenziose e luminose che ha disseminato sulla terra per guidare il popolo di Dio, disorientato e smarrito, in questo tempo di desolazione morale e spirituale.

  • Nicola B. ha detto:

    https://www.corrispondenzaromana.it/anteprima-mons-schneider-interviene-sul-documento-dellarcivescovo-vigano/

    Mons Viganò , Aldo Maria Valli e Lei caro Dott Tosatti, non siete soli. Allego,una lettera molto forte e dura di sostegno all’Arcivescovo Viganò ( e quindi indirettamente ai giornalisti coinvolti)da parte di Monsignor Schneider di Astana. Il quale chiede Verità e pulizia nella Chiesa. Credo che un po’ alla volta verranno fuori altri Vescovi a chiedere Verità e pulizia nella Chiesa. Credo che ormai la misura sia colma e molti si sono resi conto che non sia più possibile tacere.

  • Armosini Mario ha detto:

    Dott. Tosatti, se lo desidera le mando qualcosa che potrebbe interessarla, da consultare in modo privato; non vorrei essere minacciato di scomunica, perché da oltre trent’anni pubblicamente mi definisco un perseguitato politico. Attendo sue notizie, dove l’oggetto è uno scritto di “Aldo Maria Valli” sulla questione di sua Ecc. C. Maria Viganò. Santa giornata

  • Nicola B. ha detto:

    Giovanni 15 ,18-21 ” Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi “. Tutta la mia solidarietà alla sua persona caro Dott. Tosatti. Grazie per la la sua opera onesta e coraggiosa di Verità in un mondo di asserviti e pavidi.

  • Mazzarino ha detto:

    Il Dr. Tosatti, impeccabile giornalista, sa bene che potrebbe chiedere rettifica ex art. 8 Legge 47/1948. Penso lo stia valitando. Ma l’attacco, ancorchè ridicolo, subito non fa che accrescerne i meriti di giornalista coraggioso capace di autentica cristiana testimonianza.

  • MARCO ha detto:

    Come cristiana ed innamorata del Signore Gesù e del Suo Vangelo , non posso non lodare l’azione coraggiosa di molti vescovi che, rischiando in prima persona e per la Verità , si espongono per ” confermare i fratelli nella fede” , per orientare sapientemente tutti noi ! Grazie a mons. Viganò e tanti altri vescovi , che in un periodo di così grande confusione dottrinale , continuano a “rimanere” Pastori del Gregge , pagando di persona. Oggi , che è la festa liturgica di San Giovanni battista , chiediamo a lui , che si è immolato per la verità ed ha subito il martirio, da parte di chi desiderava ” farlo tacere”, di invocare lo Spirito Santo su tutti i Vescovi e soprattutto su coloro che sono chiamati dal Signore, in maniera più alta , a responsabilità maggiori. Grazie a lei signor Marco Tosatti per la passione con cui dirige la ” VERA informazione “, strumento tanto prezioso.

    • anna maria ha detto:

      Vorrei fare una piccola correzione: Il commento che inizia con la frase ” Sono una cristiana innamorata di Gesù…”, è di Anna Maria e non di Marco .Grazie .

  • Lucia ha detto:

    Caro direttore le esprimo tutta la mia solidarieta per gli attacchi che sta subendo.Il vaticano e il mainstream pensano di mettere a tacere la verita , ma stavolta falliranno .Non pens o che i tribunali americani lasceranno correre , non fosse altro per il rapporto strano che gli usa hanno con il sesso , libertario quanto si vuole , ma li non si accetta l abuso di potere, lo dimostra il caso Asia Argento , li bersagliata non appena si e saputo della tresca col minorenne.Figuriamoci poi. visto che li la chiesa e molto meno compatta sul tem a dell immigrazionismo e quindi meno legati all entourage del Papa a Roma.E poi se la magistratura dell Honduras dovesse decidere di sferrare l attacco definitivo al cardinale maradiaga la ancora di piu i fans dentro e fuori del papato attuale potrebbero passare indenni .Spero vivamente a questo punto che la situazione deflagri anche perche cosi. chi come tanti di noi nel nostro Paese non e contento della ideologia immigrazionista non verrebbe piu additato a cattivo credente e a razzista come ha fatto l ennesimo prete anti Salvini e non ci verremmo rinfacciare il video dei lager in Libia che come ho gia detto ancora di piu sta avendo come risultato l allontanamento non solo dalla pratica religiosa ma proprio dalla fede non solo gli elettori della lega ma chi semplicemente fa parte del 70,80 % degli Italiani che non vogliono piu essere invasi.La saluto con affetto

    • Alice ha detto:

      Due parole sui video libici che hanno impressionato tutti, Bergoglio compreso.
      CHI segue la guerra in atto tra Israele e le organizzazioni non pacifiche che governano a Gaza, sa che in questa lotta vengono spesso girati dei video di propaganda, ovvero con le tecniche cinematografiche.Detti video poi, vengono diffusi sui media come veri ed i protagonisti di questi stessi video sono considerati quasi degli eroi dalle organizzazioni antiisraeliane di cui fanno parte. E se i video libici appartenessero a questa categoria ?

      • Rosario ha detto:

        Ma quali video ? Quelli che girano da oltre un anno su you tube dei criminali nigeriani linciati dalla folla presumibilmente legati a Boko Haram e consegnati alla polizia Nigeriana? No perchè a ben guardare i fermo immagine riproposti e “verificati” da Avvenire i video sono quelli.Diverse testate online se ne sono accorte.Per vantare il miglior corpo diplomatico che la storia ricordi stanno proprio mesi male in Vaticano per non parlare degli addetti alla propaganda emuli di Goebbels.

  • Sola scriptura ha detto:

    Esco parzialmente fuori tema.

    Mi colpisce come tra la psicanalisi e la religione ci siano comunanza.
    Freud e’ il Messia che proclama la salute mentale…passa il tempo e si restringono i campi curabili (ad es. la psicosi…);
    Nel mentre si distaccano eretici…Jung, Adler Reich…fino all’ odierno panorama di “salvezze” diverse…

    https://m.huffingtonpost.it/2015/02/19/sigmund-freud-lettera-omosessualita_n_6713954.html

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Stamattina ho letto che per Avvenire non è affatto vero che il Papa, come era stato detto, è ADDOLORATO.
    Questo mi ha colpito perché se ha essere calunniato fossi io, la cosa non solo mi avrebbe addolorato molto, oltre che mandarmi su tutte le furie.
    Sono perplesso. Con rammarico devo dire che tale atteggiamento, se è davvero così, sembra rafforzare la veridicità della testimonianza di mons Viganò.
    Che se ha testimoniato penso si sia cautelato con delle PROVE che è in grado di esibire (mail, lettere…)

  • Luigi ha detto:

    Il caso Viganò ed il “Chi sono io per rispondere?”. Pedofilia, efebofilia ma soprattutto troppa omosessualità diffusa nel clero. La Chiesa piaciona è infine caduta sotto i colpi mortali della piacioneria – L’ISOLA DI PATMOS
    http://isoladipatmos.com/il-caso-vigano-ed-il-chi-sono-io-per-rispondere-pedofilia-efebofilia-ma-soprattutto-troppa-omosessualita-diffusa-nel-clero-la-chiesa-piaciona-e-infine-caduta-sotto-i-colpi-mortali-della-piacio/
    Come al solito Don Ariel centra il punto. Diffamare Viganò è il modo più usato per cercare di nascondere il marcio sotto il tappeto. Ma ora il marcio è davvero troppo e non è più possibile nasconderlo.

  • Sola scriptura ha detto:

    Sul fatto che Tosatti sia un hater, dal solo leggerlo non so giudicarlo. Son molti-purtroppo- gli haters. E su quei blog non si può intervenire. Tosatti pero’ pubblica anche (magari non tutti! e meno male 🤣) i “bergoglisti. Io posso testimoniare, personalmente, questo. Certo mi stupisce un po’ questo suo “vivere la pensione”. Ma ognuno del suo tempo da’ ciò che vuole…per me Tosatti e’ diventato una bacheca di voci, presumibilmente autorevoli (superex, abate faria ecc..).

  • Luigi ha detto:

    Vi consiglio questo articolo che chiarisce alcuni punti contestati del dossier Viganò:
    What Francis Knew | Philip Lawler | First Things
    https://www.firstthings.com/web-exclusives/2018/08/what-francis-knew

  • Sola scriptura ha detto:

    Ho riletto ora il blog di Valli. Alla domanda -da lui posta a Vigano’- “lo fara’ solo a me?”, Il monsignorerisponde no ne daro’ copia a un BLOGGER italiano, inglese canadese….ritengo lei sia il blogger italiano…

    Saluti

  • Antonio ha detto:

    Nelle redazioni si usa dire che una smentita è una notizia data due volte: e in fondo tutto questo affannarsi a spiegare che mons. Viganò è un losco figuro e un burattino manipolato dai poteri occulti altro non è che un ribadire la notizia di fondo, ovvero che a cinque anni e mezzo dall’elezione di papa Francesco la pedofilia è ancora una piaga diffusa nella Chiesa, anche ai livelli alti. E sia pure che papa Francesco non ne sapeva niente ed è molto addolorato: ma il suo mestiere sarebbe per l’appunto quello di sapere queste cose, anzi di fare di tutto per saperle. La figura del burattino alla fine gli zelanti commentatori finiscono per farla fare a lui.

    • Luigi ha detto:

      Attenzione Antonio, non continuiamo a parlare di pedofilia, perché così si fa il gioco della lobby gay. Qui si tratta, come da più parti si è spiegato, di omosessualità, tutt’al più di efebofilia, che è molto diverso. I casi di pedofilia sono pochi.

      • Antonio ha detto:

        D’accordo, ma i media parlano di pedofilia, la notizia è quella se facciamo riferimento al circo mediatico (se poi vogliamo aggiungere che molti media non rifuggono dallo strumentalizzare le notizie per i propri fini, pronto a sottoscrivere).

  • Sola scriptura ha detto:

    Ciao Tosatti,

    Ma….anche Aldo Maria Valli scrive che ha incontrato Vigano’ ecc. ecc. Ha cenato con lui in famiglia….Quindi Vigano’ ha dato lo “scoop” a vari giornalisti? O che?

    Saluti

    • marco bianchi ha detto:

      Come detto in altri commenti mai dubitato della verità di quanto scritto da Monsignor Viganò.La sua vita parla per lui.Ed i fatti già accertati.Però anche io ho letto degli incontri con Aldo Maria Valli.Di un documento già scritto in primavera.Dell’intenzione di darlo ad alcuni siti,a cui all’ultimo si è aggiunto La Verità,della sceita del momento più giusto.Quando Bergoglio sarebbe stato in aereo ed avrebbe potuto commentare.Così questo lavoro di editing con un altro giornalista mi sfugge un pò.

  • GMZ ha detto:

    Caro Tosatti,
    Com’è che vi faranno… marroni di fango? Legga un po’ Il Secolo XIX di oggi, pagina 9.
    Forza e coraggio…!

  • IM ha detto:

    Come mai gli squali cercanotizie degli Organi d’informaziine non intervistano gli accusatori e non chiedono ragguaglu al Papa emerito?

  • IM ha detto:

    Una delle accuse e’ questa: “Perche’ questa denuncia e’ stata fatta agli Organi di informazione di parte e non privatamente alla Chiesa? E perche’ solo ora?” Vi dico per certo che la denuncia “Via col vento in Vaticano”fu passata all’ editore Kairos per esasperazione e dopo anni di richieste di incontro col Papa e dopo svariati insabbiamenti della Segreteria di Stato Vaticana. A questo punto l’autore commise l’errore di rendere pubblica la cosa solo attraverso un canale d’informazione che fece una tiratura di un milione di copie ma la piovra vaticana ebbe il potere di far scomparire tutto dalla circolazione dopo una sola settimana. Ora Vigano’ ha coinvolto Tosatti, Aldo Maria Valli, La Verita’ e chissa’ quanti altri. Complimenti sei stato una volpe. Bergoglio e i 70 ladroni sono protetti dai sorosiani e quindi dal “mondo” e con la sua faccia di bronzo continua ad imporsi con il suo sistema mafioso. Dubbi? Dimmi con chi vai e ti diro’ chi sei! Guardate la fedina penale dei C9 e di tutti coloro che hanno fatto carriera in questi 5 anni e guardate quanti santi sacerdoti sono stati esautorati dalla dittatura bergogliana. Continuiamo la buona battaglia: chissa’ che un giorno il Signore ci porra’ nella schiera dei martiri. Io, come laico impegnato nella Chiesa, per quanto mi concerne, sono stato disassociato e tenuto continuamente nel mirino dalla neichiesa locale. Beati i perseguitati ed oppressi a causa del mio Nome perche’ di essi e’ il Regno dei Cieli.

  • Ángel Manuel González Fernández ha detto:

    Estimado Director:
    Le escribo en español para que se entienda bien y claro lo que afirmo.
    Estoy decepcionado con usted.
    Creía que usted tenia Poder para someter a tortura a algún monseñor para que le contara mentiras y chismes de Francisco para después publicarlos.
    Y que después de todo este asunto, creí que usted podría ser elegido el sustituto de Francisco: ¡el primer seglar Papa!
    No tenga miedo si es elegido Papa, tiene dos opciones:
    1ª. Si le gusta el Poder pues adelante.
    2ª. Si no le gusta el Poder renuncie un día antes, o mejor, renuncie un día después y se va a su casa a tocar el piano o lo que sepa tocar ¡pero con el título de Papa emérito!
    ¿Usted es enemigo de Francisco…? Eso no es nada.
    Yo soy enemigo de un Ángel creado por Dios, y por el hecho de ser creado por Dios no me trago lo que dice y hace ese Ángel llamado Satanás, el Diablo, el Demonio -esto último pensando también en Sosa, el actual y teórico jefe de la antigua Compañía de Jesús ahora Compañía de Satanás-.
    Yo soy enemigo de uno de los Doce elegido y llamado por el Señor, y por el hecho de ser elegido y llamado por el Señor no me trago lo que pudo decir o hacer ese “ladrón, traidor y demonio”.
    Así pues, el jesuita que se pasó por donde termina la espalda las advertencias de su santo fundador Ignacio de no ser obispos. El jesuita que para mejor engañar al personal se disfrazó del Santo de Asís que tampoco quería que sus seguidores fuesen obispos. El jesuita que tanto le gusta el Poder que ha llegado a ser el profetizado “Pastor necio y Falso profeta” que prepara el camino del Anticristo…: no tiene categoría para ser mi enemigo, es simplemente como diría un paisano suyo…¡un boludo!
    Un saludo ¡ánimo y adelante que son dos días!

  • Gian ha detto:

    Certo che è doloroso assistere alla canea dell’informazione mainstream, tutta impegnata a stravolgere la realtà delle cose per continuare ad ingannare il popolo bue. Sono bugiardi già nei titoli delle notizie. Non resta che confidare nell’aiuto della Divina Provvidenza per il trionfo della Verità. Piena solidarietà a lei dottor Tosatti, al suo collega Aldo Maria Valli e ai pochi altri giornalisti con la schiena dritta e la coscienza pulita.

  • Francesco Milan ha detto:

    L’operazione di pulizia la sta facendo il papa e piuttosto bene finora.

    • Paolo Danesi ha detto:

      😂😂😂😂😂😂😂😂😂

    • Vito ha detto:

      Si, in effetti è vero!
      Ha fatto un gran lavoro.
      Raccogliendo attorno a sé e portando in VATICANO mons. Ricca, mons. James Martin, mons. Paglia, il card. Checcapalmerio, mons. Antonio Spadaro, il card. Maradiaga, il card. Farrell, la card. Ravasa, il suo fido segretario Fabian Ped…acchio, ha contribuito notevolmente a ripulire il RESTO DEL MONDO.

  • GMZ ha detto:

    Caro Tosatti,
    Non stupisce che gli schizzi del fango lanciato con l’inchiostro delle grandi penne dei giornaloni arrivi a colpire anche lei. Anzi, questa scomposta reazione è istruttiva: ecco il giornalismo di oggi, uno strumento del potere secolare asservito a interessi luciferini.
    Grazie per averci messo la faccia, e coraggio: la ricordiamo sempre nelle nostre preghiere.
    Ossequi!

    • P. Cristiano Cavedon, osm ha detto:

      Caro Tosatti, dico subito che non sono un fan di Papa Francesco, ma lo rispetto come Papa e riferimento di tutta la chiesa Cattolica.
      Sul memoriale di Viganó dico che i fatti possono anche essere veri, ma andrebbero verificati; dico pure che oltre alla lobby gay clericale esiste anche la loggia massonica clericale, non meno dannosa; ricordo anche che negli USA c’ è un piano Clinton per distruggere la chiesa Cattolica.
      Ricordo anche che da decenni diciamo ai confratelli americani che stanno percorrendo vie pericolose, ora ritengo che il documento Viganò si inserisca in questo processo in modo distruttivo, supportando il piano Clinton, è certamente non amando la chiesa. Sulla richiesta di dimissioni del Papa penso che l’arcivescovo Viganò, pur venendo dalla diplomazia vaticana, non sappia che la richiesta di dimissioni di un Papa non può essere formulata da un singolo vescovo. E allora è demagogica o diabolica. Tutto il documento comunque non ha ispirazione evangelica. Saluti.

      • GMZ ha detto:

        I massoni cui lei fa riferimento, in questo commento campione di benaltrismo, sono gli stesso sodomiti luciferini che Viganò ha indicato con nome e cognome.
        Ossequi!

        P.S.
        Chi è lei per giudicare (dell’evangelicità dell’ispirazione di) Viganò?

      • Claudius ha detto:

        Padre, lasci perdere di allucinare complotti inesistenti e guardi in faccia la realta’. La prova migliore per capire cosa pensa la banda Clinton di questa storia e’ l’articolo del NYT di ieri che era tutto un character assassination contro Vigano’ trattato come un nazista dentro la Chiesa che vuole riportare la Chiesa al medioevo costringendo a dimettersi il povero buon Bergoglio, che invece la sta finalmente modernizzando e la vuole fare uscire dal medioevo. E giu’ una serie di teorie di complotto, per cui VIgano’ e’ manovrato non si sa bene da chi, ma probabilmente dai pericolosi neofascisti che hanno preso recentemente il potere in Italia. Se lei sa leggere in inglese le consiglio di leggere questo delirante articolo del NYT per farsi un’idea di quale sia veramente l’opinione che ha l’establishment americano di questa storia, di cui i Clinton&Obama sono le figure di maggior rappresentanza. E’ esattamente il contrario di quello che pensa lei.

        Caro Padre, apra gli occhi anche lei e lasci perdere il complottismo fuori luogo. Qui deve saltare fuori la verita’, questo e’ quello che conta e sono proprio quelli che allucinano complotti che non ci sono che adesso cercano di insabbiare tutto. A cominciare dal papa e dai suoi sgherri.

      • Pierluigi ha detto:

        Partiamo dai fatti assodati:
        1) Benedetto XVI sanzionò il cardinale in questione per gravi ragioni.
        2) Francesco lo sollevò da tali sanzioni e lo pose al suo fianco come consigliere.

        Ora credo che un papa se solleva qualcuno da sanzioni comminate da un suo predecessore non possa non informarsi e interrogarsi sulle motivazioni che avevano condotto a tali provvedimenti punitivi. Quindi, come hanno dimostrato i fatti e le inchieste giudiziarie successivi, papa Francesco si è dimostrato quantomeno colpevolmente imprudente, assumendosi comunque una grave responsabilità.
        Infatti, quando si tratta di certi peccati gravi come quello di scandalo (per gli autori dei quali nostro Signore Gesù Cristo affermò che sarebbe meglio legarsi una macina al collo e buttarsi nel mare) non sanzionare per ignoranza è almeno in parte ammissibile ma tale ignoranza non è invocabile, a mio giudizio, per chi le sanzioni le toglie imprudentemente correndo il rischio di diventarne un silente complice.

      • Mazzarino ha detto:

        E’ proprio vero. C’è un piano Clinton per distruggere la Chiesa Cattolica. Bergoglio ne è solo il sicario.

      • Vito ha detto:

        Certo che esiste una lobby massonica in Vaticano e che è esiste un progetto massonico di distruzione della Chiesa.
        Vorrei tanto che lei si accorgesse del fatto che la lobby massonica e la lobby gay (che in alcuni casi si sovrappongono) hanno sostenuto l’elezione di Bergoglio e ne sostengono il pontificato.

  • Christian Kogler ha detto:

    Dear Mr. Tosatti,

    I read in the New York Times about Mr. Vigano’s letter and I must say that I find it completely ridiculous that pope Francis should be asked to resign. Pope Francis is one of the little good people the Catholic Church has. I think there would be some other ones who should resign.

    I really wonder if there is any sensibility in that church. Or – should it just be a convenient way to get rid of a pope who challenges the unrightfully and unchristian way the Catholic Church often goes???? Would you support something like that with good consciousness?

    Kind regards,

    Christian Kogler

    • Claudius ha detto:

      A complemento del mio post sopra per Padre Cristiano Cavedon, questo commento di questo signore e’ quanto mai appropriato. Lui ha letto nel NYT esattamente l’articolo che citavo li’, una serie di farneticazioni deliranti il cui senso era che Vigano’ e’ una specie di nazista rappresentante di chi vuole riportare la Chiesa al medioevo e appoggiato dai neofascisti al potere oggi in Italia (sic). Solo che questo qui evidentemente a queste scemenze ci crede in pieno. Spero che il Padre Cristiano sia un po’ piu’ sveglio di questo tizio e capisca meglio di lui quale sia il significato di articoli del genere sulla stampa americana e da che parte stia l’elite di potere in questo caso. Esemplare.

  • Vincenzo Calabrese ha detto:

    Speriamo sia la volta buona: una sana pulizia dei vertici…

    Proprio ieri la liturgia ambrosiana proponeva il salmo 36…

    10 Ancora un poco e l’empio scompare,
    cerchi il suo posto e più non lo trovi.
    11 I miti invece possederanno la terra
    e godranno di una grande pace.
    12 L’empio trama contro il giusto,
    contro di lui digrigna i denti.
    13 Ma il Signore ride dell’empio,
    perché vede arrivare il suo giorno.
    14 Gli empi sfoderano la spada
    e tendono l’arco
    per abbattere il misero e l’indigente,
    per uccidere chi cammina sulla retta via.
    15 La loro spada raggiungerà il loro cuore
    e i loro archi si spezzeranno.
    16 Il poco del giusto è cosa migliore
    dell’abbondanza degli empi;
    17 perché le braccia degli empi saranno spezzate,
    ma il Signore è il sostegno dei giusti.
    […]
    20 Poiché gli empi periranno,
    i nemici del Signore appassiranno
    come lo splendore dei prati,
    tutti come fumo svaniranno.
    […]
    27 Sta’ lontano dal male e fa’ il bene,
    e avrai sempre una casa.
    Perché il Signore ama la giustizia
    e non abbandona i suoi fedeli;
    28 gli empi saranno distrutti per sempre
    e la loro stirpe sarà sterminata.
    29 I giusti possederanno la terra
    e la abiteranno per sempre.
    30 La bocca del giusto proclama la sapienza,
    e la sua lingua esprime la giustizia;
    31 la legge del suo Dio è nel suo cuore,
    i suoi passi non vacilleranno.
    […]
    34 Spera nel Signore e segui la sua via:
    ti esalterà e tu possederai la terra
    e vedrai lo sterminio degli empi.

    E così sia!!!

    Da parte mia, complimenti dottor Tosatti!! Pur nel fango di tutta questa situazione davvero vergognosa, con protagonisti indegni e ben poco fedeli a Cristo, Lei ha avuto il merito di contribuire ad un’opera di GIUSTIZIA e sicuramente (se le cose si evolveranno verso una sana rigenerazione della Chiesa) ha indirettamente permesso la salvezza di molte anime…

  • Tex ha detto:

    “L’Associated Press ha svelato il nome del regista dell’”operazione Viganò”, si chiama (come già avevamo sospettato) Marco Tosatti ed è il principale haters di Papa Francesco in Italia, lo stesso che pochi mesi fa ha inventato di sana pianta che Francesco aveva creato una commissione segreta vaticana per modificare l’enciclica Humanae Vitae.”

    Questo, quanto scritto ancora una volta su UCCR (https://www.uccronline.it/2018/08/28/accuse-al-papa-lex-nunzio-vigano-ha-mentito-ecco-le-prove/ ).
    Vede, Tosatti, dato che l’accusano di inventarsi le cose di sana pianta, forse stavolta dovrebbe usare una linea un po’ più dura nei loro confronti, xchè adesso diffamano !

    • Sola scriptura ha detto:

      Mah….la Verita’ può dirla pure il diavolo se gli serve (forse esagero?). Il diavolo con Gesu’ cita le sacre scritture ma per tentarlo!!!

      Detto questo non ritengo Tosatti e nemmeno Valli i principali responsabili ….non sono nessuno per giudicare Vigano’, pero’ penso che sia un uomo intelligente. Leggendo il dossier UCCR rimango stupito (e Vigano’ dovrebbe rispondere) di come ci sia materiale compromettente su di lui. Non sulla sua vita privata. Ma sulle sue dichiarazioni su Bergoglio. Ci son foto di quel cardinale con Ratzinger, con Vigano’….e tanto altro materiale…

  • pier luigi Tossani ha detto:

    Grazie Marco, e grazie Mons. Viganò.
    Che palle, questi gombloddisti che spaccano il capello in quattro, mentre il morto – la sana e salutare dottrina – era già sulla bara da un bel pezzo.

  • Sempliciotto ha detto:

    ALUNNO
    “Professore lei non è credibile quando afferma che 2+2 fa 4”

    INSEGNANTE
    “Perché non sarei credibile?”

    ALUNNO
    “Perché viene a scuola con i vestiti sempre frustrati, evidentemente lei è una persona poco curata.”

    INSEGNANTE
    “Quindi siccome ho i vestiti in disordine 2+2 non fa più quattro?”

  • Luigi ha detto:

    In merito al fango gettato su Viganò dalla stampa e in particolare alla presunta menzogna detta a Papa Benedetto e la vicenda del fratello di Viganò, Padre Lorenzo, vi giro preziose informazioni.
    Buona lettura.
    Parla Viganò: “Non sono il corvo e non agisco per vendetta. Voglio solo che la verità emerga” – Aldo Maria Valli
    https://www.aldomariavalli.it/2018/08/28/parla-vigano-non-sono-il-corvo-e-non-agisco-per-vendetta-voglio-solo-che-la-verita-emerga/

  • Nicola B. ha detto:

    Titolo della Verità di oggi Mercoledì. PM USA : VATICANO COPRE I PEDOFILI.

    Altra notizia del giorno. PAPA FRANCESCO:” SONO AMAREGGIATO-NON MI DIMETTO” . E con questo Papa Francesco ha risposto indirettamente all’Arcivescovo Viganò………………………

    P.S. La macchina del fango è cominciata su VIGANÒ a partire da Rainews24 delle 00:20 . Tutte le accuse più infamanti, schifose,vergognose gli sono state rovesciate a partire questa sera.

    Però se si muovono i PM USA prima a o poi il castello

  • Colaus de Arce ha detto:

    Quando non hanno argomenti per contestare un fatto si ricorre al classico, attacco ad personam.
    Costoro però dimenticano che ” Contra factum non valet argumentum”
    Caro Tosatti, nulla di nuovo sotto il sole.

  • Enrico66 ha detto:

    Dott. Tosatti,
    Per quanto sia poca cosa, ha tutta la mia solidarietà. Lei è una persona onesta ed un serio professionista. Non ha secondi fini né mandanti ma cerca solo verità e giustizia, per amore della Chiesa e del Papa, anche se la verità è scomoda e dolorosa.
    Invece, come solito in Italia, al posto di discutere e valutare i contenuti di un documento, si formano schieramenti, pregiudizi e preconcetti dove i piu si affannano a gettare discredito sul “nemico”. Non se ne abbia a male, valgono ben poco questi soggetti, pronti a cambiar casacca secondo convenienza seguendo il vento dei poteri forti. Non accettano ne comprendono che un uomo possa essere libero ed agire secondo scienza e coscienza come lei fa.
    Per dirla con il sommo poeta “Non ti curar di loro, ma guarda e passa”.
    Continui il suo lavoro, per favore.

  • Margherita ha detto:

    Grazie, caro dottor Marco Tosatti, per queste precisazioni e, grazie soprattutto, per il sostegno morale offerto all’eroico monsignor Carlo Maria Viganò a cui va tutta la nostra
    vicinanza e riconoscenza.

  • Pierluigi Cerbai ha detto:

    Quando non si hanno ragioni concrete di cui servirsi per controbattere gli argomenti nel merito, si ricorre a evidenziare supposti vizi di forma e/o all’attacco personale dell’avversario per porlo in cattiva luce. Caro Tosatti, l’avere avversari così meschini deve considerarlo come conferma che ha colto nel segno.

  • Luigi ha detto:

    Infatti, caro Dott. Tosatti, quello che mi sta colpendo di più di questa vicenda del dossier Viganò è che fin’ora non ho visto risposte motivate o confutazioni dettagliate in merito. Ma solo tanto fango su Viganò e, in questo caso, anche su di lei.
    E questo non fa altro che confermare, ad un lettore attento, che ciò che ha scritto Viganò è vero.

  • Mattia Spanò ha detto:

    In breve, tra le altre amenità, S.E. Mons. Viganó sarebbe anche una testa di legno manipolabile e un po’ ritardata. Un pisquano che ci ha messo la faccia, mentre il sordido burattinaio è lei, caro Tosatti.

    Analisi al solito impeccabile, come usa dalle parti di via Solferino.

  • Massimiliano ha detto:

    Spero che lei dottor Tosatti abbia preteso una completa rettifica da questi cialtroni prezzolati! Vomitevoli

  • Alessandro ha detto:

    Apprezzo il suo contributo nella ricerca della verità

  • Nuccio Viglietti ha detto:

    Opaco diviene chiaro…chiaro opacizza…
    https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/