CANADA. GIUDICE RICONOSCE TRE GENITORI PER UN BAMBINO. NEL SUO MIGLIOR INTERESSE. RELAZIONE POLIAMOROSA. …

14 giugno 2018 Pubblicato da 35 Commenti --

Marco Tosatti

 

“Nel migliore interesse del bambino”. Questa frase potrà essere forse ricordata negli anni a venire come quella, famosa, pronunciata dalla nobile girondina Marie-Jeanne Roland de la Platière mentre veniva condotta alla ghgliottina: “Libertà, quanti crimini si commettono in tuo nome!”. E gli effetti nefasti del miglior interesse visto dai giudici li abbiamo sperimentati nel caso di Charlie, Isaiah e Alfie.

Perché è nel migliore interesse di un bambino che un giudice, in Canada, a Newfoundland, ha deciso di riconoscere come genitori dello stesso tre adulti legati da un rapporto di poliamore. Si tratta solo di avere un po’ di pazienza, poi succederà anche da noi, quando il problema diventerà oggetto di qualche campagna della Cirinnà, con il comprensiva e rispettoso accompagnamento  (scherziamo, su, non si arrabbi, padre!) di don Mauro Leonardi e dei suoi megafoni sul web, e qualche pensosa ma in fondo non ostile articolessa di Avvenire.

Il giudice Robert Fowler spiegava: “J.M e J.E. sono i due partner maschili di una relazione poliamorosa con C.C. la madre di A., il bambino nato nella relazione a tre nel 2017. La relazione è stata stabile, e continua, sin dal giugno 2015. Nessuno dei partner è sposato, e mentre è chiara l’identità della madre, è sconosciuto il padre biologico del bambino”. Pensiamo volutamente; perché grazie all’esame del DNA, se A. è figlio di uno dei due maschi della tripla coppia si dovrebbe poter sapere.

Ma è probabile che non lo si voglia sapere. I tre adulti hanno aperto un contenzioso in tribunale per essere, tutti e tre, essere riconosciuti come genitori di A. dopo che gli uffici pubblici di Newfoundland si erano rifiutati di iscriverli in tre, asserendo che il Vital Statistic Act permetteva che sul certificato del bambino ci fosse solo due nomi.

Il giudice creativo Fowler ha osservato che “il bambino, A. è nato in quella che si ritiene sia una famiglia stabile e amorosa, che anche se al di fuori del modello di famiglia tradizionale, procura un ambente sicuro e accogliente…non trovo nulla che possa dal punto di vista del miglior interesse del bambino, togliere valore a quella relazione. Negare a questo bambino la doppia genitorialità paterna non sarebbe nel suo miglior interesse. Dobbiamo ricordare che questo è per il miglior interesse del bambino e non per il miglior interesse dei genitori”.

Le relazioni poliamorose hanno vari aspetti, e possono coinvolgere un gruppo che coabita di tre o più adulti. Alcune ricerche suggeriscono che ogni 500 americani uno è poliamoroso, e che più di 500mila persone vivono apertamente in questa situazione. E a differenza dalla bigamia e dalla poligamia, che prevedono cerimonie fra i partecipanti, le relazioni poliamorose non sono proibite dal Codice Penale.

Per l’incontro delle Famiglie di Dublino non c’è tempo sufficiente, ma credo che se qualche gesuita americano ci si mette di buzzo buono (indovinate chi…) per la prossima edizione del Meeting delle Famiglie un qualche orgoglioso gruppo poliamoroso cattolico possiamo farcelo mancare?







Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa”.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.




LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo.



UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

Padre Pío contra Satanás

Tag: ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

35 commenti

  • anonimo verace ha detto:

    FUORI TEMA, MA NON TROPPO.
    Sul Venerdì di Repubblica del 18 maggio c’è un articolo a firma Claudia Arletti, in cui si descrive come cosa buona e giusta l’istituzione di un corso universitario a Torino. o meglio un mini corso di 36 ore in tutto per 6 crediti.
    Argomento : storia dell’omosessualità. Folla di studenti alla prima lezione, tanto da doverli trasferire in un’aula più grande di quella prevista in precedenza.
    Tiene il corso Maya De Leo, docente arrivata da Pisa e che prima del bando dell’Università di Torino non aveva avuto nulla a che fare con essa. Paga bassa . 900 euro per tutto il corso.

  • Giuseppe Marson ha detto:

    A proposito di poliamore.
    Da tempo non seguo gli interventi dI Papa Francesco, dopo un discernimento e la verifica che non mi sono di aiuto nel cammino della Fede in Gesù, ho smesso di leggerli.
    Incuriosito dall’articolo che riportava, le tre volte in cui parlava del relativismo ho letto l’intervento e sono rimasto più colpito da quello che ha detto prima,mi permetto di citarlo : A proposito del diavolo, l’altro giorno si è avvicinato un prete che aveva letto una cosa che io avevo scritto sulla vita spirituale, non ricordo cosa fosse, e mi ha detto: “Stia attento, perché Lei ha nominato il diavolo, quella volta, e questo si vendicherà! È meglio non nominare il diavolo, far finta che non esista”. No, il diavolo esiste! E il diavolo — come dice Pietro — fa la ronda, come “leo rugens” [leone ruggente]. E FIN QUI OK, MA DOPO PROCEDE IN QUESTO MODO” Sono sicuro che se adesso faccio una domanda alzate la mano: “credete in Dio?” — “sì” — “credete in Dio Padre?” — “sì”, tutti — “e in Dio Figlio?” — “sì” — “e in Dio Spirito Santo?” — “sì” — “e nel diavolo?” — “ma… dipende… è un mito, non è tanto chiaro…”. [ridono] Oppure a parole direte: “Sì, sì, crediamo!”, ma poi, avete il fiuto per scoprirlo, quando si avvicina? E questo si fa con il discernimento e con l’accompagnamento spirituale. Ma non voglio soffermarmi troppo su questo. Credo di avere risposto alla tua domanda, più o meno. Grazie.
    QUESTA ERA LA CITAZIONE E HO PENSATO QUESTO.
    Il diavolo esiste, e prima lo dice e poi come spesso fa, contraddice quanto ha detto prima, rispetto all’attenzione da avere,
    Se dopo aver chiesto ai seminaristi di rispondere se credono nel Padre nel Figlio e nello Spirito Santo, per fare il piacione, l’uomorista, chiedi loro se credono nel diavolo, anzichè fargli rispondere di rinunciare alle sue tentazioni,
    mi chiedo: con quella battuta ha voluto fare l’esempio del relativismo buono? del relativismo della gioia? o di quello che lui chiama addirittura relativismo generato dallo Spirito Santo?
    Perchè poi la domanda che mi sorge è la seguente: Si sarà divertito lo Spirito Santo ?
    Certamente il diavolo si è divertito e compiaciuto eccome nel sentire tutti quei seminaristi ridanciani incitati a rispondere di credere in lui anzichè incitati tutti a rinunciare alle sue tentazioni.
    Sicuramente Tosatti tra i suoi lettori un esorcista ci sarà mi piacerebbe sapere cosa ne pensa. Ho detto cavolate?
    Inoltre siccome qualche controllore del suo seguitissimo blog per conto del Papa ci sarà sicuramente,costui, dica da parte mia al Papa, che sarebbe meglio misurasse le parole, se riguardano le verità del Credo e della Santissima Trinità.
    Mi prendo le responsabilità di quello che dico infatti uso il mio nome e cognome.
    Grazie Tosatti per lo spazio che vorrà concedere a queste mie considerazioni di povero peccatore quale sono.

  • Margziam ha detto:

    Dice Nostro Signore Gesù Cristo, VERO Dio e VERO Uomo
    (…)
    «Udite. Qui sulle mie ginocchia ho un bambino che ha parlato molto saggiamente. Ha detto: “Tutte le cose ottenute con inganno divengono paglia”. La sua mamma gli ha insegnato questa verità. Non è favola. È verità eterna. Non riesce mai bene quanto si fa senza onestà. Perché la MENZOGNA nelle parole, negli atti, nella religione, è sempre segno della alleanza con SATANA MAESTRO DI MENZOGNA.
    (…)

    __Qui habet aures audiendi audiat__

    Da L’Evangelo come mi è stato rivelato, 184
    Maria Valtorta
    http://share.fmvc.it/sgitMTYy

    Leggetelo tutto, mi raccomando, perché è meraviglioso!!!
    È speculare al Vangelo della prossima XI Domenica del Tempo Ordinario.

  • Nicola ha detto:

    Fuori Tema ma la notizia è interessantissima……..Love & Peace dal Vaticano, fratelli……

    https://www.ilmessaggero.it/primopiano/vaticano/vaticano_terrorismo_mitragliatori_gendarmi_armi_papa_francesco_vaticano-3675746.html

  • Claudius ha detto:

    Bergoglio sara’ contento: in fondo chi e’ lui per giudicare? Inoltre il suo confessore, Scalfari, e’ sempre stato favorevole a queste “formazioni” anti-tradizionali.

  • To hell and back again ha detto:

    AMICI! QUEST’ANNO IL PAPA PRANZERÀ COI BARBONI IN SAN PIETRO!!!
    NO SCHERZO. LÌ FARA LA MESSA E POI SI MANGIA IN Aula paolo vi. AVRÀ DECISO DI FARE IL BRAVO…

    https://www.vaticannews.va/it/papa/news/2018-06/papa-messaggio-giornata-mondiale-poveri-fisichella-pranzo-grido.html#play

  • Adriana ha detto:

    2 piccioni con una fava: in nome del migliore interesse del bambino si sdogana la sindrome di personalità multipla con l’intento di moltiplicarla.

  • Lia ha detto:

    Forse qualcosa non è andato bene nel postare il mio commento. Io volevo dire che prima per far riconoscere al padre il figlio illegittimo si dovevanopenare sette camicie, e non bastava, ora troviamoche fanno causa in più di unoper farsi ricoscere padri. È proprio vero un mondo che si è capovolto. Grazie

  • Lia ha detto:

    Io non devo aver capito granché di questo articolo perché anche leggendo i commenti sento fare discorsi molto profondi e eruditi.
    La mia semplice reazione, lo confesso, è stata: E si, credetemi cari amici il mondo è davvero cambiato, anzi si è capovolto,

  • Silvio Turri Bruzzese ha detto:

    Nonostante i tentativi di rendere leggera l’esposizione, il tono è mesto, ed è perfettamente comprensibile considerato che, diversamente dal passato, il procedere di queste slavine morali non trova più alcun argine in coloro i quali almeno a parole dicono di essersi consacrati al servizio di Dio e dei fratelli (si spera in quest’ordine…), tranne alcune sante eccezioni che purtroppo debbono combattere su due fronti e spesso sono lasciati soli.
    E così succede che il poliamore è già entrato fra i temi in discussione nelle aule accademiche fra gli argomenti di Diritto Civile e l’ipocrisia del “best interest” viene accolta come verità inconfutabile nonostante già circolino testimonianze sui disastri del “progresso LGBT” – vedi http://www.lanuovabq.it/it/cresciuta-con-due-donne-noi-i-veri-discriminati.
    Se tutto questo (aborto, eugenetica, eutanasia, poliamore, etc.) diventa diritto e prassi quotidiana di questa società, non solo mi chiedo chi ha veramente vinto la Seconda Guerra Mondiale, ma ripenso alla richiesta della Vergine a Fatima di consacrare il genere umano al Suo Cuore Immacolato per scongiurare terribili sofferenze, e mi chiedo se non siamo in queste condizioni perché la richiesta non è stata esaudita come Lei aveva chiesto ed ora ci ritroviamo come i Re di Francia, cui fu chiesto di consacrare la Nazione e la Casa Reale al Sacro Cuore e quando lo fecero, a ridosso della Rivoluzione Francese, fu ormai troppo tardi….
    Ma almeno noi che condividiamo queste riflessioni, ci siamo consacrati?

    • Ferri Rossella ha detto:

      Concordo pienamente con Silvio.
      Personalmente sono costernata dalla incapacità di distinguere la libertà dall’arbitrio.
      La libertà è una determinazione strettamente connessa all’,essere umano in quanto uomo, con confini morali, binari e direzione determinata da regole da sempre condivise in un consesso ordinato al bene oggettivo.
      Mi viene in mente Kant con le sue tre domande che stanno alla ragione di ogni uomo; chissà se qualcuno ormai se le ricorda?

  • Vito ha detto:

    Fantastico il riferimento a quel fr…icchettone di don Mauro Leonardi.

    • Roberto ha detto:

      Vergognati! Sei stato bannato da DMauro Leonardi e ogniqualvolta rientravi nel suo blog con molteplici nickname fittizi ed ora, a che titolo se non quello dettato da risentimento, ti permetti di ingiuriarlo?

  • Lucy ha detto:

    Devo fare una correzione importante .La seconda NON opposizioni significative MA ” sostegni significativi ” fuorchè nei paesi dell’Est e in Russia.

  • Mario Armosini ha detto:

    Consolazione:
    Matteo 5,17-18
    17 Non pensate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non son venuto per abolire, ma per dare compimento. 18 In verità vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, non passerà neppure un iota o un segno dalla legge, senza che tutto sia compiuto.
    Marco 7,19-23
    19 perché non gli entra nel cuore ma nel ventre e va a finire nella fogna? ”. Dichiarava così mondi tutti gli alimenti. 20 Quindi soggiunse: “Ciò che esce dall’uomo, questo sì contamina l’uomo. 21 Dal di dentro infatti, cioè dal cuore degli uomini, escono le intenzioni cattive: fornicazioni, furti, omicidi, 22 adultèri, cupidigie, malvagità, inganno, impudicizia, invidia, calunnia, superbia, stoltezza. 23 Tutte queste cose cattive vengono fuori dal di dentro e contaminano l’uomo”.

    Apocalisse 22,18-19
    18 Dichiaro a chiunque ascolta le parole profetiche di questo libro: a chi vi aggiungerà qualche cosa, Dio gli farà cadere addosso i flagelli descritti in questo libro; 19 e chi toglierà qualche parola di questo libro profetico, Dio lo priverà dell’albero della vita e della città santa, descritti in questo libro.
    20 Colui che attesta queste cose dice: “Sì, verrò presto! ”. Amen. Vieni, Signore Gesù. 21 La grazia del Signore Gesù sia con tutti voi. Amen!

    Geremia 50,6-7
    6 Gregge di pecore sperdute era il mio popolo, i loro pastori le avevano sviate, le avevano fatte smarrire per i monti; esse andavano di monte in colle, avevano dimenticato il loro ovile. 7 Quanti le trovavano, le divoravano e i loro nemici dicevano: Non commettiamo nessun delitto, perché essi hanno peccato contro il Signore, pascolo di giustizia e speranza dei loro padri.

    Siracide 1,9-18

    Il timore di Dio

    9 Il timore del Signore è gloria e vanto,
    gioia e corona di esultanza.
    10 Il timore del Signore allieta il cuore
    e dá contentezza, gioia e lunga vita.
    11 Per chi teme il Signore andrà bene alla fine,
    sarà benedetto nel giorno della sua morte.
    12 Principio della sapienza è temere il Signore;
    essa fu creata con i fedeli nel seno materno.
    13 Tra gli uomini essa ha posto il nido, fondamento perenne;
    resterà fedelmente con i loro discendenti.
    14 Pienezza della sapienza è temere il Signore;
    essa inebria di frutti i propri devoti.
    15 Tutta la loro casa riempirà di cose desiderabili,
    i magazzini dei suoi frutti.
    16 Corona della sapienza è il timore del Signore;
    fa fiorire la pace e la salute.
    17 Dio ha visto e misurato la sapienza;
    ha fatto piovere la scienza e il lume dell’intelligenza;
    ha esaltato la gloria di quanti la possiedono.
    18 Radice della sapienza è temere il Signore;
    i suoi rami sono lunga vita.

    Proverbi 5, 7-23

    7 Ora, figlio mio, ascoltami
    e non allontanarti dalle parole della mia bocca.
    8 Tieni lontano da lei il tuo cammino
    e non avvicinarti alla porta della sua casa,
    9 per non mettere in balìa di altri il tuo vigore
    e i tuoi anni in balìa di un uomo crudele,
    10 perché non si sazino dei tuoi beni gli estranei,
    non finiscano le tue fatiche in casa di un forestiero
    11 e tu non gema sulla tua sorte,
    quando verranno meno il tuo corpo e la tua carne,
    12 e dica: “Perché mai ho odiato la disciplina
    e il mio cuore ha disprezzato la correzione?
    13 Non ho ascoltato la voce dei miei maestri,
    non ho prestato orecchio a chi m’istruiva.
    14 Per poco non mi son trovato nel colmo dei mali
    in mezzo alla folla e all’assemblea”.
    15 Bevi l’acqua della tua cisterna
    e quella che zampilla dal tuo pozzo,
    16 perché le tue sorgenti non scorrano al di fuori,
    i tuoi ruscelli nelle pubbliche piazze,
    17 ma siano per te solo
    e non per degli estranei insieme a te.
    18 Sia benedetta la tua sorgente;
    trova gioia nella donna della tua giovinezza:
    19 cerva amabile, gazzella graziosa,
    essa s’intrattenga con te;
    le sue tenerezze ti inebrino sempre;
    sii tu sempre invaghito del suo amore!
    20 Perché, figlio mio, invaghirti d’una straniera
    e stringerti al petto di un’estranea?
    21 Poiché gli occhi del Signore osservano le vie dell’uomo
    ed egli vede tutti i suoi sentieri.
    22 L’empio è preda delle sue iniquità,
    è catturato con le funi del suo peccato.
    23 Egli morirà per mancanza di disciplina,
    si perderà per la sua grande stoltezza.

  • deutero.amedeo ha detto:

    Ma possibile che non abbiano pensato che tra qualche anno il bambino, crescendo, scoprirà da solo l’inganno e pretenderà di conoscure la verità , a meno che non sia del tutto scemo anche lui?

    • alice ha detto:

      se i tre complici lo faranno passare da scemo, il ragazzo, crescendo, sarà offeso nel profondo, e verrà a mancargli in primo luogo la fiducia in se stesso (non mi hanno detto la verità perchè non mi stimano) ed in un secondo luogo la fiducia negli altri (mi hanno detto di volermi bene, ma mi hanno sempre mentito : c’è stata la congiura del silenzio. Se questi che dicono di volermi bene e che mi hanno cresciuto, mi hanno trattato da imbecille, perchè gli altri, gli estranei, dovrebbero dirmi la verità ?).
      Inoltre ,se non è scemo, quegli esami che il giudice ha volutamente ignorato, il giovane potrà farli fare per proprio conto, per sapere quale sia la verità che lo riguarda. E che gli adulti “cattivi” gli hanno scientemente impedito di conoscere.

      • deutero.amedeo ha detto:

        Grazie Alice per il suo commento.
        Voglio sottolineare un fatto importante: quello che lei fa è un discorso da psicologa, da psicologa che potrebbe benissimo essere atea o protestante o agnostica.
        Quei giudici e quei tre adulti, componenti quella strana famiglia, non sono andati soltanto contro la dottrina cattolica, ma hanno sbagliato tutto anche dal punto di vista semplicemente u m a n o.

        • alice ha detto:

          atea ? protestante ? agnostica ?
          no. Niente di tutto questo. Di certo non islamica, dove la menzogna, pardon la dissimulazione, viene sponsorizzata dalla dottrina.
          Vi faccio notare che, in tutta la Bibbia, la verità sia con la v minuscola, sia con la V maiuscola (cioè Cristo) è inculcata.
          Prendiamo gli Atti degli Apostoli : senza far concorrenza al precedente forumista, cioè senza citare tutto il brano vi faccio notare che, a mio modesto parere, la menzogna di Anania e Safira, rispetto alla menzogna autorizzata dalla burocrazia americana era di portata decisamente inferiore. In fin dei conti avevano mentito solo sul prezzo di vendita del loro podere, non su chi fosse il padre autentico del piccolo. Se anania e Saffira sono stati colpiti dalla giustizia divina così terribilmente, quanto più dovranno essere colpiti gli autori del complotto riguardo a quel piccolo con troppi genitori ?

  • Sherden ha detto:

    Perbacco, pare che padre Martin stia correndo ad aggiornare la lista del “volemose bene”…

  • Lucy ha detto:

    Sono solita conservare articoli che giudico interessanti .Dieci anni fa mi colpì questo articolo dell’economista francese Jacques Attali comparso su Repubblica del 25/11/2008.
    “Si annuncia una nuova era con nuove forme di relazione tra gli esseri umani fondata sulla soddisfazione istantanea dei desideri .L’unione provvisoria , il POLIAMORE ( più amori in tutta trasparenza nello stesso tempo) , la POLIFAMIGLIA , la POLIFEDELTÀ in cui ciascuno sarà fedele a diversi membri di un gruppo dalle SESSUALITÀ MOLTEPLICI”.
    Oggi Attali è consigliere di Emanuel Macron.
    Istintivamente lo contrapposi a questa intervista sulla Stampa di Carlo Maria Giulini direttore d’orchestra famoso in tutto il mondo.
    Il maestro non ignora di possedere un notevole charme .Le signore dell’alta società lo hanno molto inseguito non tanto nei salotti , da lui aborriti , quanto dalle platee e palchi di tutti i teatri del mondo. Alla domanda :” Ha sempre resistito alle tentazioni ?” risponde con semplicità :”Non ho fatto nessuno sforzo.Qualcuno ha pensato anche che fossi un po’strano .Ma se non ho mai ricambiato è perchè in me c’era mia moglie”, e poi a una più specifica domanda :”La felicità per lei è un applauso , un’esecuzione musicale perfetta?”, sempre con disarmante semplicità dice :” Felicità è tornare a casa e vedere il volto di mia moglie illuminato da un sorriso “.
    Oggi queste due concezioni di famiglia sono più che mai attuali , solo che la prima che allora sembrò una visione distopica allucinante sta avanzando perchè supportata dal braccio armato delle leggi.La seconda non ha più opposizioni significative fuorchè nei paesi dell’Est e in Russia; dovrebbe essere il cardine della visione della FamigliA della chiesa cattolica ma il problema è che oggi la chiesa in nome del “Dio ti ama così come sei ” e dell’amore senza Verità che copre e giustifica tutto sta scivolando pia piano verso la prima.
    Qui sta tutta la tragedia sociale morale religiosa del nostro tempo.

    • zuzzurellone ha detto:

      curioso : non pensavo che il virus fosse stato generato in Francia.. Avrei pensatoad una AMERICANATA.
      E avrei voluto scrivere un intervento in cui diffidavo gli amici del forum a NON farsi condizionare dai telefilm americani (che però tanto mi piacciono).
      se però la sorgente dell’infezione è la Francia, allora bisogna stare attenti… Ho sempre considerato le obsolete linee ferroviarie che collegano Francia ed Italia come un attentato delle nostre autorità alla libertà di movimento. Ho considerato i dimostranti NO TAV come la longa mano del Vaticano per non far sapere al popolo bue come può essere un paese ai miei occhi devaticanizzato. Ma se si arriva a queste aberrazioni, allora è meglio cercare di combattere con tutte le nostre forze a difesa della famiglia, non diciamo tradizionale, ma bensì biblica, perchè in tutta la Bibbia, c’è un solo modello di famiglia, chiaro, semplice ed attuabile… purchè ci si creda.

      • La Samaritana ha detto:

        La radice del pensiero femminista che ha dato origine alle teorie “gender” sta nella filosofia esistenzialista di Sartre, mutuata nel femminismo da Simone de Bouvoir. I suoi scritti sono stati la fetida e satanica “bibbia” del Movimento Femminista, soprattutto di quelle leaders che lavoravano nell’ Università. Attraverso di loro tutta l’ analisi femminista, dai libri della de Bouvoir in poi, furono usati nelle Università americane, le Ivy League che da sempre formano chi sarà l’ élite degli USA, nelle nuove cattedre di Women’ s Studies. Ovviamente da queste si sono estese a tutte quelle Università che volevano rimanere “al passo” con il “nuovo pensiero”. Questo infetto per prime le Università presbiteriane e luterane, dove la teologia liberale ed il pensiero relativista, avevano gettato basi idonee ad accoglierlo con entusiasmo. Il fenomeno, anche se descritto così sinteticamente, è stato simultaneo in Europa e negli USA. Il demonio ha lavorato con efficienza e costanza per decenni attraverso l’ estensione di massa dell’ accesso alle Università. Dopo San Pio X nella Chiesa il pensiero integralmente cristiano e cattolico sembra essersi stemperato sempre di più, con gli attuali risultati assai misericordiosi. Almeno verso satana, le sue menzogne e le sue opere.

    • Lucidator ha detto:

      Questo contributo di Lucy è importante perché richiama efficacemente le esiziali manovre di una sinistra consorteria mondiale sul tema proposto dal Marco Tosatti.
      Il super massone Attali si considera il padre spirituale e vero artefice della carriera politica di Macron. Lo ha esplicitamente dichiarato in un video.
      Appartengono entrambi al mondo dell’alta finanza internazionale e non sono certo interessati al destino degli ultimi, considerati da loro piuttosto merce di scambio e oggetto di sfruttamento.
      Dunque, per contro, niente “diritti sociali” ma quelle “libertà” individuali che piacciono tanto ai ricchi e ai cinici cultori dell’egoismo amorale: loro ne sono gli alfieri e contanto di farle trionfare nel mondo intero.
      E che, come è stato detto, piano piano si impongono tristemente anche nella nostra povera Italia.

  • Lo spettro di qc ha detto:

    Tristissima notizia, Abbè Tosatti. A quanto pare, l’interesse del bambino può giustificare la sua condanna a morte (UK) o ad avere una famiglia fin troppo ”numerosa”.
    Purtroppo la notizia si accavalla ad un’altra, che riguarda l’Australia e che perti versi è pure peggiore:
    https://www.tempi.it/australia-obbliga-per-legge-i-preti-a-violare-il-segreto-confessionale#.WyIRfhnOM0M

    Ci hanno messo 7-8 anni ma alla fine ce l’hanno fatta. Complice forse il malcostume del clero.

    • EquesFidus ha detto:

      C’è poco da dire: non devono obbedire a tale legge e, qualora lo facessero, chi viola il segreto confessionale va scomunicato immediatamente e senza esitazioni. Meglio la galera che la dannazione, specie se questa procede dall’inginocchiarsi al governo liberal-agnostico ed anticattolico di Canberra.

    • Adriana ha detto:

      Vecchia la storia di Antigone…

  • Fabio ha detto:

    Caro Sandro Colonna non si domandi dove andremoa finire …. ci siamo già arrivati. Con benedizione dall’inquilino di Santa Marta

    • Roberto ha detto:

      Non riesce nemmeno a chiamare le persone con il proprio nome? Le fa’ specie la cosa? Ricordiamo che il Pontefice è e rimane il sommo ed unico pastore della Chiesa Cattolica romana e gli è dovuta la deferenza che gli spetta, almeno da chi si ritiene cattolico. Lei rientra in questo sentire?

  • Sandro Colonna ha detto:

    Eh sì, cari amici! Stiamo proprio precipitando sempre più in basso! Condivido l’opinione per cui succederà presto anche alle nostre latitudini! Mi meraviglio che non abbiano ancora pensato di “ordinare” a qualche prete di celebrare matrimoni gay, in forza del fatto che, essendo legali le unioni civili, anche il matrimonio gay debba esserlo. E quindi: “NIENTE OBIEZIONE DI COSCIENZA PER I PRETI, BRUTTI OMOFOBI CHE SONO (non tutti!).
    Arriveremo anche a questo? Povera società.
    A quando l’eutanasia libera? A quando la scelta del figlio con gli occhi di un certo colore, magari eliminando quello già “in viaggio” ma che presenta gli occhi diversi? A quando l’eliminazione dei “vecchi” perché ingombranti (e a che età, poi?: proporrei i 35/40 anni!!!) e non più produttivi? A quando l’eliminazione di chi nasce con qualche handicap fisico?
    Non meravigliamoci più di niente: neanche che ci possa essere il genitore 1, genitore 2 e ormai il genitore 3,4,5,6…

    • Roberto ha detto:

      Non criticare la società ma migliorarla, come? Cominciando da te stesso.
      Credo che sia un detto indiano, che però si confà benissimo per tutti noi.

Lascia un commento