BIMBA CON DUE PADRI A ROMA. “ATTENZIONATO” DALLA PREFETTURA IL FUNZIONARIO DEL COMUNE.

4 luglio 2018 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Ci sembra interessante diffondere questo comunicato che abbiamo ricevuto qualche ora fa in relazione alla registrazione di genitori dello stesso sesso da parte di alcuni comuni particolarmente favorevoli alla causa omosessualità. Come ben sa chi ci legge “Stilun Curiae” è decisamente contrario alla pratica dell’utero in affitto, che giudica di una crudeltà straordinaria nei confronti della madre e dei bambini, che ad essa vengono tolti dopo nove mesi passati insieme. Ci sembra che quello che afferma in relazione al caso di Roma il sen. Pillon sia molto interessante, perché può contribuire a frenare una pratica che le leggi italiane e la Comunità europea giudicano criminale. 

“Il Comune di Roma ha esplicitamente ammesso la violazione della Legge dello Stato da parte dei funzionari che ad aprile hanno trascritto nei registri anagrafici l’atto di nascita di una bimba partorita in Canada sfruttando la barbara e criminale pratica dell’utero in affitto”.

È quanto afferma in una nota il Senatore Simone Pillon, capogruppo della Lega in Commissione Giustizia al Senato e già promotore dei Family Day, rendendo nota la risposta che la Direzione Aire e Stato Civile del Dipartimento Servizi Delegati del Comune di Roma gli ha reso in data 6 giugno 2018 rispondendo alla richiesta di accesso agli atti circa la trascrizione stessa.

“I dirigenti del Dipartimento – continua il Sen. Pillon – mi hanno testualmente risposto che rispetto al caso in oggetto «l’Ufficiale di Stato Civile ha agito in totale autonomia, non in linea con il vigente quadro normativo», e che tale violazione è già «attenzionata anche dalla Prefettura di Roma»”.

Oltre a certificare la palese illegittimità dell’atto, contro cui si è già mossa anche la Procura, la comunicazione del Comune rende più che una mera ipotesi la commissione dei reati di falso ideologico e alterazione di stato da parte dei tecnici che hanno trascritto l’atto, e che rende a questo punto essenziale l’intervento della Procura per i debiti accertamenti.

È di queste ore anche la notizia del ricorso della Procura di Pesaro contro una simile trascrizione avvenuta nel Comune di Gabicce Mare, riguardante sempre una bambina nata all’estero con l’utero in affitto.

Proprio nei giorni scorsi la Fondazione CitizenGO Italia e l’Associazione Generazione Famiglia avevano presentato insieme al Senatore Pillon cinque Esposti alle Procure di Milano, Torino, Bologna, Firenze e Pesaro denunciando il tentativo di manomettere l’ordinamento giuridico per introdurre anche in Italia la pratica dell’utero in affitto e del commercio di gameti per i casi di PMA eterologa tra donne.

“È il momento di avviare una grande operazione che dal piccolo Comune alle sedi internazionali metta al bando ogni pratica volta a commercializzare la procreazione rendendo gli esseri umani oggetti di pretese economiche e ideologiche”, conclude il Sen. Pillon.







Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa”.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.




LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo.



UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

Padre Pío contra Satanás

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

6 commenti

  • Albalù ha detto:

    Ma poi in fondo, attenzionato per cosa sta?

  • Nicola ha detto:

    Dal sito Riscossa Cristiana, posto le dichiarazioni di chi ha consentito il Gay Pride a Padova. Un mio piccolo commento. Aveva ragione il Card. Biffi che diceva che ” qu( in Italia ed Europa ) non è un problema di mancanza di fede ma di impazzimento della ragione “.

    https://www.riscossacristiana.it/padovapride-la-parola-alle-istituzioni/

  • Marco Matteucci ha detto:

    Con la crisi che grava oggi sulle famiglie c’è chi consiglia di affittare.
    Questo è l’unico caso invece in cui i figli converrebbe “produrgli in proprio” anche considerato il fatto che affittarli costa un “casino” di soldi!
    Quando la realtà diventa grottesca, conviene riderci sopra per cercare di esorcizzarla …poveri noi ma ancora di più poveri i nostri figli e nipoti.

  • giulia anna meloni ha detto:

    tutto in sintonia con i tempi sciagurati che stiamo vivendo.Nel mese di luglio si venera il Preziosissimo Sangue di Cristo.IL 1° di luglio del 1943 Gesù cosi diceva a Maria Valtorta…”Se il mio Sangue fosse più amato e venerato,più invocato e creduto,molto del male che vi porta all’abisso sarebbe scongiurato”…

    in ragione di questo le insegnò questa struggente preghiera per la Venerazione del suo Prezioso Sangue.Un tacito invito per tutti noi a pregare il Signore così.Fidiamoci di LUI.

    …”Divinissimo Sangue che sgorghi per noi dalle vene del Dio umanato,scendi come rugiada di redenzione sulla terra contaminata e sulle anime che il peccato rende simile ai lebbrosi.Ecco,io ti accolgo,Sangue del mio Gesù e ti spargo sulla Chiesa,sul mondo ,sui peccatori,sul Purgatorio.Aiuta,conforta,monda,accendi,penetra e feconda o Divinissimo Succo di Vita.Né ponga ostacolo al tuo fluire l’indifferenza e la colpa.Ma anzi per i pochi che ti amano,per gli infiniti che muoiono senza di Te,accelera e diffondi su tutti questa Divinissima pioggia onde a Te si venga fidenti in vita, per TE si sia perdonati in morte,con Te si venga nella Gloria del TUO Regno.Così sia.