SUPER EX: SALVINI FA BENE A OPPORSI AI DIKTAT TEDESCHI. LO FACESSE ANCHE BERGOGLIO…

27 Maggio 2018 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Super Ex (ex di Movimento per la Vita, ex di Avvenire, ex di….ma non ex cattolico), scopriamo oggi, non è un ex italiano: le vicende del nostro Paese lo appassionano anche quelle politiche. Mentre infuria la battaglia fra entità eterodirette o eterosensibili e le persone elette dalle urne sui nomi dei ministri, Super Ex ci ripropone un tema antico quanto l’Italia (e la Germania): la pulsione alla conquista da parte dei secondi, e il legittimo desiderio di non essere fagocitati dei primi, per quanto arroganti e potenti siano. Vi ricordate Marzo 1821? “…Che non disse al Germano giammai: Va’, raccogli ove arato non hai; Spiega l’ugne; l’Italia ti do”. Anche nella Chiesa, ahimè…

“Caro Tosatti,

ci faccia caso: Paolo Savona ha un cognome ebreo. Non so se lo sia, o meno, però mi piace pensare che la forza con cui sta sfidando la Germania derivi anche da lì. Da una conoscenza – diciamo – così sentita della storia di quel paese, della sua volontà egemonica che da secoli minaccia l’Europa. Savona ricorda che con la I e la II guerra mondiale la Germania tentò di conquistare militarmente il continente, obiettivo che oggi persegue per via economica e monetaria. Verissimo, soprattutto con la II guerra mondiale è andata proprio così.

Da quando ci odiano i tedeschi? Forse da qualche millennio, visto che Roma non riuscì mai a civilizzare i Germanici, e furono loro a dare una spallata mortale alla civiltà romana (che, per il vero, aveva fatto il possibile per autodistruggersi).

Ma l’odio di oggi -quello che fa dire giustamente a Matteo Salvini “Giornali e politici tedeschi insultano: italiani mendicanti, fannulloni, evasori fiscali, scrocconi e ingrati – ha sbottato Salvini – e noi dovremmo scegliere un ministro dell’Economia che vada bene a loro? No, grazie”- ha origini più recenti: nel protestantesimo di Martin Lutero.

Lutero fu la ribellione barbarica e violenta contro la latinità, la cattolicità, la cultura. Era un uomo rozzo, volgare, che identificava Roma come il mortale nemico della nazione germanica. Fu lui a far nascere davvero il nazionalismo germanico, che tanti guai avrebbe portato all’Europa. Fu lui a maledire, con una violenza senza precedenti, gli ebrei, e gli italiani, colpevoli, questi ultimi, di essere cattolici. Fu dalla sua predicazione divisiva e settaria che nacque la prima grande guerra che incendiò l’Europa, assai prima della I e della II guerra mondiale: la guerra dei Trent’anni.

A lui si sono richiamati, in funzione anticattolica, e spesso anche antisemita, teorici dello Stato Assoluto come Georg Wilhelm Friedrich Hegel e nazionalisti furibondi come Johann Gottlieb Fichte.

Bene fa Salvini ad opporsi ai diktat tedeschi. Farebbe bene a ricordare loro (come fece Alcide De Gasperi un secolo orsono nella sua lotta contro il pangermanesimo di inizio secolo) che Dante, Tommaso d’Aquino, Francesco d’Assisi e Michelangelo, per non citarne che alcuni, valgono molto di più di Karl Marx, Georg Hegel e di quel pazzo, in senso reale, di Friedrich Wilhelm Nietzsche.

Ahi, che bello se avessimo anche nella Chiesa qualcuno capace di resistere alle sirene tedesche! Bergoglio non è forse il braccio armato di Karl Rahner, dei cardinali Karl Lehmann, Reinhard Marx e Walter Kasper? Non è forse, nella sua quotidiana demolizione dei dogmi, il degno erede di Martin Lutero?”.







Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa”.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.




LIBRI DI MARCO TOSATTI SU AMAZON

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo.



UNO STILUM NELLA CARNE. 2017: DIARIO IMPIETOSO DI UNA CHIESA IN USCITA (E CADUTA) LIBERA

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

 

Tag: , , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

101 commenti

  • Catholicus ha detto:

    Chi ha assistito all’intervista rilasciata da mons. Galantino a Fabio Fazio, su Rai 3, avrà compreso come il la CEI ed il Vaticano (cioè Bergoglio ed il suo portavoce) stessero lanciando un chiaro segnale a Mattarella, affinché non permettesse la nascita del governo lega-5stelle, e ciò non solo per Paolo Savona ministro dell’economia ma, soprattutto, per Salvini ministro dell’interno, ciò che avrebbe portato ad una battuta d’arresto all’invasione islamica tanto agognata e propugnata da papa Francesco e dalla sua gerarchia ex cattolica. Quale altro obiettivo può celarsi dietro questo martellamento papale pro invasione islamica, mascherato da accoglienza a (finti) profughi, se non un piano massonico di sostituzione etnica, culturale, sociale e religiosa della nostra amata Italia?
    Vien quindi da pensare ad una comune regia, ad un’unica matrice alla base delle pressioni della UE (e dei potentati che la manovrano) e della gerarchia ex cattolica, inclusa la prima sede. Insomma, una sorta di cesaropapismo alla rovescia, ispirato a Satana anziché a Nostro Signore Gesù Cristo.
    Scusandomi per l’autocitazione, consiglio di dare uno sguardo a questo articolo appena pubblicato da Una Vox :
    http://www.unavox.it/ArtDiversi/DIV2486_Catholicus_Risorgimento_e_modernismo.html

  • Nicola ha detto:

    Se vi ricordate, ieri sera l’inquilino del Colle, ha avuto la faccia tosta di affermare che aveva fatto di tutto per favorire la nascita di questo Governo, ” ricevendo anche un Presidente del Consiglio non Eletto…..” . Invece Monti, Letta, Renzi e Gentiloni erano stati eletti, vero ?……

    • Nicola ha detto:

      https://youtu.be/tx4TEKC6ni4I

      Al minuto 1’23 dice che ” ha superato le perplessità di un governo politico guidato da un Presidente non eletto dal Parlamento……..” Invece Monti, Letta, Renzi, GENTILONI, erano tutti presidenti del consiglio eletti dal parlamento , vero ?

  • La Samaritana ha detto:

    Penso che Mattarella sapesse benissimo quello che stava organizzando con i suoi spred su, giù e di lato. Non erano Conte né Savona che non funzionavano, erano le elezioni che il Nostro ( loro) aveva il compito di affossare. Ovviamente affossando anche democrazia e costituzione, malgrado quest’ ultima sia la più Bella del Mondo. Oh, yes ! E a quanto pare con l’ appoggio della CEI. Che ovviamente in questo suo delirio ideologico sta anche più che appoggiando, direi promuovendo, le parrocchie cattoislamichegayfrendly ! Vorrei tanto che fosse un incubo, invece è la realtà con la quale fare i conti. Conti che, temo, saranno sempre più salati. Sia lodato Gesù Cristo, il nostro bene, la nostra forza, il nostro fine.

  • alice ha detto:

    anche se non è di giornata ci possiamo schiarire le idee con questo articolo di Socci :
    https://www.antoniosocci.com/non-possono-essere-la-ue-o-altri-governi-stranieri-a decidere-quali- ministri- debba- avere-italia.

  • marco bianchi ha detto:

    Leggo che Mattarella è subissato da applausi.Ovvio,visto che si è messo a capo di parti politiche che hanno perso le elezioni.E ha avuto il coraggio di citare Einaudi.Eravamo in Italia ci ritroviamo in Venezuela.Ha messo di fronte il Parlamento sovrano,rappresentante della sovranità popolare,all’ultimatum:o approvate il MIO governo o vi sciolgo.Perché?Perché il governo che vorreste non mi piace.Ed ha riscritto l’articolo 1 della Costituzione:la sovranità appartiene al popolo che accetta incondizionatamente l’euro.Non occorrerebbe,in una normale democrazia,avere una particolare intelligenza o una determinata idea politica per capire che si deve difendere il Parlamento e la sua maggioranza,perchè corrisponde alla difesa della democrazia.Quello che oggi accade ai 5stelle e Lega,domani,con un altro presidente,potrebbe accadere agli attuali osannatori.Ho sempre diffidato e peggio dei 5stelle.Mi devo ricredere.Di Maio ha una posizione cristallina.Non così Salvini,che sembra non capire la situazione.Con Mattarella e con Berlusconi non avrà mai quello che diceva di volere.

    • anonimo verace ha detto:

      attenzione Bianchi. La posizione di Di Maio sarà cristallina, ma quella dei suoi supporters non lo è di certo. Ho letto stamane un articolo di Ferruccio Sansa, un articolo mieloso, in cui dimostrava che suo figlio non trovava alcuna differenza tra se stesso ed un suo compagno di classe di colore diverso. Ma gli italiani la differenza la vedono ed è una differenza che non dipende dal colore della pelle, ma dalla forma ideologica da cui gli attuali invasori (perché tali sono) vengono plasmati. Gli italiani hanno votato contro l’invasione musulmana, invasione che è invece tanto amata molto in alto.
      Ho abbastanza stima di Cottarelli : ha studiato il problema della nostra spesa e se non è riuscito a chiudere nessuna perdita nel nostro bilancio di nazione è solo perchè Renzi prima e Gentilioni poi, glielo hanno impedito. Ma , come si comporterà nei confronti dell’invasione che ci tormenta ?

      • marco bianchi ha detto:

        Scusi che c ‘entra Sansa?Se non sbaglio è un giornalista de l Fatto,che non mi sembra più un supporter dei 5stelle,anzi.Comunque il patto tra 5stelle e Lega è stato accusato di essere anti immigrati e il ministero dell’interno doveva andare a Salvini.Cottarelli può essere super bravo.Rimane il fatto che non è stato indicato da chi in Parlamento ha la maggioranza.Padoan,ministro di un governo sconfitto,ha ammesso che il problema non era tanto Savona ma alcuni punti del programma di governo.Ora tutto l’establishment,grandi giornali in testa,sono tutti all’attacco degli “eversori”.Pretendere che il Parlamento esprima il governo che crede con il programma che crede è eversione!!! Cercare di imporre un governo e minacciare lo scioglimento di un Parlamento perfettamente in grado di funzionare il massimo della costituzionalità.A me,ormai suddito e non più cittadino sembrerebbe il contrario.Ma appunto:chi sono io per giudicare cose così più grandi di me?Un suddito,nulla di più.

        • Januensis ha detto:

          La famiglia Sansa e Beppe Grillo sono vicini di casa. Quando scrivo Famiglia Sansa intendo non solo il giornalista Ferruccio, ma anche il padre, Adriano. Adriano Sansa è stato Sindaco di genova, al tempo di tangentopoli. Era all’epoca giudice al nostro Tribunale ( non ricordo esattamente in quale ruolo)… correvano gli anni 90. Lo aveva candidato l’ex PCI, che, all’epoca, cercava persone pulite ed immacolate. Ma, passato un mandato, l’ex PCI non lo ricandidò, pur non avendo ,sostanzialmente, governato male. Sansa si presentò con una lista civica, ma non sfondò. La prese male… ritornò a Palazzo di giustizia dove lo fecero Presidente del tribunale dei minori, ma non era più sereno… meditava vendetta.
          Utilizzare il vicino di casa fu un colpo di genio : in una delle tante elezioni, la Tv locale seguì Grillo al seggio. Lungo la strada, il Beppe era affiancato dal Ferruccio, con il piccolo sulle spalle. Ovvero l’intervista a grillo, senza copione, ovviamente, era monitorata, passo passo da Ferruccio Sansa.

    • G.Gervasi ha detto:

      Bene, bene ex- … Ma il debito pubblico dell’Italia l’hanno fatto i tedeschi? E che l’evasione fiscale sia uno sport nazionale italiano potrebbe difficilmente essere negato. L’idea peregrina, poi, che sia bene avere la faccia tosta di rifiutarsi di ripagare ció che dobbiamo agli altri, e si tratta di miliardi, mi sembra combaci piú con la mentalitá sudamericana e la prassi di alcuni di quei stati, che non con la serietá e l’orgoglio italico.
      Per quanto riguarda l’euro, mi par di ricordare che fú l’Italia a volerlo a tutti i costi, sperando da lui un effetto disciplinante rispetto alle economie allegre dei governi italiani precedenti la sua introduzione.
      E’ da augurarsi, pertanto, che questa esplosione improvvisa di orgoglio nazionale non renda impossibile una visione chiara sia dei nostri pregi che dei nostri difetti, che vanno corretti se si vuole riformare l’Italia. Fú, dopo tutto, il vecchio Hegel a dire che una volta che la testa é rivoluzionata, la realtá non ha piú modo di resistergli. Ben venga allora una rivoluzione della mentalitá italiana, divenuta conscia dei suoi difetti e impegnata seriamente a superarli, per il bene della nazione. Si ascoltino pure le opinioni per nulla caritatevoli degli italiani all’estero, nella fattispecie in Germania, sui loro connazionali in Italia, e sul paese straniero in cui si reputano fortunati di vivere, per capire “sine ira et studio” di che cosa di tratta.

  • Adriana ha detto:

    Parafrasando E.Flaiano : ” La situazione è tragica ma non è seria”.
    Beninteso non è seria per il carosello dei politici in Maschera .Non è seria per i May,Mac,Merk ,Junck .Non è seria neppure per le varie Mafie indigene o per quelle di Bruxelles. A proposito ,tra poco a Torino riunione dell’ennesimo Bilderberg dove decideranno cosa fare di noi. Proprio per noi piccoli la situazione è tragica .Che conta?
    Loro so’ Loro e noi siamo un cxxxo . Compresa Aquila Asburgica con la sua bella penna di fagiano o di gallo cedrone sul cappellino, che ignora beato di esser considerato un meticcio dai veri tedeschi che lui scimmiotta. Gaudiamo ed exultiamo chè tanto siamo carne da macello per la prossima “eutanasia.”.. Pensavate ,illusi ,che il biancovestito si sarebbe alleato a Salvini, lui,col suo bel premio Carlo Magno ! Lui , col suo ossessivo :”Avanti c’è posto ” rivolto agli “invasori” “nuovi schiavi”; lui che impone un’accoglienza che “deve” esser sacrificio -nostro- altrimenti che razza di accoglienza cristiana è?
    ” Una feroce forza il mondo possiede e fa nomarsi dritto…non resta che far torto o patirlo” ,così parlava Adelchi sconfitto nella tragedia manzoniana .Le armi in ferro sostituite da quelle del denaro . Le armi spirituali della Chiesa comprate da tempo da quelle della Finanza Internazionale. Sforziamoci di gaudere ed exultare danzando sull’orlo dell’abisso come i comici itineranti nel “Settimo Sigillo”. “Parole non ci appulcro”.

  • PG ha detto:

    Bravissimo Salvini, gravissimo l’atto di Mattarella di cui dovrà rispondere in Parlamento!

  • Maria Cristina ha detto:

    La finzione della democrazia rischia di saltare in Italia e se salta in Italia anche in Europa salta : i partiti votati democraticamente alle elezioni dalla maggioranza degli italiani non possono formare un governo perche’ la minoranza o elite o oligarchia dei poteri economici finanziari sovranazionali non li vogliono al potere. Finalmente la finzione viene smascherata: finalmente “;quidquid latet apparebit nihil inultum remanebit” .
    Il popolo finalmente comincia a capire lo scherzetto che gli e’ stato fatto: sotto l’ apparenza della democrazia in realta’ gestivano e decidevano tutto loro, le élite , l’ oligarchia.
    Non tutto il male viene per nuocere: Mattarella nel suo discorso si e’ smascherato, ha detto testuali parole che non poteva approvare un certo ministro dell’ economia perche’ i mercati finanziari avrebbero disapprovato.
    Ormai e’ ovvio è lampante il meccanismo che fa girare il mondo. Le plebi sono avvisate: il loro voto non conta nulla e’ solo un teatrino, un contentino.

  • alice ha detto:

    convocato Cottarelli al Quirinale….
    Almeno ha già studiato il problema….

    • Colaus de Arce ha detto:

      @Alice
      ” convocato Cottarelli al Quirinale….”

      Questo potrebbe dire un’altro governo…..tecnico, che tradotto in parole povere, altro buco alla cinghia, altre tasse, e chi più ne ha ne metta.

  • marco bianchi ha detto:

    L’impensabile è successo.Eravamo in una Repubblica presidenziale e non ce ne eravamo accorti.O Mattarella ha avuto il via libera dai 5stelle e pd o il suo è un bypassare il Parlamento,dove una maggioranza si era formata.È anche chiaro che un governo 5stelle Lega avrebbe avuto vita molto difficile.Decreti non firmati,leggi rinviate.
    Il Parlamento è in carica.Per nessun motivo il pci,partito di minoranza raccolse firme.Cossiga si dimise.

    • anonimo verace ha detto:

      qualche giorno fa, il nostro padrone di casa, rispose a non ricordo più quale domanda, “citofonare Bertone”.
      Prima che i 5 stelle avessero il buon risultato elettorale che hanno avuto, qualcuno, nel tentativo di delegittimare Grillo fece circolare una sua foto col cardinal Bertone. Ma la foto era stata scattata nel palazzo della Curia genovese e quindi era possibile che fosse stata scattata in occasione di una qualche occasione istituzionale (es. auguri pasquali o natalizi da parte degli artisti liguri al loro cardinale). Insomma di scarsa importanza.

  • Tano Grill ha detto:

    Leggendo questo allucinante articolo (e gli allucinati commenti) si comprende in modo vivido e lampante perché il cattolicesimo é sempre più marginale.
    E perchè è un bene che sia così…

    • wp_7512482 ha detto:

      Invece è normale Mattarella…

      • Nicola ha detto:

        Giustamente Salvini parlando di Renzi ( ma la stessa cosa si può dire per i due non eletti precedenti a Renzi e per il successivo a Renzi non eletto) ebbe a dire :” Non è un traditore, è un servo”. Giustissimo.

    • Grog ha detto:

      Dagli ultimi risultati elettorali vedo che anche voi pidioti siete sempre più marginali. Ed anche questo è cosa buona e giusta…

    • deutero.amedeo ha detto:

      allucinante, allucinati, vivido e lampante, marginale. Che spreco di aggettivi ! Poche idee, in compenso.

  • giulia anna meloni ha detto:

    dai vertici massimi della Chiesa alle istituzioni pubbliche e mass-media sono tutti allineati ai poteri forti europei di tenere al giogo i popoli e di manipolarne le coscienze.La Chiesa cattolica avrebbe urlato di dolore per il risultato del referendum in Irlanda.Ma la Chiesa di Roma non è la vera Chiesa e in italia abbiamo solo l’illusione di vivere in una democrazia.

    • Lucia ha detto:

      Cara Anna Giulia riguardo all aborto in Irlanda in realta anche se il vaticano avesse fatto di piu per sostenere i pro life il risultato non sarebbe comunque cambiato .In Irlanda come in ogni angolo del mondo occidentale come in sudamerica la gente ormai pensa che solo quando un bambino e voluto dalla mamma abbia il diritto di nascere e naturalmente deve essere sano.Questo ormai rientra nella convinzione che ognuno abbia il diritto di fare quello che vuole senza essere contraddetto da nessuno men che mai dalla chiesa.Riguardo ai migranti finche all elite e ai media fara comodo la loro presenza in Europa stia certa che arriveranno , poi se le cose dovessero cambiare gli stessi politici , gli stessi giornalisti , persone dello spettacolo si darebbero da fare per impedire il loro arrivo e se la chiesa dovesse difenderli le urlerebbero di tacere.Ciao

  • alice ha detto:

    ore 19.59 di domenica.
    Si dichiara il fallimento del tentativo di fare un governo.
    Ma c’è un nome che aleggia nell’aria come quello di un nome autorevole contrario alla soluzione che si andava prospettando. Il nome, che aleggia già da una settimana è quello di Massimo Fini, citato la scorsa domenica da Di Battista ed ieri da Grillo nel suo blog.
    Filo iraniano da sempre, o meglio filo islamico, è possibile che l’ostilità di questo giornalista qualsiasi a Savona, sia proprio dovuta a quanto affermato da Super EX.

    • deutero.amedeo ha detto:

      Conte ha rimesso tutto nelle mani di Mattarella.
      Forse non aveva digerito bene. 🙂

      • Franco ha detto:

        E perché il popolo italiano a sua volta non rimette tutto quello che non ha digerito nelle mani di Mattarella?

  • Elisa ha detto:

    Personalmente non ho una bandiera partitica, anzi non mi fido di nessuno, ma i 5 stelle mi fanno molta paura e non mi fido per niente.

  • Paolo Giuseppe ha detto:

    Piccolo, modesto contributo alla discussione.
    Il tedesco medio è convinto della propria superiorità rispetto a tutti i popoli del mondo. I tedeschi sono talmente impregnati da questa convinzione, del resto suffragata da validi argomenti, che non concepiscono nemmeno lontanamente che altri possano mettere in discussione questa radicata convinzione.
    Per questo sono sinceramente convinti che per migliorare il mondo (dico il mondo, non solo l’Europa) sia necessario sottomettersi alla loro guida. Poichè ciò non è mai accaduto e non accade, sono sorpresi e considerano poco meno che idioti coloro che rifiutano il loro “aiuto”.
    Sul piano pratico, venendo ad oggi e nella cornice che ho delineato, ne consegue che per la Germania non ha senso negare il suo ruolo di guida, almeno in Europa, perchè questo ruolo deriva, secondo i tedeschi, da madre natura. Ma ne consegue anche che una unione politica (o para-politica come la U.E.) che comprenda la Germania è impossibile, a maggior ragione per l’Italia che dista anni luce dalla Germania, nel bene e nel male, e che dista quasi anni luce da tanti altri stati della U.E.
    Qui dovremmo parlare del concetto di nazione, ma non voglio esagerare…
    La conclusione è che in Europa ci dovremo accontentare di una collaborazione soltanto economica e nulla più. come avveniva con il Mercato Comune. Andare oltre sarebbe una nefasta forzatura.

    • deutero.amedeo ha detto:

      E io mi permetto di dare un piccolo contributo al suo contributo.
      Il relativismo, prima di diventare una filiera filosofica in cui sono state costruite fantasiose teorie applicabili anche alla Verità rivelata, è una constatazione scientifica e di fatto. L’antropologia culturale, non è una filosofia, ma un ramo importante della scienza. Non mi dilungo oltre, perché questo è un blog e non è il luogo dove tenere corsi e dare lezioni. Aggiungo solo una osservazione. Stereotipi, pregiudizi, precomprensioni, malintesi non sono componenti del pensiero proprio degli ignoranti. La cultura di una persona, infatti, non deriva solo da quanto ha studiato, ha letto e legge, ma anche dai suoi vissuti, dalle sue esperienze, dai suoi quotidiani contatti sociali, filtrati dalle sue paure e dalle sue speranze, dalle sue simpatie e dalle sue antipatie, dai suoi bisogni e dalle sue aspirazioni, dai suoi successi e dai suoi insuccessi. Sarà difficile, a parer mio, riuscire a far ragionare un tedesco come un italiano e un italiano come un tedesco.

      • AQUILA ASBURGICA ha detto:

        L’ultima frase è la chiave che spiega perchè i tedeschi costruicono e gli italiani rubano e perchè sarà sempre così. I tedeschi meritano l’egemonia, gli italiani la sottomissione.

        • deutero.amedeo ha detto:

          Classica asserzione da persona sommersa da pregiudizi e stereotipi. Lampante dimostrazione della consistenza scientifica delle mia affermazioni. Grazie per il contributo.

          • AQUILA ASBURGICA ha detto:

            Infatti era tutto corretto, specialmente l’ultima frase. L’abissale e lampante differenza tra germanici e italici (superiori, onesti, forti, capaci, fedeli i primi; inferiori, disonesti, deboli, inetti, traditori i secondi) è scientifica. Grazie a voi, deutero.amedeo!

          • deutero.amedeo ha detto:

            “inferiori, disonesti, deboli, inetti, traditori”
            Aquila Asburgica è a pieno titolo un perfetto italiano e per di più zotico e incivile.

  • virro ha detto:

    Grazie dr.Ex e dr. Tosatti,
    desidero condividere come questo momento storico è guidato da gente che giura in segreto il falso facendoci credere quanto essi sono per bene.
    Mi riferisco in modo particolare alle fisime di Bergoglio “non fate proselitismo (religioso)” e “venite venite” ai profughi.
    Gesù nel Vangelo di oggi dice “…A me è stato dato ogni potere in cielo e sulla terra. ANDATE dunque (non venite o alimentate la delinquenza) e fate discepoli tutti i popoli battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, INSEGNANDO loro a osservare tutto ciò che vi ho COMANDATO…” Così constatiamo che il caro Bergolio nonché la squadra tedesca hanno ricevuto ordini superiori da qualcun altro che non è il DIO VERO INCARNATO.
    così pure la Merkel disse NO ai profughi e il giorno dopo invece “venite venite”. chi è il mostro che li comanda?
    povera umanità alimentata dalle menzogne!

    • Correctio Automatica ha detto:

      E proprio grazie a questa sua presenza e alla forza del suo Spirito possiamo realizzare con serenità la missione che Egli ci affida. Qual è la missione? Annunciare e testimoniare a tutti il suo Vangelo e così dilatare la comunione con Lui e la gioia che ne deriva.
      Angelus di oggi

      • deutero.amedeo ha detto:

        E battezzare no? È fare proselitismo? O violenza morale? Mah!

        • Correctio Automatica ha detto:

          Vuoi che il papa ti dica di andare a battezzare?

          • deutero.amedeo ha detto:

            Quando sono nato io, e ancora trent’anni dopo, i bambini venivano battezzati appena nati dalle ostetriche in sala parto.

          • Correctio Automatica ha detto:

            Che c’entra con Bergoglio? Niente.

          • Giovanni ha detto:

            Amedeo ma che sparate fai? I non ordinati possono battezzare solo se c’è pericolo di morte. Inventane una migliore.

          • deutero.amedeo ha detto:

            @Giovanni. Non ho inventato niente. Era così. Poi, se il bambino era in buone condizioni di salute, veniva celebrato il battesimo in chiesa il più presto possibile. Che fosse giusto o no, che fosse un abuso da parte delle ostetriche, o che la pratica avesse l’approvazione da parte della chiesa, questo non lo so.

          • Giovanni ha detto:

            Amedeo forse hai qualche problema di memoria o di conoscenza dei sacramenti.
            Il battesimo è UNICO e NON si ripete!! Se le ostetriche “battezzavano” il neonato, questo non poteva essere battezzato in Chiesa successivamente!! Questa è una regola antica come la Chiesa…

          • deutero.amedeo ha detto:

            Non ho né problemi di memoria, né problemi di conoscenza dei sacramenti. Ho problemi con persone, come Giovanni, che non accettano che sia esistita una certa realtà.

          • giovanni ha detto:

            Scusa tanto, Amedeo. Il punto di partenza è il tuo rimprovero al Papa di non aver detto “andate e battezzate” all’angelus, come se fosse normale che il mandato a battezzare fosse dato urbi et orbi a tutti i cattolici del mondo (ordinati e laici). Scherzosamente qualcuno ti ha chiesto se fosse tuo desiderio ricevere il mandato del Papa a battezzare.
            La tua risposta è stata raccontarci di una pratica abusiva (battesimo delle ostetriche), completata da ulteriore pratica abusiva e sacrilega (doppio battesimo….ma lo conosci il “credo”??).
            Il punto non è credere o non credere a questa prassi doppiamente abusiva, che racconti con tanta serenità e di cui non dubito, ma che ce ne stai parlando come se fosse un male che il Papa non incentivi forme di “evangelizzazione” come queste.
            Hai capito qual è il problema?

          • deutero.amedeo ha detto:

            Quindi secondo lei, Giovanni, io sarei un cristiano abusivo e battezzato in chiesa, da un prete sacrilego. Ahhh, andiamo proprio bene.

          • Lucia ha detto:

            X il signor Giovanni io. sono nata all inizio degli anni 70 e di 7 mesi in casa , il medico era convinto che non ce l avrei fatta e sono stata battezzata .Alcuni mesi dopo sono stata portata in chiesa a completare il rito alla presenza dei padrini.Credo che il signor deutero si riferisca a questa specie di presentazione .Ho letto un articolo di recente di un ostetrico che ha vissuto il periodo del dopoguerra e fino agli anni 70 dove la medicina pediatrica non aveva tutti i mezzi di adesso e quindi la mortalita era elevata ebbene lui dice che lui , le infermiere si sentivano non solo medici ma anche custodi della vita , anzi sasacerdoti e quindi lui ha battezzato centinaia di bambini subito dopo la nascita non sapendo se ce l avrebbero fatta.Era la mamma che lo chiedeva .Poi dice che i miglioramenti della medicina hanno medicalizzato il momento della nascita , che ha perso la sua sacralita.Leggendolo mi sono chiesta se non sia stato questo il motivo dell introduzione dell aborto.Prima c era la selezione naturale e i genitori sapevano che dei figli partoriti alcuni non ce l avrebbero fatta e insomma loro non avrebbero dovuti mantenerli .Adesso chiunque sa che un figlio deve mantenerlo almeno fino a trent anni e questo spinge come succede ad avere un solo figlio anche ricorrendo all aborto .Ciao

          • Giovanni ha detto:

            Scusa Amedeo, probabilmente ti sei reso conto che il tuo intervento (finalizzato, come di prammatica, a rimproverare il Papa) c’entrava coi cavoli a merenda e ora tenti di sviare su altro. Comunque: lungi da me valutare la tua situazione personale, non conoscendola. In ogni caso, quand’anche vi siano stati abusi (nel primo o nel secondo battesimo), questo non significa che tu non sia battezzato.

    • Adriana ha detto:

      @ Vittorio,
      ha fatto un po’ di sciocchezze .Ma chi non ne fa? Era una brava persona e…ci credeva.

  • Andrea ha detto:

    E’ una presa in giro… la democrazia è morta e sepolta, forse mai nata veramente. Io non ho votato ma ormai non fa più differenza poichè il popolo non si distingue più fra chi vota X e chi vota Y nel rispetto dei conseguenti risultati. E’ una guerra di ideologie non solo fra potenti ma anche fra gente comune. Troppa gente ha dimenticato il vero Dio e ha abbracciato il nuovo dogma del mondialismo ed è accecata ed incapace di vedere la dittatura che sta crescendo giorno dopo giorno; applaudono come cani fedeli questa elitè che sta riducendo la sacralità della vita umana ad un tecnicismo, allo spread, ad un più o un meno su uno schermo. Gli stessi cani fedeli che si richiamano a non si sa quali princìpi universali europei che sovrasterebbero la sovranità del paese, ma lo fanno solo perchè sono della stessa pasta di quei poteri che invidiano e servono. Sarebbero i primi a gridare allo scandalo, a denunciare la tirannia se l’Europa rinsavisse cristianamente e i suoi princìpi si capovolgessero; e magari non fosse più l’uomo succube dei mercati ma i mercati sottomessi al benessere dell’uomo. Se ci costringono al voto questa volta andrò ma non perchè credo nella politica che rimane l’ambiente ideale dove recitare il passo: stolto l’uomo che confida nell’uomo. Ma solo perchè è giusto reagire contro prepotenze spudorate come quella che sta mostrando il quirinale su ordine di Bruxelles nei confronti dei partiti che rappresentano la maggioranza.

    • Adriana ha detto:

      @ Andrea ,
      caro , “SPREAD” è il nome che Mac ,May, Merk , Junck hanno dato al loro cane da caccia – Grossa-!

      • Andrea ha detto:

        Ciao Adriana, sai non mi stupisce il comportamente del potere. Mi irritano di più i suoi servi. Come nei film sull’olocausto, pur comprendendo la tragicità dei tempi di guerra, ho sempre provato un maggior fastidio verso gli ebrei che si facevano arruolare dalle SS che verso le SS stesse. Per me i servi, atei e superbi, di questa Europa sono in gran parte della stessa pasta. Servi cieci di un falso Dio istituzionalizzato.

        • Adriana ha detto:

          @ Andrea caro,
          concordo . Anche sui catto-progressisti ong-ulati che r-accolgono
          tanti euro con l’ac-coglienza . Stessa razza. Si può dire : razza ?

          • Andrea ha detto:

            Non solo le razze esistono ma non è affatto vero che siamo tutti uguali. Gli africani hanno generalmente una struttura muscolare superiore rispetto ai bianchi e che li favorisce in certe discipline sportive per esempio. Mentre i caucasici generalmente sono più portati per la scienza e gli esercizi mentali. Non è una regola, ma il bello del mondo è proprio nella sue diversità che si completano a vicenda. Nulla è tanto diverso quanto l’uomo e la donna ma è proprio questo che rende la loro unione tanto sentita perchè si completano a vicenda. l’unica cosa che ci rende veramente tutti uguali è la dignità che ci conferisce Dio come sue creature. L’uguaglianza di cui parla il potere è solo appiattimento, omologazione, nichilismo… tutti identici, tutti senza Dio, tutti dannati. Ma hanno sbagliato i calcoli.

          • Adriana ha detto:

            @ Andrea ,
            lo spero-che abbiano sbagliato i calcoli- e spero di vederlo ! Altrimenti ,se brutto è bello e male è bene e tutto l’intollerabile deve esser tollerato e accolto e incensato allora alle streghe di Machbet saranno graditi gli Ibridi di H.R.Giger .

          • AQUILA ASBURGICA ha detto:

            Pensa che gli italiani non sono nemmeno una razza!

  • Lutero scripsit ha detto:

    AI PRINCIPI CRISTIANI DELLA NAZIONE TEDESCA
    …i romanisti hanno eretto intorno a sè tre muraglie, con le quali essi si sono fino ad ora difesi di modo che nessuno ha potuto riformarli, e in tal modo l’intera cristianità è orribilmente decaduta.
    In primo luogo, quando li si è voluti costringere col potere secolare, essi hanno stabilito e proclamato che l’autorità secolare non aveva alcun diritto sopra di loro, ma che al contrario lo spirituale era superiore al temporale.
    In secondo luogo si è tentato di colpirli con la sacra scrittura, ma essi hanno ribattuto che l’interpretazione della scrittura non è di competenza di nessuno se non del Papa.
    In terzo luogo si è voluto minacciare un concilio, ma essi hanno inventato che nessuno può convocare un concilio se non il Papa.
    Dunque essi ci hanno proditoriamente sottratto tutte e tre le verghe onde rimanere impuniti e, chiusi dentro il riparo di queste tre muraglie, compiono tutte le mascalzonate e scelleratezze che ora noi vediamo ….

  • malibu stacy ha detto:

    s.alvini può opporsi alla germania perché non le deve niente
    papa ciccio non può opporsi alla germania perché a far dimettere razzinger e a farlo eleggere sono stati i vescovi tedeschi (meno quelli che sono morti improvvisamente di morte naturale dopo aver fatto i dubia) con la mafia di san gallo
    buona domenica dottor tosatti che Dio La benedica per il Suo coraggio

  • Giuseppe ha detto:

    Super ex è un grande, lo voglio ministro!

  • zuzzerellone ha detto:

    non so se concordare o meno con quanto scrive super ex. Non sono un insegnante di storia e filosofia e, sinceramente, la guerra dei trent’anni non la ricordo proprio. Ma definire Lutero rozzo e volgare non mi sembra appropriato.Come potrebbe un tizio rozzo riuscire a tradurre dal latino al tedesco l’intera Bibbia, in un tempo che sarebbe da record anche oggi ? E’ evidente che lo puoi fare se la Bibbia la conosci a menadito : ovvero se hai praticato quel ruminamento della sacra Scrittura che un tempo era consigliato.
    Ma vorrei farvi notare che al momento in cui Lutero iniziò la sua opera, da circa due secoli la lettura della Sacra Scrittura era praticamente impedita al popolo. Rimettere la Bibbia nelle mani dei fedeli è stato questo sì, uno dei meriti di Lutero.
    Rinnegare la vita sacramentale della Chiesa è stato uno degli errori di Lutero.
    Dare forza all’antisemitismo, già presente, anche questo va addebitato a Lutero.
    Qualcuno mi ha fatto notare che da Lutero si arriva dritti dritti alla Shoah .
    Come non dargli torto ?

  • Lucy ha detto:

    Non c’ę bisogno di elencare i “doni ” che la Germania ha dato alla civiltà tra musicisti , artisti , letterati , filosofi e da ultimo Papa Benedetto , ma tra questi “doni ” non c’è Lutero (checchè ne pensi Galantino) che ha portato solo danni e non solo alla chiesa cattolica .I suoi scritti contro gli ebrei furono di tale ferocia e violenza che al processo di Norimberga uno dei capi nazisti Julius Streicher disse :” se il dottor Lutero fosse vivo sarebbe qui al mio posto “.
    Per quanto riguarda la chiesa cattolica l’elenco dei danni è lunghissimo , dalla Messa come abominio alla distruzione dei sacramenti , ma il danno più grande è l’aver legato e sottomesso la religione allo Stato , principe o re che fosse ( cuius regio eius religio) .Questo terribile danno è entrato ora anche nrlla chiesa cattolica e fa parte del suo “processo ” ecumenico protestanfriendly.
    Tre esempi..
    1) Quando l’anno scorso il prof.Stephan Mercier è stato licenziato dalla ” cattolica ” università di Lovanio per aver detto a lezione che “l’aborto è un crimine particolarmente abbietto perchè elimina un innocente senza difesa ” , la motivazione dei vertici dell’Università ( allucinante) è stata ” il diritto all’aborto È SANCITO DAL DIRITTO BELGA e il testo della lezione è in contrasto coi valori sostenuti dall’università “.Che valori sono questi? I valori delle leggi di uno stato votate a maggioranza?.
    Eppure lo disse chiaramente Papa Benedetto nella sua visita in Gernania nel 2011 che la fonte del diritto non può essere solo la legge votata a maggioranza, il cosiddetto diritto positivo.
    Infatti se la democrazia non è ancorata a valori e principi assoluti anche se votata a maggioranza la legge può avere qualsiasi contenuto .
    Questa mentalità filoprotestante della sudditanza allo stato si può constatare nell’esempio
    n.2) caso Alfie con la chiesa cattolica inglese succube delle direttive medico legali dello stato inglese.Esempio
    n.3) la recente prolusione alla CEI del card.Bassetti in cui definisce come “principi irrinunciabili la scelta chiara per la democrazia e l’Europa “.
    La democrazia , come sottolinea Stefano Fontana , è ” uno strumento non un fine .San Giovanni Paolo II ci ha insegnato nella Evangelium Vitae che la democrazia sta o cade con i valori che incarna….una democrazia senza valori si converte in una forma di totalitarismo, palese o subdolo che sia “.
    Da ciò è chiaro che per la Chiesa cattolica la democrazia relativista che di basa solo sulle pricedure , sulla legge del numero, è da rifiutare non da perseguire.
    La recente vittoria degli abortisti in Irlanda basata appunto sulla legge del numero è una prova inoppugnabile.

  • deutero.amedeo ha detto:

    Tutto interessante, ma , oggi, la Germania, concretamente, che cosa può farci? Quali leve può manovrare per impedirci, se solo lo volessimo concretamente, di risollevarci dal declino politico ed economico in cui ci siamo stupidamente incamminati? Non ci mancano né ingegno, né fantasia, né imprenditorialità e, forse, nemmeno capitali. Ci manca una guida, un governo degno di tale nome.
    Buona domenica.

  • marco bianchi ha detto:

    Si conosce l’analisi di Keynes sulle conseguenze che le pesanti riparazioni di guerra potevano avere.Dopo la seconda guerra la strada percorsa fu il piano Marshall,l’esatto opposto.Ma Hitler c’ entra poco.Come in Italia il fascismo salì al potere per la paura del comunismo,lo stesso successe per la Germania.La Germania doveva avere il ruolo che fosse riuscita ad avere con le sue forze.Prima dell’euro la produttività industriale dell’Italia superava non di poco quella tedesca.I passi di come la Germania è quello che è e noi quello che siamo,sono descritti nel link già postato.Se qualcuno è interessato.Quello che ritengo comunque inaccettabile è che la Germania egemonizzi l’ue,che imponga le sue regole che,guarda caso,servono solo i suoi interessi.Gli Usa sono usciti dalla crisi da tempo e alla grande.Noi no.Che la Corte Costituzionale tedesca possa approvare o no gli atti ue e che la nostra non lo possa fare.É l’ora che anche per il governo italiano dica:Italy first.

  • Adriana ha detto:

    Scusate :
    https://ilfastidioso.myblog.it/2017/04/09/gli-smemorati-di-berlino
    Fin dal 1953 : condonati tutti i debiti . Per quelli religiosi ci pensa Bergoglio .

    • il biblista - deutero.amedeo ha detto:

      “Per quelli religiosi ci pensa Bergoglio ” (Adriana).
      Se può e fin dove può.
      – Il Signore decide la causa dei popoli- (Sal 7,9)

      • Adriana ha detto:

        @ DEUTERO,
        d’accordo , ma finora il biancovestito ha fatto come avesse detto :
        “C’è chi può e chi non può .IO (Ich) può ! “.

        • deutero.amedeo ha detto:

          #@ Adriana.
          Il santo padre può presumere di sé tutto quello che vuole.
          Anche le SS naziste avevano per motto “Got mit Uns”, ma avevano fatto i conti senza il Got.

          • Adriana ha detto:

            @ Deutero,
            anche i piloti del Raid di Entebbe avevano come motto :”Dio è con noi”. E hanno fatto i conti giusti.(allora). Mai inteso il biancovestito
            dire :”Dio è con noi”,soltanto :”Dentro i barbari”.

          • AQUILA ASBURGICA ha detto:

            Avete ragione signor Deutero.amedeo. tedeschi pensavano di stare con Dio e invece…….erano con gli italiani……

            PS Gott, non got

  • Sovranità ai cittadini ha detto:

    Non per attaccare l’istituzione o per giudicare la persona che ricopre pro tempore la carica di Presidente della Repubblica (prerogativa che, da cattolico, lascio a Dio), ma solo per considerare l’azione della prima carica dello Stato come causa dell’attuale stallo nella formazione di un governo.
    La logica avrebbe voluto che, in prima battuta, l’incarico per la formazione del governo fosse affidato al capo della coalizione uscita maggioritaria dalle urne, invece si è scelto di affidare ai Presidenti di Senato e Camera due mandati esplorativi che già in partenza apparivano vani.
    Si dirà che Salvini non aveva certezza di ottenere la fiducia, ma si può obiettare che anche quando il predecessore dell’attuale inquilino del Quirinale affidò l’incarico a Renzi mancava tale certezza. Salvini avrebbe ottenuto la fiducia per il semplice fatto che i parlamentari di certo avrebbero elegantemente trovato il modo di non auto-licenziarsi. Poi sarebbero stati cavoli di Salvini trovare di volta in volta la maggioranza per far approvare le leggi.
    Si dice che l’incarico non sia stato dato al leader leghista per contrarietà alla di lui visione dell’Europa, ma nelle questioni istituzionali la contrarietà personale va messa da parte. Tra l’altro, un governo di centro-destra sarebbe stato di sicuro meno ostile verso la Comunità Europea che non uno Lega/M5S, se non altro per l’azione di Berlusconi, che avrebbe smussato le spigolosità per non compromettere i suoi interessi continentali.
    Viene il sospetto che si sia negato l’incarico a Salvini per evitare una spaccatura del Partito Democratico. A pensar male si fa peccato, diceva Andreotti, ma spesso s’indovina.
    O forse si puntava a un’irrealizzabile intesa M5S/PD, sulla quale però era perfettamente prevedibile l’opposizione di Renzi.
    Raggiunta l’intesa tra Lega e M5S, tutto è messo a repentaglio per l’ostinazione con cui si nega il benestare a Savona. Però, al momento della formazione del governo Gentiloni, fu accettata senza fiatare la lista predisposta, non da Gentiloni ma da Renzi, che pur conteneva nomi non proprio brillanti.
    Certo, non c’è da essere entusiasti di un governo Lega/M5S, tuttavia Lega e M5S non sono stati designati da un presidente del consiglio che ha sbagliato tutte le sue mosse e da un partito in disfacimento, né votati da un parlamento eletto con una legge incostituzionale, ma sono legittimati dal voto dello scorso 4 marzo, mettiamoli alla prova.

  • Adriana ha detto:

    Io direi :poveri smemorati di Berlino !
    https://ilfastidioso.myblog.it/2017/04/09gli-smemorati-di-berlino
    Quante volte gli abbiamo salvati?
    Ma si sa , la riconoscenza è un optional…

    • marco bianchi ha detto:

      E chi gli ha dato la democrazia?Chi i soldi per la ricostruzione?Chi ha garantito la loro difesa?Chi ha permesso,a loro e agli altri paesi ue,di avere basse spese militari,risparmiando miliardi?Gli Usa.Lei vede un briciolo di riconoscenza nelle posizioni tedesche e ue?

      • AQUILA ASBURGICA ha detto:

        I tedeschi son gagliardi e i soldi li usano bene. Sono destinati al primato. Dopo Roma, l’elite europea è germanica. Gli italiani ricevono soldi e se li mangiano. Stiano al loro posto o RAUS!

  • Lucis ha detto:

    Come mai ha cancellato l’articolo di ieri di quella madre che ha denunciato Bergoglio arcivedcovo di Buenos Aires di aver coperto un prete pedofilo? Era una bufala o altro?

  • marco bianchi ha detto:

    http://arjelle.altervista.org/Economia/Pillole/italia_liretta.htm
    Sono analisi non fatte dal ragazzotto.Si può aggiungere che l’Italia ha contribuito con 60 miliardi all’intervento che ha permesso alla Grecia di ripagare i crediti che le allegre banche tedesche e francesi avevano dato.Con le politiche alla tedesca abbiamo un debito più alto di prima e una ricchezza minore.Nessuno ha detto di uscire dall’euro.Ma un governo responsabile deve valutare tutte le opzioni e preparare piani per farvi fronte.Ma il problema istituzionalmente molto grande è la gestione assurda che Mattarella ha fatto del post elezioni.É chiaro che la maggioranza formatasi in Parlamento,unico organo abilitato a valutare governo e programma di governo,non gli piace.Il Presidente rappresenta l’unità nazionale ed è politicamente irresponsabile.Non può cercare di imporre al Parlamento le sue opinioni politiche.Ed è quello che sta cercando di fare.Non a caso è il pd a sollevare polveroni.A parlare di eversione.A parlare di elezioni dopo cgeMa è il Parlamento eversivo?Il Parlamento,non il Presidente,rappresenta la volontà popolare.Ma si sa.Per l’establishment il popolo cinta solo se vota come vuole.

  • Paolo Montagnese ha detto:

    Tutto ver.o …..ma non è tutto.
    1) il nazismo è anche figlio dei trattati di “pace” successivi alla I guerra mondiale;
    2) l’Italia è attualmente un paese economicamente sovietico (per questo la produttività non cresce e il debito pubblico cresce troppo) e pertanto le “riforme” sono urgenti;
    3) i tedeschi hanno un giusto terrore dell’inflazione ( repubblica di Weimer) e invece in Italia c’è un fortissimo partito trasversale che vede e perseguel’inflazione come la panacea;
    4) domanda: che ruolo realisticamente si vuole dare alla Germania? ( La politica questo dovrebbe fare: costruire soluzioni).
    Paolo Montagnese

  • Claudio ha detto:

    Purtroppo in questa società smarrita, ubriaca di suoni, dibattiti, calcio e pettegolezzi, pochi sono quelli che conoscono davvero la storia. Solo questi – e mi sembrano fortunatamente in crescita -, possono comprendere e condividere pienamente il senso di quanto scritto da Tosatti e da Super ex.
    Si, sono d’accordo!

    • capra orobica ha detto:

      Meno male che ce lei, Claudio, che capisce qualcosa a differenza di tutti noi poveri ignoranti.

  • Francesca ha detto:

    Straordinario super ex! È proprio così.

  • Franeesco ha detto:

    Oh Signore, fa impressione su un blog cattolico la dichiarazione di guerra alla Germania in una placida domenica di maggio, quale vendetta per le teorie di Martin Lutero. La Germania è da schiacciare perché così vuole un giovanottone lombardo che ha quasi, molto quasi, vinto le elezioni, e perché avendo la terra germanica generato l’eretico frate sassone è sicuramente il nido del Male. Magari è anche la patria dell’amato Ratzinger e di uno stuolo di santi e di teologi ma non fa niente, noi vogliamo tornare alla liretta, ne abbiamo nostalgia, e dopo ci occuperemo di spianare l’Argentina. Buona Messa domenicale a tutti.

    • Sherden ha detto:

      Curioso ‘sto giramento di frittata.
      Sarebbe interessante, esimio Franeesco, che ci facesse vedere dove mai Super Ex abbia scritto che occorre “schiacciare la Germania” (parole sue, le rilegga).
      Semmai ha scritto che occorre difendersi da certa Germania, e non solo quella economico-politica. Per esempio che occorrerebbe difendersi da quella pseudocattolica che spinge per la Santa Comunione free for all, o da quella che ammicca alle benedizioni delle nozze gaie, o da quella che pensa che Lutero sia stato una benedizione dello Spirito Santo.
      Ma immagino che a lei tutte queste cosucce vadano assai a genio.
      «si è riusciti a far capire all’uomo che se vive è solo per grazia dei potenti. Pensi dunque a bere il caffè e a dare la caccia alle farfalle. Chi ama la res publica avrà la mano mozzata»
      Buona Messa anche a lei.

      • anonimo verace ha detto:

        le idee sono come l’aria , non si vedono, ma si respirano. I nostri vescovi tedeschi che lei definisce pseudocattolici, sono di fatto luterani.
        Dice Lutero : tutti abbiamo il medesimo battesimo, il medesimo Vangelo e siamo tutti cristiani allo stesso modo. Il battesimo, il Vangelo e la fede, infatti, ci fanno tutti religiosi e tutti cristiani.
        E’ forse Lutero l’inventore dell’ecumenismo ?

        • Sherden ha detto:

          Vede caro Anonimo Verace, il punto debole di ogni affermazione fallace sta nel fatto che, nel momento in cui tenta di dare un’esempio concreto a sostegno della sua proposizione, viene inesorabilmente smentita dalla realtà: sarà pur vero che tutti abbiamo lo stesso battesimo e lo stesso vangelo, ma che “siamo tutti cristiani allo stesso modo” è clamorosamente bugiardo.

    • Sherden ha detto:

      Le ho risposto. Attendiamo che il buon Tosatti (o chi per lui) dia il benestare.

      • Francesco ha detto:

        Ringrazio anzitutto Tosatti per aver pubblicato questo messaggino dissonante e rispondo al gentile interlocutore che mi accusa di falsare il discorso perché nessuno chiama alla crociata antitedesca. Ci si limita infatti a dire che la Germania ci odia, e ci odia da secoli, che la Germania vuole conquistare l’Europa per vizio atavico. Vorrei soltanto ricordare la figura del cattolico Adenauer, uno dei tre padri della unità europea, gli altri due furono De Gasperi e l’alsaziano Schumann, tutti e tre cattolici, guarda caso (e so bene, certo, che strada facendo l’unità europea si è un poco incagliata ma non è un buon motivo per distruggerla) e mi piacerebbe ricordare la considerazione e l’amore di papa Pacelli per la Kultur tedesca (per questa civiltà e per la sua cultura, non per le ignominie neo pagane che combatté come Nunzio da quelle parti). Pio XII non era filoluterano eppure aveva trasformato il Vaticano in un pezzetto di Germania. Ma soprattutto mi spaventa in questi giorni, su alcuni blog cattolici stimabili, la commistione tra le questioni economiche, i soldi da restituire, con la teologia, con Bergoglio, con i pastori tedeschi attuali poco amabili. Che c’entra la comunione con l’inflazione?

        • Sherden ha detto:

          Caro Francesco, o fa finta di non capire o non ha capito davvero. Il problema non è, ovviamente, la Germania in sé e per sé ma certa cultura tedesca che ci vede come la palla al piede delle sue mire egemoniche.
          Tanto in campo politico-economico quanto in campo ecclesiastico, e la faccenda ha origini non recenti, come la storia dimostra.
          Accomunare Adenauer e la Merkel (e i suoi giannizzeri), così come mettere nello stesso calderone Benedetto XVI e Kasper (e i suoi sodali), non mi sembra un gran servizio alla comprensione di quanto sta avvenendo.

          • Francesco ha detto:

            Non voglio abusare della pazienza del bravo Tosatti, ma più o meno mi si replica “o ci fai o ci sei” e qui si saluta e si abbandona la chiacchierata. Peccato non condividere tanta euforia perché un partito alleato del Cavaliere si è messo in proprio inciuciandosi (contratto privato!) con i pentastellati che sono diventati la speranza del cattolicesimo italiano. Mi raccomando, allora, resistete in nome del prof. Savona che fu già presidente di Unicredit (una banca buona) e ministro fidato di Ciampi (e la massoneria di cui si parlava tanto?). L’importante è tagliare gli artigli alla Germania che fu sempre nazionalista (il Sacro Romano Impero evidentemente è un dettaglio, vero? invece la Francia che ruppe con l’unità medioevale e divenne modello di ogni sciovinismo, quella sì che merita la nostra alleanza, anzi vi segnalo Macron). Buon divertimento!

          • Sherden ha detto:

            Al Francesco di qui sotto non è sembrato vero di scappare con il pallone.
            Mai che ne trovi uno che discuta nel merito, non gli sembra vero di ingigantire una battuta per cogliere l’occasione di fare il (presunto) offeso e di svignarsela.
            Mah…

    • Grog ha detto:

      Buona Messa domenicale anche a lei e a tutti i cattocomunisti.

    • Isabella ha detto:

      Dott. Tosatti, ha scandalizzato Franeeeeeeeesco. Ma non si vergogna?
      Aggiungo solo una cosa. Per tre volte, negli ultimi due secoli, abbiamo stretto dei patti (scellerati) con la Germania. La Triplice, il Patto d’acciaio e infine gli accordi di Maastricht. Nei primi due casi non è finita benissimo per i tedeschi. E se non c’è due senza tre…

      • Francesco ha detto:

        C’è un dettaglio mancante nell’articolo: i tre tedeschi (lehman, kasper, rahner) sono amici del papa tedesco, prima che di quello argentino. Nella geopolitica ecclesial-salviniana dell’autore c’è qualcosa che non torna.

        • Mariano ha detto:

          ma è sicuro che Ratzinger sia, o sia stato, amico dei tre sopra nominati? Un conto è conoscere, un altro essere amico. per quanto riguarda il rapporto tra Germania e Sacro Romano Impero, sarei un po’ più cauto nell’accostarli: non erano la stessa cosa.

        • Adriana ha detto:

          @ Francesco,
          ma sa… non torna neppure che la Kul…ops!,la Dorothea sia un’ex della Stasi. Vero che i figliolini di Hegel sono di dx e di sx. Vero che
          la massoneria odierna ha prolificato da tutte le parti, perciò… non è
          colpa di nessuno ! Gira la terra…tutti col Cxl per terra : ma questo, ahimè !, vale specialmente per noi !

  • Carla ha detto:

    Perfettamente d’accordo!!!
    Grazie dr. Tosatti e dr. Super Ex!
    Oremus